P2P, in arresto i grandi condivisori

Mentre la RIAA negli USA denuncia altre 700 persone e l'industria britannica prepara la prima ondata di denunce, in Islanda 12 persone vengono arrestate per troppo sharing


Londra – La notizia ha fatto il giro dell’Islanda nel corso del week-end: per la prima volta le autorità di polizia locali hanno dato vita ad un blitz contro utenti dei sistemi di condivisione peer-to-peer.

Nello specifico, stando a fonti locali, la denuncia di alcune case di produzione discografica avrebbe portato i cybercop islandesi a seguire le tracce di alcuni utenti di un celebre sistema di sharing, DC++ , sistema spesso utilizzato per scambiare grandi quantità di materiali.

L’inchiesta avrebbe consentito agli inquirenti di individuare 12 persone dedite allo sharing di opere protette, ivi compresi musica, software e film . In uno dei casi venuti alla luce, i sistemi informatici in un appartamento pare contenessero 2.500 gigabyte di dati di origine illegale.

Per il P2P questi sono giorni bollenti: nelle scorse ore RIAA , l’associazione che riunisce i produttori discografici americani, ha annunciato di aver sporto denuncia contro altre 762 persone . Ciò significa che da quando la crociata contro gli utenti finali ha avuto inizio sono quasi 6.000 gli americani che si sono visti recapitare una denuncia RIAA.

E in Gran Bretagna, dove fino ad oggi le attività anti-P2P hanno risparmiato gli utenti finali, circolano rumors secondo cui l’industria musicale si sta preparando ad una prima raffica di denunce contro gli utenti dei sistemi di peering, sebbene l’idea è che potranno venire colpiti solo coloro che pongono in condivisione grandi quantità di materiali protetti.

Va detto, ad ogni modo, che né in Islanda né negli States e tantomeno in Gran Bretagna sono in vigore normative come la legge Urbani che in Italia può portare dietro le sbarre per quattro anni chi utilizza sistemi di condivisione. Per chi cede a titolo gratuito “materiale pornografico prodotto mediante lo sfruttamento sessuale dei minori degli anni diciotto” è prevista invece la carcerazione fino a tre anni .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Salvo scrive:
    Facciamo tutti disdetta ADSL
    Facciamo tutti l disdetta ADSL e poi chiediamo ain automatico di mettere i stessi prezzi come in fracia o Germania. che con una manciata di pochi euro ti danno tutto anche il doppino.....
  • Anonimo scrive:
    Telecom = Microsoft
    ragazzi ora basta telecom stà veramente rompendo non c'è un modo di avere altre linee!? il suo comportamento mi ricorda a bestia l'etica microsoft
    • Anonimo scrive:
      Re: Telecom = Microsoft
      - Scritto da: Anonimo
      ragazzi ora basta telecom stà
      veramente rompendo non c'è un modo di
      avere altre linee!? il suo comportamento mi
      ricorda a bestia l'etica microsoftsono entrambi due monopolilo dico da anni
  • zesser scrive:
    TELE2!!!!!!IL MIGIORE
    DA QUANDO SONO CON TELE2 SEMPRE MI TROVO CON LA BOLLETTA CHE SCENDE GIU!!!!MAI MAI MAI E STATA SALITA DI UN' CENTESIMO E NON LA FARA!!!!E POI LA VELOCITA E BUONA,C'E' SEMPRE LA LINEA E BANDA ABBASTANZA LARGA,E HO ANHCE IL MODEM IN NOLLEGGIO,.QUANTO PAGO?27 EURO CON 1024 IN DOWN E 512 IN UPLOAD!!!!!!!!!!!!!1PASSATE A TELE2, BUTTATE VIA TELECOM!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: TELE2!!!!!!IL MIGIORE
      - Scritto da: zesser...
      PASSATE A TELE2, BUTTATE VIA TELECOM!!!!!!!!Se per passare a Tele2 devo scrivere così allora mi tengo Telecom...P.S. Complienti a Tele2, se per farsi fare pubblicità nei forum devono ricorrere a dei semi-analfabeti (e lasciamo perdere la netiquette...) allora devono essere proprio alla frutta...
      • Sema scrive:
        Re: TELE2!!!!!!IL MIGIORE
        Si ,sono alla frutta,e alla frutta ci siamo anche tutti noi,visto che abbiamo uno stato che permette cose di questo genere,e chiudo cosi'. Signori !!!! andiamo a chiedere la BANDA e non la PORTANTE ADSL....INFORMATEVI se non lo volete prendere nel sedere !!!
  • Anonimo scrive:
    Il vero ritardo sono i tempi...
    ...non e' possibile che per un cambio di contratto da Alice a Smart stia ancora aspettando da inizio Agosto, soprattutto con 3 settimane di non collegamento a Internet! E io sono un negozio, figurati i privati!Tra l'altro... come faccio a giustificare al capo (dopo avergli rotto sull'utilita' dell'adsl e dopo che lui ci si e' abituato e sta spostando in Internet il business) che stara' fermo 3 settimane perche' la Telecom ha sbagliato contratto? (quando ho chiesto l'adsl avevo richiesto flat e loro l'hanno messa a tempo... quando mi sono accorto mi hanno detto che per cambiare contratto dovevano staccare e riattaccare. Ed eccomi qua) :@
  • Anonimo scrive:
    Tutte fandonie............
    :@Anche se fosse vero, telecom italia avendo il monopolio nazionale, potrebbe allo stesso prezzo attuale dare a tutti una linea adsl da un (1) megabit in downstream (configurata magari in fast!!), e che non vuole. Quindi possono trovare tutte le scuse che vogliono, ma NOI italiani paganti siamo stufi di strapagare un servizio che all'estero costa 1/3.Non ci credete:www.aliceadsl.frwww.tele2.frSolo per questa offerta potrei uccidere ;) :) :http://offres.aliceadsl.fr/portal/ep/programView.do?programPage=/jsp/demand/browse/prodContent.jsp&channelId=-10441&programId=1073762276LADRI!!!Saluti
  • Anonimo scrive:
    Sono 5,8 cent
    non 10 hanno la promo metà prezzo pure!
  • Anonimo scrive:
    NON VI LAMENTATE
  • Anonimo scrive:
    MANIFESTARE CONTRO TELECOM ALLO SMAU!
    Ragazzi bisogna farlo , oltre ad organizzare una tavola rotonda, lo SMAU è l'unico evento che ha una certa visibilità, bisogna denunciare lo scandalo che sta avvenendo da tempo!
    • Anonimo scrive:
      Re: MANIFESTARE CONTRO TELECOM ALLO SMAU!
      Si ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: MANIFESTARE CONTRO TELECOM ALLO SMAU!
      - Scritto da: Anonimo
      Ragazzi bisogna farlo , oltre ad organizzare
      una tavola rotonda, lo SMAU è l'unico
      evento che ha una certa visibilità,
      bisogna denunciare lo scandalo che sta
      avvenendo da tempo!Che scandalo?
  • Anonimo scrive:
    [OT?] Per la redazione-Sondaggio DVD?
    Scrivo qui perché mi piacerebbe un'inchiesta tipo quella di questo articolo, ma forse stava meglio in "segnalazioni".Cosa ne dite di un'inchiesta sui canali distributivi di CD, libri e DVD?Mi ha scioccato vedere quanto costano da noi i DVD de "Il Signore degli Anelli" rispetto all'estero:In USA: $ 25,99http://www.amazon.com/exec/obidos/tg/detail/-/B00009TB5G/qid=1096893612/sr=1-1/ref=sr_1_1/002-9757805-3744855?v=glance&s=dvdIn Francia: ? 33,75http://www.amazon.fr/exec/obidos/ASIN/B0000CGAW9/qid=1096893681/sr=1-1/ref=sr_1_11_1/402-8769123-4396146In Germania: ? 39,99http://www.amazon.de/exec/obidos/ASIN/B0000CE0B3/qid=1096893879/sr=1-2/ref=sr_1_11_2/302-3523237-3980812In Italia: non meno di 45 euro?Perché da noi costa di più? Chi ci mangia? La Medusa?
  • Anonimo scrive:
    BISOGNA RIBELLARSI ALL'AUTHORITY!
    Se c'e' solo lo scandaloso MONOPOLIO TELECOM bisogna ribellarsi concretamente con manifestazioni, tavole rotonde magari al prossimo SMAU e rivolgersi all'Authority!
  • Anonimo scrive:
    La vertità finalmente confessata...
    ...è che gli operatori alternativi (OLO) non investono abbastanza in infrastrutture, quindi non possono che restare succubi di telecom, quindi non fanno reale concorrenza.Ecco perchè l'ADSL costa ncora così "tanto".Ricablare una nazione non è una cosa che si fa tutti i giorni.
    • Anonimo scrive:
      Re: La vertità finalmente confessata...
      - Scritto da: Anonimo
      Ecco perchè l'ADSL costa ncora
      così "tanto".
      Ricablare una nazione non è una cosa
      che si fa tutti i giorni.oh! sveglia!! la cablatura dell'itaglia l'abbiamo già pagata mille volte!!
    • Anonimo scrive:
      Re: La vertità finalmente confessata...
      - Scritto da: Anonimo
      ...è che gli operatori alternativi
      (OLO) non investono abbastanza in
      infrastrutture, quindi non possono che
      restare succubi di telecom, quindi non fanno
      reale concorrenza.

      Ecco perchè l'ADSL costa ncora
      così "tanto".
      Ricablare una nazione non è una cosa
      che si fa tutti i giorni.Non è questione di ricablare un tubo, sono le disposizioni date al tempo della liberalizzazione, c'era l'Ulivo allora, che sono ridicole e patetiche e questo è il risultato !Negli USA quando Reagan liberalizzò il mercato smembrando il monopolio diede reali possibilità agli operatori concorrenti di fornire i propri servizi obbligando il monopolista a cedere le strutture, almeno finchè i concorrenti più forti non avessero costruito strutture parallele alternative alle originali derivate dal monopolio... A me sembra logico e sensato, ma in Italia la logica non la usa praticamente più nessuno :( Lasciamo perdere il buon senso poi.. :s
  • Anonimo scrive:
    Re: ADSL !! In Italia costa di più....
    però il canone per l'assistenza lo paghi !!il canone dovrebbe servire ad offrire sempre servizi migliori e correre incontro alle esigenze del cliente...il cnaone sono soldi "gratis" che entrano a telecomper quanti anni lo hai pagato !?!bene,... mi sa che con quei soldi ti facevi portare una t3 direttamente in casa...Telecom di merda
  • Avion scrive:
    [OT] Luca Schiavoni.....
    AHAHAHAHAHAH L'immagine di oggi rotflSposami (win)
  • Anonimo scrive:
    TUTTE PALLE !!!!
  • Anonimo scrive:
    Ieri sull'autostrada ...
    Ieri ero in coda sull'autostrada, con il mio fido satellitare che quando può mi ci porta perchè " Lui " pensa sia più comodo.Forse Lui pensa che come in tante parti del mondo posso uscire e rientrare senza pagare di più, magari pensa che sono abbonato all'autostrada come in Austria, in Svizzera o che l'autostrada è gratuita, magari per velocizzare il traffico ed abbassare l'inquinamento.Invece io pensavo che dovevo pagare i soldi a qualcuno, per percorrere quella strada e che tutto era studiato per massimizzare i costi per me. Però i soldi dovevo pagarli anche se telefonavo per dire che facevo tardi e dovevo pagarli anche se invece di andare a trovare i miei parenti gli telefonavo.....Poi ho pensato a chi dovevo pagare questi soldi e qui, con orrore, sono arrivato alla conclusione che erano sempre le stesse persone.Massimo Fini (il giornalista) tempo fa disse che la democrazia non esiste per il fatto che significa etimologicamente "Governo del Popolo" e il popolo non ha mai governato, chi governa in realtà è una oligarchia, di politici e capitali.Mah, forse l'Italia non è mai uscita dalla logica dei Tribuni e della Plebe, hanno solo adattato la situazione ai tempi. Bye !
  • Anonimo scrive:
    NON E' VERO...
    Non è vero che in Italia la ADSL costa più degli altri paesi, in UK è cara e non tutti se la possono permettere, magari se l'articolo si fosse rivolto direttamente al magna magna all'italiana, sarebbe stato molto più obiettivo.
    • Anonimo scrive:
      Re: NON E' VERO...
      - Scritto da: Anonimo
      Non è vero che in Italia la ADSL
      costa più degli altri paesi, in UK
      è cara e non tutti se la possono
      permettere, magari se l'articolo si fosse
      rivolto direttamente al magna magna
      all'italiana, sarebbe stato molto più
      obiettivo.intanto, UK non mi sembra il massimo in ambito di libero mercato, ma anche gli stipendi sono piu' alti e vedevo che l'offerta di yahoo 512K 15Gb viene sui 39 euro, qui in italia con 39 euro circa prendi una 640 flat ma gli stipendi sono la meta' di quelli inglesi
      • Anonimo scrive:
        Re: NON E' VERO...
        e finiamola con sta storia . gli inglesi che vivono in grandi città guadagnao molto di più che da noi, mentre quelli che sono in periferia guadagnano una cippa. confrontato il reddito medio di un milanese, con uno che abita tra le campagne calabresi e vedrete la stessa cosa.gli inglesi che guadagano di più sono in grandi città dove il costo della vita è pribitivo, ovvero con 2000 sterline al mese ci paghi affitto e ci campi, senza considerare che la sono tutti cococo, ovvero dall'oggi al domani stai a casa e grazie mille.La pensione ci devi pensare da solohttp://www.nationmaster.com/graph-T/eco_eco_ove&id=EURsenza condiderare che loro sono pieni di risorse naturalivelo dice uno che c'ha studiato e vissuto- Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Non è vero che in Italia la ADSL

        costa più degli altri paesi, in
        UK

        è cara e non tutti se la possono

        permettere, magari se l'articolo si
        fosse

        rivolto direttamente al magna magna

        all'italiana, sarebbe stato molto
        più

        obiettivo.

