Nokia fa suo un browser

Si tratta di Novarra, navigatore sviluppato negli Stati Uniti con cui Espoo rende più completa la propria gamma di servizi per smartphone. Nel tentativo di colmare il gap con i concorrenti nel mercato USA

Roma – Nokia ha annunciato l’acquisizione completa di Novarra , azienda di Chicago attiva da più di undici anni che offre come prodotto di punta un browser per dispositivi mobili. L’ammontare della transazione non è stato ancora reso noto ma, come viene fatto notare da alcuni osservatori, appare una risposta a chi negli ultimi tempi aveva accusato Espoo di pigrizia nell’operare sul mercato.

In Finlandia dimostrano dunque di voler fare sul serio rendendo più completa l’offerta per i propri smartphone (a partire dalla serie 40) affiancando a Symbian OS (per il quale a questo punto è lecito aspettarsi ulteriori novità) quello che pare sia destinato a essere il suo browser di riferimento, alla stregua dell’accoppiata iPhone OS e Safari.

Nella logica di mercato statunitense, dove Nokia (pur essendo il leader globale) non ricopre affatto un ruolo di primo piano, questa mossa lascerebbe intendere, almeno secondo gli addetti ai lavori, la volontà dell’azienda finlandese di cambiare le carte in tavola, tentando di proiettare la propria piattaforma sullo stesso livello di Android, BlackBerry (RIM) e iPhone, che rappresentano la quasi totalità degli smartphone venduti negli USA.

La concorrenza, tuttavia, non sta a guardare ed è stata proprio RIM a effettuare una fulminea contromossa portando a termine l’ acquisizione di Viigo , azienda che ha sviluppato un software omonimo in grado di convogliare contenuti di vario genere, come news, meteo e podcast, sugli smartphone dei propri utenti.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Antonio Carullo scrive:
    era un programma Tv non Web
    Come da titolo....lo spettacolo di bologna era uno spettacolo televisivo classico e come tale era trasmesso...Non so se avete notato ma non lo era solo da canaletti satellitari di nicchia (sempre che sky possa essere considerato tale), c'era pure Repubblica Tv che sul digitale terrestre è visibile in tutta italia ormai...e visto che il digitale terrestre abbiamo dovuto prendercelo tutti....La diretta web è stata solo un dipiù...tanto per fare....e poi durante la trasmissione Santoro mi ha fatto ridere quando ha annunciato che c'erano ben 100.000 persone connesse al sito....se il suo audience fosse stato quello avrebbe dovuto suicidarsi....
  • Streamatore scrive:
    Bell'articolo
    Grazie
  • mik.fp scrive:
    Danilo Dolci?
    Non li fanno piu' i giornalisti di una volta... non li fanno piu'.Nel 2006 accendevo una rete wireless digitale illegale dicendo che lo Spettro Radio e' una Res Communes Omnium:- questa la bozza di modifica della legge nazionale: http://listserv.cnr.it/cgi-bin/wa?A2=ind0612&L=FORUM&P=R6982&D=0&F=P- questo il documento presentato (nel 2006) al governo: http://www.meganetwork.org/docs/Meganet_PresSintPA.pdf- questo l'articolo su testata registrata (terza di tre parti): http://punto-informatico.it/1659090/Telefonia/Commenti/dossier-tlc-revolution-3-guardare-avanti.aspx - questo il sito di riferimento: http://www.wimaxlibero.org/RaiPerUnaNotte: Santoro, tu, il Movimento Viola, etc, state solo cercando di mettere il cappello su Internet. Siete dei buffoni: avete un Danilo Dolci Digitale vivente - e non uno solo - e fate finta che non esista.http://www.youtube.com/watch?v=3xg4hW9b9v8
    • anarchico scrive:
      Re: Danilo Dolci?
      scusa, volevo risponderti seriamente ma poi ho visto il video.. sono ancora qui che rido.. mi hai ricordato molto Morgan l'altra sera, poche parole e MOLTO confuse. Che droga usi?
      • mik.fp scrive:
        Re: Danilo Dolci?
        - Scritto da: anarchico
        scusa, volevo risponderti seriamente ma poi ho
        visto il video.. sono ancora qui che rido.. mi
        hai ricordato molto Morgan l'altra sera, poche
        parole e MOLTO confuse. Che droga
        usi?Nessuna. Sono cosi' al naturale.L'anno scorso avevo bisogno di una dose di paranoia major per indagare; cosi' mi son dato all'hashish stradale (che schifo! E quanta XXXXX c'e' dentro!); ma a parte quello... niente... sigarette... alcool (ma io con 2 birre son gia' allegro quindi considera che se io dico "alcool" e' un max di 2 birre e/o 2 cicchetti).Pero' in un certo senso c'hai preso: con quei video sto lavorando sulla sintesi; che e' il mio difetto (lat. "mancanza") maggiore.E non mi piace affossare la gente con pensieri di nietschiana memoria... quindi cerco di far sorridere.Sicuramente nell'ambito della cinematografia questo modo di fare e' stato sviscerato, definito, etichettato, coniugato; ma io non so come si chiama... lo faccio e basta... e son felice che ridi, almeno quel risultato lo raggiungo :)
  • Drummer scrive:
    Punto negativo
    Quello che meno mi è piaciuto di Raiperunanotte è che, per lo meno dal sito ufficiale, si poteva usufruire dello streaming solo utilizzando Silverlight.Va bene il poco tempo a disposizione per organizzarsi meglio, ma io me lo sarei visto volentieri dal televisore utilizzando il browserino della mia PS3, o al limite dal PC con Linux, ed invece ho dovuto riavviare per utilizzare la partizione Windows. Magari ho sbagliato qualcosa io, se è così correggetemi pure.Se invece c'era proprio questo vincolo, per una trasmissione in difesa della libertà di espressione, mi è sembrato poco coerente.
    • skyeye scrive:
      Re: Punto negativo
      c'erano un sacco di web tv che davano lo spettacolo in diretta e che in piu' aggiungevano dei contenuti che seppur un po' dilettantistici non facevano rimpiangere la tv..Altro merito di questo evento e' stato proprio quello di far conoscere alla gente le web tv italiane che stanno crescendo contro il monopolio raiset. Vedremo tra qualche anno se tutto cio' sara' dimenticato oppure se ce ne ricorderemo a lungo..-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 marzo 2010 14.08-----------------------------------------------------------
    • mr_caos scrive:
      Re: Punto negativo

