PA digitale 2026: migrazione al cloud delle scuole

PA digitale 2026: migrazione al cloud delle scuole

Pubblicati su PA digitale 2026 i due avvisi riservati alla migrazione cloud e alla realizzazione dei siti web delle scuole per un totale di 95 milioni.
Pubblicati su PA digitale 2026 i due avvisi riservati alla migrazione cloud e alla realizzazione dei siti web delle scuole per un totale di 95 milioni.

Dopo i due avvisi riservati ai Comuni (pagoPA/SPID/CIE/IO e cloud), il Ministero per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale ha pubblicato due nuovi avvisi riservati alle scuole. I 95 milioni di euro previsti dal PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) serviranno per effettuare la migrazione al cloud e per la realizzazione dei siti web. Le richieste per i fondi devono essere presentate entro il 24 giugno 2022.

Transizione digitale delle scuole

Gli istituti scolastici sono già interessati dal Piano scuole connesse che prevede il completamento dell’intervento pubblico già avviato nel 2020 per portare una connessione FTTH con velocità simmetriche di almeno 1 Gbps. L’obiettivo del primo avviso da 50 milioni di euro è facilitare la migrazione di un numero minimo di servizi verso infrastrutture e soluzioni cloud qualificate.

Sfruttando il percorso guidato sul portale PA digitale 2026, le scuole possono comporre un piano di migrazione, scegliendo da una lista di 32 servizi. Prima occorre però procedere alla classificazione di dati e servizi, secondo i criteri definiti dall’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale. È possibile migrare un numero minimo di 3 servizi fino ad un massimo di 23, a seconda delle necessità del singolo istituto. Le migrazioni indicate nel piano dovranno essere concluse entro 18 mesi dall’attivazione del contratto con il fornitore.

Il secondo avviso da 45 milioni di euro riguarda invece la creazione del sito istituzionale. Il Ministero dell’istruzione e il Dipartimento per la trasformazione digitale hanno messo a punto un modello standard di sito web per offrire a studenti, personale docente, personale ATA, genitori e a tutti i cittadini un punto di accesso semplice a informazioni aggiornate. Il modello è stato sviluppato in base alle necessità degli utenti e messo a disposizione tramite il progetto Designers Italia.

Gli istituti scolastici possono richiedere i fondi, effettuando l’accesso al portale PA Digitale 2026 con l’identità digitale. Le candidature per i due avvisi devono arrivare entro il 24 giugno 2022.

Fonte: MITD
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 28 apr 2022
Link copiato negli appunti