Peppermint, presentato il secondo maxireclamo

Altroconsumo ha trasmesso ieri al Garante per la privacy il secondo reclamo contro l'operazione di rastrellamento degli indirizzi IP sul P2P e successiva richiesta di pagamento

Roma – Nuovo passo della vicenda Logistep-Peppermint : ieri Altroconsumo ha depositato al Garante della privacy il secondo maxireclamo contro Peppermint e Logistep, sostenendo l’illegalità del trattamento dei dati personali di 73 utenti .

L’Associazione dei consumatori, che a fine giugno aveva presentato il primo reclamo, ha finora assistito 88 consumatori in quella che definisce “vicenda di intimazione arbitraria, giunta a pioggia a migliaia di consumatori italiani, a pagare 330 euro per un’ipotetica condivisione di file in Rete”.

La vicenda, come noto, nasce dal fatto che Logistep, per conto di Peppermint, ha reperito sulle reti di sharing una quantità di indirizzi IP ai quali ha associato l’ipotetica attività illegale di scambio di file i cui diritti sono appunto di Peppermint. Su queste basi sono stati richiesti, ed ottenuti in un primo momento, i nominativi di quegli utenti corrispondenti agli IP rilevati, ai quali è stata poi trasmessa una raccomandata con la richiesta di un pagamento forfetario per chiudere la vicenda.

“Per Altroconsumo – ribatte però l’associazione – non c’è coincidenza tra indirizzo IP, titolare dell’utenza telefonica e il presunto pirata, dunque la richiesta dei legali di Bolzano è priva di fondamento. Prova ne siano alcuni casi segnalati ad Altroconsumo: l’ingiunzione giunta ad un consumatore ottuagenario, defunto, della provincia di Torino, o quella giunta a un utente non vedente, che per sua stessa dichiarazione non ha mai navigato in Rete”.

“A fronte del trattamento illecito dei dati personali svolto dalla Peppermint – insiste Altroconsumo – l’associazione indipendente di consumatori imposterà un’azione risarcitoria contro la casa discografica. I consumatori possono segnalare la propria storia a peppermint@altroconsumo.it “.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • strutto scrive:
    Tema: Caro navigatore ...
    "Caro Navigatore, perché lasciare inutilizzata la tua ADSL flat già pagata; cosa potresti caricare sul pc da lasciar frullare tutto il mese per il bene della Rete?"cosa dovrebbe farci? io una 640 praticamente inutilizzata, ricevo la posta, navigo e scarico gli aggiornamenti di Ubuntu.metterei volentieri freenet, ci ho provato ma non ci riesco.con firefox posso usare tor, ma dopo qualche pagina lascio perdere, non è fatto per il web "2".usare qualche prog p2p anonimo, non ci sono riuscito.qualche suggerimento in stile "Cassandra Crossing"?
    • amedeo scrive:
      Re: Tema: Caro navigatore ...
      Per chi considera positivo il bilancio tra consumi energetici e risultati ottenuti (*), consiglierei BOINC (http://boinc.berkeley.edu/), un progetto che sfrutta la vostra CPU per formare una immensa griglia computazionale dedicata allo studio in diversi settori (il piu' famoso e' forse SETI at Home) a mio avviso molto validi.Per chi ritenesse inopportuno lasciare il PC acceso in questo periodo per questioni di spesa e/o ecologia, consiglio di dare egualmente uno sguardo a BOINC, che permette di sfruttare i 'tempi morti' del vostro PC quando e' acceso per lavoro o svago.(*)Bisogna considerare che tenere comunque il PC acceso per tutto i periodo, provoca (purtroppo) certamente un incremento dela bolletta, del consumo energetico e del risultante inquinamento.
      • campanellin o scrive:
        Re: Tema: Caro navigatore ...

