Pressplay: la musica si paga e si masterizza

Con RealOne si preannuncia la grande sfida della musica online a pagamento, ma con una grossa novità: la possibilità di masterizzare direttamente su CD la musica appena acquistata. Una terza via?


New York (USA) – Quando verrà lanciato, verso la fine del mese, il nuovo servizio di Pressplay sarà il primo jukebox a pagamento che consentirà la masterizzazione diretta su CD dei brani acquistati online. E si profila una sfida all’ultimo sangue con il sistema RealOne di RealNetworks, che non consente né la masterizzazione né il trasporto dei brani su player portatili.

PressPlay, joint venture fra Vivendi Universal Music e Sony Music, si avvarrà del software di Roxio per fornire ai propri abbonati la possibilità di archiviare la musica su CD, una funzionalità che, secondo alcuni analisti, potrebbe addirittura sedurre molti di coloro che utilizzano abitualmente i network di file sharing come MusicCity e Gnutella.

Entro la fine dell’anno Pressplay metterà in vendita su Internet circa 100.000 brani musicali tratti dai cataloghi di Sony Music, Universal ed EMI. Il servizio verrà distribuito attraverso siti affiliati, fra cui MP3.com, MSN Music, il portale di Roxio e Yahoo!.

Al momento non si hanno informazioni sui prezzi del servizio o sulle eventuali forme di protezione introdotte nel software di Roxio. E’ facile attendersi che sul lato della protezione dalla copia le major discografiche dietro a Pressplay si siano debitamente precautelate.

Roxio, che ha già sviluppato per conto di EMI un software di masterizzazione in grado di preservare le informazioni sulle proprietà intellettuali integrate nella musica digitale, potrebbe aver inserito nel proprio software forme di protezione anti-copia o, come hanno ipotizzato altri, un sistema per creare CD incompatibili con i normali lettori audio.

Al di là delle forme di tutela dei diritti d’autore che Sony e Universal possano aver adottato, molti autori sembrano non voler nemmeno sentir parlare di Internet. Secondo quanto riportato da alcune fonti on-line, sarebbero almeno una dozzina gli artisti che hanno minacciato di rompere i loro contratti con le proprie etichette se queste decidessero di distribuire on-line la loro musica, anche se a pagamento.

“Il discorso è che per adesso centinaia di siti stanno utilizzano illegalmente milioni di tracce musicali senza dare una remunerazione di alcun genere agli artisti, compositori o case di registrazione”, ha risposto Zach Horowitz, presidente di Universal Music Group. “Le case di registrazione stanno spendendo decine di milioni di dollari per lanciare servizi legali che, noi speriamo, possano generare nuovi introiti che compensino gli autori della musica. Le energie di tutti dovrebbero essere dirette contro i servizi illegali, non contro quelli legittimi”.

Alcuni osservatori non hanno mancato di notare come Sony, a dispetto di tutte le altre case discografiche, potrebbe avere più di un interesse a lanciare un servizio come quello di Pressplay. Il colosso, infatti, non solo intasca royalty per ogni CD vergine prodotto nel mondo, ma è anche uno dei maggiori produttori di masterizzatori. Una coincidenza?

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    La siae ruba di piu' ma legalmente
    peccato che li abbiano presi. Per me erano dei benefattori. I veri padri rimangono la siae e le case discografiche. Questa non e' la mia opinione, ma l'opinione di milioni di persone in italia. Non posso dargli torto.
    • Anonimo scrive:
      Re: La siae ruba di piu' ma legalmente
      credo tu volessi dire ladri non padri...
    • Anonimo scrive:
      Re: La siae ruba di piu' ma legalmente
      Starei attento, fossi in te, alla diffamazione.Se uno agisce nella legalita' vuol dire che non e' un ladro.
      • Anonimo scrive:
        Re: La siae ruba di piu' ma legalmente
        - Scritto da: siaeman
        Starei attento, fossi in te, alla
        diffamazione.
        Se uno agisce nella legalita' vuol dire che
        non e' un ladro.Mi permetto di integrare il tuo pensiero...Se uno agisce nei termini di legge, allora per la legge costui non e' un ladro.Bisogna solo vedere chi ha scritto la legge e se l'ha scritta con la filosofia della legalità o sotto la spinta di interessi vari...La siae stessa nasce con un'idea di protezione piu' che giusta, direi sacrosanta, ma si e' perso per strada qualcosa.
  • Anonimo scrive:
    Dubbi sulla notizia
    scusate, ma mi sembra che la notizia sia scritta in un modo un po' "strano", non so..Per cortesia mi dareste un link o un riscontro del fatto?SalutiK.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dubbi sulla notizia
      - Scritto da: Konrad
      scusate, ma mi sembra che la notizia sia
      scritta in un modo un po' "strano", non so..
      Per cortesia mi dareste un link o un
      riscontro del fatto?
      Saluti
      K.Ciaola fonte originaria e' la FPM, la federazione contro la pirateria musicale. Fonte decisamente attendibile.Qui il link al suo sito: www.fpm-antipiracy.it Ciao!
      • Anonimo scrive:
        Re: Dubbi sulla notizia
        Grazie :)K.
      • Anonimo scrive:
        Re: Dubbi sulla notizia (permangono)
        - Scritto da: Lamb
        Ciao
        la fonte originaria e' la FPM, la
        federazione contro la pirateria musicale.
        Fonte decisamente attendibile.
        Qui il link al suo sito:
        www.fpm-antipiracy.it

        Ciao!Ehm... non prendertela, ma ho visitato il sito in lungo e in largo, e non sono riuscito a trovare questa news, tra l'altro mi pare che i comunicati stampa non siano cosi' recenti. A parte questo, il sito appare ben fatto.Non e' che quella new si trova nell'area riservata ai soci?CiaoKonrad
        • Anonimo scrive:
          Re: Dubbi sulla notizia (permangono)
          Si credo che il loro sito sia aggiornato meno frequentemente di P.I.Credo che la news l'abbia comunque data anche l'ANSA per quel che puo' valere.Ciao!- Scritto da: Konrad


          - Scritto da: Lamb

          Ciao

          la fonte originaria e' la FPM, la

          federazione contro la pirateria musicale.

          Fonte decisamente attendibile.

          Qui il link al suo sito:

          www.fpm-antipiracy.it



          Ciao!

          Ehm... non prendertela, ma ho visitato il
          sito in lungo e in largo, e non sono
          riuscito a trovare questa news, tra l'altro
          mi pare che i comunicati stampa non siano
          cosi' recenti. A parte questo, il sito
          appare ben fatto.
          Non e' che quella new si trova nell'area
          riservata ai soci?
          Ciao
          Konrad
        • Anonimo scrive:
          Re: Dubbi ? Ecco parte della notizia da Napoli !
          Napoli, 19:31 AnsaSmantellato laboratorio illegale di cd, un arresto Un vero e proprio laboratorio per la riproduzione illegale di compact disc è stato smantellato dagli agenti del commissariato Dante, a Napoli, che hanno arrestato il 27enne napoletano Carmine Giordano, pregiudicato, con l'accusa di violazione della legge sui diritti d'autore. Nell'abitazione dell'uomo, al Vico Castellina, nel quartiere Sanità, i poliziotti hanno sequestrato 70 masterizzatori, 10 lettori cd-rom, 213 giochi per Play Station masterizzati, 343 cd contraffatti, 713 dischi vergini, 5 cavi di connessione e un raccoglitore di plastica con numerose copertine per i giochi elettronici. Gli apparecchi usati per la contraffazione erano stati nascosti in un vano di circa tre metri, occultato dietro un armadio a scomparsa. (Cor) - Scritto da: Konrad


          - Scritto da: Lamb

          Ciao

          la fonte originaria e' la FPM, la

          federazione contro la pirateria musicale.

          Fonte decisamente attendibile.

          Qui il link al suo sito:

          www.fpm-antipiracy.it



          Ciao!

          Ehm... non prendertela, ma ho visitato il
          sito in lungo e in largo, e non sono
          riuscito a trovare questa news, tra l'altro
          mi pare che i comunicati stampa non siano
          cosi' recenti. A parte questo, il sito
          appare ben fatto.
          Non e' che quella new si trova nell'area
          riservata ai soci?
          Ciao
          Konrad
  • Anonimo scrive:
    Al solito... ( 2 )
    - Scritto da: Veritas
    Napoli e i Napoletani non si smentiscono
    mai...BARI:http://www.puntoinformatico.net/p.asp?i=38332CATANIA:http://www.puntoinformatico.net/p.asp?i=38247ROMA:http://www.puntoinformatico.net/p.asp?i=38181ASTI:http://www.puntoinformatico.net/p.asp?i=38151BOLOGNA, REGGIO EMILIA, FERRARA:http://www.puntoinformatico.net/p.asp?i=37409VICENZA, VERONA:http://www.puntoinformatico.net/p.asp?i=34425Chissà quell'individuo da dove postava...
  • Anonimo scrive:
    Al solito...
    Napoli e i Napoletani non si smentiscono mai...
    • Anonimo scrive:
      Re: Al solito...
      Ma vuoi per caso dire che in tutto il territorio italiano solo a napoli esiste la pirateria???Basta con i luoghi comuni per favore!!!!Domenico
      • Anonimo scrive:
        Re: Al solito...
        - Scritto da: Domenico
        Ma vuoi per caso dire che in tutto il
        territorio italiano solo a napoli esiste la
        pirateria???

        Basta con i luoghi comuni per favore!!!!

        Domenico
        A Napoli è semplicemente tutto più in vista..;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Al solito...
          Con una bestiola con la mente piccola come la tua non vorrei neanche perdere tempo, ma tenterò di farti capire una cosa spiegandotelo con semplici parole visto che purtroppo le tue facoltà mentali ti hanno da tempo immemore abbandonato:"MA VEDI DE SVEGLIARTI KE ANKE SOTTO CASA TUA STANNO A MASTERIZZA' CD, SOTTOSVILUPPATO!!"
Chiudi i commenti