Pirateria, quando il risarcimento non basta

In Danimarca chi scarica a mezzo P2P deve restituire all'industria una cifra che si aggira attorno al prezzo del brano acquistato legalmente. Basterà per fare paura?

Roma – I rappresentanti degli autori si sono dovuti accontentare della vittoria in tribunale e di pochi spiccioli: in Danimarca minare alle finanze dei netizen e perseguire l’effetto deterrenza appare una strada sempre più tortuosa per l’industria dei contenuti.

Fulcro della vicenda, un uomo di mezza età che da Aalborg si intratteneva con Direct Connect per rimpinguare la sua collezione di musica. Antipiratgruppen , rappresentante locale dell’industria dei contenuti, ne ha monitorato il traffico, ha tracciato la sua attività, è risalito ad un indirizzo IP. Nonostante la Danimarca abbia recentemente mostrato cautela nell’attribuire un’identità ad un indirizzo IP, il cittadino è stato rintracciato e chiamato a difendersi in tribunale.

I legali dell’uomo hanno perseguito una strategia difensiva che non ha convinto il tribunale di primo grado. L’uomo ha però deciso di ricorrere in appello e ha presentato la sua situazione di fronte ad una corte di grado superiore: la difesa ha spiegato che l’uomo non aveva che un’idea vaga del funzionamento di DC e ha ammesso nel contempo che l’equipaggiamento dell’accusato non ha mai compreso un router wireless, che avrebbe potuto scagionarlo dell’accusa imputando a vampiri di banda la condivisione di 13mila brani musicali rilevata dalle autorità nel 2005. La corte ha decretato la colpevolezza dell’uomo.

La condanna? I rappresentanti dell’industria hanno chiesto che l’uomo rifondesse i detentori dei diritti con 440mila corone, il corrispettivo di poco meno di 60mila euro. Il tribunale ha invece imposto all’uomo giudicato colpevole di risarcire l’industria con poco più di un terzo di quanto rivendicato dall’accusa : dovrà rimuovere i brani ottenuti illegalmente, dovrà sborsare 160mila corone, 21mila euro. Metà della sanzione è imputabile al risarcimento che avrebbe dovuto ripagare i detentori dei diritti del mancato acquisto dei brani, l’altra metà è invece destinata a compensarli per i danni collaterali alla condivisione.

Le rivendicazioni dell’industria dei contenuti sono state ridimensionate dal giudice, ma i legali del colpevole non sono intenzionati a concedere nulla più della somma alla quale possano essere imputate le violazioni concrete e dimostrabili. L’Antipiratgruppen, spiega Per OverBech, legale dell’uomo, non ha fornito alcuna prova dell’effettiva disseminazione di 13mila file, non ha saputo illustrare come l’eventuale condivisione si sia tradotta in mancati acquisti da parte di netizen che abbiano attinto alla cartella condivisa dell’accusato. Per questo motivo il suo assistito farà ricorso e chiederà uno sconto sulla sanzione per ottenere di pagare 80mila corone, circa 80 centesimi di euro per ogni brano che ha scaricato e non acquistato.

La Danimarca, osserva TorrentFreak , volge verso un futuro di proporzionalità nel trattare i casi di sharing illegale denunciati dall’industria: l’accusa deve fornire prove consistenti e incontrovertibili del reato, le pene equivalgono a un risarcimento che si aggira intorno all’effettivo prezzo dei brani. In controtendenza con il resto del mondo .

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Paolini scrive:
    Linux day = 2 novembre
    come da titolo.
  • Emanuele Benatti scrive:
    perchè linux non funziona.
    Fino a quando l'adsl e la banda larga nn è diventata comune linux lo avevano solo quelli che si masterizzavano cd o compravano giornalini apposta in edicola.In fin dei conti linux dà la possibità di avere quella flessibilità che win non ti dà.Dobbiamo dire che il 90% degli utenti che comprano una domanda pensano come risposta alla domanda: che computer hai? t rispondono WINDOWS XP.Alla fine microsoft è un pò la moda comune da anni... però qualcosa è migliorato dal passato.In fin dei conti rispetto a qualche anno fà linux ha fatto passi da gigante. Con i driver semi / proprietari ci sono distro tipo debian e ubuntu che funzionano discretamente.In fin dei conti abituarsi a linux permette di avere un pò di consepovezza delle potenzialità di personalizzazione sw della tua macchina.Io uso ubuntu e in fin dei conti non posso lamentarmi... più che esistere una concorrenza linux / win esiste solo e soltanto tanta ignoranza... ecco x' linux è da sfigati e win da fighi...
    • Dti Revenge scrive:
      Re: perchè linux non funziona.
      Tutti i linari hanno il programmetto pretesto che necessita assolutamente di windows.Vorrei proprio vedere gli agent dei loro browser..
    • Darkat scrive:
      Re: perchè linux non funziona.
      ti sei dimenticato di una cosa fondamentale per cui win è da fighi: io chiedo a uno qualsiasi che sistema hai e lui dice WINDOWS XP, scaricato naturalmente all'ultima versione professional! perchè se lo compri sei scemo e se lo scarichi sei troppo figho!
  • Imparziale scrive:
    Ma come si fa a passare a Ubuntu se.....
    .....un utente deve trovarsi di fronte a robe come questa, che su Win richiedono un attimo? Installare OpenOffice.org 3.0 su Ubuntu 8.04 e 8.10 (da Pettinix.org)Avevamo già dato notizia delluscita di OpenOffice.org 3.0. Adesso vediamo come installarlo su Ubuntu 8.04 e 8.10.Premesso che smanettare con dpkg anziché apt-get non è banale, riporto i passi da seguire per linstallazione vediamo subito: 1. Scaricate la versione DEB da qui: è circa 150 MB; 2. Scompattate larchivio in una cartella, otterrete così i pacchetti .deb; 3. Spostatevi nella cartella che contiene i pacchetti e date un bel sudo dpkg -i *.deb 4. Se il nuovo OpenOffice.org vi soddisfa potete rimuover il vecchio con: sudo apt-get remove openoffice.org openoffice.org-base openoffice.org-base-core openoffice.org-calc openoffice.org-common openoffice.org-core openoffice.org-draw openoffice.org-evolution openoffice.org-filter-mobiledev openoffice.org-gnome openoffice.org-gtk openoffice.org-help-en-us openoffice.org-impress openoffice.org-java-common openoffice.org-l10n-common openoffice.org-l10n-en-gb openoffice.org-l10n-en-za openoffice.org-math openoffice.org-style-human openoffice.org-writerAttenzione però: con questa operazione rimuoverete anche le voci dal menu, per ripristinarle sudo dpkg -i desktop-integration/openoffice.org3.0-debian-menus_3.0-9354_all.deb se invece volete mantenere le due versioni bisogna che si inseriscano a mano le voci di menu, il programma da eseguire è: /opt/openoffice.org3/program/soffice 5. Per assegnare poi i documenti alla nuova suite cliccate con il tasto destro su un documento del tipo desiderato, scegliete Apri con altra applicazione, e poi in Usare un comando personalizzato inserite il nome del programma da utilizzare (comprensivo di path).Se, dopo averlo provato, voleste eliminare OpenOffice.org 3.0 il comando è:sudo apt-get remove ooobasis3.0-base ooobasis3.0-binfilter ooobasis3.0-calc ooobasis3.0-core01 ooobasis3.0-core02 ooobasis3.0-core03 ooobasis3.0-core04 ooobasis3.0-core05 ooobasis3.0-core06 ooobasis3.0-core07 ooobasis3.0-draw ooobasis3.0-en-us ooobasis3.0-en-us-base ooobasis3.0-en-us-binfilter ooobasis3.0-en-us-calc ooobasis3.0-en-us-draw ooobasis3.0-en-us-help ooobasis3.0-en-us-impress ooobasis3.0-en-us-math ooobasis3.0-en-us-res ooobasis3.0-en-us-writer ooobasis3.0-gnome-integration ooobasis3.0-graphicfilter ooobasis3.0-images ooobasis3.0-impress ooobasis3.0-javafilter ooobasis3.0-kde-integration ooobasis3.0-math ooobasis3.0-onlineupdate ooobasis3.0-ooofonts ooobasis3.0-ooolinguistic ooobasis3.0-pyuno ooobasis3.0-testtool ooobasis3.0-writer ooobasis3.0-xsltfilter openoffice.org3 openoffice.org3-base openoffice.org3-calc openoffice.org3-dict-en openoffice.org3-dict-es openoffice.org3-dict-fr openoffice.org3-draw openoffice.org3-en-us openoffice.org3-impress openoffice.org3-math openoffice.org3-writer openoffice.org-ure(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • AL TAPPETO scrive:
      Re: Ma come si fa a passare a Ubuntu se.....
      sei il n00b peggiore di tutti, quello che nonostante la sua ignoranza si arroga il diritto di criticareguarda quanto e' difficile da installare1. scarichi il pacchetto gia' pronto dal sito2. doppio click sul file scaricato3. doppio click sul file debfattose non ci credi prova tu stessosenza contare che non appena viene inserito nei repository, se non aggiorni tu a mano, ti viene notificato da Ubuntu, e la procedura e' automaticawinari non sapete piu- a che attaccarvi!io un consiglio ce l'avrei ma poi mi cancellano il post!
    • Er Puntaro scrive:
      Re: Ma come si fa a passare a Ubuntu se.....
      Perchè non è ancora arrivato nessuno a smentirti? :|Oh ragazzi, ditemi che non mi aspetta quella roba lì!Avevo letto che Ubuntu usa lo stesso sistema di installazione della Suse che, a quanto dicono, dovrebbe essere facile. Quella roba riportata qui sopra è tutto meno che facile (oltre a non essere per niente pratica).Sto Googlando ...No, ma se uno usa Aggiungi/Rimuovi Applicazioni non deve ricorrere a tutti quei passaggi lì! Fiuuuu! Che spavento.http://help.ubuntu-it.org/8.04/ubuntu/add-applications/it/gnome-app-install.htmlE poi c'è anche Synaptic http://help.ubuntu-it.org/8.04/ubuntu/add-applications/it/advanced.htmlCiao "Imparziale"!Adesso torna a lanciare cacca su altri obiettivi! :p
  • UnaDuraLezi one scrive:
    Insomma è il Linux Gay!
    oooops... scusate, leggevo la notizia che il defunto gay austriaco Haider usava Ubuntu... OS per nazisti gay. Bella pubblicità. Mi tengo il mio Leopard.
    • La Fava Gustavo scrive:
      Re: Insomma è il Linux Gay!
      - Scritto da: UnaDuraLezi one
      oooops... scusate, leggevo la notizia che il
      defunto gay austriaco Haider usava Ubuntu... OS
      per nazisti gay. Bella pubblicità. Mi tengo il
      mio
      Leopard.Fai bene, tesssoro. Ti sta così bene il tutù Leopard-ato! È così... gaio! :D
    • AL TAPPETO scrive:
      Re: Insomma è il Linux Gay!
      - Scritto da: UnaDuraLezi one
      oooops... scusate, leggevo la notizia che il
      defunto gay austriaco Haider usava Ubuntu...beh, magari gli entravano dappertutto, ma di sicuro non nel sistema operativo! :Dscommetto che qui in molti invece hanno un SO che è messo molto peggio del suo didietro nevvero? ;)
    • Petengy scrive:
      Re: Insomma è il Linux Gay!
      leoparda selvaggia
  • Santos-Dumont scrive:
    Quasi un gemellaggio...
    Una settimana di differenza tra il Linux Day e quello che é forse l'evento più importante del Sudamerica collegato al Free Software, Latinoware:http://2008.latinoware.org
  • gnulinux86 scrive:
    GRAZIEEEEEE!!!
    Ringrazio i troll winari che con la loro voglia di commentare, hanno aumentato la visibilità di questo articolo, rendendolo tra i più commentati.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 ottobre 2008 20.13-----------------------------------------------------------
    • pabloski scrive:
      Re: GRAZIEEEEEE!!!
      bah guarda dove arrivano "X La Redazione: occhio al troll Pabloski"a me pare che stiano rosicando parecchio....il flop di Vista, il monopolio messo in forse di MS, ormai sono dilaniati dal terroresecondo me nemmeno Ballmer si trova in uno stato d'animo come il loro
    • Er Puntaro scrive:
      Re: GRAZIEEEEEE!!!
      Non è tra i più commentati: E' IL PIU' COMMENTATO!!!! [yt]ecV_lypMFYM[/yt]Abbiamo fatto il RECORD!![yt]lpk5U70MQBg[/yt]E, cosa più importante, abbiamo scalzato i macachi dalla prima posizione che occupavano ormai da una settimana! @^
  • dont feed the troll scrive:
    Re: X La Redazione: occhio al troll Pabloski
    e poi di questo bell'elenco che te ne fai?Vuoi un suggerimento?
  • AL TAPPETO scrive:
    ATTENZIONE! ma è anche il windows day!
    Patch straordinaria per Windows Microsoft annuncia un aggiornamento non programmato per il suo sistema operativo. Un update definito critico per XP, solo importante per Vista e Server 2008(win)(rotfl)ecco come i winari passeranno il loro sabato pomeriggio!!http://punto-informatico.it/2449352/PI/Brevi/patch-straordinaria-windows.aspx
    • Carogna scrive:
      Re: ATTENZIONE! ma è anche il windows day!
      Beh, è meno umido che nella tua cantina piena di open-SORCI (cylon)(cylon)(cylon)(cylon)(cylon)
  • C64 scrive:
    X La Redazione: occhio al troll Pabloski
    Provoca continuamente chiunque faccia un minimo di critica costruttiva, scatena flame e fa fare figure infami a noi che ci facciamo un mazzo così per supportare linux
    • dont feed the troll scrive:
      Re: X La Redazione: occhio al troll Pabloski
      ma va in mona, moccioso
    • pabloski scrive:
      Re: X La Redazione: occhio al troll Pabloski
      0verture, alias dovella, smettila di usare i nick degli altri per infangarmicresci una volta per tuttee vai a bootare il tuo Vista in 8 secondi, dai :D
  • AL TAPPETO scrive:
    e mentre noi festeggiamo...
    i winari passeranno il loro sabato pomeriggio a tappare le falle del loro sistema operativo del cuore (win) che in quanto a sicurezza non ha nulla da invidiare a un pezzo di gruviera!http://punto-informatico.it/2449352/PI/Brevi/patch-straordinaria-windows.aspxmicrosoft: WHERE ARE WE NOW?? :s
  • Er Puntaro scrive:
    Quale distribuzione scegliere?
    Secondo voi quale distribuzione è più performante su una macchina con 512 Mb di RAM?( Spirito Trollesco: ma lo sai già. E' Xubuntu. Er Puntaro: infatti non me ne frega una mazza. Voglio aggiungere post su post per fare di questa notizia quella più commentata e spodestare i macachi dalla vetta di PI. Spirito Trollesco: ah, bello! Cambia nick allora e comincia a risponderti da solo. Er Puntaro: eh, buona idea, grazie. Non so però se durerò la bellezza di 80 mesaggi. Potrei inviarmi una parola per ogni post giusto per fare numero).
  • ukay scrive:
    LINUX FA CAGARE
    cdo (win)
  • Giggetto scrive:
    Inquietante quel cervello giallo
    Sembra scappato da un film di fantascienza anni 50.. L'invasione dei cervelli striscianti..
  • Ivan Iraci scrive:
    Niente Linux Day 2008 a Catania
    Il Catania GNU/Linux User Group, unitamente al Poetry Hacklab e al Freaknet Medialab, rende noto che quest'anno non parteciperà al Linux Day coordinato da ILS.La decisione, in realtà già maturata da alcuni anni, deriva dalla differenza di vedute poste al centro dell'organizzazione di una manifestazione che è volta alla divulgazione del Software Libero.Per maggiori dettagli:http://catania.linux.it/index.php?option=com_content&task=view&id=30&Itemid=1
    • AL TAPPETO scrive:
      Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
      mi pare che la diatriba ruoti attorno al classicoopensource VS freesoftware
    • Renji Abarai scrive:
      Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
      stanno forkando l'evento!ehmmm sorry non ho postato fino ad ora nemmeno una battutina... passatemela :)
      • 0verture scrive:
        Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
        Fra un po' si forkeranno il sedere perchè una chiappa vuole stare a destra e l'altra a sinistra
        • pabloski scrive:
          Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
          questi sono i commenti intelligenti e ricchi di sapere tecnologico di cui parlavi sopra?lo vedi che sei sempre tu che parti con le offese?mi sa che ho ragione quando dico che questa guerra degli insulti l'hanno iniziata i winari
          • krane scrive:
            Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
            - Scritto da: pabloski
            questi sono i commenti intelligenti e ricchi di
            sapere tecnologico di cui parlavi sopra?
            lo vedi che sei sempre tu che parti con le offese?
            mi sa che ho ragione quando dico che questa
            guerra degli insulti l'hanno iniziata i winariDi piu: BillGates in persona, l'inventore del FUD.
          • pabloski scrive:
            Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
            - Scritto da: krane
            Di piu: BillGates in persona, l'inventore del FUD.non credere che sia così meschino....fa marketing per la sua società ovviamente ma non è stupido...nel '78 cercò a tutti i costi di far rivivere Xenix, reclutò poi gli ingegneri Digital per fargli creare un OS simil-Unix ( NT ), alla fine nel 2003 reclutò una schiera di ingegneri Unix per mettere su un datacenter Linux/FreeBSDlui impone agli altri Windows, poi a casa usa Amiga e in azienda impone Linux per i datacenterè un gran furbo direi
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
            certo che vederlo ridotto a tirare per la guacchetta renji abaranji è una dele cose + tristi che si siano lette su PI.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
            spetta qual'è il tuo problema?Il fatto che sia intervenuto solo a fine giornata con una battutina?Diciamo che mi sono astenuto dalla notizia in quanto non mi interessava più di tanto.Avrei dovuto fare sfogo di cretinate come hanno fatto altri?va va va
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
            No, non hai capito, io con te non ce l'ho affatto.Dico solo che era triste vedere Overture che implorava il tuo aiuto.Ti diro' di +, nel tempo ho imparato a capire che forse sarai un fanboy, ma non sei affatto un troll.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
            ah ok.Non è essere fanboy ma cercare di dimostrare almeno qualcosa in cui si crede.Se sono convinto della bontà di una cosa perchè la uso devo davvero ascoltare chi dice il contrario?
          • pabloski scrive:
            Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
            ciò non toglie che sei malvagiohai lasciato solo 0verture e il poverino è impazzito dal terrore, tra tutti questi linari feroci :D
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
            - Scritto da: pabloski
            ciò non toglie che sei malvagio

            hai lasciato solo 0verture e il poverino è
            impazzito dal terrore, tra tutti questi linari
            froci
            :DFIX'D
          • Petengy scrive:
            Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
            - Scritto da: Renji Abarai
            ah ok.
            Non è essere fanboy ma cercare di dimostrare
            almeno qualcosa in cui si
            crede.è il tuo "cercare di dimostrare" che è spesso fallace e alquanto prevenuto (per non dire preconcetto), tantè che spesso ti si smentisce .... ed è li che a volte s..cadi
            Se sono convinto della bontà di una cosa perchè
            la uso devo davvero ascoltare chi dice il
            contrario?assolutamente no (a volte siamo d'accordo come vedi;) )
          • 0verture scrive:
            Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
            Qui dentro entrano tutti incaxxosi e solo io devo mantenere la calma ?Comincio a pensare che non fanno male quei troll che perdono le loro giornate a scrivere linux al tappeto. Tanto per il Q.I. di certa gente qua dentro, non c'è bisogno di scrivere roba più utile.Sarebbe come discutere di filosofia con degli oranghi
          • Petengy scrive:
            Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
            - Scritto da: 0verture
            Qui dentro entrano tutti incaxxosi e solo io devo
            mantenere la calma
            ?ah ah ah ... proprio tu la calma.... ma vala vala
      • C64 scrive:
        Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
        - Scritto da: Renji Abarai
        stanno forkando l'evento!

        ehmmm sorry non ho postato fino ad ora nemmeno
        una battutina... passatemela
        :)Ok te la passiamo, quasi. Il fatto e' che a noi piace pensarla come ci pare. Se facciamo una cacchiata l'abbiamo fatta tutta noi da soli.Mica fa schifo usare la propria testa anziche' quella di un'altro no?I fork alle volte sono quindi inevitabili e gli italiani lo sanno bene, guarda quanti divorzi in giro ;-)
    • 200 OK scrive:
      Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
      forkಠ_ಠ
    • C64 scrive:
      Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
      - Scritto da: Ivan Iraci
      Il Catania GNU/Linux User Group, unitamente al
      Poetry Hacklab e al Freaknet Medialab, rende noto
      che quest'anno non parteciperà al Linux Day
      coordinato da
      ILS.
      La decisione, in realtà già maturata da alcuni
      anni, deriva dalla differenza di vedute poste al
      centro dell'organizzazione di una manifestazione
      che è volta alla divulgazione del Software
      Libero.
      Per maggiori dettagli:
      http://catania.linux.it/index.php?option=com_conteOK visto, voi siete duri e puri, non e' solo tecnologia la vostra questione ma anche filosofia.Rispetto la vostra opinione.In applicazione della filosofia liberta' comunque dissento e ritengo che la scelta possa essere anche solo tecnologica e ci si possano fare sopra bei soldini ma con il limite dello scambio equo, io ti chiedo tot soldini e tu ricevi qualcosa che funziona e che vale esattamente quei tot soldini che hai pagato. Non e' che si campa d'aria ragazzi. Quello che e' scandaloso e' che chiedo di essere pagato per qualcosa che non vale la meta' di quello che chiedo.Poi ho capito che siete un po' piu' sfumati, non accettate il closed neanche in modica quantita'. Pero' non fa per me e nemmeno lo stesso Torvalds che io sappia. Quindi sono in buona compagnia.
      • Ivan Iraci scrive:
        Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
        - Scritto da: C64
        Non e' che si campa d'aria
        ragazzi. Quello che e' scandaloso e' che chiedo
        di essere pagato per qualcosa che non vale la
        meta' di quello che
        chiedo.
        Poi ho capito che siete un po' piu' sfumati, non
        accettate il closed neanche in modica quantita'.
        Pero' non fa per me e nemmeno lo stesso Torvalds
        che io sappia. Quindi sono in buona
        compagnia.Nessuno dei partecipanti delle associazioni che sono nominate in quel comunicato campa d'aria, né di elemosine. Molti sono professionisti dell'IT, altri sono professionisti in altri settori, o studenti universitari, o altro ancora.Si fa ancora oggi confusione tra libero e gratis, vedo.E si pensa ancora che i principi e gli ideali non aiutino a riempire la pancia. Beh, probabilmente non faranno ingrassare, ma sicuramente neanche morire di fame. Probabilmente, scendere a compromessi, nella vita, garantisce qualche possibilità di "successo" in più. Il punto è proprio capire in cosa consiste tale successo e quali sono i valori negoziabili, in che misura, e quali no. E non è solo una questione di software.
        • C64 scrive:
          Re: Niente Linux Day 2008 a Catania

          Nessuno dei partecipanti delle associazioni che
          sono nominate in quel comunicato campa d'aria, né
          di elemosine. Molti sono professionisti dell'IT,
          altri sono professionisti in altri settori, o
          studenti universitari, o altro
          ancora.
          Si fa ancora oggi confusione tra libero e gratis,
          vedo.
          E si pensa ancora che i principi e gli ideali non
          aiutino a riempire la pancia. Beh, probabilmente
          non faranno ingrassare, ma sicuramente neanche
          morire di fame.Qualche volta si', qualche volta non arrivi a morire di fame ma sparato ...
          Probabilmente, scendere a
          compromessi, nella vita, garantisce qualche
          possibilità di "successo" in più.Ovvio.
          Il punto è
          proprio capire in cosa consiste tale successo e
          quali sono i valori negoziabili, in che misura, e
          quali no. E non è solo una questione di
          software.Esattamente, le nostre idee in materia di cosa e' negoziabile o meno divergono. RMS mi scomunica senza dubbio ma posso sempre andare a farmi una birra con Torvalds.Dal punto di vista delle cause ed effetti pero vorrei sottolineare che come dici tu la negoziazione da' qualche possibilita' in piu', con RMS avevamo una serie di tool ma non un kernel e bisogna riconoscerlo e' la parte piu' importante. Con Torvalds e il suo pragmatismo abbiamo il kernel e possiamo parlare di linux anche se si dovrebbe dire GNU/Linux. Insomma io sono per la negoziazione credo sia piu' produttiva e dia maggiori risultati in minor tempo.Comunque rispetto a voi e alle vostre idee che, in parte, sono anche le mie. PS e pure rispetto a chi crede nel closed non perche' ci stra-guadagna ma ci ha pensato sopra e in buona fede ritiene che per lui va meglio.
          • Ivan Iraci scrive:
            Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
            - Scritto da: C64

            E si pensa ancora che i principi e gli ideali

            non

            aiutino a riempire la pancia. Beh, probabilmente

            non faranno ingrassare, ma sicuramente neanche

            morire di fame.
            Qualche volta si', qualche volta non arrivi a
            morire di fame ma sparato
            ...Pazienza, vuol dire che si tira la cinghia, esattamente come quando al supermercato si boicottano certe marche perché non rispettano certi principi o come quando si rifiuta il lavoro X o la promozione Y perché si aborre il concetto stesso di "raccomandazione" o di "scambio di favori". Sono scelte che si fanno.
            Dal punto di vista delle cause ed effetti pero
            vorrei sottolineare che come dici tu la
            negoziazione da' qualche possibilita' in piu',
            con RMS avevamo una serie di tool ma non un
            kernel e bisogna riconoscerlo e' la parte piu'
            importante. Con Torvalds e il suo pragmatismo
            abbiamo il kernel e possiamo parlare di linux
            anche se si dovrebbe dire GNU/Linux.Scusami, eh. Ma se proprio si vuol banalizzare la cosa, permettimi di ricordare un paio di cose:a) Linux (il kernel) è sotto GPL2, indi è Software Libero (quindi niente compromessi)b) Linux Torvalds non è che uno dei *tanti* ad avere lavorato a quel kernel e non è neanche il principale apportatore di codicec) se vogliamo fare un rapporto quantitativo di importanza dell'apporto della componente GNU e di quella Linux, beh, stiamo circa a 99 contro 1. Linux non è la parte più importante: sono tutte egualmente importanti! Che te ne fai di un kernel, senza browser, editor, compilatori, programmi di grafica, shell, eccetera, eccetera? Linux è - appunto - "solo" un kernel. Come dire che un'auto è buona principalmente grazie al motore: prova a farla correre con le ruote di un carretto o a guidarla senza sedili...
          • C64 scrive:
            Re: Niente Linux Day 2008 a Catania

            Pazienza, vuol dire che si tira la cinghia,
            esattamente come quando al supermercato si
            boicottano certe marche perché non rispettano
            certi principi o come quando si rifiuta il lavoro
            X o la promozione Y perché si aborre il concetto
            stesso di "raccomandazione" o di "scambio di
            favori". Sono scelte che si
            fanno.
            La cinghia piu' di tanto non si puo' stringere pero' ...

            Scusami, eh. Ma se proprio si vuol banalizzare la
            cosa,Perche' banalizzare?
            permettimi di ricordare un paio di
            cose:
            a) Linux (il kernel) è sotto GPL2, indi è
            Software Libero (quindi
            Certo.
            niente compromessi)
            b) Linux Torvalds non è che uno dei *tanti* ad
            avere lavorato a
            Certo. Ma pero' e' il primo ad avere dato il via a tutto e aver coordinato baracca e burattini per un bel po' in maniera significativa e sostanziale chiamalo poco.Io da questo fatto come detto ho fatto discendere il fatto dell'avere un linux e perche'? Perche' credo che proprio il pragmatismo di Torvalds gli abbia fatto venire in mente un idea e un modo di realizzarla. Se vuoi nella mia opinione e' stata la sua piu' bassa soglia di compromesso che gli ha permesso di riuscire la' dove RMS si era fermato. In termini di mentalita' intendo. Quella stessa che oggi (e anche ieri) che gli fa dire che se c'e' una roba closed che funziona bene lui la usa senza problemi.
            un kernel. Come dire che un'auto è buona
            principalmente grazie

            al motore: prova a farla correre con le ruote
            di un carretto o

            a guidarla senza sedili...Prova a farla andare senza motore ... In discesa ? :-)Ripeto insomma e' una questione di soglia al compromesso la tua e' piuttosto alta per i miei gusti, talmente alta che se mi permetti saremmo parecchio indietro, senza l'aiuto di IBM, Novell e un sacco di altre aziendone che hanno brevetti e sono quindi, secondo i vostri canoni, sospette e da evitare, linux sarebbe davvero un sistema da cantinari. Il pragmatismo invece ha permesso di poter costruire sistemi interamente open (e pure free) e usabili anche per non particolarmente esperti, grazie al condice che ne e' venuto fuori da quei tizi che non hanno guardato con tanto schifo i soldi (interessati e pelosi senza dubbio) del business.Spiacente non sono d'accordo con voi, rispetto la tua posizione, ma non sono d'accordo e se permetti, senza banalizzare come dici tu.
          • C64 scrive:
            Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
            PS Nulla toglie che potevate tranquillametne partecipare anche voi all'iniziativa, programmare i vostri interventi tenendo lontani i piu' biechi affaristi e nella premessa, o con apposito materiale insistere sulla parte del free. Ognuno organizza come vuole in fondo nella sua citta'.Invece avete preferito dire no e poi no non abbiamo niente a che fare con tutti gli altri LUG italiani. Cui prodest? Alla purezza dei vostri intenti, una maniera per marcare il fatto che dalle altre parti c'era da stare attenti a come la raccontavano perche' stanno andando dalla parte sbagliata? Ma non e' che molti hanno capito che linux e' una comunita' litigiosa, fatta di nerd, di fanatici e che da linux bisogna starci parecchio lontani senza fare tanti distinguo? Di quelli almeno che hanno visto il vostro messaggio/appello. Pochi mi sa. Mi sa che e' la seconda che otterrete come risultato. Invece potevate accodarvi alla visibilita' dell'evento per dire la vostra versione del sistema free, ribadisco potevate organizzare la scaletta e le presentazioni come volevate. Sempre questo vizio che si trova da tante parti: non sono d'accordo al 100% solo all'85%, qui urge un fork come ha ironizzato qualcuno (o in certi casi un'altro partito, societa' sportiva, movimento, famiglia, sempre a cercare un 100% di compatibilita' che non esiste).Come dicevo alta soglia di compromessi, basso pragmatismo. Sempre con tutto il rispetto possibile per le vostre idee.Pensaci sopra. Forse ho ragione io. O forse no comunque facciamo un bello scambio, io meditero' sulle tue ragioni ma a condizioni di reprocita' tanto per evitare il solito vizio che hanno in molti, troppi, di parlare ma non ascoltare.
    • Giuseppe Aloisi scrive:
      Re: Niente Linux Day 2008 a Catania
      Che pecoroni quelli degli altri lug...
  • DemocraticM an scrive:
    LINUX e l' OPEN SOURCE con gli studenti
    LINUX e l' OPEN SOURCE essendo di natura liberi e democratici in quanto primi fautori della difesa della libertà del sapere e della condivisione libera della scienza e della conoscenza, non possono che essere dalla parte di tutti gli studenti delle scuole e delle università d' Italia che da giorni e in questo momento stanno manifestando democraticamente in tutte le città d' Italia contro l' attacco che il governo del P2ista sta portando contro la scuola e contro le università per soggiocarle a interessi privatisctici e quindi per distruggerle.
    • AL TAPPETO scrive:
      Re: LINUX e l' OPEN SOURCE con gli studenti
      se lo dici te
    • pabloski scrive:
      Re: LINUX e l' OPEN SOURCE con gli studenti
      ah ma i winari hanno già la risposta....linux è comunista e gli studenti sono tutti dei centri sociali....immagino cosa pensano poi delle ragazze dei centri sociali, la stessa cosa che probabilmente pensarono quei galantuomini in divisa quando irruppero in quella scuola durante le manifestazioni del 2001il problema sai qual'è? è che quelli che trollaggiano pro-windows sono i servi schiocchi di padroni senza scrupoli
      • 0verture scrive:
        Re: LINUX e l' OPEN SOURCE con gli studenti
        Ecco questo qua sopra NON E' UN FANATICO vero ?
        • dont feed the troll scrive:
          Re: LINUX e l' OPEN SOURCE con gli studenti
          no, ha fatto una semplice battuta.Ma potresti sempre ARGOMENTARE il tuo insulto...
        • Colello scrive:
          Re: LINUX e l' OPEN SOURCE con gli studenti
          - Scritto da: 0verture
          Ecco questo qua sopra NON E' UN FANATICO vero ?fa coppia con te, ma almeno lui scrive LUCIDAMENTE
      • Grand Wiseman scrive:
        Re: LINUX e l' OPEN SOURCE con gli studenti
        o sei un troll fallito oppure sei l'utente preferito del pusher del tuo quartiere
    • nifft scrive:
      Re: LINUX e l' OPEN SOURCE con gli studenti
      - Scritto da: DemocraticM an
      LINUX e l' OPEN SOURCE essendo di natura liberi e
      democratici in quanto primi fautori della difesa
      della libertà del sapere e della condivisione
      libera della scienza e della conoscenza, non
      possono che essere dalla parte di tutti gli
      studenti delle scuole e delle università d'
      Italia che da giorni e in questo momento stanno
      manifestando democraticamente in tutte le città
      d' Italia contro l' attacco che il governo del
      P2ista sta portando contro la scuola e contro le
      università per soggiocarle a interessi
      privatisctici e quindi per
      distruggerle.Ma la cultura e la libertà sono comuniste. Quindi vanno uccise con estremo pregiudizio. Abbasso la cultura! abbasso la libertà di pensiero!
      • pabloski scrive:
        Re: LINUX e l' OPEN SOURCE con gli studenti
        è veroignoranza = forzalibertà = schiavitùmorte alla libertà e alla conoscenza, viva l'ignoranza e i club di Forza Italia :Doddio non che il PD sia tanto meglio dopo tutto
        • Conformista informatico scrive:
          Re: LINUX e l' OPEN SOURCE con gli studenti
          - Scritto da: pabloski
          è vero

          ignoranza = forza
          libertà = schiavitù

          morte alla libertà e alla conoscenza, viva
          l'ignoranza e i club di Forza Italia
          :D

          oddio non che il PD sia tanto meglio dopo tuttoperchè non aggiungere W la Carfaglia? :p
        • dont feed the troll scrive:
          Re: LINUX e l' OPEN SOURCE con gli studenti
          - Scritto da: pabloski
          è vero

          ignoranza = forza
          libertà = schiavitù

          morte alla libertà e alla conoscenza, viva
          l'ignoranza e i club di Forza Italia
          :D

          oddio non che il PD sia tanto meglio dopo tuttoah, tu riesci a distinguerli?
  • Johnny scrive:
    Miei cari linari cantinari...
    ...consideratemi dei vostri! 8)E sto coinvolgendo tutti coloro che usano ancora qualsiasi sistema chiuso.Aloha!
  • borapush scrive:
    tutti grandi nemici di linux!
    Ho letto una quantità esagerata di commenti sprezzanti nei confronti di gnu/linux anche fantasiosi e articolati; certo questa cosa mi lascia assolutamente indifferente, ma con degli interrogativi.Perché certa gente vede tanto male in linux? Non basterebbe semplicemente non usarlo se si trovano così bene con altro? Perché dedicano così tanto cervello alle argomentazioni sul perché non usare linux? Forse per dimostrare che non sono stupidi anche se usano un sistema windows di 8 anni fa? Per me ognuno ha le giuste motivazioni per fare quello che fa e se non vuole usare un sistema operativo in particolare non mi fa nessun effetto.La scelta è scelta, ognuno scelga quello che vuole senza sentirsi inadeguato e cercare motivazioni per non sentirsici più. Usate anche windows 95 se vi ci trovate bene, ma che questo non sia un motivo per screditare un movimento culturale libero, prima che un sistema operativo, come quello di gnu/linux e dell'opensource.
    • sand scrive:
      Re: tutti grandi nemici di linux!
      Sono pienamente daccordo con te, e la cosa vale anche all'inverso, cioè, se uno si trova male con windows, può benissimo passare a (o continuare ad usare) il suo bellissimo linux, o il suo bellissimo mac o il suo bellissimo unix, sun solaris o vax/vms, o cosa altro diavolo vuole... ma lasciate in pace le persone che utilizzano windows perchè si trovano bene con windows.
      • AL TAPPETO scrive:
        Re: tutti grandi nemici di linux!
        - Scritto da: sand
        Sono pienamente daccordo con te, e la cosa vale
        anche all'inverso, cioè, se uno si trova male con
        windows, può benissimo passare a (o continuare ad
        usare) il suo bellissimo linux, o il suo
        bellissimo mac o il suo bellissimo unix, sun
        solaris o vax/vms, o cosa altro diavolo vuole...
        ma lasciate in pace le persone che utilizzano
        windows perchè si trovano bene con
        windows.ma se gli utilizzatori di windows contribuiscono alla diffusione di formati e protocolli proprietari, tra l'altro spesso in modo illecito con copie contraffatte, gli utenti linux si trovano dei problemi in più che altrimenti non avrebbero...mentre chi diffonde formati liberi documentati e aperti non va a disturbare in nessuna maniera gli utilizzatori di windows
        • 200 OK scrive:
          Re: tutti grandi nemici di linux!
          Tutti gli utilizzatori di linux hanno convertito la loro libreria mp3 in ogg giusto?Giusto?...
          • AL TAPPETO scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            - Scritto da: 200 OK
            Tutti gli utilizzatori di linux hanno convertito
            la loro libreria mp3 in ogg
            giusto?

            Giusto?a parte il fatto che non ha molto senso...la qualità ormai con la conversione in mp3 l'hai persa, quindi...in ogni caso nessuno vuole i miei file marci in ogg, perchè la musica è l'emmepittrè, così come internet è explorer e il computer è windows -_-questo è un ottimo esempio di come i sistemi proprietari interferiscano con chi utilizza sistemi liberi.che fastidio dà invece un utilizzatore di sistemi e formati liberi a un utilizzatore di sistemi chiusi e proprietari?ps. scrivere "la puzza" non vale, anche se fa ridere
          • 200 OK scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            Scommetto che quando si parla di formati proprietari, si parla solo di Office vs OpenOffice.Corretto? (rotfl)
          • AL TAPPETO scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            - Scritto da: 200 OK
            Scommetto che quando si parla di formati
            proprietari, si parla solo di Office vs
            OpenOffice.

