PWRficient, una CPU che promette battaglia

Sul mercato dei processori a basso consumo debutterà a breve un chip multi-core a 64 bit che potrebbe dare del filo da torcere ai più blasonati rivali. Ecco perché


San Jose (USA) – Appena affacciatasi sul mercato dei processori per computer, la giovanissima società californiana P.A. Semi si appresta a sfidare i giganti del settore con un chip a basso consumo basato sulla collaudata architettura Power di IBM .

L’attributo “a basso consumo” non deve necessariamente far pensare ad una CPU indirizzata esclusivamente a dispositivi embedded e laptop. Il processore a 64 bit sviluppato da P.A. Semi, denominato PWRficient , correrà infatti a frequenze di clock fino a 2,5 GHz e integrerà fino ad 8 core di calcolo . Tali caratteristiche potrebbero farne un serio rivale non solo delle attuali e più note CPU a basso voltaggio, ma anche di processori server come Opteron, Xeon e Power5. PWRficient si indirizzerà anche alle appliance di rete (come i router di classe enterprise), al supercomputing e ai dispositivi di storage aziendali.

La prima versione del chip conterrà due core con frequenza tra 1,5 e 2 GHz e consumerà tipicamente fra i 5 e i 13 watt . Il rapporto tra consumo energetico e performance è, secondo P.A. Semi, fino a 10 volte migliore di quello delle CPU oggi sul mercato: per le aziende che utilizzano grossi cluster di server ciò potrebbe tradursi in risparmi annuali nell’ordine delle diverse centinaia di migliaia di dollari.

L’efficienza energetica di PWRficient è frutto sia di un’architettura particolarmente ottimizzata, sia dell’ integrazione nel processore di northbridge e southbridge : il primo include un controller di memoria, il secondo il sottosistema di I/O (capace di supportare fino ad 8 controller PCI Express, 2 controller 10 Gigabit Ethernet e 4 controller Gigabit Ethernet). Dan Dobberpuhl, CEO di P.A. Semi, ha spiegato che normalmente northbridge e southbridge richiedono altri 3-5 chip separati, facendo lievitare il costo delle soluzioni di computing e incrementando i consumi complessivi della piattaforma.

Da sottolineare come Dobberpuhl, in passato, abbia supervisionato sia il progetto dei processori per server Alpha sia quello dei processori per hand-held StrongARM : questi ultimi, in particolare, sono stati i precursori degli attuali chip XScale di Intel. Dobberpuhl ha affermato che nella propria azienda lavorano circa 150 persone, tra cui diversi ingegneri che hanno avuto un ruolo chiave nello sviluppo dei processori Opteron, Itanium e UltraSPARC.

La giovane età di P.A. Semi non deve dunque trarre in inganno : la start-up può già fare affidamento su un know-how invidiabile e, ad oggi, ha già richiesto e/o ottenuto la registrazione di oltre 50 brevetti. P.A. Semi sta lavorando nell’ombra da ormai circa due anni e, nel frattempo, ha stabilito la propria sede nella stessa città californiana, Santa Clara, che ha dato i natali ad Intel, il maggior produttore al mondo di chip.

Nonostante queste ottime credenziali, il successo della giovane azienda americana appare tutt’altro che scontato: la sua storia ricorda da vicino quella di Transmeta , una società con ottime idee e menti brillanti che si è tuttavia dovuta piegare ( pur sopravvivendo ) allo strapotere dei big. A sfavore di P.A. Semi non giocano soltanto le statistiche, ma anche il tempo: i suoi primi chip a uno, due e quattro core dovrebbero infatti debuttare nel corso del 2007 , seguiti poi a circa un anno di distanza dalle versioni ad 8 core. In questo lasso di tempo colossi come Intel, AMD, IBM e Freescale non staranno di certo a guardare, e la competitività di PWRficient potrebbe pericolosamente scemare. P.A. Semi può tuttavia già contare sull’appoggio dei principali produttori di sistemi operativi embedded, tra cui Wind River, QNX e MontaVista, e sulla compiacenza di IBM, che vede in PWRficient più un’opportunità per promuovere la propria architettura che un avversario dei suoi processori server. Va poi sottolineato come i chip PWRficient saranno compatibili con buona parte del software già scritto per i processori PowerPC, inoltre offrono ai produttori la possibilità di progettare socket ad hoc per adattarli a qualsiasi tipo di dispositivo e applicazione.

Negli scorsi giorni P.A. Semi ha stipulato un accordo con Big Blue per garantirsi il diritto di progettare, produrre e vendere processori basati sulla Power Architecture. La piccola società è del resto uno dei membri più attivi di Power.org , comunità varata lo scorso anno da IBM per incoraggiare lo sviluppo di tecnologie e prodotti basati sulle specifiche aperte della propria architettura.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Chi critica MySQL 4.....
    e dice "Non gestisce l'integrità referenziale"ha ragione in parte, infatti è vero se ci si limita al "motore a reazione" MyISAM.ma chi vuole transazioni, foreign keys, e molto altro basta che a MySQL dica di usare InnoDB come motore...CREATE TABLE category_en (catID numeric,name varchar(255),) TYPE=InnoDB;
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi critica MySQL 4.....
      Innobase (la creatrice di InnoDB) è stata acquistata da Oracle...Se volete un DB open source passate a Firebird o PostgreSQL, perché da un momento all'altro ho paura che MySQL avrà grossi problemi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi critica MySQL 4.....
        - Scritto da: Anonimo
        Innobase (la creatrice di InnoDB) è stata
        acquistata da Oracle...
        Se volete un DB open source passate a Firebird o
        PostgreSQL, perché da un momento all'altro ho
        paura che MySQL avrà grossi problemi.Menagramo o veggente?
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi critica MySQL 4.....
      - Scritto da: Anonimo
      e dice "Non gestisce l'integrità referenziale"
      ha ragione in parte, infatti è vero se ci si
      limita al "motore a reazione" MyISAM.
      ma chi vuole transazioni, foreign keys, e molto
      altro basta che a MySQL dica di usare InnoDB come
      motore...

      CREATE TABLE category_en (
      catID numeric,
      name varchar(255),
      ) TYPE=InnoDB;non tutti i provider che ti danno il servizio mysql lo supportano
  • Anonimo scrive:
    teradata?
    Una pura curiosità, il DB di teardata è qualcosa di completamente diverso da rdbm come oracle e DB2?Se si perchè? Se no come mai non viene mai citato?grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: teradata?
      - Scritto da: Anonimo
      Una pura curiosità, il DB di teardata è qualcosa
      di completamente diverso da rdbm come oracle e
      DB2?
      Se si perchè? Se no come mai non viene mai citato?
      grazieNon ne so molto, ma un esempio è che usa l'hashing massivamente mentre gli rdbms tradizionalmente usano principalmente i b+tree e ricorrono a tecniche di hashing solo in alcuni casi.
    • Anonimo scrive:
      Re: teradata?
      - Scritto da: Anonimo
      Una pura curiosità, il DB di teardata è qualcosa
      di completamente diverso da rdbm come oracle e
      DB2?
      Se si perchè? Se no come mai non viene mai citato?
      grazieforse perche' costa una cifra spropositata :D
      • Anonimo scrive:
        Re: teradata?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Una pura curiosità, il DB di teardata è qualcosa

        di completamente diverso da rdbm come oracle e

        DB2?

        Se si perchè? Se no come mai non viene mai
        citato?

        grazie

        forse perche' costa una cifra spropositata :D ah beh invece 4 o 5 pezzi di ferraglia con prestazioni paurose e con RAC per ostinarsi a fare DSS con sistemi che vanno meglio per OLTP non costano niente :P .
  • pentolino scrive:
    Non capisco
    Il motivo della enorme diffusione di MySQL sta proprio nella sua leggerezze e semplicità, che lo rendono uno dei db di eccellenza per la gestione di forum, CMS, blog ed altre applicazioni che non hanno bisogno di funzioni db particolarmente evolute.Portandolo verso la classe enterprise andrebbe a sovrapporsi a prodotti più collaudati e noti (anche se non privi di falle più o meno gravi); e poi non ce la vedo l' azienda dove lavoro io (che usa Oracle) a passare a MySQL...
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco
      - Scritto da: pentolino
      Il motivo della enorme diffusione di MySQL sta
      proprio nella sua leggerezze e semplicità, che lo
      rendono uno dei db di eccellenza per la gestione
      di forum, CMS, blog ed altre applicazioni che non
      hanno bisogno di funzioni db particolarmente
      evolute.
      Portandolo verso la classe enterprise andrebbe a
      sovrapporsi a prodotti più collaudati e noti
      (anche se non privi di falle più o meno gravi); e
      poi non ce la vedo l' azienda dove lavoro io (che
      usa Oracle) a passare a MySQL...Guarda che non è un passaggio alla classe enterprise.Le varie versioni di MySQL continueranno a coesistere.Così sarai libero di scegliere quale versione e quali features faranno al caso tuo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco
      - Scritto da: pentolino
      Il motivo della enorme diffusione di MySQL sta
      proprio nella sua leggerezze e semplicità, che lo
      rendono uno dei db di eccellenza per la gestione
      di forum, CMS, blog ed altre applicazioni che non
      hanno bisogno di funzioni db particolarmente
      evolute.credimi: mysql è insufficiente anche per i cms: devono fare certe acrobazie veramente folli per emulare le chiavi esterne.ci fossero: chiavi esterne, trigger e stored procedure si potrebbe scrivere un cms fantastico in 20k di php. sul serio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capisco
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: pentolino

        Il motivo della enorme diffusione di MySQL sta

        proprio nella sua leggerezze e semplicità, che
        lo

        rendono uno dei db di eccellenza per la gestione

        di forum, CMS, blog ed altre applicazioni che
        non

        hanno bisogno di funzioni db particolarmente

        evolute.

        credimi: mysql è insufficiente anche per i cms:
        devono fare certe acrobazie veramente folli per
        emulare le chiavi esterne.
        ci fossero: chiavi esterne, trigger e stored
        procedure si potrebbe scrivere un cms fantastico
        in 20k di php. sul serio.Con il supporto nativo ai web-services in SQL Server 2005 puoi farti ancora più male: non devi neppure usare PHP tutto xml, xslt e css. Vediamo il primo pazzo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco
      - Scritto da: pentolino
      Il motivo della enorme diffusione di MySQL sta
      proprio nella sua leggerezze e semplicità, che lo
      rendono uno dei db di eccellenza per la gestione
      di forum, CMS, blog ed altre applicazioni che non
      hanno bisogno di funzioni db particolarmente
      evolute.
      Portandolo verso la classe enterprise andrebbe a
      sovrapporsi a prodotti più collaudati e noti
      (anche se non privi di falle più o meno gravi); e
      poi non ce la vedo l' azienda dove lavoro io (che
      usa Oracle) a passare a MySQL...Infatti questo tentativo ne minerá la diffusione come sta succedendo per altro software Open.Peccato
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capisco
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: pentolino

        Il motivo della enorme diffusione di MySQL sta

        proprio nella sua leggerezze e semplicità, che
        lo

        rendono uno dei db di eccellenza per la gestione

        di forum, CMS, blog ed altre applicazioni che
        non

        hanno bisogno di funzioni db particolarmente

        evolute.

        Portandolo verso la classe enterprise andrebbe a

        sovrapporsi a prodotti più collaudati e noti

        (anche se non privi di falle più o meno gravi);
        e

        poi non ce la vedo l' azienda dove lavoro io
        (che

        usa Oracle) a passare a MySQL...
        Infatti questo tentativo ne minerá la diffusione
        come sta succedendo per altro software Open.
        PeccatoFinché Postgresql tiene, non c'é alcun problema. Al limite quattro bastonate agli asini per farli tornare a scuola ad imparare :P .
  • Anonimo scrive:
    E' un offesa all'intelligenza
    "...big come Oracle, IBM e Microsoft"Il paragone tra MySql e MSSql mi può anche andare bene. Ma se mi mettete oracle vicino a MS allora è più che strachiaro che chi ha scritto l'articolo non sapeva cosa stava dicendo.Con tutta la buona volontà la cosa che posso trovare in comune tra MS ed oracle è che sono database relazionali. Se forziamo oltre offendiamo troppe intelligenze.Ciao,AR
    • Anonimo scrive:
      Re: E' un offesa all'intelligenza
      Infatti, Oracle fa pena!Da notare che sono anti-MS ma Oracle, in alcune sue caratteristiche è assurdo, come per esempio la stringa vuota equiparata a NULL, oppure il suo driver JDBC che quando si chiude una Connection si effettua il commit...Bello davvero Oracle, molto meglio MSSQL... O meglio ancora Firebird visto che non si paga una cippa e aveva i tanto decantati pregi del nuovo MySQL.Se volete un super-DBMS credo che la soluzione sia DB2.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' un offesa all'intelligenza
        - Scritto da: Anonimo
        Infatti, Oracle fa pena!
        Da notare che sono anti-MS ma Oracle, in alcune
        sue caratteristiche è assurdo, come per esempio
        la stringa vuota equiparata a NULL,Stai scherzando spero. Ti rendi conto della castroneria che hai appena detto? oppure il suo
        driver JDBC che quando si chiude una Connection
        si effettua il commit...Il driver JDBC c'entra il giusto con il DBMS. Non ho voglia di aggiungere altro, anche se si potrebbe parlare di partizioni, materialized views, indici bitmap, ASM (giusto le prime cose che mi vengono in mente)
        • Anonimo scrive:
          Re: E' un offesa all'intelligenza
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Infatti, Oracle fa pena!

