Pirati su eBay, 18 denunce

I cybercop della Guardia di Finanza di Catania individuano un gruppo di utenti che smerciava, sul celebre sito d'aste, oggetti contraffatti e opere protette da diritto d'autore illegalmente duplicate

Roma – Sono le segnalazioni degli utenti truffati e il continuo monitoraggio del commercio elettronico ad aver consentito due giorni fa alla Guardia di Finanza di Catania di mettere a punto l’operazione Rip-Off , con cui sono stati individuate e denunciate 18 persone dell’hinterland catanese che si ritiene vendessero tramite il celebre sito d’aste eBay copie masterizzate di software, musica e film nonché oggetti contraffatti.

I cybercop catanesi del Nucleo di Polizia tributaria in una nota spiegano che gli utenti sprovveduti che si intrattenevano in questo genere di commercio avevano un “convincimento utopico” secondo cui la connessione ad Internet “permetta di essere del tutto sconosciuti durante le connessioni”. Un convincimento che, si legge in una nota, “è stato fatale a diverse persone che credevano di ottenere l’anonimato utilizzando le comunicazioni del sito internet ebay.it”. L’analisi dei dati di log ha fornito ai finanzieri tutte le informazioni utili a risalire agli utenti coinvolti.

La procedura con cui abiti contraffatti, oggetti d’arte fasulli e altri materiali illegali venivano spacciati dai diversi “venditori” denunciati prevedeva perlopiù l’uso di carte Postepay : secondo le Fiamme Gialle ciò si deve alla “facilità del loro utilizzo” e alle “modalità di riscossione della somma pattuita per il buon fine della transazione”.

La Guardia di Finanza, che ha agito in stretta collaborazione con il Fraud Investigation Team di eBay, ha spiegato di aver eseguito su mandato del sostituto procuratore della Repubblica di Catania Salvatore Faro una serie di perquisizioni domiciliari, grazie alle quali sono state individuate le opere contraffatte o illegalmente masterizzate. In alcuni casi sono stati rinvenuti pacchi pronti per la spedizione agli ignari acquirenti, che si sarebbero ritrovati in casa abbigliamento apparentemente di marca ma del tutto fasullo.

Nel complesso dell’operazione sono stati sequestrati 5600 dvd masterizzati, 14 computer, 10 hard disk, 11 carte prepagate Postepay, 39 paia di scarpe, 38 reperti archeologici. Le persone indagate, spiegano le Fiamme Gialle, hanno una età compresa tra 20 e 45 anni e risiedono nei Comuni di Catania, Mascalucia, Tremestieri Etneo, S. Gregorio di Catania, Acireale, Giarre, Valverde, Misterbianco e Roccalumera (ME).

“Nell’abitazione di uno degli indagati – spiega la nota della GdF – sono state rinvenute diverse suppellettili gelosamente custodite all’interno di una bacheca ornamentale, che, previo esame eseguito da funzionari della locale Soprintendenza ai Beni culturali, sono stati riconosciuti d’interesse archeologico e, per tale motivo illegittimamente detenute in violazione della normativa di settore”

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Pensassero ad aumentare la copertura tv
    invece di internet aumentassero i ponti radio e facessero vedere la tv come si deve in Italia
  • Anonimo scrive:
    CANONE RAI PER UFFICI E NEGOZI
    Finalmente canone rai per uffici e negozi privi di televisore ma in possesso di un apparecchio, il pc con internet, atto a ricevere. Senza adimenticare i possessori di telefonini con accesso alla rete.Ecco come trovare nuovi abbonati e senza nemmeno cambiare le leggi, una volta tanto, dato che e' gia' vaga e onnicomprensiva cosi' com'e' ora.Basta dare anche a chi non lo chiede e non lo usa, il proprio servizio con tassa obbligatoria contestuale.Rai su Internet per la diffusione della cultura italiana nel mondo? Ma quando mai, dato che i contenuti saranno disponibili solo per il territorio nazionale.
  • Anonimo scrive:
    La Rai sarà contenta...
    I non-evasori che sono in regola con la legge sono tutti su Punto Informatico.Basta escluderli e cercare i veri evasori....Chi voul intendere intenda,tutti gli altri in camper.(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: La Rai sarà contenta...
      - Scritto da:
      I non-evasori che sono in regola con la legge
      sono tutti su Punto
      Informatico.
      Basta escluderli e cercare i veri evasori....


      Chi voul intendere intendaINtendiamo che sei un uomo avezzo alle basse insinuazioni. Cioe' sei sgradevole.
      • Anonimo scrive:
        Re: La Rai sarà contenta...
        - Scritto da:


        - Scritto da:

        I non-evasori che sono in regola con la legge

        sono tutti su Punto

        Informatico.

        Basta escluderli e cercare i veri evasori....





        Chi voul intendere intenda

        INtendiamo che sei un uomo avezzo alle basse
        insinuazioni. Cioe' sei
        sgradevole.A pensar male si fa peccato ma quasi sempre ci si azzecca...D'altronde non siete voi a pensare che sia una mossa per far pagare il canone a chi non possiede un televisore?No ehh...(rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: La Rai sarà contenta...
          - Scritto da:

          - Scritto da:





          - Scritto da:


          I non-evasori che sono in regola con la legge


          sono tutti su Punto


          Informatico.


          Basta escluderli e cercare i veri evasori....








          Chi voul intendere intenda



          INtendiamo che sei un uomo avezzo alle basse

          insinuazioni. Cioe' sei

          sgradevole.

          A pensar male si fa peccato ma quasi sempre ci si
          azzecca...Chi mal fa mal pensa....

          D'altronde non siete voi a pensare che sia una
          mossa per far pagare il canone a chi non possiede
          un
          televisore?
          No ehh...(rotfl)Questo lo pensa chiunque abbia vissuto in questo Paese negli ultimi 80 anni, ti scriverei 300 ma i più se li è portati via sorella morte :-). Che poi ci sia qualche anima candida è cosa normale, come è cosa normale che ci sia qualche furbo che ci marcia.... Son le dinamiche di un Paese che "regala" decoder e "regala" contenuti via web, sempre nell'interesse della cultura ci mancherebbe.
  • Anonimo scrive:
    Basta con il piagnisteo del canone.
    Prima di tutto il canone si paga per il possesso degli apparati, non per vedere la RAI... se anche la rai venisse chiusa oggi, domani dovreste comunque pagare il canone per vedere le altre emittenti: on-the-air o on-line, non fa differenza, la legge vi obbliga a pagarlo sia che possediate una TV spenta 365 giorni l'anno, sia che possediate un PC di 10 anni fa spendo oramai da 5 anni. E' già così, questa modifica al contratto di servizio non aggiunge balzelli nuovi... poi, che si possa discutere sul peso del canone, o addirittura sull'equità della sua esistenza è un altro discorso ed è sacrosanto discuterne ... ma in questa occasione è fuori luogo.Oggi infatti si grida al miracolo non per mascherare un obolo che è già dovuto e largamente pagato (giusto o ingiusto che sia), ma per imporre la neutralità della rete oltre ogni ragionvole dubbio, per affermare con forza (grazie a Creative Commons) che la circolazione delle opere deve essere massimizzata per accelerare lo sviluppo umano, e per mettere a disposizione degli italiani TUTTO quello che 3 generazioni hanno pagato per anni!Sono 3 cose talmente grandi che dovreste vergognarvi soltanto a pensare al canone... ripeto, fermo restando che il canone non piace neanche a me (per me andrebbe eliminato o quantomeno riprogettato da cima a fondo), non è questa l'occasione per tirare fuori l'ennesima lagna anti-canone.Piuttosto aprite bene gli occhi, scrivete alle istituzioni per fare bene attenzione che le solite modifiche minimali dell'ultimo minuto non stravolgano completamente il senso che fino ad ora è stato dato a questa iniziativa. Basta che modifichino una sola parola 30 secondi prima che l'ultima firma... e il risultato potrebbe essere qualcosa perfino peggiore di quello che era oggi... TENIAMO GLI OCCHI APERTI! SalutiRenton78
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta con il piagnisteo del canone.
      - Scritto da:
      Prima di tutto il canone si paga per il possesso
      degli apparati, non per vedere la RAI... se anche
      la rai venisse chiusa oggi, domani dovreste
      comunque pagare il canone per vedere le altre
      emittenti: on-the-air o on-line, non fa
      differenza, la legge vi obbliga a pagarlo sia che
      possediate una TV spenta 365 giorni l'anno, sia
      che possediate un PC di 10 anni fa spendo oramai
      da 5 anni. E' già così, questa modifica al
      contratto di servizio non aggiunge balzelli
      nuovi... poi, che si possa discutere sul peso del
      canone, o addirittura sull'equità della sua
      esistenza è un altro discorso ed è sacrosanto
      discuterne ... ma in questa occasione è fuori
      luogo.

      Oggi infatti si grida al miracolo non per
      mascherare un obolo che è già dovuto e largamente
      pagato (giusto o ingiusto che sia), ma per
      imporre la neutralità della rete oltre ogni
      ragionvole dubbio, per affermare con forza
      (grazie a Creative Commons) che la circolazione
      delle opere deve essere massimizzata per
      accelerare lo sviluppo umano, e per mettere a
      disposizione degli italiani TUTTO quello che 3
      generazioni hanno pagato per
      anni!

      Sono 3 cose talmente grandi che dovreste
      vergognarvi soltanto a pensare al canone...
      ripeto, fermo restando che il canone non piace
      neanche a me (per me andrebbe eliminato o
      quantomeno riprogettato da cima a fondo), non è
      questa l'occasione per tirare fuori l'ennesima
      lagna
      anti-canone.

      Piuttosto aprite bene gli occhi, scrivete alle
      istituzioni per fare bene attenzione che le
      solite modifiche minimali dell'ultimo minuto non
      stravolgano completamente il senso che fino ad
      ora è stato dato a questa iniziativa. Basta che
      modifichino una sola parola 30 secondi prima che
      l'ultima firma... e il risultato potrebbe essere
      qualcosa perfino peggiore di quello che era
      oggi... TENIAMO GLI OCCHI APERTI!


      Saluti

      Renton78Per fortuna c'è chi ha colto veramente la portata della notizia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta con il piagnisteo del canone.
      Vivi nel mondo dei sogni per quanto riguarda il pc se non c'è un tuner sopra ad oggi non devi pagare assolutamente nulla. Quanto alla chiarezza su per cosa si paghi questo benedetto canone neanche la consulta è riuscita a distrecarsi in maniera chiara su come sia evoluto nel corso degli anni, imposta di posseso, tassa, canone di servizio ?!!! Boh l'unica certezza è che i soldi finiscono nel vergognoso carrozzone RAI.... Sono assolutamente a favore dei contenuti CC ma già obbligare qualcuno a pagare per rilasciare contenuti sotto CC viola lo spirito stesse delle CC.Questo è solo un mezzuccio per garantire alla RAI altri 50 anni di vacche grasse che la diffusione del pc e di internet tra la popolazione giovane stavano mettendo in pericolo. Il resto son chiacchere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta con il piagnisteo del canone.
        Bla, bla, bla... tanti bla... tanto fumo e niente sostanza.Ti ripeto: non mi piace nè l'esistenza di un canone (basta tassucole: fatene una, paghiamo tutti quella e basta), nè la sua attuale definizione formale (possesso, tassa, canone, boh), nè la sua attuale applicazione (perchè nessuno controlla che non ho un tuner nel PC ma devo pagare lo stesso?).Ma questo non centra nulla con l'iniziativa di cui stiamo parlando in questi giorni... con quella iniziativa, a parità di canone, ti viene dato ciò per cui tu, tuo padre e tuo nonno avete pagato negli ultimi 50 anni... ti viene dato per sempre... per diritto di residenza in Italia :)In più viene detto agli operatori: non potete farvi la vostra rete privata sfruttando le concessioni che vi abbiamo dato... e non solo queste due cose... ce ne sono altre ancora più grandi che sarebbe troppo difficile spiegare qui... ad esempio pensa al fatto che improvvisamente in rete si troveranno migliaia di ore audio/video in italiano... sai che oggi il grosso del mercato delle opere è americano o comunque anglofono? Pensa che significa mettere in rete un contrappeso come l'archivio della RAI...ciaoRenton78- Scritto da:
        Vivi nel mondo dei sogni per quanto riguarda il
        pc se non c'è un tuner sopra ad oggi non devi
        pagare assolutamente nulla. Quanto alla chiarezza
        su per cosa si paghi questo benedetto canone
        neanche la consulta è riuscita a distrecarsi in
        maniera chiara su come sia evoluto nel corso
        degli anni, imposta di posseso, tassa, canone di
        servizio ?!!! Boh l'unica certezza è che i soldi
        finiscono nel vergognoso carrozzone RAI.... Sono
        assolutamente a favore dei contenuti CC ma già
        obbligare qualcuno a pagare per rilasciare
        contenuti sotto CC viola lo spirito stesse delle
        CC.
        Questo è solo un mezzuccio per garantire alla RAI
        altri 50 anni di vacche grasse che la diffusione
        del pc e di internet tra la popolazione giovane
        stavano mettendo in pericolo. Il resto son
        chiacchere.
        • Anonimo scrive:
          Re: Basta con il piagnisteo del canone.

          - Scritto da:

          Vivi nel mondo dei sogni per quanto riguarda il

          pc se non c'è un tuner sopra ad oggi non devi

          pagare assolutamente nulla. Quanto alla
          chiarezza

          su per cosa si paghi questo benedetto canone

          neanche la consulta è riuscita a distrecarsi in

          maniera chiara su come sia evoluto nel corso

          degli anni, imposta di posseso, tassa, canone di

          servizio ?!!! Boh l'unica certezza è che i soldi

          finiscono nel vergognoso carrozzone RAI.... Sono

          assolutamente a favore dei contenuti CC ma già

          obbligare qualcuno a pagare per rilasciare

          contenuti sotto CC viola lo spirito stesse delle

          CC.

          Questo è solo un mezzuccio per garantire alla
          RAI

          altri 50 anni di vacche grasse che la diffusione

          del pc e di internet tra la popolazione giovane

          stavano mettendo in pericolo. Il resto son

          chiacchere.- Scritto da:
          Bla, bla, bla... tanti bla... tanto fumo e niente
          sostanza.Vediamo se hai qualcosa di interessante da dirci :)
          Ti ripeto: non mi piace nè l'esistenza di un
          canone (basta tassucole: fatene una, paghiamo
          tutti quella e basta), nè la sua attuale
          definizione formale E per questo hai deciso di appoggiare il fatto che venga esteso ai pc ?
          (possesso, tassa, canone,
          boh), nè la sua attuale applicazione (perchè
          nessuno controlla che non ho un tuner nel PC ma
          devo pagare lo
          stesso?).Questo è un problema che volendo si risolve subito trasformandolo in una tassa e criptando il segnale.
          Ma questo non centra nulla con l'iniziativa di
          cui stiamo parlando in questi giorni... C'entra e anche parecchio dal momento che alla RAI si son fatti due conticini ed han deciso di far equiparare i pc senza tuner a quelli con tuner grazie a questa fantastica iniziativa.
          con
          quella iniziativa, a parità di canone ((rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) ne riparliamo tra 5 anni), ti viene
          dato ciò per cui tu, tuo padre e tuo nonno avete
          pagato negli ultimi 50 anni...
          ti viene dato per
          sempre... per diritto di residenza in Italia
          :)Lo ius sanguinis e lo ius soli concetti veramente innovativi...
          In più viene detto agli operatori: non potete
          farvi la vostra rete privata sfruttando le
          concessioni che vi abbiamo dato... I provider infatti stanno brindando perchè non ne hanno un ritorno.... E-nsima operazione all'italiana dove il contribuente paga e gli operatori incassano.e non solo
          queste due cose... ce ne sono altre ancora più
          grandi che sarebbe troppo difficile spiegare
          qui... ad esempio pensa al fatto che
          improvvisamente in rete si troveranno migliaia di
          ore audio/video in italiano...Ora mi verrai a raccontare che ci sarà la corsa ai corsi d'italiano. Il web è pieno di opere e pagine in cinese, quanti italiani parlano il mandarino ? sai che oggi il
          grosso del mercato delle opere è americano o
          comunque anglofono? Perchè l'inglese è una lingua franca parlata in tutto il mondo e perchè gli americani hanno un saldo controllo sul mercato multimediale basato sull'uso ferreo delle leggi sul (c) altro che CC.
          Pensa che significa mettere
          in rete un contrappeso come l'archivio della
          RAI...
          Che il contribuente paga e i provider italiani gioiscono.
          ciao
          Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta con il piagnisteo del canone.
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Vivi nel mondo dei sogni per quanto riguarda
            il


            pc se non c'è un tuner sopra ad oggi non devi


            pagare assolutamente nulla. Quanto alla

            chiarezza


            su per cosa si paghi questo benedetto canone


            neanche la consulta è riuscita a distrecarsi
            in


            maniera chiara su come sia evoluto nel corso


            degli anni, imposta di posseso, tassa, canone
            di


            servizio ?!!! Boh l'unica certezza è che i
            soldi


            finiscono nel vergognoso carrozzone RAI....
            Sono


            assolutamente a favore dei contenuti CC ma già


            obbligare qualcuno a pagare per rilasciare


            contenuti sotto CC viola lo spirito stesse
            delle


            CC.


            Questo è solo un mezzuccio per garantire alla

            RAI


            altri 50 anni di vacche grasse che la
            diffusione


            del pc e di internet tra la popolazione
            giovane


            stavano mettendo in pericolo. Il resto son


            chiacchere.


            - Scritto da:

            Bla, bla, bla... tanti bla... tanto fumo e
            niente

            sostanza.

            Vediamo se hai qualcosa di interessante da dirci
            :)



            Ti ripeto: non mi piace nè l'esistenza di un

            canone (basta tassucole: fatene una, paghiamo

            tutti quella e basta), nè la sua attuale

            definizione formale

            E per questo hai deciso di appoggiare il fatto
            che venga esteso ai pc
            ?


            (possesso, tassa, canone,

            boh), nè la sua attuale applicazione (perchè

            nessuno controlla che non ho un tuner nel PC ma

            devo pagare lo

            stesso?).

            Questo è un problema che volendo si risolve
            subito trasformandolo in una tassa e criptando il
            segnale.Forse a casa tua lo si fa gratis...Ma sappi che criptare il segnale costa; e sarebbe un altro aumento certo del canone.Ma tanto tu non paghi quindi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta con il piagnisteo del canone.



            Forse a casa tua lo si fa gratis...Cosa scusa ? Perchè se è un'insinuazione non mi è piaciuta
            Ma sappi che criptare il segnale costa;Costa cosa ? Tutti i decoder digitali sono predisposti e la RAI già oggi cripta i segnali per i programmi per cui ha solo i diritti per il territorio italiano. e sarebbe
            un altro aumento certo del
            canone.Vuoi un servizio ? Lo paghi come avviene in tutti i paesi civili.

            Ma tanto tu non paghi quindi...Quindi cosa scusa ? Se vuoi un servizio te lo paghi non lo fai pagare agli altri.
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta con il piagnisteo del canone.
            - Scritto da:






            Forse a casa tua lo si fa gratis...

            Cosa scusa ? Perchè se è un'insinuazione non mi è
            piaciuta



            Ma sappi che criptare il segnale costa;

            Costa cosa ? Tutti i decoder digitali sono
            predisposti e la RAI già oggi cripta i segnali
            per i programmi per cui ha solo i diritti per il
            territorio
            italiano.




            e sarebbe

            un altro aumento certo del

            canone.


            Vuoi un servizio ? Lo paghi come avviene in tutti
            i paesi
            civili.








            Ma tanto tu non paghi quindi...

            Quindi cosa scusa ? Se vuoi un servizio te lo
            paghi non lo fai pagare agli
            altri.Bella teoria, dovresti provare a rivendertela.Fammi capire, io dovrei pagare di più un servizio del quale a te non frega niente solo perchè a te non sta bene così....(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta con il piagnisteo del canone.