        Bisogna considerare che tenere comunque il PC
        acceso per tutto i periodo, provoca (purtroppo)
        certamente un incremento dela bolletta, del
        consumo energetico e del risultante
        inquinamento.Anche per questo esiste il progetto Pboxhttp://pbox.winstonsmith.info/Una pbox modello III consuma 7 watt, un pc 100.
  • borg_troll scrive:
    Get real...
    "Caro Onorevole, ho ascoltato alla TV le sue preoccupazioni sui terribili pericoli che i nostri figli corrono in Rete; la vorrei rassicurare raccontandole di me e mio figlio la sera davanti al pc..."All'onorevole non interessano le tue rassicurazioni. Il tema "pericoli in rete" è un cavallo da battaglia troppo utile, troppo sentito, troppo martellato dai media. Ogni tua obiezione verrà tranquillamente ignorata o messa a tacere con paternale condiscendenza."Caro Ministro degli Interni, visto che si catturano sempre più "criminali" su internet, non si potrebbero contrastare i criminali ordinari che rendono sempre più difficile la vita in strada, non quella in Rete?"No. La criminalità in strada non fa più notizia da tempo, a meno che non si tratti di crimini particolarmente violenti o efferati. Inoltre, cosa pretendi che faccia il governo? Che schieri più agenti di polizia? Che spenda di più? E per cosa, per salvare un cittadino ogni tanto? Cosa vuoi che importi una vita su tanti milioni.L'importante è che tu possa fare le spese nell'orario che ti compete, se ti massacrano dopo che hai speso i tuoi soldi non ci interessa. Il mancato introito fiscale dovuto al tuo decesso è francamente risibile, non è che tu sia un importante e facoltoso imprenditore, che comunque ha i mezzi per difendersi da solo."Caro Pedosatanista, come mai i giornalisti parlano sempre di te e mai di quelli che fanno buone azioni in Rete e regalano a tutti quello che hanno? Sono forse maniaci anche loro? Oppure semplicemente il bene non fa notizia."Perchè le buone notizie NON SONO notizie. Quelle lacrimevoli e stucchevoli vanno bene per un servizio videoclip su Studio Aperto, ma è tutta l'utilità che hanno. Vogliamo parlare del cagnolino tetraplegico che dopo essere stato buttato dal decimo piano da una banda di teppisti cannibali s'è trascinato con il naso per 500 chilometri per donare un rene ad un orfanello cieco e sordomuto dello Sfigatostan, non della gente che se ne sta in fila per andare a donare sangue alla Croce Rossa.Il marcio VENDE. I giornali vogliono VENDERE. I clienti dei media non siamo noi, sono gli inserzionisti pubblicitari, e il prodotto dei media non sono le notizie ma NOI, il pubblico."Caro Navigatore, perchè lasciare inutilizzata la tua ADSL flat già pagata; cosa potresti caricare sul pc da lasciar frullare tutto il mese per il bene della Rete?"Niente. Se vuoi usare la mia ADSL, PAGA. Non ce ne importa nulla del "bene della Rete". Ci interessa il nostro benessere a brevissimo termine perchè non possiamo preoccuparci di un futuro che, molto probabilmente, non verrà."Cara BBC, vorrei vedermi a casa Doctor Who prima serie. Visto che non lo hai mai pubblicato o venduto, e non lo trasmetti più mi potresti suggerire un modo per farlo?"Alla BBC non interessa, anche perchè gran parte della prima serie di Doctor Who (presumo tu intenda quella con William Hartnell) è andata distrutta. La BBC vuol GUADAGNARE, non regalare roba."Caro Cittadino della Rete, mentre tu stai in ferie ci sono persone ed enti che decidono cosa potrai fare e cosa no quando riaccenderai il tuo pc. Non sei un po' preoccupato?"No. Tanto non posso farci nulla. Queste persone e questi enti sono potentissimi e intoccabili. Le decisioni sono prese dietro porte chiuse, noi stiamo fuori e aspettiamo di conoscere il nostro destino, e non c'è NULLA che possiamo fare per influenzarle.Fattene una ragione (TM).Ora vado in spiaggia a giocare a palla avvelenata. Con l'iprite.
    • Non authenticat scrive:
      Re: Get real...
      - Scritto da: borg_troll
      Fattene una ragione (TM).Se tu "te ne sei fatto una ragione" perche passi il tempo a scassare le 00 sul forum?Gioca a palla avelenata con l'iprite che ti diverti!Nel caso avessi difficoltà a respirare (la suddetta iprite) non ti preoccupare "fatene una ragione" ti assicuro che dopo un pò ogni difficoltà cessa magicamente! :D :D :D
    • campanellin o scrive:
      Re: Get real...
      Accidenti, bel post. Non e' da te! Calamari ti ha ispirato, forse ?Baci
      • borg_troll scrive:
        Re: Get real...
        - Scritto da: campanellin o
        Accidenti, bel post. Non e' da te! Calamari ti ha
        ispirato, forse
        Si. Fattene una ragione (TM).
  • cannone scrive:
    guariamo
    """Come sei pessimista!http://www.fondazioneaiom.it/default2.asp?active_p...Ci si ammala di più ma si guarisce anche di più."""ti suggerisco di scaricare il libro "E' facile smettere di fumare se sai come farlo" e di leggerlo come un romanzo, anche se non fumi. mentre lo leggi applica il ragionamento all'alcol, al cibo, al termovalorizzatore, alle auto, a tutto quello che ti viene in mente. se lo fai penso che forse dalle vacanze non tornerai più, in modo o nell'altro.
  • Ricky scrive:
    Dimenticavo..
    Forse sono io che percepisco la realta' in modo anomalo ma...Incidenti per le strade,se la prendono sempre con le moto di grossa cilindrata o le auto potenti ma io non vedo altro che CAMION che si ribaltano in ogni modo possibile...parliamone?!Cerchiamo di fare luce sulle problematiche dei camionisti sfruttati ben oltre il massimo consentito per legge e per sicurezza di tutti.E' una mia sensazione o i morti per tumore/cancro sono in continuo aumento? COm'e' possibile che siano sempre ALTRE le cause maggiori di morte nel mondo?Ovunque mi giro c'e' qualcuno che schiatta a causa di cellule impazzite ma alla tv si sente solo dire che "SI E' SPENTO PER UN BRUTTO MALE".Poi si scopre che quello che mangiamo e' intriso di porcherie metalliche cancerogene,che beviamo da tubi della rete idrica nazionale in PIOMBO e che l'aria contiene particelle pm10 a gogo'...e che presto,grazie agli inceneritori (opps...VALORIZZATORI TERMICI) ne avremo anche di piu' dannose tipo pm05 o pm 01.PS:la parola VALORIZZATORI chi l'ha decisa? Lo vorrei vedere in faccia...e chiedergli se conosce il senso di quella parola.
    • Rocky scrive:
      Re: Dimenticavo..
      - Scritto da: Ricky
      E' una mia sensazione o i morti per tumore/cancro
      sono in continuo aumento? COm'e' possibile che
      siano sempre ALTRE le cause maggiori di morte nel