      per una trasmissione in difesa della libertà di
      espressione, mi è sembrato poco coerente.Ma che cavolo c'entra?!
    • Vitalij scrive:
      Re: Punto negativo
      Io ho guardato la trasmissione dal mio pc linux usando Totem (che covrebbe chiamarsi anche Riproduttore Multimediale su Gnome).C'era scritto l'URL dello stream sotto la schermata di SilverLight.Comunque anche la Rai usa Silverlight e si riesce avedere benissimo via MoonLight.
      • Drummer scrive:
        Re: Punto negativo
        Moonlight... sì, in effetti potevo informarmi meglio. Grazie della dritta (e grazie per non aver risposto con un semplice GIYF).
  • advange scrive:
    Alla fine avevano ragione i lettori
    Nel weekend c'è stato un acceso dibattito da parte dei lettori per la mancanza di notizie su raiperunanotte.Implicitamente con questo articolo Punto Informatico ha dato ragione ai lettori: non resta che ringraziare Annunziata per la disponibilità al confronto, per quanto non ho condiviso i suoi post.PS: se chiudete il tag "i" o "em" l'articolo si legge meglio ;)
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Alla fine avevano ragione i lettori
      uhma me pare che Mantellini dica quello che dicevo io, circa, o no? :)sia chiaro, Mantellini scrive quello che pensa - di certo non siamo noi a dirgli cosa fare ;)
      • advange scrive:
        Re: Alla fine avevano ragione i lettori

        uhm
        a me pare che Mantellini dica quello che dicevo
        io, circa, o no? :)A me pare che tu dicevi che era inutile parlarne perché non c'entrava niente con l'informatica
        sia chiaro, Mantellini scrive quello che pensa -
        di certo non siamo noi a dirgli cosa fare ;)Ci mancherebbe: ma ne avevate parlato, nonostante avessi detto che non era un argomento che vi riguardava; e nonostante avesti detto che volevate rimanere fuori da polemiche politiche (che secondo me centrano poco con l'evento).
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: Alla fine avevano ragione i lettori
          ne ha parlato mantellini in un editoriale, che è cosa diversa dalla cronaca (da osservatore fa giustamente delle considerazioni di scenario)ne ha parlato dicendo che "il programma in questione era un banale format giornalistico di quelli che vanno in onda sul web (anche sul sito di corriere.it) da qualche anno a questa parte";)
          • advange scrive:
            Re: Alla fine avevano ragione i lettori

            ne ha parlato mantellini in un editoriale, che è
            cosa diversa dalla cronaca (da osservatore fa
            giustamente delle considerazioni di scenario)E in questo mi trovi d'accordo: anche perché è questo che volevo. Di cronaca dal punto di vista tecnico ce ne era ben poca da fare IMHO.
            ne ha parlato dicendo che "il programma in
            questione era un banale format giornalistico di
            quelli che vanno in onda sul web (anche sul sito
            di corriere.it) da qualche anno a questa parte"Complimenti, Luca! Quella frase che hai citato era riferita a Mentana Condicio. Ma almeno voi di PI li leggete gli articoli che commentate? Così, tanto per dare il buon esempio?