            Bella teoria, dovresti provare a rivendertela.
            Fammi capire, io dovrei pagare di più un servizio
            del quale a te non frega niente solo perchè a te
            non sta bene
            così....(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Hai capito tutto.... Quello che pagherebbe un servizio che non usa sono io non tu.... Vuoi un servizio ? Te lo paghi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta con il piagnisteo del canone.
      - Scritto da:
      Prima di tutto il canone si paga per il possesso
      degli apparati, non per vedere la RAI... se anche
      la rai venisse chiusa oggi, domani dovreste
      comunque pagare il canone per vedere le altre
      emittenti: on-the-air o on-line, non fa
      differenza, la legge vi obbliga a pagarlo sia che
      possediate una TV spenta 365 giorni l'anno, sia
      che possediate un PC di 10 anni fa spendo oramai
      da 5 anni. E' già così, questa modifica al
      contratto di servizio non aggiunge balzelli
      nuovi...Estende solo l'applicazione della attuale definizione di apparecchio atto a ricevere ai PC con internet, per cui non non aggiunge balzelli nuovi, si limita a trovare nuovi elementi tassabili per il balzello vecchio.
      poi, che si possa discutere sul peso del
      canone, o addirittura sull'equità della sua
      esistenza è un altro discorso ed è sacrosanto
      discuterne ... ma in questa occasione è fuori
      luogo.Non come credi. La RAI a segutio di questa mossa, potra' esigere il canone da migliaia di persone ed attivita' che prima non lo dovevano pagare. Che poi sia una mossa benemerita per la cultura sono d'accordo.Ma c'e' un "MA".La pubblicazione di questo archivio RAI - finalmente! - non avra' il peso che qualcuno auspica in rete per promuovere la cultura e la lingua italiana, per bilanciare un po' l'anglofonismo di Internet. Se i contenuti infatti saranno limitati ai residenti in Italia... beh permettimi questa cosa mi rafforza l'idea che sia legata al canone: chi e' all'estero non lo paga e quindi non puo' vedere la rai. Voglio dare la RAi su internet a chi la paga (giusto e sarebbe ora) e a chi la puo' pagare, non a terzi (limite sospetto).Per cui vogliono limitare la diffusione al territorio nazionale dove possono battere cassa e promuovere la cultura italiana nel mondo non e' per nulla l'obiettivo primario.Meschino pensare al canone? Ho colpa io, che penso al caone o la rai? Che pensa SEMPRE al canone e lo esige anche da morti e da chi non ha la TV e lo aumenta lo aumenta e fino ad oggi ha dato i contenuti, gia' pagati da padri e nonnni tutta la vita, nuovamente a pagamento sul satellite?Fatti un po' il bilancio di chi e' meschino ed avido. E ti ricordo che di solito e' avido chi rastrella denaro, non chi non intende pagare per tasse che non gli competono.
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta con il piagnisteo del canone.
        - Scritto da:


        - Scritto da:

        Prima di tutto il canone si paga per il possesso

        degli apparati, non per vedere la RAI... se
        anche

        la rai venisse chiusa oggi, domani dovreste

        comunque pagare il canone per vedere le altre

        emittenti: on-the-air o on-line, non fa

        differenza, la legge vi obbliga a pagarlo sia
        che

        possediate una TV spenta 365 giorni l'anno, sia

        che possediate un PC di 10 anni fa spendo oramai

        da 5 anni. E' già così, questa modifica al

        contratto di servizio non aggiunge balzelli

        nuovi...


        Estende solo l'applicazione della attuale
        definizione di apparecchio atto a ricevere ai PC
        con internet, per cui non non aggiunge balzelli
        nuovi, si limita a trovare nuovi elementi
        tassabili per il balzello
        vecchio.



        poi, che si possa discutere sul peso del

        canone, o addirittura sull'equità della sua

        esistenza è un altro discorso ed è sacrosanto

        discuterne ... ma in questa occasione è fuori

        luogo.

        Non come credi. La RAI a segutio di questa mossa,
        potra' esigere il canone da migliaia di persone
        ed attivita' che prima non lo dovevano pagare.
        Che poi sia una mossa benemerita per la cultura
        sono
        d'accordo.

        Ma c'e' un "MA".

        La pubblicazione di questo archivio RAI -
        finalmente! - non avra' il peso che qualcuno
        auspica in rete per promuovere la cultura e la
        lingua italiana, per bilanciare un po'
        l'anglofonismo di Internet. Se i contenuti
        infatti saranno limitati ai residenti in
        Italia... beh permettimi questa cosa mi rafforza
        l'idea che sia legata al canone: chi e'
        all'estero non lo paga e quindi non puo' vedere
        la rai. Voglio dare la RAi su internet a chi la
        paga (giusto e sarebbe ora) e a chi la puo'
        pagare, non a terzi (limite
        sospetto).
        Per cui vogliono limitare la diffusione al
        territorio nazionale dove possono battere cassa e
        promuovere la cultura italiana nel mondo non e'
        per nulla l'obiettivo
        primario.
        Mentre se lo fa la BBC con i suoi programmi, limitandoli al territorio inglese, è tutto ricchi premi e cotillons vero?Ancora ricordo le proteste, "perche la Rai non prende esempio", "siamo sempre il terzo mondo" ed ora state ancora a lamentarvi, mah....
    • Guybrush scrive:
      Re: Basta con il piagnisteo del canone.
      Bell'intervento, davvero, ma sei finito un po' OT.Il servizio offerto dalla rai sara' a sottoscrizione. Paghi il canone? Accedi. Non paghi il canone? Non avrai la possibilita' di accedere.Se ti registri sul portale, non importa dove vivi, ti verra' richiesto il pagamento dei 104 eur, ovvero di provare l'avvenuto pagamento del canone (tipo spedire via fax la ricevuta del bollettino).Che la rai (il minuscolo è voluto) debba riprogettare il canone è fuori di dubbio: così come è riscosso ora manca la certezza del diritto.La rai da il canone in concessione e prende i soldi, infischiandosene di chi paga e chi no e demanda questo compito alla concessionaria.Alla concessionaria interessa solo raccogliere una certa quota del canone, ovvero quella che gli serve per ottenere del profitto.Vedi da te che una struttura del genere favorisce l'evasione.L'obbligo della registrazione, au contraire, permetterà alla rai di toccare con mano il numero di abbonati e tagliare fuori a piacimento tutti gli evasori.E, ot per ot, non è proprio possibile accomunare i servizi del portale rai alle trasmissioni radiotelevisive: sono due cose completamente diverse e non basta scrivere "in qualsiasi modo" per far entrare le trasmissioni radiotelevisive in internet.Un bambino di 3 anni potrebbe scrivere una legge in questo modo e di fatto resterebbe inapplicabile.La rai dal canto suo può modificare il contratto di servizio quanto vuole, ma per modificare la legge e fare in modo di ottenere che tutti quelli che hanno la corrente elettrica a casa o una connessione a internet di qualsiasi tipo, paghino il canone... be' c'è una cosetta divisa in due camere di mezzo.A quel punto bisogna vedersela con i nostri rappresentanti.Ultima considerazione: tu sei contrario al canone, io no. Io sono d'accordissimo col canone: trovo giusto pagare per un servizio, quando questo servizio svolge una qualche utilità se non nei miei confronti, almeno nei confronti della comunità in cui vivo.Il guaio è che la Radio Animali Imbarcati (il maiuscolo è voluto) da 20 anni a questa parte ha praticamente cessato di svolgere un qualsivoglia servizio e da che ho internet a casa (1996) ho smesso e dismesso il televisore e ogni altro apparecchio atto o adattabile alla ricezione delle trasmissioni televisive.Dal momento in cui la rai tornerà a produrre cultura italiana, ma mi accontento anche che rispolveri quella già prodotta, io pagherò il canone e comincerò a scaricare come un matto le vecchie puntate di Maigret con Gino Cervi, le parodie del quartetto cetra, le vecchie puntate della Corrida di Corrado ecc... ecc... ecc...Fino ad allora i soldi che spendo per l'intrattenimento finiranno altrove.GT.
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta con il piagnisteo del canone.
        - Scritto da: Guybrush
        Bell'intervento, davvero, ma sei finito un po' OT.
        Il servizio offerto dalla rai sara' a
        sottoscrizione. Paghi il canone? Accedi. Non
        paghi il canone? Non avrai la possibilita' di
        accedere.

        Se ti registri sul portale, non importa dove
        vivi, ti verra' richiesto il pagamento dei 104
        eur, ovvero di provare l'avvenuto pagamento del
        canone (tipo spedire via fax la ricevuta del
        bollettino).
        Caro Threepwood, per caso lavori alla Rai?No,perchè io queste cose nei documenti non le ho lette...Magari agissero in questo modo,credo che metterebbero d'accordo un po tutti.
  • Anonimo scrive:
    Ma...
    ...se tutti gli italiani collegati su internet potranno vedere la Rai, questo non significherà che dovranno pagare il canone rai anche se non possiedono una TV?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma...
      Arguta osservazione... seconde te perchè hanno dato il via a tutta quest'operazione che solo per esser messa in cantiere necessita di almeno 5 anni ?
  • Anonimo scrive:
    Pagate i lcanone e state zitti
    Il canone pagatelo e rompete meno le scatole: non è altro che una tassa sulal libertà di stampa.Non volete ascoltare la TV? E chi se ne frega!La TV e la RAI sono necessari ad una società liberà.
    • Anonimo scrive:
      Re: Pagate i lcanone e state zitti
      - Scritto da:
      Il canone pagatelo e rompete meno le scatole: non
      è altro che una tassa sulal libertà di
      stampa.
      Non volete ascoltare la TV? E chi se ne frega!

      La TV e la RAI sono necessari ad una società
      liberà.(rotfl)Grazie, mi hai ravvivato la mattinata.
    • Anonimo scrive:
      Re: Pagate i lcanone e state zitti
      - Scritto da:
      Il canone pagatelo e rompete meno le scatole: non
      è altro che una tassa sulal libertà di
      stampa.Ah allora questa tassa con la RAI e i suoi notiziari di m***, con il suo monopolio sull'informazione dagli anni '40 agli anni '80, in mani ai partiti da SEMPRE, non c'entra proprio nulla.
      Non volete ascoltare la TV? E chi se ne frega!Giusto, chi se ne frega. Non ho la tv e legalmente non devo pagare. E tu te ne freghi per cui ottimo.
      La TV e la RAI sono necessari ad una società liberà.La RAI no, anzi ha ostacolato la liberta' per decenni.Inoltre non c'e' un simile carrozzone politico in altre le societa' libere, quindi non solo non e' essenziale, e' stata anche dannosa alla liberta'.Quanto alla TV, ci sono state societa' libere del passato senza, adesso e' indispensabile, ma perche' deve fare anche schifo?Comunque se lo credi davvero, pagamela tu due volte: la liberta', si sa, non ha prezzo.(in Italia ha il bollettino).
    • Anonimo scrive:
      Re: Pagate i lcanone e state zitti
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Non a caso è stato istituito in periodo fascista...voluto da veri liberali. :D :D :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Pagate i lcanone e state zitti
      - Scritto da:
      Il canone pagatelo e rompete meno le scatole: non
      è altro che una tassa sulal libertà di
      stampa.
      Non volete ascoltare la TV? E chi se ne frega!

