Quali difficoltà sui costi di ricarica?

Lo chiede Anti Digital Divide, considerando le implicazioni tecniche conseguenti alla loro abolizione

Roma – L’ipotesi di un rinvio dei termini per l’abolizione dei costi di ricarica stabilita dal pacchetto Bersani ha provocato reazioni contrastanti e sollevato una bufera . Sulle difficoltà tecniche, lamentate dagli operatori mobili e addotte come motivo dell’eventuale rinvio, interviene l’associazione Anti Digital Divide , che considera tali motivazioni delle semplici scuse.

“Sembra che alcuni parlamentari della Commissione Attività Produttive della Camera – rileva ADD in un comunicato – vogliano far slittare il termine che sancisce la fine dei costi per le ricariche. Si parla addirittura di un rinvio di 4 mesi. Il motivo del rinvio sarebbe dovuto a non meglio precisate difficoltà tecniche degli operatori mobili. Più precisamente sembra che le carte prepagate tarate col vecchio meccanismo, potrebbero essere ancora in circolazione dopo il 3 marzo. Anti Digital Divide ritiene che questa sia solo una scusa, inventata per rimandare la fine dei costi di ricarica. È infatti impensabile che compagnie che offrono servizi integrati di ultima generazione, come connessioni a banda larga dal cellulare, TV sul telefonino e addirittura, nel caso Telecom-TIM, riescono a schedare decine di migliaia di persone tra cui politici, autorità garanti e giudici, non riescano ad aggiornare un database”.

“Sulle schede per la ricarica – evidenzia l’associazione – sono presenti sia un codice a barre sia il numero da inserire per effettuare la ricarica, che rendono le schede uniche e identificabili. Quando si inserisce il numero segreto per la ricarica, nel database, nel caso di una scheda da 5 euro, si avrà un operazione del tipo:
– identificazione ricarica da 5 euro;
– sottrazione costo di ricarica 1 euro;
– credito assegnato 4 euro.
Quindi basterebbe inserire nel programma un paio di righe di codice per eliminare la sottrazione del costo di ricarica, oppure creare una iterazione (if-then), se la ricarica è 5 euro, allora assegna un credito di 5 euro. Non sembra un’operazione tanto complicata, tuttavia gli utenti in segno di ‘riconoscenzà alle compagnie, per avergli fatto pagare per 10 anni dei costi ingiustificati, potrebbero aiutare gli operatori mobili a creare il codice per eliminare i costi di ricarica”.

Quanto all’eventuale “ristagno di mercato” che potrebbe comportare, in marzo, la presenza nei punti vendita di schede predisposte per l’addebito dei costi di ricarica, la redazione di Punto Informatico ha ricevuto alcune segnalazioni (presenti anche nei forum ) che – se confermate – destituirebbero l’ipotesi di fondamento. Le aziende che si occupano di predisporre le schede prepagate – nonostante gli elevati volumi di produzione – sarebbero infatti costantemente in ritardo con le consegne, per via del pressing esercitato delle reti di vendita, cosa che dimostrerebbe un immediato assorbimento delle schede da parte del mercato, e non il rischio di avere schede invendute.

Nei prossimi giorni si conosceranno maggiori dettagli sul destino del secondo balzello telefonico più disprezzato dai consumatori italiani.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • xWolverinex scrive:
    AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHA
    AH (rotfl) AH (rotfl) AH (rotfl) AH (rotfl) AH (rotfl) AH (rotfl) AH (rotfl).. e poi c'era la marmotta che confezionava la cioccolata... :|
  • Anonimo scrive:
    Lasciate perdere l'IT!!
    E' la legge della domanda e dell'offerta, se ci fossero meno lavoratori gli stipendi non sarebbero questi, ma al contrario si alzerebbero a cifre molto consistenti.Il problema del mercato del lavoro dell'IT è che c'è troppa offerta e relativamente poca domanda (questo a prescindere dalla qualità-preparazione-competenze dell'offerta e della domanda). Se in questo settore ci fosse realmente una carenza di lavoratori sarebbero veramente pochi gli imprenditori che si permetterebbero di sfruttare il proprio personale; perchè ne andrebbe di mezzo la sopravvivenza stessa della loro azienda. A parte tutte le analisi che si possono fare sul sistema innovazione e tecnologia italiano (ad esempio che sviluppiamo realmente poco, prodotti di qualità ed ancor meno abbiamo un tessuto aziendale nazionale capace di percepire, ed investirre correttamente in innovazione); il reale problema di fondo è che, per come stanno le cose, c'è troppa offerta e poca domanda. Da 6 anni a questa parte il mercato ICT in Italia è più che saturo specie se pensiamo che nessuno dei grandi nomi mondiali che sviluppa software, hardware, telefonia ed innovazione ha bandiera italiana.SE poi pensiamo che nel mercato del lavoro di questo settore brulicano una marea di riciclati (geometri, diplomati licei classico e scientifico e via dicendo) che non hanno nulla a che vedere con l'informatica (cioè non hanno un titolo di studio inerente - diploma o laurea) si sono messi a fare i sistemisti ed i programmatori allora i conti tornano.Quindi sarebbe più sensato rivolgere le proprie attenzioni altrove, in altri settori anche se tecnici ma comunque in altri settori.Quando, se mai sara', anche in Italia sorgeranno aziende che attivamente producono innovazioni tecnologiche (sia hardware che software) frutto di ricerca e sviluppo, e quando finalmente l'offerta sara' calata; gli stipendi dei lavoratori IT ritorneranno ad essere realmente adeguati ed in linea con il reale costo della vita che c'è in questo strano paese di nome Italia.Tutto qua!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Lasciate perdere l'IT!!

      Tutto qua!!e' proprio cosi' hai ragione in tutto quello che hai scritto ed e'....... tutto qua.io sto provando a lasciare l'informaticama che lavoro potrebbe fare uno che da 10 anni ha visto solo codice su un video? :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Lasciate perdere l'IT!!
      - Scritto da:
      SE poi pensiamo che nel mercato del lavoro di
      questo settore brulicano una marea di riciclati
      (geometri, diplomati licei classico e scientifico
      e via dicendo) che non hanno nulla a che vedere
      con l'informatica (cioè non hanno un titolo di
      studio inerente - diploma o laurea) si sono messi
      a fare i sistemisti ed i programmatori allora i
      conti
      tornano.Se poi pensiamo che nell'ambito scolastico brulicano una marea di professori completamente ignoranti in materia di informatica e che i programmi delle scuole superiori che dovrebbero essere "serie" non hanno nulla a che vedere con l'informatica (cioè toccano l'argomento in maniera completamente superficiale e inutile, se lo toccano) allora i conti tornano.Questa idiozia del "mercato saturo" e' veramente ridicola e irritante. Nella maggior parte dei paesi Europei e in USA c'e' molta piu' gente che lavora nel campo IT che in Italia, e NOI parliamo di "mercato saturo"? Ma per piacere...
      • Anonimo scrive:
        Re: Lasciate perdere l'IT!!
        Forse quanto detto sul mercato saturo è vero... MA NE SIAMO PROPRIO CERTI?Come si devono considerare allora tutti gli annunci che vediamo sui giornali / siti web e di cui si è parlato ampiamente in questo forum?Non mi sembra propriamente una situazione da "mercato saturo"...!! ANZI!E' saturo un mercato nel quale uno "schiavo informatico" in sub sub body rental fa guadagnare 3 aziende e lui vede 800 neuri al mese????Comunque un modo ci sarebbe per scoprire se davvero il mercato italiano è saturo: ORGANIZZARSI e iniziare a FARE VERAMENTE I COCOPROisti o P IVAisti.. Iniziamo a non presentarci a lavoro IN MASSA per una settimana.. di punto in bianco (Se si lavora a progetto o a P.Iva ci è concesso da contratto!) Voglio vedere in questa settimana come va l'economia...!!I benzinai fermano una nazione! Noi "schiavi" siamo da meno?! Sarei curioso di vedere.. MA NN stiamo ad aspettare sindacati o forze politiche strumentalizzanti.. Bisogna tirare fuori gli attributi (NELLA LEGALITA'!)!!
  • Anonimo scrive:
    Un commento non banale
    http://lucadellapenna.blogspot.com/2007/02/informatica.html
  • Anonimo scrive:
    AICA
    Associazione Italiana Cazzari Assurdi!!!
  • Anonimo scrive:
    Proposta o utopia?
    Salve a tuttiIn questi gg ho letto molti post relativi alla questione in oggetto e mi sento pure io di denunciare una situazione a dir poco SCHIFOSA.Forse adesso lancerò una provocazione stupida o comunque utopistica.. però.. voglio provare:perchè non iniziamo a smettere di lamentarci e facciamo qualcosa di concreto? Siamo lavoratori ICT o no? Bene allora non credo sia un'impresa realizzare un sito web stupido nel quale poter:1) contarci2) organizzarci3) definire azioni LEGALI di contrasto4) CERCARE di EVITARE qualsiasi condizionamento o strumentalizzazione politicaSe ho ben chiara la situazione nessun sindacato difende un lavoratore a P.IVA, nè tantomeno uno a progetto. GIUSTO?Allora vuol dire che dobbiamo essere furbi e falo DA SOLI seguendo la vecchia regolina del "l'unione fa la forza".E' il momento di capire se REALMENTE siamo solo 1000 disperati in tutta italia (i minuscola) che fanno la voce grossa solo per lamentarsi oppure davvero siamo una classe che ha in mano il cuore nevralgico del paese e che viene soltanto sfruttata.Se con un pò di criterio riusciamo ad organizzarci vorrei davvero vedere cosa succede se una bella mattina tutti i "precari" NON si presentano a lavoro per una settimana IN MASSA. Provino pure a dire "se non lavori tu assumo un altro"!!! Se tutti saremo a casa immobili potremo valutare se i professionisti da 70 mila euro al mese son capaci di mandar avanti la baracca!E se la settimana dopo qualcuno si prova a licenziare... sono sicuro che schiere di avvocati sarebbero ben lieti di farsi avanti (allettati dalla scia e dal fragore provocato dall'iniziativa..) per difendere i diritti di chi LAVORA A PARTITA IVA o a progetto e che quindi NON è legato a nessun obbligo di presenza sul posto di lavoro!Se invece ogni iniziativa di questo tipo si dovesse rivelare un "bel buco nell'acqua" allora potrebbe essere una conferma della ragionevolezza di certe tesi che circolano.Non voglio credere che sia così però! Tiriamo fuori gli attributi in modo LEGALE ed ORGANIZZATO! La cultura serve anche a questo!N.B. Spero di essere stato chiaro: Ogni iniziativa va organizzata BENE e soprattutto deve essere LEGALE! I benzinai come sappiamo possono mettere (in piena legalità) in ginocchio una nazione perchè letteralmente possono "FERMARLA"... Noi che amministriamo reti, server e servizi di primaria utilità non siamo da meno!Un saluto a tutti.Marco P.S.Tanto per aggiungere alla lista il mio CV: Liceo Classico 58/60; Laurea Ing. Tlc. V.O. 105/110; Master annuale postlaurea con stage presso settore IT di un grosso gruppo bancario al termine del quale misteriosamente vengono assunti quasi tutti gli stagisti tranne me e pochissime altre persone; vengo assunto da un'azienda nel settore ICT tramite la quale GUARDA CASO vengo richiesto dal gruppo bancario di cui sopra.. per lavorare in BODY RENTAL come precario. Stipendio netto 1000 neuri al mese!
    • Anonimo scrive:
      Re: Proposta o utopia?
      Esatto va fatto.. ma al più presto.. NON aspettando cose importanti come quelle che hai detto tu che nessun "potente" ha interesse a fare.Ripeto.. secondo me basta un bel sito internet che possa raccogliere e coordinare tutti quelli che si sentono "insoddisfatti" e tramite il quale organizzare giornate di NON lavoro IN MASSA!(NB non ho usato nè la parola "assenteismo" nè "sciopero" semplicemente perchè nella P.IVA e nei COCCORICO non esistono ed il lavoratore è padrone del suo tempo per contratto!)Secondo me sono gli stessi contratti di questo tipo che offrono le migliori armi per ribellarci.. basta non farlo in modo isolato!Fermiamo i nervi dell'italia... restando nel pieno dei nostri diritti!! POI VEDIAMO..!!Teniamo presente che chi comanda TEME la massa organizzata, non violenta e che conosce i propri diritti!!!Marco
      • Anonimo scrive:
        Re: Proposta o utopia?
        - Scritto da:
        Esatto va fatto.. ma al più presto.. NON
        aspettando cose importanti come quelle che hai
        detto tu che nessun "potente" ha interesse a
        fare.Si può iniziare dalle cose più semplici, ma per ottenere davvero qualcosa bisogna arrivare a quelle difficili. Nessun potente si sveglierà una mattina e di sua sponte farà quello che chiediamo. E' necessario organizzarsi e fare pressione.I sindacati sono i primi dai quali ci dovremmo affrancare. Loro hanno tutto l'interesse che si rimanga metalmeccanici per non perdere quote e versamenti sul Cometa.stargazer
  • Anonimo scrive:
    inquadramento...