            ;)
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Alla fine avevano ragione i lettori
            certo che lo leggoma il senso di tutta la storia è quello: ovvero che questi sono format da TV, punto e bastal'unico esempio realmente alternativo visto in Rete in Italia è stato quello di n3tv e poi current, guarda caso portati avanti da Tommaso Tessarolo
          • advange scrive:
            Re: Alla fine avevano ragione i lettori

            certo che lo leggoSe lo leggi citalo bene.
            ma il senso di tutta la storia è quello: ovvero
            che questi sono format da TV, punto e basta
            l'unico esempio realmente alternativo visto in
            Rete in Italia è stato quello di n3tv e poi
            current, guarda caso portati avanti da Tommaso TessaroloCon questo devo assolutamente concordare: dal punto di vista di "televisione che incontra il web" non vedo quali novità siano state introdotte. Dal punto di vista del "web come momento di aggregazione" l'evento è stato certamente epocale.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Alla fine avevano ragione i lettori
            maddechèaho! :Depocale? aggregazione? maddechèaho! :D
    • Sgabbio scrive:
      Re: Alla fine avevano ragione i lettori
      Se per te confronto vuol dire ricevere risposte che sviano e chiusure delle discussioni quando è con le spalle al muro...
      • advange scrive:
        Re: Alla fine avevano ragione i lettori
        Accontentiamoci: altre persone scrivono su pseudo-blog, omettendo qualunque risposta, spesso cancellando i commenti scomodi.Almeno loro sono venuti fuori: con argomenti poco condivisibili, è vero, ma almeno ci hanno messo la faccia.
    • skyeye scrive:
      Re: Alla fine avevano ragione i lettori
      Non e' che serviva farlo l'articolo se non ne avevate voglia!! Mantellini, non ti potevi informare di piu'? si sente proprio la svogliatezza nel trattare l'argomento a ogni riga.. Non era richiesto guardarsi lo spettacolo ma almeno raccogliere qualche notizia da qualche fonte in piu' de IlGiornale, avrebbe dato una mano sicuramente..Prima di entrare nel merito di cosa ha rappresentato lo spettacolo, il discorso cifre: SOLO IlGiornale e qualche blog di destra si e' fissato sulle cifre!! riportando male il commento di Santoro e volevo scimmiottare i giornali di sinistra che nemmeno una settimana prima se la ridevano per il presunto milione di persone in piazza per il PDL..Il web non aiuta la tv. Verissimo!! non c'e' nessuno sul web che vuole aiutare la tv. Il web vuole aiutare l'Italia ad uscire da questo regime. Questo e' il punto!! Si puo' tirare fuori tutte le scuse per non parlare dell'evento ma tutte dimostrano la volonta' di supportare il regime dittatoriale di B. Come fai a dire che non e' stato un evento? per l'internet italiota con piu' di 50/60 web tv che hanno COOPERATO per trasmettere tutte insieme la stessa cosa questo non e' un evento? e' chiaro che serve qualcuno di famoso per attirare la gente, mica si arriva a fare 100.000 accessi se stasera ci fosse mantellini.. Non parlare della massa che si sta formando in Internet contro il regime, non parlando di vday, nobday, popolo viola.. e cancellando tutti i post che parlano dello spam del pdl per sponsorizzarsi, dimostra solo la vostra malafede. Perche' parlate di Cina, di Sarkosky, di Obama se non fate politica? perche' non guardate nel vostro orto invece che in quello del vicino (neanche tanto vicino)?!?!E per ultimo, il clamoro errore di riguardo alla rivoluzione: non parlava della rivoluzione di far vedere una trasmissione sul web.. si parlava della rivoluzione contro questo regime fascista che avverra' prima o poi. Ne e' gia' caduto uno vediamo di far cadere anche questo..Resistenza!!
      • Massimo Mantellini scrive:
        Re: Alla fine avevano ragione i lettori
        Fratello,l'orto e' uno solo e ci stai seduto nel mezzo.(qualcuno doveva avvisarti)saluti
        • skyeye scrive:
          Re: Alla fine avevano ragione i lettori
          Se avessi fatto caso al mio nick, non avresti commesso un cosi' grossolano errore: io me ne sto quassu' e ne vedo ancora molti di orti sia nel mondo reale che in quello virtuale-internet, purtroppo. E fidati, fratello, l'orto virtuale italiota e' ancora anni luce dagli standard occidentali e l'attuale politica del governo non fa altro che lasciare l'internet italiano alla preistoria. Ti parlo da quassu' ma anche dall'estero (del mondo reale), me ne sono andato perche' stufo della corruzione, dei deliquenti e degli evasori che invadono e che dettano legge in Italia e credo che chiunque non si rispecchi in quelle categorie (siamo ancora la maggioranza!?!) abbia il dovere morale di risanare quest'Italia. Partendo col mandare a casa il primo.. sappiamo tutti chi e', no?
          • mr_caos scrive:
            Re: Alla fine avevano ragione i lettori
            Non ti stupire se non ti risponde piu', dopo aver letto il tuo sproloquio si sarà addormentato. Io stesso ho resistito a fatica.
          • anarchico scrive:
            Re: Alla fine avevano ragione i lettori
            dicci almeno a quale categoria di ladri appartieni prima di addormentarti..
          • Osvy scrive:
            Re: Alla fine avevano ragione i lettori
            - Scritto da: skyeye
            dall'estero (del mondo reale), me ne sono andato
            perche' stufo della corruzione, dei deliquenti e
            degli evasori che invadono e che dettano legge in
            Italia e credo che chiunque non si rispecchi in
            quelle categorie (siamo ancora la maggioranza!?!)Ovviamente no. Basta guardare chi votiamo (e non mi riferisco alle regionali di ieri).Credo che questo scritto sia di Elsa Morante:Purtroppo il popolo italiano, se deve scegliere tra il dovere e il tornaconto, pur conoscendo quale sarebbe il suo dovere, sceglie sempre il tornaconto.
            abbia il dovere morale di risanare quest'Italia.
            Partendo col mandare a casa il primo.. sappiamo
            tutti chi e', no?La maggioranza degli italiani - e adesso mi riferisco si alle regionali - pare la pensi diversamente, e dunque son parole vane. ciao
          • mosfet scrive:
            Re: Alla fine avevano ragione i lettori
            - Scritto da: Osvy
            - Scritto da: skyeye

