No Doubt: non ci riconosciamo in quell'avatar

La cantante Gwen Stefani non ha gradito la sua interpretazione virtuale in una canzone degli Stones legata alla prostituzione. Il suo gruppo cita il producer Activision per aver sfruttato nomi e immagini all'interno del videogame Band Hero

Roma – A differenza degli svariati titoli della serie di Guitar Hero , la scaletta della recente espansione Band Hero accantona il virtuosismo strumentale per abbracciare brani decisamente melodici e pop. Ci sono i Duran Duran, le Spice Girls e anche i Rolling Stones con la loro sboccata Honky Tonk Woman . Solo che a cantarla ci sono i californiani No Doubt , trasformati in mattatori virtuali dal game producer Activision: quest’ultimo trascinato in tribunale dalla stessa band, dopo aver trasformato Gwen Stefani e compagni in quello che è stato definito una sorta di “carrozzone circense da karaoke”.

Al centro della bufera è dunque finita una feature sviluppata da Activision per Band Hero , che permette in sostanza la manipolazione dei personaggi per far cantare loro canzoni altrui. Questo non è evidentemente piaciuto ai No Doubt che hanno parlato di una presunta violazione degli accordi con il produttore statunitense: il gruppo avrebbe dovuto eseguire solo i propri brani – tra cui Just a Girl e Don’t Speak – e non le circa 60 canzoni presenti nella tracklist del videogioco. In particolare, Stefani sarebbe rimasta inorridita all’idea di cantare virtualmente un’esplicita canzone sulla prostituzione come Honky Tonk Woman .

“I membri della band non hanno apprezzato il fatto che la propria immagine venisse presa ed utilizzata senza autorizzazione – ha spiegato il manager dei No Doubt, Jim Guerinot – L’accordo prevedeva che suonassero tre brani, ma alla fine Activision li ha inseriti in più di 60”. I No Doubt hanno quindi intentato una causa legale contro l’azienda con base a Santa Monica, rea di aver associato il gruppo a canzoni ritenute non appropriate. Stefani e soci hanno chiesto al produttore di Band Hero di modificare la Character Manipulation Feature , oltre a chiedere una cifra non specificata per i presunti danni morali.

Non si tratta di una battaglia inedita per l’azienda di Santa Monica: lo scorso settembre , l’artista Courtney Love, insieme agli ex-Nirvana Dave Grohl e Krist Novoselic, aveva puntato il dito contro Guitar Hero 5 per aver messo in scena il personaggio di Kurt Cobain a cantare note canzoni di altri artisti. Activision si era discolpata, sostenendo di aver ottenuto il via libera da parte della stessa Love che, a sua volta, aveva smentito ogni cosa via Twitter.

I No Doubt ora vorrebbero l’istituzione di un’ ingiunzione permanente contro la distribuzione del gioco , e che Activision ritiri tutte le copie distribuite fino a questo momento. “Questa causa non ha alcun valore – ha commentato un comunicato da parte dell’azienda – perché siamo convinti di essere nel pieno dei nostri diritti relativi allo sfruttamento dell’immagine della band in Band Hero . Si tratta di un accordo che è stato pienamente rispettato”. La bella Stefani, intanto, continua a cantare l’ Honky Tonk Blues .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • no no scrive:
    ma è scemo? (preso da dottor house)
    tra i requisiti minimi, sulla scatola del gioco, avrebbero dovuto mettere "la vista" XDbye bye
  • lroby scrive:
    un non vedente in WOW
    Ve la immaginate la scena di un guerriero Cieco che nella foresta di Elwynn và dalla guardia vicino la chiesa per ottenere la prima missione (Quest), la guardia gli dice "vai dentro la cappella a parlare con il tizio (di cui non ricordo il nome", il guerriero cieco dopo aver sbattuto la faccia un pò di volte contro i muri della chiesa stessa, entra, non trova il tizio perchè è in silenzio, si fà tutti i giri a cercarlo, poi sale le scale ma mentre le stà salendo NON vede che c'è un saltino e splash.. si ritrova spiacciato vicino al tizio di prima con cui doveva parlare per chiudere la prima Q.oppure non fà in tempo ad ammazzare i primissimi lupi livello 1 e 2 o i Koboldi che lo fanno secco subito heheheheheassurdo.purtroppo ci sono delle cose che un cieco IMHO non potrà mai fare (anche se invece potrebbe essere un cuoco o un musicista mille volte più bravo di me)
  • Camminando Scalzi scrive:
    World of warcraft e il sociale
    World of warcraft e il sociale: http://www.camminandoscalzi.it/wordpress/category/societa-e-cultura
  • Enjoy with Us scrive:
    Che XXXXXXXta megagalattica!
    con tutto il rispetto per i diversamente abili (definizione invero ipocrita) direi che la possibilità di poter usare un videogioco non mi sembra una priorità, mi sembra che ci siano tante altre situazioni reali in cui i diversamente abili sono ben più danneggiati... una su tutte la mancanza di scivoli per le carrozzine o ancora la mancanza di percorsi per non vedenti... la scarsità di testi in braile ecc.... ma arrivare ad accusare un videogioco! Non mi sembra che per vivere sia indispensabile... già che c'è il disabile in oggetto perchè non fa causa al Creatore?
    • skyeye scrive:
      Re: Che XXXXXXXta megagalattica!
      a te invece non e' indispensabile vivere!!
      • anonimo utente scrive:
        Re: Che XXXXXXXta megagalattica!
        Per me il discorso di Enjoy with Us non fa una piega...Occorre essere un pò più realisti...
        • Pino scrive:
          Re: Che XXXXXXXta megagalattica!
          - Scritto da: anonimo utente
          Per me il discorso di Enjoy with Us non fa una
          piega...
          Occorre essere un pò più realisti...Quoto, secondo me il tizio esagera. A quando il non vedente denuncerà Photoshop perché non può disegnare?
    • Fulmy(nato) scrive:
      Re: Che XXXXXXXta megagalattica!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      già che c'è il
      disabile in oggetto perchè non fa causa al
      Creatore?http://en.wikipedia.org/wiki/Lawsuits_against_God
      • attonito scrive:
        Re: Che XXXXXXXta megagalattica!
        - Scritto da: Fulmy(nato)
        - Scritto da: Enjoy with Us

        già che c'è il

        disabile in oggetto perchè non fa causa al

        Creatore?

        http://en.wikipedia.org/wiki/Lawsuits_against_Godper citare qualcuno in giudizio, occorre prima dimostrarne l'esistenza, se no e' proXXXXX contro ignoti.
        • FinalCut scrive:
          Re: Che XXXXXXXta megagalattica!
          - Scritto da: attonito
          - Scritto da: Fulmy(nato)

          - Scritto da: Enjoy with Us


          già che c'è il


          disabile in oggetto perchè non fa causa al


          Creatore?




          http://en.wikipedia.org/wiki/Lawsuits_against_God

          per citare qualcuno in giudizio, occorre prima
          dimostrarne l'esistenza, se no e' proXXXXX contro
          ignoti.(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ma sei matto??? Ho riso per un quarto d'ora di fila senza riprendere fiato.... a momenti mi ammazzavi con quella battuta! Fatico ancora a riprendermi! :@(linux)(apple)
  • R B scrive:
    LOL?
    Un cieco che fa causa ad un produttore di VIDEOgiochi? sembra una barzelletta.A quando il sordo che fa causa ad un'etichetta discografica?
    • Uno a Caso scrive:
      Re: LOL?
      penso che i disabili abbiano ben altre problematiche per cui battersi e farsi sentire.. altro che videogiochi, siamo seri!L'esempio della causa contro starbucks (citata perchè uno si è rovesciato addosso il caffè caldo che teneva in mezzo alle gambe guidando, incidente e ustioni) è la riprova di una società ormai alla frutta..
    • Valeren scrive:
      Re: LOL?
      Mi sono fatto la stessa domanda. Video giochi = devo vedere per utilizzare.Poi il problema erano le aste? Secondo me è uno dei tanti che vuole farci dei soldi.
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: LOL?
      - Scritto da: R B
      Un cieco che fa causa ad un produttore di
      VIDEOgiochi? sembra una
      barzelletta.

      A quando il sordo che fa causa ad un'etichetta
      discografica?Stavo pensando alla stessa cosa, perchè non fare causa alla Sony perchè non li mette in grado di sentire i propri CD? (tanto Sony le cause per un motivo o per l'altro se le merita sempre!)
    • attonito scrive:
      Re: LOL?
      - Scritto da: R B
      Un cieco che fa causa ad un produttore di
      VIDEOgiochi? sembra una
      barzelletta.

