Offensiva SIAE contro le radio locali

Sui server detengono grandi quantità di brani musicali che, insieme a CD e altri materiali, sono stati sequestrati in un mega-blitz nel Veneto. L'offensiva anti-pirateria è condotta assieme all'onnipresente BSA


Roma – Il blitz condotto nelle scorse ore dalla Guardia di Finanza in collaborazione con SIAE e BSA contro le radio locali del Veneto del gruppo di Roberto Zanella potrebbe costare a quest’ultimo qualcosa come 5 miliardi di lire.

A questa cifra, infatti, secondo i finanzieri autori del blitz, si potrebbe arrivare se si applicasse la sanzione prevista per ogni brano pirata individuato nelle radio di Zanella, circa 10mila pezzi.

Questi brani sono contenuti in molti CD mancanti del bollino SIAE, creati, dunque, abusivamente, senza il pagamento del diritto d’autore previsto dalle normative italiane. Non solo: a quanto pare un serverone centrale utilizzato dalle cinque radio, appartenenti ad altrettante diverse società, conteneva migliaia di brani che venivano utilizzati da ciascuna radio. Una sorta di “distributore elettronico” a beneficio delle emittenti e che viene considerato del tutto abusivo. Sembra che molti brani che si trovavano sul server erano stati lì riversati da CD a loro volta illeciti, configurando così un “reato nel reato” che potrebbe aggravare la posizione di Zanella e soci.

I finanzieri del Nucleo Provinciale di Polizia Tributaria di Venezia hanno provveduto a investigare le attività radiofoniche di Radio Birikina, Radio Sorriso, Radio Bellla & Monella, Radio Marilù e Radio Peter Pan. E il sequestro che è stato effettuato viene considerato il più imponente fino ad oggi in Europa.

Stando a quanto riferito ai giornalisti, nel blitz sono anche emersi numerosi software copiati e caricati sui computer utilizzati dalle emittenti e il cui valore, nel complesso, viene valutato attorno ai 60 milioni di lire.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    napster è una comunità...
    Napster non esiste soltanto come file-sharing, ma è anche una comunità. Sveglia ragazzi. C'è gente che ha già scaricato tonnellate di musica da Napster e che ora passa il proprio tempo a chattare e a conoscere nuova gente. Voi dite, buttate via tutto e prendete Morpheus... xkè forse a voi interessa soltanto scaricare... non penso che passerete tutta la vostra vita a scaricare da internet... riflettete... la cosa + importante è la comunità. non le song.Ciao
  • Anonimo scrive:
    file sharing!
    Chi sa parlarmi del programma leechnet,e sa dirmi dove lo posso scaricare!grazie
  • Anonimo scrive:
    Per ora, mi tengo WinMX 2.1...
    ...con i piccoli server indipendenti.FD
    • Anonimo scrive:
      Re: Per ora, mi tengo WinMX 2.1...
      - Scritto da: Flyingdutchman
      ...con i piccoli server indipendenti.

