Pirateria/ 21 arresti in Campania

CD, DVD


Caserta – Il Nucleo Provinciale di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Caserta ha concluso una maxi indagine nei confronti di un?organizzazione criminale che gestiva un?importante fetta della pirateria audiovisiva in gran parte della provincia e nel napoletano.

“L?operazione, diretta dalla dr.ssa Emilia Galante Sorrentino della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere – si legge in una nota – ha consentito di ricostruire tutti i tasselli e i collegamenti di una vera e propria associazione per delinquere dedita alla riproduzione e alla successiva vendita di CD musicali e film in DVD contraffatti. Le copie, di ottima qualità, venivano realizzate all?interno di veri e propri laboratori attrezzati con tecnologie tra le più evolute in circolazione. Nel corso dell’indagine sono stati posti sotto sequestro 80 masterizzatori ad alta velocità”.

Lo spaccio dei materiali pirata avveniva tramite bancarelle illegali ma anche attraverso negozi aperti grazie a prestanome. “In caso di controlli – spiega una nota diffusa dalla Federazione contro la pirateria musicale – questi negozi venivano formalmente ?chiusi? e contestualmente riaperti dopo essere stati intestati ad altri prestanome”.

Nel corso dell?operazione sono state arrestate 21 persone in esecuzione di ordinanze di custodia cautelare emesse dall?Autorità Giudiziaria di S. Maria C.V. e sono stati sequestrati complessivamente circa 25.000 tra CD e DVD pronti per la vendita, numerose torri di masterizzazione, diversi personal computer (nei cui hard disk i Finanzieri hanno rinvenuto file mp3 musicali) con scanner e stampanti anche professionali, migliaia di locandine delle opere di maggiore successo e attualità in commercio e una imponente mole di materiale vario per il confezionamento.

Sono stati, infine, denunciati per ricettazione i titolari di quattro regolari attività commerciali di vendita e noleggio di supporti audiovisivi, non risultate direttamente collegate all?organizzazione, ma che avevano acquistato e posto in commercio a loro volta il materiale illecitamente riprodotto.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: è successo anche a me.
    no, non si puo attendere 5 minuti prima di far scodare la mail dai server di posta altrimenti sai che bel servizio sarebbe la posta elettronicauna cosa che pero si puo fare e non tutti gli utenti medi sanno è la richiamatase hai inviato ma dallaltra parte ancora non è stata letta e tu fai una recall la stessa mail diverrà un oggetto illeggibile agli occhi del destinatario a cui verrà recapitato un messaggio tipo: object unavailable o similise invece dopo un secondo che la hai inviata dallaltra parte la hanno letta...sfiga tua.riguardo allutilizzare la mail personale per cazzeggiare ...sarebbe giusto è vero ma...ci sono un po di ma:se usano la mail personale dallufficio di riferimento dovrannno farlo solo via web perche il relay smtp non sara consentito da un collegamento non con quel providerla posta via web è una chiavica 'cause interfacce web inadattte e molto sovente sottodimensionate rispetto al dovuto se anche gli utenti si configurassero la posta in locale e scaricassero tutte le loro belle mail spazzatura...scavalcando le policy di filtro in ingresso aziendali...chissà quanti bei virus che passano in rassegna i pcquindi per esperienzacontinuare limitandolo il cazzeggio con la propria posta e....non fatevi beccare :D
  • Gallone scrive:
    Re: è successo anche a me.
    Da amministratore di rete di un'azienda io invece mi chiedo se la gente non può utilizzare pe rfare i c__zi propri la mail privata tipo libero, tiscali ecc... invece che usare quella aziendale...- Scritto da: Anonimo
    Il mese scorso ho fatto anch'io una gaff del
    genere.

