New York, in metro senza fili

Un piano da 200 milioni di dollari, finanziato da un operatore australiano. I cittadini della Grande Mela potranno connettersi in WiFi nelle 277 stazioni metropolitane entro sei anni

Roma – Tre anni di ritardo, ma alla fine i cittadini della Grande Mela potranno effettuare chiamate e connettersi alla Rete tra i meandri sotterranei delle varie stazioni della metropolitana. Prenderà così avvio un piano da 200 milioni di dollari , il cui obiettivo ultimo sarà garantire la copertura in WiFi delle 277 underground station di New York.

Obiettivo che dovrebbe però essere raggiunto tra circa quattro anni , quando 271 stazioni si aggiungeranno alle sei del West Side di Manhattan da attrezzare entro la fine del 2012. Tempistiche apparentemente improbabili nel 2007, quando il conglomerato di operatori wireless e di aziende Transit Wireless LLC si era aggiudicato un contratto da 46 milioni di dollari.

10 anni erano stati ipotizzati per l’inizio dei lavori, ora ridotti grazie al decisivo intervento dell’operatore australiano Broadcast Australia , che ha così assunto una posizione di maggioranza all’interno dello stesso conglomerato Transit Wireless LLC . Le prime sei stazioni dovrebbero essere equipaggiate con delle antenne molto simili ai comuni rilevatori di fumo.