      FDAnche io mi trovo benissimo con WinMX!FD ti ricordo che è appena uscita la versione 2.6!Ciaowop82
  • Anonimo scrive:
    Buttate via tutto e prendete morpheus
    Morpheus è il clien della più grande rete di sharing dopo Napster, con la differenza che sulla rete di M. (Musiccity) ci sono condivisi più di 6 milioni di files! Molto di più di qualsiasi altro sistema!!Ed il bello è, che a differenza degli altri qua nessuno ti mette in coda, scarichi immediatamente il file e se è pure molto popolare lo scarichi contemporaneamente da tutti I PC che lo hanno!! Io con ADSL e Morpheus per la prima volta riesco a scaricare a banda piena, pienissima! Tanto che ora ho parecchi problemi.. eh si, mi toccherà comprare un disco fisso da 60 Gb per poterci stare dietro ai D/L!!! :pProvare per credere!
    • Anonimo scrive:
      Re: Buttate via tutto e prendete morpheus
      il discorso di morpheus vale quanto quello fatto per napster fino a poco tempo fa (rivelatosi poi veritiero)...come fa music-city a tenere in piedi 35 server per permetterti di scaricare musica gratis??...e come mai i server di music-city non possono essere + usati da un file sharing come Audiognome??? La mossa di music-city secopndo la mia opinione è questa:1° passo---
      IO (music-city) metto a mia disposizione 35 server (che chissà quanto costano) per un certo tot di tempo (24 mesi) per far scaricare musica agli utrenti attraverso Audiognome...2° passo---
      adesso io (music-city) mi faccio un software indipendente dagli altri , per fare in modo che nessun altro file-sharing possa usare i miei server e così obbligo l'utente ad usare il mio programma ed i miei server per scaricare musica (dato che music-city è seconda come n° di server solo a Npaster)3° passo---
      Ora che gli utenti si son abituati ad usare il mio sistema ...........adesso gli faccio pagare una "tassa" sul download...e in breve tempo mi recupero i soldi spesi in 3 anni di "accalappiamento" di utenti.E dato che sul WEB le società tirano avanti solo con prospettive di mercato (si può vedere infatti come sian veritiere queste stime....prima di guadagnare qualcosa bisogna aspettare 5 anni sempre che l'azienda non chiuda prima)...e music-city non fa di certo beneficienza...è come tutte le società...faranno pagare quello che ora è gratis...in quanto han visto che la pubblicità sul WEB non paga...(chi acquista mai online????)Era solo la mia opinione buttata sulla tastiera alle 8.30 di sabato mattina...scusate la forma grammaticale e gli erroriTutor®
      • Anonimo scrive:
        Re: Buttate via tutto e prendete morpheus
        "Nel mentre, me ne fotto :))"- Scritto da: Tutor®
        3° passo---
        Ora che gli utenti si son
        abituati ad usare il mio sistema
        ...........adesso gli faccio pagare una
        "tassa" sul download...e in breve tempo mi
        recupero i soldi spesi in 3 anni di
        "accalappiamento" di utenti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Buttate via tutto e prendete morpheus
          esatto, nel mentre è tutto di guadagnato, ricordiamoci che fino all'altroieri eravamo nel "mentre" di Napster, ora che N. sta diventando a pagamento non lo fila più nessuno.Oggi Morpheus condivideva più di 8 milioni di files, solo l'altra settimana si era a 6 milioni, la crescita è vertiginosa e ricorda quanto e più di Napster ai tempi d'oro.Ora grazie all'efficienza e velocità dei server Musiccity la migliore soluzione è morpheus, quando si dovrà pagare passeremo al successivo programma di sharing, come abbiamo già fatto.Comunque bisogna ricordare che Morpheus già ci guadagna di suo con i banner. - Scritto da: duca pelli
          "Nel mentre, me ne fotto :))"


          - Scritto da: Tutor®

          3° passo---
          Ora che gli utenti si son

          abituati ad usare il mio sistema

          ...........adesso gli faccio pagare una

          "tassa" sul download...e in breve tempo mi

          recupero i soldi spesi in 3 anni di

          "accalappiamento" di utenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Buttate via tutto e prendete morpheus
            condivido con archo....provate morpheus... è molto meglio di nappie...oltre a mp3 ci sono immagini, software, video da skarikare...l'interfaccia è pure simile... ha pure il resume...e ve lo dico io ke ho pure audiogalaxy e bear share....- Scritto da: archo
            esatto, nel mentre è tutto di guadagnato,
            ricordiamoci che fino all'altroieri eravamo
            nel "mentre" di Napster, ora che N. sta
            diventando a pagamento non lo fila più
            nessuno.
            Oggi Morpheus condivideva più di 8 milioni
            di files, solo l'altra settimana si era a 6
            milioni, la crescita è vertiginosa e ricorda
            quanto e più di Napster ai tempi d'oro.
            Ora grazie all'efficienza e velocità dei
            server Musiccity la migliore soluzione è
            morpheus, quando si dovrà pagare passeremo
            al successivo programma di sharing, come
            abbiamo già fatto.
            Comunque bisogna ricordare che Morpheus già
            ci guadagna di suo con i banner.



            - Scritto da: duca pelli

            "Nel mentre, me ne fotto :))"