        intanto, UK non mi sembra il massimo in
        ambito di libero mercato, ma anche gli
        stipendi sono piu' alti e vedevo che
        l'offerta di yahoo 512K 15Gb viene sui 39
        euro, qui in italia con 39 euro circa prendi
        una 640 flat ma gli stipendi sono la meta'
        di quelli inglesi
        • reflection scrive:
          Re: NON E' VERO...
          AOL: una 512k senza limiti di download sono 25£ al mese.Tutte le altre offerte hanno un limite mensile di download di 2-6-10-15gb.Io abito fuori Londra, il paesino non e' enorme, prendo 1200£ come tecnico informatico. Il minimo salariale e' di 5£ all'ora se non erro. Gli stipendi sono comunque piu' alti, e i beni che non sono di prima necessita' costano effettivamente di meno, ma cibo e affitto ti stroncano.
    • Anonimo scrive:
      vivo in UK e porto notizie fresche
      www.adslguide.org.uk per i prezzi aggiornatipago 19 sterline per un adsl 512/256 e vivo a Liverpool. Qua pero' c'e' una gran concorrenza ei prezzi scendono regolarmente, di provider ne conto almeno una ventina e tutti di qualita'. In Italia invece quelli che ci sono tendono sempre a fregarti a sangue (lo so xche' ho avuto libero infostrada piu' lento di un modem 57.6 per 1 anno)/La vita e' piu' cara se venite a fare il turista, ma sinceramente, da quando lavoro qua e senza farmi mancare niente, riesco a mettere da parte un monte di quattrini mentre in Italia arrivavo a stento a fine mese... a parita' di lavoro (sviluppatore di software).
      • Anonimo scrive:
        Re: vivo in UK e porto notizie fresche
        Be' a Milano hai 10mbit di fibra... quindi meglio l'Italia dell'Inghilterra, se seguiamo questo ragionamento (sballato) di paragonare le nazioni prendendo le offerte accessibili solo a un numero ristretto di persone, poi scopriamo che nel paesino Italiano hanno l'ADSL e nel paesino Inglese se la sognano... ecc. ecc. ecc.
  • AdessoBasta scrive:
    Provate a pensarci...
    ...questi hanno tutto il giorno il cervello in finanza...gli viene un'idea fantastica che gli permette con una semplice OPA o un'acquisizione di mettere "legalmente" in tasca TOT mila miliardi (di lire, vabbé fa più effetto) ... che gli frega a questi se poi l'azienda muore, gli operai perdono il lavoro, i piccoli azionisti si impiccano, il debito pubblico sale ... diciamoci la verità: il capitalismo, una bellissima IDEOLOGIA così come lo era il comunismo e sono tutte le ideologie in quanto tali, alla prova dei fatti e del tempo è FALLITO. L'idea a cui pensare tutto il giorno sarebbe un modo per cambiare il capitalismo, le regole di borsa, i controlli, la fuga di capitali verso i paradisi fiscali, la corruzione dilagante, in modo da recuperare questo disastro, ma dobbiamo farlo noi. O pensate ancora che qualche vostro rappresentante eletto lo faccia per voi???
    • Anonimo scrive:
      Re: Provate a pensarci...
      - Scritto da: AdessoBasta
      ...questi hanno tutto il giorno il cervello
      in finanza...gli viene un'idea fantastica
      che gli permette con una semplice OPA o
      un'acquisizione di mettere "legalmente" in
      tasca TOT mila miliardi (di lire,
      vabbé fa più effetto) ... che
      gli frega a questi se poi l'azienda muore,
      gli operai perdono il lavoro, i piccoli
      azionisti si impiccano, il debito pubblico
      sale ... diciamoci la verità: il
      capitalismo, una bellissima IDEOLOGIA
      così come lo era il comunismo e sono
      tutte le ideologie in quanto tali, alla
      prova dei fatti e del tempo è
      FALLITO. Forse non bisognerebbe lasciare il capitalismo in mano ai capitalisti. L'Italia fino a metà degli anni 90 aveva l'IRI che possedeva le più grandi aziende Italiane. Svenduta buona parte delle aziende (per far cassa, ma anche perchè in Italia nessuno voleva scucire i soldi per comprare a prezzo di mercato) si è sperato che da solo il mercato avrebbe imboccato la strada giusta con concorrenza ed efficenza.Niente di più sbagliato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Provate a pensarci...

      il capitalismo, una bellissima IDEOLOGIA
      così come lo era il comunismoIl problema é che sia il primo che il secondo non sono MAI stati applicati (e comunque continuo a pensare che il secondo sia più utopico del primo).Per sviluppare il capitalismo servono concorrenza leale e aziende che rispettino le leggi.Naturalmente, chiedere lealtà e rispetto della legge ad una società che insegna ai bambini che "i dieci comandamenti sono belli sulla carta ma il mondo va in modo diverso" é un pò troppo.
    • AlphaC scrive:
      Re: Provate a pensarci...
      - Scritto da: AdessoBasta
      ...questi hanno tutto il giorno il cervello
      in finanza...gli viene un'idea fantastica
      che gli permette con una semplice OPA o
      un'acquisizione di mettere "legalmente" in
      tasca TOT mila miliardi (di lire,
      vabbé fa più effetto) ... che
      gli frega a questi se poi l'azienda muore,
      gli operai perdono il lavoro, i piccoli
      azionisti si impiccano, il debito pubblico
      sale ... diciamoci la verità: il
      capitalismo, una bellissima IDEOLOGIA
      così come lo era il comunismo e sono
      tutte le ideologie in quanto tali, alla
      prova dei fatti e del tempo è
      FALLITO. L'idea a cui pensare tutto il
      giorno sarebbe un modo per cambiare il
      capitalismo, le regole di borsa, i
      controlli, la fuga di capitali verso i
      paradisi fiscali, la corruzione dilagante,
      in modo da recuperare questo disastro, ma
      dobbiamo farlo noi. O pensate ancora che
      qualche vostro rappresentante eletto lo
      faccia per voi???Hai ragione, ma questo vuol semplicemente dire che la teoria non è la pratica e ci sono modelli che in pratica sono irrealizzabili (comunismo) ed altri che presentano difetti ma possono funzionare (capitalismo).Di fronte alla realtà il capitalismo si è modificato a seconda del substrato su cui si è applicato, qui abbiamo il magna magna e il caos all'Italiana, in Francia l'approccio è stato cauto, in America il capitalismo mostra i primi segni evidenti della sua degenerazione. Che il capitalismo abbia bisogno di un "upgrade" lo riconoscono tutti, che questo si chiami globalizzazione è un pericolo perchè farebbe gli interessi dei soli gruppi industriali più grossi del mondo (pochi in UE, molti JP e USA), altro che PMI alla Europea.
  • Anonimo scrive:
    OT - Problemi tiscali da 2 giorni
    anche a voi? Non posso nemmeno controllare la mail!si sa il perchè?grazie e scusate per l'OTSaluti
    • Anonimo scrive:
      Re: OT - Problemi tiscali da 2 giorni
      si anke a me e a miei amici di altre provincepero' devo dire che solo il web non funziona..forse sono saltati i server dns?
    • Anonimo scrive:
      Re: OT - Problemi tiscali da 2 giorni
      io ho problemi con telecozznon mi riconosce la password... da due settimanemi sono stufato di scrivergli e protestare
  • Anonimo scrive:
    Gia` ecco perche`....
    Perche` gli italiani sono Cavrones!si svegliano sempre dopo i fuochi e ormai il lucratore di turno (telecozz) ha fatto i propri porci comodi
    • Anonimo scrive:
      Re: Gia` ecco perche`....
      - Scritto da: Anonimo
      Perche` gli italiani sono Cavrones!

      si svegliano sempre dopo i fuochi e ormai
      il lucratore di turno (telecozz) ha fatto i
      propri porci comodiO la colpa è dei SOLITI POLITICI che PROMETTONO ED APPOGGIANO LE PORCATE?????
  • Anonimo scrive:
    Bisogna rescindere per far abbassare!
    Dobbiamo rescindere tutti i contratti ADSL, e poi forse Telecom (dubito)oppure qualcuno che conta si rendera` conto che l'italia fa sempre piu schifo e obblighera la bastarda telemerd italiana ad abbassare i suoi fottutissimi prezzi e a coprire le zone ora scoperte!!!!
    • Tasslehoff scrive:
      Re: Bisogna rescindere per far abbassare!
      Ah ottimo, benissimo...Rescindiamo i contratti, così saremo cmq costretti a pagare fino alla fine dell'anno un servizio di cui non usufruiremo...Bella mossa...
  • ryoga scrive:
    Perche' Tele2 e non Telecom?
    Perche' l'intervista e' stata fatta a Tele2 ( che naturalmente non puo' parlar bene di Mamma Telecom ) e non ad un dirigente di Telecom?In questo modo potevamo avere notizie sulle "reali cause" del prezzo troppo alto delle nostre ADSL.Invece, ora, ci ritroviamo solo con una possibile "scusa".Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Perche' Tele2 e non Telecom?
      - Scritto da: ryoga
      Perche' l'intervista e' stata fatta a Tele2
      ( che naturalmente non puo' parlar bene di
      Mamma Telecom ) e non ad un dirigente di
      Telecom?

      In questo modo potevamo avere notizie sulle
      "reali cause" del prezzo troppo alto delle
      nostre ADSL.

      Invece, ora, ci ritroviamo solo con una
      possibile "scusa".
      CiaoSì, certo, voglio vedere un dirigente che ammette le lacune della propria azienda..Vatti a rivedere la puntata di Report sulle FS.Le immagini erano impietose, eppure i vari dirigenti/addetti stampa negavano beatamente le realtà più evidenti, dicendo che in FS (Trenitalia) tutto funziona a meraviglia :|
    • la redazione scrive:
      Re: Perche' Tele2 e non Telecom?

      Perche' l'intervista e' stata fatta a Tele2
      ( che naturalmente non puo' parlar bene di
      Mamma Telecom ) e non ad un dirigente di
      Telecom?Telecom e' stata contattata. Speriamo di avere presto la loro posizione in materia che, per il momento, non e' arrivata.Ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: Perche' Tele2 e non Telecom?

      Perche' l'intervista e' stata fatta a Tele2
      e non ad un dirigente di Telecom?Sono due giorni che tento di contattare il tecnico della telecom inutilmente.Forse sono momentaneamente occupati pure i dirigenti.
    • nikoligno scrive:
      Re: Perche' Tele2 e non Telecom?
      Credimi: sono cose conosciute da tempo agli addetti del settore. Insieme alla precedenza delle istallazioni Telecom rispetto a quelle di Tele2 (e simili), e alla lentezza nei tempi di acquisizione e risoluzione dei guasti negli impianti dei concorrenti.E' probabile, poi, che l'offerta di Tele2 agli utenti potrebbe essere ancora più bassa (io non credo al fatto che abbia margine 'zero' o 'minore di zero')... ma se il mio concorrente vende a 'x', perchè io devo vendere a x-50% ? Mi basta vendere a x-5% !!!In aggiunta, il sistema Italia è un sistema che di 'concorrenti' ne offre comunque pochi in settori come questo (grossi investimenti, ritorni in tempi lunghi, onerose attività di promozione, diffidenza del mercato, ...).
  • Teo_ scrive:
    Sulla bolletta Telecom - da Report
    Fonte: http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=206Si cerca di spiegare il perché del costo così alto della bolletta Telecom[...] VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTRICEMa anche quello che sta sul Monte Rosa contribuisce con il suo canone a ripagare i debiti che la Telecom ha contratto a causa della privatizzazione. Una montagnadi debiti che altro che il Monte Rosa.RICCARDO RUGGIERO - amministratore delegato Telecom ItaliaAllora, il debito era all'incirca di 43 miliardi di euro alla fine del 2001, inizi del 2002. A metà del 2004 si è ridotto ad arrivare a 33 mila, quindi si è ridotto di 10 miliardi di euro.VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTRICEMa che privatizzazione è mai stata per procurare ad un'azienda un debito di 43 miliardi di euro?Il fatto è che tra il '98 e il 2001 la Telecom cambia tre volte padrone. È andata così: nel ' 97 le azioni della Telecom appena privatizzata vengono cedute con successo a due milioni di piccoli risparmiatori, ma il controllo in realtà ce l'ha un nucleo ristretto di azionisti stabili, che fa capo alla famiglia Agnelli. Dopo neanche due anni, gli Agnelli si fanno soffiare la Telecom dalla Olivetti di Roberto Colaninno. Colaninno lancia un'Opa ostile, ossia un'offerta pubblica di acquisto e i soldi per rastrellare le azioni della Telecom in Borsa glieli prestano le banche. L'allora amministratore delegato, Franco Bernabè, considera l'Opa dannosa e dà battaglia.Ma la perde.discorso in videoconferenza a tutti i dipendenti Telecom dell'amministratore delegato Franco Bernabè, 29 aprile 1999 Perché l'Opa è dannosa? Prima di tutto l'Opa è dannosa per la società perché la indebita. La indebita per consentire a un gruppo finanziario di acquisire Telecom con i soldi di Telecom. L'indebitamento va a comprare Telecom con i propri soldi.FRANCO BERNABÈ - ex amministratore delegato Telecom Italia L'indebitamento contratto per effetto della scalata ha ridotto notevolmente questo potenziale.AUTRICEQuale potenziale?FRANCO BERNABÈ - ex amministratore delegato Telecom Italia Il potenziale di crescita. Telecom poteva diventare una delle più grandi società di telecomunicazioni a livello mondiale, e quindi le risorse generate da Telecom avrebbero potuto essere dedicate ad acquisizioni.AUTRICEE invece?FRANCO BERNABÈ - ex amministratore delegato Telecom Italia E invece sono state dedicate a ripagare il debito contratto per la scalata.VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTRICEIn pratica i nuovi padroni addossano alla Telecom stessa i debiti fatti per acquisirla, e utilizzano il flusso di denaro delle bollette per ripagare le banche.FRANCO BERNABÈ - ex amministratore delegato Telecom Italia Poi ovviamente chi scalò Telecom uscì, perché rivendette con una plusvalenza la sua acquisizione, e oggi il nuovo azionista di Telecom sta dedicando sforzi e risorse per risolvere i problemi ereditati da quella scalata e per rilanciare la società.VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTRICEDal 2001 il nuovo azionista di Telecom è la società Olimpia, di Marco Tronchetti Provera e dei Benetton. Ai nuovi padroni è bastato comprare la partecipazione di controllo della Olivetti dalla società finanziaria lussemburghese Bell. La partecipazione Bell infatti bastava a governare la Olivetti, che a sua volta aveva in pancia Telecom Italia. E' grazie a questa piramide societaria, in fondo alla quale era finita la Telecom, che Marco Tronchetti Provera paga per avere il controllo della Telecom molto meno di quello che avrebbe pagato acquistandola in borsa.In borsa infatti avrebbe dovuto lanciare una costosa offerta pubblica d'acquisto a favore di tutti quelli che avevano acquistato le azioni Telecom. Ben due milioni di azionisti di minoranza rimasti a bocca asciutta. [...]A noi costa tutto di più perché c'è chi permette il magna-magna all'italiana. Siamo sempre lì, se l'etica le leggi si avvicinassero un po' di più, avremmo davvero le tanto publicizzate "meno tasse per tutti", i servizi che funzionano e meno povertà.
    • nikoligno scrive:
      Re: Sulla bolletta Telecom - da Report
      Concordo con te, ma credo che l'origine del problema sia il fatto che la Telecom non ha competitors, e quindi non ha nessun interesse ad abbassare i costi...Con tutti i debiti del mondo, se facesse tariffe fuori mercato, dovrebbe comunque adeguarsi o fallire...!
      • Teo_ scrive:
        Re: Sulla bolletta Telecom - da Report
        - Scritto da: nikoligno
        Concordo con te, ma credo che l'origine del
        problema sia il fatto che la Telecom non ha
        competitors, e quindi non ha nessun
        interesse ad abbassare i costi...

        Con tutti i debiti del mondo, se facesse
        tariffe fuori mercato, dovrebbe comunque
        adeguarsi o fallire...!Sì, hai ragione, infatti si continua a dire l'EX monopolio Telecom ma che di EX ha attualmente ben poco.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sulla bolletta Telecom - da Report
          - Scritto da: Teo_

          - Scritto da: nikoligno

          Concordo con te, ma credo che l'origine
          del

          problema sia il fatto che la Telecom
          non ha

          competitors, e quindi non ha nessun

          interesse ad abbassare i costi...



          Con tutti i debiti del mondo, se facesse

          tariffe fuori mercato, dovrebbe comunque

          adeguarsi o fallire...!