    poniamo che la tabella riportata sia giusta e veritiera...non prende in considerazione quelli che come me sono sottoinquadrati e un ci possono far nulla..sono anni che mi fanno contratti da apprendista quando non lo sono affatto, è vero che rispetto ai cococo sono avanti (14 MENSILITA + FERIE/MALATTIE paghate)ma resta il fatto che mi pagano meno di quando dovrebbero, al di là del mero stipendio, ho meno contributi, non ho cassa disoccupazione e comqunue da apprendista nessuno si è mai sognato di farmi fare le ore di apprendistato esterno obbligatorio ecc eccdirete voi: " se vali di + cerca un altro posto", può andare bene nelle grandi città o zone economicamente sane, dalle mie parti il settore IT langue e non ci sono molte porte dove andare a bussareridirete voi: "cambia città-provincia-paese.."e ridico io.. ma perkè devo sradicarmi da qua per colpa delle autorità preposte che non eseguono controlli sulle aziende verificando le effettive mansioni dei dipendenti?invero dove lavoravo prima qualche volta venivano degli ispettori dell'imps a controllare e i dipendendi venivano istruiti su cosa dire/non dire davanti a sti ispettoriIl sottoscritto, che era gia mobbizzato da mesi, espose tutto quello che c'era da dire e i tizi non fecero altro che farmi firmare una specie di verbale di quello che avevo dichairato per poi sparire nel nulla (cosa che non so per certo perkè qualke mese dopo mi licenziaronoma comqunue per me un fecero nulla)ultima nota , giusto che sono entrato in argomento, se vi mobbizzano tenete duro finchè un vi cacciano , andate da un avvocato con le bolas e fategli male ( agli ex datori, non all'avvocato), da quanto ho visto, secondo la legge l'ex dipendente e piuttosto tutelato, anc he se sarebbe bello lo fosse durante il rapporto di lavoro..al
  • Anonimo scrive:
    Balle!
    Gli stagisti e i lavoratori a collaborazione dove li mettiamo? SVEGLIAAAA! Ci sono ragazzi che trovano lavoro come programmatori che - se gli va bene - prendono 800 euro al mese lordi! e devono avere pure la partita iva!
  • Anonimo scrive:
    Discutibile, ma evidenzia un fatto
    La storia delle retribuzioni alte è senza dubbio discutibile. Già il fatto che si parli di contratti di garanzia falsa tutto, in quanto da almeno 4 anni i contratti che vengono offerti sono in prevalenza di collaborazione, per non parlare delle finte partite IVA da 8 ore al giorno a costi da fame.Però l'indagine mette in evidenza un fatto che avevo già denunciato in un altro intervento nel forum in risposta al famoso "imprenditore".In sostanza il fatto che in prevalenza le figure nelle aziende siano programmatore e sistemista conferma quanta ignoranza ci sia in primis da parte delle varie dirigenze. Ai vari dirigenti e affini serve soprattutto gente che programmi all'impronta dati i requisiti e persone che facciano le famigerate "installazioni" in giro per l'Italia.Basta. Ogni altra attività è superflua (secondo loro). Non è che tutti i mali vengano da qui, ma forse una parte importante sì.
  • Anonimo scrive:
    IDRAULICO: 3000 EURO AL MESE NETTI !!!!
    Lo sapete quanto guadagna MINIMO MINIMO un idraulico??????????????????????????3000 euro al mese NETTI !!!Lavorando nemmeno 24 giorni al mese, ad intervento non si piglia mai meno di 50 euro, fatevi 2 conti !!!Pensate che il mio idraulico, in pensione, si è preso una SUV RAV4 con interni di pelle !!!VERGOGNA AGLI SCHIAVISTI !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: IDRAULICO: 3000 EURO AL MESE NETTI !
      Non è semplice fare l'idraulico....anzi !poi certo, può capitarti l'intervento di 5 minuti come quello di un'intera giornata.
      • Anonimo scrive:
        Re: IDRAULICO: 3000 EURO AL MESE NETTI !
        e soprattuto... non è semplice farei conti nelle tasche degli altri.Ricorda che l'idraulico come lo intendi tu (50 per 10 min) è un lavoratore autonomo e quindi ha un rishio...Trova un idraulico che lavora come dipendente (Mutua, 13/14ma ecc... ma soprattutto RISCHIO ZERO) a 3000 al mese!
    • Anonimo scrive:
      Re: IDRAULICO: 3000 EURO AL MESE NETTI !
      allora perche' non ci vai tu a fare l'idraulico mister simpatia??perche' non vai tu a sturare i tubi incrostati di capelli (ed altre zozzerie) di altre persone?prima di parlare attiva il cervello.....3000 al mese sono pure pochi.tu picchietti i tasti al fesco d'estate ed al caldo d'inverno? bene...allora 1000 euro al mese e stop.
  • Anonimo scrive:
    Per me è giusto
    Non capisco perchè le persone che postano su PI non facciano altro che lamentarsi della loro situazione retributiva. Vi siete mai chiesti il perchè delle vostre retribuzioni? Vi posso assicurare che, nel mondo dell'ICT, se valete ottenete anche retribuzioni a norma e mediamente elevate. Al posto di lamentarvi cercate di impiegare il tempo studiando.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per me è giusto
      - Scritto da:
      Non capisco perchè le persone che postano su PI
      non facciano altro che lamentarsi della loro
      situazione retributiva. Vi siete mai chiesti il
      perchè delle vostre retribuzioni? Vi posso
      assicurare che, nel mondo dell'ICT, se valete
      ottenete anche retribuzioni a norma e mediamente
      elevate. Al posto di lamentarvi cercate di
      impiegare il tempo
      studiando.Ti quoto in Pieno.
  • Anonimo scrive:
    NON E' VERO!
    non è assolutamente vero, dopo ben 5 anni di seperienza (ora ne ho 27) ho sempre preso meno di 1000 euro nonostante abbia lavorato come tecnico sistemista per grosse società, anzi appena si è verificato un piccolo calo degli introiti mi hanno mandato via dalla vecchia società!
    • Anonimo scrive:
      Re: NON E' VERO!
      - Scritto da:
      non è assolutamente vero, dopo ben 5 anni di
      seperienza (ora ne ho 27) ho sempre preso meno di
      1000 euro nonostante abbia lavorato come tecnico
      sistemista per grosse società, anzi appena si è
      verificato un piccolo calo degli introiti mi
      hanno mandato via dalla vecchia
      società!anzi ho sempre preso 900 + o - (molto meno che piu )
  • Anonimo scrive:
    mia zia.
    pulisce le scale e guadagna di piu.
  • drizzt84 scrive:
    Fumate pesante?
    Non so dove avete recuperato questi valori ma NON sono per nulla corretti.Un neolaureato (laurea breve e quinto livello metalmeccanico) prende sui 18.000 lordi all'anno (più eventualmente buoni pasto da 5.20).Un neodiplomato (quarto livello) prende in media 17.000 lordi all'anno (più il buono da 5.20)
    • Anonimo scrive:
      Re: Fumate pesante?
      si... direi che sono i livelli retributivi attuali.contando che poi a meno di casi eccezionali aumentano di molto poco.morloi
    • Anonimo scrive:
      Re: Fumate pesante?
      - Scritto da: drizzt84
      Non so dove avete recuperato questi valori ma NON
      sono per nulla
      corretti.
      Un neolaureato (laurea breve e quinto livello
      metalmeccanico) prende sui 18.000 lordi all'anno
      (più eventualmente buoni pasto da
      5.20).
      Un neodiplomato (quarto livello) prende in media
      17.000 lordi all'anno (più il buono da
      5.20)E il mondo del lavoro è composto tutto da neolaureati? Io ho iniziato (laureato) a 19.000 lordi l'anno + buono, dopo 4 anni prendo 35K piu' ticket + cellulare + macchina + rimborsi vari e indennità di trasferta. Gli stipendi italiani sono bassi e questo è un dato di fatto ma nell'IT non si sta ne meglio, ne peggio che in altri settori.
  • Anonimo scrive:
    Micro$oft 900€ al mese e sotto i 30 anni
    per esperienza personale posso dire che chi lavora nell'it non se la passa bene affatto,se poi ci aggiungiamo il fatto che sotto i 30 aziende come la Micro$oft non ti assumono.E se lo fanno prendi 900 per fare da consulente -vedi schiavo- buttato in mezza italia,con tale cifra non ci fai un caxxo.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Micro$oft 900€ al mese e sotto i 30
      Mi sembra molto improbabile che un PRETORIANO prenda 900 al mese...
    • Anonimo scrive:
      Re: Micro$oft 900€ al mese e sotto i 30
      - Scritto da:
      per esperienza personale posso dire che chi
      lavora nell'it non se la passa bene affatto,se
      poi ci aggiungiamo il fatto che sotto i 30
      aziende come la Micro$oft non ti
      assumono.
      E se lo fanno prendi 900 per fare da consulente
      -vedi schiavo- buttato in mezza italia,con tale
      cifra non ci fai un
      caxxo.
      CiaoNon dire cagate... aziende come microsoft non ti prendono se sei SOPRA i 30 e non hai una laurea coi controcazzi. E di certo non ti pagano 900 euro al mese... magari riuscire a entrare in ms.
      • Anonimo scrive:
        Re: Micro$oft 900€ al mese e sotto i 30
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        per esperienza personale posso dire che chi

