Paramount, il cinema minuto per minuto

Lanciato un servizio online che permette alle aziende di acquistare brevi spezzoni tratti da vecchi classici di Hollywood. Si punta ai mille titoli in archivio e al mercato dei comuni utenti. Ma qualche dubbio è emerso

Roma – C’è chi ricorderà ancora le cioccolatose metafore sulla vita di Forrest Gump o l’amore ai tempi dei vasi di creta nel film Ghost . A volte, più di un intero lungometraggio made in Hollywood , nell’immaginario degli spettatori rimane impressa una singola scena, come quando Al Capone definisce l’agente del Tesoro Eliot Ness come un “buffone tutto chiacchiere e distintivo”. Gli studios come Paramount Pictures sembrano conoscere bene tutto ciò, presentando online un particolare servizio di ricerca di brevi clip .

Trattasi di un archivio contenente attualmente 80 titoli – tra cui Il Padrino , Grease e La Famiglia Addams – con l’obiettivo già dichiarato di raggiungere presto la quota finale di mille film, circa un terzo del catalogo completo di Paramount. È nato dunque un sito specifico – ParamountClips.com – per la ricerca di spezzoni cinematografici in più lingue, consegnati online dalla major statunitense nel formato e nella risoluzione desiderati dall’utente . Come mostrato da un filmato di presentazione sul sito, sarà possibile inserire ad esempio la parola need for speed , cliccare su checkout e ottenere una scena tratta da Top Gun .

ParamountClips.com è stato sviluppato attraverso VideoSense , uno strumento di indicizzazione automatica creato dall’azienda IT Digitalsmiths. Quest’ultima ha utilizzato un sistema proprietario per permettere all’utente registrato di effettuare ricerche per attore, stralci di dialogo oppure tipi particolari di location all’interno del film. Comprese le dinamiche principali di funzionamento del nuovo servizio offerto da Paramount, rimane da capire il perché di un’operazione del genere.

Volendo partire da un punto in particolare, appare abbastanza chiaro che si tratti di una mossa per rilanciare vecchi classici del cinema presso i pubblici di nuova generazione, più connessi e sempre meno accaniti fruitori del supporto DVD. C’è chi infatti ha fatto notare come quest’operazione vada di pari passo con una decrescita generale del mercato dei supporti fisici. Paramount pare dunque cercare di modellare parte del suo modello di business sul meccanismo delle suonerie per telefoni cellulari , il cui boom era decisamente imprevedibile secondo Bobby Tulsiani, analista della società di ricerca Forrester .

L’obiettivo del nuovo servizio di Paramount è inizialmente quello di rivolgersi al settore del business – come agenzie pubblicitarie, carrier mobile e broadcaster – che vogliano utilizzare gli spezzoni per fini commerciali . Un modo probabilmente sensato di evitare di contattare gli studi legali, acquistando direttamente un prodotto finito a seconda del tipo di licenza che si vuole ottenere. È infatti in base a quest’ultima (e alla lunghezza della clip, ovviamente) che Paramount fisserà i prezzi di vendita online.

Quello che rimane da capire è come questo sistema di vendita si applicherà all’utente singolo, al comune netizen, date le intenzioni della major di estendere il servizio in futuro. Un blogger potrebbe teoricamente voler acquistare un estratto da Il Padrino per arricchire un suo post, ottenendo l’autorizzazione a procedere dietro il pagamento di un obolo a Paramount. Da questo punto di vista, la major statunitense vorrebbe risolvere il problema legato a YouTube, che permette l’embedding di un filmato su piattaforme terze come un blog.