          Da notare che sono anti-MS ma Oracle, in alcune

          sue caratteristiche è assurdo, come per esempio

          la stringa vuota equiparata a NULL,

          Stai scherzando spero. Ti rendi conto della
          castroneria che hai appena detto?Uh chiedo scusa. Era un riferimento alla versione 8.x di Oracle (ci ho lavorato tanti anni fa per l'esame di Basi di Dati), sembra che dalla versione 9 abbiamo corretto il problema

          oppure il suo

          driver JDBC che quando si chiude una Connection

          si effettua il commit...

          Il driver JDBC c'entra il giusto con il DBMS. Non
          ho voglia di aggiungere altro, anche se si
          potrebbe parlare di partizioni, materialized
          views, indici bitmap, ASM (giusto le prime cose
          che mi vengono in mente)Il driver JDBC viene fornito da Oracle e quindi Oracle ne ha piene responsabilità.http://blog.hibernate.org/cgi-bin/blosxom.cgi/2005/10/19Mi sono ricordato una cosa: Nella versione 8.x Oracle non aveva cose come la sintassi standard per le outer join e la clausola ON UPDATE CASCADE...P.S. Sono uno sviluppatore, se voi parlate e non avete mai programmato beh allora state zitti grz
          • KC scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza
            - Scritto da: Anonimo
            Uh chiedo scusa. Era un riferimento alla versione
            8.x di Oracle (ci ho lavorato tanti anni fa per
            l'esame di Basi di Dati), sembra che dalla
            versione 9 abbiamo corretto il problemabeh adesso c'è la 10...
            P.S. Sono uno sviluppatore, se voi parlate e non
            avete mai programmato beh allora state zitti grzio un ex-sviluppatore e ora dbaprova a scrivermi su sqlserver o su mysql 1 join con + d 15 tabelle d cui 3 alias della stessa, con subselect nella "from" e poi ne riparliamo se Oracle faccia davvero pena...
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza

            prova a scrivermi su sqlserver o su mysql 1 join
            con + d 15 tabelle d cui 3 alias della stessa,
            con subselect nella "from" e poi ne riparliamo se
            Oracle faccia davvero pena...Gente imparate a denormalizzare altrimenti ci vuole un cray per fare una query !!
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza
            - Scritto da: Anonimo

            prova a scrivermi su sqlserver o su mysql 1 join

            con + d 15 tabelle d cui 3 alias della stessa,

            con subselect nella "from" e poi ne riparliamo
            se

            Oracle faccia davvero pena...

            Gente imparate a denormalizzare altrimenti ci
            vuole un cray per fare una query !!Pratica barbara :-( .In moltissimi casi è sufficiente usare con ratio viste indicizzate, indici che risolvono completamente alcune query o indici che precollocano le join.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza
            Se devi scrivere una istruzione di Join con 15 tabelle hai grossi problemi di comprensione dell'SQL....IMHO.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza
            tu intanto inizia a provare a scrivere in italiano, quello vero...
            prova a scrivermi su sqlserver o su mysql 1 join
            con + d 15 tabelle d cui 3 alias della stessa,
            con subselect nella "from" e poi ne riparliamo se
            Oracle faccia davvero pena...
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            Infatti, Oracle fa pena!


            Da notare che sono anti-MS ma Oracle, in
            alcune


            sue caratteristiche è assurdo, come per
            esempio


            la stringa vuota equiparata a NULL,



            Stai scherzando spero. Ti rendi conto della

            castroneria che hai appena detto?

            Uh chiedo scusa. Era un riferimento alla versione
            8.x di Oracle (ci ho lavorato tanti anni fa per
            l'esame di Basi di Dati), sembra che dalla
            versione 9 abbiamo corretto il problemaStai ribadendo di non conoscere oracle.La semantica della stringa vuota con null è pilotato da un parametro. Questo vuol dire che il programmatore o il dba posso scegliere.

            Il driver JDBC viene fornito da Oracle e quindi
            Oracle ne ha piene responsabilità.

            http://blog.hibernate.org/cgi-bin/blosxom.cgi/2005un conto il driver jdb, un conto il motore del database.

            P.S. Sono uno sviluppatore, se voi parlate e non
            avete mai programmato beh allora state zitti grzIo non ti ho detto di tacere, tu dovresti fare lostesso.Ciao,AR
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza
            Chiedo scusa due volte... Se l'avessi saputo durante l'esame non sarei impazzito.Ciao ;-)
        • Anonimo scrive:
          Re: E' un offesa all'intelligenza

          materialized
          viewsma sono sincronizzate con il server centrale o sono snapshot fissi?
          indici bitmapcarino
          ASM (giusto le prime cose
          che mi vengono in mente)cos'e'? un database distribuito?
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza
            - Scritto da: munehiro


            materialized

            views

            ma sono sincronizzate con il server centrale o
            sono snapshot fissi?A scelta.


            ASM (giusto le prime cose

            che mi vengono in mente)

            cos'e'? un database distribuito?No, E' una funzionalià che probabilmente conoscerai anche tu quando verrà introdotta in siquel.AR
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza



            ASM (giusto le prime cose


            che mi vengono in mente)



            cos'e'? un database distribuito?
            No, E' una funzionalià che probabilmente
            conoscerai anche tu quando verrà introdotta in
            siquel.Si ma tra quanto ? in SQLSERVER 2012 ?
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza


            ASM (giusto le prime cose

            che mi vengono in mente)

            cos'e'? un database distribuito?No, è il risultato di un lungo periodo di evoluzione ed adattamento.Una volta l'amministrazione si faceva solo rigorosamente a manina, poi MS ha iniziato a pensare che almeno alcune attività potevano essere automatizzate.All'inizio tutti si sono indignati (cadreghe ballerine), poi, quando hanno capito che il numero di casinisti era più alto di quello delle persone capaci, hanno deciso che dopotutto certe informazioni l'RDBMS le aveva di prima mano e forse era meglio che iniziasse a prendere delle decisioni al posto dei casinisti.Purtroppo un'ulteriore occasione mancata per MS, che ha speso troppo tempo e risorse per cose tipo l'integrazione di XML e del CLR, mentre Oracle mi pare abbia fatto un eccellente lavoro (almeno sulla carta).
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza
            - Scritto da: Anonimo
            Una volta l'amministrazione si faceva solo
            rigorosamente a manina, poi MS ha iniziato a
            pensare che almeno alcune attività potevano
            essere automatizzate.tipo ?
      • Anonimo scrive:
        Re: E' un offesa all'intelligenza
        - Scritto da: Anonimo
        Infatti, Oracle fa pena!Ho capito, sei un esperto del settore.Ciao, AR
      • Anonimo scrive:
        9 --
      • Anonimo scrive:
        Re: E' un offesa all'intelligenza
        - Scritto da: Anonimo
        Infatti, Oracle fa pena!
        Da notare che sono anti-MS ma Oracle, in alcune
        sue caratteristiche è assurdo, come per esempio
        la stringa vuota equiparata a NULL, oppure il suo
        driver JDBC che quando si chiude una Connection
        si effettua il commit...
        Bello davvero Oracle, molto meglio MSSQL... O
        meglio ancora Firebird visto che non si paga una
        cippa e aveva i tanto decantati pregi del nuovo
        MySQL.
        Se volete un super-DBMS credo che la soluzione
        sia DB2.Oracle! oddio, ho dovuto lavorarci: che brutti ricordi!non ho mai visto nulla di più rotto e scomodo.Mssql, invece molto celebrato ma come capacità è + o - come mysql con innodb: chiave esterne, transazioni ma un supporto ai trigger veramente pietoso.quelli su cui mi sono trovato meglio sono postgresql e firebird (che tra l'altro: purtroppo hanno una sintassi del pl/sql leggermente diversa ma il loro dialetto sql è esattamente identico e intercambiabile e questo lo apprezzo veramente tanto)sul serio: se non ci sono esigenze di scalabilità particolari (ovvero tabelle più piccole di 2gb l'una) i db commerciali vanno evitati come la peste; non tanto per un discorso di open source e libertà, quanto per un più concreto discorso di praticità d'uso e di sviluppo e velocità del server
    • Anonimo scrive:
      Re: E' un offesa all'intelligenza

      Se invece parli di security, vatti a guardare le
      ultime pacth di sicurezza per Oracle e poi vedi
      che i bug li fanno tutti.Chiedi alle Poste e poi vedrai che i disastri li fa solo Microsoft.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' un offesa all'intelligenza
        Postgres come va considerato?
        • Anonimo scrive:
          Re: E' un offesa all'intelligenza
          - Scritto da: Anonimo
          Postgres come va considerato?il supporto al clustering è ancora un po' acerbo, ma diciamo che quando i db sono dell'ordine dei giga anziche dei tera è il miglioreconsideralo "piccola e media impresa", ma sta crescendo molto rapidamente.
      • Anonimo scrive:
        poste

        Chiedi alle Poste e poi vedrai che i disastri li
        fa solo Microsoft.Poste Italiane utilizzano Teradata per il DW
    • Anonimo scrive:
      Re: E' un offesa all'intelligenza
      Non sono un db, ma uno sviluppatore e parlo chiaramente dal mio punto di vista.
      Io parlo di scalabilità e di funzionalità del prodotto.Ed io proprio a quello mi riferisco. Ricorda però che il paragone va fatto nello stesso contesto, e cioè con lo stesso s.o. Nella fattispecie entrambi in sistemi Windows Server.
      Non vorrai mica un mero elenco di features che ha
      oralce e no ms.Parliamo di installazioni in sistemi windows. Ok, dimmi un po' le differenze. Sentiamo, esperto dba.
      non parliamo di clustering perche' MS non è nemmeno a livello di oracle 8i in questo senso (e siamo già alla versione 10)Ok, parlami del supporto al clustering di Oracle in un'installazione Windows.
      Non parliamo di market share, sia in termini di unità installate che in termini di dimesione assoluta sia in termini di numero di transazioni.Certo, il market share. Secondo la stessa filosofia parliamo pure del market share di Internet Explorer...
      Se tu veramente sei un dba allora povera la tua azienda.Come ti ho già detto, non lo sono. Tu inviece sei soltanto un dba oracle, vero?
      • Anonimo scrive:
        Re: E' un offesa all'intelligenza
        - Scritto da: Anonimo
        Non sono un db, ma uno sviluppatore e parlo
        chiaramente dal mio punto di vista.


        Io parlo di scalabilità e di funzionalità del
        prodotto.

        Ed io proprio a quello mi riferisco. Ricorda però
        che il paragone va fatto nello stesso contesto, e
        cioè con lo stesso s.o. Nella fattispecie
        entrambi in sistemi Windows Server.Il fatto che SqlServer funzioni solo per windows non è un pregio di oracle, ma un difetto di sqlserver.


        Non vorrai mica un mero elenco di features che
        ha
        oralce e no ms.

        Parliamo di installazioni in sistemi windows. Ok,
        dimmi un po' le differenze. Sentiamo, esperto
        dba.Si, nuove installazioni su windows ce ne sono sempre meno.Molto spesso capitano progetti di migrazioneda windows verso l'innominabile.


        non parliamo di clustering perche' MS non è
        nemmeno a livello di oracle 8i in questo senso (e
        siamo già alla versione 10)

        Ok, parlami del supporto al clustering di Oracle
        in un'installazione Windows.Chi vuole Real Application Cluster non sceglie certo windows, visto che per il pieno supporto dei raw devices devi comprare software di terze parti, es Veritas Volamanger mentre sull'innominabile c'è l'hai nativo, free ed enterprise level.


        Non parliamo di market share, sia in termini di
        unità installate che in termini di dimesione
        assoluta sia in termini di numero di transazioni.

        Certo, il market share. Secondo la stessa
        filosofia parliamo pure del market share di
        Internet Explorer...Stia parlando di DB che scegli di comprare e che costano un sacco di soldi. Il paragone con IE o FF non rende per nulla perchè li hanno tutti e sono senza costo.

        Se tu veramente sei un dba allora povera la tua
        azienda.

        Come ti ho già detto, non lo sono. Tu inviece sei
        soltanto un dba oracle, vero?Si, ma facciamo anche i corsi per MS perchè spesso capitano progetti di migrazione.Le migrazioni sono care e sai perchè le fanno? Perche SqlServer "è molto scalabile"...Ciao,AR
        • Anonimo scrive:
          Re: E' un offesa all'intelligenza

          Il fatto che SqlServer funzioni solo per windows non è
          un pregio di oracle, ma un difetto di sqlserver.Certo, se vedi in una scelta *chiaramente* di marketing un difetto allora che ne discutiamo a fare...
          Si, nuove installazioni su windows ce ne sono sempre
          meno.Ah, ci sono sempre meno installazioni di Oracle su Windows? Chissà cosa ci mettono su.
          Molto spesso capitano progetti di migrazione
          da windows verso l'innominabile.Certo, nei sistemi informativi della Zio Pippo s.n.c.
          Chi vuole Real Application Cluster non sceglie certo
          windowsMa si parlava di DBMS però...Ok, ho capito! Ancora non mi hai citato un *VERO* motivo per cui dovrei scegliere Oracle su un sistema Windows (ripeto, se parliamo di confronto diretto di prestazioni di motori dobbiamo montarli sulla stessa macchina).
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza

            Certo, se vedi in una scelta *chiaramente* di
            marketing un difetto allora che ne discutiamo a
            fare...Ci sono un sacco di impedimenti tecnologici che non sarebbe onesto ingorare.


            Si, nuove installazioni su windows ce ne sono
            sempre

            meno.

            Ah, ci sono sempre meno installazioni di Oracle
            su Windows? Chissà cosa ci mettono su.Ci metterano siquel. E con questo?



            Molto spesso capitano progetti di migrazione

            da windows verso l'innominabile.

            Certo, nei sistemi informativi della Zio Pippo
            s.n.c.No, capita quando il volume di dati e di transazioni aumenta.Quando un'azienda fa questa passo è un buon segno perchè vuol dire che sta crescendo.



            Chi vuole Real Application Cluster non sceglie
            certo
            windows

            Ma si parlava di DBMS però...Infatti RAC è una features da DBMS.O forse per te le features da DBMS per essere tale deve essere in siquel server ?Stai ri-ri-ri badendo di non essere preparato sul tema.
            Ok, ho capito! Ancora non mi hai citato un *VERO*
            motivo per cui dovrei scegliere Oracle su un
            sistema WindowsE non te ne dico.Personalmente installare oracle su windows è un pugno in un occhio perche vuol dire spendere di più per avere di meno.Ciao,AR
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza




            Chi vuole Real Application Cluster non sceglie
            certo
            windows

            Ma si parlava di DBMS però...AHAHHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAH
        • Anonimo scrive:
          Re: E' un offesa all'intelligenza

          Il fatto che SqlServer funzioni solo per windows
          non è un pregio di oracle, ma un difetto di
          sqlserver.Difetto? non credo proprio. MS non ha alcun interesse a farlo andare su altre piattaforme ed in questo modo può togliersi dalle scatole uno strato per astrarsi da specificità del SO (anzi, può avvalersi proprio di alcune specificità di NTFS tipo sparse FS, scatter gather IO e quant'altro).
          Chi vuole Real Application Cluster non sceglie
          certo windows, visto che per il pieno supporto
          dei raw devices devi comprare software di terze
          parti, es Veritas Volamanger mentre
          sull'innominabile c'è l'hai nativo, free ed
          enterprise level.Una sacco di persone sono forzate verso RAC per via di applicazioni ingegnerizzate male che hanno bisogno di un numero di risorse assurde.Sembra che ormai se non hai un grid per qualche minchiata non sei nessuno... ma per piacere... imparassero quelle quattro cose basilari per fare una buona base di dati.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza
            - Scritto da: Anonimo

            Il fatto che SqlServer funzioni solo per windows

            non è un pregio di oracle, ma un difetto di

            sqlserver.

            Difetto? non credo proprio. MS non ha alcun
            interesse a farlo andare su altre piattaforme ed
            in questo modo può togliersi dalle scatole uno
            strato per astrarsi da specificità del SO (anzi,
            può avvalersi proprio di alcune specificità di
            NTFS tipo sparse FS, scatter gather IO e
            quant'altro).Da questo passo si capisce che non hai capito.Parli di file system perchè sei troppo indottrinato di concentti MS. Oracle va su file system, ma la morte sua sono chiaramente i raw devices, pensavo fosse ovvio.
            Una sacco di persone sono forzate verso RAC per
            via di applicazioni ingegnerizzate male che hanno
            bisogno di un numero di risorse assurde.Allora non hai capito la filosofia RAC: invece di comprare un server con 32 proc. ne prendi 2 con 16 processori.In questo modo sei sempre libero di spegnerne uno e sei salvo dal guasto perchè quando un server che partecipa al RAC viene spento le sessoni migrano verso quello attivo in modo trasparente.Tu credo che hai nel cercvello MS cluster, è per questo che arrivi a dire queste cose.Ti posso dire che le 2 tecnologie hanno in comune solo la parola: "cluster" e null'altro.Solo MS ti fa comprare 2 server per tenerne uno dormiente in caso di fail del primo. Il cluster siquel MS fa questo, possibile che non capisci la differenza??

            Sembra che ormai se non hai un grid per qualche
            minchiata non sei nessuno... ma per piacere...Alta affidabilita è distribuzione delle risorse per i clienti che hai te non servono?Mi sa che vivi in un modo parallelo.E poi, se vuoi, puoi usare oracle in modo stand alone, nessuno obbliga a usare RAC (che tra l'altro non ha prezzo di licenza aggiuntivo)Ciao,AR
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza

            Personalmente per molti scenari sono più affine
            all'idea di partizionare il database su più
            macchine proprio per aumentare la disponibilità,
            ma sono assolutamente daccordo che in molti altri
            una tecnologia shared-disk (che non vuol dire il
            disco condiviso in un MS Cluster, mi raccomando
            eh ) sarebbe desiderabile.Oracle per competere negli scenari di M$ ha preso MySql.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza
            - Scritto da: Anonimo


            Personalmente per molti scenari sono più affine

            all'idea di partizionare il database su più

            macchine proprio per aumentare la disponibilità,

            ma sono assolutamente daccordo che in molti
            altri

            una tecnologia shared-disk (che non vuol dire il

            disco condiviso in un MS Cluster, mi raccomando

            eh ) sarebbe desiderabile.
            Oracle per competere negli scenari di M$ ha
            preso MySql.ROTFL (troll)
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza

            Le raw esistono da una vita anche per SQL Server,
            peccato che SQL Server sia talmente "coupled" con
            il FS da renderle praticamente inutili dal punto
            di vista delle prestazioni per la stragrande
            maggioranza degli scenari.Ehmm... io parlo a vanvera?Prima di rispondere devo sapre cosa vuol dire secondo te raw devices. Quindi aspetto che quoti questo pezzetto.
            So benissimo come funziona, ma hai un single
            point of failure: i dischi.hmm, si possono ridondare tranqullamente ed in molte modalità diverse.E non sto parlando di RAID.

            Comunque non ho detto che è una tecnologia
            stupida, ho detto che MS ad oggi non la ritiene
            prioritaria perché non c'é richiesta No, la richiesta c'è eccome. I clienti che ci chiamano per le migrazione lo fanno proprio perchè hanno bisogno di queste features.Siquel non le ha pertanto se vogliono la features devono passare a oracle o db2.Dire che non ce richista perchè non si ha la tecnologia appropriata è tipico dei commerciali Microsoft.
            ti metta a fare il precisetti: non c'é richiesta
            nel settore di mercato in cui opera MS, non in
            generale).bhe.. ma scusa.. mi stai dando ragione..Il thread e' cominciato perchè si mettevano vicini siquel con oracle questionando il fatto che fossero o meno RDBMS "enterprise".Adesso dici che sono 2 segmenti differenti.
            Comunque MS Cluster, nel contesto di SQL Server,
            è una tecnologia solo per il fail-over e nonRAC invece è sia di fail over che di incremento di performance piuttosto che di distribuzione delle risorse. La scelta al customer.
            c'entra nulla con i concetti astratti di
            shared-disk e shared-nothing nel contesto di un
            RDBMS.

            Tanto per essere pignoli: anche DB2 adotta il
            modello shared-nothing.Stavamo parlando di oracle e siquel.


            Ti posso dire che le 2 tecnologie hanno in
            comune

            solo la parola: "cluster" e null'altro.

            Solo MS ti fa comprare 2 server per tenerne uno

            dormiente in caso di fail del primo.

            Il cluster siquel MS fa questo, possibile che
            non

            capisci la differenza??

            La capisco molto bene, forse sarebbe opportuna un
            pò meno di arroganza da parte tua.Chiedo perdono dell'arroganza.Ma mettiti nei miei panni, fai delle obbiezioni che per quanto ne so io (e megari ne so anche poco) non stanno nè in cielo nè in terra.



            Sembra che ormai se non hai un grid per
            qualche


            minchiata non sei nessuno... ma per piacere...

            Alta affidabilita è distribuzione delle risorse

            per i clienti che hai te non servono?

            Mi sa che vivi in un modo parallelo.

            La mia era solo una riflessione sulle assurde
            necessità di un numero imprecisato di sistemi che
            in realtà sono fatti coi piedi.Il database da solo non puo' determinare se un sistema sia fatto bene o male. Il db è solo una componente, centrale, necessario, ma non sufficiente.

            Personalmente per molti scenari sono più affine
            all'idea di partizionare il database su più
            macchine proprio per aumentare la disponibilità,
            ma sono assolutamente daccordo che in molti altri
            una tecnologia shared-disk (che non vuol dire il
            disco condiviso in un MS Cluster, mi raccomando
            eh ) sarebbe desiderabile.L'errore di fondo che continui a reiterare è che te proietti i concetti MS sulle altre tecnologie. Io sarò arrogante ma tu davvero stai prendendo fischi per fischi.ARCiao,AR
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza

            Ehmm... io parlo a vanvera?
            Prima di rispondere devo sapre cosa vuol dire
            secondo te raw devices. Quindi aspetto che quoti
            questo pezzetto.Uno o più dischi non gestiti dal FS.

            So benissimo come funziona, ma hai un single

            point of failure: i dischi.
            hmm, si possono ridondare tranqullamente ed in
            molte modalità diverse.
            E non sto parlando di RAID.Certamente, qui abbiamo una bella SAN replicata visto che anche il clustering di Windows per il fail-over ha lo stesso problema di single-point-of-failure.

            Comunque non ho detto che è una tecnologia

            stupida, ho detto che MS ad oggi non la ritiene

            prioritaria perché non c'é richiesta
            No, la richiesta c'è eccome. I clienti che ci
            chiamano per le migrazione lo fanno proprio
            perchè hanno bisogno di queste features.
            Siquel non le ha pertanto se vogliono la features
            devono passare a oracle o db2.
            Dire che non ce richista perchè non si ha la
            tecnologia appropriata è tipico dei commerciali
            Microsoft.Ma cosa credi che non ci siano i soldi per la tecnologia appropriata? Il punto è semplicemente che non essendoci abbastanza fiducia in MS per sistemi con certe caratteristiche di affidabilità, per ora non c'é mercato. La tecnologia shared-disk ala Oracle è sulla lista della spesa fin dai tempi di SQL Server 7, non ha avuto abbastanza priorità.Per il resto le migrazioni mi fanno sempre un pò sorridere, ne ho viste di tutti i colori, un cliente Enterprise ha migrato due volte ERP in meno di otto anni, con costi stellari (back-end su Unix/Oracle), blasonate società di consulenza su clienti Enterprise che fanno un capacity planning di mezza paginetta e così via. Quindi prendo sempre un pò con le pinze i requisiti per cui il cliente ha necessità di migrare.Inoltre, sempre per essere precisi, per quanto riguarda la capacità di erogare certe prestazioni, vorrei ricordarti che fino a qualche anno fa le posizioni di testa del TCP-C le avevano DB2 e SQL Server, in particolare SQL Server la prima posizione proprio con la tecnologia shared-nothing dei server federati.Sono daccordo che non sia una tecnologia semplice ne da implementare, ne da gestire, RAC è sicuramente molto più pratico, ma dire che non ci sono le capacità mi sembra oggettivamente di parte.Per finire, vorrei anche sottolineare il fatto che ci sono pure innumerevoli sistemi che "hanno bisogno" di chissà quali prestazioni perché ci si ostina con una tecnologia sbagliata. Alle volte al posto di mettere in piedi una cattedrale di ferraglia, prodotti specifici come Teradata potrebbero fare miracoli.

            ti metta a fare il precisetti: non c'é richiesta

            nel settore di mercato in cui opera MS, non in

            generale).
            bhe.. ma scusa.. mi stai dando ragione..
            Il thread e' cominciato perchè si mettevano
            vicini siquel con oracle questionando il fatto
            che fossero o meno RDBMS "enterprise".
            Adesso dici che sono 2 segmenti differenti.Ci sono due persone con cui stai dialogando, io sto facendo più che altro delle puntualizzazioni per quel che riguarda SQL Server.Che ci siano due segmenti differenti non è opinabile, che SQL Server non sia all'altezza è tutta un'altra storia.La fiducia nel prodotto, per quel che vedo io, molto (troppo) spesso ha più a che fare con fattori tutt'altro che oggettivi (come la famosa storia dei "men in blue").

            Tanto per essere pignoli: anche DB2 adotta il

            modello shared-nothing.
            Stavamo parlando di oracle e siquel.E' solo per sottolineare il fatto che la tecnologia alternativa, quella del database distribuito, non è una follia che si è inventata MS.
            Chiedo perdono dell'arroganza.
            Ma mettiti nei miei panni, fai delle obbiezioni
            che per quanto ne so io (e megari ne so anche
            poco) non stanno nè in cielo nè in terra.Credo sia dovuto al fatto che siamo in tre a discutere ;) .
            L'errore di fondo che continui a reiterare è che
            te proietti i concetti MS sulle altre tecnologie.
            Io sarò arrogante ma tu davvero stai prendendo
            fischi per fischi.Veramente i database distribuiti sono concetti piuttosto vecchi, il trattamento teorico lo trovi negli articoli universitari ed in vecchi libri, non sono invezioni di MS.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza
            -

            Ma cosa credi che non ci siano i soldi per la
            tecnologia appropriata? Il punto è semplicemente
            che non essendoci abbastanza fiducia in MS per
            sistemi con certe caratteristiche di
            affidabilità, per ora non c'é mercato. La
            tecnologia shared-disk ala Oracle è sulla lista
            della spesa fin dai tempi di SQL Server 7, non ha
            avuto abbastanza priorità.

            Per il resto le migrazioni mi fanno sempre un pò
            sorridere, ne ho viste di tutti i colori, un
            cliente Enterprise ha migrato due volte ERP in
            meno di otto anni, con costi stellari (back-end
            su Unix/Oracle), blasonate società di consulenza
            su clienti Enterprise che fanno un capacity
            planning di mezza paginetta e così via. Quindi
            prendo sempre un pò con le pinze i requisiti per
            cui il cliente ha necessità di migrare.Quindi è molto meglio M$??? non ho capito :P
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza


            Ma cosa credi che non ci siano i soldi per la

            tecnologia appropriata? Il punto è semplicemente

            che non essendoci abbastanza fiducia in MS per

            sistemi con certe caratteristiche di

            affidabilità, per ora non c'é mercato. La

            tecnologia shared-disk ala Oracle è sulla lista

            della spesa fin dai tempi di SQL Server 7, non
            ha

            avuto abbastanza priorità.



