PS3, accuse di pubblicità ingannevole

Altroconsumo ha denunciato all'Autorità Antitrust alcuni dei messaggi pubblicitari con cui Sony spinge nel nostro paese la sua nuova console

Roma – Con un ricorso formale al Garante della concorrenza e del mercato , i consumatori di Altroconsumo hanno denunciato in questi giorni alcune delle pubblicità di Sony Playstation 3 .

A detta della celebre associazione ci si trova dinanzi a messaggi ingannevoli in quanto gli spot mancherebbero di indicare “la non compatibilità della nuova console con i precedenti giochi per PS2”, una questione ben nota ai lettori di Punto Informatico .

In questo modo, sostiene Altroconsumo, viene di fatto reso “inutilizzabile gran parte del parco-giochi già sul mercato prima del lancio della PS3, spingendo i consumatori ad acquistare nuovi giochi compatibili”. A detta dei consumatori, dunque, la mancanza di questa specifica informazione “ingenera aspettative sulle caratteristiche del prodotto, vanificate al momento della messa in funzione”.

La nuova console A dar manforte alla propria denuncia, Altroconsumo cita le cifre della retrocompatibilità , sostenendo che la grande maggioranza dei 592 giochi per PS2 e dei 134 titoli per Playstation sono incompatibili con la nuova versione della console videoludica.

“Sony – precisa Altroconsumo – è tenuta a precisare le limitazioni del prodotto PS3 nella sua campagna pubblicitaria, proprio considerato lo squilibrio nei volumi dei giochi in circolazione: oltre 700 giochi per le console precedenti, rispetto ai poco più di 20 giochi attualmente esistenti per PS3. L’informazione è essenziale per il consumatore che si appresta ad acquistare la nuova Playstation”.

Il testo completo della denuncia è disponibile a questo indirizzo in formato PDF. L’associazione sul proprio sito ha inoltre attivato uno spazio dedicato alla raccolta delle segnalazioni di incompatibilità.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    x la redazione: E L'EQUO COMPENSO?
    Ok, lo ammetto, ci ho messo un po' di tempo a focalizzare. Ma nell'articolo manca un dato ESSENZIALE: i ricavi dovuti al cosiddetto "equo compenso"!Quei soldi, cioè, che TUTTI (tranne ovviamente chi lo aggira comprando all'estero, ma è un altro discorso) pagano alla SIAE per il solo fatto di aver comprato un supporto di memoria, indipendentemente dall'uso (sempre e comunque LECITO, dato che la copia privata è un DIRITTO!) che se ne farà. Anche se il cd viene bruciato. Anche se viene usato come sottobicchiere. Anche se viene usato per metterci PROPRIE opere, per le quali cioè i sedicenti "amici degli artisti" dovrebbero addirittura pagarci.QUINDI.Non solo i "nostri" fanno il gioco delle tre carte perchè -come è stato ben rilevato in altri post- usano dati lordi (fatturato) per descrivere le "perdite" e pressocché netti (il mercato digitale ha costi quasi nulli) per i maggiori introiti, così da spacciare per diminuzione di utili quello che molto probabilmente, in realtà è un aumento.No, non solo.Con una faccia tosta bestiale OMETTONO COMPLETAMENTE DI PARLARE DEI (presumo consistenti, dato che a detta loro son tutti lì a scaricare come matti) RICAVI DOVUTI AL FAMIGERATO EQUO COMPENSO.Così che il sospetto diventa certezza: le tanto piagnuccolate diminuzioni sono in realtà aumenti!!!Allora mi rivolgo all REDAZIONE: la prossima volta che parlate con Mazza o chi per esso, NON TRALASCIATE DI DOMANDARGLI ESPRESSAMENTE DEI RICAVI DA EQUO COMPENSO.Se aspettate che ve ne parli lui di sua spontanea volontà, state freschi!Il problema, vero, è che chiunque abbia interesse a dare una visione "di parte" può (legalmente) sbandierare ai quattro venti dati falsi, ingannatori o comunque reticenti (come in questo caso), poiché non è certo obbligatorio dire la verità a Punto Informatico. Vorrei però vedere se avrebbero il coraggio di fare altrettanto in Tribunale (la reticenza è equiparata al falso ai fini della falsa testimonianza...)!Ma diritto (e dovere) degli organi di informazione è anche SMASCHERARE queste manipolazioni!!!I dati forniti nell'articolo sono assolutamente fuorvianti poichè non tengono conto di una componente essenziale (l'equo compenso) che è appunto giustificata (ancorché non giustificabile) proprio per "compensare" le (presunte) perdite!Ammesso e non concesso che tali perdite esistano, esse sono già (PER LEGGE) risarcite (rectius: sovracompensate) dall'equo compenso (cui non a caso qui non viene fatto riferimento!)!!! Quante volte pretendono di essere risarciti??!SVEGLIA GENTE, SVEGLIA PI!!!
  • Anonimo scrive:
    Aumento sostanziale altro che crisi...
    MUSICA DIGITALE: FIMI, MERCATO CRESCIUTO 44% NEL 2006Nel 2006 la musica digitale e' cresciuta del 44%: la vendita di brani musicali via internet e tramite telefonia mobile ha reso complessivamente 16,7 milioni di euro raggiungendo il 6,11 % del mercato discografico italiano. Lo dice la Fimi, la federazione dell'industria musicale italiana, sottolineando che la musica da internet ha fatturato quasi 7 milioni di euro (+119 %), mentre il mobile ha fatto registrare guadagni per 9.7 milioni di euro (+ 15,8%). Lo scorso anno la musica scaricata legalmente dal web ha mostrato l'indice di crescita piu' incisivo e ha guadagnato quote rispetto alla telefonia mobile. Sono oltre 15 i negozi si musica online attivi in Italia e per seguire l'andamento del mercato dall'inizio del 2006, la Fimi ha lanciato con Nielsen Soundscan International l'elaborazione di una classifica ufficiale settimanale dei brani piu' scaricati dalla rete.Che la smettano di lamentarsi, guadagnano piu' di prima vendendo il nulla!
  • Ekleptical scrive:
    EMI: bye bye DRM!
    Le voci che giravano si confermano vere!La EMI rinuncia al DRM su iTunes!Gioia e gaudio.Sig. Mazza, so che le dispiacerà visto che coi DRM "che sono il futuro" la mena da anni, come vede la strada del DRM è segnata... verso la tomba!http://www.corriere.it/Primo_Piano/Spettacoli/2007/04_Aprile/02/emi_itune.shtml
    • MeX scrive:
      Re: EMI: bye bye DRM!
      tranquillo.. tanto "non autenticato" ha già la risposta pronta:http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1944192&id=1943171&r=PI
  • Anonimo scrive:
    Tra Apple ed Emi è storico accordo
    http://www.repubblica.it/2005/b/sezioni/scienza_e_tecnologia/mondomac/emi-jobs/emi-jobs.html
  • MeX scrive:
    tanto direte che costa troppo...
    http://www.macitynet.it/macity/aA27754/index.shtmlvero?
    • Anonimo scrive:
      Re: tanto direte che costa troppo...
      - Scritto da: MeXhttp://www.macitynet.it/macity/aA27754/index.shtml
      vero?Che cosa ?Vedo solo un link ipertestuale.Cosa volevi dire ?Parla.
      • MeX scrive:
        Re: tanto direte che costa troppo...
        - Scritto da:

        - Scritto da: MeX
        http://www.macitynet.it/macity/aA27754/index.shtml

        vero?

        Che cosa ?

        Vedo solo un link ipertestuale.

        Cosa volevi dire ?

        Parla.sai a cosa servono i link ipertestuali?Cmq... visto che forse hai il tasto sinistro del mouse rotto ti riassumo...EMI venderà TUTTO il suo catologo senza DRM a 1,23 a brano, rimane immutato il prezzo dell'ALBUM preso "intero"Inoltre, pagando 30 centesimi puoi ottenere la copia senza DRM della musica già acquistata.... ah... e il bitrate è raddoppiato.
        • Anonimo scrive:
          Re: tanto direte che costa troppo...
          - Scritto da: MeX

          - Scritto da:



          - Scritto da: MeX


          http://www.macitynet.it/macity/aA27754/index.shtml


          vero?



          Che cosa ?



          Vedo solo un link ipertestuale.



          Cosa volevi dire ?



          Parla.

          sai a cosa servono i link ipertestuali?
          Cmq... visto che forse hai il tasto sinistro del
          mouse rotto ti
          riassumo...
          EMI venderà TUTTO il suo catologo senza DRM a
          1,23 a brano, rimane immutato il prezzo
          dell'ALBUM preso
          "intero"
          Inoltre, pagando 30 centesimi puoi ottenere la
          copia senza DRM della musica già acquistata....
          ah... e il bitrate è
          raddoppiato.Costa troppo.
          • MeX scrive:
            Re: tanto direte che costa troppo...
            bravo! come volevasi dimostrare.
          • Anonimo scrive:
            Re: tanto direte che costa troppo...
            - Scritto da: MeX
            bravo! come volevasi dimostrare.1.29 X 15 canzoni = 19.35 + energia elettrica + supporto fisiconiente copertina niente supporto e qualità inferiore al cd anche se 256 Kbps non sono da buttare. Insomma spesa quasi identica ma con minore qualità. Poi uno può anche dare l'emmepi3 a cani e porci senza fare ripping dal cd....
          • MeX scrive:
            Re: tanto direte che costa troppo...
            un CD in media costa di più e non ha 15 canzoni...ed inoltre 15 CANZONI a TUA scelta... perchè l'album costerà sempre 9,99, in linea di massima quindi il tuo paragone non esiste perchè non esiste un negozio in cui ti compri una compilation "personalizzata" con copertina e booklet :)il CD lo compri, lo impili in qualche mobile impolverato, lo rippi sul PC per copiartelo nel tuo lettore MP3... ecco perchè comprare il CD non ha senso.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 aprile 2007 16.38-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: tanto direte che costa troppo...
            Se lasciavano il drm e mettevano il costo a 30 centesimi era meglio, adesso 5/10 persone acquisteranno un brano dividendo la spesa e se lo scambieranno a mano.
          • Anonimo scrive:
            Re: tanto direte che costa troppo...
            - Scritto da:
            Se lasciavano il drm e mettevano il costo a 30
            centesimi era meglio, adesso 5/10 persone
            acquisteranno un brano dividendo la spesa e se lo
            scambieranno a
            mano.Parli per ipotesi o parli di cose concrete? Esperienza mia: compro mp3 senza protezioni, non li scambio.Inoltre vorrei fare presente comunque la vedi, se devi vendere, un brano in cinque è meglio di zero brani in cinque.
          • MeX scrive:
            Re: tanto direte che costa troppo...
            - Scritto da:
            Se lasciavano il drm e mettevano il costo a 30
            centesimi era meglio, adesso 5/10 persone
            acquisteranno un brano dividendo la spesa e se lo
            scambieranno a
            mano.è quello che si è sempre fatto con le musicassette e i CD... finchè il passaggio è manuale non intacca certo le vendite come il P2PUNO COMPRA -
            UN MILIONE SCARICA
          • Anonimo scrive:
            Re: tanto direte che costa troppo...
            - Scritto da:
            1.29 X 15 canzoni = 19.35 + energia elettrica +
            supporto fisicoIl mio mobile per raccogliere i CD costa, inoltre occupa uno spazio in casa pagato 1800 euro/mq...giusto per puntualizzare se vogliamo proprio fare i saputelli del "so io come si calcolano i costi"
            niente copertinala copertina c'è, se vuoi te la stampi.
            niente supportoIl supporto c'è, basta aggiungerci 30 centesimi di CD-R, se ti serve il CD-R.
            e qualità inferiore al cd anche se 256 Kbps
            non sono da buttare.i CD recenti fanno talmente schifo in qualità (compressione folle per farli suonare forte alla radio), che non cambia nulla. AAC (non MP3!) a 256 kbit è una qualità ECCELLENTE, comunque.
          • Anonimo scrive:
            Re: tanto direte che costa troppo...
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            1.29 X 15 canzoni = 19.35 + energia elettrica +

            supporto fisico

            Il mio mobile per raccogliere i CD costa, inoltre
            occupa uno spazio in casa pagato 1800
            euro/mq...giusto per puntualizzare se vogliamo
            proprio fare i saputelli del "so io come si
            calcolano i
            costi"

            Vogliamo mettere il costo del computer nettamente superiore a quello di un mobiletto?


            niente copertina

            la copertina c'è, se vuoi te la stampi.
            Uguale uguale come qualità a quella uscita da una tipografia


            niente supporto

            Il supporto c'è, basta aggiungerci 30 centesimi
            di CD-R, se ti serve il
            CD-R.

            Uguale uguale come qualità ad un CD stampato

            e qualità inferiore al cd anche se 256 Kbps

            non sono da buttare.

            i CD recenti fanno talmente schifo in qualità
            (compressione folle per farli suonare forte alla
            radio), che non cambia nulla. AAC (non MP3!) a
            256 kbit è una qualità ECCELLENTE,
            comunque.
            Sui CD la musica non è compressa, se non lo sai. Per il resto, mi tocca a malincuore quotarti, visto che comunque i 256kbs sono una qualità eccellente paragonabile in tutto e per tutto a quella di un CD
          • Anonimo scrive:
            Re: tanto direte che costa troppo...
            - Scritto da:
            Vogliamo mettere il costo del computer
            nettamente superiore a quello di un
            mobiletto?e dove sta scritto che ci vuol un particolare computer potente per scaricare un pezzo?? Basta che ci giri iTunes.
            Uguale uguale come qualità a quella uscita da
            una tipografiaDipende dalla stampante, ovviamente. Io della copertina, sinceramente.
            Sui CD la musica non è compressa, se non lo
            sai.Ma ROTFL!!! Pontifichi su la compressione, e neanche hai capito di cosa si sta parlando. NON parlo di compressione intesa come compressione *dati*, sto parlando della compressione del segnale audio fatta per far suonare "forte" il CD, che ha annullato il vantaggio principale che il CD aveva, cioè la dinamica. I dischi di oggi sono talmente vergognosamente e violentemente compressi, che fanno schifo già in CD, e NON peggiorano più di tanto quando usi la compressione dei dati, perchè già nascono con una dinamica ristretta.In pratica, c'è poco da fare i sofistici sulla qualità, quando l'incisione in origine fa pena. Vai a risentirti un *buon* vinile anni '70, e vedrai come si sente...ma anche un CD fine anni '80 (es. "Bad" di M.Jackson) suona infinitamente meglio dell'immondizia attuale, dove ci sono al massimo 2-3 db di differenza tra il suono più forte e quello più debole...
          • Anonimo scrive:
            Re: tanto direte che costa troppo...
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Vogliamo mettere il costo del computer

            nettamente superiore a quello di un

            mobiletto?

            e dove sta scritto che ci vuol un particolare
            computer potente per scaricare un pezzo?? Basta
            che ci giri
            iTunes.
            Non so che mobiletti portacd hai tu, ma un qualsiasi computer, anche di 5 anni fa, costa più di uno stupido mobiletto portacd.



            Uguale uguale come qualità a quella uscita da

            una
            tipografia

            Dipende dalla stampante, ovviamente. Però, hai una stampante che stampa uguale uguale alla tipografia, magari con tanto di rilegatura e copertina cartonata. Complimenti, per 50 euro di stampante deve essere stato un affare.Io della
            copertina,
            sinceramente.
            Tu della copertina sinceramente, io invece la copertina la ritengo importante.


            Sui CD la musica non è compressa, se non lo

            sai.

            Ma ROTFL!!! Pontifichi su la compressione, e
            neanche hai capito di cosa si sta parlando. NON
            parlo di compressione intesa come compressione
            *dati*, sto parlando della compressione del
            segnale audio fatta per far suonare "forte" il
            CD, che ha annullato il vantaggio principale che
            il CD aveva, cioè la dinamica.Non so che musica ascolti tu, quella che ascolto io è ancora fatta da professionisti.
    • Anonimo scrive:
      Re: tanto direte che costa troppo...
      Adesso ho notato: su indiestore ora vende pure emi, a 320kbs senza drm, canzoni a 99 cents. http://www2.7digital.com/stores/productDetail.aspx?shop=531&product=56304&sid=951104
      • Anonimo scrive:
        Re: tanto direte che costa troppo...
        - Scritto da:

        Adesso ho notato: su indiestore ora vende pure
        emi, a 320kbs senza drm, canzoni a 99 cents.


        http://www2.7digital.com/stores/productDetail.aspx
        Son sterline... non euro :)
    • Anonimo scrive:
      Re: tanto direte che costa troppo...

      dove li compri i brani a 99 centesimi senza DRM?
      Sono curioso!emusic, cara la mia scimmietta :D
    • MeX scrive:
      Re: tanto direte che costa troppo...
      emusic:Punto primo trovi quasi solo indipendenti.Punto secondo... emusic una canzone ti può costare anche 20... con l'abbonamento mensile... se scarichi UNA canzone paghi sempre 20
      • Anonimo scrive:
        Re: tanto direte che costa troppo...
        - Scritto da: MeX
        emusic:
        Punto primo trovi quasi solo indipendenti.Quindi? Guarda che non vale l'equazione indipendenti = medda. Al massimo indipendenti = pochi o nessun passaggio su MTV. Non trovo questo una grossa perdita.
        Punto secondo... emusic una canzone ti può
        costare anche 20... con l'abbonamento
        mensile... se scarichi UNA canzone paghi sempre
        20Non sei obbligato a fare l'abbonamento mensile. Puoi comprare canzoni a 99 cent. Se non ti va bene emusic, puoi anche usare indiestore, sito che ti è stato segnalato.
        • Anonimo scrive:
          Re: tanto direte che costa troppo...
          - Scritto da:

          - Scritto da: MeX

          emusic:

          Punto primo trovi quasi solo indipendenti.

          Quindi? Guarda che non vale l'equazione
          indipendenti = medda. Al massimo indipendenti =vuol solo dirti che la scelta è inferiore e che c'è gente che è indipendente per scelta d'altri.Sia chiaro anche le major alle volte fanno delle scelte sconcertanti.
          pochi o nessun passaggio su MTV. Non trovo questo
          una grossa
          perdita.
          Quello di mtv è un luogo comune.

          Punto secondo... emusic una canzone ti può

          costare anche 20... con l'abbonamento

          mensile... se scarichi UNA canzone paghi sempre

          20

          Non sei obbligato a fare l'abbonamento mensile.
          Puoi comprare canzoni a 99 cent. Se non ti va
          bene emusic, puoi anche usare indiestore, sito
          che ti è stato
          segnalato.Qui non sembrerebbe:http://www.emusic.com/help/index.htmlSi parla di sottoscrizioni mensili.
          • Anonimo scrive:
            Re: tanto direte che costa troppo...

            Qui non sembrerebbe:
            http://www.emusic.com/help/index.html
            Si parla di sottoscrizioni mensili.Q: How does the eMusic subscription work?A: Our subscription program is simple. For each 30 day period you receive a fixed number of downloads for one low price. Every 30 days your account is refreshed with the appropriate number of downloads. Downloads do not rollover from one period to the next.Vuol per caso dire che se in un mese non scarico niente allora ho buttato nel cesso i 12,99 dollari ?
        • MeX scrive:
          Re: tanto direte che costa troppo...

          Quindi? Guarda che non vale l'equazione
          indipendenti = medda. Al massimo indipendenti =
          pochi o nessun passaggio su MTV. Non trovo questo
          una grossa
          perdita.si ma se a me piace una canzone che ho sentito per radio o su MTV? so che su emusic non la trovo

          Non sei obbligato a fare l'abbonamento mensile.
          Puoi comprare canzoni a 99 cent. Se non ti va
          bene emusic, puoi anche usare indiestore, sito
          che ti è stato
          segnalato.si... ma non trovo TUTTA la musica che mi interessa...
          • Anonimo scrive:
            Re: tanto direte che costa troppo...


            Quindi? Guarda che non vale l'equazione

            indipendenti = medda. Al massimo indipendenti =

            pochi o nessun passaggio su MTV. Non trovo
            questo

            una grossa

            perdita.

            si ma se a me piace una canzone che ho sentito
            per radio o su MTV? so che su emusic non la
            trovoSono problemi tuoi, la radio ho smesso di sentirla da un bel pezzo




            Non sei obbligato a fare l'abbonamento mensile.

            Puoi comprare canzoni a 99 cent. Se non ti va

            bene emusic, puoi anche usare indiestore, sito

            che ti è stato

            segnalato.

            si... ma non trovo TUTTA la musica che mi
            interessa...neanche su itunz se è per quello :D
          • Anonimo scrive:
            Re: tanto direte che costa troppo...
            - Scritto da: MeX

            Quindi? Guarda che non vale l'equazione

            indipendenti = medda. Al massimo indipendenti =

            pochi o nessun passaggio su MTV. Non trovo
            questo

            una grossa

            perdita.

            si ma se a me piace una canzone che ho sentito
            per radio o su MTV? so che su emusic non la
            trovo




            Non sei obbligato a fare l'abbonamento mensile.

            Puoi comprare canzoni a 99 cent. Se non ti va

            bene emusic, puoi anche usare indiestore, sito

            che ti è stato

            segnalato.

            si... ma non trovo TUTTA la musica che mi
            interessa...Pensa un po', le ultime canzoni che ho comprato non erano su iTS. Dura la vita...
          • Anonimo scrive:
            Re: tanto direte che costa troppo...
            - Scritto da: MeX

            Quindi? Guarda che non vale l'equazione

            indipendenti = medda. Al massimo indipendenti =

            pochi o nessun passaggio su MTV. Non trovo
            questo

            una grossa

            perdita.

            si ma se a me piace una canzone che ho sentito
            per radio o su MTV? so che su emusic non la
            trovo




            Non sei obbligato a fare l'abbonamento mensile.

            Puoi comprare canzoni a 99 cent. Se non ti va

            bene emusic, puoi anche usare indiestore, sito

            che ti è stato

            segnalato.

            si... ma non trovo TUTTA la musica che mi
            interessa...Povero, non trova la Britney per segarsi. (troll)
          • Anonimo scrive:
            Re: tanto direte che costa troppo...
            - Scritto da:

            - Scritto da: MeX


            Quindi? Guarda che non vale l'equazione


            indipendenti = medda. Al massimo indipendenti
            =


            pochi o nessun passaggio su MTV. Non trovo

            questo


            una grossa


            perdita.



            si ma se a me piace una canzone che ho sentito

            per radio o su MTV? so che su emusic non la

            trovo







            Non sei obbligato a fare l'abbonamento
            mensile.


            Puoi comprare canzoni a 99 cent. Se non ti va


            bene emusic, puoi anche usare indiestore, sito


            che ti è stato


            segnalato.



            si... ma non trovo TUTTA la musica che mi

            interessa...

            Povero, non trova la Britney per segarsi. (troll)Fatti suoi almeno non sta a insegnare agli altri cosa deve piacere e cosa no !!!
          • Anonimo scrive:
            Re: tanto direte che costa troppo...



            si... ma non trovo TUTTA la musica che mi


            interessa...



            Povero, non trova la Britney per segarsi.
            (troll)


            Fatti suoi almeno non sta a insegnare agli altri
            cosa deve piacere e cosa no
            !!!Un altro esperto di pippe (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: tanto direte che costa troppo...
            - Scritto da:



            si... ma non trovo TUTTA la musica che mi



            interessa...





            Povero, non trova la Britney per segarsi.

            (troll)





            Fatti suoi almeno non sta a insegnare agli altri

            cosa deve piacere e cosa no

            !!!
            Un altro esperto di pippe (rotfl)Si vede che il più riconosce il meno (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • MeX scrive:
      Re: tanto direte che costa troppo...

      Fuffa. Io compro musica per ascoltarla su iPod.
      Oltre i 160kbs per un mp3 è fuffa, non riuscirei
      a distinguere nessuna differenza su un test
      doppio cieco. Comunque quella che compro a 99
      cents ha già quella
      qualità.
      quindi se la usi sull'ipod il DRM non ti da nessuna limitazione di sorta... qual'è il problema?Puoi continuare a pagare 99cents per le song con DRM... e poi se ti piace un album se vuoi te lo compri al doppio di bitrate senza DRM allo stesso prezzo... non male no?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 aprile 2007 17.01-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: tanto direte che costa troppo...
        - Scritto da: MeX

        Fuffa. Io compro musica per ascoltarla su iPod.

        Oltre i 160kbs per un mp3 è fuffa, non riuscirei

        a distinguere nessuna differenza su un test

        doppio cieco. Comunque quella che compro a 99

        cents ha già quella

        qualità.



        quindi se la usi sull'ipod il DRM non ti da
        nessuna limitazione di sorta... qual'è il
        problema?Sono legato all'ipod e ad itunes. Non posso ascoltarli sotto linux, non posso ascoltarli su un altro lettore, domani se decido di cambiare sistema devo ricomprarmi le canzoni. Queste sono le motivazioni più immediate. Secondariamente non voglio che sia un software che risponde ad una casa discografica che decidere cosa posso fare o non fare.
        Puoi continuare a pagare 99cents per le song con
        DRM... Non ho mai comprato canzoni con DRM, non so se mi sono spiegato, ma solo SENZA DRM. Se ci fossero solo canzoni con DRM non comprerei proprio nulla. Sono il cliente, decido io cosa comprare.e poi se ti piace un album se vuoi te lo
        compri al doppio di bitrate senza DRM allo stesso
        prezzo... non male
        no?No, per me invece è male.
        • Anonimo scrive:
          Re: tanto direte che costa troppo...
          - Scritto da:
          Sono legato all'ipod e ad itunes. Non posso
          ascoltarli sotto linux, non posso ascoltarli su
          un altro lettore, domani se decido di cambiare
          sistema devo ricomprarmi le canzoni.Se è VERO, come hai detto TU, che la qualità non ti interessa sia eccelsa, i brani con DRM comprati da iTunes si POSSONO benissimo masterizzare come CD-Audio normali, e in quel modo hanno perso TUTTE le protezioni e li puoi sentire su qualsiasi lettore CD, in macchina, etc. Nessuno ti vieta di ri-ripparteli in un formato sprotetto a tua scelta, al bitrate che vuoi.
          • Anonimo scrive:
            Re: tanto direte che costa troppo...

            Nessuno ti vieta di ri-ripparteli in un formato
            sprotetto a tua scelta, al bitrate che
            vuoi.Perchè tutti questi passaggi? Li compro DIRETTAMENTE SENZA DRM!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: tanto direte che costa troppo...
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            Sono legato all'ipod e ad itunes. Non posso

            ascoltarli sotto linux, non posso ascoltarli su

            un altro lettore, domani se decido di cambiare

            sistema devo ricomprarmi le canzoni.


            Se è VERO, come hai detto TU, che la qualità non
            ti interessa sia eccelsa, i brani con DRM
            comprati da iTunes si POSSONO benissimo
            masterizzare come CD-Audio normali, e in quel
            modo hanno perso TUTTE le protezioni e li puoi
            sentire su qualsiasi lettore CD, in macchina,
            etc.


            Nessuno ti vieta di ri-ripparteli in un formato
            sprotetto a tua scelta, al bitrate che
            vuoi.

            Perchè devo fare tutta questa trafila di dubbia legalità - la licenza della musica iTunesStore impedisce esplicitamente l'aggiramento dei sistemi di protezione DRM, la licenza ti offre solo la possibilità di masterizzare su CD 5 volte una playlist, un ripping successivo potrebbe tranquillamente essere inteso da un tribunale come un metodo per aggirare i sistemi di protezione, quale in effetti è - se compro musica proprio per essere in regola? Perchè io come cliente devo fare il doppio della fatica? No, grazie, compro senza DRM. Poi tu sei libero di comprare file coperti da DRM, sia chiaro, io però non do nemmeno un cent a chi mi tratta preventivamente da ladro.
        • Anonimo scrive:
          Re: tanto direte che costa troppo...


          Puoi continuare a pagare 99cents per le song con

          DRM...

          Non ho mai comprato canzoni con DRM, non so se mi
          sono spiegato, ma solo SENZA DRM. Se ci fossero
          solo canzoni con DRM non comprerei proprio nulla.
          Sono il cliente, decido io cosa
          comprare.STRAQUOTO, se non trovo, es. i pink floyd SENZA DRM, sono problemi LORO non miei!
          • Anonimo scrive:
            Re: tanto direte che costa troppo...
            - Scritto da:
            STRAQUOTO, se non trovo, es. i pink floyd SENZA
            DRM, sono problemi LORO non
            miei!Beh, visto che proprio loro sono EMI, ora li trovi SIA in DRM che non, la scelta è tua, quindi il problema non si pone.Tra l'altro, proprio i Pink Floyd sono un gruppo che non ha senso comprare in canzone singola, per cui, acquistando l'intero album, il costo sarebbe lo stesso 9.99, e la qualità doppia rispetto a prima.
  • FDG scrive:
    EMI-Apple, niente DRM!
    http://www.repubblica.it/2005/b/sezioni/scienza_e_tecnologia/mondomac/emi-jobs/emi-jobs.html
    • Anonimo scrive:
      Re: EMI-Apple, niente DRM!
      - Scritto da: FDG
      http://www.repubblica.it/2005/b/sezioni/scienza_e_E TRE.L'ho gia' postato io.Ma guardare prima, nessuno eh ?
      • Anonimo scrive:
        Re: EMI-Apple, niente DRM!
        - Scritto da:
        Ma guardare prima, nessuno eh ?Ahhhhhh, ma e' in linguaggio locale, allora scuse a meta'.
  • Anonimo scrive:
    Ormai il Trend e' costante
    in discesa.Perche' non si comprano piu' i Cd interi, ma solo i brani che piacciono, cioe' si evitano i "riempitivi" degli LP.Quando l'online raggiungera' una quota decente (io spero mai, a meno di avere la possiblita' di fare download di .wav o .flac senza quei malefici drm) questi signori dovranno darsi una bella ridimensionata.A mio parare sono finite due epoche: Quella dell' LP e quella delle case discografiche, che fra poco faranno quello che avrebbero sempre dovuto fare: stampa e distribuzione della musica, non la risocssione di diritti o i contratti con gli autori per lo sfruttamento delle loro opere.Forse il mondo, grazie ad Internet, migliorera' un tantinello. (non molto, eh! Queste sono sciocchezze in confronto a ben altri problemi)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ormai il Trend e' costante
      Un trend e' un trend. Non puo' essere costante o incostante.Va in una certa direzione, per cui e' un trend.Finche' non cambia.Trend costante = una sega.
  • Anonimo scrive:
    EMI Music launches DRM-Free iTunes
    http://appleinsider.com/article.php?id=2623Mo la musica di EMI e' libera da drmVediamo quali panzane vi inventate ora pur di continuare a scaricare a sbafo
    • Anonimo scrive:
      Re: EMI Music launches DRM-Free iTunes
      - Scritto da:
      http://appleinsider.com/article.php?id=2623L'ho scritto prima io.
  • Anonimo scrive:
    EMI
    http://www.marketwatch.com/News/Story/Story.aspx?guid=%7b5C43B78A-DFE4-45FF-89B0-3067D9333D98%7d&siteid=yhoo&dist=yhooBurp(e' in inglese, prima che il solito tizio che non capisce un'acca vada li' e dica "ma perche' posti roba in inglese?")
  • Anonimo scrive:
    Io ho 40 canzoni gratis...
    Ho 40 canzoni gratis su Itunes con i vari codici che mi sono fatto regalare dalle bottigliette di alcune feste e locali vari... ma non so assolutamente cosa comprare...Ho preso alcuni singoli degli Oasis, un disco The Fratellis Live from London fatto per Itunes...carino... ma se giro un po' il sito non c'e' niente di decente...Quindi il problema non e' se c'e' roba gratis o meno come sul P2P, ma semplcemente che non fanno musica di qualita' ma solo musica usa e getta destinata alle radio e alle 15-20 apparizioni di sfuggita mentre guidi. Niente a che vedere con musica da album e cd da conservare e riascoltare associando ogni canzone ad uno stato d'animo.Chiedo troppo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ho 40 canzoni gratis...
      - Scritto da:
      Ho 40 canzoni gratis su Itunes con i vari codici
      che mi sono fatto regalare dalle bottigliette di
      alcune feste e locali vari... ma non so
      assolutamente cosa
      comprare...

      Ho preso alcuni singoli degli Oasis, un disco The
      Fratellis Live from London fatto per
      Itunes...carino... ma se giro un po' il sito non
      c'e' niente di
      decente...

      Quindi il problema non e' se c'e' roba gratis o
      meno come sul P2P, ma semplcemente che non fanno
      musica di qualita' ma solo musica usa e getta
      destinata alle radio e alle 15-20 apparizioni di
      sfuggita mentre guidi. Niente a che vedere con
      musica da album e cd da conservare e riascoltare
      associando ogni canzone ad uno stato
      d'animo.

      Chiedo troppo?No, non chiedi troppo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io ho 40 canzoni gratis...
        - Scritto da:

        Chiedo troppo?
        No, non chiedi troppo.Impara il quoting, chiedo troppo ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Io ho 40 canzoni gratis...
          - Scritto da:


          No, non chiedi troppo.

          Impara il quoting, chiedo troppo ?Porello lo attacchi cosi' :)
    • Ekleptical scrive:
      Re: Io ho 40 canzoni gratis...
      Usa Pandora.com con codice postale farlocco (o LastFM.it, ma funziona molto meno bene) e vedi che di roba da scaricare ne scopri a iosa!Chi fa questi discorsi in genere è ignorantello e disinformato. Visto che hai musica gratis, esplora un po'!
  • Anonimo scrive:
    hackato il blog di matt cutts
    leggete qui!http://www.risposteatutto.com/blog/2007/04/02/matt-cutts-blog-hacked.html
    • Anonimo scrive:
      Re: hackato il blog di matt cutts
      - Scritto da:
      leggete qui!
      http://www.risposteatutto.com/blog/2007/04/02/mattCosa ? Vedo solo un link ipertestuale.
      • Anonimo scrive:
        Re: hackato il blog di matt cutts
        "No, my blog was not hacked it was April Fools Day!"http://www.mattcutts.com/blog/april-fools-day-2007/
  • pikappa scrive:
    Tolgano i DRM
    Allora si che si potrà comprare online
    • Anonimo scrive:
      Re: Tolgano i DRM

      Allora si che si potrà comprare onlineemusic NON ha DRM, costa poco e NON ha major tra le pa@@e!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Tolgano i DRM
      - Scritto da: pikappa
      Allora si che si potrà comprare onlineIl DRM e' un falso problema... da Itunes scarichi le canzoni che vuoi in m4p (protetto) lo sproteggi (legalmente) convertendolo in mp3 e lo usi come se fosse un cd normalissimo solo che un cd su itunes ti costa 10 euro invece di 30?!Il DRM e' solo una scusa per continuare a scaricare senza pagare nemmeno quei 10 euro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tolgano i DRM
        - Scritto da:

        - Scritto da: pikappa

        Allora si che si potrà comprare online

        Il DRM e' un falso problema... da Itunes scarichi
        le canzoni che vuoi in m4p (protetto) lo
        sproteggi (legalmente) convertendolo in mp3 e lo
        usi come se fosse un cd normalissimo solo che un
        cd su itunes ti costa 10 euro invece di
        30?!

        Il DRM e' solo una scusa per continuare a
        scaricare senza pagare nemmeno quei 10
        euro.Oggi jobs e il ceo di EMI parleranno e _probabilmente_ la EMI rendera' drm-free tutto la sua musica che vende su iTunes.Se cosi' sara' voglio vedere tutti i tromboni del drm-free se compreranno la musica li o se continueranno a scaricarla a sbafo perche' "va bene non c'e' il drm MA il mp3 e un formato proprietario e quindi finche' non la fanno in un formato free (tipo ogg) non va bene e la liberta' e la cultura e bla bla bla e io me la scarico dal mulo"Staremo a vedere
        • Anonimo scrive:
          Re: Tolgano i DRM


          Il DRM e' solo una scusa per continuare a

          scaricare senza pagare nemmeno quei 10

          euro.

          Oggi jobs e il ceo di EMI parleranno e
          _probabilmente_ la EMI rendera' drm-free tutto la
          sua musica che vende su
          iTunes.


          Se cosi' sara' voglio vedere tutti i tromboni
          del drm-free se compreranno la musica li o se
          continueranno a scaricarla a sbafo perche' "va
          bene non c'e' il drm MA il mp3 e un formato
          proprietario e quindi finche' non la fanno in un
          formato free (tipo ogg) non va bene e la liberta'
          e la cultura e bla bla bla e io me la scarico dal
          mulo"P.S. la musica che scarico da emusic è già drm free e costa veramente poco, giobbs può andare a giocare da un'altra parte :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Tolgano i DRM

            P.S. la musica che scarico da emusic è già drm
            free e costa veramente poco, giobbs può andare a
            giocare da un'altra parte :D
            Oh che due palle co sto emusic,mp3 a 192k E etichette "indipendenti".Ma tientelo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tolgano i DRM


            P.S. la musica che scarico da emusic è già drm

            free e costa veramente poco, giobbs può andare a

            giocare da un'altra parte :D


            Oh che due palle co sto emusic,
            mp3 a 192k E etichette "indipendenti".

            Ma tientelo.Stai tranquillo, a me va benissimo, sei tu che ingrassi giobbs :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Tolgano i DRM

            Stai tranquillo, a me va benissimo, sei tu che
            ingrassi giobbs
            :Dche e' l'unico che mi vende la musica che mi piace/interessa.Tu ingrassa emusic e buon divertimento :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Tolgano i DRM


            Stai tranquillo, a me va benissimo, sei tu che

            ingrassi giobbs

            :D
            che e' l'unico che mi vende la musica che mi
            piace/interessa.

            Tu ingrassa emusic e buon divertimento :Dsai come ingrassano a 30 centesimi a brano :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Tolgano i DRM
      - Scritto da: pikappa
      Allora si che si potrà comprare onlineemi l'ha tolto, mo non hai piu scuse
  • Anonimo scrive:
    Che vadano a quel paese
    Cavolo, ma secondo loro il mercato è un'equazione di massa?? Perchè mai le loro vendite complessive devono restare costanti nel tempo??Mi vien voglia di insultarli come non ho mai fatto. Ma che siamo noi, delle pecore da mungere? Se vogliono mantenere i loro profitti costati che comincino loro a comprarsi i loro cd.Dannati. :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@
  • Anonimo scrive:
    Niente album, niente DRM e prezzi bassi
    Per incentivare le vendite di musica online sono 4 le cose da fare:1) scordarsi gli album. Ormai si acquistano i singoli brani, l'era degli album 'gonfiati' con 1 pezzo valido e 10 pezzi di 'contenimento' è finita.2) Togliere DRM3) abbassare i prezzi. 90 centesimi su iTunes store è un prezzo ancora alto.4) non rompere le scatole al P2P. Infatti il P2P è uno strumento di diffusione culturale. E' un sistema per conoscere artisti e gruppi nuovi.Basta poco, che ce vo'?
    • Ekleptical scrive:
      Re: Niente album, niente DRM e prezzi ba
      - Scritto da:
      4) non rompere le scatole al P2P. Infatti il P2P
      è uno strumento di diffusione culturale. E' un
      sistema per conoscere artisti e gruppi
      nuovi.Va beh, ormai questa è una scusa vecchia.Il miglior modo al mondo per conoscere gruppi e artisti nuovi sono Pandora.com e LastFM.it!! (Il primo in particolare). Semplicemente non c'è paragone!Col p2p non scopri niente, scarichi quello che già conosci. Se invece parliamo di scrocco puro è un altro discorso! :P
      • mister_xyz scrive:
        Re: Niente album, niente DRM e prezzi ba
        - Scritto da: Ekleptical
        - Scritto da:


        4) non rompere le scatole al P2P. Infatti il P2P

        è uno strumento di diffusione culturale. E' un

        sistema per conoscere artisti e gruppi

        nuovi.