          Sì, hai ragione, infatti si continua
          a dire l'EX monopolio Telecom ma che di EX
          ha attualmente ben poco.Nelle città in cui Fastweb è presente con la Fibra c'è una reale concorrenza al monopolista MA anche Fastweb è tenuta su dai soliti "imprenditori" italiani che non sono tanto lontani dal giro di quelli di Telecom Italia, quindi , e si vede, non ci tengono a fare una guerra a tutto campo ed investire seriamente in cablature.... !Dopo oltre 4 anni Milano non è ancora completamente cablata. Vi sono zone in cui una strada è cablata in fibra sui numeri pari e non su quelli dispari e viceversa... !!!In altri paesi con 4 anni cablano aree ben più grandi di tutta la Lombardia ...!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sulla bolletta Telecom - da Report
      - Scritto da: Teo_
      Fonte: www.report.rai.it/2liv.asp?s=206

      Si cerca di spiegare il perché del
      costo così alto della bolletta
      Telecom

      [...]
      VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTRICE
      Ma anche quello che sta sul Monte Rosa
      contribuisce con il suo canone a ripagare i
      debiti che la Telecom ha contratto a causa
      della privatizzazione. Una montagna
      di debiti che altro che il Monte Rosa.

      RICCARDO RUGGIERO - amministratore delegato
      Telecom Italia
      Allora, il debito era all'incirca di 43
      miliardi di euro alla fine del 2001, inizi
      del 2002. A metà del 2004 si è
      ridotto ad arrivare a 33 mila, quindi si
      è ridotto di 10 miliardi di euro.


      VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTRICE
      Ma che privatizzazione è mai stata
      per procurare ad un'azienda un debito di 43
      miliardi di euro?


      Il fatto è che tra il '98 e il 2001
      la Telecom cambia tre volte padrone.
      è andata così: nel ' 97 le
      azioni della Telecom appena privatizzata
      vengono cedute con successo a due milioni di
      piccoli risparmiatori, ma il controllo in
      realtà ce l'ha un nucleo ristretto di
      azionisti stabili, che fa capo alla famiglia
      Agnelli. Dopo neanche due anni, gli Agnelli
      si fanno soffiare la Telecom dalla Olivetti
      di Roberto Colaninno. Colaninno lancia
      un'Opa ostile, ossia un'offerta pubblica di
      acquisto e i soldi per rastrellare le azioni
      della Telecom in Borsa glieli prestano le
      banche. L'allora amministratore delegato,
      Franco Bernabè, considera l'Opa
      dannosa e dà battaglia.
      Ma la perde.

      discorso in videoconferenza a tutti i
      dipendenti Telecom dell'amministratore
      delegato Franco Bernabè, 29 aprile
      1999
      Perché l'Opa è dannosa? Prima
      di tutto l'Opa è dannosa per la
      società perché la indebita. La
      indebita per consentire a un gruppo
      finanziario di acquisire Telecom con i soldi
      di Telecom. L'indebitamento va a comprare
      Telecom con i propri soldi.


      FRANCO BERNABè - ex amministratore
      delegato Telecom Italia L'indebitamento
      contratto per effetto della scalata ha
      ridotto notevolmente questo potenziale.

      AUTRICE
      Quale potenziale?

      FRANCO BERNABè - ex amministratore
      delegato Telecom Italia
      Il potenziale di crescita. Telecom poteva
      diventare una delle più grandi
      società di telecomunicazioni a
      livello mondiale, e quindi le risorse
      generate da Telecom avrebbero potuto essere
      dedicate ad acquisizioni.

      AUTRICE
      E invece?


      FRANCO BERNABè - ex amministratore
      delegato Telecom Italia
      E invece sono state dedicate a ripagare il
      debito contratto per la scalata.


      VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTRICE
      In pratica i nuovi padroni addossano alla
      Telecom stessa i debiti fatti per
      acquisirla, e utilizzano il flusso di denaro
      delle bollette per ripagare le banche.

      FRANCO BERNABè - ex amministratore
      delegato Telecom Italia
      Poi ovviamente chi scalò Telecom
      uscì, perché rivendette con
      una plusvalenza la sua acquisizione, e oggi
      il nuovo azionista di Telecom sta dedicando
      sforzi e risorse per risolvere i problemi
      ereditati da quella scalata e per rilanciare
      la società.


      VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTRICE
      Dal 2001 il nuovo azionista di Telecom
      è la società Olimpia, di Marco
      Tronchetti Provera e dei Benetton. Ai nuovi
      padroni è bastato comprare la
      partecipazione di controllo della Olivetti
      dalla società finanziaria
      lussemburghese Bell.
      La partecipazione Bell infatti bastava a
      governare la Olivetti, che a sua volta aveva
      in pancia Telecom Italia.
      E' grazie a questa piramide societaria, in
      fondo alla quale era finita la Telecom, che
      Marco Tronchetti Provera paga per avere il
      controllo della Telecom molto meno di quello
      che avrebbe pagato acquistandola in borsa.
      In borsa infatti avrebbe dovuto lanciare una
      costosa offerta pubblica d'acquisto a favore
      di tutti quelli che avevano acquistato le
      azioni Telecom. Ben due milioni di azionisti
      di minoranza rimasti a bocca
      asciutta.[...]

      A noi costa tutto di più
      perché c'è chi permette il
      magna-magna all'italiana. Siamo sempre
      lì, se l'etica le leggi si
      avvicinassero un po' di più, avremmo
      davvero le tanto publicizzate "meno tasse
      per tutti", i servizi che funzionano e meno
      povertà.Infatti in Italia una cosa di questo genere:""C'è anche da dire - aggiunge Filippetti - che né noi né i provider francesi facciamo margini di profitto sulle ADSL che vendiamo. Alcuni vanno persino in perdita. Assurdo? No, si può fare quando si investe su un mercato in via di sviluppo". Sorpresa, forse, per chi si è lasciato stordire dagli annunci sul boom italiano dell'ADSL, scoprire che sia un mercato ancora immaturo, da accudire e proteggere. Anche a costo di operare a profitti zero. "A COSTO DI OPERARE A PROFITTI ZERO!!!!!!NON AVVERRA' MAI!!!Anzi per le autostrade, SVENDUTE, stiamo pagando in anticipo per le opere che EVENTUALMENTE saranno fatte!!!!Tutto ciò è ASSURDO!!!!Stiamo pagando per mantenere i villoni e gli yacht di questi imprenditori che non hanno nessuna intenzione di rinunciare ai loro profitti e ciò poteva accadere solo in Italia!!!!CHE SCHIFO!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Sulla bolletta Telecom - da Report
        Cosa c'entrano le autostrade? I mercati sono differenti.Non ci vedo nulla di strano sul breve periodo nel operare a profitti zero. E' un pratica non cosí strana.....Lo scandalo esiste certo per le autostrade perché costano molto e hanno le infrastrutture(vecchie) ammortizzate da anni. In teoria ormai si dovrebbe pagare il solo mantenimento ma poi ci si accorge di quanto sia una buggerata.
        • rick scrive:
          Re: Sulla bolletta Telecom - da Report
          Sì ma la filosofia è sempre la stessa. Il mercato cambia ma la natura di certe persone, quelle purtroppo tengono le redini, ha sempre la stessa matrice...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sulla bolletta Telecom - da Report
      Privatizzare non risolve sempre le cose, soprattuto perche' il mercato "privato" e' pieno di volponi con esperienza pronti a sbranarsi i nuovi arrivati.Gia' dalla piccola azienda, soprattuto se presente in certe zone diciamo "disagiate" si impara a guardarsi alle spalle figuriamoci chi arriva a quei livelli, sicuramente ha un'occhio per cellula ed ha imparato a sbranare la preda prima che lo faccia qualcun'altro. :|
    • Mirr0r scrive:
      Re: Sulla bolletta Telecom - da Report

      VOCE FUORI CAMPO DELL'AUTRICE
      Dal 2001 il nuovo azionista di Telecom
      è la società Olimpia, di Marco
      Tronchetti Provera e dei Benetton. Ai nuovi
      padroni è bastato comprare la
      partecipazione di controllo della Olivetti
      dalla società finanziaria
      lussemburghese Bell.
      La partecipazione Bell infatti bastava a
      governare la Olivetti, che a sua volta aveva
      in pancia Telecom Italia.
      E' grazie a questa piramide societaria, in
      fondo alla quale era finita la Telecom, che
      Marco Tronchetti Provera paga per avere il
      controllo della Telecom molto meno di quello
      che avrebbe pagato acquistandola in borsa.
      In borsa infatti avrebbe dovuto lanciare una
      costosa offerta pubblica d'acquisto a favore
      di tutti quelli che avevano acquistato le
      azioni Telecom. Ben due milioni di azionisti
      di minoranza rimasti a bocca
      asciutta. [...]

      A noi costa tutto di più
      perché c'è chi permette il
      magna-magna all'italiana. Siamo sempre
      lì, se l'etica le leggi si
      avvicinassero un po' di più, avremmo
      davvero le tanto publicizzate "meno tasse
      per tutti", i servizi che funzionano e meno
      povertà.per fortuna la legge sull'OPA è cambiata, andando a proteggere anche gli azionisti di minoranza che rimanevano fuori dai goichi di poteree grazie a queste abili manovre.... Se non sbaglio proprio nel 2001!! (ma non chiedetemi il mese...)MiRr0r
    • Anonimo scrive:
      Re: Sulla bolletta Telecom - da Report
      Di agnelli ne sono morti ancora troppo pochi!:(
  • Anonimo scrive:
    si.... però....
    sì e' vero che qui in francia l'adsl cosa ua mazza...però hanno dei prezzi delle telefonate con il cellulare che sono astronomici!!!!cavolo sono ancora alla preistoria.....e sono pure stati multati per aver fatto cartello!!!ciao
  • TieFighter scrive:
    Due anni di ritardo
    Questa e' l'unica semplice drammatica verita'. Eravamo avanti, rispetto alla Francia, soltanto cinque anni fa, quando la' dovevano ancora liberarsi del tutto dall'eredita' del minitel. Negli anni della privatizzazione e della liberalizzazione siamo sprofondati, accumulando due anni di ritardo in quattro anni, in pratica lavorando ad una velocita' pari ad un decimo di quella francese.Di tutto questo non e' vero che non ci sono responsabilita'. Queste sono tutte dell'Authority e della Telecom.
    • Anonimo scrive:
      Re: Due anni di ritardo

      Di tutto questo non e' vero che non ci sono
      responsabilita'. Queste sono tutte
      dell'Authority e della Telecom.No, una volta privatizzata la Telecom puo' fare quello che vuole.Doveva essere l'autorithy a impedirglielo e a fargli abbassare i prezzi prima.Pero' siamo tutti amici...-- ilGimmy
      • Anonimo scrive:
        Re: Due anni di ritardo
        Scusa ma mi trovi in disaccordo, l'errore più grande nella privatizzazione è stato di non lottizzare le infrastrutture, lasciando di fatto il monopolio a Telecom, e col monopolio si sa i prezzi restano alti e la qualità bassa.
        • Anonimo scrive:
          Re: Due anni di ritardo
          - Scritto da: Anonimo
          Scusa ma mi trovi in disaccordo, l'errore
          più grande nella privatizzazione
          è stato di non lottizzare le
          infrastrutture, lasciando di fatto il
          monopolio a Telecom, e col monopolio si sa i
          prezzi restano alti e la qualità
          bassa.e tu credi sia stato un errore? qualunque studente di Economia e Commercio, penso, sarebbe stato in grado di prevedere cosa ne sarebbe derivato dalla "privatizzazione" della Telecom.
    • Anonimo scrive:
      Re: Due anni di ritardo
      - Scritto da: TieFighter
      Questa e' l'unica semplice drammatica
      verita'. Eravamo avanti, rispetto alla
      Francia, soltanto cinque anni fa, quando la'
      dovevano ancora liberarsi del tutto
      dall'eredita' del minitel. Negli anni della
      privatizzazione e della liberalizzazione
      siamo sprofondati, accumulando due anni di
      ritardo in quattro anni, in pratica
      lavorando ad una velocita' pari ad un decimo
      di quella francese.Cinque anni fa...quando hanno privatizzato ... non c'era berlusconi ... c'era prodi ... come mai il buon prodi e il suo governo non hanno detto nulla??? ... forse perche avevano un tornaconto??? (berlusconi viene accusato di fare piaceri a murdock... e prodi di cosa lo accusiamo???... a parte alitalia, cirio, telekom serbia ecc...)
      Di tutto questo non e' vero che non ci sono
      responsabilita'. Queste sono tutte
      dell'Authority e della Telecom.e magari un po anche del governo c'è c'era durante le privatizzazioni ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Due anni di ritardo


        Cinque anni fa...quando hanno privatizzato
        ... non c'era berlusconi ... c'era prodi ...
        come mai il buon prodi e il suo governo non
        hanno detto nulla??? ... forse perche
        avevano un tornaconto??? (berlusconi viene
        accusato di fare piaceri a murdock... e
        prodi di cosa lo accusiamo???... a parte
        alitalia, cirio, telekom serbia ecc...)
        Anche assodato che l'operazione sia stata gestita in modo sbagliato (a svantaggio dei cittadini non azionisti Telecom) durante il governo Amato. Qualcosina anche Berlusconi avrebbe potuto fare, dato che è presidente del consiglio e la coalizione che guida ha la maggioranza assoluta dei seggi in parlamento. Se non è stato fatto niente significa che la questione non gli interessa o gli va bene così. Mi sembra un dato di fatto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Due anni di ritardo
          - Scritto da: Anonimo



          Cinque anni fa...quando hanno
          privatizzato

          ... non c'era berlusconi ... c'era
          prodi ...

          come mai il buon prodi e il suo governo
          non

          hanno detto nulla??? ... forse perche

          avevano un tornaconto??? (berlusconi
          viene

          accusato di fare piaceri a murdock... e

          prodi di cosa lo accusiamo???... a parte

          alitalia, cirio, telekom serbia ecc...)