L’interrogativo rimane in piedi: un’agenzia pubblicitaria potrebbe sfruttare la clip per una campagna, ma un comune utente potrebbe non essere così interessato all’acquisto di un minuto e mezzo di film. Probabilmente più utile per appassionati, il servizio di clip sharing Movieclips.com , lanciato recentemente in beta testing dietro accordi siglati tra tutte le sorelle del cinema. 12mila estratti da circa mille pellicole, collegati attraverso speciali link con rivenditori online come Amazon e iTunes, in modo da fornire all’utente la possibilità di acquistare tutto il film. In fondo, l’antipasto è solo l’inizio del pranzo.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • M.R. scrive:
    Evvai così.....
    ....finalmente anche le suonerie GRATIS (GRATIS?? volevo dire PAGATE IN ANTICIPO) visto che saranno così AMPIAMANTE COMPENSATI.
  • attonito scrive:
    la mia idea? corda, sapone....
    ....forconi, torce, un albero con un robusto ramo....
  • Filippo x scrive:
    comincerò a copiare....
    a questo punto se tanto la tassa alla siae la devo pagar pure io comincerò a copiare cd e film anch'io.......
  • ilcumo scrive:
    equo compenso
    Secondo me è semplicemente una richiesta di una sovvenzione per una associazione, come la SIAE, che tutela solo sè stessa e non certo gli autori.E' una società parassita, che non garantendo nulla agli autori, semplicemente sfrutta il loro lavoro, per mantenere una classe di nulla facenti. Andrebbe semplicemente eliminata e mandati i suoi associati finalmente a lavorare.Se c'è una crisi per l'industria dei contenuti, così come per tutti, vista la saturazione del mercato, è dovuta semplicemente alla bassa qualità delle produzioni che giustamente nessuno vuole. Il disco di dj francesco non vende? Macché colpa della pirateria, è brutto e giustamente nessuno lo vuole. O l'industria dei contenuti si da d fare per produrre cose di qualità oppure tasse o non tasse, è destinata al fallimentoIl pubblico è stufo di contenuti pessimi, cinepanettoni e dischi di dj francesco
  • pclinux scrive:
    Perchè dovrei pagare anch'io???
    A me di musica non me ne frega niente e di cinema ancora meno.Perchè dovrei pagare per forza un equo compenso a chi, se fosse per me, potrebbere appendere la chitarra al chiodo ed andare a zappare la terra??? @^
    • Mah scrive:
      Re: Perchè dovrei pagare anch'io???
      - Scritto da: pclinux
      A me di musica non me ne frega niente e di cinema
      ancora
      meno.Ovvio: un cantinaro non sa cosa sia nè la musica nè il cinema. A me non frega niente che tu usi Linux, eppure tu devi somministrare questa informazione anche se non voluta.
  • Il Pirata scrive:
    Equo Compenso
    Visto ke pago l'equo compenso su cd e masterizzatori,dovrei avere il diritto di copiarci sopra musica scaricata da Internet e non essere perseguitato da Siae Riaa ecc.,se no per cosa lo pago l'equo compenso?? Se ci guadagnano solo le case discografiche non mi pare tanto equo...
  • AlessioC scrive:
    Barzelletta
    Questa faccenda dell'equo compenso, non solo in Italia ma in Italia soprattutto, sta diventando una barzelletta. Nelle intenzioni del legislatore comunitario (Direttiva 2001/29/CE) si trattava di un balzello "a tempo determinato" e destinato a compensare i titolari dei diritti per le "copie private" fatte dagli utenti in attesa che la tecnologia sfornasse DRM "efficaci", ovvero in grado di garantire ad un tempo tale diritto ed evitare copie infinite.Oggi abbiamo: - un proliferare di DRM che impediscono completamente la "copia privata";- sanzioni penali contro chi rimuove tali DRM, anche solo per esercitare il proprio diritto;- titolari dei diritti che negano l'evidenza, ovvero l'esistenza dei famosi DRM "efficaci", secondo il testo della direttiva, pur di mantenere il succoso introito;- titolari dei diritti che addirittura si lamentano del fatto che l'equo compenso non è abbastanza corposo e non copre tutti i device.EcXXXXXXvolo: o ci liberano dai DRM o ci liberano dall'equo compenso!CiaoA
    • Teo_ scrive:
      Re: Barzelletta
      - Scritto da: AlessioC
      EcXXXXXXvolo: o ci liberano dai DRM o ci liberano
      dall'equo
      compenso!E se ci liberassimo di che le decide queste cose?
      • ballmerd scrive:
        Re: Barzelletta
        - Scritto da: Teo_
        - Scritto da: AlessioC


        EcXXXXXXvolo: o ci liberano dai DRM o ci
        liberano

        dall'equo

        compenso!

        E se ci liberassimo di che le decide queste cose?Si può fare facilmente boicottandoli. Basta non comprare più nulla che ricada sui loro guadagni, per un anno. Senza soldi per pagare le partite di coca che sniffano, ci penseranno poi i loro soci casalesi ad eliminarli.
      • attonito scrive:
        Re: Barzelletta
        - Scritto da: Teo_
        - Scritto da: AlessioC


        EcXXXXXXvolo: o ci liberano dai DRM o ci
        liberano

        dall'equo

        compenso!

        E se ci liberassimo di che le decide queste cose?corda e sapone, sapone e corda.
  • so sempre io scrive:
    a me va bene
    Che mettano pure equo compenso a tutto, ma dal quel punto scarico tutto gratis, si, troppo comodo alzare i prezzi per colpa della pirateria, far pagare di tutto di più come equo compenso per i discografici e poi far pagare anche la musica, no a quel punto diventa free e i soldi se li prendono dai equi compensi, altrimenti è una fregatura equa a tutti i cittadini.Soluzione?Semplice io già compro i supporti fuori dall'Italia quindi comprare anche i telefonini per me e amici ci stanno nelle spese di spedizione.Naturalmente come risarcimento delle stesse scaricherò qualche brano dalla rete gratis invece di pagarlo come fo di solito.A per tutti se comprate all'estero fuori UE non usate il contrassegno ma il corriere, perchè se usate le poste vi verranno applicate le tasse doganali, invece con il corriere questo non succede!!!
    • Gips scrive:
      Re: a me va bene