            Per il resto le migrazioni mi fanno sempre un pò

            sorridere, ne ho viste di tutti i colori, un

            cliente Enterprise ha migrato due volte ERP in

            meno di otto anni, con costi stellari (back-end

            su Unix/Oracle), blasonate società di consulenza

            su clienti Enterprise che fanno un capacity

            planning di mezza paginetta e così via. Quindi

            prendo sempre un pò con le pinze i requisiti per

            cui il cliente ha necessità di migrare.
            Quindi è molto meglio M$??? non ho capito :Pnon è ciò che ho scritto
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza
            - Scritto da: Anonimo


            Ma cosa credi che non ci siano i soldi per la


            tecnologia appropriata? Il punto è
            semplicemente


            che non essendoci abbastanza fiducia in MS per


            sistemi con certe caratteristiche di


            affidabilità, per ora non c'é mercato. La


            tecnologia shared-disk ala Oracle è sulla
            lista


            della spesa fin dai tempi di SQL Server 7, non

            ha


            avuto abbastanza priorità.





            Per il resto le migrazioni mi fanno sempre un



            sorridere, ne ho viste di tutti i colori, un


            cliente Enterprise ha migrato due volte ERP in


            meno di otto anni, con costi stellari
            (back-end


            su Unix/Oracle), blasonate società di
            consulenza


            su clienti Enterprise che fanno un capacity


            planning di mezza paginetta e così via. Quindi


            prendo sempre un pò con le pinze i requisiti
            per


            cui il cliente ha necessità di migrare.

            Quindi è molto meglio M$??? non ho capito :P

            non è ciò che ho scrittoE allora scrivi meglio altrimenti non capiamo un tubo!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza

            visto che anche il clustering di Windows per il
            fail-over ha lo stesso problema di
            single-point-of-failure.Quindi stai dando ragione al mio precedente post, con MS non si può avere un'architettura senza Single point of failure. E non è una questione di essere pro o contro MS, così come stai suggerendo te.
            Ma cosa credi che non ci siano i soldi per la
            tecnologia appropriata? Il punto è semplicemente
            che non essendoci abbastanza fiducia in MS per
            sistemi con certe caratteristiche di
            affidabilità, per ora non c'é mercato. La
            tecnologia shared-disk ala Oracle è sulla lista
            della spesa fin dai tempi di SQL Server 7, non ha
            avuto abbastanza priorità.Non è una questione di soldi. E' una questione di anni e di anni di sviluppo.Parli di soldi, l'intero business di oracle è bastato sulle licenze del database.MS fa di tutto e il volume derivato dal suo rdbms engine è davvero piccolo se lo paragoniamo ad almeno un paio di suoi altri prodotti.

            Per il resto le migrazioni mi fanno sempre un pò
            sorridere, ne ho viste di tutti i coloriA oracle invece piacciono molto. E' il miglior modo per avere un cliente nuovo.Ci chiamano e dopo che cambiamo il db la loro applicazione riesce a funzionare anche con tanti utenti. Se a te questo fa ridere buon per te.
            cliente Enterprise ha migrato due volte ERP in
            meno di otto anni, con costi stellari (back-end
            su Unix/Oracle), blasonate società di consulenza
            su clienti Enterprise che fanno un capacity
            planning di mezza paginetta e così via. QuindiSi, ma come detto nell'altro post, il db è solo una componente centrale, necessaria ma non sufficiente.Io non credo che loro hanno cambiato ERP perche' oracle non reggeva il carico.
            Inoltre, sempre per essere precisi, per quanto
            riguarda la capacità di erogare certe
            prestazioni, vorrei ricordarti che fino a qualche
            anno fa le posizioni di testa del TCP-C leSi, ma con volumi transazionali moderati.e poi, come hai detto te: "qualche anno fa".Inotre, dopo l'avvento di linux, ed una revisione del licensing, se guardi il sito vedi che oracle inizia ad essere molto competitivo anche nel prezzo/transazione.Adesso non per fare il saccente, ma i workload del tcp rappresentano solo una mimina parte dei casi, ma davvero piccola. Ma tu che sei un dba enterprise lo sapevi già.
            dei server federati.I db federati?? Nel mondo oracle non esistono.Dei server federati basta che ne muore uno che il db diveneta incompleto.Nella visione di oracle, se nella griglia si stacca un server, la griglia diventa solo meno potente ma non ce caduta di sessione da parte di nessun utente, nessun errore nelle applicazione. Nessun interruzzione di un eventuale backup live.

            Sono daccordo che non sia una tecnologia semplice
            ne da implementare, ne da gestire, RAC è
            sicuramente molto più pratico, ma dire che non ci
            sono le capacità mi sembra oggettivamente di
            parte.Non è di parte.Io sono abbastanza vecchio, gli ho visti nascere i database. Il fatto è che MS ha cominciato troppo tardi.Prima o poi anche lei avrà qualcosa come RAC, ma mi chiedo allora cosa avrà oracle.
            Ci sono due persone con cui stai dialogando, io
            sto facendo più che altro delle puntualizzazioni
            per quel che riguarda SQL Server.Allora, fai come me, metti una sigla alla fine del posto così ci capiamo.Poi questo non è un dialogo. Credo che mi stiate prendendo in giro, perchè se davvero siete dei data base administrator non potete dire queste cose.

            Che ci siano due segmenti differenti non è
            opinabile, che SQL Server non sia all'altezza è
            tutta un'altra storia.Ho un cliente che autorizza che si parli di lui.Si chama Conservitalia ha un installazione SAP a S.Lazzaro di Savena con 1000 transazioni al secondo, generate un po' da utenti un po' da procedure automatiche che pretende il 24x7 assoluto. Fallo con siquel se sei capace.Se ci riesci MS ti assume e ti costruisce una statua d'oro!!!!!
            Veramente i database distribuiti sono concetti
            piuttosto vecchi, il trattamento teorico lo trovi
            negli articoli universitari ed in vecchi libri,
            non sono invezioni di MS.Io nn mi rifererivo a tutto quello che dici: il concetto di alta affidabilità, il concetto di cluster, il concetto di scalabilità. Dai post si ha l'impressione che come punto di riferimento hai microsoft press, perchè le cose che dici te solo li le ho trovate.Ciao,AR
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza


            visto che anche il clustering di Windows per il

            fail-over ha lo stesso problema di

            single-point-of-failure.
            Quindi stai dando ragione al mio precedente post,
            con MS non si può avere un'architettura senza
            Single point of failure. E non è una questione di
            essere pro o contro MS, così come stai suggerendo
            te.Non capisco proprio dove vuoi andare a parare.I limiti della tecnologia shared disk sono uguali per tutti: se il disco è condiviso, hai un single-point-of-failure.Se poi lo proteggi non è che non lo è più, è solo un single-point-of-failure protetto.La tecnologia shared-nothing è completamente diversa perchè hai più nodi, ognuno dei quali ha il suo sottosistema dischi (che può anch'esso essere protetto in maniera indipendente).Quindi hai più point-of-failure che può essere un bene o un male. Un male perché li devi proteggere tutti, ma in alcuni scenari è molto meglio avere offline solo una partizione piuttosto che tutto il database.
            Non è una questione di soldi. E' una questione di
            anni e di anni di sviluppo.Sia il modello shared-disk che quello shared-nothing non sono per niente una novità, basterebbe aumentare gli investimenti nello sviluppo per quella funzione.
            Parli di soldi, l'intero business di oracle è
            bastato sulle licenze del database.
            MS fa di tutto e il volume derivato dal suo rdbms
            engine è davvero piccolo se lo paragoniamo ad
            almeno un paio di suoi altri prodotti.Infatti, ed è proprio per quello che gli investimenti sono focalizzati su aree per loro ben più remunerative in questo momento. Tutte quelle tecnologie facenti capo all'ormai abusato termine "Business Intelligence" per prime.

            Per il resto le migrazioni mi fanno sempre un pò

            sorridere, ne ho viste di tutti i colori
            A oracle invece piacciono molto. E' il miglior
            modo per avere un cliente nuovo.
            Ci chiamano e dopo che cambiamo il db la loro
            applicazione riesce a funzionare anche con tanti
            utenti. Se a te questo fa ridere buon per te.Quello che mi fa ridere è che serva una potenza di calcolo irragionevole per via di soluzioni realizzate coi piedi. Detto questo non c'é dubbio sul fatto che con soluzioni tipo RAC scalo molto più efficacemente.Anzi, così sono in grado di produrre molto più velocemente dati che comunque dovranno essere ripuliti, rimaneggiati, integrati, validati, perché l'origine è sistema fatto coi piedi.Ma hai proprio ragione, non c'é nulla da ridere: dopotutto certi sarchiaponi immondi danno da mangiare ad un sacco di persone (me compreso).
            Si, ma come detto nell'altro post, il db è solo
            una componente centrale, necessaria ma non
            sufficiente.
            Io non credo che loro hanno cambiato ERP perche'
            oracle non reggeva il carico.Assolutamente, infatti entrammbi gli ERP erano basati su Oracle. Era solo per farti un esempio di cose irragionevoli.

            Inoltre, sempre per essere precisi, per quanto

            riguarda la capacità di erogare certe

            prestazioni, vorrei ricordarti che fino a
            qualche

            anno fa le posizioni di testa del TCP-C le
            Si, ma con volumi transazionali moderati.
            e poi, come hai detto te: "qualche anno fa".Allora con volumi moderati o qualche anno fa?Perche' i volumi non erano moderati, il TCP-C non indica solo prezzo per transazione, indica anche il numero massimo di transazioni...
            Adesso non per fare il saccente, ma i workload
            del tcp rappresentano solo una mimina parte dei
            casi, ma davvero piccola. Ma tu che sei un dba
            enterprise lo sapevi già.Certo che lo so, infatti li devono cambiare ancora un volta. Cosa ci sono, 5 classi di transazioni o qualche cosa del genere? (non lo ricordo a memoria e non ho voglia di andare a cercare). Comunque sono sempre interessanti i casi pubblicati, quantomeno come esempio di architettura spinta.
            I db federati?? Nel mondo oracle non esistono.Ma esistono anche negli RDBMS di classe enterprise come DB2. Oppure adesso neppure DB2 va bene per l'Enterprise?
            Dei server federati basta che ne muore uno
            che il db diveneta incompleto.Certamente, ma ci sono scenari dove oltre ad essere assolutamente gestibile, è pure desiderabile.
            Nella visione di oracle, se nella griglia si
            stacca un server, la griglia diventa solo meno
            potente ma non ce caduta di sessione da parte di
            nessun utente, nessun errore nelle applicazione.
            Nessun interruzzione di un eventuale backup live.Questa è una semplificazione del modello, oltre ad essere un single-point-of-failure, ci sono anche problematiche introdotte dall'architettura shared-disk quali la gestione di split-brain, cache e locking.Ma non è una questione di cosa sia meglio, sono convinto che shared-disk sia più gestibile ed efficace nella maggior parte delle soluzioni, si tratta di soluzioni diverse ed io vedo anche lo spazio per quella shared-nothing, tu pare non li veda.
            Non è di parte.
            Io sono abbastanza vecchio, gli ho visti nascere
            i database.
            Il fatto è che MS ha cominciato troppo tardi.MS ha cominciato sulle ali di Sybase e quasi tutta la tecnologia che trovi in SQL Server arriva dalla ricerca IBM di decenni prima. Durante gli anni si è avvalsa pure di persone di prim'ordine per la ricerca (vedi Jim Gray).
            Prima o poi anche lei avrà qualcosa come RAC, ma
            mi chiedo allora cosa avrà oracle.Probabilmente poco che abbia a che fare con gli RDBMS in quanto tali visto che la ricerca è focalizzata in altre aree :-(
            Poi questo non è un dialogo. Credo che mi stiate
            prendendo in giro, perchè se davvero siete dei
            data base administrator non potete dire queste
            cose.Lo sai vero che questa è una fallacia bella e buona? Che non si può dialogare in questo modo?
            Ho un cliente che autorizza che si parli di lui.
            Si chama Conservitalia ha un installazione SAP a
            S.Lazzaro di Savena con 1000 transazioni al
            secondo, generate un po' da utenti un po' da
            procedure automatiche che pretende il 24x7
            assoluto.
            Fallo con siquel se sei capace.
            Se ci riesci MS ti assume e ti costruisce una
            statua d'oro!!!!!So che è inutile ma comunque:http://www.microsoft-sap.comIn ogni caso, giusto per dare un pò la misura della cosa, MS stessa gira su SAP e mi pare sufficientemente grossa.
            Io nn mi rifererivo a tutto quello che dici: il
            concetto di alta affidabilità, il concetto di
            cluster, il concetto di scalabilità. Dai post si
            ha l'impressione che come punto di riferimento
            hai microsoft press, perchè le cose che dici te
            solo li le ho trovate.Certo, certo, sto usando le battle-card che mi ha fornito il marketing di Micrsoft.Tra l'altro mi sa che fai tu un pò di confusione tra i concetti generici di cluster e le implementazioni MS. Io ho parlato sempre di shared-disk e shared-nothing sottlineando apposta che shared-disk non c'entra nulla con il fatto che i servizi di clustering Windows hanno i dischi "shared".
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza
            rispondo in 2 pezzi:- Scritto da: Anonimo
            I limiti della tecnologia shared disk sono uguali
            per tutti: se il disco è condiviso, hai un
            single-point-of-failure.A meno che no ne hai un altro, non necessariamente fisico, mirrorato da qualche altra parte.
            Se poi lo proteggi non è che non lo è più, è solo
            un single-point-of-failure protetto.Non lo voglio proteggiere, lo posso ridondare.Sto dicendo, ancora una volta, che l'architettura è stata concepita per eragare sempre e comunque servizio cotinuato, perchè questo è quello che vogliono i customer di oracle.Leggasi "eliminare tutti i SPOF ad ogni costo".
            La tecnologia shared-nothing è completamente
            diversa perchè hai più nodi, ognuno dei quali ha
            il suo sottosistema dischi (che può anch'esso
            essere protetto in maniera indipendente).
            Quindi hai più point-of-failure che può essere un
            bene o un male. Ecco, e' qui che non andiamo daccordo.Uno dei fondamenti su cui si basta oracle è che SPOF è sempre male, a prescindere.
            Quello che mi fa ridere è che serva una potenza
            di calcolo irragionevole per via di soluzioni
            realizzate coi piedi. Detto questo non c'é dubbio
            sul fatto che con soluzioni tipo RAC scalo molto
            più efficacemente.Se l'applicazione che insiste sul DB non è perfetta non si può criticare il db verndor.


            Inoltre, sempre per essere precisi, per quanto


            riguarda la capacità di erogare certe


            prestazioni, vorrei ricordarti che fino a

            qualche


            anno fa le posizioni di testa del TCP-C le

            Si, ma con volumi transazionali moderati.

            e poi, come hai detto te: "qualche anno fa".

            Allora con volumi moderati o qualche anno fa?Entrambe.Ciao, AR
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza

            Non lo voglio proteggiere, lo posso ridondare.
            Sto dicendo, ancora una volta, che l'architettura
            è stata concepita per eragare sempre e comunque
            servizio cotinuato, perchè questo è quello che
            vogliono i customer di oracle.
            Leggasi "eliminare tutti i SPOF ad ogni costo".Anche nell'architettura shared-nothing puoi eliminare tutti i SPOF: basta ridondare i singoli sottosistemi dischi di ogni nodo e ridondare i nodi tra di loro.

            La tecnologia shared-nothing è completamente

            diversa perchè hai più nodi, ognuno dei quali ha

            il suo sottosistema dischi (che può anch'esso

            essere protetto in maniera indipendente).


            Quindi hai più point-of-failure che può essere un

            bene o un male.
            Ecco, e' qui che non andiamo daccordo.
            Uno dei fondamenti su cui si basta oracle è che
            SPOF è sempre male, a prescindere.No, è un male perché devi ridondare più cose e la gestione di complica, in compenso se salta sia un sottosistema di I/O, che quello che lo ridonda, sei offline solo con una partizione dei dati.

            Quello che mi fa ridere è che serva una potenza

            di calcolo irragionevole per via di soluzioni

            realizzate coi piedi. Detto questo non c'é dubbio

            sul fatto che con soluzioni tipo RAC scalo molto

            più efficacemente.
            Se l'applicazione che insiste sul DB non è
            perfetta non si può criticare il db verndor.Sei sicuro? Alle volte ho proprio l'impressione che tra db vendor, società che producono software, società di consulenza blasonate e venditori di ferraglia, ci sia un vero e proprio cartello. Specialmente quando le prime due coincidono, o la prima e l'ultima, coincidono. Non è che queste opzioni "Enterprise" abbiano dei costi irrisori...



            Inoltre, sempre per essere precisi, per quanto



            riguarda la capacità di erogare certe



            prestazioni, vorrei ricordarti che fino a qualche



            anno fa le posizioni di testa del TCP-C le


            Si, ma con volumi transazionali moderati.


            e poi, come hai detto te: "qualche anno fa".



            Allora con volumi moderati o qualche anno fa?
            Entrambe.mah... se più di 3 milioni di tpmC (quasi 800 mila qualche anno fa quando sql server era in vetta) ti sembrano volumi moderati :S .
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza
            2:
            Perche' i volumi non erano moderati, il TCP-C non
            indica solo prezzo per transazione, indica anche
            il numero massimo di transazioni...Sono volumi piccoli.Ti faccio un esempio di grande volume: i cellulari dei 3 gestori principali (non so se posso dire il nome, ma non ci vuole motlo ;-) ):Ogni volta che qualcuno telefona a qualcun'altro ce una insert in un database oracle.Quando riagganci c'e' un altra insert.Questo è un esempio di volume transazionale che, secondo il concetto oracle è definito "abbastanza grande".(ho semplificato questo esempio per ragioni pratiche.)
            Certo che lo so, infatti li devono cambiare
            ancora un volta. Cosa ci sono, 5 classi di
            transazioni o qualche cosa del genere? (non Io intendevo, che se prendiamo la classe OLTP troviamo che i workload possibili all'interno di questa classe tendono all'infinito.


            I db federati?? Nel mondo oracle non esistono.

            Ma esistono anche negli RDBMS di classe
            enterprise come DB2. Oppure adesso neppure DB2 va
            bene per l'Enterprise?Se ci mettiamo a parlare di DB2 non finiamo più.Ti dico solo che ci sono 2 tipi di DB21) il DB22) DB2UDBTipicamente quando si parla di db2 si intende udb, che è quello che va su windows, linux, sun compagnia. L'altro è quello dei mainframe e dei ex-as400 che ha un architettura interna completametne diversa da DB2UDB.Cmq, in uno dei primissimo post che ho fatto mettevo oracle e db2 da una parte e MySql e siquel dall'altra. Questo ha scatenato le reazioni degli altri postanti. Ma da quel dibattito iniziale abbiamo derivato su tutt'altri temi.


            Dei server federati basta che ne muore uno

            che il db diveneta incompleto.

            Certamente, ma ci sono scenari dove oltre ad
            essere assolutamente gestibile, è pure
            desiderabile.Accidenti, mi costringi a chiederti "Uno scenario di esempio ?"Dico accidenti perchè oggi con sto thread mi sta facendo perdere tempo.


            Nella visione di oracle, se nella griglia si

            stacca un server, la griglia diventa solo meno

            potente ma non ce caduta di sessione da parte
            di

            nessun utente, nessun errore nelle applicazione.

            Nessun interruzzione di un eventuale backup
            live.

            Questa è una semplificazione del modello, oltreMa, onestamente non credo che sia una semplificazione, è proprio così.
            Ma non è una questione di cosa sia meglio, sono
            convinto che shared-disk sia più gestibile ed
            efficace nella maggior parte delle soluzioni, si
            tratta di soluzioni diverse ed io vedo anche lo
            spazio per quella shared-nothing, tu pare non li
            veda.Continuiamo a dire 2 cose differenti.La tecnologa RAC è di alto livello rispetto allo storage fisico. (a volte è 1 a 1, ma non necessariamente) RAC lo puoi fare o con dischi ide , con san esterna o con quant'altro. Ecco perchè non possono infilare perfettamente le tue osservazioni su shared-disk o shared-niente etc.

            Non è di parte.

            Io sono abbastanza vecchio, gli ho visti nascere

            i database.

            Il fatto è che MS ha cominciato troppo tardi.

            MS ha cominciato sulle ali di Sybase e quasi
            tutta la tecnologia che trovi in SQL Server
            arriva dalla ricerca IBM di decenni prima.MS ha investimo meno uomini, meno tempo e meno soldi per sviluppare l'rdbms engine.
            Durante gli anni si è avvalsa pure di persone di
            prim'ordine per la ricerca (vedi Jim Gray).Ti posso fare un elenco di super teste che tutto'ora sono dentro i lab. Ma a che servirebbe?


            Prima o poi anche lei avrà qualcosa come RAC, ma

            mi chiedo allora cosa avrà oracle.

            Probabilmente poco che abbia a che fare con gli
            RDBMS in quanto tali visto che la ricerca è
            focalizzata in altre aree :-(Adesso ti dico la mia personale impressione.La ricerca è vero che è focalizzata su altre aree, ma il db rimane sempre un pezzo centrale, pertanto secondo me possiamo dire "La ricerca è focalizzata ANCHE su altre aree".L'informatica è la scienza dell'*informazione*.In un sistema informativo fatto da ad esempio, db ed applcation server, l'*informazione* è sempre nel db.La tecnologia crea sempre più aree, più aree nuove; Ma quando si abbraccia una nuova area non ce scritto da nessuna parte che diminuisca l'importanza delle altre. Puo succedere ma non è sempre vero.Ad es. il grid computing (con i qule i commerciali amano riempirsi la bocca) è una nuova area, ma non ha alientato il db, anzi, il db adesso sfrutta il grid.


            Poi questo non è un dialogo. Credo che mi stiate

            prendendo in giro, perchè se davvero siete dei

            data base administrator non potete dire queste

            cose.

            Lo sai vero che questa è una fallacia bella e
            buona? Che non si può dialogare in questo modo?Ok, è vero, te lo condedo ;-)
            So che è inutile ma comunque:
            http://www.microsoft-sap.com

            In ogni caso, giusto per dare un pò la misura
            della cosa, MS stessa gira su SAP e mi pare
            sufficientemente grossa.Si, ma SAP ha un ERP immenso, con un numero sterminato di moduli.Su siquel va benissimo purchè non oltrepassi una certa soglia di transazioni. Avere SAP non vuol dire necessariamente avere un volume gigante di transazioni.Nel caso di consrvitalia non era semplicemente possibile usare MS anche perche' quando presero SAP eravamo a siquel 8.A livello di DB hanno solo fatto aggiornamento di hardware [server + store] e sistema operativo (che non dico il nome se no mi sparate) L'engine rdbms è solo passato di versione.
            Certo, certo, sto usando le battle-card che mi ha
            fornito il marketing di Micrsoft.Esatto, volevo dire questo :-)Occhio che le battle-card esitono davvero!!!!Ciao,AR
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza - P1

            Sono volumi piccoli.
            Ti faccio un esempio di grande volume: i
            cellulari dei 3 gestori principali (non so se
            posso dire il nome, ma non ci vuole motlo ;-) ):Ehm.... se questi ti paiono "moderati"...http://www.tpc.org/tpcc/results/tpcc_perf_results.asp
            Ogni volta che qualcuno telefona a qualcun'altro
            ce una insert in un database oracle.
            Quando riagganci c'e' un altra insert.
            Questo è un esempio di volume transazionale che,
            secondo il concetto oracle è definito "abbastanza
            grande".
            (ho semplificato questo esempio per ragioni
            pratiche.)Non so come funzioni per la telefonia, ma in altri scenari dove i dati vengono raccolti da miriadi di device sul campo nessuno si sogna di inserire direttamente in un singolo cluster.In ogni caso ti invito a riflettere sui numeri di cui sopra ed al fatto che le soluzioni shared-disk hanno dei limiti alla scalabilità che possono raggiungere.Possiamo discutere quanto vogliamo, ma gestire la coerenza della cache ed il locking ha dei limiti per quanto questi possano essere mitigati con la riduzione della comunicazione tra nodi.I sistemi shared-nothing hanno meno problemi, non a caso il cavallo di battaglia è proprio quello della scalabilità praticamente lineare.

            Certo che lo so, infatti li devono cambiare

            ancora un volta. Cosa ci sono, 5 classi di

            transazioni o qualche cosa del genere? (non
            Io intendevo, che se prendiamo la classe OLTP
            troviamo che i workload possibili all'interno di
            questa classe tendono all'infinito. Molti dei quali (non tutti) possono essere più efficienti con un sistema shared-nothing (anche se io lo vedo generalmente meglio nel campo DSS).
            Se ci mettiamo a parlare di DB2 non finiamo più.
            Ti dico solo che ci sono 2 tipi di DB2
            1) il DB2
            2) DB2UDB
            Tipicamente quando si parla di db2 si intende
            udb, che è quello che va su windows, linux, sun
            compagnia.
            L'altro è quello dei mainframe e dei ex-as400
            che ha un architettura interna completametne
            diversa da DB2UDB.Se non ricordo male, per quanto concerne la nostra discussione, uno supporta solo shared-nothing mentre l'altro fa anche shared-disk (quello per OS/390).
            Cmq, in uno dei primissimo post che ho fatto
            mettevo oracle e db2 da una parte e MySql e
            siquel dall'altra. Questo ha scatenato le
            reazioni degli altri postanti. Ma da quel
            dibattito iniziale abbiamo derivato su tutt'altri
            temi.Certamente e continuo anche a confermarti sia che i sistemi shared-disk sono molto più pratici ed i limiti di scalabilità sono molto più teorici che altro (o meglio, sono molto meno i sistemi che potrebbero esserne affetti).Tra l'altro la soluzione tecnologica di SQL Server non è neppure una soluzione shared-nothing efficace come quella di DB2 (c'é un buon whitepaper sul sito Oracle che evidenzia i punti deboli dell'implementazione MS, ma guarda caso si brende la briga di sottolineare che non si riferisce ai sistemi shared-nothing di altro tipo...)
            Accidenti, mi costringi a chiederti "Uno scenario
            di esempio ?"Ma se ne possono mettere in piedi mille sia dal punto di vista della disponibilità, che da quello delle prestazioni.Dal punto di vista delle prestazioni va bene qualunque scenario DSS perché nonostante i mirabolanti proclami di adattività del global cache service, dubito che possa essere più di tanto efficace coe le query che aggregano massivamente e fanno uno scan di grosse quantità di dati.
            Dico accidenti perchè oggi con sto thread mi sta
            facendo perdere tempo.La prossima volta ci limiteremo alle solite due trollate allora.


            Nella visione di oracle, se nella griglia si


            stacca un server, la griglia diventa solo meno


            potente ma non ce caduta di sessione da parte


            di nessun utente, nessun errore nelle applicazione.


            Nessun interruzzione di un eventuale backup


            live.