      A quando il sordo che fa causa ad un'etichetta
      discografica?effettivamente.....E di quell'orbo (cieco da un occhio) che voleva pagare solo MEZZO canone RAI? (fatto vero).
  • invasore scrive:
    Pubblico a pagamento
    Beh a mio avviso al di la di tutto se un mmorpg richiede un canone mensile per accedervi mi sembra difficile che possa essere definito "posto pubblico".
    • Poldo scrive:
      Re: Pubblico a pagamento
      Scusa Panda Rossa ma darmi del meschino mi sembra esagerato... io sono solo realista, si parla di Disabilità! Un sordo non potrà mai apprezzare la Nona di Beethoven se non attraverso gli altri sensi, un cieco è un cieco, per quanto triste possa essere un cieco non ha le stesse abilità degli altri, magari ne avrà di più sviluppate, ma se gli manca la vista ogni attività basata direttamente a quella sarà impossibile per lui praticarla. Spero che la scienza faccia grandi passi da gigante, ma ora come ora non si può fare altro. E' un diritto chiedere, proporre e farsi sentire, non è un diritto marciare sulle proprie disabilità chiedendo l'impossibile.
      • panda rossa scrive:
        Re: Pubblico a pagamento
        - Scritto da: Poldo
        Scusa Panda Rossa ma darmi del meschino mi sembra
        esagerato... io sono solo realista, si parla di
        Disabilità! Un sordo non potrà mai apprezzare la
        Nona di Beethoven se non attraverso gli altri
        sensi, Un sordo l'ha scritta la Nona di Beethoven!
        un cieco è un cieco, per quanto triste
        possa essere un cieco non ha le stesse abilità
        degli altri, magari ne avrà di più sviluppate, ma
        se gli manca la vista ogni attività basata
        direttamente a quella sarà impossibile per lui
        praticarla. Questa e' una tua supposizione, basata sul presupposto che un cieco sia triste. Ma chi te lo ha detto?
        Spero che la scienza faccia grandi
        passi da gigante, ma ora come ora non si può fare
        altro. E' un diritto chiedere, proporre e farsi
        sentire, non è un diritto marciare sulle proprie
        disabilità chiedendo l'impossibile.No, ma e' un diritto quello di essere considerato al pari di altri e non isolato da barriere architettoniche del tutto gratuite.La tecnologia deve servire per eliminare le differenze, non per amplificarle.
        • krane scrive:
          Re: Pubblico a pagamento
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Poldo

          Scusa Panda Rossa ma darmi del meschino mi

          sembra esagerato... io sono solo realista, si

          parla di Disabilità! Un sordo non potrà mai

          apprezzare la Nona di Beethoven se non

          attraverso gli altri sensi,
          Un sordo l'ha scritta la Nona di Beethoven!

          un cieco è un cieco, per quanto triste

          possa essere un cieco non ha le stesse abilità

          degli altri, magari ne avrà di più sviluppate,

          ma se gli manca la vista ogni attività basata

          direttamente a quella sarà impossibile per lui

          praticarla.
          Questa e' una tua supposizione, basata sul
          presupposto che un cieco sia triste. Ma chi te lo
          ha detto?

          Spero che la scienza faccia grandi

          passi da gigante, ma ora come ora non si può

          fare altro. E' un diritto chiedere, proporre

          e farsi sentire, non è un diritto marciare

          sulle proprie disabilità chiedendo l'impossibile.
          No, ma e' un diritto quello di essere considerato
          al pari di altri e non isolato da barriere
          architettoniche del tutto gratuite.
          La tecnologia deve servire per eliminare le
          differenze, non per amplificarle.Quindi sintesi vocale negli sparatutto ?Servono descrizioni molto veloci. Tu hai mai provato ad usare un pc con Jaws ?
          • harvey scrive:
            Re: Pubblico a pagamento
            L'unica spiegazione e' che non ha mai giocato a un videogioco d'azione.Ci sono cose che con la tecnologia attuale un cieco non può fare, i videogiochi di azione sono uno di questo.Pure chi ha difetti molto minori ha difficoltà a giocare che lo costringono a rinunciare dopo poco, immagino un cieco
        • poldo scrive:
          Re: Pubblico a pagamento
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Poldo

          Scusa Panda Rossa ma darmi del meschino mi
          sembra

          esagerato... io sono solo realista, si parla di

          Disabilità! Un sordo non potrà mai apprezzare la

          Nona di Beethoven se non attraverso gli altri

          sensi,

          Un sordo l'ha scritta la Nona di Beethoven!Si, un sordo che però lo è diventato col tempo, quindi ha saputo cosa voleva dire suonare, se fosse stato sordo dalla nascita sarebbe potuto diventare di tutto, tranne che un musicista


          un cieco è un cieco, per quanto triste

          possa essere un cieco non ha le stesse abilità

          degli altri, magari ne avrà di più sviluppate,
          ma

          se gli manca la vista ogni attività basata

          direttamente a quella sarà impossibile per lui

          praticarla.

          Questa e' una tua supposizione, basata sul
          presupposto che un cieco sia triste. Ma chi te lo
          ha
          detto?Mi sono espresso male forse, per chi non capisse l'italiano, "per quanto possa essere triste" non è riferito al cieco in se, ma alla situazione non certo gradevole... e adesso non venire a dirmi che avere una qualsiasi disabilità grave è una cosa gioiosa e positiva, visto che qui si guardano i peli nell'uovo e si sorvola sul concreto dei discorsi, preferisco mettere le mani avanti


          Spero che la scienza faccia grandi

          passi da gigante, ma ora come ora non si può
          fare

          altro. E' un diritto chiedere, proporre e farsi

          sentire, non è un diritto marciare sulle proprie

          disabilità chiedendo l'impossibile.

          No, ma e' un diritto quello di essere considerato
          al pari di altri e non isolato da barriere
          architettoniche del tutto
          gratuite.
          La tecnologia deve servire per eliminare le
          differenze, non per
          amplificarle.Senti ma ci sei o ci fai? Un cieco è cieco, non può fare determinate cose a causa della sua cecità, come usare determinati videogiochi, punto!
  • Poldo scrive:
    Ora non esageriamo però...
    Dai, ora non esageriamo! Posso non avere gambe o braccia ed usare comunque un computer attraverso protesi specifiche, posso non avere l'udito e leggere i dialoghi dei film con i sottotitoli, ma non posso pretendere che chi sviluppa videogiochi trovi il modo di sopperire alla cecità di un utente! Cos'è, chi produce videogames deve creare periferiche che permettano ad un cieco di poter tornare a vedere per giocare? Creare caschi con connessioni neurali per trasmettere immagini direttamente al cervello? Questa si chiama fantascienza! Almeno per il momento... Massimo rispetto per i disabili, assolutamente, ma ognuno ha i suoi limiti, io sono un metro e 70 per 90 kg, ma non per questo posso pretendere di entrare in un vestito taglia S, come un cieco non può pretendere di poter giocare a WOW e simili. E' giusto progredite nella scienza per permettere ai disabili di vivere il più possibile al meglio, ma non mi sembra il caso di trascinare gente in tribunale quando al momento non c'è granchè da fare.
    • Il mio scrive:
      Re: Ora non esageriamo però...
      Quoto
    • Pi314 scrive:
      Re: Ora non esageriamo però...
      Se avesse solo "chiesto" di fare in modo che anche i ciechi possano giocare ai mmorpg, per quanto improbabile sia allo stato attuale delle cose, mi sarebbe anche andato bene.. quello che mi ha fatto perdere quel minimo di rispetto che avevo per la persona in questione è che, secondo lui, avrebbe subito danni economici perchè non gli è possibile accedere alle aste del gioco. Allora tutte le persone negli states che sono senza connessione a internet dovrebbero lamentare gli stessi danni? quantificati in quanto? Mi spiace per le persone disabili, ma quando cercano di marciarci sopra in questo modo.. è anche vero che si parla del paese dove si denuncia starbucks perchè il caffè che fa è caldo..
    • anonimo utente scrive:
      Re: Ora non esageriamo però...
      Da (piccolo) sviluppatore non posso che quotarti.Ho avuto diverse esperienze con un paio di utenti non vedenti e posso dirti che ultimamente si comincia ad esagerare con le pretese...
    • Valeren scrive:
      Re: Ora non esageriamo però...
      Non ho le mani? Causa alla Trust o a chiunque crei mouse che non posso controllare coi gomiti.Certo che un non vedente che si lamenta di un videogioco è talmete triste che non fa nemmeno ridere.
    • panda rossa scrive:
      Re: Ora non esageriamo però...
      - Scritto da: Poldo
      ma
      non posso pretendere che chi sviluppa videogiochi
      trovi il modo di sopperire alla cecità di un
      utente! Sei un meschino!
      Cos'è, chi produce videogames deve creare
      periferiche che permettano ad un cieco di poter
      tornare a vedere per giocare? No, chi produce videogames deve rilasciare le specifiche di protocollo, e lasciare che siano altri a sviluppare il client per i non vedenti!
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Ora non esageriamo però...
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Poldo

        ma

        non posso pretendere che chi sviluppa
        videogiochi

        trovi il modo di sopperire alla cecità di un

        utente!

