Pubblicità tracciante, il blocco italiano

Il Garante tricolore blocca la proposta di una telco per le attività di monitoraggio non autorizzato delle navigazioni online ai fini di advertising tagliata su misura dell'utente

Roma – Le attività di profilazione degli utenti su Internet non possono essere condotte senza esplicito consenso, nel rispetto delle norme sulla privacy. Il Garante per la protezione dei dati personali ha così bloccato la proposta di una società di telecomunicazioni non meglio specificata, che avrebbe adottato una nuova modalità di analisi e monitoraggio delle navigazioni online per la fornitura di messaggi pubblicitari mirati nella cosiddetta targeted (o behavioural) advertising .

La misteriosa telco aveva chiesto il segnale di via libera sostenendo che i dati personali dei singoli netizen sarebbero stati anonimizzati e solo in seguito analizzati a scopi pubblicitari . Dai riscontri del Garante è però emerso che “il processo che avrebbe dovuto celare l’identità del cliente era per sua natura reversibile, tanto che i servizi di profilazione svolti dalla società telefonica avrebbero potuto consentire di proporre all’utente offerte calibrate proprio sulla sua vita online”.

Se questa attività è stata bloccata dal Garante – almeno in assenza di un consenso informato e di una puntuale verifica della stessa Autorità nelle specifiche modalità di raccolta e trattamento dei dati – una seconda proposta per il monitoraggio degli abbonati ai servizi di TV interattiva è stata invece accolta per “finalità commerciali, pubblicitarie e di customer care”. Previa richiesta del consenso, la telco potrà sfruttare quei dati trasmessi sul cosiddetto canale di ritorno , ovvero la connessione che consente all’utente di interagire con la piattaforma televisiva per accedere a programmi, scrivere messaggi o commenti, configurare specifiche funzionalità e servizi.

“Il Garante ha approvato il progetto – si legge in una nota diramata sul sito ufficiale dell’Autorità tricolore – la società dovrà comunque adottare precise misure a tutela della privacy delle persone interessate. L’analisi dei dati, ad esempio, non potrà scendere a livelli di dettaglio eccessivi, ma dovrà limitarsi a creare gruppi di profilazione basati su macrocategorie di consumo (ad esempio, film d’azione, commedie) e con un periodo di analisi non inferiore alla settimana. I dati sensibili – come i gusti sessuali o gli orientamenti politici del cliente – potranno essere usati solo se strettamente connessi a uno specifico bene o prodotto richiesto dall’utente e comunque solo dopo aver ottenuto il consenso scritto dell’interessato e la specifica autorizzazione dell’Autorità”.

Dalla fine del 2010, le attività di tracciamento a fini pubblicitari sono aumentate del 400 per cento, come illustrato un anno fa dagli analisti di Krux Digital , società specializzata in raccolta e gestione dei dati. Nel Regno Unito, lo scandalo Phorm ha portato alla revisione del testo della legge nazionale sulle intercettazioni, facendo cadere le accuse della Commissione Europea dopo il gigantesco piano di monitoraggio silente del traffico Internet degli utenti del provider British Telecom.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • marietto2008 scrive:
    tecnologia vecchia.
    Tutte le soluzioni da voi proposte usano la tecnologia ARM Cortex A9,che e' superata,in quanto sono uscite le schede con la Cortex A15,provviste di estensioni virtuali. Aggiornatevi smanettoni di sto caxxo :)
  • collione scrive:
    wow
    ma l'avete visto questo? http://www.adapteva.com/announcements/the-parallella-board-uncovered/
    • daniele_dll _rosica scrive:
      Re: wow
      - Scritto da: collione
      ma l'avete visto questo?
      http://www.adapteva.com/announcements/the-parallelsicuramente è un prodotto interessante, ma dai un occhio quihttp://www.extremetech.com/electronics/137085-adapteva-turns-to-kickstarter-to-fund-massively-parallel-proXXXXXrbenchè è un prodotto, anch'esso, altamente specializzato ed è differente da ciò che la board sopr'indicata permette di fare ... personalmente ho preferito investire suhttp://www.udoo.org/:)
      • collione scrive:
        Re: wow
        udoo sembra un buon sostituto sia per arduino sia per raspberrytuttavia io pensavo ad applicazioni sulle reti neurali e, in questo campo, un hardware massicciamente parallelo ( anche se non general purpose ) è decisamente preferibile
  • FDG scrive:
    Un pezzo di ferro
    Ok, l'hardware potrà essere più o meno interessante. Ma il software, cioè l'intelligenza di questo dispositivo? Un generico android o linux non vuol dire granché. Cioè, ci si può divertire a smanettare...
    • pentolino scrive:
      Re: Un pezzo di ferro
      Ci sono persone per cui il fatto che ci si possa mettere Linux è più che sufficiente; se uno vuole soluzioni già complete per uno specifico utilizzo fa meglio a rivolgersi altrove.Non tutto è adatto a tutti, senza che per questo gli uni siano necessariamente meglio degli altri.(Detto da un appassionato Linux che tuttavia adora la semplicità ed immediatezza di Time Machine)
    • collione scrive:
      Re: Un pezzo di ferro
      scherzi? per android ci sono un botto di appper linux ci sono tutti i programmi che servono al 99% dell'utenzacosa non ci può fare con un pc con linux? photoshop? no grazie, non serve per togliere gli occhi rossiautocad? siamo tutti architetti ed ingegneri? non credo proprio
      • FDG scrive:
        Re: Un pezzo di ferro
        - Scritto da: collione
        scherzi? per android ci sono un botto di app

        per linux ci sono tutti i programmi che servono
        al 99% dell'utenza...Ovvero chi fa l'hardware non si preoccupa del software. Quindi lascia a te questo compito. Quindi o sei uno smanettone e ti diverti a giocare con l'hardware e il software (gioco rispettabilissimo, eh!), oppure non sai che pesci prendere, soprattutto tenendo conto di un fatto importante: quello che vendi all'utente è quello che ci può fare col dispositivo, non un pezzo di ferraglia. Ma questo produttore cosa di vende? Cosa vedi nel suo sito? Le immagini di quello che puoi fare, magari mostrandolo con dei video o con le schermate dell'interfaccia degli strumenti?Purtroppo molti questi non lo capiscono, non ci arrivano... proprio non ce la fanno.
        • collione scrive:
          Re: Un pezzo di ferro
          se parliamo degli oem android in generale, mi pare che vendano prodotti finiti ( i galaxy di samsung non necessitano certo di smanettamenti )se parli dell'Utilite, preinstallato c'è ubuntu e alcuni rumors parlano di una linea con android preinstallatoquindi non vedo cosa ci sia da smanettare esattamenteè un minipc, lo colleghi al monitor, lo accendi e ci fai tutto quello che fai con un normale ubuntu/androide se vuoi smanettare puoi farlo, a differenza dell'hardware superchiuso di apple
          • FDG scrive:
            Re: Un pezzo di ferro
            - Scritto da: collione
            se parli dell'Utilite, preinstallato c'è ubuntu e
            alcuni rumors parlano di una linea con android
            preinstallato

            quindi non vedo cosa ci sia da smanettare
            esattamente

            è un minipc, lo colleghi al monitor, lo accendi e
            ci fai tutto quello che fai con un normale
            ubuntu/androidAllora inutile definirlo "mediacenter", a meno di non smanettare.
            e se vuoi smanettare puoi farlo, a differenza
            dell'hardware superchiuso di
            appleChe infatti non serve per smanettare (non i computer). Ma guarda che non ho nulla contro chi smanetta. Lo faccio pure io, anche se non ci passo le giornate a farlo.
    • Etype scrive:
      Re: Un pezzo di ferro
      - Scritto da: FDG
      Ok, l'hardware potrà essere più o meno
      interessante. Ma il software, cioè l'intelligenza
      di questo dispositivo? Un generico android o
      linux non vuol dire granché. Cioè, ci si può
      divertire a
      smanettare...Vabbeh non è adatto per i newbie Apple user,loro hanno difficoltà anche con il transponder della loro auto :D :D :D :D :D
      • Etype scrive:
        Re: Un pezzo di ferro
        Dimenticavo,parli proprio tu d'intelligenza del dispositivo ???Dov'è l'intelligenza nei device Apple ? dai son curioso :D :D :D
        • astro scrive:
          Re: Un pezzo di ferro
          - Scritto da: Etype
          Dimenticavo,parli proprio tu d'intelligenza del
          dispositivo
          ???
          Dov'è l'intelligenza nei device Apple ? dai son
          curioso :D :D
          :DDeve per forza essere nel dispositivo, non è certo nell'utonto :D
          • bubba scrive:
            Re: Un pezzo di ferro
            - Scritto da: astro
            - Scritto da: Etype

            Dimenticavo,parli proprio tu d'intelligenza
            del

            dispositivo

            ???

            Dov'è l'intelligenza nei device Apple ? dai
            son

            curioso :D :D

            :D
            Deve per forza essere nel dispositivo, non è
            certo nell'utonto
            :Dma su... come nel dispositivo? l'intelligenza Apple e' nell'App Store.... il piu grosso mungitore dell'ultimo decennio... se le banche applicassero i tassi che applica apple, verrebbero tutte condannate per usura (ed estorsione).
        • FDG scrive:
          Re: Un pezzo di ferro
          - Scritto da: Etype
          Dimenticavo,parli proprio tu d'intelligenza del
          dispositivo
          ???
          Dov'è l'intelligenza nei device Apple ? dai son
          curioso :D :D
          :DNel modo in cui software e hardware vengono messi assieme per realizzare una funzionalità usabile dall'utente che comprerà lo strumento.Etype, io non spero che tu arriva a capire questo. Non hai l'elasticità mentale per farcela.
  • Etype scrive:
    Utilite
    Device interessante :)
  • Quelo scrive:
    In pratica ...
    È una specie di Raspberry PI con un case intorno...
    • collione scrive:
      Re: In pratica ...
      - Scritto da: Quelo
      È una specie di Raspberry PI con un case
      intorno...il raspberry non usa un cortex a9, non ha 4 gb di ram, nè mezzo 1/2 tb di storage, o la gigabit ethernet e nemmeno il wifiquesto sarà almeno 3 volte più potente del raspberry
      • astro scrive:
        Re: In pratica ...
        - Scritto da: collione
        - Scritto da: Quelo

        È una specie di Raspberry PI con un case

        intorno...

        il raspberry non usa un cortex a9, non ha 4 gb di
        ram, nè mezzo 1/2 tb di storage, o la gigabit
        ethernet e nemmeno il
        wifi

        questo sarà almeno 3 volte più potente del
        raspberrycosta anche il doppio, ed è nato 2 anni dopo ;)
      • Quelo scrive:
        Re: In pratica ...


        il raspberry non usa un cortex a9, non ha 4 gb di
        ram, nè mezzo 1/2 tb di storage, o la gigabit
        ethernet e nemmeno il
        wifi

        questo sarà almeno 3 volte più potente del
        raspberryChiaramente mi sono riferito al Raspberry perché è il più famoso e conosciuto.Se vogliamo parlare di Olimex o altra roba, il discorso non cambia, sono macchine con architettura micro, cioè single chip + memoria che usufruiscono delle periferiche integrate nel proXXXXXre e di un paio di chip ausiliari opzionali come quello del Wi-Fi o della scheda grafica.Sti tizi in più ci hanno messo un case piazzando il prodotto direttamente nel mercato consumer.
        • pentolino scrive:
          Re: In pratica ...
          allora mettiamoci dentro tutto (desktop, laptop, tablet e cellulari) e facciamo prima...La categoria che descrivi è molto ampia ed il raspberry non ha mai avuto la pretesa di mettersi in concorrenza con le board da 100$ ed oltre, fa un po' categoria a se'
        • collione scrive:
          Re: In pratica ...
          ho capito, parlavi di tipologia, mentre io pensavo ti riferissi alla potenza elaborativail raspberry usa un SoC vecchiotto rispetto agli attuali a9, a15, ecc... e comunque pensa sia normale che ci sia sempre più interesse nel portare arm sulla scrivania di casai cinesi lo stanno facendo già da qualche anno
      • kaiserxol scrive:
        Re: In pratica ...
        - Scritto da: collione
        - Scritto da: Quelo

        È una specie di Raspberry PI con un case

        intorno...

        il raspberry non usa un cortex a9, non ha 4 gb di
        ram, nè mezzo 1/2 tb di storage, o la gigabit
        ethernet e nemmeno il
        wifi

        questo sarà almeno 3 volte più potente del
        raspberry3? Fai anche 10/20
    • pentolino scrive:
      Re: In pratica ...
      per nulla, è come paragonare una Smart ad una Range Rover; entrambi hanno quattro ruote, ma sono due prodotti destinati ad usi ben diversi
      • kaiserxol scrive:
        Re: In pratica ...
        - Scritto da: pentolino
        per nulla, è come paragonare una Smart ad una
        Range Rover; entrambi hanno quattro ruote, ma
        sono due prodotti destinati ad usi ben
        diversiMeglio non potevi spiegarlo! Quotatissssimo
  • pentolino scrive:
    Prodotto interessante,scelte discutibili
    Sembra un bel prodotto, anche se bisognerà vedere i prezzi delle versioni evolute. Tuttavia non capisco l'assenza di USB3 che ne amplierebbe le possibilità; infatti la doppia gigabit finirebbe per essere "strozzata" dalla limitata banda passante dell'usb2, rendendolo meno adatto a soluzioni NAS amatoriali.
    • Quelo scrive:
      Re: Prodotto interessante,scelte discutibili

      Tuttavia non
      capisco l'assenza di USB3 che ne amplierebbe le
      possibilità; infatti la doppia gigabit finirebbe
      per essere "strozzata" dalla limitata banda
      passante dell'usb2, rendendolo meno adatto a
      soluzioni NAS
      amatoriali.Premetto che ho avuto a che fare con architetture simili in versione monocore e il gigabit anche della singola scheda di rete non l'ho mai raggiunto, nemmeno cable to cable con un server.Il discorso USB3 è per certi versi simile e per altri no, nel senso che mentre un qualsiasi core ARM mette a disposizione un numero indefinito di USB 2.0 già integrato nel chip, che richiede solo il montaggio del connettore, USB3 necessita di un controller separato e comunque, continuerebbe ad essere un collo di bottiglia non indifferente.C'è una interessante discussione in proposito qui :http://www.raspberrypi.org/phpBB3/viewtopic.php?f=7&t=4516
      • pentolino scrive:
        Re: Prodotto interessante,scelte discutibili
        - Scritto da: Quelo
        Premetto che ho avuto a che fare con architetture
        simili in versione monocore e il gigabit anche
        della singola scheda di rete non l'ho mai
        raggiunto, nemmeno cable to cable con un
        server.guarda, io ho provato con due seagate Dockstar, con Kirkwood a 1GHz e gigabit ethernet, tenendo transfer rate continuato di circa 80MB al secondo (da memoria a memoria ovviamente, dato che l'usb2 mi bloccherebbe appunto attorno ai 30-35 MB/s); non proprio gigabit, ma il linea con gli 8MB/s al secondo che in genere ottengo come picco sulla 10/100.
        C'è una interessante discussione in proposito qui
        :

        http://www.raspberrypi.org/phpBB3/viewtopic.php?f=grazie del link :-)
      • kaiserxol scrive:
        Re: Prodotto interessante,scelte discutibili

