Pirateria, nuovi arresti nel napoletano

Un nuovo blitz della Guardia di Finanza porta all'arresto dei componenti di un network di duplicazione abusiva di musica, bollini SIAE e locandine
Un nuovo blitz della Guardia di Finanza porta all'arresto dei componenti di un network di duplicazione abusiva di musica, bollini SIAE e locandine


Roma – Continua senza sosta l’attività della Guardia di Finanza tesa a reprimere il fenomeno della pirateria, in questo caso musicale. Nelle scorse ore, infatti, sono stati resi noti i risultati di un’operazione che ha portato all’arresto di 27 persone.

Stando a quanto riportato da una nota diffusa da F.P.M.- Federazione contro la pirateria musicale , questa volta il Comando Provinciale delle Fiamme Gialle ha individuato una rete di produzione clandestina che mirava alla creazione di CD illegali, in particolare con la musica dell’ultimo Sanremo, dotati di falsi bollini SIAE e di copertine fasulle.

Il blitz ha portato alla luce 20mila CD-compilation delle canzoni del Festival da poco concluso, centinaia di masterizzatori, 31mila DVD, 20mila bollini SIAE contraffatti e 150mila locandine. Tutto il materiale è stato sequestrato.

Le “fabbriche” clandestine erano ubicate in appartamenti di persone incensurate e insospettabili. “Nel corso dell’operazione – specifica la nota – nella zona a sud di Napoli è stata anche individuata e sequestrata la tipografia che provvedeva a curare la parte grafica del materiale destinato al mercato parallelo. Si tratta della più imponente operazione contro la pirateria nel napoletano dall’inizio dell’anno”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

12 03 2002
Link copiato negli appunti