    Mi chiedo se non sia possibile fermare
    automaticamente le e-mail per 5 minuti prima
    che vengano spedite dal proprio client di
    posta.
  • Anonimo scrive:
    Re: si fa ma non si dice
    - Scritto da: Akiro
    è questo il problema, lo fanno tutti
    ma appena uno sbaglia e si sa in giro viene
    kazziato a sangue.Certo, viene punito e deriso non per quello che ha fatto ma perche' si e' fatto beccare!Non sai che e' cosi' che funziona...
  • Anonimo scrive:
    Re: gaffe elettroniche di casa nostra...
    - Scritto da: gian_d
    fosse successo al berlusca, il giorno dopo
    stanca avrebbe diramato un comunicato in cui
    si afferma che il server smtp ha male
    interpretato il protocollo ;)Sicuro, e il nano prontamente avrebbe ribadito che la colpa è da attribuire ad un server gestito dai comunisti che, è risaputo, si infiltrano dappertutto!LOL :D :D :D
  • gian_d scrive:
    Re: gaffe elettroniche di casa nostra...
    fosse successo al berlusca, il giorno dopo stanca avrebbe diramato un comunicato in cui si afferma che il server smtp ha male interpretato il protocollo ;-)
  • Anonimo scrive:
    Re:
    sysadmin caro, anche tu sei un dipendente...e grazie a dio! loro saranno fessi (nel senso buono) ma tu sei un arrogante presuntuoso ;)Non sta a te decidere chi va e chi sta e come ci si comporta, fortunatamente, cmq consolati, ho conosciuto altri sistemisti dotati della tua stessa spocchia...sono sempre li a rodersi, però...cavolo quanto ne sanno di pc! :D
  • Akiro scrive:
    si fa ma non si dice
    è questo il problema, lo fanno tutti ma appena uno sbaglia e si sa in giro viene kazziato a sangue.Lo trovo un comportamente _stupido_, kiunque usa il portatile, il pc dell'azienda, la posta e quant'altor _anke_ per svago.. siamo uomini e non siamo makkine: rikordatevelo.Il gioco è nella natura di tutti gli esseri viventi...in effetti in me è in percentuale maggiore, ma questi sono 'zzi miei ; )byez(linux)
  • Akiro scrive:
    Re:

    sono sysadmin di un ente statale, e
    sinceramente sono davvero contento del
    provvedimento. non credo esista azienda,
    societa', ente pubblico che non abbia mai
    visto la piaga del dipendente cazzone che
    invece di lavorare manda email con su foto,
    battute e stronzate varie (i file .pps sono
    quelli che vanno per la maggiore, finche'
    non ho fatto disinistallare PowerPoint a
    tutti!).

    Fosse per me, li farei licenziare tutti.ma si perkè non li fai mettere al rogo?fai prima...(linux)
  • Akiro scrive:
    Re:
    sono completamente d'accordo con te.(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: tanto rumore x nulla
    - Scritto da: Anonimo
    Si si, poi vediamo se servirà ancora
    un sysadmin.
    Pensa al tuo lavoro piuttosto.Bel senso civico, complimenti!
  • Anonimo scrive:
    Re: è successo anche a me.
    - Scritto da: Anonimo
    Il mese scorso ho fatto anch'io una gaff del
    genere.Freud riporta un caso (Psicopatologia della vita quotidiana) in cui un uomo sbaglia e invia a suo fratello la lettera con cui chiedeva lla fidanzata di sposarlo e alla fidanzata la lettera destinata alfratello in cui diceva più o meno "non sono innamorato, ma ormai è giunta per me l'ora di sposarmi".Secondo Freud questo non era frutto di un errore, ma dell'inconscio. Quindi, rifletti su ciò che hai fatto ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: beh..
    - Scritto da: Anonimo
    Magari è in ferie....oppure lo fa
    passare come aggiornamento
    professionale....   :DPerchè, tu che cosa stai facendo? ;)Va' a lavurà!
    - Scritto da: bacarozz83

