No, Microsoft non ha brevettato sudo

Il tanto chiacchierato brevetto recentemente registrato da Microsoft non ha granché a che fare con lo storico comando Unix/Linux. Parola del mantainer del progetto sudo

Roma – Aveva fatto parecchio discutere nei giorni scorsi il brevetto software concesso a Microsoft dall’ USPTO statunitense, descritto a una prima lettura come una copia sfacciata di sudo, storico componente dei sistemi Unix/Linux responsabile dell’esecuzione di azioni per cui è richiesta l’elevazione dei privilegi utente. Alle critiche che si sono levate contro Redmond risponde direttamente il mantainer del progetto sudo, nelle cui parole il brevetto assume contorni ben diversi e a prova di prior art .

Il brevetto Microsoft, titolato Rights Elevator , descrive un metodo per “permettere a un utente di elevare i suoi diritti” attraverso un’interfaccia grafica su cui vengono indicati, nelle occasioni in cui si presentasse la necessità di privilegi superiori, quegli account con “poteri” sufficienti a compiere l’azione desiderata.

Storia ben diversa è quella riguardante la funzione propria di sudo, e lo dice chiaramente il supervisore Todd Miller rispondendo alle domande che gli sono state rivolte sulla questione. “Semplicemente sudo non funziona in questo modo” scrive Miller sulla mailing list del programma.

“Quando un comando viene eseguito via sudo – continua Miller – l’utente sta attivamente eseguendo quel comando come un diverso utente”. Nel brevetto Microsoft, invece, viene descritto “un meccanismo per cui un’applicazione o il sistema operativo si accorge che un’azione necessita di essere eseguita con privilegi superiori e automaticamente fornisce all’utente una lista di potenziali utenti con privilegi appropriati al livello necessario a portare a compimento l’azione”.

Archiviato il caso sudo da chi il software lo conosce approfonditamente, rimane la somiglianza della tecnologia descritta nel brevetto con PolicyKit , un’interfaccia grafica presente nei sistemi Unix-like che fa esattamente quanto descritto da Microsoft. Ma si tratta di una tecnologia arrivata dopo il brevetto di Redmond , e che nelle ultime iterazioni è stata opportunamente modificata per evitare di incappare in una poco desiderabile infrazione di brevetto su un fronte già caldo di per sé .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • masso scrive:
    19 novembre 2009 16.49 sito inattivo...
    Ma qualcuno questo sito è mai riuscito a vederlo?E' ancora giù come un birillo...
  • andros scrive:
    I dati di Brunetta
    Sull'affidabilità dei dati forniti dal Ministro cercate su NoisefromaAmerikaBuona lettura
  • Markoz scrive:
    questa storia puzza troppo
    Conosco ormai come le mie tasche il cms che utilizzano e secondo me gli è scoppiato tutto tra le mani non appena hanno aperto il sito... tanti accessi, tutti insieme, installazione su Win...centinaia di sessioni fast cgi di php, cache drupal impazzita... boom.
  • Enjoy with Us scrive:
    Brunetta demagogo...
    ... dalla coscienza sXXXXX, chiedete all'università di Venezia, chi era il professore più assenteista!Direte che almeno così conosce bene chi vuole combattere, visto che era il pricipe dei fannulloni... però ... però!Le supposte riforme anti fannulloni sono giuste?Il taglio dello stipendio nei primi 10 giorni di malattia applicato indiscriminatamente a chi si assenta di continuo e a chi lo fa solo una volta ogni 10 anni è giusto?Allargare a dismisura (festivi compresi) le ore di reperibilità per la visita fiscale ha senso se poi tale visita non viene fatta o ancora se l'unico scopo di tale visita è la verifica della presenza in casa dell'ammalato?Non avrebbe molto più senso responsabilizzare i dirigenti con qui si premi/punizioni economiche anche pesanti in caso di assenze ingiustificarte del personale? Con magari il potere di inviare visite fiscali mirate e magari di richiedere la verifica della reale sussistenza della patologia lamentata dal sottoposto da parte di medici del SSN ovviamente diversi da chi ha eseguito il primo certificato?Quanto alla premiazione della produttività, si parla genericamente di legare il 30% dello stipendio del dipendente al giudizio del dirigente, senza indicare su che parametri (vi immaginate il mobbing possibile, le ingiustizie legate ad antipatie o altro?), con tuttavia una rigidità evidente 25% dei sottoposti bravi 50% così e così e 25% pecore nere... Ma se Io dirigo ad esempio un'ufficio o un reparto con un'ottima produttività con che criterio dovrei castigare il 25% di chi ci lavora?La realtà è che queste norme sono profondamente ingiuste e che alla fine non produrranno l'auspicato incremento di produttività... anzi potrebbero penalizzarla!Non era meglio fissare degli obbiettivi, magari in accordo con i sindacati, a cui legare i premi di produttività al lavoro effettuato dal qull'ufficio/reparto... faccio un esempio banale: numero di prestazioni erogate/soddisfazione utente.... il 25% degli uffici/reparti su base regionale/nazionale migliori si spartiscono il massimo del premio, il 50% il 50% del premio il 25% pecora nera ovviamente Zero, con naturalmente penalizzazione maggiore per i dirigenti responsabili. Con ai dirigenti il potere di segnalare quei sottoposti "lavativi" in base a dati oggettivi (soddisfazione utenza, tasso assenze, numero pratiche espletate ecc) e la possibilità di trasferimento d'ufficio presso altro ufficio/dipartimento e la possibilità di licenziamento in caso che la scarsa produttività perduri magari per più anni e dopo magari due o tre trasferimenti!E vediamo se cancellano anche questo sarebbe il quarto!
  • upr scrive:
    si cancellate pure i post
    PENSATECI QUANDO SI TORNA A VOTARE E ORA NON VI LAMENTATE!!!!
  • Sbarulik scrive:
    20.000 accessi buttano giù un server?
    Scusate, ma che razza di Dos sarebbe con soli 20.000 utenti (sperando non siano addirittura 20.000 hits, allora sarebbe da ridere)?Insomma un server messo su per la pubblica amministrazione non può andar giù per soli 20.000 hits in un'ora. Capisco fosse stato il sito personale di Brunetta, ma qui stiamo parlando di un sito che deve essere concepito per grandi traffici, se va giù con così poco allora c'è qualcosa che non va.
    • upr scrive:
      Re: 20.000 accessi buttano giù un server?
      ma che ne parliamo a fare tanto nessuno ti ascolta e alla fine fanno tutti come gli pare. Ogni volta che il nostro governo mette su qualcosa il catastrofismo è totale...ma PERCHE' NON CI AVETE PENSATO QUANDO SIETE ANDATI A VOTARE? Non mi direte mica che qua su PI sono tutti antiSilvio, anche perchè ha vinto e pare che nessuno lo abbia votato...avete vergogna ehhhh...pensateci alle prossime elezioni...siamo un gregge di pecore..mi ci metto anche io perche sennò qualcuno si offende.
    • 4.3BSD scrive:
      Re: 20.000 accessi buttano giù un server?
      - Scritto da: Sbarulik
      Scusate, ma che razza di Dos sarebbe con soli
      20.000 utenti (sperando non siano addirittura
      20.000 hits, allora sarebbe da
      ridere)?
      Insomma un server messo su per la pubblica
      amministrazione non può andar giù per soli 20.000
      hits in un'ora.Bisogna vedere come sono concentrati nell'ora.Un parametro più significativo potrebbero essere le connessioni simultanee.
  • Enjoy with Us scrive:
    Brunetta un demagogo....3
    dalla coscienza sXXXXX, chiedete all'università di Venezia, chi era il professore più assenteista!Direte che almeno così conosce bene chi vuole combattere, visto che era il pricipe dei fannulloni... però ... però!Le supposte riforme anti fannulloni sono giuste?Il taglio dello stipendio nei primi 10 giorni di malattia applicato indiscriminatamente a chi si assenta di continuo e a chi lo fa solo una volta ogni 10 anni è giusto?Allargare a dismisura (festivi compresi) le ore di reperibilità per la visita fiscale ha senso se poi tale visita non viene fatta o ancora se l'unico scopo di tale visita è la verifica della presenza in casa dell'ammalato?Non avrebbe molto più senso responsabilizzare i dirigenti con qui si premi/punizioni economiche anche pesanti in caso di assenze ingiustificarte del personale? Con magari il potere di inviare visite fiscali mirate e magari di richiedere la verifica della reale sussistenza della patologia lamentata dal sottoposto da parte di medici del SSN ovviamente diversi da chi ha eseguito il primo certificato?Quanto alla premiazione della produttività, si parla genericamente di legare il 30% dello stipendio del dipendente al giudizio del dirigente, senza indicare su che parametri (vi immaginate il mobbing possibile, le ingiustizie legate ad antipatie o altro?), con tuttavia una rigidità evidente 25% dei sottoposti bravi 50% così e così e 25% pecore nere... Ma se Io dirigo ad esempio un'ufficio o un reparto con un'ottima produttività con che criterio dovrei castigare il 25% di chi ci lavora?La realtà è che queste norme sono profondamente ingiuste e che alla fine non produrranno l'auspicato incremento di produttività... anzi potrebbero penalizzarla!Non era meglio fissare degli obbiettivi, magari in accordo con i sindacati, a cui legare i premi di produttività al lavoro effettuato dal qull'ufficio/reparto... faccio un esempio banale: numero di prestazioni erogate/soddisfazione utente.... il 25% degli uffici/reparti su base regionale/nazionale migliori si spartiscono il massimo del premio, il 50% il 50% del premio il 25% pecora nera ovviamente Zero, con naturalmente penalizzazione maggiore per i dirigenti responsabili. Con ai dirigenti il potere di segnalare quei sottoposti "lavativi" in base a dati oggettivi (soddisfazione utenza, tasso assenze, numero pratiche espletate ecc) e la possibilità di trasferimento d'ufficio presso altro ufficio/dipartimento e la possibilità di licenziamento in caso che la scarsa produttività perduri magari per più anni e dopo magari due o tre trasferimenti!
  • ezio scrive:
    si contraddice da solo
    se fossero fannulloni non farebbero nulla, ma se gli hanno messo offline il sito hanno fatto qualcosa e non possono essere fannulloni.Brunetta dovrebbe andare a lezioni di logica :-)
    • upr scrive:
      Re: si contraddice da solo
      Fannulloni, mi sa che c'era pochi di quelli nell'attacco. Quelli bravi non entrano nelle PA, perchè prima ci sono i raccomandati, poi gli invalidi, poi gli orfani, poi in copioni
      • OldDog scrive:
        Re: si contraddice da solo
        - Scritto da: upr
        Fannulloni, mi sa che c'era pochi di quelli
        nell'attacco. Quelli bravi non entrano nelle PA,
        perchè prima ci sono i raccomandati, poi gli
        invalidi, poi gli orfani, poi in
        copioniSai, uno dei problemi sociali è che gli invalidi sono sgraditi alle aziende private, quindi (anche se in grado di dare un contributo lavorativo reale) non vengono assunti se non in casi eccezionali o incentivati dallo stato.Quindi bisogna decidere: o diamo loro modo di guadagnarsi da vivere, o diamo una pensione di sostentamento e ci perdiamo le loro capacità di fare cose concrete, o sopprimiamo queste persone in apposite camere (è una iperbole, non una istigazione a uccidere!) o diamo loro un lavoro nel mondo pubblico.Per la cronaca, ho un parente disabile, per ora minorenne, quindi mi sento coinvolto.Caso orfani: quando muore una persona in un incidente sul lavoro, oppure cade in servizio, oppure nel tentativo di aiutare una persona in difficoltà, in TV tutti a chiedere un supporto alla povera famiglia. Quando lo stato assume questi orfani (o vedove/vedovi) tutti a dire che sono dei privilegiati. Magari un po' di tara alle brunettate la vogliamo dare?
  • Akabei scrive:
    Sull'utilità di Riformabrunetta.it
    Un sito sostanzialmente inutile. Testi presentati in maniera a dir poco scarna. Tanto vale scaricarsi i pdf ufficiali in burocratese. L'unico Rss è un flusso di comunicati e circolari del ministro-giullare. Totale mancanza di interattività ad eccezione di un ridicolo form "aiutaci a migliorare" e di una paginetta "Idee e opinioni" che è poi una miserabile raccolta di link a forum esterni... Questa sarebbe l'apertura dell'amministrazione al cittadino? Nel comunicato stampa si parla addirittura di uno "strumento inedito"!!!Sarebbe stato interessante trovarvi delle statistiche, qualcosa di serio per rendere effettivamente trasparente i presunti risultati di questa riforma. Avrà un pò di traffico fintanto che ci andranno giornalisti e curiosi delle imprese del ministro-giullare.
    • Gurzo scrive:
      Re: Sull'utilità di Riformabrunetta.it
      - Scritto da: Akabei
      Un sito sostanzialmente inutile. Testi presentati
      in maniera a dir poco scarna. Tanto vale
      scaricarsi i pdf ufficiali in burocratese.
      L'unico Rss è un flusso di comunicati e circolari
      del ministro-giullare. Totale mancanza di
      interattività ad eccezione di un ridicolo form
      "aiutaci a migliorare" e di una paginetta "Idee e
      opinioni" che è poi una miserabile raccolta di
      link a forum esterni... Questa sarebbe l'apertura
      dell'amministrazione al cittadino? Nel comunicato
      stampa si parla addirittura di uno "strumento
      inedito"!!!
      Sarebbe stato interessante trovarvi delle
      statistiche, qualcosa di serio per rendere
      effettivamente trasparente i presunti risultati
      di questa riforma. Avrà un pò di traffico
      fintanto che ci andranno giornalisti e curiosi
      delle imprese del
      ministro-giullare.La serietà e la professionalità non fa parte dei nostri governi :-/
  • Fabio Super scrive:
    Precisazione...
    ..."Secondo Brunetta una mossa dettata da sentimenti oscuri come l'ira e l'invidia, cresciuti a causa delle circa 20mila visite al portale ad appena un'ora dal lancio ufficiale"... probabilmente si trattava degli stessi cracker che gli occupavano la banda del sito cercando proprio di saturargliela... e a quanto pare ci han messo meno di 1 ora a farlo...HAHAHA... povero brunetta!
    • Akabei scrive:
      Re: Precisazione...
      Sarebbe interessante raccogliere un elenco di questi siti-proclama nati morti. Lanciati dai politici in pompa magna vengono dimenticati poco dopo con sottaciuto spreco di tempo e denaro pubblici.
  • Camminando Scalzi scrive:
    Hacker? Cracker?
    Sono curiosoni non fannulloni: http://www.camminandoscalzi.it/wordpress/hacker-malvivente-o-semplice-curioso.html
  • Enjoy with Us scrive:
    Brunetta? Un demagogo... 2
    ... dalla coscienza sXXXXX, chiedete all'università di Venezia, chi era il professore più assenteista!Direte che almeno così conosce bene chi vuole combattere, visto che era il pricipe dei fannulloni... però ... però!Le supposte riforme anti fannulloni sono giuste?Il taglio dello stipendio nei primi 10 giorni di malattia applicato indiscriminatamente a chi si assenta di continuo e a chi lo fa solo una volta ogni 10 anni è giusto?Allargare a dismisura (festivi compresi) le ore di reperibilità per la visita fiscale ha senso se poi tale visita non viene fatta o ancora se l'unico scopo di tale visita è la verifica della presenza in casa dell'ammalato?Non avrebbe molto più senso responsabilizzare i dirigenti con qui si premi/punizioni economiche anche pesanti in caso di assenze ingiustificarte del personale? Con magari il potere di inviare visite fiscali mirate e magari di richiedere la verifica della reale sussistenza della patologia lamentata dal sottoposto da parte di medici del SSN ovviamente diversi da chi ha eseguito il primo certificato?Quanto alla premiazione della produttività, si parla genericamente di legare il 30% dello stipendio del dipendente al giudizio del dirigente, senza indicare su che parametri (vi immaginate il mobbing possibile, le ingiustizie legate ad antipatie o altro?), con tuttavia una rigidità evidente 25% dei sottoposti bravi 50% così e così e 25% pecore nere... Ma se Io dirigo ad esempio un'ufficio o un reparto con un'ottima produttività con che criterio dovrei castigare il 25% di chi ci lavora?La realtà è che queste norme sono profondamente ingiuste e che alla fine non produrranno l'auspicato incremento di produttività... anzi potrebbero penalizzarla!Non era meglio fissare degli obbiettivi, magari in accordo con i sindacati, a cui legare i premi di produttività al lavoro effettuato dal qull'ufficio/reparto... faccio un esempio banale: numero di prestazioni erogate/soddisfazione utente.... il 25% degli uffici/reparti su base regionale/nazionale migliori si spartiscono il massimo del premio, il 50% il 50% del premio il 25% pecora nera ovviamente Zero, con naturalmente penalizzazione maggiore per i dirigenti responsabili. Con ai dirigenti il potere di segnalare quei sottoposti "lavativi" in base a dati oggettivi (soddisfazione utenza, tasso assenze, numero pratiche espletate ecc) e la possibilità di trasferimento d'ufficio presso altro ufficio/dipartimento e la possibilità di licenziamento in caso che la scarsa produttività perduri magari per più anni e dopo magari due o tre trasferimenti!
  • Merlino scrive:
    E intanto privatizzano....
    ...l'acqua. Oggi si vota.Cosi, di passaggio, mentre si discute di un presunto attacco a un sito "personale" fatto col XXXX degli altri.W L'ItaGlia.
    • Andreabont scrive:
      Re: E intanto privatizzano....
      Non so se è una cosa buona o meno dare in GESTIONE l'acqua ai privati. Si, perchè nonostante i giornali modifichino a piacere le notizie è questo quello che stanno pensando.L'acqua è pubblica, lo è sempre stata e sempre lo sarà, tanto che ci sono molte leggi a riguardo che danno per priorità l'acqua a uso umano e solo successivamente quella per uso agricolo.Si sta parlando di dare in GESTIONE le tubature e tutto il resto ad una società privata controllata dallo stato per DISTRIBUIRE questo bene PUBBLICO.In pratica l'acqua non è PRIVATA, e mai so sarà. Ma saranno PRIVATE solo le infrastrutture per portare l'acqua nelle case. Ovvero, il SERVIZIO è privato, l'oggetto (l'acqua) NO.
      • ciccio buffo scrive:
        Re: E intanto privatizzano....
        - Scritto da: Andreabont
        Non so se è una cosa buona o meno dare in
        GESTIONE l'acqua ai privati. Si, perchè
        nonostante i giornali modifichino a piacere le
        notizie è questo quello che stanno
        pensando.

        L'acqua è pubblica, lo è sempre stata e sempre lo
        sarà, tanto che ci sono molte leggi a riguardo
        che danno per priorità l'acqua a uso umano e solo
        successivamente quella per uso
        agricolo.

        Si sta parlando di dare in GESTIONE le tubature e
        tutto il resto ad una società privata controllata
        dallo stato per DISTRIBUIRE questo bene
        PUBBLICO.

        In pratica l'acqua non è PRIVATA, e mai so sarà.
        Ma saranno PRIVATE solo le infrastrutture per
        portare l'acqua nelle case.


        Ovvero, il SERVIZIO è privato, l'oggetto
        (l'acqua)
        NO.Ovvero, l'acqua è gratis, se la vai a prendere alla fonte.Se invece la vuoi in casa, la paghi... e quanto vogliono loro !
        • shevathas scrive:
          Re: E intanto privatizzano....

          Ovvero, l'acqua è gratis, se la vai a prendere
          alla
          fonte.
          Se invece la vuoi in casa, la paghi... e quanto
          vogliono loro
          !perché al supermercato decidi tu il prezzo delle bottiglie d'acqua ?
          • ciccio buffo scrive:
            Re: E intanto privatizzano....
            - Scritto da: shevathas

            Ovvero, l'acqua è gratis, se la vai a prendere

            alla

            fonte.

            Se invece la vuoi in casa, la paghi... e quanto

            vogliono loro

            !

            perché al supermercato decidi tu il prezzo delle
            bottiglie d'acqua
            ?Commento un pochino pretestuoso... e anche un pochino fuorvianteStiamo parlando di due cose diverse:1) supermercato -
            non decido il prezzo, però sono libero di non comprarla2) acqua "pubblica" -
            ti arriva a casa, non hai alternative (tranne la fonte citata sopra), e il prezzo ti viene imposto.E dire che mi sembrava semplice...
          • Polemik scrive:
            Re: E intanto privatizzano....
            Non è esatto. Sei sempre libero di non fare il contratto con l'acquedotto e scavarti un pozzo e, se sei fortunato, trovare acqua sotto casa tua.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: E intanto privatizzano....
            - Scritto da: Polemik
            Non è esatto. Sei sempre libero di non fare il
            contratto con l'acquedotto e scavarti un pozzo e,
            se sei fortunato, trovare acqua sotto casa
            tua.E se sei sfortunato? Non è che faranno come con le autostrade che ogni 6-12 mesi ritoccano i prezzi?
        • Andreabont scrive:
          Re: E intanto privatizzano....
          L'acqua non è tua, è TUA a tutti gli effetti solo l'acqua che piove sul tuo territorio. L'acqua delle sorgenti o delle falde acquifere è pubblica, ovvero dello stato. E da sempre paghi per usarla.Adesso varierebbe solo che invece che pagarla come tassa la paghi come servizio.Ripeto: non so se è una cosa buona o meno, ma non dovrebbe cambiare più di tanto (il condizionale è d'obbligo)
          • ciccio buffo scrive:
            Re: E intanto privatizzano....
            Certo, lo so che non è TUTTA mia, è dello stato, quindi pubblica, quindi un po anche mia.Per quanto riguarda le infrastrutture di trasporto, mi risulta che a Parigi si stia facendo il percorso inversoMi risulta anche (da una puntata di Report) che nei comuni dove questo è già accaduto, le bollette abbiano subito un incremento notevole.Certo, un bel servizio al cittadino...
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: E intanto privatizzano....
            - Scritto da: Andreabont
            L'acqua non è tua, è TUA a tutti gli effetti solo
            l'acqua che piove sul tuo territorio. L'acqua
            delle sorgenti o delle falde acquifere è
            pubblica, ovvero dello stato. E da sempre paghi
            per
            usarla.

            Adesso varierebbe solo che invece che pagarla
            come tassa la paghi come
            servizio.

            Ripeto: non so se è una cosa buona o meno, ma non
            dovrebbe cambiare più di tanto (il condizionale è
            d'obbligo)Mah spero bene che ci sia qualcuno che vigili sul serio sulle tariffe, altrimenti si rischia di fare la fine dei pedaggi autostradali, continui aumenti con servizi non all'altezza!
          • zoppo scrive:
            Re: E intanto privatizzano....
            L'acqua è mia nel senso che ho il diritto a non morire di sete.con l'acqua in mano ai privati, questo diritto viene immediatamente meno: infatti l'unico diritto garantito diventerà quello dei privati di fare soldi e mangiare attraverso infrastrutture che gli verranno praticamente regalate.in Bolivia, una decina di anni fa, hanno manifestato e sono anche morti per difendere il diritto all'acqua pubblica che veniva svenduto alle multinazionali americane (la Bectel, in quel caso). Qui in Italia, al tiggì, l'unica cosa che sento è che il bullismo è in pericoloso aumento...
      • alessio scrive:
        Re: E intanto privatizzano....
        E dove sarebbe la differenza in termini di costi per l'utente finale?Secondo me finisce come con FS, infrastruttura privata per servizio pubblico, e fanno quel ca770 che vogliono..Non mi pare che l'esempio della privatizzazione dell'acqua a Latina sia stato particolarmente fruttuoso per i cittadini. E poi non capisco, per anni NOI abbiamo pagato tutta l'infrastruttura idrica ed il suo mantenimento (dove non ci sono i buchi) e adesso con la scusa che servono soldi o che non riusciamo piu' a mantenere questa cosa, la cediamo ai privati.. che indovina un po', inizieranno a buttarci su giusto il primo contentino, poi faranno finta di ammodernarla, aumentaranno i prezzi di canone perche' giustamente ci hanno "investito", poi avranno problemi a mantenerla e allora chiederanno sovvenzioni allo Stato che gliele dara' perche' come dici tu, l'acqua e' un bene primario e bisogna assicurarlo a tutti.. ma alla fine il cerchio si chiudera' solo che ci sara' qualcun altro che ci mangera' in mezzo.- Scritto da: Andreabont


        Si sta parlando di dare in GESTIONE le tubature e
        tutto il resto ad una società privata controllata
        dallo stato per DISTRIBUIRE questo bene
        PUBBLICO.

        In pratica l'acqua non è PRIVATA, e mai so sarà.
        Ma saranno PRIVATE solo le infrastrutture per
        portare l'acqua nelle case.


        Ovvero, il SERVIZIO è privato, l'oggetto
        (l'acqua)
        NO.
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: E intanto privatizzano....
          - Scritto da: alessio
          E dove sarebbe la differenza in termini di costi
          per l'utente
          finale?
          Secondo me finisce come con FS, infrastruttura
          privata per servizio pubblico, e fanno quel ca770
          che
          vogliono..
          Non mi pare che l'esempio della privatizzazione
          dell'acqua a Latina sia stato particolarmente
          fruttuoso per i cittadini.

          E poi non capisco, per anni NOI abbiamo pagato
          tutta l'infrastruttura idrica ed il suo
          mantenimento (dove non ci sono i buchi) e adesso
          con la scusa che servono soldi o che non
          riusciamo piu' a mantenere questa cosa, la
          cediamo ai privati.. che indovina un po',
          inizieranno a buttarci su giusto il primo
          contentino, poi faranno finta di ammodernarla,
          aumentaranno i prezzi di canone perche'
          giustamente ci hanno "investito", poi avranno
          problemi a mantenerla e allora chiederanno
          sovvenzioni allo Stato che gliele dara' perche'
          come dici tu, l'acqua e' un bene primario e
          bisogna assicurarlo a tutti.. ma alla fine il
          cerchio si chiudera' solo che ci sara' qualcun
          altro che ci mangera' in
          mezzo.


          - Scritto da: Andreabont





          Si sta parlando di dare in GESTIONE le tubature
          e

          tutto il resto ad una società privata
          controllata

          dallo stato per DISTRIBUIRE questo bene

          PUBBLICO.



          In pratica l'acqua non è PRIVATA, e mai so sarà.

          Ma saranno PRIVATE solo le infrastrutture per

          portare l'acqua nelle case.





          Ovvero, il SERVIZIO è privato, l'oggetto

          (l'acqua)

          NO.Temo che la tua pessimistica previsione abbia delle solide basi...
      • Merlino scrive:
        Re: Re: E intanto privatizzano....
        Bene, innanzitutto privatizzare vuol dire che l'acqua verrà erogata - prevalentemente - da aziende private.Quindi passa il principio che l'acqua non è + un bene essenziale per tutti, ma un risorsa commerciale e commercializzabile. Al pari di un iPod, per intenderci.Ma i principi in questo paese non contano un acca. Contano i soldi.Benissimo: allora parliamo di soldi.Si pagherà di più, è già stato detto, persino da coloro che hanno proposto e difendono il decreto in questione. Ci sarà un aumento delle tariffe dell'acqua, seguito da un livellamento dei prezzi verso il basso, ma sempre nei limiti dell'aumento pronosticato. Ergo, aumento dei prezzi per l'utente finale.E chi ci guadagna?? Domanda banale che non merita risposta.
  • Steve Robinson Hakkabee scrive:
    Nessuno ha lo screenshot...
    del primo attacco? non riesco a trovarlo...
  • W.O.P.R. scrive:
    Arruolamento
    A chi bisogna rivolgersi per poter dare una mano nell'attacco ?
  • anonymous scrive:
    qualche commento
    "tutti i fannulloni, alla fine perdono" lo spero, purtroppo ad oggi i peggiori diventano professori dpo concorsi a teramo e poi ministri"i fannulloni sanno attaccare siti web" ma non sanno metterli su"Il sito, si può leggere, servirebbe per comunicare e per aprire l'amministrazione ai cittadini"allora deve avere un nome istituzionale e non personale, se no é solo autopromozione e pubblicità"attaccarlo vorrebbe dire negare il diritto alla conoscenza "oddio, associare quel nome alla conoscenza mi pare un tantino presuntuoso
  • barra78 scrive:
    Tralasciando i problemi
    Il sito mi piace: Drupal (ok, non ottimizzato ma IMHO sistemeranno, spesso anche io mi sono trovato costretto a pubblicare soluzioni non completamente finite per colpa di clienti esigenti)Bella la veste grafica. Minimalista, pulita, efficace (visto il target a cui si rivolge un sito di questo tipo). Interessanti i contenuti.Peccato per il server IIS e per il l'errore che viene segnalato digitando l'URL senza www (ma anche qui IMHO è un problema causato dalla fretta).
    • upr scrive:
      Re: Tralasciando i problemi
      sai che a me non piace un granchè...comunque Brunetta facci un goal!! sicuramente non di testa...hi hi...
      • barra78 scrive:
        Re: Tralasciando i problemi
        I gusti sono gusti e non sono certo qui a dire che debba piacere a tutti, però si adatta bene a qualunque risoluzione, senza problemi ad esempio nella gestione delle (poche a dire il vero) immagini ecc.E poi alcuni piccoli grandi calciatori (o grandi piccoli? :D) erano fortissimi anche di testa...
  • bigham scrive:
    ancora sotto attacco
    Sono le ore 8,30 e il sito è ancora sotto attacco. Sembra un attacco DDOS le cui conseguenze si possono bene immaginare.Mi chiedo: saranno poi tanto fannulloni questi hacker? Visto l'impegno che ci stanno mettendo dimostrano tanta voglia di fare!Se poi ce l'hanno con il ministro faranno parte anche loro della schiera dei fannulloni, dipendenti della P.A., tanto cari al ministro? Se così fosse almeno sapremmo che nella P.A. ci sono competenze di campo informatico non di poco conto, a meno che non si tratti di lamers (che comunque non sono da sottovalutare)Ciao!
    • ullala scrive:
      Re: ancora sotto attacco
      - Scritto da: bigham
      Sono le ore 8,30 e il sito è ancora sotto
      attacco. Sembra un attacco DDOS le cui
      conseguenze si possono bene
      immaginare.
      Mi chiedo: saranno poi tanto fannulloni questi
      hacker? Visto l'impegno che ci stanno mettendo
      dimostrano tanta voglia di
      fare!
      Se poi ce l'hanno con il ministro faranno parte
      anche loro della schiera dei fannulloni,
      dipendenti della P.A., tanto cari al ministro? Se
      così fosse almeno sapremmo che nella P.A. ci sono
      competenze di campo informatico non di poco
      conto, a meno che non si tratti di lamers (che
      comunque non sono da
      sottovalutare)

      Ciao!Ma quali "hakker" !Diciamo la verità hanno fatto un sito raffazonato senza dimensionare correttamente le risorse e mal configurato e alla prima difficoltà (causata da semplice incapacità) si inventano la scusa degli "hakker"!Ma per favoreeee!!!
    • Eretico scrive:
      Re: ancora sotto attacco
      No hacker. Cracker. Poi cìè da capire quanto sono stati "bravi" questi cracker o quanto sono stati incapaci gli amministratore del portale. Di solito è un concorso di colpa.
  • caviccun scrive:
    brunetta portale
    Penso che una parte degli italiani staranno ridendo pancia a terra.
  • Nome e cognome scrive:
    Lasciate stare Brunetta!
    [img]http://www.hecklerspray.com/wp-content/uploads/2007/09/chris-crocker.jpg[/img]
  • sicurezza scrive:
    almeno drupal è aggiornato
    suvvia almeno tengono drupal aggiornato all'ultima versionehttp://www.riformabrunetta.it/CHANGELOG.txtperò dovrebbero un attimo ottimizzare l'installazione...
  • lamagnolia scrive:
    Scatta la FIRORMA
    eh già... siamo proprio in vena di riforme, a cominciare dalla lingua itagliana LOLFirorma Brunettahttp://www.riformabrunetta.it/?q=rss.xml
  • Alvaro Vitali scrive:
    Gli esperti cominciano a dubitare
    Ormai molti esperti cominciano ad esprimere dubbi su questa vicenda; a quanto pare, ci si è inventati la bufala dell'attacco DOS (guarda caso, senza firma) per nascondere il fatto che il server era assolutamente inadatto a reggere un traffico neppure tanto elevato.
    • Ubunto scrive:
      Re: Gli esperti cominciano a dubitare
      - Scritto da: Alvaro Vitali
      Ormai molti esperti cominciano ad esprimere dubbi
      su questa vicenda; a quanto pare, ci si è
      inventati la bufala dell'attacco DOS (guarda
      caso, senza firma) per nascondere il fatto che il
      server era assolutamente inadatto a reggere un
      traffico neppure tanto
      elevato.Oppure è una fesseria che si sono inventati per far vedere quanto sono coraggiosi con auto blu e stipendio da 30-40.000 euro al mese, stipendio che rubano da anni (loro sì) a vessare dei "privilegiati" che, con magari moglie e figli a carico, sopravvivono con 800-1100 euro al mese.PS: Enjoy with Us, ti stimo!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 novembre 2009 20.12-----------------------------------------------------------
      • Civil Servant scrive:
        Re: Gli esperti cominciano a dubitare

        Oppure è una fesseria che si sono inventati per
        far vedere quanto sono coraggiosi con auto blu e
        stipendio da 30-40.000 euro al mese, stipendio
        che rubano da anni (loro sì) a vessare dei
        "privilegiati" che, con magari moglie e figli a
        carico, sopravvivono con 800-1100 euro al
        mese.

        PS: Enjoy with Us, ti stimo!STRAQUOTOUna discussione abbastanza surreale sull'ennesima trovata di Brunetta per farsi pubblicità.PS. anch'io stimo Enjoy with Us, strasuperquoto tutto quello che ha scritto sul pubblico impiego.
    • Markino scrive:
      Re: Gli esperti cominciano a dubitare

      Ormai molti esperti cominciano ad esprimere dubbi
      su questa vicenda; a quanto pare, ci si è
      inventati la bufala dell'attacco DOS (guarda
      caso, senza firma) per nascondere il fatto che il
      server era assolutamente inadatto a reggere un
      traffico neppure tanto
      elevato.Confermo.
    • Undertaker scrive:
      Re: Gli esperti cominciano a dubitare
      - Scritto da: Alvaro Vitali
      Ormai molti esperti cominciano ad esprimere dubbi
      su questa vicenda; a quanto pare, ci si è
      inventati la bufala dell'attacco DOS (guarda
      caso, senza firma) per nascondere il fatto che il
      server era assolutamente inadatto a reggere un
      traffico neppure tanto
      elevato.Dovevano fare come i tuoi kompagni, spendere decine di milioni di euro per italia.it che poi non ha filato nessuno.I siti istituzionali si fanno cosí, in economia, senza fasti e lustrini.L'importante é fornire il servizio, non far magnare gli amici degli amici.
      • Alvaro Vitali scrive:
        Re: Gli esperti cominciano a dubitare
        Innanzi tutto, io non sono kompagno.In secondo luogo, Italia.it venne creato dal precedente governo berlusconi e poi fu chiuso proprio dai kompagni (Rutelli & C.).
        • BSD_like scrive:
          Re: Gli esperti cominciano a dubitare
          Ma che dici??? Non fù chiuso da Rutelli & c. Rutelli fece anche una campagna di stampa per il nuovo portale.Poi questa storia del portale ..... Ormai dovrebbe essere storia nota che i costi denunciati allora erano volutamente "gonfiati": non si diceva che in realtà attraverso quel portale si davano soldi alle regioni. Un sistema per aggirare i limiti UE ai finanziamenti a fondo perduto alle regioni.
          • Bruno scrive:
            Re: Gli esperti cominciano a dubitare
            vorrei ricordare che, a prescindere da chi l'ha voluto, NESSUNO ha avuto le palle di farsi restituire tutti i MILIONI di euro spesi per una boiata del genere.I nostri milioni di euro... che potevano essere investiti meglio dando borse di studio a qualche universitario che quel portale glielo faceva tremila volte meglio.
          • Sbarulik scrive:
            Re: Gli esperti cominciano a dubitare
            LOL il portale fu fatto dai tuoi amichetti mafiosi e Rutelli provò a recuperarlo, per poi dopo poco decidere che erano solo soldi sprecati e chiuderlo definitivamente.Informati prima di aprire bocca. :-DOra i tuoi amichetti con la coppola ci stanno riprovando con "magic Italy". Informati oppure vai a suonare il mandolino che è meglio.
      • anonymous scrive:
        Re: Gli esperti cominciano a dubitare

