Norvegia: Kindle deve voltare pagina

I consumatori protestano contro lacci e lacciuoli dei sistemi DRM. In passato avevano già fatto efficacemente pressione su Apple per i vincoli dell'ecosistema iTunes

Roma – L’Associazione dei consumatori norvegese Forbrukerradet attacca le condizioni di utilizzo di Kindle.

Come già nel 2006 aveva fatto nei confronti di Apple e dei file musicali acquistati tramite iTunes, così ora critica l’utilizzo da parte di Amazon dei sistemi DRM: tali meccanismi violerebbero numerose disposizioni in materia di protezione dei consumatori.

Secondo i rappresentanti dei cittadini le misure DRM, infatti, legano i prodotti acquistati ad un supporto specifico (allora iTunes a iPod, oggi Amazon a Kindle), limitando così la libertà di scelta del consumatore, sancita dalla legge.

Ma oltre a questo l’associazione critica il controllo mantenuto da Amazon, in particolare la possibilità, già utilizzata, di riservarsi il diritto di terminare il servizio in caso di violazione dei termini della licenza da parte dell’utente: “Non è accettabile – afferma il vertice dell’associazione Jans Marius Graasvold – che un cliente possa non avere più accesso ai giornali e ai libri legittimamente acquistati perché sospettato, per esempio, di aver fatto una copia in violazione del copyright”.

Inoltre non sarebbe accettabile , continuano i rappresentati dei consumatori, che Amazon possa cambiare in ogni momento e senza preavviso le condizioni contrattuali: opzione comunemente prevista in numerosi ordinamenti ma non, secondo l’associazione, quello norvegese. Sarebbe inoltre inaccettabile il fatto che Amazon renda difficile produrre copie di backup per i lavori regolarmente acquistati, che la garanzia duri un massimo di due anni e che l’azienda possa “cambiare o modificare” i libri in circolo nell’ecosistema di Kindle.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Facebookmania scrive:
    Scenerls - Scene Release
    Scene ReleaseHot info about italian scene releases!http://scenerlz.wordpress.com/http://scenerlz.wordpress.com/http://scenerlz.wordpress.com/http://scenerlz.wordpress.com/
  • danieleNA scrive:
    provare per acquistare?
    io, ad es., provo un programma o ascolto un brano musicale.Dopo, eventualmente, ne provo / ascolto un altro.Alla fine può darsi acquisti.Forse è in questo senso che bisogna interpretare tale studio britannico.
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: provare per acquistare?
      - Scritto da: danieleNA
      io, ad es., provo un programma o ascolto un brano
      musicale.
      Dopo, eventualmente, ne provo / ascolto un altro.
      Alla fine può darsi acquisti.
      Forse è in questo senso che bisogna interpretare
      tale studio
      britannico.Mah francamente se mi scarico una canzone e mi piace non è che poi corra ad acquistare l'originale, dipenderà dal fatto che della musica non mi importa molto ed in effetti è raro che la ascolti...
    • iRoby scrive:
      Re: provare per acquistare?
      Io scarico le hit e le ciofeche che non valgono molto ma poi la roba buona che ha senso ascoltare in qualità CD la compro. Anche perché nel P2P non c'è.Non c'è jazz e smooth jaz, c'è poco piano solo, poco lounge e chillout e poca new age.
      • Homo Technicus scrive:
        Re: provare per acquistare?
        - Scritto da: iRoby
        Io scarico le hit e le ciofeche che non valgono
        molto ma poi la roba buona che ha senso ascoltare
        in qualità CD la compro. Anche perché nel P2P non
        c'è.
        Non c'è jazz e smooth jaz, c'è poco piano solo,
        poco lounge e chillout e poca new
        age.Beh, a ben guardare ci sono intere discografie.Di jazz si trova molto di più sa Rapidshare di quanto se ne trovi in tutti i negozi italiani...Compresi vecchi album praticamente scomparsi...
        • Nobody scrive:
          Re: provare per acquistare?

          Compresi vecchi album praticamente scomparsi...E vogliamo parlare dei libri.Ci sono perle letteralmente scomparse dalla circolazione solo perché all'editore non conviene economicamente stamparli...
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            giá perché gli editori non hanno mai stampato libri per guadagnarci... :|
          • Nobody scrive:
            Re: provare per acquistare?

            giá perché gli editori non hanno mai stampato
            libri per guadagnarci...Non capisco il senso del commento.Quello che intendevo dire è che esiste un'enormità di libri che vengono arbitrariamente resi inaccessibili per decenni semplicemente perché alla casa editrice non conviene, dal punto di vista economico, stamparli.Ovviamente qualcuno obietterà che il copyright non è eterno. Allora facciamo un paio di conti.Un autore di 20 anni pubblica oggi, nel 2009, un libro. L'attuale speranza di vita è di circa 80 anni, quindi possiamo supporre che muoia nel 2070 (in realtà la speranza di vita aumenta continuamente). A quel punto i diritti d'autore persistono per altri 70 anni, arrivando al 2140. Capisci? Qualcuno continuerà a lucrare su quel libro fino al 2140 !!!http://it.wikisource.org/wiki/Aiuto:Copyright
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            infatti sono il primo a sostenere che il diritto d'autore deve durare al massimo una decina di anni in seguito alla morte dell'autore.Detto questo, non vedo come forzare un editore o chiunque altro a stampare libri in perdita.Ci sono le biblioteche anche per questo, per curiositá qual'é la lista di tali capolavori destinati all'oblio?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            infatti sono il primo a sostenere che il diritto
            d'autore deve durare al massimo una decina di
            anni in seguito alla morte
            dell'autore.
            Dieci anni dalla morte dell'autore? E perchè mai una simile durata! 10 anni dalla scrittura e pubblicazione dell'opera bastano e avanzano... sai esiste una pensione anche per i creativi, non capisco proiprio la necessità di rendite secolari!
            Detto questo, non vedo come forzare un editore o
            chiunque altro a stampare libri in
            perdita.
            Infatti basta tagliare i diritti a 10 anni e il problema vedrai che si risolve da se! Una volta tornati di pubblico dominio, vedrai che qualcun altro troverà conveniente stamparli!
            Ci sono le biblioteche anche per questo, per
            curiositá qual'é la lista di tali capolavori
            destinati
            all'oblio?Non si tratta tanto di capolavori, quanto di opere letterarie anche spicciole, diversi romanzi ad esempio di fantascienza degli anni 50 non li trovi più in commercio e certo non li trovi nelle biblioteche... secondo te è giusto così?
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?

            Dieci anni dalla morte dell'autore? E perchè mai
            una simile durata! 10 anni dalla scrittura e
            pubblicazione dell'opera bastano e avanzano...
            sai esiste una pensione anche per i creativi, non
            capisco proiprio la necessità di rendite
            secolari!perché se io creo qualcosa, finché sono in vita ho il diritto di decidere come deve essere utilizzata e devo guadagnarci per il suo utilizzo, non capisco perché se pensate che sia una cuccagna non vi mettete tutti a scrivere canzoni e fare film!
            Infatti basta tagliare i diritti a 10 anni e il
            problema vedrai che si risolve da se! Una volta
            tornati di pubblico dominio, vedrai che qualcun
            altro troverà conveniente
            stamparli!e perché mai? se non é conveniente ora non lo sará nemmeno quando i diritti sono scaduti...
            Non si tratta tanto di capolavori, quanto di
            opere letterarie anche spicciole, diversi romanzi
            ad esempio di fantascienza degli anni 50 non li
            trovi più in commercio e certo non li trovi nelle
            biblioteche... secondo te è giusto
            così?non so in che biblioteche vai tu... ma in quelle che vado io romanzi di fantascienza degli anni 50 ne trovi a bizzeffe
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX

            Dieci anni dalla morte dell'autore? E perchè mai

            una simile durata! 10 anni dalla scrittura e

            pubblicazione dell'opera bastano e avanzano...

            sai esiste una pensione anche per i creativi,
            non

            capisco proiprio la necessità di rendite

            secolari!

            perché se io creo qualcosa, finché sono in vita
            ho il diritto di decidere come deve essere
            utilizzata e devo guadagnarci per il suo
            utilizzo, non capisco perché se pensate che sia
            una cuccagna non vi mettete tutti a scrivere
            canzoni e fare
            film!
            E allora perchè una povera ditta farmaceutica non deve avere lo stesso diritto?Tieni presente poi che la difesa di "tale diritto" viene fatta a spese della collettività, visto che è il contribuente che paga polizia giudici ecc... e tutto questo per cosa per consentire a te che produci una canzone di camparci sopra a vita?

            Infatti basta tagliare i diritti a 10 anni e il

            problema vedrai che si risolve da se! Una volta

            tornati di pubblico dominio, vedrai che qualcun

            altro troverà conveniente

            stamparli!

            e perché mai? se non é conveniente ora non lo
            sará nemmeno quando i diritti sono
            scaduti...
            Piccolo particolare un opera senza diritti potrebbe essere diffusa liberamente su internet, poi a stamparsela ci penserebbe l'utente finale interessato, i costi sarebbero insignificanti!

            Non si tratta tanto di capolavori, quanto di

            opere letterarie anche spicciole, diversi
            romanzi

            ad esempio di fantascienza degli anni 50 non li

            trovi più in commercio e certo non li trovi
            nelle

            biblioteche... secondo te è giusto

            così?

            non so in che biblioteche vai tu... ma in quelle
            che vado io romanzi di fantascienza degli anni 50
            ne trovi a
            bizzeffeVeramente nelle biblioteche pubbliche in genere il settore fantascienza non è certo uno dei più forniti e comunque presuppone che tu possa accedere ad una biblioteca, cosa che se è possibile in una grande città lo è molto meno per chi abita in piccoli centri!
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?

            E allora perchè una povera ditta farmaceutica non
            deve avere lo stesso
            diritto?
            Tieni presente poi che la difesa di "tale
            diritto" viene fatta a spese della collettività,
            visto che è il contribuente che paga polizia
            giudici ecc... e tutto questo per cosa per
            consentire a te che produci una canzone di
            camparci sopra a
            vita?brevetto != diritti d'autore
            Piccolo particolare un opera senza diritti
            potrebbe essere diffusa liberamente su internet,
            poi a stamparsela ci penserebbe l'utente finale
            interessato, i costi sarebbero
            insignificanti!fatti fare un preventivo di quanto costa stampare UNA copia di un libro e poi fammi sapere!
            Veramente nelle biblioteche pubbliche in genere
            il settore fantascienza non è certo uno dei più
            forniti e comunque presuppone che tu possa
            accedere ad una biblioteca, cosa che se è
            possibile in una grande città lo è molto meno per
            chi abita in piccoli
            centri!mi sembrano tutte GIUSTIFICAZIONI
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX

            E allora perchè una povera ditta farmaceutica
            non

            deve avere lo stesso

            diritto?

            Tieni presente poi che la difesa di "tale

            diritto" viene fatta a spese della collettività,

            visto che è il contribuente che paga polizia

            giudici ecc... e tutto questo per cosa per

            consentire a te che produci una canzone di

            camparci sopra a

            vita?

            brevetto != diritti d'autore
            Perchè che differenza ci sarebbe? Mi sembrano ambedue opere dell'ingegno umano o sbaglio? Perchè una deve essere tutelata più dell'altra?

            Piccolo particolare un opera senza diritti

            potrebbe essere diffusa liberamente su internet,

            poi a stamparsela ci penserebbe l'utente finale

            interessato, i costi sarebbero

            insignificanti!

            fatti fare un preventivo di quanto costa stampare
            UNA copia di un libro e poi fammi
            sapere!
            Non c'è bisogno di preventivi, una risma di carta da 500 fogli la paghi meno di 3 euro con la mia Pixma 3000 stampo circa 500 pagine con una cartuccia e ne trovo di compatibili su internet ad 1.50 euro, totale circa 4.5 euro, se poi faccio il fronte retro (cosa che la mia stampante fa benissimo) me la cavo con 3 euro... direi una cifra ragionevole, se poi come sembra prenderanno piede i book reader il costo si approssima a ZERO!

            Veramente nelle biblioteche pubbliche in genere

            il settore fantascienza non è certo uno dei più

            forniti e comunque presuppone che tu possa

            accedere ad una biblioteca, cosa che se è

            possibile in una grande città lo è molto meno
            per

            chi abita in piccoli

            centri!

            mi sembrano tutte GIUSTIFICAZIONIA me sembra che tu invece ti stai arrampicando sugli specchi, non sei riuscito a confutare con uno straccio di argomento valido una delle mie argomentazioni:1. diritto d'autore limitato a 10 anni dalla pubblicazione2. Sanzione dei vari cartelli che impongono prezzi artificiosamente alti3. Costi che ricadono sulla collettività per i controlli di polizia per riscuotere i diritti d'autore4. Assoluto mancato rispetto dei diritti dei consumatori con l'equo compenso e con la impossibilità a fare una copia privata5. Assoluto mancato rispetto dei diritti civili nel caso di norme come quella dei tre colpi, dove si viene condannati senza proXXXXX, cosa che è garantita anche al peggiore degli assassini6. Evidente azione di lobbing sui vari parlamenti da parte di major e affini!
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?

            Perchè che differenza ci sarebbe? Mi sembrano
            ambedue opere dell'ingegno umano o sbaglio?
            Perchè una deve essere tutelata più
            dell'altra?? secondo te sarebbe possibile brevettare un dipinto?brevetto != diritto d'autore
            Non c'è bisogno di preventivi, una risma di carta
            da 500 fogli la paghi meno di 3 euro con la mia
            Pixma 3000 stampo circa 500 pagine con una
            cartuccia e ne trovo di compatibili su internet
            ad 1.50 euro, totale circa 4.5 euro, se poi
            faccio il fronte retro (cosa che la mia stampante
            fa benissimo) me la cavo con 3 euro... direi una
            cifra ragionevole, se poi come sembra prenderanno
            piede i book reader il costo si approssima a
            ZERO![img]http://t0.gstatic.com/images?q=tbn:zvVEi0uz2MoYBM:http://www.dreamsworld.it/emanuele/wp-content/uploads/2009/02/2009-09-22_risma_di_carta.jpg[/img]!=[img]http://t3.gstatic.com/images?q=tbn:j4sjM4U-wWLp5M:http://www.giovannipastore.it/index_file/libro_regoli_calcolatori.JPG[/img]!=[img]http://t2.gstatic.com/images?q=tbn:SWeaVlPINuG3GM:http://blogs.zdnet.com/images/ebook.jpg[/img]
            A me sembra che tu invece ti stai arrampicando
            sugli specchi, non sei riuscito a confutare con
            uno straccio di argomento valido una delle mie
            argomentazioni:ti ho giá spiegato che molte delle cose che dici le condivido, il punto che tu forzi é che questo ti permette di sbattertene e fare il parassita sul P2P
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX

            Perchè che differenza ci sarebbe? Mi sembrano

            ambedue opere dell'ingegno umano o sbaglio?

            Perchè una deve essere tutelata più

            dell'altra?

            ? secondo te sarebbe possibile brevettare un
            dipinto?
            brevetto != diritto d'autore
            Beh non hai fatto l'esempio più felice, il dipinto è un'opera unica, quando il pittore te lo vende non è che pretende diritti d'autore, non mi risulta che agli eredi di Picasso sia riconosciuto alcunchè!Facciamo l'esempio con la musica! Che differenza c'è fra diritto d'autore e brevetto nella pratica? Praticamente nessuno a parte la differente durata!

            Non c'è bisogno di preventivi, una risma di
            carta

            da 500 fogli la paghi meno di 3 euro con la mia

            Pixma 3000 stampo circa 500 pagine con una

            cartuccia e ne trovo di compatibili su internet

            ad 1.50 euro, totale circa 4.5 euro, se poi

            faccio il fronte retro (cosa che la mia
            stampante

            fa benissimo) me la cavo con 3 euro... direi una

            cifra ragionevole, se poi come sembra
            prenderanno

            piede i book reader il costo si approssima a

            ZERO!

            [img]http://t0.gstatic.com/images?q=tbn:zvVEi0uz2M

            !=
            Perchè un libro stampato in questo modo non lo si può leggere? Direi meglio così che niente!
            [img]http://t3.gstatic.com/images?q=tbn:j4sjM4U-wW

            !=

            [img]http://t2.gstatic.com/images?q=tbn:SWeaVlPINu
            Idem come sopra!

            A me sembra che tu invece ti stai arrampicando

            sugli specchi, non sei riuscito a confutare con

            uno straccio di argomento valido una delle mie

            argomentazioni:

            ti ho giá spiegato che molte delle cose che dici
            le condivido, il punto che tu forzi é che questo
            ti permette di sbattertene e fare il parassita
            sul
            P2PE perchè non me ne dovrei sbattere, visto che nessuno tutela il consumatore? Come già detto, prima vengano risolti gli abusi dei "grandi" poi si penserà alla parte debole il consumatore!Vedi quello che proprio non comprendi è che la "pirateria" è secondaria ad una serie di abusi commessi da chi vende le opere, risolvendo tali abusi, ampliando i diritti dell'utente, vedrai che spontaneamente il fenomeno della pirateria diverrà marginale!Nessuno piraterebbe se una canzone fosse venduta a 10-20 centesimi e un film ad 1 euro o ancora rendessero disponibili una sorta di abbonamento per fruire di opere multimediali a prezzi competitivi, tipo 200 euro l'anno, certo che dopo allora sarebbe giustificato un giro di vite su chi dovesse ancora piratare, ma dopo non prima!
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?

            Beh non hai fatto l'esempio più felice, il
            dipinto è un'opera unica, quando il pittore te lo
            vende non è che pretende diritti d'autore, non mi
            risulta che agli eredi di Picasso sia
            riconosciuto
            alcunchè!:( you FAIL!http://www.wuz.it/spettacolo/3929/diritto-autore-anche.html
            Facciamo l'esempio con la musica! Che differenza
            c'è fra diritto d'autore e brevetto nella
            pratica? Praticamente nessuno a parte la
            differente
            durata!http://it.wikipedia.org/wiki/Brevettohttp://it.wikipedia.org/wiki/Diritto_d%27autoreNelle coci correlate del diritto d'autore non é nemmeno citato il brevetto chissá come mai!FAIL TWICE
            Perchè un libro stampato in questo modo non lo si
            può leggere? Direi meglio così che
            niente!mi sembra parlassimo di opere destinate all'oblio perché non stampate in serie
            E perchè non me ne dovrei sbattere, visto che
            nessuno tutela il consumatore? dovresti lottare per farti rispettare, e non trovare il modo di vegetare e sfruttare la situzione guardando film gratis.Pagarli troppo é un sopruso, scaricarli gratuitamente é sempre un sopruso
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX

            Beh non hai fatto l'esempio più felice, il

            dipinto è un'opera unica, quando il pittore te
            lo

            vende non è che pretende diritti d'autore, non
            mi

            risulta che agli eredi di Picasso sia

            riconosciuto

            alcunchè!

            :( you FAIL!
            http://www.wuz.it/spettacolo/3929/diritto-autore-a
            Sempre meglio! Lo vedi che ho ragione! Questi si stanno inventando altri sistemi ancore per XXXXXXX soldi alla gente! Che schifo!E IO non dovrei scaricare dal P2P per questi signori? Ma che vadano a lavorare!Perchè allora non danno una royalty vitalizia a ciascun medico per ciascun intervento che fa? Mi sembra quanto meno doveroso!

            Facciamo l'esempio con la musica! Che differenza

            c'è fra diritto d'autore e brevetto nella

            pratica? Praticamente nessuno a parte la

            differente

            durata!

            http://it.wikipedia.org/wiki/Brevetto
            http://it.wikipedia.org/wiki/Diritto_d%27autore
            Nelle coci correlate del diritto d'autore non é
            nemmeno citato il brevetto chissá come
            mai!

            FAIL TWICE
            Tutto quello che vuoi, Per me Brevetto = Diritto d'autore espresso in altri termini, le ricadute pratiche sono le medesime!

            Perchè un libro stampato in questo modo non lo
            si

            può leggere? Direi meglio così che

            niente!

            mi sembra parlassimo di opere destinate all'oblio
            perché non stampate in
            serie
            E infatti decadendo il diritto d'autore e potendo copiare tali opere sul web il problema sarebbe risolto!

            E perchè non me ne dovrei sbattere, visto che

            nessuno tutela il consumatore?

            dovresti lottare per farti rispettare, e non
            trovare il modo di vegetare e sfruttare la
            situzione guardando film
            gratis.
            Pagarli troppo é un sopruso, scaricarli
            gratuitamente é sempre un
            soprusoAh ma Io protesto in tutte le sedi dove è possibile, nel frattempo cerco di minimizzare i danni!
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            se scrivi "per me" puoi continuare con "esistono gli alieni"Ora torna a cuccia
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            se scrivi "per me" puoi continuare con "esistono
            gli
            alieni"

            Ora torna a cucciaVedo che hai finito le risposte!
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            cosa dovrei rispondere? se PER TE il diritto d'utore é paragonabile al brevetto é una tua opinione, io ho documentato e argomentato perché non é cosí... tu hai scritto "PER ME BREVETTO = DIRITTO D'AUTORE" direi che si, non ho risposte da dare a chi non argomenta e documenta le sue tesi
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            cosa dovrei rispondere? se PER TE il diritto
            d'utore é paragonabile al brevetto é una tua
            opinione, io ho documentato e argomentato perché
            non é cosí... tu hai scritto "PER ME BREVETTO =
            DIRITTO D'AUTORE" direi che si, non ho risposte
            da dare a chi non argomenta e documenta le sue
            tesiNon si parlava solo di questo nel post precedente e ancora non hai chiarito quale sia la differenza partica fra il brevetto ad esempio del cubo di Rubik rispetto al dirito d'autore di una canzone... vedi sono ambedue prodotti dell'ingegno umano, perchè devono avere due diverse tutele! E' questo il punto che continui ad evadere!
          • krane scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: Enjoy with Us
            - Scritto da: MeX

            cosa dovrei rispondere? se PER TE il diritto

            d'utore é paragonabile al brevetto é una tua

            opinione, io ho documentato e argomentato perché

            non é cosí... tu hai scritto "PER ME BREVETTO =

            DIRITTO D'AUTORE" direi che si, non ho risposte

            da dare a chi non argomenta e documenta le sue

            tesi
            Non si parlava solo di questo nel post precedente
            e ancora non hai chiarito quale sia la differenza
            partica fra il brevetto ad esempio del cubo di
            Rubik rispetto al dirito d'autore di una
            canzone... vedi sono ambedue prodotti
            dell'ingegno umano, perchè devono avere due
            diverse tutele! E' questo il punto che continui
            ad evadere!Se e' per questo non ha risposto neanche riguardo ai bollini sul software libero : quanto da' la siae agli autori ?
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            la ridistrubuzione della SIAE è ridicola, la SIAE è ridicola, ma continuo a non capire cosa centri la SIAE parlando di diritti d'autore a livello globale, in un articolo inoltre che parla di un'indagine fatta in UKAd ogni modo:http://www.siae.it/olaf_sw.asp?link_page=Olaf_sw_PercheRegistrare.htm&open_menu=yesLa registrazione è prevista solo per i software pubblicati e deve essere accompagnata dal deposito di un disco ottico (CD-ROM) contenente il programma per elaboratore.La registrazione del software non è obbligatoria. Per i programmi importati, la registrazione può essere richiesta dal titolare dei diritti di utilizzazione economica per lItalia.Dato che la registrazione è facoltativa e viene utilizzata solo da chi vi abbia interesse, il Registro non costituisce una "anagrafe" completa dei programmi pubblicati. Ci sono, quindi, programmi protetti che non sono depositati e programmi depositati che potrebbero non godere della tutela prevista dalla legge.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            la ridistrubuzione della SIAE è ridicola, la SIAE
            è ridicola, ma continuo a non capire cosa centri
            la SIAE parlando di diritti d'autore a livello
            globale, in un articolo inoltre che parla di
            un'indagine fatta in
            UK

            Ad ogni modo:
            http://www.siae.it/olaf_sw.asp?link_page=Olaf_sw_P

            La registrazione è prevista solo per i software
            pubblicati e deve essere accompagnata dal
            deposito di un disco ottico (CD-ROM) contenente
            il programma per
            elaboratore.

            La registrazione del software non è obbligatoria.
            Per i programmi importati, la registrazione può
            essere richiesta dal titolare dei diritti di
            utilizzazione economica per
            lItalia.

            Dato che la registrazione è facoltativa e viene
            utilizzata solo da chi vi abbia interesse, il
            Registro non costituisce una "anagrafe" completa
            dei programmi pubblicati. Ci sono, quindi,
            programmi protetti che non sono depositati e
            programmi depositati che potrebbero non godere
            della tutela prevista dalla
            legge.Si ma se la rivista con il CD non espone il bollino la fa sequestrare dall'edicola a prescidere dalla tipologia dei programmi contenuti!
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?

            Si ma se la rivista con il CD non espone il
            bollino la fa sequestrare dall'edicola a
            prescidere dalla tipologia dei programmi
            contenuti!se é un CD di importazione no.
          • krane scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX

            Si ma se la rivista con il CD non espone il

            bollino la fa sequestrare dall'edicola a

            prescidere dalla tipologia dei programmi

            contenuti!
            se é un CD di importazione no.Dipende da dove importi, se importo dalla Francia una rivista italiana si...
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            "La registrazione del software non è obbligatoria. Per i programmi importati"non c'é scritto "tranne quelli importati dalla Francia"
          • krane scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            "La registrazione del software non è
            obbligatoria. Per i programmi importati"
            non c'é scritto "tranne quelli importati dalla
            Francia"Rileggi meglio, ho detto : dalla francia importati dall'italia.
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            e che centra? si sa che in Italia ci vuole il bollino
          • krane scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            e che centra? si sa che in Italia ci vuole il
            bollinoSi sa anche che se lo importi dall'estero non ci vuole, sei tu che hai iniziato con le banalita'.
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            non mi sembra, ho solo puntualizzato un discorso introdotto da altri a sproposito
          • krane scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            non mi sembra, ho solo puntualizzato un discorso
            introdotto da altri a spropositoE io ho puntualizzato la tua puntualizzazione.Vogliamo puntualizzare ?
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            tanto rimedi solo figuraccehttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=2741154&m=2744434#p2744434
          • krane scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            tanto rimedi solo figuracce
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2741154&m=274Un vulcaniano non dovrebbe preoccuparsi delle figure altrui, ti invito alla risposta che ti ho dato sopra.
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            vuoi tornare a parlare di fantascienza? o pensi che sei riuscito a flammare abbastanza?
          • krane scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            vuoi tornare a parlare di fantascienza? o pensi
            che sei riuscito a flammare
            abbastanza?Si possono fare tread separati :)
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: MeX

            tanto rimedi solo figuracce


            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2741154&m=274

            Un vulcaniano non dovrebbe preoccuparsi delle
            figure altrui, ti invito alla risposta che ti ho
            dato
            sopra.Vulcaniano Lui? Manco sapeva che Lunga vita e prosperità non è una frase tipica di Spock ma semplicemente il tipico saluto dei Vulcaniani, ancora neanche sapeva della famosa frase: "il bene dei molti conta più di quelle dei pochi.... o di uno"
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            devo spiegarti perchè un giocattolo è diverso da una canzone?Ripeto, leggiti da solo su Wiki le definizioni di brevetto e diritto d'autore, e spigami perchè gli articoli non si concludono con: brevetto = diritto d'autoreRubik ha avuto l'idea del cubo, ma non lo ha realizzato, è un prodotto "fisico" che va costruitoUna canzone è una sequenza di note, la puoi fischiettare, cantare...Come puoi attribuire i diritti d'autore ad un'idea? un'idea ha valore nel momento in cui ha un'applicazione pratica, che appunto viene brevettata!Ma ripeto, io ho già argomentato e documentato perchè brevetto != diritto d'autore, se PER TE sono la stessa cosa... amen!
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            devo spiegarti perchè un giocattolo è diverso da
            una
            canzone?

            Ripeto, leggiti da solo su Wiki le definizioni di
            brevetto e diritto d'autore, e spigami perchè gli
            articoli non si concludono con: brevetto =
            diritto
            d'autore

            Rubik ha avuto l'idea del cubo, ma non lo ha
            realizzato, è un prodotto "fisico" che va
            costruito
            Una canzone è una sequenza di note, la puoi
            fischiettare,
            cantare...
            Si ma andiamo allo specifico perchè Rubik per questa sua idea non deve essere pagato per 70 anni dalla sua morte come un autore di una canzonetta? questo ancora Io non l'ho capito!
            Come puoi attribuire i diritti d'autore ad
            un'idea? un'idea ha valore nel momento in cui ha
            un'applicazione pratica, che appunto viene
            brevettata!
            E perchè dovrebbe essere divera dall'idea di una melodia o di un programma?
            Ma ripeto, io ho già argomentato e documentato
            perchè brevetto != diritto d'autore, se PER TE
            sono la stessa cosa...
            amen!No tu non hai argomentato nulla ti sei rifatto a delle definizioni, ma non hai assolutamente spiegato perchè sia giusto questa diversa protezione delle opere dell'ingegno umano!
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?

            Si ma andiamo allo specifico perchè Rubik per
            questa sua idea non deve essere pagato per 70
            anni dalla sua morte come un autore di una
            canzonetta? questo ancora Io non l'ho
            capito!perché il diritto d'autore é diverso dal brevetto.Inoltre, concordo che 70 anni dalla morte per il diritto d'autore sia troppo e l'ho detto fino alla nausea.Perché se il brevetto fosse esagerato come il diritto d'autore danneggerebbe troppo la concorrenza e l'evoluzione industriale.Come vedi, sempre di piú é palese che brevetto!=diritto d'autoreMi fa piacere che ci sei arrivato!
            E perchè dovrebbe essere divera dall'idea di una
            melodia o di un
            programma?perché io ho l'idea di un asensore spaziale che mi porta in orbita spendendo pochissimo!É una bell'idea, ma non vale nulla questa idea, perché dovrei anche puntualizzare COME costruire e con che materiali una cosa del genere, non posso pretendere dei "diritti" su un'idea che non ha alcuna applicazione/valoreSe invece io scrivo una poesia o una canzone é l'idea in se ad avere un valore, ed é giusto che mi appartenga.Se per esempio scrivo un libro sull'ascensore spaziale e diventa famosissimo anche grazie a un titolo fantastico ELEVASPAZIO che piace a tutti, se un'azienda produrrá l'ascensoe per chiamarlo ELEVASPAZIO é giusto che mi chieda il permesso, perché quel nome l'ho invetanto io!
            No tu non hai argomentato nulla ti sei rifatto a
            delle definizioni, ma non hai assolutamente
            spiegato perchè sia giusto questa diversa
            protezione delle opere dell'ingegno
            umano!sará, tutto quello che hai scritto tu al riguardo é: brevetto=diritto d'autore
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX

            Si ma andiamo allo specifico perchè Rubik per

            questa sua idea non deve essere pagato per 70

            anni dalla sua morte come un autore di una

            canzonetta? questo ancora Io non l'ho

            capito!

            perché il diritto d'autore é diverso dal brevetto.Ah beh ora tutto è chiaro....
            Inoltre, concordo che 70 anni dalla morte per il
            diritto d'autore sia troppo e l'ho detto fino
            alla
            nausea.Hai anche detto che per te andava bene fino a 10 anni oltre alla morte, sono Io che ti dico che 10 anni dalla pubblicaziomne dell'opera sono più che adeguati, mentre Tu continui a sostenere il contrario, non si capisce su che basi!
            Perché se il brevetto fosse esagerato come il
            diritto d'autore danneggerebbe troppo la
            concorrenza e l'evoluzione
            industriale.Invece la libera circolazione di idee o di opere può essere tranquillamente frenata per secoli, quello non danneggia la comunità!
            Come vedi, sempre di piú é palese che
            brevetto!=diritto
            d'autoreInfatti per me sono dal punto di vista teorico assolutamente equivalenti e rispondono alla medesima necessità, retribuire giustamente un'opera d'ingegno!

            E perchè dovrebbe essere divera dall'idea di una

            melodia o di un

            programma?

            perché io ho l'idea di un asensore spaziale che
            mi porta in orbita spendendo
            pochissimo!
            É una bell'idea, ma non vale nulla questa idea,
            perché dovrei anche puntualizzare COME costruire
            e con che materiali una cosa del genere, non
            posso pretendere dei "diritti" su un'idea che non
            ha alcuna
            applicazione/valore
            Certo che l'idea di per se non vale nulla se non è legata anche al sistema concreto per realizzarla, cosa che appunto si può brevettare... quello che non capisco è perchè tale brevetto debba durare meno del diritto d'autore... cos'è meno meritevole?
            Se invece io scrivo una poesia o una canzone é
            l'idea in se ad avere un valore, ed é giusto che
            mi
            appartenga.
            Sono pienamente daccordo su questo! Quello che continuo a non comprendere è perchè il diritto si debba estendere a 70 anni dopo la morte! E non venga limitato similmente a quanto avviene per i brevetti ad esempio in campo medicale a 10 anni!Ma questo vedo che proprio non lo vuoi capire!


            No tu non hai argomentato nulla ti sei rifatto a

            delle definizioni, ma non hai assolutamente

            spiegato perchè sia giusto questa diversa

            protezione delle opere dell'ingegno

            umano!

            sará, tutto quello che hai scritto tu al riguardo
            é: brevetto=diritto
            d'autoreE non dovrebbe esere così? Sono ambedue espressioni dell'ingegno umano, perchè una deve essere tutelata per 10 anni e l'altra per 70 anni oltre la morte dell'autore?
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            ripeto che il punto è che non condivido il fatto che uno si giustifichi a scaricare per l'attuale legge sul diritto d'autore, che poi la legge sia da migliorare non ci piove!Su come migliorarla caro Enjoy ognuno ha le sue opinioni, non penso che nessuno dei due sia un giurista o un cantante, insomma, se inizi a chiedermi perchè dico 10 anni dopo la morte io posso chiederti perchè tu dici 10 anni dalla pubblicazione?Non mi interessa sapere il perchè, mi hai dato la tua opinione, io la mia.Il punto è, non si è giustificati a fare i parassiti sul P2P perhcè la legge sul diritto d'autore non è perfetta, e questa è un'altra mia opinione, contro la tua, direi che abbiamo provato a spiegarci entrambi le rispettive posizioni.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            ripeto che il punto è che non condivido il fatto
            che uno si giustifichi a scaricare per l'attuale
            legge sul diritto d'autore, che poi la legge sia
            da migliorare non ci
            piove!

            Su come migliorarla caro Enjoy ognuno ha le sue
            opinioni, non penso che nessuno dei due sia un
            giurista o un cantante, insomma, se inizi a
            chiedermi perchè dico 10 anni dopo la morte io
            posso chiederti perchè tu dici 10 anni dalla
            pubblicazione?
            Non mi interessa sapere il perchè, mi hai dato la
            tua opinione, io la
            mia.IO ti ho dato un dato di fatto non una opinione... tanto durano i brevetti farmaceutici, perchè se l'industria farmaceutica prospera con brevetti di soli 10 anni, non possono prosperare gli autori?Sei tu che ti continui ad ostinare con 10 anni dalla morte dell'autore! perchè proprio 10 anni e non 70? o 100?
            Il punto è, non si è giustificati a fare i
            parassiti sul P2P perhcè la legge sul diritto
            d'autore non è perfetta, e questa è un'altra mia
            opinione, contro la tua, direi che abbiamo
            provato a spiegarci entrambi le rispettive
            posizioni.Vedi dire che una legge non è perfetta non vuol dire nulla e certo non giustifica la situazione attuale, la mia posizione invece è molto chiara, riconosco il diritto d'autore, ma solo per 10 anni dalla pubblicazione dell'opera e solo riferito al mercato commerciale, quello che il privato fa in casa sua con amici e parenti o quello che fanno le associazioni no-profit non deve essere vincolato da tale diritto.... che altrimenti non è più un diritto ma un privilegio d'autore!Ragion per cui qualsiasi mezzo non violento possa servire per cambiare le cose è il benvenuto!
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?

            IO ti ho dato un dato di fatto non una
            opinione... tanto durano i brevetti farmaceutici,
            perchè se l'industria farmaceutica prospera con
            brevetti di soli 10 anni, non possono prosperare
            gli
            autori?
            Sei tu che ti continui ad ostinare con 10 anni
            dalla morte dell'autore! perchè proprio 10 anni e
            non 70? o
            100?devo spiegarti la differenza tra un farmaco salva vita e una canzonetta?
            Vedi dire che una legge non è perfetta non vuol
            dire nulla e certo non giustifica la situazione
            attuale, la mia posizione invece è molto chiara,
            riconosco il diritto d'autore, ma solo per 10
            anni dalla pubblicazione dell'opera e solo
            riferito al mercato commerciale, quello che il
            privato fa in casa sua con amici e parenti o
            quello che fanno le associazioni no-profit non
            deve essere vincolato da tale diritto.... che
            altrimenti non è più un diritto ma un privilegio
            d'autore!
            Ragion per cui qualsiasi mezzo non violento possa
            servire per cambiare le cose è il
            benvenuto!Enjoy, la tua opinione sul diritto d'autore la rispetto in quanto tale "una tua opinione"Ma se permetti, non me la sento di accreditarti lo status di giurista, parlamentare europeo o commissario atto a depositare una legge... no?Ripeto, la mia opinione é che il diritto d'autore deve durare vita natural durante, e poi al massimo 10 anni dalla morte... ma non ho la minima idea se questa potrebbe essere la cosa giusta o meno, che impatto avrebbe sul mercato e l'economia "artistica" etc etc... che impatto avrebbe da un punto di vista legale bla bla... capisci?Abbiamo espresso le nostre opinioni, evitiamo di scivolare nell'arroganza e ammettiamo i nostri limiti.
          • Wolf01 scrive:
            Re: provare per acquistare?
            Bhe dai, saremo almeno d'accordo sul fatto che entrambi servono per garantire un ritorno all'autore che sia dell'oggetto brevettato o del bene coperto da diritto d'autore.Solitamente si brevetta un * nuovo * oggetto per ricavarne guadagno quando lo vogliono fare anche altriSi copre con diritto d'autore quando si vuole che i proventi derivanti dall'utilizzo di un bene arrivino all'autoreMentre il diritto d'autore dovrebbe essere nominale, il brevetto può essere ceduto.Inoltre i software possono essere sia brevettati che coperti da diritto d'autore, e questo la dice lunga su quanto poco riusciamo a gestire il piano immateriale, come se fosse una 5a dimensione (se si prende il tempo come 4a) che ancora non conosciamo.Il fumoso caso dei brevetti software stravolge troppo il concetto di brevettabilità e diritto d'autore, che se si porrebbe sul piano materiale riuscirebbero a brevettare perfino nuovi elementi creati artificialmente in laboratorio, invece che brevettare la procedura come sarebbe più consono, e magari coprirli col diritto d'autore perchè vengono fuori a forma di stelline.
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            l'ambiguità non sta nel diritto d'autore o nel brevetto, ma nell'immaterialità del software, che non è però un'idea "pura" e astratta ma è un "meccanismo" funzionanteÉ il software ad essere una via di mezzo.Il brevetto tutela l'applicazione di un'ideaTu puoi avere l'idea del paracadute, ma finchè non ne realizzi uno, non puoi pretenderne la paternitàSe invece io ho in testa una melodia non ho bisogno di "realizzarla" mi basta eseguirla.
          • Wolf01 scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            [...]Scusa ma non è forse anche [img]http://www.dreamsworld.it/emanuele/wp-content/uploads/2009/02/2009-09-22_risma_di_carta.jpg[/img] + [img]http://blogs.zdnet.com/images/ebook.jpg[/img] = [img]http://www.giovannipastore.it/index_file/libro_regoli_calcolatori.JPG[/img]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 novembre 2009 14.06-----------------------------------------------------------
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            riprova :)
          • Wolf01 scrive:
            Re: provare per acquistare?
            corretto
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            noL'ebook ha dei vantaggi, ma anche svantaggi:- dipende da una batteria- non puoi scrivere note a margine- non puoi prestarlo ad un amico (equivale a prestargli TUTTI i tuoi libri)- non lo devi mai far cadere- devi stare attento che non te lo rubino- dipende da un computer connesso ad iternetErgo, no, non sono equiparabili, sono molto diversi.
          • Wolf01 scrive:
            Re: provare per acquistare?
            No, quello che intendevo è il contenuto dell'eBook, le parole appunto, sono quelle che trasformano una risma di carta in un libroQuello che infatti bisogna capire è che se un libro lo pago 9 dove mi costa 3 di carta, 1 di inchiostro, 1 di trasporto, 2 per il negoziante = 7 -
            i restanti 2 sono le parole no?Un eBook allora non dovrei pagarlo 2, facciamo 2.50 per eventuali altri costi (eStore ad esempio) visto che non compro carta, non spreco inchiostro, non deve essere trasportato e non occupa spazio in uno scaffale del negozio?
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            i conti della serva non si applicano bene a business internazionali basati su internet.Hai idea dei costi che avresti a mantenere un'infrastruttura decente per veicolare gli ebook?Ragazzi, su... se é sempe tutto cosí facile non capisco perché non siamo tutti imprenditori che vivono di rendita con servizi web multimilionari!
          • Wolf01 scrive:
            Re: provare per acquistare?
            Perchè non abbiamo lucrato in precedenza per mettere su una base solida sulla quale sviluppare un nuovo modello di business?Geni come Bill Gates e Steve Jobs, oppure Zuckenberg (o come si scrive, quello di Facebook) o anche Brin e Page di Google non ne vengono fuori ogni giorno, e certamente anche molti di noi anche avendo le possibilità non hanno l'occasione di cogliere la palla al balzo.
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            appunto.A parte la lotteria, molto spesso chi guadagna bene, semplicemente se lo merita
          • krane scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            appunto.
            A parte la lotteria, molto spesso chi guadagna
            bene, semplicemente se lo meritaVeramente molte persone che guadagnano bene fanno cose illegali...
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            anche é vero, ma spesso non conducono una vita tranquilla ;)
          • krane scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            anche é vero, ma spesso non conducono una vita
            tranquilla
            ;)Lo dici tu...
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            beh, allora diciamo cosí, io personalmente non me la vivrei bene ;)
          • krane scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            beh, allora diciamo cosí, io personalmente non me
            la vivrei bene
            ;)Bhe, io non me la vivrei bene neanche a denunciare le vecchine per 4 mp3 come fa la siae.
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            ovvio, e non l'ho mai sostenuto infatti ;)
          • krane scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            ovvio, e non l'ho mai sostenuto infatti ;)In effetti mi sfugge un po' quello che vuoi sostenere.
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            che le lacune prensenti nelle leggi sul diritto d'autore non giustificano lo scarimento dal P2P
          • krane scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            che le lacune prensenti nelle leggi sul diritto
            d'autore non giustificano lo scarimento dal
            P2PE su questo siamo d'accordo, infatti continuo a dire che sono due cose separate, anche se ancora nessuno riesce a spiegarmi a cosa serve e come si giustifica l'equo compenso.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            anche é vero, ma spesso non conducono una vita
            tranquilla
            ;)Conosco diversi evasori (carrozzieri, negozianti ecc..) che non mi sembrano molto preoccupati...
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            beh, ma scusa, loro evadono perchè la tassazione in Italia è troppo pesante e iniqua (diritti d'autore)Loro non rubano niente a te, si ribellano contro lo stato (major) che tanto i loro soldi li usa per le macchine blu e gli aerei di stato!Vedi? loro sono giustificati no caro Enjoy?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            beh, ma scusa, loro evadono perchè la tassazione
            in Italia è troppo pesante e iniqua (diritti
            d'autore)
            Ed in effetti come ti ho già scritto in un altro post non hanno tutti i torti, le tasse sono alte, inique i soldi sono sprecati e i controlli sono inadeguati, potessi evadere probabilmente lo farei anche Io!650.000 auto blu quando gli usa ne hanno 70.000 è qualche cosa di assolutamente ingiustificabile!
            Loro non rubano niente a te, si ribellano contro
            lo stato (major) che tanto i loro soldi li usa
            per le macchine blu e gli aerei di
            stato!
            Beh purtroppo questo non è del tutto vero, in effetti lo stato per far quadrare i conti in questo modo alza l'imposizione fiscale, sarebbe meglio stanare gli evasori e già controlli banali (incrocio dei dati catastali e di quelli delle immatricolazioni auto/barche) ridurrebbero grandemente l'evasione... ma chissà come mai nessun governo lo ha mai fatto!
            Vedi? loro sono giustificati no caro Enjoy?Sono giustificati in parte, non completamente visto che la loro evasione ricade su me che le tasse le devo pagare, come tuttavia ci ricadono gli sprechi pubblici... almeno con il P2P non solo non danneggio il cliente regolare, ma anzi stimolo una riduzione dei prezzi... vedi quello che è sucXXXXX in Cina per contrastare appunto la pirateria!
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            ma alla fine sei come loro, non lo fai solo perhcé hai paura di essere beccato, ma sei come loro, tale e quale.
          • krane scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            ma alla fine sei come loro, non lo fai solo
            perhcé hai paura di essere beccato, ma sei come
            loro, tale e quale.E cosa pensavi ?Che fosse un alieno con le orecchie a punta ?
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            no, ma lui si spacciava per persona onesta...
          • Wolf01 scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            perché se io creo qualcosa, finché sono in vita
            ho il diritto di decidere come deve essere
            utilizzata e devo guadagnarci per il suo
            utilizzo, non capisco perché se pensate che sia
            una cuccagna non vi mettete tutti a scrivere
            canzoni e fare film!Finchè non la vendi puoi fare tutto.Il problema poi deriva dal fatto che se quella cosa è immateriale, tu potresti decidere solo di quella che hai fatto, non di quella che è comparsa dal nulla perfettamente identica.Per fare ciò basterebbe che tu scrivessi un libro, lo vendessi a 50000 e poi ti godessi quei soldi come fa un muratore dopo aver venduto una casa che ha costruito.Una volta che hai finito e consegnato un prodotto non dovresti più camparci sopra, a meno che non fornisci servizi acXXXXXri e duraturi nel tempo, che ne so, fai un software e fornisci assistenza: campi di assistenza dopo aver venduto il software a poco prezzo, visto che puoi copiarlo pressochè all'infinito senza nessuno sforzo il valore scende a 0, ma l'assistenza ha un valore molto più alto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 novembre 2009 13.29-----------------------------------------------------------
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            ok, ma equipariamo il cantante al muratore.Il muratore stipula un contratto, riceve un acconto, consegna il lavoro e riceve il pagamento.Il muratore ha da mangiare.Il musicista compone e nel frattempo non mangia.Il musicita riesce a far pubblicare il suo CDSenza diritto d'autore CHIUNQUE potrebbe copiare la sua HIT e venderla a metá prezzo, o suonarla in concerti e ottenere spettatori grazie alla sua canzone, e il musicista continua a non mangiare
          • Wolf01 scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            Il musicista compone e nel frattempo non mangia.Anche il muratore finchè non vede i soldi non mangia, inoltre solitamente i materiali li deve pagare entro un certo tempo, tipo da 30 giorni a 6 mesi al massimo.
            Il musicita riesce a far pubblicare il suo CDIl muratore riesce a vendere la casa
            Senza diritto d'autore CHIUNQUE potrebbe copiare
            la sua HIT e venderla a metá prezzo, o suonarla
            in concerti e ottenere spettatori grazie alla sua
            canzone, e il musicista continua a non mangiarePotrei usare la casa per tenere corsi di muratura e generare altri millemila muratori che ruberanno il lavoro al muratore, non ha forse il diritto di farmi cadere il tetto sulla testa?Forse il paragone muratore-musicista non è proprio azzeccato, però un paragone più azzeccato potrebbe essere pittore-musicista (solitamente un muratore non si mette a tirar su case in giro per venderle in un successivo tempo, ma come hai fatto notare tu lavora a contratto).Dicevo:Il musicista scrive una canzoneIl pittore dipinge un quadroIl programmatore scrive un software-
            Tempo stimato: 1 mese durante il quale nessuno dei 3 mangiaIl musicista vende (direttamente) 1.000.000 copie del cd con la sua canzone: millemilamiliardi di Il pittore vende il suo quadro 10.000Il programmatore vende 5.000 copie del software 5.000.000-
            Viene svantaggiato il pittoreIl musicista inizia a scrivere un altra canzoneIl pittore inizia a dipingere un altro quadroIl programmatore fa assistenza sul software e nel frattempo ne scrive uno nuovo-
            Il musicista vive di rendita, il programmatore lavora il doppio, il pittore non mangiaMi sembra ci sia un po' di disparità tra lavoro materiale e lavoro immateriale, spiegami dunque perchè il musicista dovrebbe continuare a vivere per 13412423452 anni di rendita con un lavoro?
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            il musicista non vende direttamente il CDLa maggior parte dei musicisti VENDE il suo tempo per produrre musica per "artisti" di richiamo o vende direttamente la canzone con annessi diritti d'autore.Il pittore puó vivere di rendita vendendo le stampe del suo lavoroIl pittore dei giorni nostri di solito fa lavori tipo il pubblicitario/galleristahttp://en.wikipedia.org/wiki/Andy_Warholetc etc...Ogni lavoro ha i suoi rischi, i suoi pro e i suoi contro.Ripeto, nessuno obbliga le persone a cercare il posto fisso come dipendente, se credete che il diritto d'autore sia la panacea di tutti i mali e vi fará vivere di rendita navigando nell'oro mettetevi a fare musica, scrivere libri etc etc...
          • Wolf01 scrive:
            Re: provare per acquistare?
            E il musicista non può lavorare come dipendente come ogni altra sacrosanta persona o deve per forza vivere come un calciatore o un politico?Oh bhe, certamente quelli a cui ci riferiamo sono sempre i soliti noti, ci sono milioni di musicisti che per vivere fanno concerti, che lavorano come tecnici del suono etc, ma non mi pare che vivano di rendita, almeno tutti quelli che conosco io, altrimenti girerebbero con i macchinoni, avrebbero ville assurde e farebbero una serata al mese sempre se ne hanno voglia, invece di 4 a settimana per mangiare.Purtroppo noi non paghiamo quel genere di persone (i musicisti/attori/sportivi strafamosi) per il loro lavoro, li paghiamo per la loro immagine.
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            esatto, la maggior parte dei musicisti lavora come dipendente/insegnante/produttoreDove lavoravo io i musicisti non erano dipendenti, perché appunto é ingiusto, li fai rinunciare al diritto d'autore e se fanno una hit da milioni di dischi non vedono nulla...Alcuni hanno venduti milioni di dischi e sono famosi e hanno aprto addirittura una loro casa discografica, altri, son 10 anni che sopravvivono facendo serate da DJ o dando lezioni di musica, sperando un giorno di "imbroccare" la HIT, é uno stile di vita che non tutti possono sopportare, ed é giusto che chi rischia possa venire compensato.Molti sono semplicemente discorsi di "invidiosi"I calciatori sono pagati cosí tanto perché GENERANO molti piú soldi, nessuno ti regala niente
          • Nobody scrive:
            Re: provare per acquistare?


            ... dalla prima pubblicazione.
            se io scrivo un libro, io finché vivo ho il
            diritto di disporne come voglio perché l'ho
            creato IOE perché?Ad esempio i brevetti durano 20 anni dalla data di pubblicazione.Altre attività, frutto dell'ingegno umano, non sono neppure tutelabili.Ad esempio, un matematico non può dire: "se io dimostro un teorema, io finché vivo ho il diritto di disporne come voglio perché l'ho creato IO", ad esempio decidendo in quali altre dimostrazioni può essere utilizzato.

            Di solito i libri molto famosi si riesce, circa,

            a trovarli.

            Il problema sono i libri di nicchia (e neppure

            troppo), quelli che non hanno una vastissima

            platea, quelli che dopo pochi anni diventano

            semplicemente introvabili. E lo rimarranno per

            sempre scomparendo dalla storia dell'umanità.
            ci sono molte cose sopravvissute per millenniMa ce ne sono molte di più sono andate perse per sempre.
            se una cosa merita, vedrai che sopravvive con o
            senza diritti d'autoreE chi lo garantisce?Non è accettabile che una relativamente grossa fetta del sapere umano debba essere messa a repentaglio per il mero tornaconto economico di pochi.
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?

            Ad esempio i brevetti durano 20 anni dalla data
            di
            pubblicazione.i brevetti non centrano NULLA con il diritto d'autore
            Altre attività, frutto dell'ingegno umano, non
            sono neppure
            tutelabili.
            Ad esempio, un matematico non può dire: "se io
            dimostro un teorema, io finché vivo ho il diritto
            di disporne come voglio perché l'ho creato IO",
            ad esempio decidendo in quali altre dimostrazioni
            può essere
            utilizzato.no, un teoreoma non viene "creato" al massimo viene "scoperto"Inoltre, il teorema "per se" non ha un valore economico, è la sua applicazione in un contesto molto più ampio
            Ma ce ne sono molte di più sono andate perse per
            sempre.per colpa del diritto d'autore? fammi un esempio

            se una cosa merita, vedrai che sopravvive con o

            senza diritti d'autore

            E chi lo garantisce?il fatto che sia conveniente all'umanità stessa
            Non è accettabile che una relativamente grossa
            fetta del sapere umano debba essere messa a
            repentaglio per il mero tornaconto economico di
            pochi.quantifica questa relativamente grossa fetta del sapere umano che non è FRUIBILE per colpa del diritto d'autore, fammi degli esempi concreti, sennò sono solo chiacchiere!
          • Nobody scrive:
            Re: provare per acquistare?


            Ad esempio i brevetti durano 20 anni dalla data

            di pubblicazione.
            i brevetti non centrano NULLA con il diritto
            d'autoreNon nascondiamoci dietro ad un dito, sai benissimo che il concetto alla base è identico.

            Altre attività, frutto dell'ingegno umano, non

            sono neppure tutelabili.

            Ad esempio, un matematico non può dire: "se io

            dimostro un teorema, io finché vivo ho il

            diritto di disporne come voglio perché l'ho creato IO",

            ad esempio decidendo in quali altre dimostrazioni

            può essere utilizzato.
            no, un teoreoma non viene "creato" al massimo
            viene "scoperto"Immaginavo questa obiezione.Le dimostrazioni non le scopri come scopri un fenomeno fisico che esiste a prescindere dalla nostra osservazione, ma te le devi inventare, ovvero, detto in modo estremamente semplificato, devi trovare il modo di dedurre la tesi a partire dalle ipotesi.
            Inoltre, il teorema "per se" non ha un valore
            economico, è la sua applicazione in un contesto
            molto più ampiouna canzone "per se" non ha un valore economico, è la sua esecuzione in un contesto molto più ampio

            Ma ce ne sono molte di più sono andate perse per

            sempre.
            per colpa del diritto d'autore? fammi un esempioSe sono scomparse come faccio a darti un esempio?


            se una cosa merita, vedrai che sopravvive con


            o senza diritti d'autore

            E chi lo garantisce?
            il fatto che sia conveniente all'umanità stessaGuarda che a noi è giunta solo una piccola parte di tutto quanto è stato prodotto dall'Uomo. Ora abbiamo finalmente uno strumento per non perdere più nulla, però no, per gli interessi economici di pochi dobbiamo continuare a perdere ciò che produciamo.

            Non è accettabile che una relativamente grossa

            fetta del sapere umano debba essere messa a

            repentaglio per il mero tornaconto economico di

            pochi.
            quantifica questa relativamente grossa fetta del
            sapere umano che non è FRUIBILE per colpa
            del diritto d'autore, fammi degli esempi
            concreti, sennò sono solo chiacchiere!Vedi sopra.
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            fammi esempi concreti o smetti di chiacchierare, non siamo la BAR
          • Klut scrive:
            Re: provare per acquistare?

            i brevetti non centrano NULLA con il diritto
            d'autoreCi sono diversi giuristi che discutono del loro rapporto (e ad esempio di quale dei due strumenti è più applicabile al software) e non mi pare proprio che abbiano concluso che non c'entrino NULLA l'uno con l'altro.Ma questo non è il nostro campo, credo;)
            no, un teoreoma non viene "creato" al massimo
            viene "scoperto"Anche su questo ci sono grossi dibattiti. Non è chiaro quale siano le definizioni di "creare" e di "scoprire", e per chi legifera sui brevetti è difficile spiegare in maniera inattaccabile perché un algoritmo si può brevettare e un teorema no.Ad esempio, provando a ribaltare le cose...Si può provare a dimostrare se una determinata congettura è vera provando tutti i casi possibili con i computer.Se invece uno alza la mattina, ha un colpo di genio e trova il teorema alla base di quella congettura, non è stato forse creativo?Dall'altra parte, chi scrive melodie sta veramente creando qualcosa di nuovo, o sta semplicemente scoprendo alcune note messe in una particolare sequenza hanno un suono piacevole?
            Inoltre, il teorema "per se" non ha un valore
            economico, è la sua applicazione in un contesto
            molto più ampioTeoremi che dimostrino congetture sui numeri primi molto grandi avrebbero un valore commerciale enorme, se si potessero brevettare direttamente i teoremi invece degli algoritmi che ne derivano direttamente.


            se una cosa merita, vedrai che sopravvive con
            o


            senza diritti d'autore



            E chi lo garantisce?

            il fatto che sia conveniente all'umanità stessaE' un po' presuntuoso da parte nostra pensare che l'umanità sia riuscita a portare fino ai giorni nostri solo le migliori opere d'ingegno della storia, e che quelle che sono andate perse non erano degne...E' ancora molto raro che un autore riesca a pubblicare le proprie opere da solo, ma ricorre quasi sempre a un editore.E a valutare se pubblicarle non è né l'autore né l'umanità, ma l'editore, che può anche sbagliarsi.
            quantifica questa relativamente grossa fetta del
            sapere umano che non è FRUIBILE per colpa
            del diritto d'autore, fammi degli esempi
            concreti, sennò sono solo chiacchiere!Tutte le opere, scritte in una determinata lingua, che non vengono tradotte in tutte le altre lingue del mondo perché per tradurle in ciascuna lingua bisogna acquistarne i diritti dall'editore del paese d'origine.Tutte le persone che non sono in grado di comprendere le lingue in cui è stata tradotta non potranno fruirne, se il detentore dei diritti d'autore non lo reputa conveniente.Vedi ad esempio i fansub.
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?

            Ci sono diversi giuristi che discutono del loro
            rapporto (e ad esempio di quale dei due strumenti
            è più applicabile al software) e non mi pare
            proprio che abbiano concluso che non c'entrino
            NULLA l'uno con
            l'altro.
            Ma questo non è il nostro campo, credo;)discutere cosa e' piu' giusto per il software non prova che diritto d'autore e brevetto sono la stessa cosa... anzi, se ne deduce che ci siano delle differenze sostanziali tra le due cose no?
            Anche su questo ci sono grossi dibattiti. Non è
            chiaro quale siano le definizioni di "creare" e
            di "scoprire", e per chi legifera sui brevetti è
            difficile spiegare in maniera inattaccabile
            perché un algoritmo si può brevettare e un
            teorema
            no.

            Ad esempio, provando a ribaltare le cose...
            Si può provare a dimostrare se una determinata
            congettura è vera provando tutti i casi possibili
            con i
            computer.
            Se invece uno alza la mattina, ha un colpo di
            genio e trova il teorema alla base di quella
            congettura, non è stato forse
            creativo?

            Dall'altra parte, chi scrive melodie sta
            veramente creando qualcosa di nuovo, o sta
            semplicemente scoprendo alcune note messe in una
            particolare sequenza hanno un suono
            piacevole?un teorema e' un accordo o una scala, non puoi depositare in SIAE un accordo o una scala, puoi depositare una MELODIA che e' un'unione creativa dei mattoni che compongono la musica
            Teoremi che dimostrino congetture sui numeri
            primi molto grandi avrebbero un valore
            commerciale enorme, se si potessero brevettare
            direttamente i teoremi invece degli algoritmi che
            ne derivano
            direttamente.e ti sei mai chiesto perche' non sono brevettabili? sarebbe come permettere di depositare in SIAE tre note che fanno il do maggiore :)
            E' un po' presuntuoso da parte nostra pensare che
            l'umanità sia riuscita a portare fino ai giorni
            nostri solo le migliori opere d'ingegno della
            storia, e che quelle che sono andate perse non
            erano
            degne...si chiama "sopravvivenza" e "selezione naturale"
            E' ancora molto raro che un autore riesca a
            pubblicare le proprie opere da solo, ma ricorre
            quasi sempre a un
            editore.perche' scrivere una canzone e pubblicarla sono due lavori diversi, che implicano conoscenze diverse
            E a valutare se pubblicarle non è né l'autore né
            l'umanità, ma l'editore, che può anche
            sbagliarsi.si, ma sbaglia una volte, due volte e poi smette di fare il suo lavoro e passa a fare l'operaio
            Tutte le opere, scritte in una determinata
            lingua, che non vengono tradotte in tutte le
            altre lingue del mondo perché per tradurle in
            ciascuna lingua bisogna acquistarne i diritti
            dall'editore del paese
            d'origine.e il problema sono i diritti d'autore o la spesa necessaria a tradurre l'opera se poi me la comprono in 5? sai non e' facile trovare gente che traduce le cose gratis :)
            Tutte le persone che non sono in grado di
            comprendere le lingue in cui è stata tradotta non
            potranno fruirne, se il detentore dei diritti
            d'autore non lo reputa
            conveniente.se non e' conveniente non e' colpa del diritto d'autore!Tu tradurresti in Cinese il sito del comune di Baldissero Torinese?
            Vedi ad esempio i fansub.sono ragazzi volenterosi che traducono GRATIS per la gloria, non vedo come questo si possa applicare alla pubblicazione e stampa di libri per esempio
          • Klut scrive:
            Re: provare per acquistare?

            discutere cosa e' piu' giusto per il software non
            prova che diritto d'autore e brevetto sono la
            stessa cosa... anzi, se ne deduce che ci siano
            delle differenze sostanziali tra le due cose
            no?No, non dimostra affatto che siano la stessa cosa, ma dimostra che non sono due cose che non c'entrano nulla l'una con l'altra, ma anzi può avere un senso fare paragonarli e discutere di cosa si applica ad entrambe e cosa no.
            un teorema e' un accordo o una scala, non puoi
            depositare in SIAE un accordo o una scala, puoi
            depositare una MELODIA che e' un'unione creativa
            dei mattoni che compongono la musicaSi, è vicino a quella che è la pratica.Però non credo che la legge parli di accordi, scale e melodia, né che definisca esattamente quanto posso riprodurre di un'opera musicale prima di violarne il diritto d'autore, o quanto può essere simile la mia melodia ad un'altra senza essere un plagio.Più che altro si segue la prassi.Io posso prendere una melodia di 50 note (che magari ho sentito fischiettare da un uccellino), suonarla al pianoforte e registrarla come opera musicale. Ma quella sequenza di note l'ho inventata io o esisteva già in natura e io l'ho solo scoperta?Allo stesso modo, posso trovare una dimostrazione di un teorema che non sia una dimostrazione per induzione semplice ma sia fatta di 500 passaggi complicatissimi. E' una mia invenzione o ho scoperto una cosa che esisteva già in natura?Lo so che stiamo parlando di aria fritta:) E' solo per sostenere che la distinzione tra cosa è brevettabile o soggetto a diritto d'autore e cosa non lo è si basa più sulla prassi che su principi inequivocabili e oggettivi.Il che può portare a dire che brevetti e diritti d'autore per come li intendiamo non si poggiano su basi di diritto naturale tanto solide.

            E' un po' presuntuoso da parte nostra pensare
            che

            l'umanità sia riuscita a portare fino ai giorni

            nostri solo le migliori opere d'ingegno della

            storia, e che quelle che sono andate perse non

            erano degne...

            si chiama "sopravvivenza" e "selezione naturale"No, qui ti sbagli.La selezione naturale non implica mica che da qualche parte non può essere esistita una mutazione che abbia portato a una tribù di superuomini fortissimi e intelligentissimi, che però non ha avuto futuro.Se vogliamo fare il paragone, parlare di selezione naturale in questo campo (dove comunque non avrebbe senso) equivarrebbe a dire che in media le opere d'ingegno prodotte oggi sono migliori di quelle prodotte mille anni fa.Anche se questo fosse vero (e ne dubito), non implicherebbe mica che in questi mille anni non siano state prodotte opere d'ingegno straordinarie completamente dimenticate.

            E' ancora molto raro che un autore riesca a

            pubblicare le proprie opere da solo, ma ricorre

            quasi sempre a un

            editore.

            perche' scrivere una canzone e pubblicarla sono
            due lavori diversi, che implicano conoscenze
            diverseE la tutela del diritto d'autore purtroppo tende a tutelare molto più il secondo lavoro del primo.

            E a valutare se pubblicarle non è né l'autore né

            l'umanità, ma l'editore, che può anche

            sbagliarsi.

            si, ma sbaglia una volte, due volte e poi smette
            di fare il suo lavoro e passa a fare
            l'operaioCapita molto spesso che uno scrittore scriva un libro che riscuote grande sucXXXXX, e allora l'editore che aveva acquisito i diritti su suoi precedenti lavori senza mai pubblicarli li tiri fuori dal cassetto, e scopra che in realtà anche quei lavori valevano più di quanto pensasse.Per non parlare di quando un autore presenta il proprio dattiloscritto a numerosi editori e se lo vede rifiutare ogni volta, finché non ne trova uno che glielo pubblichi, e ottiene un grosso sucXXXXX portando guadagni ad entrambi.Gli altri editori erano tutti asini? E se avesse desistito prima?

            Tutte le opere, scritte in una determinata

            lingua, che non vengono tradotte in tutte le

            altre lingue del mondo perché per tradurle in

            ciascuna lingua bisogna acquistarne i diritti

            dall'editore del paese

            d'origine.

            e il problema sono i diritti d'autore o la spesa
            necessaria a tradurre l'opera se poi me la
            comprono in 5? sai non e' facile trovare gente
            che traduce le cose gratis
            :)Ci sono diverse case editrici (Urania) che traducono e pubblicano libri di autori sconosciuti destinati a vendere poche centinaia di copie, e non traducono libri di autori importanti che magari sono opere minori ma venderebbero sicuramente più copie dei primi.Qual'è il problema in questo caso?

            Vedi ad esempio i fansub.

            sono ragazzi volenterosi che traducono GRATIS per
            la gloria, non vedo come questo si possa
            applicare alla pubblicazione e stampa di libri
            per esempioIo ho letto molti libri di Asimov.Ne ha scritti veramente tanti, ma tra i libri di non fiction pochissimi sono stati tradotti in italiano.Siamo sicuri che non esistano persone disposte a tradurli se non dovessero pagare i diritti, e che non esisterebbero persone interessate a leggerli?E' giusto che non possano farlo?
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?

