Pinterest annuncia l'acquisizione di Vochi per l'editing video

Pinterest compra Vochi per l'editing video

L'acquisizione consente al social network di allungare le mani sull'app dedicata alla creazione e alla modifica dei contenuti video.
L'acquisizione consente al social network di allungare le mani sull'app dedicata alla creazione e alla modifica dei contenuti video.

Il team al lavoro su Pinterest non ha alcuna intenzione di frenare la crescita fatta registrare nell'ultimo periodo, più precisamente dall'esplosione della crisi sanitaria in poi. In modo coerente con questo obiettivo, la società annuncia oggi una nuova acquisizione, allungando le mani su Vochi, sviluppatore responsabile dell'omonima applicazione dedicata all'editing video.

Vochi è la nuova acquisizione di Pinterest

Non è dato a sapere a quanto ammonta l'entità dell'investimento economico messo sul piatto per giungere con successo alla stretta di mano tra le parti. La fondazione di Vochi risale al 2019, l'azienda ha sede in Bielorussia e i suoi creatori (Ilya Lesun, Anna Buglakova, Vasily Kasnitsky, Sergei Malyutin) si uniranno alla squadra di Pinterest, mettendo così a disposizione le loro competenze e la loro esperienza nel campo.

L'app ha ottenuto successo con le sue versioni destinate ad Android (Google Play) e iOS (App Store) grazie a un algoritmo proprietario che, facendo leva su un sistema di intelligenza artificiale, analizza il contenuto di un filmato riconoscendo i diversi oggetti e soggetti inquadrati, applicando di conseguenza ad ognuno un effetto speciale. Il risultato finale è quello visibile nella clip promozionale allegata di seguito.

La nostra applicazione offre ai creatori la possibilità di aggiungere istantaneamente effetti di qualità elevata agli oggetti di un video, basandosi su una tecnica di computer vision. Si tratta di un approccio unico nell'industria e siamo entusiasti di poterlo mettere a disposizione di un pubblico ancora più ampio come parte del team di Pinterest.

A fine ottobre una voce di corridoio ha lanciato l'ipotesi della possibile acquisizione di Pinterest da parte di PayPal, a fronte di una transazione economica stimata in 45 miliardi di dollari: tutto smentito nel giro di pochi giorni. In passato ci ha provato anche Microsoft.

Fonte: Pinterest
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti