Radeon R9 290, AMD colpisce ancora

Sunnyvale continua a scompaginare le carte sul mercato delle GPU discrete con il suo nuovo prodotto, una sorta di R9 290X depotenziata ma caratterizzata da un rapporto prezzo/prestazioni a dir poco invitante
Sunnyvale continua a scompaginare le carte sul mercato delle GPU discrete con il suo nuovo prodotto, una sorta di R9 290X depotenziata ma caratterizzata da un rapporto prezzo/prestazioni a dir poco invitante

A breve distanza dal debutto ufficiale dell’architettura GCN 1.1 (Graphics Core Next) con Radeon R9 290X, AMD lancia ora la sua nuova unità discreta basata su GPU Hawaii, Radeon R9 290. Il livello di performance è ancora molto elevato, mentre quello che salta subito all’occhio è il prezzo estremamente competitivo con cui la società statunitense ha scelto di commercializzare la nuova soluzione per il gioco ad alte prestazioni su PC.

Radeon R9 290

La GPU Radeon R9 290 include 2560 stream processor (contro i 2816 della Radeon R9 290X), 160 texture unit (contro 176), 64 ROP (idem per la R9 290X) ed è caratterizzata da un clock base di 662MHz (727MHz) che aumenta fino a 947MHz (1000MHz) in modalità turbo. Anche qui la memoria è di 4 Gigabyte con ampiezza di bus a 512 bit, così come invariati restano il processo produttivo (28 nm), il numero complessivo di transistor del processore (6,2 miliardi) e il supporto garantito alle nuove API evolute di AMD meglio note come Mantle (per l’accesso a basso livello dell’hardware grafico) e TrueAudio.

Radeon R9 290

AMD sottolinea le qualità della sua nuova Radeon che permettono all’azienda di “cementare la propria posizione come fornitore di esperienze videoludiche definitive”, qualità che comprendono anche il livello di prezzo (400 dollari) come diretta risposta alle riduzioni di prezzo decise da NVIDIA per le GeForce GTX 7X0 in seguito al debutto di Hawaii/GCN 1.1.

Le recensioni in laboratorio delle caratteristiche di Radeon R9 290 sottolineano le suddette qualità e rimarcano la brevissima distanza che intercorre, in quanto a prestazioni, tra la nuova GPU e la precedentemente commercializzata Radeon R9 290X.

Radeon R9 290

La nuova Radeon è capace di offrire il 97 per cento delle prestazioni di Radeon R9 290X con un costo inferiore di 150 dollari, sostengono le suddette recensioni, senza considerare che le performance sono superiori alla GeForce GTX 780 di NVIDIA (100 dollari in più).

Una scheda così potente e appetibile ha in sostanza la capacità di ridefinire il mercato delle GPU discrete, con l’unico, evidente difetto di essere molto più rumorosa rispetto alla concorrenza. E se le performance non bastassero , ad aggiungere valore alla proposta di AMD ci pensa la possibilità di avere in regalo tre videogiochi di primaria importanza assieme all’acquisto della scheda nei negozi.

Alfonso Maruccia

fonte immagini: 1 , 2 , 3

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

05 11 2013
Link copiato negli appunti