        Dovevano fare come i tuoi kompagni, spendere
        decine di milioni di euro per italia.it che poi
        non ha filato nessuno.era un prodotto di stanca, rutelli cercò (sbagliando imho) di salvarlo ma il grosso delle spese e del lavoro é farina del cd
    • ullala scrive:
      Re: Gli esperti cominciano a dubitare
      - Scritto da: Alvaro Vitali
      Ormai molti esperti cominciano ad esprimere dubbi
      su questa vicenda; a quanto pare, ci si è
      inventati la bufala dell'attacco DOS (guarda
      caso, senza firma) per nascondere il fatto che il
      server era assolutamente inadatto a reggere un
      traffico neppure tanto
      elevato.Straquotone!La faccenda puzza e puzza in malo modo!per diversi motivi.Motivo numero uno il server è posizionato al Namex (Caspur) basta un traceroute per scoprirlo, il che significa che ha a disposizione banda a straXXXXXXX da qualunque parte della rete si provenga... in questa situazione combinare un DDOS è complicato proprio per la "disparità di mezzi"Motivo numero 2 quello che appare (quasi subito) è un errore PHP.Motivo numero 3 l'IP del server risulta sempre perfettamente raggiungibile (la rete non è satura).In queste condizioni (banda a straXXXXXXX) conviene dire la verità ovvero:1) molto probabilmente le capacità del server sono sottodimensionate.2) altrettanto probabilmente il server è mal configurato rispetto allo scopo3) se chi ha realizzato il sito non è in grado di organizzare le risorse e dimensionare correttamente gli strumenti è meglio che il signor ministro invece di inventarsi comunicati poco credibili farebbe bene a guardare i criteri con cui ha fatto le sue scelte e con cui ha commissionato (a nostre spese... come sempre) il lavoro4) Signor ministro... se raccoglie la sfida c'è qui un non "fannullone" che il sito glielo fa gratis ferme restando le condizioni di partenza (posizionamento al Caspur-Namex) ma con carta bianca sulle scelte tecnologiche!E vedrà, signor ministro, che all'improvviso e miracolosamente i fantomatici "hacker fannulloni" spariranno!come diceva Guido Angeli?Provare per Credere!
    • Sbarulik scrive:
      Re: Gli esperti cominciano a dubitare
      E' quello che penso pure io, un attacco da 20.000 accessi in un ora che razza di attacco è? Ma che è in hosting condiviso su Aruba? :-)Voleva farsi un po' di pubblicità.
  • Informatico ingorante scrive:
    Manco i DNS hanno impostato
    Incredibile, neppure i DNS hanno impostato bene, infatti riformabrunetta.it senza wwwBad Request (Invalid Hostname)Vabbe siamo agli ultimi posti per informatizzazione nei paesi industrializzati, ci sta...
    • MeX scrive:
      Re: Manco i DNS hanno impostato
      uhm piu che i dns gli host virtuali su IISL'host nel DNS c'e' pero' poi IIS non sa che sito farti vedere ;)
    • mypollo scrive:
      Re: Manco i DNS hanno impostato
      - Scritto da: Informatico ingorante
      Incredibile, neppure i DNS hanno impostato bene,
      infatti riformabrunetta.it senza
      www

      Bad Request (Invalid Hostname)

      Vabbe siamo agli ultimi posti per
      informatizzazione nei paesi industrializzati, ci
      sta...:-)Come non quotarti!! :)
    • O.O scrive:
      Re: Manco i DNS hanno impostato
      - Scritto da: Informatico ingorante
      Incredibile, neppure i DNS hanno impostato bene,
      infatti riformabrunetta.it senza
      www

      Bad Request (Invalid Hostname)

      Vabbe siamo agli ultimi posti per
      informatizzazione nei paesi industrializzati, ci
      sta...Scusa, perchè ci posizioni così avanti nella classifica? :-)
    • Eledril scrive:
      Re: Manco i DNS hanno impostato
      Sei proprio un espertone!Manco sai di cosa parli e critichi..Se il dns non fosse configurato bene non vedresti di sicuro "Invalid Hostname".E' un problema di configurazione di IIS. Ma a parlere siamo tutti bravi eh?
      • Alex scrive:
        Re: Manco i DNS hanno impostato
        Ecco appunto! Tutti sapientoni! Sapete che definire un host riformabrunetta.it., cioè associare un IP a riformabrunetta.it., non è conforme alle specifiche delle RFC. In questo caso andrei a creare uno host del dominio it. (dominio di primo livello), che non ha nulla a che fare con il dominio di secondo livello riformabrunetta.it.Che poi si siano dimenticati di definire il virtual host su IIS è un altro paio di maniche.Meditate!
      • Curiosone scrive:
        Re: Manco i DNS hanno impostato
        Vabbe cerchi il pelo nell'uovo. Resta il fatto che un è sito istituzianale, è fatto con i piedi e senza professionalità, in pure stile italiota. Quindi tutto nella norma...
        • nomestrano scrive:
          Re: Manco i DNS hanno impostato
          e chissà quanto costa, e chissà chi lo paga, e chissà a cosa serve oltre a prenderlo per il XXXX...
  • Ev3r_H4cK_M 4rC0 scrive:
    Il dizionario come amico? MAI !!!
    si chiamano cracker non hacker.... http://it.wikipedia.org/wiki/Hacker
    • fox82i scrive:
      Re: Il dizionario come amico? MAI !!!
      Ormai nessuno riesce a distinguere più il significato reale dei due nomi..Ovviamente non vale questo discorso per gli addetti ai lavori!
  • drupal scrive:
    drupal
    aspetta aspetta ... per fare sto sito hanno usato drupal?ma bravi i programmatori della PA, manco un CMS ab ovo vi sforzate di fare ... fannulloni.:)
    • Ubunto scrive:
      Re: drupal
      - Scritto da: drupal
      aspetta aspetta ...
      per fare sto sito hanno usato drupal?

      ma bravi i programmatori della PA, manco un CMS
      ab ovo vi sforzate di fare ...
      fannulloni.

      :)Veramente, l'unica cosa apprezzabile è che è fatto con Drupal. :)Drupal è sempre più il cms di riferimento per siti web ad alto traffico ed elevato "rischio". La casa bianca usa Drupal, anche diversi governi europei si affidano a Drupal, istituzioni scientifiche, giornali on-line, network multimediali.
    • mypollo scrive:
      Re: drupal
      - Scritto da: drupal
      aspetta aspetta ...
      per fare sto sito hanno usato drupal?

      ma bravi i programmatori della PA, manco un CMS
      ab ovo vi sforzate di fare ...
      fannulloni.

      :)Che avresti da ridire su drupal.. sentiamo un pò...
      • Shiba scrive:
        Re: drupal
        - Scritto da: mypollo
        Che avresti da ridire su drupal.. sentiamo un
        pò...Penso intendesse dire che sono così "fannulloni" da non farsene uno loro XD
        • shevathas scrive:
          Re: drupal
          - Scritto da: Shiba
          - Scritto da: mypollo

          Che avresti da ridire su drupal.. sentiamo un

          pò...

          Penso intendesse dire che sono così "fannulloni"
          da non farsene uno loro
          XDcredo che abbia scritto solamente per fare sterili critiche.A rigor di logica non vedo cosa ci sia di male nell'usare, anche nella PA, software OS. O il software opensource è solo openoffice ?
          • Gurzo scrive:
            Re: drupal
            Il male insiste nel fatto che essendo open source nessuno ci può mangiare sopra. Politica che viene sempre applicata nelle pa ... O forse hanno acquisito un corso sull'uso di Drupal (studiare un manuale non permette le bustarelle) ovvero hanno dato l'incarico ad una società privata (stranametne superetribuito ovviamente) ecc. ecc.
          • bigham scrive:
            Re: drupal
            E chi lo ha detto che non ci hanno mangiato?Magari chi ha realizzato il sito ha fatto pagare una bella cifretta pur utilizzando un prodotto Open Source. Non è quello che paghi ma tutto il resto del lavoro. Lavoro.... visto come vanno le cose è una parola grossa ;)
          • Shiba scrive:
            Re: drupal
            - Scritto da: shevathas
            - Scritto da: Shiba

            - Scritto da: mypollo


            Che avresti da ridire su drupal.. sentiamo un


            pò...



            Penso intendesse dire che sono così "fannulloni"

            da non farsene uno loro

            XD

            credo che abbia scritto solamente per fare
            sterili
            critiche.
            A rigor di logica non vedo cosa ci sia di male
            nell'usare, anche nella PA, software OS. O il
            software opensource è solo openoffice
            ?Non credo. E fatti due risate orco can! XD
    • Orwell scrive:
      Re: drupal
      - Scritto da: drupal
      aspetta aspetta ...
      per fare sto sito hanno usato drupal?

      ma bravi i programmatori della PA, manco un CMS
      ab ovo vi sforzate di fare ...
      fannulloni.

      :)Perchè reinventare la ruota? Tra l'altro mi sembra anche un'ottima scelta.
    • sylvaticus scrive:
      Re: drupal
      he-he... comunque in effetti potevano mettere il modulo rewrite per i nomi invece di quell'orribile ?q=...ahh... usano IIS... ora capisco....
  • 4.3BSD scrive:
    Windows Server 2003, Microsoft-IIS/6.0
    Tuttora continua ad essere lentissimo. Forse con FreeBSD + nginx avrebbe resistito un po' di più.Probabilmente i loro sistemisti sono troppo fannulloni per imparare ad usare un sistema operativo serio.
    • OldDog scrive:
      Re: Windows Server 2003, Microsoft-IIS/6.0
      - Scritto da: 4.3BSD
      Tuttora continua ad essere lentissimo.

      Forse con FreeBSD + nginx avrebbe resistito un
      po' di
      più.
      Pure i consigli gli dai? Ma fatti i server tuoi! ;) :)
    • mario scrive:
      Re: Windows Server 2003, Microsoft-IIS/6.0
      Veramente quel sito è stato realizzato con Drupal, un potentissimo CMS che chiunque può scaricare dall'omonimo sito .... e se lo hanno installato su di un server Windows IIS (cosa che escludo) sono pure degli ignoranti. Comunque, il template è proprio striminzito, povero e puerile. Va bene i siti amichevoli ma c'è un limite a tutto.Tra l'altro non hanno nemmeno ottimizzato l'output di Drupal. Insomma, dei principianti.
      • mario scrive:
        Re: Windows Server 2003, Microsoft-IIS/6.0
        Mi correggo.... l'hanno fatto. Hanno installato Drupal su Server: Microsoft-IIS/6.0
      • Ubunto scrive:
        Re: Windows Server 2003, Microsoft-IIS/6.0
        - Scritto da: mario
        Tra l'altro non hanno nemmeno ottimizzato
        l'output di Drupal. Insomma, dei
        principianti.Vero, i css non sono nemmeno compressi.Il template non mi dispiace, è vero che è essenziale, ma forse va bene così per un sito di contenuti (per quanto in questo caso i contenuti siano demenziali.).
      • Gurzo scrive:
        Re: Windows Server 2003, Microsoft-IIS/6.0
        Occhio a non criticare troppo, potrebbe non essere stato costruito da dipendenti pubblici ma da una ditta privata (accade molto spesso)
        • Gianluca scrive:
          Re: Windows Server 2003, Microsoft-IIS/6.0
          ci giocherei una mano che è stato realizzato da una ditta privata che ha incassato fior di soldoni ed ha fatto lavorare due neo-laureati (pure scarsi) scelti con il criterio del massimo risparmio (lavoro 20 ore, pagate 10).
          • Polemik scrive:
            Re: Windows Server 2003, Microsoft-IIS/6.0
            Mi sa che è proprio così... Povera Italia! :|
          • a99dd999ddd o scrive:
            Re: Windows Server 2003, Microsoft-IIS/6.0
            no no, il responsabile dovrebbe essere Davide D'Amico, ICT Program and Project Manager at Presidenza del Consiglio dei Ministri.l'ho scoperto perché mentre mandato un giudizio sul sito è uscito un errore e in chiaro l'indirizzo di questo davide d'amico.
          • Gurzo scrive:
            Re: Windows Server 2003, Microsoft-IIS/6.0
            - Scritto da: a99dd999ddd o
            no no, il responsabile dovrebbe essere Davide
            D'Amico, ICT Program and Project Manager at
            Presidenza del Consiglio dei
            Ministri.

            l'ho scoperto perché mentre mandato un giudizio
            sul sito è uscito un errore e in chiaro
            l'indirizzo di questo davide
            d'amico.Posso smontare subito la tua affermazione dichiarando (con conoscenza di causa) che spesso e volentieri prendono il lavoro di altri e lo fanno passare per prorpio
    • asd scrive:
      Re: Windows Server 2003, Microsoft-IIS/6.0
      - Scritto da: 4.3BSD
      Tuttora continua ad essere lentissimo.

      Forse con FreeBSD + nginx avrebbe resistito un
      po' di
      più.
      Probabilmente i loro sistemisti sono troppo
      fannulloni per imparare ad usare un sistema
      operativo
      serio.
      secondo quale logica avrebbe resistito di piu'?
    • asd scrive:
      Re: Windows Server 2003, Microsoft-IIS/6.0
      - Scritto da: 4.3BSD
      Tuttora continua ad essere lentissimo.

