PadFone 2, provaci ancora Asus

La taiwanese svela il nuovo smartphone convertibile in tablet, ora con hardware rinnovato. Più sottile e leggero del precedente, l'azienda spera che l'accoppiata la lanci al vertice del settore

Roma – Asus torna alla carica con PadFone 2, versione rinnovata (nelle caratteristiche hardware soprattutto) del precedente modello di smartphone con integrata la capacità di funzionare come tablet tramite apposita “station” opzionale (ma che in questa release è compresa nel prezzo).

Al PadFone 2 spetta il compito di riuscire a vendere e conquistarsi la sua fetta di mercato, obiettivo che è stato sin qui mancato dal primo PadFone: le specifiche del nuovo modello (smartphone) sono di tutto rispetto e includono un processore ARM quad-core (Snapdragon S4 Pro di Qualcomm da 1,5GHz), uno schermo da 4,7 pollici super-IPS con risoluzione HD (720p) molto luminoso (550 nits), una fotocamera da 13 megapixel con sensore Sony (gira filmati 1080p a 30fps, 720p a 60fps). Padfone 2 è compatibile con le nuove specifiche LTE (tri-band: 800, 1.800MHz e 2,6GHz), quindi funzionerà con le nuove reti a banda larga mobile presentate in questi giorni anche in Italia, e ha una batteria da 2140mAh che dovrebbe garantirgli una buona autonomia. Nonostante le dimensioni generose dello schermo, lo spessore resta sotto i 10mm e il peso arriva a 135g

Sullo smartphone gira naturalmente Android 4.1 (Jelly Bean), mentre Asus ci tiene a sottolineare la robustezza del sistema di aggancio tra cellulare e schermo di supporto, un design assottigliato del duo e un sistema di passaggio veloce dalla modalità tablet a quella smartphone che adatta le app e il sistema operativo nel giro di un paio di secondi. La Station, ovvero la “parte tablet” dell’apparecchio, ha uno schermo da 10,1 pollici con risoluzione 1280×800 e incorpora una batteria da 5.000mAh. Il peso è di soli 514 grammi, in questo caso, portando il totale nel caso di utilizzo dell’accoppiata sotto i 650g complessivi.

Diversamente dal primo modello, PadFone 2 è sprovvisto di tastiera accessoria. Per quanto riguarda i prezzi e la disponibilità sul mercato, invece, Asus ha annunciato l’intenzione di lanciare il suo dinamico duo/convertibile a Taiwan durante questa settimana con un prezzo (per lo smartphone) variabile fra i 616 dollari (versione 16 GB) e i 750 dollari (64 GB). Lo schermo-dock per la modalità tablet costerà invece 307 dollari. La versione italiana prevede invece per il momento solo il bundle telefono+station: in vendita a fine novembre, in tempo per Natale, bianco o nero a 799 euro per la versione 32GB e 899 per 64GB .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti