Nuovi elenchi? Informazioni scarse

Il Garante per la privacy se la prende con gli operatori telefonici colpevoli, a suo dire, di non aver spiegato adeguatamente agli italiani cosa accadrà con i nuovi elenchi del telefono


Roma – Il Garante per la privacy ancora una volta è intervenuto con forza sul fronte dei nuovi elenchi telefonici, le liste di nomi e numeri che nelle prossime edizioni conterranno per la prima volta anche l’orientamento del cittadino in merito alla pubblicità telefonica o elettronica.

L’Autorità se l’è presa con i gestori telefonici che fino a questo momento, a suo parere, non hanno fatto abbastanza per chiarire ai cittadini il senso, lo scopo e le caratteristiche dell’iniziativa dei nuovi elenchi. In queste settimane, come noto, vengono distribuiti i moduli che consentiranno agli italiani di stabilire se apparire negli elenchi e, in quel caso, se siano o meno disposti a ricevere pubblicità via email o via telefono: allo scopo, accanto al numero in elenco verranno posti dei simboli che indichieranno alle imprese quali sono gli utenti disponibili ad accettare proposte commerciali.

Nella sua newsletter, il Garante ha spiegato che devono essere attivate campagne pubbliche di informazione da parte degli operatori, per “sensibilizzare abbonati e utenti sulle procedure in atto e sui nuovi diritti loro riconosciuti”. “I primi avvisi sulla stampa pubblicati da alcuni gestori – sottolinea il Garante – sono risultati insufficienti”.

Il Garante ha richiamato le società ad attuare “gli obblighi di informazione nei confronti degli abbonati, previsti in vista della formazione dei nuovi elenchi telefonici e fissati, in particolare, da un provvedimento dell’Autorità del 2004″.

Le campagne informative non possono risolversi, scrive l’Autorità ai gestori, “in annunci collocati in modo poco visibile nelle pagine interne di qualche giornale, ma devono corrispondere alle caratteristiche delle campagne di comunicazione abitualmente intraprese per altre finalità”.

Inoltre non risultano avviate iniziative in collaborazione con associazioni di consumatori e utenti, come invece era stato espressamente raccomandato sempre nel provvedimento del Garante.

L’Autorità ha chiesto ai gestori di dare immediata assicurazione dell’avvio delle iniziative.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Che schifo l'Europa
    Questa schifosissima legge sta passando.L'Italia si e' nuovamente astenuta.Addio democrazia.Mi vergogno di essere Italiano cosi' come Europeo.POLITICANTI CORROTTI FATE PENA !
  • Anonimo scrive:
    Addio al software...
    Diventera' impossibile sviluppare software senza violare quanche brevetto, tutti in mano ad aziende monopoliste.Diventeremo tutti installatori di applicazioni altrui.
  • Anonimo scrive:
    Se si voule veder riconosciuti i diritti
    piu' elementari tocchera' andare a vivere in Africa.
  • Anonimo scrive:
    LA DANIMARCA BLOCCHERA' LA DIRETTIVA
    Pare che il Ministro Danese dell' Economia e Industria Danese abbia ricevuto l' obbligo dal Parlamento Danese di BLOCCARE l' Item A della direttiva sulla brevettazione del SW in discussione lunedì prox al Consiglio dei Ministri Europei.Sempre + intricata la vicenda dei brevetti SW in Europa, ma forse la spunteremo in quanto i Ministri Europei nonostante le fortissime pressioni di Microsoft, Nokia e altri e nonostante la volontà di taluni Ministri Europei di approvare la normativa pur CONTRO IL VOLERE DEL PARLAMENTO EUROPEO, saranno costretti a piegarsi alla volontà del Parlamento stesso e quindi a rimandarla al Paramento Europeo per ridiscuterla.http://wiki.ffii.org/Dkparl050304En
    • Anonimo scrive:
      Re: LA DANIMARCA BLOCCHERA' LA DIRETTIVA
      - Scritto da: Anonimo
      Pare che il Ministro Danese dell' Economia e
      Industria Danese abbia ricevuto l' obbligo dal
      Parlamento Danese di BLOCCARE l' Item A della
      direttiva sulla brevettazione del SW in
      discussione lunedì prox al Consiglio dei Ministri
      Europei.
      Sempre + intricata la vicenda dei brevetti SW in
      Europa, ma forse la spunteremo in quanto i
      Ministri Europei nonostante le fortissime
      pressioni di Microsoft, Nokia e altri e
      nonostante la volontà di taluni Ministri Europei
      di approvare la normativa pur CONTRO IL VOLERE
      DEL PARLAMENTO EUROPEO, saranno costretti a
      piegarsi alla volontà del Parlamento stesso e
      quindi a rimandarla al Paramento Europeo per
      ridiscuterla.
      http://wiki.ffii.org/Dkparl050304EnSperiamo bene, ma non abbassiamo la guardia, facciamo in modo che più politici possibile, di ogni schieramento, capiscano che è una questione che ci sta a cuore.Forse la lobby dei SW patents, con la sua sfacciata disonestà e protervia ci ha involontariamente fatto un favore, passando dalla parte del torto agli occhi anche dei politici meno interessati alla questione (i ministri dell'agricoltura e della pesca credo siano addirittura furiosi del tentativo di gabbarli).Se solo ci fosse stata così tanta partecipazione popolare quando l'Unione Europea si lasciava docilmente sanzionare dal WTO per l'orrenda "colpa" di voler difendere i prodotti tipici contro i prodotti agli ormoni, gli OGM e i prodotti in genere di provenienza incerta...
  • Anonimo scrive:
    Gabbati?
    Secondo me si gabba solo chi si vuol far gabbare. A buon intenditore poche paroleMichele
  • AlphaC scrive:
    per contattare i parlamentari:
    raccolgo e riassumo info lette in precedenza e prese da siti web:L'Italia sulla questione dei Brevetti software si è fin qui astenuta, se si volesse mandare una email o un fax di sollecito fornisco le coordinate dei primi che ho trovato in rete:Gabriele Albertini (Forza Italia): galbertini@europarl.eu.int , fax: 0032 2284 9366 / 0033 38817 9366Patrizia Toia (Margerita): europarlamento@patriziatoia.it , fax: 0266711445Nicola Zingaretti (PSE-DS) nzingaretti@europarl.eu.int fax: 0032-2-2849388Pier Antonio Panzeri (PSE-DS) ppanzeri@europarl.eu.int fax: 0032-2-2849349Giulietto Chiesa (ALDE-DiPietroOcchetto) gchiesa@europarl.eu.int fax: 0032-2-2849602Lapo Pistelli (ALDE-Marg) lpistelli@europarl.eu.int fax: 0032-2-2849587Vittorio Prodi (ALDE-Marg) vprodi@europarl.eu.int fax: 0032-2-2849581Enrico Letta (ALDE-Marg) eletta@europarl.eu.int fax: 0032-2-2849585Marco Pannella (ALDE-ListaBonino) mpannella@europarl.eu.intLuciana Sbarbati (ALDE-Repubblicani) lsbarbati@europarl.eu.int fax: 0032-2-2849910Antonio Tajani (PPE-FI) atajanai@europarl.eu.int fax: 0032-2-2849396Cristiana Muscardini (UN-AN) cmuscardini@europarl.eu.it fax: 0032-2-2849277Alessandro Battilocchio (NA-NuovoPSI) abattilocchio@europarl.eu.int fax: 0032-2-2849496Alessandra Mussolini (indipendente): fax: 0032 2284 9517 / 0033 38817 9517Lilly Grüber (indipendente): lillligruber@lilligruber.it , fax: 0032 2284 9174Emma Bonino (Radicale): e.bonino@radicali.it , fax: 0032 2284 9288 / 0033 38817 9288Ovviamente ogni sollecito è prezioso al fine di riportare in vantaggio il numero di nazioni che si oppone ai brevetti software, anche verso gli altri Europarlamentari qui non elencati (Lega, Verdi, DS, AN, FI, Rifondazione ecc, ecc, ecc). .Un esempio di testo inviabile ai suddetti parlamentari: OGGETTO: La società civile e le PMI chiedono sostegno politico per l'InnovazioneEgregio Sig. __________,il futuro dell'Europa e del nostro paese è intimamente legato alla capacità di sviluppare nuova conoscenza, ed in questo scenario globale il ruolo delle nuove tecnologie è fondamentale.In particolare l'informatica, che costituisce l'infrastruttura portante di ogni realtà moderna che produca o consumi beni e servizi, è essenziale per la crescita economica e sociale del nostro Paese.Nel corso degli ultimi anni l'Europa ha iniziato a realizzare e commercializzare soluzioni e prodotti informatici all'avanguardia, conquistando primati in alcuni settori; un segno che scuole e università hanno saputo confrontarsi efficacemente con le realtà statunitensi che tradizionalmente dominano questo mercato.Il Web e Linux oggi sono forse tra i simboli più evidenti di questo successo, ma l'avanzata della tecnologia europea deve essere tutelata, poiché l'eventuale approvazione della Direttiva Europea sulla brevettabilità delle invenzioni attuate per mezzo di elaboratori elettronici costituirebbe una seria battuta d'arresto per tutta l'economia europea.Ed è nel segno della continuità e nel rispetto della volontà dell'Europarlamento, che già nel settembre 2003 a valle di una serie di studi ed approfondimenti aveva ritenuto necessario emendare significativamente il testo originale della Direttiva, che le chiediamo di riconfermare in maniera inequivocabile l'intenzione dell'Italia di non accettare che anche l'Europa diventi un campo minato di brevetti software. A questo proposito notiamo che proprio negli Stati Uniti, dove la pratica di brevettazione del software è legale da circa 10 anni, la Federal Trade Commission si è espressa molto criticamente rispetto all'introduzione dei brevetti software nel rapporto datato ottobre 2003 dal titolo: To Promote Innovation: The Proper Balance of Competition and Patent Law and Policy [1].Le voci contrarie alla brevettabilità del software di due milioni di PMI Europee [2] sono state affiancate in Italia dai pareri autorevoli del nostro Ministro per l'Innovazione e le Tecnologie [3] e del Vice Ministro dell'Economia e delle Finanze [4], che rispettivamente hanno ricordato come La Direttiva in discussione conferma l'uso attuale [negli Stati Uniti, NdR] del brevetto per protocolli ed altri elementi software che rendono più difficoltosa l'interoperabilità tra software prodotti da aziende diverse, limitando di fatto lo sviluppo del mercato. [?] In considerazione del fatto che lo sviluppo delle grandi innovazioni della Società dell'Informazione, Internet, il WWW e le applicazioni Open Source sono il risultato di una grande collaborazione mondiale, oggi considerate beni digitali accessibili da tutti, la proposta sembra andare in controtendenza rispetto agli sviluppi degli ultimi anni.e I produttori di software che detengono brevetti possono innalzare le barriere d'accesso o addirittura impedire a terzi di entrare nel mercato, con inevitabili conseguenze sulla lievitazione dei costi per la Pubblica Amministrazione. [?] Se il brevetto software fosse legalizzato questo discriminerebbe l'offerta basata su soluzioni Open Source, limitando de iure il pluralismo informatico.Non ultimi prestigiosi istituti economici e finanziari hanno assunto posizioni critiche, come quelle espresse dalla Deutsche Bank e dalla PriceWaterhouseCoopers, per citare le più recenti.In considerazione di quanto sinteticamente riportato, rinnoviamo il nostro appello affinchè Lei ed i suoi esimi colleghi si adoperino, nell'ambito delle proprie possibilità e competenze, a che la brevettabilità del software non diventi realtà, mettendo al riparo il Paese dal rischio di recessione economica per il settore informatico ed i settori ad esso legati, un ottimo passo in questo senso sarebbe opporsi ai recenti tentativi da parte della commissione europea a non far passare in parlamento la proposta sui brevetti, tentativi questi, finalizzati ad impedire l'opposizione dei parlamentari alla commissione, visto che la maggioranza di questi vuole una riscrittura della proposta.Distinti saluti,firmeRiferimenti Web:[1]http://www.ftc.gov/os/2003/10/innovationrpt.pdf[2]http://swpat.ffii.org/[3]http://www.innovazione.gov.it/ita/comunicati/2004_05_18.shtml[4]http://kwiki.ffii.org/index.cgi?Ital040517It[5]http://www.dbresearch.com/PROD/DBR_INTERNET_EN-PROD/PROD0000000000175949.pdf[6]http://www.ez.nl/content.jsp?objectid=24583[7]http://www.nosoftwarepatents.com/ ==================================Modificato dall'autore il 03/03/2005 22.32.35
  • Anonimo scrive:
    Chi ci ha voluto mandare in Europa?
    Chi ci a portato? Un certo P...Grazie di tutto questo.E non mi venite a dire che se non entravamo in europa eravamo nella merda. L'Inghilterra fa parte di questa istituzione pro lobbistica? No? sta andando in fallimento? no? allora siamo entrati in Europa per farci prendere per il c...? si.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi ci ha voluto mandare in Europa?
      La CEE è stata fondata da De Gasperi, Adenauer e Shumann. L'idea iniziale era buona, ma col passare del tempo l'UE è diventata una dittatura economica, anche se nessuno lo dice.
    • AlphaC scrive:
      Re: Chi ci ha voluto mandare in Europa?
      Senza europa dov'era la lira?
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi ci ha voluto mandare in Europa?
      L'unione europea è allo studio dalla fine degli anni settanta, almeno la meneta unica. E' capitato che il professor mortadella ci abbia fatto entrare ma con altri parlamentari sarebbe stata la stessa cosa se non peggio..L'inghilterra è in prima linea per far passare la direttiva.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi ci ha voluto mandare in Europa?
      Non confondiamo Unione Europea e Moneta Unica.Casomai la colpa di Prodi è non aver saputo prevedere le speculazioni nei paesi come l'Italia dove i consumatori sono meno consapevoli dei propri diritti e le associazioni per la loro difesa sono meno forti, influenti e ascoltate dal pubblico.La colpa peggiore di Prodi, però, è la sua subordinazione agli interessi delle multinazionali, quando era il capoccia della UE lo ha dimostrato innumerevoli volte.
  • Anonimo scrive:
    Ma questi corrotti
    almeno si rendono conto di quanta gente manderanno sulla strada con questa legge tarocca?Ma sono li per rappresentare il popolo o il volere delle multinazionali?
  • yusaku scrive:
    Scrivete all'utopista
    io l'ho fatto propio ora, se lo facciamo in molti sicuramente ci dedicherà attenzione. E ascoltatelo pure, è un programma molto interessante in onda su R24.utopista@radio24.it
    • cico scrive:
      Re: Scrivete all'utopista

      io l'ho fatto propio ora, se lo facciamo in molti
      sicuramente ci dedicherà attenzione. E
      ascoltatelo pure, è un programma molto
      interessante in onda su R24.

      utopista@radio24.itfatto stamane, mgm è una grande ;-)
  • Anonimo scrive:
    Qualcuno spera, qualcuno dice..
    qualcuno dice invece, o indica che il punto fondamentaledi tutta la questione è un'altro.. ed è la struttura anti-democratica agli utilizzi di oligarchie economiche della UE..questo mi pare il punto che deve rimanere fermo, poipossiamo e dobbiamo lottare per la cosa dei brevetti,ma direi che a quella se ne aggiunge un'altra, ossiadevono cambiare la struttura della UE, *punto*.Leggevo che forse Chirac a Francesi darà la possibilitàdi votare la costituzione europea (cosa che a noi naturalmentenon è stata data) spero che i francesi siano meno fessie ignoranti degli spagnoli.. perchè non c'è altra via..questo anche se il mio scetticismo è alle stelle..
  • Anonimo scrive:
    BARROSO IN COLLISIONE CON L' EU
    Il presidente della Commissione Europea si è messo in collisione con il Parlamento Europeo e a quanto pare non porta alcun rispetto delle decisioni dello stesso Parlamento Europeo in merito alla riscrittura della direttiva sulla brevettazione dei SW così come richiesto dallo stesso Parlameto Europeo.Qualcunoi di ce che Barroso e la stessa Commissione Europea siano collusi con la Microsoft;.....si ricorda che una decina di giorni fa lo stesso Bill Gates, alias il DRAGASACCOCCE di REDMOND è venuto di persona in Europa con invitando a diverse "cenette" intime divesi membri appartenebti alla Commissione Europea.http://www.nosoftwarepatents.com/phpBB2/viewtopic.php?t=420
  • Anonimo scrive:
    Gentile Commissione Europea
    Gentile Commissione Europea,contro l'instaurarsi dei brevetti software in Europa (che disintegrerebbero immediatamente la libera concorrenza, ucciderebbero la ricerca e lo sviluppo informatico, minaccerebbero profondamente l'esistenza di tutte le piccole e medie imprese che basano la loro esistenza sulla creazione e vendita di software nonché condannerebbero e renderebbero criminali migliaia di privati cittadini che donano tempo e loro conoscenze per il bene dell'intera comunità) si sono fatte marce, proteste, si sono scritte migliaia e migliaia di lettere e avete ricevuto pareri assolutamente negativi sia dalle imprese Europee che da diverse Università e personalità importanti nel campo dello sviluppo software.Nonostante questo voi (ed in particolare il Presidente Barroso che evidentemente "non ha tempo" per baggianate simili ed è impegnato in ben più importanti "affari") continuate ad ignorare adducendo scuse insensate e motivazioni ridicole le richieste che i vostri cittadini stanno, invano, facendo da mesi e mesi. È oramai evidente a tutti che non è il bene dei Cittadini Europei che rappresentate che vi interessa.Tenendo presente questo fatto e visto che non ci sono altri mezzi per ristabilire la democrazia in Europa stiamo organizzando una colletta al fine di "comprare" i singoli rappresentanti della Commissione Europea.Rimaniamo in attesa dunque di sapere quale cifra sia necessario raggiungere al fine di far valere i nostri diritti e di evitare che l'Europa, con l'approvazione dei brevetti software, diventi un feudo delle multinazionali che sono ora al controllo della Commissione Europea.Grazie per l'attenzione, Luca
    • Sandro kensan scrive:
      Re: Gentile Commissione Europea
      - Scritto da: Segfault
      Gentile Commissione Europea,Carina come invettiva ma forse non hai notato che se l'Europa diventa più proprietà delle multinazionali anche la commissione diventa meno proprietà dei cittadini e più proprietà delle suddette con ovvio aumento di potere e di denaro per chi le leve del comando le dispone.Con più multinazionali e meno libertà il potere si accentra nel commissario.
  • TPK scrive:
    Altro che la Cina!
    Il vero pericolo per il popolo europeo e' la Comunita' Europea...
  • Anonimo scrive:
    Finalmente un Europa meno comunista!
    Non si capisce perchè questo dovrebbe essere di ostacolo all'Open source. Mi sembra che in America l'Open Source funzioni molto bene! Eppure è la patria della brevettibilità del software !
    • Quasar scrive:
      Re: Finalmente un Europa meno comunista!
      - Scritto da: Anonimo
      Non si capisce perchè questo dovrebbe essere di
      ostacolo all'Open source. Così come tutti gli uomini ricchi e poveri, belli e brutti, intelligenti e stupidi, sono sempre comunque tutti uguali di fronte alla morte, anche il software è tutto uguale di fronte ai brevetti, senza distinzioni tra open o closed, liberi o proprietari, gratis o a pagamento
      Mi sembra che in America l'Open Source funzioni
      molto bene! Eppure è la patria della
      brevettibilità del software !E' una constatazione molto superficiale. Senza offesa. Direi piuttosto che l'open source ha funzionato finora NONOSTANTE i brevetti e il motivo è molto semplice: finchè era sconosciuto non dava ovviamente fastidio a nessuno mentre adesso è solo grazie al fatto che annovera sostenitori importanti anche tra le corporation detentrici di brevetti (vd. IBM) che, per ora, non sono stati sferrati attacchi importanti contro di esso tramite l'arma dei brevetti. In pratica è come dire che entrambi gli schieramenti hanno la bomba atomica e quindi, per ora, si guardano bene da sferrare un attacco serio. L'unico attacco, peraltro non a fronte di brevetti bensì a fronte di semplice copyright, è quello di SCO ed è degno di nota solo per via della sua pateticità e del suo sostanziale "tutto fumo e niente arrosto".
  • miomao scrive:
    Gates visita Parlamento e Commissione UE
    Bill Gates visita a febbraio il Parlamento e la Commissione Europea e... guarda combinazione... Barroso decide di usare un emendamento votato dalla maggioranza del Parlamento come carta igienica.Quante combinazioni...:-http://www.nosoftwarepatents.com/phpBB2/viewtopic.php?t=420
  • Anonimo scrive:
    Finalmente...
    finalmente i parassiti dell'open source dovranno fare i conti con chi finora si è fatto davvero il mazzo... mentre PI dovrà trovare altre scuse per riempire il suo quotidiano di linari epiletticiw i brevetti
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente...
      (troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente...
      Ricordati di Meucci e Bell.Il mazzo se lo e' fatto Meucci, ma il brevetto e relativi "vantaggi" sono di Bell. Bell...a filosofia la tua.Ricorda che l'uomo e' quello che e', percio' bisogna evitare di servirgli certe cose (favori) su un piatto d'argento.
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente...
      - Scritto da: Anonimo
      finalmente i parassiti dell'open source dovranno
      fare i conti con chi finora si è fatto davvero il
      mazzo...Ah sì? E chi sarebbe per caso? Microsoft??? :|:|:|
      mentre PI dovrà trovare altre scuse per
      riempire il suo quotidiano di linari epiletticiO di troll frustrati.
      w i brevettiSì sì, torna a giocare col visual basic
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente...
      - Scritto da: Anonimo
      finalmente i parassiti dell'open source dovranno
      fare i conti con chi finora si è fatto davvero il
      mazzo... mentre PI dovrà trovare altre scuse per
      riempire il suo quotidiano di linari epilettici