      A per tutti se comprate all'estero fuori UE non
      usate il contrassegno ma il corriere, perchè se
      usate le poste vi verranno applicate le tasse
      doganali, invece con il corriere questo non
      succede!!!il corriere stesso ti calcola il dazio... il corriere non può evadere le tasse del pacco in suo possesso. sotto una certa cifra non sono dovute tasse, oltre si.casomai: usate il corriere, avrete una corsia preferenziale in dogana per lo sdoganamento, pagherete SEMPRE il dovuto ma non aspettereste il pacco 4 mesi perchè a roserio o simili sono in 4 gatti che si grattano....saludos!
  • Tirsi scrive:
    Tutti potenziali criminali!
    E questo è niente!!Le rapine vengono effettuate utilizzando l'automobile! E' giusto quindi, spalmare su tutti gli acquirenti di automobili, il danno subito dalle banche!E visto che l'organo sessuale maschile è il potenziale strumento degli stupri, mi sembra giusto che, fra non molto, rifileranno sulla fedina penale di tutti i maschi italiani il cosiddetto "stupro potenziale pro capite". Per non incorrere in tale fattispecie, ...ci facciamo sigillare/piombare l'uccello, così come avviene per i televisori se si vuole evitare di pagare il canone RAI.Buona idea, ...no????C'è da ridere o da piangere???
    • ballmerd scrive:
      Re: Tutti potenziali criminali!
      - Scritto da: Tirsi
      E questo è niente!!
      Le rapine vengono effettuate utilizzando
      l'automobile! E' giusto quindi, spalmare su tutti
      gli acquirenti di automobili, il danno subito
      dalle
      banche!
      E visto che l'organo sessuale maschile è il
      potenziale strumento degli stupri, mi sembra
      giusto che, fra non molto, rifileranno sulla
      fedina penale di tutti i maschi italiani il
      cosiddetto "stupro potenziale pro capite". Per
      non incorrere in tale fattispecie, ...ci facciamo
      sigillare/piombare l'uccello, così come avviene
      per i televisori se si vuole evitare di pagare il
      canone
      RAI.
      Buona idea, ...no????
      C'è da ridere o da piangere???La fedina "penale"....heheh
  • giovanni amelotti scrive:
    economia snip
    tassano in italia e io compro all'estero e l'economia ladra italica va a farsi friggere.
  • marcello scrive:
    siae come la rai
    una sola parolaLADRI
  • p3 per non dire p3 meno 1 scrive:
    Vorrei...
    Infilargli un bel nokia Communicator prima serie su per il... (dove non batte il sole), cosi' vedrebbero l'equo compenso. Ci stanno tirando anche i peli dal XXXX oramai. E poi si lamentano della pirateria. Ci fottono soldi sui cd, ci fottono soldi, su ogni cosa per l'equo compenso e poi si mettono anche a piangere se la gente dopo essere stata derubata, in favore di pochi (gli altri associati siae la prendono nell stsso posto dove va il communicator), scarica?MA che andassero a fare nello stesso posto di prima.
  • ruppolo scrive:
    Ipocrisia
    Potrei anch'io lamentarmi di chi vuole mettere una tassa sugli smartphone (o cellulari multimediali che siano), dato che tutta la musica che ho nel mio iPhone è regolarmente acquistata.Però a me piace andare a monte del problema, quindi mi lamento dei pirati che scaricano senza pagare. A loro dico: ma andate fare in XXXX, barboni di XXXXX! Se non avete soldi, ascoltate la radio! Ma il problema non è che non avete soldi, il problema è che siete AVIDI tanto quanto quelli che incolpate di essere avidi! Quindi se vi dico che siete barboni, non è perché siete senza soldi, ma perché siete proprio barboni dentro!
    • guast scrive:
      Re: Ipocrisia
      Perdi solo tempo. Tutti hanno già visto come la SIAE taglieggia chi fa le cose in modo regolare. Non riuscirai a convincere nessuno che questa storia che sia colpa dei pirati.Quanto ai tuoi insulti per quello che valgono ..
      • ruppolo scrive:
        Re: Ipocrisia
        - Scritto da: guast
        Non riuscirai a convincere nessuno che questa
        storia che sia colpa dei
        pirati.Purtroppo (per i pirati) saranno altri a convincerli. E non a parole.
        • LuNa scrive:
          Re: Ipocrisia
          il problema è esattamente contrario. saranno le major a morire.guarda un po tpb è ancora li, i torrent sono al loro posto, hanno chiuso solo il tracker.inoltre, come già visto e rivisto, i fatturati di questi signori sono stellari, sempre in attivo per miliardi di fantastiliardi.le perdite date dal p2p sono le briciole di quello che questa gente guadagna e non procurano alcun danno economico rilevante, su quella scala. e l'artista ? uguale. vedasi caso lady gaga. i "diritti" su centinaia di migliaia di passaggi in TV sono 100 euro. sono d'accordo con te sul fatto che la pirateria non dovrebbe esistere. ma non è quello il punto.
    • angros scrive:
      Re: Ipocrisia
      Visto che vai tanto fiero di pagare, paga pure due volte (musica ed equo compenso) e non lamentarti.Sono quelli come te, pronti a sganciare soldi, che incoraggiano l' avidità delle major e della SIAE.Chi pirata cerca solo di difendersi (anche se in modo sbagliato, perchè finchè non smettono TUTTI di comprare non si risolve nulla) da queste sanguisughe.
      • ruppolo scrive:
        Re: Ipocrisia
        - Scritto da: angros
        Chi pirata cerca solo di difendersi (anche se in
        modo sbagliato, perchè finchè non smettono TUTTI
        di comprare non si risolve nulla) da queste
        sanguisughe.Meno male che ammetti che il modo è sbagliato!Concordo sul non comprare, ma non comprare significa solo non comprare, non significa rubare quello che avrei dovuto/voluto comprare. Si fa a meno!
        • angros scrive:
          Re: Ipocrisia
          Perchè farne a meno? A cosa serve? Ci guadagna qualcuno?Se rinunci a vedere un film, la cosa è utile per qualcuno?Se il P2P è vietato, si prende il film o la musica in un altro modo, che non sia (ancora) vietato, come youtube o megavideo.
          • ruppolo scrive:
            Re: Ipocrisia
            - Scritto da: angros
            Perchè farne a meno? A cosa serve? Ci guadagna
            qualcuno?Si, la vostra credibilità.
            Se rinunci a vedere un film, la cosa è utile per
            qualcuno?Certamente, dimostra che stai conducendo una battaglia per la società, non per il tuo singolo tornaconto.
            Se il P2P è vietato, si prende il film o la
            musica in un altro modo, che non sia (ancora)
            vietato, come youtube o
            megavideo.Si "ruba", vorrai dire.
          • angros scrive:
            Re: Ipocrisia