      mondo?Ovunque mi giro c'e' qualcuno che schiatta
      a causa di cellule impazzite ma alla tv si sente
      solo dire che "SI E' SPENTO PER UN BRUTTO
      MALE".
      Poi si scopre che quello che mangiamo e' intriso
      di porcherie metalliche cancerogene,che beviamo
      da tubi della rete idrica nazionale in PIOMBO e
      che l'aria contiene particelle pm10 a gogo'...e
      che presto,grazie agli inceneritori
      (opps...VALORIZZATORI TERMICI) ne avremo anche di
      piu' dannose tipo pm05 o pm
      01.
      PS:la parola VALORIZZATORI chi l'ha decisa? Lo
      vorrei vedere in faccia...e chiedergli se conosce
      il senso di quella
      parola.Come sei pessimista!http://www.fondazioneaiom.it/default2.asp?active_page_id=429Ci si ammala di più ma si guarisce anche di più.Dai, la medicina ci salverà! Dobbiamo solo passare la vita facendo degli esami a go go se sentiamo qualche dolorino strano, dobbiamo solo stare attenti a prendere il sole (anzi, non prendiamolo più del tutto), oppure controllare che qualche neo non si deformi, non cambi colore, non sia in rilievo, non sia asimmetrico, non sia maggiore di 5 mm, non si evolva, non sanguini ... c'è solo da stare un pò attenti, ma il mondo va bene così com'è! Io non voglio cambiare nulla di questo mondo, voglio continuare a bere Coca Cola® e a fare il 8) fighetto® senza farmi problemi, quindi non rompere il caXXo. Il mondo va bene così com'è![img]http://www.forfatterbloggen.no/roller/resources/egeland/Jack.jpg[/img]
      • Ricky scrive:
        Re: Dimenticavo..
        Tu sei il tipo giulivo che crede che questo sia il miglior mondo possibile,il sottoscritto invece fa parte della schiera dei REALISTI (non pessimisti come qualcuno sostiene) che temono tu abbia ragione...Ma forse lo hai scritto in tono IRONICO... :)
    • The Market is God scrive:
      Re: Dimenticavo..
      - Scritto da: Ricky
      Incidenti per le strade,se la prendono sempre con
      le moto di grossa cilindrata o le auto potenti ma
      io non vedo altro che CAMION che si ribaltano in
      ogni modo
      possibile...parliamone?!No. Impossibile. La circolazione delle merci su strada è vitale per l'Economia. Dieci, cento, mille e più morti sono NIENTE in confronto alla possibilità di avere fragole fresche in qualunque stagione e specialmente ai miliardi di euro che si guadagnano grazie al mercato comunitario.Non farti domande e consuma.Non costringerci a prendere provvedimenti nei tuoi confronti, cittadino-consumatore. Va tutto bene. Non pensare.
  • Nimo Ano scrive:
    E io aggiungerei:
    "Caro PI, perchè non rivediamo il sistema delle censure? Perchè non rimettiamo le X per far capire che comunque esiste un messaggio che è stato tagliato fuori (moderato) dalla discussione?"Noo non mi piace mica eh? Ma mica mica mica! No no, non ci siamo! Non si confà ad una testata come la vostra questo modo di agire! Tsk tsk tsk tsk tsk!! Messaggi che scompaiono nel nulla! Questa è censura delle più bieche! Fatta da voi poi! Noo nonononono! Ecco, io vi lascio con questo compito delle vacanze.http://www.piforum.it/b.aspx?i=2044818Comunque meno male che ve fermate un pò! A ragà, io c'ho na' sberla d'arretrati da leggere! Mo' me faccio na' stampina così so cosa leggere in spiaggia! Eh, i compiti delle vacanze! Per le vacanze si legge sempre PI!Buone ferie e buon riposo a tutti.
  • Ricky scrive:
    la natura odia il vuoto?
    Non me lo spiego.Nell'Universo 'e' piu' vuoto che altro...oltre l'ultimo pezzo di esplosione esiste il NULLA infinito.La natura odia il vuoto?Non mi pare.IO odio il vuoto...quello che permea le zucche dei politici e delle lobby,degli "imprenditori" che dove arrivano fanno coem Attila.Odio il vuoto nelle zucche di chi SFRUTTA cose e persone,di chi plagia le menti dei bambini per tirarne su dei PATRIOTI,SANTI,MARTIRI!Le religioni dovrebbero essere abolite ovunque!Solo dopo i 18 anni puoi prenderne visione e DECIDERE!Altro vuoto immenso lo possiamo trovare nella crapa di qualche presidente...visto che vuole TUTTO E TUTTI SOTTO CONTROLLO (tranne i sui intimi amichetti) con la scusa che cosi' il terrorismo si debella...!VUOTO nelle zucche degli italiani che si accoltellano se subiscono un gol "rubato" ma se gli rubano la vita NON REAGISCONO NEMMENO!La natura AMA il vuoto...
    • Nimo Ano scrive:
      Re: la natura odia il vuoto?
      - Scritto da: Ricky
      La natura AMA il vuoto...(rotfl) Eeehh beh ... come non darti ragione!
    • Alessandrox scrive:
      Re: la natura odia il vuoto?
      - Scritto da: Ricky
      La natura AMA il vuoto...E il politico il Voto
    • ldsboy scrive:
      Re: la natura odia il vuoto?
      - Scritto da: Ricky
      Odio il vuoto nelle zucche di chi SFRUTTA cose e
      persone,di chi plagia le menti dei bambini per
      tirarne su dei PATRIOTI,SANTI,MARTIRI!E tu che tipo di bambini vorresti quindi fossero tirati su? Il contrario di patriota è ANARCHICO IRRESPONSABILE, il contrario di santo è MALVAGIO, il contrario di martire è BESTEMMIATORE MENEFREGHISTA.Sinceramente preferisco un popolo con le prime caratteristiche piuttosto che le seconde. A parte il fatto che le nazioni di anarchici, malvagi e bestemmiatori non hanno vita lunga, non passa molto tempo prima che si disgreghino, per loro stessa natura.
      Le religioni dovrebbero essere abolite
      ovunque! Solo dopo i 18 anni puoi prenderne
      visione e DECIDERE!Parla per te.http://www.piforum.it/b.aspx?i=2039735&m=2039882#p2039882Si da il caso che la religione (cioè i principi giusti nelle religioni) sia di enorme aiuto anche ai bambini.Escluderli dalla religione sarebbe motivo di impoverimento della loro vita, oltre che ingiustificata repressione della religiosità naturale dei bambini.
      • GuessWho IAm scrive:
        Re: la natura odia il vuoto?
        - Scritto da: ldsboy
        E tu che tipo di bambini vorresti quindi fossero
        tirati su? Il contrario di patriota è ANARCHICO
        IRRESPONSABILE, il contrario di santo è MALVAGIO,
        il contrario di martire è BESTEMMIATORE
        MENEFREGHISTA.
        Sinceramente preferisco un popolo con le prime
        caratteristiche piuttosto che le seconde. A parte
        il fatto che le nazioni di anarchici, malvagi e
        bestemmiatori non hanno vita lunga, non passa
        molto tempo prima che si disgreghino, per loro
        stessa
        natura.Come può esistere una nazione di ANARCHICI? E' un'ossimoro. Leggi l'Anarchist FAQ per chiarirti le idee.http://www.geocities.com/CapitolHill/1931