            Corretto? (rotfl)NTFS per anni è stato un problema...ma perchè ridi?o non sei un utente linux, e allora posso capire, ma altrimenti... boh sono tante piccole scocciature di cui si farebbe volentieri a meno...mi pare legittimo che ogni tanto noi ci si lamenti...ma la domanda rimane...di che si lamentano gli utenti windows?in che modo il nostro software e i nostri formati li disturbano?boh...
          • 200 OK scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            A parte che tecnicamente NTFS è sofisticato, anche se dannatamente proprietario e chiuso.Se uso Windows mi sta bene. Se uso qualcos'altro ovviamente NO.Ma però l'unico modo per avere un disco che viene letto da più OS ... è averlo (ironico vero?) in formato FAT32 (con le sue limitazioni...).Che vuoi farci, è un mondo cattivo.
          • AL TAPPETO scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            - Scritto da: 200 OK
            Ma però l'unico modo per avere un disco che viene
            letto da più OS ... è averlo (ironico vero?) in
            formato FAT32 (con le sue
            limitazioni...).per nulla ironico, dato che basta installare una semplicissima utility per poter leggere e scrivere partizioni in EXT2/3
            Che vuoi farci, è un mondo cattivo.il vostro, sì.ed è per quello che ogni tanto ci lamentiamo.e dopo valanghe di argomentazioni inutili e vaghe, la domanda principale del thread non ha ancora risposta.o forse la risposta la sappiamo già tutti
          • 200 OK scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            Anche in OSX?
          • AL TAPPETO scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            - Scritto da: 200 OK
            Anche in OSX?a OSX gli viene l'uccello duro quando sente parlare di EXT :Dpenso abbia già dei comandi per il mount di queste partizioni, anche se non so se la procedura sia automatizzata...
          • 200 OK scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            Era una provocazione (rotfl) ma credo che l'avevi capito.In ogni caso il vero problema è l'abitudine nell'usare determinati formati e la diffusione degli stessi.:'( è dura...
          • AL TAPPETO scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            - Scritto da: 200 OK
            Era una provocazione (rotfl) ma credo che l'avevi
            capito.mi era sfuggito :$in realtà mi sfugge anche se ti stiano a cuore i formati open oppure no...

            In ogni caso il vero problema è l'abitudine
            nell'usare determinati formati e la diffusione
            degli
            stessi.

            :'( è dura...ho capito va benissimo...mi andava solo di sottolineare (ora per la millesima volta) che chi usa formati aperti non arreca nessun fastidio a chi usa quelli chiusi, mentre spesso è vero il contrario...ora, chi utilizza sistemi closed, di che si lamenta?perchè attacca linux?che gli ha fatto di male?queste erano le domande originarie del thread, e non ho capito perchè hai dovuto lanciare quella prima provocazione sugli mp3, se anche tu eri d'accordo con chi si pone le domande di cui sopra...
          • 200 OK scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            Per gli mp3 era legato al fatto che chi usa linux non ha voluto forzare l'uso di formati open... libertà... ironico vero?Il 90% (OK facciamo anche 70%) delle installazioni usa Windows, e la maggior parte delle persone è abitudinaria.Non possiamo pretendere di obbligare tutti a cambiare.Comunque chi attacca Linux lo fa perchè:1. troll, insultano senza motivo2. altri che fanno critiche. seriamente... dove ci sono problemi e mancanze, quando viene fatto notare sembra quasi che si è detto un eresia...
          • AL TAPPETO scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            - Scritto da: 200 OK

            1. troll, insultano senza motivobeh, come abbiamo appena visto, spesso non è proprio senza motivo... uno si leva qualche sassetto dalla scarpa...
            2. altri che fanno critiche. seriamente... dove
            ci sono problemi e mancanze, quando viene fatto
            notare sembra quasi che si è detto un
            eresia...ecco questo potrebbe già essere un motivo...però mi metto nei panni degli sviluppatori e di chi spende tempo per documentazione e tutto il resto...io penso che quando arriva il n00b tutto in cazzato a spalar merda solo perchè *LUI* non ha avuto voglia di leggere DUE RIGHE su come il programma andava utilizzato...beh penso che in quei casi ti sale un pelo la carognapoi ok, non è nemmeno colpa loro (dei n00b), sono semplicemente stati cresciuti così...
          • 200 OK scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            Classica scusa per non documentare bene.No seriamente, spesso la documentazione è davvero misera, e per fare qualcosa di più completo non ci vuole una scienza...Ma comunque, giorno nuovo (rotfl) thread nuovi.
          • pabloski scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            però tieni presente che negli USA è illegale installare i codec MP3 su Linuxi formati proprietari sono e resteranno un cancro per l'interoperabilità, così come lo è .NET e il suo fratello menomato Mono
          • Simon the Sorcerer scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            - Scritto da: 200 OK
            Tutti gli utilizzatori di linux hanno convertito
            la loro libreria mp3 in ogg
            giusto?Sbagliato.
            Giusto?Sbagliato.
            ...Ora ti do le motivazioni:1. Hai un file mutilato dall'mp3, se lo converti in ogg lo mutilerai ulteriormente, in quanto i difetti introdotti dalle codifiche lossy si sommano2. comunque tramite libmad li apri comunque3. I have only FLAC.
          • 200 OK scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            Quello che volevo dire è che si reclama dei formati proprietari, ma alcuni come l'mp3 sono duri a morire...
          • pabloski scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            purtroppo e il problema è questo http://www.mp3licensing.com/royalty/aggiungi che MS detiene il 98% di tutti i formati usati sui PC e la frittata è fattaper questo bisogna boicottare i formati proprietari e anzi andrebbe imposta per legge l'adozione di formati aperti
          • The Bishop scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            - Scritto da: pabloski
            purtroppo e il problema è questo
            http://www.mp3licensing.com/royalty/

            aggiungi che MS detiene il 98% di tutti i formati
            usati sui PC e la frittata è
            fatta

            per questo bisogna boicottare i formati
            proprietari e anzi andrebbe imposta per legge
            l'adozione di formati
            apertiFacile dirlo...Ma poi si scopre che l'autoradio legge solo MP3 e WMA.Se uno la musica l'ascolta solo su PC, ti do' pienamente ragione, ma se si usano anche altri dispositivi, purtroppo, interviene la dura legge dei diktat dei produttori HW.
          • pabloski scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            i quali produttori, purtroppo, sono costretti perchè sennò il ragazzino col disco pieno di MP3 non riesce ad ascoltarli con la radioquello che bisogna fare è sanzionare MS, imponendole di aprire i propri formatiè l'unica mossa sensata se si vuole che il mercato IT non vada in malora
      • pabloski scrive:
        Re: tutti grandi nemici di linux!
        e chi ce l'ha con loro, io personalmente osteggio MS per via dei suoi formati proprietarilo so, dovrebbero farlo i governi, ma a quanto pare non hanno le OO per farlo
      • nifft scrive:
        Re: tutti grandi nemici di linux!
        - Scritto da: sand
        Sono pienamente daccordo con te, e la cosa vale
        anche all'inverso, cioè, se uno si trova male con
        windows, può benissimo passare a (o continuare ad
        usare) il suo bellissimo linux, o il suo
        bellissimo mac o il suo bellissimo unixA si? e quando ti mandano una tabella excel in allegato? o quando ti ritrovi un windows preinstallato? O quando l'azienda dove lavori ha fatto un contratto scellerato con la MS?
    • 200 OK scrive:
      Re: tutti grandi nemici di linux!
      Il problema è anche chi denigra gli utilizzatori di altri OS che non siano Linux...Insomma, le critiche linux se le tira addosso perchè punta tanto al desktop, insomma alla massa. È ovvio che dopo saltano fuori discorsi tipo "questo è scomodo, manca qualcosa, non va etc"...C'è chi accetta le critiche, e le utilizza in modo costruttivo, e c'è chi facendo il saccente inizia a andare contro chi la pensa diversamente.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 ottobre 2008 15.56-----------------------------------------------------------
      • pabloski scrive:
        Re: tutti grandi nemici di linux!
        bisognerebbe vedere chi ha cominciato :Dcomunque il punto è che molto spesso, e puoi notarlo qui, chi critica Windows lo fa motivandolo, chi critica Linux non motiva tecnicamenteal che è chiaro che i secondi sono dei puri fanboyio non uso Windows da due anni e non mi vergogno di dirlo, anche se ne seguo lo sviluppo, perchè Windows ha carenze macroscopiche sul fronte dell'ottimizzazione/performance, sicurezza e relativamente al campo in cui io lavoro ( dove QNX è lo standard )però non dico Winzozz, Ballmerd o altre cose simili...c'è chi lo fa è vero, ma è pur sempre una minoranzapiù che altro molti linari cercano di fare marketing a favore di linux, per convincere gli altri a fare il passaggio
      • Vault Dweller scrive:
        Re: tutti grandi nemici di linux!
        - Scritto da: 200 OK
        Il problema è anche chi denigra gli utilizzatori
        di altri OS che non siano
        Linux...http://it.netlog.com/clan/OS_ManiaC'è anche chi cerca di valutare altri os e diffonderli
      • Fabrizio scrive:
        Re: tutti grandi nemici di linux!
        - Scritto da: 200 OK
        Il problema è anche chi denigra gli utilizzatori
        di altri OS che non siano
        Linux...

        Insomma, le critiche linux se le tira addosso
        perchè punta tanto al desktop, insomma alla
        massa. È ovvio che dopo saltano fuori discorsi
        tipo "questo è scomodo, manca qualcosa, non va
        etc"...hai fatto centro ma dalla postazione sbagliata (hai preso il centro con la freccetta ma superando la linea)Chi usa Winodws pensa che Linux punti al dominio globale dell'informatica non gli sviluppatori ne tantomeno gli utenti di vecchia dataAgli sviluppatori preme avere un sistema che funziona bene, se poi, come cosa secondaria, prende piede in tutti i pc siamo tutti contenti ma non è lo scopo primario.Linus Torvalds non ha mai detto "Linux deve dominare il mondo", Stallman non ha mai detto "GNU/Linux deve dominare il mondo"Chi è fuori dal cerchio pensa questo non chi vi è dentro (e ci vuole restare)
      • The Bishop scrive:
        Re: tutti grandi nemici di linux!
        - Scritto da: 200 OK
        [...]
        C'è chi accetta le critiche, e le utilizza in
        modo costruttivo, Gli sviluppatori ( basta vedere le recenti e continue evoluzioni delle gui ) e la maggior parte degli utenti...
        e c'è chi facendo il saccente
        inizia a andare contro chi la pensa
        diversamente.Gli utonti, i fanatici e la quasi totalita' di chi scrive commenti su PI.
      • C64 scrive:
        Re: tutti grandi nemici di linux!

        C'è chi accetta le critiche, e le utilizza in
        modo costruttivo, e c'è chi facendo il saccente
        inizia a andare contro chi la pensa
        diversamente.C'e' di tutto ma molto piu' sopra c'era un tizio che lamentava alcuni problemi, gli e' stato risposto e lui allegramente sparito. Nel momento in cui si e' stati propositivi e si e' dimostrato che linux poteva andar bene anche nel suo caso, pufff. Probabilmente ha ricominciato con altro nick.Quando si fanno post argomentanti e pacati si vede che sono pochissimo seguiti, dubbi seri e questioni serie se ne vedono pochissimi. Insulti, roba non argomentata e tutto il resto a bizzeffe, particolarmente di settore win o i lin sono piu' educati o sono comunque minoranza e quindi non percentualmente meno troll ma solo di meno e basta in assoluto. Non lo so. Certo che se cominci un flame hai 50/100 commenti, i piu' di due tre righe. Se fai un ragionamento e non capita un troll la cosa muore li', 0 commenti, 3 o 4 persone massimo che fanno un obiezione che ha un senso.Comunque forse ragionare di win o lin in un mondo dove alla maggior parte dei postatori sembra interessi la versione elettronica di buttare sassi da un cavalcavia sull'autostrada e' assurdo. Siamo veramente messi male.Certo di questi lanciatori di sassi qualcuno e' piu' bravo e qualche altro meno, io insisto solo per evitare che anche solo uno passi di da questi post prima o poi e trovi soltanto una marea di cavolate, forse per caso gli capita di incocciare in uno dei miei o di quegli altri che prova a ragionare, tranquillamente, senza insultare in maniera gratuita per il gusto di farlo.Forse sarebbe il caso di mandare in malora tutti i computer e tornare all'eta' della pietra da dove siamo venuti e da dove sembra non siamo mai usciti del tutto. Tutta questa tecnologia in mano a dei minus habens quali moti frequentatori di questo sito non penso che possa fare bene alla lunga.Tutto quanto sopra per quei 4/5 non troll presenti qui in giro.
    • AL TAPPETO scrive:
      Re: tutti grandi nemici di linux!
      adesso ti risponderanno: "e perchè i cantinari non fanno la stessa cosa, invece di continuare a parlar male di windows?"semplice, l'esistenza di un quasi monopolio di MS, cambia il modo in cui noi siamo liberi di utilizzare il nostro sistema.mentre noi cantinari con i nostri formati aperti non veniamo certo a intaccare l'ecosistema windows..ecco la cosa poco chiara
      • Dti Revenge scrive:
        Re: tutti grandi nemici di linux!
        La stragrande maggioranza dei linari sono dei fanatici!Non ho le fonti, ma su PI lo si nota spesso e volentieri dai commenti...
        • AL TAPPETO scrive:
          Re: tutti grandi nemici di linux!
          - Scritto da: Dti Revenge
          La stragrande maggioranza dei linari sono dei
          fanatici!
          Non ho le fonti, ma su PI lo si nota spesso e
          volentieri dai
          commenti...ehm....non credo che la stragrande maggioranza dei linari stia in italia... e di questi ultimi non credo che la stragrande maggioranza segua PIcredo invece che lo segua la stragrande maggioranza dei troll :D
    • Joe Tornado scrive:
      Re: tutti grandi nemici di linux!
      Vedi, il problema a volte non è Linux, ma i molti fanatici che gli ruotano attorno ...
      • 200 OK scrive:
        Re: tutti grandi nemici di linux!
        Straquoto ;)
      • pabloski scrive:
        Re: tutti grandi nemici di linux!
        così come ci sono fanatici winari che esaltano windows senza manco sapere com'è fattonon è una critica verso di te sia chiaro, però mi è capitato spessissimo di trovare più fanatici tra i fan di windows che di linux
        • Dti Revenge scrive:
          Re: tutti grandi nemici di linux!
          - Scritto da: pabloski
          così come ci sono fanatici winari che esaltano
          windows senza manco sapere com'è
          fatto

          non è una critica verso di te sia chiaro, però mi
          è capitato spessissimo di trovare più fanatici
          tra i fan di windows che di
          linuxEresia, questa proprio dove l'hai sentita/vista?
          • pabloski scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            ovunque, partendo da hwupgrade fino a quicon i winari non puoi discutere...se metti in evidenza il fatto che superfetch non è la manna dal cielo, ti danno dell'incompetente fino ad arrivare ad offese personaliè una comunità fatta di bigotti, ignoranti e fanatici
          • Dti Revenge scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            - Scritto da: pabloski
            ovunque, partendo da hwupgrade fino a qui

            con i winari non puoi discutere...se metti in
            evidenza il fatto che superfetch non è la manna
            dal cielo, ti danno dell'incompetente fino ad
            arrivare ad offese
            personali

            è una comunità fatta di bigotti, ignoranti e
            fanatici(dovella a parte)Ah certo, perchè ogniqualvolta un utente dice che il suo ubuntu non legge tutti i driver , tutti i linari lo assaltano e lo sbranano. Cioè sembrate un elitè di intelligentoni.per non parlare dei macachi poi......adesso, prima che venghi etichettato come fanboy win, ti dico subito che io ho win xp e in dual boot linux mandriva.contento?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 ottobre 2008 17.07-----------------------------------------------------------
          • pabloski scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            per me puoi benissimo usare Vista, non me ne frega un tuboperò non dire che gli utenti Linux ti sbranano....vai sui forum di tomshw.it, hwupgrade.it, html.it nelle sezioni linux e dimmi se ciò che affermi è vero?io li frequento quei forum e vedo che la gente cerca di rispondere alle domande....ci sono thread lunghi 8 pagine per aiutare un tizio a compilare un driver per una scheda wifinon mi pare l'atteggiamento di chi sbrana questopiuttosto tu sei quello che posta sempre la stessa tiritera sul kernel "monolito"?
          • Dti Revenge scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            - Scritto da: pabloski
            per me puoi benissimo usare Vista, non me ne
            frega un
            tubo

            però non dire che gli utenti Linux ti
            sbranano....vai sui forum di tomshw.it,
            hwupgrade.it, html.it nelle sezioni linux e dimmi
            se ciò che affermi è
            vero?

            io li frequento quei forum e vedo che la gente
            cerca di rispondere alle domande....ci sono
            thread lunghi 8 pagine per aiutare un tizio a
            compilare un driver per una scheda
            wifi

            non mi pare l'atteggiamento di chi sbrana questo

            piuttosto tu sei quello che posta sempre la
            stessa tiritera sul kernel
            "monolito"?A parte che è monolitico. E poi io parlavo di PI. Grazie che nei forum linari la gente si aiuta a vicenda.... qui su PI si fa la gara a chi trolla di più -.-
          • pabloski scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            ah quindi non sei tuè quell'altro che si fa chiamare dti che scrive "kernel monolito"
          • Dti Revenge scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            - Scritto da: pabloski
            ah quindi non sei tu

            è quell'altro che si fa chiamare dti che scrive
            "kernel
            monolito"certo che sono io.Dti Revenge!!!
          • pabloski scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            ah quindi sei tu quello che fa il copia-incolla di quel mucchio di cazzate sul "kernel monolito"bravo bravo, continua così che ti daranno un premio :D
          • Grand Wiseman scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            - Scritto da: Fabrizio
            Tu i thread di questo forum li leggi per intero o
            leggi solo il singolo post e 2 o 3 dietro (come
            fanno tutti non si resiste a leggere un thread,
            intero troppe
            minchiate)?
            L'utente Linux serio che parla sa molto spesso
            quel che dice e porta la discussione fino in
            fondo argomentando il tutto, L'utente Windows
            serio porta la discussione fino a 2/3 post, nel
            secondo inizia a non riuscire a tenere più la sua
            posizione, poi si sente perso e sparisce,
            L'utente Windows serio serio se si parla di cose
            che ritiene giuste attacca fino alla fine in caso
            contrario ti da ragione e amici come
            prima
            guarda che strano. non è prevista l'opzione "nel caso che l'utente windows abbia ragione"...... immagino una piccola dimenticanza, spero. 8)
        • Joe Tornado scrive:
          Re: tutti grandi nemici di linux!
          Guarda ... io generalmente parlo per me, uso da anni Windows XP (ce l'ho originale in versione Professional, ben personalizzato, con interfaccia Windows classico e ben tenuto) e per le mie necessità di piccolo appassionato ne sono più che soddisfatto. Non ho nulla contro Linux in sè per sè, ne' contro il Macintosh, ma non sopporto chi, spesso aggrappandosi a luoghi comuni, getta fango a destra e sinistra finendo per offendere le persone, più che gli oggetti.
      • dont feed the troll scrive:
        Re: tutti grandi nemici di linux!
        - Scritto da: Joe Tornado
        Vedi, il problema a volte non è Linux, ma i molti
        fanatici che gli ruotano attorno
        ...Questa roba la leggo ogni volta che si parla di linux, ma in sincerità, nessuno dei prolinux che leggo qui lo identificherei come fanatico.Di contro tutti quelli che difendono a spada tratta microsoft sono facilmente ascrivibili nella lista dei fanatici, o meglio ancora dei troll.Ma cerchiamo di dare concretezza al discorso, dammi 3 nick di utenti fanatici di linux.
        • 200 OK scrive:
          Re: tutti grandi nemici di linux!
          ಠ_ಠ
          • dont feed the troll scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            è così difficile?allora me ne basta uno.
          • 200 OK scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            Potrei iniziare da te (rotfl) ma poi non mi crederesti...
          • dont feed the troll scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            se lo motivi decentemente ti credo, giuro.
          • 200 OK scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            Qui a parte evidenti troll pro windows, trovo persone che dicono la loro, motivandola in parte, evitando quindi di cadere nel classico "fanboy".Posso dirti chi è arrogante, chi crede di saper tutto o chi invece tiene discussioni serie.Ma spesso si "sente" già dalle discussioni che uno è fortemente di parte, impedenedo una qualunque discussione onesta.Riguardo ai nomi... guarda, il fatto di registrarmi ed avere un post-count non mi piace per niente (si diventa egocentrici) e non mi va di diventare bersaglio di qualche fanboy.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            - Scritto da: 200 OK
            Qui a parte evidenti troll pro windows, trovo
            persone che dicono la loro, motivandola in parte,
            evitando quindi di cadere nel classico
            "fanboy".
            si concordo.
            Posso dirti chi è arrogante, chi crede di saper
            tutto o chi invece tiene discussioni
            serie.Eh si, dimmelo dai, sono curioso.MAgari siamo anche d'accordo.

            Ma spesso si "sente" già dalle discussioni che
            uno è fortemente di parte, impedenedo una
            qualunque discussione
            onesta.
            Beh no scusa, finchè motivo le mie posizioni, saro' anche di parte, ma non vuol dire che la discussione non sia onesta.
            Riguardo ai nomi... guarda, il fatto di
            registrarmi ed avere un post-count non mi piace
            per niente (si diventa egocentrici) e non mi va
            di diventare bersaglio di qualche
            fanboy.E vabbè chissenefrega dei fanboy, quelli sono folklore, spesso noioso, ma ripeto benchè sia facile individuare fanboy di M$, io di fana critici di linux non ne vedo.
        • Grand Wiseman scrive:
          Re: tutti grandi nemici di linux!
          ne dò 2, visto che non ho letto tutto l'albero: tu e pabloski..... se siete due persone diverse. Io uso linux ma anche win e guardo con occhio imparziale i pregi e i difetti del closed e dell'opensorcio. mica mi pagano per fare il fan sfegatato per l'uno o per l'altro.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            - Scritto da: Grand Wiseman
            ne dò 2, visto che non ho letto tutto l'albero:
            tu e pabloski..... se siete due persone diverse.
            Io uso linux ma anche win e guardo con occhio
            imparziale i pregi e i difetti del closed e
            dell'opensorcio. mica mi pagano per fare il fan
            sfegatato per l'uno o per
            l'altro.Tu pensa (beh almeno provaci) io uso linux da non + di 3 mesi, e non sono mai acritico.Ho usato la robbaccia microsoft praticamente da sempre, quindi se critico è perchè so.
        • Joe Tornado scrive:
          Re: tutti grandi nemici di linux!
          Boh ... mi vengono in mente gnulinux 86 e un altro, credo the shark
    • 0verture scrive:
      Re: tutti grandi nemici di linux!
      Hai scritto questa baggianata con i lacrimoni agli occhi ?Ok ti accontento subito: là fuori è pieno di demoni, mafiosi, politici, preti (...), massoni, nani, esseri succubi dell'inferno che vogliono distruggere l'unica fonte di purezza del pianeta e dell'universo intero !Questi malvagi, vogliono cancellare l'ultima speranza di una fede nella giustizia e usano tutti i peggiori stratagemmi per ucciderla !Le sacre profezie (quelle dei rotoli del mar morto) dicono che linux salverà il mondo, farà sparire la fame, la sete, le malattie, salverà i panda e soprattutto ci farà incontrare i vulcaniani. Tutto questo bene, è male per gli esseri demoniaci elencati sopra e capitanati dal maestro delle tenebre billgheitz (traduzione americana di satana) che ha svelato le sue fattezze di supremo essere degli inferi in un easter egg di excel oltre che in uno del basic del c64 anni prima.Il 21 dicembre del 2012 si apriranno i portali extra mondo che collegano questo piano dell'esistenza con l'inferno ed orde di goblin con la loro copia in licenza di Windows Seven, partiranno dal santuario sconsacrato di Redmond e travolgeranno tutti i paladini della giustizia.Questa volta non ci sarà alcuno In hoc signo vinces (a forma di pinguino) a salvare il bene ma solo la più completa e totale oscurità.... BUABHAHAHAHAHAHAHHAHE adesso piangi pure, innonda la cantina con le tue lacrime...
      • AL TAPPETO scrive:
        Re: tutti grandi nemici di linux!
        - Scritto da: 0verture
        Il 21 dicembre del 2012 si apriranno i portali
        extra mondo che collegano questo piano
        dell'esistenza con l'inferno ed orde di goblin
        con la loro copia in licenza di Windows Sevenmi sa che nel 2012 siete ancora lì che lo aspettate (rotfl)nel frattempo magari sarà uscito un vista reloaded
        • 0verture scrive:
          Re: tutti grandi nemici di linux!
          Peggio !!! Altro che i Goblin, usciranno direttamente i morti dalle tombe
          • AL TAPPETO scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            - Scritto da: 0verture

            usciranno direttamente i morti dalle
            tombesi, quelli morti di noia nei 4 minuti di attesa per avviare sVista!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)Renji SCAPPA che te vengono a pijà!!!! :D
          • 0verture scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            Ma anche i morti di aspettare che linux evolva...Sarà dura trovare qualcuno ancora vivo...
          • AL TAPPETO scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            - Scritto da: 0verture
            Ma anche i morti di aspettare che linux evolva...non so quanti possano essere,sicuramente meno dei morti per la paura dell'avanzata di linux!
      • dont feed the troll scrive:
        Re: tutti grandi nemici di linux!
        Hai mai postato un intervento che contenesse un argomento?
        • pabloski scrive:
          Re: tutti grandi nemici di linux!
          ma infatti, oggi in particolare sembra strafatto di crack, sputa fuori cazzate su cazzate, è inviperito come non mai0verture, dai calmati, che tanto Ballmer non dividerà gli utili con te :D
        • 0verture scrive:
          Re: tutti grandi nemici di linux!
          Più di quanti non ne abbia mai concepiti te nella tua miserevole esistenza
          • dont feed the troll scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            astio e risposte a specchio non valgono.Allora, questi argomenti, dove stanno?
      • pabloski scrive:
        Re: tutti grandi nemici di linux!
        0verture, sul serio, fatti visitare da un buon psicologoragazzo mio tu sei allo stadio terminaledemoni, santi? ma di che parli? hai mai sentito Torvalds dire che Gates è satana? ma almeno hai mai sentito Stallman dirlo?Stallman dice che le multinazionali rubano il codice open ed è vero con la licenza BSD....Windows è creato su codice BSD, MacOS lo stessoStallman dice che c'è gente che usa il suo monopolio per imporre formati proprietari, tramite i quali tagliare la conocorrenza....le autorità antitrust di mezzo mondo sono arrivate alla conclusione che questo è veroche c'entrano i demoni e gli angeli?non c'è nessun complotto, c'è solo l'ingordigia di una compagnia che vorrebbe mantenere il suo monopolio noi non vogliamo questo cane rognoso che ci fiata sul collo, tutto qui....così come MS fa campagne Get the facts per denigrare Linux, altrettanto i linari fanno nei confronti di Windows....se lo fanno le multinazionali vale?non capisco il perchè ti accanisci così tanto e fai dire alla comunità OSS cose che in realtà non ha mai detto
        • 0verture scrive:
          Re: tutti grandi nemici di linux!


          Stallman dice che le multinazionali rubano il
          codice open ed è vero con la licenza
          BSD....Windows è creato su codice BSD, MacOS lo
          stessoForse Stallman dovrebbe chiedere a coloro che il codice bsd lo scrivono ed incredibilmente ci vivono sopra, come fanno, se tutti lo rubano... forse forse le multinazionali quel codice lo hanno pagato...

          Stallman dice che c'è gente che usa il suo
          monopolio per imporre formati proprietari,
          tramite i quali tagliare la conocorrenza....le
          autorità antitrust di mezzo mondo sono arrivate
          alla conclusione che questo è
          veroInvece lui che si inalbera con l'iso per far imporre i suoi formati quando lo sanno tutti che gli unici standard validi sono quelli di fatto del mercato va santificato ?

          che c'entrano i demoni e gli angeli?secondo certi geni che orbitano su pi, centrano sempre

          non c'è nessun complotto, c'è solo l'ingordigia
          di una compagnia che vorrebbe mantenere il suo
          monopolio
          espandi un po' i tuoi orizzonti e stupisciti di quante compagnie ragionano allo stesso identico modo nei relativi campi di appartenenza

          noi non vogliamo questo cane rognoso che ci fiata
          sul collo, tutto
          qui....il cane rognoso si limita ad alzare la zampa, tanto non siete un bersaglio particolarmente esteso da richiedere più "spruzzate"

          così come MS fa campagne Get the facts per
          denigrare Linux, altrettanto i linari fanno nei
          confronti di
          Windows....chi ha cominciato prima ? sei veramente convinto che sia stata microsoft ? potrei deluderti a proposito...

          se lo fanno le multinazionali vale?

          non capisco il perchè ti accanisci così tanto e
          fai dire alla comunità OSS cose che in realtà non
          ha mai
          dettonooo la comunità è una santa infatti basta prendere a modello i commenti di questo articolo. Io apro dei thread interessanti dove spiego dei punti di vista e vengo assalito da gente subculturata che se riesce a mettere insieme una frase del tipo "non sai, non capisci niente" c'è già da stappare lo champagne perchè s'è superata.Postare un commento intelligente qui è come proporre un ragionamento sul muro di tifo.net, letteralmente dare perle ai porci con a monte un sistema di moderazione che preferisce letteralmente la quantità alla qualità (si vede che devono concimare dei campi...)
          • pabloski scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            - Scritto da: 0verture
            Forse Stallman dovrebbe chiedere a coloro che il
            codice bsd lo scrivono ed incredibilmente ci
            vivono sopra, come fanno, se tutti lo rubano...
            forse forse le multinazionali quel codice lo
            hanno
            pagato...
            Stallman è stato uno dei più proficui programmatori di codice BSD....infatti il codice BSD viene scritto da professori universitari, programmatori amatoriali, studenti per le loro tesiè codice copyleft, liberamente utilizzabile da tutti, e no MS non ha pagato per inglobare lo stack TCP/IP di FreeBSD
            Invece lui che si inalbera con l'iso per far
            imporre i suoi formati quando lo sanno tutti che
            gli unici standard validi sono quelli di fatto
            del mercato va santificato
            ?
            veramente è MS che ha "lubrificato" ISO per far approvare OOXML a tempo di ricordo e ancora oggi stiamo aspettando la documentazione di questo fantomatico OOXML
            secondo certi geni che orbitano su pi, centrano
            sempre
            problemi loro, si vede che sono paranoici
            espandi un po' i tuoi orizzonti e stupisciti di
            quante compagnie ragionano allo stesso identico
            modo nei relativi campi di
            appartenenza
            ma per fortuna nessuna di queste compagnie ha il monopolio....io non dico che MS fa male, dico che l'antritrust la deve smembrare, così come fu fatto per la Standard Oil, la AT&T e la IBM
            il cane rognoso si limita ad alzare la zampa,
            tanto non siete un bersaglio particolarmente
            esteso da richiedere più
            "spruzzate"
            ah certo, infatti le campagne di FUD sui brevetti, le mail riservate piene di frasi allarmate, la fasulla campagna Get the factsbeh direi che questo è l'atteggiamento di chi si caga nella braghe dalla paura
            chi ha cominciato prima ? sei veramente convinto
            che sia stata microsoft ? potrei deluderti a
            proposito...
            deludimi pure, portami le prove e ti crederò
            Io apro dei thread interessanti dove spiego dei
            punti di vista e vengo assalito da gente
            subculturata che se riesce a mettere insieme una
            frase del tipo "non sai, non capisci niente" c'è
            già da stappare lo champagne perchè s'è
            superata.tu? ma se i tuoi commenti di oggi sono pieni di vaneggiamenti privo di qualsiasi argomentazione tecnica
            Postare un commento intelligente qui è come
            proporre un ragionamento sul muro di tifo.net,appunto, posta qualche commento intelligente e saremo lieti di risponderti
            letteralmente dare perle ai porci con a monte un
            sistema di moderazione che preferiscema poverino...ma chi sei l'evangelizzatore di Windows? ma non erano i linari quelli andavano in giro a far proseliti? se non ti piace PI e non hai bisogno di evangelizzare, puoi semplicemente leggere i commenti e riderci su....non c'è bisogno di lanciarsi in guerre intestine
            letteralmente la quantità alla qualità (si vede
            che devono concimare dei
            campi...)sono d'accordo su questo punto, anche se per motivi diversi :D
          • Petengy scrive:
            Re: tutti grandi nemici di linux!
            - Scritto da: 0verture

            Ti ho detto di espandere i tuoi orizzonti, il che
            vuol dire che devi uscire dal piccolo mondo dei
            computer. Prova a vedere che so, nelle officine,
            se i tuoi cari standard iso contano qualcosa o se
            alla fine vieni legato a comprare macchinari ed
            utensili dallo stesso produttore
            ?
            Proviamo a vedere tra le strumentazioni mediche
            se e quanto sono intercompatibili tra di loro i
            vari marchi il tutto con conseguenze, se
            permetti, nettamente peggiori di una cavolo di
            "guerra santa" tra finestre e pinguini visto che
            di mezzo ci finisce la vita delle
            persone.
            Così fan tutte e microsoft è solo una goccia
            nell'oceano.
            questo a dimostrazione che tu di standard non ci capisci una beneamata fava......
    • winox scrive:
      Re: tutti grandi nemici di linux!
      - Scritto da: borapush
      Ho letto una quantità esagerata di commenti
      sprezzanti nei confronti di gnu/linux anche
      fantasiosi e articolati; certo questa cosa mi
      lascia assolutamente indifferente, ma con degli
      interrogativi.

      Perché certa gente vede tanto male in linux? Non
      basterebbe semplicemente non usarlo se si trovano
      così bene con altro? Perché dedicano così tanto
      cervello alle argomentazioni sul perché non usare
      linux? Forse per dimostrare che non sono stupidi
      anche se usano un sistema windows di 8 anni fa?


      Per me ognuno ha le giuste motivazioni per fare
      quello che fa e se non vuole usare un sistema
      operativo in particolare non mi fa nessun
      effetto.

