Pirata romeno arrestato a Venezia

Due anni di indagini


Roma – Nei giorni scorsi la Polizia Postale ha confermato l’arresto di un cittadino romeno sulle cui tracce gli investigatori sono da due anni, perché coinvolto in un giro di pirateria ad ampio raggio che coinvolge la riproduzione e lo spaccio illegale di materiali audio, video e software.

Il romeno arrestato a Rovigo ha 34 anni, è residente a Signa, nei pressi di Firenze, ed è stata una figura notevole nella gestione di un network di riproduzioni illecite che poteva fornire almeno 2mila clienti in un mese in tutta Italia. L’uomo era sparito la scorsa estate dopoché un blitz della polizia aveva sequestrato nel suo appartamento numerosi computer, DVD copiati, Cd-ROM con software e videogiochi, musica e via dicendo.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 02 2004
Link copiato negli appunti