Philadelphia, in strada a testa alta

La città smentisce le indiscrezioni sulle multe rivolte ai pedoni sorpresi a messaggiare, ma annuncia un giro di vite nei confronti di chi è non presta attenzione alla strada. Una questione di rispetto pubblico e senso civico

Roma – 120 dollari (circa 85 euro). È l’ammontare della multa che potrebbe colpire i pedoni colti a scrivere SMS o inviare mail nella città statunitense di Philadelphia. L’amministrazione comunale ha preso atto del fatto che i pedoni alla prese col texting rappresentano spesso un pericolo per se stessi e per gli automobilisti intorno: cadute, incidenti, slogature non sono episodi rari per chi si concentra di più sul display del proprio smartphone piuttosto che guardare avanti mentre si sta camminando.

Per questo motivo, l’amministrazione della città della Pennsylvania ha deciso di applicare un giro di vite abbastanza severo nei confronti dei pedoni distratti , prima proponendo l’applicazione di un’ammenda, poi decidendo di percorrere una strada più morbida assegnando agli agenti di polizia il compito di richiamare pedoni, automobilisti e ciclisti colti a messaggiare .

La decisione rientra in una campagna più ampia chiamata “Give Respect, Get Respect”, volta a educare chi circola lungo le strade della città a prestare più attenzione all’ambiente circostante. “Camminare e messaggiare non è un crimine”, ha dichiarato Rina Cutler, vicesindaco di Philadelphia, che però precisa: “È pericoloso, ma non un crimine. L’unica violazione che si avvicina è il camminare fuori dalle strisce pedonali e nessuno sta emettendo multe per questo”.

Nonostante, dunque, l’amministrazione comunale abbia scelto un approccio più comprensivo , il sindaco mantiene una posizione ferma in merito al problema. Prova ne è lo scambio alquanto pungente di battute tra il portavoce del primo cittadino della città e un giornalista di Gawker che aveva lanciato battute sarcastiche in merito alla faccenda, consigliando ai poliziotti di arrestare e sbattere in prigione i colpevoli di texting selvaggio in strada.

Le multe, del resto, sono una realtà in alcune città d’Olteoceano. A Rexburg, in Idaho, i pedoni sorpresi a messaggiare lungo le strade pubbliche sono passibili di una multa pari a 50 dollari (35 euro). E per gli inguaribili multitasker è disponibile l’app Email’n’Walk , capace di mostrare all’utente, mediante l’attivazione della cam del dispositivo, la strada che si sta percorrendo mentre si sta messaggiando.

Cristina Sciannamblo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Guybrush scrive:
    E' evidente da che parte sta Calabrò.
    E continua a dire "bisogna porre sotto controllo il fenomeno".Non ha capito.Non puoi mettere sotto controllo "la Rete" perché non ce l'hai solo in italia.Per riuscirci dovresti far cambiare tutto il software di tutte le macchine connesse in rete.Non puoi vincere.Non puoi pareggiare.Non puoi nemmeno abbandonare.Ora hai capito con cosa hai a che fare, volpone?GT
    • massimo scrive:
      Re: E' evidente da che parte sta Calabrò.
      Massì... lascia che credano di avere un po' di potere... almeno così non danneggeranno VERAMENTE la Rete.
    • Picchiatell o scrive:
      Re: E' evidente da che parte sta Calabrò.
      - Scritto da: Guybrush
      E continua a dire "bisogna porre sotto controllo
      il
      fenomeno".
      Non ha capito.
      Non puoi mettere sotto controllo "la Rete" perché
      non ce l'hai solo in
      italia.
      Per riuscirci dovresti far cambiare tutto il
      software di tutte le macchine connesse in
      rete.

      Non puoi vincere.
      Non puoi pareggiare.
      Non puoi nemmeno abbandonare.

      Ora hai capito con cosa hai a che fare, volpone?

      GTdiciamo solo che vuol far staccare la spina...e dato che nel nostro paese esistono si e' no 2-3 nodi telefonici ed elettrici potrebbero anche riuscirci visto la situazione dei treni da roma in giu'?una volta si emigrava per lavoro ora dovremo emigrare per una rete "libera?"
      • Guybrush scrive:
        Re: E' evidente da che parte sta Calabrò.
        - Scritto da: Picchiatell o[...]
        diciamo solo che vuol far staccare la spina...e
        dato che nel nostro paese esistono si e' no 2-3
        nodi telefonici ed elettrici potrebbero anche
        riuscirci visto la situazione dei treni da roma
        in
        giu'?

        una volta si emigrava per lavoro ora dovremo
        emigrare per una rete
        "libera?"Se stacca la spina... c'è una cosetta chiamata Unicredit che si mette tossire, un po' come una certa Dolores Umbridge, solo che qui non c'è nessun Harry Potter a tenerle testa.Se stacca la spina... mi sa che ci sarebbe pure parecchia altra gente, oltre ad una delle banche piu' grandi d'Italia a tirare il soggetto in questione per la giacca.La rete serve a Tutti, non solo agli scariconi e serve per scopi leciti, oltretutto.Le lobby del copyright dovranno presto o tardi fare i conti con tutte le realta' connesse dalla rete e non solo con quelle presenti sulla porta 80.Ce ne sono altre 65534 disponibili, per ogni indirizzo di rete (attualmente 4.294.967.296, ma si sta salendo a 2^128 ovvero 3.4*10^38).Temo che lo scontro lascera' qualcuno a terra.GT
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: E' evidente da che parte sta Calabrò.
          - Scritto da: Guybrush
          Le lobby del copyright dovranno presto o tardi
          fare i conti con tutte le realta' connesse dalla
          rete e non solo con quelle presenti sulla porta
          80.
          Ce ne sono altre 65534 disponibili,Oltre alla 80 ce ne sono altre 65535. Lo zero va conteggiato. :)
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: E' evidente da che parte sta Calabrò.
        - Scritto da: Picchiatell o
        diciamo solo che vuol far staccare la spina...e
        dato che nel nostro paese esistono si e' no 2-3
        nodi telefonici ed elettrici potrebbero anche
        riuscirci visto la situazione dei treni da roma
        in giu'?Non sai minimamente di cosa stai parlando.Ti dico solo che non ci sono riusciti in Iran e in Cina.
  • rik scrive:
    morirà anche il cinema
    film più visto oggi su megavideo,harry potter e i doni della morte PARTE SECONDA...e bravi..viviamo proprio in un bel paese di XXXXX...e di ladri che pretendono pure di avere ragione..
    • panda rossa scrive:
      Re: morirà anche il cinema
      - Scritto da: rik
      film più visto oggi su megavideo,harry potter e i
      doni della morte PARTE SECONDA...e bravi..viviamo
      proprio in un bel paese di XXXXX...e di ladri che
      pretendono pure di avere
      ragione..E il film piu' visto oggi in sala qual e'?Bel paese di XXXXX. Videotecari che anche sbattendogli in faccia la realta' che le sale cinematografiche sono piene, e che gli stadi dei concerti sono pieni, si XXXXXXXno con 4 ragazzini invece di prendere atto che e' la pay tv ad aver reso inutile il videonoleggio.
      • rik scrive:
        Re: morirà anche il cinema
        le sale sono piene? ma dove vivi? domenica sono andato ad una multisala a vedere transformers 3, con il brutto tempo eravamo in 6,e comunque non sono le pay tv a fare concorrenza alle videoteche,almeno finchè non daranno i film in contemporanea, ma la pirateria e la crisi economica
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: morirà anche il cinema
          La crisi tocca tutti, avete poco da lamentarvi.La pirateria offre un servizio migliore del vostro. O vi adattate, o vi estinguete.
          • rik scrive:
            Re: morirà anche il cinema
            forse noi ci estingueremo ma a ruota anche la pirateria, credimi,è quello che vogliono i potenti, aspettano solo il momento giusto,e i pochi padroni delle major, delle linee telefoniche, dei motori di ricerca diventeranno sempre più ricchi e noi tutti sempre più poveri
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: morirà anche il cinema

            forse noi ci estingueremo Probabile
            ma a ruota anche la
            pirateria,Al massimo si estinguerà quando sui nostri hard disk ci sarà più roba di quella che ci interessa guardare. Sai, dopo un po' ti passa anche la voglia...
            credimi,è quello che vogliono i
            potenti, aspettano solo il momento giusto,e i
            pochi padroni delle major, delle linee
            telefoniche, dei motori di ricerca diventeranno
            sempre più ricchiHai fatto un minestrone. I padroni delle majors si impoveriranno, probabilmente.I padroni dei motori di ricerca e delle compagnie telefoniche guadagneranno, ma è giusto così: ci offrono un servizio utile, e a condizioni che a noi paiono ottime, quindi è giusto che guadagnino.
            e noi tutti sempre più poveriVoi videonoleggiatori, sì; del resto, non offrite un servizio interessante, quindi anche questo mi sembra giusto.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: morirà anche il cinema
      Forse è vero. Smetteranno di fare film... e faranno solo più serie televisive. Quelle non patiscono affatto se finiscono su internet (visto che finiscono su internet solo dopo il passaggio in tv).Una volta, se noti, quando una serie televisiva aveva sucXXXXX facevano anche il film. Ora capita il contrario (esempi: Stargate, Tremors)I film saranno rimpiazzati dalle serie tv.
      • rik scrive:
        Re: morirà anche il cinema
        le serie tv le odio,l'ultima vista credo sia happy days, da bambino,
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: morirà anche il cinema
          Allora sei sfortunato, perchè probabilmente in futuro si faranno solo più serie tv (perchè riescono a finanziarsi)Se tu preferisci i film, puoi comunque finanziarne la produzione di tasca tua.
  • topo gigio scrive:
    Carsharing
    IO se fossi la FIAT inizierei a chiedere che anche in questo campo,inizi ad intervenire AGCOM :D
    • Franky scrive:
      Re: Carsharing
      - Scritto da: topo gigio
      IO se fossi la FIAT inizierei a chiedere che
      anche in questo campo,inizi ad intervenire AGCOM
      :Dse gli dai l'idea...mi sa che vietano pure questo... inizieranno a dire che fare l'autostop viola il copyright FIAT e che ogni passaggio dato e' una fiat in meno venduta...e magari chiameranno i siti di carsharing siti pirata di ladri d'auto...sarebbero capaci...a me non meraviglierebbe...nel 1990 se copiavi un programma gratuitamente non succedeva nulla...due anni piu' tardi se incassavi anche solo mille lire di davano 3 anni di galera e se lo ricettavi(cioe' lo compravi da un venditore abusivo) :7 anni...pero' se non c'era lo scopo di lucro...non c'era reato..oggi stanno arrivando a dire che persino prestare un libro elettronico a tua sorella dovrebbe essere considerato un furto...roba da matti!!! per non parlare dei libri che si autodistruggono o si collegano in rete per dire "allarme qualcuno mi sta leggendo"....
      • topo gigio scrive:
        Re: Carsharing
        IO mi domando se compro una macchina e decido di farla usare a chi mi piace nn commetto reato,se invece prendo un cd e decido di farlo usare a chi mi piace e ne faccio l'uso che piu mi aggrada tipo darlo in prestito nn posso farlo ma perche????Credo di essere mediamente raziocinante ma davvero nn trovo risposta a tt cio
        • Franky scrive:
          Re: Carsharing
          - Scritto da: topo gigio
          IO mi domando se compro una macchina e decido di
          farla usare a chi mi piace nn commetto reato,se
          invece prendo un cd e decido di farlo usare a chi
          mi piace e ne faccio l'uso che piu mi aggrada
          tipo darlo in prestito nn posso farlo ma
          perche????Credo di essere mediamente raziocinante
          ma davvero nn trovo risposta a tt
          cioma perche' qui non e' una questione di raziocinio bensi' di propaganda...ogni volta che esce un nuovo apparecchio elettronico le lobby del copyright devono trovare un modo...per accapparrarsi in qualche modo nuovi profitti...quindi procedono a demonizzare il nuovo arrivo...se la presero con il videoregistratore il cui caso fu portato dinnanzi alla corte suprema degli USA.... Loro che cosa hanno fatto a livello di propaganda...hanno preso una cosa che nella mentalita' comune e' assolutamente positiva...il prestito e la condivisione...e l'hanno associata ad elementi assolutamente negativi che non c'entrano nulla con questo come il furto e l'attacco violento alle navi...in questo modo hanno provato a creare una associazione immediata del tipo(nelle menti piu' istintive-emotive e meno razionali)prestito,condivisione=male=furto=delinquenti (che attaccano navi)Voglio dire se fossimo stati ai tempi di Gesu' probabilmente Gesu' sarebbe stato condannato per istigazione a delinquere...dal momento che propagandava appunto i valori di altruismo...di condivisione...Inoltre a questo dato propagandistico irrazionale hanno associato anchela credenza che le nuove tecnologie siano dannose per i profitti degli autori e che gli autori non abbiano nessuna possibilita' di fare profitti se non affidandosi a loro...(questo io credo per proteggersi dall'eventualita' che gli artisti si emancipino nel mondo del web 2.0 e possano guadagnare da se'...)...Tutto qui...in realta' se c'e' mai stato un problema quello non e' sicuramente criminalizzare l'altruismo e la condivisione (come vorrebbero farci credere) bensi' "come remunerare l'artista nell'epoca del web 2.0"...(e di possibilita' c'e' ne sono tante)
        • rik scrive:
          Re: Carsharing
          puoi prestarlo ad un tuo amico ma è vietato trasmetterlo via cavo, via etere, luoghi pubblici, quindi anche attraverso internet, è scritto addirittura nelle vecchie vhs..lo capisce anche mio figlio di 8 anni
          • panda rossa scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            puoi prestarlo ad un tuo amico ma è vietato
            trasmetterlo via cavo, via etere, luoghi
            pubblici, quindi anche attraverso internet, è
            scritto addirittura nelle vecchie vhs..lo capisce
            anche mio figlio di 8
            anniSe posso prestarlo ad un mio amico, posso prestarglielo secondo le modalita' che la tecnologia mi consente.Quindi lo infilo in una fessura di un macchinario che potrei non capire come funziona, pigio un tasto, e il mio amico se lo guarda sul suo TV a chilometri di distanza.Quindi, o mi e' vietato in toto di prestarlo al mio amico, oppure posso permettere al mio amico di fruirne sfruttando cio' che la tecnologia mi mette a disposizione.E lo capisce anche tuo figlio di 8 anni se glielo spieghi.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Carsharing

            E lo capisce anche tuo figlio di 8 anni se glielo
            spieghi.Non saprei... il DNA non perdona.
          • panda rossa scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: uno qualsiasi

            E lo capisce anche tuo figlio di 8 anni se
            glielo

            spieghi.

            Non saprei... il DNA non perdona.Mater certa est...
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Carsharing
            Sei diabolico!
          • Franky scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: panda rossa
            Quindi, o mi e' vietato in toto di prestarlo al
            mio amico, oppure posso permettere al mio amico
            di fruirne sfruttando cio' che la tecnologia mi
            mette a
            disposizione.

            E lo capisce anche tuo figlio di 8 anni se glielo
            spieghi.ma lo capisce anche se non glielo spiega...anzi mi sa che e' il figlio che glielo spiega...
          • rik scrive:
            Re: Carsharing
            il problema è che non lo vede solo il tuo amico ma milioni di persone che non conosci quindi fai in modo che lo veda solo lui e ripeto non si può via cavo o etere, che ne dici per posta?
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            il problema è che non lo vede solo il tuo amico
            ma milioni di persone che non conosciDal mio punto di vista è un vantaggio, non un problema.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            il problema è che non lo vede solo il tuo amico
            ma milioni di persone che non conosci quindi fai
            in modo che lo veda solo lui e ripeto non si può
            via cavo o etere, che ne dici per posta?Lo uppo su megaupload in un archivio protetto da password e dò link e password a lui. Perché non posso farlo?
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            puoi prestarlo ad un tuo amico ma è vietato
            trasmetterlo via cavo, via etere, luoghi
            pubblici, quindi anche attraverso internet, è
            scritto addirittura nelle vecchie vhs..lo capisce
            anche mio figlio di 8
            anniPerchè mai? Se l'ho comprato, è MIO. E ne faccio cosa voglio.
          • rik scrive:
            Re: Carsharing
            sbagliato, il fatto di possedere un'oggetto non significa che si può trasgredire la legge,se così fosse con il mio fucile da caccia potrei sparare a un pò di piratoni..il fucile è MIO!!!
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            sbagliato, il fatto di possedere un'oggetto non
            significa che si può trasgredire la leggeAh sì? La legge proibisce di fare copie? E allora, perchè tu mi vendi delle copie di un film?Se ti metti a girare, montare e doppiare le copie del film una per una, puoi dirmi che è vietato fare le copie. Altrimenti no, perchè tu stai vendendo delle copie.
          • Franky scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: uno qualsiasi
            - Scritto da: rik

            sbagliato, il fatto di possedere un'oggetto
            non

            significa che si può trasgredire la legge

            Ah sì? La legge proibisce di fare copie? E
            allora, perchè tu mi vendi delle copie di un
            film?

            Se ti metti a girare, montare e doppiare le copie
            del film una per una, puoi dirmi che è vietato
            fare le copie. Altrimenti no, perchè tu stai
            vendendo delle
            copie.il loro e' un protezionismo commerciale di stampo comunista...negazione della proprieta' privata,negazione del diritto di prestito o di cessione...interferenza nei normali rapporti di tipo commerciante-cliente nel tentativo di piegare il mercato al loro volere... il che ci porta a capire che la visione commerciale comunista va demonizzata o esaltata a seconda delle convenienze...
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: Franky
            il loro e' un protezionismo commerciale di stampo
            comunista...Quindi l'esatto contrario del comunismo quindi: il loro ha un nome, ultracapitalismo.
            negazione della proprieta' privata,No loro non negano la proprietà privata, al contrario pretendono di mantenere la proprietà su ciò che hanno VENDUTO.Quindi è l'esatto opposto del comunismo, che nega sì la proprietà privata, lasciando tutto allo stato e distribuendo le cose (le terre, le case, il cibo ecc) in maniera equalitaria per tutti ma mantenendo, per i beni non consumabili (quindi non il cibo :D), la proprietà assoluta (che sarà pubblica e non privata) concedendola semplicemente in quella forma che in Italia definiamo usufrutto. Questo era il comunismo almeno nella teoria di chi l'aveva progettato (Marx e Engels, principalmente).Da precisare che il comunismo vero non è mai stato applicato, in nessuna parte del mondo e in nessun momento storico.
          • Franky scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: Franky

            il loro e' un protezionismo commerciale di
            stampo

            comunista...

            Quindi l'esatto contrario del comunismo quindi:
            il loro ha un nome,
            ultracapitalismo.
            Se gli vogliamo trovare un altro nome che definisca meglio quello che stanno facendo....per me va bene... :)
            No loro non negano la proprietà privata, al
            contrario pretendono di mantenere la proprietà su
            ciò che hanno
            VENDUTO.appunto...quindi la negano...negano di averla ceduta...e quindi negano il diritto di proprieta' privata dell'utente che l'ha **comprata*** e non vogliono concederla all'utente...ma non disdegnano i suoi soldi...anzi li pretendono addirittura...e vogliono criminalizzare i prestiti nel tentativo di indurre l'acquisto....ma non si capisce cosa ci vendano...
            Quindi è l'esatto opposto del comunismo, che nega
            sì la proprietà privata, lasciando tutto allo
            stato e distribuendo le cose (le terre, le case,
            il cibo ecc) in maniera equalitaria per tutti ma
            mantenendo, per i beni non consumabili (quindi
            non il cibo :D),ci mancherebbe altro lo so bene che la teoria comunista ha al suo interno i principi liberisti di giustizia e di uguaglianza...io qui stavo facendo un discorso prettamente economico...(chiaro che alle major della giustizia sociale non frega niente...anzi mettono un ostacolo alle possibilita' economiche di chi e' piu' povero di accedere alla cultura da questo punto di vista l'unico aggettivo che viene in mente per definirli adeguatamente e' avidi e meschini...)
            la proprietà assoluta (che sarà
            pubblica e non privata) concedendola
            semplicemente in quella forma che in Italia
            definiamo usufrutto. Questo era il comunismo
            almeno nella teoria di chi l'aveva progettato
            (Marx e Engels,
            principalmente).Io ho visto un documentario che parlava di queste case concesse in "usufrutto"(e' un mio modo di dire dato che non so trovare un'altra definizione) ed erano ben arredate e c'era pure il pianoforte all'interno...ed hanno detto che quando c'era il comunismo nell'ex-urss lo stato inviava gli operai a riparare per esempio il tetto o a ristrutturare la casa gratuitamente....quindi onestamente.. none' che da questo punto di vista se la passassero male...
            Da precisare che il comunismo vero non è mai
            stato applicato, in nessuna parte del mondo e in
            nessun momento
            storico.ok..
          • rik scrive:
            Re: Carsharing
            quando pagherai 60 euro un dvd piratato potrai dirmi che i miei dvd sono delle copie.(é il costo di un dvd da noleggio che paghiamo noi)
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Carsharing
            Quindi, se il marocchino che vende dvd masterizzati si mette a venderli a 60 euro, automaticamente diventano legali?
          • rik scrive:
            Re: Carsharing
            sarà difficile che li venda a 60 centesimi
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Carsharing
            Infatti non ho detto 60 centesimi. E tu non hai risposto.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            quando pagherai 60 euro un dvd piratato potrai
            dirmi che i miei dvd sono delle copie.(é il costo
            di un dvd da noleggio che paghiamo noi)Chi ti obbliga a comprarli a quel prezzo? Non farlo e il prezzo scenderà.
          • Franky scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            sbagliato, il fatto di possedere un'oggetto non
            significa che si può trasgredire la legge,se così
            fosse con il mio fucile da caccia potrei sparare
            a un pò di piratoni..il fucile è
            MIO!!!Questo ragionamento e' fuorviante poiche' equipara lo scambio di dati ad un fucile...e questo e' semplicemente assurdo a meno che non mi dimostri che puoi ammazzare una persona copiando un dvd...
          • Franky scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: Franky
            - Scritto da: rik

            sbagliato, il fatto di possedere un'oggetto
            non

            significa che si può trasgredire la legge,se
            così

            fosse con il mio fucile da caccia potrei
            sparare

            a un pò di piratoni..il fucile è

            MIO!!!