      La scelta è scelta, ognuno scelga quello che
      vuole senza sentirsi inadeguato e cercare
      motivazioni per non sentirsici più. Usate anche
      windows 95 se vi ci trovate bene, ma che questo
      non sia un motivo per screditare un movimento
      culturale libero, prima che un sistema operativo,
      come quello di gnu/linux e
      dell'opensource.linux al tappeto!è così divertente :$
  • Grand Wiseman scrive:
    Oramai UBUNTU è BLOATWARE
    troppa roba che non serve, too many frills.
    • Puro e Duro scrive:
      Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
      Quoto. Non ci sto alla rincorsa di Microzozz e Macacos fatta a colpi di 3D e puttanate del genere succhiaram.
    • Virus Vault scrive:
      Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
      - Scritto da: Grand Wiseman
      troppa roba che non serve, too many frills.ecco un altro wintroll(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)
      • Grand Wiseman scrive:
        Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
        - Scritto da: Virus Vault
        - Scritto da: Grand Wiseman

        troppa roba che non serve, too many frills.



        ecco un altro wintroll
        (troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)avete scassato co' sta storia che uno è troll quando dice la sua. siete tutti sclerati?
        • pabloski scrive:
          Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
          ok Compiz non ti piace, e quindi?e Vista allora cos'è?Ubuntu gira su un PC con 512 MB di RAM e Compiz attivo, Vista ci riesce?
          • 0verture scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE

            Ubuntu gira su un PC con 512 MB di RAM e Compiz
            attivo, Ceeerto, se escludiamo i momenti in cui le finestre dei programmi switchano in bianco e nero per non meglio definiti momenti di meditazione...
          • pabloski scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            proprio come fa Vista quando inzia la copia dei file, o Live Messenger quando si blocca per un paio di minuti e non dà segni di vita :Dle finestre grigie indicano semplicemente che l'applicazione non sta rispondendo ai segnali che le vengono inviatiè una cosa che esiste anche in windowsse hai mai sparato gestionali in VB conoscerai di sicuro una funzione molto importante dell'API Win32 ( oggi è un metodo di class in VB.NET ) che si chiama DoEventsse in un ciclo for non ci metti DoEvents, dopo un paio di secondi, il programma risulta in freeze e Windows ti dice che non rispondeecco è la stessa cosa quando Compiz fa diventare grigia la finestrabasta settare il periodo di refrattarietà agli eventi più in sù oppure i programmatori possono far elaborare la coda dei messaggi più spessoè comunque un comportamento che dipende dal programma in esecuzione non dà Linux o Compizma perchè te lo racconto, visto che vuoi solo trollare?sul serio oggi stai trollando senza logica, altre volte cerchi di atteggiarti è computer scientist, oggi sembri l'ultimo dei videogamer :D
          • braincrash.it scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            Gira la frittata che da questo lato è cotta...
          • pabloski scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            se proprio devi commentare fai un commento tecnicoho detto qualcosa di errato? di fazioso? non è forse vero che il metodo DoEvents elabora la coda dei messaggi? racconto balle?no dillo
          • braincrash.it scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            - Scritto da: pabloski
            ho detto qualcosa di errato? di fazioso? ho detto che hai detto qualcosa di errato? di fazioso? No... solo che hai girato la frittata alla risposta di overture sulla faziosa affermazione: Ubuntu gira su un PC con 512 MB di RAM e Compiz attivo
          • pabloski scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            e infatti ci girasolo che lui ha replicato così"Ceeerto, se escludiamo i momenti in cui le finestre dei programmi switchano in bianco e nero per non meglio definiti momenti di meditazione..."al che io gli ho detto perchè succede questo e questo fenomeno non ha nulla a che fare con i 512 MB di RAMavrò potuto semplicemente rispondergli "no Ubuntu ci gira con 512 MB di RAM e Compiz attivo"....avrei potuto dargli del troll, invece ho voluto rispondere alla sua affermazionequindi ripeto, confermo quanto ho detto ( del resto lo uso su un PC Celeron con 512 MB di RAM e IGP Intel )in più confermo anche ciò che ho detto riguardo il perchè delle finestre grigiedetto ciò non vedo perchè mai mi accusi di aver rigirato la frittata
          • braincrash.it scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            e in quel modo ci gira pure Vista... quindi?
          • pabloski scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            quindi la sparata di 0verture è fuori luogo, inutile e trollosa
          • braincrash.it scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            Guarda che la sparata l'hai fatta tu mica 0verture. Oltre a girare le frittate cerchi anche di dare le colpe agli altri?
          • pabloski scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            ah si infatti sono io che ho risposto all'affermazione"Ubuntu gira su un PC con 512 MB di RAM"dicendo "eh ma ci sono le finestre grigie"quanto meno l'affermazione di 0verture era offtopicCompiz gira con 512 MB di RAM....primo fatto.....Compiz per scelta ha settato il timeout basso.....secondo fatto....alcune applicazioni pesanti ne soffrono e diventano grigie....terzo fattociò però non implicano che l'affermazione "Ubuntu gira su un PC con 512 MB di RAM" sia falsa
          • Er Puntaro scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            Qualcosa mi dice che installerò Ubuntu su una partizione, mi accorgerò che non è così performante come i linari mi hanno fatto credere (ho proprio 512 Mb di RAM), prenderò una copia di Xp, lo installerò facendo piazza pulita di Ubuntu e di Vista Home Basic (che è fuori dalla politica del downgrade), lo craccherò, navigherò in rete senza aggiornare il sistema per non essere sgamato da Microsoft e il suo "vantaggio genuino" e mi rassegnerò a stare col (_I_) esposto ad ogni sorta di virus e trojan e worm e ... :(P.S: Lo so che esisterà qualche sporco trucco per ingannare il Genuine Advantage, ma ha senso che io mi rompa le palle ad ogni giro di vita di Microsoft per un computer di cui è stata pagata regolare licenza? :@Ufff!! Andiamo a vedere a che punto stanno con sto cazzo di Haiku.http://www.haiku-os.it/
          • pabloski scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            bravomi raccomando, usa AntiWPA e utilizza sempre copie crakkate, che tanto sul mulo si scaricano aggratis
          • Er Puntaro scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            - Scritto da: pabloski
            bravo

            mi raccomando, usa AntiWPAAh, così si chiama lo sporco trucco? :DComunque, prima di gettare la spugna Ubuntu lo voglio provare, poi deciderò.
          • 0verture scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            Visto che la fai tanto facile adesso mi dici dove si imposta questa rottura di cojoni e mi trovi anche una spiegazione sul perchè un os rivolto alla gente comune non abbia impostato di default un valore migliore.
          • pabloski scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            un valore migliore? il punto è qual'è il valore migliore? quindi pure Win è responsabile dei programmi che vanno in stallo perchè non implementano il metodo DoEvents in maniera appropriata?ecco ci risiamo....se Vista non ha i driver per la stampante è colpa di Epson, se non ce li ha Linux è colpa dei cantinarilo vedete che siete talebani???aumentare il timeout nell'elaborazione della coda degli eventi, vuol dire avere meno possibilità di sgamare processi che sono andati in loopma che te lo dico a fare se non sai manco cosa significa andare in loop?
          • braincrash.it scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            - Scritto da: pabloski
            un valore migliore? il punto è qual'è il valore
            migliore? quindi pure Win è responsabile dei
            programmi che vanno in stallo perchè non
            implementano il metodo DoEvents in maniera
            appropriata?Finirai le uova prima o poi... :)
            ecco ci risiamo....se Vista non ha i driver per
            la stampante è colpa di Epson, se non ce li ha
            Linux è colpa dei
            cantinariSe vai a leggere su su su proprio all'inizio, troverai sia me che overture che NON diciamo per niente questo...
            lo vedete che siete talebani??? :|
            aumentare il timeout nell'elaborazione della coda
            degli eventi, vuol dire avere meno possibilità di
            sgamare processi che sono andati in
            loopSta rosolando...
            ma che te lo dico a fare se non sai manco cosa
            significa andare in
            loop?Ok... è ora di girarla.
          • pabloski scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            ma non è che sei un nick alternativo di 0verture?e comunque in che modo starei rigirando la frittata? io proprio non vedo il nesso
          • braincrash.it scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            - Scritto da: pabloski
            ma non è che sei un nick alternativo di 0verture?No... la considero roba da cerebrolesi vedi te...
            e comunque in che modo starei rigirando la
            frittata? io proprio non vedo il
            nessoNon hai risposto... hai deviato la discussione (come d'abitudine) te lo riporto, magari saremo più fortunati.- Scritto da: 0verture
            Visto che la fai tanto facile adesso mi dici dove
            si imposta questa rottura di cojoni e mi trovi
            anche una spiegazione sul perchè un os rivolto
            alla gente comune non abbia impostato di default
            un valore
            migliore.
          • pabloski scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            e infatti gliel'ho detto....pannello di configurazione di Compiz, è bello grande, accessibile dal menù Sistemanon ci vuole mica una laurease non ti piace installi gset-compiz e puoi modificare tutti i parametri che vuoise proprio vuoi rompere apriti una shell vai in /etc ed editi i file di configurazione
          • 0verture scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            Windows quel valore ce l'ha sicuramente implementato meglio perchè su windows non ho mai visto firefox lampeggiare come un semaforo neppure quando mi limitavo ad usarlo su un PII 400. Con ubuntu con 1Ghz in più ed opera, continuo ad assistere a queste scene pietose.Come si può spendere tanto tempo a farsi belli dicendo che ubuntu gira dove vista non può, se ne può spendere una frazione per garantirsi, pararsi il culo, che quanto promesso corrisponda effettivamente alla realtà.
          • pabloski scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            forse perchè Firefox è stato tarato per Windowsil software si adatta al sistema operativo o credi che venga fuori magicamente? può darsi che gli sviluppatori di Compiz abbiano settata un timeout troppo basso basta che vai nel pannello di configurazione di Compiz o installi gset-compiz e puoi modificare tutti i parametri che ti pare, compreso il tempo di timeoutma è un problema così grosso? accade solo con software molto pesante come Firefox appunto
          • 0verture scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            Ma che simpatici questi di mozilla...Firefox, il paladino dei browser liberi, tarato per girare meglio su un sistema proprietario che su uno libero come lui...Divertente... solo io ci vedo una sottile ironia di fondo ?
          • pabloski scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            non c'è nessuna ironiaFirefox per Windows è tarato per Windows, Firefox per Mac è tarato per Mac e Firefox per Linux è tarato per Metacity e non per Compiztutto qui
          • 0verture scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            Ma sta storiella della finestra che va e viene non doveva riguardare in qualche modo qualcosa più in profondità del window manager utilizzato ?Tante belle parole sul kernel che gira dappertutto e poi dobbiamo sottostare ai capricci di un aborto di server grafico ?
          • Grand Wiseman scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            - Scritto da: pabloski

            ma è un problema così grosso? accade solo con
            software molto pesante come Firefox
            appuntoHo le traveggole? Firefox PESANTE? Tutte le volte che ho provato a dirlo mi sono trovato aggredito da una muta di firefoxxari ringhianti che mi urlavano "SEI UN TROOOOOLLLL!!!"
          • pabloski scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            firefox è un buon browser ma certo non è un peso piumase ai firefoxiani piace dire il contrario affari loro
          • krane scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            - Scritto da: 0verture
            Windows quel valore ce l'ha sicuramente
            implementato meglio perchè su windows non ho mai
            visto firefox lampeggiare come un semaforo
            neppure quando mi limitavo ad usarlo su un PII
            400. Con ubuntu con 1Ghz in più ed opera,
            continuo ad assistere a queste scene
            pietose.Evidentemente ricordi male : io qui al lavoro sto su XP su un P4 a 700Mhz e si ferma tutto, e per parecchio pure.
            Come si può spendere tanto tempo a farsi belli
            dicendo che ubuntu gira dove vista non può, se ne
            può spendere una frazione per garantirsi, pararsi
            il culo, che quanto promesso corrisponda
            effettivamente alla realtà.Come fai tu con windows in pratica...
          • 0verture scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            Se non sai configurarti bene windows sono affari tuoi...Certi scherzi xp non li fa su un duron 800 come il 2k su un PII 400
          • krane scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            - Scritto da: 0verture
            Se non sai configurarti bene windows sono affari tuoi...
            Certi scherzi xp non li fa su un duron 800 come
            il 2k su un PII 400Certo se lo usi per leggere la mail e basta...Ma occhio che le mail non siano troppe, troppo grosse e non arrivino troppo in fretta...
          • Guybrush Threepwood scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            - Scritto da: 0verture
            Se non sai configurarti bene windows sono affari
            tuoi...
            Certi scherzi xp non li fa su un duron 800 come
            il 2k su un PII
            400Penso che tu abbia finito gli argomenti.La schermata grigia riguarda le applicazioni che non rispondono e, a differenza di winzozz, i rallentamenti non investono tutto il sistema.Il tuo problema e' che hai una scheda video da operetta le cui prestazioni sono equivalenti a quelle di un chip video qualsiasi con la memoria video condivisa col sistema.Altrimenti non mi spiego come mai il mio vecchio PIII 800 con 500mb di ram (ma una scheda video Ati Rage II + 256mb ram) rulla tranquillo senza schermate grige, mentre il nuovissimo coreDuo 2 e 2GB ram (ma scheda video integrata + 256mb di ram trasformata in video) arranca nei momenti di stress.Prova a mettere una scheda video migliore, o a cambiare il tempo di timeout, magari ottieni qualche miglioramento anche di umore.GT
          • 0verture scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            Visto che sei tanto sicuro di quello che dici adesso mi spieghi per bene come fa ad essere una scheda video da operetta una Ti4200 con 128MB di memoria video dedicata, soprattutto quando il suo compito è solo quello di mettere in mostra qualche colore ed una manciata di poligoni alla portata della più scabrosa sis.Occhio che se non rispondi come si deve vai a fare compagnia a diversi altri qua dentro.
          • 200 OK scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            Uno potrebbe tirare in ballo XP e dire che compiz è una cavolata visiva...Il discorso andrebbe avanti all'infinito
          • pabloski scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            infatti....a quel punto qualcuno tirerebbe in ballo Puppy Linux e non la finiamo piùtorniamo al DOS e così vivremo tutti felici e contentiil problema non sono le cavolate visive...per esempio Compiz ha un effetto trasparenza molto utile a chi programma, soprattutto per chi ha necessità di scrivere il codice e poi testarlo in un terminale...con la trasparenza puoi tenere d'occhio il terminale mentre fai delle modifichelo so con un IDE si ottiene lo stesso, ma non tutti preferiamo gli IDEil punto cruciale è quante risorse si consumano per fare una certa operazione....è evidente in questo senso che Compiz offre più effetti di Aero ma gira su hardware vecchio di 5 anni....è chiaro in questo senso che Vista non è ottimizzato
          • 200 OK scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            Vista ormai mangia troppe risorse... però è anche vero che contiene tecnologie come superfetch, che a scapito di memoria ram permettono l'avvio dei programmi in modo molto più rapido.
          • pabloski scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            su superfetch mi sono battuto sul forum di hwupgrade.it, nella tana del lupo per così dire...alla fine si sono incazzati soltanto e hanno cominciato ad insultare, solo perchè gli ho mostrato come in certi casi superfetch fa più danni che altrook superfetch cacha parte dei dati e dei programmi....benissimociò non toglie che 178 MB solo per il kernel sono troppi...parlo ovviamente di memoria non paginabile, allocata e non liberale in nessun modo....tanto per capirci il kernel Linux richiede 25 MB178-25 = 153 MB in più....solo il kernel intendoquesto è quello che io intendo per non ottimizzato....la storia di superfetch è la scusa ufficiale che i winari usano per dire che Vista rulez e scemenze variesono d'accordo che se Vista ti occupa 3 GB di RAM allora 2 GB sono occupati da superfetch, però notare che Aero + Kernel + Servizi + DirectX + .Net e qualche altra libreria ne occupano 480 MB è desolante
          • 200 OK scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            Hahaha già.Certo che pensare di arrivare anche a 4GB SOLO per far girare Vista e qualcos'altro, è davvero deprimente.
          • pabloski scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            ma il winaro non s'arrende....tanto ormai la RAM costa pocoe i quadcore stanno per scendere di prezzo :De se proprio non ce la fai a comprare il QuadCore con 8gb di RAM, eh ma è colpa tua che fai un lavoro di merda dove si guadagna poconotare che questa è la critica che spesso i maccari rivolgono a loro e loro replicano furiosamente
        • 0verture scrive:
          Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
          No, non sono sclerati, semplicemente difendono l'unica sala stampa che li accoglie.Pensaci un po'. Vai a sentire un keynote di microsoft e c'è ballmer che parla.Vai a vedere un "evento" di apple e c'è stiiv che parla.Blablabla, blablabla e nessuno può dire la sua, del resto se loro sono i leader, i riferimenti, lasciamoli sfogare in pace.I linari non sono così, sono (si credono) migliori. Loro non tengono keynote, eventi, ma le comuni e gelosi come sono che là parlano solo alcuni, qui vogliono fare lo stesso.O la pensi e la canti come vogliono loro o ti seppelliscono con l'aiuto di qualcuno fuori campo interessato a far credere che c'è un nutrito giro di gente (in)competente alle quali possono interessare i messaggi dei banner pubblicitari.Ricorda che il loro concetto di libertà equivale a quello che potevano avere Adolf Joseph e Benito. Sei libero di essere, pensare, parlare ed agire solo fino a quando lo fai secondo i loro sacri dettami.
          • pabloski scrive:
            Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
            mmm certo che oggi ti sei proprio ubriacato eh!?!ma qui si parla di software o di religione? no perchè siamo su punto-informaticoa me che Stallman vuole andare in giro con gli infradito non me ne può fregare di meno....ma che Linux mi offre miglior performance di Windows, per me questo è fondamentaleil resto è fuffa e chiacchiere
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
      Troppa roba che non serve? Aaaaa ho capito stiamo parlando di Windows Vista.
      • Pabloski scrive:
        Re: Oramai UBUNTU è BLOATWARE
        Onestamente, la metà della roba che hanno stivato nella nuova distro è una cagata per minorenni mongoloidi. L'open source non può scendere a compromessi con le carnevalate fatte apposta per gli utonti.
  • ipos scrive:
    Linux day come la festa delle donne
    CDO ;)
    • The Bishop scrive:
      Re: Linux day come la festa delle donne
      - Scritto da: ipos
      CDO ;)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)
    • AL TAPPETO scrive:
      Re: Linux day come la festa delle donne
      - Scritto da: ipos
      CDO ;)al linux day se porti il tuo hardwareti fanno un'installazione gratis... mi informerò riguardo alla festa delle donne (geek)
      • 0verture scrive:
        Re: Linux day come la festa delle donne
        Errore di sistema: La tua chiavetta USB non ha abbastanza Gigabyte per avviare l'installazione, prego aggiornare il portafoglio licenze !
        • AL TAPPETO scrive:
          Re: Linux day come la festa delle donne
          - Scritto da: 0verture
          Errore di sistema: La tua chiavetta USB non ha
          abbastanza Gigabyte per avviare l'installazione,
          prego aggiornare il portafoglio licenze
          !questo se la festa delle donne fosse come un keynote di microsoft!!
          • 0verture scrive:
            Re: Linux day come la festa delle donne
            Ah perchè le altre invece si installano in quanto il sistema "cantina puzzosa alpha della beta del svn 0.0.1" è di moda ?
          • AL TAPPETO scrive:
            Re: Linux day come la festa delle donne
            - Scritto da: 0verture
            Ah perchè le altre invece si installano in quanto
            il sistema "cantina puzzosa alpha della beta del
            svn 0.0.1" è di moda
            ?no, semplicemente perchè la mia "chiavetta"ha più gigabyte della tua!! @^
          • 0verture scrive:
            Re: Linux day come la festa delle donne
            Però risente della modalità turbo, va in overclock e si esaurisce prima @^
          • AL TAPPETO scrive:
            Re: Linux day come la festa delle donne
            se la modalità turbo è ciò che ci riserva il futuro...eh ci si adeguerà
          • 0verture scrive:
            Re: Linux day come la festa delle donne
            Chissà se su thinkgeek fanno le chiavette col vibratore incorporato @^
  • Marco Filippini scrive:
    Ottimo giorno per passare a Windows
    Perchè incazzarsi per far funzionare un pc con un sistema operativo pieno di buchi a cui nessuno, se non a pagamento, ti da supporto? Non esiste un Windows Day, non ce n'è bisogno.
    • Er Puntaro scrive:
      Re: Ottimo giorno per passare a Windows
      Boh? Te lo saprò dire. :D
    • duffogrup scrive:
      Re: Ottimo giorno per passare a Windows
      c'è già stato il windows day. qui puoi vedere un immagine di un partecipante: http://www.radaronline.com/features/crying-baby-party-56800676.jpg
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: Ottimo giorno per passare a Windows
      - Scritto da: Marco Filippini
      Perchè incazzarsi per far funzionare un pc con un
      sistema operativo pieno di buchi a cui nessuno,
      se non a pagamento, ti da supporto?Giusto. Per questo ho eliminato Windows da ogni mio computer. Adesso mi rilasso usando con tutti i PC nuovi e vecchi lo stesso sistema GNU/Linux sicuro, privo di problemi e con un supporto ed una documentazione sterminata. Ah, anche il mio telefono funziona con una distribuzione GNU/Linux. Anzi due, in dual boot.
      • 200 OK scrive:
        Re: Ottimo giorno per passare a Windows
        E allora?Mi sembri un po' esaltato sinceramente... :oVabbè, ognuno è libero di dire la sua (rotfl)
    • panda rossa scrive:
      Re: Ottimo giorno per passare a Windows
      - Scritto da: Marco Filippini
      Perchè incazzarsi per far funzionare un pc con un
      sistema operativo pieno di buchi a cui nessuno,
      se non a pagamento, ti da supporto? Proprio per questo molti hanno smesso di incazzarsi e sono passati a linux.
    • AL TAPPETO scrive:
      Re: Ottimo giorno per passare a Windows
      - Scritto da: Marco Filippini
      Perchè incazzarsi per far funzionare un pc con un
      sistema operativo pieno di buchi a cui nessuno,
      se non a pagamento, ti da supporto? Non esiste un
      Windows Day, non ce n'è
      bisogno.hai ragione, è un ottimo giorno per passare a windowshttp://punto-informatico.it/2449352/PI/Brevi/patch-straordinaria-windows.aspx(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • lellykelly scrive:
    questo è l'anno di Vilnius
    evviva gli scambi culturali
    • 200 OK scrive:
      Re: questo è l'anno di Vilnius
      Questo è l'anno del ricordo del 1929 (rotfl)
      • lellykelly scrive:
        Re: questo è l'anno di Vilnius
        ma se siamo tutti contenti... se ci fossero davvero dei problemi dovremmo essere tutti di fronte ai palazzi delle regioni o difronte al parlamento a protestare, ma evidentemente stiamo benissimo
        • 200 OK scrive:
          Re: questo è l'anno di Vilnius
          OT, ma comunque... per una famiglia normale, avere meno di 3 cellulari a testa, un paio di auto a grossa cilindrata, una villa e tecnologia all'avanguardia, significherebbe vivere in povertà...(ci sono eccezioni, ma non è il caso per tantissimi che si piangono addosso)
        • Er Puntaro scrive:
          Re: questo è l'anno di Vilnius
          Aspetta, aspetta ... è ancora presto.
          • 200 OK scrive:
            Re: questo è l'anno di Vilnius
            Il solito complottista (rotfl)Chi ci perde è chi ha fatto cavolate in borsa (ma non investire i soldi...no eh?).Troppi vivono al di sopra delle proprie possibilità.
  • Er Puntaro scrive:
    Re: questo è l'anno di apple
    Chissà che vi eravate detti da scatenare l'ira del moderatore. Comunque sì, adesso Apple prende un pò di utenti, ma arriverà il giorno in cui anche i macachi dovranno aprire gli occhi, smettere di credere alle favolette e accettare la dura realtà.[yt]pSVCOU1cw4k[/yt]
  • 200 OK scrive:
    Libertà
    Dedicato a chi dice che avere tante scelte sia meglio (ambito DESKTOP non server)...Linux deve decidersi se:1. Dare tanta scelta, ma generare confusione alla maggior parte degli utenti windows o osx interessati a provarlo. Insomma, lo smanettone proverà gusto a installarsi 10 WM diverse, e provare una moltitudine di software e sistemi, l'utente medio invece ODIA questo genere di cose.2. Fare in modo di ridurre il numero di scelte ma avere una struttura tale dove solo una o due distro diventano IL RIFERIMENTO. Tutto il resto diventa quindi solo per situazioni particolari o sistemi a basse prestazioni. Scegliere quindi determinati tools e programmi, e concentrarsi SOLO su questi per renderli potenti e competitivi in minor tempo, con meno spreco di risorse umane.Attualmente siamo alla prima scelta, quindi non mi sembra tanto sensato spingere tutti dicendo: win fa schifo, osx fa schifo, linux è sicuro ed è il futuro.Se prendiamo la seconda strada, Linux sovrasterebbe tutti, e le compagnie software si interesserebbero tantissimo visto che ci sarebbe UNA BASE COMUNE e UNA DISTRO COMUNE.
    • Uby scrive:
      Re: Libertà
      - Scritto da: 200 OK
      Dedicato a chi dice che avere tante scelte sia
      meglio (ambito DESKTOP non
      server)...


      Linux deve decidersi se:

      1. Dare tanta scelta, ma generare confusione alla
      maggior parte degli utenti windows o osx
      interessati a provarlo. Insomma, lo smanettone
      proverà gusto a installarsi 10 WM diverse, e
      provare una moltitudine di software e sistemi,
      l'utente medio invece ODIA questo genere di
      cose.Una sola parola: "configurazione di default" (vabbè, sono 3 :D)L'utente usa quello che trova preconfezionato. Istalla Ubuntu/Kubuntu, si ritrova un sistemo già bello e pronto da usare, non deve "scegliere" proprio niente. Se poi si trova il SO preinstallato o glielo installa un amico nerd ancora meglio.L'utente non *deve* scegliere nulla, ma *può*
      2. Fare in modo di ridurre il numero di scelte ma
      avere una struttura tale dove solo una o due
      distro diventano IL RIFERIMENTO. Tutto il resto
      diventa quindi solo per situazioni particolari o
      sistemi a basse prestazioni. Scegliere quindi
      determinati tools e programmi, e concentrarsi
      SOLO su questi per renderli potenti e competitivi
      in minor tempo, con meno spreco di risorse
      umane.Tua opinione, rispettabile ma opinabile.Le varie distro sono orientate tutte verso segmenti diversi. La distro per utenti domestici più diffusa al momento è Ubuntu, si può prendere quella come riferimento.Ma eliminare le altre per me è una fesseria. Ognuna ha un suo perchè.
      Attualmente siamo alla prima scelta, quindi non
      mi sembra tanto sensato spingere tutti dicendo:
      win fa schifo, osx fa schifo, linux è sicuro ed è
      il
      futuro.

      Se prendiamo la seconda strada, Linux
      sovrasterebbe tutti, e le compagnie software si
      interesserebbero tantissimo visto che ci sarebbe
      UNA BASE COMUNE e UNA DISTRO
      COMUNE.La base comune c'è già da tempo, tutte le distro sono "interoperabi", per così dire.Una distro comune non è la scelta giusta, secondo me, ma avere come riferimento la più diffusa non è un male, anzi.
      • 200 OK scrive:
        Re: Libertà
        Riguardo ad Ubuntu, di positivo trovo tanta documentazione e how to a riguardo. In pratica imho conviene puntare ad ubuntu per il desktop, e lasciare il resto per tutte le altre esigenze.Quello che ho scritto prima era drastico, ma se Ubuntu riesce a tenere o migliorare sempre più nel tempo la sua posizione come leader per i desktop, sarebbe in un certo senso quello che intendevo.Spero che questo permetta di invogliare le aziende a puntare linux per il loro software (o perlomeno cross-platform), anche puntando SOLO ubuntu... (attendo con impazienza la versione 8.10 :P, invece per la mia parte di puro smanettamento c'è già openbsd su un pc vecchio che mi diverte (rotfl)).
        • gnulinux86 scrive:
          Re: Libertà
          quoto.http://www.comunicati-stampa.net/com/cs-41560/ArcheTech_il_primo_Ubuntu_Solution_Provider_italianohttp://www.gnuvox.info/2008/10/dell-pubblicizza-ubuntu/http://www.webnews.it/news/leggi/9320/wikipedia-si-tinge-di-ubuntu/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 ottobre 2008 14.50-----------------------------------------------------------
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Libertà
          - Scritto da: 200 OK
          imho conviene puntare ad ubuntu per il desktop, e
          lasciare il resto per tutte le altre esigenze.Nessuno ha l'autorità per decidere una cosa del genere. Chi dovrebbe 'puntare ad Ubuntu'? E secondo quale criterio? In che modo si dovrebbero introdurre tali strampalate regolamentazioni? E come potrebbero mai convivere con la licenza libera?Linux è Linux, il software libero è libero. Le tue frasi sono completamente insensate rispetto alla realtà. Stai blaterando su un oggetto senza tener conto delle caratteristiche dell'oggetto. Parli di qualcosa che non è Linux, non è libero e soprattutto non esiste.
          • 200 OK scrive:
            Re: Libertà
            La mancanza di coerenza in linux è il suo più grande difetto.È inutile che continui a sbandierare libero qui e libero la, ogni progetto ha comunque dietro un organizzazione che decide.Pensi che GCC viene fatto da tutti? No, ci sono alcune persone che supervisionano e decidono come far procedere il progetto, altrimenti si creerebbero troppe varianti malfatte.È pura utopia mettere tutti allo stesso livello in un progetto.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Libertà
            - Scritto da: 200 OK
            La mancanza di coerenza in linux Nessun software è coerente al suo interno come Linux. In cosa vedi mancanza di coerenza?
            È inutile che continui a sbandierare libero qui e
            libero laPerché? Se non consideri la natura libera del software libero non puoi capire di cosa parli.
            ogni progetto ha comunque dietro un organizzazione che
            decide.Ogni progetto è autonomo, libero, indipendente da tutti gli altri progetti.
            Pensi che GCC viene fatto da tutti?Per nulla. Si tratta dello stesso software per tutte le distribuzioni, come il Kernel e le librerie fondamentali. Come vedi la base comune esiste ed è molto solida.
            È pura utopia mettere tutti allo stesso livello
            in un progetto.Tu non hai parlato affatto di 'un progetto' ma della proliferazione di distribuzioni. Rileggi con attenzione: magari riesci a rispondere senza cambiare discorso.Ogni distribuzione è un progetto indipendente da tutti gli altri. Ognuna ha ragione di esistere.
          • 200 OK scrive:
            Re: Libertà
            Fidati che conosco bene cosa è l'open source e i derivati ;)Ma la mancanza di software valido in certi campi, mi fa riflettere sulla situazione attuale.Io sono più sulla parte multimediale, e su Linux non ho trovato niente di decente per l'editing video e la composizione di musica. E sono campi che nel bene o nel male, c'è bisogno di molta gente con passione. Fare più progetti paralleli porta solo a risultati pessimi o solamente discreti.
      • braincrash.it scrive:
        Re: Libertà
        - Scritto da: Uby
        Ma eliminare le altre per me è una fesseria.
        Ognuna ha un suo perchè.Ahhh ora sei rovinato... :)Perchè io vorrei sapere un po' di questi "perchè".Posso anche cominciare io poi vai avanti tu:Ubuntu -
        Indirizzata all'utenza desktopKbuntu -
        Come sopra ma con Kde (o c'è qualcosa che mi sfugge?)Mandriva -
        Fedora -
        Debian -
        Red Hat -
        Gentoo -
        Suse -
        Mi fermo qua...Aspetto con ansia...
        • krane scrive:
          Re: Libertà
          - Scritto da: braincrash.it
          - Scritto da: Uby

          Ma eliminare le altre per me è una fesseria.

          Ognuna ha un suo perchè.
          Ahhh ora sei rovinato... :)
          Perchè io vorrei sapere un po' di questi "perchè".
          Posso anche cominciare io poi vai avanti tu:
          Ubuntu -
          Indirizzata all'utenza desktop
          Kbuntu -
          Come sopra ma con Kde (o c'è qualcosa
          che mi sfugge?) No no e' corretto.Xubuntu -
          Come sopra ma con Xfce (piu' leggera per pc meno prestanti)
          Mandriva -
          Altra distro che voleva ottenere quello ha ottenuto ubuntu, un linux per tutti, ma senza molto successo.
          Fedora -
          Red Hat versione Desktop, potremmo considerarla un'alternativa a Ubuntu se non fosse che e' nata prima se non sbaglio
          Debian -
          Una roccia di stabilita' viene sviluppata lentamente ma con grande attenzione, puo' servire da sola come server oppure come base per altre distribuzioni.
          Red Hat -
          A pagamento specializzata in ditte: offre supporto, modifiche, tutto quello che vorresti facesse il tuo server RedHat puo' farglielo fare, basta pagare.
          Gentoo -
          Per smanettoni, viene compilato ogni singolo pacchetto in modo automatico, niente di meglio per imparare come funziona davvero una distro, devi montartela mattoncino su mattoncino.
          Suse -
          Altra alternativa a Ubuntu per il desktop, anche questa nata prima.Ad esempio Suse, Mandrivia, Ubuntu pur essendo tutte e tre orientate al desktop offrono metodi di distribuzione diversi e interfacce diverse. Quale sara' la migliore potra' dircelo soltanto il tempo, ma il fatto che ce ne siano 3 non puo' che far si che quello che gli utenti giudicano meglio si evolva, il tutto senza imposizioni dall'alto.
          Mi fermo qua...
          Aspetto con ansia...
          • braincrash.it scrive:
            Re: Libertà
            Riassumendo:Ubuntu -
            Indirizzata all'utenza desktopKbuntu -
            Indirizzata all'utenza desktopXubuntu -
            Indirizzata all'utenza desktopMandriva -
            Indirizzata all'utenza desktopFedora -
            Indirizzata all'utenza desktopSuse -
            Indirizzata all'utenza desktopDebian -
            ServerRed Hat -
            ServerGentoo -
            Per smanettoni? Che vuol dire? Uno può smanettare con qualsiasi cosa...quindi... bho.Mi sembra che l'affermazione "Ognuna ha un suo perchè" per ora non è stata dimostrata. Avanti il prossimo. ;)
          • krane scrive:
            Re: Libertà
            - Scritto da: braincrash.it
            Riassumendo:
            Ubuntu -
            Indirizzata all'utenza desktop
            Kbuntu -
            Indirizzata all'utenza desktop
            Xubuntu -
            Indirizzata all'utenza desktop
            Mandriva -
            Indirizzata all'utenza desktop
            Fedora -
            Indirizzata all'utenza desktop
            Suse -
            Indirizzata all'utenza desktop
            Debian -
            Server
            Red Hat -
            Server
            Gentoo -
            Per smanettoni? Che vuol dire? Uno può
            smanettare con qualsiasi cosa...quindi...
            bho.Alcune cose sono piu' da smanettoni di altre : e' piu' facile smontare e rimontare un'automobilina di lego o ddi metallo pressofuso ?
            Mi sembra che l'affermazione "Ognuna ha un suo
            perchè" per ora non è stata dimostrata. Avanti il
            prossimo.
            ;)Perche' non hai quotato fino alla fine ?Ad esempio Suse, Mandrivia, Ubuntu pur essendo tutte e tre orientate al desktop offrono metodi di distribuzione diversi e interfacce diverse. Quale sara' la migliore potra' dircelo soltanto il tempo, ma il fatto che ce ne siano 3 non puo' che far si che quello che gli utenti giudicano meglio si evolva, il tutto senza imposizioni dall'alto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 ottobre 2008 16.29-----------------------------------------------------------
    • zidagar scrive:
      Re: Libertà
      - Scritto da: 200 OK
      Dedicato a chi dice che avere tante scelte sia
      meglio (ambito DESKTOP non
      server)...


      Linux deve decidersi se:

      1. Dare tanta scelta, ma generare confusione alla
      maggior parte degli utenti windows o osx
      interessati a provarlo. Insomma, lo smanettone
      proverà gusto a installarsi 10 WM diverse, e
      provare una moltitudine di software e sistemi,
      l'utente medio invece ODIA questo genere di
      cose.

      2. Fare in modo di ridurre il numero di scelte ma
      avere una struttura tale dove solo una o due
      distro diventano IL RIFERIMENTO. Tutto il resto
      diventa quindi solo per situazioni particolari o
      sistemi a basse prestazioni. Scegliere quindi
      determinati tools e programmi, e concentrarsi
      SOLO su questi per renderli potenti e competitivi
      in minor tempo, con meno spreco di risorse
      umane.


      Attualmente siamo alla prima scelta, quindi non
      mi sembra tanto sensato spingere tutti dicendo:
      win fa schifo, osx fa schifo, linux è sicuro ed è
      il
      futuro.

      Se prendiamo la seconda strada, Linux
      sovrasterebbe tutti, e le compagnie software si
      interesserebbero tantissimo visto che ci sarebbe
      UNA BASE COMUNE e UNA DISTRO
      COMUNE.Forse hai ragione, in parte.Cmq ti ricordo che Linux non è un sistema operativo, ma "semplicemente" un kernel.Il sistema operativo è composto dal kernel Linux e tutte le applicazioni che permettono ad esso di interagire con l'utente.Ma questa è una finezza, alla fine oggigiorno con Linux si intende molto di più, lo faccio anche io spesso :)
      • 200 OK scrive:
        Re: Libertà
        (rotfl) sigh, ormai sono abituato a dirlo, anche se è corretto fare una distinzione.Intendevo proprio nell'"insieme" delle cose.Forse penso troppo a BSD...
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Libertà
      Ubuntu esiste apposta, in soli 4 anni è diventata la distro Linux più diffusa in ambito desktop.
      • 200 OK scrive:
        Re: Libertà
        È positivo perchè sempre piu' persone capiscono che se vogliono puntare linux, ubuntu è un buon punto di partenza (sia per utilizzatori finali che sviluppatori).Mi spiace per le altre distro, ma Ubuntu è veramente una distro di qualità.Manca poco per la 8.10... 7 giorni (rotfl)
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: Libertà
      - Scritto da: 200 OK
      Dedicato a chi dice che avere tante scelte sia
      meglio (ambito DESKTOP non server)...Ciò che hai scritto è del tutto privo di senso. La particolarità del software libero è di essere... libero (non te l'aspettavi, eh?).Questo vuol dire che chiunque può decidere di personalizzarsi il sistema. Il fatto che esistano centinaia di distribuzioni è correlato a tale caratteristica. Nessuno ha compiuto alcuna scelta in questo senso e nessuno è in grado di farlo, semplicemente perché non esiste un padrone. Credere il contrario è frutto di una profonda incomprensione di fondo. Esiste, invece, un solo kernel per tutti, e moltissimi 'sapori' differenti per un unico prodotto. Tutte le distribuzioni hanno già una base comune: Linux. La grande varietà e le molteplici possibilità di scelta possono generare incertezza soltanto perché si è abituati a non averne affatto, di scelte. D'altra parte moltissime distribuzioni esistono per utilizzi specifici. Poche sono quelle 'generiche' e rivolte ai meno esperti. La gente non odia essere libera di scegliere. Forse è un tuo pregiudizio, oppure una tua paura. Compiuta la scelta, nessuno è obbligato a cambiare continuamente. L'idea di una 'struttura unica' è del tutto fuori dal mondo. Esiste una piattaforma di specifiche comuni da rispettare, ma immaginare un governo unificato per le distribuzioni vuol dire travisare completamente cosa sia il software libero e cosa sia Linux.
      • braincrash.it scrive:
        Re: Libertà
        - Scritto da: www.aleksfalcone.org
        Esiste, invece, un solo kernel per tutti, e
        moltissimi 'sapori' differenti per un unico
        prodotto. Tutte le distribuzioni hanno già una
        base comune: Linux.Quindi un "padrone" c'è... il "kernel", perchè non si può avere anche il "padrone" distribuzione?E' inutile attaccare MS perchè la fa da padrone (giusto per ripetemi un po :)) se questa bella comunità "libera" si sparpaglia in mille distribuzioni anziche concentrarsi su una o poco più.
    • Shu scrive:
      Re: Libertà
      - Scritto da: 200 OK
      Linux deve decidersi se:Sbagli già qui.Il punto fondamentale che la gente non capisce è che "Linux" non è un'azienda.Linux è un progetto collaborativo in cui chiunque può entrare e uscire quando vuole."Linux" non può decidere di prendere una strada, sono i suoi utenti a deciderlo.Ognuno dei suoi utenti.Se domani mattina ti svegli e vuoi fare una tua distro, la fai. Nessuno te lo impedisce. Se va bene o se va male dipende da quanto impegno ci metti e "certe volte anche dalla sfiga" :P .Se vuoi che Linux vada in una direzione piuttosto che in un'altra, impegnati. Prendi un progetto, manda dei bugreport, delle patch, delle traduzioni, scrivine la documentazione, diventa sviluppatore, e implementa ciò che trovi sia meglio.Lamentarsi su un forum non serve a niente.Pontificare su "Linux avrebbe successo se..." non serve a niente.Contribuisci! Se poi entri in un team affermato, sviluppi un ottimo software e te lo cazziano, allora vattene dal team, anche dicendo "sono coglioni, non capiscono niente" e fai un progetto tuo. Avrai fatto qualcosa per migliorare e avrai il diritto di lamentarti se il tuo lavoro non viene apprezzato.Ma finché non fai niente, non sei nessuno.
      • 200 OK scrive:
        Re: Libertà
        Tanto sforzo su troppe direzioni.Ecco il vero problema.
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Libertà
          - Scritto da: 200 OK
          Tanto sforzo su troppe direzioni.Falso. Libertà di 'sforzarsi' nel modo preferito. Solo per questo tante persone collaborano. Imporre una direzione vuol dire perdere gran parte della spinta. Vuol dire cancellare la libertà di scelta, demolire la comunità. La proliferazione di distribuzioni non disperde le forze, al contrario porta verso GNU/Linux una enorme quantità di lavoro che altrimenti sarebbe disperso altrove.
          • 200 OK scrive:
            Re: Libertà
            Eppure i BSD dimostrano il contrario...
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Libertà
            - Scritto da: 200 OK
            Eppure i BSD dimostrano il contrario...Cioè? Che ci sono più sviluppatori per BSD? Che lo sviluppo di BSD è più rapido? Che la diffusione è maggiore? Di cosa stai parlando? Sei in grado di esprimere un concetto completo oppure non vai oltre l'allusione?
    • pabloski scrive:
      Re: Libertà
      perchè dici questo?dal punto di vista di chi sviluppa le cose importanti sono nell'ordine- il kernel- le libreriela LSB ha lo scopo di garantire proprio questo, cioè che se scrivo un software che utilizza GTK2, riuscirà a girare su tutte le distroche poi ognuna voglia farsi una distro a noi non interessadal punto di vista dell'utente nemmeno ci sono problemi....si sceglie Ubuntu + Gnome e sono tutti contenti....Dell lo fa, altri scelgono OpenSuSE+KDE.....dove sta il problema?non vuoi KDE? benissimo, apri Synaptic, cerca Gnome e installalo....basta spuntare una voce e si ha Gnome al posto di KDE...non mi pare tanto assurdo da farepiuttosto è assurdo credere che il software sia qualcosa di immutabile....l'immutabilità nel settore IT porta alla non evoluzione....cosa faremo quando avremo la possibilità di creare PC che parlano e capiscono il linguaggio umano? non li diffonderemo per non confondere l'utente?un minimo d'impegno da parte dell'utente ci vuole sempre
  • lellykelly scrive:
    Re: questo è l'anno di apple
    esiste qualcos'altro oltre agli screenshot
  • dont feed the troll scrive:
    ma al linux day si parlerà
    del virus scritto da Overture?
  • Conformista informatico scrive:
    Re: questo è l'anno di apple
    questo e il prossimo anno sono il tempo dell iPhone piu che della Apple.
    • next scrive:
      Re: questo è l'anno di apple
      Speriamo sia l'anno di leopard perchè iphone/ipod hanno già stancato
      • lellykelly scrive:
        Re: questo è l'anno di apple
        speriamo che snelliscano leopard perchè con 100000 fronzoli inutili ha gia stancato...rivoglio il system 7
        • 200 OK scrive:
          Re: questo è l'anno di apple
          Straquoto (rotfl) adoravo quei tempi.Un OS leggero, molto gradevole a vedersi e coerente.
        • next scrive:
          Re: questo è l'anno di apple
          - Scritto da: lellykelly
          speriamo che snelliscano leopard perchè con
          100000 fronzoli inutili ha gia
          stancato...

          rivoglio il system 7Fronzoli??Se tolgono qualcos'altro rimangono solo le icone!
  • lellykelly scrive:
    questo è l'anno di apple
    i e e e u o a iekke iekke
  • Itd scrive:
    Questo è l'anno della ripresa Microsoft
    Sono il PRIMO a evidenziareche il 2008 sarà consideratola continuazione del calo di Microsoft.A sostegno della tesi,credo appaia evidenteL'AUMENTO DELLO SCONFORTO,rispetto a DICEMBRE 2007grazie a :- Windows Vista- Internet Explorer- UAC- Xp Sp3 riavvi infiniti- aumento della non sicurezza Windows- sistemi Windows sempre più bugati e lenti- aumento del numero e del costo della licenze windows- totale assenza di innovazioneunita a fatti come- Dell preinstalla Ubuntu- aumento dei netbook con linux preinstallato- aumento degli utilizzatori Firefox- aumento degli utilizzatori OpenofficeHo sicuramente dimenticato qualcosaVerificate, di quanto è aumentato lo sconforto verso Microsoft, rispetto DICEMBRE 2007Ribadisco, AUMENTO DI SCONFORTO.
    • next scrive:
      Re: Questo è l'anno della ripresa Microsoft
      - Scritto da: Itd
      Sono il PRIMO a evidenziare
      che il 2008 sarà considerato
      la continuazione del calo di Microsoft.