        Sei un meschino!


        Cos'è, chi produce videogames deve creare

        periferiche che permettano ad un cieco di poter

        tornare a vedere per giocare?

        No, chi produce videogames deve rilasciare le
        specifiche di protocollo, e lasciare che siano
        altri a sviluppare il client per i non
        vedenti!Ma per favore! Parliamo di cose serie! Penso che il videogioco sia l'ultimo dei problemi per un cieco!
        • panda rossa scrive:
          Re: Ora non esageriamo però...
          - Scritto da: Enjoy with Us

          Ma per favore! Parliamo di cose serie! Penso che
          il videogioco sia l'ultimo dei problemi per un
          cieco!Eh gia', povero cieco.Guai a lui se cerca di comportarsi e vivere come gli altri grazie alla tecnologia.Invece no! Anche dietro ad uno schermo deve continuare a fare il cieco e non rompere le palle a coloro che ci vedono!
          • anonimo utente scrive:
            Re: Ora non esageriamo però...
            Stiamo solo dimenticando un piccolo dettaglio (cinico, ma reale): un cieco E' cieco cioè NON CI VEDE. Noialtri abbiamo il DOVERE di rendere più semplice e vivibile l'esistenza di una persona con questi problemi, ma qualsiasi cosa facciamo non potremo togliere tutti i problemi di un'esistenza "al buio".Un non vedente (ma il discorso vale in generale) non è uguale agli altri e non può essere uguale agli altri nella vita quotidiana (e sottolineo nella vita quotidiana).Per tornare al discorso dell'articolo credo che il videogioco sia davvero l'ultimo dei problemi: avete mai sentito parlare delle barriere architettoniche che ci si presentano appena fuori di casa? Parliamo di cose reali: un non vedente in una generica città xyz può prendere un treno in autonomia? Riesce a fare la spesa nella salumeria sotto casa da solo? Riesce ad arrivare all'ufficio postale per pagarsi la bolletta di internet?
          • Francesco_Holy87 scrive:
            Re: Ora non esageriamo però...
            Io conosco un compagno di università cieco che scrive programmi in java, programmi per Symbian e prende 30 agli esami.Però non gioca. È impossibile giocare a un videogioco, a meno che non sia testuale.
      • corwyn scrive:
        Re: Ora non esageriamo però...

        No, chi produce videogames deve rilasciare le
        specifiche di protocollo, e lasciare che siano
        altri a sviluppare il client per i non
        vedenti!Scusa, ma se io decido di produrre qualcosa, se permetti, la produco come caspita voglio io e non hai nessun diritto di dirmi come farlo. Se poi decido di venderti questo qualcosa o il diritto di utilizzarlo sono sempre io a decidere come vendertelo e anche qui tu non puoi obbligarmi a fare alcunchè. Se in futuro il mercato ti darà ragione vedrai che tutti rilasceranno le specifiche di tutti i protocolli di questo mondo e anche dell' altro ma perchè gli converrà farlo, non perchè tu hai detto che devono. Fino a quel momento ti ricordo che nessuno che produca qualcosa è obbligato a farlo come vuoi tu.
        • panda rossa scrive:
          Re: Ora non esageriamo però...
          - Scritto da: corwyn

          No, chi produce videogames deve rilasciare le

          specifiche di protocollo, e lasciare che siano

          altri a sviluppare il client per i non

          vedenti!

          Scusa, ma se io decido di produrre qualcosa, se
          permetti, la produco come caspita voglio io e non
          hai nessun diritto di dirmi come farlo. Io no. Ma quel giudice che sta valutando la questione dell'articolo ne ha facolta', e tu devi attenerti alle sue indicazioni e alle leggi in vigore.
          Se poi
          decido di venderti questo qualcosa o il diritto
          di utilizzarlo sono sempre io a decidere come
          vendertelo e anche qui tu non puoi obbligarmi a
          fare alcunchè. Tu di commercio ci capisci poco, vero?Ci sono delle regole anche legate alla vendita.Se vendi al pubblico le devi rispettare.
          Se in futuro il mercato ti darà
          ragione vedrai che tutti rilasceranno le
          specifiche di tutti i protocolli di questo mondo
          e anche dell' altro ma perchè gli converrà farlo,
          non perchè tu hai detto che devono. Non e' mica il mercato a decidere.Qui si tratta di eliminare barriere architettoniche e ci sono delle leggi in proposito.
          Fino a quel
          momento ti ricordo che nessuno che produca
          qualcosa è obbligato a farlo come vuoi tu.Aridaje! Io che c'entro?Chi produce qualcosa e' tenuto a rispettare determinate normative ed eventualmente ottenere l'omologazione.Prendi un po' in mano qualsiasi cosa e leggi quanta roba c'e' nell'etichetta... credi che i produttori si divertano ad attenersi a tutte quelle normative?
          • krane scrive:
            Re: Ora non esageriamo però...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: corwyn


            No, chi produce videogames deve rilasciare le


            specifiche di protocollo, e lasciare che siano


            altri a sviluppare il client per i non


            vedenti!

            Scusa, ma se io decido di produrre qualcosa, se

            permetti, la produco come caspita voglio io e

            non hai nessun diritto di dirmi come farlo.
            Io no. Ma quel giudice che sta valutando la
            questione dell'articolo ne ha facolta', e tu devi
            attenerti alle sue indicazioni e alle leggi in
            vigore.

            Se poi

            decido di venderti questo qualcosa o il diritto

            di utilizzarlo sono sempre io a decidere come

            vendertelo e anche qui tu non puoi obbligarmi a

            fare alcunchè.
            Tu di commercio ci capisci poco, vero?
            Ci sono delle regole anche legate alla vendita.
            Se vendi al pubblico le devi rispettare.Esistono termometri per non vedenti, ma non tutti i termometri hanno sintesi vocale...Quindi non dovrebbe essere obbligatorio che io sappia.

            Se in futuro il mercato ti darà

            ragione vedrai che tutti rilasceranno le

            specifiche di tutti i protocolli di questo mondo

            e anche dell' altro ma perchè gli converrà

            farlo, non perchè tu hai detto che devono.
            Non e' mica il mercato a decidere.
            Qui si tratta di eliminare barriere
            architettoniche e ci sono delle leggi in
            proposito.Che non impongono che tutti gli oggetti abbiano la sintesi vocale.

            Fino a quel

            momento ti ricordo che nessuno che produca

            qualcosa è obbligato a farlo come vuoi tu.
            Aridaje! Io che c'entro?
            Chi produce qualcosa e' tenuto a rispettare
            determinate normative ed eventualmente ottenere
            l'omologazione.
            Prendi un po' in mano qualsiasi cosa e leggi
            quanta roba c'e' nell'etichetta... credi che i
            produttori si divertano ad attenersi a tutte
            quelle normative?
      • attonito scrive:
        Re: Ora non esageriamo però...
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Poldo

        ma

        non posso pretendere che chi sviluppa
        videogiochi

        trovi il modo di sopperire alla cecità di un

        utente!

        Sei un meschino!


        Cos'è, chi produce videogames deve creare

        periferiche che permettano ad un cieco di poter

        tornare a vedere per giocare?

