Opera, VPN anche per iOS

Opera presenta una nuova offerta per gadget Apple con VPN integrata, un servizio che gli utenti potranno sfruttare per difendersi dal tracciamento ma anche per camuffare la loro posizione in rete. A costo zero
Opera presenta una nuova offerta per gadget Apple con VPN integrata, un servizio che gli utenti potranno sfruttare per difendersi dal tracciamento ma anche per camuffare la loro posizione in rete. A costo zero

Non contenta di aver integrato un servizio di VPN (Virtual Private Network) all’interno del proprio browser per computer , Opera è ora tornata alla carica con una app pensata per cifrare la connessione degli utenti (su Web o altrove) di gadget Apple basati su iOS.

Opera VPN 1.0 viene presentato come un servizio di VPN “gratuito e illimitato”, ideale prima di tutto per bloccare l’advertising e il tracciamento da parte delle agenzie specializzate; una ulteriore opzione integrata nella app permette di camuffare la posizione geografica all’interno dei cinque paesi “virtuali” attualmente supportati (USA, Canada, Paesi Bassi, Singapore, Germania).

La VPN cifrata di Opera può essere sfruttata per accedere a Internet attraverso reti Wi-Fi pubbliche – e quindi non esattamente il massimo, sul fronte della sicurezza. Opera ne esemplifica l’utilità descrivendo i milioni di persone che ogni giorno provano ad accedere a servizi di rete (come i social network) bloccati sulle reti locali; con Opera VPN tali servizi dovrebbero tornare di nuovo raggiungibili.

Opera VPN 1.0 è al momento compatibile con i gadget mobile di Apple (iPhone, iPad, iPod Touch) aggiornati almeno a iOS 8.0; diversamente dal browser Opera per PC, una volta caricata in memoria la app permette di accedere a Internet tramite la VPN cifrata di SurfEasy – recentemente acquisita dalla software house – sia su browser che su altre app di rete.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 05 2016
Link copiato negli appunti