            Perchè farne a meno? A cosa serve? Ci guadagna

            qualcuno?
            Si, la vostra credibilità.Non direi proprio, e comunque non mi interessa che tu mi creda o no. Di certo non mi metto a fare a meno di qualcosa solo per convincerti.


            Se rinunci a vedere un film, la cosa è utile per

            qualcuno?
            Certamente, dimostra che stai conducendo una
            battaglia per la società, non per il tuo singolo
            tornaconto.Non dimostra un bel niente, visto che tu non puoi sapere se io vedo un film o no (come puoi saperlo? Hai una spia nel mio televisore o computer?)


            Se il P2P è vietato, si prende il film o la

            musica in un altro modo, che non sia (ancora)

            vietato, come youtube o

            megavideo.
            Si "ruba", vorrai dire.No, dal momento che non è illegale. Accusare qualcuno di furto ingiustamente (come fai tu), invece è illegale.
          • ruppolo scrive:
            Re: Ipocrisia
            - Scritto da: angros


            Perchè farne a meno? A cosa serve? Ci guadagna


            qualcuno?

            Si, la vostra credibilità.

            Non direi proprio, e comunque non mi interessa
            che tu mi creda o no. Di certo non mi metto a
            fare a meno di qualcosa solo per
            convincerti.La credibilità che perdi tu e tu e quelli che piratano film e musica, è quella relativa alla lotta contro le major, SIAE e prezzi alti.Le motivazioni di tali gesti sono il mero profitto.Quindi non vi è alcuna differenza tra voi e loro.
            Non dimostra un bel niente, visto che tu non puoi
            sapere se io vedo un film o no (come puoi
            saperlo? Hai una spia nel mio televisore o
            computer?)Sto parlando con un bambino, ho capito.Quindi ci dò un taglio.Fine.
          • angros scrive:
            Re: Ipocrisia