    anche te non stai facendo il tuo lavoro!Appunto!
  • Anonimo scrive:
    Re: è successo anche a me.
    - Scritto da: Anonimo
    Il mese scorso ho fatto anch'io una gaff del
    genere.E ti hanno cuccato? ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: Nuove gaffes...
    - Scritto da: Anonimo
    Chissa' che cosa c'era in quell'email.
    Magari la foto ritoccata del presidente e
    lui stesso in atteggiamento equivoco :D
    In italia ci faremmo solo una bella risataCon le foto del nano storpiate? :D :DUn spetàcolo!
  • Anonimo scrive:
    Re: tanto rumore x nulla
    - Scritto da: Anonimo
    il lavoro del sysadmin è anche
    evitare che i dipendenti fancazzisti
    facciano PAGARE all'azienda la banda
    (sì, non è sempre gratis eh)
    per spedire 2 mb di ppt del cazzo.Concordo pienamente.
  • Anonimo scrive:
    Re: tanto rumore x nulla
    - Scritto da: Anonimo

    Il sysadmin ha ben altro da fare.
    Spurgare il server mail da cavolate e croste
    inviate da utenti annoiati non e' contemplato
    dal contratto.Ecco spiegato il motivo: contano sull' assenza di controlli.Quand'è così, di che ci si lamenta??
    Si trova anche chi si incavola perche' non
    riesce a spedire il filmato da 2Gb al suo
    amico. :@Altro che lamentarsi per l' occhio orwelliano,dice bene chi vorrebbe colpirne uno per educarne cento. Moriiiire!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ahhh l'ignoranza....
  • Alessandrox scrive:
    Re: E' successo anche qui' in Italia
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Alessandrox

    1-2 anni fa' in un' azienda privata un
    tizio

    che divertendosi a spedire ad alcuni

    colleghi una foto della Busi un po'

    "truccata" ha finito per spedirla a
    molti

    piu' utenti del previsto tra i quali i
    suoi

    CAPI...
    LOL :D
    e poi come è finita?Mi di spiace non lo so ma non ho approfondito piu' di tanto, so solo che il tizio in questione passo' un monentuccio... un po' pesante .
  • Anonimo scrive:
    Re: Ahhh l'ignoranza....
  • Anonimo scrive:
    Re: tanto rumore x nulla
    il lavoro del sysadmin è anche evitare che i dipendenti fancazzisti facciano PAGARE all'azienda la banda (sì, non è sempre gratis eh) per spedire 2 mb di ppt del cazzo.
  • Anonimo scrive:
    è successo anche a me.
    Il mese scorso ho fatto anch'io una gaff del genere.Mi chiedo se non sia possibile fermare automaticamente le e-mail per 5 minuti prima che vengano spedite dal proprio client di posta.
  • Anonimo scrive:
    Nuove gaffes...
    Chissa' che cosa c'era in quell'email.Magari la foto ritoccata del presidente e lui stesso in atteggiamento equivoco :DEh si, cambia la tecnologia e cambiano anche le modalita' con cui si riesce a fare delle belle figure di m...? :DOggi, come ieri, all'origine del tutto troviamo la superficialita' e l'ignoranza.Gli americani sono tosti in queste cose, loro pagano le tasse e quando vedono che vengono buttati i soldi in stipendi di impiegati burloni diventano nervosi.In italia ci faremmo solo una bella risata, al massimo un sospiro. :'(
  • Anonimo scrive:
    Re: tanto rumore x nulla
    - Scritto da: Anonimo
    Si si, poi vediamo se servirà ancora
    un sysadmin.
    Pensa al tuo lavoro piuttosto.

