Overwatch 2: lancio segnato da un attacco DDoS

Overwatch 2: lancio segnato da attacchi DDoS

Il debutto di Overwatch 2 è stato segnato da una sequenza di attacchi DDoS che si sono rivelati in grado di rovinare l'esperienza di gioco.
Il debutto di Overwatch 2 è stato segnato da una sequenza di attacchi DDoS che si sono rivelati in grado di rovinare l'esperienza di gioco.

Uno dei titoli videoludici più attesi di questa stagione, Overwatch 2, ha fatto il suo debutto ufficiale nella giornata di martedì 4 ottobre. Non tutto è andato secondo i piani: a rovinare la festa un attacco DDoS che ha creato più di qualche grattacapo allo staff tecnico di Blizzard, prendendo di mira i server e impedendo che tutto andasse liscio come era stato immaginato.

Attacchi DDoS ai server di Overwatch 2

La conferma dei problemi è giunta anche da Mike Ybarra, presidente della casa produttrice, con il tweet che riportiamo di seguito. Al momento, la responsabilità non è stata attribuita ad alcun gruppo, né è dato a sapere quale sia l’obiettivo di chi ha organizzato l’assalto.

Sfortunatamente, stiamo sperimentando un massiccio attacco DDoS sui nostri server. Le squadre stanno lavorando sodo per mitigarlo e gestirlo. Questo sta causando un gran numero di problemi e cadute alle connessioni.

Non si è trattato di un’azione lampo, né circoscritta nel tempo. Un ulteriore eccessivo carico di richieste ha colpito la piattaforma ieri, come confermato dal game director Aaron Keller. Di fatto, un secondo attacco Distributed Denial of Service che ha causato nuovi intoppi, instabilità generale, disconnessioni e in generale un’esperienza di gioco fallata.

Overwatch 2 è il seguito del titolo sviluppato e pubblicato da Blizzard nell’ormai lontano 2016. Il gameplay è stato migliorato, ma non rivoluzionato: non ce ne sarebbe stato bisogno, considerando il successo ottenuto dal predecessore in termini di numeri, pubblico e community. Tra le novità introdotte si segnala la modalità Push. Si tratta di un gioco free-to-play ovvero gratuito da scaricare e installare. È disponibile nelle versioni per PC, PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X/S e Switch. Supporta i match cross-platform.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 6 ott 2022
Link copiato negli appunti