        Le religioni dovrebbero essere abolite

        ovunque! Solo dopo i 18 anni puoi prenderne

        visione e DECIDERE!

        Parla per te.
        http://www.piforum.it/b.aspx?i=2039735&m=2039882#p
        Si da il caso che la religione (cioè i principi
        giusti nelle religioni) sia di enorme aiuto anche
        ai
        bambini.
        Escluderli dalla religione sarebbe motivo di
        impoverimento della loro vita, oltre che
        ingiustificata repressione della religiosità
        naturale dei
        bambini.(ROTFL) Religiosità naturale, ma come ti vengono?!Se è "naturale" perché mai dovrebbe esserici bisogno dei catechismi?Facciamogli invece dei bei corsi di analisi della propaganda... Ah, no, non si può, non sia mai che una massa di pargoli irrequieti inizi a metter in discussione l'autorità irrazionale dei vari capoccia politico/religioso/militari/fatevobis. L'attuale società non sopravvivrebbe. 8)
        • The Market is God scrive:
          Re: la natura odia il vuoto?
          - Scritto da: GuessWho IAm
          Facciamogli invece dei bei corsi di analisi della
          propaganda... Ah, no, non si può, non sia mai che
          una massa di pargoli irrequieti inizi a metter in
          discussione l'autorità irrazionale dei vari
          capoccia politico/religioso/militari/fatevobis.
          L'attuale società non sopravvivrebbe.
          8)Errore. I "pargoli" prima o poi crescono, e l'idealismo della gioventù deve lasciare il posto al realismo dell'età matura. Le esigenze dettata dalla società, dall'economia, dal mondo del lavoro annientano ogni spinta anarchica senza necessità di violenza: basta la pressione delle bollette da pagare a fine mese a costringere chiunque ad adattarsi e stare zitto.Nessuno può fare eccezione. Chi tenta di sottrarsi viene emarginato e reso inoffensivo. Quando si è privi di lavoro e di mezzi di sostentamento, in balia dell'assistenza sociale, non ci si ribella più. Soprattutto, basta la promessa di un posto di lavoro e di una relatività stabilità economica per rimettere in riga le anime perse.
        • ldsboy scrive:
          Re: la natura odia il vuoto?
          - Scritto da: GuessWho IAm
          - Scritto da: ldsboy

          E tu che tipo di bambini vorresti quindi fossero

          tirati su? Il contrario di patriota è ANARCHICO

          IRRESPONSABILE, il contrario di santo è MALVAGIO,

          il contrario di martire è BESTEMMIATORE

          MENEFREGHISTA.

          Sinceramente preferisco un popolo con le prime

          caratteristiche piuttosto che le seconde. A parte

          il fatto che le nazioni di anarchici , malvagi e

          bestemmiatori non hanno vita lunga , non passa

          molto tempo prima che si disgreghino, per loro

          stessa natura.

          Come può esistere una nazione di ANARCHICI? E'
          un'ossimoro. Leggi l'Anarchist FAQ per chiarirti
          le idee.
          http://www.geocities.com/CapitolHill/1931E infatti se leggi bene ho appena detto che una nazione di anarchici si disgrega presto, o in altre parole, una nazione che comincia a fare suoi i principi anarchici si disgregherà in breve tempo. Quindi su questa parte del discorso siamo d'accordo.


