Opera 10.52 sbarca su Mac

La nuova versione di Opera basata sul motore JavaScript Carakan fa il suo debutto su Mac OS X. E porta con sé una nuova interfaccia e il supporto ai widget fuori dal browser
La nuova versione di Opera basata sul motore JavaScript Carakan fa il suo debutto su Mac OS X. E porta con sé una nuova interfaccia e il supporto ai widget fuori dal browser

Opera Software ha reso disponibile anche per la piattaforma Mac OS X la prima release 10.5x del suo omonimo browser. Questo importante aggiornamento, che porta il numero di versione 10.52, condivide le stesse novità tecnologiche introdotte a marzo da Opera 10.50 per Windows , tra le quali il nuovo e più veloce motore JavaScript Carakan e la libreria grafica Vega.

L’azienda norvegese aveva già definito la nuova versione di Opera il browser più veloce per Windows, ed ora ha esteso questo proclama anche alla piattaforma di Apple, per cui afferma che Opera 10.52 sia 10 volte più veloce rispetto alla precedente versione per Mac.

Il nuovo browser poggia interamente sul framework Cocoa ed è integrato con il sistema di notifiche growl. L’interfaccia è stata profondamente rinnovata, ed è ora in grado di supportare le gesture multitouch rese possibili dai trackpad integrati dai più recenti Macbook: ad esempio, è possibile utilizzare più dita per zoomare pagine web e immagini, per scorrere le pagine o per navigare tra le voci della cronologia.

In Opera 10.52 si trova poi un esteso supporto ad HTML5, al server personale Opera Unite e all’esecuzione dei widget come applicazioni indipendenti, ossia capaci di “vivere” anche al di fuori del browser.

Opera 10.52 per Mac può essere scaricato da questa pagina , mentre qui è disponibile il changelog . Da notare come la nuova versione di Opera sia compatibile anche con i vecchi Mac basati sui processori PowerPC e con Mac OS X 10.4.

Alessandro Del Rosso

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti