Quando la tappezzeria isola il WiFi

Ricercatori francesi realizzano una carta da parati corretta all'argento, in grado di bloccare le onde elettromagnetiche diffuse a certe frequenze. E di salvaguardare la sicurezza della rete senza fili domestica

Roma – Da due centri di ricerca francesi arriva la notizia della creazione di una carta da parati “anti WiFi”, un sistema di copertura delle pareti (e del soffitto, e del pavimento…) economico e progettato per inibire la libera circolazione delle frequenze elettromagnetiche usate nelle reti senza fili.

Caratteristica principale di questa tappezzeria high-tech è quella di essere ricoperta da cristalli di argento , nanostrutture integrate in modo da bloccare le onde elettromagnetiche a particolari frequenze. Apparentemente la presenza di argento non fa crescere il prezzo del materiale, dal costo paragonabile a quello di una tappezzeria tradizionale di medio livello.

I pattern secondo cui si dispongono i nanocristalli possono essere modificati, e oltre al WiFi c’è la possibilità di bloccare la fuoriuscita di qualsiasi tipo di onde radio nella stanza. Il prodotto sarà in commercio entro il 2013, e i ricercatori dicono che l’utente potrà anche ricoprire il materiale con la pittura una volta applicato alle pareti.

Le controindicazioni della tappezzeria anti-onde radio? Per funzionare a dovere occorre ricoprire tutte le pareti di una stanza, compresi pavimenti e soffitti. In caso di presenza di finestre la copertura finisce per essere inutile, anche se i ricercatori dicono di essere al lavoro su una versione trasparente del materiale.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Mux scrive:
    è curioso
    Ci avete fatto caso che quando è windows ad avere delle falle le discussioni si allungano a chilometri invece se è un software open source non succede niente :)Saluti
    • krane scrive:
      Re: è curioso
      - Scritto da: Mux
      Ci avete fatto caso che quando è windows ad avere
      delle falle le discussioni si allungano a
      chilometri invece se è un software open source
      non succede niente
      :)
      SalutiCerto perche' invece di scrivere tante cagate qua si prende il sorgente, si fanno le due correzioni e fine del problema e della discussione.
      • ruppolo scrive:
        Re: è curioso
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Mux

        Ci avete fatto caso che quando è windows ad
        avere

        delle falle le discussioni si allungano a

        chilometri invece se è un software open
        source

        non succede niente

        :)

        Saluti

        Certo perche' invece di scrivere tante cagate qua
        si prende il sorgente, si fanno le due correzioni
        e fine del problema e della
        discussione.Certo, basta solo attendere quegli 8 anni o giù di lì: The PHP-CGI remote code execution bug was discovered by security researchers, who traced the flaw to changes introduced in the codebase way back in 2004. (dalla pagina linkata nell'articolo)
        • krane scrive:
          Re: è curioso
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: krane

          - Scritto da: Mux


          Ci avete fatto caso che quando è windows ad

          avere


          delle falle le discussioni si allungano a


          chilometri invece se è un software open

          source


          non succede niente


          :)


          Saluti



          Certo perche' invece di scrivere tante cagate
          qua

          si prende il sorgente, si fanno le due
          correzioni

          e fine del problema e della

          discussione.

          Certo, basta solo attendere quegli 8 anni o giù
          di
          lì:

          <i
          The PHP-CGI remote code execution bug was
          discovered by security researchers, who traced
          the flaw to changes introduced in the codebase
          way back in
          2004. </i


          (dalla pagina linkata nell'articolo)Beh, sistemalo no ? Che stai qua a parlare ?
    • rotella scrive:
      Re: è curioso
      php al tappeto
Chiudi i commenti