E i cittadini di New York potranno così usufruire di connettività WiFi sia sulle piattaforme sia all’interno dei tunnel. La Grande Mela colmerà così la distanza rispetto alle metropolitane di Tokyo, Singapore e Berlino. Ma anche con il progetto di WiFi Rail , che aveva concluso nel 2008 la fase di sperimentazione di una copertura a 15Mbps tra i passeggeri di ogni carrozza della linea metropolitana di San Francisco.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • M.R. scrive:
    Ipocriti
    " aver irresponsabilmente messo in pericolo la vita di numerosi soldati lì impegnati""Hanno divulgato queste informazioni senza alcun riguardo per le conseguenze, senza alcun senso di responsabilità".Che ipocriti!Sono loro con le loro VERGOGNOSE azioni in giro per il mondo ad attirarsi l' odio e l' antipatia della gente. Quando poi saltano queste coperture e vengono fuori i "panni sporchi" subito a dare addosso agli altri dimenticandosi di tutti i civili e gli innocenti morti per causa loro in giro per il mondo (COME DIMENTICARE, PER L' ITALIA, IL CASO GIULIANA SGRENA CON L' UCCISIONE DI NICOLA CALIPARI E QUELLO DELLA FUNIVIA ABBATTUTA DALLE BRAVATE DI QUEI DEFICIENTI).Si ergono a paladini della giustizia planetaria, ma la verità e che non muovono un dito se non per proteggere i loro interessi e per ricavarne profitto (dove ci sono petrolio, minerali preziosi, appalti multimiliardari si muovono e dove la gente si ammazza per pulizie etniche, politica, religione, muore di fame loro guardano dall' altra parte o fanno orecchie da mercante).
    • falso falsissimo scrive:
      Re: Ipocriti
      - Scritto da: M.R.[...]
      Si ergono a paladini della giustizia planetaria,
      ma la verità e che non muovono un dito se non per
      proteggere i loro interessi e per ricavarne
      profitto esattamentee lo dicono e scrivono chiaro e tondo: "lo stile di vita dei cittadini americani non si discute"(peccato che la gente vuole sentire e leggere solo quello che gli propina la propaganda)
    • collione scrive:
      Re: Ipocriti
      quanto vorrei che venissero fuori anche i panni sporchi del Corexit usato nel golfo del messico :D
      • nessuno scrive:
        Re: Ipocriti
        - Scritto da: collione
        quanto vorrei che venissero fuori anche i panni
        sporchi del Corexit usato nel golfo del messico
        :Dal peggio non c'e' mai fondo....
  • bertuccia scrive:
    Wikileaks insurance
    il nome del torrent su TPB
  • falso falsissimo scrive:
    senso di vergogna
    cito: "Il Segretario della difesa statunitense, Robert Gates, ha le idee chiare sulla faccenda [...] e attacca Wikileaks in quanto "colpevole quanto meno su basi morali" per la fuoriuscita di documenti militari riservati sulla guerra in Afganistan: "Hanno divulgato queste informazioni senza alcun riguardo per le conseguenze, senza alcun senso di responsabilità". " "[...] dichiarazioni di autorità e vertici militari [...] che arrivano a dire che Julian Assange "ha le mani sporche di sangue"." solo un paio di dubbi:su quali basi morali, invece, si uccidono impunemente ogni giorno moltissimi civili, donne, vecchi e bambini inclusi?con quale riguardo per le conseguenze, invece, si bombardano i centri abitati con le bombe al fosforo?quale senso di responsabilità ha permesso di riempire di armamenti gli "amici" di ieri che oggi sono diventati i "nemici" da combattere?il sangue dei nemici, e quello delle donne e dei bambini civili, ha un colore diverso da quello degli amici? o agli "eroi" non serve laversi le mani perché usano i guanti?capisco la propaganda, ma un minimo di vergogna (almeno di facciata) sarebbe bene conservarlo sempre... almeno quello...in conclusione:http://www.wikileaks.org/wiki/Special:Support
    • alessio spedale scrive:
      Re: senso di vergogna
      e l' 11 settembre come la mettiamo.
      • M.R. scrive:
        Re: senso di vergogna
        Quindi ripaga un torto con un altro torto:secondo questo ragionamento gli AMERICANI sono a loro volta TERRORISTI solo che lo fanno più o meno alla luce del sole e con "le più nobili intenzioni".Se per punire un colpevole ne devi fare fuori 10000 innocenti, è un prezzo da pagare? Se tra quegli innocenti ci fossero tuoi parenti o amici, non vorresti vendicarti anche tu? Se uccidessi un militare che ha ucciso un tuo fratello allora non dovresti essere punito visto che lo fanno loro tutti i giorni come se niente fosse.
      • falso falsissimo scrive:
        Re: senso di vergogna
        - Scritto da: alessio spedale
        e l' 11 settembre come la mettiamo.la mettiamo che non c'entra nulla...
      • giuffre scrive:
        Re: senso di vergogna
        - Scritto da: alessio spedale
        e l' 11 settembre come la mettiamo.la mettiamo che sono morte meno di 3000 persone mentre a causa della rappresaglia americana ne sono morte centinaia di migliaia...
        • Sgabbio scrive:
          Re: senso di vergogna
          Ne sono morti altri dopo, per via dei materiali cancerogeni usati per costruire le due torri.
          • FDG scrive:
            Re: senso di vergogna
            - Scritto da: Sgabbio
            Ne sono morti altri dopo, per via dei materiali
            cancerogeni usati per costruire le due torri.Va beh, sono tutti morti rispettabili. Non stiamo qui a fare il conteggio dei morti per misurare di quanti morti l'uno è più cattivo dell'altro. Non credo sia questo il punto.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: senso di vergogna
        - Scritto da: alessio spedale
        e l' 11 settembre come la mettiamo.La mettiamo che chi ha dirottato quegli aerei è già morto nell'impatto.
      • gino scrive:
        Re: senso di vergogna
        - Scritto da: alessio spedale
        e l' 11 settembre come la mettiamo.Che non c'entra un fico secco con l'invasione di Iraq e Afghanistan ed è stato magistralmente usato (non ho detto provocato) per far leva sull'opinione pubblica mondiale e motivare invasioni già pronte sulla carta da un pezzo e che aspettavano solo un pretesto per essere messe in pratica.In Iraq non c'era traccia di armi di distruzione di massa; uno dei funzionari inglesi che erano stati mandati li' ad esaminare delle installazioni sbugiardò pubblicamente il dossier prodotto dal governo inglese. Venne trovato morto "suicida" poco tempo dopo.http://it.wikipedia.org/wiki/David_KellyInutile dire che la notizia passò quasi di striscio su giornali e telegiornali.Ma ancora vi fate gabbare dalle storielle sul terrorismo?
    • collione scrive:
      Re: senso di vergogna
      hahahaha vergogna negli americani? maddai, non ci crederei davvero :Dche ti aspetti da gente che ha creato Gladio e ammazzato civili innocenti solo per fermare il PCIe adesso il nostro capo dello Stato chiede che venga fatta chiarezzainutile dire che non succederà mai finchè saremo una colonia degli USAmi dispiace solo per gli americani che devono subire le bizze di governi corrotti e farabutti di ogni risma e intanto c'hanno gli Zetas che entrano in territorio USA e picchiano, derubano e a volte uccidono cittadini americani senza che il grande Obama, l'uomo del cambiamento, dica nullaper fortuna la governatrice dell'Arizona ha avuto il coraggio di mettersi contro il governo federale e dare il via libera alle azioni della milizia
      • Sgabbio scrive:
        Re: senso di vergogna
        Obama è l'uomo della fuffa...ACTA ti dice nulla ?
        • pinco scrive:
          Re: senso di vergogna
          - Scritto da: Sgabbio
          Obama è l'uomo della fuffa...ACTA ti dice nulla ?E aggiungerei FISA, cioè la possibilità di spiare i cittadini senza mandato e con totale immunità retroattiva. Non male per un democratico, eh?Comunque vada, Obama c'entra poco perchè è un fantoccio come un po' tutti i presidenti USA. Il potere li' è in mano al congresso e alle lobbies; il presidente è solo un pupazzo che cambia colore ogni tot anni per far credere all'elettore decerebrato che col suo voto ha un qualche potere.C'è poco da stare allegri perchè da noi la forma è leggermente diversa, ma la sostanza è identica.
  • SamioSeven scrive:
    I morti..
    Andate a dirlo a tutti quegli innocenti morti ammazzati (bambini compresi) che è il colpevole... Quanto è ipocrita l'Essere Umano!Homo homini lupus est, dicevano i latini.
  • ullala scrive:
    ottima idea
    Quella della "assicurazione cifrata".In caso di chiusura i contenuti resteranno disponibili in rete!
    • io no scrive:
      Re: ottima idea
      un idea fantastica...poiché è impossibile eliminare un file sulla rete p2p!incredibile, un uomo che ha tiene per le palle gli usa!alla faccia!
      • Francesco scrive:
        Re: ottima idea
        Gli USA sono una democrazia, giocano sXXXXX sono stupidi ed inefficienti ma sono una democrazia.Se sono presi per le palle urleranno un po' ci sarà un'espiazione e (forse) le cose cambieranno un pochino in meglio.Ma che nessuno dei tanti volontari anti-USA si scordi cosa rappresentano gli antagonisti nel caso in questione: acido in faccia alle ragazze, civili usati come scudi, mani mozzate a chi non si piega a tradizioni ancestrali, riassumendo l'oscurantismo sceso in terra.Fate vincere i talebani, trasferievi a Kabul e poi vediamo se vi riesce continuare non dico a sparare mazzate qui su PI, dico solo leggere un giornale vecchio di un mese.bye
        • il solito bene informato scrive:
          Re: ottima idea
          - Scritto da: Francesco
          Gli USA sono una democrazia, giocano sXXXXX sono
          stupidi ed inefficienti ma sono una
          democrazia.

          Se sono presi per le palle urleranno un po' ci
          sarà un'espiazione e (forse) le cose cambieranno
          un pochino in
          meglio.

          Ma che nessuno dei tanti volontari anti-USA si
          scordi cosa rappresentano gli antagonisti nel
          caso in questione: acido in faccia alle ragazze,
          civili usati come scudi, mani mozzate a chi non
          si piega a tradizioni ancestrali, riassumendo
          l'oscurantismo sceso in
          terra.

          Fate vincere i talebani, trasferievi a Kabul e
          poi vediamo se vi riesce continuare non dico a
          sparare mazzate qui su PI, dico solo leggere un
          giornale vecchio di un
          mese.

          byeti rendi conto di essere in contraddizione?prima dici "però gli USA sono una democrazia", poi dal tuo discorso si capisce che secondo te dovremmo essere meno democratici per metterci allo stesso livello dei talebani e poterli sconfiggere... vivendo nel contempo in uno stato talebano.per la serie "stai zitto e goditi la democrazia"
        • hakepa scrive:
          Re: ottima idea
          se tu fossi un bambino afghano o iracheno saresti meno triste se la bomba che piomba sulla casa e ammazza te e la tua famiglia fosse di origine democratica invece che terrorista? Io penso il contrario, da un terrorista mi aspetto certe cose , da una democrazia no o diventano ugualicompiere stragi in nome della democrazia non le giustifica..anzi- Scritto da: Francesco
          Gli USA sono una democrazia, giocano sXXXXX sono
          stupidi ed inefficienti ma sono una
          democrazia.

