Netflix: giro di vite in arrivo per le VPN?

Netflix: giro di vite in arrivo per le VPN?

La piattaforma avrebbe ribadito agli abbonati Netflix l'esigenza di rispettare tre regole ben precise: una di queste interessa le VPN.
La piattaforma avrebbe ribadito agli abbonati Netflix l'esigenza di rispettare tre regole ben precise: una di queste interessa le VPN.

Con l’obiettivo di invertire una tendenza che ha visto il servizio perdere per la prima volta abbonati anziché incrementarli, i vertici di Netflix stanno studiando le prossime mosse da attuare. Sappiamo che è stato messo in cantiere un abbonamento più economico supportato dalla pubblicità. Sono poi già stati condotti test in merito a modalità inedite per la condivisione degli account. Oggi, la testata britannica Mirror sottolinea inoltre come agli utenti UK siano state sottoposte nuovamente alcune specifiche regole da rispettare per l’accesso alla piattaforma. Una di queste interessa le VPN.

Le possibili limitazioni di una VPN per Netflix

Nello specifico, le linee guida di Netflix prevedono che pur impiegando una Virtual Private Network sia possibile accedere solo ed esclusivamente ai contenuti proposti dal catalogo ufficialmente disponibile nel paese in cui è stato registrato l’account. Facciamo un esempio concreto. Le regole impediscono (o impedirebbero, almeno formalmente) di connettersi al servizio dal Regno Unito attraverso un indirizzo IP statunitense per sbloccare la visione di film, serie TV e show distribuiti solo negli USA.

Puoi accedere ai contenuti di Netflix principalmente all’interno del paese in cui hai creato l’account. E solo dalle posizioni geografiche in cui offriamo il nostro servizio disponendo delle licenze necessarie.

Nonostante questo potrebbe risultare non sufficiente per portare al ban, sarebbe in grado di far comparire un avviso sullo schermo, scoraggiando così la pratica. O almeno, è quanto riportato dal Mirror. Non è del tutto chiaro in che modo sia eseguito il controllo.

Le altre due regole che la piattaforma sta cercando in tutti i modi di forzare riguardano la condivisione delle password (come fatto anche da DAZN) tra utenti non appartenenti allo stesso nucleo familiare e la riproduzione non consentita dei contenuti. Quest’ultima prevede di non archiviarli o distribuirli con modalità non conformi al contratto sottoscritto, sfociando di fatto nella pirateria.

Se stai cercando una VPN affidabile e certificata, oggi puoi approfittare dello  sconto del 68% sul servizio di NordVPN. Include strumenti avanzati come quelli per il blocco automatico del tracking e dei malware.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: The Mirror
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 17 giu 2022
Link copiato negli appunti