      w i brevettiMi dici nome e cognome tuo e ragione sociale e indirizzo della tua azienda per favore?Una volta che i brevetti software saranno approvati sono convinto di poter trovare almeno un centinaio di brevetti che stai violando e naturalmente provvederò a notificare te (così non potrai dire che non ne eri a conoscenza) e i detentori dei brevetti di modo che possano liberamente far valere i loro diritti... dopotutto... non è giusto che tu copi il lavoro degli altri.Bye, Luca
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente...
      ma sai di cosa si parla? con i brevetti all'americana fai chiudere bottega a qualsiasi PMI europea che sviluppa software, consegni di fatto l'intero settore a le grosse corporation americane.Non e' questione di software libero o software proprietario, informati su cosa sono esattamente i brevetti all'americana.
  • Anonimo scrive:
    Dopo il 7 marzo...
    Fino al 7 marzo possiamo certamente deprecare l'atteggiamento delle commissioni, muoverci scrivendo agli europarlamentari ecc... ma dopo il 7 marzo non dobbiamo considerare conclusa la battaglia qualora questo scempio dovesse passare.Leggo gente parlare del proprio posto di lavoro in bilico: siamo disposti a manifestare con sit-in permanenti davanti all'europarlamento per portare la sospirata attenzione dei media su di noi? I media si muovono solo se c'è qualcosa di "insolito" e che possa fare audience, ormai lo sappiamo.Non so se ci siano associazioni con la volontà di organizzare qualcosa del genere, sopportandone in qualche misura anche i costi.Mi piacerebbe sapere se qualcuno è d'accordo su una vera mobilitazione, in stile Tien An Men, perché si sappia che c'è gente che rischia il proprio lavoro, derivante esclusivamente dal proprio ingegno, per pagare a multinazionali straricche brevetti su opere perlopiù non derivanti dal *loro* ingegno!Dobbiamo far sapere che una decina di persone, collegate evidentemente a lobby varie, comanda su *300 milioni* di persone, che si sono in stragrande maggioranza opposte a questa decisione (e noi siamo andati in Iraq a portare la democrazia?).Ripensandoci, ci sono molti più punti in comune con Tien An Men di quanto non avessi immaginato inizialmente...
    • Anonimo scrive:
      Re: Dopo il 7 marzo...
      - Scritto da: Anonimo
      Mi piacerebbe sapere se qualcuno è d'accordo su
      una vera mobilitazione, in stile Tien An Men,
      perché si sappia che c'è gente che rischia il
      proprio lavoro, derivante esclusivamente dal
      proprio ingegno, per pagare a multinazionali
      straricche brevetti su opere perlopiù non
      derivanti dal *loro* ingegno!gli unici a rischiare il lavoro saranno gli SCOpiazzatori di professionevai a lavora invece di spaccare le vetrine
      • Anonimo scrive:
        Re: Dopo il 7 marzo...
        non dovresti guardare il tg 4, ti agita troppo
        • Anonimo scrive:
          Re: Dopo il 7 marzo...
          - Scritto da: Anonimo
          non dovresti guardare il tg 4, ti agita troppoahahahahahah, bella questa .. e forse ci hai azzeccato ..
      • The_GEZ scrive:
        Re: Dopo il 7 marzo...
        Ciao Anonimo !W l' anonima trolls !
        gli unici a rischiare il lavoro saranno gli
        SCOpiazzatori di professioneATTENZIONE !Prima di aprire la bocca si raccomanda di assicurarsi che il cervello sia collegato ....
        vai a lavora invece di spaccare le vetrineBè ... almeno lui si limita alle vetrine ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Dopo il 7 marzo...
        ma ti rendi conto di cio' che hai scritto?Il parlamento che rappresenta (o almeno dovrebbe) la voce del popolo viene messo in secondo piano per fare gli interessi delle multinazionali. Questo e' giusto secondo te?Le PMI saranno costrette a pagare per fare software, pagare per delle idee, pagare delle multinazionali che magari non meritano neppure quell'idea.Le PMI probabilmente chiuderanno, molta gente si trovera' nella strada.Gente che ha studiato una vita, che si e' fatta un culo tanto si trova a dover buttare tutte le fatiche nel cesso.Questa legge la si puo' equiparare al divieto della scrittura ... riportare su carta una propria poesia, racconto o altro.Brevettare le idee comporta l'azzeramento della cultura.Guarda cosa sta succedendo in America!Le scopiazzature come tu dici sono vietate gia' ora senza i brevetti. I brevetti sono un'altra cosa (e dovresti informarti meglio).Ti dovresti vergognare per la tua ignoranza. Se un giorno ci troveremo nella merda (e se le cose continuano cosi' non ci vorra' poi molto) tu sarai uno dei responsabili: la causa e' la tua ignoranza. Dovresti vergognarti perche' e' grazie a gente come te che succedono queste cose. Un giorno ne risentirai anche tu le conseguenze dell'ignoranza.Prima di scrivee scemenze vedi di informarti meglio.Spero solo che persone di questo tipo siano la minoranza altrimenti di leggi o obblighi o divieti di questo tipo ne vedremo parecchi, fino all'annullamento della liberta'.Mi vergogno io per te e non vorrei essere nei tuoi panni.
  • Anonimo scrive:
    stellina
    L'Europa è solo una stellina sulla bandiera americana
    • Anonimo scrive:
      Re: stellina
      - Scritto da: Anonimo
      L'Europa è solo una stellina sulla bandiera
      americanaMagari... forse godremmo di più diritti.
  • Anonimo scrive:
    Chi decide....
    ....non saranno quelli che sono sotto a guardare. Non basteranno petizioni, chiacchiere, movimenti e la grande popolazione chiamata "massa" a smovere qualche cosa nelle teste di quelle persone che prendono un cospicuo stipendio a fine mese, che dormono nelle loro lussuose case, che si muovono in giro con le loro macchine "blu" pagate dala "massa". Finchè ci sara questo tipo di "potere", non ci sarà spazio per chi, anche se numeroso, non conta nulla, facendo soltanto un pò di caos per le piazze, sventolando qualche bandiera colorata e scrivendo striscioni muti.Paolo
  • Anonimo scrive:
    Mandiamo una mail...
    Qualcuno ha degli indirizzi di parlamentari europei o italiani a cui scrivere per dimostrare il nostro no alla direttiva?Guido
    • znarf scrive:
      Re: Mandiamo una mail...
      - Scritto da: Anonimo
      Qualcuno ha degli indirizzi di parlamentari
      europei o italiani a cui scrivere per dimostrare
      il nostro no alla direttiva?
      GuidoOttimo suggerimento, una mobilitazione e' ancora possibile,si puo' intervenire sul Parlamento Europeo, mandando valanghe di e-mail ai vostri europarlamentari, al PE per sostenerli suggerendo che chiedano le dimissioni del Commissario McCreevy. L'elenco dei parlamentari diviso per nazione e gruppo politico può essere consultato nel sito dell'Europarlamento all'indirizzo http://wwwdb.europarl.eu.int/ep6/owa/p_meps2.repartition?ilg=IT ;L'indirizzo degli europarlamentari e' @europarl.eu.intper identificarli quiUna petizione sta gia' girando su vari siti e mailing list in tutta Europa, in Italia la potete trovare quihttp://www.ilsecolodellarete.it/html/modules.php?op=modload&name=[...]http://www.ilsecolodellarete.it/html /Il PE irritato ha gia' convocato oggi il presidente della Commissione, Barroso, per consultazioni (vedi qui,http://www.pdci-europa.org/campagne/fks/noswpat/barrosoconvocato.[...])
  • Anonimo scrive:
    Quello che NOI possiamo fare :
    in realtà non possiamo fare molto, ma qualcosa forse siBasterebbe che ognuno di noi mandasse una email a :gabibbo@mediaset.it canale5@mediaset.ittg1_direzione@rai.itdirettoreTG3@rai.itredazione@agi.it redazione.internet@ansa.it direttore@lapadania.netOggetto : Brevetti Software Testo : Vorrei chiederLe di dare maggiore spazio al tentativo di colpo di mano della commissione europea sui brevetti software. In particolare al fatto che la commissione europea sta andando apertamente contro il parere dell'EuroParlamento Rif : http://wiki.ffii.org/Com050228Enhttp://punto-informatico.it/p.asp?i=51768Porgo distinti Saluti.Che ne dite ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Quello che NOI possiamo fare :
      Dobbiamo muoverci, farci sentire, inondare di e-mail di protesta siti di notizie e enti governativi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quello che NOI possiamo fare :
        - Scritto da: Anonimo
        Dobbiamo muoverci, farci sentire, inondare di
        e-mail di protesta siti di notizie e enti
        governativi.concordo. Io ho gia mandato le mail.ora lo metto anche sul sito aziendaleciao lo
    • znarf scrive:
      Re: Quello che NOI possiamo fare :
      Una mobilitazione e' ancora possibile,si puo' intervenire sul Parlamento Europeo, che irritato ha convocato oggi il presidente della Commissione, Barroso, per consultazioni (vedi qui, http://www.pdci-europa.org/campagne/fks/noswpat/barrosoconvocato.htm )mandando valange di e-mail ai vostri europarlamentari, al PE per sostenerli suggerendo che chiedano le dimissioni del Commissario McCreevyLa petizione sta gia' girando su vari siti e mailing list in Europa, in Italia la potete trovare quihttp://www.ilsecolodellarete.it/html/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=76&mode=thread&order=0&thold=0http://www.ilsecolodellarete.it/html/
    • Anonimo scrive:
      Re: Quello che NOI possiamo fare :
      - Scritto da: Anonimo
      in realtà non possiamo fare molto, ma qualcosa
      forse si

      Basterebbe che ognuno di noi mandasse una email a
      :

      gabibbo@mediaset.it
      canale5@mediaset.it
      tg1_direzione@rai.it
      direttoreTG3@rai.it
      redazione@agi.it
      redazione.internet@ansa.it
      direttore@lapadania.net

      Oggetto : Brevetti Software

      Testo : Vorrei chiederLe di dare maggiore spazio
      al tentativo di colpo di mano della commissione
      europea sui brevetti software.

      In particolare al fatto che la commissione
      europea sta andando apertamente contro il parere
      dell'EuroParlamento

      Rif :
      http://wiki.ffii.org/Com050228En
      http://punto-informatico.it/p.asp?i=51768

      Porgo distinti Saluti.

      Che ne dite ?
      Guarda a chi segnali di mandare le @, a quelli che sono controllati dal nano pelato pagato per far pasare i brevetti!
      • Anonimo scrive:
        Re: Quello che NOI possiamo fare :


        Che ne dite ?


        Guarda a chi segnali di mandare le @, a quelli
        che sono controllati dal nano pelato pagato per
        far pasare i brevetti!Forse... ma siamo sotto elezioni... e poi è inutile mandarla ai verdi o a associazioni che già sono contro. Se vuoi ottenere qualcosa devi convincere chi ha il potere.Il caso deve venire fuori dalla stampa non da privati, altrimenti la nostra voce è un sussurro, in qualunque caso.Prendi La Padania.. non è mai stata tanto contenta dell'Europa, e questo è un caso lampantissimo di come la volontà popolare è ignorata a favore delle corporation.
        • Solvalou scrive:
          Re: Quello che NOI possiamo fare :
          - Scritto da: Anonimo


          Che ne dite ?




          Guarda a chi segnali di mandare le @, a quelli

          che sono controllati dal nano pelato pagato per

          far pasare i brevetti!

          Forse... ma siamo sotto elezioni... Diciamo cosi', se danno un buono spazio alla vicenda ci danno una mano. Se non lo fanno si autosputtanano e ci danno una indicazione della liberta' di informazione in questo paese. A me va benone.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quello che NOI possiamo fare :
      MandataGuido
    • Anonimo scrive:
      Re: Quello che NOI possiamo fare :
      Perché no... fatto ed aggiunto un paio di trasmissioni di Radio24
    • Anonimo scrive:
      Re: Quello che NOI possiamo fare :
      altri indirizzi importanti secondo me:repubblicawww@repubblica.itcultura@unita.itstampaweb@lastampa.itsoleonline@ilsole24ore.comml@ilsole24ore.comgiuseppe.ceretti@ilsole24ore.comfrancesco.gaeta@ilsole24ore.comgiulia.crivelli@ilsole24ore.compiero.fornara@ilsole24ore.commichele.degaspari@ilsole24ore.comguido.plutino@ilsole24ore.comgià inviata mail a questi indirizzi e a quelli precedenti...
    • miomao scrive:
      Re: Quello che NOI possiamo fare :
      [cut]
      Che ne dite ?L'iniziativa è buona, ma se Barroso rimane indifferente ad una mozione del Parlamento Europeo votata all'unanimità, non credo proprio che sarà il Gabibbo a convincerlo. :(Oramai siamo allo scontro istituzionale fra Commissione e Parlamento.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quello che NOI possiamo fare :
      bravo, io ti ho seguitoFATTO !!!
    • postmaster scrive:
      Re: Quello che NOI possiamo fare :
      Fatto , piu' tutti gli altri del sole 24 ore.:-)- Scritto da: Anonimo
      in realtà non possiamo fare molto, ma qualcosa
      forse si

      Basterebbe che ognuno di noi mandasse una email a
      :

      gabibbo@mediaset.it
      canale5@mediaset.it
      tg1_direzione@rai.it
      direttoreTG3@rai.it
      redazione@agi.it
      redazione.internet@ansa.it
      direttore@lapadania.net

      Oggetto : Brevetti Software

      Testo : Vorrei chiederLe di dare maggiore spazio
      al tentativo di colpo di mano della commissione
      europea sui brevetti software.

      In particolare al fatto che la commissione
      europea sta andando apertamente contro il parere
      dell'EuroParlamento

      Rif :
      http://wiki.ffii.org/Com050228En
      http://punto-informatico.it/p.asp?i=51768

      Porgo distinti Saluti.

      Che ne dite ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Quello che NOI possiamo fare :


        Basterebbe che ognuno di noi mandasse una email
        a

        gabibbo@mediaset.it

        ...e anche ai parlamentari europei che e non hanno una posizione molto decisa pro o contro o che non sono molto attivi,con particolare attenzione ai capi delegazione o quelli che fanno opinione fra i loro gruppi politici e che possono attivare un effetto trascinamento ai colleghi, ce ne sono molti sia dx e sx molto sensibili . Allora ecco (fra quelli che sono presenti spesso al PE e fanno opinione)e-mail e fax a Bxl, dal sito del PE (non so come trovare il fax italiano, qualcuno puo' aiutare?)i fax iniziano tutti con 0032-2-284 poi ci sono 4 cifre che cambianolgruber@europarl.eu.it 9174 (PSE-indip.) Lilli Grubernzingaretti@europarl.eu.it 9388 (PSE-DS) Nicola Zingarettippanzeri@europarl.eu.it 9349 (PSE-DS) Pier Antonio Panzerigchiesa@europarl.eu.it 9602 (ALDE-DiPietroOcchetto) Giulietto Chiesalpistelli@europarl.eu.it 9587 (ALDE-Marg) Lapo Pistellivprodi@europarl.eu.it 9581 (ALDE-Marg) Vittorio Prodieletta@europarl.eu.it 9585 (ALDE-Marg) Enrico Lettalsbarbati@europarl.eu.it 9910 (ALDE-Repubblicani) Luciana Sbarbati atajanai@europarl.eu.it 9396 (PPE-FI) Antonio Tajanicmuscardini@europarl.eu.it 9277 (UN-AN) Cristiana Muscardiniabattilocchio@europarl.eu.it 9496 (NA-NuovoPSI) Alessandro Battilocchioamussolini@europarl.eu.it 9517 (NA-Altern.Sociale) Alessandra Mussolini
        • znarf scrive:
          Re: Quello che NOI possiamo fare :
          - Scritto da: Anonimo