          Se sono presi per le palle urleranno un po' ci
          sarà un'espiazione e (forse) le cose cambieranno
          un pochino in
          meglio.

          Ma che nessuno dei tanti volontari anti-USA si
          scordi cosa rappresentano gli antagonisti nel
          caso in questione: acido in faccia alle ragazze,
          civili usati come scudi, mani mozzate a chi non
          si piega a tradizioni ancestrali, riassumendo
          l'oscurantismo sceso in
          terra.

          Fate vincere i talebani, trasferievi a Kabul e
          poi vediamo se vi riesce continuare non dico a
          sparare mazzate qui su PI, dico solo leggere un
          giornale vecchio di un
          mese.

          bye
          • Undertaker scrive:
            Re: ottima idea
            - Scritto da: hakepa
            se tu fossi un bambino afghano o iracheno saresti
            meno triste se la bomba che piomba sulla casa e
            ammazza te e la tua famiglia fosse di origine
            democratica invece che terrorista? Io penso ila me basta che la bomba non piova sulla mia casagli iracheni ed afgani questa situazione se la sono cercata, noi no
          • giuffre scrive:
            Re: ottima idea
            - Scritto da: Undertaker
            - Scritto da: hakepa

            se tu fossi un bambino afghano o iracheno
            saresti

            meno triste se la bomba che piomba sulla casa e

            ammazza te e la tua famiglia fosse di origine

            democratica invece che terrorista? Io penso il

            a me basta che la bomba non piova sulla mia casa
            gli iracheni ed afgani questa situazione se la
            sono cercata, noi
            noballe, se la sono cercata le 9 persone che hanno dirottato gli erei, il resto della popolazione non centra nulla. e' come se dei mafiosi facessero un attentato in america e gli usa per rappresaglia bombardassero l'italia
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: ottima idea
            - Scritto da: giuffre
            - Scritto da: Undertaker

            - Scritto da: hakepa


            se tu fossi un bambino afghano o iracheno

            saresti


            meno triste se la bomba che piomba sulla casa
            e


            ammazza te e la tua famiglia fosse di origine


            democratica invece che terrorista? Io penso il



            a me basta che la bomba non piova sulla mia casa

            gli iracheni ed afgani questa situazione se la

            sono cercata, noi

            no

            balle, se la sono cercata le 9 persone che hanno
            dirottato gli erei, il resto della popolazione
            non centra nulla. e' come se dei mafiosi
            facessero un attentato in america e gli usa per
            rappresaglia bombardassero
            l'italiaQuoto.
          • il solito bene informato scrive:
            Re: ottima idea
            - Scritto da: giuffre
            - Scritto da: Undertaker

            - Scritto da: hakepa


            se tu fossi un bambino afghano o iracheno

            saresti


            meno triste se la bomba che piomba sulla casa
            e


            ammazza te e la tua famiglia fosse di origine


            democratica invece che terrorista? Io penso il



            a me basta che la bomba non piova sulla mia casa

            gli iracheni ed afgani questa situazione se la

            sono cercata, noi

            no

            balle, se la sono cercata le 9 persone che hanno
            dirottato gli erei, il resto della popolazione
            non centra nulla. e' come se dei mafiosi
            facessero un attentato in america e gli usa per
            rappresaglia bombardassero
            l'italianon l'Italia! la Francia! (rotfl) :(
          • shevathas scrive:
            Re: ottima idea


            non improbabile se l'italia invece di

            condannare i mafiosi scendesse in piazza a

            festeggiare ed

            esultare.

            Scusami, ma banalizzare così la situazione è
            offensivo per l'intelligenza. Non esiste un
            pensiero unico, non esiste una personalità unica
            e non esiste una responsabilità/colpa/peccato di
            società.bene allora le bombe al fosforo sono responsabilità del cap. John Doe che ha fisicamente premuto il comando di sgancio. Nessun altro c'entra niente.
          • fiertel91 scrive:
            Re: ottima idea
            - Scritto da: shevathas

            Scusami, ma banalizzare così la situazione è

            offensivo per l'intelligenza. Non esiste un

            pensiero unico, non esiste una personalità unica

            e non esiste una responsabilità/colpa/peccato di

            società.
            bene allora le bombe al fosforo sono
            responsabilità del cap. John Doe che ha
            fisicamente premuto il comando di sgancio. Nessun
            altro c'entra
            niente.Ascolta, tu sostieni che il popolo iracheno e afghano è meritevole della morte o della guerra in quanto simpatizzante delle azioni terroristiche contro gli USA. Esplicitato così il tuo pensiero si rivela in tutta la sua ignobiltà.Non tutti gli iracheni e afghani sono responsabili delle azioni delle cellule terroristiche. Tanto meno simpatizzanti. E, anche se fossero simpatizzanti non meriterebbero lo stesso trattamento dei terroristi. Nella misura in cui non tutti gli statunitensi sono responsabili o simpatizzanti degli interventi militari in Iraq/Afghanistan.Resta fermo che la guerra offensiva non è ammessa in un paese democratico in qualunque caso.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 agosto 2010 14.05-----------------------------------------------------------
          • shevathas scrive:
            Re: ottima idea