      A sostegno della tesi,
      credo appaia evidente
      L'AUMENTO DELLO SCONFORTO,
      rispetto a DICEMBRE 2007

      grazie a :

      - Windows Vista
      - Internet Explorer
      - UAC
      - Xp Sp3 riavvi infiniti
      - aumento della non sicurezza Windows
      - sistemi Windows sempre più bugati e lenti
      - aumento del numero e del costo della licenze
      windows
      - totale assenza di innovazione
      unita a fatti come
      - Dell preinstalla Ubuntu
      - aumento dei netbook con linux preinstallato
      - aumento degli utilizzatori Firefox
      - aumento degli utilizzatori OpenofficeHai dimenticato la rimonta di apple. Lei si che si è fatta un bel parco di utenti in poco tempo.Speriamo in win 7 va.
  • Giambo scrive:
    Panda rosso ?
    Ma e' una volpe di fuoco :@ !Uh ? Ho sbagliato trollaggio :$ ?
  • Dti Revenge scrive:
    Questo è l'anno di linux?
    Sono il PRIMO a evidenziareche il 2008 sarà consideratol'INIZIO DEL DECLINO di Linux.A sostegno della tesi,credo appaia evidenteLA DIMINUZIONE DELL'ENTUSIASMO,rispetto a DICEMBRE 2007,verso- openmoko- android- kde4- opengl3- la sicurezza in Debian- Ubuntu- gnomeunita a fatti come- l'acquisizione di MySql e VirtualBox da parte di Sun- l'acquisizione di Trolltech da parte di Nokia- i soldi di Microsoft a Novell e Apache- la continua avanzata di Mono- il port di un numero sempre maggiore di applicazioni verso Windows.Ho sicuramente dimenticato qualcosa.Verificate, non vi verrà in mente nessun progetto in cui c'entra Linux CAPACE DI SUSCITARE ENTUSIASMO,o se lo suscita ancora, sarà inferiore a quanto ne suscitava a DICEMBRE 2007.Ribadisco, è una questione di ENTUSIASMO.
    • pabloski scrive:
      Re: Questo è l'anno di linux?
      - Scritto da: Dti Revenge
      Sono il PRIMO a evidenziare
      che il 2008 sarà considerato
      l'INIZIO DEL DECLINO di Linux.
      infatti sei l'unico a credere ad una baggianata del genere
      LA DIMINUZIONE DELL'ENTUSIASMO,
      rispetto a DICEMBRE 2007,si si certo, infatti AMD ha perso entusiasmo, IBM pure e Intel poi non ne parliamo....KDE langue ( infatti lavorano a tutto spiano su KDE 4 ), Gnome dorme tant'è che stanno lavorando ai draft di Gnome 3.0, il kernel è praticamente sotterrato infatti sfornano release a ripetizioneil mercato poi non parliamone...Asus che preinstalla Linux nelle mobo, nei portatili e nei netbook, Dell che lo mette pure nei PCmadò è proprio finita, non c'è più speranzaAndroid poi, Google praticamente l'ha abbandonato, la sicurezza in Debian, verissimo, proprio ieri ho visto 50.000 server Debian violati in 2 minuti da un acchero 15enne con i brufoli verdi sulla facciaMySQL e Virtualbox ormai sul patibolo, closed source, costano 400.000 a copia....madò Sun è un tiranno....ah e non dimentichiamo che Xen e PostgreSql fanno cagare....e Linux KVM, blah, che schifo, una presa per i fondelliVmware poi sembra una scimmia tatuataNokia e Trolltech poi, un'acquisizione voluta per cancellare le QT, i soldi di MS che compreranno il mondo a tranci, la continua avanzata di Mono che si e no conta un centinaio di software e il port di sempre più applicazioni Windows....già è proprio la finese poi Adobe portasse Photoshop, beh, allora sarebbe la morte di Linuxgli rimarrebbe solo un piccolo mercato di centinaia di milioni di device embedded
      • next scrive:
        Re: Questo è l'anno di linux?
        Beh su il discorso dell'entusiasmo però ha ragione.La comunità linux taglia fuori la maggior parte delle persone anche perchè tratta quasi sempre di aspetti tecnici/filosofici che alla maggior parte non interessano.Meglio quella mac anche se costituita da fanatici e macachi. E' sicuramente più divertente, stimolante, attiva e accessibile a tutti.Però d'altro canto si rivolge ad un altra tipologia di utenza.
        • C64 scrive:
          Re: Questo è l'anno di linux?
          - Scritto da: next
          Beh su il discorso dell'entusiasmo però ha
          ragione.Vedi sotto, cifre non fuffa (e solo per stare al settore desktop).
          • next scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            - Scritto da: C64
            - Scritto da: next

            Beh su il discorso dell'entusiasmo però ha

            ragione.

            Vedi sotto, cifre non fuffa (e solo per stare al
            settore
            desktop).Non hai capito una mazza
          • C64 scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            - Scritto da: next
            - Scritto da: C64

            - Scritto da: next


            Beh su il discorso dell'entusiasmo però ha


            ragione.



            Vedi sotto, cifre non fuffa (e solo per stare al

            settore

            desktop).

            Non hai capito una mazzaDi quello che hai capito tu, cioe' niente su quanto si diceva, senza dubbio. Ma ho una notizia per te: quando cade la neve d'inverno e un sacco di gente dice toh' e' bianca e tu dici non avete capito a una mazza e' blu a strisce gialle, quello non e' vedere e capire.Non c'e' entusiasmo? Tutte le statistiche 2007 a 2008 per i numeri di Linux dimostrano una sensibile crescita, dimostrato non pretendo mi si creda sulla parola.Sul 2009 lascio a maghi e fattucchiere avere tanta sicurezza di quel che sara', mi limito a notare che in periodo di crisi l'open in genere e quella parte che e' anche free a molti (che non siano i soliti ladri/pirati) sembrera' una cosa interessante.Poi se per te entusiasmo sono le ballerine di samba che si vestono dai pinguini e marciano tutto l'anno con tanto di trombette in onore del pinguino e' suggestivo ma un po'esagerato.
          • 200 OK scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            Whoa, rileggendoti ho capito di aver capito male (rotfl) ignora quello che ho scritto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 ottobre 2008 14.03-----------------------------------------------------------
        • next scrive:
          Re: Questo è l'anno di linux?
          - Scritto da: Anonimo per scelta
          No, un'attimo, io distinguerei tra svluppatori e
          utenti. Dal punto di vista degli sviluppatori non
          si direbbe manchi entusiasmo, anzi. Infatti mi riferivo ai non addetti al lavoro.Voglio dire, vi eccitate tra di voi ma per gli altri non c'è poi tanto...
          • advange scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            Quindi questa pagina l'ho creata io:http://marketshare.hitslink.com/report.aspx?qprid=11
          • next scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            - Scritto da: advange
            Quindi questa pagina l'ho creata io:
            http://marketshare.hitslink.com/report.aspx?qprid=Se ho capito bene questo link è la tua prova che la comunità linux è fonte di interesse per tutti anche per i non addetti al lavoro.Buonanotte
          • advange scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?

            Se ho capito bene questo link è la tua prova che
            la comunità linux è fonte di interesse per tutti
            anche per i non addetti al
            lavoro.No, è la prova che in crescita elevata, contrariamente a quanto vi stavate dicendo. Se riscuotesse successo solo tra gli esperti non si spiegherebbe il raddoppio del suo market share; a meno che quest'anno non ci sia stata un'esplosione di esperti :-)
          • next scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            - Scritto da: advange

            Se ho capito bene questo link è la tua prova che

            la comunità linux è fonte di interesse per tutti

            anche per i non addetti al

            lavoro.
            No, è la prova che in crescita elevata,
            contrariamente a quanto vi stavate dicendo. Ma se mi so parlando solo bene di linux??
            Se
            riscuotesse successo solo tra gli esperti non si
            spiegherebbe il raddoppio del suo market share; a
            meno che quest'anno non ci sia stata
            un'esplosione di esperti
            :-)E' un esplosione di server mica di utenti consumer.
        • lellykelly scrive:
          Re: Questo è l'anno di linux?
          io ho il vizio di tenere aggiornato il computer tramite gli aggiornamenti automatici, sia su mac che su win.spesso va tutto bene, a volte no.ma non credevo che su linux potessi scegliere un'infinità di pacchetti da poter installare e aggiornare.e quindi?e quindi dopo 2 giorni non parte più... e non solo ubuntu...se gli os non sono a prova di pirla, come fanno a diffondersi?
          • krane scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            - Scritto da: lellykelly
            io ho il vizio di tenere aggiornato il computer
            tramite gli aggiornamenti automatici, sia su mac
            che su win.
            spesso va tutto bene, a volte no.
            ma non credevo che su linux potessi scegliere
            un'infinità di pacchetti da poter installare e
            aggiornare.
            e quindi?
            e quindi dopo 2 giorni non parte più... e non
            solo ubuntu...Faicci un copia incolla di /var/logE controlla di non aver riempito il disco.
            se gli os non sono a prova di pirla, come fanno a
            diffondersi ?Preinstallato ?!?
          • 200 OK scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            Essere preinstallato non permette di impedire che un update impedisca l'avvio dell'OS... :oBisognerebbe sviluppare qualcosa di bello per l'avvio, strumenti diagnostici e vecchia configurazione (e forse esiste già)
          • krane scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            - Scritto da: 200 OK
            Essere preinstallato non permette di impedire che
            un update impedisca l'avvio dell'OS...
            :oErano due risposte separate.
            Bisognerebbe sviluppare qualcosa di bello per
            l'avvio, strumenti diagnostici e vecchia
            configurazione (e forse esiste già)Si esiste : ne hanno parlato qualche tempo fa qui, un bios con dentro linux ed alcune utility.
          • 200 OK scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            Bom un bios... significa però che è meglio comprare direttamente una scheda madre che lo contiene di suo.Io intendevo per tutti i casi dove non bisogna arrivare a tanto (rotfl) ma è certamente una bella comodità.
          • krane scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            - Scritto da: 200 OK
            Bom un bios... significa però che è meglio
            comprare direttamente una scheda madre che lo
            contiene di suo.E' cosi' infatti.
            Io intendevo per tutti i casi dove non bisogna
            arrivare a tanto (rotfl) ma è certamente una
            bella comodità.Se hai detto che il SO non fa il boot non e' che ci siamo molte altre soluzioni eh... Devi poter fare un boot da un'altra parte : CD, Floppy, Altro hd o bios evoluto.
          • 200 OK scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            Uno che conosco ha preso una scheda madre del genere (rotfl) asus credo... Secondo te a chi vale la pena puntare? (parlo sempre del bios con su un linux minimale)
          • krane scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            - Scritto da: 200 OK
            Uno che conosco ha preso una scheda madre del
            genere (rotfl) asus credo... Secondo te a chi
            vale la pena puntare? (parlo sempre del bios con
            su un linux minimale)Non sto seguendo l'hw ultimamente, ho solo letto l'articolo che parlava di queste schede qui su PI.Sono sicuro che c'e' gente qui ben piu' qualificata che segue gli ultimi hw usciti, io me ne sto con il mio monocore a 2.6 Ghz :) .
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            nulla di che.Un browser con il plugin per youtube e skype.La vedo dura smanettarci per lavorare sul disco.
          • krane scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            - Scritto da: Renji Abarai
            nulla di che.
            Un browser con il plugin per youtube e skype.
            La vedo dura smanettarci per lavorare sul disco.Dicevano che ci avrebbero messo anche un qualcosa tipo gparted... Dovevo aspettarmelo che sarebbe stata troppa furbizia in un colpo solo :Grazie delle info.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            Sarebbe interessante lavorarci con un EEPROM Programmer e vedere fin dove si può arrivare.
          • krane scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            - Scritto da: Renji Abarai
            Sarebbe interessante lavorarci con un EEPROM
            Programmer e vedere fin dove si può
            arrivare.Vero, chissa' quanta memoria hanno.Se puoi leggere il numero del chipset magare si scopre qualche info in piu'.
          • pabloski scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            nessun OS può essere a prova di pirlasono sistemi estremamente complessi, non sono l'iPhone della Appleperò mi pare strano che tutte le distribuzioni a te non vadano....non è che hai problemi hardware?io uso Arch, Ubuntu e Fedora e nessuno di questi in 3 anni mi ha mai dato problemi o grattacapi....evito di aggiornare Ubuntu tra una versione e l'altra, preferisco reinstallare....ma gli altri due non mi danno questi problemi
        • pabloski scrive:
          Re: Questo è l'anno di linux?
          ok sono d'accordo, però il software va scritto e chi lo scrive sono i programmatori non gli avvocatil'entusiasmo è necessario, ma innanzitutto devi entusiasmare i programmatorigli utenti ci entusiasmano con Compiz
    • C64 scrive:
      Re: Questo è l'anno di linux?
      - Scritto da: Dti Revenge
      Sono il PRIMO a evidenziare
      che il 2008 sarà considerato
      l'INIZIO DEL DECLINO di Linux.
      Settembre 2007http://www.w3counter.com/globalstats.php?date=2007-09-20Settembre 2008http://www.w3counter.com/globalstats.phpDall' 1.33 all'1.99Oppurehttp://www.w3schools.com/browsers/browsers_os.aspTrend in crescita direi con alti e bassi ma sostanzialmente in crescita. Pian pianino e senza commerciali o pubblicita' (del resto chi paga per dei sistemi offerti gratis?)Sempre pochi ma a me non interessa che lo usi il mondo intero, mi interessa di poterlo usare io. Mi interessa anche che cresca certo, piu' interesse significa un linux migliore.Mi sa che sei messo male con le tue previsioni. Per il 2009 si vedra', ma vista la crisi che c'e' le alternative restano due, la pirateria e sistemi gratis. Continuo ad essere fiducioso che ci sia piu' del 2% di onesti al mondo ...
      • pabloski scrive:
        Re: Questo è l'anno di linux?
        cavolo, queste stats sono tutte diverse....guardavo quelle di hitslink e lo danno allo 0.9%però guardando quelle che hai postato sono molto più vicine a quelle pubblicate da Gartner che danno Linux al 4%
    • Fabrizio scrive:
      Re: Questo è l'anno di linux?
      eh si l'acquisizione di trolltech da parte di nokia sta affossando le qt aiutooooooooooohttp://trolltech.com/about/news/qt-4.5-tech-preview-releaseddai sverminatore di Windows a tempo perso non aver paura non perderai clienti, un che ti da 70 euro per farsi formattare il pc lo trovi anche se Windows muore- Scritto da: Dti Revenge
      Sono il PRIMO a evidenziare
      che il 2008 sarà considerato
      l'INIZIO DEL DECLINO di Linux.

      A sostegno della tesi,
      credo appaia evidente
      LA DIMINUZIONE DELL'ENTUSIASMO,
      rispetto a DICEMBRE 2007,
      verso
      - openmoko
      - android
      - kde4
      - opengl3
      - la sicurezza in Debian
      - Ubuntu
      - gnome
      unita a fatti come
      - l'acquisizione di MySql e VirtualBox da parte
      di
      Sun
      - l'acquisizione di Trolltech da parte di Nokia
      - i soldi di Microsoft a Novell e Apache
      - la continua avanzata di Mono
      - il port di un numero sempre maggiore di
      applicazioni verso
      Windows.

      Ho sicuramente dimenticato qualcosa.

      Verificate, non vi verrà in mente nessun progetto
      in cui c'entra Linux CAPACE DI SUSCITARE
      ENTUSIASMO,
      o se lo suscita ancora, sarà inferiore a quanto
      ne suscitava a DICEMBRE
      2007.

      Ribadisco, è una questione di ENTUSIASMO.
    • Conformista informatico scrive:
      Re: Questo è l'anno di linux?
      per me è una questione di torre d avorio, i linari si stanno infilando in una meravigliosa torre d avorio, fessi e contenti dei loro aggiornamenti continui e spesso scassati, di aspettare sempre la soluzione vicina,di avere per hobby compilare ricompilare, di fare tante belle cosine utili sul loro pc, perfettamente inutili alla loro vita.Stanno scoprendo come la volpe che all uva non ci arrivano... e allora ecco che incensano distribuzioni come Arch e Slak...contenti loro....(io sto scrivendo su openSuse 11)
      • pabloski scrive:
        Re: Questo è l'anno di linux?
        discorso senza sensocos'è che Arch ha di così brutto??? ma l'hai mai usata Arch?OpenSuSE è pesante, spesso con problemi di compatibilità hardware e glitch di vario tipoil discorso della torre d'avorio non sta in piedi, soprattutto in un'era in cui Ubuntu, Mandriva, Fedora, Mint, SuSE lavorano per creare un OS a prova di idiota
        • braincrash.it scrive:
          Re: Questo è l'anno di linux?
          - Scritto da: pabloski
          OpenSuSE è pesante, spesso con problemi di
          compatibilità hardware e glitch di vario
          tipoMa stai parlando di vista? ahhh no è linux... :)Giuro adesso mi rimetto a lavorare e non rompo più ;)
          • pabloski scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            come vedi io non ho paura a chiamare le cose col loro nomese una distro linux è pesante lo dico...Sabayon per esempio fa cagare, è evidente ed è sotto gli occhi di tuttiil supporto wifi fino al kernel 2.5.25 faceva vomitare le scimmie...però devo pure dire che Vista complessivamente è un OS con un cancro al cervello allo stadio terminale
          • braincrash.it scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            - Scritto da: pabloski
            come vedi io non ho paura a chiamare le cose col
            loro nome
            ...
            però devo pure dire che Vista complessivamente è
            un OS con un cancro al cervello allo stadio
            terminalesi come non hai paura ad esagerare...Forse la differenza sta li... che pur dicendo le cose che non mi piacciono del mondo linux, non arrivo ad insultarlo o spalarci "cacca" sopra. Le frecciatine sono più un giocare/scherzare (senza cattiveria almeno da parte mia), tipo i bambini che si punzecchiano e alla fine va sempre a finire che uno dei due piange :)Se fai un commento del genre che sia windows o linux, è abbastanza normale che chi usa quel'OS ne possa averne un po' a male... come se vai a farti tagliare i capelli e appena esci uno ti dice: ma come "cacchio" sei pettinato? Ti arrabbierai prima con chi ti ha insultato, non con il barbiere, che (bene o male) ha fatto il suo lavoro.
          • pabloski scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            beh si era una provocazione anti 0verture :Dè chiaro che Vista è un OS che fa il suo sporco lavoro, non può uscire dall'ambito home e office automation, altrimenti rischia di prendere parecchi fischila cosa che non mi va giù di MS è che sembra non avere un minimo di riguardo verso l'ottimizzazione e ha un atteggiamento poco responsabile verso la sicurezza
        • Conformista informatico scrive:
          Re: Questo è l'anno di linux?
          - Scritto da: pabloski
          discorso senza senso

          cos'è che Arch ha di così brutto??? ma l'hai mai
          usata
          Arch?mi basta quello che si dice sul forum ubuntuperchè dovrei usare un affare che non ha niente a che fare con distro semplici che io prediligo?

          OpenSuSE è pesante, spesso con problemi di
          compatibilità hardware e glitch di vario
          tipo :D a sii??...e allora perchè è l unica che riesce a spegnermi il portatile fra tutte le piu note?

          il discorso della torre d'avorio non sta in
          piedi, soprattutto in un'era in cui Ubuntu,
          Mandriva, Fedora, Mint, SuSE lavorano per creare
          un OS a prova di
          idiotasi certo, infatti il patron di Ubuntu ha detto che invidia a OS X l usabilità e che vuol fare un sistema cosi..hehe...intendevi questo?sei propio sicuro che lavorino insieme?
          • pabloski scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            non dico che SuSE è da buttare, però un pò più di ottimizzazione e qualche bug in meno non guasterebberoCanonical si sta impegnando seriamente sul fronte dell'usabilità, imitare MacOS è forse il modo migliore per creare un OS a prova di scimmia
          • Conformista informatico scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            - Scritto da: pabloski
            non dico che SuSE è da buttare, però un pò più di
            ottimizzazione e qualche bug in meno non
            guasterebberoio ho trovato sicuramente piu magagne in ogni senso su Ubuntu che su openSuse.

            Canonical si sta impegnando seriamente sul fronte
            dell'usabilità, imitare MacOS è forse il modo
            migliore per creare un OS a prova di
            scimmiasi ma come?non si fa in pochi mesi un interfaccia e un sistema cosi amichevole!e poi chi in Linux è in grado di farlo?chi vuole tirare fuori i soldi per farlo?non è meglio prendersi un mac cosi fai prima? :D
          • pabloski scrive:
            Re: Questo è l'anno di linux?
            non devi clonare MacOS, devi semplicemente seguire la sua filosofiaper esempio in Ubuntu l'installazione delle periferiche è completamente trasparente, l'utente non viene avvisato di nulla ( a meno che manchi il driver o l'installazione dello stesso non vada a buon fine )questo è il classico tipo di OS adatto ad un niubboWindows in questo senso è molto meno userfriendly di Ubuntu
  • MArtyn Clystere scrive:
    Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
    ovvero installo ubuntu su un pc con relativo monitor,poi cambio monitor,boot e schermatona nera depression?bisogna spippolare per configurare il nuovo monitor oppurefunziona subito come con IL MITICO WINDOWS?
    • attonito scrive:
      Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
      - Scritto da: MArtyn Clystere
      ovvero installo ubuntu su un pc con relativo
      monitor, poi cambio monitor,boot e schermatona
      nera depression?
      bisogna spippolare per configurare il nuovo
      monitor oppure
      funziona subito come con IL MITICO WINDOWS?A. Ubuntu NON e' linuxB. stai con Windows, mica ti puntano una pistola alla tempia constringendoti ad usare un altro sistema operativo, no?
      • bobo scrive:
        Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
        Veramente MITICO il plug & play di "finestre"[yt]http://it.youtube.com/watch?v=Wpj1SgQQ984&feature=related[/yt]
        • Fabrizio scrive:
          Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
          - Scritto da: bobo
          Veramente MITICO il plug & play di "finestre"

          [yt]http://it.youtube.com/watch?v=Wpj1SgQQ984&featquello si vede lontano un miglio che è un fake per trovata pubblicitarianon so che c'è di bello nel far vedere come si pianta un so ma la schermata non arriva così (almeno che quello che fanno vedere non sia una beta)forse volevano far pubblicità alla schermata più vista dagli utenti windowsbene o male l'importate è che se ne parli (dimostrazione quel video gira da 10 anni)
    • C64 scrive:
      Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
      - Scritto da: MArtyn Clystere
      ovvero installo ubuntu su un pc con relativo
      monitor,
      poi cambio monitor,boot e schermatona nera
      depression?
      bisogna spippolare per configurare il nuovo
      monitor
      oppure
      funziona subito come con IL MITICO WINDOWS?Hello troll, giusto ieri un simpatico schermo attaccato a un pc win e' andato fuori di testa, si e' intestardito a prendere un monitor generico e a piazzarlo a 60Hz, dovuto aggiornare a manina tutti i driver e perderci una simpatica mezzora. Il bello e' che nelle risorse mi riconosceva il monitor per nome e cognome.Quindi il funziona subito e' relativo, alle volte va e alle volte non va IL MITICO WINDOWS, IL MITICO LINUX LO STESSO (ma a differenza del primo le maggiori distro per uso non server sono sempre a 0 euro, fai tu).
      • braincrash.it scrive:
        Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
        - Scritto da: C64Prima dici:
        si e' intestardito a prendere un monitor genericoE poi:
        Il bello e' che nelle risorse mi riconosceva il
        monitor per nome e cognome.Decidi: O generico o nome e cognome.Se vuoi fare semplice diffamazione, falla bene.Alla fine non hai risposto alla domanda originale.
        • C64 scrive:
          Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
          - Scritto da: braincrash.it
          - Scritto da: C64

          Prima dici:

          si e' intestardito a prendere un monitor
          generico

          E poi:

          Il bello e' che nelle risorse mi riconosceva il

          monitor per nome e cognome.
          Uff, nelle risorse c'era sia il monitor generico che quello che era attaccato, nome e cognome, da scheda video non era possibile dirgli prendi il monitor vero e riconosciut non quello generico. Il bello e' che era sempre andato. Risolto in una mezzorata come detto con patch varie tra cui quelle x scheda video (che come detto prima funzionava).Quindi 0 diffamazione inoltre ho risposto si':"Quindi il funziona subito e' relativo, alle volte va e alle volte non va IL MITICO WINDOWS, IL MITICO LINUX LO STESSO (ma a differenza del primo le maggiori distro per uso non server sono sempre a 0 euro, fai tu)."E' l'unica risposta seria, chi dice che attacca una periferica in windows, qualsiasi scanner, qualsiasi monitor, qualsiasi stampante e a colpo sicuro va e' un trollone lamerone di prima specie. Lo stesso se lo dice uno con riferimento a linux. Le cose che possono andare male sono un milione al minimo in entrambe i casi. Forse la domanda vera era un'altra ma le cose che vanno male succedono piu' spesso con windows o con linux? Pero' lui questa domanda non l'ha fatta e anche qui generalizzare e' difficile. Quale windows (Vista sul vecchio hw ha un certo tipo di risposta e win98 o nt magari su quello piu' recente un'altra), quale linux, per fare cosa?
    • niko scrive:
      Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
      Perché tu con Windows sei solito abilitare il P'nP da Bios? :-DComunque, la risposta è si.A partire da Xorg 7.x, vga, mouse, tastiera, monitor e altre periferiche vengono riconosciute in automatico. Non c'è bisogno di editare alcun file. O almeno, in linea di massima.Se però vuoi avere la certezza quasi assoluta che, ad ogni cambio di periferica, questa venga riconosciuta e configurata in automatico, piazzati su Mandriva anziché Ubuntu. Il demone "HardDrake" lavorerà per te ad ogni boot del sistema.
      • pabloski scrive:
        Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
        gli rispondi pure? non vedi che è un povero idiota
      • lellykelly scrive:
        Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
        ed infatti a me la mandrivia è durata molto di più che ubuntu, che tral'altro non capiva il bridge nvidia e la scheda video ati.purtroppo essendo io incompatibile con linux ho dovuto rimuoverlo...
        • Shiba scrive:
          Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
          - Scritto da: lellykelly
          ed infatti a me la mandrivia è durata molto di
          più che ubuntu, che tral'altro non capiva il
          bridge nvidia e la scheda video
          ati.
          purtroppo essendo io incompatibile con linux ho
          dovuto
          rimuoverlo...Si vede che non sei plug & play :D
      • MArtyn Clystere scrive:
        Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
        grazie per il consiglio ma vorrei sapere come fare a configurare sto c..o di monitor da terminale o da nonsochecosaSENZA REINSTALLARE TUTTO mettendo mandriva
        • picard12 scrive:
          Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
          se vuoi imparare qualche cosa sui tools di mandriva vieni qui:http://www.mandrakeitalia.org/ti registri e mi cerchi tra gli utenti, ma se preferisci apri una discussione, troverai sicuramente qualcuno che ti spiega velocemente cosa fare.Purtroppo per ubuntu, non ha gli stessi tools di mandriva e per fare ogni cosa devi spesso ricorrere alla console.. cosa che non è il massimo per chi è alle prime armi.Parlarne qui, oltre ad essere OT risulta difficile seguirti in una discussione più mirata.
          • tools scrive:
            Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
            Scusa amico, va bene l'invito a cambiare distro e iscriversi in un forum. Ci sta tutto.Ma il suo problema è che non vuole formattare e installare ex novo.Poi se non gli parte il server X, dei tool grafici alla Mandriva non se ne fa un tubo: deve fare tutto da console.Se vuole provare a risolvere, è meglio che s'iscriva e chieda nel forum di Ubuntu.Possibilmente specificando la versione di Ubuntu, che Monitor ha, che scheda video, se sta usando driver video proprietari o quelli open, postare il contenuto del file xorg.conf. E' il minimo che gli chiedono.
          • picard12 scrive:
            Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
            hai ragione.. però il suo problema non si risolverà come vorrebbe con ubuntu..
          • tools scrive:
            Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
            - Scritto da: picard12
            hai ragione.. però il suo problema non si
            risolverà come vorrebbe con
            ubuntu..E per quale motivo?
    • krane scrive:
      Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
      - Scritto da: MArtyn Clystere
      ovvero installo ubuntu su un pc con relativo
      monitor, poi cambio monitor,boot e schermatona nera
      depression ?
      bisogna spippolare per configurare il nuovo
      monitor oppure funziona subito come con IL MITICO WINDOWS?Funziona subito e al contrario di windows non ti conteggia i cambi di hw per sippolarti con deprimenti attivazioni.
    • 0verture scrive:
      Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
      Ehm... plug and Play in linux per i monitor est una long list di impostazioni manuali racattate chissà dove, chissà come, che se ci metti mano sopra, puoi far sparare anche 2048x1024@95Hz ad un 15" facendolo ovviamente esplodere...In tanti si riempiono la bocca di quel termine ma in pochi forse nessuno ha un'idea precisa di come dovrebbe funzionare
      • krane scrive:
        Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
        - Scritto da: 0verture
        Ehm... plug and Play in linux per i monitor est
        una long list di impostazioni manuali racattate
        chissà dove, chissà come, Quello e' passato, non da molto ma e' passato : http://arstechnica.com/journals/linux.ars/2007/08/29/ubuntu-xorg-maintainer-demonstrates-bulletproof-x
        che se ci metti mano
        sopra, puoi far sparare anche 2048x1024@95Hz ad
        un 15" facendolo ovviamente esplodere...Si, ma questo consente anche far andare monitor che sotto windows vanno a 1024 a 1280, io l'ho sempre fatto quando il monitor me lo consentiva e non ne ho mai bruciati.
        In tanti si riempiono la bocca di quel termine ma
        in pochi forse nessuno ha un'idea precisa di come
        dovrebbe funzionareUn po' come te che non sai come funziona attualmente su linux.
        • 0verture scrive:
          Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: 0verture

          Ehm... plug and Play in linux per i monitor est

          una long list di impostazioni manuali racattate

          chissà dove, chissà come,

          Quello e' passato, non da molto ma e' passato :
          http://arstechnica.com/journals/linux.ars/2007/08/Fico... finalmente... solo nel 2008...


          che se ci metti mano

          sopra, puoi far sparare anche 2048x1024@95Hz ad

          un 15" facendolo ovviamente esplodere...

          Si, ma questo consente anche far andare monitor
          che sotto windows vanno a 1024 a 1280, io l'ho
          sempre fatto quando il monitor me lo consentiva e
          non ne ho mai
          bruciati.Non hai capito quanto ho scritto ma da te non mi aspetto molto.

          Un po' come te che non sai come funziona
          attualmente su
          linux.Nooo infatti.. non so come funzionano le cose. Quanto successo prima non l'ho verificato (per fortuna con un monitor del quale non mi fregava niente). Ci pensi te a diffondere la verità...
          • krane scrive:
            Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
            - Scritto da: 0verture


            Ehm... plug and Play in linux per i


            monitor est una long list di impostazioni


            manuali racattate chissà dove, chissà come,

            Quello e' passato, non da molto ma e' passato :
            http://arstechnica.com/journals/linux.ars/2007/08/
            Fico... finalmente... solo nel 2008...Meglio tardi che mai, come si disse del Titanic in Gostbaster (1 o 2 ?)


            che se ci metti mano sopra, puoi far


            sparare anche 2048x1024@95Hz ad


            un 15" facendolo ovviamente esplodere...

            Si, ma questo consente anche far andare monitor

            che sotto windows vanno a 1024 a 1280, io l'ho

            sempre fatto quando il monitor me lo consentiva

            e non ne ho mai bruciati.
            Non hai capito quanto ho scritto ma da te non mi
            aspetto molto.Forse non ti sei spiegato bene, riprova.