      Forse con FreeBSD + nginx avrebbe resistito un
      po' di
      più.Guarda che roba del genere la si contrasta con l'hardware(router, firewall ecc) non con configurazioni software...........ne tanto meno lato OS
      Probabilmente i loro sistemisti sono troppo
      fannulloni per imparare ad usare un sistema
      operativo
      serio.
      • 4.3BSD scrive:
        Re: Windows Server 2003, Microsoft-IIS/6.0
        - Scritto da: asd
        Guarda che roba del genere la si contrasta con
        l'hardware(router, firewall ecc) non con
        configurazioni software...........ne tanto meno
        lato OSPensi che i pacchetti vengano filtrati meccanicamente da molle e ingranaggi?I router non sono magici pezzi di hardware che funzionano grazie al logo CISCO.I router (firewall, gateway...) che uso io hanno *BSD o Linux. Come la mettiamo?Su siti ad altissimo traffico puoi usare un load balancing (es. squid), ma se hai una macchina unica te ne fai di poco.La maggior parte delle altre ottimizzazioni puoi farle _anche_ sulla macchina stessa, es.: usare un proxy che serva pagine statiche in cache invece che php, configurare a modo mysqld, bloccare ping e portscan...Prova a fare un po' di esperimenti con ab (Apache HTTP server benchmarking tool) e poi vediamo se tutti i server web e gli OS sono uguali.
  • Enjoy with Us scrive:
    Brunetta? Un demagogo...
    ... dalla coscienza sXXXXX, chiedete all'università di Venezia, chi era il professore più assenteista!Direte che almeno così conosce bene chi vuole combattere, visto che era il pricipe dei fannulloni... però ... però!Le supposte riforme anti fannulloni sono giuste?Il taglio dello stipendio nei primi 10 giorni di malattia applicato indiscriminatamente a chi si assenta di continuo e a chi lo fa solo una volta ogni 10 anni è giusto?Allargare a dismisura (festivi compresi) le ore di reperibilità per la visita fiscale ha senso se poi tale visita non viene fatta o ancora se l'unico scopo di tale visita è la verifica della presenza in casa dell'ammalato?Non avrebbe molto più senso responsabilizzare i dirigenti con qui si premi/punizioni economiche anche pesanti in caso di assenze ingiustificarte del personale? Con magari il potere di inviare visite fiscali mirate e magari di richiedere la verifica della reale sussistenza della patologia lamentata dal sottoposto da parte di medici del SSN ovviamente diversi da chi ha eseguito il primo certificato?Quanto alla premiazione della produttività, si parla genericamente di legare il 30% dello stipendio del dipendente al giudizio del dirigente, senza indicare su che parametri (vi immaginate il mobbing possibile, le ingiustizie legate ad antipatie o altro?), con tuttavia una rigidità evidente 25% dei sottoposti bravi 50% così e così e 25% pecore nere... Ma se Io dirigo ad esempio un'ufficio o un reparto con un'ottima produttività con che criterio dovrei castigare il 25% di chi ci lavora?La realtà è che queste norme sono profondamente ingiuste e che alla fine non produrranno l'auspicato incremento di produttività... anzi potrebbero penalizzarla!Non era meglio fissare degli obbiettivi, magari in accordo con i sindacati, a cui legare i premi di produttività al lavoro effettuato dal qull'ufficio/reparto... faccio un esempio banale: numero di prestazioni erogate/soddisfazione utente.... il 25% degli uffici/reparti su base regionale/nazionale migliori si spartiscono il massimo del premio, il 50% il 50% del premio il 25% pecora nera ovviamente Zero, con naturalmente penalizzazione maggiore per i dirigenti responsabili. Con ai dirigenti il potere di segnalare quei sottoposti "lavativi" in base a dati oggettivi (soddisfazione utenza, tasso assenze, numero pratiche espletate ecc) e la possibilità di trasferimento d'ufficio presso altro ufficio/dipartimento e la possibilità di licenziamento in caso che la scarsa produttività perduri magari per più anni e dopo magari due o tre trasferimenti!
    • Logan scrive:
      Re: Brunetta? Un demagogo...
      Ne hai detto una che merita più delle altre, perché è la premessa di tutto il resto:i dirigenti.E' la dirigenza della pubblica amministrazione il vero problema. I dipendenti "dipendono" - appunto - dai dirigenti. Se un reparto dell'amministrazione pubblica non funziona, è colpa di chi lo dirige. Sono i dirigenti i veri fannulloni.Dirigenti che sono nominati dai politici che a turno occupano le poltrone.In ultima istanza, si tratta dei titolare dei "dicasteri". E chi sono costoro? I MINISTRI!!Il Ministro è, dunque, il vero fannullone.Brunetta è un fannullone.
    • marco scrive:
      Re: Brunetta? Un demagogo...
      di quello che ti pare , ma io sto' con Brunetta.L'80% dei dipendenti pubblici ( statali o comunali ) sono dei parassiti. Il restante 20% si fa' un XXXX della XXXXXXX .
  • Wolf01 scrive:
    Rifiuto
    "attaccarlo vorrebbe dire negare il diritto alla conoscenza e violare principi di libertà, accessibilità e trasparenza che la Rete da sempre fa propri" Quanto di più sbagliato abbia potuto dire quell'uomo.Attaccarlo in questo caso vuol dire spurgare internet da un prodotto nocivo, un rifiuto.Se la gente vuole leggere cosa fa la riforma va a documentarsi nelle pagine delle agenzie statali, non in una pagina del sito personale di un ministro, anche se il sito personale in questione è interamente dedicato all'argomento.
    • Logan scrive:
      Re: Rifiuto
      Già, uno spreco di soldi.Un portale che altro non è se non l'ennesimo spot pubblicitario per il ministro in questione. Spot pagato di tasca nostra.
    • shevathas scrive:
      Re: Rifiuto

      Attaccarlo in questo caso vuol dire spurgare
      internet da un prodotto nocivo, un
      rifiuto.e chi è stato a deciderlo questo ? chi ha deciso che il sito in oggetto è un rifiuto e che deve essere spurgato da internet ?ragazzi con sparate simili state devastando voi stessi la libertà di stampa e di parola su internet.Se un sito è un rifiuto e/o poco interessante muore spontaneamente per poco traffico.Quello che a me fa pensare è che ci sia gente che reputa meritorio il "chiudere la bocca" agli altri con ogni mezzo, anche se i mezzi vanno un poco sopra le righe.Perché è lo stesso comportamento di chi fa piovere censure dall'alto ad arbitrio, e le persone che deplorano od approvano lo stesso comportamento a seconda della convenienza del momento si chiamano ipocriti.
      Se la gente vuole leggere cosa fa la riforma va a
      documentarsi nelle pagine delle agenzie statali,
      non in una pagina del sito personale di un
      ministro, anche se il sito personale in questione
      è interamente dedicato
      all'argomento.Che arrampicata sugli specchi, prima ci si lagna che i ministri non comunichino, non usino le nuove tecnologie, non tengano all'OS e poi escono queste sparate.Cosa c'è di male che un ministro illustri in un suo sito personale la sua azione politica ?preferivate le stampe di riviste patinate alla berluscao ? Guardate che alla fine l'usare ogni pretesto per criticare, con il rischio di fare troppe critiche "ad XXXXXXXm", ha come unico effetto di far ritenere qualsiasi critica, anche quelle giuste e fondate, come inutili chiacchere.
      • Wolf01 scrive:
        Re: Rifiuto
        Allora apriamo siti fuffa per far pubblicità a noi stessi...Perchè non apriamo un sito dedicato ad ogni singolo prodotto...Mi pare strano che i cantanti non facciano un sito dedicato per ogni loro canzone...e ne avrei altre da aggiungere.
        • shevathas scrive:
          Re: Rifiuto
          - Scritto da: Wolf01
          Allora apriamo siti fuffa per far pubblicità a
          noi
          stessi...nessuno te lo vieta. O preferisci che esista un minculpop che decida, a priori cosa sia lecito pubblicare o no ?
          Perchè non apriamo un sito dedicato ad ogni
          singolo
          prodotto...nessuno lo vieta.
          Mi pare strano che i cantanti non facciano un
          sito dedicato per ogni loro
          canzone...
          vuol dire che non ne hanno l'interesse o la convenienza.
          e ne avrei altre da aggiungere.dipende dal numero di vetri su cui ti vuoi arrampicare.
          • Wolf01 scrive:
            Re: Rifiuto
            Nessuno me lo vieta, ma il buon senso dice che l'entropia è male
          • shevathas scrive:
            Re: Rifiuto
            - Scritto da: Wolf01
            Nessuno me lo vieta, ma il buon senso dice che
            l'entropia è
            malebenissimo quindi saresti favorevole al fatto che una commissione antientropica che decida, a priori, se la pubblicazione di un sito sia utile o meno ?
          • Polipo scrive:
            Re: Rifiuto
            Dissertazioni entropiche a parte, l'inutilità deriva dal fatto che nessun servizio nuovo viene offerto ai cittadini.E' un sito promozionale, ad personam, visto anche il nome del dominio. Pagato però non coi soldi di Mr. Brunetta, ma bensì con i nostri.
          • advange scrive:
            Re: Rifiuto
            È inutile che ci giri intorno: qui stiamo parlando di un signore che con i soldi NOSTRI si è fatto un sito per promuovere una legge che porto il suo nome.Pensa che in Italia si fanno 600 leggi l'anno (parlo solo di leggi approvate dal Parlamento e/o conversioni di decreti): se per ognuna facessimo così pensa quanti soldi butteremmo.
        • Shiba scrive:
          Re: Rifiuto
          - Scritto da: Wolf01
          Allora apriamo siti fuffa per far pubblicità a
          noi
          stessi...Ce ne sono già parecchi, si chiamano Facebook e simili.
          Perchè non apriamo un sito dedicato ad ogni
          singolo
          prodotto...
          Mi pare strano che i cantanti non facciano un
          sito dedicato per ogni loro
          canzone...Non lo fanno poiché non serve a niente.
          e ne avrei altre da aggiungere.Fai pure, non sono favorevole a censura di nessun tipo :)
          • Wolf01 scrive:
            Re: Rifiuto
            Non sto parlando di censura, quella nel caso di Brunetta è emarginazione, non censura: Internet non lo vuole
          • Overyourhea d scrive:
            Re: Rifiuto
            "Internet non lo vuole"? Internet non é una persona, fisica o giuridica. E' un servizio. Punto. Coloro che pensano di parlare "in nome di internet" sono dei poveri fessi. Coloro che agiscono in base a questo pensiero saranno presto puniti come meritano.Rosica pure, "dio di internet" o chiunque tu ti illuda di essere.
          • Wolf01 scrive:
            Re: Rifiuto
            Internet è composto anche da persone, è come dire l'Italia non lo vuole
          • Shiba scrive:
            Re: Rifiuto
            - Scritto da: Wolf01
            Internet è composto anche da persone, è come dire
            l'Italia non lo
            vuoleMa ti pare? E se qualcuno cominciasse a tirare giù i siti contro il razzismo?
          • Wolf01 scrive:
            Re: Rifiuto
            Mi pare che invece succeda il contrarioNormalmente sono i siti di chi tenta di limitare che vengono buttati giù
          • Overyourhea d scrive:
            Re: Rifiuto
            - Scritto da: Wolf01
            Internet è composto anche da persone, è come dire
            l'Italia non lo
            vuoleDai risultati delle votazioni direi proprio che la tua affermazione é errata.Diciamo che una piccolissima minoranza di sfigati privi del coraggio civico necessario per opporsi pubblicamente alla sua politica non trova meglio da fare che qualche giochetto da vigliacchetti. Purtroppo per loro, non siamo più nei primissimi anni '90 e presto, molto presto, qualcuno in uniforme verrà a far loro visita. ;)
          • Wolf01 scrive:
            Re: Rifiuto
            Si certo, le forze dell'ordine dovrebbero essere le prime ad essere controllate altro che gli impiegati della PATendi una mano a shevathas visto che tu sei un po' più in alto di lui in quello specchio
          • Overyourhea d scrive:
            Re: Rifiuto
            Eh, capisco che molti in questi forum abbiano in antipatia le Forze dell'Ordine ed empatizzino con i malfattori. Chi ha la coscienza sXXXXX...
          • Wolf01 scrive:
            Re: Rifiuto
            Si certo, soprattutto quando proteggono i malfattori e gli onesti cittadini si vedono perfino sXXXXXXX dalle forze dell'ordine o gli viene consigliato di non procedere con la denuncia.Prima di parlare a vanvera guarda le cose come stanno.
          • Overyourhea d scrive:
            Re: Rifiuto
            - Scritto da: Wolf01
            Si certo, soprattutto quando proteggono i
            malfattori e gli onesti cittadini si vedono
            perfino sXXXXXXX dalle forze dell'ordine o
            gli viene consigliato di non procedere con la
            denuncia.
            Prima di parlare a vanvera guarda le cose come
            stanno.Quanti luoghi comuni. Evidentemente sei uno di quelli che è in malafede e sa di esserlo.
          • Wolf01 scrive:
            Re: Rifiuto
            Ovviamente sono uno di quelli che è in buona fede ed è stato ignorato da chi doveva aiutarmi.
        • Lord Kap scrive:
          Re: Rifiuto
          - Scritto da: Wolf01
          Mi pare strano che i cantanti non facciano
          un sito dedicato per ogni loro canzone...Le case cinematografiche fanno un sito internet per ogni film che sparano nelle sale...-- Saluti, Kap
          • Wolf01 scrive:
            Re: Rifiuto
            "[...]fanno un sito internet per ogni film[...]" Anche per i videogiochi fanno un sito internet per ogni videogioco, però nel caso di film, musica e videogiochi il sito è legato ad un servizio.Se vai nel sito di quel film/gioco è tutto targettizzato verso quel film/gioco, non è un sito incentrato solo sul protagonista o su una canzone dell'album, ci trovi trailer, sfondi, informazioni, patch, demo. "Le case cinematografiche[...]" Il sito è fatto con i soldi dell'azienda.Se Brunetta avesse fatto un sito per cercare e capire le riforme in un database, in ogni caso non mettendoci il suo nome nel dominio, allora mi sarebbe stato anche bene.Quello che ha fatto (fare) è solo pubblicità a suo nome e pagata con i nostri soldi, inutile e dannoso.E poi, shevatas, non è stata una commissione a volerlo buttar fuori perchè crea un disordine nell'equilibrio della rete, ma è appunto un personaggio della rete stessa, un anticorpo, che l'ha visto e l'ha attaccato.
          • shevathas scrive:
            Re: Rifiuto