            Il che può portare a dire che brevetti e diritti
            d'autore per come li intendiamo non si poggiano
            su basi di diritto naturale tanto
            solide.l'unica cosa che hanno in comune brevetti e diritto d'autore é la regolamentazione di a chi appartiene un'idea.Ma la similutudine si ferma li.http://www.ufficiobrevetti.it/faq/copyright/index.htmlAd esempio potresti "brevettare" un disegno a matita?
            Anche se questo fosse vero (e ne dubito), non
            implicherebbe mica che in questi mille anni non
            siano state prodotte opere d'ingegno
            straordinarie completamente
            dimenticate.se sono state dimenticate é molto probabile che non abbiano suscitato l'interesse necessario a sopravvivere, ció non ne limita il loro valore intrinseco, ma é un dato di fatto che non erano abbastanza interessanti, almeno in quel contesto temporale.Hai presente Democrito? Fu uno dei primi ad avere l'intuizione dell'atomo, eppure é molto meno famoso di Aristotele che balterava di 4 elementi fondamentali
            E la tutela del diritto d'autore purtroppo tende
            a tutelare molto più il secondo lavoro del
            primo.detta cosí é una tua opinione, argomenta e spiegami il perché.
            Capita molto spesso che uno scrittore scriva un
            libro che riscuote grande sucXXXXX, e allora
            l'editore che aveva acquisito i diritti su suoi
            precedenti lavori senza mai pubblicarli li tiri
            fuori dal cassetto, e scopra che in realtà anche
            quei lavori valevano più di quanto
            pensasse.molto spesso i primi scritti sono immaturi e incompleti, acquistano valore perché il nome dello scrittore é conosciuto, tutto qui.Io lessi il primo libro di Amanniti... beh non mi piacque affatto!
            Per non parlare di quando un autore presenta il
            proprio dattiloscritto a numerosi editori e se lo
            vede rifiutare ogni volta, finché non ne trova
            uno che glielo pubblichi, e ottiene un grosso
            sucXXXXX portando guadagni ad
            entrambi.
            Gli altri editori erano tutti asini? E se avesse
            desistito
            prima?gli altri editori si mangiano le mani, e se lui avesse desistito prima non sarebbe mai diventato uno scrittore famoso, essere un'artista non é un lavoro facile ;)Cmq, puoi sempre iniziare a raccogliere opere di scrittori in erba e pubblicarli a tue spese, se sei cosí filantropo!
            Ci sono diverse case editrici (Urania) che
            traducono e pubblicano libri di autori
            sconosciuti destinati a vendere poche centinaia
            di copie, e non traducono libri di autori
            importanti che magari sono opere minori ma
            venderebbero sicuramente più copie dei
            primi.
            Qual'è il problema in questo caso?nessun problema, sono una piccola casa editrice che sfrutta il fenomeno di marketing conosciuto come "coda lunga"http://en.wikipedia.org/wiki/The_Long_Tail
            Io ho letto molti libri di Asimov.
            Ne ha scritti veramente tanti, ma tra i libri di
            non fiction pochissimi sono stati tradotti in
            italiano.
            Siamo sicuri che non esistano persone disposte a
            tradurli se non dovessero pagare i diritti, e che
            non esisterebbero persone interessate a
            leggerli?
            E' giusto che non possano farlo?se sono disposti a tradurli gratuitamente e pubblicarli a loro spese nessuno glielo impedisce, e se sono cosí certi dell'interesse, pagare i diritti d'autore non dovrebbe essere un problema no?
          • Klut scrive:
            Re: provare per acquistare?

            l'unica cosa che hanno in comune brevetti e
            diritto d'autore é la regolamentazione di a chi
            appartiene un'idea.
            Ma la similutudine si ferma li.Sono due forme diverse di regolamentare diritti simili, che si applicano a due tipi di opere diversi (più o meno marcatamente).Tutto questo per dire che non è mica tanto eretico chiedersi come mai si ritenga che la proprietà intellettuale su un'opera di ingegno duri circa 20 anni, mentre la proprietà intellettuale su un'opera d'arte per circa 70 dopo la morte.
            se sono state dimenticate é molto probabile che
            non abbiano suscitato l'interesse necessario a
            sopravvivere, ció non ne limita il loro valore
            intrinseco, ma é un dato di fatto che non erano
            abbastanza interessanti, almeno in quel contesto
            temporale.O non sono state abbastanza diffuse perché qualcuno ne capisse l'interesse.
            Hai presente Democrito? Fu uno dei primi ad avere
            l'intuizione dell'atomo, eppure é molto meno
            famoso di Aristotele che balterava di 4 elementi
            fondamentaliQuindi se Democrito fosse vissuto nei nostri tempi e si fosse rivolto a un editore, i suoi scritti sarebbero stati ritenute fantasie cestinabili. Mentre se magari fossero stati diffusi su internet, qualcuno avrebbe potuto leggerli e capirne il valore.Comunque qui stiamo fantasticando un po' troppo e finendo su un punto morto, molto lontano dalle discussioni sul diritto d'autore.Il punto sarebbe chiedersi se il diritto d'autore garantisca o meno la sopravvivenza di un'opera valida, ma per questo non abbiamo la palla di cristallo:)

            E la tutela del diritto d'autore purtroppo tende

            a tutelare molto più il secondo lavoro del

            primo.

            detta cosí é una tua opinione, argomenta e
            spiegami il perché.Beh è ovvio che sia solo una mia opinione, ma veramente staresti a leggere se te la spiegassi?Non è per me, è per te che stai seguendo venti discorsi e venti fili logici diversi su questi commenti, non ti viene mal di testa?:PDetta in breve, perché a un autore non viene spesso riconosciuto il diritto di rinunciare al proprio diritto d'autore.Hai idea di quanti professori universitari distribuiscano agli studenti copie scannerizzate dei propri libri?Ovviamente nessuno di quelli che ho avuto io eh, io non ho visto niente:DLa mia opinione più personale è che molti autori, molti editori e molte "associazioni di autori ed editori" sappiano benissimo che il diritto d'autore serve a tutelare più i secondi che i primi, e che spesso le loro battaglie sono combattute proprio per questo. E qui almeno torniamo in topic:)
            molto spesso i primi scritti sono immaturi e
            incompleti, acquistano valore perché il nome
            dello scrittore é conosciuto, tutto qui.
            Io lessi il primo libro di Amanniti... beh non mi
            piacque affatto!Si immaginavo l'obiezione, e spesso infatti si vendono vere schifezze (anche opere correlate di autori diversi, magari tirate fuori sul momento) vendute sull'onda di un grosso sucXXXXX.Però spesso succede anche quello di cui parlavo, opere valide riscoperte solo quando l'autore diventa famoso.
            gli altri editori si mangiano le mani, e se lui
            avesse desistito prima non sarebbe mai diventato
            uno scrittore famoso, essere un'artista non é un
            lavoro facile ;)E il diritto d'autore questo lavoro lo semplifica o lo rende più complicato?
            Cmq, puoi sempre iniziare a raccogliere opere di
            scrittori in erba e pubblicarli a tue spese, se
            sei cosí filantropo!Per fortuna c'è già chi lo fa, più che filantropia servirebbero tempo e grana;)


            e il problema sono i diritti d'autore o


            la spesa necessaria a tradurre l'opera se


            poi me la comprono in 5?



            Ci sono diverse case editrici (Urania) che

            traducono e pubblicano libri di autori

            sconosciuti destinati a vendere poche centinaia

            di copie, e non traducono libri di autori

            importanti che magari sono opere minori ma

            venderebbero sicuramente più copie dei

            primi.

            Qual'è il problema in questo caso?

            nessun problema, sono una piccola casa editrice
            che sfrutta il fenomeno di marketing conosciuto
            come "coda lunga"
            http://en.wikipedia.org/wiki/The_Long_TailCosì ti stai contraddicendo, perché stai sostenendo in pratica che tradurre e distribuire grosse quantità di opere a poca tiratura possa convenire.Al che rimane da chiedersi: perché tradurre e vendere opere di autori secondari conviene, mentre tradurre e vendere opere secondarie di autori importanti non conviene?Se la differenza non è nel costo di traduzione, sarà nel costo del diritto d'autore?

            Siamo sicuri che non esistano persone disposte a

            tradurli se non dovessero pagare i diritti, e
            che

            non esisterebbero persone interessate a

            leggerli?

            E' giusto che non possano farlo?

            se sono disposti a tradurli gratuitamente e
            pubblicarli a loro spese nessuno glielo
            impedisceGlielo impedisce il diritto d'autore, appunto.
            e se sono cosí certi dell'interesse, pagare
            i diritti d'autore non dovrebbe essere un
            problema no?Sarebbe un problema perché non converrebbe economicamente.Ma il fatto che non convenga non significa che non ci possano essere centinaia di persone (ma non abbastanza) interessate a una pubblicazione del genere.Ma il diritto d'autore chi sta tutelando qui? Asimov?
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            non ti rispondo punto punto per appunto mantenere la mia sanitá mentale e tirare i fili dal discorso.Ho detto piú volte che concordo sul fatto che il diritto d'autore sia da rivedere, perché la sua durata é ingiustificata, ma con ció non mi sognerei nemmeno di passare all'estremo opposto!Cedere i diritti d'autore si puó fare tranquillamente, anzi é prassi comune che siano ceduti in grosse produzioni musicali per esempio.La differenza tra brevetto e diritto d'autore c'é e ci sará sempre, e non sono io a sostenerlo, leggiti le pagine di Wikipedia relative
          • Klut scrive:
            Re: provare per acquistare?

            non ti rispondo punto punto per appunto mantenere
            la mia sanitá mentale e tirare i fili dal
            discorso.Non preoccuparti, ti capisco, non mi offendo:)
            Ho detto piú volte che concordo sul fatto che il
            diritto d'autore sia da rivedere, perché la sua
            durata é ingiustificata, ma con ció non mi
            sognerei nemmeno di passare all'estremo
            opposto!Allora siamo d'accordo.Il diritto a cogliere i frutti del proprio lavoro è un diritto naturale difficilmente criticabile, il diritto d'autore per come è regolamentato è in gran parte un'imposizione.Per cui è lecito metterlo seriamente in dubbio e proporre modelli alternativi.
            Cedere i diritti d'autore si puó fare
            tranquillamente, anzi é prassi comune che siano
            ceduti in grosse produzioni musicali per
            esempio.Cedere, non rinunciare.Un musicista non può pubblicare la propria musica liberamente su Internet se non si registra, a pagamento, alla SIAE. E loro lo starebbero tutelando?Non s'è ancora capito se io potrei distribuire, anche gratuitamente, del software scritto da me su CD senza doverci mettere il bollino SIAE. E mi starebbero tutelando?Facciamo un caso più pratico. Io decido di scrivere un libro, e per pubblicarlo non ho praticamente altra scelta che cederne i diritti ad un editore dietro un compenso una tantum (le percentuali di solito le danno solo agli scrittori famosi).Io manterrei il diritto morale di paternità sull'opera, l'editore acquisterebbe il diritto di sfruttamento economico.Quindi se io volessi regalarti una copia del mio manoscritto, starei violando la legge. Se invece il mio editore volesse regalarne mille copie ai primi che entrano in libreria, potrebbe farlo.Il tutto per i prossimi 150 anni (mi auguro;)).Se si fosse veramente interessati a tutelare gli autori, e non prevalentemente gli editori, molti aspetti andrebbero seriamente rivisti.
            La differenza tra brevetto e diritto d'autore c'é
            e ci sará sempre, e non sono io a sostenerlo,
            leggiti le pagine di Wikipedia relativeAnche senza andare a leggermi Wikipedia (tanto meno quella italiana) lo so, un po' di diritto su questo campo l'ho studiato.Però io mi sto riferendo alla domanda: "Perché la proprietà intellettuale su un'opera di ingegno dura massimo circa 20 anni perché deve essere al più presto resa di dominio pubblico, mentre la proprietà intellettuale su un'opera d'arte dura per circa 70 dopo la morte dell'autore?"Questa non è una domanda banale e non si può rispondere con "perchè diritto d'autore e brevetto non c'entrano nulla l'uno con l'altro".E non sono io a sostenerlo;)
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            ripeto, che non pretendo di dire che la legge così com'è è perfetta e guai a toccarla, anzi, però qui c'è gente che o vuole eliminarlo del tutto o vuole limitarlo in modo eccessivo.Il brevetto tutela non un'idea ma l'applicazione di un'idea:Un signore va con un gancio all'ufficio brevettisig: "Buongiorno, vorrei brevettare il gancio salva vita"impiegato: "e come funziona?"sig: "Quando precipiti con l'aereo ti agganci con il gancio e ti salvi la vita!"impiegato: "si ma scusi, e dove si aggancia esattamente?"sig adirato: "e che cavolo! devo inventare tutto io?"Il diritto d'autore tutela la paternità di una cosa totalmente "astratta" e riproducibile da chiunque.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            ripeto, che non pretendo di dire che la legge
            così com'è è perfetta e guai a toccarla, anzi,
            però qui c'è gente che o vuole eliminarlo del
            tutto o vuole limitarlo in modo
            eccessivo.

            Il brevetto tutela non un'idea ma l'applicazione
            di
            un'idea:
            Un signore va con un gancio all'ufficio brevetti
            sig: "Buongiorno, vorrei brevettare il gancio
            salva
            vita"
            impiegato: "e come funziona?"
            sig: "Quando precipiti con l'aereo ti agganci con
            il gancio e ti salvi la
            vita!"
            impiegato: "si ma scusi, e dove si aggancia
            esattamente?"
            sig adirato: "e che cavolo! devo inventare tutto
            io?"

            Il diritto d'autore tutela la paternità di una
            cosa totalmente "astratta" e riproducibile da
            chiunque.Mex stai girando sempre sullo stesso punto! Nessuno nega la differenza fra diritto d'autore e brevetto che dici tu, quello che non si capisce è il perchè un diritto d'autore vada tutelato per 70 anni dalla morte dell'autore e l'altro per 10 anni (almeno per quanto riguarda i brevetti medici). E 10 anni alle multinazionali del farmaco bastano per prosperare!
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?

            Idem per il diritto d'autore che finirebbe per
            limitare la circolazione delle idee e della
            cultura.fammi degli esempi concreti.
            E chi dice il contrario, il punto è che il
            brevetto sul cubo di Rubik dura molto meno del
            diritto d'autore e non mi sebra che l'autore la
            musica la suoni senza aiutanti, senza strumenti,
            senza fare copertine e custodie o senza
            tipografia.... il punto é che una volta che tu hai uno spartito, hai tutto quello che ti serve per riprodurre quell'idea, se ti do il progetto di una casa non hai la casa, se ti do uno spartito HAI quella musica
            perchè i cubi di Rubik possono
            essere riprodotti ormai da diversi anni da
            chiunque senza che Rubik ne abbia un beneficio?perché questo evita il monopolio di Rubik e dell'azienda che ha depositato il brevetto, mentre i diritti d'autore di Lucio Dalla su Attenti al Lupo non crea nessun monopolio sulla musica pop-italiana
            Io non vedo proprio nessuna differenza fra la sua
            opera d'ingegno, il cubo e quella di un qualsiasi
            altro
            artista...amen
            E perchè il cubo di Rubik limita la concorrenza?
            Cos'è se invento qualche cosa di utile allora
            perchè serve alla società i miei diritti devono
            valere meno di chi crea qualche cosa di
            relativamente più superfluo? Scasa ma casomai
            dovrebbe avvenire il
            contrario!come ti ho spiegato piú volte, cosí facendo alla lunga otteresti l'effetto contrario, monopolio e cristalizzazione, perché chi ha bisogno di innovare continuamente se puó vivere di rendita?Se la BAYER avesse ancora il brevetto sull'aspirina, chi glielo farebbe fare di ricercare nuovi medicinali? vivrebbe di rendita vendendo Aspirine
          • Klut scrive:
            Re: provare per acquistare?
            Rientro da dove ero uscito...
            il punto é che una volta che tu hai uno spartito,
            hai tutto quello che ti serve per riprodurre
            quell'idea, se ti do il progetto di una casa non
            hai la casa, se ti do uno spartito HAI quella
            musicaNo, non ho quella musica, ho le basi per eseguirla.Una volta che ho lo spartito ho la melodia della canzone, ma per suonarla mi serve prima di tutto un arrangiamento, poi degli strumenti ed eventualmente altre persone.Avendo il progetto di una casa potrei anche costruirmela da solo, procurandomi il materiale. Conosco persone che si sono costruiti la casa da soli (non chiedermi con che risultato:P).Questo per dire che anche il brevetto può essere applicato su qualcosa che, se possiedo il brevetto, posso riprodurre e vendere da solo (vedi Velcro), e non è questa la differenza col diritto d'autore.
            perché questo evita il monopolio di Rubik e
            dell'azienda che ha depositato il brevetto,Sui cubi di Rubik, non sui giochi in generale.Perché il cubo di Rubik non dovrebbe essere proprietà intellettuale del suo autore Rubik?
            mentre i diritti d'autore di Lucio Dalla su
            Attenti al Lupo non crea nessun monopolio sulla
            musica pop-italianaCrea il monopolio sulle canzoni aventi una melodia simile ad Attenti al Lupo.Chi è Lucio Dalla per decidere che dal momento in cui ha registrato alla SIAE quella canzone nessuno avrebbe più potuto cantare in pubblico quella melodia senza chiedere prima a lui?Neanch'io vedo il cubo di Rubik e una canzone come due cose tanto incomparabili...Le differenze tra brevetti e diritto d'autore ci saranno pure, ma non credo giustifichino due approcci diametralmente opposti sul diritto di proprietà intellettuale.
            come ti ho spiegato piú volte, cosí facendo alla
            lunga otteresti l'effetto contrario, monopolio e
            cristalizzazione, perché chi ha bisogno di
            innovare continuamente se puó vivere di
            rendita?E' evidente che Enjoy with Us non parlava di estendere la durata dei brevetti per renderla più simile a quella del diritto d'autore, ma il contrario...E ancora non ho trovato argomentazioni convincenti che smentiscano questa idea.
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            mi dispiace ma non ho l'arroganza necessaria per dire che i giuristi di tutto il mondo si sono fatti prendere in giro con i brevetti e i diritti d'autore!Io la differenza tra il creare una melodia e un libro (diritto d'autore), e l'avere un'idea che realizzo in un prodotto continuo a vederla, ed è così che mi giustifico la differenza, poi, oh mica pretendo che tutti vedano le cose dal mio punto di vista
          • Klut scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            mi dispiace ma non ho l'arroganza necessaria per
            dire che i giuristi di tutto il mondo si sono
            fatti prendere in giro con i brevetti e i diritti
            d'autore!Neanch'io, infatti in tutto il mondo ci sono giuristi che sostengono versioni alternative di entrambi, e in particolare del diritto d'autore.In Svezia c'è pure un partito che ha preso il 7% dei voti proprio su questo...Mica siamo solo 4 gatti sui commenti di PI a parlarne:P
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?

            Neanch'io, infatti in tutto il mondo ci sono
            giuristi che sostengono versioni alternative di
            entrambi, e in particolare del diritto
            d'autore.ovvio é il loro lavoro
            In Svezia c'è pure un partito che ha preso il 7%
            dei voti proprio su
            questo...
            Mica siamo solo 4 gatti sui commenti di PI a
            parlarne:Pnon mi sembra sia un partito di giuristi
          • Wolf01 scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            per colpa del diritto d'autore? fammi un esempioSe la natura non avesse messo il diritto d'autore del Dodo a disposizione delle sole isole Mauritius adesso magari esisterebbe ancora da qualche altra parte.Abbiamo la possibilità di rendere immortale qualunque opera a mezzo condivisione, il problema è il capitalismo sfrenato che vuole monetizzare un'opera fino a quando anche l'ultimo uomo che abbia solamente conosciuto il creatore sia ancora vivo (70 anni dopo la morte del creatore fanno in tempo a morire anche i nipoti) ponendo così un confine invisibile che limita la diffusione di quell'opera, cosa che potrebbe salvarla dall'estinzione.
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            missá che non hai capito la domanda:quantifica questa relativamente grossa fetta del sapere umano che non è FRUIBILE per colpa del diritto d'autore, fammi degli esempi concreti, sennò sono solo chiacchiere!
          • Wolf01 scrive:
            Re: provare per acquistare?
            Il diritto d'autore esiste da poco, non abbastanza dall'aver ancora mandato nell'oblio le opere contemporanee protette da esso.Quando fra molti anni si potrà solo parlare di qualcosa che esisteva ma è stato segregato in una cassaforte perchè chi ne deteneva i diritti ha deciso che non era conveniente sfruttarli allora ritorneremo a discutere di questo io, te e Nobody
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            ah ok, quindi stiamo parlando di supposizioni? allora che dire, chi vivrá vedrá
          • Gattazzo scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            infatti sono il primo a sostenere che il diritto
            d'autore deve durare al massimo una decina di
            anni in seguito alla morte
            dell'autore.

            Detto questo, non vedo come forzare un editore o
            chiunque altro a stampare libri in
            perdita.

            Ci sono le biblioteche anche per questo, per
            curiositá qual'é la lista di tali capolavori
            destinati
            all'oblio?Nwssuno può obbligare un lucratore, pardon un editore, a produrre in perdita (a parte che la produzione ovvero copia e diffusione, con le tecnologie attuali, gli costa un niente se solo vuol tenere il passo coi tempi...). Però se lo stesso prodotto che sua eminenza l'Editore non avrebbe convenienza a immettere sul mercato (e questo è un danno assurdo per il consumatore), se questo stesso prodotto viene poi fruito per vie alternative tipo lo sharing gratuito grazie all'opera disinteressata di uploaders appassionati del genere, allora Apriti Cielo , misfatto, delitto, alla forca gli ignobili delinquenti che sfruttano la via alternativa (e unica a questo punto) di acXXXXX alla conoscenza cui l'umanità, non solo loro, ha sacrosanto diritto...
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            nessuno ti impedisce di fare un sito web e raccogliere scrittori in erba e distribuirli tramite la tua infrastruttura, certo é molto piú semplice sfruttare il lavoro altrui e vestire il costume del paladino della cultura
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            nessuno ti impedisce di fare un sito web e
            raccogliere scrittori in erba e distribuirli
            tramite la tua infrastruttura, certo é molto piú
            semplice sfruttare il lavoro altrui e vestire il
            costume del paladino della
            culturaStiamo sempre li, chi dice che il diritto d'autore debba durare 70 anni dalla morte del medesimo? Quale ne sarebbe la giustificazione, visto che oggi è prevista una previdenza anche per gli autori?Riduciamo i diritti d'autore a 10 anni e vedrai che tanti problemi si risolveranno da soli!Proprio non capisco perchè si debba ipertutelare gli autori! Non mi risulta che nessun altro membro della società abbia diritto a simili vitalizi! Ti pare legittimo che un autore debba campare Lui e i suoi figli e nipoti, magari su un singolo atto creativo, durato magari poche settimane? Ma che vadano a lavorare come tutti gli altri!
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            perché é sacrosanto a mio avviso che un autore mantenga i diritti sulle sue creazioni vita natural durante.Se tu apri un negozio e fai il pane, non é che dopo 10 anni non puoi piú vendere il pane ma devi darlo via gratis giusto?Io sono d'accordo che il diritto d'autore non debba durare piú di 10 anni alla morte dell'autore, ma che una persona dopo 10 anni non possa far fruttare il suo lavoro mi sembra ingiusto.Ripeto, se é la miniera d'oro, smetti di lavorare e dedicati 8 ore al giorno a fare musica!
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            perché é sacrosanto a mio avviso che un autore
            mantenga i diritti sulle sue creazioni vita
            natural
            durante.
            E perchè l'autore si e chi realizza un congegno meccanico o una medicina no? Non sono anche quelle opere dell'ingegno? Perchè Kubrikc quello del cubo deve perdere ogni diritto dopo 10-30 anni (dipende dal tipo di brevetto) sullla sua creazione?E soprattutto perchè IO stato devo spendere soldi del contribuente per consentire a te artista di vivere di rendita?A me non pare proprio un diritto sacrosanto, mi sembra più un assurdo privilegio!
            Se tu apri un negozio e fai il pane, non é che
            dopo 10 anni non puoi piú vendere il pane ma devi
            darlo via gratis
            giusto?
            Perchè agli artisti impediscono di comporre e vendere dopo 10 anni nuove opere? Non mi risulta che il panificatore ti mandi a casa tutti i mesi la richiesta di Royalties per il pane consumato in passato!
            Io sono d'accordo che il diritto d'autore non
            debba durare piú di 10 anni alla morte
            dell'autore, ma che una persona dopo 10 anni non
            possa far fruttare il suo lavoro mi sembra
            ingiusto.Secondo la tua teoria allora è ingiusto che le aziende farmaceutiche possano lucrare sui farmaci solo 10 anni, dovrebbero poterlo fare per almeno 10 anni dalla morte dell'ultimo ricercatore dell'equipe che ha sviluppato tale farmaco... povera Bayer, e pensare che l'aspirina era sua per quasi un'altro secolo!

            Ripeto, se é la miniera d'oro, smetti di lavorare
            e dedicati 8 ore al giorno a fare
            musica!Ma chi ha mai sostenuto una cosa simile, solo che il diritto d'autore oggi è talmente distorto e anacronistico da essere un privilegio!
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            ti ripeto che brevetto (nel mondo reale) é diverso dal diritto d'autore.Se poi PER TE non é cosí, pace, che ti devo dire, se PER TE é cosí non devo mica convincerti ad avere un'altra idea
          • Wolf01 scrive:
            Re: provare per acquistare?
            Rubik, Kubrik è il regista
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: Wolf01
            Rubik, Kubrik è il registaHai ragione, il concetto comunque è quello!
          • Wolf01 scrive:
            Re: provare per acquistare?
            Che poi quasi tutti i film di Kubrick siano dei rompicapo può anche essere, ma devo ancora vederlo un film basato sul cubo... uhm... c'è Cube, ma non è di Kubrick ;) :D
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            giá perché gli editori non hanno mai stampato
            libri per guadagnarci...
            :|Appunto ad un editore non conviene ristampare i volumi di nicchia (costi di stampa, di distribuzione, vendite incerte ecc...) ergo molte migliaia di titoli scompaiono nel nulla e non sono più disponibili, almeno in rete chi li desidera leggere può farlo!Se il diritto d'autore venisse riformato con un taglio a 10 anni magari da quando un lavoro è pubblicato molte storture già andrebbero a posto!E non mi venire a dire che 10 anni sono pochi, con 10 anni di brevetto ci campano le industrie farmaceutiche nonostante i costi colossali per lo sviluppo di nuove molecole... se bastano a loro possono ben bastare per uno scrittore o un musicista!
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            continuo a non capire il punto.Se il punto é la stampa di nuovi volumi, che ci sia o meno il diritto d'autore renderá sempre poco conveniente la pubblicazione, ergo, salvo qualche onlus, nessuno si prenderebbe la briga di stamparlo
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: provare per acquistare?
            - Scritto da: MeX
            continuo a non capire il punto.

            Se il punto é la stampa di nuovi volumi, che ci
            sia o meno il diritto d'autore renderá sempre
            poco conveniente la pubblicazione, ergo, salvo
            qualche onlus, nessuno si prenderebbe la briga di
            stamparloVedi una volta scaduti i diritti chiunque può scasionare il testo e metterlo LEGALMENTE in rete, lo fanno già oggi che è illegale, figurati se se fosse legale!Mex mi stupisce quanta poca immaginazione hai!
          • MeX scrive:
            Re: provare per acquistare?
            l'ho gia' detto prima che la mancata pubblicazione non coincide con una mancata diffusione
    • cheimporta scrive:
      Re: provare per acquistare?
      - Scritto da: danieleNA
      io, ad es., provo un programma o ascolto un brano musicale.
      Alla fine può darsi acquisti.direi, piuttosto, che comunque le persone sono animate da passione per 'quel' gruppo musicale. Quindi ascoltano a sbafo, ma comprano cappellini, spille, libri, .... Così interpreto le ultime parole dell'articolo "Utilizza il file sharing come mezzo di scoperta. Abbiamo una generazione di giovani che non vede la musica come un prodotto a pagamento".
  • Camminando Scalzi scrive:
    Persone oneste
    Le persone oneste sono tutte..Analazziamo il fenomeno da altri punti di vista qui: http://www.camminandoscalzi.it/wordpress/hacker-malvivente-o-semplice-curioso.html
  • Enjoy with Us scrive:
    Stupefacente!
    Incredibile vedere come siano onesti i consumatori, nonostante tutte le vessazioni, pur avendo a disposizione una sorgente gratuita (p2p) continuano a comprare... poi dicono che l'occasione fa l'uomo ladro... non è vero si tratta solo di una piccola percentuale!O forse è lo studio che non è molto attendibile... Io lo confesso se posso scarico senza rimorsi o duplico senza rimorsi, il piagnisteo di certe multinazionali che fanno cartello per alzare a dismisura i prezzi o che si fanno spalleggiare da organizzazioni tipo SIAE, pronte a tassare anche i vecchietti ultranovantenni o i bambini di chernobyl, proprio non mi tange!
    • Giovanni scrive:
      Re: Stupefacente!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Incredibile vedere come siano onesti i
      consumatori, nonostante tutte le vessazioni, pur
      avendo a disposizione una sorgente gratuita (p2p)
      continuano a comprare... poi dicono che
      l'occasione fa l'uomo ladro... non è vero si
      tratta solo di una piccola
      percentuale!
      O forse è lo studio che non è molto
      attendibile... Io lo confesso se posso scarico
      senza rimorsi o duplico senza rimorsi, il
      piagnisteo di certe multinazionali che fanno
      cartello per alzare a dismisura i prezzi o che si
      fanno spalleggiare da organizzazioni tipo SIAE,
      pronte a tassare anche i vecchietti
      ultranovantenni o i bambini di chernobyl, proprio
      non mi
      tange!Sulla SIAE ho letto cose sconvolgenti... del tipo che anche un negozio di alimentari o abbigliamento deve pagargli il pizzo se vuole mettere delle casse per far sentire la radio nei propri locali... veramente, è un'organizzazione mafiosa vera e propria!
      • harvey scrive:
        Re: Stupefacente!
        Se e' per questo devi stare pure attento ai compleanni, se siete in troppo rischiate di dover pagare per "tanti auguri a te"!
        • MeX scrive:
          Re: Stupefacente!
          non ne ho la certezza ma tanti auguri a te e un'opera demaniale
          • Funz scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            non ne ho la certezza ma tanti auguri a te e
            un'opera
            demanialeNo, non è di pubblico dominio (penso intendessi questo :D), tant'è vero che Elio aveva chiesto alle detentrici dei diritti (non ricordo i nomi) di poter inserire il pezzo in un loro brano, e quelle rifiutarono (zo**ole).
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            si pubblico dominio... mi son confuso con le spiagge :DÉ vero la melodia é stata composta da due musicisti statunitensi (leggo da wiki) mentre il testo non ha alcuna attribuzione, quindi basta cantare stonati e sei a posto ;)
          • Nobody scrive:
            Re: Stupefacente!

            É vero la melodia é stata composta da due
            musicisti statunitensi (leggo da wiki) mentre il
            testo non ha alcuna attribuzione, quindi basta
            cantare stonati e sei a postoHai letto male.La melodia deriva della canzone Good Morning to All ed è libera, mentre il testo è proprietà della The Time-Warner Corporation .I diritti per questa canzone registrata nel 1935 scadranno nel 2016 per l'Europa e nel 2030 per gli Stati Uniti. Se non è follia questa!Inoltre vorrei proprio vederti con l'ispettore della siae mentre cerchi di giustificarti con la stonatura, considerato che: Blitz della Siae alla festa multati i bimbi di Chernobyl http://espresso.repubblica.it/dettaglio-local/Blitz%20della%20Siae%20alla%20festa%20multati%20i%20bimbi%20di%20Cernobyl/1374048 La Siae batte cassa per i canti alla festa degli ultranovantenni http://www.ladige.it/news/2008_lay_notizia_01.php?id_cat=4&id_news=44969
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            sia chiaro che:1. Non difendo la SIAE, la aborro2. Anche io penso che sia da rivedere la legge sui diritti d'autore3. Il punto 1 e 2 non mi fanno comunque giustificare il download selvaggio dal P2P
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            sia chiaro che:
            1. Non difendo la SIAE, la aborro
            2. Anche io penso che sia da rivedere la legge
            sui diritti
            d'autore
            3. Il punto 1 e 2 non mi fanno comunque
            giustificare il download selvaggio dal
            P2PE perchè no? Perchè il primo ad essere corretto dovrebbe essere la parte più debole e meno tutelata?
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            perche' se chi si lamenta dei prezzi fosse coerente le cose andrebbero meglio!I sistemi alternativi alla pirateria come iTunes convincerebbero le cieche major a buttarsi anima e corpo nel mercato online, perche' se chi trova i prezzi troppo alti e non gli piace iTunes NON USUFRUISSE in nessun modo dei loro prodotti e non andasse ai concerti/cinema le cieche major capirebbero che devono svegliarsi.Invece cosi chi fa il parassita del P2P usa il prodotto e da l'alibi alle major
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            perche' se chi si lamenta dei prezzi fosse
            coerente le cose andrebbero meglio!
            I sistemi alternativi alla pirateria come iTunes
            convincerebbero le cieche major a buttarsi anima
            e corpo nel mercato online, perche' se chi trova
            i prezzi troppo alti e non gli piace iTunes NON
            USUFRUISSE in nessun modo dei loro prodotti e non
            andasse ai concerti/cinema le cieche major
            capirebbero che devono svegliarsi.
            Invece cosi chi fa il parassita del P2P usa il
            prodotto e da l'alibi alle majorChe differenza c'e' se esistono i parassiti o meno per gli introiti delle mayor ?
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            c'é molta differenza, perhcé hanno l'alibi per ottenere leggi come la ghilgiottina Sharkozy
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            c'é molta differenza, perhcé hanno l'alibi per
            ottenere leggi come la ghilgiottina SharkozyUserebbero un altro alibi...
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            la tua é una suppossizione non basata sui fatti
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            la tua é una suppossizione non basata sui fattiAvrei dovuto saperlo... Mai invitare un vulcaniano ad usare la fantasia :((rotfl)Il fatto e' l'avidita' delle mayor.
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Il fatto e' l'avidita' delle mayor.e la cosa piú logica da fare Mr. Krane é evitare l'utilizzo dei loro prodotti"Mr Spock, questo renderá i viaggi interestellari noiosissimi""scusi Mr Krane, ma in qunato vulcaniano mi é impossibile provare noia" :D
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Il fatto e' l'avidita' delle mayor.
            e la cosa piú logica da fare Mr. Krane é evitare
            l'utilizzo dei loro prodotti
            "Mr Spock, questo renderá i viaggi interestellari
            noiosissimi"
            "scusi Mr Krane, ma in qunato vulcaniano mi é
            impossibile provare noia"
            :D(rotfl)
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Il fatto e' l'avidita' delle mayor.

            e la cosa piú logica da fare Mr. Krane é evitare
            l'utilizzo dei loro
            prodotti

            "Mr Spock, questo renderá i viaggi interestellari
            noiosissimi"

            "scusi Mr Krane, ma in qunato vulcaniano mi é
            impossibile provare noia"
            :Dil bene di molti è più importante del bene di pochi, o di uno. Signor Spock le ricorda qualche cosa? Pensi alle major e al P2P!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            "il bene di molti è più importante del bene di pochi"quindi continuo a non capire perché la gente non fa benzina gratis...
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            "il bene di molti è più importante del bene di
            pochi"
            Vedo che non commenti il motto del tuo Avatar!
            quindi continuo a non capire perché la gente non
            fa benzina
            gratis...Te lo ho già spiegato, purtroppo la benzina è un bene materiale che non puoi semplicemente scaricare via P2P!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Vedo che non commenti il motto del tuo Avatar!il motto del mio avatar é "live long and prosper"
            Te lo ho già spiegato, purtroppo la benzina è un
            bene materiale che non puoi semplicemente
            scaricare via
            P2P!infatti, abbiamo giá dimostrato che sei solo un'opportunista
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Vedo che non commenti il motto del tuo Avatar!
            il motto del mio avatar é "live long and prosper"

            Te lo ho già spiegato, purtroppo la benzina è un

            bene materiale che non puoi semplicemente

            scaricare via P2P!
            infatti, abbiamo giá dimostrato che sei solo
            un'opportunistaAbbiamo dimostrato che lo e' anche la SIAE, quindi perche' noi non dovremo esserlo ?
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            perché in questo modo contribuisci inderettamente al sistema, anzi, create un alibi (la pirateria) che li rafforza, e li fa pure passare per vittime!
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            perché in questo modo contribuisci inderettamente
            al sistema, anzi, create un alibi (la pirateria)
            che li rafforza, e li fa pure passare per
            vittime!La Siae lo abbiamo visto in mille modi non ha bisogno di alibi, le major quando si passò dalla musicassetta copiabile al CD non copiabile raddoppio i prezzi, che alibi avevano?Non cercare di giustificare chi non perde occasione per vessare il consumatore!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            infatti non giustifico la SIAE, ne giustifico il fatto che non sia facile farsi la copia di backup...Dico soltanto, che se é difficile godere di certi diritti, molto spesso é perché c'é qualche opportunista pronto ad approfittarsene
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            infatti non giustifico la SIAE, ne giustifico il
            fatto che non sia facile farsi la copia di
            backup...
            Dico soltanto, che se é difficile godere di certi
            diritti, molto spesso é perché c'é qualche
            opportunista pronto ad approfittarseneE' la stessa cosa che diciamo anche noi : l'opportunista e' la siae e noi ci troviamo costretti a rubacchiare malvolentieri a causa del sistema iniquo.
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            no, voi vi disinteressate del problema perché avete un'alternativa.Questa alternativa non mina la posizione della SIAE, anzi, le offre un alibi per vittimizzarsi e spingere per leggi che limiteranno la libertá di chiunque, anche di chi il P2P o il torrent lo usa per scaricarsi le ISO di Linux per esempio.
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            no, voi vi disinteressate del problema perché
            avete un'alternativa.Chi ti dice cio ?Sono due cose distinte e separate, che ne sai che ti stiamo scrivendo da un iphone in una piazza dove stiamo protestando ???Che ne sai se siamo iscritti ad associazioni che stanno tentando di far cambiare la legge ?
            Questa alternativa non mina la posizione della
            SIAE, anzi, le offre un alibi per vittimizzarsi e
            spingere per leggi che limiteranno la libertá di
            chiunque, anche di chi il P2P o il torrent lo usa
            per scaricarsi le ISO di Linux per esempio.La siae non ha bisogno di alibi : li inventa, prova ne e' la totale incoerenza con cui ha prima preteso l'equo compenso sui supporti (tutti, non solo quelli usati per salvare dati pirata) e poi ha continuato a perseguire chi scaricava.
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            se sei contro un sistema devi combattere il sistema.Non fare il parassita e aggirarlo senza combatterlo.
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            se sei contro un sistema devi combattere il
            sistema.
            Non fare il parassita e aggirarlo senza
            combatterlo.Allora ripeto quello che ti ho appena scritto e non hai quotato :Chi ti dice che io non lo combatta gia' ?Chi ti dice che io scarichi del resto ?Sono due cose distinte e separate, che ne sai che ti stiamo scrivendo da un iphone in una piazza dove stiamo protestando ???Che ne sai se siamo iscritti ad associazioni che stanno tentando di far cambiare la legge ?
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Allora ripeto quello che ti ho appena scritto e
            non hai quotato
            :

            Chi ti dice che io non lo combatta gia' ?il fatto che ti sei adagiato sul P2P quindi in realtá in disagio sul diritto d'autore non lo senti, perché lo scavalchi
            Chi ti dice che io scarichi del resto ?nessuno, non stiamo parlando di te o di me, ma di chi lo fa, per questioni lessicale é piú facile impersonare le posizioni no? (come fai piú sotto)
            Sono due cose distinte e separate, che ne sai che
            ti stiamo scrivendo da un iphone in una piazza
            dove stiamo protestando
            ???perché sono che non ci sono proteste in corso.
            Che ne sai se siamo iscritti ad associazioni che
            stanno tentando di far cambiare la legge
            ?perché non vedo che interesse vi sia a cambiare una legge che tanto non rispettate
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Allora ripeto quello che ti ho appena scritto e

            non hai quotato :

            Chi ti dice che io non lo combatta gia' ?
            il fatto che ti sei adagiato sul P2P quindi in
            realtá in disagio sul diritto d'autore non lo
            senti, perché lo scavalchiQuesta e' una tua ipotesi errata, se non lo sentissi non sarei qui a discutere, se il mondo non lo sentisse non nascerebbero organizzazioni di protesta come il partito pirata.