            Un po' come te che non sai come funziona

            attualmente su linux.
            Nooo infatti.. non so come funzionano le cose.
            Quanto successo prima non l'ho verificato (per
            fortuna con un monitor del quale non mi fregava
            niente). Ci pensi te a diffondere la verità...Se non sei capace a leggere i valori di un monitor non e' colpa mia ne' di linux, anche con un'auto puoi fondere il motore se non la sai usare.
          • 0verture scrive:
            Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
            Scusa un po', come mai con windows (ma anche beos) mi basta attaccare un monitor e guarda caso, quasi fosse un miracolo, posso scegliere solo le impostazioni sane, mentre con linux mi basta fare un giretto in xorg.conf e far credere a quel idiota del server grafico di montare uno schermo da 120 pollici con risoluzioni e frequenze di refresh inconcepibili ?Senza contare il configuratore "automatico" che si beve qualsiasi cosa gli dico ?Quale miracolo passa in quei altri due sistemi tale da garantire la perfetta installazione del monitor al primo tentativo che invece non è presente in linux ?Ho diritto di incazzarmi di fronte a simili cose nel 2008 o devo far finta di niente in nome della fede ?
          • 200 OK scrive:
            Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
            Su questo problema nessuno può reclamare di Win. MAI e dico MAI AVUTO problemi del genere su win.Sotto Linux, provando per es. opensuse 11, non mi rilevava il widescreen...Idem su Ubuntu 8.04. Solo maneggiando con xorg sono riuscito in un caso a farlo andare (EDID qualcosa).
          • lellykelly scrive:
            Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
            provate a togliere un 21" crt collegato ad un mac non nuovo che supporta tiger e a collegarci un 19" lcd.dovete ricollegare il 21", abbassare la risoluzione, fin che il 19" la digerisce. robe del 2001 eh non 98...se è dvi ancora peggio.su win non ho mai avuto questo tipo di problemi.
          • 0verture scrive:
            Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
            Uhm magnific...Sarebbe per simili perle che uno svuota il portafogli ? A sto punto meglio linux che almeno si concede gratis...
          • krane scrive:
            Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
            - Scritto da: 0verture
            Scusa un po', come mai con windows (ma anche
            beos) mi basta attaccare un monitor e guarda
            caso, quasi fosse un miracolo, posso scegliere
            solo le impostazioni sane, mentre con linux mi
            basta fare un giretto in xorg.conf e far credere
            a quel idiota del server grafico di montare uno
            schermo da 120 pollici con risoluzioni e
            frequenze di refresh inconcepibili ?
            Senza contare il configuratore "automatico" che
            si beve qualsiasi cosa gli dico ?
            Quale miracolo passa in quei altri due sistemi
            tale da garantire la perfetta installazione del
            monitor al primo tentativo che invece non è
            presente in linux ?
            Ho diritto di incazzarmi di fronte a simili cose
            nel 2008 o devo far finta di niente in nome della
            fede ?NO: ne avevi diritto nel 2006 quando il sistema automatico non funzionava ancora, adesso c'e' un sistema automatico quindi e' tardi per lamentarsi di cio'.
      • dont feed the troll scrive:
        Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
        perhcè insisti a parlare di cose che non sai?A proposito come va lo sviluppo del tuo virus per linux?
        • krane scrive:
          Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
          - Scritto da: dont feed the troll
          perhcè insisti a parlare di cose che non sai?
          A proposito come va lo sviluppo del tuo virus per
          linux ?E' verooooo...Io ho sempre i miei bei 6 Pc di distribuzioni varie in rete per testarlo eh.
        • 0verture scrive:
          Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
          E' arrivato l'altro ignorante... Ma viaggiate sempre in coppia ?
          • krane scrive:
            Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
            - Scritto da: 0verture
            E' arrivato l'altro ignorante... Ma viaggiate
            sempre in coppia ?He scusa, mica tutti possono esserlo al cubo come te eh...
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
            l'unico ignorante qui sei tu, e sei pure un buffone.Modera i termini, cretino
        • 200 OK scrive:
          Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
          Esatto, ma come la semplicità puo' far danni, dall'altro lato rende tutto molto più rapido e comodo.Ecco perchè dicevo di guardare da ambedue le "parti" (rotfl)
        • 0verture scrive:
          Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
          Occhio che non ti basterà tutta la vasellina di sto mondo, il giorno che l'avrò completato per bene.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
            - Scritto da: 0verture
            Occhio che non ti basterà tutta la vasellina di
            sto mondo, il giorno che l'avrò completato per
            bene.quel giorno ghiaccerà anche l'inferno, i virus informatici saranno l'ultimo dei nostri problemi.
      • Shiba scrive:
        Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
        - Scritto da: 0verture
        Ehm... plug and Play in linux per i monitor est
        una long list di impostazioni manuali racattate
        chissà dove, chissà come, che se ci metti mano
        sopra, puoi far sparare anche 2048x1024@95Hz ad
        un 15" facendolo ovviamente
        esplodere...Ahahah come sei ridicolo XD
    • Korin Duval scrive:
      Re: Ce l ha il PLUG AND PLAY ?
      - Scritto da: MArtyn Clystere
      ovvero installo ubuntu su un pc con relativo
      monitor,
      poi cambio monitor,boot e schermatona nera
      depression?Sul mio portatile ho provato 3 monitor esterni diversi.Tutti e 3 andati al primo colpo.
  • Ricky scrive:
    Grazie PRESIDENTE...
    Grazie...per esprimere opinioni su cose che non conosce e sopratutto infinitamente meno importanti rispetto a quelle su cui le abbiamo gia' chiesto di esprimere una opinione.GRAZIE per essere li a dispensare inutilita' mentre il paese e' sommerso come non mai da una quantita' di M che difficilmente riusciremo a passare indenni.GRAZIE ancora perche' lei,nostro presidente, pare interessato ad altro,qualche cosa che non sono i nostri interessi.GRAZIE...
    • Darkat scrive:
      Re: Grazie PRESIDENTE...
      nelle grandi dittature o regimi(sia di destra che di sinistra) il presidente della repubblica(o re o regina) e' solo un fantoccio senza alcun potere reale, di cosa ti sorprendi?
      • er meglio scrive:
        Re: Grazie PRESIDENTE...
        è un fantoccio??!!evidentemente non sei mai stato in cina.quello è un regime.il comunismo e il fascismo e il nazismo sono stati regimi.il nostro non è regime.e su questo non bisogna avere alcun dubbio. uno che pensa questo non è degno di essere definito cittadino italiano.
        • lellykelly scrive:
          Re: Grazie PRESIDENTE...
          molti non si rendono conto che le cose possono andare mooooolto peggio, non stiamo per fortuna vivendo alla giornata, e legalmente nessuno ci punta una pistola in testa.ma la libertà di andare al bar a lamentarsi la abbiamo!
        • nessuno scrive:
          Re: Grazie PRESIDENTE...

          e su questo non bisogna avere alcun dubbio. uno
          che pensa questo non è degno di essere definito
          cittadino italiano.da quando non è piu permesso neanche pensare?
          • er meglio scrive:
            Re: Grazie PRESIDENTE...
            non ho mai insinuato che ognuno non possa esprimere la propria idea..mi sono espresso male..solo che mi sembra davvero non razionale esprimere che il nostro è un regime!chiedo scusa se qualcuno è stato offeso.
      • marcov scrive:
        Re: Grazie PRESIDENTE...
        - Scritto da: Darkat
        nelle grandi dittature o regimi(sia di destra che
        di sinistra) il presidente della repubblica(o re
        o regina) e' solo un fantoccio senza alcun potere
        reale, di cosa ti
        sorprendi?Scusa ma mi sembra una generalizzazione piuttosto imprecisaNei regimi spesso il presidente della repubblica ha un enorme potere perché si vuole lidentificazione tra lo Stato e il governante (o partito).Per quanto riguarda le critiche politiche, guardate che la realtà è un po più complessa di come appare sul blog di un ex comico. Interventi più massicci del Presidente potrebbero configurarsi come un abuso delle prerogative presidenziali. Ci cono insigni costituzionalisti che hanno visioni opposte sulla questione. Infine hanno ragione quelli che dicono che quella è una lettera standard, che può andare bene per il linux day come per lanniversario di una sede dellAVIS, così come un convegno per gli agriturismo. E con ciò? Qual è il problema?
        • er meglio scrive:
          Re: Grazie PRESIDENTE...
          finalmente trovato uno daccordo con me sul presidente..iniziavo ad aver paura..
        • Darkat scrive:
          Re: Grazie PRESIDENTE...
          no scusate mi sono espresso male, non intendevo dire quello, intendevo dire che il governo ha preso un'atto di forza grazie a una maggioranza assurda, il nostro presidente è pressochè senza alcuna scelta decisionale, io lo dico perchè sono uno studente e sto vivendo la tragedia della distruzione dell'università, mi ha deluso napolitano per il suo comportamento in questa storia ma ha dimostrato il suo potere quasi nullo di fronte a un presidente del consiglio che manipola il potere a suo piacimento, come succede nelle grandi dittature(e non voglio dire che la nostra è una dittatura) il tiranno o ditattore arriva al potere assoluto iniziando dal basso e controllando le cariche sempre più alte di lui...
    • next scrive:
      Re: Grazie PRESIDENTE...
      - Scritto da: Ricky
      Grazie...per esprimere opinioni su cose che non
      conosce e sopratutto infinitamente meno
      importanti rispetto a quelle su cui le abbiamo
      gia' chiesto di esprimere una
      opinione.E tu che ne sai? Magari privatamente napolitano si fa lunghe sessioni di compilazione kernel.
    • er meglio scrive:
      Re: Grazie PRESIDENTE...
      quasi mi rammarica sentire queste parole riguardo all'uomo che regge l'Italia.vedo che la fiducia nello Stato va sempre più a farsi fottere, e, invece di assumere una buona vena di ottimismo, è il pessimismo che dilaga.auguro davvero a pochi di fare il presidente della Repubblica.persone con un grande senso patriottico, che non sfocia in un carattere irrazionale come quello di un regime. la crisi italiana è in dubbio. ma può essere il pessimismo, un comportamento sarcastico a risolvere la cosa?? nel caso che tu non lo sappia, il presidente fa davvero di tutto per tenere saldo il paese. è però quello che si definisce un PRIMUS INTER PARES, che ha solo il compito di legittimare quello che il PARLAMENTO fa!quindi, se proprio devi dare la colpa a qualcuno dallo a quello che sta al governo, a proporre la violenza come metodo per fermare le occupazioni. a colui che da circa 20 anni governa indisturbato l'Italia.
      • C64 scrive:
        Re: Grazie PRESIDENTE...

        nel caso che tu non lo sappia, il presidente fa
        davvero di tutto per tenere saldo il paese. è
        però quello che si definisce un PRIMUS INTER
        PARES, che ha solo il compito di legittimare
        quello che il PARLAMENTO
        fa!A dire la verita' il suo compito e' difendere la costituzione, ora il fatto che spesso ci troviamo dei decreti legislativi su temi importanti convertiti in legge con la fiducia (zero discussione, prendere o lasciare e ovviamente prendere se no si va tutti a casa) in presenza di una maggioranza bulgara significa non dare possibilita' agli stessi parlamentari di maggioranza di dire la loro e figurarsi l'opposizione. E tutti gli articoloni sulla ripartizione dei poteri? Sulla indipendenza di mandato parlamentare ecc. ecc. Parlo di articoloni della Costituzione.Il nostro Presidente invece bello tranquillo, con tutto il rispetto per la sua figura e per la sua persona e' un po' troppo tranquillo per i miei gusti. Purtroppo forse deve farsi perdonare di essere stato un comunista e quindi si sta' piu' zitto degli altri suoi predecessori che altrimenti lo pelano, ma a mio modesto avviso cosi' facendo e' cosi' bravo e tranquillo che manco sappiamo che c'e' e intanto stanno succedendo cosucce gravi sempre al rialzo che danno all'attuale presidente del consiglio agio e modo di alzare il tiro e lamentarsi che, ossignore, nelle piazze qualcuno non sia d'accordo con lui. A quando l'Aventino? A quando il partito unico a iscrizione obbligatoria?
        • er meglio scrive:
          Re: Grazie PRESIDENTE...
          che la maggioranza sia bulgara non lo metto assolutamente il dubbio.così come il ruolo del presidente, quale tutore della costituzione.però., se la legge italiana prevede che un decreto sia legge quando approvato dalla maggioranza, che ci vuoi fare??che può fare napolitano??promuovere un federalismo?? abbattere le camere e il parlamento??poi dici che il presidente se ne sta bello tranquillo perchè deve tacere essendo ex comunista.ecco..io non so se ricordi qualche legge vergogna fatta dal governo Berlusconi principalmente negli ultimi anni..ebbene..è stato proprio il omunista Napolitano a dichiarare quelle leggi palesemente incostituzionali!!il presidente della repubblica, per quanto possa fare, deve rispettare comunque il volere del popolo e del parlamento!!ecco perchè non nutro questa sfiducia che tanti nutrono in lui!naturalmente non posso dire la cosa per i governi..centrodx/sx non è importante..
          • Ricky scrive:
            Re: Grazie PRESIDENTE...
            Gente, mettetela come volete ma il PRESIDENTE ha dei doveri, sopratutto MORALI verso i cittadini.Questi doveri gli IMPONGONO di dire la sua in merito a decisioni che vanno palesemente CONTRO la gente comune e che sono,troppo spesso, persino ANTICOSTITUZIONALI.Potrebbe per esempio prendere le distanze daun certo "LODO" a caso...ma non lo fa.Anzi...Quindi quello non e' il NOSTRO presidente ma il presidente di qualche altra entita'...Vorrei quindi che al suo posto ci fosse un presidente degno di questa definizione.
          • C64 scrive:
            Re: Grazie PRESIDENTE...
            - Scritto da: er meglio
            che la maggioranza sia bulgara non lo metto
            assolutamente il
            dubbio.
            così come il ruolo del presidente, quale tutore
            della
            costituzione.
            però., se la legge italiana prevede che un
            decreto sia legge quando approvato dalla
            maggioranza, che ci vuoi
            fare??Ripeto la costituzione non e' un articolo e' TUTTA la costituzione e quindi ce ne sono parecchi che parlano di divieto di mandato imperativo, contrapposizione di poteri, ruolo del parlamento ecc. ecc.La storia del decreto legislativo che io ho fatto mi sembra che leda un bel po' di articoli costituzionali se non letteralmente almeno nel loro spirito.Io non dico che doveva scigliere le camere, questa era una follia, ma un bel cazziatone pubblico e pali tra le ruote per fargli capire che le leggi, normalmente, si fanno in parlamento e a maggior ragione quelle di riforma si'. E invece cicca.
            poi dici che il presidente se ne sta bello
            tranquillo perchè deve tacere essendo ex
            comunista.
            ecco..io non so se ricordi qualche legge vergogna
            fatta dal governo Berlusconi principalmente negli
            ultimi anni..ebbene..è stato proprio il omunista
            Napolitano a dichiarare quelle leggi palesemente
            incostituzionali!!Ma io mi ricordo di Ciampi, leggi rispedite da Napolitano 0, se vuoi rinfrescarmi la memoria tu.
            il presidente della repubblica, per quanto possa
            fare, deve rispettare comunque il volere del
            popolo e del
            parlamento!!E ci mancherebbe ma l'Italia e' una Repubblica parlamentare se non ricordo male, il Parlamento e' centrale lasciare che ne venga svilito cosi' il ruolo per me non e' difendere bene la costituzione. Formalmente il parlamento e' certamente sovrano, se non da' la fiducia governo ciao ciao, praticamente pero' i cordoni del parlamento li tengono i capipopolo, in particolare da quando non si hanno manco le preferenze e se va in malora il governo il parlamento va a casa diretto nel nostro caso e la volta prossima ai traditori (il voto di fiducia e' palese) 0 posti in lista. Quindi la maggioranza parlamentare con un voto di fiducia e' sotto ricatto. Una bella legnata del capo dello stato ci stava eccome!!!
          • C64 scrive:
            Re: Grazie PRESIDENTE...

            E ci mancherebbe ma l'Italia e' una Repubblica
            parlamentare se non ricordo male, Ci metterei a questo punto che l'Italia e' una Repubblica Extraistituzionale, in che senso?Un capopartito decide chi viene eletto e chi no in ordine di fedelta', il popolo in realta' vota il capopartito gli altri sono figuranti, i figuranti una volta in parlamento eleggono presidente del consiglio chi gli dice il capopartito (spesso se' stesso) e fanno quello che gli dice, altrimenti smammano in fretta.Nella costituzione non e' previsto il ruolo del capopartito pigliatutto (c'e' un accenno ai partiti ma non in senso istituzionale) in questo senso ormai siamo una Repubblica extraistituzionale e a questo punto anche extracostituzionale. Se non di diritto, di fatto, nel silenzio del massimo tutore della costituzione, tutto sommato.
  • Bisogna smetterla di essere di parte scrive:
    Considerazioni
    Per favore, lasciam perdere gli 1% e i 5%. Lasciamo perdere anche la faccenda che Linux va forte sui server. 1 - Ditemi voi se dal 1991 ad oggi avere migliaia di differenti versioni "figlie" basate fondamentalmente sulla stessa "mamma" vada considerato un successo o piuttosto un fallimento in termini di diffusione.2- Ditemi voi che gliene può fregare del lato server ad uno qualsiasi che vuole avvicinarsi a Linux. Evitare flame se possibile. Grazie
    • Darkat scrive:
      Re: Considerazioni
      una distribuzione di GNU-linux non e' un sistema operativo a parte, e' solo una "versione" diversa dello stesso sistema, scegliere se prendere una mandriva o una gentoo e' come scegliere se prendere un vista o un xp,un leopardo o una tigre, negli ultimi anni le maggior distribuzione cercano di cooperare il piu' possibile per fornire standard e garantire compatibilita' di applicativi, la scelta non e' mai un problema, il problema e' non avere scelta.
      • Bisogna smetterla di essere di parte scrive:
        Re: Considerazioni
        e pensare che avevo chiesto di evitare i flame :(
      • 0verture scrive:
        Re: Considerazioni
        il problema e' non avere
        scelta.Infatti quando c'è troppa scelta, si viene a creare una confusione che porta i più a non spostarsi da dove si trova convinta di non avere scelta.Troppa scelta, nessuna scelta...
    • dont feed the troll scrive:
      Re: Considerazioni
      - Scritto da: Bisogna smetterla di essere di parte
      Per favore, lasciam perdere gli 1% e i 5%.
      Lasciamo perdere anche la faccenda che Linux va
      forte sui server.

      1 - Ditemi voi se dal 1991 ad oggi avere migliaia
      di differenti versioni "figlie" basate
      fondamentalmente sulla stessa "mamma" vada
      considerato un successo o piuttosto un fallimento
      in termini di
      diffusione.
      Direi che è del tutto ininfluente nei termini della diffusione.Questa assurda fissazione degli anti-linux sulla numerosità delle distribuzioni la trovo stucchevole quanto priva di senso.
      2- Ditemi voi che gliene può fregare del lato
      server ad uno qualsiasi che vuole avvicinarsi a
      Linux.
      dimmi tu cosa me ne puo' fregare a me del fatto che una massa informa di ignorantoni pensi che informatica=pc=windows.Anche questa è una questione oziosa e stucchevole.Se ti vuoi avvicinare a linux perchè sei insoddisfatto di windows lo fai e ti ci impegni un minimo, lo stesso tipo di impegno che ci vuole che ne so a imparare a guidare la moto se sai già guidare la macchina.Il vero problema è che le persone, la gente, non ha nessuna voglia di impegnar eil cervello, nè in questa attività, nè in nessun altra. Il problema è culturale e scoiale prima che tecnico. E i soliti furbacchioni ci mangiano sull'ignoranza della gente...Ma poi, tra l'altro, perchè per le persone come te è importante sapere quante persone usano un prodotto piuttosto che un altro?Quando scegli una automobile, la prendi e la usi se soddisfa le tue necessità, o se leggendo le statistiche scopri che è la + venduta?
      • Bisogna smetterla di essere di parte scrive:
        Re: Considerazioni
        - Scritto da: dont feed the troll
        - Scritto da: Bisogna smetterla di essere di parte

        Per favore, lasciam perdere gli 1% e i 5%.

        Lasciamo perdere anche la faccenda che Linux va

        forte sui server.



        1 - Ditemi voi se dal 1991 ad oggi avere
        migliaia

        di differenti versioni "figlie" basate

        fondamentalmente sulla stessa "mamma" vada

        considerato un successo o piuttosto un
        fallimento

        in termini di

        diffusione.



        Direi che è del tutto ininfluente nei termini
        della
        diffusione.
        Questa assurda fissazione degli anti-linux sulla
        numerosità delle distribuzioni la trovo
        stucchevole quanto priva di
        senso.


        2- Ditemi voi che gliene può fregare del lato

        server ad uno qualsiasi che vuole avvicinarsi a

        Linux.



        dimmi tu cosa me ne puo' fregare a me del fatto
        che una massa informa di ignorantoni pensi che
        informatica=pc=windows.
        Anche questa è una questione oziosa e stucchevole.
        Se ti vuoi avvicinare a linux perchè sei
        insoddisfatto di windows lo fai e ti ci impegni
        un minimo, lo stesso tipo di impegno che ci vuole
        che ne so a imparare a guidare la moto se sai già
        guidare la
        macchina.
        Il vero problema è che le persone, la gente, non
        ha nessuna voglia di impegnar eil cervello, nè in
        questa attività, nè in nessun altra. Il problema
        è culturale e scoiale prima che tecnico. E i
        soliti furbacchioni ci mangiano sull'ignoranza
        della
        gente...

        Ma poi, tra l'altro, perchè per le persone come
        te è importante sapere quante persone usano un
        prodotto piuttosto che un
        altro?
        Quando scegli una automobile, la prendi e la usi
        se soddisfa le tue necessità, o se leggendo le
        statistiche scopri che è la +
        venduta?La tua risposta mi fa perdere le speranze che un giorno qualsiasi distribuzione open possa superare un MS closed :
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Considerazioni
          Ovviamente mi aspettavo che una personucola come te non avesse nemmeno mezzo argomento con cui ribattere.Troll di merda.
          • Bisogna smetterla di essere di parte scrive:
            Re: Considerazioni
            - Scritto da: dont feed the troll
            Ovviamente mi aspettavo che una personucola come
            te non avesse nemmeno mezzo argomento con cui
            ribattere.

            Troll di merda.o sei un troll anti-open (ne sono certo) oppure sei uno che usa l'open solo per farti bello al centro sociale del tuo quartiere.
          • 200 OK scrive:
            Re: Considerazioni
            Pessima risposta.Parlo ora per linux sul desktop:Se solo avessero concentrato tutti gli sforzi in qualcosa di standard, ad oggi... ne sono certo... avrebbero dato parecchio filo da torcere a tutti.Ma rimanendo nella frammentazione delle distro e dei modi di installare sw, aggiornare e configurare il sistema..., la vedo molto dura.
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Considerazioni
          0 argomenti ciccio, sei solo un troll.(e infatti la redazione invece di censurarti ti protegge)
          • Bisogna smetterla di essere di parte scrive:
            Re: Considerazioni
            tu hai qualcosa che non va nel cerebro. ma e' piu' facile che tu sia un trollazzo
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Considerazioni
            - Scritto da: Bisogna smetterla di essere di parte
            tu hai qualcosa che non va nel cerebro. ma e'
            piu' facile che tu sia un
            trollazzoA riprova del fatot che sei un troll di merda, la redazione non cancellerà i tuoi insulti contro di me.Di merda anche la redazione...
      • 200 OK scrive:
        Re: Considerazioni

        Ma poi, tra l'altro, perchè per le persone come te è importante sapere quante persone usano un prodotto piuttosto che un altro?Il bello che ha detto di ignorare le cifre di chi usa uno o l'altro... :o
        Il vero problema è che le persone, la gente, non ha nessuna voglia di impegnar eil cervello, nè in questa attività, nè in nessun altra.Se mi dici che avere 300+ distro sia positivo, c'è qualcosa che non va. Il kernel di suo è molto versatile, e si adatta a molte tipologie di sistemi.Mica potevano a sto punto fare dei sistemi comuni (es. update automatici e sistema di installazione) e SOLO dopo sviluppare distro adeguate?Tra l'altro il fatto che non è possibile scaricare un programma ed essere sicuro che funzioni, non è il massimo... o si compila dai sorgenti, o si spera che qualcuno l'abbia messo nel repository (sempre che ne esista uno per la distro che si usa).
        • Darkat scrive:
          Re: Considerazioni
          non e' in comune solo il kernel, le distribuzione non a caso si chiamano GNU-linux, quello che e' in comune e' tutto il sistema operativo, il concetto sbagliato su cui si fonda l'intervento e' che distribuzione = sistema operativo a parte, che e' molto sbagliato. ha chiesto di non fare flame e non si e' accorto di fare lui stesso flame
          • 200 OK scrive:
            Re: Considerazioni
            A me spiace che manchi la compatibilità a ritroso.Su OSX e Win, se scarico un programma, nel 95% dei casi gira su nuove versioni del sistema operativo senza problemi.Su linux bisogna ricompilare apposta. Idem per i driver.Magari è una cosa positiva, ma è un punto secondo me importante, per poter dire che un sistema gnu-linux sia veramente pronto per la "massa"/desktop.
          • Darkat scrive:
            Re: Considerazioni
            si ovvio hai ragione, ma io penso che ora sia piu' importante garantire copatibilita' con i formati che con altro, e comunque la mia non era una critica a te che hai ragione ma chi ha scritto il post
          • 200 OK scrive:
            Re: Considerazioni
            Ti ringrazio (rotfl) alla fine IO (opinione personale) sono un po' deluso dal mondo Linux perchè vedo tanti sforzi in tanti direzioni diverse, spesso parallele fra loro...Eppure le potenzialità ci sono, e sono enormi...
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Considerazioni
          - Scritto da: 200 OKHai uno strano modo di quotare che mette in difficoltà chi ti legge.Ad ogni modo.


          Il vero problema è che le persone, la gente, non
          ha nessuna voglia di impegnar eil cervello, nè in
          questa attività, nè in nessun
          altra.
          Se mi dici che avere 300+ distro sia positivo,Ho detto che è ininfluente in temrini di diffusione di linux.Credo che non sia nè positivo nè negativo.
          c'è qualcosa che non va. Il kernel di suo è molto
          versatile, e si adatta a molte tipologie di
          sistemi.
          Mica potevano a sto punto fare dei sistemi comuni
          (es. update automatici e sistema di
          installazione) e SOLO dopo sviluppare distro
          adeguate?
          Il problema è che è + facile pensare che ci sia un proprietario di Linux che decide quali e quante versioni o distribuzioni fare e perchè, ma non rispecchia la verità e denuncia una non piena comprensione della filosofia open source.I sorgenti sono lì e ciascuno ne fa quello che vuole, molti li usano per farsi la myownlinux, questo no nvuol dire che le devi seguire tutte, ti prendi quella che ti piace di + e la usi.
          Tra l'altro il fatto che non è possibile
          scaricare un programma ed essere sicuro che
          funzioni, non è il massimo...Solo perchè hai la forma mentis di windows.Con windows i programmi si scaricano, installano ed eseguono.Ma windows e linux hanno filosofie diverse, con linux lo scarichi, lo compili e lo esegui, se vuoi usare linux segui questo modus operandi, se fai con linux come facevi con windows, allora hai sbagliato qualcosa.
          o si compila dai
          sorgenti, o si spera che qualcuno l'abbia messo
          nel repository (sempre che ne esista uno per la
          distro che si
          usa).Molte distribuzioni, per venire incontro a questa distorsione culturale, ti danno la possibilità di scaricarti tramite i repository molti programmi precompilati per quella distribuzione, in + come "regalo".Non capisco perchè e come cio' possa essere visto come problmea.Riepto è una distrsione culturale imposta da windows, non un "problema".
          • W Linux scrive:
            Re: Considerazioni
            Alla stra-stra-stragrande maggioranza delle persone non importa niente della filosofia che sta dietro a un prodotto. lo vuole accendere, collegare le periferiche, perdere mezzora al massimo a familiarizzare col desktop e poter reinstallare i software che aveva 6 mesi fa senza problemi. Sarà una logica di microsoft come dici tu ma io credo che sia la logica di tutto. Parliamo di diffusione, non di nicchie. Chi comprerebbe un'auto che necessita di settimane di apprendimento per essere usata? per tutti gli altri prodotti e' lo stesso. Chi perde tempo a leggere i libretti - non libri - con le istruzioni allegati ai prodotti di elettronica-hifi eccetera? pochi molto pochi. Magari comprano l'ultimo televisore full hd multimediale e poi accendono, selezionano il canale da guardare e spengono. E' la realta' dei fatti.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Considerazioni
            - Scritto da: W Linux
            Alla stra-stra-stragrande maggioranza delle
            persone non importa niente della filosofia che
            sta dietro a un prodotto. e questo ci puo' anche stare, ma se tu vuoi usare un frullatore come se fosse una lavatrice, il problema è tuo no ndel frullatore.
            lo vuole accendere,
            collegare le periferiche, perdere mezzora al
            massimo a familiarizzare col desktop e poter
            reinstallare i software che aveva 6 mesi fa senza
            problemi.Il problema è che questo è complesso tanto con linux tanto quanto con windows, forse meno con in MAc.Dimmi, ora, se la piena semplicità è l'obiettivo di quasi tutti, perchè quasi tutti hanno un pc e pochissimi hanno un mac?Eppure il mac è a prova di idiota.
            Sarà una logica di microsoft come dici
            tu ma io credo che sia la logica di tutto.Ovviamente, non hai capito cosa ho scritto.E ovviamente, seocndo me, lo hai fatto in malafede.Io no nho detto, nè lo penso, che la logica microsoft sia quella di rendere l'interfaccia semplice (anche perhcè è una falsità) e quella di linux complicata, ho detto che la diffusione ampia dei prodotit micorsoft ha indotto la gente a pensare che usare il computer, significhi usarlo alla maniera di windows (bella o brutta che sia) e che quindi trova difficoltoso usarlo comne si usa con linux, per esempio appunto nella logica, scarico installo eseguo piuttosto che nella logica scarico compilo eseguo.Non è nella logica naturale delle cose installare ed eseguire come non lo è compilare ed eseguire, è solo che se vuoi usare un apparecchio che funziona in un certo modo lo devi fare nel modo previsto e non nel modo in cui sei stato abituato a fare.Hai capito adesso?
            Parliamo di diffusione, non di nicchie. Chi
            comprerebbe un'auto che necessita di settimane di
            apprendimento per essere usata?Le auto funzionano tutte uguali.Le moto hanno gli stesis principi base dell'auto ma si guidano in maniera diversa.Che senso ha dire "le moto non si diffondo perchè, cappero non si trova il volante"? è o non è una assurdità?
          • C64 scrive:
            Re: Considerazioni
            - Scritto da: dont feed the trollSpiacente ma nonostante il tuo nick gli hai appena servito la pappa.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Considerazioni
            ok ma magari qualcuno ha capito qualcosa.Ok è una mera speranza...
          • C64 scrive:
            Re: Considerazioni
            - Scritto da: dont feed the troll
            ok ma magari qualcuno ha capito qualcosa.
            Ok è una mera speranza...Mi associo alla speranza, comunque io lo avevo gia' sgamato sopra.Cartina al tornasole del troll.Mettigli li' un argomento e lui svanisce e riappare da qualche altra parte.Comincio a sospettare che ci siano sistemi con attacchi a dizionario, hanno una lista di frasi e insulti. Li combinano in maniera random ed eccoti un bel post. Certo il sistema e' perfettibile, se leggi anche velocemente il piu' delle volte il risultato lascia a desiderare quanto a logica ma per essere un AI bisogna riconoscere che hanno fatto passi in avanti ;-)Il problema vero e' che qualcuno lo fa per divertimento e qualcun altro per convenienza, il risultato e' aumentare l'effetto nebbia e le cose si fanno indistinte quindi chi e' "vergine" e vuole approfondire e farsi un'idea si trova perso in un marasma di parole e si stanca presto di trovare quelle che hanno senso. A leggersi tutti i post qui ci vogliono due ore. Quali sono quelli decenti e quelli di provocazione pura? Te li devi leggere per saperlo.Il discorso e' che e' una precisa scelta editoriale, si sa e si vede che su PI i troll hanno mano libera. Forse non e' il miglior posto in cui venire a postare ha avuto una gloriosa storia ma sta diventando un giornale tipo The Sun dell'informatica.
          • W Linux scrive:
            Re: Considerazioni
            Allora, io sarei un bot e chiunque dica qualcosa che assomiglia anche vagamente ad un suggerimento o a una critica è un trollbot. E' un atteggiamento avvilente e mentalmente integralista e fascista. Non viene in mente a nessuno che uno può postare quando può e poi scomparire perchè ha qualcosa da fare oppure deve lavorare o magari gli và di farsi una sana scopatina con la sua donna/uomo? Ma la gente come te lavora? ha una vita sociale? ha impegni che gli prendono del tempo al di fuori della stanzetta dove c'è il computer? Oppure hai la mammina e il paparino che guadagnano il pane per te e ti fanno anche la pappa?Pensaci un pò poi ripeti ancora che sono un trollbot se hai la faccia di tolla da farlo.
          • C64 scrive:
            Re: Considerazioni
            - Scritto da: W Linux
            Allora, io sarei un bot e chiunque dica qualcosa
            che assomiglia anche vagamente ad un suggerimento
            o a una critica è un trollbot. E' un
            atteggiamento avvilente e mentalmente
            integralista e fascista. Integralista e fascista. Altri due indizi.
            Non viene in mente a
            nessuno che uno può postare quando può e poi
            scomparireSi'. Pero' guarda caso quando inchiodi qualcuno alla porta della logica mai che torni indietro, altro che Rocco Siffridi con le prestazioni di Sting certa gente ...
            scopatina con la sua donna/uomo? Ma la gente come
            te lavora? ha una vita sociale? ha impegni che
            gli prendono del tempo al di fuori della
            stanzetta dove c'è il computer? Oppure hai la
            mammina e il paparino che guadagnano il pane per
            te e ti fanno anche la
            pappa?
            Altro indizio.
            Pensaci un pò poi ripeti ancora che sono un
            trollbot se hai la faccia di tolla da
            farlo.Non ce l'ho, e dato l'ulteriore indizio della esplicita provocazione, proprio perche' non ce l'ho la faccia di tolla non posso che concludere controll.PS Non ce l'hai tu qualcosa d'altro da fare oltre che trollare agratis?
          • 200 OK scrive:
            Re: Considerazioni
            Posso solo dire che per il Mac molti non lo prendono perchè:1. Costa (offrirà tanto, ma il prezzo base non è certo economico).2. Molti pensano che manca software o che li dia problemi. Bisognerebbe informarsi e provare, ma spessissimo non viene fatto.3. A diversi l'hw in dotazione non basta. Preferiscono un PC dove possono prendersi le componenti che desiderano.
    • 200 OK scrive:
      Re: Considerazioni
      Se da una parte la moltitudine di scelte può essere un vantaggio, io vedo molti problemi dovuti proprio a sta frammentazione. Centinaia di software diversi per fare una cosa sola.Già solo la divisione GNOME e KDE a mio avviso è stato un grave errore, far girare il software di uno nell'altro... andrà magari senza problemi, ma da comunque "fastidio" e non è detto che tutto funzioni tranquillamente.Decisamente molto meglio i vari BSD per la struttura generale e l'organizzazione. Non sto parlando più della GUI, ormai li è comune a tutti i sistemi posix-like.Per chi lavora nell'ambito server, Linux sicuramente sarà più versatile che un Windows (la difficoltà nel configurare etc ...discorso che non tiene. Chi lo fa per lavoro, sà quello che tocca). In ambito desktop ha molte potenzialità... ma...la frammentazione è una brutta bestia. Stanno tentando infatti di dare dei punti standard alle varie distro (LSB arrivato alla versione 4.0).Forse alla fine è colpa dei fork e della frammentazione delle distro che non si riesce a muoversi velocemente.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 ottobre 2008 10.23-----------------------------------------------------------
      • Darkat scrive:
        Re: Considerazioni
        si il discorso non fa una piega, ma andrebbe implementato per bene, i sistemi proprietari cercano di far usare formati proprietari che cambiano continuamente senza garantire la compatibilita' con applicativi, questo non favorisce nemmeno loro, le distribuzioni su posix cercano invece di trovare negli ultimi anni degli standard usabili da tutti e su cui sia garantita la compatibilita' con prodotti che seguono gli standard, anche questa e' una bella gatta da pelare no? e' meglio avere cento applicazioni che fanno la stessa cosa o cento formati che fanno la stessa cosa ma che bisogna usare con certo applicazioni diverse?
      • ciccio pasticcio scrive:
        Re: Considerazioni
        - Scritto da: 200 OK
        Se da una parte la moltitudine di scelte può
        essere un vantaggio, io vedo molti problemi
        dovuti proprio a sta frammentazione. Centinaia di
        software diversi per fare una cosa
        sola.
        Che frammentazione? Parli di distribuzioni linux diverse? Del software rilasciato su diversi formati? O effettivamente di software diversi che fanno la stessa cosa?Perchè se parli di distribuzioni il discorso non fila, il kernel linux è uno; se intendi formati diversi dello stesso software allora ci sono formati compatibili su tutte le distribuzioni, tipo rpm o sorgenti;Se parli di software diversi che fanno la stessa cosa non vedo dove sia il problema, li provi e scegli quello che fa per te.
        Già solo la divisione GNOME e KDE a mio avviso è
        stato un grave errore, far girare il software di
        uno nell'altro... andrà magari senza problemi, ma
        da comunque "fastidio" e non è detto che tutto
        funzioni
        tranquillamente.
        Definire "fastidio" please. A me poter scegliere non da mai fastidio, mi da fastidio il NON poter scegliere.E cmq mai riscontrato problemi a far girare programmi K* sotto gnome... tipo kopete.. semplicemente non ne vedo l'utilità...
        [...]

        la frammentazione è una brutta bestia. NTFS e FAT condividono il tuo pensiero. ext2 xfs e compagnia bella se la ridono.
        • ciccio pasticcio scrive:
          Re: Considerazioni
          Non confondo distribuzione con kernel, semplicemente non capivo il tuo problema.Comunque è un'opinione, effettivamente può risultare scomodo per uno che cambia distribuzione capire i meccanismi per aggiornare o installare software. Personalmente il principale motivo per cui son passato a gentoo è il portage+emerge, quindi rigrazio che ci siano queste differenze.Poi giusto per curiosità.. il programma che hai citato perchè non dovrebbe andare su gnome? si basa sulle qt che puoi installare anche con gnome, non ha dipendenze di pacchetti kde.
          • ciccio pasticcio scrive:
            Re: Considerazioni
            http://pollycoke.wordpress.com/2007/05/03/integrare-esteticamente-le-applicazioni-qt-in-gnome/
          • 200 OK scrive:
            Re: Considerazioni
            Il punto è che molti sforzi sono dedicati su troppe cose.Alla fine Windows o OSX con tutti i loro difetti, perlomeno sono coerenti, e questo fa una GRANDE differenza.Già che la comunità open source ha passione e ottime prospettive, non conveniva concentrare il lavoro su meno cose, ed essere quindi molto più competitivi?Vero, molti lo fanno per hobby, e fare fork è abbastanza facile. Ma già che non c'è dietro una struttura come in un azienda "classica"...Magari un sito dove tiene traccia del software specifico per certe funzioni (es. editor video, configurazione wifi,...) e dove la gente può decidere di collaborare su uno dei progetti attivi.Molta meno scelta, ma prodotti molto più potenti e sofisticati.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 ottobre 2008 12.31-----------------------------------------------------------
      • Vault Dweller scrive:
        Re: Considerazioni
        - Scritto da: 200 OK
        Se da una parte la moltitudine di scelte può
        essere un vantaggio, io vedo molti problemi
        dovuti proprio a sta frammentazione. Centinaia di
        software diversi per fare una cosa
        sola.Si sta parlando di software libero; come potrebbe esserlo se non vi fosse scelta? Se io non fossi libero di scegliere il server X che voglio (non esiste solo Xorg) in base alle mie preferenze si perderebbe una delle libertà del software.
        Già solo la divisione GNOME e KDE a mio avviso è
        stato un grave errore, far girare il software di
        uno nell'altro... andrà magari senza problemi, ma
        da comunque "fastidio" e non è detto che tutto
        funzioni
        tranquillamente.A parte che hai dimenticato, solo per citarne qualcuno, XFCE, IceWM, WindowMaker, BlackBox, FluxBox, FVWM2, TWM, AfterSTEP, Enlightenment, OpenBox, JWM e HaZe; secondo me questa moltitudine di WM da la possibilità di scegliere quello più adatto all'uso che ne si fa.
        Decisamente molto meglio i vari BSD per la
        struttura generale e l'organizzazione. Non sto
        parlando più della GUI, ormai li è comune a tutti
        i sistemi
        posix-like.Organizzazione che è standard POSIX cui anche linux è conforme.
        Per chi lavora nell'ambito server, Linux
        sicuramente sarà più versatile che un Windows (la
        difficoltà nel configurare etc ...discorso che
        non tiene. Chi lo fa per lavoro, sà quello che
        tocca). In ambito desktop ha molte
        potenzialità...
        ma.......?!?!?!!?!?
        la frammentazione è una brutta bestia. Stanno
        tentando infatti di dare dei punti standard alle
        varie distro (LSB arrivato alla versione
        4.0).Dimostrazione che vi è una base standard tra tutte le distro.
        Forse alla fine è colpa dei fork e della
        frammentazione delle distro che non si riesce a
        muoversi
        velocemente.Mah io non ti ho capito comunque ...
        • 200 OK scrive:
          Re: Considerazioni
          La compatibilità POSIX è ben poco rispetto a tutto quello che ci sta dietro ad un OS.Chiedere di scegliere all'utente normale crea solo confusione a lungo andare. Se un altro sceglie qualcos'altro, iniziano le diatribe su chi ha ragione e chi no.Ma questo se si vuole che Linux vada bene per chiunque.
          • krane scrive:
            Re: Considerazioni
            - Scritto da: 200 OK
            La compatibilità POSIX è ben poco rispetto a
            tutto quello che ci sta dietro ad un OS.
            Chiedere di scegliere all'utente normale crea
            solo confusione a lungo andare. Se un altro
            sceglie qualcos'altro, iniziano le diatribe su
            chi ha ragione e chi no.Pensa che io mi ricordo TAAAAaaaaanto tempo fa quando la gente poteva ADDIRITTURA scegliere tra ben 4 (quattro) sistemi incompatibili tra loro sia a livello software che hardware.Erano i tempi in cui convivevano Atari, Amiga, Dos e Mac.E pensa che roba incredibBbile : tutti dal sistemista al professionista che usava il computer come una macchina da scrivere al ragazzino che giocava sapevano che se entravi in un negozio a comprare qualcosa dovevano sapere QUALE TIPO di computer possedevano.Ora mi spieghi perche' l'intelligenza media della gente in questi anni secondo te si e' abbassata cosi' tanto ?
            Ma questo se si vuole che Linux vada bene per
            chiunque.
          • 200 OK scrive:
            Re: Considerazioni
            Bella domanda :o boh... dici che sono troppo pessimista?O che è meglio non perdere troppo tempo a rendere linux per chiunque?
    • next scrive:
      Re: Considerazioni
      - Scritto da: Bisogna smetterla di essere di parte
      Per favore, lasciam perdere gli 1% e i 5%.
      Lasciamo perdere anche la faccenda che Linux va
      forte sui server.

