PlayBook alla ritirata

RIM è costretta a richiamare un migliaio di tablet, afflitti da un insidioso problema software. La lista dei modelli difettosi include soltanto i modelli da 16GB
RIM è costretta a richiamare un migliaio di tablet, afflitti da un insidioso problema software. La lista dei modelli difettosi include soltanto i modelli da 16GB

L’ambizioso tablet proposto da Research In Motion stenta a decollare . Nelle intenzioni dell’azienda canadese la tecnologica tavoletta da 7 pollici avrebbe dovuto conquistare gli stessi clienti del BlackBerry: il dispositivo dall’animo professionale prende molto seriamente la questione “business” ma non disdegna l’argomento entertainment.

Al momento, però, PlayBook non sta riscuotendo il successo sperato. Oltretutto, RIM deve ora fronteggiare un “difetto di fabbrica” spuntato all’improvviso, che non gioverà alla sua immagine. Un bug software che affligge una partita di circa 1000 tablet, arrivati nei magazzini di un rivenditore britannico.

Stando alle informazioni, la maggior parte di questi dispositivi difettosi non dovrebbe ancora trovarsi nelle mani degli utenti finali. In ogni caso, l’azienda ha pubblicato un elenco ufficiale con tutti i seriali degli esemplari da richiamare.

Con un successivo comunicato RIM ha spiegato che il difetto è limitato alle versioni da 16 Gigabyte del tablet. Il problema riguardante il sistema operativo, basato sulla piattaforma multitasking QNX Neutrino, non è risolvibile con un semplice aggiornamento fai-da-te , perché i 935 PlayBook coinvolti non sono neppure in grado di caricare correttamente il setup iniziale.

Roberto Pulito

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 05 2011
Link copiato negli appunti