        No, chi produce videogames deve rilasciare le
        specifiche di protocollo, e lasciare che siano
        altri a sviluppare il client per i non
        vedenti!con tutta la buona volonta di questo mondo, anche rilascinado le specifiche di interfacciamento, come cavolo fa in cieco a giocare a crysis, a GTA o a tutti quei giochi tipo Gothic dove devi MIRARE e SPARARE/TIRARE FRECCE ai nemici? Ragazzi, non perdiamo il senso della misura.
  • pentolino scrive:
    Interessante spunto
    Sarebbe indubbiamente un nuovo passo dell' evoluzione digitale migliorare l' acXXXXX a questi software da parte dei disabili; certo però che avrebbe costi mica da ridere, vedremo
    • panda rossa scrive:
      Re: Interessante spunto
      - Scritto da: pentolino
      Sarebbe indubbiamente un nuovo passo dell'
      evoluzione digitale migliorare l' acXXXXX a
      questi software da parte dei disabili; certo però
      che avrebbe costi mica da ridere,
      vedremoI costi mica da ridere si hanno rendendo questi software INACCESSIBILI ai disabili, con tutte quelle XXXXXte in flash, java e via dicendo.Basterebbe rilasciare le specifiche di protocollo e permettere a ciascuno di adottare il client che preferisce.Costo zero per l'azienda, un sacco di opportunita' per chi si mette a scrivere o personalizzare i client, e possibilita' ai disabili di utilizzare un client specifico per ovviare alla loro disabilita'.
      • Lallo scrive:
        Re: Interessante spunto
        - Scritto da: panda rossa

        I costi mica da ridere si hanno rendendo questi
        software INACCESSIBILI ai disabili, con tutte
        quelle XXXXXte in flash, java e via
        dicendo.Poi magari mi spieghi cosa c'entrano Flash e Java con un MMORPG.
        Basterebbe rilasciare le specifiche di protocollo
        e permettere a ciascuno di adottare il client che
        preferisce.
        Costo zero per l'azienda, un sacco di
        opportunita' per chi si mette a scrivere o
        personalizzare i client, e possibilita' ai
        disabili di utilizzare un client specifico per
        ovviare alla loro
        disabilita'.Su questa parte sono pienamente d'accordo. Anche se citare in giudizio Sony mi sembra un tantino fuori luogo. Non credo proprio che la piazza di Stormwind (mi viene in mente questa anche se WoW è della Blizz, non di Sony) possa definirsi un "luogo pubblico", dai.
        • panda rossa scrive:
          Re: Interessante spunto
          - Scritto da: Lallo
          - Scritto da: panda rossa




          I costi mica da ridere si hanno rendendo questi

          software INACCESSIBILI ai disabili, con tutte

          quelle XXXXXte in flash, java e via

          dicendo.

          Poi magari mi spieghi cosa c'entrano Flash e Java
          con un
          MMORPG.Si parla di un client che non permette accessibilita' ad un non vedente.Puo' darsi che sia fatto in flash, o in java.Puo' darsi che sia fatto in qualche altra porcheria.Se consentisse un facile interfacciamento ad uno screen reader non ci sarebbe questo articolo.

          Basterebbe rilasciare le specifiche di
          protocollo

          e permettere a ciascuno di adottare il client
          che

          preferisce.

          Costo zero per l'azienda, un sacco di

          opportunita' per chi si mette a scrivere o

          personalizzare i client, e possibilita' ai

          disabili di utilizzare un client specifico per

          ovviare alla loro

          disabilita'.

          Su questa parte sono pienamente d'accordo. Anche
          se citare in giudizio Sony mi sembra un tantino
          fuori luogo. Sony merita di fallire e i suoi amministratori appesi per le palle!Ma questo e' un altro discorso.
          Non credo proprio che la piazza di
          Stormwind (mi viene in mente questa anche se WoW
          è della Blizz, non di Sony) possa definirsi un
          "luogo pubblico",
          dai.Luogo pubblico e' un luogo a cui puo' accedere liberamente del pubblico.Luogo privato e' un luogo a cui puo' accedere solo gente ammessa ed identificata dal gestore.Viene richiesta una identificazione? No. Allora e' luogo pubblico. Questo e' quanto si conclude applicando la logica.
          • Valeren scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: panda rossa
            Si parla di un client che non permette
            accessibilita' ad un non
            vedente.
            Puo' darsi che sia fatto in flash, o in java.
            Puo' darsi che sia fatto in qualche altra
            porcheria.
            Se consentisse un facile interfacciamento ad uno
            screen reader non ci sarebbe questo
            articolo.Uno screen reader per WoW?E come funzionerebbe?"Paladino in alto a sinistra""No, più a sinistra""Troppo: ora a destra""Hai lanciato un buff invece di un death spell""Il death spell ha colpito il Warlock alleato""Ah, nel frattempo il pally sta spezzandoti le ossa""Sei morto di nuovo"
          • Dani scrive:
            Re: Interessante spunto
            Geniale!
          • Pi314 scrive:
            Re: Interessante spunto

            Si parla di un client che non permette
            accessibilita' ad un non
            vedente.
            Puo' darsi che sia fatto in flash, o in java.
            Puo' darsi che sia fatto in qualche altra
            porcheria.
            Se consentisse un facile interfacciamento ad uno
            screen reader non ci sarebbe questo
            articolo.Si parla di un non vedente che si lamenta del fatto che non può accedere ad un videogioco(VIDEO-gioco). Se anche fosse stato possibile interfacciarlo ad uno screenreader, dubito che possa leggere le informazioni relative al gioco e reagire di conseguenza in tempi compatibili con i giocatori "normali". Parliamoci chiaro, verrebbe atomizzato 40 volte prima che riesca a spostare il pg di un millimetro. Nel caso in cui fosse un gioco a turni, allora le cose cambiano
            Sony merita di fallire e i suoi amministratori
            appesi per le
            palle!
            Ma questo e' un altro discorso.Vero, vero
            Luogo pubblico e' un luogo a cui puo' accedere
            liberamente del
            pubblico.
            Luogo privato e' un luogo a cui puo' accedere
            solo gente ammessa ed identificata dal
            gestore.

            Viene richiesta una identificazione?
            No. Allora e' luogo pubblico.
            Questo e' quanto si conclude applicando la logica.Dubito che esistano mmorpg ai quali puoi accedere senza una forma di identificazione.
          • Che Mondo scrive:
            Re: Interessante spunto
            Lo stesso utente dovrebbe denunciare la Boeing, perchè non permetteai piloti non vedenti di pilotare i suoi AEREI !MA CI RENDIAMO CONTO !E giusto non fare barriere, ma quì si esagera si chiede a ditte difare Miracoli, nessuno ha denunciato nintendo perchè il Wii nonpermette a chi ha perso le Braccia di giocare a Wii Sport o nessunoha denunciato Microsoft, perchè il Project Natal non reagisce quandoun allettato immobile paraplegico gioca a Fables 3.Poi ci sarànno anche i sordomuti che denunceranno i produttori diquei titoli tipo Karaoke.A volte bisogna anche accettare i limiti e cercare noi stessi disuperarli, i comuni cercano di eliminare le barriere achitettonichema non gli si può chiedere di mettere dei Tapiroullan dappertuttoci deve essere una via di mezzo, qui mi sa tanto di Scusa per far sur soldi all'americana.
          • mura scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: panda rossa
            Si parla di un client che non permette
            accessibilita' ad un non
            vedente.
            Puo' darsi che sia fatto in flash, o in java.
            Puo' darsi che sia fatto in qualche altra
            porcheria.
            Se consentisse un facile interfacciamento ad uno
            screen reader non ci sarebbe questo
            articolo.Ascolta ti posso fare una domanda, ma te ogni tanto giochi ad un videogioco qualunque nel quale l'interazione utente-macchina sia più reattiva di un clikko su un'icona e posso aspettare ore per farlo tanto il computer mi aspetta ? Andando più nello specifico, hai mai giocato ad un mmorpg ?Personalmente gioc(av)o a World of Warcraft e non conosco 'sto mmorpg della Sony (Everquest ?) ma in generale in tutti quelli che non siano a turni, l'azione è così frenetica in molti casi che non esiste in nessun modo la possibilità che un non vedente possa partecipare in modo proficuo senza essere piallato in un nanosecondo prima ancora di rendersi conto di cosa sia sucXXXXX.Poi personalmente vorrei proprio vedere un non vedente giocare ad un mmorpg, spesso ci si deve anche solo documentare su strategie ben definite sul come piazzarsi e muoversi, se lui non può vedere le immagini di questi tutorial (ebbene si le guide spesso non sono solo testuali) come caspita riesce a capire quello che si deve fare ?
          • Valeren scrive:
            Re: Interessante spunto
            Facciamola più breve, OK?In qualunque multiplayer se hai un lag sacramenti perché gli altri agiscono e tu no, oppure semplicemente non sai dove sono / cosa stanno facendo.E parliamo di millisecondi.Un reader di qualche tipo per un gioco a questo punto DEVE essere neurale, altimenti lo scarto temporale reader -
            uomo -
            interfaccia -
            gioco entra nel campo dei secondi (tanti).In WoW come in qualunque altro gioco significa che sei defunto appena esci da un'area protetta.
          • panda rossa scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: mura
            - Scritto da: panda rossa


            Si parla di un client che non permette

            accessibilita' ad un non

            vedente.

            Puo' darsi che sia fatto in flash, o in java.

            Puo' darsi che sia fatto in qualche altra

            porcheria.

            Se consentisse un facile interfacciamento ad uno

            screen reader non ci sarebbe questo

            articolo.

            Ascolta ti posso fare una domanda, ma te ogni
            tanto giochi ad un videogioco qualunque nel quale
            l'interazione utente-macchina sia più reattiva di
            un clikko su un'icona e posso aspettare ore per
            farlo tanto il computer mi aspetta ? A parte gli strategici a turni, gioco a Travian.
            Andando più
            nello specifico, hai mai giocato ad un mmorpg
            ?Si, Travian.
            Personalmente gioc(av)o a World of Warcraft e non
            conosco 'sto mmorpg della Sony (Everquest ?) ma
            in generale in tutti quelli che non siano a
            turni, l'azione è così frenetica in molti casi
            che non esiste in nessun modo la possibilità che
            un non vedente possa partecipare in modo proficuo
            senza essere piallato in un nanosecondo prima
            ancora di rendersi conto di cosa sia
            sucXXXXX.Evidentemente hai un concetto troppo orientato al visivo delle interfacce e non conosci dei non vedenti.
            Poi personalmente vorrei proprio vedere un non
            vedente giocare ad un mmorpg, spesso ci si deve
            anche solo documentare su strategie ben definite
            sul come piazzarsi e muoversi, se lui non può
            vedere le immagini di questi tutorial (ebbene si
            le guide spesso non sono solo testuali) come
            caspita riesce a capire quello che si deve fare
            ?Secondo te un non vedente non sa parlare, non sa chiedere, non sa niente?
          • Pi314 scrive:
            Re: Interessante spunto

            Si, Travian.Diciamo che Travian, e tutta la schiera di giochi massivi da browser, essendo a turni, si può ancora prestare all'utilizzo dei non vedenti. Non mi risulta che Sony abbia mai realizzato un prodotto del genere (magari sbaglio), quindi si può presupporre che il tizio in questione stia parlando di MMORPG quali Everquest, WoW, e simili.
            Secondo te un non vedente non sa parlare, non sa
            chiedere, non sa
            niente?Non è tanto la questione che un non vedente non sia in grado di informarsi, piuttosto, sarebbe in grado di giocare al pari con gli altri, o sarebbe perennemente costretto al limbo del primo livello?Per fare un paragone: un non vedente sicuramente sa che esiste il calcio, basta poco per conoscerne le regole, e ci si gioca in spazi pubblici (basta un prato o un parcheggio).. però quanti non vedenti vedi (chiedo perdono) giocare? Purtroppo per loro, sono necessarie capacità che non possiedono.Puoi anche pensare di mettere una persona a bordo campo che continua a gridare "lapallaè20metridavantiatenoèarrivatoildifensoreattentoadestratira"... ma non credo sia molto utile.
          • panda rossa scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: Pi314

            Si, Travian.
            Diciamo che Travian, e tutta la schiera di giochi
            massivi da browser, essendo a turni, si può
            ancora prestare all'utilizzo dei non vedenti. A turni mica tanto, ma piu' o meno siamo li'...
            Non
            mi risulta che Sony abbia mai realizzato un
            prodotto del genere (magari sbaglio), quindi si
            può presupporre che il tizio in questione stia
            parlando di MMORPG quali Everquest, WoW, e
            simili.Io non li conosco quindi non so.L'articolo non dice. Parla genericamente di MMORPG. Quindi puo' essere qualunque cosa.

            Secondo te un non vedente non sa parlare, non sa

            chiedere, non sa

            niente?
            Non è tanto la questione che un non vedente non
            sia in grado di informarsi, piuttosto, sarebbe in
            grado di giocare al pari con gli altri, o sarebbe
            perennemente costretto al limbo del primo
            livello?Ma se anche fosse, che ti importa a te?Non e' una buona ragione per escluderlo a priori.
            Per fare un paragone: un non vedente sicuramente
            sa che esiste il calcio, basta poco per
            conoscerne le regole, e ci si gioca in spazi
            pubblici (basta un prato o un parcheggio).. però
            quanti non vedenti vedi (chiedo perdono) giocare?http://www.liguriacalcio.org/
            Purtroppo per loro, sono necessarie capacità che
            non possiedono.Capacita' che non possiedi tu, non loro.
            Puoi anche pensare di mettere una persona a bordo
            campo che continua a gridare
            "lapallaè20metridavantiatenoèarrivatoildifensoreatApri gli occhi (e' il caso di dirlo) e guardati intorno un po' meglio prima di dire certe cose.
          • Pi314 scrive:
            Re: Interessante spunto

            Io non li conosco quindi non so.
            L'articolo non dice. Parla genericamente di
            MMORPG. Quindi puo' essere qualunque
            cosa.Ok, corretto.. come dicevo, non mi pare che la Sony (verso la quale sta facendo causa) abbia mai sviluppato un mmorpg a turni.Come non detto, ne sta sviluppando uno ma uscirà nel 2010.
            Ma se anche fosse, che ti importa a te?
            Non e' una buona ragione per escluderlo a priori.Non lo sto escludendo a priori. Sto semplicemente facendo notare che, forse, non è la cosa più immediata da utilizzare (continuo a parlare di MMORPG in tempo reale, ho già detto che un gioco a turni non avrebbe problemi). Se uno si diverte a respawnare in continuazione, buon per lui.Si potrebbe pensare ad un server per non vedenti, dove le meccaniche del gioco sono diverse? probabilmente qualche non vedente se la prenderebbe comunque perchè si sentirebbe discriminato mentre altri finalmente sarebbero felici di poter giocare.
            http://www.liguriacalcio.org/Ok, ho fatto un esempio infelice.Questa è una bella cosa, non la conoscevo e sono felice di sapere che c'è gente che si da da fare.Immagino però non facciano partite contro il Milan o la Juventus, ma sia una lega a sè stante, possibilmente con meccaniche di gioco differenti (non ho guardato il sito oltre la home, ma immagino non si vedano molte scivolate/rovesciate.. se così fosse ne sarei doppiamente - e in modo positivo - sorpreso)Cerca di capire, io non voglio denigrare nessuno, men che meno gente che ha già abbastanza problemi per conto suo. Sono però persone con una "mancanza" (che siano i ciechi adesso, i sordi domani), consentimi l'uso del termine, e per questo hanno comportamenti differenti dal resto della popolazione.Tornando in tema all'articoloIo sono assolutamente impedito a nuotare. Non per questo faccio causa alla Spandex perchè non ha realizzato un costume che mi faccia nuotare automagicamente lamentando i soldi che avrei potuto vincere in varie competizioni.. e le piscine sono molto più pubbliche di un mmorpg.
          • Pi314 scrive:
            Re: Interessante spunto
            Speedo, non Spandex :$p.s. ma solo a me ogni tanto scompare il tasto Invia / non appare il captcha??
          • panda rossa scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: Pi314

            Ma se anche fosse, che ti importa a te?

            Non e' una buona ragione per escluderlo a
            priori.
            Non lo sto escludendo a priori. Sto semplicemente
            facendo notare che, forse, non è la cosa più
            immediata da utilizzare (continuo a parlare di
            MMORPG in tempo reale, ho già detto che un gioco
            a turni non avrebbe problemi). Se uno si diverte
            a respawnare in continuazione, buon per
            lui.