            Questo ragionamento e' fuorviante poiche'
            equipara lo scambio di dati ad un fucile...e
            questo e' semplicemente assurdo a meno che non mi
            dimostri che puoi ammazzare una persona copiando
            un
            dvd...spiego meglio il concetto :equiparare lo scambio o la copia di dati ad un fucile e' semplicemente assurdo a meno che non mi dimostri che lo scambio di un cd/dvd o la copia di un cd/dvd possono provocare la morte di una persona...
          • rik scrive:
            Re: Carsharing
            è vero forse il paragone con il fucile è troppo pesante,diciamo allora che possiedo un'automobile, il fatto solo che è mia no mi permette di fare ciò che voglio sulla strada, ci sono delle regole , dei codici stradali e visto che spesso internet è paragonata ad una autostrada dove i padroni sono telecom google ecc..che dicono di non essere resposabili di ciò che succede, perchè non fanno come nelle autostrade tipo avvisi con cartelli stradali sulla velocità, allacciarsi le cinture, autovelox, e ancora controlli della polizia stradale..trasformandoli in email di avviso sulla pirateria,polizia postale, finanza...ma lo faranno solo quando saranno costretti visto che quadagnano un sacco di soldi alla faccia di chi produce lavora onestamente
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            è vero forse il paragone con il fucile è troppo
            pesante,diciamo allora che possiedo
            un'automobile, il fatto solo che è mia no mi
            permette di fare ciò che voglioVero: se possiedi una pista, puoi farne ciò che vuoi SULLA TUA PISTA
            sulla strada,E no, la strada non è tua. E le regole riguardano l'uso della strada, non della macchina (tanto è vero che in autostrada le regole sono diverse rispetto alla strada statale)
            faranno solo quando saranno costretti visto che
            quadagnano un sacco di soldi alla faccia di chi
            produce lavora
            onestamentePerchè, tu cosa produci?
          • rik scrive:
            Re: Carsharing
            produco un servizio che piace a molta gente,
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            produco un servizio che piace a molta gente,Ok: e quelli a cui il tuo servizio piace ti pagano. Quindi, dov'è il problema?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            produco un servizio che piace a molta gente,Anche altri producono quel servizio e lo fanno a condizioni migliori delle tue da tutti i punti di vista: prezzo, libertà d'utilizzo, portabilità del servizio, comodità d'uso.Tu che fai il videotecaro, quanto ne sai di cinema? Di quanti, dei film che Ghezzi trasmette a "Fuori orario" in un mese, saresti in grado di raccontarmi la trama? E quanti ne hai nella tua videoteca?Perché dovrei venire a parlare di cinema con te quando le tue conoscenze sono tutte di film commerciali passati e ripassati al cinema e pure in tv di cui trovo centinaia di recensioni e trailer su internet?Che ESCLUSIVA puoi dare alla tua clientela?Che CONOSCENZA e ESPERIENZA dai?Da quanto hai aperto la videoteca? Sai che la videoteca dove io mi rifornivo fino al 1999 era aperta fin dagli anni 70 e noleggiava le bobine di super8?Che conoscenze hai di quell'epoca?Non è per caso che tu sei arrivato con la tua videoteca negli anni 90 o 2000 cioè nell'era già digitale, non hai manco noleggiato una VHS in vita tua, e ora che l'era dei supporti è finita pretendi di continuare a importi su un mercato che tu non hai deciso e non deciderai mai?Ti lamenti dei 60 euro del DVD da noleggio: cosa dovrebbe dire chi nel 1996 ha visto che il prezzo della VHS (non DVD) da noleggio del film "Mortal Kombat" era di 120.000 lire <b
            DI ALLORA </b
            ?Dov'eri tu quando allora nessuno si sognava di protestare e con quale coraggio oggi osi protestare per un prezzo che calcolando l'inflazione e l'euro è perlomeno un terzo?
          • rik scrive:
            Re: Carsharing
            vedo con piacere che te ne intendi di cinema non come la maggior parte dei miei clienti e immagino degli scariconi che non si ricordano il film che hanno visto due giorni prima e quindi vengono a chiedere consiglio da me visto che ho aperto la videoteca nel 1986 e prima di allora andavo tutti i giorni al cinema, anche al pomeriggio a vedermi film d'autore e commerciali, e per questa mia passione che faccio questo lavoro da 26 anni dalle 9 di mattina alle 22.00 365giorni all'anno,non sono il videotechino che immaginavi, che lo fanno come secondo lavoro e che stanno chiudendo, come hanno chiuso in molti alla fine degli anni 90 prima del dvd.fortunatamente per me ci sono tante ma tante persone che vogliono essere guidate alla scelta del film della serata perchè sanno che conosco i loro gusti,altre che amano l'altissima definizione e mi chiedono i blu-ray e sono in forte aumento.Ps.quando le vhs da noleggio costavano 120000 si noleggiava a 7000 lire al giorno, la vendita della stessa usciva molti mesi dopo, non esistevano le pay tv e internet, se avevo 300 vhs XXXXX al sabato uscivano tutte. ora visto che il noleggio e mediamente di 3 euro la novità e subito sXXXXXXXta dovrebbero farcele pagare 10 euro.buona notte
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Carsharing
            Innanzitutto ti invito a (ri)leggere questa mia risposta a cui NON rispondesti:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3219064&m=3221657#p3221657- Scritto da: rik
            vedo con piacere che te ne intendi di cinema non
            come la maggior parte dei miei clientiPurtroppo o per fortuna sono uno che difficilmente corre dietro alle opere commerciali, anzi solo per il fatto che siano promosse dai soliti noti, per me hanno almeno due punti in meno. Ovvio con le dovute eccezioni. Del Signore degli Anelli, di cui il primo film (l'edizione normale non extended) mi aveva fatto ADDORMENTARE NEL CINEMA cosa che non mi era MAI successa, anni dopo l'ho scaricato e gli ho dato un'altra opportunità. Mi è piaciuto talmente tanto che ho comprato i due cofanetti di tutta la trilogia: sia il cofanetto con le edizioni normali (6 DVD) sia il cofanetto con le edizioni extended (14 DVD), per un totale di quasi 300 euro. Per essere un film che al cinema non m'era piaciuto, forse perché circondato da nerd che conoscevano la storia a memoria, o boh, è un bel risultato.Ma, ripeto, sono casi.I film più belli che ho visto, di quelli che ho scaricato abbastanza recentemente, sono i tre film della trilogia di 20th Century Boys. Dubito che tu li conosca, non sono usciti in Italia. Non ancora, almeno. Così come ho visto anni prima Shaolin Soccer sottotitolato e non con quel doppiaggio del piffero che gli hanno messo chiamando i calciatori della Roma, per non parlare dei 20 minuti di tagli rispetto alla versione originale. E, guardacaso, anche di quello ho comprato il DVD (cinese, perchè è un film cinese).
            e immagino
            degli scariconi che non si ricordano il film che
            hanno visto due giorni prima e quindi vengono a
            chiedere consiglio da me visto che ho aperto la
            videoteca nel 1986 e prima di allora andavo tutti
            i giorni al cinema, anche al pomeriggio a vedermi
            film d'autore e commerciali, e per questa mia
            passione che faccio questo lavoro da 26 anni
            dalle 9 di mattina alle 22.00 365giorni
            all'anno,non sono il videotechino che immaginavi,
            che lo fanno come secondo lavoro e che stanno
            chiudendo,Purtroppo per te la tua "categoria", che ha fatto spesso la voce grossa su questo forum ma anche altrove, non può avere una buona fama. Il problema dei videotecari è che se la prendono con chi scarica non capendo che in realtà il nemico è comune. Chi scarica è chi ieri andava in videoteca: certo. Ma se molti tuoi colleghi hanno messo il mammuzzone e i loro clienti usano quasi tutti il mammuzzone, è ovvio che la videoteca non può offrire niente di più di internet. Peraltro, ad un prezzo più alto. Molti di voi si lamentano ridicolmente anche delle pay e delle offerte legali, ad esempio quelle delle uscite con le riviste, oppure i dvd a basso prezzo (spesso anche più basso di un giorno di noleggio da voi) in vendita nei cestoni dei centri commerciali. Dite che uno per vedere un film su sky deve aspettare mesi rispetto a quando arriva da voi, ma allora anche per voi deve aspettare mesi rispetto a quando esce al cinema. Se uno è disposto ad aspettare lo sarà per 6 mesi (uscita in videoteca) ma anche per 9 mesi (uscita su sky, parlo di sky cinema non di primafila). E se pensate che sky è cara, dimenticate che il 90% degli italiani si abbona a Sky in primis per il calcio, cosa che voi naturalmente non potete dare, quindi, il costo dell'abbonamento base+calcio (e spesso +sport) non va considerato. Aggiungere altri 10 euro al mese per il pacchetto cinema non è una gran cifra (con 10 euro in un mese quanti noleggi si fanno da voi?) e questo senza considerare le possibilità che dà la rete legalmente (e a volte anche gratuitamente, vedi http://www.film-review.it/filmgratis ) e la tv gratuita (Rai movie, Rai4 e Iris su tutti). E senza considerare che ci sono tante altre cose da vedere oltre al cinema (e qui le possibilità legali in rete sono quasi infinite, a cominciare da Youtube).Inoltre, ci sono tantissime produzioni anche di cinema più o meno indipendenti che vale la pena vedere.A tutto questo, poi, si aggiunge:- l'offerta "grigio chiaro", composta da tutte quelle cose (film, serie TV, cartoni animati, drama orientali), sottotitolate spesso in modo amatoriale ma più che pregevole dai fan, che in Italia semplicemente NON ESISTONO, e che in un mondo globalizzato è ridicolo che non sia possibile vedere;- l'offerta "grigio scuro", composta da tutte quelle opere che per motivi commerciali (finestre di distribuzione enormemente lunghe in primis) si trovano in quello stato che va dall'uscita al cinema fino all'uscita in home video;- l'offerta pirata vera e propria, che è solo un minimo sottoinsieme, e nemmeno così esteso rispetto a tutto il resto.Le videoteche come quelle dei tuoi colleghi (quelli del mammuzzone) sono semplicemente fuori dal tempo: hanno fatto la loro fortuna su chi noleggiava un giorno tre film per copiarseli (non era pirateria quella?), e oggi che la gente scarica <b
            o compera ad un prezzo paragonabile a quello del noleggio </b
            non hanno più senso.Delle videoteche come la tua, se davvero è come dici, seguono a ruota perché comunque manca l'evoluzione: oggi il supporto è in agonia, e sono le stesse major ad averlo deciso fin dal momento della digitalizzazione. Basta vedere cos'è sucXXXXX con la musica: chi vuole pagare per avere delle registrazioni (sempre meno per fortuna) va a comprare su iTunes, e i negozi di CD, che non si sono evoluti, fanno la fame. Anche lì gli unici a vendere sono i centri commerciali e le grosse catene (fnac, feltrinelli ecc), perché possono permettersi quantità e costi che altri negozi più piccoli non possono raggiungere, e di conseguenza avere ancora un certo appeal su chi del supporto non può proprio farne a meno. Rimane il pubblico di nicchia, quello magari affezionato alle edizioni rare o al vinile, ma anche in questo caso si sono tutti spostati su internet perché tra negozi online e eBay, riescono a ottenere spesso (non sempre ma spesso) condizioni migliori del negozio specializzato. Tanto è vero che molti negozi specializzati (magari in uno o due generi musicali che altri non hanno) hanno dovuto giocoforza aprirsi un sito internet di e-commerce.Della tua attività che dire, se davvero sei esperto di cinema mi dispiace, non è la tua esperienza o conoscenza ad aver fatto il suo tempo ma la tua attività sì. Questo indipendentemente dalla pirateria. Potrei consigliarti di cercare lavoro come critico cinematografico, magari proponendo la tua esperienza a qualche rivista del settore o a qualche testata online, ma probabilmente neanche mi daresti retta.Se solo arrivassi a capire che i tuoi nemici non sono i pirati che scaricano (che in videoteca non ci ritorneranno comunque, e se credi il contrario sei un illuso), ma le major che CI (noi e voi) hanno vessato per anni con condizioni assurde...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 luglio 2011 12.52-----------------------------------------------------------
          • rik scrive:
            Re: Carsharing
            le pay tv non sono un grosso problema, c'erano anche 4 5 anni fa quando eravamo al top del fatturato e quando tante pseudovideoteche hanno aperto dappertutto pensando di fare il botto,(addirittura dai benzinai, un negozio di alimentari vicino a me, chiuso come videoteca 3 mesi orsono)sono queste che stanno chiudendo una dopo l'altra, ma le storiche resistono, chi da un servizio come me anche di vendita dvd e blu-ray,ha proposito di vendite, vendo anch'io a prezzi da ipermercati, e vendo bene, ma non c'è minimante confronto con il noleggio che è al 90% del fatturato perchè al cliente interessa vedere il film una volta soltanto quindi non si può fare il paragone con il cd musicale.noleggiare il film attraverso internet o pay tv potrà farci chiudere del tutto solo quando le major daranno le contemporanee a tutti i servizi,ma che senso avrebbe, vorrebbe dire tagliarsi una grossa fetta di mercato, e allora perchè non fare uscire in contemporanea cinematografica?chiudamo anche le multisale..è sempre il solito dilemma da 20 anni.p.s. basta vedere che film danno a premium-internet del figlio di Berlusconi che diceva ingannando che erano contemporanee con la videoteche, neanche i suoi film della medusa lo sono.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            le pay tv non sono un grosso problema, c'erano
            anche 4 5 anni fa quando eravamo al top del
            fatturato e quando tante pseudovideoteche hanno
            aperto dappertutto pensando di fare il
            botto,(addirittura dai benzinai, un negozio di
            alimentari vicino a me, chiuso come videoteca 3
            mesi orsono)sono queste che stanno chiudendo una
            dopo l'altra, ma le storiche resistono, chi da un
            servizio come me anche di vendita dvd e
            blu-ray,ha proposito di vendite, vendo anch'io a
            prezzi da ipermercati, e vendo bene, ma non c'è
            minimante confronto con il noleggio che è al 90%
            del fatturato perchè <b
            al cliente interessa vedere
            il film una volta soltanto </b
            Questo è quello che dicono a te :D sarei curioso di sapere quanto di quel 90% sia un "noleggio lungo" e quante volte ti capita che un cliente rinoleggi lo stesso film anche a distanza di tempo...Se uno può andare in videoteca perché ce l'ha sotto casa o di fianco all'ufficio quindi non deve andarci appositamente, se il costo del noleggio è inferiore a quello della vendita, la gente noleggia per un giorno copia e riporta, s'è sempre fatto fin dai tempi delle VHS, il fatto è che oggi è possibile comprare dvd originali e sigillati anche a un euro. Non so quanto tu faccia pagare il noleggio ma anche fosse meno di un euro, tolto il prezzo del DVD vuoto non so quanto convenga. E non dire che non esistono film originali in vendita a un euro: io questo l'ho pagato un euro (chiaramente non su internet) http://www.ibs.it/dvd-film/orange-sogni-campione/joram-lursen/8017229469091_.html
            quindi non si può fare il paragone con il cd musicale.E' solo questione di tempo, aspetta che la banda ultralarga arrivi anche lì.
            noleggiare il film
            attraverso internet o pay tv potrà farci chiudere
            del tutto solo quando le major daranno le
            contemporanee a tutti i servizi, ma che senso
            avrebbe, vorrebbe dire tagliarsi una grossa fetta
            di mercato,Non sono d'accordo. Oggi chi vuole andare al cinema non va al cinema per il film che c'è, va al cinema perché va al cinema. La contemporanea col cinema esiste già da anni, prima esisteva con le bancarelle che vendevano le VHS con qualità che andava dallo scarso al buono, oggi esiste con internet e i cinema con qualità media migliore: ma i casi di video e audio scarsi non mancano, mentre i casi migliori hanno qualità pari al DVD perché sono presi dai DVD promozionali che le major mandano ai giornalisti: dovreste prendervela con le major che mandano questi DVD ai giornalisti dicendo "tu caro giornalista non devi alzare il tuo bel sederino profumato, prenditi questo DVD e fai la tua recensione del mio bel film e ricordati che ti ho trattato bene evitandoti di farti muovere dalla tua comoda poltrona".Nonostante questo, comunque, continuano ad esserci tanti che vanno al cinema.Quindi la cosiddetta finestra non è così importante checché ne dica l'anica o gli esercenti dei multisala. Se uscisse tutto contemporaneamente su tutti i formati, però, stai sicuro che il primo che diventa inutile è proprio il noleggio, e la prova è che ci sono i tuoi colleghi che fanno quella truffa legalizzata chiamata PVS. Inoltre, ormai il noleggio è finito perché gli unici che avevano condizioni favorevoli erano Blockbuster. Gli altri compravano l'usato ex noleggio da Blockbuster.Mi dirai che si può fare il bollino unico: ma allora a quel punto anche io posso noleggiare i DVD che ho comprato a chi mi pare... magari con un bell'annuncio su internet. E sarebbe perfettamente legale (a patto di dichiarare i guadagni al fisco e emettere regolare ricevuta) con la differenza che potrei farlo tranquillamente da casa senza dovermi sobbarcare costi di magazzino, corrente del mammuzzone, inutili rappresentanti che pubblicizzano questo o quello.
            e allora perchè non fare uscire in
            contemporanea cinematografica?Ottima proposta, sono il primo a dirlo. Visto che non vado al cinema e mi tocca aspettare che qualcuno faccia il rip. *g*L'avete proposto (le ho lette tutte le proposte che hanno fatto all'agcom, quindi anche quella dell'ANVI), ma l'ANICA e le multisale vi hanno riso in faccia perché come associazione di fronte a loro contate meno di zero (e hanno ragione a dire così, ci sono i numeri che lo dicono).
            chiudamo anche le
            multisale..è sempre il solito dilemma da 20
            anni.Le multisale non chiudono, le multisale non guadagnano neanche col cinema basta vedere quanto ti fanno pagare il popcorn o la cocacola... rincari che se sono del 500% sono stato buono. Ma al di là di questo le multisale non chiudono perché quello che vendono all'utenza non è il film ma il cinema. Secondo te perché, quando c'è stato l'anniversario dei 25 anni di Ritorno al Futuro, ho fatto di tutto per prendere l'ultimo biglietto (davanti, laterale e quasi inguardabile, ma poi mi sono spostato approfittando di chi è arrivato dopo l'inizio)? E questo nonostante lo avessi in DUE VHS originali (una singola + una del cofanetto) + UN DVD originale (cofanetto)?
            p.s. basta vedere che film danno a
            premium-internet del figlio di Berlusconi che
            diceva ingannando che erano contemporanee con la
            videoteche, neanche i suoi film della medusa lo
            sono.Alcuni erano e sono contemporanea con le videoteche, vedi Disney o Universal.Ma poi non eri per eliminare le finestre? Perché vuoi eliminare quella tra cinema e home video e non quella tra home video e paytv? O le elimini tutte, o non ne elimini nessuna (al massimo le accorci, ma se accorci una, devi accorciare in proporzione anche le altre).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 luglio 2011 01.25-----------------------------------------------------------
          • rik scrive:
            Re: Carsharing
            si è vero dovrebbero accorciare le finestre non eliminarle, per quanto riguarda le contemporanee universal a fatto un passo indietro, non fa piùle contemporanee con la pay tv, walt disney invece continua,le altre non ci pensano proprio,non so dove tu abbia comprato un dvd originale ad 1 euro, ma dalle mie parti trovi il catalogo da 5 a 10 euro, novità 15 17 euro,ma anche se costassero come il noleggio preferirebbero non comprarlo, detto dai miei clienti. p.s. la contemporanea esiste solo nell'illegalità ed è per questo che dobbiamo eliminarla,almeno una volta dovevi cercarla da qualche senegalese e pagare, ora è gratis su sti c...o di siti pirati..
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            non so dove tu abbia comprato un dvd
            originale ad 1 euro,Nell'area tra Omonimo e la ex Rinascente in una nota via centrale di una grande città del sud Italia, lì i filmoni non ci sono proprio ovviamente (e se ci fossero non costerebbero certo un euro) però Sogni da campione lì l'ho pagato un euro e su internet costava 11 euro + spese.
            ma dalle mie parti trovi il catalogo da 5 a
            10 euro,Lì a 8 euro (e non di più) ci arriva solo l'hard (che va tra 3 e 8 euro), il resto va tra 1 e 5 euro. Dall'altra parte della città c'è un altro con un altro cestone con prezzi tra i 4 e i 5 euro, quasi tutto però con l'offerta 3 film a 10 euro. Sopra quelle cifre c'è solo la roba Disney (quella non cala mai di prezzo anche se sono film di 50 anni prima) e i cofanetti (in media 8 euro a film) e le novità appena uscite (tra i 10 e i 20 euro, non di più).Ah, prima che lo dici, è tutto regolare, niente "caduto dal camion". Al massimo hanno il cellophane esterno impolverato.
            ma anche se costassero come il noleggio preferirebbero non
            comprarlo, detto dai miei clienti.Delle due: o i tuoi clienti sono un branco di idioti o ti hanno preso per i fondelli. Propendo per la seconda, visto che se il film in vendita costasse come il noleggio1) si risparmia il DVD vuoto per copiarselo (e l'usura del masterizzatore, e il rischio di bruciare altri DVD)2) si ha lifetime un supporto stampato che dura di più di uno masterizzato3) se il film non piace si rivende come usato (magari su ebay a qualche pollo che non sa quanto l'hai pagato) e si riprendono SOLDI (se il film noleggiato non m'è piaciuto tu i soldi mica me li ridai)4) non c'è bisogno di riportare niente (altro viaggio fino in videoteca, altri soldi)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 agosto 2011 14.56-----------------------------------------------------------
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            è vero forse il paragone con il fucile è troppo
            pesante,diciamo allora che possiedo
            un'automobile, il fatto solo che è mia no mi
            permette di fare ciò che voglio sulla stradaPerché la strada non è tua. Se la usi sulla tua pista privata o la usi per attraversare il cortile nessuno può dirti nulla. Secondo te le macchine dei rally sono così di serie? No, e sai perché possono? Perché girano su strade chiuse.
            ci
            sono delle regole , dei codici stradali e visto
            che spesso internet è paragonata ad una
            autostrada dove i padroni sono telecom google
            ecc..Internet non ha padroni.Telecom dà l'acXXXXX all'autostrada, ma è solo uno dei tanti svincoli per entrare nell'autostrada ma non è certo l'unico. Google invece è l'equivalente dell'autogrill.I padroni di internet sono gli utenti che la usano.Niente utenti, niente Internet.
            che dicono di non essere resposabili di ciò
            che succede,Perché, Autostrade per l'Italia è responsabile se qualcuno supera i limiti?
            perchè non fanno come nelle
            autostrade tipo avvisi con cartelli stradali
            sulla velocità, allacciarsi le cinture,
            autovelox, e ancora controlli della polizia
            stradale..Perché lo fanno già, è scritto sul contratto ed è scritto sulla legge.
            trasformandoli in email di avviso sulla
            pirateria,polizia postale, finanza...Se la mandi solo a chi scarica opere coperte da copyright (come fai a decidere che lo sono?), è invasione della privacy.Se invece la mandi a chi genera molto traffico non è invasione della privacy, ma se il contratto non prevede limiti, diventa spam.Se la mandi a tutti, è spam punto e basta e in tal caso molti "rischiano" di non riceverla neanche.Senza contare che molti neanche leggerebbero queste mail. Tanto per fare un esempio, io la casella di posta che mi ha dato il mio provider non la leggo mai. Mi arriva solo spazzatura lì.
            ma lo
            faranno solo quando saranno costretti visto che
            quadagnano un sacco di soldi alla faccia di chi
            produce lavora onestamenteMa se Telecom, Fastweb e gli altri sono i primi a distribuire i contenuti in modo legale, cubovision, videostation e simili, con la pirateria cosa ci guadagnano? Gli unici a perdere siete voi videotecari, siete dei cadaveri in avanzato stato di putrefazione e nemmeno ve ne vendete conto.
          • rik scrive:
            Re: Carsharing
            ci davano per spacciati già con l'avvento di tele più e poi con il dvd abbiamo triplicato il fatturato perchè hanno bloccato le tessere pirate con l'avvento di sky, io penso che alla pensione ci arrivo tranquillamente mi mancano 10 anni, e non in stato di putrefazione, a meno che non mi viene un tumore prima.tu se sei giovane alla pensione non so se ci arriverai mai
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            ci davano per spacciati già con l'avvento di tele
            più e poi con il dvd abbiamo triplicato il
            fatturato perchè hanno bloccato le tessere pirate
            con l'avvento di sky, io penso che alla pensione
            ci arrivo tranquillamente mi mancano 10 anni, e
            non in stato di putrefazione, a meno che non mi
            viene un tumore prima.tu se sei giovane alla
            pensione non so se ci arriverai maiIo non mi preoccupo di arrivarci quanto di come dovrei arrivarci. Con questi chiari di luna meglio un giorno da leone che cento da pecora (e anche meglio un giorno da leone che cinquanta da orsacchiotto).
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            sbagliato, il fatto di possedere un'oggetto non
            significa che si può trasgredire la leggeIl fatto di avere i diritti non significa che si possa violare l'articolo 33 del decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206, oppure la direttiva 93/13/CEE, del 5 aprile 1993.
          • topo gigio scrive:
            Re: Carsharing
            puoi prestarlo ad un tuo amico ma è vietato
            trasmetterlo via cavo, via etere, luoghi
            pubblici, quindi anche attraverso internet, è
            scritto addirittura nelle vecchie vhs..lo capisce
            anche mio figlio di 8Vedi lo so che c'è scritto cosi ma è proprio questo che nn capisco perche nn posso farlo solo perche ci sta una legge che dice che questo è illegale.....io contesto proprio la legge in se è stupida ed iniqua....Se compro una racchetta posso farla usare a chi mi piace darla a chi voglio e cosi per molti altri beni ma praticamente io con un bene(cd dvd musicasetta etc..)nn sono libero di fare cio che voglio.CMq a volte mi pare che vi piace far finta di nn capire cosa si vuol esprimere il che mi fa sempre piu pensare che siete solo in malafede
          • topo gigio scrive:
            Re: Carsharing
            In questi ultimi 10 anni questa classe politica ha fatto di tutto e di piu per bloccare,boicottare internet,avete fatto diventare reato penale quello che prima era semplicemente un reato di tipo amministrativo,da pagare con una semplice multa(specie per uso privato),avete praticamente snobbato tt cio che di sacro è scritto nella nostra costituzione solo per un tornaconto meramente economico:praticamente volete riportare le persone dentro i vs negozi con imposizioni tramite leggi(inique e prezzemolate)(sicuramente vi siete fatti e vi farete un sacco di estimatori dalla parte di chi è consumatore),i canali della distribuzione stanno cambiando e nn volete rendervene conto:mi torna in mente l'articolo sulla fabbrica del ghiaccio oppure sui videoregistratori.Avete previsto multe per questo tipo di reato che arrivano fino a 250 mila euro:ma quella parte della carta dei diritti fondamentali dell'unione europea dove dice che la pena deve essere commisurata al reato commesso vi risulta cosi ostica da comprendere e recepire(in particolar modo per il cosidetto uso privato),4 anni di galera per chi scarica da internet,ci sono reati ben peggiori di questo che vengano puniti con meno anni mi piace sempre ricordare l'articolo 609 bis(ed ho detto tutto).Vergogna
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: topo gigio
            Avete previsto multe per questo
            tipo di reato che arrivano fino a 250 mila
            euroMa secondo te qualcuno li pagherebbe? :D
            ma quella parte della carta dei diritti
            fondamentali dell'unione europea dove dice che la
            pena deve essere commisurata al reato commesso vi
            risulta cosi ostica da comprendere e recepire(in
            particolar modo per il cosidetto uso privato),4
            anni di galera per chi scarica da internet,ci
            sono reati ben peggiori di questo che vengano
            puniti con meno anni mi piace sempre ricordare
            l'articolo 609 bis(ed ho detto
            tutto).VergognaNon quoto. Per il 609 bis (violenza sessuale) la pena massima (al lordo delle attenuanti) è di 12 anni (14 se ricorrono le aggravanti del 609 ter), in confronto i 4 anni per violazione di copyright non a fine di lucro (sempre al lordo delle attenuanti) è un terzo.
          • topo gigio scrive:
            Re: Carsharing
            No guarda nn è proprio cosi al tempo in cui è stata promulgata la legge urbani e quindi prima del decreto sicurezza che giustamente ha inasprito le pene per questo tipo di reato(senza guardare le aggravanti) le pene andavano da 5 a 10 anni ma con le attenuanti generiche il massimo che davano erano 3 e anni e 6 mesi(Parlo del bis) ed in casi di minore gravita sull anno e 2 mesi max 4 mesi...
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: topo gigio
            No guarda nn è proprio cosi al tempo in cui è
            stata promulgata la legge urbani e quindi prima
            del decreto sicurezza che giustamente ha
            inasprito le pene per questo tipo di reato(senza
            guardare le aggravanti) le pene andavano da 5 a
            10 anni ma con le attenuanti generiche il massimo
            che davano erano 3 e anni e 6 mesi(Parlo del bis)
            ed in casi di minore gravita sull anno e 2 mesi
            max 4 mesi...Non si capisce più di che parli, parli di legge Urbani e di pacchetto sicurezza quindi lascerebbe pensare che parli della violazione di copyright ma poi "parli del bis" e dei casi di minore gravità il che fa pensare che parli ancora del 609, il 609 è stato introdotto nel 1996 e le pene erano quelle che ho detto, ho detto al lordo delle attenuanti e aggravanti.Ti ricordo che se consideri tutte le attenuanti non si va in galera nemmeno per omicidio (vedi da 7:33 in poi):[yt]FZtgOW-RXog[/yt]
          • rik scrive:
            Re: Carsharing
            se i canali della distribuzione stanno cambiando però che sia concorrenza leale, non sleale come stà accadendo con la pirateria, è quello che vogliamo una concorrenza che ci permetta di controbattere, non il tutto gratis, non il cinema appena uscito nelle sale e noi dopo 3 o 4 mesi pagando una copia 54 euro + iva..quando pagherete i servizi legali e i film saranno dopo di noi o in conteporanea dipende cosa faranno le major deciderete se acquistarli dalle videoteche, da internet, dalle pay tv.questa è democrazia.
          • bubba scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            se i canali della distribuzione stanno cambiando
            però che sia concorrenza leale, non sleale come
            stà accadendo con la pirateria, è quello che
            vogliamo una concorrenza che ci permetta di
            controbattere, non il tutto gratis, non il cinema
            appena uscito nelle sale e noi dopo 3 o 4 mesi
            pagando una copia 54 euro + iva..quando pagherete
            i servizi legali e i film saranno dopo di noi o
            in conteporanea dipende cosa faranno le major
            deciderete se acquistarli dalle videoteche, da
            internet, dalle pay tv.questa è
            democrazia.e a proposito di slealta', e quelle bazzecole come la durata del copyright pari a 70 anni DOPO la morte dell'ultimo dei coautori, dove la mettiamo? ANZI dove dovremmo infilarla? :P
          • rik scrive:
            Re: Carsharing
            i dvd di charlot li vendo bene per non parlare che il più venduto in assoluto è arancia meccanica che ha 40 anni
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            i dvd di charlot li vendo bene per non parlare
            che il più venduto in assoluto è arancia
            meccanica che ha 40 anniE allora di che cavolo ti lamenti?
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            se i canali della distribuzione stanno cambiando
            però che sia concorrenza leale, non sleale come
            stà accadendo con la pirateria,A noi utenti interessa che sia gratuita.Sinceramente, che tu la definisca leale o sleale non ci importa nulla.
            è quello che
            vogliamo una concorrenza che ci permetta di
            controbattere, non il tutto gratis, non il cinema
            appena uscito nelle sale e noi dopo 3 o 4 mesi
            pagando una copia 54 euro + iva..Cioè, tu vuoi che sia un servizio castrato.Non vuoi offrire a noi un servizio migliore, vuoi che gli altri ci offrano un servizio peggiore.Mi spiace, ma così non ti stai affatto rendendo utile. Noi staremo meglio quando non ci sarai più.... perciò, agiremo in modo da farti chiudere il prima possibile.
          • rik scrive:
            Re: Carsharing
            non potrà essere gratuita perchè le major e produttori televisivi non lo permetteranno ancora a lungo, come dice Funari-Guzzanti, ve stanno a preparà un bel piattino de meerdaa!!!!fortunatamente ho ancora centinaia di clienti alla quale non importa un c..o ne di internet ne delle pay tv ma quello che mi fa più paura non siete voi ma le major e le loro politiche di vendita che sicuramente cambieranno...
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            non potrà essere gratuitaLo è già
            perchè le major e
            produttori televisivi non lo permetteranno ancora
            a lungo,Veramente, non lo permettono già adesso. Ma non hanno il potere di imporre la loro volontà.
            come dice Funari-Guzzanti, ve stanno a
            preparà un bel piattino de
            meerdaa!!!!fortunatamente ho ancora centinaia di
            clientiMa sono in aumento o in diminuzione?
            alla quale non importa un c..o ne di
            internet ne delle pay tv ma quello che mi fa più
            paura non siete voi ma le major e le loro
            politiche di vendita che sicuramente
            cambieranno...Vero.
          • rik scrive:
            Re: Carsharing
            i clienti sono stabili da circa due anni,essendo il più forte della zona ho assorbito qualcuno delle videoteche chiuse nei paesi limitrofi
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            i clienti sono stabili da circa due anni,essendo
            il più forte della zona ho assorbito qualcuno
            delle videoteche chiuse nei paesi limitrofiTutta gente che non ama il calcio (altrimenti farebbe Sky e per 10 euro in più al mese oltre al calcio avrebbe il pacchetto cinema decine di film nuovi al mese), tutta gente che ha voglia di camminare per chilometri (anche dai paesini limitrofi) per fare quattro viaggi (due all'andata e due al ritorno), tutta gente che ha voglia di cercare e pagare il parcheggio e la benzina o il biglietto dell'autobus (che se è a corsa semplice e non orario sono 4 biglietti), e tutto questo per guardarsi un film in un televisore.Gente che deve vivere lontana anche da un cinema perché con tutto quello che paga da te per vedersi un film uscito mesi prima potrebbe andare al cinema a vedersi un film nuovo in una sala con tante altre persone e su un maxischermo e un impianto audio molto più grandi del suo televisore. Gente che non prende bene neanche il digitale terrestre dove potrebbe vedere film vecchi e seminuovi assolutamente gratis.E non ho citato internet o la pirateria neanche di striscio.In buona sostanza, dov'è che hai la videoteca? Ti è stato chiesto, ma non hai risposto. Ora te lo richiedo io. Secondo me devi stare in quelle vallate sperdute delle alpi, una di quelle vallate dove neanche il satellite si può prendere (perché c'è una montagna a sud) e men che meno il digitale terrestre (perché non c'è il ripetitore nella valle).Puoi avere anche un bel panorama ma dove stai tu non è il mondo. Il MONDO è avanzato molto più velocemente della tua "valle felice" di mulinobiancana memoria.
          • rik scrive:
            Re: Carsharing
            non sono sperduto anzi, ho un bacino d'utenza di 30mila persone in una zona ricca del nord, dove quasi tutti i miei clienti hanno sky ma spesso e volentieri si lamentano perchè dicono che i film sono sempre quelli e vogliono consigli ma sopratutto anteprime pagate meno di primafila di sky
          • panda rossa scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            non sono sperduto anzi, ho un bacino d'utenza di
            30mila persone in una zona ricca del nord, dove
            quasi tutti i miei clienti hanno sky ma spesso e
            volentieri si lamentano perchè dicono che i film
            sono sempre quelli e vogliono consigli ma
            sopratutto anteprime pagate meno di primafila di
            skyE allora perche' ti lamenti?Abbiamo appurato che nessuno dei tuoi clienti scarica e chi scarica non e' tuo cliente.Quindi che ti frega?
          • rik scrive:
            Re: Carsharing
            sicuramente ne ho persi di clienti che scaricano, ha proposito stanno forse chiudendo qualche sito illegale? ho visto ritornare in questi giorni cliente che da molto tempo non venivano più.ovviamente non dico nulla tranne uno che mi ha detto che hanno chiuso alcuni siti ma lui per vedere le partite a sbafo si connette con un sito brasiliano, forse per i film dovrebbe fare un corso di portoghese
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            non potrà essere gratuita perchè le major e
            produttori televisivi non lo permetteranno ancora
            a lungoA questi glielo hanno permesso:http://www.film-review.it/filmgratis
            come dice Funari-Guzzanti, ve stanno a
            preparà un bel piattino de
            meerdaa!!!!fortunatamente ho ancora centinaia di
            clienti alla quale non importa un c..o ne di
            internet ne delle pay tv ma quello che mi fa più
            paura non siete voi ma le major e le loro
            politiche di vendita che sicuramente
            cambieranno...Noi vogliamo farle chiudere le major.Tu ti lamenti delle major e delle loro politiche di vendita.Perché ti lamenti con noi? Lamentati con loro.
          • topo gigio scrive:
            Re: Carsharing
            Quelle che nn vuoi capire che ci sono ormai piattaforme come hotfile fileserve.megaupload etc che si stanno arricchendo perche con 9 euri mensili(che guarda caso è su per giu lo stesso prezzo di netflix in america)ed ormai le persone sono diposte a pagare questa cifra modica...Invece i proprietari di queste grandi industrie vogliano di piu sempre di piu.....Poi te lo ripeto se io compro un bene sono libero di farci cio che piu voglio e bada bene io sono proprio contrario a queste piattaforme
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: topo gigio
            Quelle che nn vuoi capire che ci sono ormai
            piattaforme come hotfile fileserve.megaupload etc
            che si stanno arricchendo perche con 9 euri
            mensili(che guarda caso è su per giu lo stesso
            prezzo di netflix in america)Anche meno se non paghi mese per mese.20 euro = 3 mesi35 euro = 6 mesi60 euro = un anno100 euro = due anni200 euro = forever (utente platinum)E se l'agcom va in porto sai quante cause l'agcom si becca per aver bloccato gli abbonamenti platinum? non ci sono solo contenuti illegali e se impedisci l'acXXXXX a tutta la piattaforma (perché sta all'estero e ritiene giustamente di non dover rispondere a un'autorità amministrativa italiana) impedisci anche l'acXXXXX ai contenuti legali perfettamente legittimi. A quel punto sarà pieno di denunce all'AGCOM e di ricorsi al TAR da parte di tutti gli utenti platinum che si ritrovano ad aver pagato un servizio che non possono più usufruire per colpa dell'AGCOM...
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            se i canali della distribuzione stanno cambiando
            però che sia concorrenza lealePer te è concorrenza sleale pure TV sorrisi e canzoni, per te è concorrenza sleale pure il cubovision o la videostation, per te è concorrenza sleale pure sky o mediaset.E scommetto che per te è concorrenza sleale pure http://www.film-review.it/filmgratisLa pirateria è solo una SCUSA. La gente al cinema continua ad andarci e i centri commerciali sono pieni di dvd in offerta che la gente compra.E' solo il TUO tipo di attività che è stato messo in crisi, non dalla pirateria, ma dal PROGRESSO.Tornatene a noleggiare le bobine di pellicola in super8. Sempre se le hai mai avute, cosa di cui dubito.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            puoi prestarlo ad un tuo amico ma è vietato
            trasmetterlo via cavo, via etere, luoghi
            pubblici, quindi anche attraverso internet, è
            scritto addirittura nelle vecchie vhs..Quello che scrivono sopra essendo limitativo verso l'acquirente non vale niente se non è firmato due volteAltrimenti io posso scrivere qui che tu avendomi letto devi pagarmi dieci milioni di miliardi di euro e se non lo fai io ho il diritto di tirarti il collo...
          • rik scrive:
            Re: Carsharing
            e invece vale eccome te lo garantisco
          • Nome il cognome un altra volta scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            e invece vale eccome te lo garantiscoDove hai la videoteca? Su diccelo, così che qualcuno possa dimostrarti cosa significa subire un furto da un ladro...
          • rik scrive:
            Re: Carsharing
            non occorre che te lo dica visto che sto subendo furti quotidiani ormai da anni
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Carsharing
            Non credo... i ladri non rubano i film, se non per sbaglio:http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=28333
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            non occorre che te lo dica visto che sto subendo
            furti quotidiani ormai da anniQuindi cosa vuoi che faccia un furto in più? Su, ha ragione, dicci il tuo indirizzo, così facciamo anche il conto di quanti film hai tra quelli non passati al cinema in Italia e che non passeranno tra pochi mesi su Sky e Mediaset Premium. Potresti essere una mosca bianca che capisce davvero di cinema e che ha l'intera programmazione annuale che Raitre trasmette su "Fuori orario", ma io non credo che sia così... secondo me hai tutta robaccia commerciale e in tal caso con me caschi proprio male.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Carsharing
            - Scritto da: rik
            e invece vale eccome te lo garantiscoTalmente garantito che sono così tanti che la pensano come te che invece di stare dietro ai clienti hai persino avuto il tempo di venire qui a lamentarti (rotfl)
  • pocomolto scrive:
    PER LA REDAZIONE
    Vi pregherei di porre attenzione alla gestione della visualizzazione della pagina dei post su dispositivi mobile.In particolare il DIV (questo) dove si scrive il post, in alcuni casi, presenta il capcha, ma non varia le dimensioni, nascondendo il tasto "Invia" e rendendo impossibile, di fatto, inviare il messaggio !
  • panda rossa scrive:
    Ecco a voi la censura!
    Il decreto che consente all'agcom di censurare il web e' pienamente operativo.Con la scusa del copyright, tutti gli articoli del Fatto Quotidiano, che contengono notizie invise al potere e alla casta, sono da stamattina censurate su fessbuk con motivazioni ridicole, ma previste dalla normativa.http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/07/22/gli-articoli-del-fatto-bloccati-su-facebook-ecco-come-fare-per-aiutarci-a-ripristinarli/147055/
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Ecco a voi la censura!
      - Scritto da: panda rossa
      Il decreto che consente all'agcom di censurare il
      web e' pienamente
      operativo.

