Posti di blocco e cannoni a impulsi

L'idea viene dagli Stati Uniti e già fa gola a polizia e forze armate. Uno strumento per bloccare automobili a distanza

Roma – Fuggire dalle forze dell’ordine servendosi di automobili particolarmente sofisticate in futuro potrebbe non rivelarsi una buona idea se il cannone a impulsi elettromagnetici (EMP) realizzato da Eureka Aerospace entrasse nella dotazione dei corpi di polizia.

L’apparecchio che decreterebbe la fine degli inseguimenti mozzafiato che per anni hanno costituito l’ossatura dei thriller polizeschi è per ora solo un prototipo, ma il suo funzionamento avrebbe già attirato l’attenzione dell’aeronautica militare statunitense, dopo che i Marines si sono già assicurati una dimostrazione presso la base navale di Dahlgren, Virginia.

Affinché una sua applicazione possa divenire possibile i responsabili del progetto intendono ridurre le dimensioni dell’apparecchiatura, che attualmente consiste in un’antenna larga 1,2 metri e del peso di circa 25 chili, per poterla poi installarla su elicotteri o automobili delle forze dell’ordine.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • mr_caos scrive:
    Delirio di onnipotenza
    Per un attimo a Google si sono fatti prendere dal delirio di onnipotenza, credendo di essere abbastanza forti da imporre le loro regole, e farsi un'enorme pubblicità a livello mondiale. Ora, davanti all'evidenza dei fatti, gli tocca rendersi ridicoli per giustificare che non abbandoneranno mai il piu' grande mercato a livello mondiale. "Ci piacciono gli utenti cinesi".... che pena!!
Chiudi i commenti