            Ascolta, tu sostieni che il popolo iracheno e
            afghano è meritevole della morte o della guerra
            in quanto simpatizzante delle azioni
            terroristiche contro gli USA. Esplicitato così il
            tuo pensiero si rivela in tutta la sua
            ignobiltà.
            semplicemente se il governo di uno stato compie azioni ostili contro un altro stato oppure sostiene platealmente o segretamente gruppi che compiono azioni terroriste contro lo stato capita che questo si inc.zzi e che tenda a far terminare, con le buone o le cattive, questo stato di cose. E' la storia purtroppo.
            Non tutti gli iracheni e afghani sono
            responsabili delle azioni delle cellule
            terroristiche. Tanto meno simpatizzanti. E, anche
            se fossero simpatizzanti non meriterebbero lo
            stesso trattamento dei terroristi. Nella misura
            in cui non tutti gli statunitensi sono
            responsabili o simpatizzanti degli interventi
            militari in
            Iraq/Afghanistan.
            stiamo parlando di una situazione di guerra e in questi casi i tuoi, mi spiace dirlo, sono solo degli inutili sofismi. Gli alleati quando bombardavano la germania mica chiedevano ai bombardati se avessero o meno la tessera del partito nazista. E' uno schifo, non lo metto in dubbio, ma è una guerra purtroppo. E in guerra crepano anche gli innocenti, le guerre in cui muoiono solo i cattivi esistono solamente nella mente di sceneggiatori di quart'ultima categoria.
            Resta fermo che la guerra offensiva non è ammessa
            in un paese democratico in qualunque
            caso.non esistono guerre offensive o difensive, esistono azioni politicamente opportune o politicamente idiote.
          • fiertel91 scrive:
            Re: ottima idea
            - Scritto da: shevathas
            semplicemente se il governo di uno stato compie
            azioni ostili contro un altro stato oppure
            sostiene platealmente o segretamente gruppi che
            compiono azioni terroriste contro lo stato capita
            che questo si inc.zzi e che tenda a far
            terminare, con le buone o le cattive, questo
            stato di cose. E' la storia
            purtroppo.Passato dal giustificazionalismo al passivismo?
            stiamo parlando di una situazione di guerra e in
            questi casi i tuoi, mi spiace dirlo, sono solo
            degli inutili sofismi. Gli alleati quando
            bombardavano la germania mica chiedevano ai
            bombardati se avessero o meno la tessera del
            partito nazista. E' uno schifo, non lo metto in
            dubbio, ma è una guerra purtroppo. E in guerra
            crepano anche gli innocenti, le guerre in cui
            muoiono solo i cattivi esistono solamente nella
            mente di sceneggiatori di quart'ultima
            categoria.Ai! La parola "guerra" è politicamente scorretta e socialmente sconveniente. Si preferisce usare l'espressione "missione di pace". E fintanto che si parla di missione di pace bisogna fare i conti anche con i principi sociali fondanti del paese che invia le truppe. Pardon, i volontari. Se si ufficializzassero i termini della missione (e gli obiettivi) allora si potrebbe discuterne diversamente (in Italia anche abrogare tutta l'azione).Ad ogni modo non capisco: prima giustifichi, poi rovesci il discorso facendo spallucce. Forse sei un po' confuso anche tu?
          • Virquam scrive:
            Re: ottima idea
            - Scritto da: shevathas
            se il governo di uno stato compie
            azioni ostili contro un altro statoDi norma interviene la diplomazia.
            oppure sostiene platealmente o segretamente gruppi che
            compiono azioni terroriste Evidente generalizzazione propagandistica che distorce la realtà, ben più complessa, del terrorismo internazionale. E' un modo di fare tipico di chi non conosce a sufficienza l'argomento di cui parla. Ad essere pignoli, gli USA sostengono platealmente il governo di Israele, che non è certo esempio di innocenza nei confronti dei profughi palestinesi, terrorizzati e perseguitati da 60 anni nella stessa terra dove sono nati.
            capita che questo si inc.zzi Gli stati non sono individui, e non provano emozioni. Le persone che li governano solitamente tendono a non agire secondo pulsioni irrazionali, ma secondo strategie politiche e diplomatiche. Nella migliore delle ipotesi la tua frase non ha senso. Nella peggiore, denota ancora notevole approssimazione e confusione tra le (poche) idee in merito.
            E' la storia purtroppo.No, la storia è molto più complicata. Se tu la conoscessi davvero, non avresti scritto tante stupidaggini (letteralmente: affermazioni stupide)
            stiamo parlando di una situazione di guerra e in
            questi casi i tuoi, mi spiace dirlo, sono solo
            degli inutili sofismi. Nemmeno per sogno. Distinguere tra terroristi e persone innocenti non è un sofisma, ma una questione che può voler dire vivere o morire. E nella fattispecie, la guerra non è contro il terrorismo, ma contro i sostenitori di regimi autoritari. I Talebani non sono Al Qaeda, così come non lo sono i "ribelli" iracheni, ex sostenitori di Saddam Hussein. Di inutile c'è solo la tua tendenza a mescolare tutto in un calderone indistinto, ancora un ulteriore segnale di scarsa informazione unita alla presunzione di capire anche ciò che non conosci.
            Gli alleati quando bombardavano la germania mica chiedevano ai
            bombardati se avessero o meno la tessera del partito nazista. E allora? Questa frase dovrebbe giustificare l'assassinio inutile di civili innocenti? Credi si possa paragonare la seconda guerra mondiale con l'occupazione di Irak e Afghanistan? Non credi di esserti perso per strada quasi un secolo di Storia e di giurisprudenza internazionale? Confermo: secondo me hai bisogno di studiare prima di poter capire qualcosa.
            in guerra crepano anche gli innocenti,Succede anche in pace che muoiano degli innocenti. Ciò non giustifica l'assassinio per indifferenza, per ignoranza o perché si ritenga la distinzione tra innocenti e terroristi un "inutile sofismo".
            sceneggiatori di quart'ultima categoria.Quart'ultima? E gli sceneggiatori delle ultime tre categorie chi sarebbero?
            non esistono guerre offensive o difensive,Già, se qualcosa dimostra che ti sbagli, basta negare che esista, vero? Nella realtà però c'è chi attacca e chi è attaccato. Per restare in zona, l'Irak condusse una guerra offensiva quando invase il Kuwait e difensiva quando subì l'invasione da parte degli eserciti alleati pochi mesi dopo.
            esistono azioni politicamente opportune o
            politicamente idiote.La guerra non è "azione politica". Quando la parola passa agli eserciti, la politica ha già fallito.
          • fiertel91 scrive:
            Re: ottima idea
            - Scritto da: Undertaker
            a me basta che la bomba non piova sulla mia casa
            gli iracheni ed afgani questa situazione se la
            sono cercata, noi
            noA me sembra che ti basti star tranquillo nel tuo orticello. Riflettere sulle vere ragioni delle tragedie che capitano fuori non è una priorità per te. Ti informi per tv vero?
        • falso falsissimo scrive:
          Re: ottima idea
          - Scritto da: Francesco
          Gli USA sono una democrazia, giocano sXXXXX sono
          stupidi ed inefficienti ma sono una
          democrazia.hai una definizione per "democrazia"?conta qualcosa se chi comanda è "eletto" dal 40% del 30% degli aventi "diritto" al voto che sono una quota relativamente bassa della popolazione?conta qualcosa se chi ci abita è meno del 5% della popolazione del pianeta ma vi si trova quasi un quarto della popolazione carceraria del mondo intero?
          Se sono presi per le palle urleranno un po' ci
          sarà un'espiazione e (forse) le cose cambieranno
          un pochino in meglio.avrei qualche leggero dubbio in proposito
          Ma che nessuno dei tanti volontari anti-USA si
          scordi cosa rappresentano gli antagonisti nel
          caso in questione: acido in faccia alle ragazze,contro: sfruttamento/mercificazione del corpo femminile, diritto al voto negato fino a (relativamente in prospettiva storica) ieri, religione che relega le donne in posizione molto subalterna ecc. ecc.
          civili usati come scudi, contro: bombardamenti su civili inermi ecc.
          mani mozzate a chi non
          si piega a tradizioni ancestrali, contro: sedia elettrica, iniezione letale ecc.
          riassumendo
          l'oscurantismo sceso in
          terra.contro: la pretesa di essere superiori ed avere la verità in tasca, imperialismo culturale ed economico, genocidio per chi non si "converte" o adatta al dominio altrui ecc.
          Fate vincere i talebani, trasferievi a Kabul e
          poi vediamo se vi riesce continuare non dico a
          sparare mazzate qui su PI, dico solo leggere un
          giornale vecchio di un mese.dimentichi che i talebani (come altri 2/3 del mondo) stavano tranquilli tranquilli a casa loro... non sono mixca loro ad essere venuti qui, siamo noi (anzi VOI) ad essere andati a spadroneggiare casa loro...
          • pippuz scrive:
            Re: ottima idea
            ti dirò: dovendo scegliere, preferirei di gran lunga vivere negli USA che non in Afghanistan o Iraq pre-guerra. Con questo non intendo giustificare una guerra che non condivido, ma mettere sullo stesso piano due dittature sanguinarie e oscurantiste (come minimo) e gli USA, con tutti i difetti che possono avere, mi sembra quantomeno superficiale, per non dire idiota. Ripeto, gli USA potevano (anzi, avrebbero dovuto) starsene a casa loro, senza pensare a fare i poliziotti del mondo (cosa purtroppo avvenuta spesso), ma prima di metterli sullo stesso piano dei talebani o altri dittatori sanguinari, ci penserei un bel po'.
          • il solito bene informato scrive:
            Re: ottima idea
            - Scritto da: pippuz
            ti dirò: dovendo scegliere, preferirei di gran
            lunga vivere negli USA che non in Afghanistan o
            Iraq pre-guerra. Con questo non intendo
            giustificare una guerra che non condivido, ma
            mettere sullo stesso piano due dittature
            sanguinarie e oscurantiste (come minimo)... messe in piedi dalla CIA (rotfl)
            ma prima di metterli sullo
            stesso piano dei talebani o altri dittatori
            sanguinari, ci penserei un bel
            po'.Punti di vista...Negli Stati Uniti è proibita la tortura, però basta che un uomo distinto in giacca e cravatta firmi una carta ed ecco che tonnellate di armi e munizioni vengono spedite a dei guerriglieri che tortureranno, violenteranno e ammazzeranno, oppure dei prigionieri "sospettati" di essere terroristi vengono torturati da soldati americani in prigioni fuori dalla giurisdizione.I nazisti almeno lo dicevano in faccia a tutti, apertamente: "hey... vogliamo conquistare il mondo", ora si dice "esportare la democrazia"
          • pippuz scrive:
            Re: ottima idea