        lavora nell'it non se la passa bene affatto,se

        poi ci aggiungiamo il fatto che sotto i 30

        aziende come la Micro$oft non ti

        assumono.

        E se lo fanno prendi 900 per fare da
        consulente

        -vedi schiavo- buttato in mezza italia,con tale

        cifra non ci fai un

        caxxo.

        Ciao

        Non dire cagate... aziende come microsoft non ti
        prendono se sei SOPRA i 30 e non hai una laurea
        coi controcazzi. E di certo non ti pagano 900
        euro al mese... magari riuscire a entrare in ms.
        No, non ti prendono se non hai grosse zampate per farti prendere. Solo i raccomandati entrano in Microsoft ed altri posti, specie in Italia.
  • Anonimo scrive:
    Re: D'elia tante chiacchiere ma non hai
    rispondo al simpaticissimo tipo che dice che il lavoratore non e' indispensabile.sicuramente sei un imprenditore (oppure un portatore sano di partita iva come li chiamo io)vuoi scommettere che senza il "lavoratore" chiudi baracca e burattini entro due mesi?quindi occhio a parlare in quel modo. porta rispetto..e' il rispetto anche per il TUO lavoro.
    • Anonimo scrive:
      Re: D'elia tante chiacchiere ma non hai

      rispondo al simpaticissimo tipo che dice che il
      lavoratore non e'
      indispensabile.


      sicuramente sei un imprenditore No, sono un imprenditroll, non s'era capito? (troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: D'elia tante chiacchiere ma non hai
      - Scritto da:

      rispondo al simpaticissimo tipo che dice che il
      lavoratore non e'
      indispensabile.


      sicuramente sei un imprenditore (oppure un
      portatore sano di partita iva come li chiamo
      io)

      vuoi scommettere che senza il "lavoratore" chiudi
      baracca e burattini entro due
      mesi?questo vale per la manodopera specializzata, gli altri... :(
    • Anonimo scrive:
      Re: D'elia tante chiacchiere ma non hai
      esatto.. ma se si "ribella" un lavoratore solo conta come un due a briscola... e se invece...? :http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1888645&m_id=1889563&r=PI
  • Anonimo scrive:
    ma possibile...
    che ogni giorno ci sia una sparata su questo giornale?ma guardatevi intornomediamente nell'it si guadagna 1000 euro. il resto sono chiacchiere!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Ma che sparate sono?
    Un bel gruppo di 'mestieri' che in buona parte sono aria fritta e dipendono dal modello di gestione del software adottato. Tra l'altro quasi tutta roba a progetto: non e' che uno fa il 'Business Analyst' a vita, ma su un progetto specifico al limite.
  • ryoga scrive:
    Dove?
    Ho letto poco quel post, mi sa tanto di "propaganda", ma ho visto la tabella ( quella che interessava a me ), e il mio Stipendio Lordo con 9 anni di esperienza nel settore, è ben al di sotto della media generale per un Impiegato IT.Abito al Sud, e si e no la retribuzione lorda annua si aggira sui 16.000.Vorrei sapere chi hanno censito, quali aziende e dove si trovano.Non penso di parlare senza giusta causa, in quanto ho girato diverse aziende nella zona (Sud italia) e piu' o meno queste sono le cifre.Quindi i conti non tornano.O mentiamo noi del settore, o mentono questi dati che vogliono farci credere che l'Italia e l'IT vanno a braccetto...(P.s.: Magari pagar meno coloro che scrivono queste ca**ate potrebbe esser una soluzione?)
    • atomik scrive:
      Re: Dove?
      Percepisco 16000 euro lordi l'anno (anche io sono del sud Italia).Fino all'anno scorso erano anche meno..Se dite anche a me in quali aziende pagano 26000 euro lordi l'anno invio immediatamente il mio curriculum!
    • picchiatello scrive:
      Re: Dove?
      - Scritto da: ryoga

      (P.s.: Magari pagar meno coloro che scrivono
      queste ca**ate potrebbe esser una
      soluzione?)Completamente d'accordo con Voi gli stipendi dei "comuni mortali" sono piu' bassi rispetto a questa ricerca. Mi viene il sospetto che la ricerca sia imperniata su tutti quei professionisti che lavorono per la pubblica amministrazione , per esempio sono il portale italia.it potrebbe aver di molto alzato le retribuzioni dei singoli.
      • ryoga scrive:
        Re: Dove?
        - Scritto da: picchiatello

        - Scritto da: ryoga




        (P.s.: Magari pagar meno coloro che scrivono

        queste ca**ate potrebbe esser una

        soluzione?)

        Completamente d'accordo con Voi gli stipendi dei
        "comuni mortali" sono piu' bassi rispetto a
        questa ricerca. Mi viene il sospetto che la
        ricerca sia imperniata su tutti quei
        professionisti che lavorono per la pubblica
        amministrazione , per esempio sono il portale
        italia.it potrebbe aver di molto alzato le
        retribuzioni dei
        singoli.Dalla tabella, si evidenzia che il tetto massimo lordo per un impiegato dell'IT nel 2005 era di 25.000 euro, mentre la media era intorno ai 24.000.Cio' significa che il margine tra quello pagato al massimo e quello pagato al minimo e' di 2000 euro o che esistono tantissime persone che percepiscono 25.000 euro e pochi eletti che ne percepiscono 16000. ( Ma ripeto...a me sembra l'inverso quindi tale tabella mi sembra solo una "buffonata" ).
    • Anonimo scrive:
      Re: Dove?
      - Scritto da: ryoga
      Abito al Sud, e si e no la retribuzione lorda
      annua si aggira sui
      16.000.
      Vorrei sapere chi hanno censito, quali aziende e
      dove si
      trovano.Io con 12 anni di esperienza mi trovo grosso modo allineato a te perchè il mio stipendio lordo si aggira sui 18.000, io sono in centro Italia e lavoro per una azienda informatica di medie-grandi dimensioni.Mi piacerebbe sapere anche a me chi e dove sono stati censiti.Sanghino
      • Anonimo scrive:
        Re: Dove?
        con 9 anni di esperienza io sono esattamente nel valore indicato (26 keuro lordi). Lavoro in una piccola azienda del nord dove però le assunzioni sono ferme da anni e cambiar lavoro è impossibile.Paradossalmente, per il costo della vita che c'è qui, i 26 keuro sono davvero pochi (e sono probabilmente paragonabili ai 16 keuro del sud)!!Ci sono aziende del sud (di messina mi pare) che offrono 26 keuro a quanti vengono mandat a lavorare nel nord ma, attenzione, perchè a venir quassù a tale stipendio dovete togliere i 5/8 keuro che vi costa l'affitto!!
        • ryoga scrive:
          Re: Dove?
          - Scritto da:
          con 9 anni di esperienza io sono esattamente nel
          valore indicato (26 keuro lordi). Lavoro in una
          piccola azienda del nord dove però le assunzioni
          sono ferme da anni e cambiar lavoro è
          impossibile.Ah ecco....potrebbe essere una soluzione il "lavoratore" assunto nell'era di internet per una azienda di medie dimensioni al nord italia....Qui al Sud la musica è totalmente diversa...
          Paradossalmente, per il costo della vita che c'è
          qui, i 26 keuro sono davvero pochi (e sono
          probabilmente paragonabili ai 16 keuro del
          sud)!!Assolutamente no.Una casa a pochi km. dalla città si aggira sui 3-400 euro, il costo della vita ( prendiamo Napoli ad esempio ) è molto simile ad altre realtà ( Assicurazione piu' cara d'Italia, Benzina Idem, gas e luce pure.... )
          Ci sono aziende del sud (di messina mi pare) che
          offrono 26 keuro a quanti vengono mandat a
          lavorare nel nord ma, attenzione, perchè a venir
          quassù a tale stipendio dovete togliere i 5/8
          keuro che vi costa
          l'affitto!!Se non erro, si tratta di un incentivo europeo per lo sviluppo di giovani del sud Italia.Devono essere assunti da aziende del Sud per lavorare in aziende del Nord.Alcune aziende offrivano anche alloggio in hotel 3 stelle per tutta la durata del lavoro ( 6 mesi mi pare ), ma questo e' un discorso che vale poco tempo ed esula dal rapporto indicato dall'articolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dove?
      Guarda, anche io vivo e lavoro al sud italia. Tu hai portato la tua esperienza, beh io porto la mia.Lavoro a cosenza ed ho 30 anni, laura in ing. informatica ed esp lavorativa di 5 anni. Ho un contratto a tempo indeterminato ed un lordo annuo ci circa 30000 euro. Il fatto è che, nel mondo dell'IT, se vali puoi pensare di guadagnare discretamente bene anche qui al sud italia altrimenti devi accontentarti. Punto e basta, è così. E' normale che se non hai una giusta competenza devi accontentarti di 18000 euro all'anno! E' normale, è la legge del mercato. I vari post che vedo su PI sono da piagnucoloni e scritti da persone che hanno una auto-stima al di sopra del lecito!Se vali, puoi chiedere di più altrimenti perchè un datore di lavoro dovrebbe darti più soldi?
      • levm scrive:
        Re: Dove?
        ma sei pagato un tanto ad arroganza ?ed inoltre siam sicuri di trovarci di fronte ad uno che 'vale'?Che lo stile piagnone sia diffuso nel forum di fronte al problema del lavoro (bassamanovalanza) IT sembra evidente, ma con cio' non si puo' ne' sostenere ne' alludere al fatto che tale problematica in Italia esista.Si prende poco, si fan lavori (anche tecnologicamente) arretrati e noiosi (magari un bel crm ehh che il mercato ne chiede...).[le eccezioni evitatemele]Io, ad oggi, son contento della mia scelta d'emigrazione.Prendo circa i fatidici 17000 lordi annui, ben inteso con 2 anni di esperienza e per un part-time a tempo indeterminato.Il colloquio era in tre parti, due tecniche, con 3 intervistatori per sessione.Ma si sa' io son bravo e talentuoso solo in patria non mi capivano.
      • ryoga scrive:
        Re: Dove?
        - Scritto da:
        Guarda, anche io vivo e lavoro al sud italia. Tu
        hai portato la tua esperienza, beh io porto la
        mia.
        Lavoro a cosenza ed ho 30 anni, laura in ing.
        informatica ed esp lavorativa di 5 anni. Ho un
        contratto a tempo indeterminato ed un lordo annuo
        ci circa 30000 euro.