            - Scritto da: Tutor®


            3° passo---
            Ora che gli utenti si son


            abituati ad usare il mio sistema


            ...........adesso gli faccio pagare una


            "tassa" sul download...e in breve
            tempo mi


            recupero i soldi spesi in 3 anni di


            "accalappiamento" di utenti.
  • Anonimo scrive:
    Qualcosa non torna
    Annettiamo pure che ci siano tanti disposti a pagare 2-6$ al mese per scaricare liberamente da Napster, ma poi come si fa a distinguere gli mp3 pagati da quelli scaricati aggratis ?Cosa succede se questi mp3 "pagati" vengono usati per usi diversi dal semplice ascolto privato ?Sembra proprio che pagare gli mp3 conduca a tali contraddizioni da dimostrare, come in un teorema matematico per assurdo, che non ha senso far pagare gli mp3 presi dalla rete !
  • Anonimo scrive:
    OpenNap
    Scusate il mezzo OT, qualcuno è a conoscenza dei rischi che si corrono (legalmente parlando) installando un server Napster-clone (tipo OpenNap)? Nessuno immagino, ma se qualcuno potesse confermare... Infatti ormai Napster è inutilizzabile a causa dei filtri e anche i server degli altri network sono sempre più affollati, per cui mi piacerebbe mettere su OpenNap (avendo a disposizione l'adsl) per me e i miei amici.Ciao
  • Anonimo scrive:
    ???
    ciao raga..aiutatemi.E' possibile tramite audiognome collegarsi s napster senza pagarlo?scusate nel caso abbia detto una boiata,ma non è che ci capisca tanto...grazie in anticipo.
  • Anonimo scrive:
    Provate il nuovo WinMx!
    Ragazzi, scaricatevi e fate usare il nuovo WinMx.C'e' una nuova rete WinMx Peer Networking Protocol WPNP dove si trova parecchia roba...Ed e' piu' stabile di Limewire!Attenzione che deve essere pero' l'ultima versione di WinMx!
  • Anonimo scrive:
    Evoluzione
    Addio Napster!Per me resti un simbolo...comunque un buon passaggio è :WinMX ----
    Morpheuse quando saranno a pagamento anche loro ... ;-)ricominciamo con l'FTP!Una richiesta a PI: anche se potreste considerarlo "POCO SERIO" ... potreste fare uno speciale (magari riportato da newbie.it o da altri vostri partner) su come funziona e cos'è il "leech" ... la vecchia storia sui BBS ... cose che molti nuovi utenti non sanno ... giusto per ricordare cosa sia internet in certi aspetti tecnici e smanettoni ... in fondo ... chi si collegava tanto tempo fa ad un bbs spesso lo faceva per pirateria ... e non per grandi nobili scopi... io ero uno sfigato senza nessun hardware né tantomeno modem ... ma sappiamo che cosa viaggiava ... anche a 2400 ...
  • Anonimo scrive:
    Io paghero' anche 10 dollari al mese ma...
    ... solo se non ci sarà nemmeno l'ombra di un filtro. Altrimenti il primo mese di pagamento sarà anche l'ultimo, e per sicurezza usero' un conto a scadenza.Infatti nonostante la nascita dei sw dopo-napster, napster rimane il migliore come metodo di ricerca per titolo autore, kbps, dimensione minuti utente connessione ping....
  • Anonimo scrive:
    x L.Schiavoni! SIATE TRA I BETA TESTER!
    Luca!Siamo nelle tue mani!Fai il b.t. e dicci tutto!Oppure "fallo fare ad un tuo amico ;-)"così lui te ne parla e tu ce ne parli ... anche se ... ehm "non puoi rivelarci la fonte" ...eh!!!!!;-)dai!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Napster a pagamento con i filtri?
    E io dovrei pagare per avere napster.. con i filtri ?!?ma se nn posso cmq scaricare musica protetta dai diritti.. per cosa pago?!?
    • Anonimo scrive:
      Re: Napster a pagamento con i filtri?
      - Scritto da: matteo
      E io dovrei pagare per avere napster.. con i
      filtri ?!?

      ma se nn posso cmq scaricare musica protetta
      dai diritti.. per cosa pago?!?Ottima osservazione, mi piacerebbe sentire cosa dicono le varie SIAE del caso.Ad esempio c'e' una imposta sulle videocassette e sulle audiocassette (oltre che sui registratori) che va alla SIAE per "mancati introiti" , nel caso tu fai una copia di un film per uso privato ad esempio.Ma i filtri di Napster equivalgono ai "cd non copiabili", ovvero pagheremo la SIAE sui CdVergini e contemporaneamente non potremo copiare Cd protetti.Cosi' pagheremo Napster coi filtri, e loro pagheranno la RIAA , per coprire i mancati introiti.. del materiale che circola ufficialmente e non di quello che circola "pirata".Materiale che si vuole a sua volta protetto contro la copia (ci stanno lavorando!) e che quindi non potremo neanche mettere su cd Rom nei quali e' compresa la tassa per i mancati introiti... etc etc etc.poi quando dico che sono esosi allora ho ragione !!! chi ce la spiega?
Chiudi i commenti