Ora ci provano con i webbollini di condotta

Per una volta Singapore non impone misure dall'alto ma standard ai quali i webmaster possono scegliere di attenersi. Tra rating e paura dell'ignoto


Singapore – L’isola più ricca del sud-est asiatico ricorre ai bollini web per aumentare il livello di tutela della privacy degli utenti internet e quello della schermatura contro i contenuti pornografici. E lo fa contravvenendo ad una prassi consolidata, senza una formale imposizione dall’alto a tutti i webmaster.

Sebbene molti contenuti web già siano sottoposti a divieto, ora le autorità di Singapore sostengono che l’adozione di codici di condotta specifici, che si traduce nella possibilità per un sito di apporre un certo “bollino blu”, è essenziale per non pregiudicare lo sviluppo della rete.

Stando al NIAC (National Internet Advisory Committee), un comitato consultivo del ministero per l’Informazione e le Arti, le vie da seguire sono due e due sono i bollini: “Model Data Protection Code” e “Industry Content Code”. E sono l’occasione per le autorità di mostrare il volto docile. “I due codici – ha sottolineato infatti il chairman del NIAC, Bernard Tan – sono in linea con la convinzione del NIAC che si debba puntare sull’autoregolamentazione dell’industria e che ogni regola dovrebbe essere assunta volontariamente”.

Il bollino “privacy” su un sito prodotto a Singapore significherà per gli utenti che quel sito aderisce alle normative che regolano la raccolta di informazioni personali e la loro condivisione con altre entità commerciali.

Il bollino “contenuti”, invece, punta ad emarginare ancora di più i contenuti considerati “inadatti”, stando al NIAC, in particolare per i più giovani.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    paragone
    Non notate come sia curioso questo piegarsi al potente e in quali circostanze il potente si faccia sentire? Soldi.Gli States non si sono mai fatti sentire con questa forza per i soprusi subiti nelle zone franche d'esportazione, per produrre beni venduti a prezzi superbassi schiavizzando i "lavoratori" che non riescono a sindacalizzarsi, pena la chiusura o pena il licenziamento o altre simpatiche cosette.Se invece gli violi 2 copyright scatta la potenza.Che è anche RELATIVAMENTE giusto ... ... solo che ci sono LEGGERE differenze di trattamento.
    • Anonimo scrive:
      Re: paragone

      Che è anche RELATIVAMENTE giusto ... Relativamente giusto un cacchio... Il copyright non è un diritto, è l'assegnazione di un monopolio...Uno stato che obbliga un'altro a imporre un monopolio... ma dove siamo arrivati?
    • Anonimo scrive:
      Re: paragone venduti a prezzi superbassi schiavizzando i
      "lavoratori" che non riescono a
      sindacalizzarsi, pena la chiusura o pena il
      licenziamento o altre simpatiche cosette.

      Se invece gli violi 2 copyright scatta la
      potenza.
      Che è anche RELATIVAMENTE giusto ...
      ... solo che ci sono LEGGERE differenze di
      trattamento.
  • Anonimo scrive:
    la cosa che piu mancava a quel paese...
    era proprio questo...e poi riccatare un paese per ottenere qualcosa...inclassifficabile...Per la cronaca: stasera e andato in onda su mtv uno special su come si "divertono" le rock-star...quando penso che c'e gente che muore di fame...
    • Anonimo scrive:
      Re: la cosa che piu mancava a quel paese...
      - Scritto da: blah
      era proprio questo...
      e poi riccatare un paese per ottenere
      qualcosa...
      inclassifficabile...

      Per la cronaca: stasera e andato in onda su
      mtv uno special su come si "divertono" le
      rock-star...
      quando penso che c'e gente che muore di
      fame...
      Certo la gente muore di fame, e le rock star si fanno di coca e scopano tanto, ma noi che ci possiamo fare? ci strappiamo le vesti per loro? Io non sono una rock star ma mi succede di divertirmi e di scopare e mica mi sento in colpa.
      • Anonimo scrive:
        Re: la cosa che piu mancava a quel paese...

        Certo la gente muore di fame, e le rock star
        si fanno di coca e scopano tanto, ma noi che
        ci possiamo fare? ci strappiamo le vesti per
        loro? Io non sono una rock star ma mi
        succede di divertirmi e di scopare e mica mi
        sento in colpa.non ho detto questo...;-0)ma c'era uno che si era rimpito tutti i muri di una stanza con l'oro...costo qualche millione di $...e poi lasciamo stare gli altri...come al solito c'erano alcuni che si accontentavano di "meno" e altra gente proprio dei coglioni...
Chiudi i commenti