Password Manager: come scegliere il migliore da usare nel 2023

Password Manager: come scegliere il migliore da usare nel 2023

Ecco quali sono le caratteristiche essenziali di un buon password manager e come scegliere quello giusto spendendo poco.
Ecco quali sono le caratteristiche essenziali di un buon password manager e come scegliere quello giusto spendendo poco.

Il 2023 è appena iniziato ed è ora il momento giusto per massimizzare la sicurezza informatica: un elemento centrale per raggiungere quest’obiettivo è rappresentato dall’utilizzo di un password manager, detto anche “gestore di password“. Si tratta di un software pensato per salvare in sicurezza i dati d’accesso dei propri account oltre che i dati delle carte di pagamento da utilizzare per gli acquisti online.

Un buon password manager deve garantire un’archiviazione sicura dei dati dell’utente, grazie alla crittografia, e una lunga serie di funzionalità aggiuntive, dalla possibilità di utilizzo multi-piattaforma alle funzioni di auto salvataggio e auto compilazione dei dati d’accesso. Non si tratta, quindi, di una semplice app che memorizza le password ma di un vero e proprio strumento per proteggere i propri dati dalle minacce del web.

Tra i migliori password manager del 2023 su cui puntare per avere il massimo della sicurezza c’è NordPass. Il servizio, realizzato dagli autori di NordVPN e NordLocker, offre tantissime funzionalità avanzate ad un prezzo davvero ridotto. Con l’offerta di inizio 2023, infatti, è possibile attivare NordPass con uno sconto del 50% ed una spesa di appena 1,49 euro al mese (oppure 2,79 euro scegliendo l’account Family per 6 utenti). I dettagli dell’offerta sono disponibili qui di sotto:

passoword manager

Nuovo password manager per iniziare il 2023: ecco le caratteristiche giuste su cui puntare

Quali sono gli elementi da analizzare per individuare un buon password manager nel 2023? Il primo elemento da considerare è la sicurezza dei dati, garantita da un sistema avanzato di crittografia che deve rendere inaccessibili le informazioni dell’utente. Non si può prescindere, inoltre, dalla possibilità di utilizzo multi-piattaforma e multi-dispositivo del dispositivo. Un buon password manager, infatti, deve essere sempre disponibile, con funzioni di auto salvataggio e auto compilazione dei dati, su qualsiasi dispositivo.

È utile, inoltre, che il password manager sia in grado di analizzare e prevenire i possibili rischi per l’utente. Di conseguenza, un software di questo tipo deve essere in grado di rilevare in automatico password deboli e verificare se in rete ci sono state delle violazioni delle credenziali d’accesso dell’utente salvati in database esterni. In caso di un potenziale rischio, il password manager deve poter segnalare all’utente la necessità di cambiare password.

L’identikit di un buon password manager coincide con NordPass, un vero e proprio punto di riferimento del settore che soddisfa appieno tutti i requisiti fissati per questo tipo di software. Il servizio è disponibile con uno sconto del 50% sul piano biennale con una spesa complessiva di 35 euro circa che equivale a 1,49 euro al mese per una protezione completa per ben due anni. C’è la anche la versione Family che costa 2,79 euro al mese e permette la condivisione del servizio tra 6 utenti.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 12 gen 2023
Link copiato negli appunti