            Questa è una semplificazione del modello, oltre
            Ma, onestamente non credo che sia una
            semplificazione, è proprio così.è una semplificazione perché non tiene assolutamente conto di quelli che sono i problemi dei sistemi shared-disk (che sono sempre la coerenza della cache, il locking)

            Ma non è una questione di cosa sia meglio, sono

            convinto che shared-disk sia più gestibile ed

            efficace nella maggior parte delle soluzioni, si

            tratta di soluzioni diverse ed io vedo anche lo

            spazio per quella shared-nothing, tu pare non li

            veda.
            Continuiamo a dire 2 cose differenti.
            La tecnologa RAC è di alto livello rispetto allo
            storage fisico. (a volte è 1 a 1, ma non
            necessariamente) RAC lo puoi fare o con dischi
            ide , con san esterna o con quant'altro. Ecco
            perchè non possono infilare perfettamente le tue
            osservazioni su shared-disk o shared-niente etc.Forse sei tu che continui a pensare che io stia dicendo qualche cosa di fisico quando non è così.A tal proposito di invito a fare qualche bella ricerca sull'ACM (ma anche su Oracle e su IBM) per vedere che i termini architetture "shared-disk" e "shared-nothing" non hanno necessariamente a che fare ne con apparati fisici, ne con implementazioni moderne.Sono termini usati da decenni nella già nella ricerca accademica.RAC è un'architettura di tipo shared-disk dove il database risiede su un canale di I/O condiviso e che ha certe problematiche per quanto riguarda il mantenimento della cache tra vari nodi ed i meccanismi di locking.Shared-nothing è un altro tipo di architettura dove non c'é nulla di condiviso, il database è partizionato ed è visto "logicamente" come un unico database, ed ha altre problematiche.I server federati fanno parte di questa seconda tipologia, anche se, considerando tutte le complicazioni dell'implementazione attuale in SQL Server, non è un granché.L'implementazione di DB2 è molto più interessante.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza - P2

            MS ha investimo meno uomini, meno tempo e meno
            soldi per sviluppare l'rdbms engine.Purtroppo questo è un fatto davanti agli occhi di tutti: in 5 anni la maggior parte delle novità riguardano l'integrazione di CLR, XML, tutta la parte di Business Intelligence (ETL, Olap, Data Mining) e un motore di reliable delivery di messaggi (il broker).Dal punto di vista dell'engine roba sicuramente non innovativa: mirroring, snapshooting, table partitioning, online indexing, piecemeal restore (questo molto interessante in accoppiata con il partizionamento), un nuovo livello di isolamento transazionale, la possibilità di avere il livello di isolamento read committed con versioning (ala Oracle) e qualche altra cosetta che sicuramente mi sfugge.

            Durante gli anni si è avvalsa pure di persone di

            prim'ordine per la ricerca (vedi Jim Gray).
            Ti posso fare un elenco di super teste che
            tutto'ora sono dentro i lab. Ma a che servirebbe?Si ma vedi Gray, quando era in IBM, ha fatto cose che hanno rivoluzionato il mondo dei database (nel campo dei lock manager, nel campo dei trigger, per esempio), le teste di oggi a me pare che per lo più stiano lì a raffinare vecchi concetti.Le ultime cose che ho trovato interessanti sono il livello di isolamento transazionale Snapshot, la critica ai livelli ANSI ed altri articoli sugli algoritmi di hashing.Oggi si occupa di cose che sono fuori dalla mia portata (sistemi di comparazione delle galassie o roba simile mi pare).Uno che stimo molto in Oracle è Tropashko per tutta la serie sulle gerarchie.Comunque se devo basarmi su tutta la letteratura del SIGMOD che ho masticato per gli engine, direi che la _stragrande_ maggioranza dei contributi sono da parte di IBM e dalle università.
            Adesso ti dico la mia personale impressione.
            La ricerca è vero che è focalizzata su altre
            aree, ma il db rimane sempre un pezzo centrale,
            pertanto secondo me possiamo dire "La ricerca è
            focalizzata ANCHE su altre aree".Si ma tralasciando amenita' varie quali XML, che comunque appare di continuo nelle varie ricerche, anche la ricerca core per gli engine si sta spostando.Io sono daccordo con cio' che dice Bruce Lindsay in questa intervista:http://www.sigmod.org/sigmod/record/issues/0506/p71-column-winslet.pdfa pagina 75, la risposta alla domanda "Bruce, some of my previous interviewees have said that the core areas of database technology are played out as a research area. You've spent your whole career working on core areas, so I thought you might like a chance to comment on this assessment."
            La tecnologia crea sempre più aree, più aree
            nuove; Ma quando si abbraccia una nuova area non
            ce scritto da nessuna parte che diminuisca
            l'importanza delle altre. Puo succedere ma non è
            sempre vero.Già, in compenso si riducono le risorse e gli investimenti nelle aree core.
            Ad es. il grid computing (con i qule i
            commerciali amano riempirsi la bocca) è una
            nuova area, ma non ha alientato il db, anzi, il
            db adesso sfrutta il grid.Fuffa marketing a parte, il grid computing mi pare solo un affinamento proprio della tecnologia shared-nothing.
            Si, ma SAP ha un ERP immenso, con un numero
            sterminato di moduli.
            Su siquel va benissimo purchè non oltrepassi una
            certa soglia di transazioni. Avere SAP non vuol
            dire necessariamente avere un volume gigante di
            transazioni.Si vede che MS, Accenture ed il resto del 40% delle installazioni SAP fanno poche transazioni ;) .
            Nel caso di consrvitalia non era semplicemente
            possibile usare MS anche perche' quando presero
            SAP eravamo a siquel 8.
            A livello di DB hanno solo fatto aggiornamento di
            hardware [server + store] e sistema operativo
            (che non dico il nome se no mi sparate) L'engine
            rdbms è solo passato di versione.Guarda, francamente SAP ormai è un bestione talmente monolitico che mi continuo a chiedere cosa se ne faccia di un RDBMS vero e proprio. Ormai farebbero meglio a scriversi lo strato proprietario per l'accesso ai dati e fornire un'interfaccia per le estrazioni.

            Certo, certo, sto usando le battle-card che mi ha

            fornito il marketing di Micrsoft.
            Esatto, volevo dire questo :-)
            Occhio che le battle-card esitono davvero!!!!Parte del mio lavoro è quella di spiegare cosa c'é in realta' dietro le battle cards ;) .
      • Anonimo scrive:
        Re: E' un offesa all'intelligenza


        Non vorrai mica un mero elenco di features che
        ha
        oralce e no ms.

        Parliamo di installazioni in sistemi windows. Ok,
        dimmi un po' le differenze. Sentiamo, esperto
        dba. senti la vocina che ti dice: "pielleessecuellleeeeee, piiieellessecueellleeeeeeeeee" e che reclama la tua anima?
    • Anonimo scrive:
      Re: E' un offesa all'intelligenza
      Concordo pienamente.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' un offesa all'intelligenza
      - Scritto da: Anonimo
      "...big come Oracle, IBM e Microsoft"
      Il paragone tra MySql e MSSql mi può anche andare
      bene. Ma se mi mettete oracle vicino a MS allora
      è più che strachiaro che chi ha scritto
      l'articolo non sapeva cosa stava dicendo.

      Con tutta la buona volontà la cosa che posso
      trovare in comune tra MS ed oracle è che sono
      database relazionali. Se forziamo oltre
      offendiamo troppe intelligenze.

      Ciao,ARè interessante come, parlando di MySql, hai focalizzato la tua testolina su un'altra cosabene, ecco qui quello che ti farà cagare addosso definitivamentehttp://www.microsoft.com/sql/2005/productinfo/overview.mspx
      • Anonimo scrive:
        Re: E' un offesa all'intelligenza
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        "...big come Oracle, IBM e Microsoft"

        Il paragone tra MySql e MSSql mi può anche
        andare

        bene. Ma se mi mettete oracle vicino a MS allora

        è più che strachiaro che chi ha scritto

        l'articolo non sapeva cosa stava dicendo.



        Con tutta la buona volontà la cosa che posso

        trovare in comune tra MS ed oracle è che sono

        database relazionali. Se forziamo oltre

        offendiamo troppe intelligenze.



        Ciao,AR

        è interessante come, parlando di MySql, hai
        focalizzato la tua testolina su un'altra cosaSi parlava di db enterprise e qualcuno ha confuso oracle con siquel. non è stata la mia stestolina.
        bene, ecco qui quello che ti farà cagare addosso
        definitivamenteIntanto il tuo uso di parolaccie fa capire il tuo livello di maturita.http://www.microsoft.com/sql/2005/productinfo/overBhe, è un sito MS, un po partigiano come link.Adesso lo leggo, ce scritto che oracle o mysql sono meglio di siquel server?? Ciao,AR
        • Anonimo scrive:
          Re: E' un offesa all'intelligenza

          http://www.microsoft.com/sql/2005/productinfo/over
          Bhe, è un sito MS, un po partigiano come link.
          Adesso lo leggo, ce scritto che oracle o mysql
          sono meglio di siquel server??Ce scritto, clicca qui e poi clicca li e poi "avanti" "avanti" "avanti"AHAHAHAHAHAHAHAH
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza
            - Scritto da: Anonimo


            http://www.microsoft.com/sql/2005/productinfo/over

            Bhe, è un sito MS, un po partigiano come link.

            Adesso lo leggo, ce scritto che oracle o mysql

            sono meglio di siquel server??
            Ce scritto, clicca qui e poi clicca li e poi
            "avanti" "avanti" "avanti"
            AHAHAHAHAHAHAHAHIo, ed evidentemente alcuni altri, stiamo cercando di fare un discorso il più possibile civile bastato sui contentui ed i concetti. Ognuno sta portando le proprio esperienze.Io mi chiedo per quale accidente c'è sempre qualcuno che deve fare lo spiritoso a tutti i costi. Tu sei la classica persona che parla perchè ha la lingua in bocca, che nel nostro contesto vuol dire che scrivi perchè hai la tastiera.Ciao, AR
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza



            Bhe, è un sito MS, un po partigiano come link.


            Adesso lo leggo, ce scritto che oracle o mysql


            sono meglio di siquel server??

            Ce scritto, clicca qui e poi clicca li e poi

            "avanti" "avanti" "avanti"

            AHAHAHAHAHAHAHAH
            Io, ed evidentemente alcuni altri, stiamo
            cercando di fare un discorso il più possibile
            civile bastato sui contentui ed i concetti.
            Ognuno sta portando le proprio esperienze.
            Io mi chiedo per quale accidente c'è sempre
            qualcuno che deve fare lo spiritoso a tutti i
            costi. Tu sei la classica persona che parla
            perchè ha la lingua in bocca, che nel nostro
            contesto vuol dire che scrivi perchè hai la
            tastiera.Forse perché siamo andati off-topic ed i trolletti del MySQL non sanno come interagire ;) .Facciamo così: cosa dovrebbe adottare MySQL per avvicinarsi ulteriormente alle Enterprise? Un modello shared-disk oppure un modello shared-nothing?
      • Anonimo scrive:
        Re: E' un offesa all'intelligenza


        è interessante come, parlando di MySql, hai
        focalizzato la tua testolina su un'altra cosa

        bene, ecco qui quello che ti farà cagare addosso
        definitivamente
        http://www.microsoft.com/sql/2005/productinfo/overIBM quando costruisce un nuovo mega server gigante per workload database usa oracle invece che db2.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' un offesa all'intelligenza


        bene, ecco qui quello che ti farà cagare addosso
        definitivamente
        http://www.microsoft.com/sql/2005/productinfo/overehi oste, com'è il vino?sul serio: è una serie di parole abbastanza vuote e altisonanti
    • Anonimo scrive:
      Re: E' un offesa all'intelligenza

      Di operazioni di manutenzione che possono essere
      fatte online oppure offline.Questo purtroppo è vero, con 2005 ci hanno messo una pezza, ma queste sono caratteristiche fondamentali che avrebbero dovuto tirare fuori 5 anni fa e non oggi (perdendo tempo per integrare caratteristiche che servono solo per creare un mid-tier dentro il database, moda che se vuoi essere onesto ha iniziato a spingere Oracle).
      non parliamo di clustering perche' MS non è
      nemmeno a livello di oracle 8i in questo senso (e
      siamo già alla versione 10)Il clustering di SQL Server è shared nothing, è un modello diverso, il modello shared disk alla RAC non è una caratteristica ancora considerata fondamentale.Per il semplice motivo che sono poche le realtà su SQL Server che necessitano di tale scalabilità (ma in realtà sono poche in senso assoluto, non ci vogliono soluzioni massivamente parallele per qualche terabyte di dati se il database server si limita ad erogare i servizi di accesso ai dati).
      Non parliamo di market share, sia in termini di
      unità installate che in termini di dimesione
      assoluta sia in termini di numero di transazioni.Oddio, non è che il market share indichi necessariamente qualità ed affidabilità, per non parlare dell'effetto "uomo in blu":

      Se tu veramente sei un dba allora povera la tua
      azienda.

      Ma io non ci posso credere che un dba dica ste
      sciocchezze.Guarda io sono un altro e, francamente, potresti essere più obiettivo pure tu.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' un offesa all'intelligenza

        Il clustering di SQL Server è shared nothing, è
        un modello diverso, il modello shared disk alla
        RAC non è una caratteristica ancora considerata
        fondamentale.RAC è semplicemente avanti anni luce.

        Non parliamo di market share, sia in termini di

        unità installate che in termini di dimesione

        assoluta sia in termini di numero di
        transazioni.

        Oddio, non è che il market share indichi
        necessariamente qualità ed affidabilità, per non
        parlare dell'effetto "uomo in blu":
        Quando un prodotto costa cosi tanto va la che il market share è indicativo.
        • Anonimo scrive:
          Re: E' un offesa all'intelligenza


          Oddio, non è che il market share indichi

          necessariamente qualità ed affidabilità, per non

          parlare dell'effetto "uomo in blu":

          Quando un prodotto costa cosi tanto va la che il
          market share è indicativo.

          no, è solo che l'unico neurone rimasto al manager frustrato medio gli dice "costa di più: deve essere per forza migliore, no?"
        • Anonimo scrive:
          Re: E' un offesa all'intelligenza


          Il clustering di SQL Server è shared nothing, è

          un modello diverso, il modello shared disk alla

          RAC non è una caratteristica ancora considerata

          fondamentale.
          RAC è semplicemente avanti anni luce.Nella sua tipologia di soluzione si, ma ci sono sempre i database distribuiti che sono una tecnologia alternativa.