            ... messe in piedi dalla CIA (rotfl)certo, come no, Saddam era lì perché lo volevano gli americani. E senza gli americani i talebani sarebbero ancora nelle loro grotte, no?Gli americani (come amministrazioni) non mi stanno simpatici, ma far risalire tutti i mali del mondo alla CIA mi sembra infantile
            Punti di vista...
            Negli Stati Uniti è proibita la tortura, però
            basta che un uomo distinto in giacca e cravatta
            firmi una carta ed ecco che tonnellate di armi e
            munizioni vengono spedite a dei guerriglieri che
            tortureranno, violenteranno e ammazzeranno,
            oppure dei prigionieri "sospettati" di essere
            terroristi vengono torturati da soldati americani
            in prigioni fuori dalla giurisdizione.beh, invece l'Italia... beh, lì non è nemmeno proibita la tortura, pensa te. Nessuno, comunque, mette in dubbio queste cose. Ci sono Paesi in cui le cose vanno comunque peggio. Non esiste solo il bianco o il nero, esistono molte tonalità di grigio.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: ottima idea
            - Scritto da: pippuz

            ... messe in piedi dalla CIA (rotfl)

            certo, come no, Saddam era lì perché lo volevano
            gli americani.E invece è proprio così. L'Iraq aveva bisogno di restare una "zona cuscinetto" e Saddam era la persona che gli Iraniani non odiavano e non ritenevano un infedele come invece sarebbe stato se ci avessero messo un filoccidentale.
            E senza gli americani i talebani
            sarebbero ancora nelle loro grotte,
            no?Lì è ancora più documentato. A partire dalla guerra tra l'URSS e i musulmani afghani (questi ultimi finanziati appunto dalla CIA) svoltasi tra il 1979 e il 1989. Dopo il ritiro dei russi, nel 1992 l'Afghanistan diventa uno stato islamico a tutti gli effetti e questo pose le basi per la presa del potere dei talebani.Quindi, come vedi, senza gli americani l'Afghanistan sarebbe stato un Paese filosovietico, non diverso dalla Polonia o dagli altri Paesi aderenti al Patto di Varsavia.Cosa sarebbe sucXXXXX dopo il 1989 se l'Afghanistan non avesse costretto i russi alla ritirata, nessuno può dirlo con certezza, ma sulla base degli altri Paesi ex alleati dell'allora URSS probabilmente niente di particolare. Ma è difficile dirlo, la storia non si fa con i se e con i ma. Certo è che gli Stati Uniti hanno dato una grossa mano (economica innanzitutto) tanto ai talebani in Afghanistan quanto a Saddam in Iraq.
            Gli americani (come amministrazioni) non mi
            stanno simpatici, ma far risalire tutti i mali
            del mondo alla CIA mi sembra infantileNon è infantile, è storia. Vale lo stesso discorso per la fine del governo di Allende in Cile (il vero 11 settembre, quello del 1973) che ha portato alla dittatura di Pinochet, per dirne un altro.Se poi tu pensi che la CIA esista solo nei film di spionaggio (no, James Bond è britannico quindi non ne fa parte) è un tuo problema.Nessuno sta dicendo di credere all'Area 51 o alle scie chimiche, ma qui si tratta di cose ben diverse...
          • shevathas scrive:
            Re: ottima idea
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: pippuz


            ... messe in piedi dalla CIA (rotfl)



            certo, come no, Saddam era lì perché lo volevano

            gli americani.