        Il fatto è che, nel mondo dell'IT, se vali puoi
        pensare di guadagnare discretamente bene anche
        qui al sud italia altrimenti devi accontentarti.
        Punto e basta, è così.

        E' normale che se non hai una giusta competenza
        devi accontentarti di 18000 euro all'anno! E'
        normale, è la legge del mercato. I vari post che
        vedo su PI sono da piagnucoloni e scritti da
        persone che hanno una auto-stima al di sopra del
        lecito!
        Se vali, puoi chiedere di più altrimenti perchè
        un datore di lavoro dovrebbe darti più
        soldi?Non so se tu riesci a progettare lanci di shuttle via fax, ma ti assicuro che di gente preparata e "brava", ne conosco poche.Non mi ritengo un genio, ma tra tante figure professionali che ho conosciuto, mi sento sopra la media.Perche' non posso richiedere piu' di quanto attualmente percepisco?Facile...1- Perche' dobbiamo assumere te a 2600, quando per quella cifra possiamo ottenere 3 programmatori?2- Il mercato, attualmente è pieno di programmatori, e pure se sono improvvisati, riescono bene o male a risolvermi dai problemi. Quindi ritorna al punto 1.All'epoca, quando ho iniziato ad entrare nel mondo del lavoro ( come impiegato....dato che prima ero freelance ), avevo progetti di grandi aziende tra le mani, e seguivo i progetti da solo.Ora, dopo aver cambiato diverse aziende ( quindi penso di aver fatto abbastanza esperienza ) e aver realizzato diversi progetti, mi ritrovo che comunque, se provo anche solo a chiedere uno stipendio di 2000 euro, mi viene riso in faccia.Le regole del mercato sono molto dure, e (scusa), ma dubito che prendi realmente tanti soldi.Se li prendi, buon per te, ma o la tua azienda è "cieca" ( da quelle parti non ci sono programmatori? ) o tu realmente sviluppi lanci di shuttle via fax....
        • Anonimo scrive:
          Re: Dove?
          Se pensi di valere, ti dico io doce mandare curriculum. Guarda, io ti assicuro che quello che ho scritto è vero. Le professionalità nel mondo IT sono difficili da acquisire. Parlo di professionalità nell'ambito del Software Engineering, quali Design Patters GoF, Metodologia Agili di progettazione, J2EE Design Patterns, STUTS/JSF etc.... Io guadagno bene perchè, nonostante una Laura in Ing Informatica presa a 25 anni col vecchio ordinamento, nel poco tempo libero che ho cerco di studiare ed aggiornarmi costantemente. Ti ripeto, se vuoi ti do io i riferimenti sia per quanto attiene le cose da studuare che le aziende presso cui, se vali, puoi guadagnare bene.Giusto per chiarire, la mia qualifica è Software Engineer/Architect ed è normale guadagnare bene per queste mansioni. E' normale che un programmatore non può guadagnare più di tanto, anche perchè oggi giorno la programmazione è framework oriented ed il programmatore oramai è un semplice assemblatore di codice. A meno che sono sia inquadrato come senior, li si guadagna molto bene...
    • Anonimo scrive:
      Re: Dove?
      La discrepanza tra questa statistica e la vita reale mi ricorda un servizio del TG5 di 4/5 anni fa sugli stipendi medi dei lavoratori italiani. Secondo loro, un professore di scuola avrebbe percepito uno stipendio mensile medio superiore ai 2000 euro. La cosa era evidentemente assurda.Il giorno dopo si corressero dicendo che i calcoli erano stati fatti inserendo nel computo anche gli stipendi percepiti da professori universitari e dai rettori...La statistica è una scienza bellissima ma si presta a facili manipolazioni...
  • Anonimo scrive:
    ADEGUATAMENTE?COSA VUOL DIRE?I
    Non esco a mangiare la pizza perchè non ho soldi, se ho mal di denti me lo tengo e se la macchina si ferma sono cazzi ma secondo le tabelle sto bene!!!RAGA 2000 euro lordi sono 1500 in busta se poi togliete 200 euro di ammortizzamento auto piu altri 100 di benza e azz devo anche mangiare altri 300 euro(sono 10 euro algg e sfido a mangiare con meno o solo io moglie e figli a adigiuno...seno moltiplica per 2)30x10(eh si mangio anche la domenica)sono 300 per due(una moglie e un figlio)600 euro tiriamo le somme:200+100+600=900 euro - 1500=600Ah dimenticavo forse devo ancora vestirmi efortuna che le griffe non mi interessano che con moglie efiglio son oaltri 100 euri al mesequindi 500 euro in cui devo pagare acqua luce gas ici bolli assicurazioni e QUINDI PAGATI ADEGUATAMENTE METTETEVELO NEL CULO!!!!ADEGUATAMENTE VUOL DIRE CHE SE LAVORO 10-12 ORE AL GIORNO E HO STUDIATO 20 ANNI A STE COSE NON CI PENSO!!!!CHE COSA DEVO FARE? AH FORSE PER ADEGUATAMENTE INTENDEVATE CHE CI SI ADEGUA...AH A PROPOSITO LA DITTA PER CUI LAVORO OGNI MESE STACCA 160 ORE X 70 EURI MEDIA PARI A 11200 EURI E NON MI FORMA MI DA UN CELERON 466 E UN NOKIA 3310 TRAFFICO MIA A PAGAMENTO E SE Cìè CRISI MI LASCIA A CASA UGUALMENTE ANCHE SE SONO A ATEMPO INDETERMINATO!!CALMIAMOCI A DIRE STRONZATE
    • Anonimo scrive:
      Re: ADEGUATAMENTE?COSA VUOL DIRE?I
      pensa te, io 2000 li vedo con il binocolo ed ho anche un muto di 500 al mese .... mi sono adeguato .... eccome se mi sono adeguato ...:'(
      • Anonimo scrive:
        Re: ADEGUATAMENTE?COSA VUOL DIRE?I
        Cioè nel tempo libero ti sei messo a spacciare ? Qui in italia sembra che l'unica strada per arrivare a qualcosa, compresa un minimo di tranquillità finanziaria, sia sempre quella "sbagliata" (ma sbagliata per chi ? per le leggi ? per la morale ? ma a qualcuno frega qualcosa della morale quando propone certi contratti di lavoro o crea questi cosidetti "sondaggi" ?)
        • Anonimo scrive:
          Re: ADEGUATAMENTE?COSA VUOL DIRE?I
          Se spacci vicino al Parlamento poi i clienti sono gli stessi che fanno le leggi...perciò direi che non ti dovresti fare grossi problemi.
    • Anonimo scrive:
      Re: ADEGUATAMENTE?COSA VUOL DIRE?I
      sottoscrivo tutto in pienoGuido
    • Anonimo scrive:
      Re: ADEGUATAMENTE?COSA VUOL DIRE?I
      Perchè non ti apri al tua azienda? invece che 70 euro ti fai pagare 60 e alla fine diventi ricco. Sempre tutti a lamentarsi ma mai enssuno che vuoel rischiare a fare l''imprenditore di tasca sua. Tutti a sentirsi sfruttati però ben contenti. E per inciso noi e tanti altri abbiamo inziato senza soldi con tanti debiti.ps noi ci facciamo pagare 38 euro l'ora e 34 con contratto prepagato e già ci danno dei ladri. la macchina la da l'azienda, il telefono pure, si lavora 9 massimo 10 ore al giorno, se non si rientra per mangiare a casa paghiamo il pranzo e guadagnamo poco più dei nostri dipendenti ma rispetto loro lavoriamo 2 ore in più al giorno, 1 giorno a volte 2 in più a settimana, abbiamo molte più responsabilità, corriamo più rischi, non siamo tutelati (non tutti gli euro fatturati ogni anno ti vengono pagati anzi...). Dimenticavo non trovavamo lavoro 11 anni fa e ci siamo inventati il nostro, con tanta fatica e lavoro, se qualcuno mi offre un lavoro da dipendente lo prendo subito
  • Anonimo scrive:
    Magari!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Io sono un impiegato IT e la mia retribuzione lorda mensile è di 1600 euro e non 2011 di media..... Farei la firma per aumentare di 400 euro la mia media mensile.Antani
  • Anonimo scrive:
    Re: Ok, tante belle parolone e cifre ma.

