Parigi: fermate questi brevetti sul software

In una lettera alla Commissione Europea il governo francese si dice pronto a bloccare iniziative pericolose per il libero sviluppo. I dettagli


Parigi – La crescente contestazione guidata in primo luogo dalla petizione di EuroLinux contro i brevetti europei sul software, sembra aver iniziato a dare i suoi primi frutti: il governo francese ha infatti avvertito la Commissione Europea che non permetterà il varo di normative sul software e sui brevetti capaci di uccidere il libero sviluppo né consentirà di far brevettare porzioni di software o i cosiddetti “business methods”.

Il ministro al Commercio francese Christian Pierret ha scritto (PDF) che le regole definite dalla EPC, cioè dalla Convenzione europea sui brevetti, hanno escluso dalla brevettabilità i software per computer. Nonostante questo, l’EPO, cioè l’Ufficio brevetti europeo, secondo Pierret negli ultimi anni ha garantito numerosi brevetti sul software, così come peraltro denunciato da numerosissime fonti.

Secondo Pierret, la direttiva proposta dalla Commissione Europea non mette in luce i rischi dell’introduzione della brevettabilità sul software nell’Unione e non li paragona ai suoi possibili vantaggi. Ma sono tanti, spiega Pierret, gli studi che propongono la massima prudenza in materia.

E Pierret ci va giù pesante, affermando che “il progetto di direttiva non fornisce alcuna precisazione sui limiti e i requisiti della brevettabilità” e sottolinea che “la direttiva non si occupa delle questioni economiche, scientifiche e culturali del settore” nello spirito della “promozione dell’innovazione che rappresenta una priorità nel piano d’azione eEurope”.