          Anche assodato che l'operazione sia stata
          gestita in modo sbagliato (a svantaggio dei
          cittadini non azionisti Telecom) durante il
          governo Amato. Qualcosina anche Berlusconi
          avrebbe potuto fare, dato che è
          presidente del consiglio e la coalizione che
          guida ha la maggioranza assoluta dei seggi
          in parlamento. Se non è stato fatto
          niente significa che la questione non gli
          interessa o gli va bene così. Mi
          sembra un dato di fatto.*Cosa* avrebbe dovuto fare?Troppo facile dire "armiamoci e partite", esponiti con delle proposte....Gianluca
      • Anonimo scrive:
        Re: Due anni di ritardo


        E poi si parla di potere del popolo....Si parla anche di Babbo Natale, ma tu hai più di sette anni, vero?
  • Anonimo scrive:
    Tesauro su Report (rai 2)
    ho visto Tesauro intervistato da Report(rai3)"gli operatori..vogliono si la concorrenza....(pausa)..ma per gli altri"...ehehehla dice tutta!
    • Anonimo scrive:
      Re: Tesauro su Report (rai 2)
      Eh eh... era Rai3 ;-)
    • alexmario scrive:
      Re: Tesauro su Report (rai 2)
      - Scritto da: Anonimo
      ho visto Tesauro intervistato da Report(rai3)
      "gli operatori..vogliono si la
      concorrenza....(pausa)
      ..ma per gli altri"...eheheh
      la dice tutta!Credo ci sia un po' di puzza di cadavere.Ed anche forte.La ragione è molto semplice.Se guardiamo alla privatizzazione dell'Enel, ad esempio, notiamo come la società è stata divisa in compartimenti stagni e indipendenti pronti per affrontare il mercato.Ovvero si è scisso la produzione dalla distribuzione dalla vendita in tre settori distinti con tre società distinte.Enel ha cercato di fare lo stesso la "furba" ma è stata multata.Telecom Italia, invece, è rimasta tale e quale, mantenendo di fatto il monopolio.Se avessero diviso la società in rete e servizi, oggi la parte rete, che arriva al cittadino finale, avrebbe convenienza ad abbassare le tariffe e ad ospitare il maggior numero possibile di operatori di servizi.Quello che ci dobbiamo chiedere è perché le due privatizzazioni sono state così differenti?
      • Anonimo scrive:
        Re: Tesauro su Report (rai 2)

        Quello che ci dobbiamo chiedere è
        perché le due privatizzazioni sono
        state così differenti?
        Perché a Prodi servivano i soldi subito per farci entrare nel favoloso mondo dell'euro.... costi quel che costi ?Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Tesauro su Report (rai 2)

        Se avessero diviso la società in rete
        e servizi, oggi la parte rete, che arriva al
        cittadino finale, avrebbe convenienza ad
        abbassare le tariffe e ad ospitare il
        maggior numero possibile di operatori di
        servizi.Bravo!Dividiamo la gestione dell'infrastruttura dalla gestione clienti (mercato): così fra qualche anno i pochi furboni che avranno investito sul mercato si saranno fatti i miliardi mentre l'infrastruttura sarà a livelli di terzo mondo e qualcuno invocherà a gran voce l'intervento statale per rimettere in sesto le cose.Eh, no, cari signori: onori e oneri.Se volete gli introiti delle bollette dovete anche sobbarcarvi l'onere di pagare i costi della manutenzione e aggiornamento delle infrastrutture.Purtroppo questo tipo di suddivisione è molto in voga e temo che presto ne vedremo gli effetti. Anche in altre realtà...
        • warlord scrive:
          Re: Tesauro su Report (rai 2)

          Bravo!Grazie, non sono l'autore del post precedente cmq
          Dividiamo la gestione dell'infrastruttura
          dalla gestione clienti (mercato):
          così fra qualche anno i pochi furboni
          che avranno investito sul mercato si saranno
          fatti i miliardi mentre l'infrastruttura
          sarà a livelli di terzo mondo ePerché mai ? La società di gestione dell'infrastruttura avrà tutto l'interesse di effettuare non solo la manutenzione ma anche gli aggiornamenti e l'espansione della rete che è la sua unica fonte di guadagno!!!!
          qualcuno invocherà a gran voce
          l'intervento statale per rimettere in sesto
          le cose.

          Eh, no, cari signori: onori e oneri.
          Se volete gli introiti delle bollette dovete
          anche sobbarcarvi l'onere di pagare i costi
          della manutenzione e aggiornamento delle
          infrastrutture.
          Eche motivo hanno di aggiornare l'infrastruttura quando possono spremere soldi da quella che ha costruito la sip con i nostri soldi ? che motivo hanno di cablare quando chiunque in italia vuole una adsl deve rivolgersi a loro ? Che motivo hanno quando la loro fonte di reddito è il canone che paghiamo tutti ?
          Purtroppo questo tipo di suddivisione
          è molto in voga e temo che presto ne
          vedremo gli effetti. Anche in altre
          realtà...Convinto tu, che ovviamente sei un grande Economista esperto di queste questioni!!!Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Tesauro su Report (rai 2)

            Perché mai ? La società di
            gestione dell'infrastruttura avrà
            tutto l'interesse di effettuare non solo la
            manutenzione ma anche gli aggiornamenti e
            l'espansione della rete che è la sua
            unica fonte di guadagno!!!!
            Eche motivo hanno di aggiornare
            l'infrastruttura quando possono spremere
            soldi da quella che ha costruito la sip con
            i nostri soldi ? che motivo hanno di cablare
            quando chiunque in italia vuole una adsl
            deve rivolgersi a loro ? Che motivo hanno
            quando la loro fonte di reddito è il
            canone che paghiamo tutti ?Se non vedi da solo qualcosa di strano in questo modo di gestire le grandi aziende di servizi, purtroppo non credo di poter dire altro per convincerti che il tuo ottimismo è ingiustificato.Quando le grandi aziende di servizi vengono divise tra infrastruttura e mercato, la parte di mercato ha gli introiti dagli utilizzatori del servizio e "dovrebbe" corrispondere al gestore dell'infrastruttura un canone sufficiente a mantenere l'infrastruttura in efficienza.Per gestire l'infrastruttura, non bastano un po' di venditori, servono tecnici in gamba: che costano.Chi gestisce l'infrastruttura ha come unico introito il canone di noleggio che la parte di "mercato" gli deve corrispondere.Siccome la manutenzione costa ed è più comodo andare avanti a fare attivo sul mercato pagando poco chi gestisce l'infrastruttura (com'è possibile: compito a casa...).Dopo un po' di anni l'infrastruttura cade a pezzi e allora apriti cielo: intervenga lo stato! mica possiamo stare senza il servizio XYZ!Lo stato (noi!) interviene e pompa soldi (tanti!)per rimettere in piedi l'infrastruttura.Dopo un po' di tempo, quando tutti se ne sono dimenticati, possiamo ricominciare a parlare di privatizzazioni e iniziare il giro daccapo.
            Convinto tu, che ovviamente sei un grande
            Economista esperto di queste questioni!!!Se serve un'economista per accorgersi di questo....Comunque continua pure a sognare
          • Anonimo scrive:
            Re: Tesauro su Report (rai 2)
            - Scritto da: Anonimo
            Comunque continua pure a sognare Strano, su tutte le privatizzazioni/smembramenti che funzionano evidentemente hanno sognato, sia in europa che in america. La privatizzazione di telecom, invece, non funziona proprio.
  • Anonimo scrive:
    sono coperto da wind e non da Telecom?
    sul sito ldi libero risulto coperto mentre su quello aliceadsl NONsono coperto...ma allora se wind copreil 20 per cento del territorio e davvero possibile che uno possa essere coperto d wind e no da telecom?lnella mia centralina ( che e di telecom) possibile che la scheda DSLAM l abbi amessa wind?
    • Anonimo scrive:
      Re: sono coperto da wind e non da Telecom?
    • Anonimo scrive:
      Re: sono coperto da wind e non da Telecom?
      - Scritto da: Anonimo
      sul sito ldi libero risulto coperto mentre
      su quello aliceadsl NON
      sono coperto...ma allora se wind copreil 20
      per cento del territorio e davvero possibile
      che uno possa essere coperto d wind e no da
      telecom?

      lnella mia centralina ( che e di telecom)
      possibile che la scheda
      DSLAM l abbi amessa wind?Il sito che fornisce la copertura di Telecom non è esatto al 100%, in alcuni casi nel dubbio non garantisce la copertura anche quando c'è, se telefoni al 187 ti fanno un'analisi dettagliata e ti sanno dire meglio.
    • Anonimo scrive:
      Re: sono coperto da wind e non da Teleco
      - Scritto da: Anonimo
      sul sito ldi libero risulto coperto mentre
      su quello aliceadsl NON
      sono coperto...ma allora se wind copreil 20
      per cento del territorio e davvero possibile
      che uno possa essere coperto d wind e no da
      telecom?

      lnella mia centralina ( che e di telecom)
      possibile che la scheda
      DSLAM l'abbia messa wind?può essere, wind sta cablando le grandi città, a Torino puoi usare la rete wind, se la usi ti azzerano il canone e al prezzo della 640 ti danno la 1280...
    • Anonimo scrive:
      Re: sono coperto da wind e non da Telecom?
      Io sono coperto anche da altre marche e non da Telecom, per la precisione ho un lenzuolo Bassetti e un piumone Zucchi.
  • The_GEZ scrive:
    Ci avrei giurato ...
    Alla fine e' colpa mia ....Costa cara perche' IO non la compro .......Ah ! Se ve lo stavate chiedendo ... no, non sono coperto dal servizio....:|
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci avrei giurato ...
      E perché dovresti essere coperto?Meglio usare gli incentivi governativi per raddoppiare la banda a chi già ha copertura ADSL e acaparrarsi qualche altro cliente. :DN.B. da leggersi con ironia critica nei confronti dei provider.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ci avrei giurato ...
        - Scritto da: Anonimo
        E perché dovresti essere coperto?
        Meglio usare gli incentivi governativi per
        raddoppiare la banda a chi già ha
        copertura ADSL e acaparrarsi qualche altro
        cliente. :D

        N.B. da leggersi con ironia critica nei
        confronti dei provider.Vogliamo parlare di soldi buttatiil digitale terrestre secondo me è la bufala del decennioALK
        • Anonimo scrive:
          Re: Ci avrei giurato ...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          E perché dovresti essere coperto?

          Meglio usare gli incentivi governativi
          per

          raddoppiare la banda a chi già ha

          copertura ADSL e acaparrarsi qualche
          altro

          cliente. :D



          N.B. da leggersi con ironia critica nei

          confronti dei provider.

          Vogliamo parlare di soldi buttati
          il digitale terrestre secondo me è la
          bufala del decennio

          ALKDirei che è secondo in classifica..... Forse ti sei già dimenticato del Millennium Bug? :sBarone dello Zwanlandshire(linux)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ci avrei giurato ...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          E perché dovresti essere coperto?

          Meglio usare gli incentivi governativi
          per

          raddoppiare la banda a chi già ha

          copertura ADSL e acaparrarsi qualche
          altro

          cliente. :D



          N.B. da leggersi con ironia critica nei

          confronti dei provider.

          Vogliamo parlare di soldi buttati
          il digitale terrestre secondo me è la
          bufala del decennio

          ALKper rimanere in telefonia... perche non parliamo di telekom serbia ;) (altro che contributi statali!!!)
  • Anonimo scrive:
    vanno in perdita?
    Maddai Tele2 strappalacrimuccia... vanno pure in perdita a vendere ADSL? E allora perchè la vendono?Vergogna: hanno fatto cartello come l'hanno fatto le assicurazioni!
    • Anonimo scrive:
      Re: vanno in perdita?
      - Scritto da: Anonimo
      Maddai Tele2 strappalacrimuccia... vanno
      pure in perdita a vendere ADSL? E allora
      perchè la vendono?
      Vergogna: hanno fatto cartello come l'hanno
      fatto le assicurazioni! E' un fattore tecnico di breve periodo, nel lungo periodo si prevedono compensazioni della perdita iniziale a fronte di un maggior numero di utenti, quindi in economia di scala ecco che riappaiono i profitti.Il problema italiano è che non c'è concorrenza perché le infrastrutture le detiene solo telecom e gli altri operatori ritengono un eventuale copertura autonoma troppo costosa, e visto che l'affitto di telecom è comunque alto(e anche scadente)allora ecco che i prezzi rimangono alti.C'è da chiedersi perché oltre ai prezzi non si guarda anche alla qualità, ovvero se è vero che in francia prezzi bassi e vero anche che hanno connessioni velocissime mentre qui andiamo a carbone!
  • nikoligno scrive:
    Ho un dubbio amletico...
    ...spero che qualcuno sappia rispondermi...In Italia, la possibilità di avere una linea ADSL è vincolata alla necessità di pagare comunque il canone Telecom, nel senso che, in parole povereo, non posso avere una linea ADSL in una casa in cui non c'è nessuna utenza telefonica, giusto?Come funziona in Francia? E negli altri paesi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ho un dubbio amletico...
      - Scritto da: nikoligno
      ...spero che qualcuno sappia rispondermi...

      In Italia, la possibilità di avere
      una linea ADSL è vincolata alla
      necessità di pagare comunque il
      canone Telecom, nel senso che, in parole
      povereo, non posso avere una linea ADSL in
      una casa in cui non c'è nessuna
      utenza telefonica, giusto?

      Come funziona in Francia? E negli altri
      paesi?No, puoi sempre richiedere una linea solo dati senza fonia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ho un dubbio amletico...
        Non è proprio così.Io a casa ho solo l'adsl senza fonia tramite panservice.L'unica cosa è che non devi fare l'adsl con telecom.
    • CountZero scrive:
      Re: Ho un dubbio amletico...

      Come funziona in Francia? E negli altri
      paesi?In francia vari operatori (Free, Cegetel et 9 telecom di sicuro) incominciano a proporre il distacco totale da france telecom e quindi piu niente bolletta da pagare a france telecom.L'offerta Free (l'unica di cui conosco i dati e i prezzi), di base e':- 2048kb/s- telefonia gratuita verso i fissi francesia 29.99? mese.Se si vive in zona
    • Anonimo scrive:
      Re: Ho un dubbio amletico...
      http://www.siadsl.it/info/prodotti.asp?IDRipiano=0&Codice_riv=0013&Tipologia=0la scorsa settimana lessi che funzionava senza pagare il canone telecpm, adesso nn lewggo più nulla a riguardo. Provaci un pò te e fammi sapere
  • Silenx scrive:
    Servizio assistenza Alice
    cito un esempio da me successo: chiamo l'assistenza , mancava il segnale della adsl sul doppino, la tizia mi fa accenda explorer e digiti un sito.... intanto cercavo inutilmente di dirle che non c'era il led del segnale adsl del mio dispositivo acceso ... al che gli dico, guardi mi spiace ma con konqueror non riesco a navigare.questa risponde: scusi con cosa?e io: il mio browser che uso su linuxrisposta: mi spiace non supportiamo linux ... e io li invano a cercare di spiegargli che non avevo il led del segnale accesso .. niente da fare ho appeso e chiamato un altro.Morale: costa anche di piu' perche c'e' gente "ignorante" che perde tempo all'assistenza ma lo stipendio lo porta a casaBeata lei.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Servizio assistenza Alice
      Purtoppo le operatrici che lavorano al 187 non capiscono niente.Poi è assurdo che dicono non supportiamo linux ma allora un ADSL che funziona solo su Windows che razza di ADSL sarebbe ?Ma allora quelli che hanno il Mac ?- Scritto da: Silenx
      cito un esempio da me successo: chiamo
      l'assistenza , mancava il segnale della adsl
      sul doppino, la tizia mi fa accenda explorer
      e digiti un sito.... intanto cercavo
      inutilmente di dirle che non c'era il led
      del segnale adsl del mio dispositivo acceso
      ... al che gli dico, guardi mi spiace ma con
      konqueror non riesco a navigare.
      questa risponde: scusi con cosa?
      e io: il mio browser che uso su linux
      risposta: mi spiace non supportiamo linux
      ... e io li invano a cercare di spiegargli
      che non avevo il led del segnale accesso ..
      niente da fare ho appeso e chiamato un
      altro.
      Morale: costa anche di piu' perche c'e'
      gente "ignorante" che perde tempo
      all'assistenza ma lo stipendio lo porta a
      casa
      Beata lei.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Servizio assistenza Alice
      - Scritto da: Silenx
      cito un esempio da me successo: chiamo
      l'assistenza , mancava il segnale della adsl
      sul doppino, la tizia mi fa accenda explorer
      e digiti un sito.... intanto cercavo
      inutilmente di dirle che non c'era il led
      del segnale adsl del mio dispositivo acceso
      ... al che gli dico, guardi mi spiace ma con
      konqueror non riesco a navigare.
      questa risponde: scusi con cosa?
      e io: il mio browser che uso su linux
      risposta: mi spiace non supportiamo linux
      ... e io li invano a cercare di spiegargli
      che non avevo il led del segnale accesso ..
      niente da fare ho appeso e chiamato un
      altro.
      Morale: costa anche di piu' perche c'e'
      gente "ignorante" che perde tempo
      all'assistenza ma lo stipendio lo porta a
      casa
      Beata lei.....Senza offesa ma la colpa è tua.Dovevi dirgli che avevi Windows XP con IE.
      • Anonimo scrive:
        Re: Servizio assistenza Alice