            Chi ti dice che io scarichi del resto ?

            Sono due cose distinte e separate, che ne sai

            che ti stiamo scrivendo da un iphone in una

            piazza dove stiamo protestando ???
            perché sono che non ci sono proteste in corso.Falso : http://insaneasylum.splinder.com/post/6835915http://eddierhodes.blogspot.com/2006/11/musica-gratis-contro-la-siae.htmlhttp://www.strano.net/news/2001/nosiae3.htmhttp://geekplace.org/articolo/160/Sciopero_degli_acquisti_contro_la_SIAE/Solo per pescare i primi 4 che escono con google.

            Che ne sai se siamo iscritti ad associazioni che

            stanno tentando di far cambiare la legge ?
            perché non vedo che interesse vi sia a cambiare
            una legge che tanto non rispettateE ridagli...Chi ti dice che chi scarica sia la stessa entita' di chi protesta ?Sono cose diverse, personalita' diverse anche se in alcuni casi coincidono nella stessa persona, ma non sempre.
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Questa e' una tua ipotesi errata, se non lo
            sentissi non sarei qui a discutere, se il mondo
            non lo sentisse non nascerebbero organizzazioni
            di protesta come il partito
            pirata.non sto contestando che ci sia gente che protesta (giustamente) e discute (giustamente) del diritto d'autore.Sto solo dicendo che le lacune sul diritto d'autore non giustificano il P2P
            Falso :

            http://insaneasylum.splinder.com/post/6835915

            http://eddierhodes.blogspot.com/2006/11/musica-gra

            http://www.strano.net/news/2001/nosiae3.htm

            http://geekplace.org/articolo/160/Sciopero_degli_a

            Solo per pescare i primi 4 che escono con google.viaggi nel tempo?
            E ridagli...
            Chi ti dice che chi scarica sia la stessa entita'
            di chi protesta
            ?
            Sono cose diverse, personalita' diverse anche se
            in alcuni casi coincidono nella stessa persona,
            ma non
            sempre.ma infatti sostengo il contrario!Chi protesta di piú é chi non fa spalluccie scaricando dal P2P
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Questa e' una tua ipotesi errata, se non lo

            sentissi non sarei qui a discutere, se il mondo

            non lo sentisse non nascerebbero organizzazioni

            di protesta come il partito pirata.
            non sto contestando che ci sia gente che protesta
            (giustamente) e discute (giustamente) del diritto
            d'autore.
            Sto solo dicendo che le lacune sul diritto
            d'autore non giustificano il P2PE chi lo giustifica ? Io sostengo che sono due cose distinte e eseparate.

            Falso :

            http://insaneasylum.splinder.com/post/6835915

            http://eddierhodes.blogspot.com/2006/11/musica-gra

            http://www.strano.net/news/2001/nosiae3.htm

            http://geekplace.org/articolo/160/Sciopero_degli_a

            Solo per pescare i primi 4 che escono con

            google.
            viaggi nel tempo?Sporadicamente grazie alle teorie sulla transcurvatura o all'effetto fionda a curvatura intorno alle stelle, ma che c'entra ?

            E ridagli...

            Chi ti dice che chi scarica sia la stessa

            entita' di chi protesta ?

            Sono cose diverse, personalita' diverse anche se

            in alcuni casi coincidono nella stessa persona,

            ma non sempre.
            ma infatti sostengo il contrario!
            Chi protesta di piú é chi non fa spalluccie
            scaricando dal P2PE che elementi hai per sostenere cio ?Neanche le organizzazioni mondiali hanno dati a riguardo, tu si ?Potenza dei sensori dell'Enterpise ?
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            E chi lo giustifica ? Io sostengo che sono due
            cose distinte e
            eseparate.ah beh, qui è da due giorni che la tiriamo avanti a dire che è giusto scaricare perchè la legge sul diritto d'autore è una buffonata e le major sono cattive
            Sporadicamente grazie alle teorie sulla
            transcurvatura o all'effetto fionda a curvatura
            intorno alle stelle, ma che c'entra
            ?mi hai chiesto come potessi sapere che non mi stavi scrivendo da una piazza durante una manifestazione, ti ho risposto che non mi risulta ce ne siano in corso

            ma infatti sostengo il contrario!

            Chi protesta di piú é chi non fa spalluccie

            scaricando dal P2P

            E che elementi hai per sostenere cio ?
            Neanche le organizzazioni mondiali hanno dati a
            riguardo, tu si
            ?no, come ti ho detto lo "sostengo" non ti sto dicendo che è così, perchè tu hai dati a riguardo?
            Potenza dei sensori dell'Enterpise ?ai tempi di Star Trek hanno i duplicatori di materia e il diritto d'autore non esiste! ;)
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            E chi lo giustifica ? Io sostengo che sono due

            cose distinte e eseparate.
            ah beh, qui è da due giorni che la tiriamo avanti
            a dire che è giusto scaricare perchè la legge sul
            diritto d'autore è una buffonata e le major sono
            cattiveMi sa che son due giorni che non capisci il discorso : io continuo a sostenere che scaricare non c'entra con l'attivismo relativo alla legge.Al massimo si puo' discutere sull'equo compenso che paghiamo per nessun motivo.

            Sporadicamente grazie alle teorie sulla

            transcurvatura o all'effetto fionda a curvatura

            intorno alle stelle, ma che c'entra ?
            mi hai chiesto come potessi sapere che non mi
            stavi scrivendo da una piazza durante una
            manifestazione, ti ho risposto che non mi risulta
            ce ne siano in corsoE io ti ho mandavo vari link di siti web che muovono iniziative a riguardo.


            ma infatti sostengo il contrario!


            Chi protesta di piú é chi non fa spalluccie


            scaricando dal P2P

            E che elementi hai per sostenere cio ?

            Neanche le organizzazioni mondiali hanno dati a

            riguardo, tu si ?
            no, come ti ho detto lo "sostengo" non ti sto
            dicendo che è così, perchè tu hai dati a
            riguardo?Ad esempio articoli in cui si dice che chi scarica spende di piu' in originali.

            Potenza dei sensori dell'Enterpise ?
            ai tempi di Star Trek hanno i duplicatori di
            materia e il diritto d'autore non esiste!
            ;)Neanche il denaro infatti.
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Mi sa che son due giorni che non capisci il
            discorso : io continuo a sostenere che scaricare
            non c'entra con l'attivismo relativo alla
            legge.qui siamo nel campo delle opinioni, ognuno ha la sua
            Al massimo si puo' discutere sull'equo compenso
            che paghiamo per nessun
            motivo.non con me, ho già detto che l'equo compenso è una cagata pazzesca (cit.)
            E io ti ho mandavo vari link di siti web che
            muovono iniziative a
            riguardo.ok. ma tu mi hai detto "che ne sai che non sto scrivendo da un iPhone mentre manifesto in piazza" tu stai manifestando in piazza ora?
            Ad esempio articoli in cui si dice che chi
            scarica spende di piu' in
            originali.si parla di dati o di articoli? perchè ci sono anche articoli sulla fine del mondo nel 2012
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            i fatti che ho io sono quello che ho visto con i miei occhi sulla riduzione del mercato lavorando 6 anni in una casa discografica, questo ha formato la mia opinione
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            perché in questo modo contribuisci inderettamente
            al sistema, anzi, create un alibi (la pirateria)
            che li rafforza, e li fa pure passare per
            vittime!L'alibi viene creato artificiosamente dalle mayor, prova ne e' che nonostante l'equo compenso si continua a ricercare chi scarica.Che ci si comporti onestamente o meno e' assolutamente indifferente.
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Che ci si comporti onestamente o meno e'
            assolutamente
            indifferente.dove lavoro adesso il martedí ogni dipendente puó prendere la frutta gratis.É conXXXXX prendere un solo tipo di frutto a testa (scegliendo tra bananer, uva, mele etc etc...)Ogni tanto qualcuno fa l'opportunista e prende una banana e una mela...Se tutti iniziassero a non rispettare la limitazione di "un frutto" a testa il risultato sarebbe "niente piú frutta gratis il martedí"
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Che ci si comporti onestamente o meno e'

            assolutamente indifferente.
            dove lavoro adesso il martedí ogni dipendente puó
            prendere la frutta gratis.
            É conXXXXX prendere un solo tipo di frutto a
            testa (scegliendo tra bananer, uva, mele etc
            etc...)
            Ogni tanto qualcuno fa l'opportunista e prende
            una banana e una mela...
            Se tutti iniziassero a non rispettare la
            limitazione di "un frutto" a testa il risultato
            sarebbe "niente piú frutta gratis il martedí"Oppure piu' frutta per tutti, visto che alla gente piace tanto che le si lasci di prendere 2 frutti a testa.
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            e poi ci sará gente che ne vuole 3poi 4poi c'é gente che arriva con la busta della spesa e si fa il carico di frutta... e l'azienda spende piú di frutta che di elettricitá
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            e poi ci sará gente che ne vuole 3 poi 4
            poi c'é gente che arriva con la busta della spesa
            e si fa il carico di frutta... e l'azienda spende
            piú di frutta che di elettricitáBasta evitare che la gente si porti la frutta a casa, ma perche' impedire di mangiare 2 mele a chi le vuole ???
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            perché impedire alla gente di portarsela a casa?Inoltre, nessuno controlla quanta frutta prendi, quindi se uno vuole puó prendere due mele, o anche 10 mele...C'é solo un cartello con scritto:"One piece for person, thank you"Chi offre la frutta dá fiducia (non ti controllo) chi la prende ripaga la fiducia (non ne approfitto)Se invece la maggior parte dei dipendenti pensasse "ah, multinazionale schifosa, manco due mele posso prendere? ma io mi 'ribello' contro questi pidicchiosi e prendo 4 banane e 5 mele"Il risultato sará che non ci sará piú frutta per nessuno
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            perché impedire alla gente di portarsela a casa?

            Inoltre, nessuno controlla quanta frutta prendi,
            quindi se uno vuole puó prendere due mele, o
            anche 10
            mele...

            C'é solo un cartello con scritto:
            "One piece for person, thank you"

            Chi offre la frutta dá fiducia (non ti controllo)
            chi la prende ripaga la fiducia (non ne
            approfitto)

            Se invece la maggior parte dei dipendenti
            pensasse "ah, multinazionale schifosa, manco due
            mele posso prendere? ma io mi 'ribello' contro
            questi pidicchiosi e prendo 4 banane e 5
            mele"

            Il risultato sará che non ci sará piú frutta per
            nessunoLe mele costano, se prendi 4 mele devono comprarne di più con aggravio di costi, se si trattasse ad esempio di un file mp3 non credo proprio che all'azienda cambierebbe qualche cosa sia che tu scarichi una singola copia sia che tu te ne scarichi mille!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            l'azienda mi lascia usare una licenza di Office e XPLa licenza é solo un numero, non ha un costo.Posso duplicare questo numero quante volte voglio no?Leggiti il port in cui parlo dell'albero di mele
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            l'azienda mi lascia usare una licenza di Office e
            XP

            La licenza é solo un numero, non ha un costo.

            Posso duplicare questo numero quante volte voglio
            no?

            Leggiti il port in cui parlo dell'albero di meleMio fratello lavora in una azienda che ha un abbonamento per i prodotti M$, paga una cifra forfettaria ogni anno e può fare tutte le copie che vuole da usare in ambito aziendale e da distribuire ai dipendenti!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            appunto, l'azienda PAGA per poter fare ció in accordo con Microft, ma come vedi c'é qualcuno che PAGA
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            appunto, l'azienda PAGA per poter fare ció in
            accordo con Microft, ma come vedi c'é qualcuno
            che
            PAGACome per le mele, solo che le mele come qualsiasi bene materiale lo paghi un tot al Kg, per l'immateriale invece le cose sono diverse!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            giá, paghi un tot a licenza... quindi?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            giá, paghi un tot a licenza... quindi?Non è così paghi anche in modo forfettario, quindi indipendentemente dal numero di copie!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            si chiamano volume license e si basano su una stima delle licenze che si andranno ad utilizzare.
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            appunto, l'azienda PAGA per poter fare ció in
            accordo con Microft, ma come vedi c'é qualcuno
            che PAGAAppunto : va bene l'equo compenso ma se esiste non si deve piu' perseguire la pirateria.
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            no perché l'equocompenso é un "favore" fatto alla SIAE.Quanto paghi l'equocompenso i soldi non vengono ridistribuiti equamente agli autori, quando invece compri una licenza con Microsoft c'é scritto nero su bianco per cosa paghi
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            no perché l'equocompenso é un "favore" fatto alla
            SIAE.
            Quanto paghi l'equocompenso i soldi non vengono
            ridistribuiti equamente agli autori, quando
            invece compri una licenza con Microsoft c'é
            scritto nero su bianco per cosa paghiAltro elemento a favore della distruzione della siae : e' piu' efficente accordarsi con le singole entita' piuttosto che con un generico ed iniquo gestore e ridistributori di compensi.
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            ovvio, ho sempre detto che la SIAE fa schifo
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            ovvio, ho sempre detto che la SIAE fa schifoBravo, allora invece di difendere certe posizioni di rendita, incomincia a dire che la SIAE andrebbe soppressa e che il diritto d'autore andrebbe limitato a 10 anni dalla pubblicazione dell'opera!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            ho giá ripetuto piú volte che per me dovrebbe durare massimo 10 anni dalla morte dell'autore, ma qui ognuno ha le sue opinioni e non vedo il senso di protare avanti la discussione all'infinito...
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            ho giá ripetuto piú volte che per me dovrebbe
            durare massimo 10 anni dalla morte dell'autore,
            ma qui ognuno ha le sue opinioni e non vedo il
            senso di protare avanti la discussione
            all'infinito...Perchè 10 anni dalla morte dell'autore? Perchè non 10 anni dalla pubblicazione dell'opera? E' questo il punto che non chiarisci! Se altre opere dell'ingegno umano (i brevetti medicali ad esempio) durano 10 anni e tali 10 anni sono adeguati a sostenere l'industria farmaceutica, perchè non dovrebbero essere adeguati per un diritto d'autore?
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            te l'ho spiegato in un'altra risposta.
          • Wolf01 scrive:
            Re: Stupefacente!
            Perchè è il principio fondamentale del marxismo.Se tu prendi 2 cose invece di 1 ci sarà qualcuno a cui mancherà quello che hai preso in più tu.Se tutti prendessero quanto dovrebbero ci sarebbe tutto per tutti.Il problema però si applica solo alle cose materiali, non sono infinite, un cesto di frutta prima o poi si esaurisce visto che la materia non si crea dal nulla.Un'idea, una canzone, un film, un software sono infiniti, anzi bisogna stare attenti a non prenderne troppi altrimenti non si sa più dove metterli, quindi logicamente se tu prendi 1000 invece che 1, non ci saranno 999 persone a cui mancherà quello che tu hai preso in più, anzi, anche le altre 999 persone possono prendere a loro volta 1000 a testa invece che 1
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            ovvioMa il problema non é copiare la canzone.Ma non pagare chi l'ha creata per averla presa.Tu puoi prendere tutte le mele (canzoni) che vuoi da un albero di mele (musicista)Basta che irrighi, dai l'antiparassitario e curi la terra (soldi al musicista) e alla stagione successiva avrai altre mele (canzoni)Se ti limite a raccogliere le mele perhcé tanto l'albero le produce anche se non te ne prendi cura, dopo un po' l'albero non produrrá piú mele
          • Wolf01 scrive:
            Re: Stupefacente!
            C'è appunto l'equo compenso, che lo tengono a fare altrimenti?Probabilmente non basta (e allora alziamolo e lasciamo la libertà a tutti di arraffare quanto riescono) o non arriva nelle tasche giuste, non trovi?In Giappone non hanno forse i mezzi di trasporto "gratuiti" perchè compresi nelle tasse?E non possono forse passare tutto il giorno in un autobus? Hanno perfino i "butta-dentro" nelle metropolitane per stipare quanta più gente possibile nei vagoni
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            C'è appunto l'equo compenso, che lo tengono a
            fare
            altrimenti?
            Probabilmente non basta (e allora alziamolo e
            lasciamo la libertà a tutti di arraffare quanto
            riescono) o non arriva nelle tasche giuste, non
            trovi?l'equocompenso é invece proprio una di quelle baggianate che si ritrova a subire anche chi non scarica dal P2P, l'equo compenso é una cosa stupida e andrebbe eliminata!
            In Giappone non hanno forse i mezzi di trasporto
            "gratuiti" perchè compresi nelle
            tasse?e secondo te perché non é possibile farlo in Italia?
            E non possono forse passare tutto il giorno in un
            autobus? non aumentano i costi dell'autobus se dentro l'autobus tutto il giorno
            Hanno perfino i "butta-dentro" nelle
            metropolitane per stipare quanta più gente
            possibile nei
            vagoniovvio, piú gente viaggia in un vagone piú ottimizzo i costi del trasporto, il punto é che il servizio non é "gratuito", anzi, TUTTI lo pagano, anche chi non lo usa, perché TUTTI pagano le tasse.
          • Wolf01 scrive:
            Re: Stupefacente!
            Appunto, e siccome la cultura è un patrimonio dell'umanità perchè non ci sforziamo a pagare 1 a testa di equo compenso a livello mondiale in modo da creare un fondo cassa per chi crea e diffonde cultura?A patto che come detto da te i vari produttori e diffusori di cultura non ne approfittino e si dividano equamente i soldi.PS: sto XXXXX di layout ad albero che si sposta a sinistra inizia a starmi sulle balle, per chi ha firefox e webdeveloper è possibile modificare la sezione #PIpage in forum.css cambiando la larghezza della pagina, con un bel 2000 il layout torna a posto
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: Wolf01
            Appunto, e siccome la cultura è un patrimonio
            dell'umanità perchè non ci sforziamo a pagare 1
            a testa di equo compenso a livello mondiale in
            modo da creare un fondo cassa per chi crea e
            diffonde
            cultura?
            A patto che come detto da te i vari produttori e
            diffusori di cultura non ne approfittino e si
            dividano equamente i
            soldi.perhcé uno siamo in un modello di societá capitalistica, secondo, dovresti spiegarmi come fai a dividere l'introito?Perché se lo dividi meramente "equamente" allora faccio una canzone fischiettando e la metto sul P2P e poi pretendo la mia quota
          • Wolf01 scrive:
            Re: Stupefacente!
            Tra gli iscritti appunto alla categoria dei produttori di cultura.Come io sono iscritto alla categoria dei metalmeccanici (eh si i programmatori sono metalmeccanici) e beneficio degli aumenti di stipendio e dei premi per quella categoriaCerto, devono farlo per lavoro e si devono accontentare di un misero stipendio, magari sono abituati a 50.000$ al mese e poi non riescono più a mantenersi una villa con 123432 governanti, 255 automobili sportive e il cinema al posto del salotto.Se tutti fossero uguali e loro si accontentassero solo della fama non sarebbe un mondo migliore? (e vale anche per i politici)Purtroppo mi tocca darti ragione e siamo in un regime capitalistico dove tutto ruota attorno al dio denaro, e non attorno alla validità delle persone come in un possibile regime comunista (nel vero senso della parola, non quelli stravolti russi, cinesi e italiani)
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Purtroppo mi tocca darti ragione e siamo in un
            regime capitalistico dove tutto ruota attorno al
            dio denaro, e non attorno alla validità delle
            persone come in un possibile regime comunista
            (nel vero senso della parola, non quelli
            stravolti russi, cinesi e
            italiani)il punto è che non avresti artisti disposti a comporre musica se li tratti come un impiegato...Vedi, ciò che rende "avvincente" provare a sfondare nel campo della musica è che è un po' un gioco d'azzardo... se vinci, vinci grosso, il sucXXXXX te lo devi meritare, fare il musicista non vuol dire essere ricco, così come fare mobili... però se sei gli U2 e non una band qualsiasi allora diventi ricco, se sei il genio che ha creato IKEA e non un rigattiere, diventi ricco... è una questione di meritocrazia.Il comunismo in genere tende ad annulare lo spirito di intraprendenza delle persone, perchè indipendentemente dall'impegno profuso ottieni le stesse cose.(mia moglie è Lettone)
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Purtroppo mi tocca darti ragione e siamo in un

            regime capitalistico dove tutto ruota attorno al

            dio denaro, e non attorno alla validità delle

            persone come in un possibile regime comunista

            (nel vero senso della parola, non quelli

            stravolti russi, cinesi e

            italiani)

            il punto è che non avresti artisti disposti a
            comporre musica se li tratti come un
            impiegato...
            Vedi, ciò che rende "avvincente" provare a
            sfondare nel campo della musica è che è un po' un
            gioco d'azzardo... se vinci, vinci grosso, il
            sucXXXXX te lo devi meritare, fare il musicista
            non vuol dire essere ricco, così come fare
            mobili... però se sei gli U2 e non una band
            qualsiasi allora diventi ricco, se sei il genio
            che ha creato IKEA e non un rigattiere, diventi
            ricco... è una questione di
            meritocrazia.

            Il comunismo in genere tende ad annulare lo
            spirito di intraprendenza delle persone, perchè
            indipendentemente dall'impegno profuso ottieni le
            stesse
            cose.
            (mia moglie è Lettone)Che bella teoria, a questo punto i dipendenti sono tutti apatici e scarsamente produttivi... Sai anche i dipendenti hanno stimoli, possono avere avanzamenti di carriera, aumenti di stipendio ecc... non vedo perchè un musicista non potrebbe fare lo stesso!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            perché non puoi applicare al logica del lavoro dipendente in qualsiasi campo.Non puoi dire ad un musicista:- devi lavorare 8 ore al giorno dalle 8 alle 17 con un'ora di pausa pranzo, e vedi di farti venire l'ispirazione durante le ore di lavoro!
          • Wolf01 scrive:
            Re: Stupefacente!
            Mai fatto un tema a scuola eh? :D
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            scusa ma se non quoti con la struttura a marengo non capisco a quale mio post tu ti riferisca... :)
          • Wolf01 scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            scusa ma se non quoti con la struttura a marengo
            non capisco a quale mio post tu ti riferisca...
            :)Ops scusa, è che io ho modificato il css e quindi vedo tutto appostocomunque si diceva:- Scritto da: MeX
            Non puoi dire ad un musicista:
            - devi lavorare 8 ore al giorno dalle 8 alle 17
            con un'ora di pausa pranzo, e vedi di farti venire
            l'ispirazione durante le ore di lavoro!- Scritto da: Wolf01
            Mai fatto un tema a scuola eh? :D
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            certo, e infatti nessuno é stato pubblicato come libro ;)
          • Wolf01 scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            certo, e infatti nessuno é stato pubblicato come
            libro
            ;)Non ne sarei così sicuro ;)Per di più così ti insegnano proprio a farti venire l'ispirazione durante le ore di lavoro, pensi che io di sera a casa sto a pensare a come programmare il giorno successivo?Magari programmo si, ma per i fatti miei, a volte anche con un altro linguaggio o semplicemente gioco, leggo, guardo un film o esco con gli amici, non so cosa facciano i cantanti, ma secondo me potrebbero benissimo stare 8 ore al giorno lavorando per farsi venire l'ispirazione, migliorare le proprie capacità e ritoccare testi/melodie di quello che hanno già iniziato a fare, un lavoro come un altro, solo dipendente.
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Non ne sarei così sicuro ;)wow, che complimento :)
            Per di più così ti insegnano proprio a farti
            venire l'ispirazione durante le ore di lavoro,
            pensi che io di sera a casa sto a pensare a come
            programmare il giorno
            successivo?i temi non servono a insegnarti a farti venire l'ispirazione, ma servono a insegnarti a scrivere e conoscere la lingua
            Magari programmo si, ma per i fatti miei, a volte
            anche con un altro linguaggio o semplicemente
            gioco, leggo, guardo un film o esco con gli
            amici, non so cosa facciano i cantanti, ma
            secondo me potrebbero benissimo stare 8 ore al
            giorno lavorando per farsi venire l'ispirazione,
            migliorare le proprie capacità e ritoccare
            testi/melodie di quello che hanno già iniziato a
            fare, un lavoro come un altro, solo
            dipendente.programmare é di certo un lavoro abbastanza creativo, ma é legato ad un fine preciso, anche nella musica c'é chi lavora per dei "progetti" ben definiti, come jingle o colonne sonore...Ma anche chi fa jingle o colonne sonore raramente é legato ad orari d'ufficio...
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Non ne sarei così sicuro ;)

            wow, che complimento :)


            Per di più così ti insegnano proprio a farti

            venire l'ispirazione durante le ore di lavoro,

            pensi che io di sera a casa sto a pensare a come

            programmare il giorno

            successivo?

            i temi non servono a insegnarti a farti venire
            l'ispirazione, ma servono a insegnarti a scrivere
            e conoscere la
            lingua


            Magari programmo si, ma per i fatti miei, a
            volte

            anche con un altro linguaggio o semplicemente

            gioco, leggo, guardo un film o esco con gli

            amici, non so cosa facciano i cantanti, ma

            secondo me potrebbero benissimo stare 8 ore al

            giorno lavorando per farsi venire l'ispirazione,

            migliorare le proprie capacità e ritoccare

            testi/melodie di quello che hanno già iniziato a

            fare, un lavoro come un altro, solo

            dipendente.

            programmare é di certo un lavoro abbastanza
            creativo, ma é legato ad un fine preciso, anche
            nella musica c'é chi lavora per dei "progetti"
            ben definiti, come jingle o colonne
            sonore...
            Ma anche chi fa jingle o colonne sonore raramente
            é legato ad orari
            d'ufficio...Guarda che esistono anche i lavoratori a progetto !Dai non menarla per l'aria, i diritti d'autore così come sono intesi oggi sono assolutamente insostenibili e piratare non è solo legittimo ma doveroso!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            allora non pagare le tasse!Perchè in Italia la tassazione è iniqua e troppo pesante!Mi dispiace, ma se una cosa non funziona, si deve agire contro quella cosa, non aggirarla (facendo il furbo) e fregarsene!A me il sistema Italia non mi piaceva, e ho cambiato paese, ero stanco di fare le chiacchiere da bar!
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            allora non pagare le tasse!
            Perchè in Italia la tassazione è iniqua e troppo
            pesante!
            Purtroppo non posso, ma capisco benissimo le ragioni di chi potendolo fare lo fa! La tassazione in Italia è troppo elevata ed iniqua e i controlli sono aleatori, basterebbe estendere le deduzioni possibili e incrociare i dati di catasto e motorizzazione civile per eliminare il 90% dell'evasione!
            Mi dispiace, ma se una cosa non funziona, si deve
            agire contro quella cosa, non aggirarla (facendo
            il furbo) e
            fregarsene!
            Nel caso del P2P/Pirateria, vedi Cina, invece la cosa è estremamente pagante per il consumatore, visto che sono costretti a tagliare i prezzi!
            A me il sistema Italia non mi piaceva, e ho
            cambiato paese, ero stanco di fare le chiacchiere
            da
            bar!Ancora non ho capito perchè continui a difendere a spada tratta lo status quo del diritto d'autore attuale e perchè tale diritto non vada ridotto a 10 anni e limitato alle situazioni di lucro!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Purtroppo non posso, ma capisco benissimo le
            ragioni di chi potendolo fare lo fa! La
            tassazione in Italia è troppo elevata ed iniqua e
            i controlli sono aleatori, basterebbe estendere
            le deduzioni possibili e incrociare i dati di
            catasto e motorizzazione civile per eliminare il
            90%
            dell'evasione!e allora perché ti lamenti di chi evade? fa solo bene no? tanto lo faresti pure tu! sei uguale a loro!
            Nel caso del P2P/Pirateria, vedi Cina, invece la
            cosa è estremamente pagante per il consumatore,
            visto che sono costretti a tagliare i
            prezzi!giá, infatti la Cina é l'esempio di un paese socialmente molto evoluto e democraticamente molto avanzato... :(
            Ancora non ho capito perchè continui a difendere
            a spada tratta lo status quo del diritto d'autore
            attuale e perchè tale diritto non vada ridotto a
            10 anni e limitato alle situazioni di
            lucro!ma se é da 30 post che ti dico che la legge andrebbe rivista!
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            ovvio

            Ma il problema non é copiare la canzone.
            Ma non pagare chi l'ha creata per averla presa.
            Ecco allora vediamo un pò a chi vanno i soldi di un CD da 25 euro.... 18-20 euro alla major, 3-4 euro al negoziante e forse 2-3 euro all'artista e solo se è famoso, altrimenti prende di meno, se quella stessa musica fosse pubblicata in rete e venduta con sistemi elettronici, tipo Ebay ed amazon per intenderci basterebbe vendere il singolo brano a 20 centesimi per mantenere inalterati i diritti d'autore del cantante!Magari visto il sicuro incremento di vendite potrebbero bastare anche solo 10 centesimi a brano... chi copierebbe mai avendo a disposizione un originale a cifre tanto convenienti?Certo falliranno editori e Major, ma servono ancora a qualche cosa?
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            a chi vanno i soldi di un pieno di benzina?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Che ci si comporti onestamente o meno e'

            assolutamente

            indifferente.

            dove lavoro adesso il martedí ogni dipendente puó
            prendere la frutta
            gratis.
            É conXXXXX prendere un solo tipo di frutto a
            testa (scegliendo tra bananer, uva, mele etc
            etc...)

            Ogni tanto qualcuno fa l'opportunista e prende
            una banana e una
            mela...

            Se tutti iniziassero a non rispettare la
            limitazione di "un frutto" a testa il risultato
            sarebbe "niente piú frutta gratis il
            martedí"Se si trattasse di un mp3 ad esempio si formalizzerebbero tanto se il dipendente ne scaricasse una singola copia oppure 10?
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            ovvio, cosí come si preoccupano di quante licenze di Office usi!
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Vedo che non commenti il motto del tuo Avatar!

            il motto del mio avatar é "live long and prosper"
            Vita lunga e prosperità certo, ma ha anche detto che il bene di molti è più importante di quello di pochi ... o di uno!E vedo che continui ad evitare di commentare!

            Te lo ho già spiegato, purtroppo la benzina è un

            bene materiale che non puoi semplicemente

            scaricare via

            P2P!

            infatti, abbiamo giá dimostrato che sei solo
            un'opportunistaE che male c'è ad aprofittare di certe opportunità? Solo perchè le major dicono che si tratti di una cosa illecita bisogna fermarsi?
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Vita lunga e prosperità certo, ma ha anche detto
            che il bene di molti è più importante di quello
            di pochi ... o di
            uno!
            E vedo che continui ad evitare di commentare!quando la logica di Spok poneva scelte estreme Kirk lo contraddiceva sempre... mandando per esempio un landing party a recuperare un solo uomo anche se questo poteva comportare la distruzione della nave :)Inolte, non mi risulta che la frase da te citata sia un "motto" di Spok, attendo un link a comprova di questo, o vari spezzoni con questa frase su youtube, vedi un po' cosa trovi...
            E che male c'è ad aprofittare di certe
            opportunità? Solo perchè le major dicono che si
            tratti di una cosa illecita bisogna
            fermarsi?giusto, se c'é una ragazza ubriaca in discoteca perché non abusarne nel bagno?se c'é una pompa di benzina rotta di notte perché non svuotare la pompa di benzina al benzinaio?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Vita lunga e prosperità certo, ma ha anche detto

            che il bene di molti è più importante di quello

            di pochi ... o di

            uno!

            E vedo che continui ad evitare di commentare!

            quando la logica di Spok poneva scelte estreme
            Kirk lo contraddiceva sempre... mandando per
            esempio un landing party a recuperare un solo
            uomo anche se questo poteva comportare la
            distruzione della nave
            :)
            Inolte, non mi risulta che la frase da te citata
            sia un "motto" di Spok, attendo un link a
            comprova di questo, o vari spezzoni con questa
            frase su youtube, vedi un po' cosa
            trovi...
            Ma se permea l'intero film l'Ira di Khan! Che altro vuoi? Non mi dire che ti sei cucito addosso l'Avatar di un personaggio che non conosci!

            E che male c'è ad aprofittare di certe

            opportunità? Solo perchè le major dicono che si

            tratti di una cosa illecita bisogna

            fermarsi?

            giusto, se c'é una ragazza ubriaca in discoteca
            perché non abusarne nel
            bagno?
            La stessa cosa proprio, già che ci siamo perchè non la paragoni a sparare a chiunque ti capiti a tiro, giusto se te ne si pone la possibilità!Vedi la differenza sostanziale è che se tu ti scarichi una canzone o meno non sottrai nulla a nessuno, la major conserva la sua canzone e manco sa che tu te ne sei fatto una copia... tutte le fesserie che sparano sulla riduzione delle vendite legate la P2P sono tutte da dimostrare, anzi tutte le volte che vengono eseguiti studi indipendenti pare proprio avverarsi il contrario... chi scarica dal P2P poi compra! Allora scusa ma proprio non capisco in cosa consista il danno lamentato dalle major!
            se c'é una pompa di benzina rotta di notte perché
            non svuotare la pompa di benzina al
            benzinaio?Perchè il benzinaio la benzina l'ha pagata! Non è che dopo che tu l'hai presa ne manterrebbe la disponibilità, questa è la differenza fra rubare (perdi la disponibilità di un bene) e scaricare (il bene rimane in tuo possesso, teoricamente potresti averne un danno economico, che a tutt'oggi nessuno è riuscito a dimostrare!)
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Ma se permea l'intero film l'Ira di Khan! Che
            altro vuoi? Non mi dire che ti sei cucito addosso
            l'Avatar di un personaggio che non
            conosci!? scusa, ma tu mi hai detto che é uno dei motti di Spok perché lo dice in un film? allora forse non sai la definizione di "motto"
            La stessa cosa proprio, già che ci siamo perchè
            non la paragoni a sparare a chiunque ti capiti a
            tiro, giusto se te ne si pone la
            possibilità!
            Vedi la differenza sostanziale è che se tu ti
            scarichi una canzone o meno non sottrai nulla a
            nessuno, la major conserva la sua canzone e manco
            sa che tu te ne sei fatto una copia... tutte le
            fesserie che sparano sulla riduzione delle
            vendite legate la P2P sono tutte da dimostrare,
            anzi tutte le volte che vengono eseguiti studi
            indipendenti pare proprio avverarsi il
            contrario... chi scarica dal P2P poi compra!
            Allora scusa ma proprio non capisco in cosa
            consista il danno lamentato dalle
            major!
            Perchè il benzinaio la benzina l'ha pagata! Non è
            che dopo che tu l'hai presa ne manterrebbe la
            disponibilità, questa è la differenza fra rubare
            (perdi la disponibilità di un bene) e scaricare
            (il bene rimane in tuo possesso, teoricamente
            potresti averne un danno economico, che a
            tutt'oggi nessuno è riuscito a
            dimostrare!)e invece l'artista e la casa discografica che l'ha prodotta non hanno speso niente per creare quella canzone?
          • Wolf01 scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: Enjoy with Us

            se c'é una pompa di benzina rotta di notte
            perché

            non svuotare la pompa di benzina al

            benzinaio?

            Perchè il benzinaio la benzina l'ha pagata! Non è
            che dopo che tu l'hai presa ne manterrebbe la
            disponibilità, questa è la differenza fra rubare
            (perdi la disponibilità di un bene) e scaricare
            (il bene rimane in tuo possesso, teoricamente
            potresti averne un danno economico, che a
            tutt'oggi nessuno è riuscito a
            dimostrare!)Pensa se il benzinaio potesse rifornirti di benzina e contemporaneamente mantenere la disponibilità semplicemente fischiettando una melodia che gli aveva insegnato un cantautore 50 anni fa, a mò di formula magica.Diventerebbe straricco a danno dei poveri sceicchi e tu compreresti più volte lo stesso identico bene pagandolo come prima che aveva la disponibilità limitata.E pensa se io riuscissi a registrarlo mentre fischia e usare la registrazione per rabboccare continuamente il mio serbatoio, non farei danno al benzinaio?
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Vita lunga e prosperità certo, ma ha anche detto

            che il bene di molti è più importante di quello

            di pochi ... o di uno!

            E vedo che continui ad evitare di commentare!
            quando la logica di Spok poneva scelte estreme
            Kirk lo contraddiceva sempre... mandando per
            esempio un landing party a recuperare un solo
            uomo anche se questo poteva comportare la
            distruzione della nave
            :)
            Inolte, non mi risulta che la frase da te citata
            sia un "motto" di Spok, attendo un link a
            comprova di questo, o vari spezzoni con questa
            frase su youtube, vedi un po' cosa trovi...Star trek 2 l'ira di Khan, lo dice piu' di una volta, stasera a casa ti cerco i minuti.Successivamente l'aforisma viene ripreso nelle altre serie.

            E che male c'è ad aprofittare di certe

            opportunità? Solo perchè le major dicono che si

            tratti di una cosa illecita bisogna fermarsi?
            giusto, se c'é una ragazza ubriaca in discoteca
            perché non abusarne nel bagno?
            se c'é una pompa di benzina rotta di notte perché
            non svuotare la pompa di benzina al benzinaio?
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            http://www.guidagalattica.net/2009/08/04/vulcan-la-citta-canadese-che-fa-turismo-grazie-a-spock/segnalalo anche a loro, perché non lo citano...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 novembre 2009 11.34-----------------------------------------------------------
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            http://www.guidagalattica.net/2009/08/04/vulcan-la
            segnalalo anche a loro, perché non lo citano...Quindi hai studiato l'unica citazione alla base della statua per decidere il tuo avatar ?http://www.imdb.com/title/tt0084726/quotesLo ripetono anche in altre occasioni sia in Enterpire che negli altri film, se non sbagliano anche nell'ultimo.
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: MeX


            http://www.guidagalattica.net/2009/08/04/vulcan-la


            segnalalo anche a loro, perché non lo citano...

            Quindi hai studiato l'unica citazione alla base
            della statua per decidere il tuo avatar
            ?

            http://www.imdb.com/title/tt0084726/quotes

            Lo ripetono anche in altre occasioni sia in
            Enterpire che negli altri film, se non sbagliano
            anche
            nell'ultimo.certo, é una situazione classica di Star TreckSterminrare un intero pianeta infetto per non determinare la fine dell'umanitá?O rischiare la fine dell'umanitá facendo il possibile per salvare capre e cavoli?Spock segue sempre un puro ragionamento logico che di solito viene non rispettato da KirkMa non é un motto di Spock, é una deduzione logica, e la logica é l'elemento chiave del personaggio.Il motto di Spock e dei vulcaniani in genere é "live long and prosper"Tutto il resto sono chiacchiere, e non capisco inoltre questo accanimento OT... se vuoi apri un topic nel forum di PI su Spock e possiamo parlarne li
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: MeX





            http://www.guidagalattica.net/2009/08/04/vulcan-la




            segnalalo anche a loro, perché non lo
            citano...



            Quindi hai studiato l'unica citazione alla base

            della statua per decidere il tuo avatar

            ?



            http://www.imdb.com/title/tt0084726/quotes



            Lo ripetono anche in altre occasioni sia
            in

            Enterpire che negli altri film, se non sbagliano

            anche

            nell'ultimo.

            certo, é una situazione classica di Star Treck

            Sterminrare un intero pianeta infetto per non
            determinare la fine
            dell'umanitá?
            O rischiare la fine dell'umanitá facendo il
            possibile per salvare capre e
            cavoli?

            Spock segue sempre un puro ragionamento logico
            che di solito viene non rispettato da
            Kirk

            Ma non é un motto di Spock, é una deduzione
            logica, e la logica é l'elemento chiave del
            personaggio.

            Il motto di Spock e dei vulcaniani in genere é
            "live long and
            prosper"

            Tutto il resto sono chiacchiere, e non capisco
            inoltre questo accanimento OT... se vuoi apri un
            topic nel forum di PI su Spock e possiamo
            parlarne
            liEcco ora ci sei arrivato lunga vita e prosperità non è il motto di Spock, ma il saluto tipico dei vulcaniani, il che è un pò diverso da quello che sostieni tu!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Ecco ora ci sei arrivato lunga vita e prosperità
            non è il motto di Spock, ma il saluto tipico dei
            vulcaniani, il che è un pò diverso da quello che
            sostieni
            tu!come sai Spock é TUTTI i vulcaniani, essendo l'unico vulcaniano sopravvissuto.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Ecco ora ci sei arrivato lunga vita e prosperità

            non è il motto di Spock, ma il saluto tipico dei

            vulcaniani, il che è un pò diverso da quello che

            sostieni

            tu!

            come sai Spock é TUTTI i vulcaniani, essendo
            l'unico vulcaniano
            sopravvissuto.Una XXXX, questa è l'ultima trovata dell'ultimo film di Star Trek, un nuovo continuum temporale, fino ad oggi Spock non era certo l'unico vulcaniano! Poi ti dimentichi dell'universo dello specchio e dei continuum temporali alternativi...Inutile che ti arrampichi sugli specchi, il motto che hai citato è solo il saluto tipico dei vulcaniani, non certo una caratteristica del personaggio Spock, invece il primo che fa riferimento al bene dei molti è proprio Spock ed è tanto caratterizzante del personaggio che lo ripete morente a Kirk!Cambia Avatar che è meglio, la scimmia ti si addiceva di più!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            quindi, visto che in un film dice "il bene di molti vale piú del bene di pochi" diventa un motto?E il fatto che ditruggono il suo pianeta nativo in un altro film non conta?Il motto del personaggio spock é "LIVE LONG AND PROSPER"http://www.google.ie/webhp?hl=en&tab=iw#hl=en&source=hp&fkt=1226&fsdt=81571&q=%22LIVE+LONG+AND+PROSPER%22&btnG=Google+Search&meta=&aq=f&oq=%22LIVE+LONG+AND+PROSPER%22&fp=f150fed932beaf90Poi, se vuoi continuare a discutere del mio avatar apri un topic apposito, o vuoi continuare con un flame infinitamente OT?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            quindi, visto che in un film dice "il bene di
            molti vale piú del bene di pochi" diventa un
            motto?
            E il fatto che ditruggono il suo pianeta nativo
            in un altro film non
            conta?

            Il motto del personaggio spock é "LIVE LONG AND
            PROSPER"
            http://www.google.ie/webhp?hl=en&tab=iw#hl=en&sour

            Poi, se vuoi continuare a discutere del mio
            avatar apri un topic apposito, o vuoi continuare
            con un flame infinitamente
            OT?Vedo che fai finta di non capire, il personaggio del tuo avatar sostiene che il bene dei molti (file sharing) è più importante del bene dei pochi (major).... quindi viste le tue posizioni cambia Avatar che è meglio!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            ok, adesso che ti sei sfogato va meglio?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            ok, adesso che ti sei sfogato va meglio?Io? Sei tu che hai scelto un avatar incongruo!
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: Enjoy with Us
            - Scritto da: MeX

            "il bene di molti è più importante del bene di

            pochi"
            Vedo che non commenti il motto del tuo Avatar!

            quindi continuo a non capire perché la gente non

            fa benzina gratis...
            Te lo ho già spiegato, purtroppo la benzina è un
            bene materiale che non puoi semplicemente
            scaricare via P2P!Inoltre se c'e' la possibilita' di fare benzina gratis la gente accorre.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            perche' se chi si lamenta dei prezzi fosse
            coerente le cose andrebbero
            meglio!
            I sistemi alternativi alla pirateria come iTunes
            convincerebbero le cieche major a buttarsi anima
            e corpo nel mercato online, perche' se chi trova
            i prezzi troppo alti e non gli piace iTunes NON
            USUFRUISSE in nessun modo dei loro prodotti e non
            andasse ai concerti/cinema le cieche major
            capirebbero che devono
            svegliarsi.

            Invece cosi chi fa il parassita del P2P usa il
            prodotto e da l'alibi alle
            majorMa quale alibi, e l'equo compenso dove lo metti? E la SIAE che pretende il bollino anche sul software open dove la metti? O ancora le richieste di allungare ulteriormente la durata dei diritti d'autore? O ancora il continuo aumento del prezzo di CD e affini nonostante il calo dei costi di produzione?Altro che alibi, le major pensano solo a come massimizzare i profitti! Affossato il P2P rivolgerebbero le loro attenzioni ad altro, che so l'ascolto della radio per strada o magari le feste di compleanno o magari introdurrebbero il concetto di noleggio a tempo delle loro opere, stai tranquillo che non si fermerebbero mai!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Ma quale alibi, e l'equo compenso dove lo metti?l'equo compenso é nato proprio in seguito alla pirateria, ora anche chi non scarichi dal P2P paga il balzello per colpa dei parassiti del P2P
            E la SIAE che pretende il bollino anche sul
            software open dove la metti? non ho mai lodato il lavoro della SIAE
            O ancora le
            richieste di allungare ulteriormente la durata
            dei diritti d'autore? O ancora il continuo
            aumento del prezzo di CD e affini nonostante il
            calo dei costi di
            produzione?il costo aumenta perché ne vendono meno e cercano di aumentare il profitto sulla singola unitá venduta
            Altro che alibi, le major pensano solo a come
            massimizzare i profitti! ovvio, sono AZIENDE
            Affossato il P2P
            rivolgerebbero le loro attenzioni ad altro, che
            so l'ascolto della radio per strada o magari le
            feste di compleanno o magari introdurrebbero il
            concetto di noleggio a tempo delle loro opere,
            stai tranquillo che non si fermerebbero
            mai!queste sono tue teorie e previsioni nob basate sui fatti
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Ma quale alibi, e l'equo compenso dove lo metti ?
            l'equo compenso é nato proprio in seguito alla
            pirateria, ora anche chi non scarichi dal P2P
            paga il balzello per colpa dei parassiti del
            P2PQuesto lo sostieni tu, invece secondo me se lo sarebbero inventato lo stesso, esattamente come il bollino di cui si parla qua sotto che dimostra proprio come i loro balzelli vengano richiesti grazie al peso politico e senza nessuna logica reale.

            E la SIAE che pretende il bollino anche sul

            software open dove la metti ?
            non ho mai lodato il lavoro della SIAE Non e' questione di lodare o meno, e' proprio la dimostrazione che non serve un motivo per mettere un balzello.

            O ancora le

            richieste di allungare ulteriormente la durata

            dei diritti d'autore? O ancora il continuo

            aumento del prezzo di CD e affini nonostante il

            calo dei costi di

            produzione?

            il costo aumenta perché ne vendono meno e cercano
            di aumentare il profitto sulla singola unitá
            vendutaQuesto anche con i CD di sw libero vero ?

            Altro che alibi, le major pensano solo a come

            massimizzare i profitti!

            ovvio, sono AZIENDE


            Affossato il P2P

            rivolgerebbero le loro attenzioni ad altro, che

            so l'ascolto della radio per strada o magari le

            feste di compleanno o magari introdurrebbero il

            concetto di noleggio a tempo delle loro opere,

            stai tranquillo che non si fermerebbero

            mai!

            queste sono tue teorie e previsioni nob basate
            sui
            fatti
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Questo lo sostieni tu, no questo é quello che é sucXXXXX, si chiama rapporto causa
            effetto
            invece secondo me se lo
            sarebbero inventato lo stesso, esattamente come
            il bollino di cui si parla qua sotto che dimostra
            proprio come i loro balzelli vengano richiesti
            grazie al peso politico e senza nessuna logica
            reale.hai iniziato secondo me e usato solo condizionali, direi che non c'e nient'altro da aggiungere.
            Non e' questione di lodare o meno, e' proprio la
            dimostrazione che non serve un motivo per mettere
            un
            balzello.il motivo del bollino sul software libero é lo stesso motivo per cui devi pagare la SIAE se fai un concerto di beneficenza.La SIAE DEVE tutelare la tua opera, che sia venduta o regalata non conta (cambia ovviamente di molto il costo del bollino)As esempio, se mandi un demo gratis ad una radio DEVE avere il bollino SIAE, perché cosí la radio puó comunicare alla SIAE i passaggi fatti del disco e la SIAE ti paga i diritti d'autore.Sono cmq contrario in assoluto al sistema del "bollino" in se, che é stupido e anacronistico, ma se non sapete perché la SIAE impone il bollino sul SW libero rischiate di prendere solo cantonate

            il costo aumenta perché ne vendono meno e
            cercano

            di aumentare il profitto sulla singola unitá

            venduta

            Questo anche con i CD di sw libero vero ?non lo so, e poi per software "libero" cosa intendi? open o free?Se hai fatto le medie dovresti sapere che raddoppiando il prezzo di 0,00 ottieni il nuovo prezzo di 0,00
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            il motivo del bollino sul software libero é lo
            stesso motivo per cui devi pagare la SIAE se fai
            un concerto di
            beneficenza.
            La SIAE DEVE tutelare la tua opera, che sia
            venduta o regalata non conta (cambia ovviamente
            di molto il costo del
            bollino)Fammi capire in cosa consiste la tutela della SIAE sul software open, scritto magari da uno che non è iscritto alla SIAE e magari manco è italiano e spiegami soprattutto dove vanno i soldi che ramazza col bollino!
            As esempio, se mandi un demo gratis ad una radio
            DEVE avere il bollino SIAE, perché cosí la radio
            puó comunicare alla SIAE i passaggi fatti del
            disco e la SIAE ti paga i diritti
            d'autore.
            Guarda che la SIAE pretende pagamenti e bollini anche se a suonare l'opera è lo stesso autore e anche se questi non è iscritto alla SIAE! Spiegami quindi a chi vanno questi soldi!
            Sono cmq contrario in assoluto al sistema del
            "bollino" in se, che é stupido e anacronistico,
            ma se non sapete perché la SIAE impone il bollino
            sul SW libero rischiate di prendere solo
            cantonate
            Ecco spiegamelo tu che sei tanto bravo a difendere l'indifendibile! La SIAE su questo se non lo sai è stata perfino diffidata dall'unione europea!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            la SIAE non esiste solo in Italia, purtroppo in Italia esiste solo la SIAE... ma é un altro discorso.Ti faccio un esempio.Se tu artista italiano fai un concerto in america paghi una delle societá dei diritti d'autore (non c'é il monopolio come qui) per ogni concerto che fai.Tale societá dialogherá poi con la SIAE in Italia per trasferire i soldi raccolti dagli USA all'Italia e la SIAE li verserá all'artista.Quindi, se un artista USA viene in Italia deve pagare i diritti d'autore alla SIAE per essere certo che poi i proventi arriveranno negli USA
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            la SIAE non esiste solo in Italia, purtroppo in
            Italia esiste solo la SIAE... ma é un altro
            discorso.

            Ti faccio un esempio.

            Se tu artista italiano fai un concerto in america
            paghi una delle societá dei diritti d'autore (non
            c'é il monopolio come qui) per ogni concerto che
            fai.

            Tale societá dialogherá poi con la SIAE in Italia
            per trasferire i soldi raccolti dagli USA
            all'Italia e la SIAE li verserá
            all'artista.

            Quindi, se un artista USA viene in Italia deve
            pagare i diritti d'autore alla SIAE per essere
            certo che poi i proventi arriveranno negli
            USAAncora non mi hai spiegato perchè esige tributi anche dai non iscritti e che quindi non vedrebbero un centesimo!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            un artista USA non é iscritto alla SIAE, te l'ho spiegato appena adesso!Sforzati un attimo!
          • Wolf01 scrive:
            Re: Stupefacente!
            E che XXXXX. :DComunque una cosa che anche io non ho ben capito è il fatto che uno essendo artista deve pagare il pizzo alla SIAE anche per le sue stesse opere quando le esegue in pubblico, la SIAE forse gli rimborsa completamente quanto versato oppure divide il ricavato con altri artisti?Cioè è come se io andando a lavorare dovessi dividere il mio stipendio in casa con i miei familiari.. che sia mai! :D :D :D
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            tu per essere socio "SIAE" in quanto autore, paghi una quota annuale.Di solito l'artista non paga il concerto e i relativi costi... ma è chi organizza il concerto che paga la SIAE, la SIAE in base al numero di persone e all'incasso verserà un provente all'artista... La stessa SIAE versa un compenso all'artista per un passaggio televisivo per dire... o radiofonico... etc etc...
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Ma quale alibi, e l'equo compenso dove lo metti?

            l'equo compenso é nato proprio in seguito alla
            pirateria, ora anche chi non scarichi dal P2P
            paga il balzello per colpa dei parassiti del
            P2P
            Si certo come no, infatti è applicato anche sui CD/DVD comprati per fini medicali dalle ASL... cos'è devono compensare qualche cosa pure loro?

            E la SIAE che pretende il bollino anche sul

            software open dove la metti?

            non ho mai lodato il lavoro della SIAE
            Già tu non lodi, intanto la situazione è questa!

            O ancora le

            richieste di allungare ulteriormente la durata

            dei diritti d'autore? O ancora il continuo

            aumento del prezzo di CD e affini nonostante il

            calo dei costi di

            produzione?
            Vedo che qui non rispondi!
            il costo aumenta perché ne vendono meno e cercano
            di aumentare il profitto sulla singola unitá
            venduta
            Balle ci fu un aumento spaventoso dei prezzi (quasi il raddoppio) quando si passò da MC a CD, e certo i CD all'epoca nessuno poteva copiarli e certo non ne hanno venduti meno delle cassette!

            Altro che alibi, le major pensano solo a come

            massimizzare i profitti!

            ovvio, sono AZIENDE
            Allora non capisco quello che vai sostenendo! Le aziende in quanto tali sono giustificate in tutti i loro comportamenti lesivi della concorrenza, nel fare lobbing e più in generale nello schiacciare i diritti del consumatore, mentre il consumatore deve prendersela in quel posto e tacere sempre e comunque?

            Affossato il P2P

            rivolgerebbero le loro attenzioni ad altro, che

            so l'ascolto della radio per strada o magari le

            feste di compleanno o magari introdurrebbero il

            concetto di noleggio a tempo delle loro opere,

            stai tranquillo che non si fermerebbero

            mai!

            queste sono tue teorie e previsioni nob basate
            sui
            fattiNo mi spiace per te sono fatti! Non sono certo fantasie quelle che adesso cerchino di cavar soldi anche dalle suonerie dei cellulari e che abbiano fatto chiudere delle Web radio per questioni appunto di diritti d'autore, che stranamente diventavano diversi e più esosi fra webradio e radio normale!Quanto al tentativo di noleggiarti invece che di venderti un'opera multimediale, basta vedere le clausole di certi software, alcuni più verticali già oggi sono in realtà noleggiati per X anni, se continuano così pretenderanno di fartelo anche per il SO... dopo aver ovviamente stroncato la concorrenza del software open con manovre come quella di M$ con XP per netbook!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            devi chiarirmi allora perche, se pure il mercato dei carburanti é ingiusto e vessatorio, non fai la benzina gratis e spieghi la benzinaio che lo fai per rivendicare i diritti dei consumatori
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            devi chiarirmi allora perche, se pure il mercato
            dei carburanti é ingiusto e vessatorio, non fai
            la benzina gratis e spieghi la benzinaio che lo
            fai per rivendicare i diritti dei consumatoriSi fa ogni volta che si puo' : http://www.haisentito.it/articolo/benzina-gratis-per-tutti/717/Potessi copiare la benzina agli amici sai quanto mi piacerebbe ?
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            c'era un tizio che ha provato a copiare pesci e pani... vedi un po' che fine ha fatto! :P
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            c'era un tizio che ha provato a copiare pesci e
            pani... vedi un po' che fine ha fatto!
            :PCon precenti del genere tu continui a sostenere che la copia e' immorale ???
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            non ho mai detto che é immorale.Ho detto che non si é giustificati a copiare perché le major sono cattive
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            non ho mai detto che é immorale.
            Ho detto che non si é giustificati a copiare
            perché le major sono
            cattiveE perchè no solo perchè lo dicono le major?
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            no perché se sei coerente dovresti fare benzina e rifiutarti di pagare il benzinaio, invece sei solo un opportunista
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            no perché se sei coerente dovresti fare benzina e
            rifiutarti di pagare il benzinaio, invece sei
            solo un opportunistaQui nessuno si mette a rubare CD e rapinare negozi di musica, si scrocca dove si puo' quando si puo', nella stessa misura in cui se un distributore di rompe una sera entro la mattina e' stato svuotato.
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            un po' come quegli animali che mangiano cadaveri
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            un po' come quegli animali che mangiano cadaveriNo, come gli animali che si sbranano tra loro, cosi' e' l'uomo.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            devi chiarirmi allora perche, se pure il mercato
            dei carburanti é ingiusto e vessatorio, non fai
            la benzina gratis e spieghi la benzinaio che lo
            fai per rivendicare i diritti dei
            consumatoriSemplicemente perchè non posso farlo, potessi farlo come con il P2P stai tranquillo che lo farei da domani e penso proprio che non sarei l'unico e certo non mi commuoverei all'immagine dei poveri sceicchi arabi ridotti ad usare rubinetti in volgare acciaio!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            fino a che non si arriva al lavoro tuo...Se mi metto davanti ad un panettiere e inizio a duplicare i pani e regalarli alla gente, non rubo niente al panettiere (non gli sottraggo il pane dal negozio) giusto?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            fino a che non si arriva al lavoro tuo...

            Se mi metto davanti ad un panettiere e inizio a
            duplicare i pani e regalarli alla gente, non rubo
            niente al panettiere (non gli sottraggo il pane
            dal negozio)
            giusto?Guarda che già accade che la grande distribuzione si permetta di vendere il pane ad 1/3 di quanto lo venda il panettiere... si chiama libera concorrenza!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            se non capisci la differenza tra grande distribuzione e panettiere non é colpa mia.
          • Wolf01 scrive:
            Re: Stupefacente!
            Ma il P2P sta alla Grande Distribuzione come la Grande Distribuzione sta al panettiere, quindi il paragone a me par anche giusto :s
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            e in che modo scusa?La grande distribuzione vende pane grazie ai panettieri che sono localizzati sul territorio, che centra il P2P?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            se non capisci la differenza tra grande
            distribuzione e panettiere non é colpa
            mia.Sei Tu che fai confronti non pertinenti fra beni materiali ed immateriali non Io!Io ti ho appena dimostrato come essendoci libero mercato nell'ambito della panificazione i panettieri debbano sottostare alla concorrenza della grande distribuzione che pratica prezzi per lo "stesso" pane anche di un terzo, cosa che invece non capita nel caso dell'industria discografica, dove l'unica concorrenza possibile è data a tutt'oggi praticamente solo dal P2P, tolto da mezzo il P2P avranno tutto l'agio di aumentare ulteriormente i prezzi e di mantenere i vari DRM... anche iTunes se sparisse il P2P rischierebbe di ritrovarsi di nuovo con i DRM e di subire un innalzamento dei prezzi, le recenti modeste apperture delle case discografiche e simili sono legate solo alla concorrenza del P2P!Ma tu sei troppo intelligente per capirlo vero?
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            ma che blateri???Il DRM esisteva proprio perché le major avevano paura a distribuire musica non protetta, in quando uno paga e poi condivide con 1.000.000, se ci metto il DRM invece tutto il 1.000.000 é cotretto a comprare.Ma era una visione stupida, perché il DRM limitava solo l'onesto che acquistava, togliendo il DRM hanno aumentato le vendite.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            ma che blateri???

            Il DRM esisteva proprio perché le major avevano
            paura a distribuire musica non protetta, in
            quando uno paga e poi condivide con 1.000.000, se
            ci metto il DRM invece tutto il 1.000.000 é
            cotretto a
            comprare.

            Ma era una visione stupida, perché il DRM
            limitava solo l'onesto che acquistava, togliendo
            il DRM hanno aumentato le
            vendite.Lo hanno fatto solo perchè esisteva il P2P che forniva le loro opere già sprotette e allora giustamente si sono resi conto che il consumatore che pagava rischiava di essere cornuto e mazziato come dicono a Napoli!Non ci fosse il P2P i DRM sarebbero ancora tutti li!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            no, é esattamente il contrario.Il DRM é esistito per limitare la diffusione sul P2P, quando si sono accorti che limitava anche le vendite, lo hanno eliminato
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            no, é esattamente il contrario.
            Il DRM é esistito per limitare la diffusione sul
            P2P, quando si sono accorti che limitava anche le
            vendite, lo hanno
            eliminatoSe non ci fosse il P2P i privati in grado di infrangere le protezioni DRM sarebbero in numero trascurabile e le major ovviamente avrebbero tutto l'interesse di mantenerli per evitare anche gli scambi con gli amici... potrebbero arrivare a definire addirittura il numero e il tipo di periferiche da cui tale brano è fruibile, è solo grazie alla concorrenza del P2P che hanno dovuto fare marcia indietro, pena il rischio che anche la clientela più affezzionata si scocciasse e passasse al P2P!Vedi in regime di monopolio chi potrebbe mai minare le loro vendite?
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            la concorrenza deve giocare con le stesse regole, altrimenti é concorrenza sleale (vediti il caso Intel per esempio)Con iTunes ai tempi del DRM potevi scambiare il file con altri 4 computerIl DRM non serve a limitare lo scambio tra amici, ma ad evitare che finissero nei circuiti P2PAnche le cassette si potevano copiare, ma "il danno" é assolutamente non paragonabile a quello di milioni di download al giorno.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            la concorrenza deve giocare con le stesse regole,
            altrimenti é concorrenza sleale (vediti il caso
            Intel per
            esempio)
            O quello degli stessi cartelli delle major.... ma vero tanto su questo possiamo soprassedere!
            Con iTunes ai tempi del DRM potevi scambiare il
            file con altri 4
            computer
            Il DRM non serve a limitare lo scambio tra amici,
            ma ad evitare che finissero nei circuiti
            P2P
            Il DRM apple aveva le maglie un pò più larghe, altri DRM erano assai più restrittivi e ti ripeto ancora una volta è che se alla fine si stanno decidendo a togliere i DRM è solo perchè temono la concorrenza gratuita del P2P, altrimenti stai pur certo che i DRM rimarrebbero tutti al loro posto! Guarda che razza di blindature hanno messo sui BluRay!
            Anche le cassette si potevano copiare, ma "il
            danno" é assolutamente non paragonabile a quello
            di milioni di download al
            giorno.Continui a non rispondere! Come mai hanno alzato i prezzi quando ci fu il passaggio da musicassetta a CD e come mai hanno fatto lo stesso dal passaggio da DVD (facilmente copiabile) a BluRay (molto più complicato da copiare)? Certo non per colpa della pirateria!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            O quello degli stessi cartelli delle major.... ma
            vero tanto su questo possiamo
            soprassedere!non mi sembra che le major vendano i CD con lo stesso prezzo in tutto il mondo a prescindere dall'artista e dall'anno di pubblicazione
            la concorrenza gratuita del P2P, altrimenti staima come la batti la concorrenza gratuita?Chi si sente giustificato a scaricare GRATIS non gliene frega niente di acquistare a pagamento... se vuole acquistare acquista comunque con o senza P2P, come dimosta proprio questo articolo
            Continui a non rispondere! Come mai hanno alzato
            i prezzi quando ci fu il passaggio da
            musicassetta a CD perché la produzione di un CD costava molto di piú della musicassettaE poi i prezzi salgono per qualsiasi prodotto nel tempo (si chiama inflazione)
            e come mai hanno fatto lo
            stesso dal passaggio da DVD (facilmente
            copiabile)sempre per il fatto che una tecnologia nuova ha costi di produzione piú alti e un mercato piú risicato nei primi anni
            a BluRay (molto più complicato da
            copiare)? leggi sopra
            Certo non per colpa della
            pirateria!ovvio che no, la pirateria é totalmente fuori concorrenza e fuori dalle logiche di mercato, essendo assolutamente al di fuori delle sue regole
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            non hai capito.Non puoi concorrere con un prodotto che é GRATIS, puoi evitare di PERDERE chi ti acquistava cercando di suscitare il suo interesse, ma sarai sempre meno competitivo di chi offre un prodotto equivalente GRATIS
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            non hai capito.
            Non puoi concorrere con un prodotto che é GRATIS,
            puoi evitare di PERDERE chi ti acquistava
            cercando di suscitare il suo interesse, ma sarai
            sempre meno competitivo di chi offre un prodotto
            equivalente GRATISSi vede : infatti usiamo tutti linux e openoffice sia in casa che in azienda.Apple e Microsoft sono gia' fallite da quando ???-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 novembre 2009 16.55-----------------------------------------------------------
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            ti è sfuggito l'aggettivo EQUIVALENTE Su Linux non fai le stesse cose che fai su Win o MacQuando c'era Napster la pirateria dei film non esisteva, perchè l'unico file video che saresti riuscito a scambiare in tempi ragionevoli non sarebbe stato EQUIVALENTE alla qualità dei media su cui giravano i film...
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            ti è sfuggito l'aggettivo EQUIVALENTE
            Su Linux non fai le stesse cose che fai su Win o
            MacTu non le fai...
            Quando c'era Napster la pirateria dei film non
            esisteva, perchè l'unico file video che saresti
            riuscito a scambiare in tempi ragionevoli non
            sarebbe stato EQUIVALENTE alla qualità dei
            media su cui giravano i film...Infatti chi sapeva li pigliava da IRC :D .
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Tu non le fai...si? allora dillo agli stupidi che comprano un Mac per fare montaggio video su Final Cut
            Infatti chi sapeva li pigliava da IRC :D .cosa pigliava in IRC nel 99? se stava 10 giorni in download tenendosi occupato il telefono per 10 giorni... ;)Inoltre hai idea dei costi che uno aveva nel 99 a rippare il materiale originale per metterlo in DWL? tu stai vaneggiando! :D
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Tu non le fai...
            si? allora dillo agli stupidi che comprano un Mac
            per fare montaggio video su Final CutE gia..Tutti usano Final Cut su Mac e Autocad su windows, e non dimentichiamo mai Photoshop per togliere gli occhi rossi dalle foto...

