Qualcomm, nuovi Snapdragon per gadget premium

Qualcomm, nuovi Snapdragon per gadget premium

Il produttore statunitense presenta due nuovi chip ARM per i gadget mobile, prodotti destinati esclusivamente alla fascia alta del mercato e con specifiche all'altezza. Anche Steve Ballmer è d'accordo: il mondo è mobile
Il produttore statunitense presenta due nuovi chip ARM per i gadget mobile, prodotti destinati esclusivamente alla fascia alta del mercato e con specifiche all'altezza. Anche Steve Ballmer è d'accordo: il mondo è mobile

Il CEO di Qualcomm Paul Jacobs ha sfruttato il palcoscenico del CES 2013 (Las Vegas) per presentare i nuovi Snapdragon , SoC (System-on-a-Chip) destinati a fare la propria comparsa sui dispositivi mobile di fascia alta o “premium” del mercato.

Realizzati a partire da un processo produttivo a 28 nanometri, i SoC Snapdragon 800 e 600 consumano la metà dell’energia necessaria ai predecessori e offrono un incremento prestazionale sullo Snapdragon S4 (nel caso di Snapdragon 800) del 75 per cento.

Prodotto per i cellulari e i tablet “premium” in uscita nella seconda parte del 2013, Snapdragon 800 è dotato di una CPU quad-core Krait 400 con clock a 2,3 GHz, GPU Adreno 330 e modem LTE/4G integrato per trasmissioni fino a 150 Mbps. E supporto al nuovo standard WiFi 802.11ac, naturalmente.

Snapdragon 800 sarà in grado di registrare e presentare su schermo flussi video UltraHD (o 4K, o 16 volte il numero di pixel della risoluzione Full HD, almeno sulla carta), promette Jacobs, con videogiochi dotati della stessa qualità grafica delle home console – della oramai morente settima generazione (Xbox 360, PS3, Wii), beninteso.

In confronto al “fratello maggiore”, invece, Snapdragon 600 è dotato di una CPU quad-core Krait 300 con clock da 1,9 GHz, e anche se non arriva alle performance di Snapdragon 800 può comunque contare su un incremento prestazionale del 40 per cento rispetto al chip S4 Pro.

Presentazione dei nuovi chipponi ARM a parte, quest’anno il CEO di Qualcomm ha avuto il compito di aprire il CES di Las Vegas con un keynote ad effetti speciali che ha visto la partecipazione di Steve Ballmer come guest star: un vero e proprio “passaggio di consegne” per un’azienda non più interessata alla manifestazione (Microsoft), e che serve a rafforzare presso il pubblico la percezione della collaborazione sempre più stretta fra Redmond e Qualcomm per i prodotti mobile e relativi OS (Windows RT, Windows Phone 8).

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 01 2013
Link copiato negli appunti