        Va beh, ormai questa è una scusa vecchia.
        Il miglior modo al mondo per conoscere gruppi e
        artisti nuovi sono Pandora.com e LastFM.it!! (Il
        primo in particolare). Semplicemente non c'è
        paragone!
        Settimana scorsa ho trovato anche questo:http://musicovery.com/
        • Anonimo scrive:
          Re: Niente album, niente DRM e prezzi ba
          - Scritto da: mister_xyz

          - Scritto da: Ekleptical

          - Scritto da:




          4) non rompere le scatole al P2P. Infatti il
          P2P


          è uno strumento di diffusione culturale. E' un


          sistema per conoscere artisti e gruppi


          nuovi.



          Va beh, ormai questa è una scusa vecchia.

          Il miglior modo al mondo per conoscere gruppi e

          artisti nuovi sono Pandora.com e LastFM.it!! (Il

          primo in particolare). Semplicemente non c'è

          paragone!



          Settimana scorsa ho trovato anche questo:
          http://musicovery.com/GRAZIEEEE, non lo conoscevo!!Sei un grande!
  • Anonimo scrive:
    e piu' avanti si andra'..
    venderete sempre meno, diamo una lezione a questi signori. Non comprate DvD,Cd,non andate al cinema, teatro, ecc. ecc. A volte non è facile rinunciare... pero' spesso si' vista la qualita scadente di certi prodotti.
    • Anonimo scrive:
      Re: e piu' avanti si andra'..
      - Scritto da:
      venderete sempre meno, diamo una lezione a questi
      signori. Non comprate DvD,Cd,non andate al
      cinema, teatro, ecc. ecc.

      A volte non è facile rinunciare... pero' spesso
      si' vista la qualita scadente di certi
      prodotti.
      E non scaricate a sbafo
    • Anonimo scrive:
      Re: e piu' avanti si andra'..
      - Scritto da:
      A volte non è facile rinunciare... Non si sta parlando di pane o di acqua.Ma di musichette.Ma c'e' gente che non riesce neanche a smettere di fumare.Che pitocchi.
  • xWolverinex scrive:
    Il NEGOZIO DI MUSICA del futuro..
    .. non dovrebbe contenere altro che un pc, una linea ad alta velocita', una stampante laser a colori. Punto.Il cliente va', dice al negoziante quale album vuole. Il negoziante scarica i brani relativi e li masterizza. Se il cliente vuole per un piccolo sovrapprezzo puo' stamparsi la copertina del cd o farsi stampare anche la superfice del cd stesso. Le grandi etichette eliminerebbero la produzione di roba che nel 99% dei casi rimane sugli scaffali o nei magazzini, enorme risparmio sia in termini di costi che di distribuzione di materiale. L'artista potrebbe farsi i brani da solo e venderli direttamente online negli stores appositi dai quali i negozianti potrebbero scaricarli e masterizzarli ai clienti.Ah gia'... dimenticavo.. cosi' le grandi etichette non avrebbero senso di esistere.. e associazioni come FIMI IFPI e cazzabubboli vari. Associazioni che NULLA portano all'ARTE. NULLA. Se fosse l'artista a vendere direttamente il suo lavoro (come sarebbe giusto...) come si alimenterebbe tutto questo mercato perverso che tiene in piedi pachidermi del genere. Ci si arrivera'. E' questione di tempo ma ci si arrivera'. Si tratta di limitare i danni che nel frattempo queste associazioni ed etichette tentano di mettere in atto (vedi RIAA nel consorzio per internet2..) Gianni.. sono ottimista !
    • Anonimo scrive:
      Re: Il NEGOZIO DI MUSICA del futuro..
      La cosa che non hai detto è che nonostante un notevole risparmio in infrastrutture, LORO faranno di tutto per mantenere gli stessi prezzi odierni di CD e DVD.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il NEGOZIO DI MUSICA del futuro..
      - Scritto da: xWolverinex
      .. non dovrebbe contenere altro che un pc, una
      linea ad alta velocita', una stampante laser a
      colori.
      Wol, se ti interessa sto cercando di realizzarlo già da un paio d'anni... mettimoci in contatto:fwdprojects (at) email (dot) it
      • xWolverinex scrive:
        Re: Il NEGOZIO DI MUSICA del futuro..
        Credo che realizzarlo ora, dal punto di vista legale, non sia fattibile. Anche per via della questione DRM. Anzi, soprattutto per quel motivo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il NEGOZIO DI MUSICA del futuro..
          - Scritto da: xWolverinex
          Credo che realizzarlo ora, dal punto di vista
          legale, non sia fattibile. Anche per via della
          questione DRM. Anzi, soprattutto per quel motivo.

          Fattibilissimo, non preoccuparti. Guarda qua:http://www.freedomtoaster.org/Per il discorso dei diritti non c'è nessun problena, basta che paghi (basta contrattare l'ufficio accordi/convenzioni della SIAE) e ti fanno fare quello che vuoi.Again, se ti interessa contattami.Marco Ravichfwdprojects (at) email (dot) it
    • Anonimo scrive:
      Re: Il NEGOZIO DI MUSICA del futuro..
      - Scritto da: xWolverinex
      .. non dovrebbe contenere altro che un pc, una
      linea ad alta velocita', una stampante laser a
      colori.

      Punto.

      Il cliente va'Scusa, mi spieghi perchè devo "andare", quindi aumentare i costi per pagare il negozio, il negoziante e la sua struttura, quando posso fare la STESSA cosa da casa ?Il senso di iTunes e del download digitale è, mi spiace per i negozi, ELIMINARE gli intermediari, si spera per abbassare i costi e, si spera, per permettere la pubblicazione di dischi di artisti più "di nicchia", che magari non sarebbero stati mai pubblicati altrimenti.
      • xWolverinex scrive:
        Re: Il NEGOZIO DI MUSICA del futuro..
        Per il semplice fatto che non tutti hanno internet, o hanno voglia, o tempo. Non ho mica detto che un cd cosi' dovresti pagarlo i soliti 20 euro.Quanto ti costa l'abbonamendo xdsl ?Quanto ti costano i supporti vuoti ?Quanto ti costa una stampante a colori laser?Non ti parlo con i prezzi attuali ad 1 euro a canzone. Sarebbe infattibile e antieconomico. Ma se un album costasse 2 euro (ed e' fattibile se vai a scomporre i prezzi), ci metti altri 2 euro di lavoro e materiali, e hai 1 album su cd a 4 euro. Farebbe schifo ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Il NEGOZIO DI MUSICA del futuro..

          Non ti parlo con i prezzi attuali ad 1 euro a
          canzone. Sarebbe infattibile e antieconomico. Ma
          se un album costasse 2 euro (ed e' fattibile se
          vai a scomporre i prezzi), ci metti altri 2 euro
          di lavoro e materiali, e hai 1 album su cd a 4
          euro.

          Farebbe schifo ?No,anzi li pago già così su emusic :) :) :)
  • xWolverinex scrive:
    99 centesimi per un branno con DRM...
    .. e' sempre TROPPO.Per non parlare di ringtonrs, truetones, sboccodesanguetones.. Quando si inizio' a parlare di iTunes e DRM l'avevo detto che bisognava solo aspettare che la gente si rendesse conto delle restrizioni di Apple per "sgonfiare" di molto la superbia Apple, e cosi' e' avvenuto (basta leggere anche qui su PI le notizie su itune). Gli italiani sono tecnoloficamente pachidermici. Quando si renderanno conto del DRM e le vendite caleranno cosa dira' Mazza? La colpa e' della pirateria ! Ovvio. E comunque.. 99 centesimi per un MP3 con DRM e' sempre TROPPO.
    • Anonimo scrive:
      Re: 99 centesimi per un branno con DRM...

      Gli italiani sono tecnoloficamente pachidermici.
      Quando si renderanno conto del DRM e le vendite
      caleranno cosa dira' Mazza? La colpa e' della
      pirateria !
      Ovvio.

      E comunque.. 99 centesimi per un MP3 con DRM
      e' sempre
      TROPPO. passate a emusic!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: 99 centesimi per un branno con DRM...
      - Scritto da: xWolverinex
      .. e' sempre TROPPO.
      Per non parlare di ringtonrs, truetones,
      sboccodesanguetones..


      Quando si inizio' a parlare di iTunes e DRM
      l'avevo detto che bisognava solo aspettare che la
      gente si rendesse conto delle restrizioni di
      Apple per "sgonfiare" di molto la superbia Apple,
      e cosi' e' avvenuto (basta leggere anche qui su
      PI le notizie su itune).

      Gli italiani sono tecnoloficamente pachidermici.
      Quando si renderanno conto del DRM e le vendite
      caleranno cosa dira' Mazza? La colpa e' della
      pirateria !
      Ovvio.

      E comunque.. 99 centesimi per un MP3 con DRM
      e' sempre
      TROPPO. 1 il drm è solo nel file m4p ma se lo si trasforma in mp3 o lo si masterizza e poi si ottiene l'mp3 il drm non c'e' piu' e puoi farci quel che vuoi (nei limiti della licenza).Quindi non hai alcuna limitazione.Un album intero ti costa meno di 10 euro, che e' quello che da anni volevamo...(se costasse 10 euro lo comprerei pure...ti ricordi?) bene... adesso mancano solo canzoni e artisti di qualita' per motivare l'acquisto...e io non ne vedo molti in giro.
      • Anonimo scrive:
        Re: 99 centesimi per un branno con DRM...