        Senza offesa ma la colpa è tua.
        Dovevi dirgli che avevi Windows XP con IE.----

        Premesso che nel suo caso, quando mi dice che non c'è segnale di linea nel modem non vado certo a perdere tempo facendogli aprire il browser, ma faccio i miei controlli in centrale (nel limite del possibile, cioè in sola lettura).Al limite chiedo di staccare il modem dalla linea per vedere se la centrale stà sclerando o meno ( ecco spiegato il motivo percui si fà staccare il modem e non come dicono molti per pura perdita di tempo, ma si sà a volte l'ignoranza supera la capacità di parlare ), se anche questa prova non dà risultati ( e spesso, più di quanto si creda lo dà ) allora passo la rogna a chi può mettere mano in centrale.Piccolo appunto, se il cliente mi dice che ha Windows XP ( e un utente Linux quasi si vergogna a farlo ) e IE per scroccare l'assistenza, io tecnico me ne accorgo in meno di 30 secondi.
        • Gallone scrive:
          Re: Servizio assistenza Alice
          - Scritto da: Anonimo
          Piccolo appunto, se il cliente mi dice che
          ha Windows XP ( e un utente Linux quasi si
          vergogna a farlo ) e IE per scroccare
          l'assistenza, io tecnico me ne accorgo in
          meno di 30 secondi.Non è che si dice che si ha win XP con IE per "scroccare assistenza" ma per evitare nel caso ci si imbatta in centralinisti (soprattutto donne, mi spiace dirlo ma è così, non sono maschilista) un po' impreparati, di venir liquidati dalla frase "mi spiace linux non lo supportiamo"
          • Anonimo scrive:
            Re: Servizio assistenza Alice

            Non è che si dice che si ha win XP
            con IE per "scroccare assistenza" ma per
            evitare nel caso ci si imbatta in
            centralinisti (soprattutto donne, mi spiace
            dirlo ma è così, non sono
            maschilista) un po' impreparati, di venir
            liquidati dalla frase "mi spiace linux non
            lo supportiamo"----

            Ti ripeto, io che il mio lavoro lo so fare ( senza falsa modestia ) mi accorgo che non hai Xp, e appena me ne accorgo ti dico, in modo molto gentile che assistenza non te ne dò. Poi se becchi quello che di voglia de lavurà non ne ha allora riesci anche a farlo fesso, ma stai attento a quelli più smaliziato. La furbizia ( che si traduce in una presa di fondelli nei confronti di chi inizialmente è ben disposto a darti assistenza ) può essere un'arma a doppio taglio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Servizio assistenza Alice
            guardate ke esistono anke i modem ethernet e li driver nn ne servono bsata attaccarlo alla skeda di rete.ma un tecnico per un modem ke si era rotto mi continuava a dire ..."...si ma provi a disinstallarlo...guardi ke è ethernet...e si tolga i driver...io risposi si pero lei accenda il cervello.....tu tu tu tu tu tu tu tu tut tu tu :|
          • Anonimo scrive:
            Re: Servizio assistenza Alice
            - Scritto da: Anonimo
            guardate ke esistono anke i modem ethernet
            e li driver nn ne servono bsata attaccarlo
            alla skeda di rete.
            ma un tecnico per un modem ke si era rotto
            mi continuava a dire ..."...si ma provi a
            disinstallarlo...guardi ke è
            ethernet...----

            Potrei risponderti che per i sistemi precedenti a Win Xp e Mac OS X per i modem eth dovevi installare un software per la connessione ( rasPPP o Enthernet ), quindi non è proprio come dici tu.e si tolga i driver...io risposi
            si pero lei accenda il cervello.
            ....tu tu tu tu tu tu tu tu tut tu tu :|----

            Be direi che te la sei cercato.La maleducazione non è ben tollerata.
          • Anonimo scrive:
            Re: Servizio assistenza Alice
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            guardate ke esistono anke i modem
            ethernet

            e li driver nn ne servono bsata
            attaccarlo

            alla skeda di rete.

            ma un tecnico per un modem ke si era
            rotto

            mi continuava a dire ..."...si ma provi
            a

            disinstallarlo...guardi ke è

            ethernet...

            ----

            Potrei risponderti che per i
            sistemi precedenti a Win Xp e Mac OS X per i
            modem eth dovevi installare un software per
            la connessione ( rasPPP o Enthernet ),
            quindi non è proprio come dici tu.si parlava di linux!!!!!con una scheda di rete non ha nessun problema a collegarsi ad alice.....Mr R
          • Anonimo scrive:
            Re: Servizio assistenza Alice
            Perche' in molte Distro Linux e' presente un PPPoE nativo come in Win XP e in MAC OsX e percio' non c'è biosogno di software di connessione non perchè sia miracoloso:)))Diego
          • Anonimo scrive:
            Re: Servizio assistenza Alice
            - Scritto da: Anonimo
            guardate ke esistono anke i modem ethernet
            e li driver nn ne servono bsata attaccarlo
            alla skeda di rete.
            ma un tecnico per un modem ke si era rotto
            mi continuava a dire ..."...si ma provi a
            disinstallarlo...guardi ke è
            ethernet...e si tolga i driver...io risposi
            si pero lei accenda il cervello.
            ....tu tu tu tu tu tu tu tu tut tu tu :|Questa è capitata a me un paio di anni faTelefonata al 187me: Buonasera, ho un problema con Alice ADSLop: Buonasera, mi dicame: Non sono connesso ad internet. Il router non è allineato con la centraleop: Provi a reinstallare i driver forniti con il MODEMme: Guardi, che il problema è in centrale essendo il ROUTER non allineato. La spia di stato lampeggia e sul manuale c'è scritto che ciò significa che non c'è allineamento tra me e la centrale. Ho provato anche a spengere e riaccendere il router; ho spento e riacceso persino senza il filtro, che magari aveva deciso di morirmi.op: Che sistema operativo usa?me: Uso WinXP. E comunque vorrei ricordarvi voi mi avete fornito un router Alacatel Speed Touch 570, mica un modem. Il router fornisce connettività indipendentemente dal s.o..op: A me non risulta che ci siano problemi in centrale (controllo in tempo record). Il problema dipende sicuramente da lei Provi a fare come le ho detto ...me: Sono sicuro che non dipende da me perchè so per certo che l'ultimo invio di dati per il progetto SETI c'è stato oggi poco prima delle 17:00: il client si stava ancora masticando l'ultima unit scaricata dai loro server.op: E' sicuro che qualcuno non le ha toccato il computer?me: Guardi che vivo da solo. Il problema è indipendente dalla mia configurazione locale ed è da ricercasi in centr ....tu tu tu tu tu tu tu tu tut tu tuALLA FACCIA DELLE BUONE MANIERE !!!!!!!!Dopo un'altra mezza dozzina di telefonate inconcludenti (compresa una dove mi hanno sbattuto il telefono in faccia senza darmi il tempo di dire buonasera e un'altra dove l'operatrice si era messa a chiacchierare dei fatti suoi con una collega) capito con un operatore che mi ha detto che per i problemi con Alice bisogna chiamare direttamente la TIN 803380 (e non il 187 com'era dichiarato sul sito web di Alice).Dirmelo da prima che per i problemi con Alice bisogna chiamare TIN, no eh?Una ditta del genere in condizioni di libero mercato (vero) non so davvero quanto durerebbeSalutip.s. per fortuna che i problemi con Alice nella mia zona sono pochi e di solito dovuti a casini di livello nazionale e quindi gestiti da persone più preparate
          • Anonimo scrive:
            Re: Servizio assistenza Alice
            ma è normale che linux non lo supportano :Ddovete dire la distro GNU/Linux che usate da quando in qua con il solo kernel riuscite a "lavorare"Si vede che le centraliniste sono avanti rispetto all'utenteApparte tutto. l'ignoranza sta molte volte da tutte due le parti, che cavolo significa "io ho linux" ?Come si puo pretendere poi che la ragazza conosca konqueror o linux ?La prossima volta chiamate e chiedete assistenza per BeOs o per Qnx ?Dove è scritto che devono supportare pure AmigaOS ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Servizio assistenza Alice
            A parte questi discorsi Linux non linux distribuzioni etc...il 99% degli utenti italiani internet sono utonti poche storie...L'altro giorno uno facendo il figo mi fa : Senta io riesco a pingare il router, ma non riesco a pingare l'host remoto 8,35 :| o my god...ma baffanQ---loooo...migliaia di chiamate che ho preso in questi anni, solo 2 (due) persone sapevano quello che dicevano...che ci sono operatori poco preparati (dipende a quale isp vi rivolgete poi) sarà anche vero ma per fare assistenza a questi personaggi (si pianta il pc e non sanno manco come spegnerlo, vanno in panico) io vi dico che bastano e avanzano (anche quelli del 187 noti per la loro incompetenza)...
          • Anonimo scrive:
            Re: Servizio assistenza Alice
            - Scritto da: Anonimo
            ma è normale che linux non lo
            supportano :D
            dovete dire la distro GNU/Linux che usate
            da quando in qua con il solo kernel riuscite
            a "lavorare"----

            Da simpatizzante Linux ti posso dire che non è normale, purtroppo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Servizio assistenza Alice
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            ma è normale che linux non lo

            supportano :D

            dovete dire la distro GNU/Linux che
            usate

            da quando in qua con il solo kernel
            riuscite

            a "lavorare"

            ----

            Da simpatizzante Linux ti posso
            dire che non è normale, purtroppo.
            Sono l'autore del post a cui hai risposto,Sapere la versione del kernel è fondamentalema dara supporto per i modem usb adsl secondo me è una pazzia, lo stesso discorso vale anche per i winmodem.
          • Anonimo scrive:
            Re: Servizio assistenza Alice
            ho gravi problemi con alice. una volta aperta la connessione (cioè vedo il messaggio connesso ecc. )e aperta la finestra di explorer il pc si blocca ed in ogni caso non riesco a visualizzare nessuna pagina.help me ti_ve_@hotmail.com
        • rumenta scrive:
          Re: Servizio assistenza Alice
          - Scritto da: Anonimo

          Senza offesa ma la colpa è tua.

          Dovevi dirgli che avevi Windows XP con
          IE.

          ----

          Premesso che nel suo caso,
          quando mi dice che non c'è segnale di
          linea nel modem non vado certo a perdere
          tempo facendogli aprire il browser, ma
          faccio i miei controlli in centrale (nel
          limite del possibile, cioè in sola
          lettura).
          Al limite chiedo di staccare il modem dalla
          linea per vedere se la centrale stà
          sclerando o meno ( ecco spiegato il motivo
          percui si fà staccare il modem e non
          come dicono molti per pura perdita di tempo,
          ma si sà a volte l'ignoranza supera
          la capacità di parlare ), se anche
          questa prova non dà risultati ( e
          spesso, più di quanto si creda lo
          dà ) allora passo la rogna a chi
          può mettere mano in centrale.
          Piccolo appunto, se il cliente mi dice che
          ha Windows XP ( e un utente Linux quasi si
          vergogna a farlo ) e IE per scroccare
          l'assistenza, io tecnico me ne accorgo in
          meno di 30 secondi.scusa cosa vuol dire "scroccare l'assistenza"??se io acquisto da telecozz un servizio, telecozz deve farlo funzionare, punto.a prescindere dal sistema operativo/pc che l'utente usa.e questo NON è scroccare assistenza, è semplicemente chiedere che un servizio pagato a caro prezzo funzioni.
  • Anonimo scrive:
    E' il mercato, baby!
    In Giappone, anni fa, comincio ad andare "di moda" l'andare a suicidarsi buttandosi sotto i treni. Tanti furono i suicidi che si arrivo a stoppare i convogli per non piu di 5 minuti esatti prima di riprendere la corsa, e tutte le compagnie cominciarono a chiedere soldi ai famigliari delle vittime come indennizzo per le perdite subite... Fatto sta che dopo un po' alcune compagnie erano piu esose nel calcolare i danni e altre piu convenienti... e, che ci crediate o no, queste ultime registrarono un aumento della clientela, err...della macabra pratica. Furono polemiche a non finire, sul fatto che le compagnie avessere tovato una sordida fonte di profitti facendosi concorrenza sulla convenienza negli indennizzi...MA almeno non era un cartello,e il mercato ha regole morali diverse dalle nostre. Ovviamente le compagnie negarono tutto scandalizzate e era tutto un inchini di qua e inchini di la... MA quello che succede in Italia e' che NON c'e' un vero mercato! SOLO Telecom Italia ha le linee, e nessuno vuole investire. Siamo un capitalismo senza capitali. A parte esempi di eccellenza come Fasweb, che pero non e' un operatore generalista, nessuno ha voluto investire tanto in Italia per fare una vera concorrenza a Telecom. Loro fanno i prezzi all'ingrosso, l'autority li calmiera per quanto puo, gli altri si adeguano. Personalmente, perso che per la situazione che abbiamo a livello di concorrenza in Italia, siamo anche fortunati a passarcela meglio che nella media Europea. Poteva andarci come in Spagna.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' il mercato, baby!
      "siamo anche fortunati a passarcela meglio che nella media Europea. Poteva andarci come in Spagna."Passarcela meglio ?!!? Come in spagna ?!?!
      • Anonimo scrive:
        Re: E' il mercato, baby!
        - Scritto da: Anonimo
        "siamo anche fortunati a passarcela meglio
        che nella media Europea.
        Poteva andarci come in Spagna."

        Passarcela meglio ?!!? Come in spagna ?!?!Il costo dell'ADSL Italiano e' certamente piu caro di quello francese (non dimentico pero i 10 miliardi di euro "prestati" dallo stato francese a France Telecom 3 anni fa, in barba a tutte le leggi europee...), ma, comunque, piu conveniente della media europea.In Spagna, invece, paghi piu di 30 euro per una 256 kb...
        • Anonimo scrive:
          Re: E' il mercato, baby!
          - Scritto da: brunposta


          In Spagna, invece, paghi piu di 30 euro per
          una 256 kb...Beh, la mia era una 256 fino a pochi mesi fa...
          • Anonimo scrive:
            Re: E' il mercato, baby!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: brunposta





            In Spagna, invece, paghi piu di 30 euro
            per

            una 256 kb...

