Il nuovo Google Viaggi: tutto in un solo posto

Un'unica interfaccia, accessibile da qualsiasi browser, per l'organizzazione e la pianificazione dei viaggi: dai biglietti aerei agli hotel.

Dal gruppo di Mountain View arriva un unico hub per tutte le informazioni e tutte le ricerche riguardanti gli spostamenti: nasce Google Viaggi (Trips in inglese), raggiungibile semplicemente digitando l’indirizzo google.com/travel all’interno di un qualsiasi browser, desktop o mobile. Riunisce all’interno di un solo portale e di una sola interfaccia i servizi fino ad oggi offerti dall’applicazione mobile Trips, la ricerca dei biglietti aerei e quella degli hotel in cui soggiornare.

Google Viaggi, tutto in un solo posto

Una volta di fronte alla UI della piattaforma non bisogna far altro che digitare la destinazione desiderata, così da ottenere immediatamente una serie di schede che mostrano le più importanti attrazioni da visitare, le cose da fare, gli itinerari giornalieri proposti e le previsioni meteo. Non manca ovviamente la possibilità di pianificare un viaggio dall’inizio alla fine, specificando il luogo di partenza e le date. Una volta completate le operazioni di booking sarà possibile accedere a tutte le ricevute, ai biglietti e ai dettagli delle prenotazioni effettuate. Piena integrazione ovviamente con Maps per consultare, ad esempio, le recensioni dei ristoranti e dei punti di interesse scritte dagli altri utenti.

L'interfaccia di Google Viaggi

Particolarmente utile lo strumento per la comparazione prezzi dei voli aerei che rende facilmente consultabili le variazioni della spesa richiesta nel tempo, con la possibilità di specificare tra le altre cose la compagnia preferita e la classe in cui si intende viaggiare.

Google Viaggi: prenotare un volo da Milano a Roma

Insomma, non una vera e propria piattaforma inedita, ma una riorganizzazione e un accorpamento degli strumenti già messi a disposizione degli utenti, in linea con la filosofia dell’azienda ribadita all’I/O 2019, che dopo aver rappresentato per lungo tempo una realtà impegnata nell’aiutare gli utenti a trovare le informazioni desiderate ora li vuole affiancare e supportare nel portare a termine le operazioni quotidiane. Al momento non è dato a sapere quale sarà il destino dell’applicazione Trips lanciata nel 2016, se verrà dismessa oppure se continuerà a funzionare come fatto fino ad oggi sui dispositivi mobile.

In passato il servizio di Google dedicato alla ricerca dei biglietti aerei e più precisamente la sua indicizzazione all’interno delle SERP è finito sotto la lente d’ingrandimento della Commissione Europea nel corso di un’indagine antitrust.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Fonte: Google Viaggi
Chiudi i commenti