Netflix: abbonamento con pubblicità il 1 novembre?

Netflix: abbonamento con pubblicità il 1 novembre?

In base alle informazioni ricevute dal Wall Street Journal, l'abbonamento con pubblicità di Netflix dovrebbe essere lanciato il 1 novembre.
In base alle informazioni ricevute dal Wall Street Journal, l'abbonamento con pubblicità di Netflix dovrebbe essere lanciato il 1 novembre.

Netflix potrebbe lanciare l’abbonamento con pubblicità il 1 novembre in alcuni paesi. Secondo il Wall Street Journal, l’azienda avrebbe deciso di anticipare il debutto, fissato inizialmente al 2023, per arrivare sul mercato prima della concorrente Disney. Non ci sono ancora conferme ufficiali sul prezzo, ma solo indiscrezioni.

Netflix: abbonamento “ad-supported” a novembre?

In occasione della pubblicazione dei risultati finanziari, Netflix aveva confermato il lancio dell’abbonamento con pubblicità all’inizio del 2023. L’obiettivo è offrire un piano più economico degli attuali Base, Standard e Premium (a meno di un aumento preventivo) per incrementare il numero di iscritti alla piattaforma di streaming (per la prima volta in diminuzione).

The Walt Disney Company ha annunciato che il piano Disney+ Basic sarà disponibile dall’8 dicembre negli Stati Uniti (7,99 dollari/mese). In base alle informazioni ricevute dal Wall Street Journal, Netflix vuole anticipare il diretto concorrente, anticipando al 1 novembre il debutto del suo abbonamento con pubblicità.

Il lancio è previsto in diversi paesi, tra cui Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Francia e Germania. Un portavoce dell’azienda ha dichiarato che non è stato deciso ancora nulla. Per quanto riguarda il costo mensile si ipotizza una cifra compresa tra 7 e 9 dollari.

Non dovrebbe essere consentito il download dei contenuti (la pubblicità non verrebbe mostrata senza connessione Internet). Gli spot non ci saranno in film e serie TV per bambini e durante i film in prima visione (solo all’inizio). In ogni caso le interruzioni dovrebbero durare al massimo 4 minuti per ogni ora (ad esempio otto spot da 30 secondi) e non potranno essere saltate.

Fonte: TechCrunch
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 4 set 2022
Link copiato negli appunti