Nvidia ha un Fermi per tutti

Circolano immagini e informazioni sulla possibile versione mainstream della nuova architettura del produttore di GPU. Uscita in tempo per l'inizio delle scuole?

Roma – Non quadrato ma rettangolare , con tanto di dissipatore in alluminio sul die di silicio. In uscita a luglio, in tempo per godere di un periodo importante per gli acquisti d’Oltreoceano: ovvero quello della ripresa delle scuole, quando cioè famiglie e ragazzi comprano il PC per l’anno di studi a venire. La GeForce GTX 460 , nome in codice GF104, ha fatto capolino online.

Le specifiche fatte circolare durante lo scorso Computex parlavano di interfaccia di memoria da 192 bit, 336 stream processor, fino a 786MB di memoria GDDR5, frequenza del core fissata a 675MHz e un TDP compreso tra 150 e 180W.

Adesso si parla pure di interfaccia a 256 bit e 384 stream processor , ovvero ci sarebbero due differenti versioni in ballo. In più si sa che, basandosi sull’architettura base di Fermi a 32 Core (Fermi è un progetto “componibile”), il chip visto in giro con impressa la scritta GF104 dovrebbe incorporare 240 core nella versione enthusiast e 128 in quella low-end.

L’onomastica del brand commerciale che avranno queste schede resta invece un mistero : già in commercio le schede di fascia alta denominate GTX 480 e GTX 470 , il nuovo prodotto potrebbe chiamarsi GTX 460 (con qualche confusione rispetto alla GTX 465 già lanciata ), oppure perdere la X e diventare semplicemente GT 460. Un modo pure per fare una distinzione tra i prodotto dedicati agli smanettoni e quelli riservati al mercato mainstream.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Pinco pallino scrive:
    La crisi delle suonerie?
    Per fortuna che c'è questo tipo di crisi... Siamo al limite della legalità in quel campo!È continuano a fare pubblicità ingannevoli anche in questo momento: non c'è più alcun ritegno o vergogna!
    • angros scrive:
      Re: La crisi delle suonerie?
      Già... il mercato delle suonerie è stato rimpiazzato dal mercato delle app per iphone (anche il target è simile)... non so quale dei due sia peggio.
    • il solito bene informato scrive:
      Re: La crisi delle suonerie?
      - Scritto da: Pinco pallino
      Per fortuna che c'è questo tipo di crisi... Siamo
      al limite della legalità in quel
      campo!
      È continuano a fare pubblicità ingannevoli anche
      in questo momento: non c'è più alcun ritegno o
      vergogna!Anch'io, letta l'intestazione dell'articolo, ho pensato: "LA CRISI DELLE SUONERIE!?!?"Ma quale crisi? Già che ci fosse un mercato delle suonerie ( :) doveva essere considerato oro colato ma più che prendermela con chi ha creato questo mercato, me la prendo con chi le suonerie le compra e se ne vanta con gli amici!
Chiudi i commenti