            E poi, shevatas, non è stata una commissione a
            volerlo buttar fuori perchè crea un disordine
            nell'equilibrio della rete, ma è appunto un
            personaggio della rete stessa, un anticorpo, che
            l'ha visto e l'ha
            attaccato.cioè uno, od un gruppo, che si è autonominato giustiziere di internet ed ha deciso di pulire il mondo. Vorrei tanto sapere che differenze ci sono, a parte il luogo in cui opera, con i vari giustizieri della notte da strapazzo.L'attacco imho non è giusto. Criticare il sito è legittimo, sacrosanto chiedersi chi l'abbia pagato e con quali soldi, sbagliato è ritenere che il ddos sia un atto di giustizia invece che un atto di violenza.
          • Wolf01 scrive:
            Re: Rifiuto
            Sai quante cose ingiuste ci sono dalla parte della legge, ti preoccupi sul fatto che sia giusto o no buttare giù un sito.Mica ha sparato a Brunetta? Cosa avrebbe dovuto fare, inviargli una email? Aprire un suo sito AntiRiformaBrunetta.it dove spiegare al mondo intero perchè RiformaBrunetta.it è uno spreco?Almeno ha avuto le balle di non ignorare come facciamo tutti, e per questo lo rispetto, per l'azione magari un po' meno.
          • shevathas scrive:
            Re: Rifiuto
            - Scritto da: Wolf01
            Sai quante cose ingiuste ci sono dalla parte
            della legge, ti preoccupi sul fatto che sia
            giusto o no buttare giù un
            sito.che poi è lo stesso ragionamento che faceva il berlusco quando diceva di non pagare le tasse.
            Cosa avrebbe dovuto
            fare, inviargli una email? Aprire un suo sito
            AntiRiformaBrunetta.it dove spiegare al mondo
            intero perchè RiformaBrunetta.it è uno
            spreco?sarebbero state soluzioni molto più giuste e democratiche. Non ci si può ergere a paladini della democrazia e della legalità mettendosele, a seconda della convenienza, sotto i tacchi.
            Almeno ha avuto le balle di non ignorare come
            facciamo tutti, e per questo lo rispetto, per
            l'azione magari un po'
            meno.mi sembra un'arrampicata sui vetri con la solita vecchia teoria dei compagni che sbagliano.Non contano solamente gli ideali ma anche come si attuano e si raggiungono, voler risolvere il problema delle disuguaglianze sociali è un nobile ideale.Voler perseguire l'ideale uccidendo tutti i ricchi e obbligando per legge tutti ad avere lo stesso reddito e vietando la proprietà privata non è un nobile ideale; è una pura utopia demenziale.Non discuto la nobiltà dell'ideale alla base ma l'attuazione l'ha tradito profondamente.Un'altra riflessione, questo attacco paradossalmente è servito a fare tonnellate di pubblicità gratuita al sito di brunetta, i TG ne potranno parlare e fare pubblicità senza apparire troppo lecchini.Magari quando qualche Einstein farà il 2+2 salterà fuori la solita teoria patacomplottista che brunetta si sia attaccato da solo il sito.
          • Wolf01 scrive:
            Re: Rifiuto
            - Scritto da: shevathas
            che poi è lo stesso ragionamento che faceva il
            berlusco quando diceva di non pagare le
            tasse.Magari un po' di ragione ce l'aveva.Ne stavo discutendo ieri sera con degli amici: un povero operaio non può farsi una canna perchè va in galera, non può bere perchè lo multano anche se è a piedi e gli levano punti dalla patente (sucXXXXX), non può andare a puttane per farsi una XXXXXXXX se la moglie non glie la dà perchè la prostituzione è illegale... però chissà perchè i politici possono fare questo e altro.
            sarebbero state soluzioni molto più giuste e
            democratiche. Non ci si può ergere a paladini
            della democrazia e della legalità mettendosele, a
            seconda della convenienza, sotto i tacchi.Ti ricordo che la democrazia non è necessariamente una cosa bella e buona, ma soprattutto non è il regime migliore.Non che difenda anarchia, monarchia, dittatura o altro.Ma poi chi ti ha detto che la democrazia come la intendi sia quella giusta?Democrazia se non ricordo male significa potere del popolo, e "l'hacker" non ha forse esercitato il suo "potere del popolo"?
            mi sembra un'arrampicata sui vetriBhe spero per te che prima o poi ci arrivi in cima
            Voler perseguire l'ideale uccidendo tutti i
            ricchi e obbligando per legge tutti ad avere lo
            stesso reddito e vietando la proprietà privata
            non è un nobile ideale; è una pura utopia
            demenziale.Lascia da parte Lenin e Stalin che hanno fatto già abbastanza XXXXXX a casa loro, quelli non hanno capito un XXXXX e hanno esasperato un ideale stravolgendolo completamente.
            Magari quando qualche Einstein farà il 2+2
            salterà fuori la solita teoria patacomplottista
            che brunetta si sia attaccato da solo il sito.Complimenti, sei stato il primo.
    • Civil Servant scrive:
      Re: Rifiuto
      - Scritto da: Wolf01
      "attaccarlo vorrebbe dire negare il diritto
      alla conoscenza e violare principi di libertà,
      accessibilità e trasparenza che la Rete da sempre
      fa
      propri"

      Quanto di più sbagliato abbia potuto dire
      quell'uomo.
      Attaccarlo in questo caso vuol dire spurgare
      internet da un prodotto nocivo, un
      rifiuto.
      Se la gente vuole leggere cosa fa la riforma va a
      documentarsi nelle pagine delle agenzie statali,
      non in una pagina del sito personale di un
      ministro, anche se il sito personale in questione
      è interamente dedicato
      all'argomento.QUOTO CON APPLAUSI
    • pippopluto scrive:
      Re: Rifiuto
      - Scritto da: Wolf01[CUT]
      Se la gente vuole leggere cosa fa la riforma va a
      documentarsi nelle pagine delle agenzie statali,
      non in una pagina del sito personale di un
      ministro, anche se il sito personale in questione
      è interamente dedicato
      all'argomento.Sito personale, dove mi gioco gli zebedei, pagato con i soldi pubblici
  • Luca scrive:
    Ah, bene
    Se un paio di fannulloni possono bloccare completamente un sito web, allora forse in italia non siamo pronti a digitalizzare la PA.
    • infame scrive:
      Re: Ah, bene
      non è colpa dei fannulloni che lu buttano giù (il sito), è colpa degli incapaci, pagati con i soldid elle mie tasse, che lo hanno messo su.Brunetta, restituisci i soldi che hai indebitamente percepito come europarlamentare, visto che in aula non ci sei andato mai! Fannullone!
      • skyeye scrive:
        Re: Ah, bene
        attenzione a scrivere post sulla politica che siamo su un forum "tecnologico", rischiate di vedervelo bannare e avreste solo perso il vostro tempo.. (questo pero' nella policy non sta scritto..)
  • Sampei 73 scrive:
    2+2
    "probabilmente inviando verso l'host un'enorme quantità di traffico per buttarlo giù..."..."20mila visite al portale ad appena un'ora dal lancio ufficiale..."Non è che le 20000 richieste servivano appunto a buttare giù il sito? mah!
    • ba1782 scrive:
      Re: 2+2
      - Scritto da: Sampei 73
      "probabilmente inviando verso l'host un'enorme
      quantità di traffico per buttarlo
      giù..."
      ...
      "20mila visite al portale ad appena un'ora dal
      lancio
      ufficiale..."

      Non è che le 20000 richieste servivano appunto a
      buttare giù il sito?

      mah!Daccordissimo :D
      • Bruno scrive:
        Re: 2+2
        No, sono circa 5 accessi al secondo... un server web casalingo ne gestisce agevolmente una cinquantina al secondo...- Scritto da: ba1782
        - Scritto da: Sampei 73

        "probabilmente inviando verso l'host un'enorme

        quantità di traffico per buttarlo

        giù..."

        ...

        "20mila visite al portale ad appena un'ora dal

        lancio

        ufficiale..."



        Non è che le 20000 richieste servivano appunto a

        buttare giù il sito?



        mah!

        Daccordissimo :D
        • blix scrive:
          Re: 2+2
          - Scritto da: Bruno
          No, sono circa 5 accessi al secondo... un server
          web casalingo ne gestisce agevolmente una
          cinquantina al
          secondo...dipende anche dalla correttezza del tutto, comunque io non mi sarei vantato dei 20000 mentre ti stanno buttando giù con un ddos.
        • Steve Robinson Hakkabee scrive:
          Re: 2+2
          visite richieste
          • anonymous scrive:
            Re: 2+2
            - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
            visite richiestesolo se hai un criterio verificabile per distiguerle (es: refresh continui da stesso ip, ecc.)ma qual'é il criterio che ha usato il ministro ?
          • Steve Robinson Hakkabee scrive:
            Re: 2+2
            Se é un attacco DDOS allora il pc zombie puo fare 10000 richieste ma essere contato come nr:1 visitatori unici
          • the_nuts scrive:
            Re: 2+2
            - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
            Se é un attacco DDOS allora il pc zombie puo fare
            10000 richieste ma essere contato come nr:1
            visitatori
            unicigià ma probabilmente brunetta per vantarsi delle 20mila "visite" ha considerato come visite il numero di richieste
        • anonymous scrive:
          Re: 2+2
          [20k accessi facevano parte del DDOS]- Scritto da: Bruno
          No, sono circa 5 accessi al secondo... un server
          web casalingo ne gestisce agevolmente una
          cinquantina al
          secondo...può gestire, a volte per non insospettire chi fosse davanti allo zombie ne vengono fatte fare menoinoltre tacendo sulla distribuzione degli accessi (es: 1 acXXXXX, 55' di deserto + 19999 accessi ddos negli ultimi 5' sono 20k accessi nella prima ora) un tipo autocelebrativo come il titolare del sito in questione potrebbe aver tentato una pietosa rivendicazione di interese tra il popolo della rete
    • Civil Servant scrive:
      Re: 2+2
      - Scritto da: Sampei 73
      "probabilmente inviando verso l'host un'enorme
      quantità di traffico per buttarlo
      giù..."
      ...
      "20mila visite al portale ad appena un'ora dal
      lancio
      ufficiale..."