            Beh, la mia era una 256 fino a pochi mesi
            fa...Hai detto bene: ERA .. non lo e' piu', quindi il motivo della tua lamentela e'? Che vorresti vivere nel paese dove l'ADSL costa meno, poi magari quello vuole venire qui perche' la pizza costa meno, e quell'altro vuole andarsene in Germania perche' il wurstell costano meno, e ci mettiamo tutti a girare cercando il paese dei balocchi.Sta di fatto che l'Italia e' il secondo paese europeo (dopo la Francia, manco a farlo apposta) per "espansione" di copertura della banda larga (cioe' "copriamo" piu' in fretta di altri paesi) ed e' il primo paese europeo ad avere una adsl entry level 640/256k, il prezzo (per tutto le offerte) e' inferiore alla media europea. Alla luce di tutto cio', mi chiedo, ci sono ragioni VERE per lamentarsi? Be' anche io vorrei pagarla 10 euro, ma vorrei pure comprare la benzina a 10 centesimi al litro e vorrei che la f33k4 cascasse dal cielo... ma so essere obiettivo.
          • ob1 scrive:
            Re: E' il mercato, baby!
            Io invece mi accontenterei di avere l'ADSL. !!!Solo che Telecom ha pensato bene di mettermi in una centrale vecchia e se voglio l'ADSL devo chiedere un cambio numero o un numero nuovo.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' il mercato, baby!
            Adesso in Spagna c'e il ADSL2+ 20 mbit per 30 ? al mese. Fortunatamente le cose hanno cambiato nell ultimo anno. Io ho 4 mbit per 30 ?. Guardate http://www.jazztel.com/jazztel/notas_prensa.php?id_nota=117 (in spagnolo, purtroppo).
    • Anonimo scrive:
      Re: E' il mercato, baby!

           MA quello che
      succede in Italia e' che NON c'e' un vero
      mercato! SOLO Telecom Italia ha le linee, e
      nessuno vuole investire. Siamo un
      capitalismo senza capitali. A parte esempi
      di eccellenza come Fasweb, che pero non e'
      un operatore generalista, nessuno ha voluto
      investire tanto in Italia per fare una vera
      concorrenza a Telecom. Fastweb e Telecom danno l'impressione di andare un po' troppo d'accordo ultimamente, vedi l'operazione Hansenet. Mi sbaglierò, ma tra non molto Telecom se la papperà tutta.
  • Anonimo scrive:
    Alla fine della fiera..........
  • ales19 scrive:
    dove vanno a finire i nostri soldi...
    "C'è anche da dire - aggiunge Filippetti - che né noi né i provider francesi facciamo margini di profitto sulle ADSL che vendiamo. Alcuni vanno persino in perdita. Assurdo? No, si può fare quando si investe su un mercato in via di sviluppo"premessa: non si capisce bene se anche telecom faccia parte dei provider che vanno in perdita.i casi comunque sono 2:1) se in francia telecom non va in perdita ma non fa nemmeno profitti, non si capisce perche' mai i profitti qua da noi li debba per forza fare (dubito sia in perdita anche qua da noi con i prezzi che fa)2) se in francia telecom va in perdita vorrei sapere da dove prende i soldi con cui copre quelle perdite... forse da canone e profitti fatti in italia???mah... :
    • Anonimo scrive:
      Re: dove vanno a finire i nostri soldi...

      premessa: non si capisce bene se anche
      telecom faccia parte dei provider che vanno
      in perdita.Ovviamente Telecom Italia con l'ADSL in Francia *ATTUALMENTE* e' in perdita, lo ammetterebbero pure loro se interpellati. :)
      i casi comunque sono 2:

      1) se in francia telecom non va in perdita
      ma non fa nemmeno profitti, non si capisce
      perche' mai i profitti qua da noi li debba
      per forza fare (dubito sia in perdita anche
      qua da noi con i prezzi che fa)Che domandone! :) Qui gioca in casa ha un monopolio di fatto, all'estero deve vedersela con la concorrenza gia' radicata, quindi per entrare nel settore devi essere competitivo, anche rinunciando agli introiti (almeno all'inizio). I "mesi gratis" dell'ADSL (che esistono anche in Italia) ti dicono niente? E' ovvio che avere l'ADSL per 3 o 4 mesi gratis rappresenta una perdita per il provider, ma quella perdita servira' a fidelizzare il cliente che *FORSE* ti dara' profitto domani.
      2) se in francia telecom va in perdita
      vorrei sapere da dove prende i soldi con cui
      copre quelle perdite... forse da canone e
      profitti fatti in italia???Telecom Italia e' una multinazionale, non prende solo il denaro dell'adsl italiana per coprire le perdite altrove, utilizza (ovviamente) i profitti generati in tutto il mondo.Si tratta comunque di operazioni che esistono da sempre, restando nel recente, l'esempio piu' evidente fu l'introduzione dell'UMTS in Italia con Tre, secondo voi perche' ci davano semi-flat a prezzi stracciati (se paragonati alle tariffe GSM)? Ovviamente per invogliare l'utenza... e ci PERDEVANO, ora quelle tariffe non esistono piu' (non a caso).Insomma niente di cui meravigliarsi... la domanda "perche' telecom vende in francia la stessa adsl a 1/3 del prezzo?" e' ingenua. :)
      • Anonimo scrive:
        Re: dove vanno a finire i nostri soldi...


        Telecom Italia e' una multinazionale, non
        prende solo il denaro dell'adsl italiana per
        coprire le perdite altrove, utilizza
        (ovviamente) i profitti generati in tutto il
        mondo.
        Ma quali profitti, quelli generati da Telekom Serbia???
      • ales19 scrive:
        Re: dove vanno a finire i nostri soldi..

        Che domandone! :) Qui gioca in casa ha un
        monopolio di fatto, all'estero deve
        vedersela con la concorrenza gia' radicata,
        quindi per entrare nel settore devi essere
        competitivo, anche rinunciando agli introiti
        (almeno all'inizio). I "mesi gratis"
        dell'ADSL (che esistono anche in Italia) ti
        dicono niente? E' ovvio che avere l'ADSL per
        3 o 4 mesi gratis rappresenta una perdita
        per il provider, ma quella perdita servira'
        a fidelizzare il cliente che *FORSE* ti
        dara' profitto domani.quindi da quello che dici deduco che il fatto che qui ci sia un monopolio per te e' del tutto normale... nulla di cui preoccuparsi...
        Telecom Italia e' una multinazionale, non
        prende solo il denaro dell'adsl italiana per
        coprire le perdite altrove, utilizza
        (ovviamente) i profitti generati in tutto il
        mondo.ma bravo... pero' non so a te, ma a me sta veramente sul...lo stomaco dover pagare il triplo solo per fare in modo che i francesi possano avere l'adsl a prezzi stracciati... se avessimo un antitrust che facesse veramente quello per cui e' stata istituita altro che 37 euro al mese...
        Si tratta comunque di operazioni che
        esistono da sempre, restando nel recente,
        l'esempio piu' evidente fu l'introduzione
        dell'UMTS in Italia con Tre, secondo voi
        perche' ci davano semi-flat a prezzi
        stracciati (se paragonati alle tariffe GSM)?perche' i servizi 3g non servono ad una beata mazza alla maggioranza degli utenti e se vogliono raccimolare un numero discreto di clienti devono offrire tariffe che competano con quelle del GSM(sottolineo la parola competizione, cosa non presente nel settore dell'adsl a tutt'oggi)
        Insomma niente di cui meravigliarsi... la
        domanda "perche' telecom vende in francia la
        stessa adsl a 1/3 del prezzo?" e' ingenua.e' quantomeno interessante vedere che c'e' gente piu' che contenta di pagare 37 euro al mese servizi che altrove sono offerti ad un terzo del prezzo (dalla stessa societa!). presumo sia la stessa gente che ad ogni nuovo balzello partorito dalle fervide menti (in questo campo si) dei nostri "politci" si piega a 90° col sorriso sulle labbra!
        • Anonimo scrive:
          Re: dove vanno a finire i nostri soldi..
          - Scritto da: ales19

          quindi da quello che dici deduco che il
          fatto che qui ci sia un monopolio per te e'
          del tutto normale... nulla di cui
          preoccuparsi...Mai detto che sia normale, mi preoccupa il fatto che ci siano aziende che invece di investire pesantemente nell'espansione delle proprie infrastrutture pensano a campare alle spalle degli altri (facendo le vittime ogni giorno con le letterine al garante). L'unica azienda che sta investendo (molto) denaro e' Fastweb... tutti gli altri sono parassiti.
          ma bravo... pero' non so a te, ma a me sta
          veramente sul...lo stomaco dover pagare il
          triplo solo per fare in modo che i francesi
          possano avere l'adsl a prezzi stracciati...
          se avessimo un antitrust che facesse
          veramente quello per cui e' stata istituita
          altro che 37 euro al mese...Io lo considero un prezzo onesto se preso nel contesto in cui viviamo (l'Italia non la Francia). Idem per le tariffe praticate dalle compagnie di telefonia mobile: non mi sognerei mai di dire che in Italia sono basse perche' in Francia sono molte piu' alte. Quindi il punto e': se sei Francese spendi di piu' per il cellulare e meno per l'adsl, se sei Italiano il contrario... quindi? Quindi nulla, l'Italia non e' la Francia e non e' nessun altro stato, e' l'Italia.

          Si tratta comunque di operazioni che

          esistono da sempre, restando nel
          recente,

          l'esempio piu' evidente fu
          l'introduzione

          dell'UMTS in Italia con Tre, secondo voi

          perche' ci davano semi-flat a prezzi

          stracciati (se paragonati alle tariffe
          GSM)?

          perche' i servizi 3g non servono ad una
          beata mazza alla maggioranza degli utenti e
          se vogliono raccimolare un numero discreto
          di clienti devono offrire tariffe che
          competano con quelle del GSM
          (sottolineo la parola competizione, cosa non
          presente nel settore dell'adsl a tutt'oggi)Se non ci sono altre aziende che si danno da fare non vedo con chi dovrebbe farla sta competizione Telecom Italia.
          e' quantomeno interessante vedere che c'e'
          gente piu' che contenta di pagare 37 euro al
          mese servizi che altrove sono offerti ad un
          terzo del prezzo (dalla stessa societa!).
          presumo sia la stessa gente che ad ogni
          nuovo balzello partorito dalle fervide menti
          (in questo campo si) dei nostri "politci" si
          piega a 90° col sorriso sulle labbra!Non con un sorriso, ma per me e' un prezzo onesto, considerando che se solo metto piede fuori casa per divertirmi un po' spendo 50 euro (!) mi pare che pagarne 37 in un mese per qualcosa che me ne fa guadagnare/risparmiare 100 volte tanto sia ragionevole... non credi?
    • Anonimo scrive:
      Re: dove vanno a finire i nostri soldi...
      Secondo me è meglio fare disdette ADSL così saranno costretti ad abbassare le tariffe, è non mi dite che non potete farlo altrimenti se ragionate così le tariffe non li abbasseranno mai.- Scritto da: ales19
      "C'è anche da dire - aggiunge
      Filippetti - che né noi né i
      provider francesi facciamo margini di
      profitto sulle ADSL che vendiamo. Alcuni
      vanno persino in perdita. Assurdo? No, si
      può fare quando si investe su un
      mercato in via di sviluppo"

      premessa: non si capisce bene se anche
      telecom faccia parte dei provider che vanno
      in perdita.

      i casi comunque sono 2:

      1) se in francia telecom non va in perdita
      ma non fa nemmeno profitti, non si capisce
      perche' mai i profitti qua da noi li debba
      per forza fare (dubito sia in perdita anche
      qua da noi con i prezzi che fa)

      2) se in francia telecom va in perdita
      vorrei sapere da dove prende i soldi con cui
      copre quelle perdite... forse da canone e
      profitti fatti in italia???

      mah... :
  • Anonimo scrive:
    Ma PORCA VACCA, e io che non la tengo???
    ...Mi devo impiccare con il doppino telefonico perchè Telecom non ha ancora coperto il mio paese???Non solo dobbiamo pagare prezzi da strozzini, ci tocca pure supplicare che tale servizio ci venga fornito......Sono 3 anni che striscio alla Corte di Telecazz in attesa di udienza...Ma vi sembra possibile che un Azienda che ha praticamente il monopolio, non abbia ancora coperto tutto il territorio????Ma a cosa servono i miliardi che si intascano ogni mese?A sperimentare tecnologia oltralpe e A DARE BANDA DOPPIA QUASI GRATIS AI FRANCESI??PAGANO PER CASO GLI ITALIANI IL SUPPLEMENTO ADSL 1024/512 CHE TELECOM OFFRE A 10 ? IN FRANCIA????E nessuno di fa avanti......Il Governo pensa a dare soldi per il digitale terrestre e le altre stronzate di cui si compiace Gasparri.......Il Garante e l'Authority non si interessano minimamente nonostante in Italia vi sia un evidente problema di cartello del prezzo della connessione ( tutti più o meno allineati a quello di Alice )....Che dire?Forse questi signori sono impegnati a prendere il caffè con Murdock che tra poco ci blinda pure il satellite e se ne fregano di un popolo vessato, lasciato senza servizi, taglieggiato e preso pure per il kulo......Che voglia di spararli tutti.........:@
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma PORCA VACCA, e io che non la tengo???
      Intando firmate la petizione per abbassare le tariffe ADSLhttp://www.petitiononline.com/adsl04it/petition.htmlFate disdette ADSL in continuazione così sono costretti ad abbassare.- Scritto da: Anonimo
      ...Mi devo impiccare con il doppino
      telefonico perchè Telecom non ha
      ancora coperto il mio paese???
      Non solo dobbiamo pagare prezzi da
      strozzini, ci tocca pure supplicare che tale
      servizio ci venga fornito......Sono 3 anni
      che striscio alla Corte di Telecazz in
      attesa di udienza...

      Ma vi sembra possibile che un Azienda che ha
      praticamente il monopolio, non abbia ancora
      coperto tutto il territorio????
      Ma a cosa servono i miliardi che si
      intascano ogni mese?A sperimentare
      tecnologia oltralpe e A DARE BANDA DOPPIA
      QUASI GRATIS AI FRANCESI??PAGANO PER CASO
      GLI ITALIANI IL SUPPLEMENTO ADSL 1024/512
      CHE TELECOM OFFRE A 10 € IN FRANCIA????

      E nessuno di fa avanti......Il Governo pensa
      a dare soldi per il digitale terrestre e le
      altre stronzate di cui si compiace
      Gasparri.......
      Il Garante e l'Authority non si interessano
      minimamente nonostante in Italia vi sia un
      evidente problema di cartello del prezzo
      della connessione ( tutti più o meno
      allineati a quello di Alice )....Che
      dire?Forse questi signori sono impegnati a
      prendere il caffè con Murdock che tra
      poco ci blinda pure il satellite e se ne
      fregano di un popolo vessato, lasciato senza
      servizi, taglieggiato e preso pure per il
      kulo......

      Che voglia di spararli tutti.........

      :@
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma PORCA VACCA, e io che non la tengo???
        - Scritto da: Anonimo
        Intando firmate la petizione per abbassare
        le tariffe ADSL
        www.petitiononline.com/adsl04it/petition.html

        Fate disdette ADSL in continuazione
        così sono costretti ad abbassare.Eggia'... poi dove li scarico i film e la musica (con i quali mi ci ripago mille i 30 e passa euro dell'abbonamento). :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma PORCA VACCA, e io che non la tengo???

      Ma vi sembra possibile che un Azienda che ha
      praticamente il monopolio, non abbia ancora
      coperto tutto il territorio????:-D Beh ti sei risposto da solo. PROPRIO perché monopolista non é incentivata a coprire tutto il territorio...
  • Anonimo scrive:
    Anche all'Antitrust tengono famiglia...
    Vi immaginate la carriera sfolgorante del commissario che riconosce colpevole Telecom di abuso di posizione dominante?
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche all'Antitrust tengono famiglia...
      - Scritto da: Anonimo
      Vi immaginate la carriera sfolgorante del
      commissario che riconosce colpevole Telecom
      di abuso di posizione dominante?Capisc'amme
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche all'Antitrust tengono famiglia
      - Scritto da: Anonimo
      Vi immaginate la carriera sfolgorante del
      commissario che riconosce colpevole Telecom
      di abuso di posizione dominante?C'è una sottile allusione a Monti??? "Congedato" da Mr. B. perchè ha dato le totte a M$....
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche all'Antitrust tengono famiglia
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Vi immaginate la carriera sfolgorante
        del

        commissario che riconosce colpevole
        Telecom

        di abuso di posizione dominante?

