Perché dobbiamo colmare il divario delle competenze digitali

Huawei si è prefissata un obiettivo ambizioso: educare 2 milioni di persone nei prossimi 5 anni per garantire che la tecnologia non lasci indietro nessuno.
Huawei si è prefissata un obiettivo ambizioso: educare 2 milioni di persone nei prossimi 5 anni per garantire che la tecnologia non lasci indietro nessuno.

Secondo il World Economic Forum, quest’anno l’Europa vedrà una carenza di circa 756.000 professionisti nel settore ICT, e questo in una regione con università e istituti d’istruzione di alto livello e una forza lavoro altamente qualificata. Nelle regioni meno sviluppate si prevede che la carenza sarà ancora più grave. Dunque, perché c’è questo divario? Uno dei motivi principali alla base di questa carenza è la mancanza di sinergia tra l’istruzione e le esigenze del mercato del lavoro.

Tuttavia, le aziende e i Paesi con sufficiente accesso a professionisti ICT qualificati e istruiti sono in grado di competere meglio, di aumentare il reddito e il PIL e di migliorare la qualità della vita. Coloro che non hanno accesso a tali professionisti rimarranno probabilmente ancora più indietro. Allo stesso tempo, la tecnologia si sta sviluppando a una velocità senza precedenti. Le aziende sono desiderose di adottare le più recenti tecnologie, come AI, 5G e IoT il più rapidamente possibile e di realizzare i vantaggi competitivi ed economici derivanti dalla connettività intelligente, la potente convergenza di queste tecnologie.

Purtroppo, negli scenari di implementazione reali, i risultati iniziali sono spesso deludenti perché i team IT non dispongono di competenze aggiornate. Devono quindi cercare all’esterno i talenti, compresi i neolaureati. Tuttavia, per quanto possano essere nativi digitali, c’è un problema: anche i neolaureati sono i prodotti educativi di una tecnologia obsoleta. Perché? Perché le istituzioni educative non sono in grado di adattare i programmi di studio con sufficiente rapidità per includere gli ultimi sviluppi tecnologici. Sviluppare materiali didattici e produrre un programma di studio significativo richiede tempo e denaro, due elementi di cui la maggior parte delle istituzioni non dispone a sufficienza.

In futuro, crediamo che il divario tra le economie sviluppate e quelle emergenti si colmerà. Attualmente stiamo facendo del nostro meglio per far sì che ciò accada. Il programma Huawei ICT Academy sta investendo denaro, persone e risorse di formazione per raggiungere questo obiettivo. Huawei porta avanti il programma ICT Academy dal 2012, e alla fine del 2019 c’erano già 930 università o istituti universitari partecipanti in tutto il mondo.

Sulla base delle mie conversazioni con i leader di governo e i rappresentanti del Medio Oriente e dell’Africa, è chiaro che si rendono conto dell’urgente necessità di accelerare gli sforzi per educare più studenti e professionisti in settori ICT avanzati, tra cui AI, IoT, big data, 5G e cloud computing. Tuttavia, purtroppo mancano gli insegnanti, i programmi di studio e le attrezzature per avviare questa accelerazione. Questo è il modo in cui l’aiuto che il programma Huawei ICT Academy dà alle loro università può aggiungere valore.

Quando un’istituzione educativa entra a far parte del programma ICT Academy, riceve diversi benefici:

  • Formazione e certificazione per due insegnanti
  • Materiali didattici in formato elettronico
  • Strumento gratuito di simulazione di rete online
  • Sconti speciali su attrezzature di laboratorio
  • Buoni per una certificazione gratuita degli studenti

Il materiale del corso comprende tutto il necessario per prepararsi a una varietà di certificazioni HCIA e HCIP, come 5G, AI, Big Data, Cloud Computing, IoT, Routing & Switching, sicurezza e archiviazione. Lo strumento online è eNSP (Enterprise Network Simulation Program), che viene utilizzato anche dagli ingegneri Huawei e dai nostri partner per simulare grandi reti senza bisogno dell’hardware normalmente essenziale.

A causa della pandemia di coronavirus, la Huawei ICT Academy ha messo a disposizione pubblicamente il materiale didattico online in lingua inglese del corso ICT, consentendo così a chiunque fosse interessato ma isolata nelle proprie mura domestiche di espandere le proprie conoscenze ICT.

Huawei si è prefissata un obiettivo ambizioso: educare 2 milioni di persone nei prossimi 5 anni. Per raggiungere questo obiettivo, abbiamo promesso un investimento di 50 milioni di dollari e abbiamo aggiornato l’ICT Academy alla versione 2.0 per attirare più studenti ed espandere il suo raggio d’azione. Il nuovo programma comprende le seguenti aggiunte:

  • Sviluppo congiunto di corsi ICT in ambiente e lingua locali
  • Programma Huawei Instructor Development Center
  • Risorse di laboratorio su cloud pubblico
  • Finanziamenti per forum degli insegnanti e attività degli studenti
  • Club ed eventi di tecnologia

Queste aggiunte al programma esistente incoraggeranno un maggior numero di studenti a partecipare alla ICT Academy, a formare più insegnanti, ad aumentare il numero delle ICT Academy e ad aumentare la qualità del materiale formativo.

Ogni anno, studenti delle Huawei ICT Academy possono partecipare alla competizione Global ICT. Le squadre di quattro studenti possono partecipare per prime al concorso nazionale.

Se hanno successo, possono avanzare al concorso regionale ICT, e infine partecipare alla finale globale che si svolge nel nuovo campus di Huawei vicino a Shenzhen in Cina. Nel 2019, 75.000 studenti si sono iscritti al concorso nazionale ICT nel proprio Paese, il 50% in più rispetto all’anno precedente.

Il programma ICT Academy fa parte dell’iniziativa TECH4ALL di HUAWEI che mira a garantire che la tecnologia digitale non lasci indietro nessuno attraverso progetti no-profit con risultati misurabili. TECH4ALL ritiene che, affinché il mondo possa crescere, svilupparsi e trasformarsi, tutti hanno diritto a quattro diritti fondamentali. Uno di questi diritti è l’istruzione. Insieme ai nostri partner, il programma TECH4ALL aiuterà a educare un maggior numero di studenti all’ICT e a colmare il divario di competenze digitali.

Nel mondo ci sono 7 miliardi e mezzo di persone, ma solo la metà di esse ha accesso alla tecnologia digitale. Il resto sta cercando di recuperare il ritardo. Huawei si impegna a contribuire a colmare questo divario digitale trovando nuovi modi per dare potere a chi non ne ha, in modo che tutti possano godere degli stessi diritti digitali. Il programma ICT Academy 2.0 fa parte di questo impegno che continuerà a crescere e a diventare un faro per chi cerca di migliorare la propria vita. Fai clic sul link per maggiori informzioni su Huawei TECH4ALL initiative Education4ALL.

Hank Stokbroekx
GTS Director of Service Marketing, Enterprise Business Group, Huawei Technologies

Sponsored by Huawei Technologies
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 09 2020
Link copiato negli appunti