        Quindi non hai alcuna limitazione.
        Un album intero ti costa meno di 10 euro, che e'
        quello che da anni volevamo...(se costasse 10
        euro lo comprerei pure...ti ricordi?) bene...
        adesso mancano solo canzoni e artisti di qualita'
        per motivare l'acquisto...e io non ne vedo molti
        in
        giro.Oggi Steve Jobs e il capo di EMI terrano un discorso nel quale _probabilmente_ EMI togliera il DRM dalla sua musica che offre tramite iTunes.Staremo a vedere.
      • xWolverinex scrive:
        Re: 99 centesimi per un branno con DRM..

        1 il drm è solo nel file m4p ma se lo si
        trasforma in mp3 o lo si masterizza e poi si
        ottiene l'mp3 il drm non c'e' piu' e puoi farci
        quel che vuoi (nei limiti della
        licenza).
        Quindi non hai alcuna limitazione.
        Un album intero ti costa meno di 10 euro, che e'
        quello che da anni volevamo...(se costasse 10
        euro lo comprerei pure...ti ricordi?) bene...
        adesso mancano solo canzoni e artisti di qualita'
        per motivare l'acquisto...e io non ne vedo molti
        in
        giro.A volte mi chiedo se chi legge P.I. di I. ne sappia qualcosina. Il drm c'e' solo negli mp4. Che e' un formato compresso. Lo devi convertire in mp3. Che e' un altro formato compresso. Altra perdita di qualita' in questo passaggio. Per avere un file che neanche lontanamente si avvicina al wavefile iniziale. Senza considerare poi che il passaggio da mp4 a mp3 lo fai SE IL DRM te lo consente. SE ! Tu erano anni che volevi pagare 10 euro un prodotto di bassa qualita', senza supporto fisico, senza custodia, senza copertina, quindi 10 euro peru na serie di byte in scarsa qualita' ? Mhhhh non so se era quello che volevi tu... ma non e' cio' che vuole il resto del mondo.
        • Anonimo scrive:
          Re: 99 centesimi per un branno con DRM..
          - Scritto da: xWolverinex
          poi che il passaggio da mp4 a mp3 lo fai SE IL
          DRM te lo consente. SE !Se scrivi questo, evidentemente non hai capito come funziona il DRM di iTunes. L'mp4 protetto che iTunes vende (TUTTI, indipendentemente dal publisher) può essere liberamente masterizzato su CD-Audio. Il risultato è, ovviamente, un Cd-Audio standard sprotetto, che nulla vieta di ri-rippare, ovvio, con una certa perdita di qualità, ma lì sei tu che scegli il bitrate.La novità di oggi è che, almeno per i brani della EMI (ma è evidente che le altre case seguiranno a ruota, non vorranno mica apparire inferiori alla EMI ad offrire metà bitrate e DRM), il bitrate di partenza è già il doppio e non c'è più bisogno di passare per una doppia ricodifica.
          • Anonimo scrive:
            Re: 99 centesimi per un branno con DRM..
            - Scritto da:

            - Scritto da: xWolverinex


            poi che il passaggio da mp4 a mp3 lo fai SE IL

            DRM te lo consente. SE !

            Se scrivi questo, evidentemente non hai capito
            come funziona il DRM di iTunes.


            L'mp4 protetto che iTunes vende (TUTTI,
            indipendentemente dal publisher) può essere
            liberamente masterizzato su CD-Audio. Il
            risultato è, ovviamente, un Cd-Audio standard
            sprotetto, che nulla vieta di ri-rippare, ovvio,
            con una certa perdita di qualità, ma lì sei tu
            che scegli il
            bitrate.

            La novità di oggi è che, almeno per i brani della
            EMI (ma è evidente che le altre case seguiranno a
            ruota, non vorranno mica apparire inferiori alla
            EMI ad offrire metà bitrate e DRM), il bitrate di
            partenza è già il doppio e non c'è più bisogno di
            passare per una doppia
            ricodifica.
            Se vogliamo fare i precisini parti da una fonte campionata che vai a ricampionare altre due volte con risultati facilmente immaginabili....
          • xWolverinex scrive:
            Re: 99 centesimi per un branno con DRM..
            - Scritto da:

            - Scritto da: xWolverinex


            poi che il passaggio da mp4 a mp3 lo fai SE IL

            DRM te lo consente. SE !

            Se scrivi questo, evidentemente non hai capito
            come funziona il DRM di iTunes.Infatti non parlavo solo del drm di itunes. L'ho detto da qualche parte?
            L'mp4 protetto che iTunes vende (TUTTI,
            indipendentemente dal publisher) può essere
            liberamente masterizzato su CD-Audio. Il
            risultato è, ovviamente, un Cd-Audio standard
            sprotetto, che nulla vieta di ri-rippare, ovvio,
            con una certa perdita di qualità, ma lì sei tu
            che scegli il
            bitrate.Scegli il bitrate ma un cd fatto da un mp4 e poi riconvertito in mp3 puoi mettere il bitrate ke ti pare e hai sempre una "approssimazione" alquanto sfigata del brano di partenza. Per non parlare delle frequenze di picco segate via. Quindi niente alti, niente bassi, un suono piu' piatto, e via discorendo. Il tutto pagando una canzone quasi 1 euro e buttandoci un tuo cd (o disco se converti l'mp4 su hd, se il drm lo permette) e il tuo tempo.Per una cosa che neanche lontanamente e' la canzone originale. Un affare.
            La novità di oggi è che, almeno per i brani della
            EMI (ma è evidente che le altre case seguiranno a
            ruota, non vorranno mica apparire inferiori alla
            EMI ad offrire metà bitrate e DRM), il bitrate di
            partenza è già il doppio e non c'è più bisogno di
            passare per una doppia
            ricodifica.Forse perche' si sono accorti che ora che gli utenti se so' resi conto della porcata che e' il drm di iTunes non comprano piu'... magari ? E' li che bisogna colpirli. Sul portafoglio.
      • Anonimo scrive:
        Re: 99 centesimi per un branno con DRM...

        1 il drm è solo nel file m4p ma se lo si
        trasforma in mp3 o lo si masterizza e poi si
        ottiene l'mp3 il drm non c'e' piu' e puoi farci
        quel che vuoi (nei limiti della
        licenza).
        Quindi non hai alcuna limitazione.emusic mp3 standard NESSUNA limitazione
        Un album intero ti costa meno di 10 euro, che e'
        quello che da anni volevamo...(se costasse 10
        euro lo comprerei pure...ti ricordi?) bene...
        adesso mancano solo canzoni e artisti di qualita'
        per motivare l'acquisto...e io non ne vedo molti
        in
        giro.emusic un album da 10 canzoni con abbonamento annuale costa 3 EURO!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: 99 centesimi per un branno con DRM..
        Gli album in negozio costano tra i 9.90 e i 14.50.... fai tu.
        • Anonimo scrive:
          Re: 99 centesimi per un branno con DRM..
          - Scritto da:
          Gli album in negozio costano tra i 9.90 e i
          14.50.... fai
          tu.Un album su intero continuera' a costare 9.90 su itunes.Ah si puoi sempre andare su emusic dove c'e':Mia Zia bandDj Forchetta e dj LambrettaI trulli di alberobello in concerto alle grotte di castellana
          • Anonimo scrive:
            Re: 99 centesimi per un branno con DRM..
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Gli album in negozio costano tra i 9.90 e i

            14.50.... fai

            tu.

            Un album su intero continuera' a costare 9.90 su
            itunes.

            Ah si puoi sempre andare su emusic dove c'e':

            Mia Zia band

            Dj Forchetta e dj Lambretta

            I trulli di alberobello in concerto alle grotte
            di
            castellanaPer quale regione dovrei comprare su itunes quando compro il supporto fisico con libretto etc... senza drm sotto casa ?!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: 99 centesimi per un branno con DRM..

            Un album su intero continuera' a costare 9.90 su
            itunes.

            Ah si puoi sempre andare su emusic dove c'e':

            Mia Zia bandtua zia l'esperta in microfoni, o era tua mamma? :@
  • Anonimo scrive:
    Mercato da ripensare
    una volta la musica era l'intrattenimento tipico del teenager di turno, arrivavi a casa e mettevi su la cassetta o il cd di turno. Oggi non è più così arrivi a casa e metti su FIFA 07....Il mercato discografico non a caso tira su settori alternativi come le suonerie ma per il resto è destinato a ridimensionarsi ulteriormente, del resto parliamoci chiaro 10 anni fa per un singolo compravi un album oggi, bene che vada, compri la traccia. Non è un problema di appassionati, quelli comprano comunque, è un problema di mercato di massa e quello inesorabilmente sta andando altrove.
  • Angelone scrive:
    finti morti di fame
    "257 milioni di euro"Si lamentano pure... ma se andaste a zappare capireste quanto è faticoso lavorare. Altro che pizzo!Se la gente non compra forse è anche perché non ha soldi da buttare. Non tutti hanno i vostri stipendi!
    • Anonimo scrive:
      Re: finti morti di fame
      - Scritto da: Angelone
      "257 milioni di euro"

      Si lamentano pure... ma se andaste a zappare
      capireste quanto è faticoso lavorare. Altro che
      pizzo!