          Basterebbe che ognuno di noi mandasse una
          email

          a...
          Allora ecco (fra quelli che sono presenti spesso
          al PE e fanno opinione)
          e-mail e fax a Bxl, dal sito del PE (non so come
          trovare il fax italiano, qualcuno puo' aiutare?)
          i fax iniziano tutti con 0032-2-284 poi ci sono 4
          cifre che cambiano

          lgruber@europarl.eu.it 9174 (PSE-indip.) Lilli
          Gruberetc...attenzione l'indirizzo riportato e' errato non deve finire con .it, ma con .int ossia @europarl.eu.int==================================Modificato dall'autore il 03/03/2005 19.44.35
          • znarf scrive:
            Re: Quello che NOI possiamo fare :
            l'indirizzo e' @europarl.eu.int non @europarl.eu.it
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: fatto, ma...
      Ho inviato il testo, leggermente modificato per integrare una breve spiegazione del fatto in oggetto:to: gabibbo@mediaset.itBCC: , , , , , , , , , , , Giuseppe Ceretti , Francesco Gaeta , Giulia Crivelli , Piero Fornara , Michele De Gaspari , Guido Plutino , Lilli Gruber , Nicola Zingaretti , Pier Antonio Panzeri , Giulietto Chiesa , Lapo Pistelli , Vittorio Prodi , Enrico Letta , Luciana Sbarbati , Antonio Tajani , Cristiana Muscardini , Alessandro Battilocchio , Alessandra Mussolini Brevetti Software Vorrei chiederLe di dare maggiore spazio al tentativo di colpo di mano della commissione europea sui brevetti software. In particolare, al fatto che la commissione europea sta andando apertamente contro il parere del parlamento europeo, nel cercare in tutti i modi di introdurre nella legislazione comunitaria norme che penalizzeranno pesantemente le imprese europee.Riferimenti: http://wiki.ffii.org/Com050228En http://punto-informatico.it/p.asp?i=51768 Porgo distinti Saluti.redazione@agi.it - mailbox fullImmediatamente respinte tutte quelle a europarl.eu.it - host not found.Qual è l'indirizzo giusto?==================================Modificato dall'autore il 03/03/2005 19.03.26
    • eagleone scrive:
      Re: Quello che NOI possiamo fare :
      Mandata!
      • eagleone scrive:
        Re: Quello che NOI possiamo fare :
        - Scritto da: eagleone
        Mandata!PS: ho riportato il link di questo thread in una ml di cui faccio parte, ho anche riportato per maggiore comodità gli indirizzi e il testo.Sapete il principio del passaparola? Io lo dico a 10, loro lo dicono a 10, ecc, ecc... ;)La faranno anche passare sta legge, ma facciamo almeno sapere a quanta più gente cosa stanno facendo (moltissimi, troppi, non sanno niente!).Altro PS: dimenticavo, complimenti per l'iniziativa!!! ;)==================================Modificato dall'autore il 03/03/2005 19.43.33
  • Anonimo scrive:
    All' Onorevole PATRIZIA TOIA
    Sappiamo che anche Ella ha sottoscritto l' appello in favore dell' Open Source, contro la brevettabilità dei SW, e in favore dello sharing della conoscenza prima delle ultime elezioni Europee, e che è stata eletta al Parlamento Europeo grazie anche a chi l' ha votata come il sottoscritto perchè sottoscrisse quell' appello.Vorremmo sapere la sua opinione in merito a quanto sta succedendo in Europa sulla questione della Brevettabilità dei SW e come Ella si sta impegnando affinchà la Commissione Europea non approvi la direttiva in favore dei brevetti SW come già espresso dall' EUROPARLAMENTO.
    • Anonimo scrive:
      A Lilly Gruber giornalista ed eurodeputa
      On. giornalista Lilly Gruber,la prego di tenere in considerazione questa email e se è possibile mimandi il suo numero di fax così che possa inviarle una richiesta cartaceacon la mia firma autografa.La questione sono i brevetti software di cui forse è già informata, sitratta di mettere il lucchetto sulle idee che siano metodi di chirurgia oche siano metodi per aprire una cartella in un computer (doppio click).Le mando di seguito un resoconto sul dispotismo della Commissionepronunciato dal MEPs Michel Rocard di fronte al commissario per il mercatointerno. Non ha usato mezzi termini Michel, è stato chiaro, conciso e haevidenziato la "puzza" che emana la Commissione Barroso: "...il Parlamentoeuropeo sente un cattivo odore salire al naso".Non mi dilungo, la prego la legga e se può la faccia conoscere ai suoicolleghi MEPs. La Germania ha già preso posizione contro i brevettisoftware (che comprende la brevettabilità dei metodi), se è interessata alpronunciamento del Bundestag le faccio pervenire il testo che vincola ilgoverno a non accettare l'attuale formulazione della Commissione.So che lei è di Bolzano e quindi potrebbe essere interessata a come lapensano al Bundestag (è una mia supposizione).Per ultimo le invio un testo che riguarda la richiesta di dimissioni delcommissario McCreevy, al termine ho messo tutti i miei dati personali perdare a questa email una identità.La saluto cordialmente e le auguro un buon lavoro.
      • znarf scrive:
        Re: A Lilly Gruber giornalista ed eurode
        - Scritto da: Anonimo
        On. giornalista Lilly Gruber,

        la prego di tenere in considerazione questa email
        e se è possibile mi
        mandi il suo numero di fax così che possa...I numeri dei fax degli europarlamentari si trovano quihttp://wwwdb.europarl.eu.int/ep6/owa/p_meps2.repartition?ilg=IT&iorig=homepoi si puo' andare sul paese e il gruppo, oppure fare una ricerca per criteri multipli mettendo il nome.Poi clickando sul nome dell'europarlamentare appaiono tutti i dati, compreso il faxL'e-mail si forma cosi':prima lettera del nome seguita dal cognome senza spazi o punti o trattini , poi: @europarl.eu.intE' utile mandare fax, e e-mail qualunque testo va beneuna bozza di petizione si trova quihttp://www.ilsecolodellarete.it/html/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=76&mode=thread&order=0&thold=0
        • Anonimo scrive:
          Re: A Lilly Gruber giornalista ed eurode
          Purtroppo col fax ho problemi (software, non hardware) e nello stato in cui è Genova in questi giorni, sperare in un arrivo tempestivo della posta ordinaria è utopia, ho mandato all'Europarlamentare che ho votato una e-mail con la petizione, so che è meno efficace del fax e molto meno della posta cartacea, ma meglio che niente.
    • Anonimo scrive:
      Re: All' Onorevole PATRIZIA TOIA
      - Scritto da: Anonimo
      Sappiamo che anche Ella ha sottoscritto l'
      appello in favore dell' Open Source, contro la
      brevettabilità dei SW, e in favore dello sharing
      della conoscenza prima delle ultime elezioni
      Europee, e che è stata eletta al Parlamento
      Europeo grazie anche a chi l' ha votata come il
      sottoscritto perchè sottoscrisse quell' appello.
      Vorremmo sapere la sua opinione in merito a
      quanto sta succedendo in Europa sulla questione
      della Brevettabilità dei SW e come Ella si sta
      impegnando affinchà la Commissione Europea non
      approvi la direttiva in favore dei brevetti SW
      come già espresso dall' EUROPARLAMENTO.La Redazione di Punto Informatico può far presente quanto sopra all' Onorevole Patrizia Toia, non ci sarà problema per la mia eventuale identificazione.Saluti.
  • Anonimo scrive:
    terrificante. così può succedere tutto
    in questo modo qualsiasi porcheria può succedere.un altra dismostrazione che c'è una oligarchia occulta (ma neanche tanto occulta nei sintomi) che tira le fila delle nostre vite.(troll3)
    • miomao scrive:
      Re: terrificante. così può succedere tut

      in questo modo qualsiasi porcheria può succedere.Esattamente!Di questa porcheria in particolare ne siamo informati solo grazie ad Internet.
      un altra dismostrazione che c'è una oligarchia
      occulta (ma neanche tanto occulta nei sintomi)
      che tira le fila delle nostre vite.Occulta dici?"Barroso acted in collusion with Microsoft, says high-profile MEP"http://www.nosoftwarepatents.com/phpBB2/viewtopic.php?t=420
  • Masque scrive:
    Giornata di m****
    Dopo la notizia di Sanremo e questa, oggi sono ufficialmente incazzato nero :-(Che giornata di cacca... e mi è pure morta la batteria della macchina...
  • Anonimo scrive:
    Passare il segno
    Sono agghiacciato da questo fatto, il parlamento europeo praticamente all'unanimità si è opposto E QUESTO NON CONTA. non conta nulla, come dire "vabbè, vi abbiamo lasciato giocare al parlamento ma ci siamo scocciati, vogliamo queste leggi e adesso le fate come vogliamo noi"Le multinazionali ormai agiscono quasi allo scoperto. Vuole dire che sono convinte di potere fare quello che vogliono, e probabilmente è così.E' deprimente che si continui a parlare di democrazia, di maggiore consapevolezza della gente e così via e poi scoprire che non è così...o per lo meno se è così non conta nulla.Immagino che in un mondo ideale da oggi ad oltranza la gente smetterebbe di comprare qualsiasi cosa che non sia necessaria, smetterebbe di guardare la tv e ascoltare la radio, smetterebbe di utilizzare l'automobile e consumare benzina, smetterebbe di mettere i soldi in banca....non credo che sarebbe necessario farlo a lungo...già una settimana getterebbe tutti i padroni dell'economia nel terrore, ma in un mondo ideale probabilmente non si sarebbe arrivati a questo punto.Io credo che le notizie di oggi mostrino come i potenti (quelli veri) abbiano passato il segno, ma quanti anni passeranno prima che se ne accorgano tutti? Succederà mai?
  • Anonimo scrive:
    freebsd...
    ... ricordo che qualcuno aveva contato i brevetti che infrange Linux, qualcuno sa se ci sono statistiche analoghe per FreeBSD ?...
    • Anonimo scrive:
      Re: freebsd...
      - Scritto da: Anonimo
      ... ricordo che qualcuno aveva contato i brevetti
      che infrange Linux, qualcuno sa se ci sono
      statistiche analoghe per FreeBSD ?...A parte che non erano brevetti infranti ma potenziali (altrimenti avrebbero già attaccato), non mi risulta nessuno studio del genere sul mondo BSD.Comunque per infrangere brevetti a sto mondo basta sbagliare a collocare uno dietro l'altro i bottoni (vero, indovina chi ha questo brevetto?), quindi...
  • Giambo scrive:
    Isoletta ...
    ... felice e libera nel cuore dell'Europa: La Svizzera :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Isoletta ...
      allora è fortunata college linux (devivata dalla slack)...
    • Anonimo scrive:
      Re: Isoletta ...
      - Scritto da: Giambo
      ... felice e libera nel cuore dell'Europa: La
      Svizzera :-)forse x' è il regno dei banchieri???
      • Giambo scrive:
        Re: Isoletta ...
        - Scritto da: Anonimo

        ... felice e libera nel cuore dell'Europa: La

        Svizzera :-)

        forse x' è il regno dei banchieri???Non sono loro che hanno deciso per il popolo intero di non far parte dell'EU ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Isoletta ...
      - Scritto da: Giambo
      ... felice e libera nel cuore dell'Europa: La
      Svizzera :-)Non lo resterà per molto: in troppi (politici) anche là si stanno facendo 'attirare' dall'UE....
      • Giambo scrive:
        Re: Isoletta ...
        - Scritto da: Anonimo

        ... felice e libera nel cuore dell'Europa: La

        Svizzera :-)

        Non lo resterà per molto: in troppi (politici)
        anche là si stanno facendo 'attirare' dall'UE....Fortunatamente la democrazia portata all'estremo ha evitato che succedesse. A piu' riprese.
        • Anonimo scrive:
          Re: Isoletta ...
          - Scritto da: Giambo

          - Scritto da: Anonimo



          ... felice e libera nel cuore dell'Europa: La


          Svizzera :-)



          Non lo resterà per molto: in troppi (politici)

          anche là si stanno facendo 'attirare'
          dall'UE....