            Si potrebbe pensare ad un server per non vedenti,
            dove le meccaniche del gioco sono diverse?
            probabilmente qualche non vedente se la
            prenderebbe comunque perchè si sentirebbe
            discriminato mentre altri finalmente sarebbero
            felici di poter
            giocare.Allora mettiamola cosi'.C'e' un server che gestisce il gioco, ci sono dei client che permettono agli utenti di interfacciarsi col gioco.Il gioco non sono altro che coordinate di oggetti in uno spazio virtuale.Niente di piu' niente di meno.Il client standard mette a disposizione del giocatore una interfaccia altamente finalizzata all'aspetto visivo: unita' sullo schermo pilotabili con un punta e clicca.Tuttavia nulla esclude che un diverso tipo di interfaccia, diciamo pure ipotetica se questa ancora non esiste, possa comunicare le stesse informazioni sotto forma di impulsi diversi, magari sonori, magari tattili, non so, non mettiamo limiti alla provvidenza.In tal caso un giocatore con carenza di vista, ma con altri sensi meglio sviluppati, potrebbe comunque giocare, basta metterlo in condizione.Oppure basta non ostacolarlo con quello che gia' c'e' a disposizione.
          • Pi314 scrive:
            Re: Interessante spunto
            Ah be, col tempo tutto è possibile, e lo spero ;) una volta che sarà possibile dare impulsi direttamente al cervello (come quello che stanno facendo diversi ricecatori in giro per il mondo) non ci sarà non vedente che tenga.. basta collegare la geforce allo spinotto nel cranio e siamo a posto. Ricordo tempo fa (qualche anno) qualcuno ha realizzato un client per quake per non vedenti, dove a farla da padrone era il suono. Addirittura giocatori normali venivano bellamente asfaltati dai non vedenti (tutto questo ovviamente in mappe pensate apposta, senza la minima sorgente luminosa)
          • mura scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: mura

            Ascolta ti posso fare una domanda, ma te ogni

            tanto giochi ad un videogioco qualunque nel
            quale

            l'interazione utente-macchina sia più reattiva
            di

            un clikko su un'icona e posso aspettare ore per

            farlo tanto il computer mi aspetta ?

            A parte gli strategici a turni, gioco a Travian.
            Quindi non giochi ad un mmorpg interattivo e probabilmente non hai la più pallida idea di cosa comporti il doversi muovere all'interno del suo mondo virtuale bene penso che con questa hai già risposto ampiamente alle mie domande.
            Evidentemente hai un concetto troppo orientato al
            visivo delle interfacce e non conosci dei non
            vedenti.
            Non lo nascondo non conosco praticamente nulla di tutto ciò, ma ammetti che nemmeno te conosci quello che è l'argomento dell'articolo (un mmorpg interattivo) e nonostante questo sei qui a parlare.Guarda per renderti conto della cosa fatti un account trial di world of warcraft piuttosto che di lineage2 piuttosto che di aion piuttosto che di guild wars e vedrai che di possibilità di interfacce per non vedenti ce ne sono veramente poche.

            Poi personalmente vorrei proprio vedere un non

            vedente giocare ad un mmorpg, spesso ci si deve

            anche solo documentare su strategie ben definite

            sul come piazzarsi e muoversi, se lui non può

            vedere le immagini di questi tutorial (ebbene si

            le guide spesso non sono solo testuali) come

            caspita riesce a capire quello che si deve fare

            ?

            Secondo te un non vedente non sa parlare, non sa
            chiedere, non sa
            niente?Non è questione di non saper parlare o chiedere è questione del fatto che se durante una partita di gruppo ci si deve saper muovere e tu non puoi VEDERE lo spazio virtuale nel quale dovresti spostare/agire/fare quello che si prefissa di fare il tuo avatar in quella situazione sei morto tu come il tuo gruppo ergo sei relegato perennemente a giocare in solo (se ci riesci) annullando completamente il concetto stesso di mmorpg.Inoltre è frustrante dover sempre ripetere tattiche di gioco a qualcuno che non le conosce spesso ci si aspetta che la gente sia un minimo preparata a cosa si para davanti.
          • harvey scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: panda rossa
            A parte gli strategici a turni, gioco a Travian.Quindi non hai mai giocato a un mmorpg.....E' come dire di essere un calciatore perche' giochi a subbuteo!!
            Evidentemente hai un concetto troppo orientato al
            visivo delle interfacce e non conosci dei non
            vedenti. Essendo viedogioco.... strano che sia orientato al visivo!
            Secondo te un non vedente non sa parlare, non sa
            chiedere, non sa
            niente?Allora chieda cose possibili, non XXXXXXX per far scena e sperare di prendere qualche soldo.Se non ci sono interfacce neurali, e' impossibile per un non vedente giocare a un mmorpg, visto che i riflessi e la prontezza sono una cosa fondamentale
          • panda rossa scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: harvey
            - Scritto da: panda rossa

            A parte gli strategici a turni, gioco a Travian.

            Quindi non hai mai giocato a un mmorpg.....Quale parte di mmorpg significa "real time" ?Un mmorpg puo' benissimo essere a turni o avere un plot non necessariamente legato alla velocita' con cui si clicca.Se poi tu conosci solo quelli che necessitano un mouse per giocare...Io ai tempi del videotel ho anche giocato ad un mmorpg testuale. Vedi tu.
            E' come dire di essere un calciatore perche'
            giochi a
            subbuteo!!Sempre meglio il subbuteo di PES.

            Evidentemente hai un concetto troppo orientato
            al

            visivo delle interfacce e non conosci dei non

            vedenti.

            Essendo viedogioco.... strano che sia orientato
            al visivo!Essendo una applicazione client server, strano che sia cosi' ferocemente dipendente da un client.
            Se non ci sono interfacce neurali, e' impossibile
            per un non vedente giocare a un mmorpg, visto che
            i riflessi e la prontezza sono una cosa
            fondamentaleE che cosa hanno a che fare riflessi e prontezza con la vista?Lo sai che c'e' piu' di un atleta non vedente che ti puo' tranquillamente dare una decina di metri di distacco sui 100 metri piani.E anche sui 100 stile libero in vasca corta.Riflessi e prontezza, dicevi...
          • harvey scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: panda rossa
            Quale parte di mmorpg significa "real time" ?La concezione attuale di mmorpg ...
            Un mmorpg puo' benissimo essere a turni o avere
            un plot non necessariamente legato alla velocita'
            con cui si
            clicca.Quelli che attualmente vengono chiamati mmorpg si.Infatti l'articolo parlava di uno di questi, sarà un caso?
            Io ai tempi del videotel ho anche giocato ad un
            mmorpg testuale. Vedi
            tu.Infatti quelli li chiamo MUD, non mmorpg

            Essendo viedogioco.... strano che sia orientato

            al visivo!

            Essendo una applicazione client server, strano
            che sia cosi' ferocemente dipendente da un
            client.Magari perche' il client e' parte dell'applicazione?Onestamente secondo me tu non sai manco di cosa stai parlando ....La maggiorparte del traffico tra applicazione e server e' criptata e ci sono sistemi antisniffaggio, visto che quello che vede il client deve essere differente a quello che vede il giocatore. Aprire i protocolli e rendere open e' una cavolata bella e buona
            Riflessi e prontezza, dicevi...OK, facciamo una prova a chi ha piu' riflessi e prontezza a schivare una pallonata tra un vedente e un cieco?Onestamente per me te spari a caso, manco sai di cosa stai parlando...
          • panda rossa scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: harvey
            - Scritto da: panda rossa

            Quale parte di mmorpg significa "real time" ?

            La concezione attuale di mmorpg ...Non la mia! E neppure quella di Massive Multiplayer Online Role Playing Game.

            Un mmorpg puo' benissimo essere a turni o avere

            un plot non necessariamente legato alla
            velocita'

            con cui si

            clicca.

            Quelli che attualmente vengono chiamati mmorpg si.Il calcio e' uno sport. Ma lo sport non e' solo calcio.Se il MMORPG che dici tu e' online, non significa che tutti lo siano.
            Infatti l'articolo parlava di uno di questi, sarà
            un caso?L'articolo non specifica il gioco, parla solo di una funzionalita' di mercato nel gioco, che non mi pare proprio che abbia niente a che fare con i combattimenti real time.


            Io ai tempi del videotel ho anche giocato ad un

            mmorpg testuale. Vedi

            tu.

            Infatti quelli li chiamo MUD, non mmorpgE' massive, e' multiplayer, e' online, e' un gioco di ruolo.Quindi e' un MMORPG a tutti gli effetti.Un MUD e' un sottinsieme dei MMORPG.


            Essendo viedogioco.... strano che sia
            orientato


            al visivo!



            Essendo una applicazione client server, strano

            che sia cosi' ferocemente dipendente da un

            client.

            Magari perche' il client e' parte
            dell'applicazione?E io e' dal primo post di questa inutile discussione che sto pontificando che bisogna aprire il protocollo per consentire ad altri client di colloquiare col server per poter superare queste barriere architettoniche anacronistiche in una epoca tecnologica!
            Onestamente secondo me tu non sai manco di cosa
            stai parlando
            ....Augh!
            La maggiorparte del traffico tra applicazione e
            server e' criptata e ci sono sistemi
            antisniffaggio, visto che quello che vede il
            client deve essere differente a quello che vede
            il giocatore. Aprire i protocolli e rendere open
            e' una cavolata bella e buonaE poi quello che non sa di che cosa sta parlando, sono io!

            Riflessi e prontezza, dicevi...

