PATREON vale 4 miliardi di dollari: l'esplosione della creator economy

Creator economy: PATREON vale 4 miliardi di dollari

Disponibile da qualche mese anche nella nostra lingua, la piattaforma prosegue nel proprio percorso di crescita con un nuovo round di finanziamento.
Disponibile da qualche mese anche nella nostra lingua, la piattaforma prosegue nel proprio percorso di crescita con un nuovo round di finanziamento.

Con l'ottenimento di un round di finanziamento di Serie F dal valore pari a 155 milioni di dollari, oggi PATREON accresce il proprio valore fino a raggiungere la soglia dei 4 miliardi di dollari. Un ennesimo step nel percorso di evoluzione della piattaforma, tra le realtà più vivaci nell'ambito della cosiddetta creator economy.

PATREON continua a crescere, nuovo round di finanziamento

La somma arriva da Tiger Global Management con la partecipazione di Woodline Partners e degli investitori esistenti Wellington Management, Lone Pine Capital, New Enterprise Associates (NEA), Glade Brook Capital e DFJ Growth. Sarà impiegata per offrire nuove esperienze a creator e fan, sia su desktop sia su mobile, oltre che per espandere il raggio d'azione a livello internazionale e per introdurre tool inediti dedicati alla fruizione di contenuti.

La società non esclude nemmeno l'ipotesi di poter giungere ad acquisizioni al fine di espandere le proprie capacità in termini di talent e di prodotti. Riportiamo di seguito le parole di Jack Conte, CEO e co-fondatore.

Quando Sam e io abbiamo dato inizio a PATREON otto anni fa, stavamo risolvendo un problema evidente: ridurre drasticamente il gap tra l'impatto che i creator hanno sul mondo e ciò che ottengono come compenso alla fine del mese. Quel mondo sta diventando rapidamente una realtà, e la classe creativa emergente sta già scalando i propri sogni. Abbiamo iniziato puntando sui contenuti e sulla valorizzazione delle community, ma nella prossima decade intendiamo costruire una infrastruttura di creator in grado di supportare un Secondo Rinascimento.

La fondazione risale al 2013. Lo scorso anno, in seguito all'esplosione della pandemia, la piattaforma ha registrato una forte crescita. Oggi ospita oltre 200.000 creator di ogni categoria: dai podcast ai video, dalla musica all'arte visiva, fino alla scrittura e altro ancora. Offre loro possibilità di monetizzazione creando connessioni con i fan e i sostenitori, 7 milioni in tutto il mondo per transazioni quantificate in oltre 100 milioni di dollari ogni mese.

Da gennaio PATREON è disponibile anche in Italia con supporto alla nostra lingua. Punta con decisione allo Stivale: già in programma la realizzazione di una struttura interna con risorse umane dedicate.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti