Piemonte, dati pubblici online

Si tratta della prima regione italiana a seguire il modello anglosassone e le direttive europee in materia di riuso di dati pubblici

Roma – Il sito si trova all’indirizzo www.dati.piemonte.it e raccoglie alcuni dei dati rilasciati dalla regione Piemonte in qualità di “patrimonio informativo prezioso per la società e l’economia”.

Per il momento si tratta solo di informazioni relative al sistema educativo e alla dotazione ICT presso gli enti e le aziende locali. Ma ad essi si prevede di aggiungere progressivamente altri set di dati.
Sono messi a disposizione di cittadini e imprese che li possono utilizzare anche nell’ottica di nuove iniziative imprenditoriali.

All’estero, in particolare negli Stati Uniti e in altri paesi anglosassoni , il concetto di open data sta attecchendo con rapidità. Per quanto riguarda l’Italia il percorso normativo che ha portato alla pubblicazione dei dati pubblici è partito da Bruxelles: con la Direttiva 2003/98/CE le istituzioni europee hanno avanzato il discorso sul riuso dei dati raccolti dal settore pubblico: l’idea è che sono un patrimonio e che sono di tutta la società.

L’Italia, in attuazione, ha predisposto il Decreto legislativo 24 gennaio 2006, n. 36 e la regione Piemonte un Protocollo d’intesa tra Regione ed enti locali nel luglio 2005 e le linee guida regionali del giugno 2009: sono così state definite le discipline d’uso dei dati regionali messi a disposizione e il catalogo dei metadati delle risorse informative di Regione Piemonte “InfoDir” è stato adattato come strumento di ricerca e accesso alla lista delle risorse disponibili.

Questi passi normativi hanno infine portato al sito attualmente online che rende i dati scaricabili gratuitamente nei formati aperti csv/xml .

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • DANIA SENZI scrive:
    SIM ANONIME WWW.SIMPRIVACY.BIZ
    WWW.SIMPRIVACY.BIZ SIM ANONIME TIM VODAFONE TRE WIND POSTE MOBILE E MOLTE ALTRE SIM ANONIME ITALIANE
  • sim anonime scrive:
    sim anonime
    Sim anonime italiane disponibili su WWW.SIMPRIVACY.BIZsim tim, sim vodafone, sim wind, sim tre, anonime
  • Beppe scrive:
    Democrazia
    Negli USA se ne discute e le leggi seguono tutto l'iter democratico.Da noi, il primo Pisanu che si alza la mattina impressionato dalle notizie riportate dal telegiornale, ti cancella in un colpo solo SIM anonime e wi-fi libero.
    • Undertaker scrive:
      Re: Democrazia
      - Scritto da: Beppe
      Negli USA se ne discute e le leggi seguono tutto
      l'iter
      democratico.
      Da noi, il primo Pisanu che si alza la mattina
      impressionato dalle notizie riportate dal
      telegiornale, ti cancella in un colpo solo SIM
      anonime e wi-fi
      libero.straquoto, siamo veramente un paesello sudamericano.Nelle nazioni democratiche le leggi si fanno partendo da principi costituzionali, negli stati di polizia come l'italietta si improvvisa tutto a seconda delle convenienze e delle emergenze di turno.
  • silvan scrive:
    Finalità.
    Lo scopo dell'iniziativa presumo sia di rendere la vita meno facile alla criminalità, non di bloccarla del tutto, in quanto umanamente impossibile.
  • john john scrive:
    cabina telefonica
    una bella cabina telefonica e ti passa la paura.Non si impediranno di certo i crimini eliminando le sim anonime.
    • iRoby scrive:
      Re: cabina telefonica
      Beh anche dando qualche euro ad uno straniero per prenderla nel negozio e dartela.Se poi tieni conto che gli immigrati africani si passano tra loro identità e permessi di soggiorno specie quando vanno via dall'Italia per andare in un'altra nazione.
    • Undertaker scrive:
      Re: cabina telefonica
      - Scritto da: john john
      una bella cabina telefonica e ti passa la paura.
      Non si impediranno di certo i crimini eliminando
      le sim
      anonime.In USA le cabine possono anche ricevere le telefonate, cosa impossibile in Italia dove TUTTO quello che puó servire per comunicare deve essere schedato.Anche i radioamatori devono tenere una specie di registro dove scrivere tutto quello che dicono alla radio, da mostrare a richiesta della postale!Ed in USA hanno sempre avuto sim anonime e possono circolare e stare in un albergo senza lasciare i documenti !Quello é un paese libero, non il sudamerica dove viviamo noi !
      • Anonimo scrive:
        Re: cabina telefonica
        - Scritto da: Undertaker
        In USA le cabine possono anche ricevere le
        telefonate, cosa impossibile in Italia dove TUTTO
        quello che puó servire per comunicare deve essere
        schedato.O Roma e' negli USA o le cabine telefoniche possono ricevere chiamate anche in Italia.
Chiudi i commenti