Nintendo DS scatterà foto

Scattare foto, riprodurre musica. Sono queste le funzionalità che Nintendo sembra pronta ad integrare nella sua famosa console da taschino, la cui nuova versione è attesa per le prossime festività natalizie

Tokyo – Un nuovo modello di console Nintendo DS capace di scattare foto e riprodurre la musica. Stando al quotidiano finanziario Nikkei , ciò è quanto i consumatori giapponesi potrebbero trovare nelle vetrine dei negozi il prossimo Natale.

Oggi la piccola console da taschino giapponese, la più venduta al mondo nella sua categoria, può riprodurre i file MP3 solo attraverso uno speciale add-on dal costo di 30 euro: questo add-on archivia la musica su schede di memoria SD. La futura versione della DS potrà suonare gli MP3 senza alcun modulo esterno, ma al momento non è ancora chiaro se integrerà uno slot SD o utilizzerà un altro dispositivo di storage.

Non è ancor noto alcun dettaglio neppure sulla fotocamera integrata, la cui risoluzione sarà probabilmente compresa fra 2 e 5 megapixel.

Secondo gli analisti, con questa mossa Nintendo vuole evitare che i telefoni cellulari dell’ultima generazione, capaci di fornire funzionalità di gaming sempre più evolute, possano cominciare ad erodere quote di mercato alla sua console da taschino.

In Giappone il prezzo della nuova revisione della DS dovrebbe attestarsi appena sotto i 20mila yen (circa 130 euro), contro i 16.800 yen dell’attuale modello.

Sebbene nel mondo Nintendo DS abbia fino ad oggi venduto molto più della sua più diretta rivale, la PSP di Sony, in Giappone il duello tra le due console è particolarmente serrato: qui le vendite della PSP hanno superato quelle della DS per cinque mesi consecutivi, fino a luglio, ma lo scorso agosto la console di Nintendo è tornata la più venduta. A far pendere il piatto della bilancia a favore di una o dell’altra console sono spesso i titoli immessi sul mercato.

Nelle cinque settimane precedenti il 31 agosto, Nintendo ha venduto 333.248 DS contro le 291.944 PSP vendute da Sony.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • antonio montemurro scrive:
    Con la fantasia..
    Con la fantasia abbiamo creato il mitico T-1000 di terminator (il robot di metallo liquido ricordate?)Ora immaginate questo sistema a livello di nanotecnologia.E voilà! Il T-1000 diventa realtà!Scherzi a parte sono affascinato e allo stesso tempo preoccupato per gli impieghi che la mente umana dedicherà a queste tecnologie, a questi sistemi.Come al solito, prima verranno usati per scopi militari, per distruggere, per portare morte e battere un ipotetico "nemico". Poi, forse, lo impiegheranno per il "bene" della razza umana (di cui fa parte anche l'ipotetico "nemico").I controsensi del nostro cervello mi turbano... e non poco.
  • kattle87 scrive:
    Sinceramente non mi convince
    Non so, ma c'è qualcosa che non mi convince: di fatto un robot sarà sempre e soltanto in grado di ricombinarsi in una maniera che gli ha detto il programmatore. Per quanto si possa essere bravi ed evoluti negli algoritmi ci saranno sempre limiti intrinsechi. Senza contare che non credo che questi robot siano in grado di compiere sforzi equiparabili a quelli dei robot "tradizionali"! Vabbè che se si spezza si ricompone, ma come la mettiamo con il sollevamento pesi?Roba da far cascare le braccia :D
    • vrooom scrive:
      Re: Sinceramente non mi convince
      Non è detto. Se in fase di programmazione si inserisse un algoritmo che provi a caso delle combinazioni e ne valuti il risultato (una sorta di algoritmo genetico) il robot potrebbe (con molta fortuna!) scoprire da solo nuove combinazioni efficienti. Se poi ogni robot fosse in grado di scambiare la propria esperienza con altri le probabilità che si scopra qualcosa di nuovo aumentano.
  • Maurizio Lombardi scrive:
    Il primo passo
    Verso il T-1000 :(
  • jumpjack scrive:
    inquietante
    Ormai quindi l' "algoritmo dell'equilibrio", ricercato per tanti anni, non è piu' un problema.Affascinante... ma questi filmati sono inquietanti (su youtube cercando ckbot se ne trovano una ventina).L'autoaggregazione è ancora primitiva, ma se riescono a svilupparla per bene... brrr..
  • Enjoy with Us scrive:
    Mi ricorda....
    I repplicanti di Stargate, speriamo bene....
  • Massi cadenti scrive:
    [OT] Gliela dedico
    Al robot in questione :D[yt]A1HAkYIZCxE[/yt]
Chiudi i commenti