Poste Italiane, continua la polemica

Botta e risposta tra le autorità di garanzia e Poste Italiane in merito al blackout di inizio mese. L'azienda fa sapere che è disponibile a risarcire i consumatori

Roma – Dopo il caos informatico vissuto dal servizio postale italiano, gli strascichi di polemiche tra gli organismi di vigilanza e le Poste Italiane non sono ancora terminati.

Il presidente dell’AGCOM Corrado Calabrò ha dichiarato che il governo ha sbagliato a non conferire all’Autorità per le comunicazioni le funzioni di regolazione nel settore postale dal momento che AGCOM, in quanto autorità indipendente, ha la competenza tecnica per assolvere un simile compito.

A fare da eco alle parole di Calabrò è Mario Fiorentino, direttore generale del Dipartimento per la regolamentazione del settore postale del Ministero dello Sviluppo economico, secondo il quale negli ultimi giorni si è assistito a una situazione di disservizio grave in Poste Italiane anche se, dice Fiorentino, non bisogna dimenticare i miglioramenti ottenuti dal servizio nehli ultimi 7 anni.

Intanto Massimo Sarmi, AD di Poste Italiane, ha fatto sapere che l’azienda è disponibile a riconoscere rimborsi economici ai clienti che hanno subito danni documentabili a seguito delle difficoltà operative degli uffici postali. ( C.S. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ubunto scrive:
    Google taglia fuori i chinafonini?
    In parole povere, lo shop basato sul web mostrerà quale dispositivo dell'utente può gestire l'applicazione, direttamente sulla vetrina che espone il contenuto scaricabile. Smartphone o tablet da controllare dovranno ovviamente essere registrati ad un account Google. Con questo stratagemma gli utenti non dovranno perdere tempo a "testare" giochi e programmi sul proprio device Android, e gli sviluppatori potranno anche evitare di specificare questo tipo di requisito nella descrizione testuale dell'applicazione. Non sarà mica una prima mossa per tagliar fuori dal market di android i dispositivi made in china? (newbie)
    • Oppio dei Popoli scrive:
      Re: Google taglia fuori i chinafonini?
      - Scritto da: Ubunto
      Non sarà mica una prima mossa per tagliar fuori
      dal market di android i dispositivi made in
      china?
      (newbie)LOL.. quindi tutti?? :DHai mai notato dove vengono fatti i terminali? Tutti, ifogna compreso!
  • banca scrive:
    Windows Mobile 6.x.
    c'è gente che continua a usarlo visto che ci sono molte più funzionalità rispttto al 7...
    • ephestione scrive:
      Re: Windows Mobile 6.x.
      No, diciamo che c'è gente che continua a usarlo perché ci sono più funzionalità, punto :DIo ho un HD2, l'aggiornamento più azzardato che ho fatto è stato dal 6.5 "vanilla" al 6.5.5, l'ultimo build disponibile, molto più finger friendly e lontano dalla filosofia stylus... ho provato android da SD, bello, carino, luccicoso e fighetto, peccato che dopo aver finito la partita a angry birds, se provi a gestire il budget con un database, o a calcolare le risultanze delle fatture e dei versamenti bancari in uno spreadsheet, quelle funzioni a cui sei stato abituato sin dall'alba dei palmari, con pocket excel su windows ce (ricordo, windows ce, non pocket pc che è uscito dopo, e windows mobile ancora dopo), diventino pura fantascienza anche con le suite office più costose su android. Non esiste un foglio di calcolo che faccia decentemente questo lavoro, e lo trovo assurdo... però se voglio usare il telefono come contapassi, o gestire la mia caffetteria virtuale... allora ho una decina di alternative tra cui scegliere...Dimenticavo di dire che sull'hd2 è possibile installare android, windows phone, e ubuntu :P nonché windows 95 e forse qualcuno è riuscito con xp, ci gira anche meego ma è inutilizzabile. Triste ma vero, windows mobile col suo pocket office rimane l'unico con cui posso lavorare; proverò windows phone prima o poi...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 giugno 2011 16.15-----------------------------------------------------------
  • banca scrive:
    symbian
    sui symbian sarebbe fondamentale visto che la maggior parte del nuovo software è per la versione v3..ps. che tutto ciò sia comunque morente è un discorso a parte...
    • banca scrive:
      Re: symbian
      - Scritto da: banca
      sui symbian sarebbe fondamentale visto che la
      maggior parte del nuovo software è per la
      versione
      v3..

      ps. che tutto ciò sia comunque morente è un
      discorso a
      parte...ops... leggendo meglio non è uno strato di compatibilità con i vecchi sistemi :)
Chiudi i commenti