          Fortunatamente la democrazia portata all'estremo
          ha evitato che succedesse. A piu' riprese.Occhio, mentre schierate le truppe contro una possibile invasione dalla Padania, le truppe di MS potrebbero sferrare un attacco dal Liechtenstein (troll3) :-D
  • Anonimo scrive:
    Un sentimento di impotenza...
    Non dobbiamo lasciarci prendere dal sentimento di impotenza, e dire che non possiamo fare niente.E' proprio quello che vogliono loro, perche tanto piu lo stato è grande tanto meno la gente conta, e lo hanno fatto apposta a creare questa porcheria giuridica, questo mostro dalle tante teste.L'unione economica è solo il preambolo all'unione dei governi, questo sta scritto su tutti i manuali che ci fano leggere all'universita di scienza politiche.La dittatura non è solo economica ma totale! "L'europa" (cioe i nostri politici sotto altre vesti) Iniziano a fare leggi che non riguardano piu strettamente il discorso economico e questo è solo l'inizio!Il simbolo (anche se un po bistrattato) della democrazia, il parlmaneto, in "europa" vale men che zero, e non siamo rappresentati affatto! E laddove non siamo rappresentati si sta pensando di fare leggi che riguardano politiche estere comuni! Leggi sulla collaborazione della polizia giudiziaria! Leggi che dispongono il mandato di cattura internazionale ( un bel giorno non sapendo perche ti potresti ritrovare in un carcere turco......perche "avresti" commesso qualcosa li pur se nche sbagliano persona), e leggi che hjanno valore giuridico diretto!!!! Cioe il giudice nazionale è tenuto a disapplicare una norma italiana se in contrasto con una comunitaria, o ad applicare qualsiasi legge europea che si chiama direttiva o regolamento.Se allora non siamo rappresentati in "europa", le loro leggi non ci dovrebbero riguardare, poco piu che carta straccia, perche, chi ha salvaguardato i miei interessi di povero cristo? I miei politici?? Mi viene da pensare che tutte quelle confabulazioni sotto voce sulla instaurazione di un governo mondiale siano in parte vere, ecco perche l'europa sta per essere stretta da una morsa di pseudo democrazia da oligopolio, dove il cittadino vale sempre meno a causa della vastita del territorio sotto controllo...Gli stati uniti sono gia sotto lo stretto dominio di pochi, adesso anche l'europa, l'inghilterra, il canada e l'australia obbediscono agli usa cosi come il giappone, vedi il caso Bobby Fischer).E' auspicabile, mi rincresce dirlo, la formazione di un secondo polo mondiale antagosta con cina e russia in testa per far fronte a questa arroganza dei politici occidentali.Ma noi che possiamo fare? Nel corso dei decenni con tecniche abilissime hanno cambiato la nostra attivita in pasivita rendendoci spettatori televisivi, hanno fatto di tutto per dividerci e renderci piu soli e indifesi, ed ecco che alle prime angherie nessuno sa cosa fare! Organizzare una manifestazione con poche persone?Siamo stati abituati che i mezzi tradizionali di informazione sono vangelo , basta che non si parli in tv di qualche argomento che subito diventa irreale, e come andare a raccontare alla grande massa quelo che sta succedendo? Se i mezzi di comunicazione di massa se li sono accaparrati in pochissimi? (e quandio c'è qualcuno come la Sgrena che cerca di raccontare la verita sulle atrocita degli usa allora i "terroristi " la rapiscono non si sa perche).Se il mondo dell'open source venisse bloccato da queste normative assurde mi auguro che si continui col "pirataggio" , è giusto trasghedire a certe leggi assurde e ingiuste.Quanti di voi usano winamp?
    • Anonimo scrive:
      Re: Un sentimento di impotenza...

      Se il mondo dell'open source venisse bloccato da
      queste normative assurde mi auguro che si
      continui col "pirataggio" , è giusto trasghedire
      a certe leggi assurde e ingiuste.Ricordo che qui non si parla solo di open source, ma di tutto il mondo software.Anzi, per adesso, i brevetti hanno colpito più ditte come Microsoft che il mondo o.s.
  • Anonimo scrive:
    RICORDO A PARECCHI PARLAMENTARI
    Ricordo a parecchi Parlamentari Italiani eletti all' Europarlameto che hanno sottoscritto prima delle ultime elezioni Europee un' Appello che li impegnanva a prendere iniziative ed a difendere l' Open Source, contro i Brevetti SW e lo sharing della conoscenza e che anche x questo sono stati votati; tra questi l' onorevole Patrizia Toia e parecchi altri.
    • Anonimo scrive:
      Re: RICORDO A PARECCHI PARLAMENTARI
      io ho mandato un email alla parlamentare!!!come testo ho copiato il messaggio, ciao a tutti!leonardo.
      • znarf scrive:
        Re: RICORDO A PARECCHI PARLAMENTARI
        L'elenco dei parlamentari diviso per nazione e gruppo politico può essere consultato nel sito dell'Europarlamento all'indirizzo http://wwwdb.europarl.eu.int/ep6/owa/p_meps2.repartition?ilg=IT ;Un testo di petizione da inviare e' qui http://www.pdci-europa.org/campagne/fks/noswpat/petizione-McCreevy.html
    • Anonimo scrive:
      Re: RICORDO A PARECCHI PARLAMENTARI
      - Scritto da: Anonimo
      Ricordo a parecchi Parlamentari Italiani eletti
      all' Europarlameto che hanno sottoscritto prima
      delle ultime elezioni Europee un' Appello che li
      impegnanva a prendere iniziative ed a difendere
      l' Open Source, contro i Brevetti SW e lo sharing
      della conoscenza e che anche x questo sono stati
      votati; tra questi l' onorevole Patrizia Toia e
      parecchi altri.La vituperata Lega, senza aver preso impegni, già nella passata eurolegislatura era in gran parte contro i SW patents, con voti espressi in materia allineati alle raccomandazioni delle associazioni del SW libero quasi quanto Radicali, Verdi, Estrema Sinistra, Destre eurocritiche ed euroscettiche ed Estrema Destra (su certe questioni gli estremi si toccano, fin dai tempi in cui Stalin e Hitler erano alleati).
  • Anonimo scrive:
    le minacce...
    ... di Bill Gates funzionano, funzionano eccome !
    • Anonimo scrive:
      Re: le minacce...
      - Scritto da: Anonimo
      ... di Bill Gates funzionano, funzionano eccome !All'inizio ero piu' propenso nel pensare che fossero le promesse di aprire aziende e attivita' in quella nazione che fosse stata compiacente, quindi mi piaceva pensare che questi politici agissero ancora per il bene comune.Poi ho capito che cio' e' impossibile.Quindi se qualcosa ha funzionato nell'opera di convincimento questa aveva solo la forma di denaro contante in banconote usate di piccolo-medio taglio e con numerazione non progressiva.
  • Anonimo scrive:
    ALT fermi tutti compreso gli orologi
    credo si possa invalidare il tutto, in quanto tutte queste persone che ciarlano e legiferano in Europa non sono legittamate a fare alcun che, semmai codeste persone sono denunciabili per usurpazione di titolo, visto che senza adeguate elezioni non sono i rappresentanti di nessuno, politico=rappresentante del popolo votato dal popolo - rappresentante di nessuno=non ammesso a politica. Non mi sembra tanto complessa la cosa a meno che non si sia in una dittatura dove ci si legittima da soli, cosa questa che non mi risulta, o sbaglio?
  • Anonimo scrive:
    Aiuto, Sen. Cortiana, dove sei?
    E gli altri, Santoro, Gruber etcc, siete persone in grado di capire certe cose, fatevi invitare a trasmissioni televisive, fate qualcosa, sui quotidiani, non si tratta solo di computer, fra pochi anni tutto il resto si basera' sui computer e sui brevetti, anche l'agricoltura probabilmente ( vedi brevetti su ogm ). Ho guardato sul suo sito e ho visto che si e' dato molto da fare ma cio' non trapela al di fuori della rete, rimane virtuale, in italia guardando la televisione sembra di essere in un acquario.Che cosa diremo quando in futuro chiederanno dove eravamo quando si decideva una simile legge?Io sono pronto a scendere in piazza, e sono sicuro di non essere il solo.Enrico P .
  • Anonimo scrive:
    Democrazia in europa... sigh
    Su questa questione vi propongo un riassunto cronologico... è quasi imbarazzante per quanto è spudorato.a) la commissione propone la direttiva, copiando di fatto la normativa USAb) il parlamento europeo di fatto boccia la direttiva nei suoi punti chiave (settembre 2003)c) la commissione propone al secondo organo legislativo dell'unione, il consiglio dei ministri dell'UE, la versione originaria elimando (quasi) ogni modifica del parlamento europeo, senza neppure consultarlo (W la democrazia)d) il consiglio dei ministri dell'UE in fretta e furia approva "informalmente" la direttiva (maggio 2004).e) elezioni europee e nascita commissione barrosof) viene portata alla approvazione formale a diversi consigli sulla pesca e l'agricoltura, ma anche ad altri in cui cmq non si parla di informatica e non c'è nessun ministro competente del settore, ma la polonia si oppone all'approvazione senza discussione (grazie al suo "eroico" ministro per l'innovazione che è andato apposta ad un consiglio sulla pesca!), seguita poi da altri paesi (dicembre 2004/gennaio 2005). In questo periodo è interessante notare che il governo olandese che aveva la presidenza fino al dic. 2004, non ha tenuto conto di un odg del parlamento olandese che chiedeva al suo governo di esprimersi contro la direttiva (in effetti il gov. olandese non si è espresso a favora, ha "solo" messo la direttiva nell'odg come "questione su cui siamo già d'accordo" e infatti si è visto quanto "siamo già d'accordo")g) la commissione affari giuridici del parlamento europeo vota all'unanimità una richiesta alla commissione europea per l'annullamento della direttivah) i giorni precedenti al 17/2, giorno in cui il parlamento europeo avrebbe dovuta ratificare la richiesta di annullamento (alle ore 11), il Lussemburgo, spinto dalla commissione UE e presidente di turno, mette all'OdG l'approvazione della direttiva (alle ore 10)i) si scatena un certo finimondo ed i parlamenti di olanda (a maggioranza), spagna (all'unanimità), germania e altri impediscono che venga approvata il 17/2 in modo che il PE possa ratificare la sua decisione di richiedere l'annullamentol) arriva alla commissione la richiesta di annullamento adottata _all'unanimità_ dalla conferenza dei capigruppo del parlamento europeom) ad abundatiam il PE vota e approva in sessione plenaria la richiesta di annullamenton) la commissione europea risponde che non intende ritirare la direttiva, ma che "ormai" (???) conviene approvare la versione corrente e passarla al parlamento in 2^ lettura (che di solito è solo una formalità e richiede quorum ben precisi per modifiche/bocciature, quorum che di solito mancano). Qualcuno nel PE non la prende bene"The European Commission's decision to reject the European Parliament's request for a renewed referral of a disputed Software Directive has created anger at the Brusssels Members of the European Parliament. Alexander ALVARO, FDP (ALDE) MEP, harshly critizied the EU commission president Barroso. "Barroso's decision is an affront to the European Parliament", the liberal warned." o) uno dei motivi "rilevanti" per non annullare la direttiva sembra anche essere il fatto che la nuova direttiva dovrebbe essere scritta di concerto dal commissiario al mercato interno e dal commissionare per l'innovazione e la competitività, ma questo ultimo è, ormai ci sarete abituati, contrario o cmq meno favorevole ai brevetti software. Della direttiva corrente si occupa solo il commissiario al mercato interno.p) viene chiesta l'audizione nella conferenza dei capigruppo del presidente della commissione Barroso per spiegare i motivi del suo "no"q) il presidente della commissione risponde che non ha tempo (!!) "Brussels, 2005-03-02, FFII - The president of the european commission declined an invited to the Conference of Presidents of the European Parliament for talks about the Parliament's restart request. The official explanation for the declination of the invitation was that Mr. Barroso had no time." Tutto questo è semplicemente _S_C_A_N_D_A_L_O_S_O e quasi nessuno ne ha parlato: è raro assistere ad una tale mobilitazione parlamentare a cui faccia seguito un così forte silenzio della stampa non specializzata.Saluti Andrea
    • Anonimo scrive:
      Re: Democrazia in europa... sigh
      Una aggiunta al mio post che ho letto dopo averlo scritto e riassumo brevemente per chi non conosce l'inglese.Si sta discutendo _con urgenza_ se inserire all'ordine del giorno l'approvazione senza discussione e votazione della direttiva sui brevetti software. C'è una forte pressione in tal senso perché è ormai evidente che non se ci fosse una votazione la direttiva verrebbe bocciata. Per il regolamento UE se un paese si oppone all'approvazione senza votazione, si dovrà cmq procedere ad una votazione.Faccio notare che questa è la _QUINTA_ volta (da quando le conto) che si prova a chiedere l'approvazione senza discussione e votazione e (finora) c'è sempre stato un paese che si è opposto... ma la Microsoft ha soldi per pagare o minaccia licenziamenti . . . .SalutiAndrea----2nd March 2005 -- The Council diplomats are deliberating whether the software patents directive should be added to the list of A-items to be adopted at Monday's "Competitiveness Council" session. According to a document that has appeared on the Council website, the "consultation" on whether to insert this item must be concluded by Friday. Because the Council did not decide two weeks in advance according to the Rules of Procedure, any country can prevent inclusion of the A-item. Moreover any country can ask for a recount of the vote (B-item), in which case the lack of a qualified majority would become apparent. However there is strong pressure within the Council to adopt the text as an A-item. http://register.consilium.eu.int/pdf/en/04/st16/st16120-ad03.en04.pdf =======================================================ADDENDUM 3 TO "A" ITEM NOTE[...] Subject : Proposal for a Directive of the European Parliament and of the Council on the patentability of computer-implemented inventions- Common position- Statement of the Council's reasonsCOMMON GUIDELINESConsultation deadline: 04.03.2005Documents 11979/04 INIT PI 61 CODEC 962 + COR 1(es) + COR 2(de) + ADD 1 + ADD 1 COR 1(de) + ADD 1 COR 2(es) are the subject of a consultation procedure, 04.03.2005 being the deadline.N.B. For reasons of urgency, consultation deadline is shorter than 7 working days."=========================================================
      • znarf scrive:
        Re: Democrazia in europa... sigh
        Esatto, e' la quinta volta e fino ad ora non ci sono riusciti.Si puo' ancora intervenire, con una mobilitazione con due obiettivi:(1) i governi nazionali affinche' tolgano il punto dall'agenda o almeno chiedano la riconta dei voti (e nel frattempo non cambino posizione, es. l'Italia deve continuare ad astenersi)(2) sui parlamentari europeimandando valanghe di e-mail ai vostri europarlamentari, suggerendo che chiedano le dimissioni del Commissario McCreevy.L'elenco dei parlamentari diviso per nazione e gruppo politico può essere consultato nel sito dell'Europarlamento all'indirizzo http://wwwdb.europarl.eu.int/ep6/owa/p_meps2.repartition?ilg=IT ;L'indirizzo email degli europarlamentari e' @europarl.eu.intMandare una e-mail o fax con la petizione che sta girando su vari siti e mailing list in tutta Europa, in Italia la potete trovare quihttp://www.ilsecolodellarete.it/html/modules.php?op=modload&name =[...]http://www.ilsecolodellarete.it/html /Ultime notizie sulla situazione in italiano http://www.pdci-europa.org/campagne/fks/in inglese http://swpat.ffii.org/
        • Anonimo scrive:
          Re: Democrazia in europa... sigh
          scusa znarf ma per non mandarle così a caso, chi sono i sostenitori? o quanto meno, chi sono quelli che invece sono pro questa legge?
          • znarf scrive:
            Re: Democrazia in europa... sigh
            - Scritto da: Anonimo
            scusa znarf ma per non mandarle così a caso, chi
            sono i sostenitori? o quanto meno, chi sono
            quelli che invece sono pro questa legge?Al PE, si creano spesso schieramenti trasversali che vanno al di la' delle ideologie, spesso legati agli interessi nazionali. Nela direttiva Software il caso e' complesso: PRO, inamovibili:- i parlamentari fondamentalisti del mercato, - i parlamentari dei paesi in cui vi sono sussidiarie di multinazionali o hanno grandi imprese (es. Irlanda, stesso paese del commissario McCreeevy che non sente ragioni)- alcuni PSE dei paesi nordici o anglosassoni (es i laburisti inglesi, fra cui la precedente relatrice McCarty)- chi deve ricambiare un "favore" CONTRO nettamente , senza se e senza ma- i parlamentari del GUE e i VERDI, - i parlamentari eletti nelle regioni con forte componente di SME (es. quasi tutte le regioni tedesche e spagnole)contro a questa direttiva come e' ora, favorevoli a ripartire almeno dalla prima lettura- i parlamentari che hanno studiato la materia (es. Rocard)SWING, incerti (cioe' possono cambiare opinione a seconda degli input, per alcuni ideologici, per altri monetari, per altri provenienti dai loro elettori, per altri se viene posta come una lotta di poterefra PE e CE)- molti MEP del PSE, ALDE, NI, UN- i parlamentari dei nuovi paesiIo identificherei un parlamentare che sapete essere fra quelli "SWING" per far pressioneoppure fra quelli CONTRO che possono essere convinti che devono non solo essere contro ma essere attivi
          • Sandro kensan scrive:
            Re: Democrazia in europa... sigh
            - Scritto da: znarf
            Io identificherei un parlamentare che sapete
            essere fra quelli "SWING" per far pressione
            oppure fra quelli CONTRO che possono essere
            convinti che devono non solo essere contro ma
            essere attiviForse può essere utile postare qui i nomi degli swing italiani, un nome per partito magari con tanto di email e fax italiano.Poi si spera che facciano informazione e proselitismo al PE.
          • Anonimo scrive:
            Re: Democrazia in europa... sigh
            - Scritto da: Sandro kensan