      La TV e la RAI sono necessari ad una società
      liberà.non sai neanche di cosa stai parlando, il canone e' un'imposta sul possesso d'un apparecchio radio-televisivo, se non ce l'hai non sei tenuto a pagare la suddetta imposta, punto.
  • Anonimo scrive:
    se avessi voluto vedere la TV
    avrei spento il computer, ma se invece ho aperto il computer, è palese che della TV non me ne può fregare di meno sia che i provaider siano felici o meno. :@
    • Anonimo scrive:
      Re: se avessi voluto vedere la TV
      - Scritto da:
      avrei spento il computer, ma se invece ho aperto
      il computer, è palese che della TV non me ne può
      fregare di meno sia che i provaider siano felici
      o meno.
      :@E' questa la cosa geniale, ti vendono il prodotto anche se non lo vuoi, cosi' se non hai la TV comunque paghi il canone.
      • Anonimo scrive:
        Re: se avessi voluto vedere la TV

        E' questa la cosa geniale, ti vendono il prodotto
        anche se non lo vuoi, cosi' se non hai la TV
        comunque paghi il
        canone.La vera cosa geniale che stanno facendo e' intasare i forum di P.I. con post di trolling su gente che all'apparenza e' felicissima di pagare il Canone e che odia a morte chi non lo paga.Come se di gente cosi' ne esistesse davvero... (rotfl)Certo, in un contesto serio la redazione che pubblica una notizia di questo calibro avrebbe fatto una bella intervista alle associazioni che tutelano i consumatori e che si battono per difenderli dal Canone Iniquio, ma si sia, siamo in Italia... ogni giorno che passa vedo sempre piu' gente che per pochi euro si vende alle grandi "societa'" appartenenti ai soliti 4 nomi noti della politica/imprenditoria.Un peccato, davvero.
        • Anonimo scrive:
          Re: se avessi voluto vedere la TV
          - Scritto da:

          E' questa la cosa geniale, ti vendono il
          prodotto

          anche se non lo vuoi, cosi' se non hai la TV

          comunque paghi il

          canone.
          pensa che io pago l'AVS e varie assicurazioni e non ho ancora ricevuto niente in cambio, mi hanno detto che sono dei servizi e che funziona così, ci devo credere? fumando probabilmente non arriverò alla pensione, smetto di pagare così li frego tutti? oppure ci penso su, concordo sul fatto che sia un servizio utile se non fondamentale indipendentemente dal mio diretto interesse e pago senza rompere?!
          La vera cosa geniale che stanno facendo e'
          intasare i forum di P.I. con post di trolling su
          gente che all'apparenza e' felicissima di pagare
          il Canone e che odia a morte chi non lo
          paga.

          Come se di gente cosi' ne esistesse davvero...
          (rotfl)citazione di non ricordo chi:"Preferisci vivere in uno stato dove se ti ammali ti curano, dove tutti hanno un tetto e un pasto caldo, dove se vieni licenziato ti aiutano, dove gli anziani hanno assistenza, doveve ci sono scuole, musei, sicurezza,.... o preferisci pagare meno tasse?"in italia se uno evade le tasse é un furbo se non un eroe, chi promette meno tasse viene (generalmente) eletto,......un peccato, davvero

          Un peccato, davvero.Per il resto se ritenete che la rai produca schifezze penso che ci siano i modi per reclamare un servizio migliore. Tuttavia visto che la televisione privata va bene e la rai tristemente insegue, penso che la "massa" abbia quello che si merita
          • Anonimo scrive:
            Re: se avessi voluto vedere la TV
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            E' questa la cosa geniale, ti vendono il

            prodotto


            anche se non lo vuoi, cosi' se non hai la TV


            comunque paghi il


            canone.



            pensa che io pago l'AVS e varie assicurazioni e
            non ho ancora ricevuto niente in cambio, mi hanno
            detto che sono dei servizi e che funziona così,
            ci devo credere? fumando probabilmente non
            arriverò alla pensione, smetto di pagare così li
            frego tutti? oppure ci penso su, concordo sul
            fatto che sia un servizio utile se non
            fondamentale indipendentemente dal mio diretto
            interesse e pago senza
            rompere?!


            La vera cosa geniale che stanno facendo e'

            intasare i forum di P.I. con post di trolling su

            gente che all'apparenza e' felicissima di pagare

            il Canone e che odia a morte chi non lo

            paga.



            Come se di gente cosi' ne esistesse davvero...

            (rotfl)

            citazione di non ricordo chi:

            "Preferisci vivere in uno stato dove se ti ammali
            ti curano, dove tutti hanno un tetto e un pasto
            caldo, dove se vieni licenziato ti aiutano, dove
            gli anziani hanno assistenza, doveve ci sono
            scuole, musei, sicurezza,.... o preferisci
            pagare meno
            tasse?"

            in italia se uno evade le tasse é un furbo se non
            un eroe, chi promette meno tasse viene
            (generalmente)
            eletto,...

            ...un peccato, davvero




            Un peccato, davvero.

            Per il resto se ritenete che la rai produca
            schifezze penso che ci siano i modi per reclamare
            un servizio migliore. Tuttavia visto che la
            televisione privata va bene e la rai tristemente
            insegue, penso che la "massa" abbia quello che si
            meritaIl vero problema è che, in paese mediocre (di gente mediocre) quale è il nostro, le schifezze fanno audience, mentre i programmi culturali mettono in fuga i telespettatori. Fino ad oggi la RAI ha dovuto sopperire alla mancanza di un vero competitor privato a Mediaset, trasformandosi in un'ibrido pubblico-commerciale... è questo il grosso problema, occorrerebbe spezzare il monopolio commerciale Mediaset, per potere restituire la RAI ad un servizio davvero di pubblica utilità, al suo ruolo di produttore di contenuti culturali ed educativi... come quando, in assenza di una TV commerciale con cui dover competere, la RAI è stata in grado di insegnare l'italiano ad un popolo di pecorai (non a tutti purtroppo), dubito che ci sarebbe riuscita se Mediaset fosse comparsa sulla scena un paio di decenni prima.
          • Anonimo scrive:
            Re: se avessi voluto vedere la TV
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            E' questa la cosa geniale, ti vendono il

            prodotto


            anche se non lo vuoi, cosi' se non hai la TV


            comunque paghi il


            canone.



            pensa che io pago l'AVS e varie assicurazioni e
            non ho ancora ricevuto niente in cambio, mi hanno
            detto che sono dei servizi e che funziona così,
            ci devo credere? fumando probabilmente non
            arriverò alla pensione, smetto di pagare così li
            frego tutti? oppure ci penso su, concordo sul
            fatto che sia un servizio utile se non
            fondamentale indipendentemente dal mio diretto
            interesse e pago senza
            rompere?!


            La vera cosa geniale che stanno facendo e'

            intasare i forum di P.I. con post di trolling su

            gente che all'apparenza e' felicissima di pagare

            il Canone e che odia a morte chi non lo

            paga.



            Come se di gente cosi' ne esistesse davvero...

            (rotfl)

            citazione di non ricordo chi:

            "Preferisci vivere in uno stato dove se ti ammali
            ti curano, dove tutti hanno un tetto e un pasto
            caldo, dove se vieni licenziato ti aiutano, dove
            gli anziani hanno assistenza, doveve ci sono
            scuole, musei, sicurezza,.... o preferisci
            pagare meno
            tasse?"

            in italia se uno evade le tasse é un furbo se non
            un eroe, chi promette meno tasse viene
            (generalmente)
            eletto,...

            ...un peccato, davvero




            Un peccato, davvero.

            Per il resto se ritenete che la rai produca
            schifezze penso che ci siano i modi per reclamare
            un servizio migliore. Tuttavia visto che la
            televisione privata va bene e la rai tristemente
            insegue, penso che la "massa" abbia quello che si
            meritanon so in che mondo tu viva ma:- le tasse vengono pagate (ok non da tutti) e con le crifre disponibili si dovrebbe fare altro invece che dare bonus per acquisti pc skifidi o decoder digitali. E' la gestione delle tasse che SUX.- puoi protestare quanto ti pare; vieni semplicemente IGNORATO. al massimo ogni tanto ti danno un contentino e non capisco nemmeno il perchè.
          • Anonimo scrive:
            Re: se avessi voluto vedere la TV

            non so in che mondo tu viva ma:...svizzera
          • Anonimo scrive:
            Re: se avessi voluto vedere la TV

            pensa che io pago l'AVS e varie assicurazioni
            e
            non ho ancora ricevuto niente in cambioBravo, paga che nessuno ti dice nulla :)
            citazione di non ricordo chi:

            "Preferisci vivere in uno stato dove se ti ammali
            ti curano, dove tutti hanno un tetto e un pasto
            caldo, dove se vieni licenziato ti aiutano, dove
            gli anziani hanno assistenza, doveve ci sono
            scuole, musei, sicurezza,.... o preferisci
            pagare meno
            tasse?"Preferirei vivere in uno stato dove al pagamento di un servizio corrisponde un reale beneficio per l'utente e non un'arricchirsi di manager/politici senza scrupoli.
            in italia se uno evade le tasse é un furbo se non
            un eroe, chi promette meno tasse viene
            (generalmente)
            eletto,...

            ...un peccato, davveroSiccome non ho votato ne' il mortadellone ne' il nanerottolo, per me quanto hai scritto non si applica.
            Per il resto se ritenete che la rai produca
            schifezze penso che ci siano i modi per
            reclamare
            un servizio migliore. Tuttavia visto che la
            televisione privata va bene e la rai
            tristemente
            insegue, penso che la "massa" abbia quello che si
            meritaCaro mio la RAI di cui tanto orgogliosamente paghi il Canone (tassa di possesso...) e' un'azienda pubblica gestita da privati che prendono compensi MILIARDARI senza corrispondere servizi utili.Chi lavora in RAI sono amici di parenti di amici di cugini di zii di nonni etc...etc... di quelli che stanno in vetta o nell'azienda da anni.Nessuna protesta e' possibile, consentita o (quando fosse consentita) ascoltata.Puoi mugugnare quanto vuoi mentre sei in fila alle poste intento a pagare 100 e passa euro a questi signori, ma a loro non frega un benemerito...(...)Quindi l'unica risposta concreta e' : non acuistare televisori e radio e non pagare la Tassa di Possesso dei suddetti apparecchi.Poi se sei felice di pagare, paga il doppio, cosi' rimedi per quelli che non pagano :)
          • Anonimo scrive:
            Re: se avessi voluto vedere la TV

            Preferirei vivere in uno stato dove al pagamento
            di un servizio corrisponde un reale beneficio per
            l'utente e non un'arricchirsi di manager/politici
            senza
            scrupoli.seguendo i media italiani mi é parso di capire che sotto accusa sono sempre le tasse (o qualsiasi altra cosa) e ognuno difende il proprio orticello a scapito degli altri invece di cercare di portare avanti l'interesse comune per poi discutere su eventuali divergenze
            Caro mio la RAI di cui tanto orgogliosamente
            paghi il Canone (tassa di possesso...) e'
            un'azienda pubblica gestita da privati che
            prendono compensi MILIARDARI senza corrispondere
            servizi
            utili.
            Chi lavora in RAI sono amici di parenti di amici
            di cugini di zii di nonni etc...etc... di quelli
            che stanno in vetta o nell'azienda da
            anni.

            Nessuna protesta e' possibile, consentita o
            (quando fosse consentita)
            ascoltata.
            Puoi mugugnare quanto vuoi mentre sei in fila
            alle poste intento a pagare 100 e passa euro a
            questi signori, ma a loro non frega un
            benemerito...(...)

            Quindi l'unica risposta concreta e' : non
            acuistare televisori e radio e non pagare la
            Tassa di Possesso dei suddetti
            apparecchi.