          Le religioni dovrebbero essere abolite


          ovunque! Solo dopo i 18 anni puoi prenderne


          visione e DECIDERE!



          Parla per te.

          http://www.piforum.it/b.aspx?i=2039735&m=2039882#p2039882

          Si da il caso che la religione (cioè i principi

          giusti nelle religioni) sia di enorme aiuto anche

          ai bambini.

          Escluderli dalla religione sarebbe motivo di

          impoverimento della loro vita, oltre che

          ingiustificata repressione della religiosità

          naturale dei bambini.

          (ROTFL) Religiosità naturale, ma come ti vengono?!
          Se è "naturale" perché mai dovrebbe esserici
          bisogno dei catechismi?Perchè esistono diversi ambiti nella religione, tutti importanti. Esiste l'ambito strettamente spirituale , che consiste nel nostro rapporto con la divinità. In questo ambito si può osservare che i bambini sono estremamente ricettivi alla presenza dello Spirito del Signore, al contrario di molti adulti sono particolarmente bravi a riconoscerlo. Non a caso Gesù disse: "se non diventerete come questi bambini, non entrerete mai". Si riferiva proprio a questo discorso.Oltre l'ambito spirituale esiste anche l'ambito "delle conoscenze" , per così dire. Quest'ultimo ambito riguarda l'istruzione sugli argomenti religiosi, tipo il dove, il come, il quando della vita di Cristo e così via. Quest'altro ambito è quello che riguarda il catechismo della chiesa cattolica (anche se noi non usiamo questo termine per le attivtà delle nostra chiesa) e che riguarda l'insegnamento del Vangelo nella Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.Quando parlavo di religione naturale dei bambini mi riferivo quindi alla parte strettamente spirituale.
          Facciamogli invece dei bei corsi di analisi della
          propaganda... Ah, no, non si può, non sia mai che
          una massa di pargoli irrequieti inizi a metter in
          discussione l'autorità irrazionale dei vari
          capoccia politico/religioso/militari/fatevobis.
          L'attuale società non sopravvivrebbe.
          8)Se una qualsiasi autorità è irrazionale sono ben d'accordo con te che bisogna fare il possibile per cambiare le cose, sempre nell'ambito della legalità sia chiaro.Nella Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni viene data abbastanza enfasi al "pensare con la propria testa", infatti viene insegnato che ogni membro dovrebbe fare il possibile per acquisire e sviluppare una testimonianza strettamente personale dei principi del vangelo. Inoltre si incoraggiano i membri a diventare spiritualmente autosufficienti, il che significa imparare a prendere da soli le decisioni giuste, dopo aver studiato le questioni, ragionato con la propria testa, individuato una possibile soluzione, pregato per ricevere la conferma che questa soluzione fosse quella giusta.
          • MorCeleb scrive:
            Re: la natura odia il vuoto?
            sarebbe tutto vero, se le tue idee fossero condivise da tutti (...)purtroppo sembra che la religione sia un pacchetto all inclusive, di cui non si può rifiutare niente, e riflettere su punti di vista diversi da quello della fede può diventare particolarmente difficile.
          • ldsboy scrive:
            Re: la natura odia il vuoto?
            - Scritto da: MorCeleb
            purtroppo sembra che la religione sia un
            pacchetto all inclusive, di cui non si può
            rifiutare niente, e riflettere su punti di vista
            diversi da quello della fede può diventare
            particolarmente difficile.Stai ragionando come se non esistesse la libertà di religione.Certo, è chiaro che se uno appartiene ad una certa religione e ne contesta i principi mette a repentaglio questa sua appartenenza, ma nessuno gli vieta di rivolgersi altrove, nessuno gli vieta di cercare la chiesa o la religione che più lo soddisfa spiritualmente.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 agosto 2007 23.25-----------------------------------------------------------
          • nome cognome :-) scrive:
            Re: la natura odia il vuoto?
            Beh, la religiosità naturale dei bambini è proprio bella effettivamente!La religione viene creata dall'ignoranza e vive sull'ignoranza della gente.I bambini (come anche gli adulti) sono per natura ignoranti ed è per questo che esiste la scuola e c'è un sistema educativo che dev'essere fatto funzionare correttamente, per ridurre l'ignoranza della gente.La religiosità naturale dei bambini è semplicemente la loro voglia di sapere e di porsi delle domande su tutto, quindi il loro tentativo di ridurre quest'ignoranza innata.Il problema è che la risposta può essere di varia natura, religiosa o superstiziosa (che per me è la stessa cosa) o scientifica.Entrambe i tipi di risposta li soddisferà per un certo tempo, finché non si porranno altre domande man mano che la loro conoscenza aumenterà.Solo che se la risposta è scientifica, la prossima domanda sarà anche più scientifica e questo li porterà a cercare sempre nuove soluzioni di tipo scientifico.Se la risposta è religiosa o superstiziosa, non riusciranno a porsi che altre domande di quel tipo (perché la religione e la superstizione stesse non hanno una logica di fondo che permette un ragionamento) e quindi non sapranno come trovare una risposta e dipenderanno sempre da risposte già pronte, preparate da un clero o da qualche guru.Il problema è che la maggior parte della gente ha delle idee religiose e superstiziose e tendono ad insegnarle ai loro figli, corrompendone la mente.Un bambino quindi accetta qualsiasi risposta, purché gli permetta di capire (o pensare di aver capito) e continuare ad andare avanti.A una domanda come fa il sole a brillare si può rispondere che è un fenomeno di fusione nucleare che potrà imparare all'università quando ci andrà oppure gli si può dire che è la volontà di dio o che è a causa dei sacrifici umani (per ridurre un pochettino il credo dei Maya). Un bambino sarà comunque soddisfatto della risposta.Rispondere che è la volontà di dio soddisfa qualsiasi domanda perché la tronca sul nascere ed impedisce che si ragioni sul problema, semplicemente tutto succede a causa della volontà di dio.Rispondere che è una fusione nucleare invece richiede della conoscenza da parte dell'adulto (che spesso non ha) e che rischia quindi di sentirsi porre altre domande sempre più difficili alle quali non è in grado di rispondere.La soluzione è molto semplice, in fondo basta dire "perché sì!" o in altri termini "è la volontà di dio!".Amen.P.S.1: Quando mi si dice che la religione e la scienza sono compatibili, rido! Dio e la scienza sono compatibili, semplicemente perché dio è un indecidibile e quindi esula dal contesto scientifico. Ma la religione si basa sull'ignoranza ed è quindi incompatibile con la scienza.P.S.2: Dio esiste o no? per me no, ma rispetto chi pensa il contrario per la semplice ragione di cui al P.S.1.P.S.3: Io stesso sono ignorante in moltissimi campi, ma cerco di curarmi. :-)P.S.4: No, non si tratta di PlayStation 1, 2 e 3 ma di Post Scriptum. ;-)
          • castigo scrive:
            Re: la natura odia il vuoto?
            - Scritto da: ldsboy
            - Scritto da: GuessWho IAm

            - Scritto da: ldsboy


            E tu che tipo di bambini vorresti quindi
            fossero


            tirati su? Il contrario di patriota è
            ANARCHICO


            IRRESPONSABILE, il contrario di santo è
            MALVAGIO,


            il contrario di martire è BESTEMMIATORE


            MENEFREGHISTA.