          Oddio, non è che il market share indichi

          necessariamente qualità ed affidabilità, per non

          parlare dell'effetto "uomo in blu":

          Quando un prodotto costa cosi tanto va la che il
          market share è indicativo.Guarda che gli "uomini in blu" spendevano ben altre cifre con gli AS/400 ed i Mainframe.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' un offesa all'intelligenza
      SI, in effetti una patch che fissa 83 buchi CRITICI con exploit che vanno in giro da 4 anni e decantare il proprio DB come "unbreakable" è un'offesa all'intelligenza dei propri clienti.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' un offesa all'intelligenza
        - Scritto da: Anonimo
        SI, in effetti una patch che fissa 83 buchi
        CRITICI con exploit che vanno in giro da 4 anni e
        decantare il proprio DB come "unbreakable" è
        un'offesa all'intelligenza dei propri clienti.
        L'architettura è studiata in modo tale che, anche in presenza di bug gravi non ci sia mancato servizio.Da qui la parola "unbreakable" che non vuol dire che non ci sono bug come tu vorresti suggerire.Per quanto riguarda gli exploti ti posso dire che il back-end viene esposto solo al middle-tier.Il db non è un web server che se la deve vedere con il mondo intero.Aggiungo, che i clienti oracle qualora non siano soddisfatti possono cambiare db. Non è mai stata implementata nessuna forma di vendor lock in. Ciao,AR
        • Anonimo scrive:
          Re: E' un offesa all'intelligenza

          L'architettura è studiata in modo tale che, anche
          in presenza di bug gravi non ci sia mancato
          servizio.
          Da qui la parola "unbreakable" che non vuol dire
          che non ci sono bug come tu vorresti suggerire.Veramente la pubblicità si riferifa alle 13 o 14 certificazioni di sicurezza, poi quando tutti hanno capito che una dozzina di quelle non erano granché conosciute hanno smesso di parlarne.Suvvia, il marketing lo fanno tutti.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un offesa all'intelligenza
            - Scritto da: Anonimo

            L'architettura è studiata in modo tale che,
            anche

            in presenza di bug gravi non ci sia mancato

            servizio.

            Da qui la parola "unbreakable" che non vuol dire

            che non ci sono bug come tu vorresti suggerire.

            Veramente la pubblicità si riferifa alle 13 o 14
            certificazioni di sicurezza, poi quando tutti
            hanno capito che una dozzina di quelle non erano
            granché conosciute hanno smesso di parlarne.Bhe, gli enti certificatori sono esterni. Se questi hanno certificato anche in presenza di bug vuol dire che non se ne sono accorti o che il bug non influiva sui requisiti della certificazione o che hanno accettato un regalino da Larry, non saprei. Cmq, MS non ha nemmeno sottoposto il suo db a quelle certificazioni perchè è già chiaro a priori che non ha i requisiti.

            Suvvia, il marketing lo fanno tutti.E' chiaro.Ciao,AR
    • Anonimo scrive:
      Re: E' un offesa all'intelligenza

      Ad oggi, le prestazioni tra i due dbms, sia in
      applicazioni transazionali che di data warehouse,
      sono assolutamente paragonabili. Il thread era focalizzato su altre cose.Cmq è vero, con poche transazioni al secondo che insistono sugli stessi dati le performance sono le stesse.Ma oltre una certa soglia di transazionalità siquel non riesce ad andare, oracle e db2 si.Il comportamento di oracle nelle sue ultime incarnazioni è indifferente dal numero di trans. al secondo concorrenti. Il limite è solo rappresentato dall'hardware. Se e' vero che conosci i db non puoi non ammettere questo semplice concetto.Ti faccio un semplice esempio, il sistema di lock sulla riga. Con oracle funzione in ogni caso, con siquel lo si ottiene solamente se l'accesso avviene attraverso un l'indice di tipo clusterd. (fonte manuale sql server)Se la tua applicazione ha forte esigenza transazionale devi fare attenzione come disengi la base di dati altrimenti ti si genrano attese lunghissime per otteneri i lock.Con oracle è assolutamente trasparente, il limite , come detto sopra, e' solo l'hardware.(questo spiega perchè siquel non lo portano su architetture più grandi, non servirebbe)
      Se invece parli di security, vatti a guardare le
      ultime pacth di sicurezza per Oracle e poi vedi
      che i bug li fanno tutti.Infatti non questionavo sulle patch. Chei bug li hanno tutti è già stato trattato nei post iniziali.Ciao, AR.PS:Ti chiedo perfavore di rispondere solo se hai da agigungere nuove informazioni [pertinenti].
  • Anonimo scrive:
    PI ma che stai a dì?
    "MySQL 5.0 migliora o introduce per la prima volta il supporto alle viste, ai trigger, alle stored procedures e agli indici mobili, questo allo scopo di avvicinare le funzionalità offerte dal prodotto con quelle dei DBMS di classe enterprise sviluppati da big come Oracle, IBM e Microsoft."A quale database di classe Enterprise può essere paragonato la ciofeca M$.L'avete messa accanto ad Oracle e DB2!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Una castoneria simile la vedrebbe anche un cieco.
    • Anonimo scrive:
      Re: PI ma che stai a dì?
      Perché, MySQL lo consideri un RDBMS di classe enterprise?Sicuramente tra SQL Server e MySQL quello che si avvicina di più alla definizione di "RDBMS di classe enterprise" è il primo
      • Anonimo scrive:
        Re: PI ma che stai a dì?

        Sicuramente tra SQL Server e MySQL quello che si
        avvicina di più alla definizione di "RDBMS di
        classe enterprise" è il primoMe ne teletrasporto lontano
      • Anonimo scrive:
        Re: PI ma che stai a dì?
        - Scritto da: Anonimo
        Perché, MySQL lo consideri un RDBMS di classe
        enterprise?Questo dipende da cosa intendi per enterprise.Se consideri SqlServer di classe enterprise, allora ci devi anche mettere MySql.Ciao,AR
    • Anonimo scrive:
      Re: PI ma che stai a dì?

      A quale database di classe Enterprise può essere
      paragonato la ciofeca M$.
      L'avete messa accanto ad Oracle e
      DB2!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Assolutamente daccordo.Quasta volta PI ha toppato.
    • Anonimo scrive:
      Re: PI ma che stai a dì?
      concordo, per quanto consideri SQL Server un buon database, e' comunque ben lontano dalla classe enterprise
      • Anonimo scrive:
        Re: PI ma che stai a dì?
        - Scritto da: Anonimo
        concordo, per quanto consideri SQL Server un buon
        database, e' comunque ben lontano dalla classe
        enterpriseoggi va di moda boicottare i prodotti MS e questo avviene perchè sono semplicemente i miglioriabbiate l'onestà di ammettere il vostro rifiuto per microsoft solo per motivi ideologici
    • Anonimo scrive:
      Re: PI ma che stai a dì?
      - Scritto da: Anonimo
      "MySQL 5.0 migliora o introduce per la prima
      volta il supporto alle viste, ai trigger, alle
      stored procedures e agli indici mobili, questo
      allo scopo di avvicinare le funzionalità offerte
      dal prodotto con quelle dei DBMS di classe
      enterprise sviluppati da big come Oracle, IBM e
      Microsoft."

      A quale database di classe Enterprise può essere
      paragonato la ciofeca M$.
      L'avete messa accanto ad Oracle e
      DB2!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
      Una castoneria simile la vedrebbe anche un cieco.l'invidia è sempre una brutta cosa
    • Anonimo scrive:
      Re: al circolino del paese

      "MySQL 5.0 migliora o introduce per la prima
      volta il supporto alle viste, ai trigger, alle
      stored procedures e agli indici mobili, questo
      allo scopo di avvicinare le funzionalità offerte
      dal prodotto con quelle dei DBMS di classe
      enterprise sviluppati da big come Oracle, IBM e
      Microsoft."

      A quale database di classe Enterprise può essere
      paragonato la ciofeca M$.
      L'avete messa accanto ad Oracle e
      DB2!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
      Una castoneria simile la vedrebbe anche un cieco.Pare che in questo thread si siano riuniti tutti i vecchietti del circolino del paese a discutere di informatica che le "enterprise" le hanno viste solo da dietro il passamontagna durante qualche manifestazione.Oppure deve essere pieno di imbecilli in giro che spendono centinaia di migliaia di euro in licenze e centinaia di migliaia di euro in SAN per un RDBMS che vale quanto un motorino ISAM "on steroids".
  • Anonimo scrive:
    Frase fuorviante
    "MySQL 5.0 migliora o introduce per la prima volta il supporto alle viste, ai trigger, alle stored procedures e agli indici mobili, questo allo scopo di avvicinare le funzionalità offerte dal prodotto con quelle dei DBMS di classe enterprise sviluppati da big come Oracle, IBM e Microsoft."Sembra che siano funzionalità "in più", quando invece si dovrebbe parlare di aderenza agli standard.Come se citando un browser dicessero:"MyBrowser 8.0 migliora o introduce per la prima volta il supporto alle tabelle, ai css, al testo alternativo per gli elementi grafici e agli iframe, questo allo scopo di avvicinare le funzionalità offerte dal prodotto con quelle dei browser di classe enterprise dei concorrenti"
    • Anonimo scrive:
      Re: Frase fuorviante
      Perchè "MyBrowser 8.0"? Stai parlando del futuro annuncio di Internet Explorer 7! :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Frase fuorviante
      - Scritto da: Anonimo
      "MySQL 5.0 migliora o introduce per la prima
      volta il supporto alle viste, ai trigger, alle
      stored procedures e agli indici mobili, questo
      allo scopo di avvicinare le funzionalità offerte
      dal prodotto con quelle dei DBMS di classe
      enterprise sviluppati da big come Oracle, IBM e
      Microsoft."

      Sembra che siano funzionalità "in più", quando
      invece si dovrebbe parlare di aderenza agli
      standard.A me sembra abbastanza chiaro, visto che per l'appunto la frase prosegue con"questoallo scopo di avvicinare le funzionalità offertedal prodotto con quelle dei DBMS di classeenterprise sviluppati da big come Oracle, IBM eMicrosoft."dal che si capisce che tali funzionalità sono già presenti in altri prodotti di questo tipo, ma di classe enterprise.
      • Anonimo scrive:
        Re: Frase fuorviante
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        "MySQL 5.0 migliora o introduce per la prima

        volta il supporto alle viste, ai trigger, alle

        stored procedures e agli indici mobili, questo

        allo scopo di avvicinare le funzionalità offerte

        dal prodotto con quelle dei DBMS di classe

        enterprise sviluppati da big come Oracle, IBM e

        Microsoft."



        Sembra che siano funzionalità "in più", quando

        invece si dovrebbe parlare di aderenza agli

        standard.

        A me sembra abbastanza chiaro, visto che per
        l'appunto la frase prosegue con
        "questo
        allo scopo di avvicinare le funzionalità offerte
        dal prodotto con quelle dei DBMS di classe
        enterprise sviluppati da big come Oracle, IBM e
        Microsoft."
        dal che si capisce che tali funzionalità sono già
        presenti in altri prodotti di questo tipo, ma di
        classe enterprise.Sono presenti perché sono standard, non perché il prodotto è di classe enterprise...
  • Anonimo scrive:
    Ancora ben lontano da PostreSQL
    Prima di compararsi con DB2 o Oracle è bene che cerchi di raggiungere PostgreSQL, che al momento rimane ancora il miglior database open source esistente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
      ehm... se è cosi famoso e potente allora perché più del 90% di server web linux (nn parliamo di windows poi) usano mysql e non PostreSQL (o forse intendevi Postgresql :D )
      • Anonimo scrive:
        Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
        Nel titolo si parla di enterprise,e per le cose che dici te non servono transazionalita' e scalabilita' pentre per l'enterprise si ecco spiegato il motivo...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
          - Scritto da: Anonimo
          Nel titolo si parla di enterprise,
          e per le cose che dici te non servono
          transazionalita' e scalabilita' pentre per
          l'enterprise si ecco spiegato il motivo...beh certo che con la versione 5 MySQL si avvicina di gran lunga a SQL Server e company..ha tutte le carte in regola epr essere adottate da grosse organizzazioni, solo il futuro ci dirà coem starannoi le cose..PostgreSQL è molto decantato e a ragione, ma cmq come detto in rpecedenza perchè non viene usato dai provider al posto di MySQL?MYSQL RULEZ!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ancora ben lontano da PostreSQL

            PostgreSQL è molto decantato e a ragione, ma cmq
            come detto in rpecedenza perchè non viene usato
            dai provider al posto di MySQL?

            MYSQL RULEZ!!!
            per un fatto di prestazioni, infatti ora i provider continueranno a darti mysql4, passerà mooooooolto tempo prima che upgradino a mysql5, che proprio perchè è più completo è più pesante
      • Anonimo scrive:
        Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
        - Scritto da: Anonimo
        ehm... se è cosi famoso e potente allora perché
        più del 90% di server web linux (nn parliamo di
        windows poi) usano mysql e non PostreSQL (o forse
        intendevi Postgresql :D )perché al 99% degli smanettoni che ci sono in giro non hanno la più pallida idea di come si faccia un modello dati per non parlare del fatto che non gli frega un razzo dell'integrità :( .
        • gerry scrive:
          Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
          - Scritto da: Anonimo
          perché al 99% degli smanettoni che ci sono in
          giro non hanno la più pallida idea di come si
          faccia un modello dati per non parlare del fatto
          che non gli frega un razzo dell'integrità :( .O forse semplicemente non gli serve...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: Anonimo


            perché al 99% degli smanettoni che ci sono in

            giro non hanno la più pallida idea di come si

            faccia un modello dati per non parlare del fatto

            che non gli frega un razzo dell'integrità :( .