        C'è una interessante discussione in proposito qui
        :

        http://www.raspberrypi.org/phpBB3/viewtopic.php?f=Interessante, addirittura spiegano che la board più economica per usb 3 viene 200$. Non pensavo a differenze così marcate!
    • kaiserxol scrive:
      Re: Prodotto interessante,scelte discutibili
      - Scritto da: pentolino
      Sembra un bel prodotto, anche se bisognerà vedere
      i prezzi delle versioni evolute. Tuttavia non
      capisco l'assenza di USB3 che ne amplierebbe le
      possibilità; infatti la doppia gigabit finirebbe
      per essere "strozzata" dalla limitata banda
      passante dell'usb2, rendendolo meno adatto a
      soluzioni NAS
      amatoriali.Altro quotone, mettendo USB 3 era veramente perfetto. Sto cercando qualcosa di simile e non fosse per quel dato non avrei storto il naso e la mia ricerca sarebbe finita. A quel prezzo lo userei come Linux box da collegare al televisore in hdmi e con la gigabit ad un nas, wifi per qualche occasionale giro su internet...peccato! Anche se comunque rimane molto valido come prodotto
      • pentolino scrive:
        Re: Prodotto interessante,scelte discutibili
        come risposto da quelo, l'implementazione di USB3 su questi oggetti non è banale, temo che dovremo aspettare ancora per un po' :-(
        • Etype scrive:
          Re: Prodotto interessante,scelte discutibili
          Si ma quante periferiche vedi tu con USB3 ?Prendi gli HDD esterni per esempio la maggior parte,la maggior parte sono tutti USB2 ...tieni conto poi che non sfrutterai mai la banda del USB3 con HDD magnetico,altra cosa con gli SSD ma i costi lievitano ...
          • pentolino scrive:
            Re: Prodotto interessante,scelte discutibili
            io ho un HD magnetico USB3 e mi sembra che sia abbastanza comune (non l'ho certo pagato di più dell'equivalente USB2).E' vero che con gli HD magnetici non saturi l'USB3, ma di sicuro saturi l'USB2 (che porta massimo 35MB/s), che risulta un collo di bottiglia; finché usi l'ethernet 10/100 il problema non si pone, quando passi a Gigabit diventa seccante non poterla sfruttare al meglio per limiti di USB2
          • Etype scrive:
            Re: Prodotto interessante,scelte discutibili
            - Scritto da: pentolino
            io ho un HD magnetico USB3 e mi sembra che sia
            abbastanza comune (non l'ho certo pagato di più
            dell'equivalente
            USB2).Ma dove ? se tu vai ad un Mediaworld o simili la maggior parte sono USB2,solo ora si aggiunge di tanto in tanto qualche USB3 dal costo più alto però
            E' vero che con gli HD magnetici non saturi
            l'USB3, ma di sicuro saturi l'USB2 (che porta
            massimo 35MB/s), che risulta un collo di
            bottiglia; finché usi l'ethernet 10/100 il
            problema non si pone, quando passi a Gigabit
            diventa seccante non poterla sfruttare al meglio
            per limiti di
            USB2Con gli HDD magnetici puoi avere l'interfaccia più veloce del mondo,quello che è determinante però è la velocità in lettura/scrittura sul disco stesso (quindi dopo l'interfaccia veloce),qui c'è il collo di bottiglia.Purtroppo per gli HDD magnetici c'è poco da fare visto la meccanica e la loro natura,diverso è per gli SSD,ma visto i costi per GB lasciamo perdere se l'intenzione è quella di avere un grande archivio (tipo per backup)...Oltretutto stiamo sempre considerando valori teorici,come hai detto tu sull'USB2 si hanno circa 35MB/S invece dovevano essere 60.Per l'USB3 in teoria doveva essere 600MB/S invece si scende a 400MB/s(ma poi quanto impiega il disco fisicamente a leggere e scrivere suddetti dati considerando anche il buffer? ehehe è questo il problema...)A questo punto meglio avere il SATA3 e l'ESATA rispetto all'USB3 se proprio ricerchi la velocità migliore con la LAN gigabit
          • pentolino scrive:
            Re: Prodotto interessante,scelte discutibili
            - Scritto da: Etype
            Ma dove ? se tu vai ad un Mediaworld o simili la