            E invece è proprio così. L'Iraq aveva bisogno di
            restare una "zona cuscinetto" e Saddam era la
            persona che gli Iraniani non odiavano e non
            ritenevano un infedele come invece sarebbe stato
            se ci avessero messo un
            filoccidentale.
            direi che erano quelli che odiavano meno e che, cinicamente, ritenevano più utile per fare da cuscinetto. Uno dei modi migliori per destabilizzare un paese è far arricchire enormemente un paese vicino.
            (...)
            Quindi, come vedi, senza gli americani
            l'Afghanistan sarebbe stato un Paese
            filosovietico, non diverso dalla Polonia o dagli
            altri Paesi aderenti al Patto di
            Varsavia.
            Cosa sarebbe sucXXXXX dopo il 1989 se
            l'Afghanistan non avesse costretto i russi alla
            ritirata, nessuno può dirlo con certezza, ma
            sulla base degli altri Paesi ex alleati
            dell'allora URSS probabilmente niente di
            particolare. Ma è difficile dirlo, la storia non
            si fa con i se e con i ma. Certo è che gli Stati
            Uniti hanno dato una grossa mano (economica
            innanzitutto) tanto ai talebani in Afghanistan
            quanto a Saddam in
            Iraq.durante la guerra fredda entrambi i blocchi si facevano la guerra indiretta. Siccome USA e URSS se fossero intervenuti direttamente avrebbero corso il serio rischio di una escalation nucleare preferivano farsi la guerra per interposta persona. In Afghanistan come in Vietnam, a Cuba come in Cile. Era la normale politica di quel tempo.
            Non è infantile, è storia. Vale lo stesso
            discorso per la fine del governo di Allende in
            Cile (il vero 11 settembre, quello del 1973) che
            ha portato alla dittatura di Pinochet, per dirne
            un
            altro.La CIA, come il KGB e come tutti i vari servizi segreti servono a tutelare gli interessi dei propri paesi; non sono ONLUS.In america bastava un paese filourss ecco spiegato il golpe cileno, la versione yankiee della primavera di praga.
            Nessuno sta dicendo di credere all'Area 51 o alle
            scie chimiche, ma qui si tratta di cose ben
            diverse...Kissinger dietro una domanda precisa lo ammise candidamente: "Si sosteniamo figli di P... ma sono i nostri figli di P..."
          • pippuz scrive:
            Re: ottima idea
            Vedo che tu, come altri, giocate a spostare il punto del discorso: meglio vivere negli USA o nell'Afghanistan o Iraq pre-guerra? Questo era ciò di cui parlavo, non delle guerre sbagliate degli USA o di altro.Per quanto riguarda l'Iraq: 4 colpi di stato nel giro di 10 anni ed è tutta colpa degli USA. Attenzione, non dico che gli USA non ci abbiano messo lo zampino, ma voi fate i faciloni attribuendo tutte le colpe agli USA, come se Iran, Siria, Egitto e via dicendo fossero lì inermi a subire.Sull'Afghanistan: 1 c'è differenza tra mujaeddin e talebani; sono mujaeddin anche coloro che hanno combattuto contro i talebani, quindi? Anche lì: 3-4 colpi di stato e la colpa è tutta degli USA; vedi come siete infantili a sostenere certe posizioni?
          • gerry scrive:
            Re: ottima idea
            - Scritto da: pippuz
            Per quanto riguarda l'Iraq: 4 colpi di stato nel
            giro di 10 anni ed è tutta colpa degli USA.
            Attenzione, non dico che gli USA non ci abbiano
            messo lo zampino, ma voi fate i faciloni
            attribuendo tutte le colpe agli USA, come se
            Iran, Siria, Egitto e via dicendo fossero lì
            inermi a
            subire.In realtà non è vera nessuna delle due cose. Nessuna delle due.Mente chi dice che sia colpa deghli USA, mente chi dice che gli USA sono completamente innocenti.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: ottima idea
            - Scritto da: pippuz
            Per quanto riguarda l'Iraq: 4 colpi di stato nel
            giro di 10 anni ed è tutta colpa degli USA.
            Attenzione, non dico che gli USA non ci abbiano
            messo lo zampino, ma voi fate i faciloni
            attribuendo tutte le colpe agli USA, come se
            Iran, Siria, Egitto e via dicendo fossero lì
            inermi a subire.Chi ha detto questo? Io ho parlato pure di zona cuscinetto e di Saddam meno inviso agli iraniani che non altri.
            Sull'Afghanistan: 1 c'è differenza tra mujaeddin
            e talebani;La presa del potere dei primi ha portato al potere dei secondi. Un governo fantoccio filoccidentale non sarebbe durato più di due mesi, in quel contesto. Ciò che gli USA volevano era evitare ad ogni costo l'avanzata del comunismo in quell'area. Ci sono senz'altro riusciti ma col senno di poi, a guerra fredda bella che finita, non sarebbe stato meglio se si facevano i cavoli loro?Tutte le guerre condotte dagli USA dopo la seconda guerra mondiale non hanno alcun senso se non far temere gli altri.Poi un giorno una decina di criminali dirottano quattro aerei e gli americani piangono per una quantità di vittime che non è nemmeno un millesimo di tutte quelle che hanno fatto loro fino a quel momento e di tutte quelle che hanno fatto dopo quel giorno. E parlo di vittime civili, di donne di bambini e di anziani, perché le bombe, le mine antiuomo, i gas e tutte le armi usate non guardano prima se quello che stanno per colpire è un soldato. E anche se lo fosse, sarebbe comunque grave.Indignarsi da parte del resto delle potenze civilizzate sarebbe il minimo. Purtroppo hanno paura anche loro. E allora tutti a subire che se domani a qualcuno alla difesa americana gli girano le palle ci saltano. Perché gli USA possono tenere le bombe atomiche ma non le fanno tenere all'Iran. Pensassero a smantellare prima le loro testate atomiche e poi possono ergersi a paladini per cercare di dettare una linea morale. Che schifo.Questo è essere antiamericani?La stragrande maggioranza degli americani sono persone rispettabilissime. Il problema è che chi li controlla (e non parlo solo del presidente ma di chi gli sta dietro nell'FBI, nella CIA, nella NATO, nel Pentagono ecc.) è molto peggio, moralmente parlando, di qualunque altro guerrafondaio.Al Qaeda usa come scusa la guerra santa contro gli infedeli, per loro quindi chiunque non sia musulmano è infedele. E' un presupposto ovviamente aberrante ma almeno è coerente. Gli USA dicono di fare la guerra al terrorismo, ma in realtà se ne fregano e ammazzano chiunque gli gira, i documenti su Wikileaks (ma anche tutto quello che è sucXXXXX, basta pensare al caso Calipari) parlano chiaro. Ed è proprio per questo che gli USA non vogliono che si diffondano, perché portano sotto gli occhi di tutti la verità sulla guerra "al terrorismo".E non sto dicendo che Al Qaeda è buona. Sto dicendo che a differenza degli USA almeno loro sono coerenti: loro dicono "noi ammazziamo tutti". Gli USA invece dicono "noi ammazziamo i terroristi" e poi ammazzano tutti. E pensano pure di essere meglio dei terroristi.
          • pippuz scrive:
            Re: ottima idea