            O forse semplicemente non gli serve...ma ora che MySQL 5 ha pure l'integrità referenziale come la mettiamo?
          • gerry scrive:
            Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
            - Scritto da: Anonimo
            ma ora che MySQL 5 ha pure l'integrità
            referenziale come la mettiamo?Sono scelte loro. Io ho realizzato alcuni siti in PHP + MySql quando al massimo aveva le LOCK(). Suppongo che saranno utilizzate da chi ne ha bisogno, gli altri non le guarderanno nemmeno.Sono utili, ma non indispensabili.PS:non sono indispensabili dipende dall'ambito, eh!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: Anonimo


            perché al 99% degli smanettoni che ci sono in

            giro non hanno la più pallida idea di come si

            faccia un modello dati per non parlare del fatto

            che non gli frega un razzo dell'integrità :( .

            O forse semplicemente non gli serve...Allora non si server un RDBMS, ti serve solo un indicizzatore B+Tree che vada come un razzo.
          • gerry scrive:
            Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
            - Scritto da: Anonimo
            Allora non si server un RDBMS, ti serve solo un
            indicizzatore B+Tree che vada come un razzo.Può essere, non ci sarebbe nulla di sbagliato in questo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
        - Scritto da: Anonimo
        ehm... se è cosi famoso e potente allora perché
        più del 90% di server web linux (nn parliamo di
        windows poi) usano mysql e non PostreSQL (o forse
        intendevi Postgresql :D )Perchè la maggior parte delle applicazioni web non ha bisogno di un DBMS, gli basta MySQL ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
        - Scritto da: Anonimo
        ehm... se è cosi famosoNon ho mai detto che è più famoso.
        più del 90% di server web linux (nn parliamo di
        windows poi) usano mysql e non PostreSQLAppunto perché MySQL è più famoso, nonostante PostgreSQL sia più potente.
        intendevi Postgresql :D )No intendevo proprio PostgreSQLhttp://www.postgresql.org/
      • Anonimo scrive:
        Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
        - Scritto da: Anonimo
        ehm... se è cosi famoso e potente allora perché
        più del 90% di server web linux (nn parliamo di
        windows poi) usano mysql e non PostreSQL (o forse
        intendevi Postgresql :D )1) mysql è hype, se usi mysql sei un fico, la qualità è irrilevante2) quello che c'è da dire a favore di mysql è che rispetto agli altri è che è più leggero di risorse (proprio perchè ci puoi fare ben poco) e i provider sono tirchi quindi se con mysql riescono ad incastrare più siti hostati per ogni macchina ti danno mysql, se poi devi smadonnare perchè non hai neanche le chiavi esterne son ca**i tuoi (mica ti danno il supporto alle tabelle innodb che è più pesante) :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ancora ben lontano da PostreSQL

          1) mysql è hype, se usi mysql sei un fico, la
          qualità è irrilevante"sei fico"... che tristezza...
          2) quello che c'è da dire a favore di mysql è che
          rispetto agli altri è che è più leggero di
          risorsea spese dell'integrità, e allora continuo a credere che Berkeley DB sia la scelta migliore
          • gerry scrive:
            Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
            - Scritto da: Anonimo

            1) mysql è hype, se usi mysql sei un fico, la

            qualità è irrilevante

            "sei fico"... che tristezza...Non riducetelo a questo. E' chiaro che se un software comincia a prendere piede si crea una specie di circolo virtuso alla sua diffusione.Più gente lo usa più è conosciuto, più è conosciuto più trovi informazioni al riguardo (NG, tutorial, guide, manuali), più informazioni puoi reperire più diventa sei portato a provarlo/installarlo/proporlo. Più lo proponi più si diffonde. etc etc etc.L'Hype non è "il male".
          • Anonimo scrive:
            Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: Anonimo


            1) mysql è hype, se usi mysql sei un fico, la


            qualità è irrilevante



            "sei fico"... che tristezza...

            Non riducetelo a questo. E' chiaro che se un
            software comincia a prendere piede si crea una
            specie di circolo virtuso alla sua diffusione.

            Più gente lo usa più è conosciuto, più è
            conosciuto più trovi informazioni al riguardo
            (NG, tutorial, guide, manuali), più informazioni
            puoi reperire più diventa sei portato a
            provarlo/installarlo/proporlo. Più lo proponi più
            si diffonde. etc etc etc.

            L'Hype non è "il male".Il male sono le dichiarazioni lette sul vecchio manuale per quanto riguarda le foreign key... "non servono a niente, basta inserire i dati nella tabelle nell'ordine corretto..." sic
          • gerry scrive:
            Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
            - Scritto da: Anonimo
            Il male sono le dichiarazioni lette sul vecchio
            manuale per quanto riguarda le foreign key...
            "non servono a niente, basta inserire i dati
            nella tabelle nell'ordine corretto..." sicQuelle di sicuro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: Anonimo

            Il male sono le dichiarazioni lette sul vecchio

            manuale per quanto riguarda le foreign key...

            "non servono a niente, basta inserire i dati

            nella tabelle nell'ordine corretto..." sic

            Quelle di sicuro.Ma è proprio il fatto che dietro al prodotto ci siano tizi che dicano robe simili che trovo agghiacciante.
          • gerry scrive:
            Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
            - Scritto da: Anonimo
            Ma è proprio il fatto che dietro al prodotto ci
            siano tizi che dicano robe simili che trovo
            agghiacciante.Oddio, buttare un prodotto per un pezzo di manuale scritto male mi sembra un po' esagerato.A me personalmente non è mai dispiaciuto (per le poche cose che ci ho fatto).Certo, non arriverò a dire che la mancanza delle subqueries sia una "feature" :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ancora ben lontano da PostreSQL


            Ma è proprio il fatto che dietro al prodotto ci

            siano tizi che dicano robe simili che trovo

            agghiacciante.

            Oddio, buttare un prodotto per un pezzo di
            manuale scritto male mi sembra un po' esagerato.Si ma è il manuale che è scritto male oppure è chi progetta il prodotto che pensa male? 8) .
          • Anonimo scrive:
            Re: Ancora ben lontano da PostreSQL

            Più gente lo usa più è conosciuto, più è
            conosciuto più trovi informazioni al riguardo
            (NG, tutorial, guide, manuali), più informazioni
            puoi reperire più diventa sei portato a
            provarlo/installarlo/proporlo. Più lo proponi più
            si diffonde. etc etc etc.

            L'Hype non è "il male".non è completamente male, ma ti porta ad accettare acriticamente qualsiasi scelta della piattaforma di cui sei fan
          • gerry scrive:
            Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
            - Scritto da: Anonimo
            non è completamente male, ma ti porta ad
            accettare acriticamente qualsiasi scelta della
            piattaforma di cui sei fanNo, il problema è che la diffusione porta dei vantaggi che hanno il loro peso sulle scelte che ti conviene fare.E chiaro che se poi i difetti del prodotto giustificano il suo abbandono bisogna abbandonarlo.Evidentemente i difetti di MySQL non erano tali da giustificare il suo abbandono.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
      Hai link a benchmark comparativi? Sarei interessato ad approfondire il discorso.Grazie.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
        - Scritto da: Anonimo
        Hai link a benchmark comparativi? Sarei
        interessato ad approfondire il discorso.
        Grazie.Per quel che riguarda la velocità MySQL è il più veloce in assoluto, questo perché non esegue tutta una serie di controlli che i veri database fanno quando devono eseguire una query.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Hai link a benchmark comparativi? Sarei

          interessato ad approfondire il discorso.

          Grazie.
          Per quel che riguarda la velocità MySQL è il più
          veloce in assoluto, questo perché non esegue
          tutta una serie di controlli che i veri database
          fanno quando devono eseguire una query.ah beh allora prenditi BerkleyDB
          • Anonimo scrive:
            Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Hai link a benchmark comparativi? Sarei


            interessato ad approfondire il discorso.


            Grazie.

            Per quel che riguarda la velocità MySQL è il più

            veloce in assoluto, questo perché non esegue

            tutta una serie di controlli che i veri database

            fanno quando devono eseguire una query.

            ah beh allora prenditi BerkleyDBChe razzo c'entra?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo



            Hai link a benchmark comparativi? Sarei



            interessato ad approfondire il discorso.



            Grazie.


            Per quel che riguarda la velocità MySQL è il
            più


            veloce in assoluto, questo perché non esegue


            tutta una serie di controlli che i veri
            database


            fanno quando devono eseguire una query.



            ah beh allora prenditi BerkleyDB

            Che razzo c'entra?Se vuoi qualche cosa che vada come un razzo per l'accesso ai dati e non ti interessa nulla dell'integrità (o dei controlli secondo la tua terminologia), tanto vale prenderti BerkleyDB.
          • gerry scrive:
            Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
            - Scritto da: Anonimo
            Se vuoi qualche cosa che vada come un razzo per
            l'accesso ai dati e non ti interessa nulla
            dell'integrità (o dei controlli secondo la tua
            terminologia), tanto vale prenderti BerkleyDB.Ma non era previsto anche all'interno di MySQL?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: Anonimo


            Se vuoi qualche cosa che vada come un razzo per

            l'accesso ai dati e non ti interessa nulla

            dell'integrità (o dei controlli secondo la tua

            terminologia), tanto vale prenderti BerkleyDB.

            Ma non era previsto anche all'interno di MySQL?Il punto è che molte soluzioni farebbero meglio a farle solo con un motore di indicizzazione ad accesso (concorrente o meno) senza mettere neppure in mezzo il linguaggio SQL che la maggior parte non è capace di scrivere.Ma ti sei mai fatto un giro sui newsgroup comp.databases? Ci sono certi selvaggi...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
          - Scritto da: Anonimo
          Per quel che riguarda la velocità MySQL è il più
          veloce in assoluto, questo perché non esegue
          tutta una serie di controlli che i veri database
          fanno quando devono eseguire una query.Ecco questo mi preoccupa molto...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Per quel che riguarda la velocità MySQL è il più

            veloce in assoluto, questo perché non esegue

            tutta una serie di controlli che i veri database

            fanno quando devono eseguire una query.

            Ecco questo mi preoccupa molto...A me preoccupa che dietro al progetto ci sia gente che dica cose come queste:"The FOREIGN KEY syntax in MySQL exists only for compatibility with other SQL vendors' CREATE TABLE commands; it doesn't do anything. The FOREIGN KEY syntax without ON DELETE ... is mostly used for documentation purposes. Some ODBC applications may use this to produce automatic WHERE clauses, but this is usually easy to override. FOREIGN KEY is sometimes used as a constraint check, but this check is unnecessary in practice if rows are inserted into the tables in the right order."http://www.dbdebunk.com/page/page/1477865.htmHave fun...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ancora ben lontano da PostreSQL

            "The FOREIGN KEY syntax in MySQL exists only for
            compatibility with other SQL vendors' CREATE
            TABLE commands; it doesn't do anything. The
            FOREIGN KEY syntax without ON DELETE ... is
            mostly used for documentation purposes. Some ODBC
            applications may use this to produce automatic
            WHERE clauses, but this is usually easy to
            override. FOREIGN KEY is sometimes used as a
            constraint check, but this check is unnecessary
            in practice if rows are inserted into the tables
            in the right order."

            http://www.dbdebunk.com/page/page/1477865.htm
            Have fun...quei bravi ragazzi non hanno mai sentito parlare di "on delete cascade"? :-) che tristezza: è per questo che tutti i cms in php sono diventati quelle cose enormi solo per imitare client-side i controlli di chiavi esterne...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
            - Scritto da: Anonimo

            "The FOREIGN KEY syntax in MySQL exists only for

            compatibility with other SQL vendors' CREATE

            TABLE commands; it doesn't do anything. The

            FOREIGN KEY syntax without ON DELETE ... is

            mostly used for documentation purposes. Some
            ODBC

            applications may use this to produce automatic

            WHERE clauses, but this is usually easy to

            override. FOREIGN KEY is sometimes used as a

            constraint check, but this check is unnecessary

            in practice if rows are inserted into the tables

            in the right order."



            http://www.dbdebunk.com/page/page/1477865.htm

            Have fun...
            quei bravi ragazzi non hanno mai sentito parlare
            di "on delete cascade"? :-)
            che tristezza: è per questo che tutti i cms in
            php sono diventati quelle cose enormi solo per
            imitare client-side i controlli di chiavi
            esterne...La storia dell'accesso nel giusto ordine, e solo tramite procedure che lo rispettino, è come l'Ippogrifo: non esiste. Basta vedere le tonellate di dati che si importano dai vecchi sistemi dove ormai la sedimentazioni di trati procedurali su strati procedurali è fuori controllo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
        - Scritto da: Anonimo
        Hai link a benchmark comparativi? Sarei
        interessato ad approfondire il discorso.
        Grazie.La velocità non conta nulla senza contollo: e no parliamo di pneumatici.......
      • Anonimo scrive:
        Re: Ancora ben lontano da PostreSQL
        - Scritto da: Anonimo
        Hai link a benchmark comparativi? Sarei
        interessato ad approfondire il discorso.
        Grazie.Pronti!http://monstera.man.poznan.pl/jra1-wiki/index.php/Mysql_vs_postgressulla loro scientificità/attendibilità non saprei dirti.ma comunque riflettono quello che ho sempre sentito dire: mysql su tabelle di dimensioni piccoline è parecchie volte più veloci ma postgresql su tabelle enormi scala meglio
Chiudi i commenti