            Sinceramente preferisco un popolo con le prime


            caratteristiche piuttosto che le seconde. A
            parte


            il fatto che le nazioni di anarchici ,
            malvagi
            e


            bestemmiatori non hanno vita lunga ,
            non
            passa


            molto tempo prima che si disgreghino, per loro


            stessa natura.



            Come può esistere una nazione di ANARCHICI? E'

            un'ossimoro. Leggi l'Anarchist FAQ per chiarirti

            le idee.

            http://www.geocities.com/CapitolHill/1931

            E infatti se leggi bene ho appena detto che una
            nazione di anarchici si disgrega presto, o in
            altre parole, una nazione che comincia a fare
            suoi i principi anarchici si disgregherà in breve
            tempo. Quindi su questa parte del discorso siamo
            d'accordo.hai un tantinello di confusione nella testolina, oppure NON hai letto con attenzione la FAQ Archica.una nazione anarchica è perfettamente realizzabile, dato che Anarchia NON significa assenza di regole bensì assenza di STATO.le esperienze di "nazioni" anarchiche ci sono, a partire dalla Comune di Parigi.....
          • ldsboy scrive:
            Re: la natura odia il vuoto?
            - Scritto da: castigo
            - Scritto da: ldsboy

            - Scritto da: GuessWho IAm


            - Scritto da: ldsboy



            E tu che tipo di bambini vorresti quindi fossero



            tirati su? Il contrario di patriota è ANARCHICO



            IRRESPONSABILE, il contrario di santo è MALVAGIO,



            il contrario di martire è BESTEMMIATORE MENEFREGHISTA.



            Sinceramente preferisco un popolo con le prime



            caratteristiche piuttosto che le seconde. A parte



            il fatto che le nazioni di anarchici , malvagi e



            bestemmiatori non hanno vita lunga , non passa



            molto tempo prima che si disgreghino, per loro



            stessa natura.





            Come può esistere una nazione di ANARCHICI? E'


            un'ossimoro. Leggi l'Anarchist FAQ per chiarirti


            le idee.


            http://www.geocities.com/CapitolHill/1931



            E infatti se leggi bene ho appena detto che una

            nazione di anarchici si disgrega presto, o in

            altre parole, una nazione che comincia a fare

            suoi i principi anarchici si disgregherà in breve

            tempo. Quindi su questa parte del discorso siamo

            d'accordo.

            hai un tantinello di confusione nella testolina,
            oppure NON hai letto con attenzione la FAQ Archica.
            una nazione anarchica è perfettamente
            realizzabile, dato che Anarchia NON significa
            assenza di regole bensì assenza di STATO.Se ci sono le regole allora necessariamente c'è uno stato, chiamalo se vuoi stato, oppure chiamalo organizzazione di rappresentanti, oppure organizzazione di delegati, ma sempre di stato si tratta.Da Wikipedia: Lo Stato è quel soggetto (ente sovrano, originario ed indipendente) che comanda anche mediante l'uso della forza armata, della quale detiene il monopolio. L'esercito della Comune di Parigi era la "Guardia nazionale", la quale esercitava l'uso della forza armata, della quale deteneva il monopolio, almeno fino a quando durò.Ergo la Comune di Parigi era uno stato, durato solo due mesi, ma pur sempre stato. Nato da rivoluzione, ma pur sempre stato.
            le esperienze di "nazioni" anarchiche ci sono, a
            partire dalla Comune di Parigi.....La Comune di Parigi era diretta appunto dalla Comune, o più propriamente dal "Consiglio Comunale", un'organizzazione in tutto e per tutto è assimilabile nel concetto di "stato", vedi anche sopra.Da quello che dici ne posso dedurre che non hai capito cosa vuol dire sul serio il termine anarchia, e probabilmente non lo hanno capito neanche gli anarchisti.Forse non sono io quello con la confusione...
          • castigo scrive:
            Re: la natura odia il vuoto?
            - Scritto da: ldsboy
            - Scritto da: castigo

            - Scritto da: ldsboy


            - Scritto da: GuessWho IAm



            - Scritto da: ldsboy




            E tu che tipo di bambini vorresti quindi
            fossero




            tirati su? Il contrario di patriota è
            ANARCHICO




            IRRESPONSABILE, il contrario di santo è
            MALVAGIO,




            il contrario di martire è BESTEMMIATORE
            MENEFREGHISTA.




            Sinceramente preferisco un popolo con le
            prime




            caratteristiche piuttosto che le seconde.
            A
            parte




            il fatto che le nazioni di
            anarchici , malvagi
            e




            bestemmiatori non hanno vita
            lunga , non
            passa




            molto tempo prima che si disgreghino, per
            loro




            stessa natura.







            Come può esistere una nazione di ANARCHICI?
            E'



            un'ossimoro. Leggi l'Anarchist FAQ per
            chiarirti



            le idee.



            http://www.geocities.com/CapitolHill/1931





            E infatti se leggi bene ho appena detto che
            una


            nazione di anarchici si disgrega presto, o in


            altre parole, una nazione che comincia a fare


            suoi i principi anarchici si disgregherà in
            breve


            tempo. Quindi su questa parte del discorso
            siamo


            d'accordo.



            hai un tantinello di confusione nella testolina,

            oppure NON hai letto con attenzione la FAQ
            Archica.

            una nazione anarchica è perfettamente

            realizzabile, dato che Anarchia NON significa

            assenza di regole bensì assenza di STATO.

            Se ci sono le regole allora necessariamente c'è
            uno stato, chiamalo se vuoi stato, oppure
            chiamalo organizzazione di rappresentanti, oppure
            organizzazione di delegati, ma sempre di stato si
            tratta.
            Da Wikipedia:
            Lo Stato è quel soggetto (ente sovrano,
            originario ed indipendente) che comanda anche
            mediante l'uso della forza armata, della quale
            detiene il
            monopolio.
            L'esercito della Comune di Parigi era la "Guardia
            nazionale", la quale esercitava l'uso della forza
            armata, della quale deteneva il monopolio, almeno
            fino a quando
            durò.
            Ergo la Comune di Parigi era uno stato, durato
            solo due mesi, ma pur sempre stato. Nato da
            rivoluzione, ma pur sempre
            stato.non puoi assimilare la comune ad uno stato solo perchè aveva una milizia volontaria.l'esercizio del monopolio della violenza NON è l'unico carattere distintivo di uno stato :Diniltre nella comune non esisteva nessun "ente sovrano, originario ed indipendente".....

            le esperienze di "nazioni" anarchiche ci sono, a

            partire dalla Comune di Parigi.....

            La Comune di Parigi era diretta appunto dalla
            Comune, o più propriamente dal "Consiglio
            Comunale", un'organizzazione in tutto e per tutto
            è assimilabile nel concetto di "stato", vedi
            anche
            sopra.assolutamente no.lo stato presuppone una organizzazione burocratica di "amministratori" di professione che NON esiste nella "nazione" anarchica.al massimo potrai avere dei comitati eletti di rappresentanti che vengono nominati dalle assemblee popolari con mandati limitati, che a loro volta potranno dare vita a federazioni di comunità anarchiche.inoltre in anarchia io ho la libertà di aderire ad un gruppo o comunità oppure di lasciarla.nel caso di uno stato non puoi semplicemente decidere di "aderire" o no.....
            Da quello che dici ne posso dedurre che non hai
            capito cosa vuol dire sul serio il termine
            anarchia, e probabilmente non lo hanno capito
            neanche gli anarchisti.LOL.... bella battuta, ma il fatto che esistano numerose scuole di pensiero anarchico non vuol dire che gli anarchici abbiano della confusione in testa.altrimenti come definiresti le correnti dei partiti politici dei cosiddetti stato "democratici"??
            Forse non sono io quello con la confusione...insisto, rileggiti la faq anarchica.....
      • Non authenticat scrive:
        Re: la natura odia il vuoto?
        - Scritto da: ldsboy
        - Scritto da: Ricky

        Odio il vuoto nelle zucche di chi SFRUTTA cose e

        persone,di chi plagia le menti dei bambini per

        tirarne su dei PATRIOTI,SANTI,MARTIRI!

        E tu che tipo di bambini vorresti quindi fossero
        tirati su? Il contrario di patriota è ANARCHICO?????Fonte?Sul vocabolario della lingua italiana NON risulta!
        IRRESPONSABILE, il contrario di santo è MALVAGIO,Idem Fonte?A parte i tuoi incubi da inquisitore?
        il contrario di martire è BESTEMMIATORE
        MENEFREGHISTA.Siamo sempre lì .... potresti citare una fonte? possibilmente diversa dai tuo incubi e (ovviamente) da komeini?
        Sinceramente preferisco un popolo con le prime
        caratteristiche piuttosto che le seconde. Io preferisco un popolo privo di integralisti!Tuttavia mi tocca di conviverci ugualmente (con gli integralisti) tuttavia evito di tentare di metterli al rogo e di impedirgli di parlare!Quello che non si capisce è perchè gli integralisti invece pretendano di essere gli unici a dettare legge agli altri!
        A parte
        il fatto che le nazioni di anarchici, malvagi e
        bestemmiatori non hanno vita lunga, non passa
        molto tempo prima che si disgreghino, per loro
        stessa
        natura.Sodoma e gomorra!.....Pentitevi!La fine e larmageddon sono alle porte!(rotfl)(rotfl)Argomentazione di "pregio"...Le "piaghe" sono sempre solo sette o dobbiamo aspettarci un "ammodernamento" e l'aggiunta di qualche nuova "delizia"?(rotfl)(rotfl)(rotfl)



        Le religioni dovrebbero essere abolite

        ovunque! Solo dopo i 18 anni puoi prenderne

        visione e DECIDERE!

        Parla per te.Detto da te fa un pò (anzi molto) ridere!Davvero sarebbe ora che imparassi a "parlare per te"!E non pretendere di possedere il verbo!
        http://www.piforum.it/b.aspx?i=2039735&m=2039882#p
        Si da il caso che la religione (cioè i principi
        giusti nelle religioni) sia di enorme aiuto anche
        ai
        bambini.Purchè sia la "tua" religione e i "tuoi" principi suppongo! diresti lo stesso delle scuole coraniche dove insegnano la sharia?
        Escluderli dalla religione sarebbe motivo di
        impoverimento della loro vita, oltre che
        ingiustificata repressione della religiosità
        naturale dei
        bambini.I bambini hanno una religiosità "naturale"???A cosa ti riferisci di preciso?Fonti? (possibilmente non religiose grazie!)Ps.A proposito di "contrari".... quello che scrivi è il "contrario" di tolleranza, buon senso e convivenza civile!Speriamo tutti in un (improbabile) "ravvedimento"...Con o senza "caduta da cavallo" vedi te e scegli come più ti piace.. la "caduta" direi che è un optional il "ravvedimento" mi pare invece auspicabile!
        • ldsboy scrive:
          Re: la natura odia il vuoto?
          - Scritto da: Non authenticat
          - Scritto da: ldsboy

          - Scritto da: Ricky


          Odio il vuoto nelle zucche di chi SFRUTTA cose e


          persone,di chi plagia le menti dei bambini per


          tirarne su dei PATRIOTI,SANTI,MARTIRI!



          E tu che tipo di bambini vorresti quindi fossero

          tirati su? Il contrario di patriota è ANARCHICO

          ?????
          Fonte?
          Sul vocabolario della lingua italiana NON risulta!Basta pensarci un attimo, il vocabolario non ti da sempre la pappa pronta. Anche nell'altra risposta (non mia) http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2050063&m=2051886#p2051886 al mio post era evidenziato che non possono esistere delle nazioni anarchiche...Trai le conclusioni...

          IRRESPONSABILE, il contrario di santo è MALVAGIO,

          Idem Fonte?
          A parte i tuoi incubi da inquisitore?Per quanto riguarda l'argomento inquisizione direi che già il tuo avatar è tutto un programma, anche se immagino che sia un'inquisizione "al contrario". Ma quest'ultimo è un dettaglio poco importante.

          il contrario di martire è BESTEMMIATORE

          MENEFREGHISTA.

          Siamo sempre lì .... potresti citare una fonte?
          possibilmente diversa dai tuo incubi e
          (ovviamente) da komeini?E tu potresti per cortesia farmi le domande senza vaneggiare?

          Sinceramente preferisco un popolo con le prime

          caratteristiche piuttosto che le seconde.

          Io preferisco un popolo privo di integralisti!Su questo siamo d'accordo. E visto il tuo post ne concludo che preferisci un popolo privo di individui simili a te.
          Tuttavia mi tocca di conviverci ugualmente (con
          gli integralisti) tuttavia evito di tentare di
          metterli al rogo e di impedirgli di parlare!Davvero? Dal tuo avatar non si direbbe proprio.
          Quello che non si capisce è perchè gli
          integralisti invece pretendano di essere gli
          unici a dettare legge agli altri!E quando ti avrei dettato legge, di grazia?Tutto quello che ho fatto è esporre il mio punto di vista su come vorrei io personalmente vedere il popolo, non mi sognerei minimamente di imporre niente a nessuno, come ho detto infinite volte.

          A parte

          il fatto che le nazioni di anarchici, malvagi e

          bestemmiatori non hanno vita lunga, non passa

          molto tempo prima che si disgreghino, per loro

          stessa natura.

          Sodoma e gomorra!.....
          Pentitevi!
          La fine e larmageddon sono alle porte!
          (rotfl)(rotfl)
          Argomentazione di "pregio"...
          Le "piaghe" sono sempre solo sette o dobbiamo
          aspettarci un "ammodernamento" e l'aggiunta di
          qualche nuova "delizia"?
          (rotfl)(rotfl)(rotfl)E piantala...Ma chi vuoi prendere in giro? E' così difficile immaginare che l'assenza di qualsiasi autorità propria delle società anarchiche porti in breve e inevitabilmente al caos più totale? E' una conseguenza naturale, la punizione in questo caso gli uomini se la danno da soli, non occorre assolutamente ricorrere a Sodoma&C.


          Le religioni dovrebbero essere abolite


          ovunque! Solo dopo i 18 anni puoi prenderne


          visione e DECIDERE!



          Parla per te.

          Detto da te fa un pò (anzi molto) ridere!
          Davvero sarebbe ora che imparassi a "parlare per te"!
          E non pretendere di possedere il verbo!Per il momento mi limito a constatare che le persone quì come te che più accusano di integralismo sono le più integraliste esse stesse!
          http://www.piforum.it/b.aspx?i=2039735&m=2039882#p

          Si da il caso che la religione (cioè i principi

          giusti nelle religioni) sia di enorme aiuto anche

          ai bambini.

          Purchè sia la "tua" religione e i "tuoi" principi
          suppongo! diresti lo stesso delle scuole
          coraniche dove insegnano la sharia?Finchè non vengono insegnati principi violenti o principi sovversivi ci dovrebbe essere libertà di religione, sharia compresa.Poi è chiaro che dal mio punto di vista una religione che si basa su Gesù il Cristo offra maggiori benefici e maggiore progresso.

          Escluderli dalla religione sarebbe motivo di

          impoverimento della loro vita, oltre che

          ingiustificata repressione della religiosità

          naturale dei bambini.

          I bambini hanno una religiosità "naturale"???
          A cosa ti riferisci di preciso?
          Fonti? (possibilmente non religiose grazie!)A cosa mi riferisco lo ho spiegato in dettaglio nella risposta che ho dato a "GuessWho IAm" http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2050063&m=2052011#p2052011
          Ps.
          A proposito di "contrari".... quello che scrivi è
          il "contrario" di tolleranza, buon senso e
          convivenza civile!
          Speriamo tutti in un (improbabile)
          "ravvedimento"...
          Con o senza "caduta da cavallo" vedi te e scegli
          come più ti piace.. la "caduta" direi che è un
          optional il "ravvedimento" mi pare invece
          auspicabile!Senti proprio chi parla. Io mi sono limitato a criticare idee, non persone , principalmente ho espresso la mia perplessità nei confronti di una società anarchica, mentre tu non ti sei risparmiato nel sommergermi di insulti, causa la divergenza delle nostre opinioni. Allora chi è che si deve ravvedere?Questo e molti altri post mi rammentano che l'esempio della pagliuzza e della trave trova ampi riscontri in questo forum, a cominciare dai tuoi post.Quando comincerai a levare la trave a te invisibile dai tuoi occhi, prima di voler togliere le pagliuzze a te evidentissime negli occhi del prossimo?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 agosto 2007 23.32-----------------------------------------------------------
      • Ricky scrive:
        Re: la natura odia il vuoto?
        Hai detto un sacco di fresconerie...sei uno dei tanti adepti della Chiesa...SVEGLIA!Una cosa e' giusta mica perche' lo dice la religione... una cosa e' sbagliata non perche' lo ha detto TIZIO o CAIO...Le religioni sono un modo sbagliato di far capire come ci si deve comportare per vivere serenamente suquesto pianeta.Non e' assolutamente necessario USARLE per PLAGIARE le menti,l'8x 1000 andrebbe cosi' achi fa realmetne del bene e non a chi lo sperpera per pagare il silenzio di chi ha avuto a che fare con i preti pedofili...
        • Ricky scrive:
          Re: la natura odia il vuoto?
          Dimenticavo...le religioni sono CLASSISTE...e hanno tutte la ferma convinzione che la VERITA' sia nelle LORO teasche.Oltretutto considerano semrpe l'UMILTA' una base di partenza ma poi si comportano agendo in maniera diametralmente opposta.Una prova? il MIO e' il VERO DIO!oppure...TU CANE INFEDELE ma se volete che ve la dica tutta...CHI vi da' il diritto di credere che NOI si sia veramente i prediletti del Creatore eh?Ma credete veramente che NOI siamo il meglio che un Dio puo' produrre?Ma va'...RIDIMENSIONATEVI...noi siamo una delle tante cose generate da un PETARDO DIVINO...nulla piu'.Mettetevi l'animo (!) in pace...
          • Giuseppe Rossi scrive:
            Re: la natura odia il vuoto?
            La religione serve ad elevare gli uomini verso Dio, e non confondere l'umiltà con la "forza" che ci vuole a trasformare un animaletto in un uomo.Non penserai che essere umili voglia dire stare zitti quando si sentono stupidaggini come quelle che scrivi ?Non penserai che essere umili voglia dire essere sottomessi ?Non penserai che essere umili sia darti ragione ?Vedo ragionamenti che portano davvero verso il vuoto, parli di religione ma pratichi ben poco sei solo capace di insultare e denigrare gli altri, che genuinamente professano senza ipocrisia la loro fede.Il mio Dio è lo stesso delle altre religioni, abbiamo riti diversi, ma grazie proprio a Dio non sono un ateo, perchè io non mi basto, io ho bisogno di Dio.Alla fine sono più forte e determinato di un ateo che ha solo la "disperazione di essere solo" dalla sua parte, la disperazione di essere un "animaletto qualsiasi".Io affronto la vita in modo diverso, un ateo cerca sempre di fare la cosa più comoda, un credente cerca di fare la cosa più giusta, il che tante volte è davvero scomodo.Fondamentalmente credo tu sia ben disperato, si capisce da qeullo che scrivi che sei una persona triste ed infelice, profondamente scontenta della propria vita.Puoi farcela a cambiare, ma la strada è lunga !
          • Ricky scrive:
            Re: la natura odia il vuoto?
            Tu fai parte della moltitudine che HABISOGNO DI CREDERE e quindi...crede.Crede a qualsiasi cosa pur di sopravvivere a se stesso.Continua a credere...meglio quello in cui credi tu piuttosto che essere un non credete che fa danni.Comunque resti uno che DIPENDE ... tu sei tutto fuorche' libero.Quello che la tua testolina (la tua come quella di chiunque su questo pianeta)chiama Dio e' qualche cosa che nemmeno puo' concepire,sei un infinitesimo che pensa di aver capito qualche cosa dell'infinito...NOI IN VERITA' NON SAPPIAMO UN BEL NIENTE e NON LO POTREMMO NEMMENO INTUIRE, figuriamoci CAPIRE.TU te ne stai di quello che qualche UOMO ha detto e la chiesa,per pararsi il culo,ha deciso bene di farlo diventare il figlio di DIo...cosi' salva capra e cavoli.E ricorda,una cosa e' non credere in nessun Dio...una cosa e' credere che qualcosa sia ma avere l'umilta' di capire che NOI NON SIAMO NULLA DI PIU' DI QUELLO CHE VEDIAMO e che abbiamo la stessa importanza di un granello di sabbia.
          • krane scrive:
            Re: la natura odia il vuoto?
            - Scritto da: Giuseppe Rossi
            La religione serve ad elevare gli uomini verso
            Dio, e non confondere l'umiltà con la "forza" che
            ci vuole a trasformare un animaletto in un uomo.
            Non penserai che essere umili voglia dire stare
            zitti quando si sentono stupidaggini come quelle
            che scrivi ?
            Non penserai che essere umili voglia dire essere
            sottomessi ?
            Non penserai che essere umili sia darti ragione ?
            Vedo ragionamenti che portano davvero verso il
            vuoto, parli di religione ma pratichi ben poco
            sei solo capace di insultare e denigrare gli
            altri, che genuinamente professano senza
            ipocrisia la loro fede.
            Il mio Dio è lo stesso delle altre religioni,
            abbiamo riti diversi, ma grazie proprio a Dio non
            sono un ateo, perchè io non mi basto, io ho
            bisogno di Dio.
            Alla fine sono più forte e determinato di un ateo
            che ha solo la "disperazione di essere solo"
            dalla sua parte, la disperazione di essere un
            "animaletto qualsiasi".Questo dovresti farlo dire ad un ateo: il quale al contrario direbbe che sei piu' debole, proprio perche' non ti basti e hai troppa paura di pensare di affrontare il mondo da solo...
            Io affronto la vita in modo diverso, un ateo
            cerca sempre di fare la cosa più comoda, un
            credente cerca di fare la cosa più giusta, il che
            tante volte è davvero scomodo.Anche qui... Chi lo dice ? Tu fai quello che ti dicono scritture e dogmi, l'ateo deve pensare, risolvere cercando magare soluzioni originali, sembra molto piu' comodo il tuo di sistema.
            Fondamentalmente credo tu sia ben disperato, si
            capisce da qeullo che scrivi che sei una persona
            triste ed infelice, profondamente scontenta della
            propria vita.A me sembra disperato e scontento della propria vita invece chi cerca rifugio in entita' superiori, anche a costo di inventarsele, allo scopo di cullarsi al pensiero di avere una creatura infinitamente buona e potente dalla propria parte.
            Puoi farcela a cambiare, ma la strada è lunga !Sempre che voglia cambiare.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 agosto 2007 13.31-----------------------------------------------------------
          • Ricky scrive:
            Re: la natura odia il vuoto?
            Lascialo perdere,se e' contento cosi' buon per lui,ha scelto la via facile.A me da' fastidio solo che le religioni plagino le menti,ti inibiscono il pensiero razionale e ti inculcano VERITA' ad uso e consumo.Tralasciamo cosa le religioni hanno fatto nella storia e quante vite si sono prese (e in che modo barbaro)...adesso il problema e' che NON TI FANNO RAGIONARE,e' tutto demandato alla VITA DOPO LA MORTE e di QUESTA se ne fregano...TANTO POI C'E' L'ETERNO BENE!Ma sveglia...vi trattano come pecore e voi dietro a belare...LIBERATEVI e cercate di fare di questo mondo un paradiso invece di sperare in quell'altro!
  • WAU scrive:
    che fu WAU????
    windows automatic update?web anonimizer utopicwannamarchi amici uniciwannabe a unicornche fu?????????
    • ulYsse scrive:
      Re: che fu WAU????
      29.07.2001ma questi sono ricordi di chi ancora ama aprire shell bash e dare astrusi comandi "con la tastiera!!!"
      • zerouno scrive:
        Re: che fu WAU????
        29.07.2001... Esatto ...ma questi sono ricordi di chi ancora ama aprire shell bash e dare astrusi comandi "con la tastiera!!!"... Non di chi ama, ma di chi è ancora in grado di aprire task shell e digitare i comandi di un sistema operativo degno di questo nome... ;)
      • WAU scrive:
        Re: che fu WAU????
        29.07.2001
        ma questi sono ricordi di chi ancora ama aprire
        shell bash e dare astrusi comandi "con la
        tastiera!!!"io amo dare astrusi comandi con la tastiera :)ma non sapevo chi fosse Wau! :)quindi grazie!WAU!!!
      • Optimus scrive:
        Re: che fu WAU????
        29.07.2001
        ma questi sono ricordi di chi ancora ama aprire
        shell bash e dare astrusi comandi "con la
        tastiera!!!"quanti ricordi mi fa tornare in mente... eh (sospiro)
  • Valmont scrive:
    La natura odia il vuoto
    Non ricordo dove ho letto questa frase, ma è la frase su cui secondo me c'è bisogno di riflettere di più in Italia, paese dove vige in modo radicale, accanto all'etica del lavoro importata forse dall'America, quella del lavoratore importata forse dalla Russia, o della famiglia importata forse da Roma, quella universalmente accettata del "non fare nulla di male", che ha però il significato positivo di non essere nulla più che un buon lavoratore, oppure uno che dà lavoro e produce, o almeno un buon padre/madre di famiglia. Ma l'esperienza dimostra che non appena uno comincia a non fare veramente nulla di male, quel nulla altri lo riempiono con ogni sorta di schifezze... Il fascismo è stato bandito, non certo per volontà popolare, il comunismo e la Chiesa sono stati "banditi" prima dai fascisti, poi dagli americani... L'etica conformista è rimasta ed è stata riempita di strani miscugli dall' effetto soporifero e dal sapore, per così dire, lubrificante (basta un poco di 'zucchero' e la pillola va giù, o su). Basta pronunciare la parolina democrazia...Nulla di positivamente liberale. Solo i radicali a difendere i diritti dei moribondi a morire e quelli dei feti a non nascere... Niente che metta in discussione il conformismo della massa e la sua inclinazione alle dittature. Nello spazio vuoto dell'etica del cittadino "normale" si è installata la dittatura della maggioranze. Il Partito Democratico, la ricerca spasmodica del bipolarismo, hanno questo preciso scopo. Non quello di trovare valori condivisibili per tutti, ma valori che siano condivisi dalla maggioranza, in modo puramente strumentale alla crazione di una maggioranza di potere. Quello che è successo, dopo inutili lotte interne tra destre e sinistre fanatiche, a tutte le democrazie.Perché quando si è divisi basta sentirsi liberi dai propri avversari politici o nemici immaginari o al sicuro da mostri creati all'uopo.Mi associo dunque all'invito di Marco Calamari, che saluto, augurandogli buone e non troppo "vuote" vacanze.
    • WAU scrive:
      Re: La natura odia il vuoto
      - Scritto da: Valmont
      Non ricordo dove ho letto questa frase,http://it.wikipedia.org/wiki/Vuoto_%28fisica%29#Storia_del_concetto_di_vuoto
    • WAU scrive:
      Re: La natura odia il vuoto
      - Scritto da: Valmont
      Non ricordo dove ho letto questa frase, ma anzi ecco qua:http://it.wikipedia.org/wiki/Natura_abhorret_a_vacuo
  • zdenek scrive:
    vai così
    continua così, ammiro molto il tuo impegno! :D
    • WAU scrive:
      Re: vai così
      - Scritto da: zdenek
      continua così, ammiro molto il tuo impegno! :Dpurché mi si dica chi cavolo è WAU!
Chiudi i commenti