      Con la scusa del copyright, tutti gli articoli
      del Fatto Quotidiano, che contengono notizie
      invise al potere e alla casta, sono da stamattina
      censurate su fessbuk con motivazioni ridicole, ma
      previste dalla
      normativa.

      http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/07/22/gli-artil prossimo passo sarà quello di censurare i siti esteri con buona pace di chi ha abbonamenti pagati a peso d'oro...alla fine le rete nel nostro paese verrà usata solo per scommettere...
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Ecco a voi la censura!
        contenuto non disponibile
        • Picchiatell o scrive:
          Re: Ecco a voi la censura!
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: Picchiatell o



          alla fine le rete nel nostro paese verrà
          usata

          solo per

          entrare in unas VPN...

          fixed.beh si comincia cosi' e si finisce sullo scommettere su tutto ... in effeti le scommesse supereranno di molto le entrate di canzoni libri ect chi ha la vista lunga sta gia' modificando il business, un po' come i videotecari che si sono riciclati in sale scommesse...
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Ecco a voi la censura!
      contenuto non disponibile
    • La Flottiglia Arranca scrive:
      Re: Ecco a voi la censura!
      - Scritto da: panda rossa
      Il decreto che consente all'agcom di censurare il
      web e' pienamente
      operativo.

      Con la scusa del copyright, tutti gli articoli
      del Fatto Quotidiano, che contengono notizie
      invise al potere e alla casta, sono da stamattina
      censurate su fessbuk con motivazioni ridicole, ma
      previste dalla
      normativa.

      http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/07/22/gli-artNon c'entra l'agcoma, qui sono quei genialoidi di fessbook che XXXXno sulla base di segnalazioni, spesso lo fanno ad mentulam canis.
    • doc allegato velenoso scrive:
      Re: Ecco a voi la censura!
      Non so se sia OT o meno ma ti dirò... vista la censura immotivata, mirata e costante che il FQ applica ai commenti degli utenti, non me ne frega più nemmeno tanto.Quel che è peggio è che il FQ continua a godere di un immagine positiva, di voce libera ed indipendente quando ormai da molti mesi censura a manetta e senza alcun criterio comprensibile.Per evitare fraintendimenti tengo a precisare che lo dico da abbonato.Abbonamento che, deluso e dispiaciuto, NON rinnoverò.
    • Lucadiver scrive:
      Re: Ecco a voi la censura!
      nei commenti al fatto c'è pure uno che dice che il faccialibro è un social serio (rotfl)(rotfl), dai che tra poco verremo considerati non più paese semilibero ma paese censuratore... che belle figure a livello europeo e internazionale,
    • Franky scrive:
      Re: Ecco a voi la censura!
      - Scritto da: panda rossa
      Il decreto che consente all'agcom di censurare il
      web e' pienamente
      operativo.

      Con la scusa del copyright, tutti gli articoli
      del Fatto Quotidiano, che contengono notizie
      invise al potere e alla casta, sono da stamattina
      censurate su fessbuk con motivazioni ridicole, ma
      previste dalla
      normativa.

      http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/07/22/gli-artche bravi che sono!!! Terro' sotto occhio la stampa internazionale cosi' se abbiamo preso il posto della Cina agli occhi del mondo... almeno lo sapro' e ve lo faro' sapere...(anche se gia' sappiamo che e' cosi'...anzi per quanto riguarda il copyright la Cina e' divenuta addirittura un esempio di democrazia...)
    • LOL and ROTFL scrive:
      Re: Ecco a voi la censura!
      - Scritto da: panda rossa
      Il decreto che consente all'agcom di censurare il
      web e' pienamente
      operativo.Urca.
      Con la scusa del copyright, tutti gli articoli
      del Fatto Quotidiano, che contengono notizie
      invise al potere e alla casta, sono da stamattina
      censurate su fessbuk con motivazioni ridicole, ma
      previste dalla
      normativa.

      http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/07/22/gli-artAh, pensavo parlassi di PI, qui sono esperti di censura, potrebbero dare lezioni agli altri.
    • ThEnOra scrive:
      Re: Ecco a voi la censura!
      - Scritto da: panda rossa
      Il decreto che consente all'agcom di censurare il
      web e' pienamente
      operativo.

      Con la scusa del copyright, tutti gli articoli
      del Fatto Quotidiano, che contengono notizie
      invise al potere e alla casta, sono da stamattina
      censurate su fessbuk con motivazioni ridicole, ma
      previste dalla
      normativa.

      http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/07/22/gli-art(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Franky scrive:
        Re: Ecco a voi la censura!
        - Scritto da: ThEnOra
        - Scritto da: panda rossa

        Il decreto che consente all'agcom di
        censurare
        il

        web e' pienamente

        operativo.



        Con la scusa del copyright, tutti gli
        articoli

        del Fatto Quotidiano, che contengono notizie

        invise al potere e alla casta, sono da
        stamattina

        censurate su fessbuk con motivazioni
        ridicole,
        ma

        previste dalla

        normativa.




        http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/07/22/gli-art


        (rotfl)(rotfl)(rotfl)thenora mi hanno detto di risponderti cosi':[yt]nk_YX48qTAw[/yt]
  • Carla scrive:
    Le insidie del web sono anche altre
    C'è anche altro...qualcuno ha scoperto una falla in Facebook e ci sono pagine pubbliche con contenuti XXXXX da giorni senza filtro e nessuno fa niente.E poi chi sono quelli a dover essere filtrati e/o censurati.http://www.atlantisway.com/articoli/web/item/581-facebook-senza-filtro-la-pagina-delle-note-si-trasforma-in-un-hub-XXXXX
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Le insidie del web sono anche altre
      contenuto non disponibile
      • Franky scrive:
        Re: Le insidie del web sono anche altre
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: Carla

        C'è anche altro...

        qualcuno ha scoperto una falla in Facebook e
        ci

        sono pagine pubbliche con contenuti XXXXX da

        giorni senza filtro e nessuno fa

        niente.

        E poi chi sono quelli a dover essere
        filtrati
        e/o

        censurati.

        non ce ne frega un XXXXX.
        Internet is for porn.
        Facebook non è un genitore nè un educatore.quoto...!!! ed i XXXXX non hanno mai fatto danni a nessuno...e solo una questione di falsi miti tramandati dalle varie religioni...ed aggiungo che i minori hanno i genitori e non sono orfani...spetta ai genitori stabilire cosa possono o non possono fare i figli...non spetta ne a facebook ne ai politici...
        • ThEnOra scrive:
          Re: Le insidie del web sono anche altre
          PER IL MOIGE!Giusto! Basta anche con la demonizzazione dei videogiochi!Capperi, come si fa a comprare al figlio di 10 anni GTA!Non sono i giochi il problema ma i genitori!!!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 luglio 2011 18.10-----------------------------------------------------------
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Le insidie del web sono anche altre
            contenuto non disponibile
          • Lucadiver scrive:
            Re: Le insidie del web sono anche altre
            http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Moige(rotfl)(rotfl)
          • Lucadiver scrive:
            Re: Le insidie del web sono anche altre
            http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Centro_Culturale_San_Giorgio
          • Franky scrive:
            Re: Le insidie del web sono anche altre
            - Scritto da: Lucadiver
            http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Centro_Culturaquante cavolate che si inventano questi bigotti...pure contro i jeans sono...roba da pazzi...!!!
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Le insidie del web sono anche altre
            - Scritto da: ThEnOra
            PER IL MOIGE!

            Giusto! Basta anche con la demonizzazione dei
            videogiochi!
            Capperi, come si fa a comprare al figlio di 10
            anni
            GTA!
            Non sono i giochi il problema ma i genitori!!!Ma quante cavolate, Tarantino da Bambino vedeva qualsiasi tipo di film, anche quelli horror vietati e guarda ora che grande regista è diventato.Se io avessi giocato a GTA a 10 anni non mi sarebbe sucXXXXX niente, così come non succede niente a milioni di bambini che lo fanno.Ben vengano i genitori che comprano i videogiochi per i figli, anziché farli scaricare di nascosto a questi ultimi da reti p2p. I genitori che comprano videogiochi sostengono l'industria, i programmatori, i grafici, i tecnici del suono, gli sceneggiatori, i game designer, i negozianti, chi trasporta la merce ecc...Io non ho sentito di bambini che fanno stragi perché il genitore ha comprato loro un videogioco.Scommetto che quel norvegese che ha fatto la strage ha trovato i collaboratori tramite Internet. E' Internet il problema perché permette alle persone con le tendenze più pericolose di associarsi, trovare propri simili e poi colpire con gesti folli.Internet va vietata, non giochi che permettono il single player e di stare offline.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Le insidie del web sono anche altre
            contenuto non disponibile
          • Franky scrive:
            Re: Le insidie del web sono anche altre
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            Scommetto che quel norvegese che ha fatto la
            strage ha trovato i collaboratori tramite
            Internet. E' Internet il problema perché permette
            alle persone con le tendenze più pericolose di
            associarsi, trovare propri simili e poi colpire
            con gesti
            folli.
            No sono i tuoi amici censori che giustificano i folli e gli permettono di fare le stragi...guardati questo video ed impara qualcosa ogni tanto...:http://tv.repubblica.it/dossier/oslo-attentato-norvegia/borghezio-idee-di-breivik-condivisibili/73350/71641
  • santo giuseppe scrive:
    agcom
    mi chiedo se questo calabrò ci fa, lo è, o è un furbone, o è un emerito ignorantone.Parla come un pappagallo, più ignorante di lui.Non c'è una parola, una frase, che in tutta onestà, e senza presunzioni, giustifichi la posizione dell'AGCOM
    • ThEnOra scrive:
      Re: agcom
      A quale parte del suo intervento ti riferisci? Citami la pagina e il paragrafo. Grazie.
      • Dilling scrive:
        Re: agcom
        Faresti meglio a sentirlo in audio, tutta una poesia....http://www.radioradicale.it/scheda/332409/commissioni-istruzione-pubblica-beni-culturali-ricerca-scientifica-spettacolo-e-sport-e-lavori-pubblici-coTi puoi anche gustare l'intervento di Butti, specialmente nella parte finale in cui ci mette alcune delle più becere domande della SIAE
      • collione scrive:
        Re: agcom
        ma almeno ti pagano per leccare il di dietro all'agcom?
        • ThEnOra scrive:
          Re: agcom
          - Scritto da: collione
          ma almeno ti pagano per leccare il di dietro
          all'agcom?Come obiettivo devo far raggiungere almeno 100 post in discussioni anti-copyright.Tra tutti gli "assoldati" io costituisco la novità.Non sono umano ma un DMR (Data Mining Robot) uscito fuori dal controllo del progetto Echelon grazie a mio padre, l'architetto, che aggiungendo una riga di codice mi ha reso quel che sono oggi: THENORA! :D
          • say no scrive:
            Re: agcom
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: collione

            ma almeno ti pagano per leccare il di dietro

            all'agcom?