Con fermezza, Pierret poi afferma: “Il Governo francese intende bloccare tutti i progetti che possano avere conseguenze negative in Europa nel campo dell’innovazione, dell’interoperabilità, del free software e dell’open source su tutti i soggetti (editori, sviluppatori, utenti) e in particolare sulle PMI”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Chicca delle chicche ... in ogni lingua
    Andate a vedere qua:http://www.ricercahotel.com/hotels_view.asp?ID=16Hanno usato qualche traduttore automatico per la traduzione in 3 lingue.Dove in Italiano compare il fatidico "primo piano", nelle corrispondenti traduzioni compare l'associazione di Bologna sia in Francese, che in Tedesco che in IngleseVerbindung von Bologna l'association de Bologna Association of Bologna La cosa è alquanto strana.L'unica associazione di Bologna che sia riuscito a trovare èhttp://www.nettuno.it/fiera/ordinefarm/order.htmma Fanno davvero pochi riferimenti al "Primo Piano"Anche dagli altri interventi sembra proprio che il problema non l'abbia solo babelfish
    • Anonimo scrive:
      Re: Chicca delle chicche ... in ogni lingua
      Francamente non riesco a capire se è un bug abbastanza clamoroso (probabilmente esistono altre parole inesatte) oppure se ci possa essere qualche riferimento nascosto...Tant'è che questa [b]"associazione di Bologna"[/b] non mi convince...
  • Anonimo scrive:
    Altre "perle"
    errore di sintassi viene tradotto error of sintassi (come dire che non esiste il corrispondente inglese di sintassi).Allora mi sono chiesto cosa succede se ci metto syntax error (in inglese) e gli chiedo di tradurre in italiano (in fondo e` una frase che chiunque smanetti sui computer ha trovato infinite volte). Volete sapere la risposta? Eccola.BabelFish Error 3014 We're sorry we've encountered an error with your request.
    • Anonimo scrive:
      Re: Altre
      Su google "errore di sintassi" viene tradotto con "sintassi error" :))Mentre "syntax error" viene tradotto correttamente.
  • Anonimo scrive:
    Bah...
    Probabilmente esiste un'associazione a Bologna che si chiama "Primo Piano" ... o perlomeno chi ha popolato il db di babelfish pensa che quest'associazione esista. :)
  • Anonimo scrive:
    Ma alla fine come si dice?
    Salve, sono Livio,sono io che ho riscontratoquest'anomalia. Volevo semplicementesapere come si dice "in primo piano" in inglesevisto che "in association of Bologna" non mi sembra molto appropriata come traduzione :)
  • Anonimo scrive:
    inizio articolo tradotto ...
    e ritradotto:06/03/02 - Notizie - Roma - per inserire un testo in un fucile automatico del traduttore elettronico e per verificare che Ne viene all'esterno dopo che la traduzione sia a lungo un pastime diffuso perché il risultato della traduzione provoca invariabilmente un ilarità notevole.
  • Anonimo scrive:
    Anche il prog. Systran
    io ho la versione integrale del traduttore di Systran, quella acquistata su CD-Rom con la quale selezioni del testo, clicchi su traduci ed incolli direttamente la traduzione, ed anche quella traduce primo piano e primi piani in Association of Bologna!Incrediiiiiibbbile!
  • Anonimo scrive:
    Altra possibile spiegazione
    Potrebbe darsi che uno delle ultime modifiche al sistema di traduzione abbia qualche problema nell'identificare del contesto di un nome proprio in un certo linguaggio di ente,associazione,etc... .   Allora per un qulasiasi motivo in questo caso ha riconosciuto in "Primo piano" non un'espressione comune ma il nome dell'associazione (e come in uttti questi casi forse non visualizza la traduzione bensì la definizione)
    • Anonimo scrive:
      Re: Altra possibile spiegazione
      sarebbe giustificato se tu trovassi per esempio almeno nei primi 20 significati o nelle parole trovate da molti motori di ricerca "primo piano" come qualche associazione bolognese.non c'è nulla di simile.- Scritto da: Kyuss
      Potrebbe darsi che uno delle ultime
      modifiche al sistema di traduzione abbia
      qualche problema nell'identificare del
      contesto di un nome proprio in un certo
      linguaggio di ente,associazione,etc... .
      Allora per un qulasiasi motivo in questo
      caso ha riconosciuto in "Primo piano" non
      un'espressione comune ma il nome
      dell'associazione (e come in uttti questi
      casi forse non visualizza la traduzione
      bensì la definizione)
      • Anonimo scrive:
        [OT] e comunque grandi KYUSS!
        e anche i Queen of the Stoneage ... mi è piaciuto molto di più "R" che gli altri due casinari-per-niente.:)
  • Anonimo scrive:
    strano ma non errato
    effettivamente a Bologna c'e' una associazione (ed un locale) con questo nome
  • Anonimo scrive:
    anche google, però...
    Anche il servizio di traduzione di Google commette lo stesso errore: "primo piano" è sempre tradotto come "Association of Bologna". Provare per credere...http://translate.google.com/translate?u=http%3A%2F%2Fdigilander.iol.it%2Fenotecaquark%2FADN_new.htm&langpair=it%7Cen&hl=it&prev=%2Flanguage_tools[questa è la pagina in italiano: http://digilander.iol.it/enotecaquark/ADN_new.htm]
  • Anonimo scrive:
    una vaga spiegazione in un bug
    Ciao a tuttiaprite questo link ..http://altavista.com/cgi-bin/query?q=%22+in+Association+of+Bologna+%22%0D%0A&kl=en&enc=utf8&search=Search+the+web+with+this+resultsporta ad una pagina che contiene in parte la rispostadentro c'e sia la frase "in primo piano" e "in Association of Bologna"non capisco come salti fuori con la traduzione..un saluto a tutti gli altri lettori
    • Anonimo scrive:
      Re: una vaga spiegazione in un bug
      semplicemente nella pagina che hai indicato, hanno usato proprio babelfish per tradurre il testo in italiano nella colonna rosa alla sinistra! :)CiaoRoadstar
  • Anonimo scrive:
    Chomsky vs. Pinker
    Una volta ho provato a far tradurre a Babelfish un articolo intitolato Chomsky vs Pinker. Indovinate che ne e' uscito?"Chomsky contro la Trinciatrice"!Non ditelo a Umberto Eco, che me la ruba!Ciao,Le Vivisecteur
  • Anonimo scrive:
    primo piano senza in
    Basta anche "primo piano", senza "in".
Chiudi i commenti