            dall'estero (del mondo reale), me ne sono andato

            perche' stufo della corruzione, dei deliquenti e

            degli evasori che invadono e che dettano legge
            in

            Italia e credo che chiunque non si rispecchi in

            quelle categorie (siamo ancora la
            maggioranza!?!)

            Ovviamente no. Basta guardare chi votiamo (e non
            mi riferisco alle regionali di
            ieri).
            Credo che questo scritto sia di Elsa Morante:

            Purtroppo il popolo italiano, se deve scegliere
            tra il dovere e il

            tornaconto, pur conoscendo quale sarebbe il suo
            dovere, sceglie

            sempre il tornaconto.


            abbia il dovere morale di risanare quest'Italia.

            Partendo col mandare a casa il primo.. sappiamo

            tutti chi e', no?

            La maggioranza degli italiani - e adesso mi
            riferisco si alle regionali - pare la pensi
            diversamente, e dunque son parole vane.
            ciaoAvete dimenticato tutti i voti mafiosi e le persone che hanno visto in tv 24 su 24 Il presidente del consiglio.Non contiamo l'ignoranza italiana che regna perenne e il governo vuole solo aumentarla per vivere in dittatura..Poi avete notato l'astensionismo?l'unica che ha vinto alle regionali è stata la lega e per questo bisogna avere paura ...La trasmissione di Santoro lo vista tutta in cui mi sono anche movimentato insieme a altri 50 mila persone a diffondere il messaggio che lanciava..Inutile siamo punto da capo gli italiani si meritano tutto ciò che verràAlfio-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 marzo 2010 13.11-----------------------------------------------------------
          • Osvy scrive:
            Re: Alla fine avevano ragione i lettori
            - Scritto da: mosfet
            - Scritto da: Osvy
            Avete dimenticato tutti i voti mafiosi e le
            persone che hanno visto in tv 24 su 24 Il
            presidente del consiglio.
            Non contiamo l'ignoranza italiana che regna
            perenne e il governo vuole solo aumentarla per
            vivere in dittatura..
            Poi avete notato l'astensionismo?
            l'unica che ha vinto alle regionali è stata la
            lega e per questo bisogna avere paura ...
            La trasmissione di Santoro lo vista tutta in cui
            mi sono anche movimentato insieme a altri 50 mila
            persone a diffondere il messaggio che lanciava..
            Inutile siamo punto da capo gli italiani si
            meritano tutto ciò che verrà AlfioOk, mi sembra che è quello che avevo scritto io, all'incirca...Con due distinguo: che balle questa questione delle TV!... tra l'altro con quello che diceva Silvio, averlo in TV 24 ore su 24 non poteva che fargli perdere voti, a mio parere...Secondo: c'è chi fa notare che Santoro con le sue "crociate" porta sfiga. Chi appoggia, perde... :-) Tanta gente forse è impaurita da certi modi di proclamare argomenti pur giusti e fondati.Infine, propongo un'autocritica: se il centrodestra avesse fatto cose così disastrose e "finte", la provincia de L'Aquila forse non l'avrebbe presa. Allora mi chiedo chi alla fine ha avuto ragione, il governo che gridava al miracolo per i tempi di una certa ricostruzione, o il popolo delle carriole che a mio parere ha francamente strumentalizzato una situazione oggettivamente complicata. ciaoe comunque ripeto: in Italia le persone oneste sono la minoranza (e molte sono oneste "per necessità", per esempio quelli che si lamentano dell'evasione solo perché LORO non possono evadere... o peggio gridano ed evadono, vi risultano fatture di professori che fanno ripetizioni?...), quindi mettetevi (potrei dire mettiamoci) l'animo in pace, o cambiate paese, o mettetevi nell'idea che sarà dura ed in pochi ci batteranno le mani
