Qt per Android, di Necessitas virtù

Uno sviluppatore si inventa il fork per traghettare l'ambiente di sviluppo verso il sistema operativo Google. Nokia prova a mordere il freno: resta da capire cosa faranno gli addetti ai lavori
Uno sviluppatore si inventa il fork per traghettare l'ambiente di sviluppo verso il sistema operativo Google. Nokia prova a mordere il freno: resta da capire cosa faranno gli addetti ai lavori

Nel tentativo di correre ai ripari dai possibili contraccolpi derivanti dall’ accordo esclusivo tra Nokia e Microsoft per l’adozione di Windows Phone 7, lo sviluppatore Bogdan Vatra ha deciso di realizzare un fork di QT per traghettare il framework di sviluppo verso Android. Vatra ha intenzione di dimostrare che c’è vita oltre Nokia , e spera di poter attirare un buon numero di “colleghi” sviluppatori così da far nascere una nuova community in grado di sostenere se stessa.

Il nuovo QT per Android si chiama Necessitas , ed è ovviamente pensato per offrire un percorso di migrazione verso la piattaforma di Google per chi teme il possibile abbandono da parte di Nokia – che al momento detiene il controllo sulla tecnologia.

Il team ufficiale di QT prova a rassicurare l’ambiente FOSS, sostenendo che “QT non è morto” e che i top manager di Nokia non hanno alcuna intenzione di cancellare il progetto. Nel mentre, Vatra ha deciso di cautelarsi e invita gli sviluppatori QT a migrare in massa verso Necessitas .

La nuova suite di sviluppo presenta tutti i difetti di un progetto appena nato : al momento Necessitas è in stato di alpha e non è consigliabile il suo utilizzo per realizzare appliance da vendere sul marketplace Google.

Qualora l’interesse per il fork crescesse come spera Vatra, a ogni modo, Microsoft potrebbe non essere contenta dell’emorragia di developers verso Android, proprio ora che ha gettato le basi per una notevole crescita di mercato del suo Windows Phone 7 grazie alla partnership con Nokia.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

24 02 2011
Link copiato negli appunti