            La credibilità che perdi tu e tu e quelli che
            piratano film e musica, è quella relativa alla
            lotta contro le major, SIAE e prezzi
            alti.
            Le motivazioni di tali gesti sono il mero
            profitto.
            Quindi non vi è alcuna differenza tra voi e loro.La differenza è che io non cerco di imporre tasse ingiuste per ottenere tale profitto, e mi sembra una differenza non da poco.
            Quindi ci dò un taglio.
            Fine.Bravo; smettila di tentare di imporre le tue idee anacronistiche, e farai un favore a tutti.
    • paul scrive:
      Re: Ipocrisia
      fai conto che i dj acuistano la musica regolarmente in formato digitale, poi masterizzano i cd su cui pagano l'equo compenso, poi devono pagare un'altra tassa alla siae per essere autorizzati a usare un elenco di brani masterizzaticompro 1 pago 3!!!
    • attonito scrive:
      Re: Ipocrisia
      - Scritto da: ruppolo
      Potrei anch'io lamentarmi di chi vuole mettere
      una tassa sugli smartphone (o cellulari
      multimediali che siano), dato che tutta la musica
      che ho nel mio iPhone è regolarmente
      acquistata.
      Però a me piace andare a monte del problema,
      quindi mi lamento dei pirati che scaricano senza
      pagare. A loro dico: ma andate fare in XXXX,
      barboni di XXXXX! Se non avete soldi, ascoltate
      la radio! Ma il problema non è che non avete
      soldi, il problema è che siete AVIDI tanto quanto
      quelli che incolpate di essere avidi! Quindi se
      vi dico che siete barboni, non è perché siete
      senza soldi, ma perché siete proprio barboni
      dentro!perche devo pagare l'equo compenso sui dvd che uso per le iso di linux o dove salvo le foto del matrimonio, i filmini del compleanno dei miei figli, i backup dei miei dati, etc etc etc?"ah per compensare i poveri artisti affamati dai pirati". allora dico: visto che mi tassi PREVENTIVAMENTE per un crimine che POTREI commettere, allora se non delinuqo sono in perdita: faccio copie pirata a manetta e torniamo pari.Secondo me, il tuo ragionamento non sta in piedi.
  • eaiS scrive:
    E si stupiscono pure
    Con l' iniquo compenso siamo obbligati a pagare la siae per registrare i nostri dati sui nostri cd, dvd, hard disk, pen drive, memory card, masterizzatori, videoregistratori, cellulari, ecc.E poi si stupiscono pure di non essere molto amati (tanto per dirlo in modo educato...) :@
  • Francesco_Holy87 scrive:
    No comment...
    In genere mi va di controbattere, ma sono talmente schifato che le parole non mi escono.
  • picard12 scrive:
    solo parolacce
    Non so come mai dopo aver letto questa notizia mi sono venute in mente 2 settimane di parolacce ininterrotte.... secondo voi perchè?E poi ci si domanda perchè la gente tira le cose...sebbene la violenza sia deprecabile, ma a volte ti esasperano... uffa....bhè io i cd-dvd li prendo in fiera pagandoli 10-20 cent all'uno...se non meno, ed i cell li prendo di seconda mano...
  • sentenza scrive:
    Sarei anche d'accordo, ma...
    ... il problema fondamentale è la legge Urbani.Oggi paghiamo già il pizzo alla SIAE per ogni dvd/cd che acquistiamo. Anche se li usiamo per immagazzinare dati anziché musica e video.Ma se mi becchi con film o musica copiata, senza alcun lucro da parte mia, non mi devi rompere i coglions: ti ho già pagato. Questo dovrebbe essere il concetto.Ma chi glielo spiega a questi signori e ai legislatori attuali e futuri?
    • ruppolo scrive:
      Re: Sarei anche d'accordo, ma...
      - Scritto da: sentenza
      Ma se mi becchi con film o musica copiata, senza
      alcun lucro da parte mia, non mi devi rompere i
      coglions: ti ho già pagato.Mi sfugge come avresti già pagato...
      • ggiannico scrive:
        Re: Sarei anche d'accordo, ma...
        Con l'inequo compenso, suppongo..
      • harvey scrive:
        Re: Sarei anche d'accordo, ma...
        Ovviamente con l'equo compenso !!!Credo che sia solo di questi bui tempi l'idea di tassare l'atti illeciti ....
        • so sempre io scrive:
          Re: Sarei anche d'accordo, ma...
          E si tassare tutto, tassare un illecito significa prendere il pizzo o la tangente, quindi sei complice, di conseguenza la siae e lo stato sono complici dei pirati, cosa ti aspetti di diverso in Italia?
          • ninjaverde scrive:
            Re: Sarei anche d'accordo, ma...
            - Scritto da: so sempre io
            E si tassare tutto, tassare un illecito significa
            prendere il pizzo o la tangente, quindi sei
            complice, di conseguenza la siae e lo stato sono
            complici dei pirati, cosa ti aspetti di diverso
            in
            Italia?A volte penso che l'Italia sia un paesi di "buffoni" in realtà FURBONI.Se l'equo compenso serve per compensare la pirateria (senza lucro) è ovvio che questo tipo di attività diventa giuridicamente lecita... o lo dovrebbe essere poichè il produttore autore verrebbe compensato.Ma si gioca sempre sugli equivoci, in realtà si tende a perseguire ugualmente chi fa pirateria ad uso personale.Un pò come dire:"Se mi paghi una tassa potrai rubare le galline, poichè io (stato) compenserò con quel denaro il contadino derubato".In pratica però il contadino si tiene il danno (autore) e chi ci guadagna sono gli Editori, che tuttavia continuano a lamentarsi.Inoltre l'altra incongrenza è che se io autore acquisto dei Cd o DVD o HD per le mie creazioni devo pagare una tassa ai picopallo dell'intrattenimento...poichè non sono esonerato dalla tassa-compenso come lo sono ovviamete gli Editori.Mi pare che oggi l'intrattenimento sia la preoccupazione più importante del Paese e ci si preoccupa di succhiare denaro da ciò che si suppone sia un consumo di tutti, sebbene questo presupposto non è veritiero.
          • so sempre io scrive:
            Re: Sarei anche d'accordo, ma...
            Tu hai spieato benissimo quello che io avevo detto in due parole, io compro "per lavoro" 2000 cd/dvd per back-up di dati confindenziali, quindi devono rimanere in mano dei possessori per la privacy, non vogliono unita a nastro e non possono per legge avere un back-up su server raid, quindi vanno usati supporti di registrazione, tolte le unità a nastro ed hardisk esterni rimangono cd e dvd o br, detto ciò, essendo usati per il back-up perchè devo pagare sopra l'equo compenso, le major mi deruberebbero ogni giorno se le acquistassi in Italia, di conseguenza dirigo i miei acquisti all'estero.Questo è un sistema legale per aggirare tutto, anche se mi sento stupido a farlo, ma lo stato mi costringe a farlo con leggi stupide.
          • ninjaverde scrive:
            Re: Sarei anche d'accordo, ma...

