Quadrirotori robot attaccano in formazione

Ricercatori statunitensi realizzano micro-robot in grado di volare e librarsi in formazione

Roma – Il laboratorio GRASP (General Robotics, Automation, Sensing, and Perception) dell’Università del Pennsylvania ha creato una serie di piccoli robot dotati di quattro rotori in grado di volare nello spazio tridimensionale, e anche di coordinarsi per eseguire voli in formazione predeterminata ed estremamente organizzata.

In realtà i robot (o “nano quadrotori”) sono stati sviluppati concretamente da KMel Robotics , mentre nell’ateneo USA hanno “cucinato” il sistema di coordinazione che permette ai quadrotori di agire in sincrono tra di loro (16 al massimo) per girare su se stessi, cambiare posizione nello spazio, volare e assumere le più svariate formazioni.

Neanche a dirlo, al di là della fascinazione sci-fi del vedere i quadrirotori all’opera, gli interessi concreti di una simile tecnologia sono tutt’altri: i frutti del progetto SWARMS (Scalable sWarms of Autonomous Robots and Mobile Sensors) potrebbero ad esempio risultare di particolare ausilio in ambito guerresco, o ai governi “democratici” desiderosi di spiare discretamente masse di persone o singoli individui.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ciccio pasticcio scrive:
    roaming più economico del nazionale
    15 cent/min in roaming? Cioè meno di molte tariffe nazionali senza roaming?
  • Jazz scrive:
    Troppo costoso ugualmente
    Traffico dati a 20 cent/MB è sempre estremamente TROPPO CARO.
    • Star scrive:
      Re: Troppo costoso ugualmente
      E' per questo motivo che se si intende rimanere più di un giorno o due in un paese straniero, sia esso in Europa o altrove, è preferibile acquistaresi una sim locale con flat per Internet come ho sempre fatto io.
Chiudi i commenti