        C'è una sottile allusione a Monti???
        "Congedato" da Mr. B. perchè ha dato
        le totte a M$....No, nessuna allusione. C'è un indagine in corso da parte dell'Antitrust ( su www.agcm.it cercate telecom). Il commissario incaricato si è eclissato 2 mesi prima di presentare i risultati.L'indagine potrebbe essere chiusa in 10 minuti, basta confrontare il listino ai concorrenti e quello praticato per vincere gli appalti e sui grossi clienti, ma dura ormai da 18 mesi.
  • mr_setter scrive:
    Stronzate!!!!
    Cavolo non ce la faccio piu' a leggere cose del genere e non rimanere disgustato dalla marea di cazzate che ci rifilano giornalmente!!! Ne' fa eccezzione questo tale Filippetti che, immagino divertendosi un sacco, alla domanda piu' che sensata di P.I. spara risposte del tipo: "C'è anche da dire che né noi né i provider francesi facciamo margini di profitto sulle ADSL che vendiamo. Alcuni vanno persino in perdita. Assurdo? No, si può fare quando si investe su un mercato in via di sviluppo".Per piacere PER PIACERE!!!!!! Cosa pensano questi nostri straordinari manager italiani, che siamo venuti giu' adesso dalla montagna???? Qui siamo immersi In un mercato blindatissimo ed a concorrenza pari a zero (perche' i prezzi delle ADSL sono davvero mooolto diversi tra di loro???? o quelle sui servizi di telefonia?????) altro che in via di sviluppo e le tariffe sono decise praticamente da un unico grosso fornitore punto e basta! I margini di profitto, se permette, ci sono eccome se ci sono e sfido Filippetti a darmi una risposta precisa, chiesta tempo fa inutilmente, SU QUALI SIANO I COSTI REALI DI UNA ATTIVAZIONE ADSL!! E.....poi basta perche' senno' stasera mi rovino il fegato...... :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@
    • Anonimo scrive:
      Re: Stronzate!!!!

      .. altro che in via
      di sviluppo e le tariffe sono decise
      praticamente da un unico grosso fornitoreembe'? Tanto anche se ci sono fornitori diversi fanno cartello. Guarda le tariffe dei cellulari o quelle delle polizze auto.Qui in Italia si viaggia cosi', ma non ti crucciare. Guarda che belle giornate di sole.
      • Anonimo scrive:
        Re: Stronzate!!!!

        Guarda che belle giornate di
        sole.
        oggi era nuvolo.....
        • Anonimo scrive:
          Re: Stronzate!!!!
          Credo davvero che i grandi provider (eccetto Telecom Italia), quelli che hanno le Adsl a prezzi ridotti all'osso, non facciano profitti. Comunque per loro l'Adsl è un settore in cui non possono mancare; il vero business lo fanno per ora con i servizi voce. L'Adsl è un servizio a valore aggiunto e un canale pubblicitario per attirare gli utenti.Alessandro Longo
    • Anonimo scrive:
      Re: Stronzate!!!!
      Per vendere sotto costo non devono segnalarlo nell'offerta ? Io gli darei una bella multa !!!!
  • Anonimo scrive:
    E' una questione di mercato
    Finchè la vendita di abbonamenti adsl al prezzo flat di 36 ? al mese va bene (e per ora va anche troppo bene), Telecom manterrà questi prezzi. Appena le vendite non tireranno più,abbasseranno i prezzi per aquisire tutti i possibili clienti che non si abbonano perchè 36? sono troppi.E' una legge di mercato vecchia come il mondo.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' una questione di mercato
      ....è solo una sporca manovra di un pugno di manager che sfruttano la situzione finchè è possibile......Legge di mercato dici?No, solo viscido e sporco affarismo senza scrupoli......
    • Anonimo scrive:
      Re: E' una questione di mercato
      - Scritto da: Anonimo
      Finchè la vendita di abbonamenti adsl
      al prezzo flat di 36 ? al mese va bene (e
      per ora va anche troppo bene), Telecom
      manterrà questi prezzi. Appena le
      vendite non tireranno più,
      abbasseranno i prezzi per aquisire tutti i
      possibili clienti che non si abbonano
      perchè 36? sono troppi.
      E' una legge di mercato vecchia come il
      mondo.No, questa non è una legge di mercato è la legge dei truffatori. Chi mantiene prezzi gonfiati di proposito commette un reato, una frode, in questo caso tristemente legalizzata. Molti anni fa, specialmente all'estero, questi comportamenti da parte delle società e multinazionali venivano sanzionati con decisioni anche drastiche (liberalizzazione TLC negli USA ad opera di Reagan....), poi arrivò Gates ed i "furbi" proliferarono come funghi.... :|
    • Anonimo scrive:
      Re: E' una questione di mercato
      Secondo me è questione di speculazione in Italia sempre si ruba e sempre si continuerà a rubare finche gli Italiani non si ribellano.Ribbellatevi contro il caro ADSL firmate la petizione http://www.petitiononline.com/adsl04it/petition.html e disdite l' abbonamento ADSL- Scritto da: Anonimo
      Finchè la vendita di abbonamenti adsl
      al prezzo flat di 36 € al mese va bene (e
      per ora va anche troppo bene), Telecom
      manterrà questi prezzi. Appena le
      vendite non tireranno più,
      abbasseranno i prezzi per aquisire tutti i
      possibili clienti che non si abbonano
      perchè 36€ sono troppi.
      E' una legge di mercato vecchia come il
      mondo.:@
      • Anonimo scrive:
        Re: E' una questione di mercato
        - Scritto da: Anonimo
        Secondo me è questione di
        speculazione in Italia sempre si ruba e
        sempre si continuerà a rubare finche
        gli Italiani non si ribellano.Ti e' mai venuto in mente che (forse forse) se "la massa" non si ribella non e' necessariamente perche' e' composta da pecore stupide ma (forse forse) perche' non ci sono sufficienti ragioni per ribellarsi?
        Ribbellatevi contro il caro ADSL firmate la
        petizione
        www.petitiononline.com/adsl04it/petition.htmlSi, ribelliamoci, non per l'ADSL pero':http://www.petitiononline.com/pizz04mi/petition.html
        • Anonimo scrive:
          Re: E' una questione di mercato
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Secondo me è questione di

          speculazione in Italia sempre si ruba e

          sempre si continuerà a rubare
          finche

          gli Italiani non si ribellano.

          Ti e' mai venuto in mente che (forse forse)
          se "la massa" non si ribella non e'
          necessariamente perche' e' composta da
          pecore stupide ma (forse forse) perche' non
          ci sono sufficienti ragioni per ribellarsi? Le ragioni ci sono eccome , tuttavia poichè l' ADSL è oramai una necessità sia per privati che imprese, visto che non si possono fare le stesse cose con un modem V.90/92 56K o ISDN (o almeno senza tempi assurdi), è ovvio che la gente non si ribella.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' una questione di mercato
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Secondo me è questione di


            speculazione in Italia sempre si
            ruba e


            sempre si continuerà a
            rubare

            finche


            gli Italiani non si ribellano.



            Ti e' mai venuto in mente che (forse
            forse)

            se "la massa" non si ribella non e'

            necessariamente perche' e' composta da

            pecore stupide ma (forse forse) perche'
            non

            ci sono sufficienti ragioni per
            ribellarsi?

            Le ragioni ci sono eccome , tuttavia
            poichè l' ADSL è oramai una
            necessità sia per privati che
            imprese, visto che non si possono fare le
            stesse cose con un modem V.90/92 56K o ISDN
            (o almeno senza tempi assurdi), è
            ovvio che la gente non si ribella.E' ovvio cosa? Non mi hai detto perche' la gente (di fatto) non si ribella, be' te lo dico io: perche' la maggior parte delle persone che hanno effettivamente bisogno dell'ADSL ce l'hanno... e' una percentuale talmente alta che i "bisognosi" in proporzione sono 4 gatti e 4 gatti pur lamentandosi non fanno rumore. Si sta parlando di milioni di persone che hanno gia' l'adsl contro una manciata di "sfortunati" che non ce l'hanno (e che ne avrebbero effettivamente bisgno), questa e' la dura realta'.
  • Anonimo scrive:
    Stanca, dove sei ?
    Dov'è che dicevi che l'Italia è all'avanguardia nell'ADSL?Anzi, che nulla aveva da invidiare agli altri paesi EUropei?PRRRRRRRRRRRRR !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!:@
    • Anonimo scrive:
      Re: Stanca, dove sei ?
      ....Non disturbatelo!! Sta banchettando con Gasparri e Murdock alla faccia di tutti quanti noi.......Ma che vi andasse di traverso il boccone.....mangiapane a tradimento......!!!!!:@:@:@
    • Anonimo scrive:
      Re: Stanca, dove sei ?
      - Scritto da: Anonimo
      Dov'è che dicevi che l'Italia
      è all'avanguardia nell'ADSL?
      Anzi, che nulla aveva da invidiare agli
      altri paesi EUropei?Almeno quell'affermazione era esatta, se proprio vogliamo essere precisi, la frase corretta sarebbe dovuta essere: "non abbiamo nulla da invidia alla maggior parte dei paesi europei" (non proprio tutti: vedi Francia, appunto).
      • Anonimo scrive:
        Re: Stanca, dove sei ?

        Almeno quell'affermazione era esatta, se
        proprio vogliamo essere precisi, la frase
        corretta sarebbe dovuta essere: "non abbiamo
        nulla da invidia alla maggior parte dei
        paesi europei" (non proprio tutti: vedi
        Francia, appunto).e finlandia, svezia, norvegia, danimarca...
        • Anonimo scrive:
          Re: Stanca, dove sei ?
          - Scritto da: Anonimo


          Almeno quell'affermazione era esatta, se

          proprio vogliamo essere precisi, la
          frase

          corretta sarebbe dovuta essere: "non
          abbiamo

          nulla da invidia alla maggior parte dei

          paesi europei" (non proprio tutti: vedi

          Francia, appunto).

          e finlandia, svezia, norvegia, danimarca...Son paesi dove la densita' della popolazione e' concentrata in aree ben delimitate. Un caso molto particolare e' la Finlandia, che ha attuato una vera e propria rivoluzione tecnologica un decennio fa, proiettandosi al vertice (mondiale) delle nazioni con piu' alta crescita tecnologica (piu' degli USA e Giappone), investendo il 30% del PIL in ricerca per l'innovazione (!). Nonostante questo se vai sul "fiordo" la banda larga non la trovi... il "problema" in Italia e' che abitiamo anche sui "fiordi" e che spesso ci sono aree densamente popolate (pure se piccole, ma industrializzate) sparse per tutto il territorio nazionale. Immaginarsi l'ADSL in Italia DAPPERUTTO (cosa che non avverra' mai per impedimenti tecnici) e' come immaginarsi l'ADSL nel deserto dell'Arizona (con le dovute proporzioni) ...eppure l'Arizona sta in USA (dove dicono che a 100mbit ci vanno pure gli alligatori nelle fogne).
  • Anonimo scrive:
    ma c'è solo la Francia?...
    Sì, d'accordo che l'analisi a quanto pare è stata fatta guardando solo lì, ciò non toglie che mi sembri piuttosto limitata...Che succede in Germania, Spagna, Inghilterra?...E poi c'è da sottolineare un fatto MOLTO importante: gli stipendi francesi sono un po' più alti dei nostri, la vita costa di più, quindi la tariffa adsl in proporzionè è ancora minore!!...
    • Anonimo scrive:
      Re: ma c'è solo la Francia?...
      Ma la cosa eclatante ed insopportabile è che sia proprio TELECOM ITALIA a proporre in Francia ADSL a tariffe tanto stracciate......E' quello che mi fa incazzare come una faina......:@:@:@
    • Anonimo scrive:
      Re: ma c'è solo la Francia?...
      - Scritto da: Anonimo
      Sì, d'accordo che l'analisi a quanto
      pare è stata fatta guardando solo
      lì, ciò non toglie che mi
      sembri piuttosto limitata...
      Che succede in Germania, Spagna,
      Inghilterra?...Succede che in Germania l'ADSL ha una crescita mininore che da noi, e' pero' presente connettivita' a banda larga (spesso fibra) nelle citta' (piu' che in Italia) scordatevela pero' nei paesi distanti dalle metropoli.In Inghilterra (seppure, anche qui, l'espansione sia inferiore che in Italia) la situazione e' sovrapponibile a quella del nostro paese: copertura a macchia di leopardo.In Spagna la situazione e' decisamente nera (parliamo in generale non dei grossi centri urbani, altrimenti potremmo dire che in Italia abbiamo la fibra, es: Milano
      fastweb), hanno ancora un'adsl entry level 256/128k che pagano quanto noi paghiamo la 640 (piu' di 30 euro).Insomma se dovete emigrare, decidete per la Francia o la Finlandia, gli unici due paesi Europei dove le "cose" (al momento) viaggiano sopra la media Europa.Per quando male si possa dire dell'Italia, per quanto riguarda la disponibilita' della banda larga (adsl, fibra, wifi e tutto il resto insieme) siamo "sopra" la media Europea.. non e' abbastanza, lo so, ma fortunamente non siamo il fanalino di coda.
      E poi c'è da sottolineare un fatto
      MOLTO importante: gli stipendi francesi sono
      un po' più alti dei nostri, la vita
      costa di più, quindi la tariffa adsl
      in proporzionè è ancora
      minore!!...Si, e' vero, ma come si evince dall'articolo: in Francia ci sono operatori concorrenti a Telecom Italia... quindi da noi finche' non ci saranno alternative (vedi fastweb e/o Wind-Infostrada) non si uscira' dal "monopolio", quindi in definitiva la colpa non e' di Telecom Italia ma della concorrenza (o di chi impedisce lo sviluppo della concorrenza). E' un po' come vendere panini in un paese: se sei l'unico a venderli puoi fare il prezzo... altrimenti devi adeguarti (e' il mercato = denaro).
  • rumenta scrive:
    E allora?
    continuo a non capire perchè telecozz, proprietaria delle linee, applichi in Italia prezzi tanto spropositati rispetto a quelli da lei stessa applicati in Francia.le uniche ipotesi che riesco a fare sono:1) sono dei ladri;2) vogliono mantenere il mercato adsl artificialmente caro vendendo a prezzi alti agli altri operatori (ergo sono dei ladri);3) vogliono continuare a mungere utenti e "concorrenti", forti del fatto che le linee sono loro (ergo sono dei ladri).poi magari mi sbaglio (sseeee... quando mai :D ), ma l'impressione (che siano dei ladri e basta) è proprio questa, e dato che non sono l'unico ad averla.....ah, poi vorrei anche sapere dove finiscono tutti i soldi che ci rubano, dato che la differenza tra costi e ricavi (a questi prezzi ovviamente) è decisamente alta.....
    • Anonimo scrive:
      Re: E allora?
      • rumenta scrive:
        Re: E allora?
        - Scritto da: Anonimo
        4) l'antitrust o chi per esso è
        l'ennesima presa per il culo ai danni degli
        italiani e siamo alla fine in un monopolio
        solo un pò allargato,esattamente come
        prima..
        LOLLISSIMO.....mi domando dove avevo la testa mentre scrivevo....grazie per aver aggiunto il quarto punto, me ne ero proprio dimenticato ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: E allora?
        - Scritto da: Anonimo
        4) l'antitrust o chi per esso è
        l'ennesima presa per il culo ai danni degli
        italiani e siamo alla fine in un monopolio
        solo un pò allargato,esattamente come
        prima..Se solo la sinistra andasse in piazza oltre che per voler crocifiggere Berlusconi magari per monopoli assai più dannosi e tangibili (Mediaset non si paga, Telecom e Sky sì !) quali quelli degli imprenditori simpatizzanti di sinistra come Murdoch e quelli del gruppo Telecom Italia.. chissà, forse avremmo una parvenza di vera democrazia e mercato libero con qualche peso e contrappeso funzionante .. :(
        • Anonimo scrive:
          Re: E allora?
          prima di tutto in piazza non ci e' scesa solo la sinistra, anzi non ci e' scesa neanche tutta la sinistra...poi murdoch e provera sono amici della sinistra ?!?il "tronchetti dell'infelicita'" ha smantellato LA7 per compiacere mediaset, murdoch e' in affari con mediaset e inciucia con gasparripoi mediaset non si paga ?le tariffe pubblicitarie da 20 anni ad oggi sono aumentate ed e' aumentata la loro quota sui prezzi dei prodotti che ha inciso anche sul prezzo dei prodotti non pubblicizzati
          Se solo la sinistra andasse in piazza oltre
          che per voler crocifiggere Berlusconi magari
          per monopoli assai più dannosi e
          tangibili (Mediaset non si paga, Telecom e
          Sky sì !) quali quelli degli
          imprenditori simpatizzanti di sinistra come
          Murdoch e quelli del gruppo Telecom Italia..
          chissà, forse avremmo una parvenza di
          vera democrazia e mercato libero con qualche
          peso e contrappeso funzionante .. :(
          • Anonimo scrive:
            Re: E allora?
            - Scritto da: Anonimo
            prima di tutto in piazza non ci e' scesa
            solo la sinistra,
            anzi non ci e' scesa neanche tutta la
            sinistra...