      Se la gente non compra forse è anche perché non
      ha soldi da buttare. Non tutti hanno i vostri
      stipendi!Come tutti i commercianti, prendono il doppio se non di piu' di un impiegato o operaio e dicono in giro che non si guadagna niente... e allora perchè non vanno a fare gli operai se rende di piu' e si sta piu' sicuri con lo stipendio assicurato?
    • Ekleptical scrive:
      Re: finti morti di fame
      - Scritto da: Angelone
      "257 milioni di euro"

      Si lamentano pure...Guarda che 257 milioni di euro di FATTURATO (che è molto più del guadagno per definizione) per tutta l'intera industria è una miseria.Faceva un po' meno della metà di quella cifra lo stabilimento industriale dove ho lavorato l'anno scorso!Bastano una manciata di fabbrichette di piccoli industriali di provincia per superarlo!E qui stiamo parlando di un intero settore!Ovvio che Rapsody non arriverà in Italia! Con questi fatturati ridicoli non ne vale la pena per le major!
  • Anonimo scrive:
    Fatturato e utili...è diverso
    Ok, il fatturato cala, ma gli utili? Perchè sono quelli che fanno la differenza. Il fatturato indica il volume di affari, ma poi è l'utile che fa la differenza, ovvero evidenzia la redditività effettiva.Il fatturato da solo non serve a nulla come dato. Indica solo il volume del proprio business rispetto ai concorrenti in un dato mercato.Il fatturato misura la salute "esterna" di un'azienda, ovvero la competitività. L'utile quella "interna", ovvero la redditività.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fatturato e utili...è diverso
      Me l'hai inturgidito. Mi scoppia il corpo cavernoso.Grazie.Burp
      • Anonimo scrive:
        Re: Fatturato e utili...è diverso
        - Scritto da:
        Me l'hai inturgidito.

        Mi scoppia il corpo cavernoso.

        Grazie.

        BurpNon e' la prima volta che lo scrivi, ha stufato...
        • Anonimo scrive:
          Re: Fatturato e utili...è diverso
          - Scritto da:
          Non e' la prima volta che lo scrivi, ha stufato...Dovrei forse scrivere: "quoto e straquoto! ?Preferisco cosi'.Burp.PS: me l'hai ammosciato.Hai presente quando... ?Ma che domanda, proprio a te :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Fatturato e utili...è diverso
      francamente, io inizio ad avere grossi problemi di coscienza, a dare i miei soldi a chi mi considera un potenziale criminale...
    • Capricorno74 scrive:
      Re: Fatturato e utili...è diverso
      credo che gli utili di un'azienda non li verremo mai a sapere.Anche perchè è proprio su quelli che si gonfiano i bilanci e si frega la finanza...Di esempi ce ne sono tanti...Anche se l'azienda fosse onesta, non credo che renderebbe pubblici i bilanci (finchè non ne è costretta dalla legge (cioè a fine anno, mi pare)) e spesso i bilanci sono ritoccati ad hoc.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fatturato e utili...è diverso

      Ok, il fatturato cala, ma gli utili? Perchè
      sono quelli che fanno la differenza. Il
      fatturato indica il volume di affari, ma poi è
      l'utile che fa la differenza, ovvero evidenzia
      la redditività effettiva.Ottima osservazione.Ammesso (e non concesso) che i dati siano realistici (ricordiamoci che provengono da quelli che piangono miseria...) si possono fare due osservazioni:1) nel mercato "tradizionale", il fatturato scende, percentualmente, più del quantitativo di vendita, e questo può significare due cose:a) prezzo medio di vendita più basso;b) aumento dei costi di distribuzione.Realisticamente, una media tra i due.2) in compenso aumenta il fatturato nel mercato "immateriale" dove, si sa, i costi sono decisamente inferiori (cosa particolarmente vera per suonerie & Co., dove credo che i discografici si limitino ad incassare le royalties). Ergo, parlare di fatturato è fuorviante, perché se i c.a. 25 milioni che diminuiscono sono "lordi", i c.a. 10 milioni che aumentano sono "quasi netti"... ed ecco che la differenza diminuisce paurosamente.Come al solito, l'unica cosa "creativa" di questi sedicenti "difensori della cultura" sono le frottole... :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Fatturato e utili...è diverso

      Ok, il fatturato cala, ma gli utili?Giustissimo. Il Mazza davvero crede gli utenti così sprovveduti ?6% in meno di fatturato in più del digitale, secondo lui, NON coprono il 10% del fatturato perso del tradizionale ???Ma stiamo SCHERZANDO ? Sul digitale l'utile è MOLTO più alto, e il rischio d'impresa è bassissimo. Se non vedi un download non paghi la banda e non succede nulla, se non vendi un CD hai magazzini pieni, costi di stampa, stoccaggio, trasporto,etc.Quando ci devono raccontare la favoletta che il CD costa caro per tutti gli intermediari (stampa, distribuzione, rivenditore, IVA ) e che loro ci guadagnano il 20% al massimo, allora ce la dobbiamo bere.Quando hanno un mezzo che elimina l'80% dei loro costi, ci dobbiamo bere pure la favoletta che non guadagnano ancora abbastanza ?Ma che speravi Mazza, di trasformare 270 milioni di vendite CD in 270 milioni di vendite digitali da un giorno all'altro, portando auto-miracolosamente gli utili dal 25% al 70% ????
  • Anonimo scrive:
    -guadagni +condivisione
    ...è così che andrà sempre di più il mondo, caro il mio bel ragioniere mazza...
  • Anonimo scrive:
    E Real Rhapsody?
    La mia carta di credito è pronta da anni ma non c'è verso. Rhapsody di Real Networks, forse il migliore servizio on line di musica digitale non è disponibile per gli utenti italiani.E questo per puri motivi di gestione dei diritti d'autore a livello nazionale.Caro Mazza (e tutti gli altri del tuo settore) risparmiateci le chiacchiere e lavorate di più per allineare l'offerta italiana a quella d'oltreoceano.P.S. ma è possibile che ogni volta che leggo di Rhapsody sulle testate italiane (è un servizio offerto in bundle su molti dispositivi) nessuno scrive due cavolo di righe per dire che in Italia non è disponibile?
    • Anonimo scrive:
      Re: E Real Rhapsody?
      Non e'disponibile.( su due righe, ok ?)
    • Anonimo scrive:
      Re: E Real Rhapsody?
      Rhapsody, così come Naspter non hanno ancora apertoin Italia perchè non è uno dei mercati più interessanti per loro, così come Spagna e Francia. Non è colpa dei discografici, anzi questi vorrebbero sempre più piattaforme.E' un questione di strategie
      • xWolverinex scrive:
        Re: E Real Rhapsody?
        Si ma sono coglioni perche' "se non aprono non vendono". Per me il problema sono gli accordi con le grandi etichette che li castrano.
        • Anonimo scrive:
          Re: E Real Rhapsody?
          visto che fanno accordi centralizzati per tutta Europa è difficile che la volontà di bloccarli sia delle etichette.Itunes ad esempip aprì quasi un anno dopo in Italia rispetto a UK e Germania
          • xWolverinex scrive:
            Re: E Real Rhapsody?
            UK e Germania mi risultano essere in europa..
          • Anonimo scrive:
            Re: E Real Rhapsody?

            Itunes ad esempip aprì quasi un anno dopo in
            Italia rispetto a UK e
            GermaniaE comunque, le verisioni Europee di iTunes NON offrono lo stesso assortimento della versione USA.
        • Anonimo scrive:
          Re: E Real Rhapsody?

          Si ma sono coglioni perche' "se non aprono non
          vendono". Per me il problema sono gli accordi con
          le grandi etichette che li
          castrano.Sono imbottititi di DRM, meglio evitarli!
      • Anonimo scrive:
        Re: E Real Rhapsody?
        Strategie? Ma che cavolo dici! I responsabili di Rhapsody si sgolano da anni lamentandosi del labirinto di norme europee sul diritto d'autore che gli impediscono di offrire il servizio anche da noi. E scritto nero su bianco sulla stampa di settore e me lo ricordo bene visto che l'autore degli articoli ero io.
  • Ekleptical scrive:
    Caro Mazza, ma togliete il DRM
    Miii che miseria il fatturato della musica in Italia!!! Se quelle sono le cifre tanto vale chiudere bottega! Fan più fatturato una dozzina di fabbrichette riunite di un qualsiasi paesino industriale del Nord Est!Data la situazione al tracollo (con quel tasso di contrazione il fallimento generale è garantito), perchè non provate a farvi entrare nella zucca che DRM e prezzi troppo alti vi stanno ormai portando al suicidio?E in ogni caso, peggio di così è difficile che possa andare... tanto vale tentare, no?Intanto gira voce di un annuncio congiunto EMI ed Apple oggi. Le 2 voci più accreditate sono il catalogo dei Beatles o la rinuncia al DRM su iTunes di EMI... vedremo.
    • rockroll scrive:
      Re: Caro Mazza, ma togliete il DRM
      "Caro Mazza"? Caro in senso economico spero, non certo affettivo!Comunque possono sparare le cifre che vogliono, per me se non tolgono i DRM fanno un flop colossale (a meno che non regalino o quasi pur di distribuire, come altri stanno facendo con Vista), ed oltretutto, le loro produzioni non le vorrei neanche regalate (idem per Vista).
    • Anonimo scrive:
      Re: Caro Mazza, ma togliete il DRM

      E in ogni caso, peggio di così è difficile che
      possa andare... tanto vale tentare,
      no?

      Intanto gira voce di un annuncio congiunto EMI ed
      Apple oggi. Le 2 voci più accreditate sono il
      catalogo dei Beatles o la rinuncia al DRM su
      iTunes di EMI...
      vedremo.E chissefrega di itunes, se non vuoi drm passa a emusic!
    • Anonimo scrive:
      Re: Caro Mazza, ma togliete il DRM

      Intanto gira voce di un annuncio congiunto EMI ed
      Apple oggi. Le 2 voci più accreditate sono il
      catalogo dei Beatles o la rinuncia al DRM su
      iTunes di EMI...
      vedremo.Emi e Apple, si apre l'era della musica senza DRMhttp://macitynet.it/macity/aA27754/index.shtmlIl brano costa 30 centesimi in piu' ed e' al doppio della qualita' (a sentire loro).Scaricatori abusivi, a voi la parola :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Caro Mazza, ma togliete il DRM
        - Scritto da:


        Intanto gira voce di un annuncio congiunto EMI
        ed

        Apple oggi. Le 2 voci più accreditate sono il

        catalogo dei Beatles o la rinuncia al DRM su

        iTunes di EMI...

        vedremo.

        Emi e Apple, si apre l'era della musica senza DRM

        http://macitynet.it/macity/aA27754/index.shtml

        Il brano costa 30 centesimi in piu' ed e' al
        doppio della qualita' (a sentire
        loro).