    AlessandroQuesta sarebbe una minaccia?:D :D :D :D :DIl sysadmin ha ben altro da fare.Spurgare il server mail da cavolate e croste inviate da utenti annoiati non e' contemplato dal contratto.Si trova anche chi si incavola perche' non riesce a spedire il filmato da 2Gb al suo amico. :@
  • Anonimo scrive:
    Re: beh..
    Magari è in ferie....oppure lo fa passare come aggiornamento professionale.... :D- Scritto da: bacarozz83
    anche te non stai facendo il tuo lavoro!
    lavora e nn dire che gli altri non lavorano
    quando tu sei il primo!
    (linux)
  • bacarozz83 scrive:
    beh..
    anche te non stai facendo il tuo lavoro!lavora e nn dire che gli altri non lavorano quando tu sei il primo!(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: Ahhh l'ignoranza.... e non solo!
    - Scritto da: Anonimo
    Il problema sta nel fatto di utilizzare mail
    aziendali o governative per inviare
    cavolate. Almeno usassero caselle personali
    collegate ad'altra rubrica. Oh, scusate
    forse questo è già troppo
    difficile per certe persone.
    Altro che patente europea... Informatica
    Professionale a partire dalle elementari ...
    ecco cosa ci vuole, così fra
    vent'anni queste cavolate non succederanno
    più. Spero. ZiopepeChe sia auspicabile una buona preparazione informatica di base è cosa detta da molti, e pure spesso in questi forum. Giustamente. Ma forse per ben altri e più consistenti motivi che non l' evitare di sbagliare una mail. Per non incorrere in figure di cacca come queste basterebbe infatti solo un po' di buon senso, come del resto tu stesso hai già lasciato intendere. Non credo che siano necessarie solide basi di programmazione per capire che mescolare scemenze private con questioni di lavoro può diventare molto rischioso. Quasi mi meraviglia che possa esistere gente tanto idiota.
  • Anonimo scrive:
    Re: E' successo anche qui' in Italia
    - Scritto da: Alessandrox
    1-2 anni fa' in un' azienda privata un tizio
    che divertendosi a spedire ad alcuni
    colleghi una foto della Busi un po'
    "truccata" ha finito per spedirla a molti
    piu' utenti del previsto tra i quali i suoi
    CAPI...LOL :De poi come è finita?
  • Anonimo scrive:
    Re: tanto rumore x nulla
    Si si, poi vediamo se servirà ancora un sysadmin.Pensa al tuo lavoro piuttosto.Alessandro
  • Anonimo scrive:
    Re: tanto rumore x nulla
    sono sysadmin di un ente statale, e sinceramente sono davvero contento del provvedimento. non credo esista azienda, societa', ente pubblico che non abbia mai visto la piaga del dipendente cazzone che invece di lavorare manda email con su foto, battute e stronzate varie (i file .pps sono quelli che vanno per la maggiore, finche' non ho fatto disinistallare PowerPoint a tutti!).Fosse per me, li farei licenziare tutti.--Skinn3r
  • Anonimo scrive:
    Ahhh l'ignoranza....
    Il problema sta nel fatto di utilizzare mail aziendali o governative per inviare cavolate. Almeno usassero caselle personali collegate ad'altra rubrica. Oh, scusate forse questo è già troppo difficile per certe persone.Altro che patente europea... Informatica Professionale a partire dalle elementari ... ecco cosa ci vuole, così fra vent'anni queste cavolate non succederanno più. Spero.Ziopepe
  • Anonimo scrive:
    e pure in svizzera
    non piu' di un mese fa, un funzionario di alto livello in un comune della svizzera tedesca si e' sbagliato e ha mandato una mail dal contenuto *molto porno* a tutto il suo indirizzario - centinaia di indirizzi della pubblica amministrazione. e' stato licenziato in tronco.
  • Alessandrox scrive:
    E' successo anche qui' in Italia
    1-2 anni fa' in un' azienda privata un tizio che divertendosi a spedire ad alcuni colleghi una foto della Busi un po' "truccata" ha finito per spedirla a molti piu' utenti del previsto tra i quali i suoi CAPI...
  • Anonimo scrive:
    tanto rumore x nulla
    quante storie x la solita mail aziendale di cazzate,sti puritani di m***a dovrebbero solo svegliarsi
Chiudi i commenti