            Questo è un sistema legale per aggirare tutto,
            anche se mi sento stupido a farlo, ma lo stato mi
            costringe a farlo con leggi
            stupide.Purtroppo l'Italia è diventato il paese dei furbetti, e se non fai il furbetto non sopravvivi.Quindi non sei stupido a farlo, semplicemente (giustamente) ti adegui.
  • Valentin scrive:
    Dove vogliono arivare ?
    Per me tutto quello che vuole fare la SIAE e i suoi amicheti e una cosa malata. Magari ce gente che non scarica mai e sonno obligati a pagare lo stesso e sopratutto pagando io mi sento in diritto di scaricare quello che voglio . Speriamo che non integrino un po di memoria nelle lavatrici.
    • guast scrive:
      Re: Dove vogliono arivare ?
      - Scritto da: Valentin
      Per me tutto quello che vuole fare la SIAE e i
      suoi amicheti e una cosa malata. Ma quali malati ! Sono semplicemente avidi. In questo settore girano tanti soldi, stanno solo cercando di metterci sopra le mani.
    • Cryon scrive:
      Re: Dove vogliono arivare ?
      - Scritto da: Valentin
      Per me tutto quello che vuole fare la SIAE e i
      suoi amicheti e una cosa malata. Magari ce gente
      che non scarica mai e sonno obligati a pagare lo
      stesso e sopratutto pagando io mi sento in
      diritto di scaricare quello che voglio . Speriamo
      che non integrino un po di memoria nelle
      lavatrici.togli il "magari".. già solo nella mia famiglia tra mia madre, padre e nonnna se gli dico "scaricare" pensano al XXXXX ^^
  • Funz scrive:
    La destra è capace solo a mettere tasse
    Da quando c'è la destra al governo la pressione fiscale è fissa ai massimi storici, e stanno pensando a quali nuove tasse più o meno occulte introdurre.Gente, sveglia!
    • DarkOne scrive:
      Re: La destra è capace solo a mettere tasse
      - Scritto da: Funz
      Da quando c'è la destra al governo la pressione
      fiscale è fissa ai massimi storici, e stanno
      pensando a quali nuove tasse più o meno occulte
      introdurre.

      Gente, sveglia!Ma di che ti meravigli? Hanno tolto l'ICI, da qualche parte devono pur recuperarli quei soldi.Solo gli ignoranti possono pensare che berlusconi avrebbe potuto tagliare le tasse, quando il nostro governo ha un tasso di indebitamento da capogiro e un disavanzo che per poco non ci costava una multa dalla UE per il non rispetto dei limiti.
      • ninjaverde scrive:
        Re: La destra è capace solo a mettere tasse
        - Scritto da: DarkOne
        - Scritto da: Funz

        Da quando c'è la destra al governo la pressione

        fiscale è fissa ai massimi storici, e stanno

        pensando a quali nuove tasse più o meno occulte

        introdurre.



        Gente, sveglia!

        Ma di che ti meravigli? Hanno tolto l'ICI, da
        qualche parte devono pur recuperarli quei
        soldi.
        Solo gli ignoranti possono pensare che berlusconi
        avrebbe potuto tagliare le tasse, quando il
        nostro governo ha un tasso di indebitamento da
        capogiro e un disavanzo che per poco non ci
        costava una multa dalla UE per il non rispetto
        dei
        limiti.Certo, ma forse qualcuno pensa che cambiando il governo la SIAE non prenda più iniziative di questo genere?.....I soliti illusi.Forse Prodi ha diminuito qualche tassa? Anzi credo che le abbia aumentate...e il "tesoretto" chissà che fine ha fatto... :(
        • DarkOne scrive:
          Re: La destra è capace solo a mettere tasse
          - Scritto da: ninjaverde
          Certo, ma forse qualcuno pensa che cambiando il
          governo la SIAE non prenda più iniziative di
          questo
          genere?...
          ..I soliti illusi.No, ma almeno ci saremmo potuti risparmiare le XXXXXte del caro premier, le prese per i fondelli sulle tasse (tolgo di qua e metto al doppio di là), le proposte razziste dei leghisti...devo continuare? :)
          Forse Prodi ha diminuito qualche tassa? Anzi
          credo che le abbia aumentate...e il "tesoretto"
          chissà che fine ha fatto...
          :(Sono tutti uguali, ma almeno ebbero le palle di dire "non ci sono soldi, non possiamo togliere l'ici altrimenti dobbiamo recuperare altrove".
          • ninjaverde scrive:
            Re: La destra è capace solo a mettere tasse

            Sono tutti uguali, ma almeno ebbero le palle di
            dire "non ci sono soldi, non possiamo togliere
            l'ici altrimenti dobbiamo recuperare
            altrove".Ma mi pare che anche il Prodi in campagna elettorale abbia promesso (anche lui) una diminuzione di tasse che poi non ha mantenuto... E' ovvio che le promesse elettorali sono una cosa, poi al governo si fanno i "conti" concreti".L'altro fatto è che la sinistra ha fallito a causa delle discordie interne, più o meno come era sucXXXXX tempo prima con la destra.Insomma è inutile illuderci su tizio o caio, adesso abbiamo questo ed occorre tenercelo, altrimenti se lo si fa "fuori" con mezzi illeciti rischiamo di raggiungere Geddafi (che forse stà meglio di noi)...
        • Funz scrive:
          Re: La destra è capace solo a mettere tasse
          - Scritto da: ninjaverde
          ..I soliti illusi.
          Forse Prodi ha diminuito qualche tassa? Anzi
          credo che le abbia aumentate...e il "tesoretto"
          chissà che fine ha fatto...Ma quale tesoretto? Tutte p@lle Poi non capisco perchè ogni volta che si critica la destra salta fuori quello che dice "si ma la sinistra...". Chi sta facendo disastri adesso non è la sinistra.
          • non sia offensivo scrive:
            Re: La destra è capace solo a mettere tasse
            va bene ma tu cosa proponi?
          • Gips scrive:
            Re: La destra è capace solo a mettere tasse
            anzichè dire "si ma la sinistra" io propongo di tagliare i costi della politica in primo luogo.e via una fettina di spese.
          • ninjaverde scrive:
            Re: La destra è capace solo a mettere tasse
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: ninjaverde