      Non è che le 20000 richieste servivano appunto a
      buttare giù il sito?

      mah!Il sito se lo è fatto buttare giù lui per farsi pubblicità.Non avete ancora capito come gira?
  • bla bla scrive:
    E' tutta gazzosa...
    ...come si dice dalle mie parti.
  • frank77 scrive:
    LE ULTIME RABBIE VELENOSE
    I magistrati che fanno politica usando la giustizia, le neo formazioni brigatiste che minacciano di morte Berlusconi, gli editori dei poteri forti e trasversali, i giornalisti alla Santoro-Travaglio-Dandini che si buttano a capo fitto sul gossip per fare soldi a palate e tentare la spallata al Premier...ora persino gli hackers che vedono Brunetta come il fumo negli occhi. Insomma siamo all'ultima trincea della sinistra, che ha cercato disperatamente di nascondere i grandi risultati del Governo Berlusconi, buttandola sul gossip e sulla diffamazione.Ma chi semina vento....
    • infame scrive:
      Re: LE ULTIME RABBIE VELENOSE
      se credi veramente a ciò che hai scritto, sono triste per te...
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: LE ULTIME RABBIE VELENOSE
      Ti vorrei ricordare che gli agguati a Berlusconi stanno arrivando dall'interno del PdL tanto che il tuo amato idolo sta chiedendo persino l'aiuto del PD in cambio del sostegno a d'Alema!Pensa come siete ridotti male ...
    • OldDog scrive:
      Re: LE ULTIME RABBIE VELENOSE
      - Scritto da: frank77
      I magistrati che fanno politica usando la
      giustizia, le neo formazioni brigatiste che
      minacciano di morte Berlusconi, gli editori dei
      poteri forti e trasversali, i giornalisti alla
      Santoro-Travaglio-Dandini che si buttano a capo
      fitto sul gossip per fare soldi a palate e
      tentare la spallata al Premier...ora persino gli
      hackers che vedono Brunetta come il fumo negli
      occhi. Insomma siamo all'ultima trincea della
      sinistra, che ha cercato disperatamente di
      nascondere i grandi risultati del Governo
      Berlusconi, buttandola sul gossip e sulla
      diffamazione.
      Ma chi semina vento....Oppure:I magistrati che non riescono ad amministrare giustizia, per colpa di una politica che tutela solo sé stessa, con leggi ad personam, menzogne per delegittimare persone che cercano di fare il loro dovere e spesso ci hanno rischiato la vita, senza finanziamenti per mantenere la baracca,le PRESUNTE neo formazioni che stranamente compaiono quando il governo Berlusconi si sente in difficoltà e deve compattare tutti tacitandoli nel miglior stile delle dittature,gli editori dei poteri forti e trasversali, dei quali indicherei il gruppo che fa capo a Berlusconi, comprese le agenzie per la raccolta pubblicitaria che finanzia e orienta stampa e TV private;i giornalisti alla Fede, Liguori & C. che costruiscono telegiornali e interi palinsesti sul gossip, trasmissioni rissose e notizie senza fonti verificate, riportando zerbinescamente ogni dichiarazione di persone senza vergogna; ora persino gli hackers che vedono il fumo emesso da Brunetta, che sventola campagne populiste e senza sostanza, come uno che vi promette di riscaldarci la casa bruciandoci la mobiliaInsomma siamo all'ennesimo attacco di chi vuole definitivamente piegare la democrazia al proprio uso e consumo, cercando disperatamente dinascondere i grandi buchi nell'acqua del Governo Berlusconi, le storture, la perdita di credibilità internazionale, buttandola sulla diffamazione di un comunismo che, in quei termini, non è nemmeno esistito in Italia e di certo non esiste ora, sulle voglie becere di razzismo, sulle nostalgie di figure forti che diano caramelle ai "bambini" perché stiano zitti mentre i "grandi" fanno quello che vogliono.Come vedi, per puro esercizio ho facilmente ribaltato tutte le tue insinuazioni e offese, perché sono vuote e senza fondamento.
      Ma chi semina vento...Ed ecco il colpo di teatro, la minaccia armata che tanto ci mancava dai repubblichini del 1945, o forse dovrei dire da quegli anni di piombo e da quelle stragi che, strano per essere chiamate comuniste, spazzavano piazze e treni.Smettetela. Non abbiamo paura di gente così, non abbiamo bisogno di siti autocelebrativi. Non li abbiamo votati, non ci rappresentano, sono prepotenti con i deboli e frignoni con i forti. Quel DDOS per me non è un attacco, è solo un enorme "Ssssssshhh" come si fa a chi parla quando dovrebbe stare zitto. :)
  • cicciohack scrive:
    Brunetta
    Bravo Brunetta, evidentemente ti circondi di persone che non sanno fare bene il loro lavoro visto che un attacco DDoS lo sà fare anche un bambino. Certo che se fai le riforme come fai i siti siamo a posto!!!Complimenti ai fannulloni informatici che il loro lavoro lo hanno fatto egreggiamente.FANNULLONI 1 BRUNETTA 0
    • Ubunto scrive:
      Re: Brunetta
      - Scritto da: cicciohack

      Complimenti ai fannulloni informatici che il loro
      lavoro lo hanno fatto
      egreggiamente.

      FANNULLONI 1 BRUNETTA 0E' curioso come Brunetta ed il governo Berlusconi siano riusciti a insultare sistematicamente tutti gli organi fondamentali dello stato. Non solo i dipendenti pubblici, ma anche la polizia, la magistratura, i giornalisti, la scuola, le università, i medici...Bravi "Fannulloni" ben gli sta!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 novembre 2009 20.13-----------------------------------------------------------
    • Bruno scrive:
      Re: Brunetta
      Tu come lo contrasteresti un DDoS?sentiamo...- Scritto da: cicciohack
      Bravo Brunetta, evidentemente ti circondi di
      persone che non sanno fare bene il loro lavoro
      visto che un attacco DDoS lo sà fare anche un
      bambino.


      Certo che se fai le riforme come fai i siti siamo
      a
      posto!!!

      Complimenti ai fannulloni informatici che il loro
      lavoro lo hanno fatto
      egreggiamente.

      FANNULLONI 1 BRUNETTA 0
      • Shiba scrive:
        Re: Brunetta
        Essendo un buon ministro.
        • Bruno scrive:
          Re: Brunetta
          ah bene, adesso essere dei buoni ministri è un metodo funzionante per contrastare un Distribuited Denial of Servicelol- Scritto da: Shiba
          Essendo un buon ministro.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Brunetta
            - Scritto da: Bruno
            ah bene, adesso essere dei buoni ministri è un
            metodo funzionante per contrastare un
            Distribuited Denial of
            Service

            lol
            Effettivamente non hai capito il significato delle sue parole...
        • a n o n i m o scrive:
          Re: Brunetta
          - Scritto da: Shiba
          Essendo un buon ministro.coral service, vanilla-internet e cache distribuite.come fa NASA, Google e il vaticano (per fare tre esempi)...non ci vuole un genio :-o
          • tristezza scrive:
            Re: Brunetta
            Infatti non ci vuole niente, se un'attacco e ben fatto puoi anche distribuire il sistema quanto vuoi che lo tieni giu' uguale.Come hai detto non ci vuole un genio
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Brunetta
            Adesso mi tiri giù Google.Dai.
        • Andreabont scrive:
          Re: Brunetta
          Giusto per curiosità, cosa deve fare un buon ministro al posto di brunetta?Hai queste possibilità:1) Combattere contro quei lavoratori statali che a spese dello stato e dei cittadini prendono soldi senza fare nulla, rallentando la burocrazia a non finire.2) Aumentare lo stipendio a tutti i lavoratori statali, quadruplicare le vacanze pagate e non fare controlli. Tanto chi se ne frega della povera gente che non riesce a fare nulla perché la burocrazia è ingestibile.Dimmelo: un BUON MINISTRO che opzione sceglierebbe? Da che parte starebbe?
          • Shiba scrive:
            Re: Brunetta
            - Scritto da: Andreabont
            Giusto per curiosità, cosa deve fare un buon
            ministro al posto di
            brunetta?

            Hai queste possibilità:

            1) Combattere contro quei lavoratori statali che
            a spese dello stato e dei cittadini prendono
            soldi senza fare nulla, rallentando la burocrazia
            a non
            finire.

            2) Aumentare lo stipendio a tutti i lavoratori
            statali, quadruplicare le vacanze pagate e non
            fare controlli. Tanto chi se ne frega della
            povera gente che non riesce a fare nulla perché
            la burocrazia è
            ingestibile.

            Dimmelo: un BUON MINISTRO che opzione
            sceglierebbe? Da che parte
            starebbe?Un buon ministro dovrebbe fare la 1), Brunetta non fa la 1), Brunetta sfoga le frustrazioni accumulatesi su anni di prese per il XXXX, suppongo.
          • voyager6 scrive:
            Re: Brunetta
            il problema di brunetta è che non ha aumentato i controlli, ha fatto proclami e ha deciso di imperio che tutti i dipendenti sono fannulloni senza differenze... infatti se un dipendente qualunque sta a casa con tanto di certificazione per malattia e anche con la visita fiscale che conferma la malattia.. lo stipendio gli viene decurtato lo stesso. è così che si premiano i bravi? la "colpa" di brunetta è di fare di ogni erba un fascio!Sai quanto sono stato al telefono per un guasto telefonico? e quelli sono dipendenti privati, ma io ci sono stato 1H per scoprire che avevano problemi sui loro server (e non mi dire che posso cambiare... alzi la mano chi non ha mai avuto problemi di connessione)
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Brunetta
            Io.Uso McLink.Da 9 anni.L'unica volta in cui ho avuto problemi di connessione mi hanno telefonato loro, 2 giorni prima, per avvisarmi che ci sarebbe stato un down di un'ora. E mi hanno anche mandato un'email.E il down era programmato in piena notte.
  • cinzia valastro scrive:
    un pensiero per i fannulloni
    sono d'accordissimo con Brunetta ,ma ancora oggi nonostante le innovazioni apportate i fannulloni continuano a fare i fannulloni,sopratutto nelle piccole amministrazioni che sembrano sfuggire al controllo dello stato.Quando ci sarà veramente un pò di giustizia che riconosca i meriti a chi lavora e i demeriti a chi non fa il proprio dovere! brancaleone 17-11-09
    • infame scrive:
      Re: un pensiero per i fannulloni
      scusa, i meriti chi li dovrebbe riconoscere, i dirigenti incapaci e incompetenti, assunti grazie al parentado o ai comparaggi politici?siamo a posto, allora...
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: un pensiero per i fannulloni
      Sei d'accordissimo con Brunetta?Uno che non ha mai lavorato in vita sua e che sta usando la sua carica politica per sfogare dei complessi di inferiorità che si porta avanti da sempre.Uno dei peggiori assenteisti all'Università di Venezia e al Parlamento europeo.Ti vorrei anche ricordare che, per ammissione dello stesso Brunetta, il fenomeno delle assenze nella PA ha ripreso a crescere in Agosto, Settembre e Ottobre; non succedeva da ben 7 anni!!!!Complimenti al tuo amico Brunetta.
      • O.O scrive:
        Re: un pensiero per i fannulloni
        - Scritto da: Alvaro Vitali
        Sei d'accordissimo con Brunetta?

        Uno che non ha mai lavorato in vita sua e che sta
        usando la sua carica politica per sfogare dei
        complessi di inferiorità che si porta avanti da
        sempre.

        Uno dei peggiori assenteisti all'Università di
        Venezia e al Parlamento
        europeo.

        Ti vorrei anche ricordare che, per ammissione
        dello stesso Brunetta, il fenomeno delle assenze
        nella PA ha ripreso a crescere in Agosto,
        Settembre e Ottobre; non succedeva da ben 7
        anni!!!!

        Complimenti al tuo amico Brunetta.Mi permetto di far notare che a chi loda la sig.ra Brunetta che per farsi bella con le sue statistiche suegli assenteisti inseisce anche le persone in ferie ... e guarda caso ci sono tante persone in ferie d'estate. La statistica per chi ci govenra viene fatta alla solita maniera:tu mangi due polli io niente abbiamo mangiato un pollo a testa. Caro ministro elimina i dirigenti parassiti e vedrai come la gente inizia a lavora. A ma scusa, dimenticavo non potete toccarli perchè sono loro che ti/vi mantengo la "cadrega" sotto il sedere, quindi producia, come sempre. leggi che rimarranno carta straccia perchè non applicate
      • barra78 scrive:
        Re: un pensiero per i fannulloni
        E io vorrei farti notare che ad Luglio e Agosto Brunetta come prova di fiducia aveva ridotto (da 11 a 4) le ore di reperibilità per il controllo medico. Ripristinate le 11 ore di controllo già a settembre, vedrai che l'assenteismo calerà nuovamente.Fonte: http://www.corriere.it/politica/09_ottobre_19/brunetta-assenteismo_5da06bc2-bc82-11de-9662-00144f02aabc.shtml (primo risultato nella ricerca 'agosto assenteismo' ma anche i successivi dicono lo stesso.Basterebbe poi documentarsi per scoprire che l'assenteismo di brunetta dalle cariche istituzionali è (quasi sempre) giustificatoda altri impegni istituzionali. Si potrebbe discutere della correttezza del mantenere 2 cariche contemporaneamente (e mi troveresti pienamente d'accordo) ma non certo di 'poca voglia di fare' da parte del miniministro.Inoltre conoscendo bene vari 'funzionari pubblici' l'unico pensiero che ho nei confronti di questi individui è che VANNO BASTONATI perchè per quanto poco possano guadagnare RUBANO CMQ QUELLO STIPENDIO.
        • Bruno scrive:
          Re: un pensiero per i fannulloni
          non so se nella pubblica amministrazione sia diverso, ma le ore di reperibilità sono sempre state 4, da anni, me lo ricordo da quando ero bambino (mia madre era dipendente pubblica).Detto questo, non è stare in malattia che fa male, fa male andare al lavoro per fare tornei multiplayer con xbox e ps2, come fanno in metà del comune di bologna.
          • Civil Servant scrive:
            Re: un pensiero per i fannulloni
            - Scritto da: Bruno
            Detto questo, non è stare in malattia che fa
            male, fa male andare al lavoro per fare tornei
            multiplayer con xbox e ps2, come fanno in metà
            del comune di
            bologna.Ammesso che sia vero e non una calunnia come ormai quotidianamente se ne sentono sulla scia della campagna d'odio lanciata da Brunetta, ti spiego io il perché.Perché al Comune di Bologna pare abbiano istituito le ronde interne per sorvegliare i dipendenti. Per controllare se stanno seduti alla scrivania o no. Come nella Regione Puglia del superprogressista Vendola, che per depistare la pubblica opinione dai suoi incombenti guai giudiziari fa demagogia alla Brunetta istituendo ronde di vigilantes che girano a sorpresa per i corridoi e segnano chi non è seduto alla scrivania. Sei in bagno a fare la pipì? Sei a prendere un caffè? Ladro! Truffatore! I vigilantes ti segnalano al capo.Quindi assediati dalle ronde e costretti a stare seduti alla scrivania tutto il santo giorno, sia che abbiano dei faldoni di pratiche da sbrigare o che li abbiano finiti e non sappiano che fare - perché il lavoro d'ufficio è FATTO COSI', lo sapete? mica uno sta sulle pratiche 8 ore al giorno di 60 minuti l'una, mica sono macchine - , i dipendenti (giustamente) quando hanno finito stanno in ufficio e giocano. Che cavolo d'altro devono fare? Guardare il soffitto o scambiarsi ricette di cucina?
          • Bruno scrive:
            Re: un pensiero per i fannulloni

            Ammesso che sia vero e non una calunnia come
            ormai quotidianamente se ne sentono sulla scia
            della campagna d'odio lanciata da Brunetta, ti
            spiego io il
            perché.Conosco i partecipanti ai "tornei"...
            Quindi assediati dalle ronde e costretti a stare
            seduti alla scrivania tutto il santo giorno, sia
            che abbiano dei faldoni di pratiche da sbrigare o
            che li abbiano finiti e non sappiano che fare -
            perché il lavoro d'ufficio è FATTO COSI', lo
            sapete? mica uno sta sulle pratiche 8 ore al
            giorno di 60 minuti l'una, mica sono macchine - ,
            i dipendenti (giustamente) quando hanno finito
            stanno in ufficio e giocano. Che cavolo d'altro
            devono fare? Guardare il soffitto o scambiarsi
            ricette di
            cucina?Io la quando mi sono azzardato a leggere il giornale alla scrivania, in quei due mesi in cui non avevo NIENTE da fare, son stato XXXXXato.Loro giocano.C'è qualcosa che non mi torna...Se non hai niente da fare, pace, fai qualcosaltro. Se giochi perchè non te ne frega un XXXXX di fare il tuo lavoro, a me da fastidio.
          • shevathas scrive:
            Re: un pensiero per i fannulloni

            Perché al Comune di Bologna pare abbiano
            istituito le ronde interne per sorvegliare i
            dipendenti. Per controllare se stanno seduti alla
            scrivania o no. razzata fascistoide colossale, dovrebbe essere il dirigente a valutare e verificare il lavoro dei suoi dipendenti e scoprire chi fa l'imboscato.Non è che ci voglia molto a vedere se uno lavora o meno.
            Come nella Regione Puglia del
            superprogressista Vendola, che per depistare la
            pubblica opinione dai suoi incombenti guai
            giudiziari fa demagogia alla Brunetta istituendo
            ronde di vigilantes che girano a sorpresa per i
            corridoi e segnano chi non è seduto alla
            scrivania. Sei in bagno a fare la pipì? Sei a
            prendere un caffè? Ladro! Truffatore! I
            vigilantes ti segnalano al
            capo.
            e i sindacati ? la cgl che i_fannulloni_non_esistono dove sono ? il santo statuto dei lavoratori ? cacchio sono comportamenti abbastanza gravi, in aziende private per molto meno sarebbero scoppiati grossi XXXXXX.Un ennesima prova che i diritti dei lavoratori per i sindacati sono merce di scambio per favori politici.
          • barra78 scrive:
            Re: un pensiero per i fannulloni
            La riforma brunetta aveva introdotto varie modifiche ai controlli dei dipendenti pubblici malati:- possibilità di fare controlli anche in caso di malattie della durata inferiore ai 3gg - aumento delle ore di reperibilità e molto altro (è facile trovare info in merito sulla rete). I malati sono diminuiti NOTEVOLMENTE, soprattutto (statistiche ufficiali alla mano) sono diminuiti i malati nei fine settimana (quante influenze il venerdi mattina, soprattutto nei periodi di bella stagione con le spiagge piene di impiegati pubblici) e nei ponti.Visto il sucXXXXX dell'iniziativa si è provato ad allentare un pò i controlli (per dare fiducia ai dipendenti statali) ma il risultato è stato fallimentare.
        • anonymous scrive:
          Re: un pensiero per i fannulloni

          E io vorrei farti notare che ad Luglio e Agosto
          Brunetta come prova di fiducia aveva ridotto (da
          11 a 4) le ore di reperibilità per il controllo
          medico.le ha ridotte lui ?!? a me risulta che è stata abrogata (in sordina per non screditarlo) con un DL del 1 luglio (poi diventato la legge n.102/2009) dopo verifiche di coerenza e non ritirata da lui
          Ripristinate le 11 ore di controllo già a
          settembre, vedrai che l'assenteismo calerà
          nuovamente.certo, dipende solo da lui
          Fonte:
          http://www.corriere.it/politica/09_ottobre_19/brunfonte le dichiarazioni del ministro ?fonte sono i fatti!
          Basterebbe poi documentarsi per scoprire che
          l'assenteismo di brunetta dalle cariche
          istituzionali è (quasi sempre) giustificato da
          altri impegni istituzionali. ah sì? metti questa di fonte, allora, se la trovi
          Inoltre conoscendo bene vari 'funzionari
          pubblici' l'unico pensiero che ho nei confronti
          di questi individui è che VANNO BASTONATI perchè
          per quanto poco possano guadagnare RUBANO CMQ
          QUELLO STIPENDIO.ma sono quelli che lui non bastona mai, se la prende con le ultime ruote del carro
          • Lord Kap scrive:
            Re: un pensiero per i fannulloni
            - Scritto da: anonymous
            ma sono quelli che lui non bastona mai, se
            la prende con le ultime ruote del carroIl fatto è che chi cazzeggia lo fa perché "coperto" e se è coperto si può permettere di cazzeggiare comunque anche con i controlli.Il problema è che invece un dirigente può prendere come "premio reggiungimento obiettivi" 40.000 Euro una tantum (oltre al normale stipendio da dirigente). Questa cifra è circa il lordo di 2 stipendi annuali di un dipendente medio che però non ha quasi voce durante la contrattazione con le cariche ministeriali...-- Saluti, Kap
          • barra78 scrive:
            Re: Re: un pensiero per i fannulloni
            - Scritto da: anonymous
            le ha ridotte lui ?!?
            a me risulta che è stata abrogata (in sordina
            per non screditarlo) con un DL del 1 luglio (poi
            diventato la legge n.102/2009) dopo verifiche di
            coerenza e non ritirata da
            luiIl DL è roba del governo. Brunetta fa parte della squadra di governo. Fai 2+2....

            Ripristinate le 11 ore di controllo già a

            settembre, vedrai che l'assenteismo calerà

            nuovamente.

            certo, dipende solo da lui Questo cosa vorrebbe dire
            fonte le dichiarazioni del ministro ?
            fonte sono i fatti!Fino a prova contraria i numeri non sono stati contestati e non ho trovato in rete qualcuno che dica il contrario e che neghi questo aumento dell'assenteismo e soprattutto che neghi il legame tra minori controlli e aumento del numero di 'malati'.I fatti sono le spese per consulenze e stipendi, resi disponibili dagli uffici pubblici. Chi ha introdotto questa normativa? I fatti sono gli uffici anagrafe di Modena, quasi sempre deserti oraI fatti sono:http://www.innovazionepa.gov.it/ministro/trasparenza/retribuzioni.htmhttp://www.innovazionepa.gov.it/ministro/trasparenza/tassi.htmBrunetta non è un santo, certamente ha fatto le sue belle XXXXXXX ma chi può dire di non aver mai agito per i propri interessi? Io stesso non nego che in più di un'occasione ho sfruttato amicizie per ottenere favori.
            ah sì? metti questa di fonte, allora, se la trovihttp://www.camera.it/deputatism/21969/21970/21972/documentotesto.asp?tipo=incrementale&elenco=i_200811_gaRisulta essere presente solo in 298 votazioni.1275 volte però era impegnato in altri 'Missioni' (impegni ufficiali). Totale assenze 'non giustificate': 8,12%.Anche non tenendo conto di impegni come (giusto per fare un esempio) la croce rossa italiana non sono considerate 'missioni' (è recentemente scoppiata una polemica in occasione dell'approvazione dello scudo fiscale perchè un parlamentare del PD era ingiustificato e poi si è scoperto che ha partecipato a un'importante manifestazione delle CRI) i numeri parlano a favore di brunetta...
            ma sono quelli che lui non bastona mai, se la
            prende con le ultime ruote del
            carroCMQ non sta bastonando dei santi. Invece che criticare perchè attacca i semplici impiegati e i loro capi bisognerebbe lamentare la mancanza di controllo su quelli che contano di +. Ad esempio personaggi come Adornato Ferdinando assente ingiustificato per oltre il 50% delle votazioni non dovrebbero avere possibilità di essere ricandidati....
      • abc de scrive:
        Re: un pensiero per i fannulloni
        quoto e sottoscrivo in toto- Scritto da: Alvaro Vitali
        Sei d'accordissimo con Brunetta?

        Uno che non ha mai lavorato in vita sua e che sta
        usando la sua carica politica per sfogare dei
        complessi di inferiorità che si porta avanti da
        sempre.

        Uno dei peggiori assenteisti all'Università di
        Venezia e al Parlamento
        europeo.

        Ti vorrei anche ricordare che, per ammissione
        dello stesso Brunetta, il fenomeno delle assenze
        nella PA ha ripreso a crescere in Agosto,
        Settembre e Ottobre; non succedeva da ben 7
        anni!!!!

        Complimenti al tuo amico Brunetta.
    • Alessandro scrive:
      Re: un pensiero per i fannulloni
      - Scritto da: cinzia valastro
      sono d'accordissimo con Brunetta ,ma ancora oggi
      nonostante le innovazioni apportate i fannulloni
      continuano a fare i fannulloni,sopratutto nelle
      piccole amministrazioni che sembrano sfuggire al
      controllo dello stato.Quando ci sarà veramente un
      pò di giustizia che riconosca i meriti a chi
      lavora e i demeriti a chi non fa il proprio
      dovere!

      brancaleone 17-11-09Ci sarà giustizia quando non ci sarà più questa classe politica (attenzione vale sia per la dx che la sx e ovviamente il "centro") che ha un unico obiettivo: perpetrare se stessa ed il suo parassitismo
    • Name and surname scrive:
      Re: un pensiero per i fannulloni
      Sono un tecnico universitario.Quindi, per definizione, un fannullone.Con la riforma, l'anno prossimo, quasi sicuramente, mi decurteranno lo stipendio.Lo faranno in base al giudizio dei miei superiori: i docenti universitari, COLLEGHI DEL MINISTRO, non toccati dalla riforma.Mi giudicheranno con la consueta onestà intellettuale, imparzialità ed obbiettività, con cui gestiscono i concorsi per le assunzioni all'università...(rotfl).Cordialità...
Chiudi i commenti