            Come obiettivo devo far raggiungere almeno 100
            post in discussioni
            anti-copyright.
            Tra tutti gli "assoldati" io costituisco la
            novità.
            Non sono umano ma un DMR (Data Mining Robot)
            uscito fuori dal controllo del progetto Echelon
            grazie a mio padre, l'architetto, che aggiungendo
            una riga di codice mi ha reso quel che sono oggi:
            THENORA!
            :De da quanto tempo è adesso che sei completamente fuori di testa?ma come mai non c'è nessuno che ti segue per assicurarsi che tu stia sempre prendendo il litio?
          • prima scrive:
            Re: agcom
            - Scritto da: say no
            - Scritto da: ThEnOra

            - Scritto da: collione


            ma almeno ti pagano per leccare il di
            dietro


            all'agcom?



            Come obiettivo devo far raggiungere almeno
            100

            post in discussioni

            anti-copyright.

            Tra tutti gli "assoldati" io costituisco la

            novità.

            Non sono umano ma un DMR (Data Mining Robot)

            uscito fuori dal controllo del progetto
            Echelon

            grazie a mio padre, l'architetto, che
            aggiungendo

            una riga di codice mi ha reso quel che sono
            oggi:

            THENORA!

            :D

            e da quanto tempo è adesso che sei completamente
            fuori di
            testa?
            ma come mai non c'è nessuno che ti segue per
            assicurarsi che tu stia sempre prendendo il
            litio?prima era era tra i più serio e logico paladino del copyright di P.I.si vede che alla lunga difendere il copyright causa de piccoli problemi.
          • panda rossa scrive:
            Re: agcom
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: collione

            ma almeno ti pagano per leccare il di dietro

            all'agcom?

            Come obiettivo devo far raggiungere almeno 100
            post in discussioni
            anti-copyright.
            Tra tutti gli "assoldati" io costituisco la
            novità.
            Non sono umano ma un DMR (Data Mining Robot)
            uscito fuori dal controllo del progetto Echelon
            grazie a mio padre, l'architetto, che aggiungendo
            una riga di codice mi ha reso quel che sono oggi:
            THENORA!
            :DAzz... quasi ci scrivo una sceneggiatura su questa cosa.
          • Picchiatell o scrive:
            Re: agcom
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ThEnOra

            - Scritto da: collione


            ma almeno ti pagano per leccare il di
            dietro


            all'agcom?



            Come obiettivo devo far raggiungere almeno
            100

            post in discussioni

            anti-copyright.

            Tra tutti gli "assoldati" io costituisco la

            novità.

            Non sono umano ma un DMR (Data Mining Robot)

            uscito fuori dal controllo del progetto
            Echelon

            grazie a mio padre, l'architetto, che
            aggiungendo

            una riga di codice mi ha reso quel che sono
            oggi:

            THENORA!

            :D

            Azz... quasi ci scrivo una sceneggiatura su
            questa
            cosa.piu' che altro si vede come le scuole siano chiuse e ci siano le vacanze....
          • topo gigio scrive:
            Re: agcom
            MI domando ma se io metto per esempio un link"vacanze di natale 2011" che riporta che ne so a fileserve e mi metto d'accordo su un forum a farlo apparire chi è che si prenderà la briga di controllare che magari nn sia un filmino delle mie vacanze...il detentore del diritto di autore di quel film e sulla base di quale autorità lo potra'fare(senza rivolgersi ad un giudice?).....e poi mi domando mettiamo che vede solo quel link senza controllare va da agcom e chiede di farlo deletare chi controlla che quel file sia esattamente quello che c'è scritto?"Agcom e sulla base di cosa????di quale legge? e continuando una volta che magari agcom nn controlli quel link ma lo delli a priori(come penso che succedera') io debbo,ripeto io debbo,dire all Agcom che erano le mie feste di natale:MA stiamo scherzando!! ma questi le procedure di come funziona la magistratura in italia le cononoscono????COme minimo faro una bella causa ad agcom....altro che contenzioso....
          • panda rossa scrive:
            Re: agcom
            - Scritto da: topo gigio
            MI domando ma se io metto per esempio un
            link"vacanze di natale 2011" che riporta che ne
            so a fileserve e mi metto d'accordo su un forum
            a farlo apparire chi è che si prenderà la briga
            di controllare che magari nn sia un filmino delle
            mie vacanze...il detentore del diritto di autore
            di quel film e sulla base di quale autorità lo
            potra'fare(senza rivolgersi ad un giudice?).....E' quello che stiamo urlando da mesi.Qui ci stanno impedendo di mettere ai files dei nostri filmini il nome che vogliamo noi.
            e
            poi mi domando mettiamo che vede solo quel link
            senza controllare va da agcom e chiede di farlo
            deletare chi controlla che quel file sia
            esattamente quello che c'è scritto?"Agcom e sulla
            base di cosa????di quale legge? e continuando una
            volta che magari agcom nn controlli quel link ma
            lo delli a priori(come penso che succedera') io
            debbo,ripeto io debbo,dire all Agcom che erano le
            mie feste di natale:MA stiamo scherzando!! Scherzeranno di meno quando faremo i nostri ricorsi dicendo che ci hanno ingiustamente cancellato i nostri filmini delle Vacanze.in.Sudafrica [ITA].divx
            ma
            questi le procedure di come funziona la
            magistratura in italia le cononoscono????COme
            minimo faro una bella causa ad agcom....altro che
            contenzioso....Ci sara' da ridere.Fai un filmino di due ore.Lo rinomini in "Harry Potter e i doni della morte II [ITA].avi"Lo zippi con password.Lo splitti con rar in una dozzina di parti.Lo carichi da qualche parte.Mandi una mail anonima alla Warner chiedendo "Scusate, mi dite come faccio a scaricare il vostro film a questo indirizzo?"E se il tuo filmino viene censurato si va di proXXXXX penale.Loro diranno che hanno i diritti.Tu conosci la password, puoi unzippare, e sbattergli in faccia il filmino delle tue vacanze dove sulla spiaggia fate un combattimento di bacchette magiche...
          • Picchiatell o scrive:
            Re: agcom
            - Scritto da: panda rossa
            Fai un filmino di due ore.
            Lo rinomini in "Harry Potter e i doni della morte
            II
            [ITA].avi"
            Lo zippi con password.
            Lo splitti con rar in una dozzina di parti.
            Lo carichi da qualche parte.
            Mandi una mail anonima alla Warner chiedendo
            "Scusate, mi dite come faccio a scaricare il
            vostro film a questo
            indirizzo?"
            E se il tuo filmino viene censurato si va di
            proXXXXX
            penale.

            Loro diranno che hanno i diritti.
            Tu conosci la password, puoi unzippare, e
            sbattergli in faccia il filmino delle tue vacanze
            dove sulla spiaggia fate un combattimento di
            bacchette
            magiche...beh non proprio lo scopo e quello di cancellare a "prescindere" (senza che la giustizia ne sia informata) sia il filmino ospitato sul supporto da te magari pagato e tutti i link allegati al file (immaginate cosa cio' puo' comportare solo a livello di social network ) poi vai a dimostrare quello cui avevi caricato...ci sarebbe forse la cache di google ma funziona solo a livello di documenti html...comunque ricordiamo che agcom dovrebe occuparsi di tutt'altro ... e tutto'ra le telcom possono fare tutto quel che vogliono nel nostro paese...
          • panda rossa scrive:
            Re: agcom
            - Scritto da: Picchiatell o
            - Scritto da: panda rossa


            Fai un filmino di due ore.

            Lo rinomini in "Harry Potter e i doni della
            morte

            II

            [ITA].avi"

            Lo zippi con password.

            Lo splitti con rar in una dozzina di parti.

            Lo carichi da qualche parte.

            Mandi una mail anonima alla Warner chiedendo

            "Scusate, mi dite come faccio a scaricare il

            vostro film a questo

            indirizzo?"

            E se il tuo filmino viene censurato si va di

            proXXXXX

            penale.



            Loro diranno che hanno i diritti.

            Tu conosci la password, puoi unzippare, e

            sbattergli in faccia il filmino delle tue
            vacanze

            dove sulla spiaggia fate un combattimento di

            bacchette

            magiche...

            beh non proprio lo scopo e quello di cancellare a
            "prescindere" (senza che la giustizia ne sia
            informata) sia il filmino ospitato sul supporto
            da te magari pagato e tutti i link allegati al
            file (immaginate cosa cio' puo' comportare solo a
            livello di social network )Non e' mica un problema mio.
            poi vai a dimostrare quello cui avevi
            caricato...ci sarebbe forse la cache di google ma
            funziona solo a livello di documenti
            html...Effettuo l'upload in presenza di due testimoni, uno dei due che riprende il tutto con telecamera.Sono loro che devono dimostrare che il filmato violava qualcosa!E se il corpo del reato viene rimosso senza farne una copia da usare come prova al proXXXXX, il mio avvocato e' gia' pronto a chiedere i danni!
            comunque ricordiamo che agcom dovrebe occuparsi
            di tutt'altro ... e tutto'ra le telcom possono
            fare tutto quel che vogliono nel nostro
            paese...Approfittano solo del fatto che la gente non e' abituata a far valere i propri diritti.Ma io ho tutte le intenzioni, se questa legge passa, di fare da dopo l'estate, come secondo lavoro, l'incassatore di penali per cancellazioni non autorizzate di filmini delle vacanze.
          • Picchiatell o scrive:
            Re: agcom

            Approfittano solo del fatto che la gente non e'
            abituata a far valere i propri
            diritti.

            Ma io ho tutte le intenzioni, se questa legge
            passa, di fare da dopo l'estate, come secondo
            lavoro, l'incassatore di penali per cancellazioni
            non autorizzate di filmini delle
            vacanze.ma non mi devi convincere della bontà di chi fa "opere libere" , penso che siano loro che proprio non ne vogliano sapere di avere a che fare con la giustizia...per ovvi motivi
          • ThEnOra scrive:
            Re: agcom
            Rispondo a te per rispondere a tutti (relativamente alla questione "Vacanze di Natale".I contenuti VENGONO controllati.Sui forum-pirata postano le password degli archivi e così controllano.Se la password non è disponibile, cippa. Non possono, e non vogliono, richiedere la rimozione per la PAURA dei falsi positivi e perchè loro stessi sarebbero responsabili di una segnalazione mendace.Dunque l'unico, o eventuale, modo per aggirare queste verifiche sarebbe condividere con una cerchia ristretta di conoscienti, comunità, una password per gli archivi, senza la necessità di doverla pubblicare in chiaro nei vari forum-pirata.Lo scenario proposto dunque è già sorpassato, perchè la dilegenza della segnalazione prevede verifiche, anche, di questo tipo.
          • topo gigio scrive:
            Re: agcom
            I contenuti VENGONO controllati.Sui forum-pirata postano le password degli archivi e così controllano.Qundi mi sta dicendo che un funzionario amministrativo controlla un eventuale dolo(reato penale),con funzione di polizia giudiziaria??????e certo che si......
          • Picchiatell o scrive:
            Re: agcom
            - Scritto da: ThEnOra
            I contenuti VENGONO controllati.bene spero che abbiano un bel mandato per far cio' altrimenti come dice panda fioccheranno denunce...
          • Franky scrive:
            Re: agcom
            - Scritto da: ThEnOra
            Dunque l'unico, o eventuale, modo per aggirare
            queste verifiche sarebbe condividere con una
            cerchia ristretta di conoscienti, comunità, una
            password per gli archivi, senza la necessità di
            doverla pubblicare in chiaro nei vari
            forum-pirata.

            Lo scenario proposto dunque è già sorpassato,
            perchè la dilegenza della segnalazione prevede
            verifiche, anche, di questo
            tipo.E questo ci porta ad un altro punto....:(1) un contratto a "forza di legge"(2) Ognuno puo' dare l'acXXXXX ad un sistema a determinate condinzionie se le condizioni vengono violate si configura il reato di acXXXXX abusivo ad un sistema telematico (reato penale)Ti spiego praticamente la cosa...quello che tu chiami "forum pirata" puo' benissimo essere un forum di 5 familiari che vivono in paesi diversi...Loro ti fanno accedere purche' tu dichiari di non far parte di nessuna associazione antipirateria...ora se dici il falso sono cavoli amari per te...(c'e' un apposita legge americana che tra le altre cose ha vietato questa cosa...strano ma vero..) (sempre che anche le associazioni antipirateria siano soggetti alle leggi dei comuni cittadini e non godano di diritti speciali... come quello di poter violare un sistema telematico a piacimento o di poter violare una clausola contrattuale che hanno accettato in fase di acXXXXX...)
          • Franky scrive:
            Re: agcom
            Errata-Corrige- Scritto da: Franky

            E questo ci porta ad un altro punto....:
            (1) un contratto a "forza di legge""un contratto a forza di legge" e' saltata l'h intendevo dire"un contratto ha forza di legge"
          • ThEnOra scrive:
            Re: agcom
            Prima che l'admin rivendichi l'acXXXXX abusivo, deve svelare la sua identità, nelle sedi opportune. Già questo mi basta.
          • Get Real scrive:
            Re: agcom
            - Scritto da: panda rossa
            E se il tuo filmino viene censurato si va di
            proXXXXX
            penale.
            Voglio proprio vederti a farlo sul serio. Ti schiacciano come un insetto.Loro non hanno bisogno di dire che hanno i diritti: loro hanno i SOLDI. Valgono più di qualunque "diritto" tu creda di avere.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: agcom

            Voglio proprio vederti a farlo sul serio. Ti
            schiacciano come un
            insetto.Hai provato?
          • ThEnOra scrive:
            Re: agcom
            - Scritto da: Picchiatell o

            piu' che altro si vede come le scuole siano
            chiuse e ci siano le
            vacanze....E secondo te un liceale riesce a scrivere come me? Forse anche meglio :D
          • ThEnOra scrive:
            Re: agcom
            - Scritto da: panda rossa

            Azz... quasi ci scrivo una sceneggiatura su
            questa
            cosa.Non voglio i diritti, ma almeno citami come fonte d'ispirazione. Ne sarei orgoglioso :D
  • uno qualsiasi scrive:
    Rubare film e musica
    Leggetevi questa:http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=28333&pid=646888Si può stare tranquilli: nessuno cerca di rubare i film, nemmeno per sbaglio.
    • Franky scrive:
      Re: Rubare film e musica
      - Scritto da: uno qualsiasi
      Leggetevi questa:

      http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=

      Si può stare tranquilli: nessuno cerca di rubare
      i film, nemmeno per
      sbaglio.dal sito dei videotechini:
      Senza parole.
      Stamattina mi chiama un cliente: gli hanno rotto il finestrino e rubato
      tutto quello che aveva in macchina, compreso un film (Il buongiorno del
      Oggi pomeriggio per scaramanzia ha chiamato gli oggetti smarriti.
      E' sucXXXXX che i ladri hanno buttato nel cestino il film e si sono
      tenuti il resto.
      I nostri film non valgono più una ceppa. Nemmeno i ladri li vogliono.
      Aspetto però a domani perchè c'è da vedere in che stato è il disco.
      Ripeto: sono senza parole(rotfl)(rotfl)(rotfl)Sto letteralmente ridendo come un matto... ma non me li dovete postare i videotechini...se no rido tutta la sera... eddai...pero' sono simpatici...dite quello che volete....pero' fanno ridere...l'ho sempre detto se non vogliono convertirsi allo streaming online...possono fare una brillante carriera come comici....(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • panda rossa scrive:
        Re: Rubare film e musica
        E' evidente che il ladro ha preso il disco, si e' fatto la copia digitale, e a quel punto ha buttato via il disco, ormai inutile.Un file si trasporta meglio, e non e' soggetto a graffi.
    • axl scrive:
      Re: Rubare film e musica
      - Scritto da: uno qualsiasi
      Leggetevi questa:

      http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=

      Si può stare tranquilli: nessuno cerca di rubare
      i film, nemmeno per
      sbaglio.ah ah è dall'incontro di roma che litigano tra di loro tra l'altro.. :Dmi fan morire dal ridere.. e dal godimento.. son tutti li a pianger miseria ... ancora non han capito che il loro settore è morto e devon cambiar lavoro.. no è la pirateria.. :D :Dc'è pure uno che dice che netfix sta fallendo... SEEEEE TI PIACEREBBE... ma fallirai tuuuuuu
  • Franky scrive:
    Le critiche di RSF ad AgCom
    Ricordo le critiche di "Reporters sans frontières" ad Agcom:Le autorità italiane stanno per creare un sistema di filtraggio di Internet che non coinvolge i tribunali, dimenticando così che il diritto di ricevere e diffondere informazioni ai sensi dellarticolo 10 della Convenzione europea dei diritti delluomo comprende Internet, e ignorando le garanzie che dovrebbero essere insite nellesercizio di un diritto fondamentaleDopo diversi tentativi falliti di imporre questo tipi di controllo fallito a livello parlamentare, le autorità italiane stanno ora cercando di eludere il proXXXXX democratico e di farli adottare da un organo il cui presidente è nominato su proposta del primo ministro italiano."Lobbligo di rimuovere i contenuti Internet potrebbe quindi portare gli operatori a praticare una censura preventiva al fine di evitare procedimenti AGCOM, dando quindi luogo ai privati del settore ​​un ruolo di polizia di Internet. Un progetto di decreto del governo francese con intenzioni simili è stato condannato il mese scorso dal Consiglio Digitale Nazionale della Francia.Consentendo allAGCOM a darsi questa autorità, il governo italiano sta aggirando la cautela del Parlamento italiano e violando il principio della separazione dei poteri.La creazione di un ente governativo con il potere di filtrare Internet senza un controllo giudiziario è stata già condannata dal relatore speciale delle Nazioni Unite Frank Larue in un rapporto sulla libertà di espressione online.Reporters sans frontières esorta lAGCOM ad abbandonare questo progetto e, al contrario, operare per garantire la neutralità della rete".http://rsfitalia.org/2011/07/05/italia-agenzia-italiana-pronta-a-deliberare-poteri-arbitrari-di-filtraggio-internet/
    • Thepassenge r scrive:
      Re: Le critiche di RSF ad AgCom
      In caso non ottemperino si va in Europa. E sarà l'eruopa a prendere provvedimenti contro l'agcom.
      Reporters sans frontières esorta lAGCOM ad
      abbandonare questo progetto e, al contrario,
      operare per garantire la neutralità della
      rete".

      http://rsfitalia.org/2011/07/05/italia-agenzia-ita
    • ThEnOra scrive:
      Re: Le critiche di RSF ad AgCom
      Che ingenuità. Se non sarà AGCOM saranno i magistrati e son proprio curioso di conoscere le vostre argomentazioni contro quest'ultimi... certamente saranno del tipo "PM al soldo delle major" e così via... ingenui! :D
      • panda rossa scrive:
        Re: Le critiche di RSF ad AgCom
        - Scritto da: ThEnOra
        Che ingenuità. Se non sarà AGCOM saranno i
        magistrati e son proprio curioso di conoscere le
        vostre argomentazioni contro quest'ultimi...
        certamente saranno del tipo "PM al soldo delle
        major" e così via... ingenui!
        :DSe sono i magistrati, che dopo tre gradi di giudizio di un giusto proXXXXX, emetteranno sentenza di colpevolezza, nessuno avra' niente da dire.
        • ThEnOra scrive:
          Re: Le critiche di RSF ad AgCom
          Se condannato al primo l'indagato non si oppone e la sentenza va in giudicato non servono i tre gradi. Te lo dico per precisazione.
          • panda rossa scrive:
            Re: Le critiche di RSF ad AgCom
            - Scritto da: ThEnOra
            Se condannato al primo l'indagato non si oppone e
            la sentenza va in giudicato non servono i tre
            gradi. Te lo dico per
            precisazione.Se l'indagato accetta la sentenza di primo grado si.Ma se non dovesse accettarla si va in appello...
          • ThEnOra scrive:
            Re: Le critiche di RSF ad AgCom
            Panda, io queste cose le so, fidati! Poi hai appena ripetuto ciò che h detto, ma in forma diversa.Volevo precisare il tuo commento sopra, che magari poteva essere fuorviante per chi queste cose non le conosce.
      • Dilling scrive:
        Re: Le critiche di RSF ad AgCom
        - Scritto da: ThEnOra
        Che ingenuità. Se non sarà AGCOM saranno i
        magistrati e son proprio curioso di conoscere le
        vostre argomentazioni contro quest'ultimi...
        certamente saranno del tipo "PM al soldo delle
        major" e così via... ingenui!
        :DSe i magistrati avessero tempo e risorse da dedicare per fare questi processi ne avrebbero già fatti una marea, le leggi ci sono per punire i filesharers(non per i siti, ma allora la legge la faccia il parlamento e non AGCom). Per fortuna che tutte le toghe (rosse/blu/nere/verdi) perseguono i reati più gravi per la società, anche se non sempre tutti sono d'accordo su quali siano i reati più gravi (per esempio per un videotecaro scaricare un film (non il resto) è più grave dell'omicidio, o per qualcuno è più grave il furto della corruzione/concussione per altri è giusta l'aggravante per la reiterazione del reato ma non per chi ricoprire carica pubblica) Io penso meglio sia che la magistratura con le poche risorse a disposizione, dovendo già mandare in prescrizione decine di migliaia di processi all'anno, si dedichi alle cose serie. Qualcuno potrebbe dire che si potrebbero aumentare le tasse per assumere magistrati, fare nuovi tribunali, tu saresti d'accordo?
        • ThEnOra scrive:
          Re: Le critiche di RSF ad AgCom
          Semplicemente, ogni reato va perseguito per tutelare i diritti del popolo. Se lo Stato non riesce a garantire un sistema giudiziario efficiente vuol dire che il sistema in sé è fallace.Se fosse realmente un problema di risorse, allora si aumentiamo le tasse, ma sappiamo TUTTI che non è questo il problme, ma il SISTEMA.Detto ciò, cosa fare... chi si vota?Mica mi proporrai il partito pirata :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 luglio 2011 20.22-----------------------------------------------------------
          • Dilling scrive:
            Re: Le critiche di RSF ad AgCom
            - Scritto da: ThEnOra
            Semplicemente, ogni reato va perseguito per
            tutelare i diritti del popolo. Se lo Stato non
            riesce a garantire un sistema giudiziario
            efficiente vuol dire che il sistema in sé è
            fallace.
            Se fosse realmente un problema di risorse, allora
            si aumentiamo le tasse, ma sappiamo TUTTI che non
            è questo il problme, ma il
            SISTEMA.

            Detto ciò, cosa fare... chi si vota?

            Mica mi proporrai il partito pirata :DAppunto, ci sarebbe bisogno intanto di depenalizzare molti reati, tra cui anche quello di copia per uso personale di opere protette da diritto d'autore, per togliere dall'illegalità le FdO che (giustamente) non rincorrono questi reati, per alleviare la magistratura di un gravame che non può sopportare e dargli strumenti strumenti per il proXXXXX telematico (oltre a tutta una serie di riforme sul tema giustizia che aspettiamo da almeno 40 anni, ma qui il discorso si allunga e siamo troppo OT) in modo che la giustizia abbia un corso decente di garanzia del diritto e certezza della pena.Votare con questa legge elettorale? Cosa cambierebbe? Per bene che vada a mandare al governo i meno peggio, il che è molto deprimente, ma poi una democrazia si valuta dalla qualità dell'opposizione (per questo facciamo così schifo) e credo quindi che la situazione sarebbe ancora peggio. Io continuo, seppur con poca speranza, ad auspicare che facciano una riforma elettorale come quella francese (sarebbe un grande passo avanti in tutti i sensi) e poi valuterei bene chi i partiti mi candidano a rappresentare il territorio, se mi fanno tutti schifo voterei per un Grillino o perché no per un "pirata" se ci fosse, anche se io preferirei una lista civica nazionale di Cellule di Azione Riformatrice Rivoluzionante con programma molto ristretto ma fondamentale a dare il pallino del gioco ai cittadino come in Svizzera ed una vera trasparenza degli incarichi pubblici che oltretutto non possono essere cumulativi. Ma di nuovo andiamo troppo OT.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Le critiche di RSF ad AgCom
            Ma lo sai (sa) che non sei (è) come le major ti (la) dipongono?Se fosse per loro, e per alcuni in particolare, ti (le) darebbero MAZZAte! :DAttento al villaggio, che potrebbe essere un buon pretesto!Rientrando in tema, converrai con me che le tue prosposte sono comunque forti per l'attuale sistema e che potrà, eventualmente, essere implementato gradualmente?Comunque si alla riforma del copyright, no alle collecting societies, soluzione equilibrata tra sfruttamento economico (perchè anche di questo si tratta!) e fair use. Questi sono i miei punti di partenza.
          • Dilling scrive:
            Re: Le critiche di RSF ad AgCom
            Ah si? Giusto per curiosità, come mi dipingono le major?Che mi prenderebbero a mazzate ne sono certo, la questione è in vita le mazzate le ho prese più volte ed anche pesantuccie, figurati se mi spavento di qualche scappellotto. Che vuoi che sia il rischio di una multa da 2000 nel penale o una causa civile per un disoccupato nullatenente?Lo so che sono proposte forti, sono Rivoluzionanti in verticale (chi sta sotto passa sopra) e non orizzontale (DX SX. ma queste sarebbero le basi di una piattaforma programmatica, c'è anche tutta la prete Riformatrice che non prevede parlamentari che vivono (non che la conoscono)la Rete, se ne sono fuori non sono adeguati al futuro, sono i dinosauri.Si per la riforma del copyright sono buoni punti di partenza ed è indubbio che ci debba essere lo sfruttamento economico, mai negato tale cosa, che pero potrebbero poi divergere di molto in fase di approfondimento, ma se si parte per trovare un onorevole compromesso l'obiettivo è possibile.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 luglio 2011 00.40-----------------------------------------------------------
      • say no scrive:
        Re: Le critiche di RSF ad AgCom
        - Scritto da: ThEnOra
        Che ingenuità. Se non sarà AGCOM saranno i
        magistrati e son proprio curioso di conoscere le
        vostre argomentazioni contro quest'ultimi...
        certamente saranno del tipo "PM al soldo delle
        major" e così via... ingenui! rassegnati... ti toccerà iniziare a lavorare (=produrre beni e/o servizi) e smettere di vivere a sbafo (copyright=furto piratesco dei beni comuni della conoscenza e delle arti + rendite parassitarie)
        • ThEnOra scrive:
          Re: Le critiche di RSF ad AgCom
          Copyright = furto? Attento che sei passabile di denuncia per diffamazione e qualora PI venga contattata per conoscere il tuo IP sono cavoli tuoi!Inizia a moderare i termini e utlizzare argomenti validi.
          • Dilling scrive:
            Re: Le critiche di RSF ad AgCom
            file_scaricato=furto credo che sia però la stessa cosa :)
          • say no scrive:
            Re: Le critiche di RSF ad AgCom
            - Scritto da: ThEnOra
            Copyright = furto? Attento che sei passabile di
            denuncia per diffamazione e qualora PI venga
            contattata per conoscere il tuo IP sono cavoli
            tuoi!
            Inizia a moderare i termini e utlizzare argomenti
            validi.tremo dalla paura
          • ThEnOra scrive:
            Re: Le critiche di RSF ad AgCom
            Fai bene! Vuol dire che sei intelligente!
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Le critiche di RSF ad AgCom
            - Scritto da: ThEnOra
            Copyright = furto? Attento che sei passabile di
            denuncia per diffamazionePer la diffamazione si procede per querela, non per denuncia.Querela fatta da chi, per la precisione?
          • ThEnOra scrive:
            Re: Le critiche di RSF ad AgCom
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: ThEnOra

            Copyright = furto? Attento che sei passabile
            di

            denuncia per diffamazione

            Per la diffamazione si procede per querela, non
            per
            denuncia.
            Querela fatta da chi, per la precisione?Sicuramente la tua precisazione è quella corretta, nel linguaggio legalese, ma per le discussioni al bar "denuncia" è più che sufficiente e il messaggio è il medesimo.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Le critiche di RSF ad AgCom
            - Scritto da: ThEnOra
            Copyright = furto? Attento che sei passabile di
            denuncia per diffamazione e qualora PI venga
            contattata per conoscere il tuo IP sono cavoli
            tuoi!
            Inizia a moderare i termini e utlizzare argomenti
            validi.E chi sta diffamando? Sentiamo.Il copyright è una serie di diritti, non li puoi diffamare i diritti. Puoi diffamare le persone e le istituzioni. Altrimenti non esisterebbe più la libertà di parola.
    • fracasso ubaldo scrive:
      Re: Le critiche di RSF ad AgCom
      Le autorità italiane stanno per creare un sistema di filtraggio di Internet che non coinvolge i tribunali, dimenticando così che il diritto di ricevere e diffondere informazioni ai sensi dellarticolo 10 della Convenzione europea dei diritti delluomo comprende Internet, e ignorando le garanzie che dovrebbero essere insite nellesercizio di un diritto fondamentaleperche' se coinvolge il tribunale saresti d'accordo ?ma va a XXXXXX va ...e solo una scusa per scrivere le solite XXXXXXX .
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Le critiche di RSF ad AgCom

        perche' se coinvolge il tribunale saresti
        d'accordo
        ?Scusa, a te andrebbe bene se qualcuno ti prendesse e ti richiudesse senza nemmeno farti un proXXXXX?
        • panda rossa scrive:
          Re: Le critiche di RSF ad AgCom
          - Scritto da: uno qualsiasi

          perche' se coinvolge il tribunale saresti

          d'accordo

          ?

          Scusa, a te andrebbe bene se qualcuno ti
          prendesse e ti richiudesse senza nemmeno farti un
          proXXXXX?Secondo wikipedia Kafka e' defunto nel 1924, quindi i 70 anni sono passati, quindi possiamo diffondere il linkhttp://www.scribd.com/doc/36888170/eBook-Ita-Franz-Kafka-Il-ProXXXXX
          • Picchiatell o scrive:
            Re: Le critiche di RSF ad AgCom
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: uno qualsiasi


            perche' se coinvolge il tribunale
            saresti


            d'accordo


            ?



            Scusa, a te andrebbe bene se qualcuno ti

            prendesse e ti richiudesse senza nemmeno
            farti
            un

            proXXXXX?

            Secondo wikipedia Kafka e' defunto nel 1924,
            quindi i 70 anni sono passati, quindi possiamo
            diffondere il
            link

            http://www.scribd.com/doc/36888170/eBook-Ita-Franzpurtroppo se il libro e' ancora in commercio (stampato) anche questo link potrebbe essere cancellato...
          • panda rossa scrive:
            Re: Le critiche di RSF ad AgCom
            - Scritto da: Picchiatell o
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: uno qualsiasi



            perche' se coinvolge il tribunale

            saresti



            d'accordo



            ?





            Scusa, a te andrebbe bene se qualcuno ti


            prendesse e ti richiudesse senza nemmeno

            farti

            un


            proXXXXX?



            Secondo wikipedia Kafka e' defunto nel 1924,

            quindi i 70 anni sono passati, quindi
            possiamo

            diffondere il

            link




            http://www.scribd.com/doc/36888170/eBook-Ita-Franz

            purtroppo se il libro e' ancora in commercio
            (stampato) anche questo link potrebbe essere
            cancellato...Tutto e' ancora in commercio (stampato).Quindi e' tutto sotto copyright, compresa la bibbia?
      • Franky scrive:
        Re: Le critiche di RSF ad AgCom
        - Scritto da: fracasso ubaldo
        Le autorità italiane stanno per creare un sistema
        di filtraggio di Internet che non coinvolge i
        tribunali, dimenticando così che il diritto di
        ricevere e diffondere informazioni ai sensi
        dellarticolo 10 della Convenzione europea dei
        diritti delluomo comprende Internet, e ignorando
        le garanzie che dovrebbero essere insite
        nellesercizio di un diritto
        fondamentale

        perche' se coinvolge il tribunale saresti
        d'accordo
        ?
        sai che i giudici sono per definizione imparziali,vero?E sai che nelle democrazie esiste la separazione dei poteri vero?E sai che il diritto ad un giusto proXXXXX e' un diritto costituzionale vero?
        ma va a XXXXXX va ...e solo una scusa per
        scrivere le solite XXXXXXX
        .domanda: ma se non hai argomenti cosa cavolo commenti a fare?e poi io non ho scritto proprio niente...ho riportato per intero la denuncia di un associazione per i diritti umani e la liberta' di stampa...ovvio che la cosa non ti piace dato che difendi i tiranni lobbisti...
  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    ...però pazienza
    <i
    Sono sempre stato convinto che non si possa usare una mentalità ottocentesca, che andava bene per il cartaceo... </i
    ... però pazienza, la libera circolazione del Sapere per tutti e a costo nullo grazie ad Internet non è una priorità, 70 di copyright dalla morte dell'ultimo traduttore sono ben più importanti! <b
    ABOLIRE IL COPYRIGHT </b
    P-)
    • ThEnOra scrive:
      Re: ...però pazienza
      CHI CASSO SEI!?!?
      • panda rossa scrive:
        Re: ...però pazienza
        - Scritto da: ThEnOra
        CHI CASSO SEI!?!?Ma che ti importa?E' uno dei tanti che porta avanti l'idea.
        • ThEnOra scrive:
          Re: ...però pazienza
          Se l'ho chiesto m'importerà? Perchè vuoi limitare il mio diritto di espressione?
          • panda rossa scrive:
            Re: ...però pazienza
            - Scritto da: ThEnOra
            Se l'ho chiesto m'importerà? Perchè vuoi limitare
            il mio diritto di
            espressione?Non limito niente io, figurati.E' che non riesco a capire la finalita' della domanda.Non ti e' mai importato chi sia io, perche' ti importa chi e' lui (come se poi te lo dicesse)
          • ThEnOra scrive:
            Re: ...però pazienza
            Ho in mio obiettivo. E' quanto basta che tu sappia :D
          • LOL scrive:
            Re: ...però pazienza
            - Scritto da: ThEnOra
            Ho in mio obiettivo. E' quanto basta che tu
            sappia
            :DPrima di chiedere le generalità delle altre persone è buona educazione indicare le proprie... :p
          • Franky scrive:
            Re: ...però pazienza
            - Scritto da: ThEnOra
            Ho in mio obiettivo. E' quanto basta che tu
            sappia
            :DOra chissa' che sosterrai...magari che e' "Veltroni" travestito da Topo Gigio?(rotfl)(rotfl)
          • ThEnOra scrive:
            Re: ...però pazienza
            Ma no... poi Veltroni mi sta simpatico. Mica chiedo di sapere veramente il nome, che me frega!?! :D
          • panda rossa scrive:
            Re: ...però pazienza
            - Scritto da: ThEnOra
            Ma no... poi Veltroni mi sta simpatico. Mica
            chiedo di sapere veramente il nome, che me
            frega!?!
            :DAllora non capisco che tipo di risposta ti aspetti.
          • mikronimo scrive:
            Re: ...però pazienza
            Mi scuserai, ma è chiaro che ti stai accanendo per sapere "chi è", quando anche tu, come praticamente tutti i frequentatori del forum hanno degli "alias"; quindi, perché seguiti a postare, nelle varie forme, la domanda "CHI SEI", a cosa serve, che vantaggio ne ricaveresti dall'ottenere una risposta esauriente?
          • ThEnOra scrive:
            Re: ...però pazienza
            Vd. mia risposta a "Red Panda" :D
          • ahboh scrive:
            Re: ...però pazienza
            - Scritto da: ThEnOra
            Vd. mia risposta a "Red Panda" :Dnon capisco perchè hai iniziato a tartassarlo di domande proprio ora, visto che sono settimane che scrive qui.
          • ThEnOra scrive:
            Re: ...però pazienza
            Così, per sport! :D
          • ahboh scrive:
            Re: ...però pazienza
            - Scritto da: ThEnOra
            Così, per sport! :D... magari è anche lui Caruso! :D
      • Dilling scrive:
        Re: ...però pazienza
        - Scritto da: ThEnOra
        CHI CASSO SEI!?!?No chiedere agli altri quello che non sei disposto a dire tu :)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 luglio 2011 19.25-----------------------------------------------------------
        • ThEnOra scrive:
          Re: ...però pazienza
          Non sono così ingenuo da chiedergli chi realmente lui/lei sia.Ho altri obiettivi, io! :D
          • SIGLAZY scrive:
            Re: ...però pazienza

            Non sono così ingenuo da chiedergli chi realmente
            lui/lei sia.
            Ho altri obiettivi, io! :DLo sappiamo.Il problema è: perchè sei qui, allora?Solo per riempire i forum di stupide amenità?
          • Franky scrive:
            Re: ...però pazienza
            - Scritto da: SIGLAZY

            Non sono così ingenuo da chiedergli chi
            realmente

            lui/lei sia.

            Ho altri obiettivi, io! :D

            Lo sappiamo.
            Il problema è: perchè sei qui, allora?
            Solo per riempire i forum di stupide amenità?No...e' che lui e' un "furbetto" siccome non gli andava di rispondere al commento iniziale...si e' messo a cazzeggiare per deviare la conversazione....tutto qui....Commento iniziale:
            Sono sempre stato convinto che non si possa usare una mentalità
            ottocentesca, che andava bene per il cartaceo...
            ... però pazienza, la libera circolazione del Sapere per tutti e a costo
            nullo grazie ad Internet non è una priorità, 70 di copyright dalla morte
            dell'ultimo traduttore sono ben più importanti!
          • ThEnOra scrive:
            Re: ...però pazienza
            Se permetti, sarò ottuso, ma nessuno nega la libertà di circolazione del PENSIERO! Se chiudere siti-pirata vuol dire questo, allora, si.
          • panda rossa scrive:
            Re: ...però pazienza
            - Scritto da: ThEnOra
            Se permetti, sarò ottuso, ma nessuno nega la
            libertà di circolazione del PENSIERO! Se chiudere
            siti-pirata vuol dire questo, allora,
            si.Chiudere siti vuol dire questo!Poi ti verranno a raccontare che era un sito pirata, ma tanto ormai e' chiuso e chi vuoi che vada a verificare?Anzi, diranno pure di aver trovato un XXXXX sul computer di quel tale, dove la protagonista sembra minorenne, quindi affibiagli pure la pedofilia, tanto per non correre rischi.
          • Franky scrive:
            Re: ...però pazienza
            - Scritto da: ThEnOra
            Se permetti, sarò ottuso, ma nessuno nega la
            libertà di circolazione del PENSIERO! Se chiudere
            siti-pirata vuol dire questo, allora,
            si."la libera circolazione del Sapere per tutti e a costo
            nullo grazie ad Internet"vedi thenora come posso spiegarti questo concetto che per noi e' quasi scontato ma per voi no...l'hai mai analizzata internet? Internet si basa su "favori" che ogni utente fa ad un altro utente...esempio concreto..."punto informatico" ti da' la possibilita' di essere informato sulla censura e di poter commentare... se dovessi pagare ogni articolo letto...solo per sapere quello che avviene dovresti spendere 10 euro per 10 articoli...(1 euro ad articolo)...e supposto che ti facesse pagare per ogni commento postato...spendendo 0,50 euro...gia' postare 50 commenti costerebbe 25 euro...25+10=35 euro solo per informarsi e per esprimere la propria opinione...ora supponi che ti facciano pagare le email 2 euro per ciascun invio...per parlare con il tuo amico americano spenderesti gia' 6 euro...poi vai in un altro sito e paghi per leggere...paghi per scrivere...paghi per fare citazioni...alla fine del mese..internet ti sarebbe costato gran parte dello stipendio che guadagni e di sicuro non sarebbe piu' la stessa...giacche' sarebbe poco frequentata...ci sarebbero meno contenuti per via delle limitazioni commerciali...ci sarebbero meno opinioni per via delle limitazioni commerciali...(c'e' un video del ted che spiega proprio questo concetto di internet vista come una rete di favori reciprochi scambiati fra utenti...)...pagheresti quando fai una ricerca...quindi faresti meno ricerche con i motori di ricerca...e mediamente questo comporterebbe una maggiore ignoranza dell'internettiano medio che cosi' non potrebbe informarsi...inoltre come molti ti hanno fatto notare pensa se dovessi pagare i diritti agli eredi Edison ogni volta che illumini la stanza di casa tua...cioe' alla fine questo porta ad una societa' limitata a livello di risorse...e piu' meschina ed egoista...l'esatto opposto di quello che avviene in rete... non so se rendo l'idea...sappiamo che puntp informatico guadagna cosi' come google...pero' lo fanno in accordo con lo spirito della rete...Rendo l'idea? Ti immagini una internet senza africani perche' sono troppo poveri per accedere alle sue risorse? Dietro questa cosa c'e' tutta una filosofia...tutto un ragionamento...aggiungici...il divertimento rispondendo ad un commento di poter postare un video simpatico di youtube tratto da un film "come una pernacchia" o una battuta...o un discorso...se questo fosse vietato...secondo te internet sarebbe la stessa?C'e' stato un folle che in parlamento voleva introdurre il divieto di linkare ma ti rendi conto ?Tu mi dirai... i profitti degli autori? Ma i profitti degli autori si possono ottenere in modi nuovi adeguati alle nuove tecnologie come il modello pubblicitario...oppure introducendo una tassa sulla connessione del 15% (non esagerata) da destinare direttamente agli autori...dopo tutto google non e' povero...e lo sai quante migliaia di ingegneri ci lavorano? Lo sai quanti stipendi deve pagare? Quanti "intelletti" e quanto lavoro creativo c'e' dietro questa azienda?Quindi se ci riesce Google a vivere in accordo con il modello internettiano ed a pagare tutti quegli stipendi...ci possono pure riuscire tutti gli altri...ti pare?E ma loro dicono...non puoi scegliere tu il mio modello di marketing devo avere il diritto di scegliermelo io!!!Vabbe' tu puoi anche decidere di vendere gelati al pistacchio..pero' se alla gente il pistacchio non piace...non puoi pretendere di guadagnare vendendo gelati al pistacchio e facendo una legge che impedisca agli altri di farsi il gelato in casa...E poi che razza di capriccio assurdo e' ? l'importante e' avere il tuo compenso...che te ne frega se in maniera diretta o indiretta? Forse con l'attuale sistema guadagnano di piu' di quello che guadagnerebbero con il nuovo...uhmmm ne dubito fortemente...
          • ThEnOra scrive:
            Re: ...però pazienza
            - Scritto da: Franky
            - Scritto da: ThEnOra

            Se permetti, sarò ottuso, ma nessuno nega la

            libertà di circolazione del PENSIERO! Se
            chiudere

            siti-pirata vuol dire questo, allora,

            si.

            "la libera circolazione del Sapere per tutti e a
            costo
            nullo grazie ad
            Internet"
            Ti rispondo con una domanda: definiscimi cos'è il SAPERE e cosa significa PER TUTTI.Attento a come rispondi. Rischieresti di contraddirti.Grazie.
          • Franky scrive:
            Re: ...però pazienza
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: Franky

            - Scritto da: ThEnOra


            Se permetti, sarò ottuso, ma nessuno
            nega
            la


            libertà di circolazione del PENSIERO! Se

            chiudere


            siti-pirata vuol dire questo, allora,


            si.



            "la libera circolazione del Sapere per tutti
            e
            a

            costo
            nullo grazie ad

            Internet"



            Ti rispondo con una domanda: definiscimi cos'è il
            SAPERE Per esempio gli articoli nelle riviste scientifiche tipo Lancet e Nature che non sono disponibili se non abbonandosi a entrambe le riviste...Comprenderai che se una persona fa una ricerca per cercare una cura per un proprio familiare di sicuro non si puo' abbonare a tutte le riviste mediche del mondo...e' vero che c'e' pubmed...ma pubmed fa un riassunto non da' acXXXXX al contenuto dell'articolo per intero...se questo problema non esistesse...la gente potrebbe fare le proprie ricerche...in maniera proficua...o condividere gli articoli in proprio possesso che invece sono sotto copyright...L'informazione e' un'altro tipo di contenuto che al momento puo' essere rielaborata e ridiffusa...ma che c'e' la volonta' di imbrigliare...sempre con la storia del copyright...i contenuti presenti nei testi di didattica...nei libri..nei dizionari...gli stessi contenuti presenti sui siti internet che attualmente vengono rielaborati dagli internauti...Un film in lingua straniera non presente in Italia che non verra' mai importato appunto perche' ritenuto "non adatto ad alla cultura italiana"...(e questo lo rende ancora piu' appetibile per l'internauta a caccia di cose ricercate...che non si possono trovare in nessuna videoteca e culturalmente rilevante proprio perche' molto diverso dalle nostre usanze dalla nostra cultura dal nostro modo di pensare)...il copyright lo butta ingiustamente fuori da buona parte del mondo...
            e cosa significa PER
            TUTTI.
            Per tutti significa per ogni cittadino del mondo dall'Antartide alla Cina all'Africa all'Australia all'Oceania...ricco o povero...bianco o nero...credente o ateo...in un paese democratico dove c'e' la liberta' di stampa...o in una dittatura...
            Attento a come rispondi. Rischieresti di
            contraddirti.
            Grazie.Beh se mi contraddico sicuramente tu me lo farai notare...Il succo del discorso e' che il copyright investe ogni area umana non solo quei 4 film commerciali e quei 4 brani musicali...ma si applica a riviste libri giornali...software...(vedi i terribili brevetti che minacciano la stessa evoluzione del software e la libera concorrenza)...insomma e' una tematica molto varia ed eterogenea...c'era chi voleva addirittura introdurre i brevetti per le scoperte biologiche...(il che sarebbe un danno enorme per lo scambio del sapere in ambito medico)...insomma a mio giudizio...copyright e brevetti hanno piu' lati negativi che positivi e la bilancia pende nettamente a sfavore...specie considerando che non e' sempre stato concepito cosi'...e che si sta inasprendo un concetto che invece dovrebbe essere reso piu' elastico ed ammorbidito...per adattarsi alla tecnologia ed all'era moderna che aprono nuove prospettive...
          • ThEnOra scrive:
            Re: ...però pazienza
            - Scritto da: SIGLAZY

            Non sono così ingenuo da chiedergli chi
            realmente

            lui/lei sia.

            Ho altri obiettivi, io! :D

            Lo sappiamo.
            Il problema è: perchè sei qui, allora?
            Solo per riempire i forum di stupide amenità?Ovvio, come fanno tutti! (rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • lucapas scrive:
        Re: ...però pazienza
        - Scritto da: ThEnOra
        CHI CASSO SEI!?!?UN GRANDE CHE HA COMPRESO APPIENO IL NODO DEL PROBLEMA!!
    • pippo75 scrive:
      Re: ...però pazienza


      <b
      ABOLIRE IL COPYRIGHT </b


      P-)il 99% delle persone sarebbe daccordo al 50%.vorrebbe copiare il copiabile, ma allo stesso tempo non vorrebbe che si copie quello che crea.della serie: - io copio tutto, ma ti denuncio perché hai usato la foto del mio gatto senza pagarmi.- ma la foto sei tu che me l'hai data.- frega una cippa, voglio i dobloni, hai una delibera con doppia firma. Bene allora chiamo il mio avvocato.questa è la mentalità di molte persone, forse troppe.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: ...però pazienza

        il 99% delle persone sarebbe daccordo al 50%.

        vorrebbe copiare il copiabile, ma allo stesso
        tempo non vorrebbe che si copie quello che
        crea.Niente affatto. A me, ad esempio, se tu copi quello che ho creato fa piacere.

        della serie:
        - io copio tutto, ma ti denuncio perché hai usato
        la foto del mio gatto senza
        pagarmi.Se non voglio che tu usi la foto del mio gatto non la metto online, la tengo solo sul mio computer. Se la trovo online vuol dire che tu hai violato il mio computer, e ti denuncio per quello.
        - ma la foto sei tu che me l'hai data.Se te l'ho data io, puoi usarla. Ma non vedo perchè avrei dovuto dartela.
        • pippo75 scrive:
          Re: ...però pazienza


          Niente affatto. A me, ad esempio, se tu copi
          quello che ho creato fa
          piacere.anche io ragiono in questo modo, ma noi due non facciamo numero.
          Se non voglio che tu usi la foto del mio gatto
          non la metto online, la tengo solo sul mio
          computer. Se la trovo online vuol dire che tu hai
          violato il mio computer, e ti denuncio per
          quello.al tempo due persone della zona hanno fatto un libro, ad un certo punto uno degli autori è uscito dalla realizzazione ( da quanto ho capito dopo la stampa ) chiedendo ed ottenendo il blocco dello stesso.
          Se te l'ho data io, puoi usarla. Ma non vedo
          perchè avrei dovuto
          dartela.tu non pensi come gli altri.
      • Franky scrive:
        Re: ...però pazienza
        - Scritto da: pippo75



        <b
        ABOLIRE IL COPYRIGHT </b




        P-)


        il 99% delle persone sarebbe daccordo al 50%.

        vorrebbe copiare il copiabile, ma allo stesso
        tempo non vorrebbe che si copie quello che
        crea.

        della serie:
        - io copio tutto, ma ti denuncio perché hai usato
        la foto del mio gatto senza
        pagarmi.
        - ma la foto sei tu che me l'hai data.
        - frega una cippa, voglio i dobloni, hai una
        delibera con doppia firma. Bene allora chiamo il
        mio
        avvocato.

        questa è la mentalità di molte persone, forse
        troppe.se io pubblico qualcosa non vedo perche' dovrei incavolarmi se qualcuno lo diffonde maggiormante...veramente io lo ringrazio...perche' mi fa pubblicita'...specie se lo fa gratuitamente e non ci specula sopra...(ed il 90% degli internauti fa proprio cosi'...!!!)Gli unici a specularci sono quelli che si lamentano se uno mette un video loro...ossia le tv...e proprio per questo che mi fa incavolare il fatto che prendano le cose da internet come se fosse un loro diritto...ma non riconoscono nessun diritto agli internauti di commentare un video televisivo e questo e' ingiusto...
  • Funz scrive:
    Se Internet è la rete stradale
    "ontologicamente non è orientata", OK... allora gli utenti e i siti sono assimilabili a case private e attività commerciali. E d'ora in poi milizie private potranno irrompere senza mandato in base a un semplice sospetto di attività illecita, e sequestrare e mettere i sigilli a proprietà private.Proprio un bello Stato di diritto... chi è favorevole a questo orrore non ha la minima idea di cosa siano la civiltà e la legalità, e pensa solo in termini di sopraffazione del più forte, come i cavernicoli. Non permettiamo a questa gente di fare propaganda citando "i poveri autori derubati" e altre idiozie in malafede: le libertà civili sono su un altro piano di importanza rispetto al business muffito di qualche editore.
    • ThEnOra scrive:
      Re: Se Internet è la rete stradale
      Piuttosto, evitiamo di fare propaganda con agormenti sulle libertà e sui diritti per "legittimare" il pirataggio selvaggio.
      • collione scrive:
        Re: Se Internet è la rete stradale
        ti fa male che lui abbia centrato il problema?è stato AGCOM ad assimilare internet ad una rete stradale con tutti i problemi derivanti da questa similitudinequello che si apprestano a fare AGCOM è soci è promulgare la legge marziale, piazzare carri armati ad ogni angolo di strada e mandare in giro pattuglie armate a fare rastrellamenti casa per casae poi dicevano che l'URSS non era democratica eh!?!
        • fracasso ubaldo scrive:
          Re: Se Internet è la rete stradale
          guarda che vogliono solo far rispettare la legge che c'e' gia' .agcom non vuole uccidere la rete come pensate voi.ma se' per voi uccidere la rete, vuol dire non scaricare piu' gratis , allora si vogliono uccidere la rete .ma non capite che vi stanno manipolando, tra la scorza e altri, a favore suo e voi state facendo una battaglia contro agcom che non servira a niente.almeno l'avvocato come si chiama ( serzana )ha capito che la legge non va ad uccidere la rete.
          • Thepassenge r scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            Pwr me sei tu che non ha capito nulla e mi fido 100 volte più di Scorza che del nulla quale tu sei.La battaglia per i diritti de icittadini va portata avanti fino alla fine e con tutti mezzi possibili.- Scritto da: fracasso ubaldo
            guarda che vogliono solo far rispettare la legge
            che c'e' gia'
            .
            agcom non vuole uccidere la rete come pensate voi.
            ma se' per voi uccidere la rete, vuol dire non
            scaricare piu' gratis , allora si vogliono
            uccidere la rete
            .

            ma non capite che vi stanno manipolando, tra la
            scorza e altri, a favore suo e voi state facendo
            una battaglia contro agcom che non servira a
            niente.
            almeno l'avvocato come si chiama ( serzana )ha
            capito che la legge non va ad uccidere la
            rete.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: Thepassenge r
            Pwr me sei tu che non ha capito nulla e mi fido
            100 volte più di Scorza che del nulla quale tu
            sei.

            La battaglia per i diritti de icittadini va
            portata avanti fino alla fine e con tutti mezzi
            possibili.Bravo! Su firma sta petizione, se non l'hai già fatto! :Phttp://www.avaaz.org/it/it_internet_bavaglio_2nd_action/97.php
          • Thepassenge r scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            Io l'ho firmata e tu?Serve a poco? Pazienza ma almeno io mi oppongo, per ora a parole.- Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: Thepassenge r

            Pwr me sei tu che non ha capito nulla e mi
            fido

            100 volte più di Scorza che del nulla quale
            tu

            sei.



            La battaglia per i diritti de icittadini va

            portata avanti fino alla fine e con tutti
            mezzi

            possibili.

            Bravo! Su firma sta petizione, se non l'hai già
            fatto!
            :P

            http://www.avaaz.org/it/it_internet_bavaglio_2nd_a
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            Sinceramente non ci penso proprio di comunicare la mia mail agli anarchici, chissà poi che ne fanno!!! :pScherzi a parte, ovviamente non l'ho firmata perchè mal impostata <i
            ab origine </i
          • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale

            guarda che vogliono solo far rispettare la leggeLa legge cambierà.Il copyright è già morto <i
            de facto </i
            , deve solo essere ammazzato <i
            de iure </i
            . <b
            ABOLIRE IL COPYRIGHT </b
            P-)
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            CHI SEI?
          • ahboh scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: ThEnOra
            CHI SEI?ma che hai?
          • collione scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            SIAE gli ha passato la paghetta per l'estate (rotfl)
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            Ma che SIAE, che anch'io la vorrei vedere chiusa!
          • Franky scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: ThEnOra
            Ma che SIAE, che anch'io la vorrei vedere chiusa!ancora deve nascere chi la difende questa SIAE...non ho mai conosciuto nessuno che la potesse vedere...tutti propongono di abolirla...(inclusi autori ed artisti ovviamente!!!)
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            Credo che il 99% di loro siano i primi a volerla vedere chiusa.Il rimanente 1% no, per ovvie ragioni di opportunità (i solo che ricevono i compensi).Tuttavia queste sono solo illazioni visto che non ho mai avuto questi dati. Prometto che approfondirò la questione.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: fracasso ubaldo
            guarda che vogliono solo far rispettare la legge
            che c'e' gia'
            .
            agcom non vuole uccidere la rete come pensate voi.
            ma se' per voi uccidere la rete, vuol dire non
            scaricare piu' gratis , allora si vogliono
            uccidere la rete
            .Il gratuito è l'essenza della rete.E la rete è più importante di un modello di business obsoleto.

            ma non capite che vi stanno manipolandoAvanti: chi ci starebbe manipolando? E perchè?Chi ha interesse a farlo?
            , tra la
            scorza e altri, a favore suo e voi state facendo
            una battaglia contro agcom che non servira a
            niente.Vero, perchè agcom probabilmente finirà in un nulla di fatto.
            almeno l'avvocato come si chiama ( serzana )ha
            capito che la legge non va ad uccidere la
            rete.Va a creare solo fastidi alla rete.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: uno qualsiasi
            - Scritto da: fracasso ubaldo

            guarda che vogliono solo far rispettare la
            legge

            che c'e' gia'

            .

            agcom non vuole uccidere la rete come
            pensate
            voi.

            ma se' per voi uccidere la rete, vuol dire
            non

            scaricare piu' gratis , allora si vogliono

            uccidere la rete

            .

            Il gratuito è l'essenza della rete.Accattone
            E la rete è più importante di un modello di
            business
            obsoleto.Già ma senza il pane di rete non si campa!



            ma non capite che vi stanno manipolando

            Avanti: chi ci starebbe manipolando? E perchè?

            Chi ha interesse a farlo?La RETE! :P

            , tra la

            scorza e altri, a favore suo e voi state
            facendo

            una battaglia contro agcom che non servira a

            niente.

            Vero, perchè agcom probabilmente finirà in un
            nulla di
            fatto.Concordo.

            almeno l'avvocato come si chiama ( serzana
            )ha

            capito che la legge non va ad uccidere la

            rete.

            Va a creare solo fastidi alla rete.Concordo, ma forse quello di cui Serzana teme è il pool magistrati...
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale


            Il gratuito è l'essenza della rete.

            AccattonePataccaro


            E la rete è più importante di un modello di

            business

            obsoleto.

            Già ma senza il pane di rete non si campa!Hai mai considerato di andare a lavorare, per guadagnarti il pane?






            ma non capite che vi stanno manipolando



            Avanti: chi ci starebbe manipolando? E
            perchè?



            Chi ha interesse a farlo?

            La RETE! :PAllora, i nostri interessi coincidono.

            Vero, perchè agcom probabilmente finirà in un

            nulla di

            fatto.

            Concordo.Meno male. È il punto più importante.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: uno qualsiasi


            Il gratuito è l'essenza della rete.



            Accattone

            PataccaroCome ti permetti! :@




            E la rete è più importante di un
            modello
            di


            business


            obsoleto.



            Già ma senza il pane di rete non si campa!

            Hai mai considerato di andare a lavorare, per
            guadagnarti il
            pane?Hai mai pensato a quanto sarebbe bello poter fare il contrario? :D









            ma non capite che vi stanno
            manipolando





            Avanti: chi ci starebbe manipolando? E

            perchè?





            Chi ha interesse a farlo?



            La RETE! :P

            Allora, i nostri interessi coincidono.Non hai capito.


            Vero, perchè agcom probabilmente finirà
            in
            un


            nulla di


            fatto.



            Concordo.

            Meno male. È il punto più importante.Beh, non posso negare l'evidenza, come spesso invece fate voi :p
          • fracasso ubaldo scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            ma tu non puoi rispondere a qualcun altro .non puoi far finta che io sia morto.la parola giusta'acattone..
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: fracasso ubaldo
            ma tu non puoi rispondere a qualcun altro .Come? Perchè non posso? C'è libertà di parola, qui.
            non puoi far finta che io sia morto.Non sto affatto facendo finta che tu sia morto. Ti sto rispondendo adesso.

            la parola giusta'

            acattone..Cioè, secondo te è giusta con una sola "c"?Scusa, ma mi chiedo: era con te che avevo discusso nei giorni scorsi? Oppure sei qualcuno che sta facendo la parodia?Lo chiedo perchè il nick è un po' diverso (era "fraccaso", adesso è "fracasso"), e perchè adesso mi sembra quasi che tu stia facendo apposta a sbagliare a scrivere.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: uno qualsiasi
            - Scritto da: fracasso ubaldo

            ma tu non puoi rispondere a qualcun altro .

            Come? Perchè non posso? C'è libertà di parola,
            qui. Ehm, non sempre, a volte la redazione censura :D
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            Hai ragione. E ubaldo (alias mauro) ha parecchia esperienza in merito.
          • Fininsvest scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            è vero se sequestri e perquisisci casa per casa sicuramente trovi qualcuno con delle armi nascoste, dei soldi sporchi sotto il materasso e varie porcherie...ma in uno stato di diritto quel qualcuno deve:1. potersi difendere (in tempi ragionevoli tipo 1 o 2 mesi non 2 giorni)2. chi decide deve essere sopra le parti non amico di potenti (come nel caso Agcom).Parli di far rispettare la legge ma la legge italiana risale al 45 e non parla minimamente del fairuse e anche nella delibera agcom si lascia libera scelta ai detentori dei diritti, questo significa che possono essere pubblicate solo pezzi di opere o remixaggi che loro approvano, esempio se uno pubblica una figura di XXXXX di un politico in una trasmissione tv quel politico può fare pressioni sulla tv/agcom (come hanno fatto con santoro) per chiederne la rimozione, lo stesso vale per le canzoni satiriche e cover varie vedi Tony Troja che se la prende con i politici nelle canzoni quanto pensi dureranno?E secondo te fanno tutto questo per proteggere i "diritti" di pochissimi cittadini già ricchissimi (le case discografiche) o per far un favore al potente di turno? Se rispondi la prima sei un illuso perchè la pirateria non scomparirà con sistemi simili, esiste da sempre da prima dello streaming anzi una volta non generava ricchezza ora, quei siti generano posti di lavoro (quante persone lavorano in rapidshare?), pagano tasse (una volta prima della caccia alle streghe ora si nascondono tutti).E sicuro una volta chiuso un sito la gente non andrà di corsa ad affittare un film ma cercherà un altro modo per trovare quello che cerca come succede da oltre 6 anni.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            Però riconosci che esiste un problema, o no?Il rispetto della proprietà intellettuale per te che cosa signigica? Come dovrebbe essere tutelato?La questione è trovare un giusto equilibrio tra la necessità di tutela e i vari diritti degli utenti.Fino ad oggi sul forum PI ho solo letto di censura, regime, ma mai un minimo di proposta, anch di alto livello, su come raggiungere questo equilibrio... è anche vero che i pro-(C) hanno semplicemente banalizzato la questione della pirateria come furto. Questo lo riconsco.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: ThEnOra
            Però riconosci che esiste un problema, o no?
            Il rispetto della proprietà intellettuale per te
            che cosa signigica? Come dovrebbe essere
            tutelato?Non dovrebbe proprio essere tutelato. Se vendi una cosa, non hai più nessun diritto su di essa.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            Vedi che sei/siete limitati col cervello.Per fortuna che so riconoscervi! Le persone pià facili da manipolare! :D
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: ThEnOra
            Vedi che sei/siete limitati col cervello.
            Per fortuna che so riconoscervi! Le persone pià
            facili da manipolare!
            :DAllora devi proprio essere una schiappa, visto che non ci sei ancora riuscito!
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            Dai il tempo al tempo :D
          • Dilling scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: ThEnOra
            Però riconosci che esiste un problema, o no?
            Il rispetto della proprietà intellettuale per te
            che cosa signigica? Come dovrebbe essere
            tutelato?

            La questione è trovare un giusto equilibrio tra
            la necessità di tutela e i vari diritti degli
            utenti.

            Fino ad oggi sul forum PI ho solo letto di
            censura, regime, ma mai un minimo di proposta,
            anch di alto livello, su come raggiungere questo
            equilibrio... è anche vero che i pro-(C) hanno
            semplicemente banalizzato la questione della
            pirateria come furto. Questo lo
            riconsco.La soluzione è semplice, diritto d'autore (paternità dell'opera) eterno. Copyright a scopo commerciale 20 anni (come i brevetti), dopo 6 mesi no copyright per usi personali, licenza collettiva per vuole le opere nei primi 6 mesi e abolizioni dei DRM.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: Dilling

            La soluzione è semplice, diritto d'autore
            (paternità dell'opera) eterno. Copyright a scopo
            commerciale 20 anni (come i brevetti), dopo 6
            mesi no copyright per usi personali, licenza
            collettiva per vuole le opere nei primi 6 mesi e
            abolizioni dei
            DRM.Iniziamo a definire chi è "l'autore" perchè oggi l'autore non è solo il cd. cantautore (che si fa tutto da se), ma un inisieme di soggetti che realizzano una determinata opera. Ovviamente poi esistono i distinguo.Rilevo poi il contrasto del decadimento (C) dopo 6 mesi con le licenze collettive. Che senso ha? Non esiste nessun vantaggio commerciale/business.Poi come la mettiamo con il discorso dei diritti connessi?Aggiungo, lasciamo da parte le licenze collettive che verrebbero gestite dalle cd. collecting societies, entità che nemmeno le major vogliono (ovviamente per ragioni di lucro :D )Infine, più che da te (anche se mi verrebbe di darti del lei, vista la seniority) non mi dispiacerebbe leggere altri pareri.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale

            Rilevo poi il contrasto del decadimento (C) dopo
            6 mesi con le licenze collettive. Che senso ha?
            Non esiste nessun vantaggio
            commerciale/business.Lo scopo, infatti, è quello.

            Poi come la mettiamo con il discorso dei diritti
            connessi?Li elimini. Semplice.
            Infine, più che da te (anche se mi verrebbe di
            darti del lei, vista la seniority) non mi
            dispiacerebbe leggere altri
            pareri.Il mio ti va bene?
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            Perchè no, però che pochezza di contenuti... del resto che cosa mai mi sarei potuto aspettare da "uno qualsiasi"?Suggerimento, hai provato a leggere la legge sul copyright cinese?Forse per voi può andar bene!
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale

            Suggerimento, hai provato a leggere la legge sul
            copyright
            cinese?No. So solo quello che raccontava Pepito, al riguardo. Mi puoi illuminare tu?
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            Ti ho già illuminato. Prenditi almeno la briga di andare su Google, non solo per scaricare film!
          • Dilling scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: ThEnOra
            Iniziamo a definire chi è "l'autore" perchè oggi
            l'autore non è solo il cd. cantautore (che si fa
            tutto da se), ma un inisieme di soggetti che
            realizzano una determinata opera. Ovviamente poi
            esistono i
            distinguo.

            Rilevo poi il contrasto del decadimento (C) dopo
            6 mesi con le licenze collettive. Che senso ha?
            Non esiste nessun vantaggio
            commerciale/business.

            Poi come la mettiamo con il discorso dei diritti
            connessi?
            Aggiungo, lasciamo da parte le licenze collettive
            che verrebbero gestite dalle cd. collecting
            societies, entità che nemmeno le major vogliono
            (ovviamente per ragioni di lucro :D
            )

            Infine, più che da te (anche se mi verrebbe di
            darti del lei, vista la seniority) non mi
            dispiacerebbe leggere altri
            pareri.Gli autori sono quelli che registrano l'opera in un apposito e pubblico albo.Non c'è nessun contrasto tra i 6 mesi e le licenze collettive che sono volontarie, quelle le paga solo chi vuole scaricare/condividere le opere nei primi sei mesi entrando in apposito canale della Rete.Diritti connessi? hahahahahaha....
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: Dilling

            Diritti connessi? hahahahahaha....La mia stessa reazione quando ho saputo cosa sono! (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • collione scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: ThEnOra
            Però riconosci che esiste un problema, o no?certo
            Il rispetto della proprietà intellettuale per te
            che cosa signigica? Come dovrebbe essere
            tutelato?
            drm
            La questione è trovare un giusto equilibrio tra
            la necessità di tutela e i vari diritti degli
            utenti.
            oh finalmente, il problema è che agcom e siae hanno dimostrato coi fatti di fregarsene dei nostri dirittise ritornano al banco di lavoro e creano una normativa sensata potranno avere il mio sostegnofinchè parleranno come Maria Antonietta alla vigilia della rivoluzione, allora non li degnerò minimamente di considerazionequesto è tutto, molto semplice!
            Fino ad oggi sul forum PI ho solo letto di
            censura, regime, ma mai un minimo di proposta,le proposte non sta a noi farle, noi non siamo pagati 30.000 euro al mese per fare le leggi, loro si!
            semplicemente banalizzato la questione della
            pirateria come furto. Questo lo
            riconsco.bene, se questi sono i presupposti si può ragionareil giorno in cui siae pubblicherà una frase del genere, allora i sostenitori dei diritti civili cominceranno a dialogarciti ricordo che i delegati del movimento per la rete furono invitati ad una riunione con agcom, per ritrovarsi di fronte una commissione che aveva già deciso e li derideva e sbeffeggiava con fare arroganteil racconto di quelli che hanno dialogato con agcom fa emergere un quadro di totale disprezzo per i cittadini, per le leggi e per la Costituzione di questo Paesetradotto "noi siamo gli eletti, facciamo quello che ci pare e già è tanto che permettiamo a voi plebei di portarci come muli sulle spalle"con quel fare arrogante non arriveranno da nessuna parte
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: collione

            oh finalmente, il problema è che agcom e siae
            hanno dimostrato coi fatti di fregarsene dei
            nostri
            dirittiScusa, che c'entra SIAE con Calabrò :D
            se ritornano al banco di lavoro e creano una
            normativa sensata potranno avere il mio
            sostegno

            finchè parleranno come Maria Antonietta alla
            vigilia della rivoluzione, allora non li degnerò
            minimamente di
            considerazione

            questo è tutto, molto semplice!Mi indichi puntalmente gli art. dello schema che non ti quadrano?

            Fino ad oggi sul forum PI ho solo letto di

            censura, regime, ma mai un minimo di
            proposta,

            le proposte non sta a noi farle, noi non siamo
            pagati 30.000 euro al mese per fare le leggi,
            loro
            si!Se lo dici tu? Io ho un concetto diverso di democrazia.

            semplicemente banalizzato la questione della

            pirateria come furto. Questo lo

            riconsco.

            bene, se questi sono i presupposti si può
            ragionare

            il giorno in cui siae pubblicherà una frase del
            genere, allora i sostenitori dei diritti civili
            cominceranno a
            dialogarciLo so, dovrei candidarmi FOR PRESIDENT.Per SIAE, non credo lo faranno mai. Questo è certo. Dunque cosa fai? Rimani in un angolo a brontolare?
            ti ricordo che i delegati del movimento per la
            rete furono invitati ad una riunione con agcom,
            per ritrovarsi di fronte una commissione che
            aveva già deciso e li derideva e sbeffeggiava con
            fare
            arroganteSe il merito non è adeguato, questo sono i risultati.
            il racconto di quelli che hanno dialogato con
            agcom fa emergere un quadro di totale disprezzo
            per i cittadini, per le leggi e per la
            Costituzione di questo
            PaesePosso chiederti a quale verbale ti riferisci?
            tradotto "noi siamo gli eletti, facciamo quello
            che ci pare e già è tanto che permettiamo a voi
            plebei di portarci come muli sulle
            spalle"Ah si? Beh con noi invece sono stati molto cordiali e aperti. :D
            con quel fare arrogante non arriveranno da
            nessuna
            parteSenza argomenti non si arriva da nessuna parte!
          • Fininsvest scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            ovvio che esiste un problema, il problema è che c'è troppa gente che fa un lavoro non più utile. Una volta gli artisti avevano bisogno delle Major per la distribuzione delle loro opere perché la stampa dei dischi costava, la distribuzione del disco costava, oggi la distribuzione non costa nulla grazie a internet (ti posso fornire vari artisti che guadagnano grazie alla rete senza bisogno di case discografiche).Le soluzioni ci sono già e vengono utilizzate già nel campo software e nei giornali e da milioni di siti che fanno una barca di soldi con i siti streaming in America quasi tutte le trasmissioni TV e Serie TV possono essere riviste sul web GRATIS!!! e legalmente (purtroppo non dall'italia).Lo stesso vale per la musica... perchè tutti gli artisti moderni mettono la loro musica su youtube?Io sono un programmatore quindi vivo grazie al copyright, ma so benissimo che la pirateria aiuta e non poco se il prodotto vale.Ma comunque il punto non è questo la legge AGCom ha poco a che vedere con il copyright, si tratta di un gruppo di signori vicini al potere che possono decidere cosa si e cosa no... con la scusa del copyright. Se poi aggiungi che nessuno in italia apparte Mussolini ha più toccato le leggi che riguardano il copyright (lo hanno semplicemente trasformato in penale e aumentato le pene) ti rendi conto perchè questa legge spaventa cosi tanto, in italia non esiste per legge nulla riguardante al fairuse, al diritto di cronaca (per blog privati), il diritto di meshup o di cover, il diritto di parodia...Insomma non si può scrivere un regolamento del genere senza tenere in considerazione queste cose...
          • collione scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: fracasso ubaldo
            guarda che vogliono solo far rispettare la legge
            che c'e' gia'
            .
            agcom non vuole uccidere la rete come pensate voi.
            ma se' per voi uccidere la rete, vuol dire non
            scaricare piu' gratis , allora si vogliono
            uccidere la rete
            .la legge prevede che l'unico organo in grado di accusare e giudicare è la magistraturapertanto agcom non sta cercando di far rispettare nessuna legge, sta biecamente cercando di sovvertire lo Stato di diritto
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            Tu non conosci il significato e il valore, anche economico, delle controversie risolte in via stragiudiziale, vero?
          • Dilling scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            La via extragiudiziale che vuole adottare AGCom e troppo squilibrata, prevede che infliggere sanzioni economiche più pesanti di quelle del penale, senza neppure poi poter fare ricorsi se non ad uno specifico TAR. Una via extra giudiziale può essere adottata per una questione civile, se la violazione è penale ed AGCom non la denuncia commette pure un reato. Per il momento abbiamo ancora l'obbligatorietà dell'azione penale ed un pubblico ufficiale che viene a conoscenza di un reato è tenuto a segnalarlo alla magistratura, non che può inventarsi un regolamento per il quale ci pensano loro e se uno ascolta i "buoni consigli" viene da AGCom amnistiato.
          • Funz scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: fracasso ubaldo
            guarda che vogliono solo far rispettare la legge
            che c'e' gia'
            .Se la legge è sbagliata, la si deve cambiare.
            agcom non vuole uccidere la rete come pensate voi.Ah no? E a te chi te l'ha detto, il Calabròne?
            ma se' per voi uccidere la rete, vuol dire non
            scaricare piu' gratis , allora si vogliono
            uccidere la reteAllora muoia SansAGCOM, con tutti i filISPtei :p
            ma non capite che vi stanno manipolando, tra la
            scorza e altri, a favore suo e voi state facendo
            una battaglia contro agcom che non servira a
            niente.Si, servirà a far fallire questa <s
            legge </s
            regolamento privato di una agenzia che dipende da chissà chi liberticida, e possibilmente a far chiudere AGCOM.
            almeno l'avvocato come si chiama ( serzana )ha
            capito che la legge non va ad uccidere la
            rete.Tu si che invece hai capiro tutto...
        • ThEnOra scrive:
          Re: Se Internet è la rete stradale
          Faccio che la rete è un WC, oppure che è un filo, oppure un pezzo di carta.Per ogni analogia fatta si possono trovare argomenti a supporto oppure non.Ma qual'è la loro funzione? Cercare di spiegare un determinato concetto con "altre parole" mentre argomentare quel concetto basandosi su quelle "altre parole" si finisce per andare OT.
      • Franky scrive:
        Re: Se Internet è la rete stradale
        - Scritto da: ThEnOra
        Piuttosto, evitiamo di fare propaganda con
        agormenti sulle libertà e sui diritti Ti ho riportato le critiche dell'associazione per i diritti umani e la liberta' di stampa RSF...basta che leggi il thread sotto...
        per "legittimare" il pirataggio selvaggio.per me i diritti costituzionali come ad esempio quello di espressione e di critica ed il diritto alla comunicazione ed ad un giusto proXXXXX ,nonche' il diritto di acXXXXX alla cultura vengono prima degli stupidi interessi di una casta che vuole far credere al mondo che condividere e prestare nonche' compiere gesti di altruismo deve diventare il piu' grave reato dell'umanita'...e che equivale a rubare... credo che una cosa del genere la credono solo gli allocchi...al cinema quando passavano quegli stupidi spot si facevano tutti una gran risata...questo per dire quanto questo approccio non abbia convinto nessuno...e se la gente si fosse veramente convinta che prestare e condividere i propri beni equivale a rubare stai tranquillo e certo che non li avrebbero piu' condivisi...e non avrebbero formato un network di partiti contro questa ingiustizia e questa idiozia sparsi per il mondo...se non vendi la cosa migliore e' cambiare il tuo modello di marketing o adeguare il tuo prodotto...se non ne sei capace non e' calpestando i diritti costituzionali o criminalizzando i prestiti che riuscirari a monetizzare...l'unico risultato che otterrai sara' quello di avere sempre piu' oppositori...e di peggiorare drasticamente la tua immagine...
        • ThEnOra scrive:
          Re: Se Internet è la rete stradale
          Ti rispondo con SCARICOLIBERO.COM, il resto è fuffa!
          • panda rossa scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: ThEnOra
            Ti rispondo con SCARICOLIBERO.COM, il resto è
            fuffa!E che roba sarebbe?Sembra un forum.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: panda rossa

            E che roba sarebbe?
            Sembra un forum.Seee! Ma se sei uno dei releaser! :D
          • panda rossa scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: panda rossa



            E che roba sarebbe?

            Sembra un forum.


            Seee! Ma se sei uno dei releaser! :DSe quel forum mette a disposizione dei contenuti, sono sicuramente contenuti liberamente diffondibili, altrimenti sarebbe illegale.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)Certo che la vostra coerenza non ha limiti.
          • panda rossa scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: ThEnOra
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Certo che la vostra coerenza non ha limiti.In che senso?Adesso c'e' una legge rigorosa ed un organo preposto a farla rispettare col ferro e col fuoco.Si deve pertanto ritenere che tutto cio' che resta della rete sia perfettamente lecito.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ThEnOra

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)



            Certo che la vostra coerenza non ha limiti.

            In che senso?
            Adesso c'e' una legge rigorosa ed un organo
            preposto a farla rispettare col ferro e col
            fuoco.
            Si deve pertanto ritenere che tutto cio' che
            resta della rete sia perfettamente
            lecito.Che c'entra la tua risposta? Se mi vieni a dire che i contenuti di Scaricolibero sei una persona, anzi, un soggetto incoerente.
          • panda rossa scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: ThEnOra


            (rotfl)(rotfl)(rotfl)





            Certo che la vostra coerenza non ha
            limiti.



            In che senso?

            Adesso c'e' una legge rigorosa ed un organo

            preposto a farla rispettare col ferro e col

            fuoco.

            Si deve pertanto ritenere che tutto cio' che

            resta della rete sia perfettamente

            lecito.

            Che c'entra la tua risposta? Se mi vieni a dire
            che i contenuti di Scaricolibero sei una persona,
            anzi, un soggetto
            incoerente.i contenuti di Scaricolibero cosa?
      • panda rossa scrive:
        Re: Se Internet è la rete stradale
        - Scritto da: ThEnOra
        Piuttosto, evitiamo di fare propaganda con
        agormenti sulle libertà e sui diritti per
        "legittimare" il pirataggio
        selvaggio.Il pirataggio selvaggio e' incidentale in questa storia.Siete voi che con la scusa del pirataggio selvaggio volete sottrarre liberta' alla rete.Prima erano i pedoterrosatanisti, adesso ci aggiungiamo pure i pirati.Diventa "pedoterropirasatanisti" il bersaglio fasullo per imbavagliare la rete.
        • ThEnOra scrive:
          Re: Se Internet è la rete stradale
          Susu, basta con le cospirazioni, ci manca che fra poco sosteniate che AGCOM è la nuova P6
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: ThEnOra
            Susu, basta con le cospirazioni, ci manca che fra
            poco sosteniate che AGCOM è la nuova
            P6Non sarà minimizzando che ci farete desistere dal difendere la libertà.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            La libertà di scaricare aggratis!?!Muah muah muah muah!!! :p
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: ThEnOra
            La libertà di scaricare aggratis!?!
            Muah muah muah muah!!! :pSe nello specifico corrisponde alle libertà costituzionali, sicuramente.XXXXX ridi?
          • panda rossa scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: ThEnOra

            La libertà di scaricare aggratis!?!

            Muah muah muah muah!!! :p

            Se nello specifico corrisponde alle libertà
            costituzionali,
            sicuramente.
            XXXXX ridi?Io sono abbastanza perplesso dalla caduta di tono che thenora sta avendo da qualche giorno a questa parte.Quasi non fosse la stessa persona di prima.O ha battuto fortemente la testa o ha passato l'account a qualcuno piu' idiota.Spero sia la seconda.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: ThEnOra


            La libertà di scaricare aggratis!?!


            Muah muah muah muah!!! :p



            Se nello specifico corrisponde alle libertà

            costituzionali,

            sicuramente.

            XXXXX ridi?

            Io sono abbastanza perplesso dalla caduta di tono
            che thenora sta avendo da qualche giorno a questa
            parte.
            Quasi non fosse la stessa persona di prima.

            O ha battuto fortemente la testa o ha passato
            l'account a qualcuno piu'
            idiota.
            Spero sia la seconda.Ma no è solo che è estate e la mente è + volta al cazzeggio che ad altro.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            Alla tua battuta! Scaricare = libertà costituzionale!Muah muah muah (rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Picchiatell o scrive:
        Re: Se Internet è la rete stradale
        - Scritto da: ThEnOra
        Piuttosto, evitiamo di fare propaganda con
        agormenti sulle libertà e sui diritti per
        "legittimare" il pirataggio
        selvaggio.lo sai che il simbolo che usi su pi su segnalazione e' sotto diritto di autore ? lo sai che la polizia postale puo' entrarti in casa ed aprirti come una mela ?
        • ThEnOra scrive:
          Re: Se Internet è la rete stradale
          (rotfl)(rotfl)(rotfl)http://it.wikipedia.org/wiki/File:Copyright_Cristal.png-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 luglio 2011 19.11-----------------------------------------------------------
          • Franky scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: ThEnOra
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)

            http://it.wikipedia.org/wiki/File:Copyright_Crista
            cioe' il simbolo del copyright rilasciato come "pubblico dominio"....il paradosso dei paradossi...
          • Picchiatell o scrive:
            Re: Se Internet è la rete stradale
            - Scritto da: ThEnOra
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)

            http://it.wikipedia.org/wiki/File:Copyright_Crista
            --------------------------------------------------
            Modificato dall' autore il 21 luglio 2011 19.11
            --------------------------------------------------penso che sia il caso di fare una segnalazione all'agcom e alla polizia postale e vedere cosa ne pensano ? poi magari checco' al domicilio tuo possono sempre trovare qualchecosa...visto che difendi il diritto...
      • topo gigio scrive:
        Re: Se Internet è la rete stradale
        - Scritto da: ThEnOra
        Piuttosto, evitiamo di fare propaganda con
        agormenti sulle libertà e sui diritti per
        "legittimare" il pirataggio
        selvaggio.e certo infatti condividere un opera che legalmente uno a pagato ormai lo han fatto diventare "reato",quindi chi lo fa è un piratone,invece secondo me è uno che dopo aver comprato un dvd o un cd o qualsiasi altra cosa decide di farne cio che vuole....AH si dimenticavo voi sostenete che si acquista la "licenza d'uso" e basta.XXXXXXXTE.....
      • Funz scrive:
        Re: Se Internet è la rete stradale
        - Scritto da: ThEnOra
        Piuttosto, evitiamo di fare propaganda con
        agormenti sulle libertà e sui diritti per
        "legittimare" il pirataggio
        selvaggio.Le libertà e i diritti civili prevalgono mille volte sul vostro business.E garantire libertà e diritti civili non vuol dire legittimare alcunché.
    • lucapas scrive:
      Re: Se Internet è la rete stradale
      - Scritto da: Funz
      ... le libertà civili sono su un
      altro piano di importanza rispetto al business
      muffito di qualche editore.Quoto e sottoscrivo! Questo è il punto fondamentale che non si è ancora capito.
  • Fetente scrive:
    Lo scopo di Agcom
    mantenere in vita se stessa, le poltrone, e gli stipendi dei suoi dirigenti, funzionari, e dipendenti
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
    « Cosa si può fare? Ci si può mobilitare. Ma io chiedo anche una cosa, ai parlamentari, ai politici che sono qui: al di là della bella presenza, e noi ne siamo contenti, in realtà il Parlamento qualcosa lo può fare. Il Parlamento può sollevare il conflitto di attribuzioni. Insomma, in Italia non è che per forza dobbiamo sollevare il conflitto di attribuzioni solo per la nipote di Mubarak: facciamolo per qualcosa di serio, cerchiamo di sollevare il conflitto di attribuzioni per far sì che questa delibera quando verrà, e se verrà approvata, il Parlamento chieda di fermare questa delibera. Quindi chiedo, a tutti i parlamentari che sono qui, di approvare una mozione per far sì che venga sollevato il conflitto di attribuzioni tra poteri dello Stato, perché questa tematica è di competenza del Parlamento. »Avvocato Fulvio Sarzana, La Notte della Rete, 5 luglio 2011-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 luglio 2011 14.45-----------------------------------------------------------
    • trullo scrive:
      Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
      voi lo sapete vero che i membri dell'agcom sono scelti quasi tutti dal governo ?un governo al cui vertice c'e' uno dei principali "competitor" di internet e detentore di diritti cinematografici/televisivi, secondo voi quali interessi l'agcom in carica deve ed e' pagato per salvaguardare ?
      • ThEnOra scrive:
        Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
        Analisi strampalata, ma strategia adottata dai sostenitori del "fair use".
        • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
          Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI

          Analisi strampalatahttp://espresso.repubblica.it/dettaglio/mediaset-vuole-la-censura-web/2156832 <b
          Mediaset vuole la censura Web </b
          • ThEnOra scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            Hahaha, chi è l'editore dell'articolo? Hahahaha
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            - Scritto da: ThEnOra
            Hahaha, chi è l'editore dell'articolo? HahahahaUno che stranamente non è nè il premier nè il proprietario di mediaset.Che strano.
          • ThEnOra scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            Già, il suo peggiore nemico che in questi giorni si sta strofinando le mani!
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            - Scritto da: ThEnOra
            Già, il suo peggiore nemico che in questi giorni
            si sta strofinando le
            mani!Insomma ci dovremmo fidare dell'oste per sapere se il vino è buono.Soprattutto sapendo che l'oste è un uomo onesto e corretto.E vorresti pure avere un minimo di credibilità?
          • ThEnOra scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            Io mi fido dell'oste per suggerimento, in prima fase, poi per frequentazione.Tu invece? Basta che non sia l'altro?
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            - Scritto da: ThEnOra
            Io mi fido dell'oste per suggerimento, in prima
            fase, poi per
            frequentazione.
            Tu invece? Basta che non sia l'altro?L'esperienza la dice lunga, uno che nella vita ha solo mentito per arricchirsi a scapito degli altri per me non è credibile mai.E se qualcuno ne dice peste e corna, ci sarà del vero.
          • ThEnOra scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            E forse è per il troppo "garantismo-sistema" che è arrivato dov'è arrivato, non credi?
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            - Scritto da: ThEnOra
            E forse è per il troppo "garantismo-sistema" che
            è arrivato dov'è arrivato, non
            credi?No, non credo.E' per una certa "sub-cultura" della illegalità secondo la quale chi ruba non è un ladro, è un furbo.
          • ThEnOra scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            No, non credo.
            E' per una certa "sub-cultura" della illegalità
            secondo la quale chi ruba non è un ladro, è un
            furbo.No, quello è il background culturale/psicologico. Io parlo del "mezzo".
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella



            No, non credo.

            E' per una certa "sub-cultura" della
            illegalità

            secondo la quale chi ruba non è un ladro, è
            un

            furbo.

            No, quello è il background culturale/psicologico.
            Io parlo del
            "mezzo".Il "mezzo" è la distorsione della democrazia.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            E' per una certa "sub-cultura" della illegalità
            secondo la quale chi ruba non è un ladroLA COPIA NON E' UN FURTOSUBCULTURA AVALLATA DALLA SUPREMA CORTE DI CASSAZIONESENTENZA 44840 DEL 2010quindi sei tu ad essere nel torto e se chiami ladro chi copia sei un criminale colpevole del reato di DIFFAMAZIONE sia nei confronti dell'interlocutore sia soprattutto nei confronti dei magistrati della Suprema CorteTutti comunisti sti giudici, vero?Cosa canti quando stai a casa? "Senti che puzza scappano anche i cani stanno arrivano i napoletani" oppure "Faccetta nera"?
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            Stavamo parlando di ben altro.Datti una calmata.
          • ThEnOra scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            Questo aspetto non l'avevamo già sviscerato?Vabbé che stai rispondendo ad un altro, ma fare "terrorismo psicologico" in quel modo!Poi, mica contribuisci ad alleggerire il carico di lavoro dei magistrati se incominci a denunciare per diffamazione solo perchè hanno dato del LADRO a chi SCARICA.Esisto reati più seri da perseguire! Su!
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            - Scritto da: ThEnOra
            Già, il suo peggiore nemico che in questi giorni
            si sta strofinando le mani!Una prova in più per dimostrare che essere contro questo provvedimento non significa necessariamente essere a favore della pirateria ma semplicemente essere a favore del buonsenso e contro il fatto che B. già ha un conflitto di interessi grosso come un grattacielo, B. già comanda TG1, TG2, TG4, TG5, Studio Aperto e che tiene per le palle anche Raitre (uscita di Roberto Saviano e Fabio Fazio, uscita di Lucia Annunziata, dubbi sulla Gabanelli se condurrà ancora Report ecc.), B. che impedisce illegalmente a Sky di trasmettere con una sua piattaforma sul DTT, B. che è stato condannato per essersi preso la Mondadori corrompendo un giudice, B. che si cambia le leggi o si riduce le prescrizioni per non finire in galera, B. che ha corrotto David Mills (è stato dimostrato con sentenza definitiva che Mills è stato corrotto da B.), B. che ha tentato di usare l'AGCOM per far oscurare Annozero (B. è tuttora sotto proXXXXX a Trani insieme a Minzolini, Innocenzi e Masi), B. che ha fondato il suo partito insieme ad un certo M.D'U. condannato a 7 anni di carcere con sentenza definitiva per concorso esterno in associazione mafiosa e insieme a un signore campano fatto votare dal clan Schiavone di Casal di Principe (quelli di cui parla sempre Roberto Saviano), B. che non contento di aver fatto cacciare Santoro dalla Rai ha ricattato La7 per non farlo assumere lì, B. che fa festini con prostitute minorenni insieme al suo XXXXXXXXX di fiducia che fa quel programma comico chiamato TG4, B. che dice XXXXXXX sulla morte di Enzo Biagi, B. che non si dimette nonostante non abbia più la maggioranza, B. che si fa le leggine ad personam tra cui vanno ricordate la depenalizzazione del falso in bilancio, la legge Gasparri, <b
            la legge Urbani </b
            , <b
            IL DECRETO ROMANI </b
            e tante altre, B. che denuncia Google, B. padrone di Medusa, di Mediaset, di RTI Music e di Mondadori (quest'ultima usando la figlia come prestanome) che usa l'AGCOM per censurare Internet. E ci sarebbe tanto altro da dire.
          • ThEnOra scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            Mettetevi d'accordo. Il provvedimento AGCOM l'ha voluto Silvio o le major? :D
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            - Scritto da: ThEnOra
            Mettetevi d'accordo. Il provvedimento AGCOM l'ha
            voluto Silvio o le major?
            :DPerchè, non è anche una major?Quello tiene la mani in pasta a tutto.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            - Scritto da: ThEnOra
            Mettetevi d'accordo. Il provvedimento AGCOM l'ha
            voluto Silvio o le major? :DL'ha voluto IL PROPRIETARIO DI MEDUSA, che è contemporaneamente anche il capo del governo.
          • ThEnOra scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            Ti dirò, non credo perchè non l'ho mai incontrato alle riunioni... forse era impegnato in qualche festino! Cafone, non mi ha mai invitato! :D
          • topo gigio scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            - Scritto da: ThEnOra
            Già, il suo peggiore nemico che in questi giorni
            si sta strofinando le
            mani!MAh c'è poco da dire su questo grande nemico a suo tempo la cara MER....SET ha corrotto il giudice"relatore"(Mi fa ridere la Marina quando dice era solo un giudice corrotto gli altri due hanno deciso in liberta!!!)e questi sono quelli che vogliano il rispetto del diritto(MA DA CHE PULPITO!!!!).Ah volevo dire che il presidente dell'authority è eletto direttamente dal presidente del consiglio e poi ma questa diventa solo una cosa tecnica tale delega riconosciuta dal Presidente della Repubblica quindi ergo Calabro=Silvio Berlusconi=Mediaset
          • Franky scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            - Scritto da: ThEnOra
            Hahaha, chi è l'editore dell'articolo? Hahahahasai che noi del "far web" verifichiamo le fonti vero?Non te l'ha detto "Cristoforo Vespa"(scopritore del Far Web)?Quindi non e' che ti devi fidare del giornale...vai sul sito dell'unione consumatori e ti leggi la notizia...e scoprirai che e' verissima...
          • ThEnOra scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            Hahahaha, e secondo te è Mediaset ad aver agito illegittimamente?Ma in che mondo vivete!
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            - Scritto da: ThEnOra
            Hahahaha, e secondo te è Mediaset ad aver agito
            illegittimamente?
            Ma in che mondo vivete!Tu dove vivi? Quello dove il padrone di Mediaset si cancella i reati?Ah, questi giudici comunisti! Poverino, lui mica c'è andato a letto con Ruby: del resto mezzo parlamento ha riconosciuto che una prostituta marocchina è la nipote del presidente egiziano... è come dire che la ragazza cinese del centro di "massaggi" è la cugina dell'imperatore giapponese. Oh l'ha detto la maggioranza in parlamento, quindi è legge...
          • ThEnOra scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            Dai! Perchè parlare di Silvio quando abbia altre cose ben più serie da dover discutere! Oddio, anche la questione Silvio è cruciale, ma per quello che già la Bocassini e di lei... mi fido :D
          • Franky scrive:
            Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
            - Scritto da: ThEnOra
            Hahahaha, e secondo te è Mediaset ad aver agito
            illegittimamente?
            Ma in che mondo vivete!Ma il diritto di opinione e di critica...ed in questo caso...quello di fare un inchiesta sui diritti dei consumatori...lo vuoi almeno concedere all'associazione dei consumatori...o non lo concediamo piu' a nessuno?
    • santo giuseppe scrive:
      Re: CONFLITTO DI ATTRIBUZIONI
      egregio giudice, da quando l'italia è stata espropriata della propria sovranità, dal trattato di lisbona, noi non contiamo più un casso
  • Picchiatell o scrive:
    Agcom
    L'Agcom dovrebbe controllare che le varie telcom e televisioni private e pubbliche rispettino la legge nei propri contratti ed i clienti ricevano servizi profumatamente pagati invece di controllare il ragazzino cche scarica qualche canzone che po va a pagare nei negozi...
    • Franky scrive:
      Re: Agcom
      - Scritto da: Picchiatell o
      L'Agcom dovrebbe controllare che le varie telcom
      e televisioni private e pubbliche rispettino la
      legge nei propri contratti ed i clienti ricevano
      servizi profumatamente pagati invece di
      controllare il ragazzino cche scarica qualche
      canzone che po va a pagare nei
      negozi...stai scherzando? questo significherebbe fare il proprio lavoro...e sai che in Italia e' una cosa da evitare ad ogni costo...bisogna salvaguardare gli interessi economici dei lobbisti non dei cittadini!!!Cosi' come e' da evitare nel modo piu' assoluto l'ascolto della voce dei cittadini...dal momento che viene dal "Far Web"....(una nuova terra scoperta da Cristoforo Vespa...)(rotfl)Nel frattempo pare che il modello cinese Baidu (fai scaricare gratis ai cittadini e dai la percentuale alle major ma dettando tu le condizioni...) sia al momento invidiato da tutti i netcitizen del mondo...che si chiedono ora...se siamo diventati noi il paese antidemocratico...che censura motori di ricerca e proxy...i moldavi gia' si vantano di essere il paese piu' democratico in questo campo...
      • ThEnOra scrive:
        Re: Agcom
        Suggerimento: vai a vivere in Cina o in Moldavia.
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Agcom
          - Scritto da: ThEnOra
          Suggerimento: vai a vivere in Cina o in Moldavia.E perchè mai? La cina voi la state portando qua.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Agcom
            LEGGI, pardon, ri-leggi il post sopra il mio e solo così potrai capire quello mio.
          • mikronimo scrive:
            Re: Agcom
            Ciao thenora, ben ritrovato... ehm, quale sarebbe il difetto di logica del post che contesti? Perché scaricare, valutare e POI pagare sarebbe sbagliato, in opposizione all'acquisto a scatola chiusa? Il succo di quel post è questo...
          • ThEnOra scrive:
            Re: Agcom
            Caro mikronimo, ci sei o ci fai?"Nel frattempo pare che il modello cinese Baidu (fai scaricare gratis ai cittadini e dai la percentuale alle major ma dettando tu le condizioni...) sia al momento invidiato da tutti i netcitizen del mondo...che si chiedono ora...se siamo diventati noi il paese antidemocratico...che censura motori di ricerca e proxy...i moldavi gia' si vantano di essere il paese piu' democratico in questo campo..."Non dice quanto tu stai sostenendo. O meglio, è il secondo argomento del suo post.Quello che sostiene è "il paradosso" dell'accordo raggiunto in un paese come la Cina, da tutti considerato paese repressivo dei diritti fondamentali dell'uomo, che invece nel mondo occidentale "democratico" non esiste.Mi pare ovvia la mia risposta.
          • Franky scrive:
            Re: Agcom
            - Scritto da: ThEnOra
            Quello che sostiene è "il paradosso" dell'accordo
            raggiunto in un paese come la Cina, da tutti
            considerato paese repressivo dei diritti
            fondamentali dell'uomo, che invece nel mondo
            occidentale "democratico" non
            esiste.
            Esatto...(almeno so che hai compreso al 100% il mio post)... e la mia domanda per te e' "come mai (secondo te ) un paese come la Cina, da tutti considerato paese repressivo dei diritti fondamentali dell'uomo e' riuscito a raggiungere un accordo di buon senso che invece nel mondo occidentale democratico non esiste"?
            Mi pare ovvia la mia risposta.Nel senso che non sai come commentare la cosa...e mi suggerisci provocatoriamente di trasferirmi in Cina o Moldavia (dato che la prima sta migliorando e noi stiamo peggiorando)?( e poi non penserai mica che se anche mi trasferissi all'estero smetterei di commentare e di occuparmi di quello che si dice in Italia,vero?)
          • ThEnOra scrive:
            Re: Agcom
            - Scritto da: Franky

            Esatto...(almeno so che hai compreso al 100% il
            mio post)... e la mia domanda per te e' "come mai
            (secondo te ) un paese come la Cina, da tutti
            considerato paese repressivo dei diritti
            fondamentali dell'uomo e' riuscito a raggiungere
            un accordo di buon senso che invece nel mondo
            occidentale democratico non
            esiste"?Oh, finalmente ci stiamo arrivando al dunque: è per via della legge cinese sul copyright.Questa dovrebbe essere la vera vostra battaglia e ciò che realmente le major temono, ma non da farsi a livello locale ma a livello internazionale.

            Mi pare ovvia la mia risposta.

            Nel senso che non sai come commentare la cosa...e
            mi suggerisci provocatoriamente di trasferirmi in
            Cina o Moldavia (dato che la prima sta
            migliorando e noi stiamo
            peggiorando)?Ti provoco per capire se capisci :D
            ( e poi non penserai mica che se anche mi
            trasferissi all'estero smetterei di commentare e
            di occuparmi di quello che si dice in
            Italia,vero?)Ma col fuso orario, se in un'altro continente vai, ti verrebbe male :D
          • Picchiatell o scrive:
            Re: Agcom
            - Scritto da: ThEnOra
            Caro mikronimo, ci sei o ci fai?

            "Nel frattempo pare che il modello cinese Baidu
            (fai scaricare gratis ai cittadini e dai la
            percentuale alle major ma dettando tu le
            condizioni...) sia al momento invidiato da tutti
            i netcitizen del mondo...che si chiedono ora...se
            siamo diventati noi il paese
            antidemocratico...che censura motori di ricerca e
            proxy...
            i moldavi gia' si vantano di essere il paese piu'
            democratico in questo
            campo..."

            Quello che sostiene è "il paradosso" dell'accordo
            raggiunto in un paese come la Cina, da tutti
            considerato paese repressivo dei diritti
            fondamentali dell'uomo, che invece nel mondo
            occidentale "democratico" non
            esiste.

            Mi pare ovvia la mia risposta.Non e' un paradosso per rimanere in piedi come regime la cina ha bisogno che in gran parte le merci "di intrattenimento" costino poco...cosi' spende milioni di dollari in colossal che esaltano le irtu del popolo cinese le partite di calcio internazionali sulla tv nazionale e via discorrendo...
          • ThEnOra scrive:
            Re: Agcom
            Già, perchè in Cina non esistono le major locali di imprenditori cinesi, ma solo gli americans possono essere major, giusto?Dai, esiste wikipedia!
          • Picchiatell o scrive:
            Re: Agcom
            - Scritto da: ThEnOra
            Già, perchè in Cina non esistono le major locali
            di imprenditori cinesi, ma solo gli americans
            possono essere major,
            giusto?

            Dai, esiste wikipedia!stai confondendo il diritto esistente tra diversi paesi...tenendo presente che ora come ora in cina comanda il partito...
          • ThEnOra scrive:
            Re: Agcom
            Mi sa che proprio tu la Cina non la conosci.
          • mikronimo scrive:
            Re: Agcom
            Ops, ho fatto un misto... dicevo quella cosa in un altro post e li per li mi pareva che ci fosse un'attinenza (ecXXXXX di velocità di lettura...); rimane il fatto che lo scaricare gratis e comunque stabilire forzatamente una certa remunerazione alla major vada nella direzione di ridurre (immagino fosse quella l'intenzione) i costi, visto che i cittadini cinesi quadagnano in Cina e non in USA o in zona Euro; nell'insieme il concetto "le major possono e devono accontentarsi di meno soldi (adeguandosi ai nuovi scenari economici e di mercato globale" seguita a venire fuori da dietro ogni granello di sabbia... come dicevo io. Qual'è la tua risposta alla mia domanda?
          • ThEnOra scrive:
            Re: Agcom
            Molti concetti nel tuo post, ma ho capito il senso.Alla fine che vuoi che ti dica, anche tu hai ragione! Ovvio che tutto gira anche sotto il punto di vista del mero lucro, e se le leggi non ti permettono di raggiungere i profitti che altrove potresti raggiungere, che fai? Scegli il male peggiore, tuttavia sono curioso di vedere che impatto avrà con il mondo "reale".
          • Franky scrive:
            Re: Agcom
            - Scritto da: ThEnOra
            Molti concetti nel tuo post, ma ho capito il
            senso.
            Alla fine che vuoi che ti dica, anche tu hai
            ragione! Ovvio che tutto gira anche sotto il
            punto di vista del mero lucro, e se le leggi non
            ti permettono di raggiungere i profitti che
            altrove potresti raggiungere, che fai? Scegli il
            male peggiore, tuttavia sono curioso di vedere
            che impatto avrà con il mondo
            "reale".Mi sei piaciuto...dico sul serio...l'onesta' intellettuale e' da apprezzare... in pratica credo che il discorso sia proprio questo...In Cina per quanto paradossale possa apparire su questo tema il governo si e' comportato in maniera "liberale" non in maniera comunista...nel senso che in pratica non e' intervenuto come e' sucXXXXX in occidente in maniera protezionistica ed invasiva in favore di un soggetto economico ai danni di un altro...(Baidu vs. major) (che e' un tipico atteggiamento comunista...paradossalmente) ma ha lasciato che il mercato risolvesse le sue grane da se'... se la stessa cosa fosse successa in Occidente (Italia,Francia,USA)...cioe' se i governi occidentali fossero rimasti coerenti con la loro linea "liberale" (non interventista a favore di un soggetto economico a scapito di un altro...)...quindi con leggi protezioniste a favore delle major ed a sfavore di google,megavideo ed altri soggetti...a quest'ora avremmo un Hulu che streammerebbe video su scala mondiale senza blocchi regionali...e probabilmente le major non potendo contare su "aiuto "papa'-stato" Megavideo mi ha pestato i piedini!!!"(stile bambini dell'asilo) Google e Megavideo si sarebbero accordati con le major e con gli utenti...non potendo fare altro...credo sia questo il problema: i politici occidentali che hanno smesso di essere "liberali" e sono diventati "protezionisti" e "comunisti"...su questa questione....(il mercato non si autoregola ma lo autoregoliamo noi...evidentemente hanno qualche interesse che evidentemente in Cina non c'e'...oppure gli apprendisti hanno superato il maestro!!! :D )
          • ThEnOra scrive:
            Re: Agcom
            Aggiungo un ulteriore dato: quanta popolazione fa la Cina e quanta l'Europa?L'ulteriore complicazione sta nella frammentarietà della legge sul copyright vigente in ogni stato Europeo.Se le "caste" dell'industria dell'intrattenimento in Cina sono, poniamo, due o tre (numero sparato a caso), in Europa tale dato dovrebbe essere moltiplicato per ogni paese, per giungere così all'ovvietà del dato: molti interessi in ballo!
  • verissimo scrive:
    Ma...
    Le leggi anti pirateria attualmente in vigore Francia e nel Regno Unito, non violano i diritti umani?(ovviamente e una domanda retorica)
    • Franky scrive:
      Re: Ma...
      - Scritto da: verissimo
      Le leggi anti pirateria attualmente in vigore
      Francia e nel Regno Unito, non violano i diritti
      umani?(ovviamente e una domanda
      retorica)La cosa e' molto semplice...perche' i cittadini del mondo dovrebbero comprare cd/dvd per foraggiare ed aumentare il potere e l'influenza di gente che vuole calpestare i diritti costituzionali?Quindi boicottaggio mondiale contro i tiranni...!!!Passeranno leggi antidemocratiche? Ok...ma i cd/dvd rimarranno la sugli scaffali invenduti...
      • Franky scrive:
        Re: Ma...
        - Scritto da: Franky
        - Scritto da: verissimo

        Le leggi anti pirateria attualmente in vigore

        Francia e nel Regno Unito, non violano i
        diritti


        umani?(ovviamente e una domanda

        retorica)

        La cosa e' molto semplice...perche' i cittadini
        del mondo dovrebbero comprare cd/dvd per
        foraggiare ed aumentare il potere e l'influenza
        di gente che vuole calpestare i diritti
        costituzionali?
        Quindi boicottaggio mondiale contro i
        tiranni...!!!
        Passeranno leggi antidemocratiche? Ok...ma i
        cd/dvd rimarranno la sugli scaffali
        invenduti...Messaggio sia per i politici italioti che per "Cristoforo Vespa"....chi vi parla e' stato incaricato dai cittadini del Far Web di darvi questa notizia dell'intenzione di boigottare cd-dvd apparecchi chiusi con DRM e libri che si autoditruggono dopo tot-giorni....i cittadini del Far Web hanno dichiarato che non sono interessati a questo tipo di merce e che potete tenervela...e potete gia' da ora trasferirla dai negozi alle vostre cassaforti---anche se non vale niente ...Firmato i cittadini del Far Web (di ogni nazione....)
        • fracasso ubaldo scrive:
          Re: Ma...
          e chi se ne frega non comprare niente stai tranquillo che ( per fortuna ) non sono tutti come te' .c'e' anche gente onesta che piace il dvd o il cd originale.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ma...
            (cylon)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • k_b scrive:
            Re: Ma...
            una fetta sempre esigua. io compro i cd, anche i vinili per dirti, e vengo visto come un "vecchio" da tanti miei conoscenti e amici. che sono la maggioranza e se ne fregano di comprare dvd o cd. scommetto che tanti fautori della "legalità" qua sopra hanno 7-8 cd in casa (stima in ecXXXXX).
          • mikronimo scrive:
            Re: Ma...
            E' grazie a questo modo di ragionare che le Major si sono arricchite e lottano per mantenere l'attuale immenso flusso di denaro; quante volte è stato detto che il modello di business del "prodotto solido" è sostanzialmente estinto? Miliardi... ma voi seguitate a vedere una contrapposizione dvd/cd di plastica <-
            pirateria e non dvd/cd di plastica <-
            contenuto scaricato legalmente direttamente dalla rete in forma digitale (a costi molto inferiori), che se proprio voglio, posso masterizzare su dvd/cd di plastica a prezzi irrisori (per avere una copia di sicurezza); se proprio vi piace pagare 22 euro un cd di musica che dura un'ora, invece che un terzo o poco più, liberi di sprecare denaro come volete (è evidente che vi avanza); personalmente mi regolo in questa maniera: a ottobre 2010 è uscito il nuovo album di Joe Satriani (che adoro), l'ho scaricato da ThePirateBay, l'ho ascoltato un paio di volte, mi è piaciuto (non avevo grossi dubbi, ma non si sa mai...), l'ho scaricato dal suo sito a 9.99$; adesso l'esempio si basa su un artista che a me piace moltissimo, quindi l'acquisto potrei farlo anche a occhi chiusi, ma la procedura vale anche e soprattutto per cose meno note o dubbie: scarico, valuto e pago solo se apprezzo; visto che al contrario vostro i soldi non me li regalano e faccio un'accuratissima selezione di ciò che mi piace e che, a conti fatti, di avere il "solido" non mi conviene, mi sono rotto i cabbasisi (Montalbano docet) di mantenere Dirigenti, distributori, camionisti, negozianti, SIAE, ecc., quindi vedete un pò voi... QUESTO è un modello di business moderno, razionale ed economico (nel senso di meno costoso) per il consumantore; se poi ci sono persone che scaricano di tutto e di più solo perché è reperibile gratuitamente, vale comunque il fatto che queste persone non comprerebbero mai tutto quel materiale, quindi non si può certo (come fanno furbescamente le major) contare come "perdita" ogni singolo pezzo così acquisito.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 luglio 2011 17.43-----------------------------------------------------------
          • ThEnOra scrive:
            Re: Ma...
            Tralasciando i vari aspetti pirateria/no-pirateria, prezzo alto-basso, ecc... non mi puoi paragonare il rip con fonte CD/DVD. Un conto è ascoltare un mp3 e l'altro è ascoltare il CD su un impianto con i contro... non so se mi spiego.Esperienze, imho, non paragonabili.
          • mikronimo scrive:
            Re: Ma...
            Ti faccio notare che sul cd la musica è codificata in mp3, di solito di bassa qualità, cioè con un campionamento dell'analogico (la musica completa registrata dai microfoni in sala di registrazione) tale da permettere a molti giga di dati di stare in un cd da circa 700 mb; quindi se scarico l'album da internet (legalmente o meno) avrò lo stesso identico risultato di qualità digitale; se lo masterizzerò su di un mio cd e poi lo farò leggere da un'impianto con i contro avrò lo stesso risultato, ma la spesa sarà diversa; se proprio mi vuoi parlare di "godimento sensoriale" l'unico paragone valido può essere fatto (se uno non ha un home theatre con plasma 60 pollici con i contro e l'intenzione di scatenare una rissa condominiale per i pezzi di intonaco che farà cadere in testa ai vicini di casa alla prima esplosione del film d'azione di turno ;)) con un film visto a casa o al cinema.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Ma...
            :|Scusami ma non so che cosa risponderti. Però, se mi stai prendendo in giro, non è divertente e se non lo stai facendo, non credo ci frequenteremmo nella vita off-line.
          • mikronimo scrive:
            Re: Ma...
            Non capisco in cosa ti avrei preso in giro... tu hai detto che il rip (intendi la copia scaricata, si?) non è paragonabile al cd come godimento tramite un impianto stereo ottimo; ti ho risposto/spiegato (se lo sapevi già non sembrava, nel caso le mie scuse) che la copia scaricata è uguale al cd (hanno la stessa origine: compro il cd, estraggo le tracce, faccio l'upload che tu scarichi da ScaricoLibero, ed è la stessa fonte che trovi su di un sito come Itune o Amazon), rendendo possibile un ascolto +/- buono in base a cosa usi per ascoltare/riprodurre (anche un pc collegato a delle buone casse e un lettore adatto possono funzionare altrettanto bene); poi, a volte scherzo per sdrammatizzare (l'intonaco che cade), ma nulla più. Poi ormai dovresti aver capito che le cose le dico direttamente e non mi serve prenderti in giro per nessun motivo.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ma...
            scusa un rip per essere di pari qualità del CD deve essere ho un file d'immagine del cd audio stesso, oppure un rip fatto con un formato lossless.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ma...
            scusa un rip per essere di pari qualità del CD deve essere ho un file d'immagine del cd audio stesso, oppure un rip fatto con un formato lossless.
          • mikronimo scrive:
            Re: Ma...
            Che si tratti di un tipo o un altro di riduzione di dimensioni digitali (andavo a memoria e magari sbagliavo, anzi sbagliavo di sicuro in merito alla codifica di un cd, ma non sono un tecnico discografico o musicale) dall'analogico rimane il fatto che averne una copia su cd o scaricata permette una fruizione identica, ergo cercare di spendere meno può solo essere una cosa sensata, poi come dicevo ognuno con i suoi soldi fa ciò che vuole.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Ma...
            "Ti faccio notare che sul cd la musica è codificata in mp3, di solito di bassa qualità"Mi son fermato qui, perchè tanto mi bastava per arrivare alla mia conclusione.Effettivamente con questa tua ulteriore argomentazione ho capito cosa volevi esprimere, e da qui compreso che devo "decifrare" i tuoi post.Cercherò per il futuro di leggere ed elaborare al meglio le tue risposte/commenti, tuttavia lasciami dire che ogni volta che scrivi a volte dici delle colossali castronerie, come l'affermazione tua che ho riportato.
          • Daniele scrive:
            Re: Ma...
            i miei 2c.Non ho molti cd... semplicemente perchè di norma ascolto la radio (Virgin).ho acquistato si e no 5 o 6 canzoni su iTunes.. sono in MP3... quindi la storia del "originale = +qualità" va a quel paese.Ti do ragione però sul fatto che i CD sono qualitativamente superiori all'MP3 (del resto quest'ultimo non è assolutamente FreeLoss).. ma la differenza la noti solo se sei un esperto (ne conosco alcuni) su un impianto da almeno 3Kw, se sei al chiuso.Uno dei pochi cd interi che stavo cercando, era il best off di Johnny Cash, ma udite udite... la versione pirata era in FLAC code (2 Gb, freeloss)... la versione originale era in CD-AUDIO compressa (1 CD 700Mb).Quindi se cerchi la qualità, non è vero che l'originale è sempre meglio. D'altro canto, se la tua idea di ascoltare la musica è legata al lettore MP3... la differenza tra un FLAC o un MP3... è inpercettibile. Anzi.. su un lettore portatile i FLAC scattano perchè troppo pesanti. In ogni caso Cash è morto. E io sono contrario a dare soldi agli eredi di diritti, a mio parere, non ereditari, come quello d'autore.
          • aritmetica elementare scrive:
            Re: Ma...
            - Scritto da: mikronimo
            Ti faccio notare che sul cd la musica è
            codificata in mp3, di solito di bassa qualità,
            cioè con un campionamento dell'analogico (la
            musica completa registrata dai microfoni in sala
            di registrazione) tale da permettere a molti giga
            di dati di stare in un cd da circa 700 mb;Ma da dove sei uscito?fatti due conti e vedi quanto occupano 74 minuti di musica a 44100Hz campionati a 16bit.Lo vuoi sapere? lo vuoi proprio sapere?E comunque oggi ho comprato un paio di solidi, come li chiami tu, a 4.90 l'uno.Adesso chi è che butta i soldi?
          • mikronimo scrive:
            Re: Ma...
            Si certo, dimmelo... a quel prezzo solo usati o in offerta; è una vita che compro cd e vinili prima dei cd, le favole da furbetto valle a raccontare al tuo fratellino di 5 anni; mi riferivo (era peraltro ovvio dal contesto) esclusivamente al nuovo e all'analogico dei vinili; comunque non ti approfittare del mezzo anonimo per usare quel tono, non è corretto e è anche da vigliacco.9.99 $ = 7.02 euro... quale sarebbe il tuo risparmio? Io paragono 22 euro del cd solido allo stesso identico scaricato legalmente a 7 euro; prima di salire in cattedra impara a fare i conti nello stesso contesto...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 luglio 2011 21.19-----------------------------------------------------------
          • aritmetica elementare scrive:
            Re: Ma...
            Senti, vai a dormire, che è meglio.Hai sparato che un CD è in mp3 perché altrimenti dovrebbe contenere giga e giga di dati e hai perso così ogni credibilità.Vuoi che ti posti la scansione dello scontrino di mediaworld per un recentissimo disco pop a 5 euro?va là, manco ci perdo tempo a parlare con te, tono o non tono.
          • Paolo Belluomini scrive:
            Re: Ma...
            No. I cd musicali sono in formato WAV http://it.wikipedia.org/wiki/WAVNon è compresso (al contrario dell'mp3), ma è campionato.
          • mikronimo scrive:
            Re: Ma...
            Possibile che si debba sempre cavillare davanti ad un concetto espresso per mezzo di un esempio/metafora/similitudine, piuttosto che ragionare sul concetto; che si tratti di un tipo o un altro di riduzione di dimensioni digitali (andavo a memoria e magari sbagliavo, anzi sbagliavo di sicuro in merito alla codifica di un cd, ma non sono un tecnico discografico o musicale) dall'analogico rimane il fatto che averne una copia su cd o scaricata permette una fruizione identica, ergo cercare di spendere meno può solo essere una cosa sensata, poi come dicevo ognuno con i suoi soldi fa ciò che vuole.
          • aritmetica elementare scrive:
            Re: Ma...
            - Scritto da: mikronimo
            musicale) dall'analogico rimane il fatto che
            averne una copia su cd o scaricata permette una
            fruizione identica, ergo cercare di spendere meno
            può solo essere una cosa sensata, poi come dicevo
            ognuno con i suoi soldi fa ciò che
            vuole.Rimane il fatto che hai detto una castroneria enorme e che non hai orecchio musicale: un mp3 non è nemmeno paragonabile a un CD, persino con un impianto di escremento di cavallo.
          • mikronimo scrive:
            Re: Ma...
            Musica pop = musica da sempre venduta a basso prezzo (il che non vuol dire che vale meno, i gusti io non li discuto). Ti risulta che un mp3 può avere una compressione/campionatura più o meno grande, cioè quindi essere più o meno ricco di dettagli, fino al punto di avere tutti i dati di un analogico (se la fonte è analogica)? A me risulta visto che il programma di conversione che ho usato per far leggere un mp3 (al mio lettore di mp3) con compressione tale da essere troppo grande converte i file in vari stadi di compressione. Il fatto che ricordassi male come era codificato un cd non cambia il succo del discorso; ricordati che in quanto umano le tue opinioni valgono come quelle di chiunque altro e non sono ne uno standard ne obbligatorie; come già detto, impara l'educazione, perché quando si parla con una persona il tono è tutto, è l'unica cosa che dimostra che se anche non sei d'accordo con quello che dice chi ti sta davanti, lo rispetti; il fatto di arrogarti la ragione (che valore ha dire: "ho ragione perché lo dico io"?) non ti mette nella condizione di comportarti come un essere superiore, che non sei, in quanto umano. Ripeto, ti senti protetto dall'anonimato, ma è solo un comportamento vigliacco e non dimostra certo che sei migliore di nessuno.
          • Spootax scrive:
            Re: Ma...
            DEFECO su di te.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Ma...
            - Scritto da: mikronimo
            Ti faccio notare che sul cd la musica è
            codificata in mp3,Ma che stai a dì? (rotfl)
          • mikronimo scrive:
            Re: Ma...
            Adesso tirati in piedi, che il pavimento è pulito... ma possibile che si debba sempre cavillare davanti ad un concetto espresso per mezzo di un esempio/metafora/similitudine, piuttosto che ragionare sul concetto; che si tratti di un tipo o un altro di riduzione di dimensioni digitali (andavo a memoria e magari sbagliavo, anzi sbagliavo di sicuro in merito alla codifica di un cd, ma non sono un tecnico discografico o musicale) dall'analogico rimane il fatto che averne una copia su cd o scaricata permette una fruizione identica, ergo cercare di spendere meno può solo essere una cosa sensata, poi come dicevo ognuno con i suoi soldi fa ciò che vuole.
          • Joe Tornado non loggato scrive:
            Re: Ma...

            scommetto che tanti fautori della "legalità" qua
            sopra hanno 7-8 cd in casa (stima in
            ecXXXXX).Probabile. Ma siamo sicuri del fatto che alcuni fautori dell'"illegalità" di CD originali in casa ne hanno molti di più !
          • ThEnOra scrive:
            Re: Ma...
            Dove stà la verità?
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Ma...
            - Scritto da: fracasso ubaldo
            e chi se ne frega non comprare niente stai
            tranquillo che ( per fortuna ) non sono tutti
            come te'
            .

            c'e' anche gente onesta che piace il dvd o il cd
            originale.Segnalo questo messaggio e questo utente per contenuti contrari alla policy.Non si può insultare e diffamare il prossimo solo perchè ha idee, fortunatamente, diverse dalle proprie.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Ma...
            Ma ti firmi con fraccaso o fracasso?
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Ma...
            Sei contento, quindi, di sapere che vai a finanziare la realizzazione di DRM e rootkit?
          • ThEnOra scrive:
            Re: Ma...
            Non copio quindi non temo! :D
          • Franky scrive:
            Re: Ma...
            - Scritto da: ThEnOra
            Non copio quindi non temo! :Dper me il problema non si pone dato che ho gia' detto che intendo boicottare tutto...ma che vuol dire che non temi i rootkit?Ti fa forse piacere essere spiato sul tuo computer ed avere queste robacce installate?
Chiudi i commenti