            ..I soliti illusi.

            Forse Prodi ha diminuito qualche tassa? Anzi

            credo che le abbia aumentate...e il "tesoretto"

            chissà che fine ha fatto...

            Ma quale tesoretto? Tutte p@lle

            Poi non capisco perchè ogni volta che si critica
            la destra salta fuori quello che dice "si ma la
            sinistra...". Chi sta facendo disastri adesso non
            è la
            sinistra.Ma continuate ad illudervi...I disastri non sono nati un anno fa, ma hanno un iter ben più lungo...Quindi...Di governi e governicoli ce ne sono stati "tantini" e qualcosa è mai cambiato?Quindi: "Ogni nazione ha il governo che si merita..."C'è però il rischio che le rivoluzioni non condivise producano danni enormi. E questo è scritto nella storia.
      • Funz scrive:
        Re: La destra è capace solo a mettere tasse
        - Scritto da: DarkOne
        - Scritto da: Funz

        Da quando c'è la destra al governo la pressione

        fiscale è fissa ai massimi storici, e stanno

        pensando a quali nuove tasse più o meno occulte

        introdurre.



        Gente, sveglia!

        Ma di che ti meravigli? Hanno tolto l'ICI, da
        qualche parte devono pur recuperarli quei
        soldi.La cosa ridicola è che l'ICI era una delle poche entrate che finivano direttamente ai Comuni, e poi ci prendono per il sedere con il federalismo fiscale...
        • Gips scrive:
          Re: La destra è capace solo a mettere tasse
          difatti nel mio comunq l'imposto annuale sulla spazzatura è cresciuto del 30%... cosi hanno recuperato qualche soldino dal taglio dell'ici. il resto sono multe fatte sulle stradine a malcapitati a 53kmh....
  • qwerty scrive:
    E io lo compro all'estero
    Idea ridicola e demenziale! Perche` dovrei comprare il telefonino in Italia e pargare il balezello? Gia` buona parte degli acquisti elettronici li ordino dal resto d'Europa perche` piu` convenienti.SIAE e FIMI devono economicamente soccombere!
    • nome e cognome scrive:
      Re: E io lo compro all'estero
      - Scritto da: qwerty
      Idea ridicola e demenziale! Perche` dovrei
      comprare il telefonino in Italia e pargare il
      balezello? Gia` buona parte degli acquisti
      elettronici li ordino dal resto d'Europa perche`
      piu`
      convenienti.

      SIAE e FIMI devono economicamente soccombere!L'equo compenso c'è praticamente in tutta Europa, quando deve metterlo in quel posto ai consumatori l'unione europea è unita e compatta.
      • io lo so scrive:
        Re: E io lo compro all'estero
        E io lo compro in cina, va bene? Che costa pure niente!Un htc con gps, windows mobile... in cina su ebay lo trovi a 129 euro spedito a casa. E stiamo aprlando di un htc.BASTA!!! XXXXX miseria! Ne ho piene le scatole di pagare roba che non uso. Della musica me ne strafrego io! Si, ho un PDA come telefono! Lo uso per lavoro e mi serve windows mobile perchè mi serve la connessione desktop remoto. E allora? Devo pagare per una dannata musica di cui non mi frega niente? No, mi spiace. Lo compro in cina!
      • Teo_ scrive:
        Re: E io lo compro all'estero
        - Scritto da: nome e cognome
        - Scritto da: qwerty

        Idea ridicola e demenziale! Perche` dovrei

        comprare il telefonino in Italia e pargare il

        balezello? Gia` buona parte degli acquisti

        elettronici li ordino dal resto d'Europa perche`

        piu`

        convenienti.



        SIAE e FIMI devono economicamente soccombere!