      • MeX scrive:
        Re: Alla fine avevano ragione i lettori
        TI QUOTO TUTTO! anche la risposta al mantellini più sotto da un altro emigrato ;)
  • Osvy scrive:
    Banalizzo...
    L'articolo scrive:"il tema davvero importante è capire se e come un numero ampio di cittadini può approdare a strumenti informativi migliori di quelli di cui attualmente dispone. Più ampi, meno ancorati ai tanti legacci della TV lottizzata o commerciale, in definitiva più liberi e personali. Il punto è usare Santoro per andare oltre Santoro..."Il punto, temo, è come pagare questi strumenti informativi migliori,perché i giornalisti non campano d'aria. Ne consegue che eventi come questi sono possibili, ma comunque costano, infatti sono stati necessari 130mila euro. Come dire che se vogliamo buona tv o web che sia, dobbiamo pagarcela... toh, ho sentito qualcuno dire "canone"?... :-) tutto sommato con 109 euro alla fine non è che ci danno un prodotto poi tanto balordo. ciaoNell'occasione, segnalo un "osservatorio" media a mio parere più interessante dei citati e criticati articoli di Grasso e Serra. Il sabato mattina su RaiTre c'è una trasmissione, mi pare si chiama TVTalk, a mio parere davvero ben fatta, che analizza il fenomeno TV, ma anche i media in generale.
    • mangiabile scrive:
      Re: Banalizzo...
      la qualita' si paga. Non avere pubblicita' e un'organizzazione non seriale aumentano i costi, ma pago volentieri per non avere spot tra le palle.
      • Vitalij scrive:
        Re: Banalizzo...
        La pubblicità non è solo una seccatura o una perdita di tempo. Influenza i consumi, sennò nessuno la pagherebbe. Peggio ancora, è in gradi di influenzare il contenuto delle trasmissioni che pubblicizza, facendole diventare molto più buoniste e meno sincere.
      • Osvy scrive:
        Re: Banalizzo...
        - Scritto da: mangiabile
        ma pago volentieri per non avere spot tra le
        palle.Ti riferisci al web? XXXXXXX, ormai mi ritrovo la pubblicità anche sui filmati YouTube, appaiono link e quadratini dappertutto! Moltissimi siti appena li apri ti arriva uno spot che se vuoi vedere il resto devi cliccare sulla X (se la trovi poi, spesso è dissimulata), per esempio se non sbaglio quello del giornale La Stampa.Ah, vorrei fare un'aggiunta al discorso in generale. Qualche anno fa ci furono le recite di Dante di Benigni, che dire? splendide! Si dissi che da quel momento la TV non sarebbe più stata la stessa. Beh, 20 giorni e poi nessuno se ne ricordava più, e come sia evoluta dopo la TV lo vediamo (anche se pare bene, visto in quanti guardano certa monnezza).La TV non può essere sempre e solo di quel tipo. Almeno, pare che noi non siamo in grado di receXXXXX, visto che chi decide è lo share, dunque la pubblicità. Chissà perché il teatro o i concerti li fanno quasi solo a tardissima notte. ciao
        • Funz scrive:
          Re: Banalizzo...
          - Scritto da: Osvy
          - Scritto da: mangiabile

          ma pago volentieri per non avere spot tra le

          palle.