      1 - Ditemi voi se dal 1991 ad oggi avere migliaia
      di differenti versioni "figlie" basate
      fondamentalmente sulla stessa "mamma" vada
      considerato un successo o piuttosto un fallimento
      in termini di
      diffusione.

      2- Ditemi voi che gliene può fregare del lato
      server ad uno qualsiasi che vuole avvicinarsi a
      Linux.


      Evitare flame se possibile. GrazieIn realtà le distribuzioni diffuse poi alla fine sono pochissime e quelle di riferimento ormai sono ben note.Considerato poi che la maggior parte sono dei cloni di ubuntu non mi sembra un gran problema.L'unico problema forse riguarda l'adozione di sistemi di pacchettizzazione del software che avviene in modalità diverse sulle principali distribuzioni.
      • 200 OK scrive:
        Re: Considerazioni
        Anche i tools per configurare il sistema sono spesso diversi (dovuto in primis all'uso di GNOME vs KDE).Varianti Ubuntu... siamo già a 8-10 se non sbaglio. Alcune anche abbandonate...Il problema di usare un sistema comune per gli update secondo me è un punto essenziale, come pure gli aggiornamenti automatici.Per le distro, in realtà quelle principali NON sono derivate da Ubuntu, solo una piccola parte, da quello che mi viene in mente..Ubuntu e simili: Ubuntu, Kubuntu, Xubuntu, EdubuntuAltri: Gentoo, Fedora, FreeBSD (si! non è linux ma è diffuso sul desktop), openSuse, Mandriva
        • next scrive:
          Re: Considerazioni
          - Scritto da: 200 OK
          Per le distro, in realtà quelle principali NON
          sono derivate da Ubuntu, solo una piccola parte,
          da quello che mi viene in
          mente..Non mi riferivo alle maggiori ma a quelle come DevUbuntu, Fluxubuntu,Gobuntu, ecc che suppongo abbiano un percentuale di utenti trascurabile rispetto alle maggiori.
    • C64 scrive:
      Re: Considerazioni
      - Scritto da: Bisogna smetterla di essere di parte
      Per favore, lasciam perdere gli 1% e i 5%.
      Lasciamo perdere anche la faccenda che Linux va
      forte sui server.

      1 - Ditemi voi se dal 1991 ad oggi avere migliaia
      di differenti versioni "figlie" basate
      fondamentalmente sulla stessa "mamma" vada
      considerato un successo o piuttosto un fallimento
      in termini di
      diffusione.
      Direi che e' un non problema. Cosa e' Linux? Un Kernel punto e basta. Cosa e' un sistema GNU/Linux? Un Kernel che si chiama Linux piu' un certo software di corredo. Il Kernel e' uguale per tutti, il software che ci viene messo dentro e come viene tenuto assieme possono variare. Puo' variare anche l'aspetto, il Desktop Environment e' solo un accessorio da un punto di vista stretta per quello che e' un sistema operativo. Un Vista con lo sfondo di montangne piuttosto che del mare, con le barre delle finestre sul verde piuttosto che azzurro ecc. sono due sistemi diversi? Sono un insegnante, per me e' molto importante il software didattico, ho una distro che assembla pezzi di software (con kernel linux per questo scopo). Mi occupo di sistemi gis? Idem. Bioinformatica? pure. Editing video o audio? Stessa cosa.Una distro GNU/Linux e' cosi' ricca e comoda che tu ti trovi gia' il pacco bello e pronto all'uso di Sistema Operativo puro e applicativi. Un qualsiasi sistema Win prima ti devi installare il SO (se non lo fa gia' qualcuno per te), poi magari la suite Office, poi Adobe, poi il programma di zip, poi qualche gioco (ci sono distro dedicate al gioco, lo sapevate), poi magari Firefox ...Insomma quando hai finito hai fatto notte, da mezzora a un ora con una distro ti trovi invece un sistema gia' ricco di applicativi. Se ne manca qualcuno rispetto al default ti puoi arrangiare con il comodo sistema dei repository (e nel dvd di una distro non devi spesso scomodare nemmeno l'adsl), dove con un win di cd/dvd ne devi avere una bella collezione.Avere tante distro e' una ricchezza, siamo tutti diversi, usiamo tutti il computer in maniera diversa, linux ti aiuta a riflettere meglio le tue esigenze.Si fa un po' di confusione tra tutta questa abbondanza? Si sprecano risorse di sviluppo alle volte per fare in maniera diversa cose uguali? Puo' darsi ma il vantaggio della ricchezza di tante distro direi che compensa ampiamente molti di questi limiti.Quindi si', avere tante distro differenti e' un successo in se' e anche in termini di diffusione. Sai quanto impegno ci vuole a preparare una distro? Se sono cosi' tante vuol dire che dietro ci sono tante persone e nei campi piu' diversi.
      2- Ditemi voi che gliene può fregare del lato
      server ad uno qualsiasi che vuole avvicinarsi a
      Linux.
      Ma assolutamente niente se e' un tipico utente casalingo, pero' magari comincia ad avere 2 o 3 computer e avere un file server, un media server, il proprio sito web e gli puo' pure fregare.Linux va benissimo per un uso generico e in tantissimi casi dove un win non si puo' neanche lontanamente avvicinare. Esempio da utente casalingo dove un win proprio non arriva? Il pc win ti sta andando in malora, non riesci neanche a fare boot, prova un po' a tirarti fuori i dati. La maniera piu' comoda e' con un live cd Linux. Idem se vuoi navigare tranquillo, per paranoici, che niente alteri il tuo file system win principale, sempre una bella live.Nel campo delle possibilita' a parte qualche problema di software applicativi specifici e particolari e alle volte qualche problema con i driver la differenza vera tra una distro win e una lin e' l'abitudine e la pubblicita'.
      • 200 OK scrive:
        Re: Considerazioni
        Esiste anche BartPE per il live cd (windows)...E poi per i "paranoici", per navigare cosi... il fatto che il filesystem viene toccato comunque se uno fa cavolate. Dove si salvano i file? Come guardo i filmati (magari alta definizione o h.264?). Devo installare dei driver proprietari magari, e allora tanto vale installarlo direttamente su un hd.E sinceramente la storia delle distro ricche di software non regge.Quanto tempo ci metto ad installarlo sotto Win? Il tempo di scaricare il software e fare doppio click. A dipendenza della versione di Windows, generalmente scarico SEMPRE lo stesso eseguibile dal SITO PRINCIPALE del produttore. Mentre per Linux devo sperare che sia nel repository, altrimenti devo ricompilarmelo... magari cercandomi altri pacchetti per avere le librerie di compilazione corrette...La gestione dei permessi non è evidente, e porta spesso grattacapi...
        Sai quanto impegno ci vuole a preparare una distro?Proprio per questo tanto valeva concentrarsi su poche ma tirar fuori risultati incredibili. Stessa discorso per il software che ci gira. IMHO molto impegno su troppe cose. E la qualità ne risente.
        • C64 scrive:
          Re: Considerazioni
          - Scritto da: 200 OK
          Esiste anche BartPE per il live cd (windows)...
          Vero, lo uso, ma se Linux e' una cosa difficilissima chi gli fa il cd con bartpe con un XP? Mettendoci anche i driver giusti si intende, io me ne sono fatto qualcuno e ci ho messo un po' di orate. A mettere nel lettore una qualsiasi knoppix fai prima.
          E poi per i "paranoici", per navigare cosi... il
          fatto che il filesystem viene toccato comunque se
          uno fa cavolate. Dove si salvano i file? Come
          guardo i filmati (magari alta definizione o
          h.264?). Devo installare dei driver proprietari
          magari, e allora tanto vale installarlo
          direttamente su un
          hd.Era solo un esempio ma una knoppix e una chiavetta da 8 GB di servizio per poi passarsi la roba sul SO principale funge perfettamente, SO intoccabile e' su un live, dati su chiavetta. Per vedere filmati ci sono un sacco di software.

          E sinceramente la storia delle distro ricche di
          software non
          regge.No?
          Quanto tempo ci metto ad installarlo sotto Win?
          Il tempo di scaricare il software e fare doppio
          click. A dipendenza della versione di Windows,
          generalmente scarico SEMPRE lo stesso eseguibile
          dal SITO PRINCIPALE del produttore. Mentre per
          Linux devo sperare che sia nel repository,
          altrimenti devo ricompilarmelo... magari
          cercandomi altri pacchetti per avere le librerie
          di compilazione
          corrette...Vedi non essendo religioso e campando di assistenza win queste storie a me non puoi raccontarmele. Io le macchine le preparo a 50 al colpo. Per fare la prima vanno via dalle 4 alle 8 ore. Le restanti clonate. Per prima cosa SO, subito patch SO (e vari, vari riavvii), poi suite office, patch suite office. Poi antivirus, aggiornamento antivirus. Poi programmini di utilita' vari. E non e' una config dell'accidenti. All'architetto va su anche Autocad e una serie di software particolari. Poi quando personalizzi le macchine (ex immagine) ci puo' volere da un 10 minuti ad alcune ore o giorni ora che hai messo su tutto il software, installato periferiche, risolto pippe e rogne varie.Configurazione rete (dhcp o statico a seconda), defrag immediato, appena il sistema installato e' una schifezza circa a frammentazione, tuning file di log, cambio policy, stop di alcuni servizi che non servono a una mazza ecc. ecc.Passa un mesetto o due e io ovviamente ho impostato gli update automatici, ma tanti dei software messi a corredo vanno aggiornati uno per uno. Nonostante antivirus sia su e aggiornato spesso poi mi ci finiscono comunque schifezze anzi e' quasi matematico che da li' a 6 mesi quel computer avra' preso uno o piu' trojan, virus.A fare da zero una macchina linux ci metto da mezzora a un ora invece. Installazione con tutto quello che mi serve e infine un update dei vari pacchetti. L'update automatico avviene per tutto il software.
          La gestione dei permessi non è evidente, e porta
          spesso
          grattacapi...
          ???? Tipo ?????


          Sai quanto impegno ci vuole a preparare una
          distro?
          Proprio per questo tanto valeva concentrarsi su
          poche ma tirar fuori risultati incredibili.
          Stessa discorso per il software che ci gira. IMHO
          molto impegno su troppe cose. E la qualità ne
          risente.Non mi sembra, come detto sopra installare e tenere aggiornato un linux, tranne casi particolari (che si hanno a kilate anche con i win) e' molto piu' semplice. IMHO ovviamente e direi che ho un piccolo vantaggio, sono da lungo tempo un utente di entrambe i sistemi rispetto a molti che parlano e che hanno un esperienza linux da 0 a 50 ore (e qualche volta anche di windows mica tanto di piu'). E poi il mio discorso partiva da una domanda, tante distribuzioni testimoniano un successo? La risposta e' si' perche' per fare una distribuzione ci vuole impegno e gente che ci lavora, tante distribuzioni tanti utenti di alto livello che non solo usano il sistema ma lo plasmano.Non voglio dire che con un linux va tutto e sempre bene, ma nemmeno con un windows che non ha i suoi vantaggi. Il vero vantaggio di windows e' l'abitudine non la sua qualita'.
          • 200 OK scrive:
            Re: Considerazioni
            Riguardo all'abitudine, penso sia proprio cosi'.Un fattore determinante è la mancanza di applicativi closed di vario tipo, che sfortunatamente si è costretti a ritornare su Win.Penso che concentrarsi su meno distro sia migliore al fine di avere risultati in minor tempo e qualitativamente migliore (più gente ci guarda dietro). Ma è anche vero che molti sono mossi da passione, e non gliene fregherebbe niente di lavorare su software esistente ma che non gli convince.Mi scuso (rotfl) per la mia ignoranza nel come realmente certe cose viaggiano nel mondo del lavoro, sono solo un appassionato che fa un altro mestiere (per vari motivi). Quindi la vedo più dalla parte dello smanettone, ma anche del "creativo multimediale". Ovviamente sempre a livello hobbystico.
    • pabloski scrive:
      Re: Considerazioni
      si può rispondere con una serie di domandevuoi un sistema operativo flessibile e performante? vuoi poterlo installare sulla workstation dello studio, sul cluster Beowulf dell'azienda e sul robottino Sojourner? vuoi poter avere un liveCD per il network assessment?ecco se la risposta è si, allora puoi capire perchè servono le distribuzioniadesso è chiaro che Mint è inutile, che PCLinuxOS non serve, che Sabayon è una Gentoo appesantitaperò Arch serve, Gentoo pure, Debian eccome, Ubuntu serve per gli utonti, BackTrack serve ai tecnici delle retiè chiaro, forse tu usando solo il PC vedi il mondo informatico dalla tua limitata prospettiva, prova ad allargare i tuoi orizzonti e vedrai che molte distro sono utili...ovviamente ci sono gli esempi succitati che sono al 99% inutilie per le architetture non x86? è chiaro che anche lì serve una distro compilata apposta per i Power... ad esempio Yellowdog Linux
      2- Ditemi voi che gliene può fregare del lato
      server ad uno qualsiasi che vuole avvicinarsi a
      Linux.
      evidentemente non conosci la differenza in termini di performance, stabilità e configurabilità tra Arch e CentOS sui server....ciò non toglie che però CentOS ha molti più automatismima se io sono un esperto e voglio le performance? installo Arch.....se sono un sistemista scarso o che non ha tempo da perdere magari installo CentOS
    • xxxxxxxxxx scrive:
      Re: Considerazioni

      1 - Ditemi voi se dal 1991 ad oggi avere migliaia
      di differenti versioni "figlie" basate
      fondamentalmente sulla stessa "mamma" vada
      considerato un successo o piuttosto un fallimento
      in termini di diffusione.Ma e' nella natura del software libero.Non c'e' il business plan centralizzato e*non si puo' fare*.A mio parere e' un successo, non un fallimento.Le distro che non interesseranno a un bacino d'utenzasufficiente smettono di essere sviluppate.Quelle che vanno per la maggiore non sono mica tantee quelle specializzate sono una manna.Capisco il terrore di chi e' abituato a Microsoft:con quella piattaforma la scelta e' la loro offertaper tutto cio' che fanno e solo per il restoti rivolgi ad altri.Cosi' pero' MS ammazza chi le pare...
      2- Ditemi voi che gliene può fregare del lato
      server ad uno qualsiasi che vuole avvicinarsi a
      Linux.Bhe', con i computer puoi fare di tutto, incluso farneuna professione, non credo ti manchi la fantasiaper capire a quante persone puo' interessareimparare ad usare le distro GNU/Linux.
    • 0verture scrive:
      Re: Considerazioni
      Ha proprio ragione il detto: si sa sempre chi è la mamma... è il padre quello ignoto
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Considerazioni
      Oltre il 90% delle distro linux, sono delle personalizzazioni derivate, non si può impedire alla gente di dar vita alla proprio distro.La distro Linux, per tutti è Ubuntu.
      • 200 OK scrive:
        Re: Considerazioni
        In pratica cosi dici che il lavoro degli altri su distro come Fedora, openSuse o Mandriva, è tempo sprecato.Ed è proprio questo che bisognava evitare già dal principio.
        • gnulinux86 scrive:
          Re: Considerazioni
          Per nulla, anche quelle sono distro finalizzate per l'utente comune.
          • 200 OK scrive:
            Re: Considerazioni
            Se dici che Ubuntu è la distro per tutti, ma poi mi dici il contrario, c'è qualcosa che non quadra...Se Ubuntu è per tutti, non ha senso avere altre distro generiche per l'utente medio, o no?Ma di mio spero che Ubuntu predomini in questo campo (anche se mi spiace per le altre distro). Sembra quella piu' idonea per un compito del genere.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Considerazioni
            Ubuntu rispetto le altre distro per l'utente comune, non ha versioni a pagamento è l'unica ad avere versioni LTS, dispone anche di supporto a pagamento, gode di un ottima sponsorizzazione è la distro più diffusa in ambito desktop, dispone di un forum che oltre essere il più popolato, non si fanno distinzioni tra utenti esperti e meno esperti, non mi pare che altre distro offrano quello che offre Ubuntu.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 ottobre 2008 14.16-----------------------------------------------------------
          • 200 OK scrive:
            Re: Considerazioni
            1. Avere versioni a pagamento non mi sembra un problema.2. Le versioni LTS non credo siano idonee per un utente medio, rischia che diventa come una debian stable (software testato ma vecchio).3. La sponsorizzazione interessa relativamente all'utente finale.4. Distro più diffusa in ambito desktop... si, penso si possa dire tranquillamente questo. Di conseguenza il forum è molto più popolato, ma la differenza tra utenti esperti e meno esperti... cosa intendi? È normale che ci sia chi è molto più competente. Intendi i flamewars dovuti a chi si spaccia per sapientone e chi no?In ogni caso il successo di Ubuntu è proprio per la sua facilità e completezza.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Considerazioni
            Avere versioni a pagamento non è un problema.Le versione LTS servono, perchè non piace a tutti passare ogni 6 mesi alla nuova versione ed avere un supporto limitato a 18 mesi, le versione LTS di Ubuntu che offrono il supporto per 3 anni e si si desidera software più recente si attivano i repository backports.La sponsorizzazione serve, sentendo chi parla di troppe distro troppa confusione.In alcuni forum Linux, non viene dato aiuto agli utenti inesperti, sul forum di Ubuntu tale problema non esiste.
      • next scrive:
        Re: Considerazioni
        - Scritto da: gnulinux86
        La distro Linux, per tutti è Ubuntu.L'amante della libertà ha sentenziato
  • C64 scrive:
    Al troll Augusto
    Allora, piu' di uno di noi si e' preso la briga, nonostante gli insulti, a fornirti risposte serie eppure sei sparito senza manco dire grazie. Vergogna? Sei andato a incassare la paghetta dai maghi del marketing che lavorano per gli spacciatori di closed? Hai cambiato divertimento e adesso sei passato agli scherzi telefonici? Troppo occupato adesso? Peccato che le persone non siano mai troppo occupate quando si tratta di sparare cavolate e lo siano sempre troppo quando e' ora di dire grazie o scusa.
    • W Linux scrive:
      Re: Al troll Augusto
      Sono proprio quelli che si divertono a fare i superiori e sbeffeggiano la gente comune che rendono odioso Linux a chi non è uno smanettone ma un normale utente medio. La gente vuole usare non capire e avere problemi. Lo volete capire o no? Finchè ci sarà questa mentalità di nicchia le cose non cambieranno mai.Mi pare chiaro che quell'utente era uno che ci ha messo anche buona volontà ma ha le conoscenze medie di un utente medio. Alcuni gli hanno dato indicazioni utili, la maggioranza lo ha accusato di essere un troll e lo ha sbertucciato. Siete voi la rovina dell'opensorcio!!! Voi non volete per niente che l'open raggiunga o superi MS nella diffusione perchè vi piace sentirvi un'élite di intelligentoni :@
      • dont feed the troll scrive:
        Re: Al troll Augusto
        - Scritto da: W Linux
        Sono proprio quelli che si divertono a fare i
        superiori e sbeffeggiano la gente comune che
        rendono odioso Linux a chi non è uno smanettone
        ma un normale utente medio. La gente vuole usare
        non capire e avere problemi. Lo volete capire o
        no? Finchè ci sarà questa mentalità di nicchia le
        cose non cambieranno
        mai.
        questo discorso avrebbe un senso se l'alternativa Windows fosse facile da usare, stabile e non desse mai problemi.Ma sappiamo bene che non è così, quindi il tuo ragionamento viene destituito da ogni fondamento.
        Mi pare chiaro che quell'utente era uno che ci ha
        messo anche buona volontà ma ha le conoscenze
        medie di un utente medio. Alcuni gli hanno dato
        indicazioni utili, la maggioranza lo ha accusato
        di essere un troll e lo ha sbertucciato. Siete
        voi la rovina dell'opensorcio!!! Voi non volete
        per niente che l'open raggiunga o superi MS nella
        diffusione perchè vi piace sentirvi un'élite di
        intelligentoni
        :@Io non ho nessun interesse nè a sapere che linux lo usano cani e porci, nè di sapere che windows lo usano in tanti o pochi, semplicemente la questione della diffusione non mi tange in nessuna misura.Continuare a sbattere in faccia agli interlocutori le statistiche di diffusione è veramente quanto di + stupido si possa fare.E lo fanno sempre i windows-fan. Credo a questo punto che ci sia una correlazione tra fare e dire cose stupide ed essere un fan acritico.
      • C64 scrive:
        Re: Al troll Augusto
        - Scritto da: W Linux
        Sono proprio quelli che si divertono a fare i
        superiori e sbeffeggiano la gente comune che
        rendono odioso Linux a chi non è uno smanettone
        ma un normale utente medio. La gente vuole usare
        non capire e avere problemi. Lo volete capire o
        no? Finchè ci sarà questa mentalità di nicchia le
        cose non cambieranno
        mai.
        W Linux? Abbasso Troll.Fatto sta che c'e' chi si e' preso la briga di dargli aiuto, io tra gli altri, e lui e' sparito e basta. Il che direi che dimostra ampiamente la sua mala fede e pure la tua.Vi interessa solo provocare e direbbe Jannacci vedere l'effetto che fa. Oppure avete altri fini perche' dal sistema closed avete qualcosa da guadagnare.Mi sembra cristallino dire che anche uno strafracco di utenti Win appena hanno un problema corrono da chi ne capisce, pretendere che con Linux il cd si metta nel drive per conto suo senza aver bisogno di nessuno che un minimo di documentazione l'ha letta o qualcosa del genere e' solo trollare e basta.
        • Bisogna smetterla di essere di parte scrive:
          Re: Al troll Augusto
          - Scritto da: C64

          W Linux? Abbasso Troll. (newbie)

          Fatto sta che c'e' chi si e' preso la briga di
          dargli aiuto, io tra gli altri, e lui e' sparito
          e basta. Il che direi che dimostra ampiamente la
          sua mala fede e pure la
          tua.

          Vi interessa solo provocare e direbbe Jannacci
          vedere l'effetto che fa. Oppure avete altri fini
          perche' dal sistema closed avete qualcosa da
          guadagnare.Avete? Vi interessa provocare? Sei scemo??? Io uso Linux e cerco di promuoverlo aiutando come posso e non stando col fucile spianato a ogni passo. Mi sa che qui siete in tanti ad avere le manie di persecuzione.Mi fate venire voglia di passare a win :'(

          Mi sembra cristallino dire che anche uno
          strafracco di utenti Win appena hanno un problema
          corrono da chi ne capisce, pretendere che con
          Linux il cd si metta nel drive per conto suo
          senza aver bisogno di nessuno che un minimo di
          documentazione l'ha letta o qualcosa del genere
          e' solo trollare e
          basta.basta stokazzo. sei tu il troll. stai descrivendo l'open soltanto come una magiatoia per gente che guadagna sulle difficoltà di chi vorrebbe usare facilmente un prodotto open e economico.
          • pabloski scrive:
            Re: Al troll Augusto
            - Scritto da: Bisogna smetterla di essere di parte
            Mi fate venire voglia di passare a win :'(se fossi in te non la farei, c'è una bella backdoor chiamata BITS che permette l'installazione silente di malware senza che il firewall la intercetti e UAC visualizzi gli avvisi di protezioneper la cronaca BITS è il componente COM usato da Windows Update, per questo motivo bypassa il firewall e UACsolo che un malintenzionato può usarlo per installarti un trojan loader sul PC, da cui poi scaricare altri malware accessori senza che il firewall si accorga di nullabello eh Windows !?! :D
          • windows scrive:
            Re: Al troll Augusto
            Ma falla finita, con questo fud, erano voci di circa un anno fa... Si vede che stai chiuso nella tua cantina a leggere manuali su come personalizzarti il tuo LINUX. http://www.pcalsicuro.com/main/2007/05/bits-tornando-sullargomento/Piuttosto, argomenta tu, visto che parli solo con concetti che conosci da solo!
          • pabloski scrive:
            Re: Al troll Augusto
            voci di un anno fa?è evidente che non sai di cosa parlitoh http://www.reconstructer.org/code/bitscode.zip scaricatelo e godi
          • Windows scrive:
            Re: Al troll Augusto
            Il file che mi hai mandato è stato bloccato da Nod. Proprio per la serie: a chi dovrebbe provocare danni questo exploit?
          • Windows scrive:
            Re: Al troll Augusto
            11.05.2007This is a little proof of concept code to test, if your application-firewall alerts when bitscode.exe tries to download and execute fwbypassalert.exe from this site.Come vedi comunque ha pure èiù di un anno. Sei un troll, e anche piuttosto niubbo!
          • C64 scrive:
            Re: Al troll Augusto
            - Scritto da: Bisogna smetterla di essere di parte
            - Scritto da: C64




            W Linux? Abbasso Troll.

            (newbie)



            Fatto sta che c'e' chi si e' preso la briga di

            dargli aiuto, io tra gli altri, e lui e' sparito

            e basta. Il che direi che dimostra ampiamente la

            sua mala fede e pure la

            tua.



            Vi interessa solo provocare e direbbe Jannacci

            vedere l'effetto che fa. Oppure avete altri fini

            perche' dal sistema closed avete qualcosa da

            guadagnare.

            Avete? Vi interessa provocare? Sei scemo??? Io
            uso Linux e cerco di promuoverlo aiutando come
            posso e non stando col fucile spianato a ogni
            passo.Aiuti cosi' tanto che il tuo nick in risposta al povero Augusto oggetto della tua difesa non si e' visto neanche in foto.Io che sono cosi' cattivo invece la briga di dargli una risposta non offensiva me lo sono preso e visto che lui e' pure stato pesantuccio sono stato ad aspettare, un grazie oppure un scusa.Il caro Augusto di fronte all'evidenza che c'e' chi da' una mano e che i problemi da lui lamentati sono risolvibili e' sparito.Quando uno fa cosi' di nome fa troll. E la relativa risposta che stai commentando era a lui e a W Linux, magari la stessa persona ... Mi sa che qui siete in tanti ad avere le
            manie di
            persecuzione.
            Ma proprio per niente sai quando do' una mano e ancora mi insultano o non mi dicono nemmeno grazie mi da' un po' fastidio, che tipo strano che sono eh!!!
            Mi fate venire voglia di passare a win :'(

            Secondo me non farai troppa fatica, sento odore di troll anche qui, un primo indicatore e' dare dello scemo gratuitamente (certo ci sono anche i troll linari), e secondo me non ti ci sei mai spostato dai sistemi win.
            basta stokazzo.Stokazzo. Secondo indizio del troll.
            stai descrivendo
            l'open soltanto come una magiatoia per gente che
            guadagna sulle difficoltà di chi vorrebbe usare
            facilmente un prodotto open e
            economico.Sto soltanto dicendo che la maggior parte degli utenti win non riescono ad usare da soli questo facilissimo sistema e quindi domandano e si fanno fare le cose da chi ne sa piu' di loro. Il cuggino, l'amico, il vicino di casa e certo anche la ditta se non hai nessuno dei primi di buona volonta'. Peraltro, nel primo post che ho fatto, io gli ho detto di andare presso il suo LUG piu' vicino dove ci sono piu' smanettoni che ditte e qualcuno che gli da' una mano a 0 euro e' facile che lo trova.Peraltro domandone, perche' e' accettabilissimo pagare soldi di licenza, assistenza e compagnia per un sistema closed e non per uno open? Cosa c'e' di scandaloso pagare per dei sistemi open? Se tu che fai ideologia, linux e' solo una faccenda tecnica.Ma come detto, saro' paranoico, ma sento un forte odore di troll, insulti, mettere in bocca a qualcuno cose che non ha detto o saltare a conclusioni senza uno straccio di tentativo di comprensione di cosa ha detto veramente qualcuno.
  • Free As A Beer scrive:
    Grande successo e ottima iniziativa
    Vorrei notare due cose.La prima e' che a vedere i post su questo articolo sembra che abbia attirato come mosche al miele la peggio trollaggine in circolazione. Vuoi vedere che le onde elettromagnetiche fanno male e mandano veramente a pallino i neuroni? Tanti cr**** emuli della fiaba "al lupo al lupo" per divertimento e che pensano di essere originali altrimenti non si spiegano.La seconda direi e' piu' interessante 117 citta' italiane, un evento nazionale, auto-organizzato e senza i soldoni delle multinazionali. E' eccezionale e testimonia che quelli del free software non sono 4 gatti e anche che sono entusiasti del sistema operativo che usano e della idea di sviluppo free (non gratis, free) in genere.Se qualcuno vuole farsi un'idea corretta senza avere di mezzo troll disturbatori vari, se vuole farsi dare una mano nel passare al free software o cominciare a usarlo a fianco di quello piu' tradizionale non perda l'occasione.
    • Deekin scrive:
      Re: Grande successo e ottima iniziativa
      Deekin dice che tu avere sbagliato nick, dice che forse era meglio "Free as in Free Speech not as in Free Beer", frase che Deekin ha letto su sito di grosso signore con piattello di hard disk in testa.Però non picchiare Deekin, questa essere solo opinione.
      • Free As A Beer scrive:
        Re: Grande successo e ottima iniziativa
        - Scritto da: Deekin
        Deekin dice che tu avere sbagliato nick, dice che
        forse era meglio "Free as in Free Speech not as
        in Free Beer", frase che Deekin ha letto su sito
        di grosso signore con piattello di hard disk in
        testa.

        Però non picchiare Deekin, questa essere solo
        opinione.Che vuoi avevo sete e una bella birra a scrocco mi piacerebbe proprio (e il nick sarebbe stato troppo lungo).
    • Kwisatz Haderach scrive:
      Re: Grande successo e ottima iniziativa
      - Scritto da: Free As A Beer
      Vorrei notare due cose.

      [...]

      La seconda direi e' piu' interessante 117 citta'
      italiane, un evento nazionale, auto-organizzato e
      senza i soldoni delle multinazionali. E vorrei aggiungere, senza finanziamenti da partiti politici e/o istituzioni locali, e senza un appoggio mediatico rilevante.
      E'
      eccezionale e testimonia che quelli del free
      software non sono 4 gatti e anche che sono
      entusiasti del sistema operativo che usano e
      della idea di sviluppo free (non gratis, free) in
      genere.
      E che il pubblico e' eterogeneo e non sono solo geek e nerd come certi troll amano insinuare.
      Se qualcuno vuole farsi un'idea corretta senza
      avere di mezzo troll disturbatori vari, se vuole
      farsi dare una mano nel passare al free software
      o cominciare a usarlo a fianco di quello piu'
      tradizionale non perda
      l'occasione.
      • er meglio scrive:
        Re: Grande successo e ottima iniziativa
        esatto è questo il bellO!ci sono davvero tutti!! dai fanatici a coloro che vogliono olo aprire la propria mente!!e allora..speriamo che partecipi davvero tanta gente!!
    • Free As A Beer scrive:
      Re: Grande successo e ottima iniziativa
      - Scritto da: Free As A Beer
      Vorrei notare due cose.
      Ne ho anche una terza (che poi si ricollega alla prima).E' passato un po' e praticamente un intervento serio nessuno, strettamente attinente all'articolo, se lo fila (quasi nessuno).La dice lunga.Addio PI meglio leggersi qualche manuale, andare a spasso, correre dietro alle belle figliole. Qui si perde solo tempo.
    • braincrash.it scrive:
      Re: Grande successo e ottima iniziativa
      - Scritto da: Free As A Beer
      ...117 citta' italiane...Ma è stata assegnata una distro per città? :)Perdonatemi e non arrabbiatevi... spesso il lato oscuro che c'è in me ha la meglio :)
  • Paolo Pantaleo scrive:
    Non è mica un gioco
    Qualcuno vede Linux come il sistema operativo che non è riuscito ad installare (o ad usare) e per questo lo considera un prodotto di scarsa qualità.Nell'azienda IT dove lavoro si usa Linux per i server. Un importante cliente (un nome che penso offra i suoi prodotti al 50% o più degli italiani) usa anch'esso Linux.
    • carobeppe scrive:
      Re: Non è mica un gioco
      Un importante cliente (un nome che penso
      offra i suoi prodotti al 50% o più degli
      italiani) usa anch'esso
      Linux.Chi? Microsoft?
      • sventrapape re scrive:
        Re: Non è mica un gioco
        - Scritto da: carobeppe
        Un importante cliente (un nome che penso

        offra i suoi prodotti al 50% o più degli

        italiani) usa anch'esso

        Linux.

        Chi? Microsoft?no altrimenti avrebbe detto il 90%
      • pabloski scrive:
        Re: Non è mica un gioco
        - Scritto da: carobeppe
        Un importante cliente (un nome che penso

        offra i suoi prodotti al 50% o più degli

        italiani) usa anch'esso

        Linux.

        Chi? Microsoft?è vero comunque, MS ha il 25% di server Linux nella sua infrastrutturadecisione presa dopo l'assalto informatico che gli costò i sorgenti di Win2000
    • zidagar scrive:
      Re: Non è mica un gioco
      - Scritto da: Paolo Pantaleo
      Qualcuno vede Linux come il sistema operativo che
      non è riuscito ad installare (o ad usare) e per
      questo lo considera un prodotto di scarsa
      qualità.

      Nell'azienda IT dove lavoro si usa Linux per i
      server. Un importante cliente (un nome che penso
      offra i suoi prodotti al 50% o più degli
      italiani) usa anch'esso
      Linux.In azienda dove lavoro io sviluppiamo con macchine Debian, e abbiamo server e software fatti da noi per Linux che girano in tutto il mondo.Penso proprio che Linux non sia un gioco, anzi...Forse non può ancora competere in ambito desktop con colossi come Apple e Microsoft, ma non si può giudicare qualcosa solo superficialmente.E poi io, da utente e sviluppatore, non riesco più ad usare un desk che sia diverso dal mio Kde e un bel terminale sempre aperto...ma questo è un fattore personale.
    • braincrash.it scrive:
      Re: Non è mica un gioco
      - Scritto da: Paolo Pantaleo
      Qualcuno vede Linux come il sistema operativo che
      non è riuscito ad installare (o ad usare) e per
      questo lo considera un prodotto di scarsa
      qualità.C'è anche chi l'ha usato riuscendo "addirittura" :) a installare e configurare apache, mysql, virtual machines e via discorrendo, e lo considera un buon prodotto "server". Ma resta convinto che NON è un buon prodotto desktop...
      • picard12 scrive:
        Re: Non è mica un gioco
        sarebbe bello capire perchè non è un buon prodotto desktop... cosa non riesci a fare, a cliccare sulle icone o ad ascoltare la musica?
    • krane scrive:
      Re: Non è mica un gioco
      - Scritto da: Paolo Pantaleo
      Qualcuno vede Linux come il sistema operativo che
      non è riuscito ad installare (o ad usare) e per
      questo lo considera un prodotto di scarsa
      qualità.Gia, e di solito la stessa gente non saprebbe installarsi un XP se non dal CD di ripristino con tutti i driver gia' compresi. (rotfl)
  • certo scrive:
    Questo e' l'anno di Linux !!!
    me lo sento :D
    • Moebius scrive:
      Re: Questo e' l'anno di Linux !!!
      Si hai ragione, me lo SENTO anche io...Windows al TAPPETO!
    • Darkat scrive:
      Re: Questo e' l'anno di Linux !!!
      si puo' darsi che sia anche l'anno di windows sui server :D
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Questo e' l'anno di Linux !!!
        contenuto non disponibile
        • Darkat scrive:
          Re: Questo e' l'anno di Linux !!!
          giusto :s magari allora l'anno prossimo :o
          • sventrapape re scrive:
            Re: Questo e' l'anno di Linux !!!
            Cioe' fatemi capire . . . nemmeno questo e' l'anno di Linux ? cavolo e io che ci speravo :D
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Questo e' l'anno di Linux !!!
            contenuto non disponibile
          • Darkat scrive:
            Re: Questo e' l'anno di Linux !!!
            nono, diciamo e chi lo sa? potrebbe essere l'anno di linux oppure quello di windows sui server, chi lo potrebbe mai dire? tutto e' possibile, magari finisce che linux acquista il monopolio dei desktop e windows quello dei server p)
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Questo e' l'anno di Linux !!!
            contenuto non disponibile
          • Darkat scrive:
            Re: Questo e' l'anno di Linux !!!
            si lo so anche a me XD gia' mi vedo tutti gli utondi sui desktop a morire dietro linux e i server con windows dentro impazzire facendo hard reset ogni 5 minuti e dirottando tutti su siti porno, altro che millenium bug XD
          • er meglio scrive:
            Re: Questo e' l'anno di Linux !!!
            windows conquista il monopolio dei server?!?!?!?!?!!?!?!?!??!BELLA QUESTA!!magari in qualche sogno perverso di qualche spasimante di zio Bill!!
        • The Punisher scrive:
          Re: Questo e' l'anno di Linux !!!
          - Scritto da: unaDuraLezione

          Non è possibile perché è un anno pari e M$ cambia
          le versioni dei server solo negli anni dispari.
          O)E con Windows 2000 Server e Windows 2008 Server come la mettiamo?! :-)
        • Morgoth scrive:
          Re: Questo e' l'anno di Linux !!!
          Sbagliato...Tra un po' esce Windows Server 2008 R2Informazione data ieri al Technet Days '08
  • zinam scrive:
    Linux è ideologia fanatica
    ...c'è poco da aggiungerePer il resto vi auguro buon divertimento e sballo ;)
    • Ettore Succapesce scrive:
      Re: Linux è ideologia fanatica
      Un'ideologia fanatica? Linux è un qualcosa che non ti costa nulla, che puoi usare come operativo secondario in dual boot quando e come vuoi e se non ti piace lo puoi pure togliere. Ho usato parole semplici per esprimere un concetto semplice e terra terra ma se fai fatica a comprenderlo chiedi pure e cercherò di spiegartelo meglio.In bocca al lupo
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Linux è ideologia fanatica
        contenuto non disponibile
        • Uby scrive:
          Re: Linux è ideologia fanatica
          - Scritto da: unaDuraLezione
          Bravo. E' proprio questo che rende fanatiche
          molte
          persone.Il fatto che renda fanatiche alcune persone non pregiudica la bontà del prodotto.Anche MS e Apple rendono fanatiche certe persone (e non certo perchè son gratis), basta evitarle accuratamente :)
        • cvb scrive:
          Re: Linux è ideologia fanatica
          Mah trovo che sia una conclusione priva di fondamento....Al massimo posso trovare vera la cosa opposta... più paghi una cosa più credi che sia valida e meno sei disposto a metterla in discussione perchè ti sentiresti stupido ad averla pagata tanto se dovessi pensare che non sia perfetta.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Linux è ideologia fanatica
            contenuto non disponibile
          • cvb scrive:
            Re: Linux è ideologia fanatica
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: cvb

            Mah trovo che sia una conclusione priva di

            fondamento....