            Chi ha detto questo? Io ho parlato pure di zona
            cuscinetto e di Saddam meno inviso agli iraniani
            che non altri.Vuol dire che gli USA, come gli altri, hanno fatto quello che hanno fatto per tutelare i propri interessi, esattamente come tutti gli altri. Sembra che invece per alcuni siano responsabili di tutto.
            [...]
            E non sto dicendo che Al Qaeda è buona. Sto
            dicendo che a differenza degli USA almeno loro
            sono coerenti: loro dicono "noi ammazziamo
            tutti". Gli USA invece dicono "noi ammazziamo i
            terroristi" e poi ammazzano tutti. E pensano pure
            di essere meglio dei terroristi.Quindi il punto è essere coerenti, secondo te. Dillo a chi vive(va) sotto Al Qaeda o i talebani.
          • Ozymandias scrive:
            Re: ottima idea
            - Scritto da: pippuz

            ... messe in piedi dalla CIA (rotfl)

            certo, come no, Saddam era lì perché lo volevano
            gli americani. Eh, già. Saddam prese il posto di Ahmed Hassan al-Bakr con un colpo di stato perché il suddetto stava avviando relazioni diplomatiche non gradite agli USA con la Siria, tant'è che nel 1983 Rumsfeld e Saddam si stringevano amichevolmente la mano.Quanto ai talebani, nel 1987 avevano ricevuto qualcosa come 65,000 tonnellate di armi dagli USA per la guerra contro i Sovietici.Ovvio che se fai accordi con i matti, non puoi lamentarti poi se si rivoltano indietro...
          • pippuz scrive:
            Re: ottima idea

            Eh, già. Saddam prese il posto di Ahmed Hassan
            al-Bakr con un colpo di stato perché il suddetto
            stava avviando relazioni diplomatiche non gradite
            agli USA con la Siria, tant'è che nel 1983
            Rumsfeld e Saddam si stringevano amichevolmente
            la mano.Vedi sopra.
            Quanto ai talebani, nel 1987 avevano ricevuto
            qualcosa come 65,000 tonnellate di armi dagli USA
            per la guerra contro i Sovietici.mujaeddin != talebani.Si sa, semplificare aiuta a sostenere la propria causa.Comunque, anche a te: il punto non è la bontà della politica degli USA, che come ho detto ripetutamente non condivido. Il punto è: meglio gli USA o l'Afghanistan o l'Iraq pre-guerra? Io non ho dubbi in proposito.
          • gerry scrive:
            Re: ottima idea
            - Scritto da: pippuz
            Comunque, anche a te: il punto non è la bontà
            della politica degli USA, che come ho detto
            ripetutamente non condivido. Il punto è: meglio
            gli USA o l'Afghanistan o l'Iraq pre-guerra? Io
            non ho dubbi in
            proposito.Non vivo negli USA, non vivo in Iraq e non vivo in Afghanistan.E non faccio gli interessi di nessuno dei tre paesi di cui sopra.Almeno un po' di sincerità, gli USA usano gli altri paesi come armi e/o giocattoli per salvaguardare i propri interessi. Cosa che, con un po' di sano cinismo, può anche essere considerata ragionevole. Mors tua, vita mea.
          • pippuz scrive:
            Re: ottima idea

            Almeno un po' di sincerità, gli USA usano gli
            altri paesi come armi e/o giocattoli per
            salvaguardare i propri interessi. Cosa che, con
            un po' di sano cinismo, può anche essere
            considerata ragionevole. Mors tua, vita
            mea.Esatto. Io per primo non condivido le scelte da "poliziotti del mondo", ma di qui a dire che l'Afghanistan o l'Iraq pre-guerra siano la stessa cosa, secondo me ce ne passa. Poi libero ognuno di avere la sua idea.
          • mah boh scrive:
            Re: ottima idea
            - Scritto da: pippuz

            ... messe in piedi dalla CIA (rotfl)

            certo, come no, Saddam era lì perché lo volevano
            gli americani. E senza gli americani i talebani
            sarebbero ancora nelle loro grotte,
            no?esatto per tutte e due le cose
            Gli americani (come amministrazioni) non mi
            stanno simpatici, ma far risalire tutti i mali
            del mondo alla CIA mi sembra
            infantilechi lo ha fatto? dove lo hai letto?(e comunque la C14 è responsabile di molti dei peggiori mali del mondo)

            Punti di vista...