            OK, facciamo una prova a chi ha piu' riflessi e
            prontezza a schivare una pallonata tra un vedente
            e un cieco?Va bene. Ma facciamolo al buio, buio pesto!
            Onestamente per me te spari a caso, manco sai di
            cosa stai
            parlando...E' inutile proseguire allora.Per te io sparo a caso.Per me tu non hai capito un tubo.zero a zero, e chiudiamola qui.
          • harvey scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: panda rossa
            Non la mia!
            E neppure quella di Massive Multiplayer Online
            Role Playing
            Game.Vai a vedere qualsiasi sito di mmorpg, vedrai quanti MUD troverai

            Infatti l'articolo parlava di uno di questi,
            sarà

            un caso?

            L'articolo non specifica il gioco, parla solo di
            una funzionalita' di mercato nel gioco, che non
            mi pare proprio che abbia niente a che fare con i
            combattimenti real
            time.Si parla solo di gioco della sony e fa il paragone con la blizzard! Quindi sicuramente non MUD o giochi flash!

            La maggiorparte del traffico tra applicazione e

            server e' criptata e ci sono sistemi

            antisniffaggio, visto che quello che vede il

            client deve essere differente a quello che vede

            il giocatore. Aprire i protocolli e rendere open

            e' una cavolata bella e buona

            E poi quello che non sa di che cosa sta parlando,
            sono
            io!Certo, i radar di DAOC manco sai cosa sono, ma per favore!

            OK, facciamo una prova a chi ha piu' riflessi e

            prontezza a schivare una pallonata tra un
            vedente

            e un cieco?

            Va bene. Ma facciamolo al buio, buio pesto!Domanda, perchè?
          • panda rossa scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: harvey


            OK, facciamo una prova a chi ha piu' riflessi
            e


            prontezza a schivare una pallonata tra un

            vedente


            e un cieco?



            Va bene. Ma facciamolo al buio, buio pesto!

            Domanda, perchè?Perche' lui e' cieco!Creiamo condizioni di parita' e vediamo chi e' piu' pronto a schivare la pallonata.
          • harvey scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: panda rossa

            Domanda, perchè?

            Perche' lui e' cieco!
            Creiamo condizioni di parita' e vediamo chi e'
            piu' pronto a schivare la
            pallonata.Ti ripeto. Perche'?Se un disabile vuol giocare con me, gioca con le mie regole, non e' che mi adatto io alle sue mancanze!
          • panda rossa scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: harvey
            Se un disabile vuol giocare con me, gioca con le
            mie regole, non e' che mi adatto io alle sue
            mancanze!Questa tua bella affermazione la possiamo proporre per le virgolette di P.I.Anzi, gia' che ci sei, scrivitela pure nel tuo profilo, cosi' la gente che ti legge stara' attenta a non calpestarti, per quanto dicano che porti fortuna.
          • harvey scrive:
            Re: Interessante spunto
            Bella invece la tua mentalità :DCi sono i disabili? Cambiamo le regole al calcio e mettiamo nel regolamento che si gioca bendati, con i tappi alle orecchia e fermi. Altrimenti un paraplegico, un cieco o un soldo non può giocare
          • krane scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: harvey

            Se un disabile vuol giocare con me, gioca con le

            mie regole, non e' che mi adatto io alle sue

            mancanze!
            Questa tua bella affermazione la possiamo
            proporre per le virgolette di P.I.Ti faccio notare che e' la stessa cosa che hai detto tu quando hai detto che per un disabile occorrono regole diverse e non si vuole adattare alle mancanze di un abile.
          • panda rossa scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: krane


            Ma in quello virtuale si.

            Non sempre: prova ad usare un pc con jaws senza
            usare lo schermo e poi mi dici come faresti a
            usare un cad o
            photoshop.Un cad puo' accettare anche comandi da prompt, tipo inserire le coordinate del punto di partenza e di quello di arrivo.Photoshop dipende da che cosa ci devi fare: gli exif di una foto si possono leggere!E un non vedente non ha tutta questa necessita' di togliere gli occhi rossi alle foto col flash.(certo che sempre su autocad e photoshop si deve finire...)

            Con un po' di buona volonta' e con un po' di

            attenzione per le categorie disabili, nel mondo

            virtuale si possono superare moltissime
            barriere.

            Non basta, fai la prova di prima e poi vienimi a
            dire.Chi ti dice che non l'abbia gia' fatta la prova?

            E invece che cosa devo constatare? Menefreghismo

            quando va bene, e quando va male, che si arrangi

            il cieco: la prossima volta imparera' a nascere

            vedente !

            No, qui si constata semplicemente che non e'
            possibile, quelli che dicono che non e' possibile
            infatti ti hanno fatto diverse obiezioni sulle
            quali tu non ti sei nemmeno soffermato a pensare;
            dov'e' il menefreghismo ?Se quelli che mi hanno fatto tutte quelle obiezioni avessero solo dedicato un decimillesimo del tempo che ci ho speso io, per risolvere un sacco di problemi a non vedenti e disabili nei confronti del computer, la penserebbero diversamente.Ma qui dentro nessuno concepisce che si possa prestare volontariamente la propria opera e allora che cosa parlo a fare?
          • krane scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: krane


            Ma in quello virtuale si.

            Non sempre: prova ad usare un pc con jaws senza

            usare lo schermo e poi mi dici come faresti a

            usare un cad o photoshop.
            Un cad puo' accettare anche comandi da prompt,
            tipo inserire le coordinate del punto di partenza
            e di quello di arrivo.Uou...Quanti disabili visivi appassionati di grafica conosci ?
            Photoshop dipende da che cosa ci devi fare: gli
            exif di una foto si possono leggere!Wow...Scommetto che riescono anche ad editare i commenti delle foto, ma da li' a confrontarne due...
            E un non vedente non ha tutta questa necessita'
            di togliere gli occhi rossi alle foto col
            flash.Ma neanche di giocare ad uno sparatutto.
            (certo che sempre su autocad e photoshop si deve
            finire...)Possiamo parlare di sordi e programmi di musica se vuoi.


            Con un po' di buona volonta' e con un po' di


            attenzione per le categorie disabili, nel


            mondo virtuale si possono superare moltissime


            barriere.

            Non basta, fai la prova di prima e poi vienimi a

            dire.
            Chi ti dice che non l'abbia gia' fatta la prova?Parliamone, e' affascinante notare come questi screen reader annullino la spazialita' bidimensionale dello schermo, ovvero molti non vedenti immaginano lo schermo come fosse una lunga linea di comandi e pulsanti non individuati in uno spazio 2D ma come fossero tutti allineati in fila su una barra monodimensionale.


            E invece che cosa devo constatare ?


            Menefreghismo quando va bene, e quando


            va male, che si arrangi il cieco: la


            prossima volta imparera' a nascere


            vedente !

            No, qui si constata semplicemente che non e'

            possibile, quelli che dicono che non e'

            possibile infatti ti hanno fatto diverse

            obiezioni sulle quali tu non ti sei nemmeno

            soffermato a pensare; dov'e' il menefreghismo ?
            Se quelli che mi hanno fatto tutte quelle
            obiezioni avessero solo dedicato un decimillesimo
            del tempo che ci ho speso io, per risolvere un
            sacco di problemi a non vedenti e disabili nei
            confronti del computer, la penserebbero
            diversamente.Che tipo di problemi ?Che strumenti hai utilizzato ?Mi interessa perche' ho diversi amici ipovedenti.
            Ma qui dentro nessuno concepisce che si possa
            prestare volontariamente la propria opera e
            allora che cosa parlo a fare ?Veramente io ti sto chiedendo proprio della tua opera, hai voglia di parlarmene ?
          • panda rossa scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: krane

            Che tipo di problemi ?
            Che strumenti hai utilizzato ?
            Mi interessa perche' ho diversi amici ipovedenti.Essenzalmente si tratterebbe solo di servizi web con verifica sul campo di effettiva accessibilita' d'uso.Poi, gia' che c'ero mi sono reso disponibile per altre cose che facevano.Che strumenti ho utilizzato? Niente di che: banali procedure in awk che ripulivano tanti files, che loro scaricano dalla rete, di robaccia inutile, per poter mettere a disposizione solo le informazioni utili.Procedure che analizzano i feed, i messaggi di usenet, i messaggi di posta, ripuliscono dalla fuffa prima di andare in lettura.Stessa cosa per l'output di molte applicazioni.Hanno una funzione che salva in ascii quello che c'e' in ascii sullo schermo, prima di andare in lettura, e io sono intervenuto li' con dei filtri ad-hoc sempre per rimuovere la fuffa e far leggere solo la sostanza.