    Non sarebbe ora di snocciolare fatti invece di
    statistiche?Quando avrai intervistato anche tu 25mila persone,potrai snocciare fatti, per adesso tu che critichi tanto il quadro delineato, ti sei limitato alle opinioni e alle affermazioni senza supporto, vedi cose tipo capetti in incognito a parte e ci sara' sempre il 24enne che falsifichera le proprie credenziali .Tutti fatti ben comprovati da moli di dati eh?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ok, tante belle parolone e cifre ma.
      Li hai letti i commenti di questi giorni e lo hai fatto con il cervello acceso soprattutto ?Gli unici che hanno detto che le cose vanno bene così sono gli stessi che fanno pubblicare quei annunci esagerati e per tutta risposta ai problemi del 22enne la soluzione proposta è stata più volte "falsifica l'esperienza".
    • levm scrive:
      Re: Ok, tante belle parolone e cifre ma.
      Beh per avere un sondaggio non rappresentativo credo basti chiedere ad una decina di persone. Perche' perder tempo con sondaggi a campione facili all'injection con piu' di mille?Nessuna polemica con sondaggisti, semplicemente, da sempre ( e da buon amante della sociologia statistica) risulto diffidente davanti a queste cifre. Ed ancor di piu' davanti a chi le brandisce come attinenti...
  • Anonimo scrive:
    Come no...
    UNA MERDA E' PAGATA ADEGUATAMENTE!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Io sono fortunato!
    Ho lavorato per un anno con un contratto a progetto. Alla scadenza del contratto l'azienda ha rilanciato l'offerta ed in alternativa mi ha proposto l'assunzione a tempo indeterminato. Ho acettato il tempo indeterminato quasi contro voglia (il contratto a progetto era succulento). Ed ora sono due anni che lavoro senza mai staccare con uno stipendio di tutto rispetto, vista la tabellina riportata.Non mi sento più capace di altri, ma visti i certi cani che si fanno chiamare esperti IT mi arrangio egregiamente. Non sarà che molti hanno un'eccessiva stima di sé e poi sul campo fanno ridere? Se vi dico che il cliente presso il quale opero è in costante ricerca di personale ci credete?Saranno cinque mesi, a Milano, che non riesce a trovare persone serie che siano in grado di sopportare anche forti carichi di lavoro. E ne sono passati tanti! Molti arrivano, annusano l'aria e poi cambiano azienda, altri manco superano la selezione d'ingresso.Ho trent'anni. Fortunato? A voi il giudizio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io sono fortunato!
      Vogliamo i nomi...Se c'e' chi è serio e paga bene i lavoratori lo vogliamo sapere. A questo punto mettiamo su un bel sito con "i buoni" e "i cattivi" datori di lavoro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io sono fortunato!
      dici che le persone se ne vanno e non sanno sopportare il carico elevato di lavoro.ma questo "grosso cliente" paga bene?oppure i soliti 1200 euro CCNL??? ps: mia zia pulisce le scale e ne prende 1300.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io sono fortunato!
        - Scritto da:
        oppure i soliti 1200 euro CCNL???

        ps: mia zia pulisce le scale e ne prende 1300.
        [provocation ON]Allora perché non si va a pulire le scale?[provocation OFF]Scherzi a parte, come dicevo qualche tempo fa, è tutta una questione di domanda e offerta.Se un giorno qualcuno mi viene a offrire piú di quello che guadagno per pulire le scale in quanto c'è penuria di lavascale, beh io vado a pulire le scale, in quanto dell'IT, detto fra noi, sinceramente non me ne frega una cepp@. :DPer me il lavoro è un mezzo per campare, non il contrario. Il fatto di essere laureato non mi obbliga a fare un lavoro attinente alla mia laurea.Anzi, se sapessi fare l'idraulico lo farei , ora avrei la villa e l'SLK nuovo, e tanti saluti a tutto l'IT (rotfl)Ciao a tuttiGiulio
    • Anonimo scrive:
      Re: Io sono fortunato!
      sei invece un pò arrogante!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Io sono fortunato!
        Sicuramente mi arrogo il diritto di descrivere la mia situazione lavorativa. Il cliente paga benissimo!
  • Anonimo scrive:
    Ma bravi .....
    Ma bravi fatevi pigliare per il sedere dall'Aica!I lavoratori IT sono pagati si adeguatamente , ma c'è un piccolo ed importante particolare : non in Italia ! @^
  • Anonimo scrive:
    "Contr. di garanzia" e assenza di contr.
    Cosa vuol dire? Un cocopro rientra nella categoria?No?Allora ecco svelato l'arcano. La maggioranza di chi se la passa male - e sono tanti - sono i lavoratori a cocopro e a partita iva obbligata che non hanno garanzia di continuità e stipendi da fame.Inoltre aggiungiamo anche chi non solo non ha contratto di garanzia ma non ha neanche un contratto.Spiego.Io lavoravo nell'IT, poi ho perso il lavoro per calo (leggi: crollo) delle commesse all'azienda dove lavoravo. Sono passato per un paio di cocopro con esperienze di sfruttamento, non tanto dal punto di vista economico quanto da quello della professione: assunto come analista programmatore sono stato costretto a sistemare copie di word malfunzionanti, portare server in giro per la città, con la mia auto, e sempre con la mia auto ad andare ad acquistare materiale di consumo informatico e persino cancelleria.Schifato da ciò e non riuscendo a rientrare nel giro dei contratti a tempo indeterminato, sono rimasto chiuso fuori, espulso dall'IT.Ce la si passa male dentro e ce la si passa ancora peggio fuori.Questo quale studio lo tiene in considerazione?A cosa serve uno studio che si focalizzi su dirigenti, quadri e dipendenti dell'IT a tempo indeterminato?E' una fotografia falsata fin dall'inizio della posa. Non poteva produrre verità e infatti non l'ha prodotta.
    • Anonimo scrive:
      Re: "Contr. di garanzia" e assenza di co
      E' come se avessero scritto:"Gli operai metalmeccanici stanno bene, infatti i dirigenti guadagnano tanto"Non c'è molta differenza..."Gli italiani sono ricchi infatti Berlusconi c'ha lo yacht"Stendiamo un velo pietoso...
    • Anonimo scrive:
      Re: "Contr. di garanzia" e assenza di co
      per il tipoo che ha perso il lavoro :scommetto che hai piu di 30 anniora cosa fai?
  • Anonimo scrive:
    Sempre più distaccati dal mondo reale
    Noto sempre più questi enti e associazioni che danno numeri del tutto fuori dalla realtà, totalmente un'altro mondo rispetto alle persone normali che si alzano la mattina e vanno a lavorare. Vivono su un'altro pianeta, come l'ISTAT.Qualche appunto.1) Quanti di voi, leggendo il report con tutte quelle terminologie da gasato aziendale hanno capito realmente il significato?Io no. O almeno non credo. Se qualcuno vuole darmi dell'ignorante, faccia pure.2) La correzione "se la passano bene, almeno quelli con garanzie" denota il fatto che non hanno minimamente dato un'occhiata ad un qualsiasi sito/giornale riportante offerte di lavoro.3) Il report è praticamente dedicato soltanto a figure di alto livello, se ho capito bene (ma forse non ho capito bene, vedi punto 1)Capisco che queste figure sono importanti, ma quante aziende ci sono in Italia, veramente grandi, che lavorano nell'IT a quel livello?Quando qualcuno ha detto all'AICA che le retribuzioni sono basse, loro pensavano a che tipo di figure professionali?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre più distaccati dal mondo real


      1) Quanti di voi, leggendo il report con tutte
      quelle terminologie da gasato aziendale hanno
      capito realmente il
      significato?