            Ah sì?
            la religione (quella vera) è un esempio
            macroscopico di ciò che ho
            detto.
            Ma ne potrei fare altri milleLa religione non la scegli te la trovi imposta da piccolo.. e più ti richiede sacrifici più ti autoconvinci sia giusta.

            Al massimo posso trovare vera la cosa opposta...

            Non stavamo parlando della cosa opposta.
            Non cambiamo discorso.Ok allora continuiamo a parlare di quanto secondo me hai detto una baggianata?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Linux è ideologia fanatica
            contenuto non disponibile
          • cvb scrive:
            Re: Linux è ideologia fanatica
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: cvb


            La religione non la scegli

            vallo a dire a chi ha cambiato religione da grandevagli a chiedere se hanno scelto una religione che non gli costava nulla....

            e più ti richiede sacrifici più ti

            autoconvinci sia

            giusta.


            oh... e non cogli nessuna analogia?colgo che nel momento stesso in cui appoggi questa frase ti contraddici...

            Ok allora continuiamo a parlare di quanto
            secondo

            me hai detto una

            baggianata?

            pensala come vuoi.La penso come è.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Linux è ideologia fanatica
            contenuto non disponibile
          • cvb scrive:
            Re: Linux è ideologia fanatica
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: cvb


            vagli a chiedere se hanno scelto una religione

            che non gli costava

            nulla....

            cosa gli costa?
            Dedizione, sacrifici e rinunce.
            ESATTAMENTE come per usare Linux
            Non sto a spiegarti per filo e per segno.
            Gli altri lettori capiranno/hanno già capitoEcco esattamente come dicevo quindi....ti sei contraddetto e hai detto esattamente l'opposto di quanto sostenevi all'inizio ed esattamente quello che ti ho risposto io col primo post...Non mi hai dimostrato perchè linux renderebbe fanatici in quanto gratuito come sostenevi, ma mi hai dimostrato che bisogna assolutamente spenderci fatica e soldi(in manuali) per impararlo a quel punto guadagna valore per chi ci ha speso soldi e fatica...cosa che lo rende fanatico... OH QUELLO CHE DICEVO IO!! Ma guarda.Se poi pensavi che io stessi dicendo che linux non ti rende fanatico solo in quanto gratis... beh non sai leggere e non è colpa mia.

            La penso come è.

            No, mi spiace
            La pensi come speri che sia (rotfl)Eheh l'unico che qui stava inseguendo i mulini a vento in questa discussione sei stato tu...
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Linux è ideologia fanatica
            contenuto non disponibile
          • RAA scrive:
            Re: Linux è ideologia fanatica
            Ragazzi ma voi usate linux? Non voglio innescare nessun flame, ma vorrei capire se state cercando di descrivere (senza averlo mai provato) cosa succede ad un nuovo utente che, stufo di un sistema operativo o per semplice curiosità, ne prova un'altro e se ne innamora.C'è poco da fare, se Linux non fosse conveniente per alcuni, Linux sarebbe già scomparso ancora prima di nascere: quando Linux è stato creato, nessun computer aveva preinstallato Linux. Vi è stato introdotto dall'esterno, e come ogni programma, poteva essere RIMOSSO se non fosse stato utile. E invece è rimasto, e si è moltiplicato.Linux, per come la vedo io, non è nato per sostituire windows, ma è nato per dare una alternativa, per poter dare una scelta, per rendere libere le persone di avere un sistema operativo che potesse essere modificato secondo le proprie esigenze, in qualsiasi aspetto, senza per questo dover pagare cifre esorbitanti (rimanendo nella legalità si intende).E questa la chiamate ideologia? Essere liberi è un diritto, e come tale, non si acquista con nessuna licenza.Altro problema: perchè Linux non ha molti driver secondo voi? Bene, iniziamoci a chiedere: chi è che li scrive i driver? La Microsoft? Apple? Linus Torvalds? Canonical? La Gnu? Free Software Foundation? O sono le case produttrici dell'hardware? Le case produttrici di hardware fino a qualche anno fa, vedevano che non valeva la pena sbattersi per scrivere dei drivers per Linux, semplicemente perchè avrebbero speso di più di quello che avrebbero ricavato dalle vendite del proprio hardware agli acquirenti Linux: è così ancora oggi per molti prodotti, anche per quel che riguarda il mondo Mac (sarà un caso che prima Mac avesse hardware totalmente dedicato?). Alcune aziende però, non sono rimaste impassibili di fronte a Linux (anche qui, hanno visto del potenziale), e allora hanno iniziato a lasciare i codici sorgenti dei propri driver, pensando che, così facendo, il lavoro della riscrittura dei driver sarebbe passato ai linuxiani stessi, e quindi, una volta ottenuti i driver, non solo i linuxiani sarebbero stati contenti di comprare dell'hardware valido che finalmente poteva funzionare su linux, ma non avrebbero speso un centesimo in più per la riscrittura dei nuovi driver per Linux. L'unica pecca di questo sistema era la latenza che vi era tra il rilascio dei driver windows e quelli per linux, che faceva passare del tempo utile per le vendite, e rendeva il prodotto se non obsoleto quantomeno superato e non più nuovo e performante.Se dunque Linux non è compatibile con molti prodotti hardware, non è certo colpa di Linux in sè, anzi, grazie a moltissimi programmatori che hanno sposato la causa di linux, linux ha potuto godere di nuovi driver e di nuovi prodotti hardware: senza il lavoro di questi programmatori, linux non sarebbe dove è oggi. Fortunamente, sempre più aziende adesso si rendono conto che linux è una realtà consolidata, e dunque iniziano a fornire supporto e drivers anche per linux, collaborando con quei programmatori disponibili a rendere il software linux un software sempre migliore e disponibile per tutti.Sotto questo punto di vista, abbiamo avuto una crescita esponenziale negli ultimi anni: io non sono un linuxiano da molto, esattamente da 5 mesi, e anch'io ho avuto problemi ad installare linux in passato. Ma ora che ho capito come stanno le cose, allora ho aperto gli occhi, e ho cercato di venire io incontro a linux, non ho aspettato che lui venisse a cambiarmi la vita. E' questo penso ciò che fa la differenza tra un utonto e un utente di pc: la capacità di discernimento, di collegare le realtà di una dato scenario alle cause che lo hanno determinato. Questa, ancora una volta, non è ideologia, anzi, è proprio l'attività principe del nostro cervello.Un cervello noi dobbiamo usarlo, non lasciare che faccia tutto un pc, no? :)Ripeto che NON VOGLIO ASSOLUTAMENTE APRIRE NESSUN TIPO DI FLAME, e che se qualcuno si è sentito ferito da queste mie parole MI SCUSO ANTICIPATAMENTE, ma non avevo alcuna intenzione di farlo: non voglio denigrare nessuno, ma rendervi partecipi di quello che ho potuto capire in questi miei 5 mesi di esperienza linuxiana.Linux ha i suoi difetti, e ne ha molti. Ma per me, il gioco vale la candela. Per quanto mi riguarda, ho passato 18 anni della mia vita davanti un pc con windows preinstallato. E devo dire, che windows, agli inizi, non se lo filava proprio nessuno. Windows 1,2,3 sono passati praticamente inosservati. E invece, windows 3.11 è passato alla storia, ed è stato installato su praticamente qualsiasi computer per scrivanie casalinghe dal 1993 in poi. Per i tempi, fu un grossissimo passo avanti. L'esperienza incamerata dalla Microsoft dopo due fallimenti permise di riemergere in grande stile.Linux non è mai stato lanciato come windows, ma è cresciuto lentamente grazie all'aiuto di tutti. Si è distribuito da solo su molti computer, per scelta, senza che nessuno lo installasse forzatamente su un computer. Agli inizi, linux non era adatto per fare moltissime cose. Adesso sa farle, in alcuni casi molto meglio di windows, in altri un po' meno e con qualche impaccio. Ma date tempo al tempo (anche meno di quello che ci è voluto a windows per affermarsi, se volete), e vedrete che saranno gli stessi utilizzatori di linux a renderlo migliore: le fondamenta della libera scelta e della libera collaborazione di Linux gli permetteranno di arrivare molto più in alto di dove è arrivato windows.Un ultima cosa, che spero vi faccia toccare con mano le potenzialità di avere un sistema operativo open source.Durante i primi anni 50, i programmatori in tutto il mondo erano davvero pochi. Esistevano pochissimi programmi proprietari, proprio perchè i programmatori non potevano perdere tempo a "reinventare la ruota" ogni volta. Si aiutavano in un certo senso a vicenda, e i frutti della loro scelta li potete vedere tutti. L'informatica è stata una scienza che in meno di 50 anni ha avuto una crescita oserei dire fattoriale, altro che esponenziale! Non starò qui a dire il perchè i software sono tornati ad essere proprietari, mi pare che sia abbastanza palese come qualcuno, credendo di poter guadagnare di più "in solitaria", abbia iniziato a mettere brevetti dappertutto. Quel qualcuno adesso, si sta ricredendo. C'è chi ci ha creduto da sempre (la GNU), chi ci ha messo poco a ricredersi (Google), e c'è chi si è ricreduto un po' troppo tardi (niente di strano quindi se Microsoft abbia ottuplicato il suo personale nella sezione OpenSource rispetto a due anni fa).Spero di aver arricchito un po' di più questa conversazione, con un post kilometrico che forse pochi avranno letto tutto, e invito quanta più gente possibile ad andare nella propria città al Linux Day di questo sabato, per toccare con mano, e non solo con le mie o con parole di altri, ciò che è Linux: interessatevi, provatelo e svisceratelo, e solo allora, potrete giudicare.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 ottobre 2008 23.01-----------------------------------------------------------
      • next scrive:
        Re: Linux è ideologia fanatica
        - Scritto da: Ettore Succapesce
        Linux è un qualcosa che
        non ti costa nulla, che puoi usare come operativo
        secondario in dual boot quando e come vuoi e se
        non ti piace lo puoi pure togliere. Linux non è un sistema operativo secondario. Se riesci a trovare l'equivalente del software che utilizzi non hai bisogno di avere in dual boot nulla.
        • Ettore Succapesce scrive:
          Re: Linux è ideologia fanatica
          Ovvio, ma lo scrivevo per il dott. zinam, perchè se dicevo che si può usare come S.O. primario mi tacciava di integralismo
          • next scrive:
            Re: Linux è ideologia fanatica
            - Scritto da: Ettore Succapesce
            Ovvio, ma lo scrivevo per il dott. zinam, perchè
            se dicevo che si può usare come S.O. primario mi
            tacciava di
            integralismoE perchè non dovresti dirlo? Questo è l'anno di linux, no? :-)
        • gcf scrive:
          Re: Linux è ideologia fanatica
          - Scritto da: next
          - Scritto da: Ettore Succapesce

          Linux è un qualcosa che

          non ti costa nulla, che puoi usare come
          operativo

          secondario in dual boot quando e come vuoi e se

          non ti piace lo puoi pure togliere.

          Linux non è un sistema operativo secondario. Se
          riesci a trovare l'equivalente del software che
          utilizzi non hai bisogno di avere in dual boot
          nulla.QUOTO QUOTO QUOTO, ormai ho raso al suolo winzozz, non me ne faccio niente e col computer ci lavoro, fuck M$ e MELAMORSICATA
      • Er Puntaro scrive:
        Re: Linux è ideologia fanatica
        - Scritto da: Ettore Succapesce
        Un'ideologia fanatica? Linux è un qualcosa che
        non ti costa nulla, che puoi usare come operativo
        secondario in dual boot quando e come vuoi e se
        non ti piace lo puoi pure togliere. Ho usato
        parole semplici per esprimere un concetto
        semplice e terra terra ma se fai fatica a
        comprenderlo chiedi pure e cercherò di
        spiegartelo
        meglio.
        In bocca al lupoPuro Vangelo. 8)
    • Kwisatz Haderach scrive:
      Re: Linux è ideologia fanatica
      - Scritto da: zinam
      ...c'è poco da aggiungere

      Per il resto vi auguro buon divertimento e sballo

      ;)??????????????????????????(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)
    • C64 scrive:
      Re: Linux è ideologia fanatica
      - Scritto da: zinam
      ...c'è poco da aggiungere

      Per il resto vi auguro buon divertimento e sballo

      ;)Forse confondi l'uso di linux per svolgere il proprio lavoro o per divertimento con la ideologia di fare il troll a tutti i costi. Come te.C'e' niente da aggiungere.
    • gcf scrive:
      Re: Linux è ideologia fanatica
      ignorante
    • Conformista informatico scrive:
      Re: Linux è ideologia fanatica
      - Scritto da: zinam
      ...c'è poco da aggiungere

      Per il resto vi auguro buon divertimento e sballo

      ;)molti che usano linux sono fanatici, i cosiddetti linari appunto, ma non per questo si deve considerare Linux fanatico.non ci arrivi da solo a capirlo?
      • picard12 scrive:
        Re: Linux è ideologia fanatica
        mi piacerebbe veramente capire perchè la maggior parte di usa Linux è fanatico.Me lo spiegheresti per favore?O forse tu persona priva di ideali non conformisti, ma che mirano alla libertà delle persone, allo svicolo da chi pretende di importi il loro modello di vita etc....Allora si sono fanatico e sono anche fiero di avere ancora un briciolo di morale e di buon senso, diversamente da quelli che mi definiscono fanatico perchè mi batto per i miei ideali che ritengo nobili, ma se a te piace essere sottomesso, essere sempre schiavo di grossi colossi con tutte le conseguenze del caso, sono grandi fattacci tuoi, evita quindi di dare dei fanatici ad altri..
        • Conformista informatico scrive:
          Re: Linux è ideologia fanatica
          calmaaaaa...ho detto MOLTI non la maggior parte!leggi bene ;)se ti scateni cosi per poco potresti passare per fanatico...attento!
          • picard12 scrive:
            Re: Linux è ideologia fanatica
            non prendere in giro, che differenza numerica c'è tra molti e la maggior parte? suvvia..se ci sono fanatici forse sono molto pochi, magari sono molto appassionati e credono in quello che fanno.Comunque aspetto ancora un chiarmiento perchè vengono definiti fanatici la MAGGIOR parte..
  • Augusto scrive:
    Invece di fare i troll, leggete
    Da almeno un paio d'anni avrei vouluto passare a Linux. Mi sono fatto spedire pure i cd di varie distribuzioni. Ho anche chiesto aiuto su vari forum della community Ubuntu. Poi ho lascito stare.Ditemi se qualcuno ha mai provato a far funzionare questo harware su una distribuzione (tutto questo hardware, perchè mica posso cambiare tutte le periferiche per togliermi lo sfizio di passare a Linux!).Per chi mi dà del winaro sfigato rispondo: non sono passato a Vista appunto perchè lo scanner Epson non è supportato e perchè avrei speso troppo per cambiare o aggiornare il computer. Vado ancora a XP. Mi dite che c'è di anti-Linux???Lista delle periferiche che nessuno ha saputo farmi girare sulle ultime distribuzioni che ho testato: Mint, Ubuntu, Kubuntu:Router D-Link Wireless G624TScanner Epson Perfection 1670multifunzione Canon mp210: lo scanner incorporato non viene riconosciuto ma non mi fregherebbe niente se non fosse che il mio scanner Epson... non viene riconosciuto!Se bisogna essere dei superesperti per far girare l'HW su Linux allora non blaterate e restate nel vostro piacevole paradiso per quattro gatti sfigati!!! Il buontempone che ha scritto "Tu sei tanto niubbo da non controllare PRIMA quale HW è supportato dalla distribuzione" merita questa risposta: ste cazzate scrivile a carnevale o durante la prossima festa dei linuzzari troll.
    • Uby scrive:
      Re: Invece di fare i troll, leggete
      - Scritto da: Augusto

      Lista delle periferiche che nessuno ha saputo
      farmi girare sulle ultime distribuzioni che ho
      testato: Mint, Ubuntu,
      Kubuntu:

      Router D-Link Wireless G624TÈ un router, non c'è bisogno di nessuna compatibilità, funziona anche con un cellulare...Quando hai installato un qualsiasi OS (Win, Linux, OSX no fa differenza) apri il browser e digiti: 192.168.1.1La configurazione la fai in base alle istruzioni del router e alle indicazioni del tuo provider.
      Scanner Epson Perfection 1670Primo link a caso trovato su google:http://driverscollection.com/?file_cid=38975129688a1806bd475a8eba3suppongo che facendo una ricerca mirata per una determinata distribuzione sarebbe ancora più facile
      multifunzione Canon mp210: lo scanner incorporato
      non viene riconosciuto ma non mi fregherebbe
      niente se non fosse che il mio scanner Epson...
      non viene
      riconosciuto!

      Se bisogna essere dei superesperti per far girare
      l'HW su Linux allora non blaterate e restate nel
      vostro piacevole paradiso per quattro gatti
      sfigati!!!No, bisogna avere un minimo di spirito di iniziativa.Se hai intenzione di comprare un nuovo PC e vuoi passare a linux controlla che l'HW che compri sia compatibile.Se invece hai già un PC e hai comprato HW compatibile solo con XP sei costretto a restare con XP (e non mi sembra una tragedia)
      • beebox scrive:
        Re: Invece di fare i troll, leggete
        - Scritto da: Uby
        Se invece hai già un PC e hai comprato HW
        compatibile solo con XP sei costretto a restare
        con XP (e non mi sembra una
        tragedia)Però quando si compra hw, se si ha l'accortezza di verifiarne la compatibilità con Liunx è meglio, perchè se va con Linux andrà probabilmente anche con XP, mentre non è detto il contrario. Quindi scegliendo con un po' di attenzione ci si mantengono aperte più possibilità e si spendono meglio i propri soldi, il che non guasta mai, Linux o non Linux. Va anche detto che un tempo era più dura, ma adesso molti produttori indicano anche la compatibilità con Linux, il che può facilitare gli utenti meno esperti.
        • Marco scrive:
          Re: Invece di fare i troll, leggete

          Però quando si compra hw, se si ha l'accortezza
          di verifiarne la compatibilità con Liunx è
          meglio, perchè se va con Linux andrà
          probabilmente anche con XP, mentre non è detto il
          contrario. Quindi scegliendo con un po' di
          attenzione ci si mantengono aperte più
          possibilità e si spendono meglio i propri soldi,
          il che non guasta mai, Linux o non Linux. Va
          anche detto che un tempo era più dura, ma adesso
          molti produttori indicano anche la compatibilità
          con Linux, il che può facilitare gli utenti meno
          esperti.Ormai diversi anni fa mi sono comprato una chiavetta USB per connettermi in WiFi. Sul sito del produttore (Asus) c'erano pure i driver per Linux, o meglio per Red Hat, Fedora e Suse. Su Mandrake (al tempo) e più recentemente su Ubuntu la suddetta chiavetta non ha mai funzionato con quei driver, che anzi nemmeno si installavano su kernel più recenti rispetto a quelli indicati come minimo compatibile sul sito dell'Asus. L'unico modo per farla funzionare MALE (cioè disattivando l'USB 2.0 e con continue disconnessioni) era usando ndiswrapper... Per cui vi prego non venitemi a dire che se un pezzo hw è compatibile con un certo kernel allora funziona con tutte le distro perchè è assolutamente falso
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Invece di fare i troll, leggete
            - Scritto da: Marco
            vi prego non venitemi a dire che se un pezzo hw è
            compatibile con un certo kernel allora funziona
            con tutte le distro perchè è assolutamente falsoE' assolutamente vero.
          • Marco scrive:
            Re: Invece di fare i troll, leggete
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: Marco

            vi prego non venitemi a dire che se un pezzo hw
            è

            compatibile con un certo kernel allora funziona

            con tutte le distro perchè è assolutamente falso

            E' assolutamente vero.La tua spiegazione mi convince proprio, oltre a spiegare perfettamente il mio problema... Magari bisogna fare anche ALTRO, oppure i kernel non sono compatibili per il semplicissimo fatto che ognuno fa le proprie modifiche (i kernel Suse non sono standard ad esempio), o magari i produttori hw mettono un IF distro = "ubuntu" then crash... chissà, di sicuro non è come dici tu...
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Invece di fare i troll, leggete
        contenuto non disponibile
        • Uby scrive:
          Re: Invece di fare i troll, leggete
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: Uby


          Se hai intenzione di comprare un nuovo PC e vuoi

          passare a linux controlla che l'HW che compri
          sia

          compatibile.

          Quando si compra un PC nuovo non si buttano via
          le periferiche esterne di quello
          vecchio.Ok... Quando compri HW nuovo controlla che sia compatibile.Così va meglio? :)
    • dont feed the troll scrive:
      Re: Invece di fare i troll, leggete
      - Scritto da: Augusto

      Router D-Link Wireless G624T
      Non c'è bisogno di nessun driver per nessun sistema operativo.
      Scanner Epson Perfection 1670

      multifunzione Canon mp210: lo scanner incorporato
      non viene riconosciuto ma non mi fregherebbe
      niente se non fosse che il mio scanner Epson...
      non viene
      riconosciuto!
      A quanto pare le periferiche sono compatibili, basta leggere 2 forum.
      Se bisogna essere dei superesperti basta non essere degli inetti.

      Il buontempone che ha scritto "Tu sei tanto
      niubbo da non controllare PRIMA quale HW è
      supportato dalla distribuzione"In ogni caso ha fatto bene.Vale per qualsia HW che si vuole usare con qualsiasi sistema operativo.
      merita questa
      risposta: ste cazzate scrivile a carnevale o
      durante la prossima festa dei linuzzari
      troll.Se è questo il tuo atteggiamento quando chiedi aiuto, non mi stupisce che tu non sia in grado di apprendere nulla.
    • Kwisatz Haderach scrive:
      Re: Invece di fare i troll, leggete
      - Scritto da: Augusto
      Da almeno un paio d'anni avrei vouluto passare a
      Linux. Mi sono fatto spedire pure i cd di varie
      distribuzioni. Ho anche chiesto aiuto su vari
      forum della community Ubuntu. Poi ho lascito
      stare.

      Ditemi se qualcuno ha mai provato a far
      funzionare questo harware su una distribuzione
      (tutto questo hardware, perchè mica posso
      cambiare tutte le periferiche per togliermi lo
      sfizio di passare a
      Linux!).

      Per chi mi dà del winaro sfigato rispondo: non
      sono passato a Vista appunto perchè lo scanner
      Epson non è supportato e perchè avrei speso
      troppo per cambiare o aggiornare il computer.
      Vado ancora a XP. Mi dite che c'è di
      anti-Linux???

      Lista delle periferiche che nessuno ha saputo
      farmi girare sulle ultime distribuzioni che ho
      testato: Mint, Ubuntu,
      Kubuntu:

      Router D-Link Wireless G624T
      Piu' che altro devi vedere se la scheda wireless (PCI o USB) montata sul PC e' supportata, visto che il router e' platform indipendent (dialoga tramite protocolli di rete standard che sono supportati).
      Scanner Epson Perfection 1670
      Supportato: http://www.sane-project.org/sane-mfgs.html#Z-EPSON
      multifunzione Canon mp210: lo scanner incorporato
      non viene riconosciuto ma non mi fregherebbe
      niente se non fosse che il mio scanner Epson...
      non viene
      riconosciuto!Supportata (anche lo scanner): http://openprinting.org/printer_list.cgi?make=Canonhttp://software.canon-europe.com/products/0010485.asp

      Se bisogna essere dei superesperti per far girare
      l'HW su Linux allora non blaterate e restate nel
      vostro piacevole paradiso per quattro gatti
      sfigati!!!
      Non serve essere dei superesperti, basta googlare...

      Il buontempone che ha scritto "Tu sei tanto
      niubbo da non controllare PRIMA quale HW è
      supportato dalla distribuzione" merita questa
      risposta: ste cazzate scrivile a carnevale o
      durante la prossima festa dei linuzzari
      troll.Purtroppo, i troll sono bipartisan...
    • C64 scrive:
      Re: Invece di fare i troll, leggete

      Router D-Link Wireless G624TSpiacente ma la questione continua a non avere senso il router e' il router, vuoi dire che hai un problema con la scheda wireless che hai sul portatile????

      Scanner Epson Perfection 1670
      Hai ragione non e' immediato mahttp://ubuntuforums.org/showthread.php?t=26911
      multifunzione Canon mp210: lo scanner incorporato
      non viene riconosciuto ma non mi fregherebbe
      niente se non fosse che il mio scanner Epson...
      non viene
      riconosciuto!Qui sembra piu' facilehttp://geekozoid.blogspot.com/2008/05/how-to-use-canon-mp210-on-ubuntu-804.html

      Se bisogna essere dei superesperti per far girare
      l'HW su Linux allora non blaterate e restate nel
      vostro piacevole paradiso per quattro gatti
      sfigati!!!
      No, esattamente come in un sistema windows alcune cose non vanno e allora ti serve uno smanettone, o un tennico se non lo sei tu.I due problemi che mi hai descritto sono risolvibili a quanto vedo da mezzora a due ore di lavoro.Circa i quattro gatti sfigati sorvoliamo, tuttavia l'invettiva e' peculiare dei deboli di comprendonio che non capiscono (tutto sommato se ne rendono conto) e quindi diventano aggressivi.

      Il buontempone che ha scritto "Tu sei tanto
      niubbo da non controllare PRIMA quale HW è
      supportato dalla distribuzione" merita questa
      risposta: ste cazzate scrivile a carnevale o
      durante la prossima festa dei linuzzari
      troll.E andiamo sempre peggio, rinnovo la morale comunque se non ci capisci niente di informatica non e' che con windows e' piu' facile, lo usi solo da piu' tempo e probabilmente hai qualcuno che le cose te le sistema appena si fanno appena piu' difficili, beh con linux e' lo stesso, gli sviluppatori open stanno lavorando a un sistempa per ruote per cd in maniera tale che si mette per esempio da solo nel drive e si installa mentre noi siamo fuori ma ci stanno ancora lavorando, per il resto per poter usare certe cose serve un minimo di competenza. Non la laurea. Ma un minimo di competenza si' se non ce l'hai non e' che sei escluso da linux, schiaccia pure bottoni ma le installazioni software/hardware fattele fare da qualcuno che ne sa, come fanno il 99,99% utenti windows.
    • next scrive:
      Re: Invece di fare i troll, leggete
      - Scritto da: Augusto
      Il buontempone che ha scritto "Tu sei tanto
      niubbo da non controllare PRIMA quale HW è
      supportato dalla distribuzione" merita questa
      risposta: ste cazzate scrivile a carnevale o
      durante la prossima festa dei linuzzari
      troll.Quello che ti ha detto è giustissimo. Anche la casalinga disperata ormai si informa dal venditore prima di fare acquisti per verificare la compatibilità dell'hardware.I problemi di linux non sono certo i drivers.E comunque se fossi passato ad apple avresti avuto gli stessi problemi di compatibilità.Morale:Se non ti va bene windows, linux e mac forse è meglio che il pc lo tieni spento perchè attualmente le scelte possibili sono solo queste.
    • carobeppe scrive:
      Re: Invece di fare i troll, leggete

      Router D-Link Wireless G624TAhuahua il driver del router è troppo bella... pensa che io non riesco ad installare nel cervello di mia madre il driver della lavatrice...
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Invece di fare i troll, leggete
        contenuto non disponibile
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Invece di fare i troll, leggete
          Beh lui dice che quel particolare router di quel particolare modello di quel particolare produttore non funziona, uno ne deduce che in generale la rete funziona, ma è quel modello di router che non riesce a far funzionare.Se poi non si accorge nemmeno che è la scheda di rete ad aver problemi che lui attribuisce al router, allora è un utonto, tanto tonto, che il problema non è + il sistema operativo, o il driver o la periferica, ma la sua totale incompetenza.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Invece di fare i troll, leggete
            contenuto non disponibile
          • Eat that scrive:
            Re: Invece di fare i troll, leggete
            - Scritto da: dont feed the troll
            Se poi non si accorge nemmeno che è la scheda di
            rete ad aver problemi che lui attribuisce al
            router, allora è un utonto, tanto tonto, che il
            problema non è + il sistema operativo, o il
            driver o la periferica, ma la sua totale
            incompetenza.Resta il fatto che con Windows il problema non sarebbe esistito, ed ecco perché Linux rimarrà sempre relegato tra quattro sfigati.La gente non ha voglia di impazzire dietro ad una stupida macchina: ha cose più importanti e interessanti da fare, e Windows garantisce loro che l'investimento fatto in un PC non vada sprecato.La comunità dei linari è destinata a scomparire nell'irrilevanza.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Invece di fare i troll, leggete
            - Scritto da: Eat that
            - Scritto da: dont feed the troll


            Se poi non si accorge nemmeno che è la scheda di

            rete ad aver problemi che lui attribuisce al

            router, allora è un utonto, tanto tonto, che il

            problema non è + il sistema operativo, o il

            driver o la periferica, ma la sua totale

            incompetenza.

            Resta il fatto che con Windows il problema non
            sarebbe esistito,Falso, se sei così incompetente da no ncapire se no nti funziona la scheda di rete o il router, non lo capisci nemmeno con windows.

            La gente non ha voglia di impazzire dietro ad una
            stupida macchina:Dipende, a quanto dici preferisce impazzire con le amenità di windows, ma non con le amenità di linux.IL problema non è quindi impazzire o meno, ma per cosa si impazzisce.
            ha cose più importanti e
            interessanti da fare, e Windows garantisce loro
            che l'investimento fatto in un PC non vada
            sprecato.
            Purtroppo questa affermazione è dle tutto falsa.Magari fosse vero che con windows va tutto liscio come l'olio, non staremmo nemmeno a parlarne.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Invece di fare i troll, leggete
            continui a sorvolare il fatto che con Windows il problema non sarebbe esisitito. Vedo dai tuoi post che è tutto il giorno che stai digitando dalla tua cantina meleodorante. Ma non hai proprio un cazzo da fare? Vai a lavorare invece di farti spesare da mammina e paparino. Sei tanto tanto tanto intelligente ma voglia di lavorare niente, eh?
        • carobeppe scrive:
          Re: Invece di fare i troll, leggete

          In che punto hai letto che lui non trova i driver
          del
          router?Se non mi va la lavatrice perché sono senza corrente non me la prendo con la Ariston, me la prendo con l'enel o con l'impianto elettrico. E non vado a lamentarmi in giro dicendo che le Ariston sono delle merde, vado a vedere se si è staccato il contatore. Quindi come pretende che qualcuno possa aiutarlo lagnandosi che non gli va il router quando invece sicuramente il suo problema è la scheda wireless della quale non sappiamo neppure il modello?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Invece di fare i troll, leggete
            contenuto non disponibile
          • carobeppe scrive:
            Re: Invece di fare i troll, leggete

            Non hai minimamente risposto alla mia precisa
            domanda.
            La devo rifare o la trovi da solo?Hai rotto le scatole con questa tua finta superiorità. Non l'ha scritto da nessuna parte, ma sta di fatto che costui non è uno furbo perché il problema è nella scheda wireless. Il suo router funziona ma non va, contento? Ti piace come risposta, mostro di uno spocchioso che non sei altro? E visto che sei così bravo ed arrogante vai tu a casa sua e sistemaglielo.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Invece di fare i troll, leggete
            contenuto non disponibile
          • carobeppe scrive:
            Re: Invece di fare i troll, leggete
            Bene, dopo che hai sfogato tutta la tua frustrazione c'è ancora un utente che ha un problema e mentre io gli ho fatto notare con un po' di ironia che il suo problema era altrove, tu hai dato sfoggio della tua retorica da quattro soldi contro di me senza partorire niente di costruttivo. Ma se ti senti soddisfatto ed appagato sono contento per te. Comunque ho di meglio da fare che star qui a farmi guastare la giornata da esseri inutili come te. Ossequi.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Invece di fare i troll, leggete
            contenuto non disponibile
        • Fabrizio scrive:
          Re: Invece di fare i troll, leggete
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: carobeppe


          Router D-Link Wireless G624T



          Ahuahua il driver del router è troppo bella...

          In che punto hai letto che lui non trova i driver
          del
          router?
          Ha detto che non riesce a farlo funzionare,
          evidentemente non riesce a far funzionare la
          scheda di
          rete.cosa molto probabile ma se entri in un forum gridando: NON MI FUNZIONA IL ROUTER FATEMELO FUNZIONARE e a chi ti vuole aiutare continui a dire che è il router che non va e non la scheda la gente ti ci manda tranquillamente (mi è successo ieri su un forum un si impuntava dicendo che era il driver della scheda di rete a non funzionare invece non sapeva usare network managar, a chi cercava di spiegarli come funziona rispondeva sempre dicendo che la scheda non andava cosa errata visto che si parlava di una distro dedicata a un determinato hardware e a tutti gli altri la scheda funzionava)
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Invece di fare i troll, leggete
            contenuto non disponibile
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Invece di fare i troll, leggete
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Fabrizio


            cosa molto probabile ma se entri in un forum

            gridando: NON MI FUNZIONA IL ROUTER FATEMELO

            FUNZIONARE [cut]

            Tutto giusto, ma hai letto che cosa contesto io?
            Il fatto di mettergli in bocca cose che non ha
            mai scritto e deriderlo per
            quelle.Sinceramente?Stai facendo una questione di lana caprina, con un aria di superiorità che, come ti ha vatto notare quacuno, è vermanete fuori luogo.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Invece di fare i troll, leggete
            contenuto non disponibile
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Invece di fare i troll, leggete
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: dont feed the troll


            Sinceramente?

            Stai facendo una questione di lana caprina, con

            un aria di superiorità che, come ti ha vatto

            notare quacuno, è vermanete fuori

            luogo.

            Quindi è giusto mettere in bocca agli altri
            parole mai dettenon è giusto, quanto non è giusto dire che qualcuno lo ha fatto quando non è vero.Nesusno ha messo in bocca niente a nessuno, checchè tu ti appigli alle virgole.
            e io sono idiota a
            lamentarmene.No idiota a fare appunti su cose che non esistono.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Invece di fare i troll, leggete
            - Scritto da: dont feed the troll
            non è giusto, quanto non è giusto dire che
            qualcuno lo ha fatto quando non è
            vero.
            Nesusno ha messo in bocca niente a nessunoL'utente "carobeppe" lo ha fatto e, successivamente, lo ha anche ammesso.PUNTO.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Invece di fare i troll, leggete
            sei stuffoso.Crediti superiore e amen.
          • Fabrizio scrive:
            Re: Invece di fare i troll, leggete
            quanto ci scommetti che se vado a cercare il suo nickname (se non si è bollato come anonimo) sul forum di ubuntu-it ci sono le stessi atteggiamenti che ho descritto?- Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: dont feed the troll


            Sinceramente?

            Stai facendo una questione di lana caprina, con

            un aria di superiorità che, come ti ha vatto

            notare quacuno, è vermanete fuori

            luogo.

            Quindi è giusto mettere in bocca agli altri
            parole mai dette e io sono idiota a
            lamentarmene.
            Ottimo... basta saperlo.
          • UnaDuraLezi one scrive:
            Re: Invece di fare i troll, leggete
            Bene, sto aspettando il link. La scommessa l'hai lanciata tu.
    • GoldenBoy scrive:
      Re: Invece di fare i troll, leggete
      sei uno dei tanti che appena qualcosa non va come andava in windows(oggi va, domani boh), lasci perdere.Fai e facci un piacere, resta su windows.Se non hai la voglia di imparare e di applicarti, lascia stare...In alternativa chiedi a qualche amico/collega che abbia piu voglia di te...e poi offrigli il pranzo!!!
    • dadada scrive:
      Re: Invece di fare i troll, leggete
      - Scritto da: Augusto
      Se bisogna essere dei superesperti per far girare
      l'HW su Linux allora non blaterate e restate nel
      vostro piacevole paradiso per quattro gatti
      sfigati!!!


      Il buontempone che ha scritto "Tu sei tanto
      niubbo da non controllare PRIMA quale HW è
      supportato dalla distribuzione" merita questa
      risposta: ste cazzate scrivile a carnevale o
      durante la prossima festa dei linuzzari
      troll.Ti spiego, tu dai per scontato che la colpa sia del sistema operativo.. invece te la devi prendere con i produttori di hardware.se io compro una webcam e questa con windows non mi funziona o devo fare i salti mortali per installare un banale driver significa che la webcam fa schifo e la restituisco al produttore.Stesso discorso vale per le periferiche con Linux, ma in questo caso sono molti i produttori che se ne fregano di Linux.Soluzione? Verificare già al momento dell'acquisto se l'hardware è compatibile con linux, se non lo è spesso puoi installarlo ugualmente ma dovrai sudare un poco. Ma per te mi sembra di capire che sia un cazzatta..Chiunque acquisti hardware controlla nella confezione se è compatibile con vista o con che cosa, e che risorse chiede.. se non lo hai mai fatto e per te queste sono cazzatte.. è meglio che vai ad usare una lavatrice.. i pc e qualsiasi sistema operativo linux o non, non fanno per te!
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Invece di fare i troll, leggete
        contenuto non disponibile
      • GoldenBoy scrive:
        Re: Invece di fare i troll, leggete
        io darei la colpa anche alla sua testa.Ormai lo si ripete all'infinito, controllare sempre se il proprio hw funziona o meno sulla tale distro...se dice no, ci provi e non va poi non dire che eri stato avvertito...ma quella storia del router....gia da li si capisce la baggianata del post, oppure è niubbissimo e dovrebbe farsi aiutare da uno che ne "mastica" di piu...o restare su windows...
    • nifft scrive:
      Re: Invece di fare i troll, leggete
      Primo premio per il più cretino. Complimenti.(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)
    • Deekin scrive:
      Re: Invece di fare i troll, leggete
      - Scritto da: Augusto
      Da almeno un paio d'anni avrei vouluto passare a
      Linux. Mi sono fatto spedire pure i cd di varie
      distribuzioni. Ho anche chiesto aiuto su vari
      forum della community Ubuntu. Poi ho lascito
      stare.Deekin dice di piantare in asso Ubuntuforum, dice che ci sono più coboldi li che a casa di Deekin.
      Ditemi se qualcuno ha mai provato a far
      funzionare questo harware su una distribuzione
      (tutto questo hardware, perchè mica posso
      cambiare tutte le periferiche per togliermi lo
      sfizio di passare a
      Linux!).

      Per chi mi dà del winaro sfigato rispondo: non
      sono passato a Vista appunto perchè lo scanner
      Epson non è supportato e perchè avrei speso
      troppo per cambiare o aggiornare il computer.
      Vado ancora a XP. Mi dite che c'è di
      anti-Linux???