            maggior parte sono USB2,solo ora si aggiunge di
            tanto in tanto qualche USB3 dal costo più alto
            peròboh è da un po' che non guardo, magari la cosa è cambiata...
            A questo punto meglio avere il SATA3 e l'ESATA
            rispetto all'USB3 se proprio ricerchi la velocità
            migliore con la LAN
            gigabitSì diciamo che con l'USB3 il collo di bottiglia diventa l'hd magnetico, cosa che mi sembra più equilibrata, almeno la velocità del disco non va "sprecata" come con l'USB2; l'SSD non necessariamente, ma concordiamo nell'escluderlo per motivi di costo.Quanto all'esata sfondi una porta aperta, non c'è dubbio che sia meglio, ma ancora più che per l'USB3 è un'interfaccia piuttosto rara (in questa categoria di dispositivi), ancora più rara che negli hard disk esterni.Mi accontenterei dell'USB3 in quanto interfaccia mainstream, poi chiaro che se l'uso principale è trasferimento file, meglio di un NAS dedicato con vani per dischi SATA non c'è, ma anche qua si tende a salire facilmente di prezzo!
          • Etype scrive:
            Re: Prodotto interessante,scelte discutibili
            - Scritto da: pentolino
            Quanto all'esata sfondi una porta aperta, non c'è
            dubbio che sia meglio, ma ancora più che per
            l'USB3 è un'interfaccia piuttosto rara (in questa
            categoria di dispositivi), ancora più rara che
            negli hard disk
            esterni.L'unico modo è quello di usare un HDD esterno e sfruttare un canale SATA del pc..un pò rozzo come sistema ma funzionale ed efficiente (puoi anche usare i box o i cooler per pc interni),non hai neanche problemi di dissipazioni del calore :D
            Mi accontenterei dell'USB3 in quanto interfaccia
            mainstream, poi chiaro che se l'uso principale è
            trasferimento file, meglio di un NAS dedicato con
            vani per dischi SATA non c'è, ma anche qua si
            tende a salire facilmente di
            prezzo!Per uso casalingo e quando non devi trasferire frequentemente ingenti moli di dati,sebbene la lentezza,va bene anche un USB2 basta sfruttare i tempi morti. Per il NAS puoi anche riciclare un PC con SATA (o schede PCI express SATA) metti Debian dentro o se vuoi le cose già pronte una distro tipo FreeNas,scegli eventuali Raid e ti ritrovi il tuo bel sistemino su misura :)
          • pentolino scrive:
            Re: Prodotto interessante,scelte discutibili
            giustissimo, però siccome voglio consumi sotto i 10W (deve stare acceso 24/7), qualunque PC è scartato.Per fare NAS (casalingo) e molto altro (con USB2) basta questo, che consuma una manciata di watt (non ho mai fatto prove specifiche, ma confrontando il calore prodotto, mi sa che il router consuma di più!):http://archlinuxarm.org/platforms/armv5/seagate-dockstardato che questo già ce l'ho (anzi ne ho due tra cui divido i compiti), non mi dispiacerebbe un upgrade, magari appunto con USB3 :-)Edit: ma guarda, sul sito che ti ho linkato hanno recentemente supportato un altro dispositivo:http://archlinuxarm.org/platforms/armv5/zyxel-nsa320stessa configurazione ma chassis più grande, 2 porte SATA e 512MB di RAM (128 sono veramente giusti giusti!)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 luglio 2013 18.13-----------------------------------------------------------
          • Etype scrive:
            Re: Prodotto interessante,scelte discutibili
            - Scritto da: pentolino
            giustissimo, però siccome voglio consumi sotto i
            10W (deve stare acceso 24/7), qualunque PC è
            scartato.Se deve essere sempre ON,giustamente no.Per uso personale (a meno di specifiche esigenze) non mi sono mai piaciute le soluzioni sempre accese per i dischi magnetici,consumi sempre e alla fine ti mangi parte della loro vita utile non sfruttandoli.Ci sono i semplici HDD wireless,tipo quelli di Seagate,oppure altri con porta Lan...ovviamente se devi solo trasferire dati e basta.
            Per fare NAS (casalingo) e molto altro (con USB2)