        Scaricatori abusivi, a voi la parola :-)Di certo un passo avanti, ma un confrotto diretto dfa no-DRM e DRM a parità di prezzo avrebbe tolto ogni dubbio sulla questione.Per lo meno il file no-DRM ha anche una qualità migliore, e finalmente l'industria si rende conto che il DRM fa perdere valore al file agli occhi del consumatore, piuttosto che essere il vantato "valore aggiunto".Staremo a vedere, di certo una buona notizia
      • Anonimo scrive:
        Re: Caro Mazza, ma togliete il DRM
        Cioè per comprare un intero CD di 12 brani dovrei spendere quasi 16 euro, senza supporto né nulla, impegnare la MIA banda per scaricarlo e alla fine ritrovarmi con dei brani alla me*dosissima qualità di un mp3 a 256 kbps...?AH! AH! AH! Che sagome!!!
        • Epimenide scrive:
          Re: Caro Mazza, ma togliete il DRM
          - Scritto da:
          ritrovarmi con dei brani alla me*dosissima
          qualità di un mp3 a 256 kbps...?AAC non è MP3
          AH! AH! AH! Che sagome!!!E la tua proposta qual'è, volpino?
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mazza, ma togliete il DRM


            AH! AH! AH! Che sagome!!!
            E la tua proposta qual'è, volpino?La sua proposta e' :"blablablablablablablablablablablablablablabla"che tradotta dallo scaricatore.a.sbafese vuol dire:"Perche' pagare una cosa che posso avere a costo zero ?"
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mazza, ma togliete il DRM


            ritrovarmi con dei brani alla me*dosissima

            qualità di un mp3 a 256 kbps...?
            AAC non è MP3


            AH! AH! AH! Che sagome!!!
            E la tua proposta qual'è, volpino?emusic, ma se preferite continuare a foraggiare giobbs... :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Caro Mazza, ma togliete il DRM

          Cioè per comprare un intero CD di 12 brani
          dovrei spendere quasi 16 euro, senza supporto né
          nullaInformati meglio e riprova: l'album intero costerà SEMPRE 9.99 come prima, e indipendentemente dal numero di brani che contiene. L'aumento a 1.29 riguarda SOLO i brani comprati singolarmente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Caro Mazza, ma togliete il DRM

        Emi e Apple, si apre l'era della musica senza DRM

        http://macitynet.it/macity/aA27754/index.shtml

        Il brano costa 30 centesimi in piu' ed e' al
        doppio della qualita' (a sentire
        loro).Su emusic costa 30 centesimi! Ed è già senza DRM da sempre, ben arrivati macachi :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Caro Mazza, ma togliete il DRM

          Su emusic costa 30 centesimi! Ed è già senza DRM
          da sempre, ben arrivati macachi :D:and by providing tracks in a high bit rate (192K VBR) MP3itunes da aac a 256Emusic a parte la musica di etichette "indipendenti" cos'ha ?mmm suppongo una benemerita fungia di min..hia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mazza, ma togliete il DRM


            Su emusic costa 30 centesimi! Ed è già senza DRM

            da sempre, ben arrivati macachi :D
            :and by providing tracks in a high bit rate (192K
            VBR)
            MP3

            itunes da aac a 256PROTETTI
            Emusic a parte la musica di etichette
            "indipendenti" cos'ha
            ?Non è un problema mio, se i "cosiddetti artisti" delle major non sono su emusic, sono loro che non beccano i MIEI soldi! :D Continua pure a ingrassare giobbs e madonna
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mazza, ma togliete il DRM

            PROTETTIprotetti ? da cosa protetti ?Ma hai letto che EMI rilascera' tutto il suo catalogo digitale su itunes SENZA DRM ? O eri troppo preso a fare spam a emusic
            Non è un problema mio, se i "cosiddetti artisti"
            delle major non sono su emusic, sono loro che non
            beccano i MIEI soldi! :D

            Continua pure a ingrassare giobbs e madonnaNon e' neanche un problema mio se i pink floyd (cosi' per fare un po di demagogia) non ci sono su emusic.
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mazza, ma togliete il DRM


            Non è un problema mio, se i "cosiddetti artisti"

            delle major non sono su emusic, sono loro che
            non

            beccano i MIEI soldi! :D



            Continua pure a ingrassare giobbs e madonna

            Non e' neanche un problema mio se i pink floyd
            (cosi' per fare un po di demagogia) non ci sono
            su
            emusic.E quindi? Continua pure a mantenere giobbs, i miei soldi li spendo dove mi pare, e non mi lamento se i brani mi costano 30 centesimi SENZA DRM!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mazza, ma togliete il DRM
            .
            E quindi?E quindi la tua alternativa che vai spammando da ore come panacea di tutti i mali, NON lo e' e ti ho anche detto il perche'
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mazza, ma togliete il DRM


            E quindi?

            E quindi la tua alternativa che vai spammando da
            ore come panacea di tutti i mali, NON lo e' e ti
            ho anche detto il
            perche'Ah ho capito sei uno di quelli che ascolta le novità di fabio volo! :D Hai già comprato iglesias?
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mazza, ma togliete il DRM
            - Scritto da:


            E quindi?



            E quindi la tua alternativa che vai spammando da

            ore come panacea di tutti i mali, NON lo e' e ti

            ho anche detto il

            perche'
            Ah ho capito sei uno di quelli che ascolta le
            novità di fabio volo! :D Hai già comprato
            iglesias?No lo comprato io mi piace un sacco :D :D :D :D :D aChe è la fiera degli intolleranti che per risparmiar due soldi vanno a comprarsi la nicchia della nicchia indipendentemente da quello che è.
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mazza, ma togliete il DRM
            l'ho
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mazza, ma togliete il DRM


            Ah ho capito sei uno di quelli che ascolta le

            novità di fabio volo! :D Hai già comprato

            iglesias?

            No lo comprato io mi piace un sacco :D :D :D :D
            :D aChe è la fiera degli intolleranti che per
            risparmiar due soldi vanno a comprarsi la nicchia
            della nicchia indipendentemente da quello che
            è.non per risparmiare, ciccio, ma per avere musica NUOVA ;) se poi il prezzo è giusto e non ha restrizioni...
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mazza, ma togliete il DRM
            - Scritto da:


            Ah ho capito sei uno di quelli che ascolta le


            novità di fabio volo! :D Hai già comprato


            iglesias?



            No lo comprato io mi piace un sacco :D :D :D :D

            :D aChe è la fiera degli intolleranti che per

            risparmiar due soldi vanno a comprarsi la
            nicchia

            della nicchia indipendentemente da quello che

            è.
            non per risparmiare, ciccio, ma per avere musica
            NUOVA ;) se poi il prezzo è giusto e non ha
            restrizioni...Ciccio tu compra la musica al chilo, ci vuol coraggio a criticare mtv...
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mazza, ma togliete il DRM


            non per risparmiare, ciccio, ma per avere musica

            NUOVA ;) se poi il prezzo è giusto e non ha

            restrizioni...

            Ciccio tu compra la musica al chilo, ci vuol
            coraggio a criticare
            mtv...continua pure a ingrassare lo zio giobbs, e britni sono soldi tuoi, se vuoi pagare la medda a peso d'oro... :D
  • Anonimo scrive:
    Musica Online? ed il resto?
    Semplicemente - perché ad esempio non c'é in Italia amazon.it? gli shop di elettronica-online sono veramente competitivi? come sono tutelati dagli acquisti online gli utenti? e quanto si possono fidare gli acquirenti online che ció che ordinano gli verrá effettivamente recapitato a casa? la merce venduta é veramente conveniente? possono gli store online vendere a prezzi inferiori di quelli dei regolari negozi (vedi musica e DVD)?Forse la risposta alla domanda del perché gli acquisti online non vanno come alcuni si aspettano, é proprio la risposta ad una delle domande di cui sopra....P-
    • Anonimo scrive:
      Re: Musica Online? ed il resto?
      mi sto domandando che diamine di articolo hai letto.... che centra la vendita on-line di beni?
    • Fiamel scrive:
      Re: Musica Online? ed il resto?
      - Scritto da:
      Semplicemente - perché ad esempio non c'é in
      Italia amazon.it?Secondo me il motivo é che il servizio postale fa decisamente schifo (beh, almeno due anni fa quando ero in Italia). Avrebbero troppi problemi.Adesso ci si puó far recapitare la merce dagli Amazon esteri, ma sono volumi di vendita ben diversi da quelli che avrebbero vendendo cose in scritte/registrate/tradotte in italiano.Migliora il servizio postale e vedrai che l'e-commerce italiano VOLA .
      • Anonimo scrive:
        Re: Musica Online? ed il resto?
        Nell'articolo si parlava di vendita di mp3, senza spedizione....
        • Fiamel scrive:
          Re: Musica Online? ed il resto?
          - Scritto da:
          Nell'articolo si parlava di vendita di mp3, senza
          spedizione....
          OK, ho capito male il significato del primo post.Ho ribattuto solo alla questione Amazon. Credevo che chiedesse il perché del fatto che Amazon non ha mai aperto in Italia; forse si riferiva al solo sito "amazon.it", ma mi risulta che Amazon non venda mp3, bensí dischi da spedire.O mi sono perso una puntata?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 aprile 2007 14.35-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    Ammazza che Mazza
    Non ne abbiamo abbastanza !Ne vogliamo di più !Non siamo mai sazi...Ancora ancora...Siamo un pozzo senza fondo...E' inammissibile che siate così pezzenti !Vi attaccheremo le sanguisughe al culo se sarà necessario ma vi trasformeremo in bravi polli da spennare !Ammazza che mazzate gli darei...
  • Anonimo scrive:
    I pidocchi possono anche fallire
    E' inutile che se la prendono col pitupi per giustificare le loro perdite e piangere dal governo per farsi dare un obolo per mantenerli a vita magari caricandolo su un' addizionale benzina.O si adeguano o falliscano in santa pace e non rompano i maroni ai consumatori o a Internet.
Chiudi i commenti