Opera 12 è tutta una GPU

La prossima release del browser norvegese spingerà sulla grafica sfruttando l'hardware. Nel frattempo si aggiornano le versioni Mobile e Mini

Roma – Opera Software comunica le caratteristiche che verranno incluse nella prossima release desktop del browser, in uscita a fine anno. Opera 12 utilizzerà la spinta dell’hardware per accelerare la grafica 3D WebGL, la tecnologia Canvas 2D, le transizioni CSS e le animazioni. La versione Alpha dovrebbe arrivare domani.

Il browser web cambia il modo di gestire Javascript, utilizzato anche per controllare la webcam, e include un nuovo parser in grado di supportare un più ampio numero di elementi e controlli della specifica HTML5. Lo scopo ultimo è quello di visualizzare correttamente le pagine web, tamponare eventuali errori e permettere ai siti di avere lo stesso aspetto a prescindere dal browser.

Il già citato supporto al WebGL , precedentemente limitato alla versione developer del programma, permetterà di sfruttare la GPU anche per il rendering dei poligoni. Lo standard web promosso da Khronos Group è già utilizzato da Firefox, Chrome e Safari. Internet Explorer è quindi l’unico a non essersi adeguato alle specifiche di questo linguaggio.

Oltretutto, a partire da Internet Explorer 9 Microsoft ha anche smesso di supportare la più vecchie versioni del suo sistema operativo, mentre Opera continua a mantenere la compatibilità con Windows XP per non scontentare gli utenti poco aggiornati e rosicchiare quote di mercato.

Nel frattempo l’azienda norvegese ha aggiornato Opera Mobile alla versione 11.5 e Opera Mini alla 6.5. I nuovi browser si presentano con un aggiornamento al motore di rendering Presto e con un engine JavaScript meno affamato di memoria. I nuovi software di navigazione permettono inoltre di monitorare costantemente il traffico risparmiato con il noto trattamento di compressione Opera Turbo .

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Precauzioni
    Per quanto uno possa usare noscript, betterprivacy, ghostery, adblock+, sharemenot (io li uso tutti), se un sito vende i tuoi dati personali che hai inserito alla registrazione, l'unica cosa che puoi fare è non registrarti, o dare dati fasulli come fa tantissima gente intelligente.Comunque tutte le estensioni che ho citato sono utilissime per bloccare tantissimi meccanismi spioni infilati in quasi tutti i siti.
  • attonito scrive:
    ma un po' di "palle" no, eh?
    "avrebbe", "sembrerebbe", "dicono che"... ma un cavolo di articolo con certezze e non o ipotesi soltanto si potrebbe avere? Non dico sempre, per carita', ma almeno una volta ogni sei mesi. Ma gia', mai dare le cose per certe, magari ti denunciano, meglio stare nel vago, si, si.
  • Checifrega scrive:
    tanto io non ho niente da nascondere
    Gli statunitensi sono indebitati fino al collo con le carte di credito tanto che essere uno shopalcholic è ormai una patologia riconosciuta.In Italia un sacco di gente ricorre al credito al consumo per farsi le ferie, per il nuovo televisore o per l'iPhone.Ma che ci frega di questa raccolta dati, tanto io non ho niente da nascondere.Però mettendo 2+2 forse questa gente ti conosce così bene, ma così bene che manco la mamma, la moglie e la fidanzata ti conoscono così, sanno quali bottoncini premere per farti scattare come una molla a prendere il portafogli (anche se vuoto).Quando tutti capiranno che la propria privacy è una cosa seria e che se non viene mantenuta come un bene prezioso finiamo per essere tanti burattini scemi, un sacco di debiti nel nostro caso sono un mucchio di guai. Ma avere questi dati può servire pure al politico, al datore di lavoro e a tutti quanti vogliono che ci comportiamo in una certa maniera piuttosto che in un altra, e in genere è la maniera che conviene a noi, non a loro. Allora ti spieghi certi politici e certi comportamenti di consumo e di vita che non dovrebbero avere nessun senso, a manipolarci sono già molto avanti, siamo sicuri di volerli aiutare ancora un pò?
    • eleirbag scrive:
      Re: tanto io non ho niente da nascondere
      Guarda già il fatto che se ne parlie che dunque ci siano persone indipendentiche evidenziano questo è cosa già buona.OpenSource, Formati Aperti, Standard Apertie liberi, informazione democratica, ecc. ecc.Quanto sembrano noioso e da Nerds.La gente preferisce sempre le lucette svavillantie gli specchietti per attirare i soliti tordi nellesolite gabbie dorate(Stallman docet) che sonosempre più belle e brillanti.Comunque sono e resto ottimista, alla lunga, lalingua ferisce e taglia più della spada.
Chiudi i commenti