            Poi se sei felice di pagare, paga il doppio,
            cosi' rimedi per quelli che non pagano
            :)io pago la televisione di stato svizzera, e anche qui ci sono problemi, e anche qui c'é stato un aumento del canone, fortunatamente c'é anche stata una discussione sui contenuti e sul ruolo della televisione pubblica. Il mio non era un attacco privato a te e alle tue idee, ma "contro" tutti quelli che si lamentano per ogni cosa senza guardare più in la del proprio naso, la televisione di stato é un bene comune, ci deve essere e bisogna pagare il canone, se uno si vuole lamentare lo deve fare (e lo deve fare veramente con i mezzi che esistono, non dicendo "governo ladro" al bar) sui contenuti o sulla gestione
          • Anonimo scrive:
            Re: se avessi voluto vedere la TV
            -

            seguendo i media italiani mi é parso di capire
            che sotto accusa sono sempre le tasse (o
            qualsiasi altra cosa) e ognuno difende il proprio
            orticello a scapito degli altri invece di cercare
            di portare avanti l'interesse comune per poi
            discutere su eventuali
            divergenzeSi chiama fattore TF ossia Tengo Famiglia , cio' significa che e' vero che mi inkazzo, magari protesto, pero' devo pur sempre magiare, quindi magari evito di rompere le balle a chi il mangiare me lo da , vedi giornalisti.Riguardo le tasse, se tu vai al bar e chiedi un caffe' il barista te lo da e te paghi,se tu entri in un bar e il barista ti dice "60 centesimi" a fronte di nulla, che fai? minimo esci e te ne vai, be' qui con le tasse non puoi uscire ed andartene devi pgarle a fronte di zero servizi, o di servizi scadenti.Una volta qualcuno disse che abbiamo la stessa pressione fiscale della svezia, ma ci sono andati in svezia a vedere come funziona? non credo altrimenti col cispio tornavano in italia
          • Anonimo scrive:
            Re: se avessi voluto vedere la TV

            io pago la televisione di stato svizzeraAh ! tu sei residente e vivi in Svizzera, che 'e un paese CIVILIZZATO.L'italia e' un paese POLITICIZZATO (o di mafia, se mi passi il termine).Chi ha gia' le mani in pasta fa in modo di blindare la sua posizione usando leggi e leggine e abusando della gente onesta.
            , e anche
            qui ci sono problemi, e anche qui c'é stato un
            aumento del canone, fortunatamente c'é anche
            stata una discussione sui contenuti e sul ruolo
            della televisione pubblica.E qui sta il nocciolo della questione : "fortunatamente c'é anche stata una discussione sui contenuti e sul ruolo della televisione pubblica"Ovverosia vi hanno permesso di dire la vostra E in seguito alla discussione le cose hanno iniziato a cambiare.Da noi non esiste nulla di simile, chi sta in dirigenza (Rai/Politica) fa come gli pare, prende una valanga di soldi e decide chi/come assumere e far lavorare.Ovviamente con l'appoggio di politici, giornalisti, istituzioni, giudici, etc..etc..Quindi SE facessero in modo che il cittadino potesse (all'atto pratico, non a chiacchiere inutili) cambiare le cose, sarebbe un conto.Ma visto come vanno le cose, dargli soldi serve SOLO a incoraggiarli in questo loro malaffare privato (a spese pubbliche).Se potessi, verrei a stare li in svizzera da te ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: se avessi voluto vedere la TV
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            E' questa la cosa geniale, ti vendono il

            prodotto


            anche se non lo vuoi, cosi' se non hai la TV


            comunque paghi il


            canone.



            pensa che io pago l'AVS e varie assicurazioni e
            non ho ancora ricevuto niente in cambio, mi hanno
            detto che sono dei servizi e che funziona così,
            ci devo credere? fumando probabilmente non
            arriverò alla pensione, smetto di pagare così li
            frego tutti? oppure ci penso su, concordo sul
            fatto che sia un servizio utile se non
            fondamentale indipendentemente dal mio diretto
            interesse e pago senza
            rompere?!


            La vera cosa geniale che stanno facendo e'

            intasare i forum di P.I. con post di trolling su

            gente che all'apparenza e' felicissima di pagare

            il Canone e che odia a morte chi non lo

            paga.



            Come se di gente cosi' ne esistesse davvero...

            (rotfl)

            citazione di non ricordo chi:

            "Preferisci vivere in uno stato dove se ti ammali
            ti curano, dove tutti hanno un tetto e un pasto
            caldo, dove se vieni licenziato ti aiutano, dove
            gli anziani hanno assistenza, doveve ci sono
            scuole, musei, sicurezza,.... o preferisci
            pagare meno
            tasse?"

            in italia se uno evade le tasse é un furbo se non
            un eroe, chi promette meno tasse viene
            (generalmente)
            eletto,...

            ...un peccato, davvero




            Un peccato, davvero.

            Per il resto se ritenete che la rai produca
            schifezze penso che ci siano i modi per reclamare
            un servizio migliore. Tuttavia visto che la
            televisione privata va bene e la rai tristemente
            insegue, penso che la "massa" abbia quello che si
            meritaIl debito pubblico è una finzione contabile bamba svegliati!Signoraggio
    • Anonimo scrive:
      Re: se avessi voluto vedere la TV
      - Scritto da:
      avrei spento il computer, ma se invece ho aperto
      il computer, è palese che della TV non me ne può
      fregare di meno sia che i provaider siano felici
      o meno.Il vantaggio è evidente: poter vedere quello che vuoi quando vuoi. E non è la stessa cosa dell'usare un videoregistratore: se ad esempio sto vedendo un film prodotto dalla RAI e penso "Caspita, è bravo quell'attore!" a fine film vado a spulciare negli archivi e vedo se c'è qualche altra cosa fatta da lui.
      • Anonimo scrive:
        Re: se avessi voluto vedere la TV
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        avrei spento il computer, ma se invece ho aperto

        il computer, è palese che della TV non me ne può

        fregare di meno sia che i provaider siano felici

        o meno.

        Il vantaggio è evidente: poter vedere quello che
        vuoi quando vuoi. E non è la stessa cosa
        dell'usare un videoregistratore: se ad esempio
        sto vedendo un film prodotto dalla RAI e penso
        "Caspita, è bravo quell'attore!" a fine film vado
        a spulciare negli archivi e vedo se c'è qualche
        altra cosa fatta da
        lui.Posso fare lo stesso con un videoregistratore: se ad esempio sto vedendo un film prodotto dalla RAI e penso "Caspita, è bravo quell'attore!" a fine film vado a spulciare negli archivi su internet e vedo se c'è qualche altra cosa fatta da lui.E inoltre vedo quello voglio quando voglio.La differenza?Videocassetta noleggio 3 euroCanone rai 100 all'anno anche se non guardo nulla.Che pacchia l'Italia!!Per la RAI
    • Anonimo scrive:
      Re: se avessi voluto vedere la TV
      - Scritto da:
      avrei spento il computer, ma se invece ho aperto
      il computer, è palese che della TV non me ne può
      fregare di meno sia che i provaider siano felici
      o meno.
      :@provaider????
  • Anonimo scrive:
    Scusa per tassarci
    Ottimo,cosi' finalmente tutti quelli che possiedono un computer ed internet dovranno pagare obbligatoriamente il canone...bella mossa...altra tassa obbligatoria ben confezionata...
    • Anonimo scrive:
      Re: Scusa per tassarci
      credo che sia una mossa per chi non paga il canone e non un'ulteriore tassa. Io il canone lo pago e tu?
      • Anonimo scrive:
        Re: Scusa per tassarci
        Il fatto è che in questo caso se io non voglio pagare il canone devo rinunciare ad avere un PC. Comunque se lo fanno davvero, magari tramite bit torrent o qualche p2p è proprio un bel passo avanti per la televisione italiana.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scusa per tassarci
      - Scritto da:
      Ottimo,

      cosi' finalmente tutti quelli che possiedono un
      computer ed internet dovranno pagare
      obbligatoriamente il canone...bella mossa...altra
      tassa obbligatoria ben
      confezionata...bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaPiantatela di raccontarci le favole. Sembra che su PI la maggiorparte della gente non abbia la tv.Se hai un televisore DEVI PAGARE il canone e sicuramente le probabilità che tu e gli altri abbiate 1 televisore sono altissime. Ormai ogni famiglia ne ha uno pure sotto la doccia.Se paghi il canone per il tuo televisore poi non lo devi pagare anche per il PC.Da come la mettete voi sembra che uno debba pagare il canone per ogni apparecchio che ha in casa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Scusa per tassarci
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ottimo,



        cosi' finalmente tutti quelli che possiedono un

        computer ed internet dovranno pagare

        obbligatoriamente il canone...bella
        mossa...altra

        tassa obbligatoria ben

        confezionata...

        bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaBasta un corno ha ragione.
        Piantatela di raccontarci le favole. Sembra che
        su PI la maggiorparte della gente non abbia la tvTu pensi solo alle case e alle famiglie? Introduci gli zuccheri in corpo e spera che arrivino al cervello, nell'attesa ho qualcosa di amarissimo per te.Il decreto ministeriale del 20.12.2002 ci conferma che esiste un canone abbonamento speciale per la detenzione fuori dell'ambito familiare di apparecchi radioriceventi o televisivi. Il canone "speciale" di abbonamento alle radiodiffusioni e' stato di fatto introdotto dall'articolo 2 del decreto legislativo 21 dicembre 1944, n. 458, sostituendo il secondo comma dell'articolo 10 del regio decreto legge 23 ottobre 1925, n. 1917 con questa disposizione:"Qualora le radioaudizioni siano effettuate in esercizi pubblici o in locali aperti al pubblico o comunque al di fuori dell'ambito familiare , o gli apparecchi radioriceventi siano impiegati a scopo di lucro diretto o indiretto , l'utente dovra' stipulare uno speciale contratto di abbonamento con la societa' concessionaria".E indovina quanti uffici non hanno la TV, tuttavia dispongono di computer con internet, ovvero di apparecchi adatti alla ricezione, sono impiegati a scopo di lucro diretto o indiretto, sono al di fuori dell'ambito familiare?Indovina quanti nuovi freschi e DOPPI abbonati improvvisamente spuntano?
        Se paghi il canone per il tuo televisore poi non
        lo devi pagare anche per il PC.BALLE: se per esempio sei un fotografo che ha la TV a casa e paga il canone ma hai anche uno studio senza TV ma con accesso a Internet, dovrai pagare. Due volte.Evvai!! Un'altra tassa subdolamente mascherata, un altro capolavoro di iniquita' fiscale, un altro regalo alla rai, un'altra mossa classista del nostro tassoso governo, eletto con i voti dei
        • Anonimo scrive:
          Re: Scusa per tassarci
          ma non scrivere minchiate!- Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Ottimo,





          cosi' finalmente tutti quelli che possiedono
          un


          computer ed internet dovranno pagare


          obbligatoriamente il canone...bella

          mossa...altra


          tassa obbligatoria ben


          confezionata...



          bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

          Basta un corno ha ragione.