        L'equo compenso c'è praticamente in tutta Europa,
        quando deve metterlo in quel posto ai consumatori
        l'unione europea è unita e
        compatta.Ma in Italia in questi casi siamo i più bravi a recepire le disposizioni europee applicandole con uno o due ordini di grandezza in più rispetto agli altri paesi.In altri casi però rifiutiamo le ingiunzioni europee e preferiamo pagare sanzioni.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 dicembre 2009 11.47-----------------------------------------------------------
        • ruppolo scrive:
          Re: E io lo compro all'estero
          - Scritto da: Teo_
          Ma in Italia in questi casi siamo i più bravi aCercare di XXXXXXX il prossimo, lamentandosi quando il prossimo fotte noi.
  • The Bishop scrive:
    Equo Compenso
    Beh, allora dato che ci siamo, perche' non istituire una gabella annuale obbligatoria per tutti i cittadini, in quanto chiunque talvolta si ritrova a fischiettare o canticchiare qualcosa che sicuramente e' coperto da diritto d'autore e pertanto sta defraudando l'autore e le case discografiche del loro giusto ladr...ehm...guadagno.Che comincino a rivedere i meccanismi e le regole dei diritti d'autore e della loro tutela invece di appioppare in continuazione assurdi balzelli ingiustificati ed ingiustificabili per sovvenzionare le major e le balere del liscio !!!
  • albertobs88 scrive:
    cosa ne penso

    SIAE, che gestisce un equo compenso di oltre
    60 milioni di euro, concorda con FIMI sulla
    possibilità di estendere il principio ai nuovi
    apparecchi: innanzitutto sottolinea che non si
    tratta di una tassa ma di "una remunerazione
    per il lavoro di autori, editori, produttori,
    artisti e interpreti".Ecco cosa ne penso di questa frase:V-A-F-F-A-N-C-U-L-O!
    • ottomano scrive:
      Re: cosa ne penso
      Seguirono 92 minuti di applausi...Ooooops... ora dovrò pagare anche io il pizzo per aver citato un film protetto da copyright.
    • anonimo vvv scrive:
      Re: cosa ne penso
      standing ovation
    • eaiS scrive:
      Re: cosa ne penso


      SIAE, che gestisce un equo compenso di oltre

      60 milioni di euro, concorda con FIMI sulla

      possibilità di estendere il principio ai nuovi

      apparecchi: innanzitutto sottolinea che non si

      tratta di una tassa ma di "una remunerazione

      per il lavoro di autori, editori, produttori,

      artisti e interpreti".
      Ecco cosa ne penso di questa frase:
      V-A-F-F-A-N-C-U-L-O![yt]xDr7fi1gFco[/yt]:-D
  • Sgabbio scrive:
    Non ho capito.
    Allora se telefoni e dispositivi elettronici, costano molto da noi rispetto al resto dell'Europa, anche senza il pizzo siae è giusto mettere tale pizzo perchè tanto costerebbero tanti ugualmente ?
    • DarkOne scrive:
      Re: Non ho capito.
      - Scritto da: Sgabbio
      Allora se telefoni e dispositivi elettronici,
      costano molto da noi rispetto al resto
      dell'Europa, anche senza il pizzo siae è giusto
      mettere tale pizzo perchè tanto costerebbero
      tanti ugualmente
      ?Secondo me si sono bevuti il cervello...
      • Sgabbio scrive:
        Re: Non ho capito.
        Non si ricordano che per i supporti vergini hanno ucciso il mercato interno portando alla chiusura di molte aziende italiane....Il ragionamento del costoso non regge, dai, cosi facendo si azzoppa un intero settore. Faccio già presente che il pizzo lo paghi se il dispositivo al suo interno ha unità di memoria di massa. Ad esempio sul sito della apple, veniva segnato anche tot cifrà per il pizzo siae, nei loro ipod...Se metto in atto tale cose, pagheresti 2 volte la stessa cosa. Tassa sulla memoria, tassa sul dispositivo! Il prezzo cosi lieviterà maggiormente.
        • ephestione scrive:
          Re: Non ho capito.
          dimentichi che con gli occhi guardi un film, con le orecchie ascolti la musica, e con lingua, labbra, palato e denti puoi riprodurre una copia "soggettiva" dell'opera di intelletto a cui hai appena assistito.Ci sono almeno altre tre cose su cui potranno chiedere il pizzo. A meno che non vuoi considerare tutto come singole unità, quindi aggiungendo palato (+1) labbra (+2) denti (+4, mettiamoci solo gli incisivi superiori che concorrono alla fonazione, mica siamo disonesti che li contiamo tutti e 32...), 10 pizzi :PCreiamoci una nostra repubblica delle banane e trasferiamoci... :D
  • angros scrive:
    Ma ancora con Legal Bay?
    Ma a chi potrebbe interessare una cosa del genere? Non hanno visto che l' idea di Pay Bay è crollata prima ancora che riuscissero a definirla? Vogliono ripetere lo stesso flop?Per quanto riguarda l' iniquo compenso, spero solo che la SIAE faccia la fine dell' IMAIE al piu' presto (ma credo che su questo siamo d' accordo tutti)
    • LMC scrive:
      Re: Ma ancora con Legal Bay?
      - Scritto da: angros
      Ma a chi potrebbe interessare una cosa del
      genere? Non hanno visto che l' idea di Pay Bay è
      crollata prima ancora che riuscissero a
      definirla? Vogliono ripetere lo stesso
      flop?Ma hai visto come si chiama il congresso??IDEONA!nomen omen, no? ;)
      • Mario Rossi scrive:
        Re: Ma ancora con Legal Bay?
        - Scritto da: LMC
        Ma hai visto come si chiama il congresso??

        IDEONA!
        nomen omen, no? ;)Ahahah che nome ridicolo! :D
Chiudi i commenti