            Io identificherei un parlamentare che sapete

            essere fra quelli "SWING" per far pressione

            oppure fra quelli CONTRO che possono essere

            convinti che devono non solo essere contro ma

            essere attivi

            Forse può essere utile postare qui i nomi degli
            swing italiani, un nome per partito magari con
            tanto di email e fax italiano.

            Poi si spera che facciano informazione e
            proselitismo al PE.Per fare proselitismo scriverei ai capi delegazione, e agli opinion leader al PE che possono attivare un effetto trascinamento ai colleghi (tralasciando quelli che cestinerebbero il messaggio), ce ne sono molti sia dx e sx molto sensibili e non hanno una posizione molto decisa pro o contro. Allora ecco (fra quelli che sono attivi al PE e fanno opinione)e-mail e fax a Bxl, dal sito del PE (non so come trovare il fax italiano, qualcuno puo' aiutare?)i fax iniziano tutti con 0032-2-284 poi ci sono 4 cifre che cambiano d.massimo@dol.it 9249 (PSE-DS) MAssimo D'Alemalgruber@europarl.eu.it 9174 (PSE-indip.) Lilli Grubernzingaretti@europarl.eu.it 9388 (PSE-DS) Nicola Zingarettippanzeri@europarl.eu.it 9349 (PSE-DS) Pier Antonio Panzerigchiesa@europarl.eu.it 9602 (ALDE-DiPietroOcchetto) Giulietto Chiesalpistelli@europarl.eu.it 9587 (ALDE-Marg) Lapo Pistellivprodi@europarl.eu.it 9581 (ALDE-Marg) Vittorio Prodieletta@europarl.eu.it 9585 (ALDE-Marg) Enrico Lettampannella@europarl.eu.it (ALDE-ListaBonino) Marco Pannellalsbarbati@europarl.eu.it 9910 (ALDE-Repubblicani) Luciana Sbarbati atajanai@europarl.eu.it 9396 (PPE-FI) Antonio Tajanicmuscardini@europarl.eu.it 9277 (UN-AN) Cristiana Muscardiniabattilocchio@europarl.eu.it 9496 (NA-NuovoPSI) Alessandro Battilocchioamussolini@europarl.eu.it 9517 (NA-Altern.Sociale) Alessandra MussoliniQuesti sono gia' decisi, ma per sensibilizzarli puo' essere utilemfrassoni@europarl.eu.it 9932 (Verdi) Monica Frassoniuguidoni@europarl.eu.it 9722 (GUE/NGL-PDCI) Umberto GuidonirmusacchioGrizzo@europarl.eu.it 9664 (GUE/NGL-RifondazCom) Roberto Musacchiomrizzo@europarl.eu.it 9252 (GUE/NGL-PDCI) Marco Rizzo
          • Sandro kensan scrive:
            Re: Democrazia in europa... sigh
            - Scritto da: Anonimo
            Per fare proselitismo scriverei ai capi
            delegazione, e agli opinion leader al PE che
            possono attivare un effetto trascinamento ai
            colleghi (tralasciando quelli che cestinerebbero
            il messaggio), ce ne sono molti sia dx e sx molto
            sensibili e non hanno una posizione molto decisa
            pro o contro.Buona idea.
            Allora ecco (fra quelli che sono attivi al PE e
            fanno opinione)

            e-mail e fax a Bxl, dal sito del PE (non so come
            trovare il fax italiano, qualcuno puo' aiutare?)
            i fax iniziano tutti con 0032-2-284 poi ci sono 4
            cifre che cambiano

            d.massimo@dol.it 9249 (PSE-DS) MAssimo D'Alema
            lgruber@europarl.eu.it 9174 (PSE-indip.) Lilli
            Gruber
            nzingaretti@europarl.eu.it 9388 (PSE-DS) Nicola
            Zingaretti
            ppanzeri@europarl.eu.it 9349 (PSE-DS) Pier
            Antonio Panzeri
            gchiesa@europarl.eu.it 9602
            (ALDE-DiPietroOcchetto) Giulietto Chiesa
            lpistelli@europarl.eu.it 9587 (ALDE-Marg) Lapo
            Pistelli
            vprodi@europarl.eu.it 9581 (ALDE-Marg) Vittorio
            Prodi
            eletta@europarl.eu.it 9585 (ALDE-Marg) Enrico
            Letta
            mpannella@europarl.eu.it (ALDE-ListaBonino)
            Marco Pannella
            lsbarbati@europarl.eu.it 9910
            (ALDE-Repubblicani) Luciana Sbarbati
            atajanai@europarl.eu.it 9396 (PPE-FI) Antonio
            Tajani
            cmuscardini@europarl.eu.it 9277 (UN-AN)
            Cristiana Muscardini
            abattilocchio@europarl.eu.it 9496 (NA-NuovoPSI)
            Alessandro Battilocchio
            amussolini@europarl.eu.it 9517
            (NA-Altern.Sociale) Alessandra MussoliniQuesti mi sembrano abbastanza, hai voglia di fare una pagina web presentabili? te la linko, intanto linko questa pagina anche se mancano i fax italiani che sono importanti.Ho messo 5 nomi sul mio sito, spero che a qualcuno faccia venire voglia di muoversi anche solo per una email.Ciao e grazie.
          • AlphaC scrive:
            Re: Democrazia in europa... sigh
            riporto un testo che puo' essere inserito in un sito o inviato via email:http://www.lugasti.it/Documenti%20e%20Links/documentazione_brevetti
          • Anonimo scrive:
            Re: Democrazia in europa... sigh

            e-mail e fax a Bxl, dal sito del PE (non so come
            trovare il fax italiano, qualcuno puo' aiutare?)
            i fax iniziano tutti con 0032-2-284 poi ci sono 4
            cifre che cambiano

            d.massimo@dol.it 9249 (PSE-DS) MAssimo D'Alema
            lgruber@europarl.eu.it 9174 (PSE-indip.) Lillietc...Attenzione gli indirizzi sono erratil'indirizzo corretto e'@europarl.eu.int, non @europarl.eu.it
        • postmaster scrive:
          Re: Democrazia in europa... sigh
          Ho scritto a tutti i parlamentari italiani in europa.- Scritto da: znarf
          Esatto, e' la quinta volta e fino ad ora non ci
          sono riusciti.

          Si puo' ancora intervenire, con una mobilitazione
          con due obiettivi:
          (1) i governi nazionali affinche' tolgano il
          punto dall'agenda o almeno chiedano la riconta
          dei voti (e nel frattempo non cambino posizione,
          es. l'Italia deve continuare ad astenersi)

          (2) sui parlamentari europei
          mandando valanghe di e-mail ai vostri
          europarlamentari, suggerendo che chiedano le
          dimissioni del Commissario McCreevy.
          L'elenco dei parlamentari diviso per nazione e
          gruppo politico può essere consultato nel sito
          dell'Europarlamento all'indirizzo
          http://wwwdb.europarl.eu.int/ep6/owa/p_meps2.repar
          L'indirizzo email degli europarlamentari e'
          @europarl.eu.int

          Mandare una e-mail o fax con la petizione che
          sta girando su vari siti e mailing list in tutta
          Europa, in Italia la potete trovare qui
          http://www.ilsecolodellarete.it/html/modules.php?o
          http://www.ilsecolodellarete.it/html /

          Ultime notizie sulla situazione
          in italiano
          http://www.pdci-europa.org/campagne/fks/
          in inglese
          http://swpat.ffii.org/
    • Anonimo scrive:
      Re: Democrazia in europa... sigh
      È evidente che in Europa la democrazia non esiste.Siamo in regime di dittatura in cui il Napoleone di turno (Barroso in questo caso) decide di ignorare liberamente le decisioni del Parlamento portando scuse RIDICOLE e motivazioni insensate.È evidente che la Commissione Europea altro non è che un insieme di pupazzetti in mano alle multinazionali più preoccupati a difendere il loro portafoglio che a difendere i cittadini che dovrebbero rappresentare. A casa mia questa si chiama CORRUZZIONE.È altresì evidente che la Commissione Europea non sta in alcun modo rappresentando il volere dei suoi cittadini ma solo gli interessi di una ristretta cerchia di potenti.Finché questi CORROTTI non saranno rimossi dalle loro poltrone e il marciume sradicato l'Unione Europea è ufficialmente una DITTATURA e va combattuta con ogni mezzo.Bye, Luca
    • DarkDirtyDwarf scrive:
      Re: Democrazia in europa... sigh
      Ma perche', tra di voi c'era qualcuno veramente convinto che la Comunita' Europea fosse un sistema democratico???Ma l'avete letto il trattato di Roma?Per farla breve, la CE e' basata puramente su aspetti economici (come gia' scrissi in un altro forum) e non c'entra nulla la democrazia. Avete mai direttamente votato un parlamentare europeo voi?Semplicemente gli stati che piu' contribuiscono al Bilancio Europeo sono quelli con maggiori poteri Comunitari che di fatto si spartiscono le decisioni su cosa ritengono sia meglio fare per migliorare il citato Bilancio Europeo (o meglio per gli stati stessi che decidono -vedi settore agricolo le stupidaggini fatte dalla francia e germania ai danni dei coltivatori del sud-).Stop, fine.Questa e' la CE.Possibile che nessuno sa cosa significa essere cittadino europeo? La CE e' piu' vicina ad una corporazione multinazionale che non ad un sistema politico. E non e' una battuta per chiudere un post.
      • miomao scrive:
        Re: Democrazia in europa... sigh