      Lista delle periferiche che nessuno ha saputo
      farmi girare sulle ultime distribuzioni che ho
      testato: Mint, Ubuntu,
      Kubuntu:

      Router D-Link Wireless G624TDeekin crede che tu avere preso colpo in testa, Deekin dice che Router essere platform-indipendent, Deekin dice anche che tu dovere controllare la scheda wireless (tramite shell: ifconfig wlan0 up && iwconfig essid key ; oppure solo ifconfig wlan0 up e poi lasciar fare a NetworkManager)
      Scanner Epson Perfection 1670Deekin suggerisce di guardare su sito di SANE
      multifunzione Canon mp210: lo scanner incorporato
      non viene riconosciuto ma non mi fregherebbe
      niente se non fosse che il mio scanner Epson...
      non viene
      riconosciuto!Deekin suggerisce di guardare sito OpenPrinting
      Se bisogna essere dei superesperti per far girare
      l'HW su Linux allora non blaterate e restate nel
      vostro piacevole paradiso per quattro gatti
      sfigati!!!Deekin pensa che anche coboldo può far andare linux basta che si informi online su come far funzionare hardware
      Il buontempone che ha scritto "Tu sei tanto
      niubbo da non controllare PRIMA quale HW è
      supportato dalla distribuzione" merita questa
      risposta: ste cazzate scrivile a carnevale o
      durante la prossima festa dei linuzzari
      troll.Linuzzari no è troll!! Linuzzari è pinguini!
    • Fabrizio scrive:
      Re: Invece di fare i troll, leggete
      mi spieghi che cavolo c'è da fare su un qualsiasi sistema operativo per far andare un router wireless? Configuri la scheda wireless (sicuramente non ti funziona quella e nessuno è riuscito a risolvere il tuo problema perchè non sai neanche che hardware non ti funziona) lei lo vede e col network manager fa tutto da solo (meglio se wicd visto che network-manager è indecente, almeno nella versione stable)il discorso dell'hardware non è sbagliatissimo, se compri devi controllare prima, ma puoi dare la colpa al sistema operativo se canon non rilascia le specifiche di nessuna periferica? se epson fornisce i driver epkowa che probabilmente supportano poco e male la tua multifunzioneti racconto questa: acer ha fatto un netbook c'ha messo sopra la prima distro che passava col vento e la tiene costantemente aggiornata, ogni settimana circa fa un upgrade per le componenti vitali e puntualmente un upgrade si e uno no qualcosa smette di funzionare. è colpa di linux o di acer che non sa mantenere la sua distro (manco usa gli rpm della distro derivata da fedora ma aggiorna via file .sh)? - Scritto da: Augusto
      Da almeno un paio d'anni avrei vouluto passare a
      Linux. Mi sono fatto spedire pure i cd di varie
      distribuzioni. Ho anche chiesto aiuto su vari
      forum della community Ubuntu. Poi ho lascito
      stare.

      Ditemi se qualcuno ha mai provato a far
      funzionare questo harware su una distribuzione
      (tutto questo hardware, perchè mica posso
      cambiare tutte le periferiche per togliermi lo
      sfizio di passare a
      Linux!).

      Per chi mi dà del winaro sfigato rispondo: non
      sono passato a Vista appunto perchè lo scanner
      Epson non è supportato e perchè avrei speso
      troppo per cambiare o aggiornare il computer.
      Vado ancora a XP. Mi dite che c'è di
      anti-Linux???

      Lista delle periferiche che nessuno ha saputo
      farmi girare sulle ultime distribuzioni che ho
      testato: Mint, Ubuntu,
      Kubuntu:

      Router D-Link Wireless G624T

      Scanner Epson Perfection 1670

      multifunzione Canon mp210: lo scanner incorporato
      non viene riconosciuto ma non mi fregherebbe
      niente se non fosse che il mio scanner Epson...
      non viene
      riconosciuto!

      Se bisogna essere dei superesperti per far girare
      l'HW su Linux allora non blaterate e restate nel
      vostro piacevole paradiso per quattro gatti
      sfigati!!!


      Il buontempone che ha scritto "Tu sei tanto
      niubbo da non controllare PRIMA quale HW è
      supportato dalla distribuzione" merita questa
      risposta: ste cazzate scrivile a carnevale o
      durante la prossima festa dei linuzzari
      troll.
    • pabloski scrive:
      Re: Invece di fare i troll, leggete
      beh vedo che ti hanno risposto in molti e tu sei sparitoche dire, ma almeno MS vi paga bene per trolleggiare sui forum?hai nominato un router che non richiede driver, uno scanner che è supportato, la prossima volta dici pure che la tua intel gma x300 non è supportata e siamo a cavallo
    • CCC scrive:
      Re: Invece di fare i troll, leggete
      - Scritto da: Augusto[...]
      Lista delle periferiche che nessuno ha saputo
      farmi girare sulle ultime distribuzioni che ho
      testato: Mint, Ubuntu,
      Kubuntu:

      Router D-Link Wireless G624Tma è un router! non servono driver: basta collegare la porta Ethernet e aprire un browser...
      Scanner Epson Perfection 1670funziona perfettamente con lo SnapScan Backend 1.4(http://www.sane-project.org/cgi-bin/driver.pl?manu=epson&model=perfection+1670&bus=any&v=&p=)la ho identico anche io e lo uso con xsane su ubuntu 8.0.4 senza alcun problema di sorta... basta collegare aprire xsane e via...
      multifunzione Canon mp210: lo scanner incorporato
      non viene riconosciuto ma non mi fregherebbe
      niente se non fosse che il mio scanner Epson...
      non viene
      riconosciuto!multifunzione = robaccia...e comunque hai lo scanner epson
      Se bisogna essere dei superesperti per far girare
      l'HW su Linux allora non blaterate e restate nel
      vostro piacevole paradiso per quattro gatti
      sfigati!!!secondo me il tuo post à FUD di bassa lega...come esempi di hw non riconosciuto potevi cercare di meglio che un router (non servono driver percui non può non essere "supportato") e di uno degli scannner che funzionano meglio con xsane...
      Il buontempone che ha scritto "Tu sei tanto
      niubbo da non controllare PRIMA quale HW è
      supportato dalla distribuzione" merita questa
      risposta: ste cazzate scrivile a carnevale o
      durante la prossima festa dei linuzzari
      troll.come come???ti cito: Per chi mi dà del winaro sfigato rispondo: non sono passato a Vista appunto perchè lo scanner Epson non è supportato mi ripeti ora perché non sei ancora passato a (S)Vista??? non hai controllato prima l'hw supportatto da (S)Vista?qui le cazzate le dici solo tutrollone
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: Invece di fare i troll, leggete
      - Scritto da: Augusto
      Ditemi se qualcuno ha mai provato a far
      funzionare questo harware su una distribuzioneDi solito è la distribuzione che gira sull'hardware. Ecco l'origine dei tuoi problemi...
      Lista delle periferiche che nessuno ha saputo
      farmi girare sulle ultime distribuzioni che ho
      testato: Mint, Ubuntu, Kubuntu:

      Router D-Link Wireless G624TUn router non può essere incompatibile con alcunché, dal momento che non servono drivers. Se hai una vaga idea di cosa sia una rete, dovresti riuscire ad usarlo.
      Scanner Epson Perfection 1670Gli scanner Epson Perfection funzionano. Io uso un Epson Perfection 2400 Photo.
      multifunzione Canon mp210: http://groups.google.com/group/ubuntulinuxusersgroup/browse_thread/thread/86528f97840ceceb
      Se bisogna essere dei superesperti per far girare
      l'HW su Linux No, basta conoscere le basi e far girare Linux sull'HW.
      Il buontempone che ha scritto "Tu sei tanto
      niubbo da non controllare PRIMA quale HW è
      supportato dalla distribuzione" merita questa
      risposta: Il buontempone ti ha dato un consiglio. Se questa è la tua reazione normale, allora in nessun caso riuscirai a ricevere aiuto che chicchessia.
  • advange scrive:
    Comunisti!
    Allora avevano ragione gli MS fan: Linux == Comunismo.Ma guarda dove fanno questi Linux Day: università, centri sociali.E poi la più diffusa distribuzione per server che si chiama Red Hat, un chiaro richiamo al Rosso Comunista.E poi ve la prendete con BS che non ha nemmeno una televisione come giustamente hanno ricordato anche in parlamento europeo:[yt]E5JrWmrQ2hY[/yt]
    • pabloski scrive:
      Re: Comunisti!
      infatti è così e quello che non sai è che il vero Linux Day, con i capi del movimento OSS, si terrà alla Lubiankauahahahahaha, stiamo per arrivare, tremate stupidi capitalisti :D
    • nome e cognome scrive:
      Re: Comunisti!
      - Scritto da: advange
      Allora avevano ragione gli MS fan: Linux ==
      Comunismo.
      Ma guarda dove fanno questi Linux Day:
      università....preferivi un centro commerciale?No, chi usa linux generalmente non ha l'interesse di comprarsi un paio di Prada una volta finito il raduno.Troll.
      • er meglio scrive:
        Re: Comunisti!
        grande!!il tuo intervento è davvero significativo!mi è davvero piaciuto!
      • advange scrive:
        Re: Comunisti!


        ....preferivi un centro commerciale?
        No, chi usa linux generalmente non ha l'interesse
        di comprarsi un paio di Prada una volta finito il
        raduno.
        Troll.Non si capiva che era ironico? L'hai visto il video?Ok, te lo dico: ERA IRONICO
        • marcov scrive:
          Re: Comunisti!
          - Scritto da: advange



          ....preferivi un centro commerciale?

          No, chi usa linux generalmente non ha
          l'interesse

          di comprarsi un paio di Prada una volta finito
          il

          raduno.

          Troll.
          Non si capiva che era ironico? L'hai visto il
          video?
          Ok, te lo dico: ERA IRONICOSe non metti le faccine come fanno a capirti ;)
      • 0verture scrive:
        Re: Comunisti!
        Infatti preferisce Castorama dove va a raccattare cemento, intonaco ed isolante per la cantina.
        • pabloski scrive:
          Re: Comunisti!
          meglio che passare 5 ore al giorno su questo sito http://scanner.novirusthanks.org/ per assicurarsi di non avere malware sul PC :Dma oggi sei più troll del solito eh!?! in genere tendi a fare lo pseudo-tecnico, oggi invece rispondi proprio a cazzosu dai, torna a giocare a Xbox 360
      • lellykelly scrive:
        Re: Comunisti!
        va a comprarsi pignatte e coperchi per fare rievocazione medioevale. con i nani e gli elfi ovviamente
    • Andreabont scrive:
      Re: Comunisti!
      L'unico comunista qui dentro mi sa che sei tu, data l'enfasi con cui lanci le tue critiche.Ti do un pò di dati: il 90% dei server è linux, quindi le grandi società adottano linux.... o tutti gli imprenditori si sono convertiti al comunismo (ne dubito) oppure la tua tesi è errata.Google, l'emblema, due ragazzi commercializzano la loro idea e fanno una barcata di soldi.... dubito siano comunisti... eppure la loro è la rete di computer linux più grande al mondo.Come la mettiamo?????
      • advange scrive:
        Re: Comunisti!

        Come la mettiamo?????La mettiamo che il mio era un post IRONICO.Ma qualcuno l'ha visto il video o NO?Seguo il consiglio di marcov: la prossima volta metto le faccine!
        • Andreabont scrive:
          Re: Comunisti!
          Se era ironico mi dispiace, ma non posso vedere tutti i viedo postati, leggo soltanto cosa si scrivi nei commenti... e quello che c'era scritto era un altra cosa...Comq fa nulla, se era ironico il mio post non ha ragione di esistere.
  • Kwisatz Haderach scrive:
    LD08
    Sabato 25 Ottobre - Linux Day 2008Il Linux User Group di Cremona presenta la giornata per la diffusione del software libero.L'evento si svolgerà al Politecnico di Milano in via Sesto, 41 a Cremona, indicativamente dalle 9.30 alle 18.00.La giornata seguirà questo orario:9:30 - Free Software e GPL, perchè siamo qui e cosa vogliamo trasmettere10:00 - Virtualizzazione, più sistemi operativi funzionanti contemporaneamente su di un unico computer11:00 - Data Warehouse con Linux, gestione analisi di dati aziendali13:30 - Gimp, disegno e fotoritocco (fotoshoppare con Linux)14:45 - Linux e PMI, Linux entro pubblica amministrazione ed aziende15:45 - Clonezilla, backup e duplicazione di sistemi16:45 - Ubuntustudio, Linux Digital Audio WorkstationVi sarà un banco dove poter richiedere la tua copia di Linux gratuitamente e dove potrai chiedere a degli esperti come poterlo usare a casa tua. Se ti interessano i giochi invece, avremo un banco disposto tutto il giorno per mostrarti le capacità di linux anche nel gaming. Come ogni anno si parlerà di Linux e software libero, proponendo argomenti informativi e di discussione per ogni livello di conoscenza, dal neofita all'esperto, vi aspettiamo numerosi!
    • Er Puntaro scrive:
      Re: LD08
      Ci sono le magliette e i cappellini? E le pins?[img]http://www.oneinchpunch.net/wordpress/wp-content/uploads/2007/10/sushi-pins.jpg[/img]
  • Whitemagic scrive:
    Soft-ware vs Hard-ware
    in 35 anni di consapevolezza H&S non ho visto mai nulla di più smaccatamente commerciale travestirsi di ideologia.Patetico!
    • pabloski scrive:
      Re: Soft-ware vs Hard-ware
      evidentemente non sei mai stato ad uno dei recenti keynote di Microsoft :D
      • 0verture scrive:
        Re: Soft-ware vs Hard-ware
        Perchè a quelli di apple ? I keynote di microsoft sono come una serata al SNL: visto uno, visti tutti.
        • pabloski scrive:
          Re: Soft-ware vs Hard-ware
          mica tanto, Ballmer non l'avevo mai visto ballare come una scimmiaè stato uno choc e ho capito che eravamo di fronte ad una Apple reloaded :D
          • 0verture scrive:
            Re: Soft-ware vs Hard-ware
            Quando lo fanno un salvaschermo per linux con Ballmer danzante ?
          • pabloski scrive:
            Re: Soft-ware vs Hard-ware
            mmm forse è meglio un videogioco sulla falsariga di Xbill :D
          • 0verture scrive:
            Re: Soft-ware vs Hard-ware
            No no voglio ballmer che balla in un clone di dance dance revolutionDevelopers !!!Are you ready to dance ?Let Go !Follow me !Monkey Dance, Dance, DanceMonkey PowerThe Chair, Cha Cha Chair !!!1Throooooooow !!!unz unz..
        • Er Puntaro scrive:
          Re: Soft-ware vs Hard-ware
          - Scritto da: 0verture
          Perchè a quelli di apple ?Beh, tralasciamo le sue attuali condizioni fisiche, ma se andiamo agli anni scorsi, para(_I_) come Steve non c'è nessuno. Comunque il sospetto che sotto la romantica ideologia di Linux si nascondano opportunisti che cercano un modo di fare grana in un mercato reso saturo e impenetrabile dalla concorrenza è condivisibile. Resta il fatto che per gli utenti poter installare un sistema gratuito e poterlo usare come il proprio sistema (a fronte di quello dato in prestito dietro pagamento da tizio o caio), è già un passettino avanti.
          • 0verture scrive:
            Re: Soft-ware vs Hard-ware
            Non so quanto freghi veramente alla gente la distinzione tra un "proprio" sistema ed uno dato in licenza.Per carità è una cosa carina ma a fronte di altri casini, ben più concreti, tende a passare in secondo piano
          • 0verture scrive:
            Re: Soft-ware vs Hard-ware
            Di certo non si fanno amare, ma vedila sotto questo punto di vista.Come mai microsoft può permettersi di sbattere sul mercato un simile aborto, a condizioni assurde (non solo sta storia dei dischi di installazione ma vedi anche tutte le limitazioni dell'EULA sul numero di installazioni) e prendere pure per il sedere chi dice (praticamente tutti) che vista fa schifo ?Come può stiiv fare un keynote dove ringrazia Vista del successo dei suoi cosi ed allo stesso mettere sul mercato la nuova linea con prezzi rialzati ?Semplicemente entrambi possono, perchè della concorrenza che può far loro attualmente linux, se ne strasbattono alla grandissima.Altro che microsoft è destinata qui, Apple farà la fine là... Un giorno ci libereremo di quelle due arpie ma non sarà grazie a linux per come viene mandato avanti adesso.E' più facile che microsoft riesca a far piazzare windows in qualche centrale nucleare, la faccia saltare (la parte più facile) e crei un cataclisma mondiale che faccia sprofondare Redmond e Cupertino nel Pacifico.
    • Whitemagic scrive:
      Re: Soft-ware vs Hard-ware
      Ci sono due regole di vita che conviene sempre tener presente: 1) sia che "prendi" che "dai" se non "paghi" o non vieni "pagato" ciò che cambia proprietario ha meno valore; la moda ad esempio si basa su questa regola, di solito.2) nessuno di solito ammette volentieri che ha speso male i propri soldi.Tirate voi le conclusioni.Ma se volete vi do' un aiutino:immaginate se non ci fossero ne M$ ne Apalle non pensate che ci sarebbe una "guerra" delle distro?
  • pentolino scrive:
    Io ci sarò questa volta
    Andrò al linux day della mia città, sono curioso di vedere chi c'è :-)Cambia qualcosa nel mondo? Probabilmente nulla di così rilevante!
    • Moebius scrive:
      Re: Io ci sarò questa volta
      Vai a farti un giro che ci guadagni, al linux day ci sono i linari quindi ascelle fermentate, puzza di pedi e barbe lunghe... Nulla per cui valga la pena :)
    • sventrapape re scrive:
      Re: Io ci sarò questa volta
      Io preferisco i posti dove c'e' della mussa e di sicuro al Linux Day mussa non ne vedrai di certo
      • pentolino scrive:
        Re: Io ci sarò questa volta
        non ti sovviene che forse da quel punto di vista potrei essere a posto?Grazie per il consiglio cmq
      • dont feed the troll scrive:
        Re: Io ci sarò questa volta
        i tuoi problemi sessuali non ci interessano.A quanto pare non interessano nemmeno all'universo femminile.
  • Sinclair Spectrum scrive:
    WoW!!
    Chissà che bella congrega di NERD felici di farsi le pippe tutti insieme sull'ultima versione di UBUNTU!! Non mancherei per nulla al mondo!!
    • C64 scrive:
      Re: WoW!!
      - Scritto da: Sinclair Spectrum
      Chissà che bella congrega di NERD felici di farsi
      le pippe tutti insieme sull'ultima versione di
      UBUNTU!!

      Non mancherei per nulla al mondo!!Lascia perdere, dal commentone a te non ti tira e quindi sei un po' frustrato e in alternativa spruzzi trollate qua e la', manco le pippe riesci a farti, poverino.
  • BLah scrive:
    Me lo vedo
    Me lo vedo proprio Napolitano a dire quella frase. Ancora un po', e ad intervista conclusa si mette ad urlare 'windows al tappeto!'
  • Paolo scrive:
    La bufala di Napolitano
    La cosa che continuo a leggere in giro e mi fa molto incazzare è questa storia di Napolitano.Lo volete capire o no che Napolitano è stato invitato tramite lettera, questa è arrivata alla prima segretaria la quale ha risposto con un template usato in tutte le altre occasioni per tirare pacco a migliaia di inviti!!!Napolitano non sa nemmeno accenderlo un PC, figurati se sa cosa è Linux! Piuttosto rompiamo le palle al caro Presidente della Repubblica affinché la smetta di fare il mieloso pacificatore continuando a buttare acqua sul fuoco alle continue affermazioni "di regime" del nostro Presidente del Consiglio! Che inizi a tirare fuori le palle; per il LinuxDay ci arrangiamo, possiamo fare tranquillamente a meno di un 80enne che con l'informatica non ha nulla a che vedere.PS: se per dare risalto all'iniziativa si volesse inviatare qualche politico ritengo che un ministro (istruzione?, sviluppo?, interni?) sarebbe stata una figura più adeguata!
    • Eugenio L. scrive:
      Re: La bufala di Napolitano
      - Scritto da: Paolo
      La cosa che continuo a leggere in giro e mi fa
      molto incazzare è questa storia di
      Napolitano.

      Lo volete capire o no che Napolitano è stato
      invitato tramite lettera, questa è arrivata alla
      prima segretaria la quale ha risposto con un
      template usato in tutte le altre occasioni per
      tirare pacco a migliaia di
      inviti!!!Eccola qui la lettera:http://www.andreagrandi.it/wp-content/uploads/2008/10/lettera_napolitano_noindirizzi.jpgDitemi voi dove cazzo sta questa benedizione!... e ditemi voi se questo è il modo di fare notizia!Mi chiedo perché leggo ancora PI...
      Napolitano non sa nemmeno accenderlo un PC,
      figurati se sa cosa è Linux!


      Piuttosto rompiamo le palle al caro Presidente
      della Repubblica affinché la smetta di fare il
      mieloso pacificatore continuando a buttare acqua
      sul fuoco alle continue affermazioni "di regime"
      del nostro Presidente del Consiglio! Che inizi a
      tirare fuori le palle; per il LinuxDay ci
      arrangiamo, possiamo fare tranquillamente a meno
      di un 80enne che con l'informatica non ha nulla a
      che
      vedere.

      PS: se per dare risalto all'iniziativa si volesse
      inviatare qualche politico ritengo che un
      ministro (istruzione?, sviluppo?, interni?)
      sarebbe stata una figura più
      adeguata!
      • LinuxRemix scrive:
        Re: La bufala di Napolitano
        Tra le altre cose a scrivere non è nemmeno Napolitano, ma tale Donato ??? segretario generale della presidenza della repubblica.
      • Uby scrive:
        Re: La bufala di Napolitano
        - Scritto da: Eugenio L.
        Eccola qui la lettera:
        http://www.andreagrandi.it/wp-content/uploads/2008

        Ditemi voi dove cazzo sta questa benedizione!
        ... e ditemi voi se questo è il modo di fare
        notizia!Se magari leggessi la lettera...Ti do un indizio: secondo paragrafo, quello che dice "Il Presidente esprime apprezzamento..." ;)
        • LinuxRemix scrive:
          Re: La bufala di Napolitano
          - Scritto da: Uby
          Se magari leggessi la lettera...
          Ti do un indizio: secondo paragrafo, quello che
          dice "Il Presidente esprime apprezzamento..."
          ;)Porca miseria! E' ora che vi svegliate ragazzi o continuerete a prenderla nel c**o!1 - esprimere apprezzamento != benedire2 - quella lettera non l'ha scritta Napolitano3 - quella lettera è il modo formale con cui il "nonno presidente" tira pacco a 100aia di eventi ogni mese.4 - di Linux non sa un cazzo e non gliene frega un cazzo5 - è ora che iniziate a prendere i giornali (anche online) per quello che sono...
          • panda rossa scrive:
            Re: La bufala di Napolitano
            - Scritto da: LinuxRemix
            - Scritto da: Uby

            Se magari leggessi la lettera...

            Ti do un indizio: secondo paragrafo, quello che

            dice "Il Presidente esprime apprezzamento..."

            ;)

            Porca miseria! E' ora che vi svegliate ragazzi o
            continuerete a prenderla nel
            c**o!

            1 - esprimere apprezzamento != benedireEssendo Napolitano laico ha usato una perifrasi.Vedremo che cosa rispondera' papa Benedetto XVI.
            2 - quella lettera non l'ha scritta NapolitanoQuella lettera e' scritta a nome del Presidente Napolitano.
            3 - quella lettera è il modo formale con cui il
            "nonno presidente" tira pacco a 100aia di eventi
            ogni mese.Ogni mese riceve inviti da eventi "che diffondono software libero e concorrono a far conoscere e rendere accessibile la cultura informatica" ?A me vien piu' da credere che si siano ben informati circa la natura della manifestazione prima di rispondere "con la solita lettera standard".
            4 - di Linux non sa un cazzo e non gliene frega
            un cazzoSulla prima parte della tua affermazione posso anche concordare, ma sulla seconda parte mi permetto fortemente di dubitare.
            5 - è ora che iniziate a prendere i giornali
            (anche online) per quello che sono... dicoConsiderando il linguaggio da scaricatore usato nel punto 4 mi chiedo perche' ti sei trattenuto nel punto 5.Personalita' labile e schizofrenica?
            6 - è odioso vedere come le notizie vengono
            manipolate: spacciare un rifiuto (perché di
            rifiuto si tratta) per una benedizione mi sembra
            un po' troppo!Rifiuto sarebbe stato ignorare l'invito o rispondere qualcosa del tipo: "ma non fatemi perdere tempo che io quel giorno devo andare ad un rinfresco della M$ italia, che ci sono pure le veline."Poi tu interpreta un po' come ti pare.
          • Uby scrive:
            Re: La bufala di Napolitano
            1. È ora che cresci e la smetti di vedere complotti ovunque :)2. Come sopra
      • panda rossa scrive:
        Re: La bufala di Napolitano
        - Scritto da: Eugenio L.
        Eccola qui la lettera:
        http://www.andreagrandi.it/wp-content/uploads/2008

        Ditemi voi dove cazzo sta questa benedizione!Quale parte di "esprime apprezzamento" non ti e' chiara?
        • Eugenio L. scrive:
          Re: La bufala di Napolitano
          - Scritto da: panda rossa

          Ditemi voi dove cazzo sta questa benedizione!

          Quale parte di "esprime apprezzamento" non ti e'
          chiara?Esattamente quella! C'è una bella differenza tra esprimere apprezzamento e benedire! Pensi davvero che quella lettera l'abbia scritta lui o abbia cortesemente chiesto lui al segretario generale di scriverla? Illusi!!!!Mi immagino la scena:- la segretaria apre la posta e trova l'invito- va dal segretario generale chiedendo che fare- lui dice alla segretaria di inviare la solita lettere di rifiuto!- la segretaria torna al suo posto, apre con Office la solita lettera, cambia la data e i vari nomi qui e li... et voila!"Chiaro?Svegliatevi!
          • Tukler scrive:
            Re: La bufala di Napolitano

            Pensi davvero che
            quella lettera l'abbia scritta lui o abbia
            cortesemente chiesto lui al segretario generale
            di scriverla?
            Illusi!!!!Certo che non l'ha scritta lui, e che è una lettera standard in cui cambiano di volta in volta la parte centrale. Sarebbe da illusi non capirlo.Ma se la lettera è su carta intestata del "Segretario Generale della Presidenza della Repubblica", firmata da lui e c'è scritto "Il Presidente Napolitano esprime ecc... ecc..." sono liberissimi di prenderlo come un parere ufficiale di Napolitano e presentarlo come tale.Non vedo proprio cosa ci sia di sbagliato.La responsabilità semmai sarebbe del portavoce che risponde con lettere del genere a sproposito (se fosse questo il caso), non certo di chi la legge e la prende per una dichiarazione ufficiale, cosa che è a tutti gli effetti.O contano come dichiarazioni ufficiali di Napolitano solo quelle corredate da video, magari con annessa prova dell'impronta digitale e del timbro vocale?
    • mr_Spot scrive:
      Re: La bufala di Napolitano

      Lo volete capire o no che Napolitano è stato
      invitato tramite lettera, questa è arrivata alla
      prima segretaria la quale ha risposto con un
      template usato in tutte le altre occasioni per
      tirare pacco a migliaia di
      inviti!!!sono assolutissimamante daccordo e convinto che sia proprio così. tutte le persone più o meno importanti hanno segretarie che si occupano di ringraziare per gli inviti.

      Napolitano non sa nemmeno accenderlo un PC,
      figurati se sa cosa è Linux!beh anche in questo caso ho lo stesso dubbio... ma vuoi che una segretaria ogni mattina non gli accenda un qualche cosa che assomiglia ad un pc?? magari solo per fargli scaricare la posta elettronica???
      PS: se per dare risalto all'iniziativa si volesse
      inviatare qualche politico ritengo che un
      ministro (istruzione?, sviluppo?, interni?)
      sarebbe stata una figura più
      adeguata!assolutamnete di nuovo daccordo!!! ma sai un ministro dell'educazione in questo momento è troppo impegnato a tagliare i maestri per pensare al software libero. poi se pensiamo che ancora un botto di scuole (forse tutte???) lavorano con pc windows based... la frittata è fatta!!!
      • Mimmus scrive:
        Re: La bufala di Napolitano
        - Scritto da: mr_Spot

        Lo volete capire o no che Napolitano è stato

        invitato tramite lettera, questa è arrivata alla

        prima segretaria la quale ha risposto con un

        template usato in tutte le altre occasioni per

        tirare pacco a migliaia di

        inviti!!!

        sono assolutissimamante daccordo e convinto che
        sia proprio così. tutte le persone più o meno
        importanti hanno segretarie che si occupano di
        ringraziare per gli
        inviti.Ho capito ma dubito che Napolitano deleghi il segretario ad esprimere apprezzamento per qualsiasi robaccia venga a lui inviata!Prova ad invitralo al primo convegno italiano del Klu Klux Clan e vedi...
    • nifft scrive:
      Re: La bufala di Napolitano

      PS: se per dare risalto all'iniziativa si volesse
      inviatare qualche politico ritengo che un
      ministro (istruzione?, sviluppo?, interni?)
      sarebbe stata una figura più
      adeguata!Ah Ah buona la battuta! Quelli li non sanno nemmeno cosa significa, istruzione, sviluppo, cultura. Sono geneticamente incapaci di concpire qualcosa come linux.
    • C64 scrive:
      Re: La bufala di Napolitano
      - Scritto da: Paolo
      La cosa che continuo a leggere in giro e mi fa
      molto incazzare è questa storia di
      Napolitano.

      Lo volete capire o no che Napolitano è stato
      invitato tramite lettera, questa è arrivata alla
      prima segretaria la quale ha risposto con un
      template usato in tutte le altre occasioni per
      tirare pacco a migliaia di
      inviti!!!

      Napolitano non sa nemmeno accenderlo un PC,
      figurati se sa cosa è Linux!
      Sono abbastanza d'accordo, temo che il Presidente non sia un eccellente informatico. Cio' non toglie che se un tizio ti vuole aiutare non ha molto senso domandargli la carta di identita' e le analisi del sangue. Per molti se una figura istituzionale da' appoggio forse allora sta' storia del software libero qualcosa vale.
      Piuttosto rompiamo le palle al caro Presidente
      della Repubblica affinché la smetta di fare il
      mieloso pacificatore continuando a buttare acqua
      sul fuoco alle continue affermazioni "di regime"
      del nostro Presidente del Consiglio!Effettivamente e' un po' tranquillo, un po' troppo per i miei gusti. Forse il piu' tranquillo della storia della repubblica. Di fronte a una maggioranza cosi' grande a mio parere e' un ovvio distorcimento delle regole costituzionali una maggioranza che approva importati riforme con decreti e alla fine ricatta il parlamento con la questione di fiducia, per cui puo' dire solo si' o no senza discutere. Silvio manco dei suoi parlamentari si fida ... E lo fa spesso, parecchio spesso. Una leggera incazzatura e tirata di orecchie, nel rispetto del suo ruolo di garanzia degli italiani tutti e della carta costituzionale, ci vorrebbe. Niente. Boh. Non sono convinto.
    • advange scrive:
      Re: La bufala di Napolitano

      PS: se per dare risalto all'iniziativa si volesse
      inviatare qualche politico ritengo che un
      ministro (istruzione?, sviluppo?, interni?)
      sarebbe stata una figura più
      adeguata!Istruzione? Chi, Mary Star? Quella che per diventare avvocato è andata a fare il concorso a Catanzaro?Sviluppo? Ma lì si sono dimenticati di mettere un essere umano: al momento c'è Scaiola, pensa un po' tu (sembra che il pastore tedesco di Berlusconi fosse impegnato così hanno scelto il suo vice).Interni? In verità si dice Interno, ma stiamo pur sempre parlando di Maroni, quello per cui l'uccisione di 6 immigrati rappresenta l'attacco frontale allo Stato, un atto di guerra civile! Se parla così delle cose che dovrebbe sapere figurati se gli si parla di PC!!!
    • Darkat scrive:
      Re: La bufala di Napolitano
      si perche' secondo te la gelmini sa accendere un pc??? e sa scrivere una lettera usando la tastiera? be sei troppo ottimista...
      • dont feed the troll scrive:
        Re: La bufala di Napolitano
        Non ocnosce nemmeno bene l'italiano.E questo è fondamentale per scrivere una lettera, anche se lo fai a penna.
    • AMEN scrive:
      Re: La bufala di Napolitano
      - Scritto da: Paolo

      PS: se per dare risalto all'iniziativa si volesse
      inviatare qualche politico ritengo che un
      ministro (istruzione?, sviluppo?, interni?)
      sarebbe stata una figura più
      adeguata!In questo periodo il ministro dell'istruzione ha altro per la mente....
  • pallonaro scrive:
    Questo e' l'anno di linux
    Me lo sento. Saremo tutti ricchi
  • paoloholzl scrive:
    Andrea Arcangeli a Ferrara
    Come non ricordare a Ferrara Andrea Arcangeli su:Le novità della Linux Kernel Virtual Machine
    • Er Puntaro scrive:
      Re: Andrea Arcangeli a Ferrara
      E che ce ne facciamo di dj Andreino.http://profile.myspace.com/index.cfm?fuseaction=user.viewprofile&friendID=71519567
  • mario busana scrive:
    peggio dei siciliani
    Linux, ok... ma lo sipirido pen source che dovrebbe essere alla base di questo splendido sistema operativo non c'è !Il vero problema di linux è la mancanza di documentazione. in m$ almeno c'è msdn... sotto linux ci sono i forum, tutti ricchissimi di post che finiscono quasi tutti con le stesse domande, per risolvere problemi banali, e nel 99% dei casi senza risposta.Ovviamente chi ci si avvicina si fa un c*l0 come un secchio per delle banalità, che una volta comprese sono ovvie, ma non troverà mai della documentazione chiara su come si fanno certe cose.Solo post che dicono. 1+1 fa 2 e 2+2 fa 4.. ma 3+5 non si sa quanto fa.Fa 8 ! ca**0...Ed è naturale che chi ha buttato 10 ore su internet per configurare un servizio mal documentato, poi non ha tempo per descrivere ciò che ha fatto costruttivamente.Linari... un invito: avete un'ottimo strumento tra le mani... perdete meno tempo a trollare, ed usate il vostro tempo per creare documentazione.No chiedo assolutamente soluzioni chiavi in mano, ma documentazione per comprendere, svlippare, ed estendere quello che già c'è, in modo costruttivo.My two cents...
    • I did it for the lulz scrive:
      Re: peggio dei siciliani
      Mai dato un'occhiata al wiki di gentoo? Per qualsiasi argomento tecnico di solito li' trovi una risposta o almeno una traccia, sarebbero da santificare subito..Per il resto concordo sul fatto che a volte le cose più basilari invece non sono spiegate da nessuno, ma spesso si può comunque ovviare cercando quache guida introduttiva a linux o alla distro specifica
      • picard12 scrive:
        Re: peggio dei siciliani
        lascialo stare evidentemente non sa leggere in inglese le man page e tutti gli help, oltre ai vari wiki, e si è scordato che gli stessi forum sono documentazione..E' abituato a chiamare redmond per sapere cosa stia succedendo al suo pc...
        • 200 OK scrive:
          Re: peggio dei siciliani
          Guarda che la documentazione generalmente è scarsa.Mancano esempi, documentazione ben strutturata e facilità nel reperire le informazioni.Mi ricordo ai tempi che in una vecchia versione del Norton c'era una documentazione molto bella, anche su dettagli tecnici e non solo sul programma, tutto nel formato WinHelp che ai tempi era ben navigabile.È un lavoro pesante e difficile, lo so... ma non ditemi che a livello di documentazione siamo a posto. Spesso ho dovuto cercare a fatica mezzi tutorial per far andare determinate cose. Se si trovano libri ci si salva ancora... altrimenti è davvero dura.
    • z f k scrive:
      Re: peggio dei siciliani
      - Scritto da: mario busana
      Linux, ok... ma lo sipirido pen source cheehm... "sipirido"?!? hmmm, ah! "spirito"... credo :)
      Il vero problema di linux è la mancanza di
      documentazione. in m$ almeno c'è msdn... sottoUltimamente il forum di ubuntu e' pieno di soluzioni. Tanto per fare un esempio.
      Ed è naturale che chi ha buttato 10 ore su
      internet per configurare un servizio malNon e' che il problema sta nella mancata comprensione di cosa sia il servizio e come funziona? Perche' un conto e' avere la base conoscitiva e cercare info su come viene configurato in quella particolare incarnazione, altro e' pretendere di agire come robottini comandati passo-passo, nella convizione che quello sia "configurare il servizio"CYA
    • Anonymous scrive:
      Re: peggio dei siciliani
      Mai pensato di comprarti un libro?Non e' che la documentazione te la devono per forza regalare.. se quella che trovi su internet non ti basta, vai in una libreria.Oppure comprati la versione boxed di suse, ha dei manuali molto ben fatti.
    • Kwisatz Haderach scrive:
      Re: peggio dei siciliani
      - Scritto da: mario busana
      [...]
      in m$ almeno c'è msdn...
      [...]Quell' accozzaglia di informazioni incoerenti e ampiamente incomplete che fanno tanto bestemmiare gli sviluppatori ???In ambito M$ trovi piu' informazioni nei forum e nei blog dei programmatori che neanche in MSDN...
      • 200 OK scrive:
        Re: peggio dei siciliani
        Huh? (rotfl) Non so cosa hai visto, ma MSDN è molto completo.In ogni caso usa la versione locale, non quella su internet (molto più scomoda da usare imho).
    • G F scrive:
      Re: peggio dei siciliani
      http://a2.pluto.it/
    • dadada scrive:
      Re: peggio dei siciliani
      Ma cosa centrano i siciliani? ma i moderatori esistono in questo sito o dormono?E poi non serve sprecare del tempo a rispondere a questo troll.MSDN è scritto in arabo e ci capisci molto più da un libro o un forum.Linux è riconosciuto universalmente come il sistema più documentato sulla rete, quindi inutile aggiungere altro.Ovvio per trovare informazioni bisogna saper usare google.
      • dont feed the troll scrive:
        Re: peggio dei siciliani
        I moderatori tollerano benissimo i troll, ani cercano di mettere in difficoltà chi li combatte.Dal punto di vista della redazione il troll fa aumentare le visite, rende + divertente il "giornale".Per loro i troll sono il pane.E qundi gli va bene tutto, il razzismo, il fascismo, gli insulti, tutto, purchè si possano coccolare i troll.
        • carobeppe scrive:
          Re: peggio dei siciliani

          E qundi gli va bene tutto, il razzismo, il
          fascismo, gli insulti, tutto, purchè si possano
          coccolare i
          troll.I troll sono il bello del forum di PI...
          • dont feed the troll scrive:
            Re: peggio dei siciliani
            veramente il bello dovrebbero essere le notizie e i punti di vista delle persone sulle notizie.A me quei 4 mocciosi e le loro guerre di religione che denunciano solo la loro inadeguatezza tecnica e culturale, piacciono poco e niente.