      Io no. O almeno non credo. Se qualcuno vuole
      darmi dell'ignorante, faccia
      pure.Siamo in due. Arrivato a metà mi è venuto in mente quel commento del colloquio dove il capetto si riempiva la bocca di core business (o era core businesse con la e, tipico inglese italiacanizzato ?) e altre perle senza arrivare al sodo.
      2) La correzione "se la passano bene, almeno
      quelli con garanzie" denota il fatto che non
      hanno minimamente dato un'occhiata ad un
      qualsiasi sito/giornale riportante offerte di
      lavoro.Eh ma le percentuali dicono che chi vuole lavorare in Italia, si fa raccomandare dall'amico. Qui da noi, il vero giornale del lavoro, la vera agenzia interinale è il passaparola. Probabilmente è così anche per loro.

      3) Il report è praticamente dedicato soltanto a
      figure di alto livello, se ho capito bene (ma
      forse non ho capito bene, vedi punto
      1)
      Già
      Capisco che queste figure sono importanti, ma
      quante aziende ci sono in Italia, veramente
      grandi, che lavorano nell'IT a quel
      livello?Le filiali italiane di qualche multinazionale americana come hp e microsoft.
      Quando qualcuno ha detto all'AICA che le
      retribuzioni sono basse, loro pensavano a che
      tipo di figure
      professionali?Vai alla domanda 3, la risposta si trova lì
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre più distaccati dal mondo reale
      dipende dove vivi, dove lavori e che livello hai.Io come contratto a progetto arrivo a 1800 euro nette a Roma, dove lavoro gli altri non sono da meno.Dove stavo prima si andava dai 1400 ai 2000 ma ci sono anche posti dove si sta sui 1000.Tutto dipende dove si va. E' ovvio che se vuoi andare in posti importanti devo:1)bravo2)avere un'azienda ben piazzatase andate a fare i programmatori nella pinco palla SRL fatta da 20 persone è probabile che non arriviate neanche a 1000 euro. Se riuscite a piazzarvi in grossi enti allora i soldi si vedono. Ma li sono un pò più esigenti e non basta fare l'applicazioncina web con DB.Insomma, se doveste fare un esame di informatica all'università dovete riuscire a superarlo senza aprire il libro neanche una volta. Se quelli vi mettono ancora in difficoltà allora è un pò presto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sempre più distaccati dal mondo real
        - Scritto da:
        dipende dove vivi, dove lavori e che livello hai.
        Io come contratto a progetto arrivo a 1800 euro
        nette a Roma, dove lavoro gli altri non sono da
        meno.Ecco, a questo punto sorge spontanea la domanda:come hai trovato lavoro? Che canali hai usato?(non è una provocazione tipo "sei raccomandato, sarei interessato davvero a saperlo)Io ho da poco cambiato lavoro, ho incominciato con la "pincopallo srl", come dici tu, ed è stata buona per farmi le ossa. Oggi lavoro per una media impresa, e tuttavia, pur non essendo il mio stipendio granchè (1100 cocopro), in giro non trovo niente di meglio.La quasi totalità delle offerte che leggo in giro sono appunto delle "pincopallo srl"...
        • pentolino scrive:
          Re: Sempre più distaccati dal mondo real
          Sono della picopallo s.r.l. perchè è l' azienda che ha bisogno di farsi conoscere.Le aziende veramente importanti non hanno bisogno di mettere gli annunci perchè tanto gli arrivano un pacco di curricula al giorno solo per il fatto che hanno un grosso nome...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sempre più distaccati dal mondo real
            Accenture eh..
          • Anonimo scrive:
            Re: Sempre più distaccati dal mondo real
            - Scritto da: pentolino
            Sono della picopallo s.r.l. perchè è l' azienda
            che ha bisogno di farsi
            conoscere.
            Le aziende veramente importanti non hanno bisogno
            di mettere gli annunci perchè tanto gli arrivano
            un pacco di curricula al giorno solo per il fatto
            che hanno un grosso
            nome...Ma che stai dicendo ? Le multinazionali gli annunci li mettono sui propri siti ! Guardati per esempio il sito Nvidia nella sezione jobs, ce ne sono a decine di annunci di posti vacanti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sempre più distaccati dal mondo real

          Basta che non fai come molti miei
          amici che dicono "ho lavorato tutto il
          giorno, la sera voglio essere libero".noo certo tanto si vive per lavorare no?ma che bello stare tutto il giorno davanti a un PC e la sera sui libri, e che brutte compagnie devi frequentare, 'sta gente strana che dopo aver lavorato tutto il giorno, vuole essere libero la sera...e magari vogliono pure fare le ferie anziché un bel corso di JAVAttelapesca.NET
          Se non si ha la fortuna di poter
          imparare continuamente dal lavoro
          qualche sera si deve sacrificare.si poi quando avrai 40 anni ti guarderai indietro e dirai "ma che bella giovinezza che si fugge tuttavia!...."
          I consigli che ti posso dare sono i soliti:
          impara, impara, impara e le ore morte in ufficio
          usale per imparare e fare
          esperimenti.Ecco, qui si che sono d'accordo e quoto su tutta la linea.Finite le 8 ore però vorrei essere libero di fare quello che mi pare, visto che sfortunatamente (?) non mi identifico nel lavoro che faccio, come penso la maggior parte delle persone "normali" (absit iniuria verbis).Cordiali saluti, e buona serata ;)Giulio
      • Anonimo scrive:
        Re: Sempre più distaccati dal mondo real
        - Scritto da:
        dipende dove vivi, dove lavori e che livello hai.
        Io come contratto a progetto arrivo a 1800 euro
        nette a Roma, dove lavoro gli altri non sono da
        meno.
        Dove stavo prima si andava dai 1400 ai 2000 ma ci
        sono anche posti dove si sta sui
        1000.
        Tutto dipende dove si va. E' ovvio che se vuoi
        andare in posti importanti
        devo:

        1)bravo
        2)avere un'azienda ben piazzata

        se andate a fare i programmatori nella pinco
        palla SRL fatta da 20 persone è probabile che non
        arriviate neanche a 1000 euro. Se riuscite a
        piazzarvi in grossi enti allora i soldi si
        vedono. Ma li sono un pò più esigenti e non basta
        fare l'applicazioncina web con
        DB.
        Insomma, se doveste fare un esame di informatica
        all'università dovete riuscire a superarlo senza
        aprire il libro neanche una volta. Se quelli vi
        mettono ancora in difficoltà allora è un pò
        presto.Parli da classico raccomandato nullafacente. Ma che ti dice la testa ? Secondo te la bravura sta nel ricordare a memoria a pappagallo le cose?Allora per praticamente tutti i progettisti e programmatori delle multinazionali più importanti, quelli che fanno giochi come Doom3, HalfLife2 e così via possono anche licenziarsi perchè sarebbero schiappe, eh ? Leggiti gli history dei blog di Carmack della ID Software quando descrive ad esempio che si sono dovuti smazzare roba di fisica mai studiata prima per implementarla nei giochi.. che pensi che si interroghino fra di loro e se qualcuno non sa una cosa a memoria lo bocciano ? Ma sveglia !!! Ciò che conta è il risultato, pensi che ti impediscano di usare i libri sul posto di lavoro ? Se ci sono posti di lavoro in Italia in cui succede allora i capi vanno licenziati in tronco perchè sono degli idioti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sempre più distaccati dal mondo real
          - Scritto da:
          Parli da classico raccomandato nullafacente. Ma
          che ti dice la testa ? Secondo te la bravura sta
          nel ricordare a memoria a pappagallo le
          cose?
          Allora per praticamente tutti i progettisti e
          programmatori delle multinazionali più
          importanti, quelli che fanno giochi come Doom3,
          HalfLife2 e così via possono anche licenziarsi
          perchè sarebbero schiappe, eh ?