            Negli Stati Uniti è proibita la tortura, però

            basta che un uomo distinto in giacca e cravatta

            firmi una carta ed ecco che tonnellate di armi e

            munizioni vengono spedite a dei guerriglieri che

            tortureranno, violenteranno e ammazzeranno,

            oppure dei prigionieri "sospettati" di essere

            terroristi vengono torturati da soldati
            americani

            in prigioni fuori dalla giurisdizione.

            beh, invece l'Italia... beh, lì non è nemmeno
            proibita la tortura, pensa te. infatti... ed è ampiamente praticata, ad esempio nelle carceri e nei "manicomi" criminali
            Nessuno, comunque,
            mette in dubbio queste cose. Ci sono Paesi in cui
            le cose vanno comunque peggio. Non esiste solo il
            bianco o il nero, esistono molte tonalità di
            grigio.certo... mi sa però che tu sei un poco daltonico...e ti serve un serio ed approfondito ripasso della storia recente (e rivedere le vecchie edizioni del TG4 non serve)
          • fiertel91 scrive:
            Re: ottima idea
            - Scritto da: pippuz
            Ripeto, gli USA potevano (anzi, avrebbero
            dovuto) starsene a casa loro, senza pensare a
            fare i poliziotti del mondo (cosa purtroppo
            avvenuta spesso), ma prima di metterli sullo
            stesso piano dei talebani o altri dittatori
            sanguinari, ci penserei un bel
            po'.Magari avessero fatto i polizziotti: non sono gli sceriffi, sono i fuorilegge.
          • falso falsissimo scrive:
            Re: ottima idea
            - Scritto da: pippuz
            ti dirò: dovendo scegliere, preferirei di gran
            lunga vivere negli USA che non in Afghanistan o
            Iraq pre-guerra. in linea di massima anche io...ma dovendo scegliere tra vivere negli USA essendo magari nero e povero e nascendo in qualche periferia di quelle dove la polizia non ha mai messo piede o vivere in Afghanistan facendi, che so, il dirigente governativo... beh qualche dubbio lo avrei...
            Con questo non intendo
            giustificare una guerra che non condivido, ma
            mettere sullo stesso piano due dittature
            sanguinarie e oscurantiste (come minimo) e gli
            USA, con tutti i difetti che possono avere, mi
            sembra quantomeno superficiale, per non dire
            idiota. anche a me: non sono io che li ho messi insieme: è stato un'altro a cui, allora, ho solo semplicemente risposto...se hai letto bene quello che ho scritto, mi pare chiaro che, per me, si tratta di "mondi" diversi su cui non ho espresso giudizi
            Ripeto, gli USA potevano (anzi, avrebbero
            dovuto) starsene a casa loro, senza pensare a
            fare i poliziotti del mondo (cosa purtroppo
            avvenuta spesso), ma prima di metterli sullo
            stesso piano dei talebani o altri dittatori
            sanguinari, ci penserei un bel
            po'.beh... se andiamo a fare il conto di chi, direttamente o indiriettamente, ha sparso (e sparge) sangue, mi sa che ne vedremo delle belle... e a parlare di dittature e terrorismo/i si ribalterebbero molte "convinzioni" diffuse (dalla propaganda)...
        • nessuno 0 scrive:
          Re: ottima idea
          - Scritto da: Francesco
          Gli USA sono una democrazia, giocano sXXXXX sono
          stupidi ed inefficienti ma sono una
          democrazia.ba'... anche in Italia c'e' la democrazia, ma come puoi ben vedere funziona benissimo :)
          Ma che nessuno dei tanti volontari anti-USA si
          scordi cosa rappresentano gli antagonisti nel
          caso in questione: acido in faccia alle ragazze,
          civili usati come scudi, mani mozzate a chi non
          si piega a tradizioni ancestrali, riassumendo
          l'oscurantismo sceso in
          terra.questa e' bella... penso che preferiscono l'oscurantismo sceso in terra che l'illuminismo delle bombe scese dal cielo.non pensi???
        • gino scrive:
          Re: ottima idea

          Gli USA sono una democrazia, giocano sXXXXX sono
          stupidi ed inefficienti ma sono una
          democrazia.Quale, questa?http://rifuture.org/protest-police-brutality.htmlO questa?http://truthnottasers.blogspot.com/2008/04/what-follows-are-names-where-known.htmlO forse questa?http://www.antiwar.com/news/?articleid=2444Ma no, era questa!http://mindprod.com_politics_iraqwarpix.htmlATTENZIONE!! I deboli di stomaco sono pregati di NON cliccare quest'ultimo link: è disgustoso ma illustra bene i risultati della guerra, non le XXXXXXX che fanno vedere nei film o nei tg di regime. Nel dubbio ho sostituito gli slashes "/" con underscores "_", così non potete finirci per sbaglio senza aver letto il warning.Ripeto: è disgustoso. Siete stati avvertiti.Riassumendo, gli USA sono una "democrazia" per una piccola parte dei propri cittadini, naturalmente i più facoltosi, i quali possono garantirsi un tenore di vita elevato solo grazie allo sterco che il loro governo spala addosso a tutti gli altri, americani o meno.Con questo non voglio certo dire che i talebani siano meglio, semplicemente che se la cultura talebana mi fa schifo, quella americana se la batte per stargli dietro.
        • gerry scrive:
          Re: ottima idea
          - Scritto da: Francesco
          Ma che nessuno dei tanti volontari anti-USA si
          scordi cosa rappresentano gli antagonisti nel
          caso in questione: acido in faccia alle ragazze,
          civili usati come scudi, mani mozzate a chi non
          si piega a tradizioni ancestrali, riassumendo
          l'oscurantismo sceso in
          terra.Il buon detto due torti non fanno una ragione è sempre più fuori moda. Purtroppo.
          • mah boh scrive:
            Re: ottima idea
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: Francesco


            Ma che nessuno dei tanti volontari anti-USA si

            scordi cosa rappresentano gli antagonisti nel

            caso in questione: acido in faccia alle ragazze,

            civili usati come scudi, mani mozzate a chi non

            si piega a tradizioni ancestrali, riassumendo

            l'oscurantismo sceso in

            terra.

            Il buon detto due torti non fanno una
            ragione è sempre più fuori moda.
            Purtroppo.ottima sintesi. comlimenti!
Chiudi i commenti