            Infatti chi sapeva li pigliava da IRC :D .
            cosa pigliava in IRC nel 99? se stava 10 giorni
            in download tenendosi occupato il telefono per 10
            giorni...
            ;)Guarda che sistemi per chiamare gratis ne giravano eh...;)
            Inoltre hai idea dei costi che uno aveva nel 99 a
            rippare il materiale originale per metterlo in
            DWL? tu stai vaneggiando!
            :Dhttp://en.wikipedia.org/wiki/BBS_Documentary
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            E gia..
            Tutti usano Final Cut su Mac e Autocad su
            windows, e non dimentichiamo mai Photoshop per
            togliere gli occhi rossi dalle
            foto...ovvio che no, ma chi lo usa che se ne fa di Linux?Io uso iPhoto e Apeture, posso usarli su Linux?
            Guarda che sistemi per chiamare gratis ne
            giravano
            eh...
            ;)giá, facile come cercare "star trek torrent" in google no? :)
            http://en.wikipedia.org/wiki/BBS_Documentaryquindi mi stai dicendo che negli anni 90 il traffico principale sulle BBS era lo scambio di FILM???Ma se i download musicali sono iniziati solo grazie al formato MP3 che permetteva una discreta compressione, ed eri fortunato se scaricavi una canzone in 20 minuti da Napster!
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            E gia..

            Tutti usano Final Cut su Mac e Autocad su

            windows, e non dimentichiamo mai Photoshop per

            togliere gli occhi rossi dalle foto...
            ovvio che no, ma chi lo usa che se ne fa di Linux?
            Io uso iPhoto e Apeture, posso usarli su Linux?Puoi usare lPhoto, Aperture non so cosa sia.

            http://en.wikipedia.org/wiki/BBS_Documentary
            quindi mi stai dicendo che negli anni 90 il
            traffico principale sulle BBS era lo scambio di
            FILM???Ma dove te lo sei inventato ?Mi quoti dove lo dico ?
            Ma se i download musicali sono iniziati solo
            grazie al formato MP3 che permetteva una discreta
            compressione, ed eri fortunato se scaricavi una
            canzone in 20 minuti da Napster!Allora che avrebbero avuto tanto da preoccuparsi le major ?
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Puoi usare lPhoto, Aperture non so cosa sia.si era capito che non sai di cosa stai parlando
            Ma dove te lo sei inventato ?
            Mi quoti dove lo dico ?io ti ho detto che negli anni 90 non giravano film su internet, e mi hai linkato il link alle BBS...
            Allora che avrebbero avuto tanto da preoccuparsi
            le major
            ?infatti 2002-1999=3 anni in cui non si sono preoccupati piú di tanto
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            ti è sfuggito l'aggettivo EQUIVALENTE

            Su Linux non fai le stesse cose che fai su Win o
            Mac

            Quando c'era Napster la pirateria dei film non
            esisteva, perchè l'unico file video che saresti
            riuscito a scambiare in tempi ragionevoli non
            sarebbe stato EQUIVALENTE alla qualità dei
            media su cui giravano i
            film...Infatti i primi media ad essere protetti da copia furono proprio i DVD nel 1997http://www.apogeonline.com/2005/libri/88-503-2390-...E il p2p non centrava un tubo! Volevano semplicemente evitare la duplicazione del supporto!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            per le questioni legati al licensing regionale.Invece il DRM sulla musica lo hanno messo per contrastare il file sharing
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            non hai capito.

            Non puoi concorrere con un prodotto che é GRATIS,
            puoi evitare di PERDERE chi ti acquistava
            cercando di suscitare il suo interesse, ma sarai
            sempre meno competitivo di chi offre un prodotto
            equivalente
            GRATISCome no! Guarda M$ con XP e i netbook! Prima i netbook montavano al 90% Linux poi M$ ha tagliato il prezzo a 7 dollari e miracolo miracolo si è ripresa il mercato in mano!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            ?ovvio, perché a microsoft serve share, ma da un punto di vista economico ci stanno perdono... sai meglio di me che Microsoft non sta andando proprio bene, é notizia di ieri i licenziamenti
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            O quello degli stessi cartelli delle major....
            ma

            vero tanto su questo possiamo

            soprassedere!

            non mi sembra che le major vendano i CD con lo
            stesso prezzo in tutto il mondo a prescindere
            dall'artista e dall'anno di
            pubblicazione
            Rimaniamo il Italia, nel resto del mondo non so, ma qui da noi le cose stanno così!

            la concorrenza gratuita del P2P,
            altrimenti
            stai

            ma come la batti la concorrenza gratuita?Evitando di strangolare il cliente con prezzi esosi? Fornendo valore aggiunto? Certo se li blindi con DRM per renderli difficilmente copiabili, non fornisci nulla in più rispetto a quanto puoi scaricare e pretendi di venderli a prezzi esagerati... Vedi la gente è pigra non vuole sbattersi a perdere tempo neanche se trova prodotti gratis o quasi... a meno che non ne valga la pena!
            Chi si sente giustificato a scaricare GRATIS non
            gliene frega niente di acquistare a pagamento...
            se vuole acquistare acquista comunque con o senza
            P2P, come dimosta proprio questo
            articolo
            Veramente nell'articolo dicono esattamente il contrario, quelli che scaricano sono quelli che poi acquistano!

            Continui a non rispondere! Come mai hanno alzato

            i prezzi quando ci fu il passaggio da

            musicassetta a CD

            perché la produzione di un CD costava molto di
            piú della
            musicassetta
            E poi i prezzi salgono per qualsiasi prodotto nel
            tempo (si chiama
            inflazione)
            Forse all'inizio c'era un lieve aumento dei costi, non certo tale da giustificare il raddoppio del prezzo! Poi nel tempo sono diventati più economici i CD delle musicassette, ma i prezzi semmai sono ulteriormente aumentati.... e ben più dell'inflazione!

            e come mai hanno fatto lo

            stesso dal passaggio da DVD (facilmente

            copiabile)

            sempre per il fatto che una tecnologia nuova ha
            costi di produzione piú alti e un mercato piú
            risicato nei primi
            anni
            Come no stampare un BluRay immagino gli costi allora almeno 15 euro in più rispetto ad un DVD, vista la differenza di prezzo!

            a BluRay (molto più complicato da

            copiare)?

            leggi sopra
            Fallo anche tu

            Certo non per colpa della

            pirateria!

            ovvio che no, la pirateria é totalmente fuori
            concorrenza e fuori dalle logiche di mercato,
            essendo assolutamente al di fuori delle sue
            regoleSe tutti scaricassero e non comprassero più vedresti quanto rapidamente abbandonerebbero le loro posizioni e correrebbero a tagliare i prezzi... non mi credi? Guarda un pò cosa hanno fatto in Cina... la Warner Bros ad esempio vende i suoi film su DVD a 5 dollari l'uno e parlo delle ultime uscite... per contrastare il mercato dei DVD copiati li molto florido... mentre da noi vogliono 15-20 euro per la novità! Lo stesso dicasi ad esempio per Windows o per i CD musicali!Cioè spudoratamente le major tagliano i prezzi dei loro prodotti nei mercati dove la pirateria è forte e il rispetto dei diritti d'autore è meno stringente... quibdi come vedi ho ragione Io ad affermare che più pirateria = prezzi più convenienti e viceversa!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            non capisco perhcé dobbiamo limitarci all'Italia in un articolo basato su una statistica fatta in UK
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            no, é esattamente il contrario.
            Il DRM é esistito per limitare la diffusione sul
            P2P, quando si sono accorti che limitava anche le
            vendite, lo hanno eliminatoGuarda che sono nati prima i DRM e dopo il p2p.
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            il DRM in senso lato come protezione di software etc ovviamente, ma se parliamo di DRM nel contesto della condivisione della musica e l'acquisto online NO.
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            il DRM in senso lato come protezione di software
            etc ovviamente, ma se parliamo di DRM nel
            contesto della condivisione della musica e
            l'acquisto online NO.Il DRM e' nato per la protezione dei contenuti quindi SI.http://en.wikipedia.org/wiki/Digital_rights_management#Digital_Millennium_Copyright_Act
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            il DRM applicato alla musica NO! è inutile che ti metti a giocare con i numeri
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            il DRM applicato alla musica NO! è inutile che ti
            metti a giocare con i numeriDimostramelo.
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            http://en.wikipedia.org/wiki/Peer-to-peer"The first prominent and popular peer-to-peer file sharing system, Napster, was an example of the centralized model. Gnutella and Freenet, on the other hand, are examples of the decentralized model"Napster = 1999In 2002, Bertelsmann (comprising BMG, Arista, and RCA) was the first corporation to use DRM on audio CDshttp://en.wikipedia.org/wiki/Digital_rights_management#DRM_and_musiccontento?
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            http://en.wikipedia.org/wiki/Peer-to-peer
            "The first prominent and popular peer-to-peer
            file sharing system, Napster, was an example of
            the centralized model. Gnutella and Freenet, on
            the other hand, are examples of the decentralized
            model"
            Napster = 1999
            In 2002, Bertelsmann (comprising BMG, Arista, and
            RCA) was the first corporation to use DRM on
            audio
            CDs
            http://en.wikipedia.org/wiki/Digital_rights_manage
            contento?Alla fine del 1997 in IBM fu approvato e messo in opera il progetto ESS, "Embedded Security Subsystem": i desktop NetVista e i portatili ThinkPad incorporavano un chip di controllohttp://searchcio.techtarget.it/01NET/HP/0,1254,17_ART_74581,00.html?lw=17
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            ma ancora parli? non ti vergogni?Napster 1999DRM nella musica: 2002ZITTO
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            ma ancora parli? non ti vergogni?
            Napster 1999
            DRM nella musica: 2002

            ZITTOCome già detto hanno cominciato con i DVD ossia dal 1997http://www.apogeonline.com/2005/libri/88-503-2390-...E il p2p non centrava un tubo! Volevano semplicemente evitare la duplicazione del supporto!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            anche DaVinci scriveva in codice...tu spiegami perché hanno implementato il DRM sulla musica DOPO la nasciata di Napster allora, un caso?Non si erano accorti che potevano inibire la copia della musica prima di Napester?
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            anche DaVinci scriveva in codice...
            tu spiegami perché hanno implementato il DRM
            sulla musica DOPO la nasciata di Napster allora,
            un caso?Veramente io ricordo i primi CD protetti e la questione che non si leggevano sui pc o su alcune autoradio, non mi sembra che napster fosse gia' diffuso.
            Non si erano accorti che potevano inibire la
            copia della musica prima di Napester?Infatti lo facevano, come ti hanno gia' fatto notare in molti.
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            allora correggi l'articolo di Wikipedia
          • Wolf01 scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            allora correggi l'articolo di Wikipediaappunto, Wikipedia è fatta apposta per essere corretta e integrata nelle lacuneSe effettivamente è come dice krane allora l'articolo è da correggere (e comunque anche io ricordo i cd che funzionavano solo sullo stereo e non sul pc a meno che non si installava il player contenuto nello stesso cd)
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            allora cercate le fonti e corregete l'articolo su Wikipedia ;)
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            anche DaVinci scriveva in codice...
            tu spiegami perché hanno implementato il DRM
            sulla musica DOPO la nasciata di Napster allora,
            un caso?Quanto dopo ?Quanto ci ha messo Nampster a diffondersi e diventare un problema ? Meno di 2 anni ?
            Non si erano accorti che potevano inibire la
            copia della musica prima di Napester?Si, altrimenti come avrebbero potuto brevettare Cactus e dopo SafeAudio appena un anno dopo la nascita di Napster ?
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Quanto dopo ?
            Quanto ci ha messo Nampster a diffondersi e
            diventare un problema ? Meno di 2 anni
            ?possibile, leggi sulla pagina di Wiki relativa

            Non si erano accorti che potevano inibire la

            copia della musica prima di Napster?

            Si, altrimenti come avrebbero potuto brevettare
            Cactus e dopo SafeAudio appena un anno dopo la
            nascita di Napster
            ?:|
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            [img]http://t2.gstatic.com/images?q=tbn:GIUm9vywsohxSM:http://rivercitybooks.files.wordpress.com/2009/03/rip.jpg[/img]
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            ma ancora parli? non ti vergogni?
            Napster 1999
            DRM nella musica: 2002Ma crediche uno si e' svegliato un giorno e li ha sviluppati entro sera ?Erano anni che il progetto era in giro, si chiamava Palladium
            ZITTOE chi parla ? Io scrivo...
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: MeX

            ma ancora parli? non ti vergogni?

            Napster 1999

            DRM nella musica: 2002

            Ma crediche uno si e' svegliato un giorno e li ha
            sviluppati entro sera
            ?
            Erano anni che il progetto era in giro, si
            chiamava
            Palladium
            :| missá che non hai letto il link che ti ho postato...

            ZITTO

            E chi parla ? Io scrivo...:(
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            http://en.wikipedia.org/wiki/Peer-to-peer
            "The first prominent and popular peer-to-peer
            file sharing system, Napster, was an example of
            the centralized model. Gnutella and Freenet, on
            the other hand, are examples of the decentralized
            model"

            Napster = 1999

            In 2002, Bertelsmann (comprising BMG, Arista, and
            RCA) was the first corporation to use DRM on
            audio
            CDs

            http://en.wikipedia.org/wiki/Digital_rights_manage

            contento?Come già detto hanno cominciato con i DVD ossia dal 1997http://www.apogeonline.com/2005/libri/88-503-2390-5/ebook/storiaDVD_2390.pdfE il p2p non centrava un tubo! Volevano semplicemente evitare la duplicazione del supporto!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            e perché non lo usavano anche per la musica?Perché non esisteva la pirateria musicale!Il CSS non era per contrastare la pirateria, ma per eivtare che ci fossero problemi con le licenze territoriali di distribuzione.Quando hanno applicato il DRM alla musica?Quando il P2P ha iniziato a scambiare massivamente musica via internet.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            e perché non lo usavano anche per la musica?
            Perché non esisteva la pirateria musicale!Vuoi forse suggerire che la pirateria dei DVD è partita prima di quella dei CD? Io a Napoli nel 1995 potevo compare per £ 6000 qualsiasi CD audio, bastava andare su una delle varie bancarelle davanti alla Ex Upim (stazione centrale!)
            Il CSS non era per contrastare la pirateria, ma
            per eivtare che ci fossero problemi con le
            licenze territoriali di
            distribuzione.
            Eh certo come no, credevo che per quello bastasse il regional code...
            Quando hanno applicato il DRM alla musica?
            Quando il P2P ha iniziato a scambiare
            massivamente musica via
            internet.http://www.musicaememoria.com/i_sistemi_anti_copia.htmToh leggi! Come potrai vedere i sistemi anticopia sui CD non li hanno introdotti per il P2P, ma come per i DVD per evitare che l'utente potesse fare una copia da girare agli amici... il file sharing non era proprio contemplato!
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            il DRM applicato alla musica NO! è inutile che ti
            metti a giocare con i
            numeriHanno incominciato con i primi DVD! E certo all'epoca non esisteva il P2P, poi lo hanno esteso ai CD!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            quale parte di APPLICATO ALLA MUSICA ti sfugge?
      • Francesco_Holy87 scrive:
        Re: Stupefacente!
        Che io sappia se metto la radio pubblica non possono dirmi niente... Paga già tutti i diritti di diffusione.Per quanto riguarda i propri CD, sì, non puoi metterla se non paghi una parcella periodica. Nemmeno se hai acquistato il CD legalmente...Infatti, secondo la SIAE, con i diritti con cui acquisti i tuoi CD puoi ascoltarla tu con le tue orecchie o al massimo insieme alla famiglia. Già ascoltarlo con gli amici è reato...
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Stupefacente!
          - Scritto da: Francesco_Holy87
          Che io sappia se metto la radio pubblica non
          possono dirmi niente... Paga già tutti i diritti
          di
          diffusione.
          Per quanto riguarda i propri CD, sì, non puoi
          metterla se non paghi una parcella periodica.
          Nemmeno se hai acquistato il CD
          legalmente...

          Infatti, secondo la SIAE, con i diritti con cui
          acquisti i tuoi CD puoi ascoltarla tu con le tue
          orecchie o al massimo insieme alla famiglia. Già
          ascoltarlo con gli amici è
          reato...E qui ti sbagli, se diffondi la radio in un locale pubblico devi pagare di nuovo la SIAE...
    • Creative Commons scrive:
      Re: Stupefacente!
      Nell'eventualità che qualcuno non le avesse lette
      tassare anche i vecchietti ultranovantenniLa Siae batte cassa per i canti alla festa degli ultranovantennihttp://www.ladige.it/news/2008_lay_notizia_01.php?id_cat=4&id_news=44969
      o i bambini di ChernobylBlitz della Siae alla festa multati i bimbi di Chernobylhttp://espresso.repubblica.it/dettaglio-local/Blitz%20della%20Siae%20alla%20festa%20multati%20i%20bimbi%20di%20Cernobyl/1374048
    • MeX scrive:
      Re: Stupefacente!
      a parte infangare la SIAE (che condivido) tutto il resto é solo opportunismo, d'altronde ci hai giá spiegato perché spendi di meno a comprarti il proiettore e l'impianto doly anziché andare al cinema ;)
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Stupefacente!
        - Scritto da: MeX
        a parte infangare la SIAE (che condivido) tutto
        il resto é solo opportunismo, d'altronde ci hai
        giá spiegato perché spendi di meno a comprarti il
        proiettore e l'impianto doly anziché andare al
        cinema
        ;)Il problema non è solo la SIAE, è tutta la disciplina del diritto d'autore che va rivista, non è sostenibile una durata di 70 anni dalla morte dell'autore, non è sostenibile che l'utente non abbia il diritto di farsene una copia, non è sostenibile il cartello che tiene artificiosamente alti i prezzi!Esempio, perchè mai Windows 7 dovrebbe valere oltre 120 euro o ad insidacabile giudizio di M$ essere ceduto magari (come è avvenuto con XP) a 7 dollari?Lo stesso dicasi per film e musica, i prezzi sono fissati in modo del tutto arbitrario, al contrario di ogni altro bene di consumo dove vi è un ben preciso rapporto fra costi di produzione e prezzo di vendita!Fino a quando questi abusi di posizione dominante a danno dei consumatori non saranno corrette, Io certo continuerò a fare i miei interessi, come loro continuano a fare i loro... l'unica differenza è che loro hanno molti soldi e li possono usare per corrompere i politici per far votare le leggi che più gli aggradano!Vedi disconnessioni forzose, vedi equiparazione con il furto, vedi equo compenso!No guarda proprio non mi sento dalla parte del torto!
        • MeX scrive:
          Re: Stupefacente!
          hai detto alcune cose che condivido (70 anni di diritto d'autore post-mortem sono troppi) ma tutto il resto mi sembra una serie di "scusanti" per non "sentirsi dalla parte del torto"Io penso anche che i jeans costano troppo cari e il prezzo é gonfiato, peró sono comodi, o li compro o non li uso!
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            hai detto alcune cose che condivido (70 anni di
            diritto d'autore post-mortem sono troppi) ma
            tutto il resto mi sembra una serie di "scusanti"
            per non "sentirsi dalla parte del
            torto"
            E quali sarebbero le scusanti?
            Io penso anche che i jeans costano troppo cari e
            il prezzo é gonfiato, peró sono comodi, o li
            compro o non li
            uso!Ti prendi un'altra marca di jeans più economica, vedi con il multimediale non funziona così... i libri hanno tutti prezzi che oscillano fra i 15 e i 25 euro al momento dell'uscita i CD fra i 20 e i 25, i DVD in media 15-20... non è che il prezzo vari a seconda del titolo... come se tutti i pantaloni costassero praticamente uguale.... che so 1000 euro, il prezzo che dovrebbero avere per i costi di produzione se applicassero gli stessi parametri di CD e DVD!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            quindi un CD di musica country della val d'aosta costa come l'ultimo dei Coldplay?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            quindi un CD di musica country della val d'aosta
            costa come l'ultimo dei
            Coldplay?Esatto! Gli unici CD che trovi a meno sono in genere prodotti di vecchia uscita (fondi di magazzino) o speciali promozioni, tipo quelli allegati a riviste!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            funziona cosi anche con le mele o il pesce, quello piu fresco costa di piu ;)
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            funziona cosi anche con le mele o il pesce,
            quello piu fresco costa di piu
            ;)Mex qui il punto è che qualsiasi CD/DVD Fresco costa sempre la stessa cifra non c'è concorrenza, a me non risulta che le sarde costino come le aragoste, ne che le aragoste costino allla stessa maniera qualsiasi sia il negozio in cui tu vada ad acquistarle!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            e con questo?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            e con questo?E con questo vul dire che non c'è concorrenza e che nel settore i prezzi sono tenuti artificiosamente elevati con un danno ai consumatori!Cosa un tantinello più grave della pirateria!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            se noti anche il prezzo della mozzarella non varia piú di tantoIl cartello dei prezzi c'é nella benzina, perché non fai benzina senza pagare il benzinaio? lui é solo un complice delle MAJOR del petrolio!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 novembre 2009 13.03-----------------------------------------------------------
          • Wolf01 scrive:
            Re: Stupefacente!
            Calma, nel carburante c'è abbastanza concorrenza, purtroppo anche i benzinai non possono scendere sotto una certa soglia altrimenti non ci guadagnerebbero più.Inoltre hai più scelte, non ti piace Esso? Vai da Total o da Api.Da Shell costa di più, vai da IP.Qualsiasi CD/DVD ha il prezzo fissato , ogni tanto qualche catena si arrischia a mettere in promozione il prodotto così come altre catene lo fanno pagare qualche eurozzo in più.Ad esempio da GameStop un giochi nuovo costa 65, al Mediaworld lo stesso gioco costa 60, certamente vado al Mediaworld, però bisogna anche tenere conto della promozione 3x2 del GameStop e del fatto che al Mediaworld tutti i giochi costano 60 mentre al GameStop potresti trovarne anche a 30 o andare sugli usati (cosa peraltro secondo me poco conveniente in quanto ci guadagnano sempre loro 2 volte e molte volte i supporti sono graffiati e le custodie rotte).Però quello che non puoi fare è: GiocoX di AziendaX costa troppo, vado a prendere GiocoX ma fatto da AziendaY, stessa cosa vale per i film, per la musica, per i libri non tanto perchè potresti trovare in commercio edizioni di altre case editrici, magari in formato tascabile o rilegato che hanno prezzi diversi (ma anche qui se vogliamo dirla tutta è un po' come la distinzione tra standard e collector edition).Per qualsiasi altra cosa materiale (prodotti multimediali a parte) è diverso.Un cavatappi è un cavatappi, fa il suo lavoro con qualsiasi forma e colore, se non posso prendere quello di Bialetti vado a prendere quello di Casa&Cucina che costa 1/5.Vai tu a chiedere "vorrei Windows 7 di Pincopallosoft perchè quello di MS costa 240"
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            se noti anche il prezzo della mozzarella non
            varia piú di
            tanto
            Qui sbagli, ci sono mozzarelle da 60 centesimi al pezzo da 125 grammi a anche 4-5 euro...
            Il cartello dei prezzi c'é nella benzina, perché
            non fai benzina senza pagare il benzinaio? lui é
            solo un complice delle MAJOR del
            petrolio!Altro esempio sbagliato1. il prezzo non è certo legato alla libera concorrenza, ma fissato da un cartello di produttori OPEC, cosa assolutamente lesiva della concorrenza, ma dato che il petrolio lo hanno loro gli altri devono fare buon viso a cattivo gioco!2. la benzia è sottoposta ad una tassazione elevatissima, visto che quasi i 2/3 del costo è determinato dalle tasse, il margine dei benzinai è di poche decine di centesimi, troppo poco per avere una vera concorrenza! Comunque pur in tali condizioni ai distributori che fanno i prezzi più bassi (e si parla di differenze che di rado superano i 5 centesimi a litro) si formano spesso delle code!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Qui sbagli, ci sono mozzarelle da 60 centesimi al
            pezzo da 125 grammi a anche 4-5
            euro...ci sono cd che costano 1 e cd che costano 50
            Altro esempio sbagliato
            1. il prezzo non è certo legato alla libera
            concorrenza, ma fissato da un cartello di
            produttori OPEC, cosa assolutamente lesiva della
            concorrenza, ma dato che il petrolio lo hanno
            loro gli altri devono fare buon viso a cattivo
            gioco!
            2. la benzia è sottoposta ad una tassazione
            elevatissima, visto che quasi i 2/3 del costo è
            determinato dalle tasse, il margine dei benzinai
            è di poche decine di centesimi, troppo poco per
            avere una vera concorrenza! Comunque pur in tali
            condizioni ai distributori che fanno i prezzi più
            bassi (e si parla di differenze che di rado
            superano i 5 centesimi a litro) si formano spesso
            delle
            code!e viste tutte queste ingiustizie perché non fai il pieno gratis e spieghi al benzinaio che non lo paghi perché le compagnie petrolifere sono cattive?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Qui sbagli, ci sono mozzarelle da 60 centesimi
            al

            pezzo da 125 grammi a anche 4-5

            euro...

            ci sono cd che costano 1 e cd che costano 50
            Non è vero, tirami fuori un CD appena uscito che costi 1 Euro, quelli che dici te sono fondi di magazzino! Un CD appena lanciato costa sui 20-25 euro, poi se vuoi l'edizione deluxe magari su doppio CD ne paghi anche 50, ma questo è un'altro discorso!

            Altro esempio sbagliato

            1. il prezzo non è certo legato alla libera

            concorrenza, ma fissato da un cartello di

            produttori OPEC, cosa assolutamente lesiva della

            concorrenza, ma dato che il petrolio lo hanno

            loro gli altri devono fare buon viso a cattivo

            gioco!

            2. la benzia è sottoposta ad una tassazione

            elevatissima, visto che quasi i 2/3 del costo è

            determinato dalle tasse, il margine dei benzinai

            è di poche decine di centesimi, troppo poco per

            avere una vera concorrenza! Comunque pur in tali

            condizioni ai distributori che fanno i prezzi
            più

            bassi (e si parla di differenze che di rado

            superano i 5 centesimi a litro) si formano
            spesso

            delle

            code!

            e viste tutte queste ingiustizie perché non fai
            il pieno gratis e spieghi al benzinaio che non lo
            paghi perché le compagnie petrolifere sono
            cattive?Visto che purtroppo non posso fare alla macchina il pieno con il P2P devo fare buon viso a cattivo gioco, ma questo certo non mi impedirà di aprofittarne per le opere multimediali dove invece possso farlo e certo questo non mi scatenerà rimorsi di coscienza!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Non è vero, tirami fuori un CD appena uscito che
            costi 1 Euro, quelli che dici te sono fondi di
            magazzino! Un CD appena lanciato costa sui 20-25
            euro, poi se vuoi l'edizione deluxe magari su
            doppio CD ne paghi anche 50, ma questo è un'altro
            discorso!e tu tirami fuori una mozzarella di bufala fresca che costa 50 centesimi!
            Visto che purtroppo non posso fare alla macchina
            il pieno con il P2P devo fare buon viso a cattivo
            gioco, ma questo certo non mi impedirà di
            aprofittarne per le opere multimediali dove
            invece possso farlo e certo questo non mi
            scatenerà rimorsi di
            coscienza!ecco vedi, sei solo un pusillanime
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Non è vero, tirami fuori un CD appena uscito che

            costi 1 Euro, quelli che dici te sono fondi di

            magazzino! Un CD appena lanciato costa sui 20-25

            euro, poi se vuoi l'edizione deluxe magari su

            doppio CD ne paghi anche 50, ma questo è
            un'altro

            discorso!

            e tu tirami fuori una mozzarella di bufala fresca
            che costa 50
            centesimi!
            Alt chi ha parlato di un prodotto artigianale fresco?

            Visto che purtroppo non posso fare alla macchina

            il pieno con il P2P devo fare buon viso a
            cattivo

            gioco, ma questo certo non mi impedirà di

            aprofittarne per le opere multimediali dove

            invece possso farlo e certo questo non mi

            scatenerà rimorsi di

            coscienza!

            ecco vedi, sei solo un pusillanimeNo sono semplicemente realista, mi difendo come posso!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Alt chi ha parlato di un prodotto artigianale
            fresco?perché una canzone appena composta é un prodotto industriale marcio?
            No sono semplicemente realista opportunista, mi difendo come scrocco quando
            posso! FIXED
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Alt chi ha parlato di un prodotto artigianale

            fresco?

            perché una canzone appena composta é un prodotto
            industriale
            marcio?
            E chi ha parlato di prodotti marci, Io ho parlato di mozzarelle che trovi da 50 centesimi in su e che non è vero che come sostenevi tu costano tutte allo stesso modo, cosa che invece capita appunto con le novità in CD!

            No sono semplicemente realista
            opportunista, mi difendo come scrocco
            quando

            posso!
            FIXED Tu lo ritieni scroccare, Io lo ritengo una difesa, contro chi non è mai sazio!http://bari.nightguide.it/rubriche/read.php/idcontenuto=6084/index.htm
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            E chi ha parlato di prodotti marci, Io ho parlato
            di mozzarelle che trovi da 50 centesimi in su e
            che non è vero che come sostenevi tu costano
            tutte allo stesso modo, cosa che invece capita
            appunto con le novità in
            CD!se mi parli di novitá allora parliamo solo di mozzarella di bufala campana fresca, e non di mozzarelle di seconda scelta a 50 centesimi! ;)
            Tu lo ritieni scroccare, Io lo ritengo una
            difesa, contro chi non è mai
            sazio!

            http://bari.nightguide.it/rubriche/read.php/idcontma perché continui a tirare fuori la SIAE?Lo studio é pure fatto in UK dove la SIAE non esiste!Fai un mischione di roba giusto per flammare e buttarla in rissa!
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            E chi ha parlato di prodotti marci, Io ho
            parlato

            di mozzarelle che trovi da 50 centesimi in su e

            che non è vero che come sostenevi tu costano

            tutte allo stesso modo, cosa che invece capita

            appunto con le novità in

            CD!

            se mi parli di novitá allora parliamo solo di
            mozzarella di bufala campana fresca, e non di
            mozzarelle di seconda scelta a 50 centesimi!
            ;)
            Guarda che i CD appena usciti cosatno tutti uguale, non importa che siano di un autore famoso (mozzarella artigianale di qualità) o di uno semisconosciuto (mozzarella industriale con i conservanti)

            Tu lo ritieni scroccare, Io lo ritengo una

            difesa, contro chi non è mai

            sazio!




            http://bari.nightguide.it/rubriche/read.php/idcont

            ma perché continui a tirare fuori la SIAE?
            Lo studio é pure fatto in UK dove la SIAE non
            esiste!
            Fai un mischione di roba giusto per flammare e
            buttarla in
            rissa!Perchè gli omologhi della SIAE tendono a comportarsi allo stesso modo, avendo una conoscenza più precisa di quello che fa la SIAE tendo ovviamente a sottolineare le sue malefatte che ci colpiscono più da vicino e che sono meglio note ad un pubblico Italiano!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Guarda che i CD appena usciti cosatno tutti
            uguale, non importa che siano di un autore famoso
            (mozzarella artigianale di qualità) o di uno
            semisconosciuto (mozzarella industriale con i
            conservanti)non é vero, al massimo puoi dire che la variazione di prezzo é spesso risicata, ma questo avviene anche con i libri, videogiochi, mozzarelle...
            Perchè gli omologhi della SIAE tendono a
            comportarsi allo stesso modo, avendo una
            conoscenza più precisa di quello che fa la SIAE
            tendo ovviamente a sottolineare le sue malefatte
            che ci colpiscono più da vicino e che sono meglio
            note ad un pubblico
            Italiano!ecco, allora per esempio sai che in Irlanda per fare un concerto in un pub o suonare per la strada non devi pagare nessuna associazione per i diritti d'autore? e questo é solo un esempio
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Guarda che i CD appena usciti cosatno tutti

            uguale, non importa che siano di un autore
            famoso

            (mozzarella artigianale di qualità) o di uno

            semisconosciuto (mozzarella industriale con i

            conservanti)

            non é vero, al massimo puoi dire che la
            variazione di prezzo é spesso risicata, ma questo
            avviene anche con i libri, videogiochi,
            mozzarelle...


            Perchè gli omologhi della SIAE tendono a

            comportarsi allo stesso modo, avendo una

            conoscenza più precisa di quello che fa la SIAE

            tendo ovviamente a sottolineare le sue malefatte

            che ci colpiscono più da vicino e che sono
            meglio

            note ad un pubblico

            Italiano!

            ecco, allora per esempio sai che in Irlanda per
            fare un concerto in un pub o suonare per la
            strada non devi pagare nessuna associazione per i
            diritti d'autore? e questo é solo un
            esempioVarrà in quel fortunato paese in Australia per esempio hanno multato per omesso versamento dei diritti una festa di compleanno di bambini di 11 anni fatta in una casa privata (erano in tutto 38 persone!)
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            e in USA i polizziotti hanno picchiato a sangue un nero senza motivo = la polizia é da abolire in tutto il mondo
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            e in USA i polizziotti hanno picchiato a sangue
            un nero senza motivo = la polizia é da abolire in
            tutto il mondoNo il soggetto e' da punire o il sistema che l'ha permesso da correggere.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            e in USA i polizziotti hanno picchiato a sangue
            un nero senza motivo = la polizia é da abolire in
            tutto il
            mondoBeh non c'è bisogno di andare in USA anche qui da Noi ci sono casi quantomeno dubbi, tipo il tizio di recente morto in galera o il famigerato Agente Spaccarotella che si diletta a sparare in autostrada... ma vedi questi sono errori di singoli appartenenti ad una istituzione, non mi risulta che ci sia nello statuto della nostra polizia di picchiare a morte chichessia... mentre è la SIAE in quanto istituzione che impone Bollini sul software Open o che fa cassa con le feste di Anziani e bambini esposti a radiazioni...
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            esatto!Per questo bisogna indagare a far pagare chi ha sbagliato, ma questo non ti legittima a deligittimare e non rispettare lo stato e la polizia.La SIAE é un monopolio ed é un dinosauro, la situazione va migliorata.Fregarsene scaricando a sbafo non aiuta certo a cambiare la situazione, anzi, sclerotizza le posizioni
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            esatto!
            Per questo bisogna indagare a far pagare chi ha
            sbagliato, ma questo non ti legittima a
            deligittimare e non rispettare lo stato e la
            polizia.
            La SIAE é un monopolio ed é un dinosauro, la
            situazione va migliorata.
            Fregarsene scaricando a sbafo non aiuta certo a
            cambiare la situazione, anzi, sclerotizza le
            posizioniE' su questo che non sono d'accordo : scaricare o non scaricare alla siae non cambia, tanto i motivi per far pagare inutili balzelli se li inventa.E' esttamente lo stesso discorso per cui pretende di farmi pagare la musica (i cui CD io ho gia' acquistato) se faccio una festa di 5 bambini nel mio appartamente, con la scusa che faccio mancare un guadagno perche' secondo loro avrei dovuto invitare Cristina d'avena a cantare.
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            non esistono leggi perfette...Se devo fare una legge sul diritto d'autore, DEVO porre un limite oltre il quale l'evento necessita di un pagamento per i diritti d'autore.L'applicazione della legge poi é un altro discorso.Sta al giudice GIUDICARE in base alla legge.Io non conosco nessuno a cui la SIAE é venuta a rovinare la festa di compleanno... se é sucXXXXX lo considero un errore grossolano del dipendente SIAEMa se non ci fosse quel limite, tutte le discoteche non pagherebbero la SIAE per esempio...
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            non esistono leggi perfette...E quella sul diritto d'autore è lungi dall'esserlo!

            Se devo fare una legge sul diritto d'autore, DEVO
            porre un limite oltre il quale l'evento necessita
            di un pagamento per i diritti
            d'autore.

            L'applicazione della legge poi é un altro
            discorso.
            Sta al giudice GIUDICARE in base alla legge.

            Io non conosco nessuno a cui la SIAE é venuta a
            rovinare la festa di compleanno... se é sucXXXXX
            lo considero un errore grossolano del dipendente
            SIAE
            Posso dirti allora che mia sorella per il suo matrimonio con ben 44 stretti familiari invitati fatto nella nostra villa in Toscana ha dovuto pagare i diritti SIAE!Hai capito bene? Non si tratta di errori si tratta di prassi consolidate!
            Ma se non ci fosse quel limite, tutte le
            discoteche non pagherebbero la SIAE per
            esempio...Ah fare una distinzione fra privato e attività commerciale era troppo difficile per la Siae?
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            E quella sul diritto d'autore è lungi
            dall'esserlo!non ho mai detto il contrario, sto solo dicendo che non ti autorizza a scaricare a sbafo
            Posso dirti allora che mia sorella per il suo
            matrimonio con ben 44 stretti familiari invitati
            fatto nella nostra villa in Toscana ha dovuto
            pagare i diritti
            SIAE!
            Hai capito bene? Non si tratta di errori si
            tratta di prassi
            consolidate!nesso con festa di compleanno in cui a sorpresa irrompe la SIAE?

            Ma se non ci fosse quel limite, tutte le

            discoteche non pagherebbero la SIAE per

            esempio...

            Ah fare una distinzione fra privato e attività
            commerciale era troppo difficile per la
            Siae?che centra! io come privato posso pure pagare gli U2 per fare un concerto per la mia festa di compleanno con 4000 invitati
          • krane scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            E quella sul diritto d'autore è lungi

            dall'esserlo!
            non ho mai detto il contrario, sto solo dicendo
            che non ti autorizza a scaricare a sbafoE chi ti dice che scarica a sbafo ?

            Posso dirti allora che mia sorella per il suo

            matrimonio con ben 44 stretti familiari invitati

            fatto nella nostra villa in Toscana ha dovuto

            pagare i diritti SIAE!

            Hai capito bene? Non si tratta di errori si

            tratta di prassi consolidate!
            nesso con festa di compleanno in cui a sorpresa
            irrompe la SIAE?Entrambe feste private, in cui chi da' la festa non ha un guadagno.


            Ma se non ci fosse quel limite, tutte le


            discoteche non pagherebbero la SIAE per


            esempio...

            Ah fare una distinzione fra privato e attività

            commerciale era troppo difficile per la Siae?
            che centra! io come privato posso pure pagare gli
            U2 per fare un concerto per la mia festa di
            compleanno con 4000 invitatiInfatti, tu privato paghi gli U2 che ti fanno scontrino fiscale si beccano i soldi e finisce li'.Iniziamo a distinguere tra esibizione pubblica e privata, e gia' che ci siamo potremmo anche distinguere tra esibizione gratuita ed a pagamento dell'artista (che c'entra anche con il bollino sui CD contenenti free software).
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            E chi ti dice che scarica a sbafo ?come ho detto in altra sede, non sto dicendo che LUI lo fa.Per comoditá lessicale ognuno impersona la sua posizione.Qui si sta parlando di chi SCARICA sentendosi giustificato dalle lacune sulle leggi del diritto d'autore
            Entrambe feste private, in cui chi da' la festa
            non ha un
            guadagno.strano, pensavo che fare la festa di compleanno servissere a guadagnarci regali ;)Inoltre, se io faccio una festa e pago una band per suonare gli U2, agli U2 cosa frega se io ci ho guadagnato o meno con la festa?
            Infatti, tu privato paghi gli U2 che ti fanno
            scontrino fiscale si beccano i soldi e finisce
            li'.se nessuno paga il diritto d'autore di fatto non esisterebbe il diritto d'autore, cosa che reputo ingiusta
            Iniziamo a distinguere tra esibizione pubblica e
            privata, e gia' che ci siamo potremmo anche
            distinguere tra esibizione gratuita ed a
            pagamento dell'artista (che c'entra anche con il
            bollino sui CD contenenti free
            software).c'é giá una differenza tra esibizione gratuita e a fine di lucro, la spesa da sostenere cambia
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            E chi ti dice che scarica a sbafo ?

            come ho detto in altra sede, non sto dicendo che
            LUI lo
            fa.
            Per comoditá lessicale ognuno impersona la sua
            posizione.
            Qui si sta parlando di chi SCARICA sentendosi
            giustificato dalle lacune sulle leggi del diritto
            d'autore
            Nulla da eccepire!

            Entrambe feste private, in cui chi da' la festa

            non ha un

            guadagno.

            strano, pensavo che fare la festa di compleanno
            servissere a guadagnarci regali
            ;)Ma fammi il santissimo piacere!
            Inoltre, se io faccio una festa e pago una band
            per suonare gli U2, agli U2 cosa frega se io ci
            ho guadagnato o meno con la
            festa?
            Ecco appunto agli U2 non dovrebbe fregargliene niente, mi sembra che con i diritti sui concerti pubblici e sui loro dischi ne abbiano più che abbastanza!O forse mi vuoi dire che potrebbero aprofittarsi della canzone/melodia scritti da un cantante/compositore non noto al grande pubblico? Un tantinello improbabile vero?

            Infatti, tu privato paghi gli U2 che ti fanno

            scontrino fiscale si beccano i soldi e finisce

            li'.

            se nessuno paga il diritto d'autore di fatto non
            esisterebbe il diritto d'autore, cosa che reputo
            ingiusta
            Ma qualcuno ha mai detto che il diritto d'autore non debba esistere? Io ho solo sostenuto che così come è inteso oggi è eccessivo e che quindi ne và ridotta la portata, soprattutto in senso temporale!Dire che ad una festa privata o di beneficenza se uno mette un CD o fa suonare una band senza che la SIAE ci si metta in mezzo vuol dire forse negare il diritto d'autore e condannare alla fame un'artista?

            Iniziamo a distinguere tra esibizione pubblica e

            privata, e gia' che ci siamo potremmo anche

            distinguere tra esibizione gratuita ed a

            pagamento dell'artista (che c'entra anche con il

            bollino sui CD contenenti free

            software).

            c'é giá una differenza tra esibizione gratuita e
            a fine di lucro, la spesa da sostenere
            cambiaEcco diciamo che per me non basta, bisogna eliminare del tutto i pagamenti in caso di assenza di lucro, ho già pagato la banda o il cd, basta e avanza!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            molto sinteticamente:- siamo d'accordo che la legge sul diritto d'autore vada cambiata, purtroppo io e te non siamo i maggiori esperti nel settore per poter dire cosa sia più giusto o sbagliato, ognuno ha le sue opinioni in merito- una riflessione sugli eventi non a fine di lucroSe hai, chessò... una concessionaria e fai un evento presso la tua concessionaria con un concerto gratuito facendo una festa a tema "Coldplay" con il loro nome e canzoni scritte ovunque, avrai tanta gente che partecipa non per la tua concessionaria, ma per l'evento in se, e se fai suonare tuo figlio con i suoi amici è giusto che i Coldplay non ricevino nulla da tutto questo?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            molto sinteticamente:
            - siamo d'accordo che la legge sul diritto
            d'autore vada cambiata, purtroppo io e te non
            siamo i maggiori esperti nel settore per poter
            dire cosa sia più giusto o sbagliato, ognuno ha
            le sue opinioni in
            merito
            No non mi sembra proprio che siamo d'accordo, visto che continui ad insistere nel giustificare la SIAE nel perseguitare anche le feste private e i matrimoni e che coninui a sostenere che la durata del diritto d'autore debba essere di almeno 10 anni oltre la dipartita dell'autore stesso, non solo fai finta che il danno alle tasche dei consumatori legato alle pratiche anticoncorrenziali delle major sia irrilevante!Io ho sempre sostenuto che prima di perseguitare i cosidetti "pirati" sia necessario prima riformare il diritto d'autore e ridurlo a 10 anni dalla pubblicazione dell'opera, che vadano corretti i comportamenti anticoncorrenziali volti a massimizzare i profitti delle major e che vada riformata la SIAE!
            - una riflessione sugli eventi non a fine di lucro
            Se hai, chessò... una concessionaria e fai un
            evento presso la tua concessionaria con un
            concerto gratuito facendo una festa a tema
            "Coldplay" con il loro nome e canzoni scritte
            ovunque, avrai tanta gente che partecipa non per
            la tua concessionaria, ma per l'evento in se, e
            se fai suonare tuo figlio con i suoi amici è
            giusto che i Coldplay non ricevino nulla da tutto
            questo?Quella non è una esibizione privata o per beneficenza è una promozione commerciale, non mi pare proprio che ci siano margini di errore!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            non giustifico la SIAE enjoy, giustifico il fatto che non ci debba essere differenza tra lucro e non fien di lucro.Se hai bisogno dell'impianto per fare il concerto di beneficenza, o la tua festa di compleanno che non la fai per scopo di lucro, l'impianto te lo affitano gratis o devi pagarlo?Il CD lo compri con una licenza per uso PRIVATO.Se compri una licenza OEM di un software non puoi passarla a tutti i tuoi amici, perchè tanto "hai pagato il CD"Pagare un CD non ti rende proprietario del suo contenutoCi sono poi giustamente casi "limite" o che mal reggono l'applicazione alla lettera della legge.Per questo, ripeto, non conosco persone la cui festa di compleanno sia stata rovinata dall'ispettore della SIAE.Un matrimonio per esempio è giusto che paghi, perchè la struttura che ti offre la possibilità di far suonare una band, o mettere musica è riuscita a "venderti" la sua struttura anche perchè può darti la possibilità di usufruire della musica come attrazione.É un po' come il discorso dei divieti di sosta... a volte i vigili ti fanno delle multe al limite del ridicolo, perchè applicano alla lettera il regolamento, però che facciamo? togliamo il divieto di sosta? così non incappiamo più nel problema?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            non giustifico la SIAE enjoy, giustifico il fatto
            che non ci debba essere differenza tra lucro e
            non fien di
            lucro.
            E perchè mai? Sostenendo questo allora affermi che la SIAE fa bene a richiedere soldi per le manifestazioni benefiche, come quella della festa per i bambini di chernobyl o che fa bene a tampinare i privati cittadini anche per feste di compleanno organizzate a casa propria!
            Se hai bisogno dell'impianto per fare il concerto
            di beneficenza, o la tua festa di compleanno che
            non la fai per scopo di lucro, l'impianto te lo
            affitano gratis o devi
            pagarlo?E questo cosa vorrebbe dire? Paghi se è per quello anche la corrente elettrica e il buffet! Per questo dovresti versare anche i diritti d'autore? Ma insomma se compro già il CD lo posso ascoltare solo Io, già se lo sento con qualche altro familiare devo considerarmi un pirata?
            Il CD lo compri con una licenza per uso PRIVATO.
            E privato cosa vuol dire? Che se faccio una festa di compleanno con qualche amico a casa mia devo stare attento al vicino impiccione che mi può denunciare alla SIAE?
            Se compri una licenza OEM di un software non puoi
            passarla a tutti i tuoi amici, perchè tanto "hai
            pagato il
            CD"
            Pagare un CD non ti rende proprietario del suo
            contenuto
            E ti sembra che una politica così restrittiva del diritto d'autore sia corretta? Per me è una grave stortura!
            Ci sono poi giustamente casi "limite" o che mal
            reggono l'applicazione alla lettera della
            legge.Quelli che ti ho citato non sono casi limite, è la normale attività della SIAE, con le regole attuali il loro comportamento è legittimo! Ergo sono le attuali regole che vanno cambiate!
            Per questo, ripeto, non conosco persone la cui
            festa di compleanno sia stata rovinata
            dall'ispettore della
            SIAE.
            IO invece si e basta farsi un giro con google per vedere quante volte la SIAE è intervenuta su feste assolutamente private elevando anche multe consistenti e a norma di legge!
            Un matrimonio per esempio è giusto che paghi,
            perchè la struttura che ti offre la possibilità
            di far suonare una band, o mettere musica è
            riuscita a "venderti" la sua struttura ancheSe tu affittassi un locale pubblico forse potresti anche avere ragione, ma se tu ti organizzi affittando una villa, o a casa tua proprio non capisco perchè ci debba mettere il becco la SIAE!
            perchè può darti la possibilità di usufruire
            della musica come
            attrazione.
            Quindi dovrei pagare la SIAE tutte le volte che metto il CD nello stereo e lo sento insieme a qualcun'altro? Il fatto che in pratica questo ancora non avviene è solo perchè le capacità di controllo della SIAE non sono ancora totali?
            É un po' come il discorso dei divieti di sosta...
            a volte i vigili ti fanno delle multe al limite
            del ridicolo, perchè applicano alla lettera il
            regolamento, però che facciamo? togliamo il
            divieto di sosta? così non incappiamo più nel
            problema?Eh anche li ci asrebbe da discutere seriamente, come hai potuto notare a Roma hanno dovuto cancellare diverse strisce blu!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            come ti ho detto, la legge presenta ovviamente delle situazioni in cui, se applicata alla lettera, diventa "imbarazzante"Lo sai che se ospiti a casa tua un amico per piú di uno o due giorni (non ricordo il numero esatto) devi denunciarlo ai carabinieri?Leggi "stupide" ce ne sono, ma sono li per un motivo!Se acquistando un CD diventi PROPRIETARIO del suo contenuto, potresti usare l'ultima degli U2 come colonna sonora di un film XXXXX o la pubblicitá dei tampax in TV senza chiedere il permesso a nessuno
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            E quella sul diritto d'autore è lungi

            dall'esserlo!

            non ho mai detto il contrario, sto solo dicendo
            che non ti autorizza a scaricare a
            sbafo
            Hai sostenuto che dovesse durare 10 anni dalla morte dell'autore!Allora spiega meglio la tua posizione, la mia ti dovrebbe essere chiara!Diritto d'autore limitato a 10 anni dalla pubblicazione dell'opera, sanzioni contro i cartelli delle major in modo da riportare il prezzo a livelli giusti! Ad esempio si potrebbe rendere illegale una differenza di prezzo superiore del 20% a quella praticata in qualsiasi altro paese, così la finirebbero di far pagare le stesso DVD 5 dollari in Cina e 20 euro qui da Noi!Oltre ovviamente ad un aprofonda riforma della SIAE e abolizione dell'equo compenso!

            Posso dirti allora che mia sorella per il suo

            matrimonio con ben 44 stretti familiari invitati

            fatto nella nostra villa in Toscana ha dovuto

            pagare i diritti

            SIAE!

            Hai capito bene? Non si tratta di errori si

            tratta di prassi

            consolidate!

            nesso con festa di compleanno in cui a sorpresa
            irrompe la
            SIAE?
            Si sai basta che un vicino faccia una spiata e sei nei guai!


            Ma se non ci fosse quel limite, tutte le


            discoteche non pagherebbero la SIAE per


            esempio...



            Ah fare una distinzione fra privato e attività

            commerciale era troppo difficile per la

            Siae?

            che centra! io come privato posso pure pagare gli
            U2 per fare un concerto per la mia festa di
            compleanno con 4000
            invitatiE questi dovrebbero essere cavoli suoi! Non mi risulta che agli invitati il privato faccia pagare un biglietto di ingresso, mi sembra che il pagamento dell'artista/artisti/CD sia più che sufficiente!
          • Wolf01 scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: Enjoy with Us
            così la finirebbero di far pagare le
            stesso DVD 5 dollari in Cina e 20 euro qui da
            Noi!Non è praticabile, in Cina se va bene guadagnano 1/10 del nostro stipendio, quindi è logico che il costo della vita è più basso e TUTTI i prezzi sono più bassi.Mica il pane in Cina costa come il pane da noi, quindi tutti i prezzi sono adeguati.Certamente c'è sempre una riduzione di prezzo dovuta alla pirateria, ma ciò non implica che una cosa debba costare uguale in tutto il mondo.Che ne so, facciamo una proporzione con il prezzo del pane:Da noi PANE 2/kg : CD 16 -
            In Cina PANE 0.50/kg : XSinceramente già costando 1/4 il pane dovrebbero costare 1/4 i CD, quindi 4, se in Cina li vendono a 5 è già 1 di troppo, come se da noi dovessero costare 20(I prezzi sono inventati)Probabilmente se in Cina vendessero i CD a 1.50 allora da noi dovrebbero venderli a 6
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: Wolf01
            - Scritto da: Enjoy with Us

            così la finirebbero di far pagare le

            stesso DVD 5 dollari in Cina e 20 euro qui da

            Noi!
            Non è praticabile, in Cina se va bene guadagnano
            1/10 del nostro stipendio, quindi è logico che il
            costo della vita è più basso e TUTTI i prezzi
            sono più
            bassi.XXXXXXXte, se vai in Cina e compri una Ferrari o anche una utilitaria Fiat la paghi più o meno come da noi... se compri 1 Kg di riso lo paghi come da noi e anche la benzina (fatte salve le tasse ovviamente) la paghi come da noi!Infatti i prezzi di CD e DVD li hanno tagliati a quei prezzi per contrastare la pirateria dilagante in quel paese, lo hanno detto le stesse major!Non ci fosse stata la pirateria non avrebbero tagliato così i prezzi!Gli stessi codici regionali dei DVD dovrebbero essere proibiti come anticoncorrenziali, servono alle major appunto per fare questi giochini!
            Mica il pane in Cina costa come il pane da noi,
            quindi tutti i prezzi sono
            adeguati.In cina il pane manco lo mangiano!
            Certamente c'è sempre una riduzione di prezzo
            dovuta alla pirateria, ma ciò non implica che una
            cosa debba costare uguale in tutto il
            mondo.Guarda caso è proprio quello che dovrebbe invece accadere in un regime di libera concorrenza, e il delta di prezzi fra noi e la Cina sul materiale multimediale la dice lunga di come sia scarsa e poco trasparente la concorrenza in questo settore!
            Che ne so, facciamo una proporzione con il prezzo
            del
            pane:
            Da noi PANE 2/kg : CD 16 -
            In Cina PANE
            0.50/kg :
            X
            Sinceramente già costando 1/4 il pane dovrebbero
            costare 1/4 i CD, quindi 4, se in Cina li
            vendono a 5 è già 1 di troppo, come se da noi
            dovessero costare
            20
            (I prezzi sono inventati)
            Probabilmente se in Cina vendessero i CD a 1.50
            allora da noi dovrebbero venderli a
            6Allora partiamo dal fatto che in Cina il pane non lo mangiano, paragona il prezzo del riso, della farina ecc... vedrai che è il medesimo che paghiamo noi!
          • Wolf01 scrive:
            Re: Stupefacente!
            Hai per caso i prezzi cinesi a portata di mano?Sai, solitamente io ordino roba elettronica dalla Cina perchè lì costa meno, giusto una differenza del 50% con i prezzi europei.Rapportando quei prezzi ai nostri mi viene da pensare che siccome loro guadagnano meno allora la roba costa anche meno.
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            se avessi l'idea perfetto per il diritto d'autore che risolverebbe i problemi del mondo non starei qui a rispondere ai tuoi flames, ognuno ha la sua opinione.Io sto solo dicendo che il fatto che una legge non sia perfetta non giustifica a violarla, ora possiamo chiudere il flame? aspettiamo qualche news sui netbook
        • Francesco_Holy87 scrive:
          Re: Stupefacente!
          Il tuo ragionamento sta andando nel ridicolo. Puoi avere tutti i soldi che vuoi, ma che la Microsoft dia tangenti ai politici è fantapolitica. Vero il fatto che Windows 7 costi troppo: quando Snow Leopard la cui qualità non è certo in discussione costa molto di mmeno. Microsoft ha certamente approfittato della situazione dominante, ma non posso farci niente. Purtroppo non c'è chi ci protegge per questo tipo di generi, quello che dici tu è solo per i generi di prima necessità. Vero, l'Aduc dovrebbe protestare per i prezzi troppo alti di Windows 7, ma la loro attenzione di rado è stata rivolta verso il mondo del software, troppo complicato. Poi ci sono pur sempre le alternative.Per quanto riguarda SIAE, ti quoto. tranne per il fatto che l'utente ha certamente il sacrosanto diritto di farsene una copia. Quello che non può fare è dare la copia a qualcun altro.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: Francesco_Holy87
            Il tuo ragionamento sta andando nel ridicolo.
            Puoi avere tutti i soldi che vuoi, ma che la
            Microsoft dia tangenti ai politici è
            fantapolitica.E' fantapolitica dire che esistono lobby che premono sui politici dei vari parlamenti nazionali per far approvare leggi "antipirateria"?
            Vero il fatto che Windows 7 costi
            troppo: quando Snow Leopard la cui qualità non è
            certo in discussione costa molto di mmeno.
            Microsoft ha certamente approfittato della
            situazione dominante, ma non posso farci niente.Fammi capire se M$ o le major distorcono il mercato per spremere più soldi al consumatore non si può farci nulla, se pagano tramite le loro lobby i vari deputati per farsi approvare leggi ad Hoc non ci si può fare nulla! Tuttavia è giusto e doveroso che l'utente che scarica dal P2P venga trattato come il peggiore dei delinquenti anzi peggio, visto che non gli spetta neanche un proXXXXX!
            Purtroppo non c'è chi ci protegge per questo tipo
            di generi, quello che dici tu è solo per i generi
            di prima necessità. Vero, l'Aduc dovrebbe
            protestare per i prezzi troppo alti di Windows 7,Prezzi troppo alti? Francamente visto che possono vendere XP a 7 dollari per fare fuori Linux dai netbook a livello di autority per la libera concorrenza imporrei a M$ di fare altrettanto con Windows 7 per qualsiasi PC!
            ma la loro attenzione di rado è stata rivolta
            verso il mondo del software, troppo complicato.
            Poi ci sono pur sempre le
            alternative.
            Questo è vero ecco perchè certe manovre commerciali non vanno permesse, ad M$ non doveva essere consentito di vendere XP a soli 7 dollari per i netbook per contrastare Linux, vuoi vendre il tuo SO a 7 dollari? Benissimo ma allora lo fai per tutti i PC, non solo sui modelli in cui devi fare fuori la concorrenza!
            Per quanto riguarda SIAE, ti quoto. tranne per il
            fatto che l'utente ha certamente il sacrosanto
            diritto di farsene una copia. Quello che non può
            fare è dare la copia a qualcun
            altro.E questo chi lo ha stabilito? Perchè mai non posso prestare un DVD o un CD ad un amico? Che per caso quando compri una autovettura o ancora un computer o qualsiasi altro bene qualcuno ti proibisce di prestarlo a chiunque tu voglia?
          • Francesco_Holy87 scrive:
            Re: Stupefacente!
            Il CD puoi prestarlo, la copia no
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: Francesco_Holy87
            Il CD puoi prestarlo, la copia noEh ma devi stare molto attento, se ad esempio crei un gruppo di scambio su internet, potrebbero venire ad indagarti, cosa già accaduta in passato!
          • Null scrive:
            Re: Stupefacente!


            Il CD puoi prestarlo, la copia no
            Eh ma devi stare molto attento, se ad esempio
            crei un gruppo di scambio su internet, potrebbero
            venire ad indagarti, cosa già accaduta in
            passato!Interessante questa aberrazione...Per caso hai qualche riferimento/link sulla vicenda?
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Per caso hai qualche riferimento/link sulla
            vicenda?si come no... ce l'ha tra il set di preferiti in cui c'é il link al netbook nuovo da 150, il fallimento dell'iPhone e altre tonnellate di links richiestagli qui su PI :D
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Per caso hai qualche riferimento/link sulla

            vicenda?

            si come no... ce l'ha tra il set di preferiti in
            cui c'é il link al netbook nuovo da 150, il
            fallimento dell'iPhone e altre tonnellate di
            links richiestagli qui su PI
            :DBeh il link al netbook nuovo da 149 euro lo postai più volte era un 'offerta fatta da Auchan a giugno 2009!http://bari.nightguide.it/rubriche/read.php/idcontenuto=6084/index.htmNon c'entra con la notizia del sito di scambisti di CD, ma comunque non fa altro che evidenziare quanto si agiti la SIAE!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            Beh il link al netbook nuovo da 149 euro lo
            postai più volte era un 'offerta fatta da Auchan
            a giugno
            2009!offerta != prezzo di listino
            http://bari.nightguide.it/rubriche/read.php/idcont
            Non c'entra con la notizia del sito di scambisti
            di CD, ma comunque non fa altro che evidenziare
            quanto si agiti la
            SIAE!ma perhcé continui a parlarmi della SIAE quando sono il primo a dire che la SIAE la aborro?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            Beh il link al netbook nuovo da 149 euro lo

            postai più volte era un 'offerta fatta da Auchan

            a giugno

            2009!

            offerta != prezzo di listino
            Si certo intanto erano 149 euro su un prodotto nuovo ed acquistabile da tutti e quella stessa offerta era stata fatta a fine maggio 2008 da un'altra catena, la Expert, il corriere della sera poi pochi giorni fa ha scritto di due netbook uno della Acer in vendita a 140 euro e uno basato su ARM in vendita addirittura a 70 euro (uest'ultimo appena so dove lo commercializzano, corro a compralo!)


            http://bari.nightguide.it/rubriche/read.php/idcont

            Non c'entra con la notizia del sito di scambisti

            di CD, ma comunque non fa altro che evidenziare

            quanto si agiti la

            SIAE!

            ma perhcé continui a parlarmi della SIAE quando
            sono il primo a dire che la SIAE la
            aborro?Perchè in Italia il diritto d'autore è imprenscindibile dalla SIAE!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!

            uno basato su ARM in vendita addirittura a 70
            euro (uest'ultimo appena so dove lo
            commercializzano, corro a
            compralo!)non ti crede più nessuno!
            Perchè in Italia il diritto d'autore è
            imprenscindibile dalla
            SIAE!ma che centra la SIAE con gli UK e il resto del mondo? stiamo sempre a fare i discorsi nel nostro cortile?L'ho già detto e sempre sostenuto che la SIAE è un monopolio inutile e dannoso, ma la SIAE non É il "diritto d'autore" in un contesto in cui si parla a livello "globale" di tale diritto!
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX

            uno basato su ARM in vendita addirittura a 70

            euro (uest'ultimo appena so dove lo

            commercializzano, corro a

            compralo!)

            non ti crede più nessuno!


            Perchè in Italia il diritto d'autore è

            imprenscindibile dalla

            SIAE!

            ma che centra la SIAE con gli UK e il resto del
            mondo? stiamo sempre a fare i discorsi nel nostro
            cortile?
            L'ho già detto e sempre sostenuto che la SIAE è
            un monopolio inutile e dannoso, ma la SIAE non É
            il "diritto d'autore" in un contesto in cui si
            parla a livello "globale" di tale
            diritto!Perchè secondo te le SIAE del resto del mondo si comportano diversamente dalla nostra?
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            si, esattamente
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            si, esattamenteVatti a rivedere le gesta allora di quella australiana...
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            preferisco guardare i canguri se vado in Australia
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            preferisco guardare i canguri se vado in AustraliaMa si scantoniamo sempre!
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            ti ho risposto in altro post al riguardo
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: MeX
            ti ho risposto in altro post al riguardocerto certo...
          • MeX scrive:
            Re: Stupefacente!
            certo certo
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Stupefacente!
            - Scritto da: Null


            Il CD puoi prestarlo, la copia no


            Eh ma devi stare molto attento, se ad esempio

            crei un gruppo di scambio su internet,
            potrebbero

            venire ad indagarti, cosa già accaduta in

            passato!

            Interessante questa aberrazione...

            Per caso hai qualche riferimento/link sulla
            vicenda?Link non ne ho, ma se cerchi con google forse lo trovi, fece notizia la chiusura di un gruppo di libero scambio di CD e DVD appunto su internet circa 2-3 anni fa! Gli organizzatori del sito si beccarono anche una denuncia penale, il tutto grazie ovviamente al disinteressato intervento della SIAE!
  • Dr. Bombay scrive:
    si vabbe in UK..
    dove ci sono persone veramente oneste. In alcuni posti si usa la honor box (scatola dove la gente per pagare mette i soldi e si prende pure il resto senza rubare niente)Incredibile sto articolo.. uno voleva prendersi un giorno libero, lascia il negozio aperto, il giorno dopo trova 187 sterline e 2 euro nella scatola.http://freakonomics.blogs.nytimes.com/2009/01/06/honesty-reigns-on-boxing-day/Per non dire che l'inghilterra e' uno dei paesi col minor tasso di pirateria in europa e magari chi scarica dice che acquista per non farsi guardare storto.Vabbe chiamatemi quando lo studio arriva in italia.
    • il popolo della sterlina.. . scrive:
      Re: si vabbe in UK..
      Ma l'Inghilterra non è anche la prima piazza finanziaria del mondo, punita per i derivati con un PIL più basso di quello italiano? Proprio un paese di persone oneste, mavalà. La realtà è un attimino più complessa che dire questi sono buoni e questi sono cattivi.
      • Dr. Bombay scrive:
        Re: si vabbe in UK..
        - Scritto da: il popolo della sterlina.. .
        Ma l'Inghilterra non è anche la prima piazza
        finanziaria del mondo, punita per i derivati con
        un PIL più basso di quello italiano? Proprio un
        paese di persone oneste, mavalà. La realtà è un
        attimino più complessa che dire questi sono buoni
        e questi sono
        cattivi.ah si, ti sei dimenticato di dire che ci sono pure gli hooligans e il mostro di lockness.
    • incredibile scrive:
      Re: si vabbe in UK..
      quanto hai ragione, infatti questi non capiscono che poi rubano alla collettivita', e poi piangono per il lavoro che non c'e', le tasse alte, i vaccini che non arrivano...Ormai l'italia e' peggio di santo domingo, occhio alla busta della spesa, questi rubano E pretendono, incredibile...
  • Onesto Cittadino scrive:
    I pirati SONO onesti cittadini
    "i pirati del web spendono più del doppio degli onesti cittadini"Ma i pirati SONO onesti cittadini!!!Sono le leggi sul copyright ad essere sbagliate.Piracy is not theft:theft removes the original, piracy makes a copy.[img]http://www.rationalargumentator.com/art_bateman/Bateman_Piracy_Not_Theft.png[/img]
    • shsghfs scrive:
      Re: I pirati SONO onesti cittadini
      [img]http://www.debianpt.org/~elmig/pool/images/blog/piracyjq1.png[/img]
    • shsghfs scrive:
      Re: I pirati SONO onesti cittadini
      [img]http://media.pirate-party.us/piracyjq1.png[/img]
    • Dr. Bombay scrive:
      Re: I pirati SONO onesti cittadini
      no sei disonesto perche' infrangi la legge.. giusta o sbagliata, la infrangi. Gli onesti la rispettano.
      • aiia scrive:
        Re: I pirati SONO onesti cittadini
        - Scritto da: Dr. Bombay
        no sei disonesto perche' infrangi la legge..
        giusta o sbagliata, la infrangi. Gli onesti la
        rispettano.kazzata,se mai sei illegale o fuorilegge ma NON disonesto
        • Ozymandias scrive:
          Re: I pirati SONO onesti cittadini
          - Scritto da: aiia
          - Scritto da: Dr. Bombay

          no sei disonesto perche' infrangi la legge..

          giusta o sbagliata, la infrangi. Gli onesti la

          rispettano.
          kazzata,se mai sei illegale o fuorilegge ma NON
          disonestoQuoto. Anche Roas Parks, nel 1955, è stata fuorilegge. Ma meglio una fuorilegge così che mille persone oneste come te, caro Dr. Bombay.
          • Creative Commons scrive:
            Re: I pirati SONO onesti cittadini



            no sei disonesto perché infrangi la legge..

            kazzata, se mai sei illegale o fuorilegge ma NON disonesto
            Anche Roas Parks, nel 1955, è stata fuorilegge.http://it.wikipedia.org/wiki/Rosa_ParksL'1 dicembre del 1955, a Montgomery, Rosa, allora impiegata come sarta in un grande magazzino, stava tornando a casa in autobus e, poiché l'unico posto a sedere libero era nella parte anteriore del mezzo, quella riservata ai bianchi, andò a sedersi lì. Poco dopo salirono sull'autobus alcuni passeggeri bianchi, al che il conducente James Blake le ordinò di alzarsi e andare nella parte riservata ai neri. Rosa però si rifiutò di lasciare il posto a sedere e spostarsi nella parte posteriore del pullman: stanca di essere trattata come una cittadina di seconda classe (per giunta costretta anche a stare in piedi), ella rimase al suo posto. Il conducente fermò così l'automezzo, e chiamò due poliziotti per risolvere la questione: Rosa Parks fu arrestata e incarcerata per condotta impropria e per aver violato le norme cittadine.
      • aPenguin scrive:
        Re: I pirati SONO onesti cittadini
        Quando l'ingiustizia diventa legge la resistenza diventa un dovere.
      • Not remove the original scrive:
        Re: I pirati SONO onesti cittadini

        sei disonesto perché infrangi la leggeNO, perché onestà e legalità sono due concetti distinti.Tanto per far un esempio attuale, ti sembra che chi, grazie allo scudo fiscale, fa rientrare LEGALMENTE ingenti capitali esportati fraudolentamente all'estero debba essere considerato ONESTO?Più onesto di chi ogni mattina va al lavoro, spesso precario, per portare a casa un migliaio di euro al mese ma poi, orrore, si scarica qualche mp3 o qualche divx (i cui rispettivi CD e DVD non avrebbe comunque acquistato visti i prezzi e i pochi soldi a disposizione)?Le attuali leggi su copyright (del 1941!) sono ancorate ad un mondo che non esiste più e che non esisterà mai più. Quindi vanno cambiate ed adeguate ad un mondo in cui la conoscenza fluisce in modo molto diverso.Piracy is not theft:theft removes the original, piracy makes a copy.[img]http://www.rationalargumentator.com/art_bateman/Bateman_Piracy_Not_Theft.png[/img]
        • Dr. Bombay scrive:
          Re: I pirati SONO onesti cittadini
          A sto punto anche toto riina era onesto, fuori leggi ma onesto. Non ha mai tradito la famigghia.cmq onesta vuol dire anche rispettare gli altri (e le leggi).
          • Nobody scrive:
            Re: I pirati SONO onesti cittadini

            A sto punto anche toto riina era onesto, fuori
            leggi ma onesto. Non ha mai tradito la famigghia.VERGOGNATI !!!La mafia è l'antitesi dell'onestà.La mafia è m3rda!
            onesta vuol dire anche rispettare gli altriSe una persona duplica un contenuto che comunque NON avrebbe mai acquistato (e ti ricordo che questa pratica non è cominciata con Internet, ma con le cassette musicali nel 1963!) non manca di rispetto a nessuno in quanto non gli arreca alcun danno.Seguendo il tuo ragionamento, se io canticchio o fischietto o mi suono una canzone coperta da diritto d'autore allora manco di rispetto perché, producendola autonomamente, non l'acquisto e quindi non ci lucrano sopra...Piracy is not theft:theft removes the original, piracy makes a copy.[img]http://www.rationalargumentator.com/art_bateman/Bateman_Piracy_Not_Theft.png[/img]
          • Dr. Bombay scrive:
            Re: I pirati SONO onesti cittadini
            - Scritto da: Nobody
            Se una persona duplica un contenuto che comunque
            NON avrebbe mai acquistato (e ti ricordo che
            questa pratica non è cominciata con Internet, ma
            con le cassette musicali nel 1963!) non manca di
            rispetto a nessuno in quanto non gli arreca alcun
            danno.azz, non sapevo che nostradamus fosse tornato. Sai tutto te, il presente, passato e futuro!Chi te lo dice che non arrechi un danno? uno scarica un gioco, ci gioca per 2 mesi a sbafo e poi lo cestina. E te credi che poi se lo vada comprare originale?

