Photoshop ha un nuovo fratello: Lightroom

Photoshop ha un nuovo fratello: Lightroom

Alla famiglia di software Adobe dedicati ai professionisti della grafica si è appena aggiunto un rivale di Apple Aperture che consente di gestire ed elaborare le fotografie digitali. Rilasciato anche il Reader in italiano
Alla famiglia di software Adobe dedicati ai professionisti della grafica si è appena aggiunto un rivale di Apple Aperture che consente di gestire ed elaborare le fotografie digitali. Rilasciato anche il Reader in italiano

Milano – Dopo oltre un anno di testing, che ha coinvolto circa mezzo milione di fotografi, Adobe ha finalmente terminato lo sviluppo di Photoshop Lightroom, un software dedicato agli hobbisti più ambiziosi e ai professionisti della fotografia digitale.

Lightroom rivaleggia con Apple Aperture e, come quest'ultimo, permette ai fotografi di gestire i flussi di lavoro della fotografia digitale , inclusi ritocco, catalogazione, visualizzazione, stampa e pubblicazione.

“È così strano vedere fotografi professionisti comportarsi da sviluppatori software”, ha commentato John Loiacono, senior vice president della Creative Solutions Business Unit di Adobe. “Per nostra fortuna è esattamente quello che è successo: tutto, dai tool per la valutazione e visualizzazione delle immagini fino alle funzioni di ritocco, è stato realizzato con il contributo dei fotografi”.

Una delle caratteristiche indispensabili per software di questa categoria è il supporto ai formati d'immagine RAW , anche chiamati “negativi digitali”, che sono tipicamente offerti dalle reflex digitali ma che si stanno diffondendo sempre più anche nel settore delle fotocamere compatte di fascia alta. Lightroom è in grado di gestire oltre 150 formati RAW , inclusi quelli di fotocamere di recente commercializzazione come le Nikon D40 e D80 e la Pentax K10D.

Per l'importazione e l'elaborazione delle immagini RAW, Lightroom si avvale della propria tecnologia Camera RAW e di quella sviluppata da Pixmantec , società olandese recentemente acquisita da Adobe e nota per RawShooter. Lo sviluppo di quest'ultimo software è stato abbandonato, ma Adobe offre il download gratuito di RawShooter Essentials per Windows , che fornisce funzionalità base per l'importazione, la conversione e l'editing dei file RAW.

Sebbene Lightroom non offra il ricco insieme di strumenti per il fotoritocco integrato in Photoshop, permette di modificare tutti i parametri di ripresa delle foto , quali esposizione, bilanciamento del bianco, luci e ombre, curve, livelli ecc. Grazie al fatto che le immagini RAW contengono solo i dati grezzi ricevuti dal sensore della fotocamera, senza successive elaborazioni, il fotografo può intervenire su quasi ogni aspetto della fotografia conservando la massima qualità dell'immagine. Il programma supporta tuttavia anche le immagini in formato JPEG e TIFF.

Dopo l'importazione delle fotografie, Lightroom permette la conversione dei file nel formato RAW “universale” proposto da Adobe, Digital Negative ( DNG ), o di archiviarli così come sono in album e cartelle ordinate secondo certi criteri.

Le immagini possono essere altresì presentate sotto forma di slide con effetti quali ombreggiatura, bordatura e sfondi in diverse tonalità. Le dimensioni e la posizione delle immagini possono essere modificate e salvate in formato PDF o HTML .

Rispetto alle più recenti versioni beta, Lightroom 1.0 ha aggiunto nuove caratteristiche, con cambiamenti significativi apportati ai moduli Library e Develop e miglioramenti introdotti nei componenti Slideshow , Print e Web . Nel modulo Library nuovi tool avanzati per la ricerca di parole chiave aiutano a filtrare immagini residenti all'interno di raccolte di grandi dimensioni; il pannello di dialogo per l'importazione dei file è stato reso più flessibile con maggiori possibilità di scelta circa la collocazione dei file stessi. Il nuovo Key Metadata Browser fornisce accesso rapido alle tag con un rinnovato sistema di classificazione e valutazione dotato di label colorate e di un sistema accetta/rifiuta che ordina e recupera le fotografie ancora più velocemente. Tra le novità del modulo Develop , gli strumenti Virtual Copies e Snapshot permettono di presentare più versioni della medesima immagine ovviando alla necessità di salvare più copie fisiche della stessa fotografia.

Come il fratellone Photoshop, Lightroom supporta sia Mac OS X che Windows e poggia su un'architettura modulare che permette di estendere le funzionalità dell'applicazione per mezzo di plug-in.

Photoshop Lightroom sarà commercializzato a partire da metà febbraio al prezzo di lancio di 174 euro più IVA, ma dal 30 aprile il suo prezzo passerà a 249 euro. Per confronto, Apple Aperture viene attualmente venduto a 319 euro.

Negli scorsi giorni Adobe ha reso disponibile la versione in italiano di Adobe Reader 8 , scaricabile da qui .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

31 01 2007
Link copiato negli appunti