          Piantatela di raccontarci le favole. Sembra che

          su PI la maggiorparte della gente non abbia la
          tv

          Tu pensi solo alle case e alle famiglie?
          Introduci gli zuccheri in corpo e spera che
          arrivino al cervello, nell'attesa ho qualcosa di
          amarissimo per
          te.

          Il decreto ministeriale del 20.12.2002 ci
          conferma che esiste un canone abbonamento
          speciale per la detenzione fuori dell'ambito
          familiare di apparecchi radioriceventi o
          televisivi.

          Il canone "speciale" di abbonamento alle
          radiodiffusioni e' stato di fatto introdotto
          dall'articolo 2 del decreto legislativo 21
          dicembre 1944, n. 458, sostituendo il secondo
          comma dell'articolo 10 del regio decreto legge 23
          ottobre 1925, n. 1917 con questa
          disposizione:

          "Qualora le radioaudizioni siano effettuate in
          esercizi pubblici o in locali aperti al pubblico
          o comunque al di fuori dell'ambito
          familiare , o gli apparecchi radioriceventi
          siano impiegati a scopo di lucro diretto o
          indiretto , l'utente dovra' stipulare uno
          speciale contratto di abbonamento con la societa'
          concessionaria".

          E indovina quanti uffici non hanno la TV,
          tuttavia dispongono di computer con internet,
          ovvero di apparecchi adatti alla ricezione, sono
          impiegati a scopo di lucro diretto o indiretto,
          sono al di fuori dell'ambito
          familiare?

          Indovina quanti nuovi freschi e DOPPI abbonati
          improvvisamente
          spuntano?


          Se paghi il canone per il tuo televisore poi non

          lo devi pagare anche per il PC.

          BALLE: se per esempio sei un fotografo che ha la
          TV a casa e paga il canone ma hai anche uno
          studio senza TV ma con accesso a Internet, dovrai
          pagare. Due
          volte.

          Evvai!! Un'altra tassa subdolamente mascherata,
          un altro capolavoro di iniquita' fiscale, un
          altro regalo alla rai, un'altra mossa classista
          del nostro tassoso governo, eletto con i voti
          dei
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusa per tassarci
            Maledetti gli scagnozzi pagati dalla Rai per postare su Punto Informatico !!! :@Ripetiamolo per chi e' duro d'orecchie :IL CANONE RAI NON E' UN CANONE.E' UNA TASSA DI POSSESSO.INIQUA, come piu' volte anche affermato dalle varie associazioni dei consumatori.Chi non vuole vedere la Rai HA IL DIRITTO A NON PAGARE.Chi ritiene la programmazione scadente HA IL DIRITTO A VEDER RESCISSO IL CONTRATTO DI "Canone/Tassa di Possesso".Ragazzi datemi retta : Compilate i bollettini necessari e fatevi insaccare il televisore.L'ADUC (Dio benedica le associazioni che tutelano i consumatori vittime dello Stato), vi propone una soluzione rapida e indolore :http://www.aduc.it/dyn/sosonline/modulistica/modu_mostra.php?Scheda=40167La raccomandata costa pochi spiccioli e vi permette di risparmiare centinaia di euro l'anno, che nel periodo di feste potete usare per fare un bel regalo ai vostri cari ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusa per tassarci

            Chi non vuole vedere la Rai HA IL DIRITTO A NON
            PAGARE.
            Chi ritiene la programmazione scadente HA IL
            DIRITTO A VEDER RESCISSO IL CONTRATTO DI
            "Canone/Tassa di
            Possesso".

            Ragazzi datemi retta : Compilate i bollettini
            necessari e fatevi insaccare il
            televisore.Tutto vero, ma...adesso che hanno trovato il modo di estendere la tassa ai computer, proponi di far insaccare anche quelli?
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusa per tassarci

            Tutto vero, ma...
            adesso che hanno trovato il modo di estendere la
            tassa ai computer, proponi di far insaccare anche
            quelli?
            Il Canone, come ho scritto sopra e come regolamentato per legge, non e' un "Canone" ma una tassa di possesso.Quindi basta non avere una tv e una radio in casa per non pagare.Questo secondo la normativa vigente ;)SE poi alla Rai penseranno bene di mettere una tassa di possesso per tutti coloro che fanno uso di pc (!!!) o una tassa di possesso per tutti coloro che hanno una connessione internet, allora sono sicuro che dovranno lottare parecchio e non penso che la spunteranno.Oggi non e' piu' come 10 anni fa... la rete e' vasta e le associazioni dei consumatori + blog e network sociali hanno un fortissimo impatto mediatico.Pensi che con tutta la gente che andrebbe a protestare potrebbero far passare questa legge ?Basterebbe fare una semplice petizione online.Poi considera questo : a differenza di molti servizi pubblici che paghiamo anche se non utilizzati (autobus per es..) la Rai non fornisce servizi inaccessibili in altro modo.I contenuti mediatici sono reperibili su piu' fonti e la tv di stato non fornisce contenuti essenziali al cittadino.Prova ne sia il fatto che avere un televisore o una radio in casa non e' obbligatorio per legge e non comporta alcuna penalita'.Tra l'altro l'informazione si puo' attingere dai giornali e dalla rete, e le trasmissioni passate alla Rai sono al 90% solo intrattenimento.Quindi in pratica non sussistono presupposti legali per obbligare chi usa internet a pagare un Canone per un sito che offre contenuti multimediali, ne' si puo' imporre una tassa di possesso per i pc.Poi pensiamo alle conseguenze che hanno portato le varie "tasse" imposte sui supporti come cd/dvd... la gente compra in nero all'estero e l'economia va a farsi benedire...;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusa per tassarci
            - Scritto da:

            Tutto vero, ma...

            adesso che hanno trovato il modo di estendere la

            tassa ai computer, proponi di far insaccare
            anche

            quelli?



            Il Canone, come ho scritto sopra e come
            regolamentato per legge, non e' un "Canone" ma
            una tassa di
            possesso.

            Quindi basta non avere una tv e una radio in casa
            per non pagare.
            Questo secondo la normativa vigente ;)No la normativa parla di possesso di apparecchio adatto o adattabile alla ricezione, e un pc collegato a internet, dove in futuro troveremo tutti gli archivi televisivi rai aggiornati, e' atto a ricevere.
            SE poi alla Rai penseranno bene di mettere una
            tassa di possesso per tutti coloro che fanno uso
            di pc (!!!)E' proprio questo il punto.Lo hanno gia' fatto. Mettono la tv a disposizione su internt, il possesso si estende ai pc, e pagano tutti, perfino gli uffici.o una tassa di possesso per tutti
            coloro che hanno una connessione internet, allora
            sono sicuro che dovranno lottare parecchio e non
            penso che la
            spunteranno.Lo stanno gia' facendo, non ha letto che qualcuno anche applaude?
            Oggi non e' piu' come 10 anni fa... la rete e'
            vasta e le associazioni dei consumatori + blog e
            network sociali hanno un fortissimo impatto
            mediatico.

            Pensi che con tutta la gente che andrebbe a
            protestare potrebbero far passare questa legge
            ?

            Basterebbe fare una semplice petizione online.

            Poi considera questo : a differenza di molti
            servizi pubblici che paghiamo anche se non
            utilizzati (autobus per es..) la Rai non fornisce
            servizi inaccessibili in altro
            modo.

            I contenuti mediatici sono reperibili su piu'
            fonti e la tv di stato non fornisce contenuti
            essenziali al
            cittadino.
            Prova ne sia il fatto che avere un televisore o
            una radio in casa non e' obbligatorio per legge e
            non comporta alcuna
            penalita'.
            Tra l'altro l'informazione si puo' attingere dai
            giornali e dalla rete, e le trasmissioni passate
            alla Rai sono al 90% solo
            intrattenimento.
            Quindi in pratica non sussistono presupposti
            legali per obbligare chi usa internet a pagare un
            Canone per un sito che offre contenuti
            multimediali, ne' si puo' imporre una tassa di
            possesso per i
            pc.Prima punti tutto a sottolineare il discorso possesso=tassa, adesso ti aggrappi a cosa fornisce o a cosa non fornisce.Non conta nulla. Avevi ragione, possesso=tassaLa rai e' su internet?Possiedi un apparecchio atto a ricevere? Si pc e internet.Si paga anche senza TV.E quindi paga anche qualunque attivita' con pc e internet.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusa per tassarci
            Forse non consideri che DEVI pagare per QUALSIASI cosa in grado di ricevere il segnale o frequenza ... per assurdo anche il corpo umano la riceve ... Quindi anche con internet proveranno a pretendere il pagamento perche' cmq ti porta in casa il segnale televisivo. Che poi lo usi o meno ... per loro ... chi se ne frega !!!
          • rockroll scrive:
            Re: Scusa per tassarci
            - Scritto da:
            Maledetti gli scagnozzi pagati dalla Rai per
            postare su Punto Informatico !!!
            :@

            Ripetiamolo per chi e' duro d'orecchie :

            IL CANONE RAI NON E' UN CANONE.

            E' UNA TASSA DI POSSESSO.

            INIQUA, come piu' volte anche affermato dalle
            varie associazioni dei
            consumatori.

            Chi non vuole vedere la Rai HA IL DIRITTO A NON
            PAGARE.

            Chi ritiene la programmazione scadente HA IL
            DIRITTO A VEDER RESCISSO IL CONTRATTO DI
            "Canone/Tassa di
            Possesso".

            Ragazzi datemi retta : Compilate i bollettini
            necessari e fatevi insaccare il
            televisore.