            Seguendo il tuo ragionamento, se io canticchio o
            fischietto o mi suono una canzone coperta da
            diritto d'autore allora manco di rispetto perché,
            producendola autonomamente, non l'acquisto e
            quindi non ci lucrano
            sopra...e che cippa centra.. rispondevo a quelli che dicevano che essere fuori-legge non vuol dire essere disonesto. Allora ribadisco il concetto, se scarichi infrangi le leggi, non rispetti le persone e lo stato e quindi sei disonesto.
          • Wolf01 scrive:
            Re: I pirati SONO onesti cittadini
            Anche Robin Hood era un fuorilegge, ma ciò non toglie che, secondo la leggenda, fosse onesto
          • MeX scrive:
            Re: I pirati SONO onesti cittadini
            anche Elena di XXXXX era una brava ragazza...
          • Nobody scrive:
            Re: I pirati SONO onesti cittadini


            Se una persona duplica un contenuto che comunque

            NON avrebbe mai acquistato (e ti ricordo che

            questa pratica non è cominciata con Internet, ma

            con le cassette musicali nel 1963!) non manca di

            rispetto a nessuno in quanto non gli arreca

            alcun danno.
            uno scarica un gioco, ci gioca per 2 mesi a sbafo e
            poi lo cestina.Se comunque non lo avrebbe mai acquistato per il venditore non cambia nulla.
            rispondevo a quelli che dicevano che essere
            fuori-legge non vuol dire essere disonesto.E' vero.Esempio:Roas Parks, fuorilegge onesta (e molto coraggiosa).http://it.wikipedia.org/wiki/Rosa_ParksL'1 dicembre del 1955, a Montgomery, Rosa, allora impiegata come sarta in un grande magazzino, stava tornando a casa in autobus e, poiché l'unico posto a sedere libero era nella parte anteriore del mezzo, quella riservata ai bianchi, andò a sedersi lì. Poco dopo salirono sull'autobus alcuni passeggeri bianchi, al che il conducente James Blake le ordinò di alzarsi e andare nella parte riservata ai neri. Rosa però si rifiutò di lasciare il posto a sedere e spostarsi nella parte posteriore del pullman: stanca di essere trattata come una cittadina di seconda classe (per giunta costretta anche a stare in piedi), ella rimase al suo posto. Il conducente fermò così l'automezzo, e chiamò due poliziotti per risolvere la questione: Rosa Parks fu arrestata e incarcerata per condotta impropria e per aver violato le norme cittadine.
            se scarichi infrangi le leggi,Specifichiamo meglio.Se scarichi materiale coperto da diritto d'autore senza averne il permesso infrangi l' attuale legge (che non durerà ancora molto per cause di forza maggiore).Il P2P di per sé è perfettamente legale.
            non rispetti le persone e lo
            stato e quindi sei disonesto.Questa è una tua bizzarra visione.Se una persona scarica (tecnicamente duplica in quanto non rimuove l'originale) materiale che comunque non avrebbe mai comprato non sottrae nulla a nessuno quindi non manca di rispetto a nessuno (che è una questione distinta dall'essere legale o meno). Se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo, allora tu ed io abbiamo sempre una mela per uno.Ma se tu hai un'idea, ed io ho un'idea, e ce le scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee.George Bernard Shaw Piracy is not theft:theft removes the original, piracy makes a copy.[img]http://www.rationalargumentator.com/art_bateman/Bateman_Piracy_Not_Theft.png[/img]
          • MeX scrive:
            Re: I pirati SONO onesti cittadini

            Piracy is not theft:
            theft removes the original, piracy makes a copy.
            [img]http://www.rationalargumentator.com/art_batemquindi se ti clono la SIM card siamo amici come prima?Non ti ho sotratto nulla, ho solo copiato la tua SIM!
          • Nobody scrive:
            Re: I pirati SONO onesti cittadini


            Piracy is not theft:

            theft removes the original, piracy makes a copy.

            [img]http://www.rationalargumentator.com/art_batem
            quindi se ti clono la SIM card siamo amici come
            prima?
            Non ti ho sotratto nulla, ho solo copiato la tua
            SIM!Paragone totalmente sbagliato .I dati delle SIM non vengono resi pubblici.
          • MeX scrive:
            Re: I pirati SONO onesti cittadini
            ? :|
          • Dr. Bombay scrive:
            Re: I pirati SONO onesti cittadini
            - Scritto da: Nobody
            Se comunque non lo avrebbe mai acquistato per il
            venditore non cambia nulla.
            Se se se tanti se.. Intanto al venditore rimane con gli scaffali pieni di giochi invenduti. Vagli a dire che e' tutto ok, non e' sucXXXXX niente.

            rispondevo a quelli che dicevano che essere

            fuori-legge non vuol dire essere disonesto.

            E' vero.

            Esempio:
            Roas Parks, fuorilegge onesta (e molto
            coraggiosa).

            http://it.wikipedia.org/wiki/Rosa_ParksSi puoi citare anche gandhi e il rivoltoso di Piazza Tiananmen.Che coraggio paragonare ai pirati di mp3 e giochi con gente che rischiava la pelle per diritti civili.

            non rispetti le persone e lo

            stato e quindi sei disonesto.

            Questa è una tua bizzarra visione.onestà [o-ne-stà] s.f. inv.1 Qualità morale di chi rispetta gli altri e agisce lealmente verso il prossimo SIN rettitudine: o. di vita2 Correttezza, accettabilità: lavoro fatto con o.; o. del prezzoio la interpreto cosi e anche uno che non paga le tasse non e' onesto.
            Se una persona scarica (tecnicamente duplica in quanto non rimuove
            l'originale) materiale che comunque non avrebbe mai comprato non sottrae
            nulla a nessuno quindi non manca di rispetto a nessuno (che è una
            questione distinta dall'essere legale o meno).beh forse intenti quelli che si abbuffano di gb di roba a caso perche' hanno trovato il server veloce, poi riguardano cancellano quasi tutto.. beh si li non avrebbero mai comprato il cd di Dr. Cippa Lippa in concert, perche' manco sapevo il titolo.Ma per il resto vorrei vedere se il nuovo giochino dell'xbox.. (che so, Call of duty) non fosse reperibile nel p2p e impossibile da copiare da amici, sono sicuro ci sarebbe la fila fuori dal negozio a comprarlo a 50euro.
          • krane scrive:
            Re: I pirati SONO onesti cittadini
            - Scritto da: Dr. Bombay
            - Scritto da: Nobody

            Se comunque non lo avrebbe mai acquistato per il

            venditore non cambia nulla.
            Se se se tanti se..
            Intanto al venditore rimane con gli scaffali
            pieni di giochi invenduti. Vagli a dire che e'
            tutto ok, non e' sucXXXXX niente.http://electropage.myblog.it/archive/2008/05/09/gta-4-straccia-tutti-i-record-di-vendita-in-una-settimana.htmlhttp://www.mymarketing.it/dblog/articolo.asp?articolo=765http://www.games4all.it/articolo/classifica-vendite-videogiochi-europa-seconda-dietro-asia/906/
          • Nobody scrive:
            Re: I pirati SONO onesti cittadini


            Se comunque non lo avrebbe mai acquistato per il

            venditore non cambia nulla.
            Intanto al venditore rimane con gli scaffali
            pieni di giochi invenduti.E che c'entra?Se il tizio non ha i soldi per permetterselo non è certo colpa del P2P.


            rispondevo a quelli che dicevano che essere


            fuori-legge non vuol dire essere disonesto.

            E' vero.

            Esempio:

            Roas Parks, fuorilegge onesta (e molto

            coraggiosa).

            http://it.wikipedia.org/wiki/Rosa_Parks
            Che coraggio paragonare ai pirati di mp3 e giochi
            con gente che rischiava la pelle per diritti
            civili.E chi li ha paragonati?Ti ho solo dimostrato che onestà e legalità non sono necessariamente coincidenti.


            non rispetti le persone e lo


            stato e quindi sei disonesto.

            Questa è una tua bizzarra visione.
            Qualità morale di chi rispetta gli altri
            e agisce lealmente verso il prossimoE difatti non viene sottratto nulla al prossimo!
          • harvey scrive:
            Re: I pirati SONO onesti cittadini
            - Scritto da: Dr. Bombay
            Se se se tanti se..
            Intanto al venditore rimane con gli scaffali
            pieni di giochi invenduti. Vagli a dire che e'
            tutto ok, non e' sucXXXXX
            niente.Magari la colpa non è di chi li scarica ma di chi li produce?I giochi belli vengono venduti.Chi fa giochi belli guadagna una marea di soldini.La qualità viene venduta, la mediocrità no.Ultimamente e' piano di giochi brutti, che non valgono minimamente il prezzo del giocoPS: il venditore di videogiochi e' un lavoro obsoleto, che andrà a scomparire, visto che un gioco te lo puoi scaricare direttamente o fartelo spedire.
          • Klut scrive:
            Re: I pirati SONO onesti cittadini

            Chi te lo dice che non arrechi un danno? uno
            scarica un gioco, ci gioca per 2 mesi a sbafo e
            poi lo cestina.Uno che scarica un gioco e ci gioca 2 mesi sta violando la legge, sta arrecando un danno ed è disonesto nei confronti di chi l'ha fatto.Uno che scarica gli ultimi dieci giochi usciti, li prova tutti e decide di comprarsi quello che gli piace di più sta violando ancora di più la legge, ma sta arrecando un danno molto minore ed è meno disonesto.Uno che scarica un album del suo gruppo preferito, se lo masterizza e se lo sente ogni giorno nell'autoradio ha violato la legge ed è disonesto.Uno che scarica tutta la discografia di un gruppo e poi decide di comprare i 2 o 3 album che gli piacciono di più, sta violando più gravemente la legge ma è meno disonesto.L'onestà o disonestà per me non dipende dal solo fatto di scaricare o di violare la legge, ma da quanto si riconosce all'autore in relazione a quanto si usufruisce della sua opera.Il che è sarebbe anche una delle conclusioni dei risultati dello studio citato nell'articolo (se questi fossero affidabili).Uno che si mette come homepage un video musicale pubblicato ufficialmente su youtube del suo gruppo preferito e se lo ascolta ogni mezz'ora, non sta violando nessuna legge, eppure per me è disonesto.
          • Wolf01 scrive:
            Re: I pirati SONO onesti cittadini
            - Scritto da: Klut
            Uno che si mette come homepage un video musicale
            pubblicato ufficialmente su youtube del suo
            gruppo preferito e se lo ascolta ogni mezz'ora,
            non sta violando nessuna legge, eppure per me è
            disonesto.e perchè di grazia?Si rovina il supporto forse? Approfittare di qualcosa messa liberamente a disposizione dall'autore secondo me non è disonestà.
          • Tukler scrive:
            Re: I pirati SONO onesti cittadini

            e perchè di grazia?Perché se quella canzone gli piace così tanto sarebbe più onesto se dimostrasse la sua verso l'autore premiandolo.E' un discorso per assurdo per sostenere che può essere più disonesto usufruire pesantemente e senza dimostrare gratitudine di un qualcosa a cui si attribuisce un grosso valore ma che si ottiene in modo legale, piuttosto che ottenere qualcosa in modo illegale per valutarne il valore e usufruirne in maniera molto limitata.Altro esempio, io mi sentirei molto più disonesto se utilizzassi un software o una libreria con licenza completamente libera (bsd) per fare grossi guadagni e senza neanche una piccola donazione di riconoscenza all'autore, piuttosto che se mi scaricassi un software a pagamento necessario ad aprire un qualche formato chiuso.
            Approfittare di qualcosa messa liberamente
            a disposizione dall'autoreDall'editore o dal distributore, prego;)
  • Cambio Valuta scrive:
    77 sterline = 110 euro?
    77 sterline = 110 euro? Mi risultano 85 euro
  • incredibile scrive:
    incredibile
    E' incredibile come per correre dietro a qualche centisimo in piu' di pubblicita' siate sempre dalla parte di chi scarica materiale protetto.le notizie che date suonano sempre cosi:- che bravi i pirati- scaricare aiuta l'economia- che bello scaricare, dai convinciti anche tu che siamo i buoniio subisco 15,000 euro l'anno di danni per scaricamenti illegali dei nostri prodotti da siti indiani, cinesi, pakistani e via dicendoChi scarica compra perche' sono due facce della stessa medaglia, non perche' scaricare invoglia a comprare (ma siete deficienti?)Ma proprio per questo chi scarica, compra meno, molto molto meno di quello che dovrebbe, siete da denuncia.
    • Klut scrive:
      Re: incredibile

      io subisco 15,000 euro l'anno di danni per
      scaricamenti illegali dei nostri prodotti da siti
      indiani, cinesi, pakistani e via dicendoCifra quantificata in che modo?
      Chi scarica compra perche' sono due facce della
      stessa medaglia, non perche' scaricare invoglia a
      comprare (ma siete deficienti?)O sono due facce della stessa medaglia, o sono due alternative... decidine una.
      Ma proprio per questo chi scarica, compra meno,
      molto molto meno di quello che dovrebbeDimostrato da cosa?
      • incredibile scrive:
        Re: incredibile
        Questo spezzatino di quello che ho detto, analizzato e controbattutto affermazione per affermazione....dimostra che ho ragione. Ma la presupponenza tua e di altri non toglie un concetto molto semplice di mezzo: e' furto.I danni li quantifico in base ai dati che le piattaforme p2p danno. Occorre saperglieli chiedere...Quello che ti voglio spiegare, mentre tu ti limiti a giocare con le mie parole, e' che chi non scarica non compra, semplicemente perche' non ha un livello tecnico che gli permette di fare nessuna delle due cose. Esiste anche gente cosi'.Invece chi scarica e' anche chi potrebbe comprare. E compra solo quello che non riesce a scaricare, mica compra per la gloria.Detto questo devi convincerti che per chi lavora in quei film o canzoni, sono tutti soldi che potenzialmente potevano entrare, mentre dopo che tu scarichi non esiste neanche piu' la potenzialita', perche' quello che potevi comprarti invece lo hai rubato.ora spararmi altre 4 righe della tua logica schiacciante, cosi' ti rigiustificherai quando ruberai di nuovo e ti sentirai con la coscienza a posto.
        • Wolf01 scrive:
          Re: incredibile
          - Scritto da: incredibile
          Invece chi scarica e' anche chi potrebbe
          comprare. E compra solo quello che non riesce a
          scaricare, mica compra per la
          gloria.C'è pure chi compra per la gloria, saranno in pochi ma ad esempio l'altro giorno ho comprato Warcraft 2 B.Net edition più espansione, trovato miracolosamente in un fondo di magazzino del Mediaworld a 6L'ho cercato in qualsiasi store online e su ebay, non ho trovato da nessuna parte il gioco + l'espansione, inoltre il gioco veniva dai 15 in su e l'espansione altrettanto (quindi 30, + spese di spedizione divise visto che erano in 2 store diversi).Avrei potuto scaricarlo tranquillamente, anzi, visto che ho l'originale per Dos dovrei avere il diritto di avere la versione per windows visto che il gioco è lo stesso (quante volte dovrei comprare lo stesso gioco?).Oppure con i film, potrei scaricarmeli quando voglio e lo faccio anche, ma per alcuni film c'è valore affettivo o voglio appunto premiare chi si è rotto le balle per farlo (bada, non ho detto ricompensare, c'è già l'equo compenso per quello)
          Detto questo devi convincerti che per chi lavora
          in quei film o canzoni, sono tutti soldi che
          potenzialmente potevano entrare, mentre dopo che
          tu scarichi non esiste neanche piu' la
          potenzialita', perche' quello che potevi
          comprarti invece lo hai rubato.Ho rubato un diritto al mio divertimento, un po' come andare al lavoro e cazzeggiare qui su PI mentre il capo non vede.Se però non fossi andato al lavoro non sarebbe stata la stessa cosa?E se avessi già finito quello che avevo da fare e avessi tempo in ecXXXXX o riuscissi a cazzeggiare e allo stesso tempo fare quello che devo fare?
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: incredibile
          contenuto non disponibile
        • Klut scrive:
          Re: incredibile
          Gli spezzatini si comprano dal macellaio, io ho quotato tutto quello che hai detto (a parte gli insulti gratuiti a PI di cui certo non rispondo io), e ho fatto tre considerazioni che mi sembrano anche abbastanza pertinenti e imparziali, rispondendo alle quali avresti potuto illustrare la tua posizione.Evidentemente non è questo che ti interessa, ma solo insultare persone che non conosci e di cui ignori completamente il punto di vista.L'unica cosa che sembra di capire in mezzo agli insulti è una specie di equivalenza "totale prezzo al dettaglio del materiale scaricato = totale dei danni subiti", ma neanche quello è detto chiaramente quindi non saprei neanche cosa risponderti.Per quanto mi riguarda ti stai comportando da troll, e se è vero che sei una persona che produce e/o vende qualcosa, allora mi guarderei bene dal comprare qualcosa da chi scrive cose del genere.
    • gon scrive:
      Re: incredibile
      ma scusa tanto: chi scarica compra molto meno di quello che dovrebbe comprare? ma che discorso è? chi scarica e non compra, non comprerebbe probabilmente nemmeno se non scaricasse... invece chi scarica, sa che comunque quando compra, ha un prodotto di qualità superiore... io vado al cinema ogni volta che posso, i film scaricati sono quelli che comunque non andrei a vedere al cinena
    • angros scrive:
      Re: incredibile
      Tu cosa produci? (Software, musica, film, altro ?)Un bene digitale è duplicabile a costo zero(inutile negarlo, è un dato di fatto, non importa se qualcuno può volere altrimenti), e questo lo rende diverso dagli altri tipi di beni, quindi non puoi pensare di venderlo in modo classico.Per ricavare soldi da un bene digitale ci sono diverse soluzioni:1) Si vende il prodotto ad un solo cliente, a prezzo pieno, con esclusiva e diritti illimitati, ed il cliente ne fa cosa vuole (questo accade, ad esempio, per la sceneggiatura di un film)2) Si vende il prodotto a più clienti, con diritti illimitati ma senza esclusiva, e i clienti ne fanno cosa vogliono (http://www.footagevault.com/ vende filmati in questo modo, e Paolo Attivissimo ne ha comprti alcuni per realizzare un documentario)3) Si vendono diverse copie, ad una frazione del prezzo, con una licenza che impedisce la copia (gli utenti però spesso non comprendono i termini della licenza, e non gradiscono i limiti). Inoltre, nel caso del software, questo ne limita l' utilità, perchè proibisce di installarlo su più computer (ad esempio potrei voler installare office ad un mio amico per scambiare i documenti, e questo è proibito): con questo sistema la pirateria è inevitabile, inoltre per tentare di arginarla si mettono limitazioni (sorgente chiuso, DRM) che limitano la versatilità del prodotto, facendogli perdere valore4) Il produttore regala il suo prodotto (nel caso del software, questo può essere open o closed), e chiede donazioni: questo sistema è ottimo soprattutto per i non professionisti, perchè permette di ottenere una piccola rendita extra per un lavoro che tanto volevi fare comunque, oppure per chi ha un numero di utenti enorme (es. Wikipedia), dei quali anche una piccola percentuale che fa donazioni è sufficiente5) Lo sviluppatore può farsi pagare in anticipo (per i lavori su commissione): questo sistema è utile per la realizzazione di software specifici, dove il cliente spiega di cosa ha bisogno, il programmatore fa un preventivo in base a quanto ritiene di doverci lavorare, si fa pagare e poi realizza e consegna il programma (deve solo stare attento a non sforare i tempi, perchè se è stato pagato per un lavoro di due mesi e poi ne impiega tre, il terzo mese ha lavorato gratis). Questo sistema è anche adatto per chi deve preparare musiche di sottofondo, illustrazioni ecc...6) Lo sviluppatore può vendere un servizio (questo si applica solo al software): il software è gratis, ma lo sviluppatore offre assistenza, installazione, modifiche (e per una grossa azienda con centinaia di computer questo è importante)7) Software e hardware possono essere venduti insieme, per consegnare un sistema pronto per l' uso: il software può anche essere libero, tanto il guadagno si ha dalla vendita del sistema completo, non dalla vendita del software solo. Si può anche abbinare il software ad un supporto fisico: io posso scaricarmi linux gratis, ad esempio, ma se ho il computer fuori uso potrebbe interessarmi comprare un live CD già pronto per usarlo per il recupero dei dati.8) Il software può integrare la pubblicità (come faceva anche Opera, e come fa Google Earth): in questi casi deve essere software chiuso (ed anche così rischia di essere craccato), inoltre questo modello non è molto popolare, perchè richiede di scambiare dati online, e quindi agisce come uno spyware (e l' utente non sa con certezza se questo avviene sempre, o solo quando uso il programma): il risultato è stato la nascita di programmi come ad-aware, e il collasso di questo modello9) Cloud: lo sviluppatore si tiene il programma, e lo fa funzionare online, dando agli utenti solo i risultati: poi può farsi pagare un abbonamento, o farsi pagare solo la singola elaborazione, o sponsorizzare il sito; a parte i dubbi sulla privacy, questo sistema ha il vantaggio che funziona su qualsiasi computer, non installa nulla, ed è ottimo per i programmi che si usano di rado (e che magari non avrei mai scaricato, ma che posso provare online).10) Il contenuto è disponibile gratuitamente, e serve ad attirare gli utenti sul sito del venditore, dove ci sono i banner degli sponsor (ottimo sistema quando il contenuto costa poco da realizzare ed attira tanti visitatori, come nel caso dei blog)La pirateria riguarda solo il modello 3 (in cui tu non vendi un bene digitale, ma solo una licenza); ma prova a chiederti: quanti dei tuoi clienti capiscono effettivamente la differenza? Quanti di quelli che non la capiscono comprerebbero ancora il tuo prodotto, se tu gli spiegassi BENE cosa stanno comprando (una licenza, e basta) e che cosa implica ciò (di molti programmi, se leggi la licenza ti passa la voglia di comprarli)? Faresti bene a considerare anche gli altri modelli, perchè se la gente non capisce o non vuole quello che tu vendi, sei tu che devi cambiare, non gli utenti.Io non so quale sia la tua attività, come vadano i tuoi affari e se tu abbia effettivamente dei danni da pirateria (ma chi prende il tuo prodotto piratato, l' avrebbe comprato se non poteva piratarlo? o ne avrebbe fatto a meno? perchè nel secondo caso non puoi dire che ti ha danneggiato). Ti invito solo a considerare altre opzioni, piuttosto che a vedere le cose in bianco e nero.
    • Joe Tornado scrive:
      Re: incredibile
      Non te la prendere, non serve a nulla, ormai. Chiudi il videonoleggio ed apri un esercizio più utile alla società (tipo un bar o una pizzeria) !
    • peer2peer scrive:
      Re: incredibile

      - scaricare aiuta l'economiaSe ti fossi degnato di leggere l'articolo ti saresti reso conto che è esattamente il risultato ottenuto dall'indagine condotta dall'istituto Ipsos Mori.
      io subisco 15,000 euro l'anno di danni per
      scaricamenti illegali dei nostri prodotti da siti
      indiani, cinesi, pakistani e via dicendoCalcolato come?
      chi scarica, compra menoQuesta è la più classica delle balle (come lo studio citato dimostra palesemente) inventata dalle major per criminalizzare il file sharing.
      di quello che dovrebbeDovrebbe?Uno compra se vuole, non perché deve!O vorresti imporre per legge l'acquisto di un minimo di CD e DVD al mese?
      siete da denuncia.Rosica, rosica, intanto il mondo continua ad andare per la sua strada.
      • incredibile scrive:
        Re: incredibile
        cioe' se tutti rubano per te significa che il mondo va per la sua strada, quella dove tu non hai soldi e scarichi? quella dove la gente che lavora ha il dovere di farsi rubare da te?Quella cosa, che scarichi non e' tua, per legge. Il resto sono chiacchiere di chi e' accecato dalla voglia di avere, senza pero' voler pagare.
    • Sgabbio scrive:
      Re: incredibile
      - Scritto da: incredibile
      E' incredibile come per correre dietro a qualche
      centisimo in piu' di pubblicita' siate sempre
      dalla parte di chi scarica materiale
      protetto.
      le notizie che date suonano sempre cosi:
      - che bravi i pirati
      - scaricare aiuta l'economia
      - che bello scaricare, dai convinciti anche tu
      che siamo i
      buoni

      io subisco 15,000 euro l'anno di danni per
      scaricamenti illegali dei nostri prodotti da siti
      indiani, cinesi, pakistani e via
      dicendo

      Chi scarica compra perche' sono due facce della
      stessa medaglia, non perche' scaricare invoglia a
      comprare (ma siete
      deficienti?)

      Ma proprio per questo chi scarica, compra meno,
      molto molto meno di quello che dovrebbe, siete da
      denuncia.:'(:'(:'(:'(:'(:'(
    • XYZ scrive:
      Re: incredibile
      - Scritto da: incredibile
      io subisco 15,000 euro l'anno di danni per
      scaricamenti illegali dei nostri prodotti da siti
      indiani, cinesi, pakistani e via
      dicendoAllora hai una politica errata nella vendita dei tuoi prodotti che ti genera un danno di 15.000 l'anno.
      • incredibile scrive:
        Re: incredibile
        no, tu hai una politica errata nel rubare cio' che non ti appartiene, e questo mi genera un danno, per questo dovresti pagare.
    • pinco pallino scrive:
      Re: incredibile
      [CUT]
      io subisco 15,000 euro l'anno di danni per
      scaricamenti illegali dei nostri prodotti da siti
      indiani, cinesi, pakistani e via
      dicendo[CUT]"Io 30 000 euro li ho persi perché hai utilizzato illegalmente il mio modo di esprimermi, per cui dovrei farti causa.L'anno prima ho guadagnato questi 30000 euro in più per cui sicuramente la colpa è tua!"Ma che razza di ragionamenti fai?? E' logico ed anche opportunistico per te dare la colpa del fatto che la gente non compra i tuoi prodotti al fatto che ci sia qualcun'altro che li scarica illegalmente, tuttavia ciò non corrisponde a verità, in quanto il fatto che "se non li avessero scaricati li avrebbero comprati" è una quantomeno illogica affermanzione (molto vantaggiosa per te chiaramente).
    • Sgabbio scrive:
      Re: incredibile
      Mi sembra di sentire la Panini che chiude la divisione "video" usando la scusa dei download illegali...
      • incredibile scrive:
        Re: incredibile
        la scusa dei download, spero che prima o poi tu ti trovi dall'altra parte di download illegale, te lo auguro come neanche farei al peggior nemico
    • harvey scrive:
      Re: incredibile
      - Scritto da: incredibile
      io subisco 15,000 euro l'anno di danni per
      scaricamenti illegali dei nostri prodotti da siti
      indiani, cinesi, pakistani e via
      dicendoNon puoi dirci come hai quantificato i danni perche' ti hanno pure rubato il pc?Maledetti cinesi!
    • incredibile scrive:
      Re: incredibile
      E aggiungo una cosa: questa mentalita' l'avete solo in italia, ed in pochi altri paesi tipo pakistan, india, brasile, cina, russia ... bella compagnia vi siete scelti.Proprio non ci arrivate a capire che esistono anche paesi e popoli che fanno dell'onesta' un punto d'onore? come del rispetto della legge, del vivere onestamente pensateci
      • Wolf01 scrive:
        Re: incredibile
        Mai pensato che potrebbe essere più disonesto chi produce?
        • incredibile scrive:
          Re: incredibile
          comq non hai il diritto di farti giustizia da solo
          • Wolf01 scrive:
            Re: incredibile
            È vero, infatti non mi faccio giustizia, ne approfitto solamente anche se è ingiusto come fanno loro, solo che loro lo fanno per profitto e io per divertimento
          • incredibile scrive:
            Re: incredibile
            e se lo facessero per sopravvivere? lascia stare windows or shakira, ma se ti prendi il programma che fa x o y e viene da una piccola impresa? sei sicuro che lo fanno per profitto e non per pagare gli stipendi? e non capisci che sei parte di un meccanismo di cui vedi solo il danno agli altri ma che a lungo andare, cioe' gia' ora, danneggia anche te?
          • KaoKao scrive:
            Re: incredibile
            Certo. Mettiamo in carcere chi fa OpenSource. Danneggia le aziende, è gratis, spesso è un prodotto migliore, non ci sono dipendenti, bollette, affitti.
      • harvey scrive:
        Re: incredibile
        Veramente la pirateria c'e' in ogni posto, pure negli stati più legali e rispettosi della leggeIl fatto di volerlo ignorare fa vedere quanto sei in mala fede
        • incredibile scrive:
          Re: incredibile
          la pirateria c'e' non dice quante ce ne e'.1 pirata in un paese e' diverso da un paese di ladri.
          • harvey scrive:
            Re: incredibile
            Appunto, l'italia e' un paese di ladri, qualcuno che scarica qualcosa, di sicuro non modifica lo stato del paese.
          • incredibile scrive:
            Re: incredibile
            ma che risposta e', se non pensi come comunita' invece che come individuo allora condanni la tua comunita' a morire
  • Klut scrive:
    Attendibilità dello studio
    Fermo restando che credo anch'io che la realtà sia quella fotografata dallo studio, almeno per la mia esperienza, uno studio del genere non può avere nessuna credibilità presso chi, in buona fede o meno, difende i diritti degli editori.Lo stesso fatto che gli "scaricatori illegali" risultino solo il 9% degli intervistati, contro un 21% di persone che usano il file sharing ma solo per scopi legali, è abbastanza palesemente irreale.Per non parlare del 6% che dice di scaricare senza sapere se legalmente o meno!Si può ad esempio obiettare che magari ad ammettere di scaricare illegalmente è solo chi può portare a propria difesa il fatto di spendere anche soldi veri, il che rovescia il rapporto di condizionalità tra le due affermazioni.Oppure basta ancora più semplicemente mettere in dubbio la sincerità di chi dichiara quanto spende.E' difficile fare sondaggi che possano avere un valore oggettivo, magari si potrebbe pensare di intervistare chi acquista musica, merchandising o biglietti e chiedergli attraverso che canali hanno conosciuto i musicisti e le loro canzoni.
    • michelinux scrive:
      Re: Attendibilità dello studio
      la tua analisi è davvero accorta e puntuale, rimanendo fuori dalle polemica dei reali diritti sulle opere d'arte hai dimostrato una notevole intelligenza, vorrei ci fossero molti più commenti di questo genere!purtroppo come puntualizzi all'inizio a chi si occupa di fare leggi così delicate non interessa guardare sondaggi...
    • MeX scrive:
      Re: Attendibilità dello studio
      - Scritto da: Klut
      Fermo restando che credo anch'io che la realtà
      sia quella fotografata dallo studio, almeno per
      la mia esperienza, uno studio del genere non può
      avere nessuna credibilità presso chi, in buona
      fede o meno, difende i diritti degli
      editori.

      Lo stesso fatto che gli "scaricatori illegali"
      risultino solo il 9% degli intervistati, contro
      un 21% di persone che usano il file sharing ma
      solo per scopi legali, è abbastanza palesemente
      irreale.
      Per non parlare del 6% che dice di scaricare
      senza sapere se legalmente o
      meno!

      Si può ad esempio obiettare che magari ad
      ammettere di scaricare illegalmente è solo chi
      può portare a propria difesa il fatto di spendere
      anche soldi veri, il che rovescia il rapporto di
      condizionalità tra le due
      affermazioni.
      Oppure basta ancora più semplicemente mettere in
      dubbio la sincerità di chi dichiara quanto
      spende.

      E' difficile fare sondaggi che possano avere un
      valore oggettivo, magari si potrebbe pensare di
      intervistare chi acquista musica, merchandising o
      biglietti e chiedergli attraverso che canali
      hanno conosciuto i musicisti e le loro
      canzoni.quoto
  • Klut scrive:
    Più del doppio?
    Che io sappia 77 sterline non è più del doppio di 44 sterline...L'articolo originale dice giustamente "il 75% in più", che semmai può significare più di una volta e mezzo (una volta e tre quarti), non più del doppio.
    • Wolf01 scrive:
      Re: Più del doppio?
      Non so dove hai letto 44... gatti forse, in fila per 6 col resto di 2 ma allo stesso tempo di acquistare beni e servizi legati alla musica per un valore medio di circa 77 sterline l'anno (110 euro). Sorpresa, si tratta di una cifra maggiore (di 33 sterline per la precisione) Ah, forse hai fatto la differenza-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 novembre 2009 08.47-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti