Oracle Cloud: prima la California, poi l'Italia

Oracle Cloud inaugura la 25esima cloud region tagliando i nastri ai server di San Jose (California): i piani ne prevedono altre 11, Italia compresa.
Oracle Cloud inaugura la 25esima cloud region tagliando i nastri ai server di San Jose (California): i piani ne prevedono altre 11, Italia compresa.

La strada era stata tracciata anzitempo ed Oracle conferma di essere in linea con la propria ambiziosa tabella di marcia: la 25esima Cloud Region è stata inaugurata in queste ore a San Jose (California). “Ora“, spiega Oracle, “i clienti e i partner nordamericani della costa occidentale hanno accesso locale a tutti i servizi cloud dell’azienda, tra cui Oracle Autonomous Database, Oracle Autonomous Linux e tutte le applicazioni Oracle Cloud (ERPM, HCM, CX) in modalità SaaS per spingere sull’innovazione e proteggere in modo sicuro applicazioni e dati“.

Oracle, presto una cloud region in Italia

La moltiplicazione delle cloud region è un fattore fondamentale poiché consente alle aziende di assolvere ai requisiti di residenza dei dati: investire efficacemente e rapidamente in questa direzione sta offrendo così ad Oracle la possibilità di portare ad un numero sempre più ampio di aziende le proprie offerte cloud, garantendo zona dopo zona di poter soddisfare appieno alle necessità legali e tecniche manifestate dal mercato.

L’obiettivo è di raggiungere quota 11 nuove cloud region entro luglio 2021, portando il totale a 36. Otto sono state complessivamente attivate nel 2020 fino ad oggi (arrivando a quota 25, di cui 19 commerciali e 6 in ambito governativo):

  • Asia Pacifico: Tokyo, Osaka, Seoul, Chuncheon, Mumbai, Hyderabad, Sydney, Melbourne
  • Americhe: San José, Phoenix, Ashburn, Toronto, Montreal, San Paolo
  • Europa: Francoforte, Londra, Zurigo, Amsterdam
  • Medio Oriente: Jedda
  • Settore governativo: due regioni per il governo degli Stati Uniti generiche, tre regioni specifiche del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, una del Regno Unito

Ora nel mirino c’è l’Italia: il nostro Paese è compreso nelle ambizioni espansive del gruppo, con progetto europeo che si estende a Svezia e Francia. Nessuna data prefissata, ma una promessa che è debito a breve termine.

Il cloud di seconda generazione di Oracle è progettato e ottimizzato per aiutare le aziende a gestire in modo sicuro i carichi di lavoro più impegnativi. Oracle Cloud consente alle aziende di qualsiasi dimensione di eseguire i loro database e le loro applicazioni più importanti, con grandi quantità di dati e elevate prestazioni. Oracle Cloud soddisfa tutti i requisiti di livello enterprise e offre costi competitivi, un provisioning rapido e una scalabilità quasi illimitata, oltre a offrire servizi cloud completi che includono sviluppo di applicazioni, business analytics, data management, integrazione, sicurezza, intelligenza artificiale e blockchain.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 08 2020
Link copiato negli appunti