          Leggiti gli history dei blog di Carmack della ID
          Software quando descrive ad esempio che si sono
          dovuti smazzare roba di fisica mai studiata prima
          per implementarla nei giochi.. che pensi che si
          interroghino fra di loro e se qualcuno non sa una
          cosa a memoria lo bocciano ? Ma sveglia !!! Ciò
          che conta è il risultato, pensi che ti
          impediscano di usare i libri sul posto di lavoro
          ? Se ci sono posti di lavoro in Italia in cui
          succede allora i capi vanno licenziati in tronco
          perchè sono degli idioti.QUOTO. Non ho mai visto posti dove non ti consentono di consultare documentazione mentre lavori... anzi, se vogliamo dirla proprio tutta, e' impossibile programmare (almeno qualcosa di serio) senza dover consultare varia documentazione. La bravura non sta nel ricordare a memoria tutto ma nell'applicare concetti teorici (o pratici, ma con situazioni differenti) alla pratica di cio' che bisogna realizzare; chi afferma il contrario o parla per sentito dire o dice idiozie tanto per parlare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre più distaccati dal mondo reale

      Noto sempre piu` questi enti e associazioni che
      danno numeri del tutto fuori dalla realta`
      totalmente un'altro mondo rispetto alle persone
      normali che... che non solo non sanno nulla di statistica ma non hanno nemmeno fatto le medesime ricerche prima di aprire bocca.
      Qualche appunto.
      1) Quanti di voi, leggendo il report con tutte
      quelle terminologie da gasato aziendale hanno
      capito realmente il
      significato?
      Io no. O almeno non credo. Se qualcuno vuole
      darmi dell'ignorante, faccia
      pure.Io si e voglio darti dell'ignorante, grazie del tuo consenso.
      2) La correzione "se la passano bene, almeno
      quelli con garanzie" denota il fatto che non
      hanno minimamente dato un'occhiata ad un
      qualsiasi sito/giornale riportante offerte di
      lavoro.Se guardi anche mille giornali non rendi falsa questa frase.Comunque, per tornare alle persone che non sanno nulla di statistica, a quanto pare credi che per misurare il livello di uno stipendio bisogna leggere le offerte dei giornali...Ammetterai che e' tortuoso e indiretto rispetto a intervistare gli interessati.
      3) Il report e` praticamente dedicato soltanto a
      figure di alto livello, se ho capito beneSi parla di tutti i livelli.
      Capisco che queste figure sono importanti, ma
      quante aziende ci sono in Italia, veramente
      grandi, che lavorano nell'IT a quel
      livello?Quale livello, quello delle parole difficili che non capisci?
      Quando qualcuno ha detto all'AICA che le
      retribuzioni sono basse, loro pensavano a che
      tipo di figure professionali?Ai tosatori di puffi, cavo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre più distaccati dal mondo real

      1) Quanti di voi, leggendo il report con tutte
      quelle terminologie da gasato aziendale hanno
      capito realmente il
      significato?

      Io no. O almeno non credo. Se qualcuno vuole
      darmi dell'ignorante, faccia
      pure.
      Cosa credi, sono mestieri generati con polygen e la grammatica 'professionisti'Prof. Dott. Davide Baroncelli, Ph.D. - Analysis Business EngineerArch. Marco Gaion - Technical Model EngineerGeom. Paolo Quaglio - Intranet ManagerDott. Dott. Giulio Manzonetto, Ph.D. - Architecture J2EE Evangelist...Mica li avevi presi sul serio?
  • Anonimo scrive:
    e se non fosse per Prodi anche di più
    come non ringraziare il nostro amato Presidente Del Consiglio che grazie all'aumento di tasse sul mio contratto a progetto mi ha fatto perdere un sacco di soldi.Un ottimo modo per migliorare le cose, il contratto a progetto costa di più ma è sempre meno conveniente di un tempo indeterminato.Grazie mille
    • Anonimo scrive:
      Re: e se non fosse per Prodi anche di pi
      - Scritto da:
      come non ringraziare il nostro amato Presidente
      Del Consiglio che grazie all'aumento di tasse sul
      mio contratto a progetto mi ha fatto perdere un
      sacco di
      soldi.Guarda che sono contributi pensionistici, non tasse tipo IRAP, etc.Lo so anche io che questo significa che, aumentando il costo del lavoro a progetto il capo ci penserà due volte prima di darci l'aumento, ma visto che prendiamo dei contributi ridicoli forse è il caso di pensarci due volte prima di dire che è male.La pensione integrativa è cosa buona MA da sola non basta.
      • Anonimo scrive:
        Re: e se non fosse per Prodi anche di pi
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        come non ringraziare il nostro amato Presidente

        Del Consiglio che grazie all'aumento di tasse
        sul

        mio contratto a progetto mi ha fatto perdere un

        sacco di

        soldi.

        Guarda che sono contributi pensionistici, non
        tasse tipo IRAP,
        etc.

        Lo so anche io che questo significa che,
        aumentando il costo del lavoro a progetto il capo
        ci penserà due volte prima di darci l'aumento, ma
        visto che prendiamo dei contributi ridicoli forse
        è il caso di pensarci due volte prima di dire che
        è
        male.

        La pensione integrativa è cosa buona MA da sola
        non
        basta.Dato che la pensione e' cosi' importante come dici, vorrei avere tutti i soldi e poi ci penso io a investirli in qualcosa di sicuro, che me li da come e quando voglio io e di cui mi fido - e stai sicuro che non e' l'INPS.
        • Anonimo scrive:
          Re: e se non fosse per Prodi anche di pi
          .

          Dato che la pensione e' cosi' importante come
          dici, vorrei avere tutti i soldi e poi ci penso
          io a investirli in qualcosa di sicuro, che me li
          da come e quando voglio io e di cui mi fido - e
          stai sicuro che non e'
          l'INPS.
          Sai quanti ne conosco che dicevano cosi'ed hanno investito ad esempio in parmalat ?quanti adesso sognerebbero di averel'INPS e si trovano senza nulla da parte ?
          • Anonimo scrive:
            Re: e se non fosse per Prodi anche di pi
            il problema è che ormai anche l'inps investirà nelle medesime aziende.. quindi il rischio di ritrovarsi a panza all'aria è per tutti... senza contare la parte che storneranno per finanziare le future missioni di "pace", vedi quella fino al 2009 in "afaghistan"
    • Anonimo scrive:
      Re: e se non fosse per Prodi anche di pi
      - Scritto da:
      come non ringraziare il nostro amato Presidente
      Del Consiglio che grazie all'aumento di tasse sul
      mio contratto a progetto mi ha fatto perdere un
      sacco di
      soldi.
      Un ottimo modo per migliorare le cose, il
      contratto a progetto costa di più ma è sempre
      meno conveniente di un tempo
      indeterminato.

      Grazie milleInvece di lamentarti con prodi lamentati con il tuo schiavista che ti sfrutta.
      • Anonimo scrive:
        Re: e se non fosse per Prodi anche di pi
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        come non ringraziare il nostro amato Presidente

        Del Consiglio che grazie all'aumento di tasse
        sul

        mio contratto a progetto mi ha fatto perdere un

        sacco di

        soldi.

        Un ottimo modo per migliorare le cose, il

        contratto a progetto costa di più ma è sempre

        meno conveniente di un tempo

        indeterminato.



        Grazie mille

        Invece di lamentarti con prodi lamentati con il
        tuo schiavista che ti
        sfrutta.come i bambini: "ti sfrutta poverino".mi dà 1800 euro al mese (netti) e non lo vedo mai visto che sono consulente.Ci si vede solo per la classica cena aziendale.
Chiudi i commenti