            Ma qui dentro nessuno concepisce che si possa

            prestare volontariamente la propria opera e

            allora che cosa parlo a fare ?

            Veramente io ti sto chiedendo proprio della tua
            opera, hai voglia di parlarmene ?Certo che si. Ma qui?
          • mura scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: harvey

            - Scritto da: panda rossa


            A parte gli strategici a turni, gioco a
            Travian.



            Quindi non hai mai giocato a un mmorpg.....

            Quale parte di mmorpg significa "real time" ?

            Un mmorpg puo' benissimo essere a turni o avere
            un plot non necessariamente legato alla velocita'
            con cui si
            clicca.
            Dai smettila di fare la punta alle matite per nascondere il fatto che stai dicendo XXXXXte, ammettilo e basta fai più bella figura veramente.


            Evidentemente hai un concetto troppo orientato

            al


            visivo delle interfacce e non conosci dei non


            vedenti.



            Essendo viedogioco.... strano che sia orientato

            al visivo!

            Essendo una applicazione client server, strano
            che sia cosi' ferocemente dipendente da un
            client.Hai mai pensato che un applicativo client-server è composto da due parti fondamentali: il client ed il server ?Uno non può esistere senza l'altro.Poi non tiriamo in ballo la XXXXXta di aprire i protocolli ecc ecc il giorno dopo che lo fanno iniziano a proliferare client che non solo non abbattono per nulla le barriere architettoniche, ma iniziano ad inserire tutti quei bei sistemi di furto (cheat e god mode in primis) che rovinano l'esperienza di gioco di tutti a vantaggio dei soliti pochi furbetti, risultato ? Il gioco si snatura per smaronamento generale della gente o, peggio, chiude per mancanza di clienti.
          • panda rossa scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: mura
            Dai smettila di fare la punta alle matite per
            nascondere il fatto che stai dicendo XXXXXte,
            ammettilo e basta fai più bella figura
            veramente.Io sto dicendo XXXXXte?Mi pare che sia tu che stai sostenendo che MMORPG==WOWIo sto dicendo che ci sono anche altri MMORPG concettualmente ed estremamente diversi da WOW.



            Evidentemente hai un concetto troppo
            orientato


            al



            visivo delle interfacce e non conosci dei
            non



            vedenti.





            Essendo viedogioco.... strano che sia
            orientato


            al visivo!



            Essendo una applicazione client server, strano

            che sia cosi' ferocemente dipendente da un

            client.

            Hai mai pensato che un applicativo client-server
            è composto da due parti fondamentali: il client
            ed il server
            ?

            Uno non può esistere senza l'altro.Ma se il server e' unico, i client possono essere numerosi e variopinti, purche' siano in grado di intrepretare le informazioni ricevute a fronte di richieste correttamente inviate.
            Poi non tiriamo in ballo la XXXXXta di aprire i
            protocolli ecc ecc il giorno dopo che lo fanno
            iniziano a proliferare client che non solo non
            abbattono per nulla le barriere architettoniche,
            ma iniziano ad inserire tutti quei bei sistemi di
            furto (cheat e god mode in primis) che rovinano
            l'esperienza di gioco di tutti a vantaggio dei
            soliti pochi furbetti, risultato ? Il gioco si
            snatura per smaronamento generale della gente o,
            peggio, chiude per mancanza di
            clienti.Ah, be allora...Dimmi tu che cosa impedisce ai soliti furbi di realizzare una cosa del genere gia' adesso.E non rispondermi "la segretezza del protocollo" perche' non e' cosi' che si proteggono le cose.
          • krane scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: mura

            Dai smettila di fare la punta alle matite per

            nascondere il fatto che stai dicendo XXXXXte,

            ammettilo e basta fai più bella figura

            veramente.
            Io sto dicendo XXXXXte?
            Mi pare che sia tu che stai sostenendo che
            MMORPG==WOWNo : sta dicendo che mmorpg sony (e' stata denunciata sony ricordi ?) = tempo reale.
            Io sto dicendo che ci sono anche altri MMORPG
            concettualmente ed estremamente diversi da
            WOW.Si, ma non c'entrano con l'articolo: e' stata denunciata sony.
          • mura scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: panda rossa
            Io sto dicendo che ci sono anche altri MMORPG
            concettualmente ed estremamente diversi da
            WOW.
            WoW era solo un esempio ma il mmorpg in questinoe è della Sony (credo sia everquest) e comunque è interattivo per cui concettualmente più vicino a WoW che a Travian per cui se non hai mai giocato ad un gioco simile non sai che che parli tutto qui.
            Ma se il server e' unico, i client possono essere
            numerosi e variopinti, purche' siano in grado di
            intrepretare le informazioni ricevute a fronte di
            richieste correttamente
            inviate.

            Poi non tiriamo in ballo la XXXXXta di aprire i

            protocolli ecc ecc il giorno dopo che lo fanno

            iniziano a proliferare client che non solo non

            abbattono per nulla le barriere architettoniche,

            ma iniziano ad inserire tutti quei bei sistemi
            di

            furto (cheat e god mode in primis) che rovinano

            l'esperienza di gioco di tutti a vantaggio dei

            soliti pochi furbetti, risultato ? Il gioco si

            snatura per smaronamento generale della gente o,

            peggio, chiude per mancanza di

            clienti.

            Ah, be allora...
            Dimmi tu che cosa impedisce ai soliti furbi di
            realizzare una cosa del genere gia'
            adesso.
            E non rispondermi "la segretezza del protocollo"
            perche' non e' cosi' che si proteggono le
            cose.Segretezza del protocollo non c'entra per nulla qui tanto quello lo hanno già aperto senza problemi (vedi i vari progetti di server replacement open source almeno per quanto riguarda WoW) il problema principale è che intanto i contenuti (grafica, audio, modelli 3d ecc ecc) sono proprietari (e scusami se è poco), poi i soliti furbi vengono tranquillamente fermati da sistemi più o meno evoluti di anti cheating (e qui non c'è pezza se il client è aperto tanto vale non implementarli) ed infine ci stà il business della casa madre a vendertelo in qualche forma.Poi francamente a parte tutte queste menate su questo o quello che dovrebbe essere open, perchè in progetti open source come Planeshift o Daimonin non hanno creato dei client che permettano ai ciechi di giocare ? Eppure i sorgenti sia del client che del server che le specifiche del protocollo sono tutte li a disposizione di tutti ?Se vuoi ti rispondo io.
          • Fabio scrive:
            Re: Interessante spunto
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: mura

            - Scritto da: panda rossa




            Si parla di un client che non permette


            accessibilita' ad un non


            vedente.


            Puo' darsi che sia fatto in flash, o in java.


            Puo' darsi che sia fatto in qualche altra


            porcheria.


            Se consentisse un facile interfacciamento ad
            uno


            screen reader non ci sarebbe questo


            articolo.



            Ascolta ti posso fare una domanda, ma te ogni

            tanto giochi ad un videogioco qualunque nel
            quale

            l'interazione utente-macchina sia più reattiva
            di

            un clikko su un'icona e posso aspettare ore per

            farlo tanto il computer mi aspetta ?

            A parte gli strategici a turni, gioco a Travian.


            Andando più

            nello specifico, hai mai giocato ad un mmorpg

            ?

            Si, Travian.Travian non e' un MMPORG, e' MMPOG. E' ben differente.Anche se il discorso affrontato dal non vedente e' stato differente. Da quanto ho capito, il MMPORG della Sony permette uno sviluppo del pg di tipo commerciale.Lui lamentava che l'asta non era di tipo friendly per i non vedenti.Un po come in WoW quelli che passano il tempo all'asta per concludere affari. Certo WoW non ti ispira da questo punto di vista. E' molto piu' "combattiero", pero' ci sono altri MMPROG che permettono questo tipo di interattivita' ;)
          • J4cK scrive:
            Re: Interessante spunto
            Pretendere un mmorpg che viene giocato in tempo reale e non a turni adattato per non vedenti è come chiedere un karaoke per muti... Evidentemente non sai di cosa si tratta per poter dire che dovrebbero fare un client per ciechi, oddio... se creano un dispositivo che ti immette le immagini di un monitor direttamente nel cervello o adirittura ti fa vedere il gioco in se dalla prospettiva del tuo personaggio allora sì (a mo' di matrix XD), anche un cieco potrebbe giocare a dei mmorpg ma penso che ancora una 30ina d'anni dovranno passare per una tecnologia simile...
Chiudi i commenti