            L'ADUC (Dio benedica le associazioni che tutelano
            i consumatori vittime dello Stato), vi propone
            una soluzione rapida e indolore
            :

            http://www.aduc.it/dyn/sosonline/modulistica/modu_

            La raccomandata costa pochi spiccioli e vi
            permette di risparmiare centinaia di euro l'anno,
            che nel periodo di feste potete usare per fare un
            bel regalo ai vostri cari
            ;)
            Più che un bel regalo proporrei opere di bene.Scusate se vado fuori tema, ma questo intervento mi riporta ad un argomento che merita di essere trattato.Avevo fatto una proposta all'Unione Consumatori ADUC, che vorrei estendere anche a voi (o forse ve ne ho già parlato tempo fa, non ricordo); mi hanno detto che avrebbero esaminato l'idea come forma di ribellione al canone, ma al momento niente è stato ancora attuato. Ve la riporto: Prima della scadenza dei termini di pagamento del nuovo abbonamento annuale, invece di rinnovarlo, devolviamo la stessa cifra per opere di bene ufficiali (ricordo che l'Africa sta morendo e si potrebbero salvare molte vite con poco denaro, mentre noi stiamo ingrassando il magna-magna di RAI et similia). Spediamo come Raccomandata A/R copia della ricevuta della somma devoluta in opere di bene all'ineffabile unica beneficiaria dei proventi del cosidetto "canone TV", chiamata RAI (anche il nome Radio Audizioni Italiane la dice lunga su questa Entità Suprema), e con la ricevuta accludiamo la nostra motivazione, spiegando che riteniamo ben più giusto spendere così i nostri soldi. Se siamo titolari di abbonamento, diamo contestualmente disdetta come detto sopra optando per il suggellamento, accludendo ricevuta dei 5 e rotti euro previsti per il costo dell'operazione. Avvertiamo che non siamo disposti a pagare la presente annualità se non per i pochi giorni precedenti alla disdetta, e che se obbligati a pagare ugualmente l'annualità in corso, questo andrà a detrimento della futura beneficenza, ma opporremo comunque ricorso indipendentemente dall'esito, per il puro piacere di dare visibilità alla nostra decisione!Per l'operazione di suggellamento, avvertiamo che la nostra abitazione non è presidiata in ore diurne, pertanto occorre concordare appuntamento per l'intervento, in mancanza del quale apparecchi atti o più o meno "astrattamente" adattabili a ricezione TV, benchè non più usati, apparirebbero funzionanti. E che se l'operazione non avverrà in termini ragionevoli, o comunque dopo detta operazione, è vostro diritto rifiutare qualunque ulteriore accesso al vostro domicilio. Sappiate che L'Ineffabile E(lefa)NTE non scomoderà i propri addetti per il suggellamento, ma vi chiederà attestato autocertificato di rinuncia ad utilizzo di dette apparecchiature, delle quali vi chiederrà specifiche dettagliate. Ma non andrà oltre. Ricordo che senza nostro consenso nessuno può accedere alla nostra abitazione, a meno che sia provvisto di specifico valido mandato di perquisizione (mandato di ispezione non è sufficente): ed il mandato di perquisizione viene emesso solo dal magistrato competente e solo a fronte di motivazioni di ben altra gravità ! ------------------------------------------ Comunque l'invito a devolvere in massa in opere di bene, se tutti lo facessimo, avrebbe un effetto dirompente, che non potrà in nessun caso essere ignorato. Ed otterremmo due risultati: la sparizione del canone così come esso è, e, ben più importante, la sopravvivenza assicurata a MOLTI MILIONI di vite umane! E scusate se è poco! Sono OT, vero, ma l'argomento meritava. ------------------------------------------Per restare in tema, questa decisione di apertura presa da un Elefante, pardon un Ente, afflitto storicamente da Pachidermica Inerzia , mi lascia molto perplesso, non ci credo finchè non la vedo; quando, fra molti anni, sarà realtà, se saremo ancora vivi, potremmo anche considerare l'idea di usufruirne, chiaramente ripristinando l'equivalente futuro di quell'abbonamento che ora vi invito a disdire come sopra spiegato: non sia mai che io vi inviti ad evadere il balzello legalmente imposto a favore di uno solo dei tanti fornitori di servizi equivalenti! (o talvolta migliori..., non foss'altro che per il pudore di non fare disperatamente ... pubblicità a se stessi...)Questa iniziativa potrebbe essere finalmente cosa giusta e buona almeno come segnale di apertura al consumatore e di orientamento a nuove forme di diffusione, ma come contenuti, almeno personalmente, ... lascia il tempo che trova: che validità può avere proporre e riproporre trasmissioni nostrane vecchie di decenni, a carattere nazional/social/popolare, per lo più in bianco e nero, che forse interessano come ricordi di gioventù solo i nostri vecchi, testimonianze di un passato di una Piccola Italia di cui non vado particolarmente fiero? Tutt'al più può essere utile rivedere qualche ultima trasmissione che ci siamo persi, ma esistono allo scopo i videoregistratori, oltre al servizio FastWeb TV in differita di cui dispongo gratuitamente. Sempre parlando di mie scelte RAI/nonRAI, voglio dirvi ancora qualcosa. Sto collezionando Film catturati legalmente da SK TV DVB-T, che poi comprimo in Divx e archivio su DVD. Sono gli stessi film che potremmo trovare già pronti in formato DivX su qualunque Rete di Sharing P2P (1), solo con qualche mese/anno di ritardo, ma un bel film da collezione non ha età. Prediligo nell'ordine Fantascienza, Azione, Thriller, Horror. Ebbene, a parte che nel settore le produzioni nazionali sono veramente poche e scadenti, ecco al momento le statistiche di quanto come filmati ho collezionato in 9 mesi: RAI1=3, RAI2=12, RAI3=7, Rete4=135, Canale5=42, Italia1=81, LA7=13, Altro=15Detto ciò, quanto credete che mi possano interessare i contenuti che Matrigna RAI metterebbe a disposizione in un ipotetico futuro, visto che altri argomenti di interesse come attualità, notiziari ed inchieste, hanno validità solo se freschi di giornata?(1) Lungi da me l'idea di istigarvi al P2P, almeno finchè considerato crimine di gravità estrema (e pensare che con i sistemi attuali è quasi impossibile che vi becchino, e anche se fosse potrebbero solo sospettare ma non provare alcun illecito).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 gennaio 2007 10.52-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusa per tassarci
            - Scritto da:
            ma non scrivere m***te!Appunto per non scrivere mi***e ti ho citato le LEGGI dello stato.E tu come e' ovvio, non hai nulla da poter aggiungere.
        • Anonimo scrive:
          Re: Scusa per tassarci
          - Scritto da:
          BALLE: se per esempio sei un fotografo che ha la
          TV a casa e paga il canone ma hai anche uno
          studio senza TV ma con accesso a Internet, dovrai
          pagare. Due
          volte.Ma balle cosa??? Mi mischi privato e azienda? Sono due soggetti diversi. E comunque qui si faceva un discorso chiaro: qui ci sono un po' troppe PERSONE (non aziende) che dicono di non pagare il canone perché non HANNO IL TELEVISORE A CASA e dicono "AH ORA MI FARANNO PAGARE PERCHE' HO IL PC"... si buonanotte.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusa per tassarci
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            BALLE: se per esempio sei un fotografo che ha la

            TV a casa e paga il canone ma hai anche uno

            studio senza TV ma con accesso a Internet,
            dovrai

            pagare. Due

            volte.

            Ma balle cosa???Queste sono balle: Se paghi il canone per il tuo televisore poi non lo devi pagare anche per il PC.
            Mi mischi privato e azienda?
            Sono due soggetti diversi.Si ma il portafoglio e' lo stesso!Se io faccio il fotografo, e ho a casa tv e in studio pc e internet dove trasmettono programmi rai, pago due volte.Lo dice la legge, mica io. Te l'ho citata, leggila.
            E comunque qui si faceva un discorso chiaro: qui
            ci sono un po' troppe PERSONE (non aziende) che
            dicono di non pagare il canone perché non HANNO
            IL TELEVISORE A CASAE tu tanto non le puoi smentire per cui smettila di bacchettare gli altri in merito.
            e dicono "AH ORA MI FARANNO
            PAGARE PERCHE' HO IL PC"...Beh prima no, per cui hanno ragione ad essere scontenti.Non gli credi? Liberissimo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusa per tassarci
            - Scritto da:
            Si ma il portafoglio e' lo stesso!Non è lo stesso, sono soggetti giuridici diversi, con sedi diverse, doveri diversi, conti in banca separati.Poi i soldi agli studi fotografici e agli uffici in generale solo perché hanno un PC non li chiedono e questa è tutta una tua sega mentale tanto per piangere miseria.
            Beh prima no, per cui hanno ragione ad essere
            scontenti.
            Non gli credi? Liberissimo.Scontento dovrei essere io che pago il canone e leggo tanti che fanno arrampicate per piangere miseria e non pagare niente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusa per tassarci
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Si ma il portafoglio e' lo stesso!

            Non è lo stessoIl fotografo, con il conto separato da quello di casa ed entita' giuridica diversa, trae il suo reddito dalla attivita'.Attivita' che con il canone aggiunto, risente di una nuova tassazione. E quindi si riflette anche sul suo reddito.Banale vero? Eppure non ci eri arrivato.
            Poi i soldi agli studi fotografici e agli uffici in generale solo perché hanno un PC non li
            chiedonoFino ad ora no, ma... RAI finalmente online? Adesso con questa novita' anche il PC collegato ad internet diventa apparecchio adatto alla ricezione.E siccome la legge dice quello che ti ho gia' riportato e che tu volutamente continui a ignorare in malafede, il nostro amico fotografo dovra' pagare il canone rai per il fatto che ha internet in ufficio e con lui tanti altri.

            Beh prima no, per cui hanno ragione ad essere

            scontenti.

            Non gli credi? Liberissimo.

            Scontento dovrei essere io che pago il canonehttp://www.aduc.it/dyn/sosonline/modulistica/modu_mostra.php?Scheda=40168Il tutto a norma di legge.Ciao!
      • Anonimo scrive:
        Re: Scusa per tassarci
        - Scritto da:
        bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
        Piantatela di raccontarci le favole. Sembra che
        su PI la maggiorparte della gente non abbia la
        tv.
        Se hai un televisore DEVI PAGARE il canone e
        sicuramente le probabilità che tu e gli altri
        abbiate 1 televisore sono altissime.uh? scusa ma perche' ti sembra cosi' strano che qualcuno non possegga una televisione? io non ne ho (che la compro a fare? tanto non la guardo), e francamente non la trovo una cosa cosi' assurda
        • gerry scrive:
          Re: Scusa per tassarci
          - Scritto da:

          uh? scusa ma perche' ti sembra cosi' strano che
          qualcuno non possegga una televisione? io non ne
          ho (che la compro a fare? tanto non la guardo), e
          francamente non la trovo una cosa cosi'
          assurdaAssurda no, di nicchia si.Quante persone in Italia hanno un PC ma non la TV?Possiamo concordare che saranno poche (in percentuale)?Non è che l'idea di mettere TUTTO sotto CC solo per far rientrare queste utenze nel pagamento del canone è un filino assurda? Come sparare ad una mosca con un bazooka.E poi, non sembra una mossa poco furba?Se vedi la legge dice che devono pagare il canone "apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive".Si concorda che il Pc non è uno strumento adattabile se non ha un tuner.Ma questo è vero solo finchè le trasmissioni sono disponibili solo via etere.Se la RAI mette su un servizio di streaming (magari DRM-blindatissimo-guarda-e-basta) il Pc non diventa automaticamente atto a ricevere una trasmissione televisiva?Bisognerebbe solo reintepretare le norme correnti alla luce delle novità tecnologiche.Se volevano solo far pagare il canone ai Pc avevano a dispozione altri mezzi, senza dover per forza buttare fuori tutto in CC.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusa per tassarci

            Se vedi la legge dice che devono pagare il canone
            "apparecchi atti o adattabili alla ricezione
            delle trasmissioni radio
            televisive".
            Si concorda che il Pc non è uno strumento
            adattabile se non ha un
            tuner.

            Ma questo è vero solo finchè le trasmissioni sono
            disponibili solo via
            etere.
            Se la RAI mette su un servizio di streaming
            (magari DRM-blindatissimo-guarda-e-basta) il Pc
            non diventa automaticamente atto a ricevere una
            trasmissione
            televisiva?
            Bisognerebbe solo reintepretare le norme correnti
            alla luce delle novità
            tecnologiche.E' proprio su questo che tenteranno la forzatura per esigere il canone.
            Se volevano solo far pagare il canone ai Pc
            avevano a dispozione altri mezzi, senza dover per
            forza buttare fuori tutto in
            CC.Quali mezzi hanno? Le fatture di vendita? Ma quanti comprano pc di seconda mano?
          • gerry scrive:
            Re: Scusa per tassarci
            - Scritto da:

            Se volevano solo far pagare il canone ai Pc

            avevano a dispozione altri mezzi, senza dover
            per

            forza buttare fuori tutto in

            CC.

            Quali mezzi hanno? Le fatture di vendita? Ma
            quanti comprano pc di seconda
            mano?Ok, adesso spiegami cosa centrano le licenze CC con l'identificare chi possiede un PC.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusa per tassarci
            - Scritto da:
            Se la RAI mette su un servizio di streaming
            (magari DRM-blindatissimo-guarda-e-basta) il Pc
            non diventa automaticamente atto a ricevere una
            trasmissione televisiva?Ovviamente no. Visto che è DRM-izzato, se vogliono possono dare la chiave in cambio del canone: chi non paga (e non vuol pagare) non vede.Da un certo punto di vista, potrebbe essere un passo falso... :p
        • Anonimo scrive:
          Re: Scusa per tassarci
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

          Piantatela di raccontarci le favole. Sembra che

          su PI la maggiorparte della gente non abbia la

          tv.

          Se hai un televisore DEVI PAGARE il canone e

          sicuramente le probabilità che tu e gli altri

          abbiate 1 televisore sono altissime.

          uh? scusa ma perche' ti sembra cosi' strano che
          qualcuno non possegga una televisione? io non ne
          ho (che la compro a fare? tanto non la guardo), e
          francamente non la trovo una cosa cosi'
          assurdaQuindi immagino che tu non avrai visto gli ultimi mondiali...peccato abbiamo vinto il titolo mondiale.Immagino anche che tu non ti interessi di politica e non hai visto l'ultimo confronto elettorale.Inoltre sarai rimasto ai film in bianco e nero..
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusa per tassarci
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:




            bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa


            Piantatela di raccontarci le favole. Sembra
            che


            su PI la maggiorparte della gente non abbia la


            tv.


            Se hai un televisore DEVI PAGARE il canone e


            sicuramente le probabilità che tu e gli altri


            abbiate 1 televisore sono altissime.



            uh? scusa ma perche' ti sembra cosi' strano che

            qualcuno non possegga una televisione? io non ne

            ho (che la compro a fare? tanto non la guardo),
            e

            francamente non la trovo una cosa cosi'

            assurda


            Quindi immagino che tu non avrai visto gli ultimi
            mondiali..Io no. Del calcio tra l'altro non me ne frega niente.
            peccato abbiamo vinto il titolo
            mondiale.Un vero peccato in effetti, perche' voi fanatici del calcio vi siete gonfiati come pavoni e ne parlate in continuazione, anche qui lo tiri fuori, come se vedere il calcio in TV fosse l'apice del desiderabile e sfotti e tratti con sufficienza chi non avendo una TV non lo vede. Meglio! Per vedere il calcio mio devono pagare, altro che canone.
            Immagino anche che tu non ti interessi di
            politica e non hai visto l'ultimo confronto
            elettorale.Io l'ho visto su internet.Fai sembrare la TV essenziale per informarsi.Esiste anche altro.
            Inoltre sarai rimasto ai film in bianco e nero..No no, addirittura al muto... ma che cavolate che dici.Torna a guardare gli uomini in mutande che seguono una palla...
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusa per tassarci
            - Scritto da:


            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:






            bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa



            Piantatela di raccontarci le favole. Sembra

            che



            su PI la maggiorparte della gente non abbia
            la



            tv.



            Se hai un televisore DEVI PAGARE il canone e



            sicuramente le probabilità che tu e gli
            altri



            abbiate 1 televisore sono altissime.





            uh? scusa ma perche' ti sembra cosi' strano
            che


            qualcuno non possegga una televisione? io non
            ne


            ho (che la compro a fare? tanto non la
            guardo),

            e


            francamente non la trovo una cosa cosi'


            assurda





            Quindi immagino che tu non avrai visto gli
            ultimi

            mondiali..

            Io no. Del calcio tra l'altro non me ne frega
            niente.


            peccato abbiamo vinto il titolo

            mondiale.

            Un vero peccato in effetti, perche' voi fanatici
            del calcio vi siete gonfiati come pavoni e ne
            parlate in continuazione, anche qui lo tiri
            fuori, come se vedere il calcio in TV fosse
            l'apice del desiderabile e sfotti e tratti con
            sufficienza chi non avendo una TV non lo vede.
            Meglio! Per vedere il calcio mio devono pagare,
            altro che
            canone.


            Immagino anche che tu non ti interessi di

            politica e non hai visto l'ultimo confronto

            elettorale.

            Io l'ho visto su internet.
            Fai sembrare la TV essenziale per informarsi.
            Esiste anche altro.


            Inoltre sarai rimasto ai film in bianco e nero..

            No no, addirittura al muto... ma che cavolate che
            dici.
            Torna a guardare gli uomini in mutande che
            seguono una
            palla...Peccato che del calcio non me ne possa fregare di meno...Di sicuro pero' i mondiali ogni quattro anni non me li perdo.Ah chiaramente non hai visto neanche le ultime olimpiadi.Vabbeh ma tanto a te che te frega...sei un uomo di Qultura..
      • Guybrush scrive:
        Re: Scusa per tassarci
        - Scritto da:
        bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
        Piantatela di raccontarci le favole. Sembra che
        su PI la maggiorparte della gente non abbia la
        tv.
        Se hai un televisore DEVI PAGARE il canone e
        sicuramente le probabilità che tu e gli altri
        abbiate 1 televisore sono altissime. Ormai ogni
        famiglia ne ha uno pure sotto la
        doccia.Io non ho televisore.Uso la connessione ad internet per scaricarmi qualche video, ascoltare le mie web-radio preferite e giocare online con i miei amici.Provo fastidio nel dover subire uno spettacolo con spot pubblicitari fuori e dentro la trasmissione, caratterizzato dal livello culturale di un cercopiteco.I film me li vedo sul PC a 1,5 eur l'uno, ho una biblioteca con quasi 600 volumi (e crescera' ancora), la mia chitarra, una discoteca molto ben fornita... che me ne faccio della tv generalista?Pero' il contenuto delle teche rai e' interessante, o almeno lo e' per chi ha apprezzato alcuni grandi del passato da Peppino de Filippo a Fernandel, Gino Cervi, Gino Bramieri, Carlo d'Apporto eccetera... per accedere a quei contenuti sono ben disposto a pagare, a patto poi di poterli tenere sui miei supporti.
        GT
        • Anonimo scrive:
          Re: Scusa per tassarci

          Pero' il contenuto delle teche rai e'
          interessante, o almeno lo e' per chi ha
          apprezzato alcuni grandi del passato da Peppino
          de Filippo a Fernandel, Gino Cervi, Gino
          Bramieri, Carlo d'Apporto eccetera... per
          accedere a quei contenuti sono ben disposto a
          pagare, a patto poi di poterli tenere sui miei
          supporti.


          GT
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusa per tassarci
            - Scritto da:

            Pero' il contenuto delle teche rai e'

            interessante, o almeno lo e' per chi ha

            apprezzato alcuni grandi del passato da Peppino

            de Filippo a Fernandel, Gino Cervi, Gino

            Bramieri, Carlo d'Apporto eccetera... per

            accedere a quei contenuti sono ben disposto a

            pagare, a patto poi di poterli tenere sui miei

            supporti.




            GT

            Per avere quei contenuti ti basta andare in
            videoteca e noleggiarti il materiale che vuoi, al
            modico prezzo di
            3.

            Soprattutto, non vedo la necessita' di dare 100 e
            passa euro all'anno a questa gente solo per
            fruire di 10-15 video in formato
            stram.Hai capito proprio tutto, amico...E poi quel modico prezzo tanto modico non è.Cambia videonoleggio..
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusa per tassarci


            Soprattutto, non vedo la necessita' di dare 100
            e

            passa euro all'anno a questa gente solo per

            fruire di 10-15 video in formato

            stram.


            Hai capito proprio tutto, amico...Tutto no ma piu' di te sa far di conto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusa per tassarci
            - Scritto da:


            Soprattutto, non vedo la necessita' di dare
            100

            e


            passa euro all'anno a questa gente solo per


            fruire di 10-15 video in formato


            stram.





            Hai capito proprio tutto, amico...

            Tutto no ma piu' di te sa far di conto.Mi riferivo al fatto che lo voglio vedere in videoteca a spulciare l'archivio Rai..sai che ridere!!Ma vedo che anche tu hai colto al volo il sottotesto...
  • Anonimo scrive:
    quando?
    ma da quando potro vedere la rai da internet?
    • Anonimo scrive:
      Re: quando?
      secondo me non a breve.Dovrebbero avere una banda che attualmente non è sufficiente a gestire migliaia di richieste.(probabilmente un paio di Gbit)Cmq basta pagare e la banda si allarga...altrimenti quei 5 euro in più cosa li mettevano a fare :-P
      • Anonimo scrive:
        Re: quando?
        - Scritto da:
        secondo me non a breveIn compenso vedrai che presto aumenta il canone.
        • Anonimo scrive:
          Re: quando?
          dove abiti sulla luna? il canone dal prossimo anno è passato dai 99 euro a 104. :o
          • Anonimo scrive:
            Re: quando?
            - Scritto da:
            dove abiti sulla luna? il canone dal prossimo
            anno è passato dai 99 euro a 104.
            :oPenserai mica basti quello per questa operazioncina, preparati a pagare altri 60 -70. Svegliaaaa siamo in Italia :D :D :D :D
      • Anonimo scrive:
        Re: quando?
        esiste una cosa che si chiama p2ptv....questa grande incompresa...
        • Anonimo scrive:
          Re: quando?
          - Scritto da:
          esiste una cosa che si chiama p2ptv....
          questa grande incompresa...Cioè gli paghi prima il canone e poi la banda di trasmissione, un vero altruista :D :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: quando?
      - Scritto da:
      ma da quando potro vedere la rai da internet?ovviamente mai.da qui a che la RAI e la Telecom siano pronte noi saremo già sottoterra, ma molto probabilmente anche il loro progetto.si svegliano sempre dopo troppo tempo, hanno tempi di realizzazione assurdi, burocrazia assurda..Nel frattempo mi auspico che la RAI sia già dimenticata e che la telecom non sia più indispesabile.
Chiudi i commenti