            poi murdoch e provera sono amici della
            sinistra ?!?
            il "tronchetti dell'infelicita'" ha
            smantellato LA7
            per compiacere mediaset,
            murdoch e' in affari con mediaset e inciucia
            con gasparriMurdoch inciucia con tutti. In affari con Mediaset.. è in affari con mezzo mondo, detiene i diritti di una marea di roba, format e serie Tv ... ! Purtroppo :-( Infatti i DVD delle serie Tv della FOX sono a prezzi assurdi, come 24 ed i vari Star Trek (100 euro per 6 dischi ! Follia! Quando Alias della WB è venduto a 40 euro e così molte altre serie... Ma Murdoch preferisce la politica dello spenna cliente, che gli frega a lui? Basti vedere Sky Italia ! )Tronchetti Provera ora sarebbe in combutta con Berlusconi secondo te perchè avrebbe smantellato La7 ? Guarda che sotto l'altro di sinistra quale Cecchi Gori non è che TMC/La7 se la passasse meglio..! A parte che in Mediaset oltre il 90% dei dipendenti è di sinistra ed un buon 70% dei palinsesti è controllato da Costanzo & DeFilippi che non sono certo di destra... Ma dire che Tronchetti Provera ha smantellato La7 per compiacere Berlusconi e Mediaset è un'assurdità. Se il gruppo Telecom Italia non sa investire e non sa gestire una rete per fare concorrenza e prendere quote di mercato allora automaticamente significa che lo fanno per piacere a Berlusconi? Non vedo Telecom Italia cosa ci guadagni... Per me è solo totale incapacità. Non che in Mediaset siano dei geni, solo che stanno in una posizione come Gates con Microsoft, sono lì da anni e solo roba più grossa può scalfirli.. Telecom Italia in realtà potrebbe spazzare via Mediaset per tutti i soldi che maneggiano (anche se penso siano come la Parmalat, basti vedere le tariffe ADSL, ma vabbè...!), se poi non lo fanno è per loro inettitudine.
            poi mediaset non si paga ?
            le tariffe pubblicitarie da 20 anni ad oggi
            sono aumentate ed e' aumentata la loro quota
            sui prezzi dei prodotti che ha inciso anche
            sul prezzo dei prodotti non pubblicizzati La pubblicità incide sul prezzo dei prodotti ? Mmmh... è sempre stato così ma incide in parte minima, la pubblicità è un investimento, se gli imprenditori fanno pagare alla gente il prodotto di più per via della pubblicità commettono in realtà una frode poichè è grazie alla pubblicità che hanno aumenti delle vendite, quindi addebitarla al cliente come extra oltre i costi di produzione in un conto unico, facendoci la cresta sopra, è realmente frodare gli acquirenti. Ma si sa, questi "imprenditori" vogliono investire solo con i soldi degli aiuti statali e sgravi fiscali... e poi triplicano i prezzi che è una bellezza ! I prezzi sono aumentati perchè la mentalità "furba" diffusa è quella del ladro frodatore che pretende di fare miliardi senza investire un soldo di proprio reale, avallandosi della stupidità e corruttibilità generale e diffusa :(

            Se solo la sinistra andasse in piazza
            oltre

            che per voler crocifiggere Berlusconi
            magari

            per monopoli assai più dannosi e

            tangibili (Mediaset non si paga,
            Telecom e

            Sky sì !) quali quelli degli

            imprenditori simpatizzanti di sinistra
            come

            Murdoch e quelli del gruppo Telecom
            Italia..

            chissà, forse avremmo una
            parvenza di

            vera democrazia e mercato libero con
            qualche

            peso e contrappeso funzionante .. :(
          • Anonimo scrive:
            Re: E allora?
            A parte che in Mediaset oltre il
            90% dei dipendenti è di sinistra ed
            un buon 70% dei palinsesti è
            controllato da Costanzo & DeFilippi che non
            sono certo di destra... Questa è la migliore della giornata. Mi fate morire voi replicanti di Bondi.....
    • mr_setter scrive:
      Re: E allora?
    • Anonimo scrive:
      Re: E allora?
    • Anonimo scrive:
      Re: E allora?
      Le tariffe sono alte perchè vi sono debiti da pagare,cioè quelli che si sono accumulati con le banche per i prestiti effettuati ai vari compratori di turno.Poichè i debiti restano alla società.....chi compra e vende intasca e molto,chi paga siamo noi.Se ne è parlato anche nell'ultima trasmissione di Report.Forse un buon segnale è che wind offre l'adsl gratis fino al 31 dicembre e Tiscali ha anche lei qualcosa di simile da qualche tempo,prima di togliere il canone per internet,iniziarono ad offrire connessioni gratis di un'ora o mezz'ora pagando solo la tariffa urbana....chissà speriamo.
      • Anonimo scrive:
        Re: E allora?
        non servono offerte o elemosine ma REGIOLE GIUSTE
        Forse un buon segnale è che wind
        offre l'adsl gratis fino al 31 dicembre e
        Tiscali ha anche lei qualcosa di simile da
        qualche tempo,prima di togliere il canone
        per internet,iniziarono ad offrire
        connessioni gratis di un'ora o mezz'ora
        pagando solo la tariffa
        urbana....chissà speriamo.
    • Anonimo scrive:
      Re: E allora?
    • Anonimo scrive:
      Re: E allora?
      - Scritto da: rumenta
      ah, poi vorrei anche sapere dove finiscono
      tutti i soldi che ci rubano, dato che la
      differenza tra costi e ricavi (a questi
      prezzi ovviamente) è decisamente
      alta.....I bilanci sono pubblici, te li procuri, te li leggi e ti trovi le risposte.Gianluca
      • Anonimo scrive:
        Re: E allora?
        per evitarsi il disturbo dei spulciare bilanci diciamostipendi manageriali e consulenze ad amici degli amici che vanno nelle spese e non nei profittifacile vero ?- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: rumenta


        ah, poi vorrei anche sapere dove
        finiscono

        tutti i soldi che ci rubano, dato che la

        differenza tra costi e ricavi (a questi

        prezzi ovviamente) è decisamente

        alta.....

        I bilanci sono pubblici, te li procuri, te
        li leggi e ti trovi le risposte.

        Gianluca
        • Anonimo scrive:
          Re: E allora?
          - Scritto da: Anonimo
          per evitarsi il disturbo dei spulciare
          bilanci diciamo
          stipendi manageriali e consulenze ad amici
          degli amici che vanno nelle spese e non nei
          profitti

          facile vero ?
          Illazioni e pregiudizi. Che non dico non corrispondano allo stato di fatto, ma sino a quando non sono provatei valgono meno dei bit necessari per scriverle.Detesto il complottismo all'italiana che preferisce sentenziare "a sentimento" piuttosto che prendersi l'incomodo di documentare: e' indice di infantilismo e pigrizia.Gianluca
          • Anonimo scrive:
            Re: E allora?
            -
            Illazioni e pregiudizi. Che non dico non
            corrispondano allo stato di fatto, ma sino a
            quando non sono provatei valgono meno dei
            bit necessari per scriverle.

            Detesto il complottismo all'italiana che
            preferisce sentenziare "a sentimento"
            piuttosto che prendersi l'incomodo di
            documentare: e' indice di infantilismo e
            pigrizia.

            GianlucaL'articolo di Report che ho visto ha dimostrato chiaramente che con il canone e le bollette (e le tariffe alte) la Telecom rifonde un debito contratto quando da azienda pubblica sarebbe diventata privata...Fabio
          • Anonimo scrive:
            Re: E allora?
            - Scritto da: Anonimo

            -
            Illazioni e pregiudizi. Che non dico
            non

            corrispondano allo stato di fatto, ma
            sino a

            quando non sono provatei valgono meno
            dei

            bit necessari per scriverle.



            Detesto il complottismo all'italiana che

            preferisce sentenziare "a sentimento"

            piuttosto che prendersi l'incomodo di

            documentare: e' indice di infantilismo e

            pigrizia.



            Gianluca

            L'articolo di Report che ho visto ha
            dimostrato chiaramente che con il canone e
            le bollette (e le tariffe alte) la Telecom
            rifonde un debito contratto quando da
            azienda pubblica sarebbe diventata
            privata...

            FabioIl che e' ulteriore interpretazione, difforme )e sicuramente piu' sensata) da quella del mio precedente interlocutore che imputava l'emorragia dei ricavi verso compiacenti remunerazioni.Ho letto la trascrizione dell'intervento di Bernabe' a Report che perlatro mi sembra ragionevole, visto che una scalata ostile e' normalmente un bagno di sangue dal punto di vista finanziario. Lo stesso Bernabe' pero' non dovrebbe fare la vergine violata, perche' l'aver resistito all'OPA ha fatto lievitare i valori in gioco e quindi i debiti per la scalata - che l'azienda (e di riflesso i clienti) sconta oggi.Gianluca
          • Anonimo scrive:
            Re: E allora?
            scusi vostro onore non mi ero reso conto che eravamo in tribunale dove si portano prove e non in un forum dove si portano opinioni (peraltro dichiarate come tali e derivate dall'esperienza diretta in casi analoghi)spero che per complottismo, infantilismo e pigrizia ci sia la condizionale, sono incensuratocerto che combattere i pregiudizi dev'essere un lavoro stressante, forse meglio combattere quelli etnici culturali sessuali e religiosi piuttosto che quelli antimanageriali, almeno ci si innnervosisce per qualcosa di utile...- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            per evitarsi il disturbo dei spulciare

            bilanci diciamo

            stipendi manageriali e consulenze ad
            amici

            degli amici che vanno nelle spese e non
            nei

            profitti



            facile vero ?



            Illazioni e pregiudizi. Che non dico non
            corrispondano allo stato di fatto, ma sino a
            quando non sono provatei valgono meno dei
            bit necessari per scriverle.

            Detesto il complottismo all'italiana che
            preferisce sentenziare "a sentimento"
            piuttosto che prendersi l'incomodo di
            documentare: e' indice di infantilismo e
            pigrizia.

            Gianluca
          • Anonimo scrive:
            Re: E allora?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            per evitarsi il disturbo dei spulciare

            bilanci diciamo

            stipendi manageriali e consulenze ad
            amici

            degli amici che vanno nelle spese e non
            nei

            profitti



            facile vero ?



            Illazioni e pregiudizi. Che non dico non
            corrispondano allo stato di fatto, ma sino a
            quando non sono provatei valgono meno dei
            bit necessari per scriverle.

            Detesto il complottismo all'italiana che
            preferisce sentenziare "a sentimento"
            piuttosto che prendersi l'incomodo di
            documentare: e' indice di infantilismo e
            pigrizia.

            GianlucaMa davvero ? Ma che grande morale ! Documentarsi dove, su documenti illegalmente contraffatti e certificati come legali dai vari organi di controllo (caso Parmalat docet) ?? :DEhhhh! Tanto facile fare della morale spicciola.. :(Lavori per questa gente e devi difendere le schifezze che combinano senza neppure riconoscerle ? Mah!
          • Anonimo scrive:
            Re: E allora?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            per evitarsi il disturbo dei
            spulciare


            bilanci diciamo


            stipendi manageriali e consulenze
            ad

            amici


            degli amici che vanno nelle spese
            e non

            nei


            profitti





            facile vero ?






            Illazioni e pregiudizi. Che non dico non

            corrispondano allo stato di fatto, ma
            sino a

            quando non sono provatei valgono meno
            dei

            bit necessari per scriverle.



            Detesto il complottismo all'italiana che

            preferisce sentenziare "a sentimento"

            piuttosto che prendersi l'incomodo di

            documentare: e' indice di infantilismo e

            pigrizia.



            Gianluca

            Ma davvero ? Ma che grande morale !
            Documentarsi dove, su documenti illegalmente
            contraffatti e certificati come legali dai
            vari organi di controllo (caso Parmalat
            docet) ?? :DMi sai dare gli estremi della sentenza che ha dichiarato la falsita' dei bilanci Telecom? Sai, perche' in caso contario che ti piaccia o no vige ancora il principio che si e' innocenti sino a prova contraria...
            Ehhhh! Tanto facile fare della morale
            spicciola.. :(
            Lavori per questa gente e devi difendere le
            schifezze che combinano senza neppure
            riconoscerle ? Mah!Carissimo, non potrei lavorare per loro neanche volendolo (chi ha orecchie per intendere intenda..).Peraltro ti invito a ripassare un po' la nostra bella lingua italiana, atteso che non ho detto "non e' vero"; ho detto "se anche cosi' fosse allo stato non ve ne e' la prova". Gianluca
      • rumenta scrive:
        Re: E allora?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: rumenta


        ah, poi vorrei anche sapere dove
        finiscono

        tutti i soldi che ci rubano, dato che la

        differenza tra costi e ricavi (a questi

        prezzi ovviamente) è decisamente

        alta.....

        I bilanci sono pubblici, te li procuri, te
        li leggi e ti trovi le risposte.

        Gianlucama LOL....anche quelli di parmalat lo erano, e pure certificati da un esercito di revisori :Dè servito a qualcosa??certamente, ad insabbiare ancora meglio il buco.... :Deh, ma la legge è legge, vero??ma BIIIIPPPP.....
Chiudi i commenti