            basta questo, che consuma una manciata di watt
            (non ho mai fatto prove specifiche, ma
            confrontando il calore prodotto, mi sa che il
            router consuma di
            più!):
            http://archlinuxarm.org/platforms/armv5/seagate-doSi,sono delle buone soluzioni... :)
    • Giorgio Maria Santini scrive:
      Re: Prodotto interessante,scelte discutibili
      - Scritto da: pentolino
      Sembra un bel prodotto, anche se bisognerà vedere
      i prezzi delle versioni evolute. Tuttavia non
      capisco l'assenza di USB3 che ne amplierebbe le
      possibilità; infatti la doppia gigabit finirebbe
      per essere "strozzata" dalla limitata banda
      passante dell'usb2, rendendolo meno adatto a
      soluzioni NAS
      amatoriali.Ti compri un NAS di rete e hai risolto il problema... con due porte gigabit quello è meglio usarlo come firewall piuttosto che come NAS
      • pentolino scrive:
        Re: Prodotto interessante,scelte discutibili
        Diciamo che questo sarebbe più versatile, avendo un proXXXXXre di discreta potenza, una buona dotazione di RAM ed un sistema operativo completo (soprattutto nel caso di ubuntu); io che sono abituato a smanettare con Linux sono sempre alla ricerca di un buon sistema che consumi molto poco (per potere stare acceso 24/7) ma riesca a fare buona parte di quello che si può fare con un desktop classico.La tecnologia al giorno d'oggi c'è, per fortuna; peccato per questi limiti...
        • astro scrive:
          Re: Prodotto interessante,scelte discutibili
          - Scritto da: pentolino
          Diciamo che questo sarebbe più versatile, avendo
          un proXXXXXre di discreta potenza, una buona
          dotazione di RAM ed un sistema operativo completo
          (soprattutto nel caso di ubuntu); io che sono
          abituato a smanettare con Linux sono sempre alla
          ricerca di un buon sistema che consumi molto poco
          (per potere stare acceso 24/7) ma riesca a fare
          buona parte di quello che si può fare con un
          desktop
          classico.
          La tecnologia al giorno d'oggi c'è, per fortuna;
          peccato per questi
          limiti...Puoi sempre adattare un cellulare ;)
          • pentolino scrive:
            Re: Prodotto interessante,scelte discutibili
            pensavo alla macchina da caffé ma a quanto pare non ha abbastanza RAM ed il driver delle cialde è disponibile solo come binario!
          • astro scrive:
            Re: Prodotto interessante,scelte discutibili
            - Scritto da: pentolino
            pensavo alla macchina da caffé ma a quanto pare
            non ha abbastanza RAM ed il driver delle cialde è
            disponibile solo come
            binario!Ero semiserio ;) pochi giorni fa, su hackaday, c'era la foto di un cellulare con una sd da 256 Giga, più che sufficiente per un serverino...
          • pentolino scrive:
            Re: Prodotto interessante,scelte discutibili
            ad occhio credo che la sola scheda SD sia al di là del budget che ho in mente :-DEstremo!
          • astro scrive:
            Re: Prodotto interessante,scelte discutibili
            - Scritto da: pentolino
            ad occhio credo che la sola scheda SD sia al di
            là del budget che ho in mente
            :-D
            Estremo!si era qualcosa tipo 500$ solo per la memoria :oma vuoi mettere: tenerti il server in tasca... ;)
          • pentolino scrive:
            Re: Prodotto interessante,scelte discutibili
            ah ah immagino il commento degli amici: 'ma perché tieni il cellulare sempre in carica?' risposta: 'no quello gestisce ilmiosito.net' :-)
          • Etype scrive:
            Re: Prodotto interessante,scelte discutibili
            - Scritto da: astro
            Ero semiserio ;) pochi giorni fa, su hackaday,
            c'era la foto di un cellulare con una sd da 256
            Giga, più che sufficiente per un
            serverino...considerando che di solito gli smartphone non vanno oltre i 64GB per le SD ...
Chiudi i commenti