Pandora, HTML5 al gusto social

La webradio recentemente convertitasi alla finanza ha presentato una nuova versione dell'interfaccia remota, con novità tecnologiche e funzionali all'insegna degli standard web e dell'interazione fra utenti

Roma – Dopo essere passata all’incasso nel suo debutto pubblico alla Borsa di New York, Pandora pensa ora a rinnovarsi per attrarre utenza e convincere chi usa già il servizio a passare più tempo sul sito. Le novità della webradio da 100 milioni di utenti registrati fanno prima di tutto rima con HTML5 e standard web.

Alla base del redesign dell’interfaccia c’è infatti l’abbandono di Adobe Flash in favore delle tecnologie proprie del web, un’evoluzione che avrebbe permesso alla webradio di guadagnare punti in velocità ma anche in praticità di utilizzo – senza contare la possibilità di accedere al sito da un maggior numero di dispositivi.

Chi ha potuto dare uno sguardo ravvicinato al nuovo design – attualmente disponibile solo per i sottoscrittori di Pandora One e in arrivo per tutti gli altri nelle prossime settimane – parla infatti di un servizio maggiormente reattivo e più facile da usare , pur nel solco del layout web utilizzato fino a questo momento.

Le novità in quanto a funzionalità sono le classiche poche ma buone: nella parte alta della pagina di Pandora c’è ora una barra di controllo per l’ascolto attuale, i testi delle canzoni appaiono sulla homepage, la ricerca è stata perfezionata così come l’utilizzo delle “stazioni” personalizzate e i relativi suggerimenti di ascolto.

Le componenti social di Pandora comprendono un “feed musicale” con gli ascolti degli “amici” e dei contatti registrati sulla webradio, e una funzionalità Profili rinnovata che permette – posto che l’utente scelga di configurare il suo profilo come pubblico – di controllare e tenere traccia dell’attività dei propri amici.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • nessuno scrive:
    Che c'é rimasto di Eutelia ?
    Tra spolpamenti dei vari manager, clienti che fuggono e problemi legali vari. Che c'é rimasto da vendere ?
    • carobeppe scrive:
      Re: Che c'é rimasto di Eutelia ?
      Che c'è rimasto... 14.000 km di fibra ottica posata e funzionante, una regione intera coperta in wireless con attivi oltre 6000 clienti paganti, più vari clienti business. Il fatto che non ci siano topone in televisione a sponsorizzarla non vuol dire che non esista più...
      • nessuno scrive:
        Re: Che c'é rimasto di Eutelia ?
        Grazie dell'informazione.Il dubbio non veniva dalla mancanza di topone in televisione a fare pubblicitá. Ma dal fatto che le uniche notizie che si leggono da qualche anno a questa parte parlano di frodi e lotte col personale sbolognato ad Omega in maniera non proprio cristallina.
        • Britelcom scrive:
          Re: Che c'é rimasto di Eutelia ?
          sono un partner di Eutelia, il servizio è ottimo!Propongo ai miei clienti i servizi voip e sono contentissimi; i problemi, quando ci sono, vengono risolti in tempi brevi.La consiglio!
Chiudi i commenti