        Possibile che nessuno sa cosa significa essere
        cittadino europeo? La CE e' piu' vicina ad una
        corporazione multinazionale che non ad un sistema
        politico. E non e' una battuta per chiudere un
        post.Però il Parlamento ci da ragione quasi all'unanimità.Questa è la prova certa che alla UE non ci sono solo politici radiocomandati dalle multinazionali.Non ci facciamo mettere nel sacco.Loro vogliono proprio che noi pensiamo che hanno il mondo in pugno e possiamo solo rimanere a guardare.
  • jokanaan scrive:
    bisogna violare le leggi
    Quello che è ormai divenuto un caso ben più importante dei problemi del software, anche perché certamente distrugge in molti una qualsiasi fiducia nelle istituzioni europee , rischia di trasformarsi in un dramma collettivo già il prossimo 7 marzo, quando il Consiglio dei Ministri europei potrebbe varare in via quasi definitiva i brevetti all'americana per il Vecchio Continente. ==================================Modificato dall'autore il 03/03/2005 2.04.05
  • Anonimo scrive:
    Veto?
    Se i paesi che hanno votato no o si sono astenuti non si lasciano convincere dai lobbisti, non dovrebbero riuscire a bocciare lo schifo?
    • ultrotter scrive:
      Re: Veto?
      I parlamenti spagnolo, tedesco e danese hanno votato una mozione per chiedere ai loro governi di opporsi... Quanto questo sarà tenuto in considerazione lo scopriremo il 7 marzo...
  • Anonimo scrive:
    Insomma, si è capita l'aria che tira...
    E' il caso che mi decida a prendermi quella certificazione Microsoft come programmatore C#. Vista l'aria che tira, si è capito che tanto in europa sopravviverà solo Microsoft. Speriamo almeno che paghino bene...
    • Anonimo scrive:
      Re: Insomma, si è capita l'aria che tira
      guarda che tra i promotori dell'introduzione dei brevetti cè tutta l'allegra brigata della bsa, ibm e sun compresi.inoltre il software libero è più forte ( a livello di sviluppatori e distro) negli usa che in europa, nonostante negli usa il sistema dei brevetti ci sia da decenni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Insomma, si è capita l'aria che tira
        - Scritto da: Anonimo
        guarda che tra i promotori dell'introduzione dei
        brevetti cè tutta l'allegra brigata della bsa,
        ibm e sun compresi.
        inoltre il software libero è più forte ( a
        livello di sviluppatori e distro) negli usa che
        in europa, nonostante negli usa il sistema dei
        brevetti ci sia da decenni. Certo, perchè il software "libero" americano è quello che lavora per SUN IBM e company. Il problema sarà il software libero europeo. Quello lavora per la concorrenza, e quindi sarà prontamente portato in tribunale perchè viola qualche brevetto...
      • Anonimo scrive:
        Re: Insomma, si è capita l'aria che tira
        - Scritto da: Anonimo.
        inoltre il software libero è più forte ( a
        livello di sviluppatori e distro) negli usa che
        in europa, nonostante negli usa il sistema dei
        brevetti ci sia da decenni.Mi sa che non e' cosi'.A quanto ne so io piu' del 60% del software libero viene sviluppato in europa
    • Anonimo scrive:
      Re: Insomma, si è capita l'aria che tira

      E' il caso che mi decida a prendermi quella
      certificazione Microsoft come programmatore
      C#. Vista l'aria che tira, si è capito che tanto
      in europa sopravviverà solo Microsoft. Speriamo
      almeno che paghino bene...Allora fai proprio il loro gioco. Io finchè campo boicotterò la Microsoft su tutti i loro prodotti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Insomma, si è capita l'aria che tira
      Non penso. Una volta che tutti saranno programmatori punta e clicca M$, gli stipendi saranno da fame (ma non il costo delle licenze).Del resto ti possono dire che di uno come te ne trovano a chili e sarebbe vero. :'-(
  • Anonimo scrive:
    che grandissimi...
    ...figli di bottana!
  • Anonimo scrive:
    mi vergogno
    di essere europeo
    • Anonimo scrive:
      Re: mi vergogno
      - Scritto da: Anonimo
      di essere europeo Visto quello che succede nel resto del mondo, io non sarei così drastico. Non dimentichiamo che l'europa è una farsa costruita dalla nobiltà rinascimentale. Il mondo, dal sudamerica alla cina, è sfruttamento, ingiustizia, corruzione e fondamentalismi religiosi o nazionalisti a 360 gradi. Io non sono di destra, ma almeno su una cosa con loro sono d'accordo: io chiuderei i confini dell'europa per sempre, e butterei via la chiave, altro che globalizzazione e vasi comunicanti. Qui ci prosciughiamo solo noi.
      • Anonimo scrive:
        Re: mi vergogno

        Io non sono di destra, ma almeno su una cosa
        con loro sono d'accordo: io chiuderei i confini
        dell'europa per sempre, e butterei via la chiave,
        altro che globalizzazione e vasi comunicanti.
        Qui ci prosciughiamo solo noi.Certo che se non sei di destra tu...In america latina si sta verificando una quanto mai strana rivoluzione di sinistra, e di quella piu' illuminata, almeno alle apparenze. L'apparenza inganna ma, come diceva oscar, il vero superficiale e' chi non si ferma alle apparenze, o almeno il succo era questo.ciao naziM$ :)
        • Anonimo scrive:
          Re: mi vergogno
          - Scritto da: Anonimo


          Io non sono di destra, ma almeno su una cosa

          con loro sono d'accordo: io chiuderei i confini

          dell'europa per sempre, e butterei via la
          chiave,

          altro che globalizzazione e vasi comunicanti.

          Qui ci prosciughiamo solo noi.

          Certo che se non sei di destra tu...
          In america latina si sta verificando una quanto
          mai strana rivoluzione di sinistra, e di quella
          piu' illuminata, almeno alle apparenze.
          L'apparenza inganna ma, come diceva oscar, il
          vero superficiale e' chi non si ferma alle
          apparenze, o almeno il succo era questo.
          ciao naziM$ :)quindi commieOS
          • Anonimo scrive:
            Re: mi vergogno
            Quindi vai vedere questo link e dimmi un po' se dopo vuoi ancora questo tipo di politici, sono tutti uguali se non fosse per certe "sottili" differenze...http://www.internazionale.it/sommario/Prossimo paese per le vacanze: Brasile!anche se dovro' rubare un gommone usato sulle coste della puglia...
          • Anonimo scrive:
            Re: mi vergogno
            - Scritto da: Anonimo
            Quindi vai vedere questo link e dimmi un po' se
            dopo vuoi ancora questo tipo di politici, sono
            tutti uguali se non fosse per certe "sottili"
            differenze...

            http://www.internazionale.it/sommario/

            Prossimo paese per le vacanze: Brasile!
            anche se dovro' rubare un gommone usato sulle
            coste della puglia...Nel resto del mondo è più difficile distinguere destra e sinistra: guarda anche l'america: Kerry non era di sinistra, era una destra meno estrema, che per confronto con Bush sembra sinistra ma in realtà farebbe tutto quello che fa buh, solo con un pò di moderazione in più.A parte che l'internazionale, che come rivista mi sembra un pò dubbia (nel senso da inserire nella categoria "non giornali" insieme a Libero e L'Unità), la percezione che abbiamo di quei paesi è distorta: i bambini li non sono che si tuffano felici in mare, sono che si nascondono nelle baraccopoli inseguiti dalla polizia.Il fatto di avere linux invece che windows non gli cambia la vita: non hanno il computer.E chi ce l'ha a win piratato.Hanno risolto il problema della pirateria, non hanno reso "più libero" il paese.Linux non rende libero nessuno, rende solo visibile il codice sorgente, che per un non programmatore non significa nulla.È solo uno strumento nato in una università e che segue le regole delle università.Comunque grazie a Bill per aver detto alla sinistra che linux è comunista: ora la sinistra, che è babbalona per natura ci crede.Domani Montezemolo dirà che la Toyota è comunista: ha visto che è un metodo pubblicitario efficace.
      • Anonimo scrive:
        Re: mi vergogno

        Visto quello che succede nel resto del mondo,
        io non sarei così drastico.

        Non dimentichiamo che l'europa è una farsa
        costruita dalla nobiltà rinascimentale.
        Il mondo, dal sudamerica alla cina, è
        sfruttamento,
        ingiustizia, corruzione e fondamentalismi
        religiosi
        o nazionalisti a 360 gradi.

        Io non sono di destra, ma almeno su una cosa
        con loro sono d'accordo: io chiuderei i confini
        dell'europa per sempre, e butterei via la chiave,
        altro che globalizzazione e vasi comunicanti.
        Qui ci prosciughiamo solo noi.Se chiudiamo le frontiere in una ventina di anni ci troviamo come loro.Perchè per sostenere il nostro modo di vivere ci serve lo sfruttamento degli altri paesi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Quale dramma collettivo ?
    - Scritto da: Anonimo

    Non frega nulla a nessuno .... a parte PI e
    qualche associazione per il software libero non
    c'è un cavolo di telegionale italiano che nè
    parla (per inciso ho sentito una volta la notizia
    su EuroNews). Euronews e' un canale che ti apre gli occhi. Fa sempre speciali sulla commissione, sul governo europeo, etc. in cui si vede che sostanzialmente l'attività dell'europa e' quella di fornire un servizio di coordinazione alle aziende che vogliono investire in europa. In pratica i governi dei paesi, nel nostro caso l'europa (ma gli altri ci stanno arrivando) si sono trasformati, senza che noi cittadini ce ne accorgessimo, in agenzie commerciali che vendono la popolazione come un prodotto sul mercato: "venite qui, ci sono tanti polli da spennare! Abbiamo i polli migliori, abbiamo anche abbassato il livello culturale, così comprano di più tutto quello che pubblicizzate!". Finalmente la gente è tornata ad essere quello che era al tempo dei romani: mucche da mungere. I pochi patrizi, l'elite economica di banchieri, finanzieri, dirigenti di merchant banks, se ne strafrega del nostro orticello, manda i figli a studiare nei college svizzeri (col cavolo che i loro figli vanno alla scuola pubblica), e gli assicura posti da dirigenti per diritto ereditario, come facevano i nobili nel medioevo. In fondo non è cambiato nulla. Invece dei feudatari abbiamo i banchieri, e invece dei cavalieri abbiamo gli imprenditori. Si è solo reso più astratto il concetto di feudo, in modo da applicarlo un poco a tutto e a tutti...
    • rossigil scrive:
      Re: Quale dramma collettivo ?
      clap.. clap stendin ovescionmai parole furono piu' verre....
    • miomao scrive:
      Re: Quale dramma collettivo ?

      In fondo non è cambiato nulla. Invece dei
      feudatari
      abbiamo i banchieri, e invece dei cavalieri
      abbiamo
      gli imprenditori. Si è solo reso più astratto il
      concetto di feudo, in modo da applicarlo un poco
      a tutto e a tutti...Stra-quoto:$
  • TADsince1995 scrive:
    Lo stato più puro della follia!
    Davvero mi chiedo cosa si sono fumati. Praticamente chiunque (tranne i soliti noti) si è scagliato contro questo olocausto imminente e questi che fanno? Lo approvano...E' incredibile e sconcertante. E la cosa più folle è che il dramma sta passando quasi totalmente sotto silenzio per la stampa anche quì in Italia, mentre tutti sono occupati a guardare quella cacata del festival di Sanremo questi distruggono l'informatica in un colpo solo regalandola alle solite aziende d'oltreoceano... Io mi chiedo a che pro.TAD
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo stato più puro della follia!
      cè il fatto che alle imprese italiane importa poco (tanto del software in italia non importa anessuno , e poi l'informatica i nostri imprenditori non sanno manco cosa sia ) ed i paesi con software house importanti hanno tutti votato a favore.come sistema comunque è ingegnoso : a livello comunitario le decisioni le prende la commissione, senza rendere conto a nessuno. poi a livello nazionale vengono imposte perchè "l'europa ce lo impone".
  • Anonimo scrive:
    Io mi chiedo se siamo pazzi
    Possibile che nessuno ne parli in televisione? Stiamo per regalare il settore dell'IT agli stati uniti, ce ne rendiamo conto? Mandiamo sul lastrico migliaia di piccole aziende informatiche europee. Per i programmatori europei la scelta sara' o grosse corporazioni o disoccupazione. E le grosse corporazioni, si sa, pagano poco, perche' possono scegliere tra te e l'indiano che vive di un pugno di semi di frumento. QUALCUNO NE PARLI IN TV, anche male, anche dicendo W I BREVETTI, ma porca miseria, che se ne parli! Sembra di vivere in 1984 di Orwell!! Omerta' totale, si parla di calcio 24 ore al giorno, cazzo, mentre il settore di punta dell'economia europea viene venduto come una prostituta alle lobby americane e nessuno dice niente. Tutto questo causerà un tale crollo economico in europa, che penso probabilmente nessuno avrà più il coraggio di aprire una ditta informatica da qui a 20 anni... Insomma, buona Microsoft a tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io mi chiedo se siamo pazzi
      - Scritto da: Anonimo

      Possibile che nessuno ne parli in televisione?

      Stiamo per regalare il settore dell'IT agli
      stati uniti, ce ne rendiamo conto?Secondo me, no. Secondo me, i politici non sanno un cazzo di brevetti e alla fine si convinceranno che in fondo vanno bene. Perchè sono ignoranti, perchè non sanno fare altro nella vita, guarda Rutelli (te lo dice uno di sinistra) ha il liceo classico: che fai nella vita, se hai liceo classico?!? Niente!E lo stesso Berlusconi (che pensa che una economia nazionale e mediaset sono la stessa cosa) pensi che sappia come funzioneranno i brevetti? O Prodi, o Fassino, o Fini?Le multinazionali americani li hanno convinti a forza di mazzette, e adesso si fregano le mani aspettando di poter aprire il brevettificio pure qui in Europa.E quando i programmatori perderanno il lavoro, diranno che è colpa della congiuntura sfavorevole. Un copione già visto.Il problema è che non si può ancora emigrare su un altro pianeta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io mi chiedo se siamo pazzi

      QUALCUNO NE PARLI IN TV, anche male, anche
      dicendo W I BREVETTI, ma porca miseria, che
      se ne parli! Sembra di vivere in 1984 di Orwell!!
      Omerta' totale, si parla di calcio 24 ore al
      giorno,
      cazzo, mentre il settore di punta dell'economia
      europea viene venduto come una prostituta alle
      lobby americane e nessuno dice niente.
      straquoto!!!belli i telegiornali che ti parlano per mezz'ora di calcio e sanremo:-( qualcuno intervenga!! qualcuno urli VAF****** AI BREVETTI in diretta tv!!
  • CoreDump scrive:
    Fulgido esempio...
    ...di democrazia, ormai il mondo è in mano alle multinazionali,il parere del cittadino non conta una emerita cippa, qui noncentra destra sinistra, nero o bianco, nord e sud, viviamo in un mondo corrotto dove il potente di turno vince ebasta, almeno una volta senza internet ste porcate, grazieanche hai media ( tv in primis ) pilotati non venivano recepitedal cittadino, sarà per questo che hai governi fa tanta paurala rete :-|
    • riddler scrive:
      Re: Fulgido esempio...
      - Scritto da: CoreDump
      ...di democrazia, ormai il mondo è in mano alle
      multinazionali,
      il parere del cittadino non conta una emerita
      cippa, qui non
      centra destra sinistra, nero o bianco, nord e
      sud,
      viviamo in un mondo corrotto dove il potente di
      turno vince e
      basta, almeno una volta senza internet ste
      porcate, grazie
      anche hai media ( tv in primis ) pilotati non
      venivano recepite
      dal cittadino, sarà per questo che hai governi fa
      tanta paura
      la rete :-|Benvenuti nell'era cyberpunk, e ben prima del 2020 :|
      • Tetsuo scrive:
        Re: Fulgido esempio...
        - Scritto da: riddler
        Benvenuti nell'era cyberpunk, e ben prima del
        2020 :|Ti sei fatto impressionare troppo dai romanzi e racconti di Gibson...come me tra l'altro...oddio.. ho sempre aspettato questo momento....
  • Anonimo scrive:
    Dittatura economica
    L'ordinamento politico che si e' dato l'Europa "unita" e' un'emerita schifezza per non dire una cagata pazzesca.E' un sistema che permette una palese dittatura economica da parte delle lobby, permettendo alla Commissione di scavalcare qualsiasi decisione del Parlamento e quindi gli interessi di tutti i cittadini europei, andando a prendere decisioni "arbitrarie" che poi sono dettate da interessi oscuri, su praticamente qualsiasi tema di importanza economica per qualche grande lobby con interessi in quei settori.Sebra un ordinamento studiato ad-hoc da queste categorie di ricchi e non una vera democrazia.Come insegnano gli USA, l'Italia e le varie repubbliche delle "banane" africane e sud-americane, la vera democrazia non esiste piu' completamente annientata da una nuova dittatura del potere economico.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dittatura economica
      - Scritto da: Anonimo
      L'ordinamento politico che si e' dato l'Europa
      e' un sistema che permette una palese dittatura
      economica da parte delle lobby, permettendo alla
      Commissione di scavalcare qualsiasi decisione del
      Parlamento e quindi gli interessi di tutti i
      cittadini europei Ovviamente. Chi pensi abbia fatto l'europa unita? Perchè pensi che esista questo mercato unico? Credi che l'abbiano fatto per la bella gente italiana e greca che si abbraccia ai confini? O per scavalcare le protezioni (create dai governi locali per proteggere i cittadini) dei vari stati nazionali sui loro mercati, che intralciavano l'operato delle corporazioni europee? D'altronde non li si può biasimare. Tutti quei problemi che avevano con i governi nazionali, con la loro testardaggine a proteggere gli interessi dei loro stupidi consumatori.. opps, volevo dire cittadini, erano davvero troppi, specie rispetto al selvaggio west americano che con milioni di morti di fame e disoccupati sul lastrico riesce a sfruttare bene la manodopera e a godere di buona salute. Naturalmente ora con la Cina che entra in gioco, anche gli usa avranno i suoi problemi, ma questa è un altra ragione per cui l'europa unita e' importante per i gruppi di potere economici del vecchio continente. In fondo, ci sono ancora molte barriere che l'europa deve abbattere di questi piccoli stati capricciosi, che per esempio vogliono ancora tenersi le pensioni (che in america stanno privatizzando), o altre cose ridicole tipo il salario minimo garantito (che per fortuna l'italia e' uno dei pochi paesi a non avere, grazie all'operato sempre positivo dei nostri sindacati che non possono certo perdere potere...ma che comunque presto faranno una brutta fine, essendo gia' finiti nel mirino dei grossi banchieri europei, che non fanno buoni affari in italia per colpa loro.. ma questa e' un altra storia...)
      • Anonimo scrive:
        Re: Dittatura economica
        Ok, le cose stanno anche cosi', ma ora basta, facciamo qualcosa per dimostrare che la democrazia potrebbe anche avere degli aspetti positivi oppure smettiamola di lamentarci. Io propongo di ritrovarci a Roma per chi puo', chi non puo' faccia qualcosa dove si trova, ma facciamo qualcosa!Se e' una DITTATURA gridiamolo forte per farci sentire!
        • Anonimo scrive:
          Re: Dittatura economica
          povero ingenuo ... e tu pensi che i media ti daranno spazio??
          • Anonimo scrive:
            Re: Dittatura economica
            Più passa il tempo più è l'economia a dettare legge invece della democrazia. Forse 50 anni fa, con una guerra alle spalle l'italia era un paese più democratico. Io credo che col tempo (spero) si arriverà a una sorta di ribellione collettiva. Un altro esempio è quello delle leggi sul P2P : i grandi tentano di schiacciare i piccoli. Mah ... che lavoro farò se passa sto cazzo di direttiva sui brevetti?
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: Dittatura economica

            che lavoro farò se passa sto cazzo di direttiva
            sui brevetti?L'attivista per il partito che io fonderò.Stipendio scarso ma molte soddisfazioni.
    • Akiro scrive:
      Re: Dittatura economica
      a tal proposito "the corporation" andrebbe trasmesso in tv in prima serata...si sa mai che magari qualcuno apre gli occhi...................-_-speranza vana
      • Anonimo scrive:
        Re: Dittatura economica
        - Scritto da: Akiro
        a tal proposito "the corporation" andrebbe
        trasmesso in tv in prima serata...si, e dopo con che faccia vanno dalla ( inserire qui un nome di una multinazionale a caso ) a chiedere soldi per inserire pubblicità dentro al film ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Dittatura economica
      Sono completamente d'accordo e schifato oltre ogni limite.Che possiamo fare?Votare Bertinotti?Mi sembra che sia rimasto l'unico che vuole un ridimensionamento dell'economia globale ed una presa di distanza dagli USA.
      • Anonimo scrive:
        Re: Dittatura economica
        - Scritto da: Anonimo
        Sono completamente d'accordo e schifato oltre
        ogni limite.
        Che possiamo fare?
        Votare Bertinotti?
        Mi sembra che sia rimasto l'unico che vuole un
        ridimensionamento dell'economia globale ed una
        presa di distanza dagli USA.Cose sensate ma sai i comunisti sono demoni cattivi che mangiano i bambini.Il Berlusca nano e pelato lo dice sempre che non bisogna fidarsi di questa gente "criminale"...Dentro al comunismo non e' tutto da buttar via e Marx e' da studiare con molta attenzione. Perche' la visione originaria anche se parzialmente utopica aveva alcuni spunti importanti che se applicati potrebbero migliorare la societa'.Lenin e Stalin ne hanno fatto un'aberrazione e i detrattori del comunismo si rifanno solo a questi veri dittatori criminali durante i loro sproloqui e le loro accuse.
        • Anonimo scrive:
          Re: Dittatura economica
          - Scritto da: Anonimo
          Lenin e Stalin ne hanno fatto un'aberrazione e i
          detrattori del comunismo si rifanno solo a questi
          veri dittatori criminali durante i loro sproloqui
          e le loro accuse.E comunque, Berlusconi avrà probabilmente una statuetta votiva di Lenin sul suo comodino...pensa se non fosse mai esistito ? Come avrebbe fatto Berlusconi ? Almeno, oggi, i voti come anticomunista li prende. Se non fosse esistito il comunismo, chi sarebbe Berlusconi ? Un altro Tanzi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Dittatura economica
            una curiosità... ma siete davvero imbecilli come sembrate o semplicemente giocate a fare i quindicenni che credono di poter rivoluzionare il mondo?così vedo se è il caso di chiamare la neuro!- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Lenin e Stalin ne hanno fatto un'aberrazione e i

            detrattori del comunismo si rifanno solo a
            questi

            veri dittatori criminali durante i loro
            sproloqui

            e le loro accuse.

            E comunque, Berlusconi avrà probabilmente una
            statuetta votiva di Lenin sul suo
            comodino...pensa se non fosse mai esistito ? Come
            avrebbe fatto Berlusconi ? Almeno, oggi, i voti
            come anticomunista li prende. Se non fosse
            esistito il comunismo, chi sarebbe Berlusconi ?
            Un altro Tanzi...
  • Anonimo scrive:
    Tanto va la gatta al lardo...
    che ci lascia lo zampino.Saranno TROMBATI questi lardosi venduti.
    • jokanaan scrive:
      Re: Tanto va la gatta al lardo...
      - Scritto da: Anonimo
      che ci lascia lo zampino.
      Saranno TROMBATI questi lardosi venduti.sarai trombato tu, semmai, come tutti gli altri :(
  • Anonimo scrive:
    La commissione europea
    ha rotto le p.... sta massa di venduti.
    • cico scrive:
      Re: La commissione europea

      ha rotto le p.... sta massa di venduti.è veramente triste pensare che questi signori sono stati votati per rappresentare i cittadini e non una minoranza di essi
      • Ekleptical scrive:
        Re: La commissione europea

        è veramente triste pensare che questi signori
        sono stati votati per rappresentare i cittadini e
        non una minoranza di essiAhem...veramente c'è un problema: la Commissione Europea non viene votata!!! E' creata per nomina diretta dai governi dei paesi membri.L'unico voto è quello di approvazione "o così o niente", che aveva creato i noti problemi con Buttiglione e altri commissari di prima nomina (il parlamento, senza precedenti, aveva preferito il niente!).Una volta passato quest'unico scoglio, fa più o meno quel cavolo che vuole per il resto della legislatura!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: La commissione europea

        è veramente triste pensare che questi signori
        sono stati votati per rappresentare i cittadini e
        non una minoranza di essima perché la *commissione* si vota? IO sapevo che questi sono stati "messi lì" da multinazionali, industrie etc. La dietrologia semmai la faccio in un altro 3ad...Non è che ti confondi col *parlamento* europeo?
        • cico scrive:
          Re: La commissione europea


          è veramente triste pensare che questi signori

          sono stati votati per rappresentare i cittadini
          e

          non una minoranza di essi

          ma perché la *commissione* si vota? IO sapevo che
          questi sono stati "messi lì" da multinazionali,
          industrie etc. La dietrologia semmai la faccio in
          un altro 3ad...
          Non è che ti confondi col *parlamento* europeo?azz tutti precisetti stasera eh :-)"è veramente triste pensare che questi signori dovrebbero rappresentare la volontà dei cittadini e non una minoranza di essi"va bene così?
      • Anonimo scrive:
        Re: La commissione europea
        ma perchè tu li hai votati? e quand'è che si sono svolte queste elezioni?
Chiudi i commenti