          Ti riferisci al web? XXXXXXX, ormai mi ritrovo la
          pubblicità anche sui filmati YouTube, appaiono
          link e quadratini dappertutto! Moltissimi siti
          appena li apri ti arriva uno spot che se vuoi
          vedere il resto devi cliccare sulla X (se la
          trovi poi, spesso è dissimulata), per esempio se
          non sbaglio quello del giornale La
          Stampa.Mai sucXXXXX, io uso Adblock+, Noscript, RequestPolicy e YARIP :p
          Ah, vorrei fare un'aggiunta al discorso in
          generale. Qualche anno fa ci furono le recite di
          Dante di Benigni, che dire? splendide! Si dissi
          che da quel momento la TV non sarebbe più stata
          la stessa. Beh, 20 giorni e poi nessuno se ne
          ricordava più, e come sia evoluta dopo la TV lo
          vediamo (anche se pare bene, visto in quanti
          guardano certa
          monnezza).
          La TV non può essere sempre e solo di quel tipo.
          Almeno, pare che noi non siamo in grado di
          receXXXXX, visto che chi decide è lo share,
          dunque la pubblicità. Chissà perché il teatro o i
          concerti li fanno quasi solo a tardissima notte.
          ciaoLa TV è fatta solo per 2 categorie di persone: gli anziani e gli ignoranti. Entrambe le categorie purtroppo rappresentano la maggioranza della popolazione.
    • angros scrive:
      Re: Banalizzo...

      Il punto, temo, è come pagare questi strumenti
      informativi
      migliori,Il web serve proprio a ridurre i costi: e il web si paga con la connessione.
      perché i giornalisti non campano d'aria.Il "giornalista", come siamo abituati ad intenderlo, non esiste piu' in questo nuovo modello.
      • Osvy scrive:
        Re: Banalizzo...
        - Scritto da: angros

        Il punto, temo, è come pagare questi strumenti

        informativi migliori,
        Il web serve proprio a ridurre i costi: e il web
        si paga con la connessione?? perché allora per l'evento hanno dovuto trovare 130mila euro?Io la mia ADSL la pago al mio ISP, mica sui siti dove vado.E la pago tra l'altro anche se non mi collego, ma comunque non va a finire nella tasche di Santoro

        perché i giornalisti non campano d'aria.
        Il "giornalista", come siamo abituati ad
        intenderloLasciamo perdere il giornalista, e spostiamoci allora sulla "persona informata", o comunque capace, che sia in grado di produrre uno spettacolo che abbia un'attrazione. Questa persona non campa d'aria nemmeno lui.
        non esiste piu' in questo nuovo modelloA mio parere sei troppo ottimista sulle potenzialità di questo mezzo,comunque la questione si risolve da sé, basta contare quanti si informano "con questo nuovo modello" e quanti seguono la vecchia TV.Poi per un po' può pure capitare che "la nuova moda" del momento faccia proseliti, ma vediamo sul lungo periodo se regge di fronte ad un Infedele, Ballarò, Report, Annozero, Exit e gli altri vari format della TV classica e danarosa. Assomiglia un po' al famoso "è l'anno di Linux", che però non arriva mai :-) (e me ne dispiace, per carità). ciao
    • i gelati sono buoni ma costano milioni scrive:
      Re: Banalizzo...
      - Scritto da: Osvy
      Nell'occasione, segnalo un "osservatorio" media a
      mio parere più interessante dei citati e
      criticati articoli di Grasso e Serra. Il sabato
      mattina su RaiTre c'è una trasmissione, mi pare
      si chiama TVTalk, a mio parere davvero ben fatta,
      che analizza il fenomeno TV, ma anche i media in
      generale.Conosco, non è troppo male ma bisogna fare molta attenzione, visto l'elevato numero di ciellini che infesta quella trasmissione, il pericolo intossicazione cattodica è altissimo.
Chiudi i commenti